Sei sulla pagina 1di 6

CAMBOGIA

Ultimo aggiornamento 13/2/2020


Valida al 08/03/2020

INFORMAZIONI GENERALI
Dati Paese

Capitale: PHNOM PENH


Popolazione: 16.200.000
Superficie: 181,035 Km²
Fuso orario: +6h rispetto all'Italia. +5h quando in Italia vige l'ora legale
Lingue: Khmer
Religioni: Buddhista
Moneta: Riel (KHR)
Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 00855
CLIMA: tropicale monsonico. Caldo umido con forti piogge nel periodo maggio-ottobre e senza
precipitazioni nel periodo novembre-aprile.Temperature più moderate nel periodo dicembre-febbraio.

Ambasciata e Consolati

Ambasciata d’Italia non presente nel Paese. E’ competente l’Ambasciata d’Italia in Thailandia.
Ambasciata d'Italia a Bangkok
All Seasons Place
CRC Tower (27mo e 40mo piano)
87 Wireless Road
Bangkok 10330, Thailandia
Tel.: +66 2504970 - Fax Cancelleria Diplomatica: +66 2504985
Fax Cancelleria Consolare: +66 2504988
Cellulare per le sole effettive emergenze: +66 818256103
E-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it
Rete consolare
Corrispondente Consolare a Phnom Penh:
Dottoressa Cannetta
cellulare +855 (0)12 701244
linea fissa +855 (0) 77897749
email consolare.cambogia@gmail.com
presso Il Nodo International Cooperation Cambodia
N.28-29J, Street 45 BT, Village Tnoat Chhrob, Sangkat Boeung Tumpun,
Khan Mean Chey, Phnom Penh, Kingdom of Cambodia
Per l’assistenza in loco ai connazionali in casi di necessità ci si può rivolgere anche a:
Ambasciata di Francia
1 Bd Monivong, Phnom Penh
Tel: (+855) 23 430 020 (da fuori Paese), 023 430 020 (localmente);
E-mail: ambafrance@online.com.kh

