Sei sulla pagina 1di 66

Copyright 2019 – AKEL – Ádryan Krysnamurt Edin

Avenida Brasil 361 – Sala 5 – Centro


CEP: 88330-043 – Balneário Camboriú – SC – Brasil

Revisione: Daniel Carvalho


Proetto Grafico: Pedro Simão/Editae Comunicação

È vietato la riproduzione in qualsiasi mezzo (meccanico,


elettronico, digitale, fotocopie, fotografie, registrazioni, archiviazione di database,
ecc.), tranne in brevi citazioni con indicazione della fonte.

Filosofia Ex
equiorganica@gmail.com
site: ex.tv.br
FB / INSTAGRAM: @FILOSOFIAEX
Introduzione

La Bibbia del Codice Originale non è più una traduzione o una versione
della Bibbia, altrimenti sarebbe innocuo.
Metti tutte le traduzioni che hai sul tavolo e, insieme alla Bibbia del Codex
Originale, renditi conto di quanto sarà importante per te capire i testi e i contesti che
non abbia mai capito.
La Bibbia del Codex Originale, è stata realizzata con un intento senza
precedenti nella storia di Israele e del cristianesimo, che il lettore o l'ascoltatore
apprende, interpreta e comprende i suoi contesti mentre legge.
Con RIVELARE singolari, mai pubblicati prima in un compendio, il lettore
o l'ascoltatore conoscerà tutte le aggiunte, le adulterazioni e le sottrazioni nelle
traduzioni finora presentate dal sistema giudaico-cristiano.
Ciò che riveliamo qui è per pochi. Per la stragrande maggioranza, ciò che
riveliamo qui, sarebbe noto nell'aldilà. Chi ha La Bibbia del Codice Originale
senz’ego, con una coscienza pronta e aperta all'apprendimento, ha il privilegio di
trovare un tesoro ancora nella in vita, di rivelazioni rese disponibili dal Creatore
sugli scaffali metafisici dell'esistenza attuale, che solo quelli che Amano La
Saggezza e La Verità soprattutto, troverà!
In questa grande opera c’è il Suo Spirito, il nome, l'essenza, la Bibbia che
viene spiegata.
Questa Bibbia sarà odiata e perseguitata da tutto il sistema giudaico-cristiano
nel mondo, ma Il Nostro Maestro Supremo e Ispiratore di quest'opera È Il Vero
Autore dell'ebraismo e del Cristianesimo Originale.
Ad ogni nuova edizione, correggeremo i nostri errori minori e
perfezioneremo fino a quando questo lavoro originale non sarà "EX" – "Perfetto".

ATTENZIONE:
LA SUDDIVISIONE DEI CAPITOLI È STATA REALIZZATA NEL SECOLO XIII
E IN VERSI NEL 1551. LA CULTURA CRISTIANA DELLA LETTURA DEI TESTI
ISOLATI, FA PERDERE LA COMPRENSIONE DI QUELLO CHE LA LETTERA O IL
LIBRO VUOL DIRE. PERTANTO LEGGA TUTTO IL CONTESTO!
Matityah o Matityahu – Matteo

CAPITOLO 1
Lui È nato come promessa, il figlio di Davide (6) e Salomone, per costruire il
Tempio Perfetto. Il sistema ha atteso ed aspetta fino ad oggi per un messia che
fisicamente lo costruisca, non potrebbero mai discernere, attaccati alla Legge
(Bibbia), che il Tempio sarebbe spirituale (metafisico).

CAPITOLO 2
E, assieme, tutti i principe dei sacerdoti, e gli scribi del popolo, domandarono
a loro dove sarebbe nato il Cristo. E dissero: In Belen di Giudea; perché così è scritto
dal profeta (è nella Bibbia).

REVELARE
Mentre il sistema politico di Erode, sostenuto dai sacerdoti, pensavano in
uccidere Gesù bambino, I Maghi d’Oriente, che non seguivano la Bibbia, venne ad
adorarlo! (12). Sognano che non dovrebbero dire dove fosse il bambino Gesù. I
genitori di Gesù rimasero in Egitto con lui fino alla morte di Erode. Dopo la morte,
Gesù va a Nazareth per essere il Nazareno.
Vedi! Le Scritture si realizzano, profezia dopo profezia, ma non vedono,
sono sempre con la Bibbia nelle mani, nei templi, sinagoghe, desiderando la morte
di quelli dove Gesù abita in realtà.

CAPITOLO 3
Passati 29 anni, dal -4 a.C. fino al 26, Giovanni Battista, è l’ultimo profeta
della Legge (Bibbia), per chiudere il Vecchio Testamento (V.T) E lui arriva, dicendo:
“Razza di vipere, chi vi ha insegnato a fuggire dall’ira che verrà? Quelli che non
hanno buoni frutti, saranno tagliati e lanciati nel fuoco ( inferno). Io vi battezzerò
con acqua, per simbolizzare e chiudere il Vecchio Testamento ed il pentimento, ma
Colui che vieni dietro di me, è più potente di me. Egli vi battezzerà con lo Spirito
Santo, ma anche, con il fuoco, questo è il battesimo del Giudizio, un fuoco
eterno!“ (7-12). Gesù appare e viene battezzato per adempiere e chiudere l’OT.
CAPITOLO 4
REVELARE!
Satana non tradirà mai in opposizione, ma a favore, interpretando Dio, la sua
Legge, le Scrittura per ingannare! Satana è il male religioso e politico che usa il
Nome di Dio per il suo beneficio! Gesù ha sentito sulla prigione di Giovanni Battista,
a causa del sistema e inizia a annunciare il Regno! Comincia a scegliere i suoi
discepoli. I primi segnali sono stati nella Galilea e nella Siria.
Lo scopo dei segni era un Delta.
1) Provare d’essere il Messia;
2) Interferire per la Salvezza;
3)Prendendo le persone a suo favore contro il sistema, utilizzando la
popolazione come scudo, per non morire presto. La prima folla lo stava seguendo.

Ottenendo la prima folla, Gesù vede che è pronto per il suo primo grande
GRADO. La sua prima doxa è l’ortodossia! Si apre con insegnamenti fondamen-tali.
I suoi primi insegnamenti riguardavano il Delta (motivazione, intenzione e
desideri). Nelle sue prime parole, il Nostro Maestro Supremo chiarisce (11 al 13)
che i veri sarebbero diffamati, perseguitati, come lo furono i profeti di 4.000 anni del
l'OT. Per la prima volta cita la Bibbia in un insegnamento (17): “Non sono venuto
per distruggere o annullare la Bibbia, ma sono venuto per adempiere”. Stava
insegnando che tutte le vecchie ombre e allegorie testamentarie indicavano per Lui!
(18). Anche l’Yod, la più piccola lettera ebraica della Bibbia VT, punterebbe a Lui!
Ma parlava ancora indirettamente, fanciullesco, per non essere compreso da tutti e
causare la sua morte prematura! Lui affronta il sistema religioso nell’insegnamento
per la prima volta (20): “Se il tuo carattere non diventare migliore che quello dei
credenti, evangelici, cattolici e religiosi, non entrerai nel Regno!” Lui nizia a
mostrare che è superiore alle pergamene “sacre” e all’interpretazione dei sacerdoti
(teologia).
“Nella vostra Bibbia è scritto di non uccidere, MA oggi dico che basta sentire
la volontà, l’intenzione, motivazione e il desiderio di uccidere, di distruggere
qualcuno, per essere già colpevole di dannazione dell’anima!” Continua: “Andate
al tempio per offrire, ma se odi il tuo frater (fratello), Dio non lo riceve. Il dono che
Egli desidera è l’amore!”

REVELARE!
Gesù insegna il sheol, che gli ebrei già conoscevano e credevano, ma ciò che
non si aspettavano, era che la riologramazzione fosse per loro! Al lungo della vita,
la tradizione ha insegnato loro che l’inferno ( sheol) era per i pagani e non per loro!
Poi hanno trovato Gesù confrontando tutto ciò che hanno appreso dalla teologia dei
sacerdoti! “Lascia l’amarezza, l’odio, e vi corregga con i tuoi fratelli mentre sei vivo,
per il vi more di quelli che odi, li consegni a Dio, il Creatore li consegni all’angelo, e
l’angelo li porte in prigione (sheol)!”

REVELARE!
Solo questi versetti distruggono il sistema religioso di oggi, sulla
predicazione della paura (l’inferno)! Vedi! “In Verità vi dico che non uscirai dalla
prigione (sheol), finché non paghi ”.

REVELARE! REVELARE!
PAGARE (Matematica di Dio) l’ultimo cetile, l’ultimo centesimo!
Riologramazione! Continua contro il sistema.

““Nella vostra Bibbia, vi insegnarono a non tradire il coniuge, ma oggi vi


dico che è sufficiente desiderare, avere l’intenzione di tradire per aver già
materializzato il tradimento!”
Qualunque parte del corpo materiale che non hai padronanza, vi condurrà a
sheol! “
Abbiate onore, abbia impegno duale, Sì, sì; No, no; perché non avere
responsabilità, è essere del Male! “
“La vostra Bibbia dice: ‘Occhio per occhio e dente per dente, ma io vi dico,
dai amore a quelli che vi hanno fatto torto”.
“La vostra Bibbia parla per amare coloro che vi piaccia e disprezzare coloro
che non ami, dico, parli bene anche dei nemici e desideri il bene a coloro che
vogliono distruggerti!”
“Salomone ha detto che giorno e notte sono per i buoni e cattivi, vi dico che
quello che non gli costa non gli vale ! Perché se ami quelli che vi amano, che conto
avrai nella matematica di Dio?”
“Se li salutate e vi avvicini di coloro che hanno solo la tua doxa, cosa fai
davanti al Padre? Evolvi e cerchi d'essere perfetto, facendo oltre, oltre tutti gli
uomini, avvicinandoti persino di coloro che non pensano come te!” ( 23 ao 48).

CAPITOLO 6
Il capitolo è stato suddiviso erroneamente, continua il primo insegnamento
di Iesus:
“Pensate che facendo pubblicamente la carità, con l’intenzione d’essere visti
come religiosi, della vera fede, obbedienti alla Parola, siate giusti davanti al Vostro
Padre, ma non!”
“Se l’intenzione è quella di essere visti, questo non è conteggiato davanti al
Creatore! Tutti i credenti e ipocriti dalle chiese e nelle evangelizzazioni fanno
questo!”
“Perché vogliono essere più santi degli altri, hanno già ricevuto il loro
paradiso!”
“Se volete veramente che questo sia davanti al Creatore, per la salvezza
dell’anima tua, allora la tua intenzione è d’aiutare veramente colui che ne ha
bisogno!”
“Avete imparato erroneamente anche riguardo alla preghiera!” Spesso
pregano nei servizi ecclesiastici e nelle messe, in piedi nelle chiese, per essere
ascoltati dagli uomini. Se volete che questo sia numerabile davanti al Creatore,
allora, parlate al Creatore con un cuore sincero , tra Lui e te, e non a vanvera.“
“Avete imparato tutto sbagliato, pregate e pregate molte volte, e fate per ore,
pensando che per molte chiacchiere, sarete ascoltati!”
“Dovete essere diversi dai religiosi: Non ha imparato che il Creatore conosce
già tutto ciò che vuoi nel tuo cuore, prima di aprire la bocca?”
“Se volete pregare, parlate con il Vostro Creatore, seguite questo modello”:

Qui, il Padre Nostro aramaico, è diverso dal greco e dal latino, trovato in
quasi tutte le Bibbie.
Quindi siate consapevole dei due, proprio come aveva capito Christus. La
preghiera del Signore è davvero un desiderio, non un mantra, né una preghiera, ma
un modello.

REVELARE – UNA FILOSOFIA DI VITA!


IL PADRE NOSTRO dell’originale in aramaico: “Fonte di manifestazione,
Creatore del Cosmo Duale! Faccia splendere la Tua Luce dentro di noi, aiutandoci
a seguire il nostro percorso, con motivazioni soltanto del Bene. Possa il nostro ego
parlare più in basso della Tua Voce, la Voce che stabilisce il Regno dell’Unità.
Possano i nostri desideri e i Tuoi, essere UNO. Ogni giorno ci illumina, per cui
possiamo avere nutrimento materiale e spirituale. Possiamo essere liberi dalla colpa
e mai esserci ingannati dall'illusione della vanità e l'apparenze del mondo
materiale! Che mai ci restiamo intrappolati per niente, per nessuno! Di tempo in
tempo, Tu Rinnovi tutte le cose! Principio e Fine!“

PADRE NOSTRO dalle Bibbie greche, con la purificazione originale:


“Creatore immateriale, il Tuo Nome è Santo! Inizia il Tuo Regno, i Tuoi desideri
siano realizzati nel cosmo materiale e immateriale! Ogni giorno abbiamo pane
materiale, ma i nostri debiti devono essere perdonati, se anche noi perdoniamo
coloro che fanno torto contro di noi, e dobbiamo dominare il nostro male, per avere
un diritto al Suo Regno, Potere, Saggezza (Luce - Lux) eternamente! Principio e Fine
(Bereshit)! Questo è Vero (Amen)."

REVELARE!
“Perché sto insegnando questo modello di preghiera? Perché soltanto se
perdoni le persone che hanno torto contro di te, avrai il perdono!”
“I preti insegnavano che dovete digiunare, poi rimani per ore senza
mangiare e più ti sacrifichi, meglio ti senti. Ma avete imparato sbagliato! Il Nostro
Padre non accetta l’ipocrisia. Egli vede il cuore!”
“Avete imparato che non si tratta di un errore di arricchire e prosperare nella
terra, dove tutto è vanità, Io vi insegno che dovete arricchire dalle cose immateriali.
Ascolta: .. ‘Se sei materialista, il tuo cuore è nella terra, e se accumulate tesori
immateriali, vostro cuore è dal cielo. Il corpo materiale è una lampada e gli occhi, la
porta d'ingresso del corpo.Se gli occhi sono buoni, ogni corpo desidera e agisce con
il bene, ma se gli occhi sono malvagi, il corpo è dalle tenebre! “
Gesù ha reso l’insegnamento ancora più severo.
“Decidete, se volete essere del Bene, o del Male, o servite Al Creatore o al
denaro e la materia!”
“Ogni giorno si ha il pane, perché il Creatore ha fatto tutto perfetto, con
uccelli, fiori, e tutti cercano di crescere materialmente ma io vi insegno il contrario:
‘Prima viene il Regno dopo le cose materiali” (1 a 34).

CAPITOLO 7
GRAN FINALE del primo insegnamento di Iesus Christus.
“Non giudicate la salvezza di nessuno, perché se condannate qualcuno con
la Bibbia, sarete anche condannati!”
“Voi, religiosi, tendono a prendervi cura della vita degli altri, vi preoccupate
di un granello di polvere quando avete una pietra negli occhi”.
“Vi insegno oggi, i principi stabiliti sin dal Bereshit. Primo Principio: 'Cercate
i vostri desideri e gli avrai. Cercate la Verità e la troverai! Il Creatore ha già stabilito
questo!’”
“La Bibbia che dite obbedire, lei dice di fare al prossimo, lo stesso che volete
per voi!”

SANTO GRAAL!
Gesù sta andando alla fine, con l’odio per la leadership religiosa e politica
che lo guardava.

“La porta della salvezza è stretta, la porta della perdizione è ampia: per la
perdizione quasi tutti camminano, ma alla vita eterna pochi camminano”.

REVELARE!
“Sul Cammino Largo, ci sono falsi predicatori, sembrano pecore, ma sono
lupi e divoratori!”
“Sono alberi del male che verranno abbattuti e gettati nel fuoco (sheol)!”
“Nel Cammino Largo, tutti diranno: Signore, Signore, ma solo coloro che
fanno il bene entreranno nel Regno!”
“Quasi tutti che sono nel Cammino Largo, mi diranno nel giorno del giudizio:
Signore, Signore, noi predichiamo nel tuo nome e cacciato demòni e curare i malati.”
“Ma Io dirò nella loro faccia : non vi riconosco, uscite di qui voi che fate il
male, usando il mio Nome!”
“Chiunque mi ascolta oggi e pratica ciò che insegno come Verità, è come la
casa sulla roccia, ed essa non caddrà, perché era fondata sopra la roccia!”
“Ma chiunque mi ascolta oggi e ignora la Verità, ha fatto la loro casa sulla
sabbia, e quando il male arriverà, cadranno!”

REVELARE!
Alla fine dell’insegnamento, la folla era meravigliata, perché Lui insegnava
senza paura! Anche circondati da religioso, politici e soldati, affrontarono la
tradizione e predicavano contro tutto ciò che avevano appreso sbagliato, tutto che
gli scribi hanno insegnato!! (Da 1 a 29).

CAPITOLO 8
E, scendendo Lui dal monte, lo seguì una grande moltitudine. Anche
confrontandoli con la Verità, lo seguirono, pensando ai miracoli che poteva fare e
alla liberazione del giogo della legge (Bibbia).
Il deserto di 40 giorni, rappresentava la preparazione dell’anima attraverso
la meditazione e il silenzio, per, superando l’ego, adempiere la sua ardua missione
di 1260 giorni. Già la collina rappresenta quotidianamente il silenzio e la
meditazione di sé, da dove prendiamo la forza per affrontare gli uomini maligni e
adempiere la nostra missione.
Gesù sta insegnando che se vuoi dominare lo strazio, avrai bisogno di un
buon tempo nel deserto, e tutti giorni sui monti. (Video Saggi 3S).
Matyô narra che sulla discesa dalla collina, dopo aver riflettuto su come era
stato il suo primo insegnamento, venne un lebbroso e lo adorò, deliziando il
Maestro con eleganza e umiltà, toccando il suo cuore. “Se vuoi, puoi farmi pulito”,
un mix di fede ed eleganza, riconoscimento e gratitudine!
Il Delta che incanta il Creatore. Era così contento per quell’uomo che disse:
“Io voglio che sii guarito!”
Gesù dice a lui di non contare la testimonianza, ma di andare dai “pastori,
preti “, si presenti per adempie la Bibbia, dando l’offerta di gratitudine.
Gesù qui sta rispettando un Delta:
1)Il tempo; 2)rispetto della legge per ora; 3)mantenere la Sua missione al
sicuro.
Poi, il Nostro Supremo Rabbino entra in Cafarnao, quando un capo della
guardia dice: “Signore, ho un ufficiale che è paralizzato e tormentato”.
Gesù risponde, “io andrò lì e gli darò salute”.
Ma il capo della guardia dice: “Signore, anche se sono un’autorità con molti
soldati, non sono degno di te per entrare nella mia casa. Se dici una parola, il mio
dipendente sarà guarito. “
Gesù iniziò la sua missione con fiori sulla strada, e disse a tutti: “non ho
trovato finora in Israele, tanta fede come questo centurione”.
Gesù approfitta per inviare un messaggio ai capi religiosi: “molti verranno
dall’Oriente e dall’occidente, e saranno seduti a tavola con il patriarchi del Regno!
E coloro che dovevano entrare nel Regno, saranno gettati nell’oscurità esteriore! “
Allora il servo del centurione fu guarito!
La suocera di Pietro ha la febbre, Gesù tocca la sua fronte e restaura la sua
salute.
Nel pomeriggio, Egli espulse gli spiriti maligni e guarì tutti che erano malati!
Tutto ciò per adempiere alla Bibbia - profeta Isaia: “Egli prese su sé le nostre
infermità e ha portato via le nostre malattie”.
Un Teologo, un Maestro della legge, si avvicina e dice: “Maestro, dovunque
tu vada, io ti seguirò”. Iesus risponde: “le volpi e gli uccelli hanno case, ma io no.”
Furono per il mare, dove Gesù dà una lezione ai suoi discepoli, svegliando e
calmando il mare furioso! Quando scenderono sulla terraferma dall’altra parte, due
indemoniati escono dalle tombe. Gesù espelle la Legione degli spiriti maligni, e
permette loro di entrare nella mandria dei maiali, e cadono nel mare.
I produttori andarono in città e raccontarono tutto. L’intera città si unì e
chiese a Gesù di lasciare la città, in modo da non darli più danni.

CAPITOLO 9
Gesù è obbligato a lasciare la città e andare dall’altra parte. Gesù guarisce un
paralitico e sapendo che i capi della Bibbia erano lì, “provoca” dicendo:
“Perdonati sono tutti i tuoi peccati.” I maestri della Bibbia dissero:
“bestemmiatore”.

