Sei sulla pagina 1di 7

BELGIO

Ultimo aggiornamento 3/2/2020


Valida al 06/03/2020

INFORMAZIONI GENERALI
Dati Paese

Capitale: BRUXELLES
Popolazione: 11.322.088 (al 2017)
Superficie: 30.528 kmq
Fuso orario: stesso fuso orario italiano
Lingue: francese, neerlandese e tedesco; l'inglese è molto diffuso.
Religione: la religione principale è quella cristiana cattolica; sono presenti anche le religioni ebraica,
islamica e cristiana protestante.
Moneta: Euro
Prefisso internazionale per il Belgio: 0032 seguito dal prefisso della località desiderata, senza lo
zero; anche per i cellulari belgi in chiamata dall’estero, dopo il prefisso internazionale bisogna
eliminare lo zero che precede il numero.
Prefisso per l’Italia: 0039 seguito dal prefisso per la località desiderata, con lo zero
Telefonia: per la rete cellulare sono presenti tre operatori: Proximus, Mobistar e Base, con la
possibilità di fare un abbonamento o munirsi di schede prepagate.
Clima: clima continentale con frequente e diffusa piovosità.

Ambasciata e Consolati

AMBASCIATA D'ITALIA BRUXELLES


Rue Joseph II, 22-24 – 1000 Bruxelles
Tel: 0032 2 643.38.50; Fax: 0032 2 648.54.85
Cellulare di servizio: 0032477312964
E-mail: ambbruxelles@esteri.it
Sito web: http://www.ambbruxelles.esteri.it
RETE CONSOLARE
CANCELLERIA CONSOLARE D’ITALIA BRUXELLES
Rue de Livourne, 38 – 1000 Bruxelles
Tel: 0032 2 543.15.50; Fax: 0032 2 537.57.56
Cellulare di servizio: 0032 477 278680
E-mail: segreteria.bruxelles@esteri.it
Sito web: www.consbruxelles.esteri.it
CONSOLATO GENERALE D'ITALIA CHARLEROI
Rue Willy Ernst, 23 – 6000 Charleroi
Tel: 0032 71 32.86.50; Fax: 0032 71 31.80.77
E-mail: segreteria.charleroi@esteri.it
Cellulare di servizio: 0032 476 221865
Sito web: www.conscharleroi.esteri.it
CONSOLATO ONORARIO D'ITALIA ANVERSA
Leopoldplaats 10/3 III piano
2000 Anversa
Tel. e fax 003232131388
e-mail: consolato.anversa@gmail.com
CONSOLATO ONORARIO D'ITALIA GAND
Oude Heirweg, 2 – 9800 ASTENE
Tel: 0032 9 2240391; Fax: 0032 9 3808669
e-mail: barillari.consul@skynet.be
CONSOLATO ONORARIO D’ITALIA LIEGI
Rue Haute Sauvenière 19/A
4000 Liegi
Telefono e Fax : 003242233611
e-mail: liegi.onorario@esteri.it
CONSOLATO ONORARIO D'ITALIA LOVANIO (LEUVEN)
Franz Tielemanslaan 8 – 3000 Leuven
Tel e Fax: 0032 16 20.52.83
e-mail: lovanio.onorario@esteri.it
CONSOLATO ONORARIO D'ITALIA OSTENDA
Koningstraat 45 – 8400 Ostenda
Tel.: 0032 59 808709
Fax: 0032 59 808543
e-mail: caroline.vanwynsberghe@advocaat.be