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto: necessario con validità residua di almeno sei mesi dalla data d'ingresso nel Paese.
Durante il soggiorno è consigliato portare sempre con sé fotocopia del passaporto. Per limitare i rischi
di furto o smarrimento del passaporto e del biglietto aereo – peraltro diffusi – si consiglia di lasciare
gli originali e i documenti di viaggio in luogo sicuro.
Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento Documenti di viaggio -
documenti per viaggi all’estero di minori di questo sito.
Visto d'ingresso: è necessario il visto d'ingresso che viene rilasciato dalle Rappresentanze
diplomatico-consolari cambogiane all’estero o che può essere ottenuto, per brevi soggiorni turistici,
anche alle frontiere terrestri o all'arrivo presso gli aeroporti internazionali.
Oltre che presso le Rappresentanze diplomatico-consolari cambogiane o in frontiera, il visto turistico
puo' essere richiesto prima della partenza con la procedura on-line. Il sito per richiedere l'E-visa e' il
seguente: www.evisa.gov.kh; il costo del visto on-line è di 36 USD. Per la procedura dell’E-Visa viene
richiesta la scansione del passaporto e della fototessere, mentre il pagamento viene effettuato tramite
carta di credito. La procedura richiede circa tre giorni. Sul sito
www.evisa.gov.kh/evisatracking/VisaTracking.aspx e’ possibile verificare la validità dell’e-visa
rilasciato. Si sono registrati alcuni casi di connazionali che, pur avendo seguito la procedura per
l’ottenimento del visto on-line tramite il portale E-visa, hanno poi dovuto ripetere l’intera procedura
all’arrivo alla frontiera.
Il visto di transito (Type “D”), che può essere richiesto anch’esso sul sito www.evisa.gov.kh
permette di transitare in Cambogia, entro tre mesi dal rilascio, per un massimo di tre giorni.
Per chiarimenti e per ogni ulteriore informazione sull’e-visa è necessario contattare le competenti
Autorità cambogiane: “E-Visa Bureau of the Legal and Consular Department” del Ministero Affari
Esteri cambogiano, +855 23 224 972 (fax +855 23 224 973), cambodiaevisa@evisa.gov.kh.
In linea generale, per la procedura non on-line, il costo del visto turistico (Type “T”) è di 30 dollari
americani (35 dollari americani in alcuni valichi di frontiera terrestre), dura 30 giorni ed è rinnovabile
solamente per un altro mese. Il visto per affari (business Type “E”) ha un costo di 35 dollari
americani e può essere rinnovato più volte per uno, tre, sei o dodici mesi. Per richiedere un visto
turistico in frontiera è consigliato avere a disposizione due fototessere con sfondo bianco (in caso
contrario, potrebbe essere applicata una tariffa aggiuntiva per il visto).
VALICHI DI FRONTIERA PER ENTRARE IN CAMBOGIA E RILASCIO DEI VISTI TURISTICI
E’ possibile entrare in territorio cambogiano attraverso uno dei quattro areoporti internazionali
(Phnom Penh International Airport, Siem Reap International Airport, Preah Sihanouk International
Airport oppure da uno dei seguenti valichi di terra.
In arrivo dalla Thailandia:
Cham Yeam, nella provincia di Koh Kong
Chorm, nella provincia di Oddar Meanchey
Daung, nella provincia di Kamrieng Battambang
Poi Pet, nella provincia di Banteay Meanchey
Prom, nella provincia di Pailin
O Smach, nella provincia di Oddar Meanchey
In arrivo dal Vietnam:
Bavet, nella provincia di Svay Rieng
Kaoam Samnor, nella provincia di Kandal Mekong
Phnom Den, nella provincia di Takeo
Trapaing Sre, nella provincia di Kratie
In arrivo dal Laos:
Dong Kralo, nella provincia di Stung Treng
In tutti gli aeroporti internazionali e in tutti i valichi di terra è possibile ottenere un visto turistico di
ingresso valido 30 giorni.
Formalità valutarie
I dollari americani sono la valuta straniera di normale circolazione (si usano solo banconote e non
monete). In caso di acquisto con dollari americani, il resto viene in parte generalmente reso in valuta
locale (Riel cambogiano). Si consiglia di munirsi di banconote di piccolo taglio, sebbene gli sportelli
ATM (Bancomat) per Visa e Mastercard stiano diventando sempre più diffusi nelle principali città.

Informazioni utili

Nel Paese
In caso di necessità, i numeri di emergenza in Cambogia sono i seguenti: 117 per la polizia, 118 per i
vigili del fuoco, 119 per il soccorso medico.
In Italia
Per gli indirizzi e recapiti delle Ambasciata e dei Consolati del Paese accreditati in l’Italia, consulta il
sito: http://www.esteri.it/mae/it/servizi/stranieri/rapprstraniere

Indicazioni per operatori economici

Gli imprenditori italiani interessati ad avviare attività economico-commerciali o a effettuare


investimenti possono rivolgersi all’ Ambasciata d’Italia a Bangkok.

SICUREZZA
Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Il Paese gode ormai da anni di relativa quiete e stabilità interna. Tuttavia, non possono escludersi
improvvisi deterioramenti del grado di conflittualita` politica e un aumento dell'intensita` delle proteste
da parte degli oppositori dell'attuale governo.
In linea generale, si raccomanda di esercitare prudenza e mantenersi lontani da ogni tipo di
manifestazione o assembramento, soprattutto nella capitale Phnom Penh, tenendosi aggiornati
sull’evoluzione della situazione politica attraverso i mass media locali ed internazionali, il proprio
albergatore o l’agente di viaggio.

Rischio terrorismo

Il terrorismo rappresenta una minaccia globale. Nessun Paese può essere considerato
completamente esente dal rischio di episodi ricollegabili a tale fenomeno.