RIVELARE!
Gesù, conoscendo i suoi desideri e le sue intenzioni, disse: “perché avete il
diavolo nei vostri cuori? Ho il potere di perdonare i peccati! “

Gesù vede Matteo lavorarando e lo chiama.


Gesù va ad una casa presa in prestito, siede con lui sul tavolo, persone
disprezzate dagli ebrei religiosi. I “pastori e sacerdoti”, vedendo questo, dissero ai
discepoli: “perché il tuo Maestro ha amicizia con disobbedienti alla Bibbia?
Sapendo, Gesù risponde: “voi religiosi, non avete bisogno di un dottore.
Sono venuto per i malati”.

REVELARE!
Iesus Christus dice: “Evolvete e capiate il significato di: VOGLIO AMORE e
NON RELIGIONE”.

Gesù poi li ironizza: “non sono venuto ai ‘Santi‘, ma per coloro che vogliono
il perdono”. Poi ,dicendo ai discepoli sul Giovanni, parla a loro metaforicamente
sulla Sua presenza, dicendo che quei 1260 giorni, erano vecchi tempi , una volta che
i vecchi vestiti e il vecchio vecchio otre sono stati adempiute, lo Sposo sarà portato
e allora verrebbe i vini e anche i nuovi otri!
Un’autorità arriva e chiede per sua figlia che è appena morta, ma mentre
Gesù cammina con i discepoli, una donna malata per dodici anni, propone la sua
guarigione in un suo desiderio: “se io appena lo tocco, io sarò guarita”. Gesù dice:
“Figlia, tua fede ti ha salvato”.
Arrivando alla casa dell’autorità, Gesù ha recupera la vita della ragazza. Non
l’aveva mai fatto, allora la notizia si diffuse per tutto il paese.
Quando è uscito da lì due ciechi, dicono: “Guardaci, figlio di Davide”. Gesù
tocca gli occhi e dice: “Sia esattamente come la vostra fede”.
Gesù li chiama in un angolo e dice: “non spargete questo” (Lui vedeva che la
sua fama crebbe e dovrebbe essere contenuta). Ma gli uomini fecero comunque. Poi
portarono un uomo turbato, e Gesù espulse lo spirito maligno!
La folla disse: “Non l’abbiamo mai visto ciò prima”, i leader religiosi
vedendo la reazione, hanno deciso di affrontarlo pubblicamente!
È la prima volta, secondo Matteo, che i “pastori o sacerdoti” lo affrontano
davanti la folla.
“Ehi! Lui espelle i demoni perché ha il capo dei demoni, Lucifero!“ Matteo
non fa riferimento alla risposta di Gesù (Explicare).
Per la prima volta Gesù entra nelle sinagoghe (400) e annuncia a tutti il Regno,
facendo segni.
Gesù si rende conto che il popolo agisce come pecore senza pastore, e poi
dice ai discepoli: “la folla ha bisogno di aiuto, e pochi per aiutare”. (da 1 a 38).
400 sinagoghe, molti sacerdoti, principi di sinagoghe, scribi e centinaia di
Rabbini, ma solo Lui aiutava il popolo!

CAPITOLO 10
Gesù vide che la folla aumentò, chiamò i suoi discepoli (72), e disse: “ Farete
quello che faccio”.

REVELARE!
Hanno tradotto “ha dato loro autorità” come se fosse una cosa mistica, ma
era appena un permesso a loro di aiutarlo a prendersi cura della folla!

“Prima non dovete andare dagli ebrei, né ai Samaritani, prima andiamo alle
pecora smarrite della Casa di Israele”.
“Annunciate il Regno, aiutate il popolo risolvendo i loro mali secondo la Loro
FEDE!”
“State ricevendo l’autorizzazione di Parlare nel Mio Nome, e fate quello che
Io Faccio gratis, fatelo anche gratis!”
“Non abbiate oro, argento, né meno il rame nei portafogli e non prendete le
borse. Avete il diritto di sostenervi appena. Coloro che lavorano annunciando il
Regno, meritano di mangiare, di vestire e di dormire! (Senza adulterazioni-
Explicare).
“La prima cosa che farete quando arrivate in una città, è sapere chi è una
persona onorevole, e soggiornate nella sua casa finché non realizzi la tua missione.
In ogni casa dove sarete ricevuti, salutate. “

REVELARE!
“Se vi rendete conto che è una buona famiglia, soltanto allora augurate a loro
la pace!”
“Nei luoghi che non vogliano ricevervi, né sentire ciò che hai da dire, lasciate
la casa o la città e puliscano i piedi!”
“Rivelo a voi che il giorno del Giudizio, Sodoma e Gomorra avranno più
misericordia che queste città o famiglie”.
“Ora devo dirvi”: ‘State andando come pecore in mezzo ai lupi, siate duale
- serpenti e colombe (Sextra e Dextra)!”

GRAN FINALE del Primo INSEGNO ESOterico de GESÙ.


La prima Doxa EXOterica fu in Mt 5, 6 e 7, ora abbiamo nel 10 l’ESO (interno).
“Questi lupi vi consegneranno al sistema politico, e vi flagelleranno dentro
le loro chiese, nel nome di Dio, della fede e della Bibbia”.
“Non preoccupatevi su quello che direte davanti ai lupi. In quel momento,
lo Spirito stesso parlerà per voi “.
“A causa della religione, le famiglie si dividerà, i genitori consegnerano i figli,
i figli ucciderano i genitori, per timore della rappresaglia politica e religiosa. Quasi
tutti vi odieranno a causa della Verità. “
“Se stanno inseguendo a voi in una città, andate ad un’altra, perché prima
che raggiungano tutte le città, Io arriverò. -Explicare”.
“Non siete più grande di Me, ma se fate come ho fatto finora, sarete come
Me.”

REVELARE!
“Poco fà, avete visto, i credenti religiosi chiamandomi di satanista (Belzebu),
che Io sono il Padre di questa famiglia (72), pertanto, preparatevi per quello che
sarete chiamati dai lupi! Non abbiate paura, perché tutto sarà rivelato. Quello che
vi dico nelle tenebre (ESO), parlate alla luce (EXO)! “
“Non temete che i dirigenti delle chiese vorranno uccidervi, perché non
possono uccidere la Vita Eterna!”
“Colui che riconosce pubblicamente la Verità, Io lo salverò pubblicamente
nel Giudizio, ma colui che rifiutare la Verità, Io lo distruggerò nel Giudizio.”

REVELARE!
“Non è ancora tempo di pace, prima viene lo strazio, la spada. Perché,
portando la Verità, sarà inevitabile che i nemici dell’uomo saranno i loro parenti! “
Quanti di voi non capiscono questi passi! Testi oscuri, come questo: “colui
che ama il padre o la madre più di me, non è degno di me”.
Ora vediamo cosa ha detto realmente il Nostro Supremo Maestro: “la
famiglia si dividerà, perché alcuni accetteranno la Verità, altri, non vorranno negare
la tradizione religiosa. Chi, per il bene della famiglia, disprezzano la Verità e
preferisce la tradizione religiosa, ha paura di perdere il potere, o di negare la loro
fede religiosa, non è degno di me! Per coloro che non hanno il coraggio di prendere
la loro croce e seguirmi, anche se è vergognoso (contrariamente alla maggior parte),
non è degno di me! Chi pensa più a se stesso morirà! Ma chi per amore, pensare a
Me più che in se stesso, vivrà!
“Ogni famiglia che ricevere voi, riceverà a me stesso.” Vi RIVELO: “chi riceve
un profeta, considerandolo profeta, riceverà davanti al Creatore la contabilità di un
profeta, in cui anche un bicchiere d’acqua, dato per dissetare uno di voi, sarà
contabilizzato davanti a Me, e non lo dimenticherò mai!” (da 1 a 42).

CAPITOLO 11
Quando YAHshua conclude suo primo insegnamento, discepolato,
insegnamento a coloro che farebbero ciò che Lui fa, lui insegnava nelle città dei
discepoli, di ciascuno dei dodici, in modo che tutti potessero conoscere i Suoi
rappresentanti.
Giovanni era ancora imprigionato e sapendo questo, mandò due discepoli
per parlare con Gesù. Anche se ha battezzato il Messia, ha dubitato umanamente e
li ha chiesto di chiedergli: “Sei tu il Messia o ancora verrà?” Gesù disse ai due: “dite
a Giovanni che i segni accadono, e ai poveri (poveri qui nell’originale, sono alienati,
deboli oppressi, schiavi dalla macchina del potere) è annunciato il Van-gelo
(annuncio del Regno)!” Quando i due andarono, Yeshua iniziò allora, Suo secondo
insegnamento alla folla.

SECONDA DOXA di GESÙ.


“Siete andati nel deserto per vedere una canna che fa rumore dal vento? Un
uomo ricco? No! Coloro che sono ricchi e vestiti di lusso, sono nelle dimore dei
politici“.
‘”Vi dico che se siete andate nel deserto per vedere un profeta, Giovanni è
molto più di un profeta. Vi RIVELO . Malachia 4 ha parlato di lui, il mio angelo
inviato per preparare Il Cammino Mio! Nessuno Nato da una donna è più grande
di Giovanni!
“Ma colui che è il più piccolo del Regno sarà più grande di lui! La Bibbia si
conclude in Giovanni! Egli è l’Elia che sarebbe venuto! “
“Vedo questa folla, sembrano ragazzi si esibendo in piazza, suonando il
flauto, cantando canzoni emozionanti e nessuno piangeva. Vi somigliate a loro, non
ascoltano, non sono toccati!
“Giovanni è venuto qui, lontano dalle città, non si è seduto con i peccatori,
non ha bevuto vino, né mangiato con voi. E Elia davanti a voi! E avete detto che lui
aveva il ‘demonio‘!
“Ora, Sono qui, perché sono un uomo giovane, mangio, bevo vino, dubitate
di me e dite che sono appena un uomo che si siede con i peccatori!”

REVELARE!
Iesus, Il Nostro Maestro Supremo dice: “ma la SAGGEZZA è comprovata dai
frutti che l’accompagnano”.
Lui diceva che la Sua Vita era Sophia! Comprovata, attraverso i segni del Suo
amore, i Suoi insegnamenti, la Sua vita!
SANTO GRAAL!
REVELARE!
Gesù, indignato per le folle che non hanno creduto a Lui, né in Giovanni, ha
cominciato a denunciare che nelle stesse città in cui ha fatto più miracoli, era dove
meno gli hanno creduto!
Coraggiosamente ha detto: “Guai a voi, se a Tiro e Sidom io avesse fatto
questi segni, si sarebbero pentiti!”

REVELARE! REVELARE!
Tiro e Sidom - popoli pagani della Fenicia, amici di Davide e Salomone,
adoravano Baal-Hirone, Hiram Abiff (Libano).
“I religiosi di Cafarnao pensano che andranno in cielo, ma no, dico:”
Andranno fino alle profondità dell’Ade (Sheol).”

REVELARE DI IESUS CHRISTUS!


“Se Io avessi fatto questi miracoli a Sodoma, per i pagani idolatri, di una
cultura immorale, sarebbero rimasti fino ad oggi! Perché molti avrebbero creduto in
me “.
“Anche così, Sodoma e Gomorra avranno minor Giudizio, VERITÀ
RELATIVA – REVELARE! REVELARE! - che voi, Casa d’Israele, che vi proclamate
religiosamente FIGLI di ABRAMO“.
ILLUMINARE! Il REVELARE! HEY e ZAYN!
È in questo contesto che YAHshua dice: “Il Creatore del Cosmo ha nascosto
ciò da coloro che si credono conoscitori della Verità, e ha rivelato ai pagani, a quelli
disprezzati dal potere umano!”
ISRAELE della BIBBIA, DIO, SINAGOGHE = esperti;
SODOMA, GOMORRA, TIRO e SIDOM = pagani, piccolini!
Vedi! Vedi! Quanti che vengono a giudicarci usando la Bibbia (legge), “Non
giudicate”, quando questo è per loro, i “Falsi Profeti”, quando questo è per loro,
“Figli di Belzebù”, quando è per loro! E ora, “Ha nascosto queste cose dai saggi e
culti, e li ha rivelato ai piccoli”. Fuori contesto, senza conoscere Il Vero Messia,
quando in Verità questo è PER LORO!
Iesus conclude dicendo guardando i cieli poeticamente: “È Il Tuo Desiderio.
Venite a me tutti gli oppressi da questo sistema, e io sarò il vero sabato per voi.
Mettete sulle spalle, il mio giogo “(barra caricata sulle spalle da una o due persone).
Egli dividerà il peso con voi, e vi guiderà!
Il Suo giogo è leggero perché la Verità non è dogma, Iesus li stava liberando
dalle 613 regole bibliche, e il giogo sarebbe stata direzionata a lui, e non ai sacerdoti!
Egli conclude: “Dividete il peso con me, perché sono docile e umile” (i
sacerdoti erano rigorosi e arroganti – sopra menzionati “esperti”).
“Se scegliete di condividere con me il peso, troverete la pace nelle vostre
coscienze, perché il Mio Giogo e il mio peso (fardello) è senza colpa, senza paura e
senza avidità – Morbido e Leggero!” (da 19 a 30).

CAPITOLO 12
Nostro Maestro Onnisciente, portò i suoi discepoli ad alimentarsi nelle
piantagioni di cereali, esattamente in un giorno di sabato, e come saggio, attese la
reazione dei legalisti (bibblisti).

REVELARE!
Molti mi hanno condannato perché li chiamo “Bibblisti”, ma Paolo li ha
chiamati “deboli” e “legalisti”! (Explicare). I “Bibblisti” vedendo questo – lo sciocco
è prevedibile – hanno detto: “Guarda, i suoi discepoli mangiano i cereali nel sabato,
disobbediscono la Bibbia!”
L'uomo saggio spera la reazione con una risposta pronta. Iesus rispose: “Dite
di capire la Bibbia, e per caso non avete mai letto quello che ha fatto Davide, quando
lui e i suoi compagni erano affamati? Davide e loro, entrarono nel tempio ehanno
mangiarono i pani che erano sull’altare, che stava lì per i sacerdoti! E non è nella
vostra Bibbia che i ‘pastori e i sacerdoti‘ nel tempio disobbediscono a questo dogma
esattamente nel sabato, e tuttavia rimangono senza colpa?“

REVELARE!
“Vi RIVELO che – IO SONO PIÙ GRANE DEL TEMPIO!”
“VI REVELO ancora di più – SONO IO, IL SIGNORE DEL SABATO, IO
SONO LA LEGGE – LA BIBBIA VIVENTE!”
“SONO PIÙ GRANE DELLA BIBBIA!”

YAHshua esci di lì e vai dritto alla loro sinagoga, quando trova un uomo con
una delle sue mani atrofizzata. I capi religiosi, pieni di odio per quello che hanno
sentito prima, stavano cercando un suo errore, in modo che potessero accusarlo!
Vedendo la scena, hanno chiesto: “è permesso di curare nell sabato?”
“Voi che vi chiamate ‘pastori’, ma non prendete cura della gente. Quale di
voi, se una piccola pecora cade in un buco di sabato, non la farete uscire dal buco?
“Ora, un uomo vale più di una pecora! Pertanto, la Bibbia che non avete mai
capito, vi ha sempre permesso di fare del BENE NEL SABATO! “
“Egli distogli gli occhi dei religiosi, e teneramente, guarda l’uomo e
dice: ”Dammi tua mano.“ Allo stesso tempo, entrambe le mani erano ugualmente
sane.
Perché Iesus li ha vergognato in pubblico, il comando religioso si incontrò e
cominciò a cospirare in come potevano uccidere Gesù.

REVELARE!
Ipocriti! Preoccupati per il sabato, preoccupati per i dogmi biblici che non
hanno mai capito, ma possono odiare e uccidere!

YAHshua essendo il Creatore in Carne, sapeva delle cospirazioni, e si ritirò


da lì. Poi Gesù guarì molte persone, ma chiedeva ad essi di non parlare Chi li guarito.
E si adempiva ciò che disse Isaia: “Ecco Il Mio Piano, Metterò su di Lui Il Mio Spirito,
e Lui annuncerà La Giustizia alle Nazioni. Non discuterà, né gridarà, nessuno
sentirà la Sua Voce per le strade. Nel Suo Nome le nazioni porranno la loro
speranza“. Indicando il silenzio che Lui chiedeva (Explicare AntiCHRISTUS).
Egli diede visione, parola e libertà a un uomo, il popolo stupito disse: “non
sarà Lui il Messia?”
I capi religiosi, sapendo questo, dissero ancora: “è solo per Lucifero, il
Principe, che Lui espelle gli spiriti maligni”. Ma YAHshua conoscendo i suoi
desideri, è andato a loro – la prima volta Lui non replicò – ma ora ha Disse: “Ogni
regno, governo, casa o famiglia divisi cade! Se Io fossi un satanista, allora il male
sarebbe diviso, e non esisterebbe come il Regno delle Tenebre! “
“ Se Io espulso gli spiriti maligni per Lucifero, nel nome di Chi espulsate i
vostri figli? I vostri figli saranno i vostri giudici!
“Come qualcuno entrerà nella casa di un uomo forte, senza prima legarlo in
modo da poter rubare i suoi beni?”
Il male non può mai uscire dalla vita di qualcuno senza che il Bene, che è più
forte, entra nel suo cuore! “Vi RIVELO che, chi è del Bene è con Me, oppure è del
Male e è contro Me. O raccogliere e unisce, o separa e sparge “.

REVELARE!
È in questo contesto che c’è un testo infame, usato dai legalisti di oggi, per
mettere paura nelle folle! Ora puoi capirlo!
“Tutti gli errore del corpo e le parole maledette possono essere perdonati, ma
chi parla Male di coloro che fanno il Bene (Spirito)- NON SARÀ PERDO-NATO!”
ILLUMINARE!
Bestemmiare contro lo Spirito = Parlare Male (diavolo) del Bene! Dividere
un’Unione, ostacolare una missione del bene!

“Ci sono solo alberi buoni e alberi cattivi! E voi capi religiosi siete una razza
di vipere! Come qualcuno può aspettare parole buone da un cuore maligno?
“Come dice il proverbio, ‘la bocca parla di ciò che è pieno il cuore’ (coscienza).
“Vi RIVELO che il giorno della resa dei conti, gli uomini saranno accusati
anche delle parole inutili che hanno parlato”.
“È dall’altare (giuramento Daath) che sarete assolti o condannati”.
Alcuni leader religiosi e insegnanti della Bibbia, sentendo questo, hanno
detto: ’Maestro, allora vogliamo vedere un segno ‘’.
Gesù rispose: “Ah! Voi perversi e adulteri, che chiedete un segnale! Non li
darò nessuno, perché la vostra Bibbia ha già dato il profeta Giona!
“Giona è rimasto 72 ore nel cuore del mare, anch’io rimarrò 3 giorni nel cuore
della terra!”

REVELARE!
“I pagani di bene della città di Ninive, si alzeranno nel Giudizio e vi
condannerete! Perché loro si sono pentiti nell'ascoltare Giona, ed Io Sono più grande
di Giona!
“La regina di Saba vi giudicherà e vi condannerà, perché è venuta da lontano
per udire la saggezza di Salomone, ed Io sono più grande di Salomone!”
“Quando uno spirito sporco esce da una casa, passa attraverso i deserti alla
ricerca di un corpo, e se non lo trova, vuole tornare alla vecchia casa. Se al ritorno,
trova una coscienza ancora del male, ritorna, e porta con sé altri sette (x) spiriti “.
“Questo accadrà a voi religiosi!”- non sono gli esclusi dai templi, ma gli
esclusi della Verità!
Mentre Gesù parla e insegna, affrontando i religiosi, sua madre e i suoi
fratelli (cugini-Explicare), lo chiamarono perché volevano parlare in particolare con
lui.
Gesù allora risponde ad alta voce: “Non avete ancora capito che la mia
famiglia, sono tutti coloro che mi ascoltano e desiderano ciò che Desidero Io!” (da 1
a 50).

