Sei sulla pagina 1di 195

QUIEN ES? QUIEN ES?

testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: riccardo burchielli

lo sceriffo pat garrett è sulle tracce del bandito william bonney, meglio conosciuto
come billy the kid. la sua caccia lo ha condotto attraverso tutto il paese, fino alla
città di rosamunda, lungo il confine con il messico. lì, lo sceriffo garrett conta
di trovare la bella charlotte, un tempo compagna del kid, e spera che lei
possa dargli una traccia per catturare il fuorilegge.

3
ghhhh...

carino...

4
come pos-
so servirvi,
straniero?

5
una stanza per una notte e
un’informazione... e versami
pure qualcosa da bere.

sto cercando
una ragazza...

per la
stanza fanno
due dollari... per
l’informazione,
dipende.

se si tratta solo di
questo, siete capitato proprio
nel posto giusto... le ragazze come la
sono la specialità del preferite? bian-
mio locale! ca? negra? mes-
sicana? o magari
vi interessa una
pelleossa?

non stupitevi...
basta strappargli tut-
ti i denti e a quel punto
sono docili come agnelli-
prego? ni. dovreste vedere cosa
sono in grado di fare
con quelle boccucce
fameliche!

6
il vecchio rupert voleva
addirittura sposarsene una... diceva
che le pelleossa non stanno a cian-
ciare tutto il giorno come le donne
vive e che a letto sono molto
meno schizzinose!

e per la cucina e le
faccende di casa... come
l’avrebbe risolta il
vecchio rupert?

probabilmente
pensava di pren-
derne una di quelle
non troppo frol-
late, con almeno
mezzo cervello e come è
funzionante. andata a
finire?

non se n’è fatto più nulla... quel


beone di rupert si è fatto mordere
da una pelleossa vagabonda mentre
cercava di catturarla per mettere
in atto il suo proposito.

quando è tornato
qui era già diventato
uno di loro... io ho fatto
quello che ho potuto e
ora eccolo laggiù.

gh...

7
mano d’opera
a buon mercato,
uh?

che vorreste
insinuare? un messicano
vivo mi costerebbe
meno di lui...
rupert è un
privilegiato... qui ha
un tetto sulla testa,
nessuno cerca di far-
gli saltare il cervello
e ogni tanto gli allun-
go anche un pezzo di
carne macinata!

e questo,
lasciatevelo dire, è
un vero gesto generoso
da parte mia... i pelleos-
sa non hanno realmente
bisogno di mangiare, ma
a stomaco pieno sono
più ubbidienti e di
buon umore.

è un modo di vedere
la cosa... e comunque,
non sono affari miei.

ben detto!
ma ora parliamo
di altre faccende...
la volete ancora
quella ragazza?

8
sì, ma ne cerco una
speciale... il suo nome
è charlotte.
siete un
intenditore, uh?
charlotte è la più
ambita delle mie
puttane... ma
costa cara.

ho di che
pagare.

però ho
una cortesia da
chiedervi...

cosa?

non lo metto in
dubbio, si vede che
siete un gentiluomo.
vi darò la mia stanza
migliore e manderò
subito a chiamare
charlotte!

fatevi un bel
bagno... quella
ragazza ha gusti
difficili.

9
è permesso?

tu?

fai la brava ed
entra, charlotte...
non sono dell’umore
per sopportare una
delle tue scenate.

10
sto cercando
il ragazzo, e tu
devi sapere dove
si è andato a
cacciare.

io non ne
so nulla... non
non me l’ho più visto da
la faccio con i dopo che tu l’hai
pelleossa. ammazzato come
un cane.

gli avevo
dato tutte le
in giro si
possibilità, char-
dice che billy
lotte... sarebbe
non sia come
dovuto andarse-
tutti gli
ne in messico e
altri...
restarci.

oppure poteva
mettersi a quattro
zampe e diventare
un cagnolino amma-
e tu di sta- estrato di chisum
re a quattro e del governatore
zampe ne sai wallace, come
qualcosa, hai fatto tu.
vero?

sei un
porco.

11
cosa
vuoi farmi,
pat?

pestarti a sangue
fino a quando non sono
sicuro che mi stai di-
cendo la verità...

fai del tuo


peggio, figlio
di puttana!

ah!

12
basta,
ti prego!
non so do-
ve si trova
billy, è la
verità!

se mi stai
mentendo sarò co-
stretto a tornare e
avrò un umore peg-
giore di quello
di oggi...

ti voglio credere,
ti ho detto tutto charlotte... ma devi capire
quello che so... adesso che ho pagato per averti
lasciami andare! tutta la notte e io detesto
scialacquare i miei
soldi.

sei un
lurido pezzo verissimo. e se
di merda! vuoi saperlo...

...non ho
nemmeno fatto
il bagno.

13
uh?

quien es?
quien es? sono le
chi è? ultime parole che ho
pronunciato, prima
che tu mi spaccassi
il cuore...

b-billy?

14
charlotte...

in carne,
ossa e vermi,
amico mio!

proprio lei.
mi ha aperto la
porta e si è por-
tata via la pistola
che tenevi sotto
il cuscino.

dannata
puttana!

non dovresti
parlare in questa
maniera di mia moglie,
pat... non è una
cosa carina.

tu e
lei?
...cristo, è
disgustoso!

15
tu non scopi
tua moglie da anni,
pat... non venire a
giudicare quello
che fanno gli
altri.

sei davvero
sveglio per essere
un cadavere am-
bulante...

ho avuto fortuna.
tutta questa storia dei
pelleossa è cominciata pochi
giorni dopo che tu mi avevi
mandato nella fossa... il mio
cervello non è marcito a
lungo sottoterra.

perché mi
buon stai cercando?
per te. non ti è bastato
ammazzarmi una
volta?

16
io non ho voce in
capitolo... è chisum che
ti vuole morto una volta
per tutte. la guerra di
lincoln è finita e adesso
lui vuole che tu te eri ufficialmente
ne stia buono. defunto... si può sapere
perché diavolo hai do-
vuto ricominciare con
le tue bravate?

un cane morto
non impara truc-
chi nuovi, pat.

stai per
ammazzarmi?

sì.

17
urgh!

il lato positivo dei pelleossa


è che sono lenti...

18
il lato negativo è che si muovono
sempre in gruppo!

prendetelo!
prendete quel
bastardo!

merda...

19
che cazzo
sta succedendo,
qui?

ghhhrrrr...

argh!
cristo!
pelleossa!

un diversivo... è tutto
quello che mi serviva!

20
al fuoco!
al fuoco!

dov’è
l’incendio?

ghhhh....

oh, cazzo...

21
billy deve aver preparato questa trappola
apposta per me... ma la sua banda non
sembra andare troppo per il sottile.

argh... pietà...
pietà vi prego...
arghhhh!

22
è tutto inutile... sono troppi.

yaaa!

farmi ammazzare
oggi non servirà
a nessuno...

23
quel coniglio è
riuscito a scappare... vorrà dire che
lo ammazzeremo la
prossima volta.

non
ha altra
credi sul scelta.
serio che si
farà vedere
di nuovo?

e tu, billy? tu ce l’hai


un’altra scelta?

un cane
morto non impara
trucchi nuovi...

24
ti vedo mi vedi per
male, pat. come mi sento,
samuel...
ancora il
ragazzo?

ancora lui...
lascia qui la bottiglia
e vattene, samuel.

messico...
devo andare in
messico se voglio
ritrovare billy.

io lo odio il messico.

quella gente ha fatto del ragazzo una specie di


santo mentre io, per loro, sono il giuda che
lo ha tradito... e forse è pure vero.

sono stato costretto, è vero...


ma non voglio stare a giustificarmi.

25
era una storia chiusa... ma
poi il ragazzo l’ha rovinata
quando ha deciso di tornare
dalla tomba.

io ho fatto le mie scelte,


billy ha fatto le sue...
e ognuno di noi ne ha
pagato il prezzo.

quel vaccaro bastardo di chisum ha


minacciato di togliermi tutto quello che
avevo e di mettere la mia famiglia sulla
strada se non avessi portato a termine il
lavoro per cui mi aveva pagato... di nuovo.

uno come chisum non riesce


a capire che certe leggende
sono dure a morire... specie se
bisogna ammazzarle due volte.

una volta era più semplice... i defunti avevano


il buon gusto di restarsene sotto terra, in
maniera da permettere ai vivi di andare
avanti con i loro affari...

oggi abbiamo imparato a


convivere con i morti...