Rischi ambientali e calamita' naturali


Aree di particolare cautela

Nel territorio cambogiano sono tuttora presenti mine e ordigni inesplosi. Le aree minate spesso non
sono segnalate. Si raccomanda, pertanto, di esercitare prudenza, ed in particolare di non percorrere
sentieri in aree rurali, incluse le zone intorno ai complessi archeologici e ai Templi.
Particolare prudenza è dovuta a Siem Reap, città prospiciente al sito archeologico di Angkor Wat,
che richiama un elevato numero di turisti e di residenti stranieri e si caratterizza per condizioni medie
di microcriminalità superiori a quelle solitamente riscontrabili nelle altre città cambogiane.

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:


- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- mantenersi lontani da ogni tipo di manifestazione o assembramento;
- esercitare le normali misure di cautela contro possibili episodi di microcriminalità;
- tenersi aggiornati sulla situazione attraverso i mass media locali ed internazionali, il proprio
albergatore o l’agente di viaggio;
- visitare il Paese con viaggi di gruppo ben organizzati, evitando viaggi individuali, in particolare in
zone remote;
- utilizzare esclusivamente mezzi di trasporto quali i taxi prenotati dagli alberghi, che assicurano un
maggiore controllo;
- diffidare di proposte dubbie (facili affari, guide non autorizzate, esperienze alternative, ecc.).

Normative locali rilevanti

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: le condanne per i reati legati alla droga sono
severe, con dure condizioni detentive.
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: l'abuso sessuale sui minori è
considerato un crimine grave in Cambogia. Le pene sono di lunga durata e vanno scontate nelle
prigioni cambogiane.
Va ricordato che coloro che commettono all'estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento,
prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro
Paese.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare
l’Ambasciata italiana a Bangkok o l’Ambasciata di Francia presente nel Paese (nel quadro della
cooperazione consolare UE) per la necessaria assistenza.

Informazioni per le aziende

Si consiglia alle aziende italiane che inviano tecnici o maestranze anche solo per brevi missioni nel
Paese, di adottare specifiche misure di sicurezza e di attenersi alle disposizioni impartite dalle
autorità locali in materia di trasferimenti di personale straniero. Le aziende italiane sono invitate a
registrare la presenza di proprie maestranze su DOVESIAMONELMONDO e a segnalarle
all’Ambasciata d’Italia a Bangkok.

SITUAZIONE SANITARIA
Strutture sanitarie

Le strutture sanitarie non sono equiparabili agli standard italiani; si consiglia, quindi, di recarsi in
ospedale solo per affrontare problemi sanitari non rinviabili o come appoggio per un immediato
rimpatrio aereo del malato o trasferimento in altro Paese.
L'assenza di strutture sanitarie valide, le difficoltà per i rimpatri d'emergenza e le condizioni igienico-
sanitarie precarie inducono non soltanto alla massima attenzione, ma rendono sconsigliabile la visita
a tutti coloro che non godono di condizioni di salute ottimali.