CAPITOLO 13
In questo stesso giorno Lui affrontò i religiosi e diede il suo secondo
insegnamento alla folla, Gesù si sedette sulla spiaggia. Ma una moltitudine di
persone arrivarono sulla spiaggia, al punto che ha dovuto entrare su una barca, per
iniziare la sua terza Doxa.
In metafora ha detto: “Un Seminatore al lanciare i semi, questi sono caduti in
quattro luoghi diversi vicino alla terra, nelle pietre, spine e sulla buona terra. Il
primo quasi non aveva terra, il secondo, non aveva radici, il terzo è stato soffocato
dalle spine, e il quarto ha prodotto In Delta – 100, 60 e 30 per uno.“
I discepoli giunsero vicino alla barca e chiesero in particolare: “Perché
insegni con enigmi?” il che YAHshua rispose: “A voi è data la saggezza per
comprendere gli indovinelli dei cieli, ma per loro, non ancora. Mi guardano, ma non
vedono, mi ascoltano, ma non mi capiscono “.
Matityah narra qui che si è adempiuta La Bibbia - Isaia: “Anche se siete
sempre in ascolto, non capirete mai! Perché il cuore di questo popolo è diventato
insensibile, di malincuore, ascoltano con le loro orecchie, e chiudono gli occhi. Se
non fosse così, rivelerei l’enigmi e li guarirei.

REVELARE!
Perché in duemila anni, proprio ora in gradi come questi, riesci a capire tutto
ciò? In realtà, poche persone in questi due millenni hanno capito ciò che state
comprendendo, ed è stato Lui che ha voluto così, perché non sopporta un popolo
insensibile, che non merita di capire i Suoi enigmi ora! Ma allora come voi che mi
ascoltate e riuscite a capirmi?
Perché voi non siete il popolo, siete oltre, avete superato, e per raggiungere
il principio dell’universo stabilito “Chi cerca, trova”- e voi avete trovato!

SELAH!
“La pergamena è la stessa, ma la comprensione è decifrata da coloro che
veramente valorizza le Sue Parole.”
Voi dite: “Ma ho letto e sentito tante volte, tanti anni. Tuttavia non avete mai
amato, non siete stato saggi abbastanza, non abbiate mai dato il valore giusto a ogni
YOD “.
“Voi siete felice perché capite! Vi RIVELO che ‘molti profeti e giusti
desiderano vedere ciò che state vedendo, ma non hanno visto’”.
Ciò che ho appena detto internamente a tutti voi, riguarda quelle persone
che scelgono il male, e il seme del bene non nascerà mai nel loro cuore, sia perché
c’è solo il male nel cuore, sia perché ascoltano e anche si emozionano, ma quando
lo strazio viene, cadono e il seme non produce. La terza parte, sono i materialisti,
poiché l’illusione del mondo soffoca come spine il seme della Verità. Infine, la
quarta parte sono coloro che amano ciò che sente, e diventa una persona migliore,
producendo in Delta, 100, 60 o 30 “(matematica di Dio)”.
Gesù si gira alla folla e continua a insegnare in allegorie: “Posso insegnare in
un altro modo. È sull'uomo che ha seminato nel campo, ma di notte, il nemico ha
piantato zizzania. Quando fiorì fece frutto, ecco apparve anche la zizzania. Allora i
lavoratori preoccupati, volevano sapere come sono nati, e se potevano raccogliere,
ma il padrone non li ha permesso, perché togliendo l’erbacce, potevano anche
cogliere il grano! Così chiese ai servi di farli crescere fino al momento del raccolto.
Quando arriverà il momento, cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per
bruciarla; il grano invece, riponetelo nel mio granaio".

REVELARE!
Già questa metafora rivela che non c’è rapimento, ma piuttosto GIUDIZIO, il
battesimo con il fuoco, rapimento sì, nella Sua venuta, la zizzania.
Gesù continua con un’altra metafora: “un altro uomo ha piantato un chicco
di senape, e anche se è il più piccolo dei semi, diventa un grande albero”. Egli
parlava del potere dell’annuncio del Regno, rivelando che la Sua morte sarebbe stata
quella granella di senape, facendo suscitare i figli di Abramo con il Suo sangue.
Nostro Supremo Maestro continua: “Oppure posso paragonare al piccolo
lievito, che una donna mescola in una grande quantità di farina, e tutta la pasta è
fermentata.”
Così la Bibbia si adempì: “Aprirò la mia bocca in parabole, proclamerò le cose
nascoste sin dalla Creazione del Mondo” (comparare AntiCHRISTUS).
Gesù lascia la folla e va a casa. I discepoli si avvicinarono e volevano capire
le allegorie.

“Colui che ha seminato il buon seme Sono Io! Il campo è il mondo, il grano
sono i figli del Regno, e le zizzanie, i figli del Male.

REVELARE!
Gesù sta dicendo che il nemico pianta di notte, mentre Gesù – Il Seminatore
– dorme, capisca – Lui manda il male, la croce!
“Il nemico è il male, la raccolta è la fine dell’era, e gli angeli faranno la raccolta
– il vero rapimento!”
“RIVELO che, gli angeli toglieranno dal mio Regno tutti i religiosi che fecero
cadere i piccolini e tutti coloro che praticano il male!”
“Il Regno è un tesoro nascosto, trovato in un campo da un uomo, che pieno
di gioia, lo nascose nello stesso posto. Poi ha venduto tutto quello che aveva per
comprare quel campo.
“Il Regno è come un mercante di perle, che ha trovato una perla di grande
valore, ha venduto tutto ciò che aveva e l’ha comprato.”

REVELARE!
Il Nostro Supremo Maestro, sta dicendo che se non consegni tutto,
smaterializzi e ami la Verità del nostro Regno futuro, non sarai degni! Il Regno è per
coloro che apprezzano la loro scoperta al di sopra di tutta materia e l’illusione del
mondo presente!

“Il Regno è ancora come una rete che è lanciata al mare e cattura tutti i tipi
di pesce. I pescatori tirano verso la spiaggia, si siedono per separare i pesci. I buoni
nel cesti, quelli cattivi, gettano via.
“Capiate?” La domanda di ogni insegnante! “Sì”, hanno risposto.
Terminando il Suo insegno ai discepoli, andò in città e insegnò nella sinagoga,
dove tutti chiedevano: “Da dove proviene questa saggezza e questi segni? Non è
Lui il figlio del falegname e sua madre non è Maria? Da quale fonte Prende questi
insegnamenti? Al che Gesù rispose: “L’intimità toglie l’onore di un maestro”- chi tu
conosce come “Un profeta non ha onore nella sua casa”. Gesù vedendo che non lo
onoravano, anche se riconobbero la sua saggezza, non ha realizzato i segni lì! (da 1
a 58).

CAPITOLO 14
La fama di Gesù giunse alla conoscenza politica di Erode. Giovanni Battista
era stato imprigionato perché condannò il grande errore di Erode, dicendo: “la
Verità non vi permette di vivere con lei, perché è un’unione incestuosa”.
Eerode voleva ucciderlo, ma aveva paura dal popolo. Durante il suo com-
pleanno, la figlia di Erodiade piacque a Erode fino al punto che lui fece un
giuramento di concedere qualsiasi desiderio suo. Influenzata dalla sua madre, disse:
“Voglio la testa di Giovanni su un piatto.” Il re era afflitto, ma, come aveva giurato,
comandò la decapitazione di Giovanni in prigione. La sua testa è stata messa su un
piatto e consegnato a Salomè, che ha portato alla sua madre Erodiade.

ILLUMINARE!
Questo è il prezzo della Verità. Guardati intorno, quanti dicono che parlano
la Verità, ma sono amati dai governanti, protetti dalla legge e sostenuti dalle messe?
Apri gli occhi, questa è la Verità dell’AntiChristus!

I discepoli di Giovanni presero il suo corpo, lo seppellirono e andarono a


informare Gesù. Gesù al sapere, lasciò la barca e da solo, andò in un luogo deserto.
La folla venne a sapere, e sono andati a cercarlo. Gesù pur abbattuto ha avuto
compassione e guarì i malati.
Al crepuscolo, i suoi discepoli lo avvertirono che in quel luogo deserto non
avrebbe dove comprare dei cibi . Gesù disse: “non c’è bisogno di tornare in città, li
nutriremo noi”. Ma i Talmidim (apprendisti, iniziati), avevano solo cinque pani e
due pesci.
Gesù chiese a tutti di sedersi e portare il cesto. Alzò gli occhi, aprì il cesto,
cominciò a spezzare i pani e a distribuirlo. Ha chiesto più cesti. E ogni volta che
mise le mani nei cesti, più pane apparve. Gli iniziati distribuivano i pani, tutti
mangiarono, e ci sono rimasti ancora dodici cesti pieni di pezzi di panne! Erano
circa 5000 uomini, senza contare donne e bambini!

EVOLUTIO!
Questa non era una semplice condivisione delle provviste esistenti tra la folla.
Un Creatore che ha mandato la manna dal cielo, non può moltiplicare le particelle
di materia? Gesù saluta la folla e chiede di restare solo. Attraversano il mare fino
alla montagna che Gesù scelse di meditare. Era triste per la morte di Giovanni.
Il vento e le onde portarono la barca lontano dalla montagna, mentre i
discepoli aspettavano che Gesù tornasse. Bene all’alba, Gesù è venuto camminan-
do attraverso le onde. Quando lo videro, gridarono con paura: “È un fantasma!”
Gesù urla: “Coraggio! Sono Io, non abbiate paura. Pietro l’hai riconosciuto e ha
voluto andare al suo incontro per aiutarlo a salire sulla barca, a causa della tempesta.
Gesù disse: “Vieni!” Pietro, pur sperimentato, vide la forza del vento e cominciò ad
affondare. Vedendo che Gesù era vicino, ha gridato per raggiungere la Sua mano.!

REVELARE!
Anche se il Nostro Messia può calmare il mare, qui, Lui non camminò
letterale e misticamente sulle acque. Qui troviamo una lezione sulla determinazione,
lo sforzo e la capacità di superare la materia! (Explicare-fede ,Grado-Potere della
mente).
“Pietro, stavi facendo così bene, però hai dubitato che poteva fare e quasi
affondò!”
Quando entrarono nella barca, il vento si fermò e i discepoli dissero: “Tu Sei
Veramente Il Filis Dei”.

GRAN FINALE!
Con il mare calmo, arrivarono a Genesaret. I malati della città, a causa della
moltitudine, hanno messo un desiderio nel cuore che se APPENA potessero toccare
il bordo dei suoi vestiti, e quando avrebbero toccato, sarebbero guariti! (da 1 a 36).

REVELARE!
Hai visto fin qui, come tutte le “chiese” d’oggi predicano la mezogna, e il
quanto sono lontane della Verità. Tutti, senza dubbio, tutti, e 2.000 anni doppo,
credono ancora in liturgie, rituali, amuleti, offerte e sacrifici per realizzare miracoli!
Indulgenze e obbedienza a innumeri dogmi per ottenere santità e salvezza! Questo
è contropro-ducente alla Verità, poiché nei primi giorni che camminiamo con
YAHshua, abbiamo visto che la fede che salva è nella Verità, quella che esige il più
piccolo sacrificio, annulla lo sforzo umano, è metafisica, lei è una piena fiducia, è il
puro Amore di coloro che confidano in Lui oltre tutte le cose, e lo confermano questo
attraverso l’espressioni verbali, “Se vuoi, puoi,” “Se appena tocchi,” “Se dici solo
una parola... “Se appena toccare.”
La scrittura stessa rivela che oggi non c’è fede. Se il Nostro Messia, che noi
amiamo e confidiamo È Davvero Il Creatore del Cosmo, sacrificare è lo stesso che
diffidare, la profusione delle preghiere è la stessa che disprezza il Suo Potere! La
Sua Onniscienza!
Il Saggio che Lo Ama su tutta la materia, ha come premessa, il postulato che
l’unica cosa di cui abbiamo bisogno, è riconoscere la suscitazione della Nostra
esistenza, la Stessa ed Unica che può creare e sterminare, plasmare e cancellare,
esistere e inesistere.

CAPITOLO 15
Alcuni “pastori, sacerdoti” e dottori della Bibbia, venuti da Gerusalemme,
andarono a Gesù per chiedere: “Perché i Tuoi alunni non obbediscono alla
tradizione della ‘Chiesa‘ e della Bibbia? Abbiamo visto che non si lavano le mani
prima di mangiare! “
Nostro Supremo Maestro rispose: “Con quale morale venite qui esigere dai
miei discepoli? Entrambi siete orgogliosi della Bibbia e la usate per condannare, ma
la Bibbia dice che dovete rispettare i genitori! E voi, a causa della tradizione religiosa,
insegnate ai vostri fedeli che, se uno di loro aiuta finanziariamente i loro genitori,
non son obbligati a rispettarli! Voi annullate la vostra Bibbia, perché la tradizione
religiosa è più grande che la Bibbia!

REVELARE!
La vostra interpretazione che conviene è maggior che la Parola del Creatore!
(Explicare CANONE-DOXA RELATIVA) Dal latino “righello”, dal greco
“KANON”, vara, canna retilinea “,” decreto della Chiesa“ e ”paradigma
ecclesiastico.
YAHShua continua: “Ipocriti! Quello che non sapete è che la vostra Bibbia
dice in Isaia: ’Essi solo mi onorano con la bocca, ma il vostro cuore disonora! Voi
fate culti, messe, per me, ma non mi lodate. Invano mi adorate, e la vostra
predicazione non è altro che dogmi insegnati dagli uomini! “
Poi Il Salvatore guarda la folla e dice: “Ciò che rende un’uomo impuro, non
è ciò che entra attraverso la bocca (Daath), ma ciò che ne esce (altare)!”
Gli apprendisti si avvicinano e dicono a bassa voce: “Maestro, sai che i
dirigenti religiosi si sono offesi, giusto?”

ILLUMINARE!
A cui Egli risponde: “Ogni pianta che L’Architetto Supremo del Cosmo non
ha piantato, sarà strappata dalle radici! Non preoccupatevi con loro, sono pastori
ciechi! E se un uomo cieco guida le persone, tutti coloro che sono guidati da essi,
cadranno nel buco!
Pietro in particolare, chiese la spiegazione della metafora. Preoccupato Gesù
dice: “Perché non riuscite a capire qualcosa di così ovvio? Ciò che mangiate, non và
allo stomaco e poi è gettato via? Ma le cose che escono dalla bocca provengono dal
cuore (mente), e queste parole determineranno l’esistenza o l’inesistenza dell’ani-
me! “
“Della mente esce cattivi pensieri, tutto inizia lì -REVELARE – KABBALAH
– e poi si materializza!”
“Allora, dire che qualcuno del Bene non è Santo, è dal diavolo, è eretico, o
qualsiasi altro giudizio maligno, calunnia o maledicenza, è ciò che rende l’uomo
IMPURO! E non il fatto di mangiare senza lavarsi le mani! Io, vi sto rivelando ciò
che la LEGGE (Bibbia) ha sempre voluto dire in essenza, e non hanno mai capito!

Lasciando quel luogo, Gesù andò al popolo pagano di Tiro e di Sidom


(REVELARE!). Una donna Cananea (credeva in dei, faceva rituali e magia), naturale
da lì, venne da Lui, urlando: “Signore, figlio di Davide, abbi pietà di me! Mia figlia
è posseduta e soffre molto. Gesù è silenzioso. I discepoli vedendo il silenzio del
Maestro, gli chiesero di mandarla via.
Gesù stava preparando una grande lezione di evoluzione! Egli guarda la
moglie e dice: “La mia missione è quella d’aiutare le pecore smarrite di Israele prima,
secondo la Bibbia.” Ma la donna (considerata idolatria, pagana, eretica) venne, lo
adorò in ginocchio e disse: “Signore, aiutami!”
YAHshua insiste per la prima volta nel strazio: “non è giusto prendere il pane
dai figli e gettarlo ai cuccioli, per più docili e amabili che siano!”
Ma lei non si molla: “Sì, Signore, ma anche i cuccioli degli animali domestici,
mangiano delle briciole che cadono dal tavolo dei loro proprietari!”

REVELARE!
Gesù andò a Tiro e Sidom, Lui ha pianificato questa grande evoluzione ai
Talmidini!
Gesù sapeva che questo sarebbe stato il risultato davanti i suoi iniziati,
rispose alla donna: “Donna, grande è la tua fede! Sii esattamente come vuole!

REVELARE!
La sua figlia guarì immediatamente! Che lezione! Che evoluzione! Anche
fuori dal tempo, gli ultimi erano già arrivati per prima! Vede! In Israele Gesù aveva
spie e cospirazioni, ma nella terra dei pagani e idolatri gentili, Lui aveva vero culto
e amore!
Da lì il Maestro andò al mare della Galilea. Poi ascese ad una collina e si è
seduto, quando un’altra moltitudine si avvicinò con molti malati, e Lui li guarì.

Gesù chiamò I suoi discepoli e disse: “Ho compassione di questa folla, sono
già passati tre giorni che sono con me e non hanno niente da mangiare!”
“Ma Signore, qui è un deserto, e di nuovo non abbiamo abbastanza pane per
nutrire tante persone!”
“Quanti panini abbiamo oggi?” chiese Gesù. “Sette”, hanno risposto, “e
alcuni piccoli pesci.”
Ancora una volta chiede a tutti di sedersi, innalzò in cielo i sette pani e pesci,
a spezzò dentro dei cesti e distribuiva. Questa volta, hanno alimentato 4000 uomini,
senza contare donne e bambini, e c’erano sette cesti pieni di pezzi di pane! Gesù
saluta a tutti, entra in barca e va a Magadan (da 1 a 39)

CAPITOLO 16
Mi sono trovato così bene con la Cananeia (veda, in quale momento Lui ha
fatto qualche appello, o conversione religiosa?), e mi trovai così bene con la folla.
Ma Gesù ha viperi che lo aspettano.
I capi religiosi si avvicinarono e lo mise alla prova, chiedendo un segno dal
cielo.
“Voi capite anche di previsioni meteorologiche! Quando il cielo è rosso nel
pomeriggio, significa bel tempo, ma se è mattina, ed è rosso e nuvoloso (Evolu-tiu!),
significa tempesta. Sapete interpretare il clima, ma non le epoche del Creatore! “
“Siete malvagi e adulteri, e quindi nessun segno sarà dato, tranne Giona!”
Poi, quando i discepoli partirono, si sono dimenticati di prendere i pani
dall’altra parte del mare. Gesù dice loro: “attenti al lievito!” Ma essi discutevano tra
loro il motivo per cui non avevano portato i pani, ai quali Gesù chiese: “ho nutrito
miracolosamente due folle e siete preoccupati per quello che andremo a mangiare?
“Non dovresti preoccuparvi del pane fisico, ma con il lievito dei religiosi!
Stavo dicendoli metafisicamente sul lievito religioso!
Arrivando a Cesarea di Filippo, chiese ai suoi apprendisti: “Voi che ascoltate
più vicino alla folla. Che cosa dicono che Io Sia?
Risposero, “Ah Maestro! Ognuno dice una cosa! Alcuni dicono Giovanni
Battista, altri Elia, Geremia e altri profeti! “
“E chi Sono Io per voi?” Pietro prende la parola e risponde: “Tu Sei il Messia,
il Creatore generato come un uomo vivente!”
“Che gioia Simone! Figlio di Giona! Questa RIVELAZIONE non è venuta
dalla materia, ma dal Creatore Stesso!

REVELARE!
“Tu sei Pietro (indicando Pietro – che significa piccola pietra – Petros), e ti
dico, su di Me (indicando Se stesso, Roccia Solida- Pietra), tu sarai la prima pietra,
e da te, costruiremo La Mia Congregazione! Radunerò quelli scelti (Chiesa – Exlesia)!
E le porte dell’Ade (rivolgendo ai religiosi), non vi vinceranno!