...ma ancora non riusciamo a


vivere con i nostri fantasmi.

26
mamma, seppellisci le mie pistole...
io non posso più sparare.

quella nuvola nera sta


scendendo su di me...

mamma, leva il sangue dai miei occhi...


io non posso più vedere.

sto male e sono stanco


di combattere...

mamma, fai smettere di suonare le


campane... io non le posso più sentire.

sono solo e sto piangendo... e mi


sento come se stessi bussando
alle porte del paradiso.

27
merda.

lo hai detto,
ragazzo!

28
bussando alle porte
dell’inferno
testi E CHiNE:
ROBERTO RECCHiONi
disegni:
WERTHER DELL’EDERA

cosa spin-
ge un uomo ad
attraversare
il deserto a
piedi?

29
hai sparato tutti e sei i
colpi della tua pistola...
stupido cabrõn!

devi aver
corso per
ore, uh? ma al-
la fine i pelle-
ossa ti hanno
preso lo
stesso...

loro non si
stancano mai.

non te l’hanno
detto che l’ulti-
mo colpo è per gh...
se stessi?

oggi è il tuo
giorno fortunato,
amico.

30
ya!

quel messicano non poteva che


arrivare da san leõn... è l’unico
paese nell’arco di trenta miglia.

è sulla mia strada...


più o meno.

una piccola giusto il tempo di bermi una birra...


deviazione sul e magari togliermi lo sfizio di capire cosa
mio camino. ci faceva quel disgraziato nel deserto.

31
mia madre diceva che la
curiosità uccise il gatto.

ma sono certo che adesso quel gatto


è un pelleossa pure lui.

e mi toccherà ammazzarlo altre otto volte prima


che si decida a restarsene nella tomba.

32
che
succede,
billy?

non riesci a
dormire?

ho fatto un
brutto sogno.

non credevo che oh, sì... ma hanno


i morti potessero possono. solo incubi.
sognare...

33
stai
quel
pensando
a garrett,
bastardo ti
vero? ha ucciso.

è il mio
migliore
amico.

nessuno è
perfetto.

credevo
che avessi deciso di
chiudere i conti con lui...
pensavo che volessi
ammazzarlo.

e lo farò...
ma questo non si-
gnifica che io e lui
non potremo più
essere amici.

34
sono morto,
sei
amore mio.
strano,
billy.

eri strano
anche prima.

35
mi spiace,
señor...

posso servirvi
solo acqua... non ab-
biamo più birra, whisky,
tequila o altro. tutte
le nostre scorte sono
terminate da giorni,
ormai.

problemi con i
rifornimenti?

nessuno
passa più da que- e come fate a
ste parti... troppi sopravvivere?
pelleossa nel
deserto.

36
con molta
fatica, señor...
e ultimamente le
cose sono anche
peggiorate.

prima quei mostri


si limitavano a giron-
zolare in giro, adesso
sembra che si siano
organizzati.

“hanno fatto razzia dei


cavalli e del nostro
bestiame...”

“...poi hanno iniziato ad attaccare la


gente, strappandola dalle loro case.”

37
e voi non
state facendo
nulla per scac- due giorni fa mio
ciarli? cognato è andato a cer-
care soccorso a forte
condenaciõn, ma è dovuto
andare a piedi perché in
paese non ci sono più
cavalli né muli...

...speravo
che voi lo
aveste incon-
trato lungo il
cammino.

sì, l’ho
visto...

era
morto.

c-capisco...
allora tutto
è perduto.

questo
è per il di-
sturbo.

38
la disperazione.

è la disperazione a spingere un uomo ad


attraversare il deserto a piedi... avrei
dovuto capirlo da subito.

señor...

voi potreste
cosa? salvarci tutti... il
forte di condenaciõn
dista poco più di un
giorno a cavallo.

non credo che


i soldati messicani
darebbero retta a un
gringo... e comunque
i miei affari mi porta-
no nella direzione
opposta.

39
in questo
caso...

...dovremo
arrangiarci
da soli.

la disperazione spinge l’agnello a


diventare lupo... se proprio non
ha altra scelta.

40
questa è
la situazione,
billy...

...nelle ultime due


settimane sono riuscito a
radunare centocinquanta
teste frolle, e conto di
recuperarne parecchie
altre, nel viaggio di
ritorno.
c’è qualche
il deserto elemento
è pieno di valido?
vagabondi,
in questo
periodo!

sono tutti trovare gente


obbedienti e sveglia non è
affamati, bil- facile...
ly... ma il sole
li ha cotti a
puntino!

41
e noi li sfrut-
tiamo per i nostri
scopi... proprio come
quei bastardi contro
cui ci stiamo bat-
tendo.
io non mi
lamento... non ti
puoi mai fidare di
qualcuno troppo
sveglio.
con i teste
frolle, invece...
basta dargli da
mangiare e ti se-
guiranno in capo
al mondo!

sono i soldati della


nostra guerra, billy... se
avessero un cervello per
pensare, sarebbero i primi
a offrirsi volontari!

e tu
che succede, billy?
come fai a
la tua puttana con
saperlo?
il sangue caldo ti
sta confondendo
le idee?

credevo che
questa fosse una
riunione di guerra,
miguel... non quat-
tro chiacchiere
tra comari.

42
la mia gente è a san leõn... per
quando sarò tornato da loro dovrebbero
aver spolpato fino all’osso quel villaggio
e fatto nuovi adepti alla causa.

li porterò lo sarò, non


qui tra due o preoccuparti
tre settimane per me.
per unirli con
i tuoi...
...sempre
che tu sia
pronto.

ma che
diavolo?

charlotte!

43
grrrrr...

billy!

gh!

lontani
da lei!

44
stai bene? ti
ha morso?

s-sto bene,
billy... sono solo
spaventata.

ero uscita
per andare a
prendere l’acqua
al pozzo e lui...
lui sembrava
tranquillo!

è l’odore
della carne fre-
sca, charlotte...
li fa impazzire.

succede anche
a me e miguel...
ma noi possiamo
controllarci,
se vogliamo.

45
ho camminato in
mezzo a loro mol-
te volte, billy... e c’ero io al tuo fianco,
non mi hanno mai charlotte... questi disgraziati
aggredita! obbediscono ai miei ordini, ma
sono troppo stupidi per
ricordarseli a lungo.

mi stai dicendo
che senza di te... io
sono una specie di
prigioniera?

è per il tuo
bene, char-
lotte...

...per la tua
sicurezza.

46
spiacente,
señor... ma è
per la vostra
sicurezza!

non ci fidiamo di voi,


ma non vogliamo neanche
ammazzarvi o darvi in pasto
ai pelleossa senza nes-
suna arma con cui
difendervi...

e se il ragazzo
non ce la fa o i pel-
leossa vi ammazzano
tutti prima?

a noi serviva
solo il vostro
cavallo... quando
il giovane emiliano
tornerà con i sol-
dati, sarete libero
di andarvene.

allora sarete il
più fortunato di tutti
noi, señor... i pelleossa
non riusciranno mai ad
aprire questa gabbia,
ma voi morirete di
fame e di sete.

47
avrei fatto bene
ad accettare la
vostra richiesta
d’aiuto, uh?

ognuno è artefice e i pelleossa cosa


della propria sorte, sarebbero? un ac-
señor... e il buon dio fa conto sull’inferno
in modo che tutti paghino che ci aspetta?
il giusto prezzo,
alla fine.

potrebbe anche
darsi... ma io non
sono troppo an-
sioso di saldare
quel conto.

sono
solamente un
oste... ma so che,
se punto quest’af-
fare contro qual-
cosa e tiro il
sicuro di grilletto,
saperlo usare spara.
quello?

48
spiacente,
señor... ma voi
avete già avu-
to la vostra
occasione.

potrei esservi
utile... sono un
buon tiratore.

ci vediamo
domani mattina...

...forse.

