Sei sulla pagina 1di 10

La nuova frontiera

digitale: ebook,
selfpublishing, social
media
 

Dal libro all’ebook/Il mercato

Pubblicazioni 2015

La vendita di ebook nel 2015 ha raggiunto,


secondo le stime dell’ufficio studi AIE, i 51
milioni di euro: il 4,3% delle vendite trade. Nel
2014 gli ebook valevano il 3% del mercato.
Nel 2015, gli editori hanno pubblicato 62.250
Elaborazioni Ufficio studi AIE su dati Istat
diversi titoli in formato cartaceo, a cui si
aggiungono ben 56.727 titoli in digitale. Gli ebook
hanno rappresentato il 91,1% delle novità
pubblicate nell’anno. Nel 2014 gli ebook pubblicati
sono stati circa 40 mila
Elaborazioni Ufficio studi AIE su dati IE – Informazioni Editoriali
L’incidenza che l’ebook ha sulla produzione di carta
ha raggiunto la soglia dell’86,9% (nel 2012 era del
28,8%)
 

Dal libro all’ebook/Il mercato

I lettori di ebook

Nel 2014, 5 milioni di lettori hanno scelto gli ebook


(l’8,7% dei lettori di libri). Nel 2011 erano 1,1 Gli store online – al netto della vendita
milioni e nel 2013 1,9milioni. Nel 2014 la crescita è di ebook – pesano il 13,9% sulle vendite
stata per la prima volta modesta: appena +1%. del 2015.
Elaborazioni Ufficio studi AIE su dati IE – Informazioni Editoriali
Cala in generale la lettura, ma se il 69% degli
italiani dichiara di leggere solo libri di carta e l’1%
solo ebook, il 32% legge in entrambi i formati.
Elaborazioni Ufficio studi AIE su dati IE – Informazioni Editoriali
 

Dal libro all’ebook/I formati


Un ebook è un libro in formato digitale. Ciò significa che non è stampato su carta, ma si
presenta come un file.
Come tutti i file, anche gli ebook si salvano sul computer con un nome seguito da un punto e
da una una sequenza di lettere chiamata estensione.


Generalmente gli ebook sono dei print replica, ossia una replica fedele del libro di carta. Ma
pur essendo finiti dentro uno schermo non significa che devono avere le stesse funzioni o gli
stessi comportamenti a cui ci hanno abituati i dispositivi in cui sono andati ad abitare.

Di certo non è sbagliato sperimentare con le tecnologie a disposizione grazie ai nuovi
supporti su cui leggiamo.


Quello che è fondamentale è che qualunque sia la tecnica scelta per la versione digitale del
libro sia consapevole rispetto a:
•  la tecnologia stessa
•  l’esperienza di lettura effettiva
•  le possibilità del mercato



 
 
 
 

Dal libro all’ebook/I formati


I due formati più diffusi sono il mobi e l’epub.
Entrambi i formati sono indicati per i testi a nero, ossia di narrativa, saggistica o varia,
insomma per tutti quei contenuti “lineari” che non hanno un impaginato molto complesso e
posseggono un numero ridotto di immagini, grafici o tabelle.

.epub .mobi
è il formato standard, libero e aperto, è il formato proprietario scelto da
dei libri digitali. È un for mato Amazon per gli eBook distribuiti
refowable, ossia di consente al lettore sulla sua piattaforma.
l’ottimizzazione del flusso di testo sulla il Kindle, l’ereader di Amazon, può
base delle caratteristiche del device di leggere solo ebook in formato .mobi,
lettura e secondo le proprie esigenze. ma gli ebook in formato .mobi
Per il lettore, i vantaggi sono due: possono essere letti anche senza
•  può essere letto dalla maggior parte Kindle (ad esempio con l’apposita
degli ereader applicazione su iPad).
•  p e r m e t t e d i p e r s o n a l i z z a r e
l’esperienza di lettura


PDF
è il formato tradizionale per i documenti destinati alla
stampa. Chi legge su pc o mac si trova bene con i PDF, ma
alcune difficoltà possono subentrare per chi legge su
ereader. La formattazione del testo, ad esempio, non sempre
si adegua al ridimensionamento del font.
 

Dal libro all’ebook/I formati


Fixed layout (FXL)
Questo formato potrebbe ricordare un pdf, dal momento che in esso tutti gli elementi, testo,
immagini, note, etc., mantengono una posizione fissa e la risoluzione originaria, anche nel
passaggio da un dispositivo di lettura all’altro.

Tuttavia, il FXL presenta una marcia in più perché il testo viene rappresentato in maniera
semantica, e questo consente una migliore visualizzazione e maggiori possibilità di utilizzo per il
lettore. Inoltre, a seconda del tipo di FXL, questo formato consente l’inserimento di elementi
interattivi, come ad esempio note a pop up, audio e video.

Per questo motivo è particolarmente consigliato per la realizzazione di contenuti digitali come
manuali tecnici, libri di cucina, libri illustrati, comics, guide turistiche o libri scolastici.
L’epub3 FXL è un formato aperto e può essere acquistato su moltissime librerie online e
visualizzato su tutti i device di lettura. Esistono diversi tipi di FXL, a seconda del mercato.

Amazon possiede un formato Il FXL proprietario di Apple,


proprietario anche per il layout fisso, rispetto agli altri aggiunge anche la possibilità
ossia il KF8. Il formato KF8 può essere di utilizzare dei widget predefiniti per il video,
acquistato sul Kindle store e fotogallery, animazioni 3D e file vettoriali. Può
visualizzato sui tablet Kindle Fire. essere letto sul Mac, iPhone o iPad tramite
l’applicazione iBooks.
 