REVELARE!
“Ora possedete le chiavi del Regno dei Cieli, e quelli che porterò fuori (EKK
EX), si raduneranno sulla terra, coloro che sono già stati raccolti (scelti) nei cieli e
allonteneranno sulla terra, coloro che sono stati rimossi nei cieli!”
Lui parla della Dextra e Sextra, giudizio, secondo la prescienza del Creatore
Senza Tempo! Conoscendo coloro che avrebbero vinto lo strazio, e sarebbe riuniti
al Regno dei cieli!
“Non dite ancora a nessuno che Io Sono questa Rivelazione che Pietro ha
avuto!” (Filis dei, Deum Ipsum).
Gesù comincia a rivelare loro che la sua missione sarebbe finita a Gerusa-
lemme, soffrendo nelle mani dei religiosi e dottori della Bibbia, che era necessario
per Lui morire, ma sarebbe Tornato a vivere dopo tre giorni.
Pietro lo chiama in particolare e lo rimprovera: “Maestro, questo non accadrà
mai, perché non permetteremo mai!”
Gesù gli risponde: “Che il male stia lontano da te Pietro! Tu devi essere una
pietra iniziale della Chiesa e non un inciampo, tale com'è il male! Chi pensa come
un uomo materialmente solo ostacola Il Piano del Creatore! Pensi Metafisicamente
(spiritualmente), comprenda Il Piano di Dio! “
Explicare -non avrebbe senso per l’uomo che ha appena ricevuto una
rivelazione divina, essere posseduto dall’essere creato nel Medioevo attraverso la
CCAR!
Gesù e Pietro si avvicinano agli altri discepoli. Il Maestro dice:
“Se volete seguirmi, dovete prima negare l’EGO e poi prendete la vostra
croce!”
REVELARE!
Nel percepire il discorso di Pietro, contrariamente al Suo Macro proposito di
morire, insegnava loro che al seguirlo, significava morire! E chi li ucciderebbe
sarebbe il religiosi! E per essere evoluti a tale punto di comprendere i piani eterni,
avrebbero bisogno prima di tutto-vincere il loro EGO-il vero Satana (Diavolo)!
Così, quando nella tua Bibbia dice erroneamente “lungi da me Satana”, gli
originali di ciò che il Maestro Supremo intendeva dire è: “allontanati da me, l’EGO!
L’ego che non ci permette di voler morire e di essere “vinti” dai religiosi agli occhi
degli uomini! “

REVELARE!
Il nostro rabbino continua: “Se uno di voi scegliete l’EGO, perderete la vita
eterna, ma chiunque domina il suo EGO vivrà per sempre!”
“L’uomo che pensa solo a se stesso (Egoico) può avere fama, denaro, tutto il
mondo, ma perderà la sua anima!”
“Nessuno può comprare la vita eterna!”
“Ritornerò con gli angeli e darò vita e morte, secondo ciò che ogni uomo ha
fatto!”
Una domanda che Maicon, da Itapema, SC, mi ha fatto un giorno e non sarà
mai capito con la tua Bibbia! Nella tua Bibbia è scritto: “Vi assicuro che alcuni di voi
che siete qui, non sperimenteranno la morte prima di vedere il Figlio dell’uomo
venendo con il Suo Regno”. Come possiate capire se la divisione capitolare non vi
permette?! E come capirai queste traduzioni della SB dal Sistema?!
Gesù finisce il suo insegnamento privato ai suoi discepoli.

REVELARE!
“Vi rivelo che, ha già sulla terra, due che non hanno sperimentato la morte,
e non moriranno prima che Io ritorni per implementare il Regno sulla Terra!” (da 1
a 28).

CAPITOLO 17
REVELARE!
Questa è la prova definitiva che i due testimoni sono Mosè ed Elia (Legge e
profeti – Tanach-Bibbia)! Come ho già rivelato in altri gradi, il DELTA della
Trasfigurazione, 40 giorni di preparazione e 1260 giorni di missione!

REVELARE!
Nei primi 1260 giorni, avremo II Tes. 2. L’inganno che giudicherà gli uomini
radunerà prima La PAGLIA. IO DOMANDO: chi battezza con il fuoco? Chi
raccoglie la zizzania? Chi, per prima, sotrarre la pianta del male dalla radice? Chi
dà potere alla bestia? Chi unisce il mondo in AP 17:17? Lo stesso che indurì il cuore
del Faraone, che mandò Nebucodonosor e Tito Flavio Domiziano!
Io, AKEL, infatti, vi dico, questa Trasfigurazione in Delta sarà presto, ai nostri
giorni, qui, i tre vivi davanti a noi a Gerusalemme! Mosè ed Elia che prendono il
grano a Dextra, colui che viene in suo proprio nome (l'inganno), radunando la
paglia nella Sextra! Percui allora, i due testimoni siano portati in cielo (Ap.11), e
iniziare 1260 giorni di caos, e poi Sì, il Regno!
Nello stesso luogo, i discepoli senza capire, pensano tra di loro chi sarebbero
coloro stessi che non morirebbero.
Sei giorni dopo, Gesù chiamali ad una una rivelazione esoterica, Pietro,
Giacomo e Giovanni, un Delta, ad un’alta collina, un altro Delta, dove davanti ai
suoi occhi, Gesù è trasfigurato, avendo il volto come sole, e i vestiti come luce! Sorge
quindi, davanti ai loro occhi, Mosè ed Elia! Parlavano con Gesù, un altro Delta!
Pietro grida a Gesù: “Signore, questo posto è così buono! Se mi permettete, farò tre
tende: una per il Signore, una per Mosè e un’altra per Elia! “
Ma, mentre Pietro parlava, una nuvola di Luce scende su di loro e Una Voce
ha detto: “Questo è Il Mio Corpo, il Mio Inviato!” Dopo aver udito Quella Voce, i
discepoli non sopportarono e terrorizzati nasconderono i loro volti a terra! Gesù si
avvicina, li tocca e dice: “Alzati! Non abbiate paura! “ Quando lo guardarono, non
videro più Mosè ed Elia.
Nello stesso luogo, i discepoli non comprensero, pensando tra di loro chi
sarebbero coloro stessi che non morirebbero.
Sei giorni dopo, Gesù chiamali ad una una rivelazione esoterica, Pietro,
Giacomo e Giovanni, un Delta, ad un’alta collina, un altro Delta, dove davanti ai
suoi occhi, Gesù è trasfigurato, avendo il volto come sole, e i vestiti come luce! Sorge
quindi, davanti ai loro occhi, Mosè ed Elia! Parlavano con Gesù, un altro Delta!
Pietro grida a Gesù: “Signore, questo posto è così buono! Se mi permettete, farò tre
tende: una per il Signore, una per Mosè e un’altra per Elia! “
Ma, mentre Pietro parlava, una nuvola di Luce scende su di loro e Una Voce
ha detto: “Questo è Il Mio Corpo, il Mio Inviato!” Dopo aver udito Quella Voce, i
discepoli non sopportarono e terrorizzati nasconderono i loro volti a terra! Gesù si
avvicina, li tocca e dice: “Alzati! Non abbiate paura! “ Quando lo guardarono, non
videro più Mosè ed Elia!”
Scendendo dalla collina, YEShua disse: "Quello che avete visto qui è un
segreto, una rivelazione solo per voi! Dovresti parlare solo dopo che sarò risorto!"
I discepoli chiesero: "Allora perché i dottori della Bibbia dicono che prima
che venga il Messia deve venire Elia?"
"In realtà, Elias era Giovanni Batista, ma loro, ciechi, non lo capirono e lo
disprezzarono. Mi faranno la stessa cosa!"
Nel mezzo di un'altra folla, un uomo disse a Gesù: "Signore, abbi pietà di
mio figlio. Ha una malattia mentale e cade nel fuoco o nell'acqua. L'ho portato dai
suoi discepoli, ma non potevano curare la sua malattia mentale". Gesù si rese conto
che in questo caso la malattia mentale era opera di uno spirito malvagio, e così guarì
il giovane!
I discepoli hanno chiesto privatamente: "Perché non riusciamo?"

REVELARE!
I discepoli mai, come suppongono i mistici, hanno cercato di espellere o
guarire, hanno appena avuto paura! Al vedere il giovane posseduto e malato, hanno
avuto paura! Proprio come ho rivelato a nel ultimo insegno sul mare, qui FEDE è
sinonimo di CORAGGIO, AUDACIA, e non, fede mistica!
Egli rispose: “Perché non avete coraggio! Se avete il coraggio della
dimensione di un seme di senape, sarete in grado di alchimizzare la materia!
Gesù usa un noto proverbio, che i religiosi usavano per esprimere il potere
della persuasione, quando convincevano qualcuno di paradigmi.
“Potete cambiare le montagne di posto se avete il coraggio! Nulla vi sarà
Impossibile!

REVELARE!
Ma questa specie (casta) esce solo con la preghiera e l digiuno; Aggiunta
mistica per corroborare i vani sacrifici!
Gesù fa una riunione ora nella Galilea, dove ha detto: “IO sarò assassinato,
ma nel Delta giorno , ritornerò dalla morte!” Gli altri discepoli erano tristi. Notate
che ora, Lui lo rivela a tutti i discepoli.

GRAN FINALE
Già a Cafarnao, i collettori di tasse vennero a Pietro e lo provocarono:
“Il tuo maestro non paga la tassa del tempio?” Pietro, per sbarazzarsi di essi,
ha detto di sì. Quando tornarono a casa, Gesù affrontò il tema: “Pietro, i re della
terra fanno pagare le decime e le tasse dei loro figli o di tutti, meno dei loro figli?”
Pietro rispose, “dagli altri”. Disse il Maestro: “Che incoerenza, non è?! Comunque,
per non daglielo alcun motivo di parlare male di noi, vada al mare, e getta l’esca.
Troverai una moneta di 4 giorni di lavoro nella bocca del pesce. Portala a loro, al
fine di pagare le tasse del tempio, per me e per voi! (da 1 al 27).

REVELARE!
Sistema Politico e Sistema Religioso, le due bestie, i poteri degli uomini
maligni:
Sistema Politico:
1) Versavano il 25% del raccolto come tasse;
2) Lavoravano alcuni giorni della settimana, gratuitamente, per alimentare
le truppe romane;
3) C’era il pedaggio sulle strade e le frontiere romane;
4) Tasse doganali.
L’accordo di Cesare con Erode, Pilato, e i sacerdoti della Bibbia e del tempio.

Sistema Religioso
Quattro tasse per mantenere il clero e il tempio:
1) 10% dei raccolti (decima);
2) Davano appena 1% ai i poveri;
3) Ad ogni 7 anni, dovevano pagare il guadagno relativo a un anno di lavoro;
4) Ogni ebreo pagva il didracma (due Dracme), una moneta d’argento
dell’antica Grecia, per mantenere il Tempio di Gerusalemme.
Ti chiedo, è cambiato qualcosa? I nostri giorni sono diversi? O il vaglia è
sempre lo stesso?

CAPITOLO 18
I discepoli giunsero al Maestro: “Chi è il più grande nel Regno del Cosmo?”
Gesù chiama un bambino che era vicino, e le chiese di rimanere in mezzo a
loro, e disse: “Se non dominate il vostro Ego, come lo domina un bambino, non
entrerete nel Regno dei Cieli!”
“Tutti coloro che si prendono cura degli innocenti, è come se si prendessero
cura di Me Stesso! Ma se qualcuno toglie l’innocenza di un bambino che conosce
soltanto il Bene, sarebbe meglio se quella persona si suiciderebbe “.

REVELARE!
Gesù sta dicendo che nella riologramazione, potrà avere la seconda istanza
per coloro che hanno tolto la loro vita, secondo la motivazione, ma non avrà per
coloro che hanno tolto l’innocenza di un bambino!

“È inevitabile che il mondo malvagio tolga l’innocenza dei bambini, tuttavia,


non risparmierò coloro che lo fanno!”
“Se una parte del vostro corpo è un problema per la salvezza dell’anima
vostra, allora toglietelo! Perché è meglio prendere un atteggiamento radicale e
salvare se stessi, che continuare ad essere dominato dal proprio corpo, e la vostra
anima essere distrutta dal fuoco!
“Vi dirò un’altra storia: un uomo possedeva 100 pecore, e una di loro si era
smarrita. Vi chiedo, lui non avrebbe lasciato le 99 pecore per cercarne la perduta?
Se la trova, lui sarà più felice con la pecora trovata che con le novantanove che non
si sono perse! “

REVELARE!
I maggiori sono i minore, i maggiori sono i più piccoli, sono gli innocenti,
quelli che meno conoscono la Bibbia, la legge, e come la donna Cananeia, sono
coloro che riconoscono di più!

SELAH!
“Coloro che conoscono di più, meno riconosci. Coloro che meno conoscono,
più riconoscono!
Egli sta paragonando l’innocenza fisica umana, con l’innocenza della
VERITÀ, per entrare o non nel REGNO!
“Il Creatore non vuole che nessun piccolo, disprezzato dal mondo (religione
e politica), si perda!”
“Se qualcuno vi deve qualcosa, chiamatelo in privato e mostra quello che
consideri un errore. Se non c’è nessun accordo, chiama uno o due testimoni, e se si
rifiuta di nuovo, racconta a tutto il gruppo, la famiglia, la riunione, Scuola o la
Chiesa! Se lui non và d'accordo con tutto il gruppo, allora consideratelo come il vero
disprezzato “.
Il Nostro Maestro Supremo sta dicendo che il vero disprezzato non sono i
pagani, né i pubblicani, come è sbagliato nella sua Bibbia! Ma sì, i veri disprezzati
sono gli inconciliabili, ribelli, figli di Caino che non vogliono il perdono, pur avendo
Delta Grazia!
Il Maestro continua: “Vi ripeto di nuovo l’Amen: a voi viene data la missione
di radunare i figli del Bene e i figli del Male! Comunque, se due di voi (Sinergia),
siate con lo stesso desiderio di bene, a favore del Corpo, sarà fatto secondo il vostro
desiderio!
“Dove si riunire due o tre di voi nel Mio Nome, allora Io Sarò rappresentato
da voi!’
Pietro dice: “Signore, quante volte devo perdonare un frater che ha un debito
contro di me? Forse sette volte? Iesus rispose: “Non sette, ma 70 volte sette”. I sette
non è perfezione, nemmeno prosperità, il sette è infinito, è X, significa evoluzione
alla perfezione!
Il più grande del Regno sono i più piccoli, disprezzati dalla religione e dalla
politica, e non i disprezzati dalla Chiesa, per essere erranti! Vedi, se il numero fosse
ipisis litteris, allora ciò che Gesù ha appena insegnato su Delta Grace, sarebbe una
contraddizione! Una cosa è essere disprezzato dalla società, dai potenti, dai media,
dalla religione, dalla politica, per l’amore alla Verità! Un'altra è essere disprezzato
da coloro che vegliano per la Verità! E essere disprezzato dai disprezzati.

EXPLICARE!!
Qui quando dice errore nell’originale è Hata, e non Pesha né Avon(awon),
molto meno apostasia!
Il Nostro Maestro continua: “Il Regno è una matematica. Il Regno è come un
re che voleva sistemare i conti dei suoi servitori. Hanno portato davanti al re un
uomo che doveva una quantità enorme di argento e non aveva condizioni da pagare.
Il Signore il cui lui doveva, propose di vendere la moglie, i figli e tutti i suoi bene
per rimediare il debito! Davanti al re, il servo si prostrò e pregò, “Abbia pazienza
con me, e io ti pagherò tutto!” Il Signore di quel servo ha avuto compassione di lui,
annullò il debito e lo lasciò libero, ma poco dopo averlo lasciato, trovò colui che gli
doveva soltanto 100 denari. Afferrò il suo collo e cominciò a soffocarlo, minacciando,
“Pagami quello che mi devi!” L’uomo cadde in ginocchio e pregò, “Dammi una
nuova possibilità e ti prometto che ti pagherò!’ Ma non l’ha accettata. Ha denunciato
l’uomo alla polizia, in modo che lo arrestarono fino a quando non ha pagato il debito!
Alcuni dei suoi colleghi, visto tutto questo accadendo e triste per l’ingiustizia, sono
andate a dire al re che cosa era successo! Il signore indignato chiamò il servo e disse:
“servo maligno, ho cancellato tutto il tuo debito perché mi hai implorato, ma non
hai avuto la stessa pietà con il tuo impiegato!” Il signore lo consegnò ai torturatori
fino a quando non ha pagato per tutto ciò che doveva a lui!

REVELARE!
Ancora un’altra prova dell’esistenza della riologrammazione, non dell’infer-
no, ma SHEOL, come vi ho insegnato!
È la seconda volta che Gesù parla di matematica, Regno, perdono e condan-
na fino a quando non paga tutto ciò che si deve! Noti che il Nostro Rabbino usa il
termine ‘torturatori‘, gli spiriti maligni che Lui mandò a Saul, al mondo, nel vaglio
e la tortura di vedere i suoi errori in seconda istanza nella riologrammazione! Il Vero
Inferno!
CHRISTUS conclude: “Così è anche il Regno, e così farà Il Re dei Cieli con
ognuno che non perdona (per + donare) di cuore al suo debitore!” (da 1 a 35).

REVELARE! REVELARE!
Gesù sta parlando di qualcosa molto profondo. Egli sta dicendo che coloro
che condannano per la religione, dogmi, canone, Bibbia, saranno torturati fino a
quando non pagherano tutto ciò che devono! Per aver negato il per + donare, la
Grazia-CHARIS – CHANCE!
Ma i piccoli, i pagani, i pubblicani, i Samaritani e tutti i disprezzati, gli
innocenti in doxa e teologie con le loro interpretazioni della Verità, saranno i più
grandi del Regno!
Guarda un bambino ora, lei rappresenta i disprezzati, gli innocenti della
Verità, che sono il più grande del Regno!
I biblisti religiosi sono adulti maliziosi, che sono consapevoli dei suoi errori!
Dovete diventare come un bambino! Un innocente! Buttate via tutte le vostre
convinzioni! Tagliate la mano, tagliate il piede, tagliate, sanguinate! Prendi tutte le
tradizioni religiose e inganno, amputi, sanguini, rimanga paralizzato, ma entri nel
Regno! O andrai con tutta la tua Verità religiosa all’”inferno”- capisca!
Chi può capirlo? Chi l’ha capito fino ad oggi? La profondità di quello che
Iesus sta parlando!