49
mamma, seppellisci le mie pistole...
io non posso più sparare.

mamma, leva il mio sangue dai miei


occhi... io non posso più vedere.

mamma, fai smettere di suonare le


campane... io non le posso più sentire.

sono solo e sto piangendo... e mi


sento come se stessi bussando
alle porte del paradiso.

50
que viva mexico
testi E CHiNE: ROBERTO RECCHiONi disegni: WERTHER DELL’EDERA

lo sceriffo garrett, sempre alla ricerca del bandito billy the kid, è caduto in trappola in messico e ora
è rinchiuso nella prigione di san leõn. i pelleossa tengono il paese sotto assedio e si stanno
preparando a lanciare il loro assalto decisivo.

grrrr...

51
grrrrr...

certe mattine non vale proprio


la pena di svegliarsi.

il combattimento tra gli ultimi uomini abili di


san leõn e i pelleossa è stato un disastro.

prima ho sentito gli spari...

...poi le urla dei vivi...

infine più niente.

per qualche ora sono


stato tranquillo... ho
persino dormito.

52
poi mi hanno trovato.

grrr...

l’ultimo uomo ancora


vivo in tutta la città.

le sbarre della cella sono


troppo solide e ben fissate.

i pelleossa non hanno la forza per abbatterle


e la prigione è troppo piccola per permetter
loro di spingere tutti insieme.

mi sento come una carota appesa


a un bastone, davanti al muso di
un mulo.

quelli continueranno a pigiarsi e


pigiarsi contro la mia gabbia, ma
non mi raggiungeranno mai.

e fa impazzire anche me.

è una cosa che li fa impazzire.

53
se riescono ad abbattere la
gabbia sono fottuto.

se non ci riescono, sono fottuto


lo stesso, visto che non ho né
acqua né cibo e nessuno sta
venendo a salvarmi.

una sola scelta possibile. quella dei vigliacchi.

e che dio perdoni la


mia anima.

54
impiccarsi è una faccenda complicata. una
condizione ideale prevede una corda insaponata
e un posto abbastanza alto da cui spezzarsi il
collo sul colpo.
gh!

altrimenti ti soffoca lentamente.

che diavolo significa... “crik”?

55
se stai cercando soddisfazione,
io sono freddo come un cada-
vere e più caldo dei dadi che
rotolano.

se sei in cerca di rogna...


io sono l’uomo che fa
per te, bambina.

ti spedisco
all’inferno.

ti porto in paradiso.

scopamibillyscopamibilly
scopamibillyscopamibilly
scopamibilly...

sono dinamite, questa


notte... guardami
esplodere.

56
ah!

oh... sì!

uh?

no!

hai cercato
di mordermi,
ma che diavolo? billy!

57
n-no... io non volevo...
non può essere...

non ti farei mai


del male, charlotte...
devi credermi!

...mostro!

stammi
lontano...

ti ho
detto di starmi
lontano!

58
charlotte, fermati...
non uscire da sola!

gh...

grrr...

sbrigati, ragazza...
da questa parte!

59
grazie, mama
cecilia!

loro non
entrano qui
dentro.

stupida ragazzina!
non puoi camminare in mezzo
ai pelleossa... credevo che
billy ti avesse avvertita!

billy ha cercato
di mordermi...

60
il matrimonio non è mai facile,
ragazzina... nemmeno con credevo che billy
un morto. fosse diverso.

gli uomini, anche i


migliori, sono sempre
gli stessi e vogliono
sempre le stesse
cose dalle loro
donne.

billy è migliore è un pelleossa,


di molti, bambina mia... un mostro senza
ma non fino a questo cervello...
punto.

ti sbagli,
charlotte.

billy è
molto di
più...

...è per questo


che l’ho ripor-
tato in vita.

61
grrr...
ghhh...

stupido vecchio. nghhhh!

faresti meglio a seguire il tuo piano


originale e a lasciarti soffocare...
queste sbarre non cederanno mai.

lascia che la morte


venga a sollevarti
arrenditi, non hai scampo! dalle tue pene!

ughhh... non...
ancora!

fortunato.

62
questi messicani non hanno idea di
come si costruisca una prigione
decente.

ora però devo sbrigarmi... i pelleossa ouch!


sono stupidi, ma hanno un istinto naturale
per trovare la loro preda.

niente armi, niente un mucchio di


cavallo... solo il belle prospettive,
deserto e i morti. dannazione!

grwwwaaaaaaaaaa!

di bene in
meglio...

63
sei più veloce e più sveglio di loro.

mettiti in
movimento,
vecchio.

puoi ancora farcela.

al diavolo!

certo che ce la
posso fare!

gh?

devo solo continuare a correre.

64
che mi prenda un
colpo, guarda un
po’ chi si rivede!

grrr.... tt...

avresti fatto meglio


a lasciarlo a me, quel
fucile, amigo.

non ti dispiace
se me lo riprendo,
vero?

e questa è la
mancia che ti spet-
gah! ta per avermelo
custodito!

65
chi è il prossimo?

grrrrgnfg... gh... grrr...

me lo
sarei dovuto
aspettare.

state indietro,
fottuti cadaveri!

66
grr...

e non
io non morirò per mano
oggi! vostra!

levati dai piedi,


brutta bestiaccia!

uff!

me li sono
lasciati alle
spalle...

ma che diavolo...?

67
e tu da dove
salti fuori?

c-cosa?

risposta
sbagliata!

gh?

....grr...
maeetoiiaamazzo...
grr...

68
scusa amigo,
non riesco a
capirti!

prendetelo! prendetelo
dannazione!

non
metterti in
mezzo, tu!
gh!

cosa spinge un uomo ad attraversare


il deserto a piedi?

la disperazione, ecco cosa.

69
lui mi
darà la
caccia.
billy non è il tipo
da accettare di essere
abbandonato in que-
sta maniera!

billy ha molto a
cui pensare oltre a te,
bambina... forse la tua
lontananza farà bene
a entrambi.

è proprio
per questo che
devi partire.

io lo
amo.

nonostante
tutto, io continuo
ad amarlo.

oppure
l’hambre, la fame
che affligge ogni
pelleossa, vi divo-
rerà entrambi.

70
lo sceriffo garrett non
c’è solo un uomo può aiutarti, charlotte... sai
che può proteggermi bene cosa è capace di fare
da billy... quel bastardo.

attenta a
quello che fai,
puttana... non ti permetterò di
danneggiare il ragazzo.

almeno lui
non cerca di
divorarmi.

tu bada ai tuoi
affari, vecchia... io
baderò ai miei.

71
è morto?

credo di no.

ac... acqua...

penso che stia


chiedendo da bere,
sergente...

proprio così... questo


eroico ragazzo ha chiesto
aiuto, attraversando il
s-siete i soldati deserto da solo!
di fort condenaciõn
diretti a san leõn?

72
fatica sprecata... il
paese è perduto. sono
tutti morti. e quel cavallo
è mio... lo rivo-
glio indietro!

...io odio, il messico.


peste...

73
è il fucile di
garrett...

c’è scritto anche


sull’incisione in fondo al calcio.
se non sbaglio gliel’ha regalato
qualche pezzo grosso di
washington... e che diavolo
ci faceva quel
pedejo a san
leõn?

sta continuando a
darmi la caccia. lo
sceriffo pat gar-
rett è un uomo
ostinato...

quel bastardo in
zona e la tua bella che
sparisce nel nulla... una
strana coincidenza, non
ti pare?

l’unica cosa che


capisco, miguel... è che
è tempo che io torni
a casa.
ci sono troppi conti
che devo regolare
laggiù.

74
CANI DI PAGLIA
testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: cristiano cucina

stavo
pensando,
will...

non sforzarti
troppo, sam. ...perché non ce
ne scendiamo giù in
paese a scoparci
la vecchia selma?

eccome!
ma non era i pelleossa le hanno
morta? staccato un braccio
a morsi... ma per il
resto è ancora
in forma!

75
non lo so, sam...
non è il mio genere
di cose.

scopare con
le morte?

will... vedi an-


che tu quello
che vedo io?
con le
mutilate...
mi danno i
brividi!

il buon dio ha
deciso che oggi è la
nostra giornata
io vedo un gran pezzo di fortunata!
bionda a cavallo di un mulo
che sta venendo verso
di noi, sam.