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due
documenti in corso di validità. Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio
rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento Documenti di viaggio – documenti per viaggi
all’estero. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento "Documenti di viaggio -
documenti per viaggi all’estero di minori".
Si consiglia - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio,
conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.). I minori accompagnati da persone diverse
dai loro genitori o da chi ne fa le veci, dovranno essere muniti di apposita “dichiarazione di
accompagnamento dei minori” firmata da parte dei genitori:
http://www.ambbruxelles.esteri.it/ambasciata_bruxelles/resource/doc/2017/10/dichiarazione_accomp
agno_minori.pdf
Visto d’ingresso: non necessario
Formalità valutarie: nessuna
Divieti di importazione. Dal 2003 le competenze in materia di autorizzazione all’importazione e
all’esportazione di armi è stata devoluta dallo Stato federale alle Regioni federate (Vallonia, Fiandre,
Bruxelles capitale). La legislazione belga distingue fra armi che è proibito detenere e portare (mine,
armi bianche, armi destinate ad uso militare come le granate, ecc.), armi sottoposte ad
autorizzazione, armi la cui vendita è libera (coltelli da cucina, ecc.). Maggiori informazioni su questa
legislazione e sulle Autorità da contattare per chiedere permessi e autorizzazioni sono consultabili sul
seguente sito:
http://justice.belgium.be/fr/themes_et_dossiers/securite_et_criminalite/armes
Limitazioni all'esportazione: Alcuni beni di particolare valore artistico, religioso o antiquario non
possono tuttavia lasciare il Belgio senza un’apposita autorizzazione. In merito si consulti il seguente
sito:
https://finances.belgium.be/fr/douanes_accises/particuliers/mesures-de-prohibition-et-de-
restriction/marchandises-diverses/biens
L’importazione ed esportazione di alcuni oggetti di fauna e flora sono soggetti a particolari restrizioni
o a licenze, in base alla Convenzione internazionale CITES. In merito si consulti il seguente sito:
https://finances.belgium.be/fr/douanes_accises/particuliers/mesures-de-prohibition-et-de-
restriction/faune-et-flore-prot%C3%A9g%C3%A9es
Viaggiatori con animali (cani e gatti): a partire dal 1° ottobre 2004 è entrato in vigore il nuovo
sistema europeo di passaporti per animali. Gli animali devono portare un microchip o un tatuaggio
per poter essere identificati e devono aver effettuato anche una vaccinazione antirabbica.

Informazioni utili

Nel Paese
ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA
Rue de Livourne, 38 – 1000 Bruxelles
Tel: 0032 2 533.27.20; Fax: 0032 2 534.62.92
E-mail: iicbruxelles@esteri.it
Sito web: www.iicbruxelles.esteri.it
Pronto Soccorso: digitare 112 (pompieri e ambulanze, stesso numero per tutti i Paesi dell'U.E.)
Polizia: digitare 101
Lo sviluppo del turismo in Belgio è cogestito da due istituzioni ufficiali regionali.
Ufficio del Turismo delle Fiandre:
TOERISME VLAANDEREN
Grasmarkt 61 - 1000 Brussel
Tel: 0032 2 5040300
Fax: 0032 2 5040377
E-mail: info@toerismevlaanderen.be
Website: http://www.visitflanders.com/ ; www.toerismevlaanderen.be
Ufficio del Turismo Vallone e di Bruxelles:
Office de Promotion du Tourisme Wallonie-Bruxelles
Rue Saint-Bernard 30 -1060 Bruxelles
Tel: 0032 2 5040211
E-mail: info@walloniebruxellestourisme.be
Website: http://www.belgique-tourisme.net
In Italia
Per gli indirizzi e recapiti dell’Ambasciata e dei Consolati del Belgio accreditati in Italia, consultare il
sito:
http://www.esteri.it/mae/it/servizi/stranieri/rapprstraniere

Indicazioni per operatori economici

Gli imprenditori italiani interessati ad avviare attività economico-commerciali o a effettuare


investimenti possono rivolgersi all’ Ambasciata d’Italia a Bruxelles e ai seguenti Uffici:
ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane
Place de la Liberté, 12 – 1000 Bruxelles
Tel: 0032 2 229.14.30; Bruxelles@ice.it
http://www.ice.it/paesi/europa/belgio/ufficio.htm

Camera di Commercio Belgo-Italiana


Avenue Henri Jaspar, 113 – 1060 Bruxelles
Tel: 0032 2 230.27.30; Fax: 0032 2 230.21.72
E-mail:info@ccitabel.com
Sito web: http://www.ccitabel.com
Ente Governativo che fornisce prime informazioni sugli investimenti esteri:
Federal Public Service Economy, S.M.E.s, Self-employed and Energy
Service for Foreign Investments
Website: http://www.investinbelgium.fgov.be

SICUREZZA
Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Non si segnalano al momento particolari criticità in relazione all’ordine pubblico.


Sono frequenti gli episodi di micro-criminalità (scippi, piccoli furti con uso di violenza e minacce) nelle
principali agglomerazioni urbane. In particolar modo si consiglia di prestare attenzione in alcune zone
centrali di Anversa, Bruxelles, Charleroi e Liegi a causa di furti e scippi.