CAPITOLO 19
Dopo questo insegnamento agli iniziati, Gesù va dalla Galilea alla Giudea,
dall’altra parte del Giordano. Grandi folle lo seguono; Ha guarito molti lì.
Ancora una volta, i religiosi si avvicinarono con l’intento di incriminarlo
pubblicamente: “È permesso all’uomo di divorziare dalla sua moglie per qualsiasi
motivo? Al che rispose: “Non avete letto nell'inizio, che il Creatore fecce l’uomo e
la donna, dicendo all’uomo di lasciare padre e madre e unirsi alla sua moglie,
diventando una sola carne? Se così fu determinato sin dall’inizio, è così che
dev’essere“.
Nota che Gesù è consapevole del loro intento, perché sa che la sua risposta
può incriminarlo immediatamente.
Videro che Gesù era saggio, e insistette, “Allora perché Mosè ha mandato un
certificato di divorzio alla sua moglie e l’ha mandato via?”
Gesù replica: “Mosè ha permesso perché il vostro cuore è malvagio! Ma
questo non è mai stato il vero desiderio del Creatore. Lui ha appena permesso!
“Ma non avete mai compreso il permesso di Dio tramite Mosè. L’uomo può
soltanto divorziare dalla sua moglie, se essa l’ha tradito o commesso uno degli
attributi dell’immoralità sessuale! Se non c'era immoralità o infedeltà coniugale, e
divorziarono per ragioni banali, allora davanti del Creatore non c’è stato
l’annullamento! E di conseguenza, quest’uomo è sbagliato e disobbedendo al
permesso della legge di Mosè (Bibbia)! “
I discepoli, senza capire, dissero: “Se è così, allora è meglio non sposarsi”.
triste è per un maestro quando né i biblisti capiscono. Nemmeno i suoi discepoli!
Questa Verità è relativa! Gesù rispose, “Questa Verità è diversa per ognuno.
Il permesso è compreso solo da colui che ne ha bisogno. Non tutti possono rimanere
single, “
“Ci sono uomini che nascono con qualche disabilità sessuale. Altri sono stati
resi eunuchi dai re, ma ci sono anche coloro che scelgono di allontanarsi dalla vita
sessuale, per avere tempo e condizioni di compiacere e servire al Regno dei Cieli! “

REVELARE!
Gesù parlava di Lui stesso, di Giovanni Battista, di Paolo, che sarebbe venuto
di seguito, e di tanti che hanno optato per il celibato organico! È una scelta libera,
finché ci siano condizioni, poi Lui disse: “Né tutti possono ricevere questo; né tutti
possono essere single.“
Noti che il Delta eunuco sono casi rari, ognuno di loro!
Poi portarono i bambini a Gesù, ma i discepoli li hanno sgridati. Allora il
Maestro disse: “Lasciate che i bambini vengano da me; Non fermateli, perché vi ho
appena insegnato che rappresentano il Regno dei Cieli!“
Poi un giovane si avvicina a Gesù: “Maestro, che cosa mi consiglia di fare di
buono per essere salvato?”
Gesù rispose: “Consigliarti a fare qualcosa di buono? Soltanto chi ha Creato
tutte le cose è Buono“.
Gesù vide l’orgoglio religioso nelle sue intenzioni, rappresentata dalle parole
del giovane, e così rispose: “Se vuoi esistere per sempre, il bene è rappresentato nei
comandamenti che hai imparato”.
Il giovane chiede cosa sapeva già: “Quali?”
“Non uccidere, non tradire tua moglie, non rubare, non parlare male,
rispettare i genitori e amare il tuo prossimo.”
“Oh! Tutto questo obedisco sin da quando sono nato. È così? Gesù, vedendo
l’arroganza prodotta dalla religione, rispose:
“Se già obbedisci e sei una brava persona, e vuoi essere ancora meglio, ti resta
perfezionare! Beh, per essere perfetto, devi vendere tutti i tuoi beni e consegnare i
soldi ai poveri, e poi, con niente di materiale, come Me, vieni e seguimi. “
La risposta finale di Gesù lasciò il giovane frustrato, perché era molto ricco!
Gesù si rivolge ai suoi discepoli che hanno seguito tutto, e disse: “Un uomo
materialista difficilmente entrerà nel Regno!” Gesù allora,cita una filosofia (antico
proverbio). Veda che Gesù citò diversi proverbi di altri saggi conosciuti:
“Passerà un cammello attraverso il fondo di un ago, ma non entra un
materialista nel Regno.”
Qui abbiamo un problema negli originali, perché c’era un proverbio che
diceva “cavo o corda” per nave, e un altro che diceva cammelo. Nel greco, il
cammello è “Kámelos” e il cavo è “Kámilos”. Se il manoscritto della corda della
nave è giusto, allora sarà impossibile per un materialista essere salvato. Ma se è il
cammello, anche così, l’animale che passa attraverso il portello laterale delle pareti
di Gerusalemme, che è stato chiamato un ago, è quasi impossibile. Il problema è che
probabilmente queste porte o finestre, chiamati aghi, non esistevano ancora in
questi giorni, ed è venuto dopo.
Molto probabilmente è che Gesù stava effettivamente usando, come ha
sempre fatto, e chi lo conosceva sapeva questo, il cammello, animale familiarizato
da loro (il più grande), il buco più piccolo (l’ago di cucire, e non porta o finestra, né
corda di nave). Gesù diceva: REGNO = orifizio minore; piccolo ingresso; Porta
stretta; (DALET GRAN FINALE!) UOMO MATERIALISTA = cammello, il più
grande animale con cui erano familiari. Quindi Sì, qui ha senso e coerenza.
E ancora il giovane ricco e religioso della Bibbia non capisce, e anche i suoi
discepoli non!
Gli iniziati, perplessi, chiesero: “In questo caso, chi può avere la vita eterna?”
Il Maestro risponde: “All’uomo è impossibile, ma il Creatore Tutto Può!”
Pietro, ancora senza capire, ha detto: “Lasciamo tutto per seguirti. Non siamo
materialisti, siamo?
Gesù disse: “Non è per te! Il passaggio è per i materialisti! Quando tutta la
materia sia riffata, Mi Siederò sul Trono, e voi che avete lasciato tutto per me,
siederete sui dodici troni al Mio fianco, e giudicherete con me, le dodici tribù di
Israele e, come voi, tutti coloro che smaterializzarono, superando il suo EGO, la
materia, e mettendo il Regno sopra qualsiasi cosa, riceveranno cento volte di più di
quanto hanno lasciato indietro per seguirmi, e vivranno ancora per sempre! “
“Ma molti di Israele saranno gli ultimi, e molti piccoli saranno i primi!” (da
1 a 30).

CAPITOLO 20
Dopo aver chiesto al Maestro chi sarebbe stato il più grande, riceverono
l’insegno che dovevano prima preoccuparsi di entrare nel Regno, e che coloro che
sono più piccoli, piccoli sulla Terra, saranno i più grandi nel Regno!
Coloro che diminuiscono, disprezzano, giudicano, condannano, separano, si
isolano, questi, si entrano nel Regno, allora saranno i più piccoli!
I discepoli, ancora senza comprendere, ascoltarono con attenzione la
continuità dell’insegnamento: “Perché il Regno è anche come un proprietario che è
uscito la mattina presto per assumere nuovi dipendenti. Ha detto alle parti
interessate che avrebbe pagato un denario al giorno, e li mandò alla piantagione di
uva. Alle 9 del mattino uscì e vide dei disoccupati in piazza, e disse: “Venite a
lavorare nella mia vigna, e vi pagherò il giusto”. Hanno accettato e sono andati in
vigna. A mezzogiorno invitò gli altri. Alle 3 del pomeridio, altri! Ad ogni Delta ora,
stava assumendo più dipendenti. Alle 5 di sera trovò dei disoccupati e chiese,
“Perché state qui senza fare niente tutto il giorno?” “Perché nessuno ci ha assunto!”
risposero. “Andate anche voi a lavorare!’ Alla fine della giornata lavorativa,
l’imprenditore ha detto al suo gestore: “Chiama i lavoratori e paga lo stipendio,
iniziando con l’ultimo assunto e terminando col primo.“ Poi sono venuti i lavoratori
dalle 5 ore, 3 ore e mezzogiorno, e hanno ricevuto un denário. Quando coloro che
erano stati assunti per la prima, speravano di ricevere di più, ma hanno ricevuto lo
stesso valore: un denario per il lavoro della giornata! Frustrati, si lamentarono col
proprietario: “Questi uomini hanno lavorato solo 1 ore, e hai dato lo stesso stipendio,
essendo che abbiamo lavorato molto di più, affrontando il calore del giorno!” A ciò
che il signore rispose: “Amico, io non sono ingiusto con te, perché hai accettato di
lavorare per un denário! Ho deciso che darò a quello che è stato assunto, la stessa
cosa che gli ho dato. Posso fare con i miei soldi quello che voglio! Sei geloso o
arrabbiato perché sono generoso? Così, anche i piccoli innocenti che non sapevano
dell’Opus Dei, saranno i più grandi e i primi del Regno! E coloro che hanno
conosciuto la Verità per prima, s’innalzarono superbi, invidioso e senza amore,
saranno gli ultimi e il più piccoli!

REVELARE!
Il Creatore sta dicendo che il popolo religioso avrà una seconda possibilità, e
se passano attraverso la riologrammazione, entreranno nel Regno come minori!
Veda che egli chiarisce che la leadership non sarà risparmiata, ma le persone
religiose che condannano e diminuiscono gli altri, pagheranno nella prigione!

Salendo per Gerusalemme, Gesù chiamò in particolare i dodici discepoli e


disse:
“Stiamo andando a Gerusalemme, dove sarò consegnato alla leadership
religiosa e ai maestri della Bibbia”.
“Essi mi condanneranno a morte, mi consegneranno al popolo per essere
umiliato, flagellato e crocifisso, ma il terzo giorno tornerò!”
Poi si avvicinò al Maestro, sua zia Salomè, la madre di Giacomo e Giovanni,
i principali dopo Pietro. Quando si prostrò, Gesù disse: “Che cosa volete?”
“Dichiara che nel tuo Regno, questi due miei figli saranno seduti uno sulla
tua destra e l’altro alla tua sinistra.” Disse la zia.
“Chiedi questo per ignoranza. Potrete voi tre bere il calice che berrò Io?“
Giacomo, Giovanni e la madre, Salomè, risposero: “Possiamo!”
Gesù rispose: “Berrete dal mio calice (IESUS si riferiva al fatto che sarebbero
anche martiri) ma, sedersi alla mia destra o alla mia sinistra, è qualcosa che è già
stabilito; Questi luoghi appartengono a chi domina il mondo (Cruccio, Croce,
strazio)!“
Gli altri discepoli furono indignati da Giacomo e Giovanni. Vedendo questo,
il Maestro li chiama e dice:
“Ascoltate! Nel mondo, gli uomini del sistema politico e religioso dominano
i propri fratelli umani! Ma fra di voi NON SARÀ COSÌì!
“Al contrario, chiunque voglia essere grande, avrà bisogno di essere, prima
SERVO!” Chi vuole essere il primo deve essere uno schiavo per molto tempo!”
“Se Io stesso non sono venuto qui per essere servito, ma per servire ed essere
schiavo, dando la Mia Vita, chi pensate di essere?”
Al lasciare Gerico, una grande moltitudine seguì Iesus. Due uomini ciechi
erano seduti sulla via, e quando hanno saputo che Gesù passava, gridarono:
“Signore, figlio di Davide, abbi pietà di noi!”
Molti chiesero loro di tacere, ma gridavano ancor più forte: “Signore, figlio
di Davide, abbi pietà di noi!”
Gesù e li chiama e indaga, “Qual è il desiderio di voi due?”
“Signore, desideriamo vedere!”
Gesù tocca gli occhi dei due e subito, come ogni vero miracolo, riacquistano
la vista! Con gli occhi aperti, cominciarono a seguire YAHshua. (da 1 a 34)

CAPITOLO 21
Quando si avvicinarono a Gerusalemme, già sul Monte degli Ulivi, Gesù
mandò due discepoli, dicendo loro:
“Andate al villaggio. Nel vedere un’asina legata, con un piccolo puledro
accanto ad essa, slegateli e portate entrambi qui “.
“Se qualcuno chiede, dite che è il rabbino Iesus che ne ha bisogno, e che
rimanderà subito.”
E qui si compie il profeta del Tanakh: “Dite alla città di Sion che il Suo Re
viene a te, umile e seduto su un’asina, con un puledro, cucciolo dell’asina.”
I due discepoli andarono e portarono i due animali. Quando hanno messo le
loro copertine su di loro, Gesù si sedette. Una grande folla estendeva sulla strada i
loro mantelli, che serviva per coprire la testa. Altri tagliavano rami di alberi e li
stendevano lungo della via.
GRAN FINALE!
La folla che era innanzi a Lui, e quelli che veniva dietro gridava in tre cori:
“Hosana (HEB ‘Hosh-Oshea – Shua‘ Salvaci!) Figlio di Davide!“, ”Del Bene
è Il Signore! “ E “Imploriamo la salvezza a Colui che è Venuto dai Cieli!”

REVELARE!
Lo chiamavano Gesù, IESUS, YAHSHUA, YEHSHUA, SHUA, HOSEA,
SALVezza, SALVATORE!
IL suo nome = Hoshua! Yehoshua! Ioshua! Ieshua! Yeshua! Osanna!

REVELARE!
HOSANA è il derivato di Suo Vero Nome! Nome è significato e non solo
morfologia!
Entrando a Gerusalemme, vicino alla sua morte, tutta la città fu agitata e la
gente domandavano: “Chi è costui?” E la folla rispondeva: “Questo è SHUA, il
predicatore di Nazareth della Galilea!”

ILLUMINARE!
Gesù, sapendo che la sua morte si avvicina, ora non insegna più, ma dimostra
empiricamente ciò che ha sempre insegnato in 1260 giorni! Entrando nel tempio ed
espulsando tutti coloro che stavano comprando e vendendo! Rovesciò i tavoli dei
cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe! Gridò: “È scritto che il tempio è
stato permesso per essere la casa della preghiera,” ma avete trasformato in una casa
di mercenari della fede! “

REVELARE!
I Vangeli Sinottici Delta (Matteo, Marco e Giovanni) riportano questa scena
alla fine della loro missione, ma Giovanni riporta all’inizio, come vedremo ancora,
che ci RIVELA che Lui ha espulso i cambiavalori del tempio più di una volta!
All’inizio dei 1260 giorni e alla fine dei 1260 giorni , firmando il reale scopo della
Sua missione!
Di fronte a tutta la folla, guarì i ciechi e i zoppi nel cortile del tempio! I capi
religiosi sono stati chiamati. Sono venuti i “pastori e sacerdoti”, i dottori della Bibbia,
e hanno visto i segni, i tavoli sul pavimento, e i bambini che gridavano “SHUA,
figlio di Davide”, nel cortile del Tempio di Davide e Salomone! La leadership del
tempio, vedendo ciò, rimase furiosa e gridò con odio: “Non sente quello che dicono?
Il Nostro Supremo Maestro rispose, “Certo! Voi conscete così tanto della Bibbia e
non avete mai letto: “Persino dalle labbra dei bambini e neonati susciti le lode?”
Da lì Gesù va a Betania per passare la notte. Questo capitolo continua e ci
stiamo avvicinando dell Calvario.

Al mattino, al ritornare alla città, Gesù ha avuto fame e vide un albero di fico
sull’orlo della strada. Avvicinandosi a lei, scoprì che aveva solo foglie, e poi disse:
“non produrrà mai più frutto!” Allo stesso tempo l’albero si seccò!
Ovviamente, Gesù ha fatto questo per servire come lezione ai discepoli, che
sono rimasti stupiti e hanno chiesto: “Come mai l’albero di fico e seccato così in
fretta?” E Gesù rispose: “Se non avete dubbio né paura, ma piena fiducia, allora
sarete in grado di alchimizzare la materia! Non solo seccare questo albero, ma anche
dire a questa collina di cadere nel mare, e il desiderio convinto sarà fatto! Perché
ogni desiderio senza dubbio può materializzarsi! “
Da lì andarono al cortile del tempio nel centro della città. Mentre insegnava,
si avvicinavano i principali pastori, sacerdoti e dirigenti del tempio. “Chi ti ha dato
l’autorità e il potere di fare tutto ciò che fai?”
Il Nostro Supremo Maestro spiega: “Prima, vi farò una domanda. Se
rispondete alla mia domanda per prima, risponderò allla vostra! “

SELAH!
“Per il religiosi una domanda riceve un’altra domanda!”
“Il battesimo che Giovanni fece era di Dio o degli uomini?”
I leader si sono resi conto che la domanda era una trappola pubblica, proprio
come quella che hanno fatto. I discepoli sentirono dire tra di loro che se avessero
risposto “da Dio”, avrebbero dovuto rispondere perché non credevano in Lui, e se
avessero detto “degli uomini”, il popolo poteva rivoltare contro di loro, poiché quasi
tutti consideravano Giovanni come un profeta.

RELIGARE!
Chi avrebbe potuto immaginare che i biblisti risponderebbero: “non lo
sappiamo?”
Allora YAHshua Treplica: “Pertanto, non dirò con quale autorità faccio tutte
queste cose!”
Il Maestro si rivolge alle persone che lo hanno già circondato e comincia a
insegnare davanti ai capi religiosi, che erano imbarazzati. “C’era un uomo che aveva
due figli.
Arrivando al primo, disse: ‘Figlio, và a lavorare oggi nella vigna’. Lui ha
detto: ’Non voglio!’, ma poi ha cambiato idea e se ne andò alla vigna. Il padre è
venuto dall’altro figlio e ha detto la stessa cosa: Lui ha risposto, ’Sissignore!’, ma
non fu. Quale di loro ha fatto la volontà del padre? La gente rispose, ’il primo!’ Poi
YEHshua rivelò: “Vi RIVELO la Verità! Tutti coloro che sono disprezzati dalla
religione e dalla politica entreranno nel Regno prima di voi religiosi!“

Giovanni è venuto e ha Mostrato la Via della Giustizia, ma voi non avete


creduto! Tuttavia, i pubblicani e le prostitute hanno creduto!
“E anche ora, dopo aver capito tutto questo, voi dirigenti del tempio, ancora
non credeste in Lui!”
“Posso dire lo stesso con un’altra metafora.” Il religiosi ascoltavano perché
avevano speranza che Lui potesse incriminarsi in una delle sue frase. “C’era un
proprietario di terre, dove aveva piantagioni di uva. La circondò con una siepe,
scavò un frantoio, e construì una torre, poi l'affidò a dei vignaioli e se ne andò in
viaggio. Quando arrivò il tempo del raccolto, mandò i suoi dipendenti ai contadini,
per portargli il raccolto. Ma i suoi impiegati sono stati sconfitti, lapidati, e alcuni
sono stati addirittura uccisi! Ma l’imprenditore dell’uva non ha desistito; Inviò altri
funzionari in maggior numero, che sono stati anche battuti, lapidati e assassinati!
Come ultima possibilità, ha mandato suo figlio con l’augurio che lo rispettassino!
Ma quando i contadini videro il suo figlio, dissero: ’questo è l’erede! Uccidiamolo e
prendiamo la sua eredità! Catturarono il figlio, lo portarono dalla terra di suo padre,
e lo uccisero là fuori! “
“Che cosa voi, dirigenti del tempio, religiosi e tutti coloro che mi ascoltate,
pensate che il proprietario del vigneto, e padre del ragazzo, farà a quei contadini?”
Molti religiosi, anche i dirigenti del tempio e della Bibbia, hanno risposto a
Gesù: “Pensiamo che il proprietario e il padre vendicherà la morte del suo figlio,
uccidendoli terribilmente! Poi affitterà la vigna ad altri agricoltori che sono onesti
e li darà la loro parte nel tempo della raccolta!

REVELARE!
Gesù sta dicendo che Lui Stesso ha mandato i Patriarchi, profeti, giudici e
buoni re, poi inviò Giovanni, e si ha Fatto FIGLIO – FILIS DEI! Ma gli hanno ucciso
fuori della città come un indegni! Coloro che il Creatore affidò all’OPUS DEI
(L’Opera di Dio), hanno rubato a Dio, dirottarono i soldi, maltrattarono le pecore,
ingannarono il popolo e uccisero ancora i Suoi inviati! Con tanta malvagità, erano
ancora in grado di uccidere il Proprio Figlio di Dio, il Creatore fatto Carne e materia,
e hanno continuato a uccidere e rubare il popolo fino ad oggi, e uccidendo i Suoi
inviati dall’Opus Dei, che sono mandati soltanto per dire la Verità!
Gesù lo sta dicendo nel cortile del tempio, davanti ai capi religiosi che lo
hanno provocato, mettendo in discussione la Sua Autorità.
Iesus Christus continua: “Siete così esperti nella Bibbia e non avete mai letto
ciò che è scritto in essa: ’La pietra che i costruttori hanno respinto, è diventata la
pietra angolare‘’.

REVELARE!
Il Vero Messia è stato respinto dai “biblisti”, e, essendo ucciso da loro, è stato
glorificato come il vertice della piramide! L’archetipo del Delta, la pietra con angolo,
la testa di tutte le Costruzioni!
Gesù conclude il Suo Insegno Confutativo, dicendo con grande coraggio: “vi
RIVELO che il Regno dell’Assoluto sarà preso da voi e sarà dato a tutti i piccoli!”
“Vi RIVELO che tutti coloro che cadono su QUESTA PIETRA, LA PIETRA
con ANGOLO, saranno strappati a pezzi! E quello su cui cade QUESTA PIETRA
sarà ridotto a polvere!”
Poi i dirigenti del tempio e della Bibbia, capirono che le figure linguistiche
parlavano di Lui e di loro!
L’imbarazzo in pubblico per aver ascoltato tutto quel duro insegnamento,
fecce che loro si incontrassero per pianificare una cospirazione in grado di arrestarlo,
senza perdere il sostegno popolare, perché la folla Lo considerava come un profeta!
11 a 46)

CAPITOLO 22
Poco dopo, ancora nel cortile del tempio, Gesù cominciò a insegnare di
nuovo: “Il Regno immateriale e senza tempo è come un re che ha preparato una
festa di nozze per suo figlio. Mandò i suoi servi agli invitati principali, dicendo loro
di venire, ma essi non furono. Ancora una volta mandò altri servitori e disse: “dite
agli invitati che ho preparato il banchetto con lo meglio! I migliori vitelli sono stati
macellati e tutto è pronto per la festa di nozze!” Ma essi, di nuovo non hanno fatto
caso. Alcuni sono andati nel campo, e altri al loro business. Gli altri presero i servi,
li maltrattarono e gli uccisero. Il re, arrabbiato e, inviando il suo esercito, distrusse
gli assassini e bruciò la loro città! Poi disse agli altri servitori: “La festa di nozze è
pronta, ma i miei invitati non erano degni. Ora andate per le strade e invitate alla
festa a tutti coloro che trovate e che accettino di venire alla festa!“

REVELARE!
Allora questi servi uscirono per le strade e hanno riunito tutti coloro che
volevano andare alla festa, entrambi considerati buoni dalla società e anche quelli
considerati cattivi dalla società! La sala per banchetti di nozze era piena di ospiti! Il
re entrò e vide che un uomo non indossava abiti da nozze, e chiese: “Come hai fatto
ad entrare qui senza l'abito matrimoniale?” L’uomo non rispose per paura. Poi il re
disse: “Legate le sue mani e i piedi, e lo gettate nelle tenebre!”