76
compiono
scorribande
sul confine...
di solito sono
guidate da uno
più sveglio
degli altri.
vi sto parlando di bande
di pelleossa organizzate,
govenatore wallace...

ho avuto la
sfortuna di avere
a che fare con loro
e posso assicurarvi
che non è un feno-
meno da sotto-
valutare.

quello che
mi state dicendo
non mi è del tutto
nuovo, sceriffo
garrett...

è da un po’ di
tempo che girano voci
su una banda di pelleos-
sa capitanata addirit-
tura da custer... il... il
g-generale?

77
a quanto pare il settimo cavalleggeri
è tornato a cavalcare, sceriffo garrett...
e non è nemmeno un caso isolato.

quel vanaglorioso
di billy hickok è di nuovo in
giro, per esempio... e sembra
intenzionato a riprendere la
sua partita esattamente da
dove l’aveva interrotta.

il governo è piuttosto
confido che combattuto su questa
il governo stia faccenda, sceriffo...
prendendo le ade-
guate contro-
misure...

78
gli stati dell’est vogliono che ci
liberiamo una volta per tutte dei pelleossa...
specie dopo l’incidente di boston.

la nostra gente
dell’ovest, invece, non vuole
buttare al vento l’opportu-
nità di guadagno rappresen-
tata da questi schiavi
senza cervello.

ma lavorano a
quei mostri costo zero e non si
mangiano la stancano mai.
gente...

e come se tutto questo non


bastasse... ci si mette anche
il messico, con il suo illogico
rifiuto di bruciare i cadaveri,
per ragioni religiose.

79
“ogni giorno le nostre frontiere sono attraversate da
migliaia di messicani morti e senza cervello... un fiume
in piena che non riusciamo ad arginare.”

billy è solo un
pelleossa tra molti... per-
la nostra nazione
ché ci tenete così tanto che
sta camminando sul ci-
se ne stia sottoterra?
glio di una nuova guer-
ra civile, sceriffo...

è per questo
che il vostro
compito è così
importante!

quel fuori-
legge è diven-
tato una specie di
simbolo per certa
gente. c’è solo una
cosa più perico-
losa di un
martire...

...ed è
un martire che
torna dal regno
dei morti.

80
tutta questa
faccenda è una
follia, billy...

la tua charlotte se
ne sarà andata a cercare
protezione da quel bastardo di
garrett... e non c’è niente
che tu possa fare.

e comunque tra voi


non poteva funzionare...
presto o tardi tu le avresti
mangiato il cervello o lei ti
avrebbe piantato una pal-
lottola tra gli occhi.

la tua
rivoluzione,
non sono sicuro ...e poi ci miguel?
che un matrimonio sia sono faccende più
valido se uno dei due importanti che cor-
charlotte è sposi è un cadavere... rere dietro a una
mia moglie. gonnella.

81
perché no? stiamo radunando e poi cosa faremo,
un esercito in grado di mettere in gi- miguel? trasformeremo tutti
nocchio i federales o qualsiasi altro quanti in pelleossa?
stronzo che ci si voglia opporre!

perché senza i vivi non


ci sarà più niente da mangiare
perché no?
per i morti, miguel...

pensala
come ti pare, billy...
ma temo che quella
puttana finirà per
farti ammazzare!

non è
una novità,
miguel...

82
c-cosa?

...mmm...

ben svegliata,
bambina.
io e mio fratello will
abbiamo aspettato... non
volevamo che ti perdessi
tutto il divertimento!

no! s-state
lontani...

83
non fare storie, mio fratello
bambolina... scommet- ti ha detto di
to che non è la prima stare buona,
volta che ti capita! puttana!

non toccatemi,
bastardi!

ora il vecchio
sam te lo fa sentire,
bambolina!

no! t-ti
prego!

te lo fa sentire,
eccome... sgrunt!

84
ormai sei
ti fermerai un estraneo
questa volta? per i tuoi
figli.

la caccia
non è ancora
finita.
non posso.

non ti è bastato
tradire un amico una
volta? devi per forza
farlo di nuovo?

ti piacciono questa casa e


le sue comodità, apolinaria?
vuoi continuare a viverci?

85
come supponevo.

sì.

dove andrai?

sposare
un morto...
non è una
di nuovo a sud... roba da non
billy e charlotte crederci?
hanno trovato rifu-
gio in messico dopo
essersi sposati.

non è poi
difficile da imma-
ginare.

86
non mi piace il tuo allora vat-
tono, donna. tene e porta
i miei saluti a
billy...

...digli che
mi manca!

dannata
puttana!

ah!

87
ah!

non sciupar-
mela troppo, sam...
sennò tanto vale-
va che andassi a
scoparmi selma!

è tutta tua, will...


ma non credo che
si divertirà troppo
con te! non dopo
aver provato il
vecchio sam!

ho il mio
metodo, fra- s-siete due
tello... bastardi figli
di troia...

l’hai sentita?
questa ragazzina
deve aver conosciuto
nostra madre!

88
spero
che ti basti,
moglie.

questo è l’unico modo no, apolinaria...


in cui riesci a eccitarti questo è l’unico vattene di qui!
con una donna, male- modo in cui rie-
detto porco! sco a eccitarmi
con te!

è casa mia,
donna...

89
tornerò.

non esserne così sicuro,


sceriffo pat garrett...

...ti potrebbe capitare


qualche brutto incidente
lungo il cammino.

ya!

90
sceriffo
garrett... qual la sfortuna. il
buon vento vi con- vostro tugurio è
duce da queste l’ultima casa sulla
parti? strada che porta in
messico, will.

di chi è quel
mulo?

91
possedere un
mulo è contro la legge
adesso, sceriffo? tu e sam non avete
mai comprato qualcosa in
vita vostra, will... a chi
l’avete rubato?

va bene, will...
non importa, ho altre
gatte da pelare in
il sole batte anche sul questi giorni.
culo di un cane, alle volte.
io e sam abbiamo avuto
un colpo di fortuna.

avete l’aria
stanca, sceriffo...
volete un caffè?

sei gentile,
will... anche
troppo.

92
sam, metti sul
fuoco un caffè
per lo sceriffo
garrett!

uh...

dannazione, sam...
mi hai sentito? metti
sul fuoco del caffè
per lo sceriffo
garrett!

sembra che
tu abbia una
gran voglia di
far sapere a tuo
fratello che
sono qui,
will.

ma cosa andate a
pensare, sceriffo? è solo
che sam è spesso duro
d’orecchi...

cosa nascondi
nella capanna,
will?

niente, sceriffo...
posso giurarvelo!

quindi non ti
dispiace se do
un’occhiata,
dico bene?

93
sam, tuo fratello
dice che non avete nulla
da nascondere qui dentro...
io scommetto che sta
mentendo.

ma che
diavolo...

94
non è
come sembra,
sceriffo!

sparagli,
fottuti will!
maniaci!

95
urgh!

hai ucciso
mio fratello,
bastardo!

gh!
charlotte!

ho ucciso
anche te.

96
p-pat...

è tutto finito,
ragazza... tutto
finito!

come
diavolo sei
finita in mano
a questi
balordi?

s-stavo venendo
da te... billy... si
tratta di
billy.

devi salvarmi
da lui!

97
sta tornando
verso sud?

sei proprio sicura charlotte mi


lei è solo una
che ha detto così? ha lasciato.
puttana francese,
billy... io invece
sì... sta sono come te.
venendo a
cercare te e
charlotte.

vuoi davvero
essere come me,
apolinaria?

98
LA MANO DEL MORTO
testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: cristiano cucina

mentre continua nella sua caccia al redivivo billy the kid, lo sceriffo pat garrett si imbatte in charlotte,
prigioniera dei perversi fratelli sam e will, e la salva da una fine orribile. scopre così che charlotte stava
cercando proprio lui, per chiedergli di essere salvata da billy, di cui era la compagna. intanto, però,
sta costruendosi un’altra alleanza: quella fra apolinaria, moglie di garrett, e billy the kid...

signore, ti affidiamo
le anime di questi due
peccatori...

preghiamo che tu, nella tua


infinita saggezza, possa spedirle a
marcire per sempre all’inferno.

amen.

una puttana
religiosa. ecco
qualcosa che mi
mancava.