Dal libro all’ebook/I sistemi di gestione dei diritti digitali(DRM)


L’acronimo DRM sta per Digital Rights Management e definisce tutti i sistemi tecnologici che
hanno lo scopo di proteggere il contenuto dei file, coperti dai diritti d’autore, dalla diffusione
illegale.
Quale tipo di DRM utilizzare per proteggere il proprio ebook è una scelta che spetta agli editori.
 
Social DRM Adobe DRM
 Il Social DRM o Watermarking è un metodo per L’Adobe DRM è un sistema di protezione
la protezione dei contenuti che non limita in realizzato da Adobe che tutela il copyright
alcun modo l’utilizzo del file a cui viene dell'opera limitando la fruizione, da parte
applicato, ma agisce inserendo al suo interno dell'utente, dei contenuti digitali acquistati.
delle informazioni sul proprietario difficili da Per poter leggere un ebook protetto da Adobe
rimuovere. Queste informazioni sono visibili DRM serve un ID Adobe.
grazie all'exlibris, un'etichetta digitale che si Gli ebook protetti da questo tipo di protezione
applica a ogni singolo ebook rendendolo unico. possono essere fruiti sul computer con il
L'exlibris, infatti, personalizza ogni ebook software gratuito Adobe Digital Editions,
scaricato con il nome e il cognome di chi l’ha oppure su su tablet e smartphone tramite
acquistato e con alcuni dati sull’acquisto. applicazioni specifiche.
Il Social DRM non solo permette l’uso su
qualunque device compatibile con il formato
epub, ma consente anche di convertire un ebook
da un formato all'altro.
 

Come si fa un ebook?/Il cambiamento delle fasi del processo


editoriale
 

  Tirature/ristampe
Prezzi
Pubblicità Editore/
Attività MKTG online e Agenti
offline Prenotazione Magazzino
Workflow p-book novità Resi
ì   î  
Stampa

Autore Editore Editore Editore Editore


Stesura del Editing produzione Marketing Comunicazione Libreria
testo     /bozze

í   ì  
Conversione Distribuzione
NO
Il file è
Prezzi Magazzino
Verifica diritti digitali* inviato a
Attività MKTG online Resi
In questa fase l’autore Scelta formati tutte le
può pensare al libro in Verifica mercato Attività promozionali librerie!
modo diverso.

*Diritti digitali
Workflow e-book novità Non di tutti i libri pubblicati esiste una versione digitale, per svariati
motivi: gli autori non li concedono; le roy sono troppo alte; i contratti
sono vecchi (in questo caso bisogna fare un addendum).
Generalmente le roy sul digitale si collocano tra il 15% fino ad arrivare al
50% sul prezzo netto dell’ebook.
 

I canali distributivi dell’ebook/Le librerie online


  A differenza del libro di carta, l’ebook essendo un file non viene prenotato ma inviato direttamente
alle librerie attraverso un flusso di dati. Il file inviato agli store sarà disponibile e acquistabile il
  giorno dello sblocco (la data di messa in vendita).

Generalmente la versione digitale esce in contemporanea di quella cartacea, ma l’uscita può essere
anticipata (digital first) o posticipata, a seconda dei piani editoriali.

Il prezzo viene stabilito dall’editore e solitamente è circa il 40% in meno del prezzo del libro di
carta. I momenti promozionali nel digitale sono molto più numerosi rispetto a quelli della carta (in
cui vige la legge Levi), per questo motivo è importante strutturare una politica di prezzi sull’ebook
ragionata.

I principali player
La più grande libreria online al mondo. Il Kindle Store Italia è arrivato nel dicembre
2011. Ogni giorno sono attive offerte e campagne promozionali su tutti gli ebook in
vendita. I commenti degli utenti sono fondamentali per decretare il successo del libro,
ma anche per entrare nei meccanismi di visibilità e suggerimenti dello store. Ha
dispositivi (reader e tablet) proprietari, una sezione di selfpublishing (KDP) e, dal
2014, è un editore.

Arrivato in Italia nell’ottobre del 2012, lo store canadese che è proprietario di device
(reader e tablet), può essere considerato come una grande libreria indipendente.
Vende bene il genere, il romance in primis, ma anche i romanzi letterari. Anche Kobo
ha una sezione di selfpublishing (Writing Life).

Arrivato in Italia agli inizi del 2011 è lo store che può essere paragonato alla GDO:
vende infatti benissimo le novità forti e tanto genere a basso costo, romance
soprattutto. Ha un’APP di lettura proprietaria e device (iPhone; iPad).
 

I canali distributivi dell’ebook/Il selfpublishing


  Il
self-publishing (autopubblicazione) è la pubblicazione di un libro (o altra opera editoriale) da
parte
dell'autore, senza passare attraverso l'intermediazione di un editore.
  In
questo caso quindi è l’autore ad occuparsi di tutti quegli aspetti che nella pubblicazione
normale,
spetterebbero all’editore: editing; produzione tecnica, marketing, comunicazione,
distribuzione e vendita.
Secondo Nielsen nel 2015 il self-publishing sarebbe arrivato a una percentuale compresa tra 14 il
18 per cento dell’intero mercato del libro degli Stati Uniti.
Digitalbookworld calcola che Amazon produce oggi attraverso le sue piattaforme l’85 per cento
circa dei titoli autopubblicati e che i maggiori siti di self-publishing siano legati agli eReader più
diffusi: Wrintinglife al Kobo e Smashwords al Kindle di Amazon che, attraverso il Kindle Self-
Publishing, dà anche la possibilità di fare promozioni e avere visibilità.

Ogni servizio di selfpublishing è un mondo a sé. Ognuno, ha scelto una propria strada, ha dato vita a
propri servizi (tecnici e editoriali) e a costi più o meno convenienti. In Italia i principali sono: