Sei sulla pagina 1di 1

La Luna?

Il massimo è chiederla, si dice infatti “chiedere la Luna“ ma può essere “mezza”,


quando la notte sembra mangiarsela e ne può perfino rimanere un quarto, “uno spicchio”, a
ricordare ai malinconici che nel buio resta sempre una lingua di luce. Che magnifica presenza la
Luna! Conquistata nel luglio 1969, interrogata nei secoli dai pastori del “lunatico” poeta Giacomo
Leopardi, sono passati cinquant’anni da quando è stata calpestata per la prima volta dall’uomo.

Non crediate che lo sbarco sia stato un evento alla “luce del sole”, o meglio senza critiche, infatti
c’è chi ancora non crede al viaggio dell’Apollo 11 e si ostina a ripetere che è stato tutto un trucco
cinematografico.

...

La Luna abbaglia, emoziona, confonde. Ne sanno qualcosa i due astronauti che ci hanno
camminato per primi: Neil Armstrong e Buzz Aldrin. In due ore e mezza circa, tanto durò la loro
passeggiata, furono capaci, tra l’altro, di:

1. rompere una macchina fotografica

2. abbandonare un rullino di foto a colori

3. dimenticarsi un sacchetto con materiale lunare da riportare sulla Terra.

La Luna poi è di tutti. Sapete che aveva suggerito ad Armstrong la famosa frase “Un piccolo
passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”? La mamma.

...

La scrittrice, ormai scomparsa, Oriana Fallaci, che per L’Europeo scrisse le cronache di quel
viaggio, ricorda che a Houston, la notte dell’allunaggio, le chiese erano piene perché, pensò la
scrittrice, vi è un momento in cui “tutta la tecnologia non basta a dare agli uomini fiducia in se
stessi”.

...

Fonte: Focus di Marzo 2019