99
andare a letto con un
morto è una cosa che ti spinge
a porti delle domande.

e io vidi quando si aprì il sesto


sigillo... e io vidi che si fece un gran
terremoto, e il sole si fece nero come un
e le risposte sacco di crine, e gli oceani bollirono
le hai trovate e le stelle caddero...
nella bibbia?

tu pensi troppo,
donna.

questa è l’apocalisse
di san giovanni... il giorno del
giudizio in cui i morti risorgono
dalle loro tombe per venire
giudicati al cospetto di
dio. è una cosa che fa
riflettere, no?

ho sempre fatto sola-


se il mondo dovesse mente il mio dovere...
finire domani, come credi che ti
giudicherebbe il signore?

100
sodomizzarmi in quello alcune volte il mio
squallido saloon era il lavoro è stato più piacevole
tuo dovere, pat? di altre, non lo nego.

sei un bastardo
schifoso! molto meglio il tuo
billy, giusto?

puoi
scommetterci!

e allora perché
sei venuta da me a cercare
protezione da lui? billy è cambiato...

101
billy è morto
e risorto... una
cosa del genere
cambierebbe il
migliore degli
uomini.

non è più
l’uomo di cui
mi sono inna-
morata!
ma tu lo
ucciderai,
vero?

è già stato brutto


ammazzarlo una volta,
non sono entusiasta
all’idea di doverlo
fare di nuovo.

non riesco a crederci,


tu ti senti in colpa! è per
questo che mi hai salvata
da quei maniaci...

...cercavi solo
di guadagnarti il
perdono di billy!

no! io... io
non volevo che
qualcun altro
ti facesse del
male!

102
giusto. solo
tu e billy dovete
avere questo
privilegio...

sei un uomo
patetico, sceriffo
garrett!

da quanto tempo non baci


una donna senza prima averla
riempita di botte o pagata?
baciami,
allora.

troppo.

103
e adesso giurami che ti
prenderai sempre cura di me
e mi proteggerai da billy...
a qualsiasi costo!

io...

giuramelo!

te lo giuro,
charlotte!

104
dove diavolo è alla mattina
è andato a finire che arrivano le catti-
quello stivale? ve notizie... ho sentito
un carro fermarsi
sei mattiniero... davanti alla casa.

uh...

signor dolan...
cosa vi porta da
queste parti?

sto abbandonando
la città, sceriffo. mi sono
fermato solo perché ho visto
il vostro cavallo legato fuori
da questa catapecchia e ho
deciso di fare un ultimo
saluto all’eroico pa-
ladino di lincoln!

105
di che diavolo il giorno dopo che
andate cianciando, voi ve la siete data a
dolan? gambe levate, sceriffo...
la città si è riempita
di schifosi cada-
veri ambulanti!

resta il fatto
che il paese è di-
ventato un banchetto
per vermi! per colpa
vostra, ho perso
tutto quello
che avevo!

non può
essere! i miei
vice pattugliano
costantemente i
confini di lincoln!
se un gruppo di
pelleossa si fosse
avvicinato, avreb-
bero subito dato
l’allarme!

questo
mi pare l’unico
aspetto positivo
di tutta questa
faccenda...
gente come
voi e chisum ha
depredato gran
parte degli abitanti di
queste terre, signor
dolan... il fatto che i
pelleossa vi rendano
la pariglia sembra
quasi un atto di
giustizia divina.

non vi conviene rivolgervi a


me in questa maniera, garrett.
rischiate di perdere la vostra
preziosa stella di latta.

106
questa?

mi dimetto...
non ne vale più
la pena.

immagino quindi
che non vi interessi
nemmeno il destino
di vostra moglie,
giusto? non molto, in
effetti...

tanto meglio.
perché adesso
è una pelleossa
pure lei.

107
questa mattina l’ho
vista che sbavava con-
tro la mia finestra...

levatevi di
mezzo, dolan. e
la morte non fatelo in fretta,
l’ha cambiata poi prima che vi
molto, uh? è rima- spari.
sta la puttana fa-
melica che era
anche da viva!

credi che
sia opera di
billy?

lui si aspetta che torni in


ne sono certo. città per vendicarmi.

che
succede,
adesso?

e tu che lo accontenterò.
farai?

108
sei
pronto?

109
direi di sì.

voglio venire
con te. le femmine si sono
già immischiate troppo
in questa storia...

tornerai?

...è tempo di
risolverla da
uomini.

ho giurato di
proteggerti.

110
lincoln è sempre stato un paese vivace...

ora le sue strade sono piene di


cadaveri ambulanti e senza cervello.

billy deve essersi infiltrato di notte. avrà


infettato qualche cittadino con il suo morso
e poi si sarà messo ad aspettare che il mari- ecco il predicatore warren.
to mordesse la moglie... la madre mordesse
il figlio, e via dicendo.

111
il signor smith.

la signora smith.

il piccolo david.

jonas il lento. e poi, apolinaria... mia moglie.

...p... pat...

la morte non l’ha reso più svelto.

112
...ba... as... star... do...

probabilmente questa è la cosa più


gentile che io abbia mai fatto per lei...
...un vero atto
d’amore.

e allora perché mi sento


un tale pezzo di merda?

113
non volevo che
le cose andassero in
questa maniera... ...ma apolinaria mi ha
praticamente implorato
di morderla.

uh?

quella messi-
cana ha sempre
avuto un debo-
le per i cattivi
ragazzi.

dov’è
charlotte?

lei lasciala
fuori da questa
storia, billy.

vuoi proseguire
con la tua guerra
contro il mondo? fai
pure, non me ne frega
niente... ma scordati
di charlotte.

vattene via, billy!


vattene, e non ti darò
più la caccia... non
darò più la caccia
a nessuno!

ho deciso di smetterla
di ubbidire a gente come
wallace, dolan o chisum...
sono stufo di ammaz-
zare a comando.

114
questo non è da te,
pat. c’è lo zampino di
charlotte, vero?

ti ha fatto provare
la sua versione del bacio
alla francese e sei caduto
ai suoi piedi?

lei mi ha
chiesto di
ucciderti,
billy.

io non voglio
farlo. voglio solo
che tu te ne vada per
la tua strada, così che
io possa proseguire
per la mia.

stai
mentendo!

115
dannazione!

ridammi mia moglie,


bastardo!

dannazione,
ragazzo! anche tu
mi hai tolto una
moglie...

...direi che i nostri


conti sono andati
in pari!

116
ti sbagli, pat...

...tu mi
devi ancora
una vita.

va bene, ragazzo. se
è questo che vuoi...

...ammazziamoci,
allora!

117
argh!

riesco ancora a
centrare l’occhio di un cane a
duecento metri di distanza con
quest’affare, billy.
non provarci
nemmeno a prendere
l’altra pistola... o giuro
su dio che il prossimo
colpo te lo piazzo dritto
in mezzo alla fronte e
la faccio finita con
questa storia!

e allora
fallo!

no.

una vita per me è una vita...


adesso siamo pari, billy.

118
gli volto le spalle e me ne vado
mentre lui ancora mi sbraita dietro.

potrebbe scagliarmi contro tutti i pelle-


ossa del paese, ma so che non lo farà.

vuole uccidermi, questo è certo...

ma vuole farlo alla maniera


dell’uomo che era, e non del cada-
vere ambulante che è diventato.

a me basta che per il momento


il ragazzo sia fuori gioco...

billy spara con entrambe le mani. ma con


la sinistra è meno svelto e preciso che con
la destra... ci vorrà un bel pezzo prima che
si senta di nuovo in grado di affrontarmi.

per quel giorno, io e charlotte


saremo spariti nel nulla.

119
l’hai ucciso?

me lo avevi
giurato!

no.

ho giurato
di proteggerti da
lui, charlotte... e
lo sto facendo.

sei un
vigliacco sen-
za palle!

non è l’insulto
peggiore che mi
hanno rivolto...
e comunque sono
tutto quello
che ti resta.

120
sei pronta ad
andartene?

che diavolo
stiamo aspettando,
allora?
sono pronta
da una vita.