ILLUMINARE!
Nella cultura orientale, quando un re dava una festa, tutti gli ospiti
ricevevano i costumi per andare alla festa. Così, tutti, in uniformità, si poteva
nascondere la disuguaglianza sociale fra gli ospiti. Quest’uomo aveva ricevuto le
vesti formali per la festa, ma si rifiutò di andare con essi. Così alcuni entreranno nel
Regno, ma peccheranno per la ribellione quando saranno crivellati dall’ultimo
strazio del Drago!
Gesù conclude ripetendo il suo Proverbio: “Infatti, quasi tutti sono invitati,
ma pochi accettano di andare e sono rimproverati!”
Mentre Gesù era ancora nel cortile del tempio, i religiosi si erano già riuniti
nelle stanze dello stesso tempio, progettando di arrestarlo. Si sono messe d’accordo,
con l’intenzione di incriminare Gesù con le sue stesse parole. I “biblisti” chiamarono
i discepoli di Gesù e gli erodiani vicino a loro, e chiesero: “Maestro, sappiamo che
hai carattere, e che Tu insegna la Via di Dio come la Verità! Sappiamo che nessuno
può comprarti o manipolarti, e che Tu non giudica le apparenze degli uomini. Allora
dicci: qual è la tua opinione di pagare le tasse a Cesare? Dovremmo pagare o no?
VIPERE! È così che lo fate oggi! Vi radunate virtual o fisicamente,
pianificando la fine dei messaggeri della Verità! Falsa lode appena per ingannare la
moltitudine, che non sa discernere la malvagità che in voi abita! Ma Gesù conosceva
il vero intento del loro cuore! E sapendo, ha chiesto: “Ipocriti! I tuoi complimenti
sono falsi! Perché mi provocate e volete incriminarmi?
“Qualcuno mi presta una moneta usata per pagare le tasse.” Gli hanno
prestato un denario.
Nostro Rabbino Supremo disse: “Di chi è questa immagine e questa
iscrizione?”

REVELARE!
Nonostante l’odio, hanno risposto, “da Cesare”.
“Allora, ovviamente, se il denaro è del mondo, e siamo nel mondo, e
l’immagine è di Cesare, il denaro è di Cesare! Questo è quello che fate! Ora date a
Dio ciò che è di Dio! Giustizia, Amore, Verità e non ipocrisia! A Cesare ciò che è di
Cesare, e a Dio ciò che è di Dio“.
Quando hanno sentito ciò, i religiosi sono rimasti stupiti, e si sono ritirati.
Quante volte usano questo testo per difendere gli stessi errori dei “biblisti”
di 2000 anni fa. È lo stesso errore! La risposta di Gesù è la stessa! Ma gli ipocriti
d'oggi hanno l’audacia di usare questo testo di Gesù, che è per loro, per difendersi
e condannare i più piccoli!
Gesù, che aveva già affrontato i “biblisti mistici”, dovette affrontare i “biblisti
mistici” e scettici. I Sadducei erano un gruppo che ha vissuto sin dal II secolo prima
di Cristo, e sono scomparsi nella distruzione della micro Apocalisse nel 70 d.C. Si
occupavano del mantenimento del tempio e avevano le più alte posizioni politiche,
religiose e sociali. Erano molto ricchi e potenti.

Matteo continua:
Nello stesso giorno, i sadducei, che non credevano in risurrezione, si
avvicinarono al Salvatore con la seguente domanda: “Maestro, Mosè disse che se un
uomo muore senza lasciare figli, il suo stesso fratello deve sposare la vedova, a fine
di dare la discendenza. Beh, eravamo in sette fratelli. Il primo sposato è morto. Dal
momento che non aveva figli, lasciò sua moglie a suo fratello. La stessa cosa è
successa con il secondo, con il terzo, fino al settimo. Tutti i sette. Infine, dopo tutto,
la donna morì. Rispondici ora: Nella risurrezione, quale dei sette lei sarà la moglie,
visto che tutti sono stati sposati con lei? “
YAHshua rispose: “Ti sbagli perché non capisci la Bibbia, né Conosci il
Creatore di tutte le cose!”
“Nella risurrezione non ci saranno mogli e mariti.”
Nella tua Bibbia è registrato che il Creatore è il Signore di Abramo, di Isacco
e di Giacobbe. Il Signore dei viventi, non i morti!“
La folla era stupita dal Suo insegnamento. Quando i farisei biblisti hanno
saputo, che anche i potenti e ricchi sadducei sono rimasti senza risposta davanti a
Gesù, hanno stabilito un incontro urgente.
Dopo aver pianificato un nuovo attacco, uno di loro, un esperto della Bibbia,
lo mise alla prova:
“Maestro, qual è il più grande comandamento della Bibbia?”
Il Nostro Rabbino rispose: “Amate Al Creatore, il Vostro Signore, con tutto il
cuore, la coscienza e l’intelligenza”. Questo è il macro comandamento. La seconda
è la rivelazione del primo: “Amate il vostro prossimo come voi stessi!”

REVELARE!
Oshea diceva: “ama Dio orizzontalmente! Il secondo comandamento rivela
il primo! “Amare Al Creatore in Delta (pieno cuore, emozione e piena ragione e
coscienza, pieno intelletto), è necessario amare l’essere umano che è vicino, proprio
come vi ami. Andiamo, tutti amiamo in Delta! Ogni uomo ama il suo corpo, ama e
si preoccupa per le sue emozioni, la sua coscienza e la sua intelligenza! Così amate
il tuo prossimo ugualmente, prendeti cura di lui come di voi! In questo modo, tu
stai adempiendo al più grande comandamento, che è quello di amare Dio in Delta!
IESUS continua: “La sintesi di tutte le Bibbie è in questi due comandamenti!”
Rispondendo a questo, Gesù vide i “biblisti” riuniti di nuovo in un gruppo
isolato. Si avvicinò al cerchio e chiese, “Sul cosa state discutendo? Riguarda al
Messia? Se lo è, chi è il Messia è figlio di chi? Essi risposero: “È il Figlio di Davide”,
il che dice il Maestro, “Come ha fatto Davide, che parlava ispirato dallo spirito di
Dio, a scrivere che il Messia è il Signore?” Davide stesso scrisse nel Salmo: “Il
Signore disse al Mio Signore, ’Siediti nella mia Dextra, finché non metto i tuoi
nemici sotto i tuoi piedi!’ Se Davide lo chiama “Signore”, come può il Messia essere
figlio della progenie di Davide?“

REVELARE!
Gesù diceva ai “biblisti” che la Bibbia faceva riferimento a Lui come Messia,
la progenie proveniente da Dio, fatto Figlio come uomo, e non fatto figlio solo nella
progenie di Davide! Egli stava rivelando loro che il Messia era il Crea-tore Stesso! Il
Signore dei Cieli, che è nato nel DNA di Davide e di Salomone, che Lui costruirebbe
il tempio che non comprendevano, che avrebbe portato la pace che non capivano, e
che è il Signore dei Cieli, il Signore di Davide, il Signore diventò servo, Il Filis Dei!
Nessuno di loro presenti in quella ruota, è riuscito a rispondere a Lui una
sola parola! Da quel giorno in poi, nessuno ha mai osato farli domande! Che Gloria!
Gloria Dei! (da 1 a 46).

CAPITOLO 23
Poi, nell’apice della sua carriera, Gesù iniziò il suo più grande insegnamento
alla moltitudine e ai suoi discepoli (iniziati): “I maestri della Bibbia e i religiosi
principali, si sedettero sulla cattedra di Mosè, volendo sostituirlo, e parlano di tutto
secondo la vigenza biblica, volendo che obbedite e faccia tutto quello che dicono!
Ebbene, voi, come siete ancora nella validità della Bibbia di Mosè, potete sentire ciò
che dicono, perché parlano molte Verità. Ma non fate mai quello che fanno, perché
tutto ciò che predicano è che il popolo obbedisca, ma essi stessi non praticano!
Insegnano così tante dottrine, costumi e dogmi, che diventano un peso sulle spalle
di coloro che li seguono, ma essi stessi non sono disposti a sollevare un dito per
aiutarvi! Tutto ciò che i biblisti fanno è destinato ad essere visti dagli uomini. Fanno
abiti molto larghi e lunghi per mostrare agli uomini la loro santità e devozione! Essi
cercano durante la loro vita, d’essere onorati nei culti, sempre alla ricerca del luogo
di migliore risalto nelle chiese, e fanno questione di farsi chiamare pastori, sacerdoti
e dottori della Bibbia. Ma non dovete avere titoli di ‘pastori, sacerdoti o dottori della
Bibbia, perché Solo Uno è il vostro pastore! Nessuno sulla terra è vostro padre, prete
o Papa, perché soltanto uno è un padre, e abita nello stato immateriale e senza
tempo! Anzi, non chiamate a nessuno leader o una testa, perché c’è solo un leader e
testa, il Christus! Nel Regno del Bene, l’uomo, per essere grande, avrà bisogno di
essere piccolo, essere un servo! Chi non obbedisce a questo, che dà un titolo religioso
a se stesso che non appartiene agli uomini, sarà umiliato! Ma chiunque, pur essendo
grande, abbandona i suoi titoli, sarà esaltato!“
“Guai a voi, maestri biblici, ipocriti religiosi! Voi siete quelli che sedevano
sulla cattedra di Mosè, hanno preso la sua Bibbia per impedire agli uomini di
entrare nel Regno! Voi, con la vostra ipocrisia e legalismo, con questo onere
religioso, rendete quelli che vorrebbero entrare nel Regno, non riescono ad avere
successo! Voi impedite loro di salvare se stessi con la Bibbia nelle mani!
“Guai a voi, maestri biblici, ipocriti religiosi! Siete gli stessi divoratori! Perché
divorano la casa degli innocenti, e per ingannarli, li fanno delle visite con lunghe
preghiere, ma ciò che volete è il denaro! Per questo motivo, sarete i più puniti nella
riologrammazione!“
“Guai a voi, maestri biblici, religiosi e falsi! Perché andate al mondo nel nome
dell’ANDATE su tutto il mondo, in nome del ‘guadagnare anime‘, solo per fare
nuovi convertiti, e quando lo fate, lo rendete figlio dell’inferno il doppio di voi!!
“Guai a voi, pastori ciechi! Perché predicate che promettere e pregare
durante il culto e la preghiera, non è così tanto importante per Dio come fare un
voto, decime, offerte e tutto ciò che coinvolge il denaro per il tempio, e, se non
adempiere, allora soffrirà maledizione! Siete ciechi, stupidi, pazzi pastori! Vuol dire
che l’oro, il soldi, le offerte, le decime, sono più importanti del tempio stesso? Ciechi!
Cosa è più importante: Il denaro o l’altare del vostro tempio? L’altare nella vigenza
della Legge, è sempre stato più importante del denaro! E il tempio è più importante
dell’altare! E il cielo è più importante del tempio!
“Guai a voi, maestri biblici e falsi religiosi! Insegnate che ciò che conta di più
per Dio, è il denaro! Quando al tempo della raccolta, date e tributate persino la
decima sulle più piccole erbe, pensando che ciò è obbedire a Dio! Ma avete sempre
disobbedito all’essenza della Bibbia, la quale piace davvero al Creatore: giustizia,
amore e fedeltà (La Vera Fede)!“

REVELARE!
“Il Creatore sarebbe felice se date la decima, quando la legge di Mosè è
ancora in vigore, ma obbedite il principale sulla Bibbia, che è l’amore, rettitudine e
vera fede - fedeltà!”
“Pastori Ciechi! Potete prendere una Mosca nel vostro colino, ma ingoiate un
cammello!“
“Guai a voi, maestri biblici e falsi religiosi! Voi predicate la santità all’esterno,
ma la vostra coscienza corrota dal materialismo e l’ego! Il Creatore vi vede come
piatti o tazze puliti all’esterno, ma sporco dentro!

SELAH!
“La Verità è il detergente che lava dentro! Sapone dei lavandai nella
coscienza dei religiosi!
“Evangelici, cattolici fondamentalisti, tutti ciechi! Pulite prima la tua sporca
coscienza, e l’esterno sarà pulito quando l’anima conosce la Verità! “
“Guai a voi, maestri biblici e falsi religiosi! Siete come le tombe dipinte di
calce bianca, imbiancata! Coloro che vi guardano, vedono apparentemente la santità
e l’onestà, ma dentro, hai solo ossa schifose e Mefite! Ogni sorta di male nelle vostre
coscienze vi fa puzzare male! “
“Guai a voi biblisti!” Costruite monumenti, tributi e onori ai profeti della
Bibbia, ma voi, li avete uccisi! E senza vergogna, predicate ancora: ’se avessimo
vissuto nel tempo dei profeti (Gesù, Apostoli), non li avremmo mai uccisi, né
versato il loro sangue!’ Io vi dico, solodi parlare questo nei vostri sermoni, firmate
già la vostra condanna! Oggi potete smettere di distruggere i profeti della Verità,
così come sono stati i legalisti del passato! Serpenti! Serpenti velenosi! Come
scapperete dalla condanna della riologrammazione? Sto cercando di farvi scappare
di questa condannazione!

REVELARE!
Gesù ritorna ai discepoli in mezzo al suo insegnamento e alla moltitudine, e
dice: “Perciò vi mando, da oggi, profeti, studiosi e insegnanti! Ucciderete molti di
loro! Altri, saranno fustigati nelle chiese! E li perseguirete ad ogni città! Ma tutto il
sangue versato per voi, sin da Abel a Zaccaria, che è stato assassinato all’interno
della ‘Chiesa‘, vicino all’altare, sarà colpa vostra! Ancora in questa generazione,
pagherete caro per aver ucciso tanti inviati dal Creatore! Gerusalemme,
Gerusalemme, tu uccidi i profeti e lapidi coloro che sono stati mandati per dirti la
Verità! Quante volte ho voluto radunarvi, proprio come la gallina raccoglie i suoi
pulcini sotto le ali, ma non avete mai voluto!“

MICRO APOCALISSE!
“Ancora in questa generazione, Gerusalemme sarà deserta!”

ILLUMINARE!
La divisione dei dannati capitoli ostacola i biblisti di oggi, di comprendere il
capitolo 24 a causa di questa separazione!

“IO RIVELO, questa è l’ultima volta che mi vedete qui! Mi vedrete infatti,
soltanto quando implorerete per il mio ritorno! (da 1 a 39).

CAPITOLO 24
Gesù conclude l’insegnamento e lascia il tempio, e i suoi discepoli si
avvicinarono per mostrargli tutte le costruzioni del tempio. A ciò che dice Gesù:
“State vedendo tutto questo?”
“Tutto questo sarà a terra, pietra sulle pietra!”
Da lì andarono al monte degli Ulivi. Quando Gesù si sedette, i discepoli
volevano conoscere in particolare le sue previsioni. ‘Dica soltanto a noi: quando
accadranno queste cose che il Signore parla? Come faremo a conoscere l’ora del tuo
ritorno? “
Gesù rispose: “Fate attenzione in modo che nessuno v'inganni! Poiché fino a
che Gerusalemme non sarà distrutta, molti appariranno dicendo che non ero il
Messia, ma che loro lo sono, e inganneranno a molti! “
“Finché Gerusalemme non sia rovesciata, ci saranno battaglie e minacce di
battaglia, ma non abbiate paura! Questo deve accadere, ma non sarà la fine! Ancora
in questa generazione vedrete quello che avete sempre visto: la fame, malattie e le
guerre di potere! Niente di tutto questo sarà la fine! Si tratta di eventi naturali; È
sempre successo! Vicino alla distruzione di Gerusalemme, sarete perseguitati,
condannati a morte, odiati da tutti i paesi, appena perché siete Miei rappresentanti!
Gli uomini tradiscono, odiano e si ingannano a vicenda! Ma, vicino a compiere la
distruzione di Gerusalemme, il numero di falsi predicatori aumenterà!
Inganneranno quasi tutti gli ebrei! E come aumenterà la malvagità, la gente non avrà
amore! Ma i pochi che saranno fedeli fino a quando tutte queste cose si adempiranno
(distruzione di Gerusalemme e del tempio), non saranno ingannati! “
“Fino alla distruzione di Gerusalemme e del tempio, l’annuncio della venuta
del Regno sarà conosciuto in tutto il mondo; E poi, dopo che tutte le nazioni
conoscono l’annuncio del Regno, attraverso la morte di molti testimoni (Martiri),
allora si adempieranno queste cose!“
“Quando vedrete che se adempieranno ciò che Daniele predisse, riguardo al
luogo sacro (Gerusalemme e il tempio; Chi è saggio capisce), in quel momento,
quando arriva la fine, coloro che sono in Terra Santa, deve fuggire verso le colline!
Chi è in cima alla vostra casa (secondo piano), non deve scendere a prendere nulla!
Chiunque sia in campo, non deve tornare a prendere i vestiti! Le donne incinte e
coloro che allatteranno soffriranno molto! Auguro che questo giorno non accada in
inverno o il sabato, perché la sofferenza sarà più grande!

REVELARE!
Dopo la fine di Gerusalemme, Gesù parla della Sua Venuta.
“Allora parlerò di un’altra tribolazione, la più grande dopo la Genesi, e a cui
non ci sarà mai un’altra uguale! I giorni che saranno abbreviati con Il Mio Ritorno,
nessuno sopravviverà (66,66% dei morti). Ma, a causa degli eletti che hanno vinto
lo strazio, eviterò la morte di tutta l’umanità! Molti appariranno anche come unti,
come il Messia dei Giudei, così come molti falsi predicatori, che faranno anche segni
e meraviglie, ingannando quasi tutti, meno quelli scelti! Gli ebrei non possono
credere che avrà un'altro Messia oltre Me! La Mia Venuta sarà veloce come un
fulmine, che va da est a ovest!

EVOLUTIO!
Gesù poi usa un Proverbio: “Dove c’è motivi per giudicare, lì ci sarà un
giudizio.
“Dopo tanta crudeltà, la grande tribolazione inizierà! Il sole si scurirà, e la
luna non darà la sua luce; meteori cadranno dal cielo, e pezzi di materia dai cieli
cadranno sulla terra!
“Solo allora nel cielo Mi Vedrete tornare, perché staranno implorando la Mia
Venuta!”
“Quando tutti i paesi saranno in sofferenza e implorando il mio ritonorno,
tornerò nelle nuvole del cielo con grande Luce!”
“Tutti coloro che hanno vinto il mondo verranno dai quattro venti, come una
tromba, e si riuniranno con me a Gerusalemme.”
“Imparate a conoscere la metafora del fico: quando i suoi rami si rinnovano
e le sue foglie iniziano a germogliare, sapete che l’estate è vicino. Allo stesso modo,
quando tutto questo accade, sarò molto vicino al Ritorno!

REVELARE!
Qui Gesù non collega il fico a Israele, infatti, sta dicendo del discernimento
della venuta dell’estate!

“Nella vostra generazione, Gerusalemme sarà distrutta, e, nella generazione


dagli ebrei che imploreranno per il mio ritorno, queste cose si adempieranno!
Questo cielo e questa terra finirà, ma le mie parole saranno adempiute!
AGGIUNTE nei MSS
“Quanto al giorno e l’ora, nessuno lo sa, né gli angeli del cielo, né il Figlio,
ecceto il Padre. Come era nei giorni di Noè, così sarà il Mio Ritorno. Poco prima
dell’ultima inondazione, gli uomini vivevano in feste, alla cerca di piaceri! Finché
Noè entrò nell’Arca, e non sapevano neanche, perché erano intrattenuti. Così il
diluvio ha portato a tutti! Così sarà anche il Mio Ritorno! Due uomini saranno in
campo piantando o raccolgliendo grano, e altri due macinando del grano: la metà
sarà presa e l’altra metà sarà lasciata! Come ai giorni di Noè, il Giudizio porterà i
perduti! Guardate sempre i segni, perché, come un proprietario di una casa che non
conosce l’ora esatta in cui il ladro può venire, così anche è necessario che siate vigili,
dal momento che desiderate sapere Il Mio Ritorno.