Rischio terrorismo

Attentati terroristici hanno avuto luogo a Bruxelles nel maggio 2014 (museo ebraico), nel marzo 2016
(aeroporto Zaventem e metropolitana), nel giugno e agosto 2017 (attacchi a poliziotti e militari), a
Charleroi (agosto 2016 commissariato di Polizia) e a Liegi (maggio 2018).
Individui operanti in Belgio sono stati ricollegati agli attacchi in Francia del gennaio e del novembre
2015.
Significativo e’ il numero dei “combattenti stranieri” di origine belga nei teatri di conflitto
mediorientali.
L’esposizione del Paese al fenomeno del terrorismo internazionale ha indotto le Autorità a svolgere
più capillari attività di prevenzione e sorveglianza su tutto il territorio. Il 22 gennaio 2018 il livello di
allerta per la sicurezza dell’intero Paese, e’ stato abbassato da 3 a “2” su una scala da “1” a “4”. Il
livello “2” significa che il rischio terrorismo è valutato come “medio” e che un nuovo attentato è
giudicato “poco verosimile”.
Le Autorità belghe hanno contestualmente precisato che l’abbassamento a “2” del livello della
minaccia non significa che quest’ultima non esista più. Nella capitale Bruxelles (sede delle Istituzioni
UE e NATO) e in altre località del Paese possono essere mantenuti dispositivi rinforzati di
sorveglianza, e verificarsi operazioni anti-terrorismo della polizia, con conseguenti blocchi della
circolazione.
Alla luce di quanto sopra, si invitano i connazionali ad esercitare vigilanza nei luoghi pubblici e ad alta
concentrazione di persone. Si consiglia circospezione anche nell’utilizzo dei mezzi di trasporto
pubblici, soprattutto urbani.
Si consiglia di tenersi aggiornati sulla situazione di sicurezza attraverso i media locali e i siti
www.viaggiaresicuri.it; www.ambbruxelles.esteri.it, @ItalyinBelgium e di seguire scrupolosamente le
indicazioni delle autorità belghe.

Rischi ambientali e calamita' naturali

Aree di particolare cautela

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:


- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- adottare la necessaria prudenza, soprattutto nelle ore serali, nelle zone poco frequentate delle
principali città ed in particolare nelle immediate vicinanze delle stazioni ferroviarie.

Normative locali rilevanti

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): La detenzione di droghe,
anche per uso personale, è considerata un illecito. A seconda della gravità dell'illecito sono previste
pene che possono consistere sia in reclusione, sia in ammende pecuniarie.
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: le pene previste prevedono la
reclusione e variano a seconda della gravità del reato e dell’età della vittima. Il massimo della pena
può arrivare fino a 30 anni di reclusione.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento,
prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.
Normativa in materia di bevande alcoliche: ai minori di età compresa fra 16 e 18 anni possono
essere venduti solo vino e birra (non bevande spiritose e non super-alcolici).
In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare,
non appena possibile, l’Ambasciata d’Italia a Bruxelles per la necessaria assistenza.

Informazioni per le aziende

SITUAZIONE SANITARIA
Strutture sanitarie

Le strutture medico-ospedaliere, pubbliche e private, sono in genere di ottimo livello. Non ci sono
difficoltà per la reperibilità di farmaci.

Malattie presenti

Non sono al momento segnalati fenomeni sanitari o epidemie di particolare rilievo.


Casi di nuovo coronavirus 2019-nCoV (originatosi a partire dalla provincia cinese dell’Hubei), in
numero estremamente limitato ed immediatamente trattati dalle Autorità sanitarie locali, sono stati
registrati anche in Belgio. Per informazioni sul coronavirus, si rimanda al Focus Coronavirus su
questo sito web.
Avvertenze

I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese
(Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie urgenti previste
dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione
Malattia (TEAM), la cosiddetta Tessera Sanitaria.
Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute:
www.ministerosalute.it (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in
Italia).
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura
delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del
paziente.

Vaccinazioni

Nessuna.

MOBILITA'
Mobilita'

Patente
Italiana.