121
i pelleossa
non guariscono...
bisogna tagliare.
sei pronto?
no.

ora dobbiamo sterilizzare la carne,


argh! altrimenti il braccio marcirà in fretta...
e poi anche tutto il resto.

tutto questo
è successo solo
per colpa di gar-
rett! ora piantala di
blaterare, miguel, e
fai quel che devi. c’è
un mucchio di gente
che aspetta di esse-
re ammazzata.

tutto questo
non sarebbe
successo se tu
mi avessi dato
retta, billy.

ai tuoi ordini,
billy.

122
IL MIO NOME E LEGIONE!
testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: WERTHER DELL’EDERA

barcollano.

un passo dopo l’altro, strisciando


attraverso il deserto.

camminano sotto il sole


battente... indifferenti.

barcollano.

123
guidati solo dalla
loro fame...

barcollano...
e avanzano!

sto cercando
una donna.

ho due figlie!
prendete loro!

124
le abbiamo già
prese, grassone.

li ho visti! sono
passati di qui un
mese fa... viaggiava-
no con un p-predi-
catore!

la ragazza che
cerco io è francese...
e probabilmente gira
accompagnata da un
uomo di nome pat
garrett.

non ha fatto buoni


un prete? mi stai affari. così, dopo
prendendo in giro, qualche giorno è
no, è la verità! ripartito.
vermiciattolo? quelli che cerchi
erano insieme a un
ciarlatano che diceva
di essere un sant’uo-
mo e vendeva fucili
benedetti!

125
che ne dici di
questa storia,
miguel?

non è la
prima volta
che la sentiamo.
comincio quasi
a crederci.

in che direzione
sono andati?

ho sentito che il
predicatore voleva di-
rigersi verso il texas...
lo giuro sulla testa
di mia moglie!

e di questo
qui, che ne
facciamo?

sentito,
miguel? ce
ne andiamo
in texas!

portiamocelo
dietro...

...lo mangeremo
durante il viaggio.

126
“...intanto giunsero all’altra riva del
mare, nella regione dei gerasèni.”

“come gesù scese dalla barca, gli venne


incontro dai sepolcri un uomo posseduto
da uno spirito immondo...”

“egli aveva la sua dimora nei sepolcri e


nessuno riusciva più a tenerlo legato.”

ti scongiuro
in nome di dio, non
tormentarmi!
spirito immondo
che abiti questo
corpo, qual è il
tuo nome?

127
il mio nome è
legione...

...perché siamo una


moltitudine!

merda.

128
e il buon gesù fece
piazza pulita di quelle
immonde creature...

voi già conoscete la qualità di


quest’arma straordinaria! ma oggi
...grazie anche al noi vi offriamo qualcosa di più...
fucile winchester!

ognuno di questi fucili, infatti,


è stato bagnato con acqua benedetta, renden-
dolo infinitamente più micidiale contro creature
del demonio quali pelleossa e indiani!

il fucile benedetto del


reverendo lawson è il miglior
amico che ho avuto al mio fianco
nelle mie molte avventure...

129
...non c’è pelle-
ossa che possa
resistergli!

parola dell’uomo che ha


ucciso billy the kid!

allora deve essere un


fucile fatto per sparare
alla gente nella schiena!
ah! ah! ah!

uh?

permetti una
parola?

non amo quelli che


sfottono i miei amici!

ugh!

130
che mi prenda
un colpo...
john poe!
è da un pezzo
che non ci si
vede, pat!

ho comprato
un pezzo di terra
da queste parti
e ne ho fatto
un ranch...
che diavolo ci fai
in questo buco del
culo del mondo?

...il mio è il
miglior bestiame
della zona!

buon per te!


io non sono mai sta-
to tagliato come
allevatore!

131
se permetti
una critica... non mi
sembri particolarmente e oggi era una mia
portato nel ruolo di giornata buona...
imbonitore!

in giro si
dice che chisum
e il governatore
wallace ti abbiano
scaricato...

sono io ad aver mollato loro,


ma il risultato non cambia... sono
con il culo per terra.

è l’unica
cosa che mi è
rimasta.
non sembri
aver perso la
tua grinta,
però!

132
perché non ti prendi
un periodo di pausa e non vieni è una buona
a passare qualche giorno al offerta, john,
mio ranch? potremo ubria- ma...
carci e raccontare vecchie
storie......

non sono
da solo.

ma?

scommetto che si
tratta di una donna,
vero? c’è un sacco di
spazio nel mio ranch!
porta anche lei!

grazie,
john... mi
sarebbe
davvero di
aiuto.

non dirlo
nemmeno, pat...
è il minimo che
un vecchio amico
possa fare!

133
la vecchia non sarebbe
contenta di tutto questo.

che si fottano la vecchia


e le sue stramaledette
superstizioni, miguel!

non dovresti
parlarne così... è
stata quella don-
na a riportarti in
vita! a riportare
in vita tutti
quanti noi! stronzate.

tutti gli strego-


ni di questo paese
vogliono prendersi il
merito di aver creato
i pelleossa... persino
toro seduto dice che
siamo frutto della
sua maledizione con-
tro l’uomo bianco!

134
la verità è
che sono solo non c’è nessun
chiacchiere... incantesimo o vecchia maledizio-
ne... la vecchia e toro seduto
non hanno nessun potere su di
noi. cercano solo di control-
larci per i loro scopi.

e allora perché
i morti tornano
in vita?

forse è la fine
del mondo, miguel...
o un nuovo
inizio...

...o forse
è solo il senso
dell’umorismo
di dio.

135
ai vecchi
amici...

e a quelli
nuovi!

quando mi hai detto


che avresti portato una ra-
gazza... non mi aspettavo una non farti
bellezza del genere, pat! incantare,
john...

ho l’impressione
che se mi avvicinassi
...vista da più di così alla signorina
vicino è meno charlotte, tu mi spare-
bella di quanto resti, pat!
appare.

ho smesso
di sparare agli
amici, john.

136
e così voi siete un
novello chisum,
signor poe...

non direi proprio!


il mio è solo un picco-
lo ranch. nulla a con-
fronto delle terre
di chisum...

non poi
così piccolo,
a giudicare da
quello che
ho visto.

non lasciatevi a proposito di


impressionare. gran chisum... hai più
parte dell’appezzamen- avuto notizie
to è terra brulla, non di quel vecchio
adatta al pascolo... pe- bastardo?
rò avete ragione, non
posso lamentarmi!

per quello che ne so


si è ritirato a south spring,
in nuovo messico. immagino
che gli anni si facciano sen-
tire... e comunque è ancora
amareggiato per come sono
andate a finire le cose
con billy!

137
la colpa di quanto è successo è solo
sua e del governatore wallace! prima hanno usato
billy come arma contro murphy e dolan, e poi
l’hanno scaricato senza tanti complimenti!

aveva fatto solo


quello che loro gli
avevano chiesto
di fare...

billy aveva
esagerato!

ho bevuto
troppo... me ne
proprio come te, vado a letto!
vero pat?

buonanotte, signorina
charlotte... avremo modo
di conoscerci meglio, nei
prossimi giorni.

temo che la
cena sia finita,
signor poe...

138
da dove
spunta questo
john w. poe?

per un certo
periodo è stato
il mio vice.

tutto qui?

era con me la
notte in cui billy capisco.
è morto.

ne dubito.

139
il ranch è molto grande e ricco...
il tuo amico ha comprato tutto questo
con lo stipendio di un vicesceriffo?

chisum e il governatore wallace furono


piuttosto generosi quando uccidemmo il ragazzo.
poe ha investito bene la sua ricompensa...

e dove è finito
il tuo ranch,
pat?

gran parte l’ho


speso in whisky,
puttane e bei
vestiti...

...il resto l’ho


sperperato.

140
mi pare che
vada bene...

si tratta solo di
recapitare un messaggio,
capo... potrebbe farlo
ti sono chiare le anche un bambino.
istruzioni, hector?

ma io non affiderei mai un


messaggio a un bambino... è per questo
che voglio che sia tu a portarlo perso-
nalmente al suo destinatario.

potete fidarvi
di me, capo.

non ci si può
fidare di nessuno,
hector! di nes-
suno!