GRAN FINALE!
“Il guardiano che è fedele e saggio custodisce la casa del suo padrone. E
quando suo signore tornerà, avrà sempre più fiducia in lui, al punto di confidare
tutti i suoi bene a lui! Ora, se è un cattivo incaricato, e pensa che perché il suo signore
non verrà presto, si permette strillare e picchiare gli altri servitori e festeggiare con
i beni e il cibo del suo signore, allora a questo, il suo signore verrà come un ladro,
perché arriverà in un momento in cui non se lo aspetta e non sà! “

REVELARE!
Religiosi che usano il Nome del Creatore per torturare i fedeli innocenti,
rubare i loro soldi e fare tutta la Santa crudeltà; a questi: REVELARE! Per questi,
CHE NON CONOSCONO IL GIORNO E L’ORA; ESSI, i SERVI MALIGNI, saranno
presi di sorpresa! Questi servi del male avranno Gesù come un ladro, perché non
attendono il Suo Ritorno come dicono di aspettare! Le loro azioni malvagie
dimostrano che non credono nell'imminenza della Venuta del Nostro Signore!
Quelli buoni attendono! I buoni vedono i segni! Quelli buoni contano ogni giorno!
Quelli del Male giudicano, rubano, torturano, condannano, e ancora hanno
l’audacia di dire che non possiamo conoscere il giorno e l’ora! Loro che no lo sanno!
I maligni!
Che Gloria! Allora, il Nostro Supremo Maestro conclude dicendo: ’Al Suo
Ritorno, il Signore punirà severamente i risponsabili del Male! Li distruggerà con il
fuoco! “ (da 1 a 51).

CAPITOLO 25
Il capitolo 25 è il proseguimento dell’insegnamento 24. Dopo che il Nostro
Supremo Maestro aveva insegnato per l’ultima volta nel cortile del tempio, in piedi,
e quando era sul Monte degli Ulivi, seduto, e insegnando privatamente ai suoi
discepoli, sulla la fine di Gerusalemme e il tempio.
Pertanto, Iesus è seduto sul Monte degli Ulivi, parlando sulle due “FINE”,
soltanto gli apprendisti. Indicando Gerusalemme, egli continua: ’Il Regno dei Cieli
che verrà con il Mio Ritorno, sarà come un’altra metafora: dieci giovane vergini
presero le loro candele e uscirono per incontrare lo sposo. Cinque ragazze erano
sciocche e folle, e le altre cinque erano prudente e sagge! Le ragazzer sciocche
presero le loro lampade (vasi con candele). Le candele erano accese, ma non
portarono l’olio di riserva per tenere accesa le lampade. Già le ragazze sagge, furono
con le candele accese, ma portarono i contenitori con olio di riserva insieme alle
lampade, in modo che non sarebbero senza luce nel momento più importante di
trovare lo sposo.

REVELARE!
Lo sposo ha preso lungo tempo! Gesù chiarisce qui che, dopo l’Apocalisse di
Gerusalemme, la Sua Venuta “richiederebbe molto tempo”!

ILLUMINARE
I mistici biblisti d’oggi interpretano questo brano come il grande e recente
errore di rapimento. I mitici biblisti di oggi, interpretano, a sua volta, che questo
passaggio è soltanto per Israele.

EXPLICARE!
IESUS continua: “o sposo è in ritardo, le dieci ragazze assonnate, dormono.”
‘A mezzanotte, un urlo come la tromba dice:’ lo sposo sta arrivando! Andate
a trovarlo! Le dieci vergine si svegliarono e prepararono le loro lampade. A metà
strada, le ragazze sciocche si resero conto che le saggie avevano contenitori con olio
di riserva, e videro che l'olio delle lampade loro non era sufficiente. Così le ragazze
stupide chiesero alle sagge: ’Per favore prestaci un po’ dell’olio di riserva dei tuoi
contenitori, perché il nostro olio non è sufficiente!’ Ma le sagge risposero: ’Non
possiamo far questo, perché possiamo anche essere senza abbastanza olio; Ma
andate a comprare olio per voi! E le ragazze sciocche si precipitarono fuori per
comprare olio, mentre lo sposo è arrivato. Le cinque ragazze giovane , già con l’olio
acquistato, videro la porta chiusa e, disperate, picchiarono la porta e
gridavano: ’Signore! Signore! Siamo noi, le altre ragazze; Apri la porta per noi e farci
entrare per tuo matrimonio! Ma lo sposo si avvicina alla porta e risponde: la Verità
è che non posso aprire la porta per voi, perché sono già entrate le altre miei giovane!
“’

CULTURAE (coltivare)
Una festa di nozze ebraica durava addirittura giorni, e avevano come ospiti,
molte amiche della sposa (Vergini), che rimanevano con la sposa fino all’arrivo dello
sposo e dei suoi amici. Dopo questo Incontro, si iniziava la festa.

EDUCARE!
Questa metafora è legata alla risposta della seconda domanda dei discepoli,
perché parla della Venuta Dello Sposo! Ovviamente, lo sposo non è tornato nel 70
d.C. Trattasi di Macro Apocalisse!
“Ecco, miei discepoli: Tale come queste vergini, dovete essere saggi e essere
sempre attenti al Mio Ritorno!”

REVELARE!
Doppiamente, la metà è sagge, e la Luce non è misticismo, potere, gloria, né
Pentecostalismo, ma sì, SAGGEZZA!

SELAH!
La saggezza produce prudenza e vigilanza! Il Pentecostalismo produce solo
l’effimeri!
“Allo stesso modo di queste dieci vergini. La Mia Venuta sarà come un uomo
che, uscendo dal viaggio, chiamò i suoi dipendenti e li lasciò sotto la loro
responsabilità, parte del suo denaro “.
“Questo investitore, vedendo che uno di loro aveva più saggezza, gli diede
cinque talenti.”

CULTUS (coltivazione)
Un talento valeva circa 6.000 denari. Questo significava vent’anni di lavoro
di una persona normale!
Questo servo più saggio ha guadagnato: 5x20 = 100 anni di lavoro! 30.000
denari (30 mille giorni lavorativi).

REVELARE!
E ci sono ancora persone – i biblisti – criticando stupidamente quando
parliamo in Saggezza e Filosofia!

“Per l’altro con un po’ meno di capacità, ha dato due talenti (12.000 denari).
E finalmente, a quello meno preparato e con meno saggezza, gli affidò un talento
(6.000 giorni di lavoro – 6000 denari). Poi partì in viaggio. Poco dopo la partenza
dell’investitore, il dipendente più saggio è riuscito ad applicare quei 30.000 denari,
raddoppiandoli ad una quantità di 60.000 denari! Quello che aveva 12.000 denari è
andato ad applicarlo rapidamente, ottenendo anche il doppio ad una quantità di
24.000 denari! Ma l'uomo che aveva ricevuto solo 6.000 denari, non ebbe fretta di
applicare i soldi e, con paura, ha nascosto il soldi sotto la terra. Dopo un lungo
periodo di tempo, l’investitore è tornato per fare i conti con loro. L'uomo che
raddoppiò in 60.000 denari, l’investitore ha detto: ’Tu sei una brava persona e sei
stato fedele a me! E, come sei stato fedele nel poco, fiderò tutto a te! Venga a
festeggiare! A quello che anche raddoppiò i 24.000 denari, l’investitore ha anche
risposto: ’Tu sei una brava persona e sei stato fedele a me! E come sei stato fedele
nel poco, fiderò tutto a te! Venga a festeggiare! L'uomo in cui l’investitore aveva
affidato 6.000 denaro, si avvicinò e disse: ’Sapevo che il signore è un’uomo giusto e
dedicato, che riesce a prendere i soldi anche da dove non ha, e così ebbi paura, allora
ho nascosto quello che mi hai dato. Nessuno li rubò; Ecco il tuoi 6.000 denaro!
L’investitore rispose: ’sei rilassato e pigro; Quindi ti considero un uomo cattivo! Se
dici che sai che prendo valori da dove non ha, perché so come investire, perché non
sei andato dai banchieri per depositare questo soldi? Così almeno avrei ricevuto
l’interessi! Darò questi 6.000 denaro a colui che ha 60.000! “’
Allora il Nostro Rabbino Supremo dice un Proverbio: “Per coloro che hanno
saggezza, si evolvono sempre di più, e fanno grandi cose sulla terra! Ma colui che
non ha saggezza, anche il poco che ha sarà preso da lui! Quell’investitore disse
all'uomo sciocco lo stesso che dirò Io, nel giorno del Mio Ritorno: Lanciate fuori
dalla terra coloro che sono inutili. Tutti coloro che non si evolvono e producono
frutti, devono essere distrutti! Ascoltate, miei discepoli: quando Tornerò in Grande
Luce, con tutti gli Angeli della Luce, Mi Siederò sul Trono davanti a tutte le nazioni
che saranno radunate davanti a me! Come un pastore, nella mia Venuta, separerò le
capre dalle pecore! I caproni andranno alla Sextra, nelle tenebre, al di fuori del
Regno, le pecore nella Mia Dextra, in Luce nel Regno!“
“Allora dirò a coloro che sono nella mia Dextra: ’Venite, tutte le creature del
Bene; Affido a voi tutti i miei beni! Tutti voi che avete ucciso la fame degli affamati,
e che, pur facendo questo, stavate in Verità, calmando la mia sete! Tutti voi che avete
accolto i viaggiatori, perché mentre facevate questo, in realtà Mi stavate
Accogliendo! Mi avete vestito! Voi che avete preso cura di me quando ero malato a
letto, e quando sono stato ingiustamente imprigionato, mi avete visitato!“
“Oggi vi Rivelo: ogni volta che avete aiutato e curato un piccolino
disprezzato dal sistema (potere politico, religioso), avete aiutato e curato il Creatore
dei Cieli e della Terra!”
“Ma per coloro sulla Mia Sextra, dirò nella Mia Venuta: ’Voi tutti che siete
maligni, crudeli, sarete distrutti insieme al male stesso!”
“Non avete mai aiutato i più piccoli; non avete mai soccorso i disprezzati;
Siete stati sciocchi e inutile!
“Per aver fatto il male ai piccoli, diretta o indirettamente, per assenza e
inerzia, andrete alla riologrammazione!” (da 1 a 46).

CAPITOLO 26
Dopo aver completato il lungo insegnamento che rispodeva alle due
domande dei discepoli circa la fine di Gerusalemme, e la fine dei tempi con la Sua
Venuta, Gesù disse ai discepoli: “Come sapete, siamo a due giorni dalla Pasqua, e
devo morire”.
A quella Pasqua, i capi dei sacerdoti e i capi religiosi del popolo, si sono
riuniti nel Palazzo del pastore Presidente , o arcivescovo Caifa. Nel Palazzo di Caifa,
pianificarono come potevano arrestare Gesù e poi condannarlo a morte. Dovrebbero
farlo nella Pasqua, perché durante la festa, la gente sarebbe distratta. Nel frattempo,
Gesù era a casa di Simone a Betania. Una donna entrò nella casa con un barattolo di
alabastro, un vaso fatto di calcite per immagazzinare l’olio o profumi. Conteneva un
profumo molto costoso. Matteo non parla, ma poi vedremo in Marco che era Nardo
Puro. Gesù aveva la testa reclinata al tavolo; Lei entra in casa e versa il profumo
sulla testa del Maestro. I discepoli (alcuni, e non solo Giuda), quando videro questo,
sono stati indignati e chiesero: “Ma perché questo spreco? Potrebbe essere venduto
ad un prezzo elevato, e il denaro sarebbe dato ai poveri.
Gesù rispose: ’Perché state giudicando questa donna? Questa donna ha
praticato un’azione con la miglior intenzione! Potete aiutare i poveri più tardi,
perché esisteranno sempre, ma io sono qui con voi per un po’. Questo profumo
versato sul mio corpo mi sta preparando per la morte“.
Gesù Guarda la donna e dice: “Dove raccontino sulla mia storia, in tutto il
mondo, parleranno di ciò che hai fatto oggi!”
Giuda, uno dei discepoli, andò dai principali capi religiosi e chiese, “Che cosa
mi dai se ti consegno Gesù?” I leader risposero: “Trenta monete d’argento”. Giuda,
contento dell’offerta, cominciò a progettare un modo per consegnare Gesù ai capi
religiosi! Il primo giorno della festa del pane senza lievito, i discepoli chiesero:
“Dove celebraremo la Pasqua?” Il Maestro disse loro che, al entrare in città,
dovevano cercare un certo uomo e dire: ’Il Maestro dice di avvertirlo che la sua
morte è vicina. Egli desidera celebrare la Pasqua con tutti i discepoli nella tua casa!“
Nel giorno della Pasqua, nella casa di quest’uomo, al crepuscolo, Gesù, come
ha sempre fatto, era reclinato al tavolo con i suoi discepoli mentre mangiavano.
Disse: “Uno di voi qui, mi tradirà!” Tristi, tutti gli undici hanno detto, uno dopo
l’altro: ’Io non ti tradirei, mai!’ “Nemmeno io” quando tutti gli undici parlarono,
Gesù disse: “Colui che ha mangiato con me sullo stesso piatto, mi tradirà!” Giuda,
l’unico che non si era manifestato, disse anche: “Maestro, certamente non sono io”.
Gesù disse: “Ma sei tu!” Erano tutti spaventati. Ancora mangiando, Gesù prese il
pane, lo spezzò e diede a ogni discepolo, dicendo: “Prendete questo pane e
mangiatelo, perché questi pezzi Rappresentano il Mio Corpo!”

SANTO GRAAL
Poi sollevò il calice e si allungò verso i suoi discepoli, dicendo: “Tutti voi
beviate questo vino! Egli rappresenta il Mio Sangue, il sangue di una nuova alleanza,
un nuovo testamento! Questo testamento che, come vino, viene versato a favore di
molti, come una nuova occasione per la vita eterna! “
“Ascoltate attentamente quello che sto per dirvi ora: QUESTA È L’ULTIMA
VOLTA che fate ciò!”
“D’ora in poi, non dovete bere il vino come il mio sangue, né mangiare il
pane come la mia carne, fino al Giorno della Mia Venuta, che vi ho rivelato come
sarà! Soltanto nela Mia Venuta, quando iniziare il Regno, berremo un Vino Nuovo
e mangeremo assieme!“

Allora, tutti cantarono una canzone per terminare la cena. Da lì andarono al


Monte degli Ulivi.
Poi Gesù disse ai suoi apprendisti: “Anche stanotte, mi abbandonerete tutti!
La Bibbia parla di ciò che accadrà fra poco: ‘Ferirò il pastore, e le pecore del gregge
saranno disperse‘. Ma dopo che resuscitare, arriverò prima di voi nella
Galilea.“ Pietro rispose: “Anche se tutti vi abbandoneranno, io non vi abbandonerò
mai!” Ma il Maestro rispose: “Infatti, Pietro, ancora in questa notte, prima del tocco
del Gallo, tu mi negherai tre volte!”
È difficile sapere se era il tocco del Gallo metaforicamente (uccello), o il tocco
della tromba durante lo scambio delle guardie romane. Nella Fortezza Antonia, ci
sono stati due tocchi: uno della mezzanotte alle tre, e un’altro dalle tre a 6 del
mattino. Nessuno, specialmente i sacerdoti, potrebbe creare galli nella Terra Santa,
a causa della Bibbia (la Legge di Mosè).
Anche se c’è un monumento con un gallo sul Monte Sion a Gerusalemme,
Pietro insiste: “Anche se devo morire con te, non ti negherò mai”. Dopo di Pietro,
tutti gli altri dicerono lo stesso, così come la sera della Pasqua.
Poi Iesus portò I suoi discepoli al Getsemani, e disse loro: “Siedete qui mentre
io vado lì a meditare”. I tre discepoli più vicini andarono con Lui. Sulla strada, Gesù
era triste. Essendo estremamente angosciato, disse: “La mia anima è profondamente
triste, in una tristezza di morte! Per favore, rimatete con me per farmi compagnia.
Poi si allontana dai tre discepoli, appoggia il Suo volto sul terreno, e dice:
“Ah, se fosse possibile allontare da me questo calice! Comunque, dev’essere com'è
stato pianificato! La mia volontà come uomo non può essere fatta. Sarà fatta la Mia
Volontà come Creatore e Signore!“
Quando tornò dal suo tempo di silenzio e meditazione, trovò i discepoli
addormentati e disse a Pietro: “Non avete potuto tenermi compagnia per 2 ora
soltanto?”
“Dovevate esseri sempre vigili, meditando per non essere sopraffatti dall’ego,
perché la materia cede all’ego!”

ILLUMINARE!
Noti che, mentre dormivano e non erano con Lui, questo registro sarebbe
stato possibile solo perché Gesù li disse più tardi, lasciandoci chiara la sua
intenzione di farci comprendere il Suo dolore e di darci un esempio!

Allora Gesù si allontanò nuovamente per meditare da solo. Restando solo,


disse:
“Dal momento in cui io non posso evitare ciò che sto per soffrire, allora, che
tutto abbia inizio adesso!”
Al ritornare, Gesù li trova tentando di rimanere svegli, ma erano con gli occhi
pesanti. In Delta volte, Gesù vede la loro fatica e si allontana, mettendo la testa a
terra e ripetendo le stesse parole di meditazione.
A turno della terza volta, disse ai discepoli: ’State riposando, ma è giunto il
momento!’
“Io sarò consegnato nelle mani dei maligni!”
“Svegliatevi, alzatevi e venite con me; Il discepolo che mi ha tradito sta già
arrivando!“

Proprio in quel momento, Giuda arrivò con una grande folla armata di spade
e pezzi di legno. Tutta la folla è stata pagata e mandata dai capi religiosi del tempio.
Giuda aveva combinato con la folla che saluterebbe Gesù con un bacio, in
modo che fosse un segno di identificazione, percui la moltitudine potesse
riconoscerlo e arrestarlo. Poi Giuda disse: “Maestro!” e lo baciò! Il Nostro Salvatore
chiese: “Amico, qual è l’intenzione della tua venuta?” Poi, alcuni uomini armati si
avvicinarono, l’hanno tirato e Lo arrestarono. In questo momento, Pietro tira la
spada e ferisce uno degli uomini che era il servo del pastore Presidente (arcivescovo).
Pietro li tagliò l’orecchio, ma il Maestro gli chiese di tenere la sua spada, a fine di
evitare che anche lui fosse morto. Dopo aver tenuto la spada, Gesù disse; “Se volessi,
avrei a disposizione più di dodici legioni di soldati (Angeli)”.
Gesù Guarda quegli uomini armati e dice: “Per caso, sono alcun leader di
qualche ribellione in cui dovete venire con tanti uomini armati di spade e pezzi di
legno?”
‘Tutti i giorni ho insegnato la Verità nel cortile del tempio, e non mi avete mai
arrestato!’
In quel momento, dieci discepoli fuggirono da lì, abbandonando il Maestro!
Gesù fu portato al Pastore Presidente o all’arcivescovo Caifa, dove si
riunirono anche gli esperti della Bibbia e altri dirigenti del tempio. Pietro fu l’unico
che seguì Gesù da lontano. Quando Gesù entrò, Pietro si sedette con le guardie per
vedere cosa sarebbe accaduto.
Lo scopo di quell'incontro era quello di fabbricare una testimonianza contro
Gesù, che potesse condannarlo a morte. Molte persone hanno presentato false
testimonianze, ma i dirigenti del tempio hanno trovato gli argomenti molto deboli,
incapaci di imputarlo a morte. Poi, infine, due testimoni hanno dichiarato:
“Quest’uomo ha detto che poteva distruggere il nostro sacro tempio e costruirsi un
altro meglio in tre giorni!”
Il pastore o l’arcivescovo, sentendo questo, si alzò e disse a Gesù: “Non hai
l’intenzione di rispondere a quest’accusa così grave, che ci raccontano queste
persone?”
Gesù non rispose nulla. Il pastore presiedente, o arcivescovo, quando vide il
silenzio del Nostro Maestro Supremo, gridò: “Io ordino che tu giuri dal Dio Vivente
se sei il Messia o il Figlio di Dio!” A ciò che Gesù rispose: “Tu hai appena dichiarato
chi sono Io”.
“Un giorno Mi vedrete Scendere dal Cielo con grande Luce!”
Il pastore presiedente, o arcivescovo al sentire questo, strapparono le vesti e
gridarono: “Che bestemmia! Non abbiamo più bisogno di testimoni; Questa
bestemmia che abbiamo sentito qui è sufficiente! Cosa ne pensi? La leadership del
tempio rispose ad alta voce: ’È un imputato di morte!’ Alcuni dirigenti del tempio e
dottori della Bibbia, in questo momento, si avvicinarono a Gesù e gli sputarono sulla
faccia! Alcuni di loro lo schiaffeggiarono e altri lo bastonavano! E, purtoppo ferito,
altri sono venuti e diedero i pugni sulla Sua Testa, buttandolo giù! Quando Gesù
era caduto, con gli occhi pieni di sangue e saliva degli sputi, i capi del tempio
diridevano, chiedendo: “Indovina chi ti ha colpito? Se sei il Messia, allora sai chi è
stato! “
Mentre Pietro si sedette nel cortile vicino alle guardie, una serva venne e
disse: “Tu eri con Gesù il galileiano”. Ma Pietro, spaventato dalle guardie, rispose:
“Non so di cosa stai parlando”. Qualche tempo dopo, Pietro era vicino alla porta,
quando un altro servo disse a coloro che erano lì: “Quest’uomo era con Gesù, il
Nazareno”. Pietro, ancora, per la paura di essere riconosciuto e fatto prigioniero, ha
detto: “Non conosco quest’uomo!” Poi tutti lo fissò, finché lo circondarono e
dissero: ’Ttu sei piuttosto uno di loro! Visto che parli con paura, hai già denunciato
di essere un discepolo di Gesù!“ Pietro parla più forte e giura: “Ho già detto che non
conosco quest’uomo!”
In questo momento il primo gallo canta. Poi Pietro vide che ha compiuto
esattamente ciò che il Maestro aveva predetto: “Prima del tocco del Gallo, tu mi
negherai tre volte”.
Pietro uscì di lì, e piangeva amaramente! (da 1 a 75).