Assicurazione auto
L'assicurazione italiana è valida anche in Belgio.
Si ricorda a chi guida all'estero una vettura non propria, che è consigliabile avere una delega a
condurre del proprietario con firma autenticata.
Telefono portatile
Il conducente può usare un portatile con le mani solo se il veicolo è fermo per la salita e discesa di
persone o cose oppure se parcheggiato. Il divieto si applica ugualmente se il conducente si trova in
un imbottigliamento o davanti ad un semaforo rosso, o in caso di altra sosta che non rientri nella voce
"parcheggiare".
Equipaggiamento obbligatorio
Casco di protezione per motociclisti:
il casco è obbligatorio per il conducente ed il passeggero (di qualsiasi età) di una motocicletta con o
senza sidecar.
Cinture di sicurezza, seggiolino per bambini:
tutte le persone che viaggiano su un autoveicolo immatricolato in Belgio o all'estero devono indossare
la cintura nei posti che ne sono equipaggiati (anteriori e posteriori).
Un bambino alto meno di m. 1,35 deve essere seduto su un seggiolino o con idoneo sistema di
ritenuta; in assenza di questi un bambino di 3 anni e oltre, alto meno di m. 1,35 deve viaggiare sul
sedile posteriore e utilizzare una cintura o altro sistema fissato al sedile. E' vietato utilizzare sull posto
anteriore un seggiolino con schienale verso la strada se è attivo l'airbag frontale.
Triangolo: obbligatorio per tutti i veicoli (tranne che per i ciclomotori, motociclette e rimorchi).
Giubbotto retroriflettente: tutti gli automobilisti, di giorno e di notte, devono indossare un giubbotto
retroriflettente nel caso debbano uscire dalla vettura in caso di panne o incidente in luoghi dove sia
vietato fermarsi. Tale regola si applica anche agli automobilisti stranieri. Nel caso si disattenda questa
disposizione si rischia una multa di almeno 50 Euro.
Luci: è vietato circolare di notte con le sole luci di posizione, anche negli agglomerati urbani. I fari
fendinebbia anteriori (facoltativi) devono essere due e la loro utilizzazione è autorizzata in caso di
nebbia, di neve o di forti piogge. Possono essere utilizzati sia da soli, sia con gli anabbaglianti o con
gli abbaglianti.
Il conducente di una motocicletta a due ruote o di un ciclomotore a due ruote deve circolare con le
luci accese giorno e notte.

Zone a Bassa Emissione (LEZ- Low Emission Zone)


Sono presenti zone ambientali a traffico limitato in varie città del Belgio:
Anversa
Le zone a bassa emissione sono state introdotte ad Anversa nel 2007; vedere:
https://lez.antwerpen.be/?Taal=EN
Regione di Bruxelles
La regione di Bruxelles ha introdotto una zona a bassa emissione il 1 gennaio 2018.
La registrazione, per mezzo di un form elettronico, deve essere completata prima della visita. Questa
registrazione è gratuita.
Se un veicolo entra nella zona a bassa emissione senza essere registrato in anticipo, può ricevere
una multa di 150 euro (anche se il veicolo avesse i requisiti per l’accesso alla zona a bassa
emissione). Ogni informazione inesatta inserita nella registrazione è punibile con una sanzione
amministrativa di 25 euro.
Ulteriori informazioni son a disposizione sul sito web seguente: https://www.lez.brussels/en/
Altre città
Gand istituirà una zona a bassa emissione dal 1 gennaio 2020.
Mechelen e Villebroek stanno progettando l’istituzione di una zona a bassa emissione. La data
precisa ancora non è stata fissata, ma si pensa al 1 gennaio 2021 o più tardi.

Tasso alcolemico
Limite consentito: Il tasso massimo di alcol nel sangue è dello 0,05%, cioè 0,5 g. di alcol per litro di
sangue, o 0,22 mg per litro d'aria espirata.
Test di rilevamento: colui che guida o che si appresta a guidare un veicolo, o che si presume sia
l'autore di un incidente (anche un pedone), può essere sottoposto a un test sul posto. Se il test è
positivo (c'è nel sangue una misura tra lo 0,05 e lo 0,08% di alcool) scatta il divieto di guida nelle tre
ore successive (con ritiro della patente per questo lasso di tempo). A partire dallo 0,08% d'alcol nel
sangue o in caso di rifiuto del test scatta un divieto immediato di guida di 6 ore.
Rete autostradale
Le autostrade sono gratuite.
Trasporti: i collegamenti con il resto dell'Europa sono molto buoni.