141
142
la situazione è grave,
governatore wallace...

il kid sta imperversando e il nostro


sulla frontiera tra il nuovo valoroso esercito?
messico e il texas...

...brucia
villaggi e cittadine
e aumenta le sue
fila ogni giorno
che passa!

pattugliamo il
territorio, ma è tutto
inutile... non riusciamo a
prevedere dove attac-
cherà la prossima volta.
quel bandito non sembra
seguire nessuno
schema!

143
il ragazzo
sta cercando
qualcuno.

prego?

billy è a caccia di sua moglie e


di quel bastardo di pat garrett...
trovate loro e troverete lui.

signore...
lo sceriffo
pat garrett è
sparito da
settimane,
ormai.

non è spari-
to... si è solo il risultato non
nascosto. cambia, governatore...
non sappiamo dove
si trovi.

a questo posso
porre rimedio.

144
siete certo di
quest’informa-
zione? nella
maniera più
assoluta.

colonnello, voglio
che il ragazzo sia cattu-
rato vivo... se possiamo
definire vita quella dei
pelleossa.
in tal caso non
c’è un momento da
perdere... devo
andare subito ad
allertare i miei
uomini, e mettermi
in viaggio.

la prima volta
che abbiamo ucciso billy
the kid, l’abbiamo fatto
al buio. sparandogli
alle spalle.

cosa?

...è stata una mossa


stupida che è servita solo
a farci odiare ancora di più
dalla povera gente.

145
questa volta
faremo in modo di
dargli un processo
pubblico e una pub-
blica esecuzione.

e questo credete
che ci farà amare dalla...
povera gente?

nelle mie terre non c’è


spazio per i pelleossa che non
sanno stare al loro posto...
se non possiamo
avere il loro amo-
re... ci acconten-
teremo della
loro paura!

che billy serva da lezione!


e che sia una lezione esemplare!

146
testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: WERTHER DELL’EDERA

GETSEMANI
in fuga da se stesso e dai rimorsi di una vita spesa con la pistola in mano, lo sceriffo garrett ha
abbandonato il suo ruolo di tutore dell’ordine e ha iniziato una nuova vita con la bella charlotte,
la moglie del pericoloso bandito billy the kid. garrett ha trovato rifugio nel ranch del suo
vecchio amico john poe, ma nubi di tempesta si stanno accumulando intorno a lui.

bisogna dirlo,
poe...

...ti sei trovato


davvero un bel non sono
posto caldo do- tutte rose e
ve passare fiori, pat... te
l’inverno. l’assicuro.

147
quello sarebbe il
problemi con i meno... per risolvere il pro-
pelleossa? blema dei pelleossa, basta
sparargli in testa.

no, quello che


tormenta il mio
sonno è il go-
vernatore...

la riconoscenza del
governatore wallace
e di quel mandriano
di chisum è un pozzo
credevo che senza fondo...
tu godessi di un
certo credito con
i pezzi grossi...

...bisogna rinnovar-
la per non restare
all’asciutto, specie se
vuoi mantenere la
tua indipendenza.

questa cosa
ha a che fare con
l’uomo che ho visto
allontanarsi dal tuo
ranch, qualche
notte fa?

148
ma come
diavolo...

conto di
arrivare alla vec- hai mandato
chiaia, poe... tenere qualcuno ad avvertire
gli occhi aperti è wallace e chisum della
l’unico modo per mia presenza nel tuo
riuscirci. ranch, giusto?

tra quanto
arriveranno?

ci hai preso
in pieno.

i soldati inviati dal


governatore sono accampati a
qualche miglio dal mio ranch
da ieri notte...

...il vecchio
chisum arriverà
questa sera.

149
sono molto
deluso, pat...

perdonate la mia
franchezza, signore... me
ne frego di quello che vi
aspettavate o meno!

...mi aspettavo di
meglio da te.

quella puttanella
francese ti deve aver
proprio messo il fuoco
addosso, uh? c’è stato un
tempo in cui non avresti mai
osato rivolgerti a me in
questa maniera.

era prima che voi


cominciaste a usarmi
come vostro assas-
sino privato!

150
nossignore...
è stata una porcata
mi pare di capire
bella e buona.
che ancora non hai
digerito la storia
del ragazzo...

prima avete dato


pieno appoggio a billy,
spingendolo a fare
guerra contro
murphy e dolan...

...poi lo avete
tradito, e alla fine
me lo avete fatto
ammazzare!

billy aveva alzato un


polverone... non potevamo
lasciare che la pas-
sasse liscia!
la pensavate diver-
samente quando billy
vendicò l’assassinio
di tunstall, il vo-
stro socio.

altri tempi... l’epoca


dei giustizieri solitari
è finita.

il caos non aiuta


gli affari.

151
wallace non
è per questo che il è mai stato un tipo
governatore wallace affidabile... sai cosa
ha promesso la grazia faceva mentre pro-
a billy e poi si è riman- cessavano il ragaz-
giato la parola? zo? era impegnato
a scrivere sugli
antichi romani!

puoi metterlo dove non batte il


sole, quel libro... voglio sapere
cosa diavolo volete da me!

un buon libro per


giunta, e un grosso
successo... se vuoi
posso prestartene
una copia, pat.

billy sta venendo


qui per riprendersi avete l’esercito...
sua moglie. fatelo ammazzare
da loro!

il governatore
wallace si è messo in
testa che questa volta c’è
bisogno di un’esecuzione
pubblica per dare il
buon esempio...

152
...il messaggio tu ci devi aiutare
è che nemmeno da a tendere una trap-
morti si può sfuggire pola a quel dannato
al lungo braccio pelleossa, pat.
della legge!

e come pensate di
convincermi?

con cinquemila
buoni motivi.

lo volete
così tanto? ormai è un
affare di
stato.

pensaci bene, pat...


con quei soldi potrai
rimetterti in piedi e
cominciare una
nuova vita!

153
il governo sa
essere riconoscente
con i suoi amici, pat... ma
non perdona chi gli si
mette contro.

e scommetto
che anche tu avrai
qualche vantaggio
da questa storia,
non è vero, poe?

se decidi di non
collaborare con noi, il
governatore wallace ti farà
accusare di favoreggiamento
nei confronti di un noto assas-
sino e passerai il resto dei
tuoi anni in galera!

e cosa
succederà a
charlotte?

quella ragazza
sembra avere un de-
bole per i pelleossa...
la daremo in pasto
a loro.

è vero...
ma fra simili
ci si intende,
giusto?

siete dei
bastardi.

154
è una trappola,
billy... quel ranch
pullula di soldati,
ne riesco a sentire
l’odore da qui! lo sento
anch’io... e
sento anche
l’odore di
charlotte.

lascia che ti
accompagni e che
porti la nostra
gente... li spazze-
remo via tutti!

155
sarebbe un massacro
e charlotte potrebbe rimanere
ferita, o peggio... non voglio
correre il rischio.

entrerò di soppiatto, mi
riprenderò mia moglie...
e poi svanirò nella notte
come un fantasma!

agire silenziosamente
non è la tua specialità, billy...
tu sei più un tipo che entra in un
posto, lo mette a ferro e fuoco
e se ne va, lasciandosi dietro
solo il pianto delle femmine
e le grida dei morenti.

e se lasciassi
perdere questa storia?
charlotte è un serpente a
sonagli, non merita tutte
queste attenzioni!

non posso
darti torto... ma
questa volta non
ho scelta.

156
è vero... ma
io la amo lo
stesso.

è una
cosa senza
senso...

è l’amore, e non
la ragione, che è più
forte della morte,
amico mio.

ya!

tutte
cazzate.

157
alza le mani, billy!
non voglio sparati
nella schiena una
seconda volta!

non era te che stavo


cercando, pat... ma devo
dire che sono contento
d’averti incontrato!

158
la villa è zeppa di
soldati... prova a fare se i soldati
una mossa e ti saran- sono dentro,
no tutti addosso! perché tu
sei qui?

non mi va
di dargliela
vinta.

nemmeno a me... non me charlotte


ne andrò di qui, senza è solo una
charlotte. puttana.

sarà per
questo che
la amiamo
entrambi.