Malattie presenti

Sulla base delle notizie dell'OMS (Organizzazione Mondiali della Sanità) relative alla Cambogia, si
segnala che nel Paese sono presenti alcune delle malattie tipiche dell'area asiatica, tra cui la malaria
del tipo P. falciparum (ad esclusione della città di Phnom Penh) e la febbre dengue.
Sono in aumento i casi di febbre di dengue: ne sono stati registrati 12.000 nei primi 6 mesi del 2019.
Nel 2018 ne erano stati registrati circa 20.000 e nel 2017 5.000. Le provincie piu' colpite sono quelle
di Kandal, Kampong Chhnang, Tbong Khmum, Siem Reap, Kampong Thom, Oddar Meanchey,
Banteay Meanchey e Preyveng.
Si consiglia pertanto di adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le
punture di zanzara indicate nelle Info Sanitarie "Salute in viaggio-Precauzioni durante un viaggio-
Misure preventive contro malattie trasmesse da punture di zanzara" sulla home page di questo sito,
nonché di consultare la propria ASL per la profilassi per anti epatite A+B e antimalarica.
Assai diffusi sono anche HIV/AIDS.
In linea generale, ai connazionali che intendano recarsi in Cambogia si consiglia, a titolo cautelativo,
di consumare carne e uova di volatili e pollame solo se ben cotte e di evitare ogni forma di contatto
diretto con volatili e pollame vivi o morti.
Sono stati riscontrati nel Paese casi di “Zika virus”, malattia virale trasmessa dalla zanzara “aedes
aegypti”, responsabile anche della “dengue” e della “chikunguya”. Per ulteriori approfondimenti si
prega di consultare le Info Sanitarie Salute in viaggio-Malattie del viaggiatore-Zika Virus sulla home
page di questo sito.
Nel gennaio 2020 si sono registrati nel Paese casi di contagio da “nuovo coronavirus ” (Covid-19). Le
Autorità cambogiane, nell’ambito delle misure adottate per contenerne la diffusione, hanno disposto
che coloro che hanno viaggiato in Cina nel corso dei 14 giorni precedenti l’arrivo e presentano
sintomi di infezione respiratoria - o che siano stati in contatto con persone che presentano tali
sintomi dopo aver viaggiato in Cina - oltre a prendere le consuete precauzioni per non diffondere il
contagio (isolarsi, restare a distanza, proteggersi la bocca se si tossisce, indossare una mascherina,
usare fazzoletti monouso e lavarsi bene le mani), devono chiamare le autorità competenti coordinate
dal Ministero della Sanità della Cambogia al numero 115. Dal momento che tale numero risponde
solo in lingua khmer, è consigliabile che si telefoni con l'assistenza di un cittadino cambogiano. Non è
da escludere che il numero dei casi registrati possa aumentare anche in Cambogia, per cui si
rimanda, per maggiori informazioni sul coronavirus al Focus coronavirus di questo sito.

Avvertenze

Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura
delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del
paziente.
Si consiglia inoltre di adottare le massime misure precauzionali igienico-sanitarie; di non bere acqua
corrente; di scegliere gli alimenti con la massima attenzione; e di evitare di bere bevande con
ghiaccio, se non in luoghi che garantiscano condizioni igieniche adeguate.
Si raccomanda di non acquistare né bere vino di produzione locale, a seguito dei casi di grave
avvelenamento da metanolo che hanno interessato il Paese nel Dicembre 2015.

Vaccinazioni

Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno
provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano
anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della
malattia.

MOBILITA'
Mobilita'

Si segnala che, spesso, vengono date a noleggio automobili e motociclette che presentano scarse
garanzie di sicurezza. In aggiunta, la circolazione disordinata e caotica può essere causa di incidenti.
Pertanto è raccomandata grandissima prudenza in caso di noleggio di un mezzo di trasporto che si
intende guidare privatamente e si suggerisce piuttosto di affidarsi a mezzi guidati da autisti locali.
Nel corso del 2018 sono stati registrati 81 incidenti stradali in cui sono rimasti coinvolti cittadini
stranieri, che hanno causato 25 morti e 123 feriti.
Patente
La legislazione locale richiede, per poter guidare sul territorio cambogiano, la conversione della
patente internazionale in patente rilasciata dalle autorità cambogiane. Tale conversione ha un costo
di circa 25 dollari americani.
Trasporti
La maggior parte delle strade in Cambogia è tenuta in pessime condizioni, i veicoli spesso non hanno
luci e la circolazione è disordinata e, nelle principali città, caotica.
Via aerea: la compagnia di bandiera cambogiana è la Cambodia Angkor Airways. Numerosi vettori
internazionali, sia di bandiera sia low cost, offrono voli verso le tre principali mete turistiche del
Paese: Phnom Penh, Siem Reap e Sihanoukville.
Per informazioni di carattere generale sulla sicurezza dei voli e sulle compagnie aeree dei Paesi cui è
vietato operare nello spazio aereo UE in quanto non in regola con gli standard di sicurezza
dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, si consiglia di consultare la sezione Sicurezza aerea
curata in collaborazione con l’Enac ed il sito della Commissione Europea.