159
vaya
con dios,
amigo.

io non
amo nessuno,
billy.

forse ci
rivedremo in
un’altra vita.

non se siamo
fortunati.

160
charlotte...

calmati, charlotte.
non voglio farti del
male... sono qui per
stai lontano portarti via!
da me, mostro!

e chi ti dice che


io voglia andarmene?
credi davvero che io sia
intenzionata a vivere in
mezzo ai tuoi cada-
veri ambulanti?

t-tu sei
mia moglie!
hai giurato
di amarmi...

161
amo più
me stessa,
billy.

spara, allora.

non voglio chisum, il tuo


ucciderti, ragazzo è qui! vieni
billy... a prendertelo!

da morto non
vali niente.

maledetta
puttana!

162
163
164
dannazione!

ghaa!

argh!

165
arghhh!
non sparate! dobbiamo
prenderlo vivo!

mi ha morso!
oddio, mi ha
morso!

166
ormai non
scappa più!

gh!

tenetelo
fermo! tene-
telo fermo,
dannazione!

è finita...
l’abbiamo
catturato!

167
non verrò
con te, pat.

me lo aspettavo...
il buon vecchio poe ha messo
gli occhi su di te e tu sul
suo portafogli...

non trattarmi
da puttana.

non comportarti da addio, pat.


puttana, allora.

168
non prendertela, pat.

le donne
sono fatte così...
puntano solo sui
cavalli vincenti!

piantala, poe... oggi non


sono dell’umore.

ieri notte hai prova-


to a tirarci un brutto
scherzo, pat... chisum
voleva farti appen-
dere a una forca.
ma scommetto
che tu hai interce-
duto in mio favore,
giusto?

169
ho fatto di più. sei libero di
andartene e, se lo vorrai, potrai
avere anche la ricompensa che
avevamo pattuito...

dove sta la
fregatura?

devi fare
un’ultima cosa
per noi...

170
LA LANCIA DI LONGINO
testi: ROBERTO RECCHiONi disegni: riccardo burchielli

“dall’ora sesta all’ora nona, si


fece una gran tenebra su
tutto il paese...”

“...il vento si fece


freddo...”

“...e il cielo pianse.”

171
versamene non sono affari miei...
un altro. ma forse avete bevuto
abbastanza.

hai detto
bene... non sono
affari tuoi.

ce l’hai una
ragazza in questo
locale?

mi sono appena arrivate


delle prelibatezze dall’europa...
il meglio che si possa
trovare in città!

questo è un posto di
voglio solo una bagascia classe! per le scrofe, andate
qualsiasi... se ce l’hai zoppa nella bettola di clarence, in
e sdentata, tanto meglio! fondo alla strada!

172
in fondo alla strada
un corno... qui non
c’è nessun cazzo di
bordello!

e adesso mi
scappa anche da
pisciare...

se vuoi restare a
guardare, è meglio che
paghi qualcosa per lo
spettacolo, vecchia!

tieni la lingua
a freno, vecchiaccia...
non lo sai con chi stai
parlando?

non c’è molto che


valga la pena di
vedere...

173
io sono quello che
ha ucciso billy the kid...
e l’ho fatto per ben
due volte! billy
non è ancora
morto.

è come se
lo fosse.

il governatore wallace
l’ha fatto mettere in croce
al centro del paese...

domani metteranno
fine alle sue pene con
un proiettile in mezzo
agli occhi...

...e sarò io
a sparare quel
colpo.

l’hai detto, vecchia!


è un hai davanti a te un fot-
grande onore, tuto eroe americano che
vero? sprizza orgoglio pure
dal buco del culo!

174
di che vai
cianciando?

sembra proprio
che tu sia un novello
longino!

longino era il
centurione che trafisse
il costato di gesù...

“aveva gli occhi malati e quando


la sua lancia colpì la carne del
redentore, il sangue di cristo
cadde sul suo volto...”

“il centurione guarì immediatamente e


da quel giorno abbracciò la vera fede...
diventò un sant’uomo e cominciò a
diffondere la parola di dio.”

175
e poi che gli
successe?

gli altri centu-


rioni, una volta suoi
compagni e amici, gli
diedero la caccia e
lo catturarono...

“...poi gli spiccarono


la testa dal busto e
la misero in mostra questo longino
come monito per i avrebbe fatto meglio
cristiani!” a farsi gli affari
suoi.

il suo
sacrificio ne
ha fatto un
santo.

il suo
sacrificio ne
ha fatto un
cadavere.

tutti dobbiamo
morire, prima o poi...
ma non è detto che
dobbiamo farlo in
ginocchio.

176
che ti succede,
charlotte?

lampi e tuoni precedono


la tempesta... ed è della
non dirmi che la mia tempesta che ho paura.
ragazza ha paura dei
lampi e dei tuoni...

se ti riferisci a
billy... da domani quel
bastardo non potrà più
perseguitarti!

e di garrett
che mi dici?

177
il vecchio vuole c’era proprio bisogno
solo tornare nelle grazie di coinvolgerlo?
del governatore wallace...
reciterà la sua parte
come da copione.

chisum e il go-
vernatore vogliono
un gesto simbolico...
la gente deve capire
che non c’è modo di
sfuggire alla legge,
nemmeno da morti!

e visto che è stato


garrett a uccidere billy la
prima volta, deve essere
lui a farlo la seconda...

proprio così,
bambolina...

questa storia
non mi piace... pat
garrett è un uomo
imprevedibile!

178
quel vecchio ha
solamente perso la testa ma tu sei di un
per te... è una cosa che livello troppo
posso capire. alto per lui.

noi due siamo della


stessa pasta!

tu, invece, sei alla


mia altezza?

179
un vero
figurino...

180
181
...omicidio plurimo, rapina,
furto di cavalli, incendio,
stupro, resurrezione
contro natura...

il nostro uomo
è arrivato.
se l’è presa
comoda!

...per questi reati il qui presente


william mccarty, anche conosciuto come
william henry bonney, anche conosciuto
come billy the kid, è condannato a morte
per fucilazione, la condanna verrà
eseguita dallo sceriffo patrick
floyd garrett!

182
piazzagliene uno
nelle palle, pat!

c-ciao, pat...

...ti vedo in tu invece


gran forma! fai schifo,
billy.

datevi una mossa,


sceriffo garrett... non
stiamo diventando più
giovani, qui!

183
avete fretta,
governatore? faccia quel
che deve fare,
sceriffo!

ho paura,
john!
che diavolo sta
aspettando, quel
vecchio pazzo?

stai
tranquilla,
bambolina!

mettiamo fine a
questa storia,
billy!

questo è per te,


charlotte!

184
charlotte!

l’ha ammazzata...
quel bastardo l’ha
ammazzata!

adesso
è il tuo turno,
governatore!

185
fate fuoco,
dannazione!

argh!

guardate ma che...
laggiù!

alla
buon’ora!

186
i pelleossa ci
attaccano!

morte ai
porci!

187
uomini... alla
carica!

urgh!

ammazzateli
tutti!

188
è ora di concludere
questa storia...

stai indietro
garrett... stai
indietro o ti
ammazzo!

sparagli,
maledizione!

189
190
sembra che
siamo rimasti
soli, tu e io.

te la senti
di sparare a un
uomo disarmato,
guardandolo
negli occhi?

proprio così,
chisum... tutto
è cominciato per
causa tua, tutto
finirà con te.

191
oggi ho fatto
di peggio.

uh!

me lo dovevo ...il vecchio chisum


aspettare... ha sempre un asso
nella manica.

192
avresti dovuto
spararmi in
testa!

n-no... stai
p-perché indietro!
non muori?

193
charlotte?

morta...
proprio come tutti
gli altri.

io l’amavo
davvero. lo so.

194
quando
sei stato
morso?

ieri notte... è
stato miguel mentre
quella vecchia strega
mi distraeva con le
sue storie della
bibbia.

ho notato.

essere un
pelleossa ha i
suoi vantaggi.

adesso
che farai?

pensavo
di andarmene in
messico, per evi-
tare il patibolo.
io e i miei amici qui,
avremmo qualche lavo-
retto da fare... se vuoi,
puoi aggregarti.

195
non sarà
più come una ...è pur sempre
volta ma... qualcosa!

FINE
196