REVELARE!
Pietro non negò per negare; Diversamente da ciò che insegnano, lo negò per
paura di essere arrestato e condannato a morte! Osservi che avevano paura degli
endemoniati, dei malati mentali, dei fantasmi e delle guardie. Mancava
“CORAGIUM”: FEDE!

CAPITOLO 27
Gesù passò la notte ferito. La mattina presto, tutti i dirigenti del tempio e i
principali (pastori, preti, rabbini e arcivescovi), presero la decisione di condannare
Gesù a morte. Lo legarono e lo portarono a Pilato, il governatore.
Quando Giuda vide che Gesù fu realmente condannato, fu colto di rimorso
e tornò ai capi del tempio per riportare le 30 trenta monete d’argento!

REVELARE!
Giuda non credeva nella condanna di Gesù; Voleva appena vendicarsi di
qualcosa – Explicare!

SELAH!
Mentre Pietro negava per paura, Giuda lo tradì per vendicarsi! Giuda disse
ai dirigenti del tempio: “Ho sbagliato, perché ho tradito un uomo innocente!” i
biblisti risposero: “Il problema è tuo! Non abbiamo niente a che fare con questo!
Non avendo preso le monete, Giuda li gettò nel tempio. La coscienza di Giuda
pesava così tanto, e si sentiva così colpevole, che stava cercando di togliersi la
propria vita!
Dopo che i “biblisti” videro Giuda gettare le monete, li stavano raccogliendo
e dissero a coloro che videro: “È contro la Bibbia trasformare questo denaro in
offerta, perché è prezzo di sangue!”
Così, ipocritamente, hanno deciso di usare quei soldi per comprare il campo
del vasaio per il cimitero degli stranieri. Fu adempiuto quello che disse Geremia:
“Presero i trenta pezzi d’argento, il valore che credevano essere degno del Salvatore!”

In questo giorno YAHshua fu messo davanti al governatore, che lo interrogò:


“Sei il re degli ebrei?” Gesù risponde proprio come ha fatto l’altra volta: “Sei tu che
lo afferma!” I dirigenti del tempio e della Bibbia che lo portarono, fecero molte
accuse davanti al governatore, ma Gesù rimase in silenzio. Allora il governatore
Pilato chiese: “Non hai qualcosa da dire su queste accuse? Gesù continuò in silenzio,
lasciando il governatore impressionato dal suo coraggio!
In ogni festività di Pasqua, era consuetudine che il governatore liberasse un
prigioniero scelto dalla folla.
Poi il governatore disse alla folla che era lì radunata: “Quale di questi volete
che rilasci; Il famoso e pericoloso Barabba, o Gesù il Messia? Avete un tempo per
pensare! Pilato fece questo perché sapeva che i capi religiosi hanno arrestato Gesù
per invidia!
Quando Pilato era seduto nel tribunale, ancora sotto processo, arrivò a lui un
messaggio da sua moglie: “Non farti coinvolgere in questo caso. Questo Gesù è
innocente; Ho persino sognato Lui. Io sono angosciata per Lui! Pilato fu diviso
perché, mentre il processo era in esecuzione, i dirigenti del tempio e della Bibbia
sparsi in mezzo la folla, convincerono molte persone a gridare “Barabba” per
condannare Gesù!
Quando arrivò il momento, il governatore chiese: “Chi di loro due volete che
lasciamo andare?”
La folla cominciò a gridare:’”Barabba! Barabba!
Pilato, spaventato disse: “E cosa volete che faccia con Iesus, il Christus?”
La folla urlò all’unanimità, “Crocifiggilo!”
“Perché? Che crimine ha fatto Lui che avete così tanto odio?
Poi la gente gridava ancora di più: “Crocifiggilo! Crocifiggilo!“
Quando Pilato vide che la folla era già stata persuasa, e la rivolta era grande,
chiese di portare l’acqua. Si lavò le mani davanti alla folla e disse: “Io sono innocente
del sangue di quest’uomo; La responsabilità è vostra!”
Le persone che ascoltarono questo, derisero: “Non abbia paura, governa-tore!
Che il sangue di Gesù cada su di noi e sui nostri figli!”
Il governatore ordinò loro di liberare Barabba e di fustigare Gesù e avviare il
processo di crocifissione! Poi, i soldati portarono Gesù al castello, dove erano i
generali, o governatori, e radunarono tutte le truppe militari intorno a Gesù. I
soldati strapparono le Sue vesti; Lo hanno lasciato nudo davanti a tutti. Per
deriderlo, hanno messo su di Lui un mantello rosso. Intrecciarono una corona di
spine, gliela posero sul capo facendo una corona, e la mise sulla Sua testa. Gli
diedero un pezzo di legno per poter tenere nella Sua mano destra. Dopo averlo
vestito come re, i soldati romani si inginocchiarono davanti a Lui, e deriso: “Com’è,
re dei Giudei?!” Poi hanno cominciato a sputare su di lui, hanno tolto il pezzo di
legno, e, con il falso scettro, hanno colpito la Sua testa! Poi toglierono il mantello
rosso, e di nuovo, nudo davanti a tutti, lo coprirono con i Suoi vestiti. Solo allora lo
hanno portato per iniziare il processo di crocifissione!
Partendo da lì in un luogo chiamato Golgota, trovarono un uomo di nome
Simone, e lo costrinsero a portare parte dalla croce.

REVELARE!
Come abbiamo rivelato nei gradi precedenti, il Bereshit, e il tetragrama stesso
con i pittogrammi, stava si adempiendo lì!
La CRUX (Latino), in realtà era un palo fissato verticalmente a terra,
attraversato da un patibolo orizzontale. Questa forma di tortura esisteva prima di
Abramo.
I Romani torturavano gli schiavi, i disertori, i ladri e i prigionieri di guerra a
morte. Erode aveva già crocifisso più di 2.000 ebrei in Israele perché si ribellarono
contro di lui.

REVELARE!
La morte di Gesù fu così vendicata in Israele, infatti, in quella generazione,
nella micro Apocalisse, che nel 70 D.C., durante la distruzione di Gerusalemme
dalle truppe dell’imperatore Vespasiano, sotto il comando di suo figlio, il generale
Tito, comandò ai soldati romani di crocifiggere anche più di 500 ebrei al giorno! Chi
racconta questo è lo storico e comandante delle truppe ebraiche ribellate, Flavio
Giuseppe (Yosef ben Mattityahu – 37 a 100 d.C.).
Simone portava il patibolo (legno orizzontale). In seguito, Gesù. Il
condannato portava la croce di solito sopra la nuca, con entrambi gli arti superiori
estesi e legati su di esso, in modo da essere impedito di difendersi. Solo il patibolo
pesava circa 50 chili; lo strazio con un palo pesava un centinaio di chili.
Era vietato portare lo strazio trascinandola a terra; Il termine originale
dimostra che il condannato dovrebbe portarlo sollevato dal suolo!
L’imputato portava una scritta appesa al collo, con il suo nome e il crimine
per il quale era stato condannato. Poi, questo titolo era messo sulla parte superiore
dalla croce.
Le crocifissioni erano di solito fatte con corde, ma quella del Nostro Supremo
Maestro, fu molto più dolorosa, con garofani (chiodi).

REVELARE!
Per Gesù essere crocifisso con i chiodi, le corde erano slegate. Lo hanno
posato a terra con le spalle sul patibolo, hanno tirato le Sue mani e li hanno
crivellato con i chiodi sulle estremità del legno. Così lo sollevarono, lo inchiodarono
al patibolo, e lo adattarono sull’asta verticale! In modo che il peso del corpo non si
strappasse e, non resistendo ai chiodi, potesse caddere, addirittura hanno messo
una tavoletta di appoggio, in modo che Gesù potesse allentare il suo peso mentre
inchiodavano i Suoi piedi. Questo, infatti, aumentò ancor di più l’agonia del
crocifisso, perché, per respirare, Gesù doveva puntellare i piedi, mentre le sue
spalle nude furono ferite dal legno dalla croce. Per fine, hanno tolto lo sopporto per
poter inchiodare i Suoi piedi. A quest’ora i garofani strapparono i polsi e le palmi
delle mani! Con il Suo Corpo teso nelle mani dai chiodi, i suoi piedi furono crivellati
sul palo! Secondo gli storici, Gesù portò 50 chili per un chilometro, o uno e mezzo,
al Calvario! Sono dieci o quindici isolati! Ricordate che Gesù stava perdendo sangue,
a causa di 40 frustate! I soldati romani diedero aceto acido con acqua, ma Gesù
rifiutò.
Matteo continua: poi, hanno offerto vino con mirra, non per alleviare il Suo
dolore, come gli storici erroneamente raccontano, ma per tenerlo cosciente! Il nostro
Maestro assaggiò un po’ di mirra con vino, ma non ha voluto bere tutta la coppa!
Intorno alla croce c’erano molti soldati.

ILLUMINARE!
L’iscrizione che era sul Suo collo fu incisa nel vertice della croce. Il Suo Nome
come imputato, e il crimine che ha commesso.
Il Suo Nome: Gesù (IESU – YAHshua – Oshea, il Creatore in Carne che
avrebbe sofferto su una croce, come i pittogrammi del Tetragagram rivelano).
IL SUO CRIMINE: (ESSERE IL RE DEGLI EBREI).
Come Delta, due ladri sono stati crocifissi con Lui, uno alla sua destra e l’altro
alla sua sinistra. Le persone facero fila per vederlo e insultarlo. I religiosi scossero
la testa dicendo: “Dov’è l’uomo che distruggerebbe la casa di Dio e costruirebbe il
vero tempio in tre giorni? Andiamo, Salvatore degli ebrei: scenda dalla croce se Sei
davvero il Figlio di Dio!“ Persino i dottori della Bibbia, pastori, sacerdoti, teologi e
capi religiosi lo derisero, dicendo: “Ha salvato la folla, ma non ha potere di salvarsi!
Questo perché Sei il Re d’Israele! Facciamo questo: se Tu scende dalla croce, ti
crederemo!“ Hanno anche detto: ”Egli disse che oltre al Messia, È Il Figlio di Dio.
Vediamo se Geova Lo Salva ora dalla Croce! Quando videro questa beffa, i ladri
cominciarono anche a chiedere a Gesù di portarli via di lì.
Poi, quando arrivò al mezzogiorno, il giorno era notte, e l’oscurità è venuta
sulla tutta la terra. Dal mezzogiorno fino alle 3:00 del pomeriggio, tutto era nel buio!

ILLUMINARE!
Nemmeno i biblisti si sono pentiti. “Solo un’eclissi”, devono aver urlato.
Ancora nelle tenebre, quasi alle 3:00 del pomeriggio, IESUS gridò molto forte:

REVELARE!
“Eloí, Eloí, Lamá sabactâni?”-Oh, Mio Dio! Oh mio Dio! Non lasciarmi?!
“ Questa è un’aggiunta per concretizzare la Trinità! Dimostreremo!
I: Giovanni e Luka non hanno registrato questo!
II: Le enciclopedie bibliche rivelano quanto segue: questa frase è stata detta,
infatti, dal ladro della Sua Dextra, rakh (Dimas)! (Explicare).
Matteo è una traduzione o versione della storia di Gesù scritta in Gerusa-
lemme agli ebrei cristiani nel 70 D.C. Matteo probabilmente aveva già finito i suoi
registri 7 anni dopo (40 D.C.), ma soltanto nel 70 D.C., questo è stato compilato.
Infatti, le persone presenti alla crocifissione compresero che Gesù chiamava Elia,
perché il ladro sulla destra disse: “Eloí, Eloí”. I teologi stessi dicono esoterica-mente,
che “Eloí” deriva da “Elohim”, un’espressione che i pagani usavano per Dio, per
capirLo come 72 dei. Seppure questo sia vero, la dualità e la molteplicità divina sono
dimostrate chiaramente nella Scrittura!
Luca dichiara che le sue ultime parole erano soltanto: “Io Consegno Il Mio
Spirito!” Giovanni afferma che furono: “La missione è finita” o “Il Debito è saldato,
consumato!”
Vedi: Gesù è morto quando ha detto le Sue ultime parole, e il buon ladro,
disperato con la promessa di un paradiso, gridò: “Assicurate di adempiere! Non
abbandonarmi! “

REVELARE!
Il ladro della Dextra ha riconosciuto che LUI È DIO!
Matteo continua: coloro che ascoltarono il discorso, ha pensato che fosse
Gesù che ha chiamato Elia, non comprendendo la frase “Eloí”, pronunciata dal
ladro. Un uomo ha corso per ottenere una spugna piena di aceto. Lo mise alla punta
di un bastone e lo diede a Gesù per bere. Vedendo questo, alcuni dissero: “Non
darglielo; Se è Lui che ha chiamato Elia, vediamo se Ellia viene a salvarLO!
Allora Gesù grida le sue ultime parole ad alta voce, consegnando Il Suo
Spirito.

REVELARE!
L’aura Aurea, contenente tutta la vita, il fascicolo e la documentazione delle
scelte di Gesù, viene portata al Setto Cielo quando Gesù disse le sue ultime parole,
registrate in Luca e Giovanni, e qui in Matteo indirettamente, come “consegnò il
Suo Spirito”. In questo momento, il velo del tempio si rompe in due parti (dualità),
da kether a Malchut (albero Della Vita), e dall’alto in basso (L’Esagramma e Delta),
avviando Il Nuovo Patto (La Nuova Alleanza)! Non più Torah, ma la Torah in Carne
come Pane Vivente dai Cielo agli uomini. Lo Spirito della Legge! Lo Spirito della
Bibbia! Lo Spirito della Torah! Di YAHoshea!

EVOLUTIO!
Il primo segno fu l’oscurità. Qui, molti dicono di essere adempiuto che “il
sole si scurirà”, ma dove sono morti il 66%? E se il 66% di morti fosse in 70 D.C.
quando fu che Gesù tornò al cortile del tempio? Il secondo segno fu il velo lacerato
(2 Co. 3), e il terzo fu un terremoto.
Matteo continua: la terra tremò così tanto che le rocce si spezzarono! Le
tombe si aprirono anche con il terremoto! Molte anime degli eletti, che erano morti,
sono tornati in vita e sono stati visti nei cimiteri. Dopo tre giorni, quando Gesù è
risorto, quest'anime uscirono dai cimiteri ed entrarono a Gerusalemme, apparendo
a molte persone.
Tornando alla crocifissione: quando il comandante di 100 soldati e alcuni dei
suoi subordinati videro e sentirono il terremoto, erano terrorizzati e piangevano
gridando: “Lui era davvero quello che diceva essere: Il Figlio di Dio!” Molte donne,
misericordiose per le sofferenze di Gesù, osservavano da lontano. Queste donne
erano le Sue discepole venute dalla Galilea. Più vicino alla croce c’erano Maria
Maddalena, Maria, madre di Giacomo e Giuseppe, sua zia, e anche sua zia Salome,
madre di Giacomo e Giovanni.
Quando la luce del sole tornò, al calar della notte, arrivò un uomo ricco, un
discepolo iniziato da Gesù, di nome Giuseppe, della città di Arimatea. Andò a Pilato
per chiedere il Corpo di Gesù. Pilato ordinò ai soldati corpo di consegnargli. Il
discepolo Giuseppe, tolse accuratamente il Corpo dalla croce, lo mise in un lenzuolo
di lino pulito e lo portò. Giuseppe aveva pagato per scavare una grande roccia e fare
una tomba di essa. È qui che Giuseppe prese il Corpo del Nostro Maestro.
Dopo che il corpo di Gesù fu messo lì, comandò loro di chiudere la roccia con
una grande pietra, e uscì da lì dicendo addio a Maria Maddalena e l’altre Maria, che
erano sedute lì, piangendo davanti alla tomba nella roccia.
L’altro giorno, i capi del tempio e i dirigenti biblisti andarono a Pilato e
dissero: “Signore, vogliamo avvertirti che l’impostore di nome Gesù, quando era
vivo, continuava a dire nel cortile del tempio, che sarebbe tornato in tre giorni!
Pensiamo che sia meglio che si metta le guardie davanti alla tomba, dove il suo
corpo è custodito, per timore che accada, nel terzo giorno, che i suoi discepoli
rubano il corpo e dicono alla gente che è risorto dai morti, perché allora avremo
un’eresia ancora maggiore, e questa bestemmia sarà ancora più grande di quanto
non fosse mai stato!“
Allora Pilato comandò: “Io permetto. Potete mettere le guardie nel sepolcro
fino al terzo giorno. Fate come ritenete opportuno! Così i dirigenti del tempio e della
Bibbia pianificarono un forte sistema di sicurezza nel sepolcro. Oltre a lasciare le
guardie tutto il giorno a turno, hanno mandato di mettere un sigillo reale di Roma
(un sigillo che conteneva le armi di Roma) nella pietra d’ingresso, in modo che
potessero condannare a morte che ha violato quell’ingresso! (da 1 a 66).

CAPITOLO 28
Il quarto giorno L’Agnello È Stato Ucciso, proprio come abbiamo rivelato nei
gradi precedenti. Nel quarto millennio, di mercoledì, nel quarto ciclo dello zodiaco.
Delta ore – 3 ore: Gesù espira.
È stato sepolto al crepuscolo: 6 ore
Dalle 6 di mercoledì pomeriggio alle 6 di giovedì sera: le prime 24 ore.
Dalle 6 di giovedì pomeriggio alle 6 di venerdì: abbiamo raggiunto 48 ore.
Dalle 6 di venerdì pomeriggio alle 6 di sabato: abbiamo raggiunto 72 ore!
1 ora per ogni virtù, per ogni divinità: Eloí, Elohim!
1 ora per ogni genio, Delta giorni per salvare l’umanità!

REVELARE!
Gesù, essendo il Vero Tempio, Costruito in tre giorni, ed essendo lo riposo
effettivo dell’umanità, RISORTO alla fine dello Shabbat, al tramonto, quando
iniziavano le prime ore del primo giorno della settimana, rivelandoci che il quarto
giorno è morto, ma nel settimo, ha dato la Vita, proprio come nel millennio ci darà
la VITA ETERNA! Il sabato ci darà la Vita Eterna!

REVELARE!
Giovedì 29 D.C., o 33 D.C., fino all’anno 1.029 D.C., Gesù era morto, in
silenzio! Dall’anno 1.029 fino all’anno 2.029 (siamo nel venerdì), Gesù rimane morto,
in silenzio! Senza interferire! Due giorni di Oshea 6:2, come abbiamo previsto nei
video del Conto alla Rovescia!

REVELARE! Venerdì,
il sesto (6) giorno (Sextra), alle 6:00 del pomeriggio (6), si manifesta Il Male!
IESUs = FIGLIO del BENE (YAHshua).
ANTIMESSIA = FIGLIO del MALE (l’Assolatore in carne – 2Ts. 2:11).
Siamo vicini alle 6 di sera, quando il Messia ci concederà la Vita Eterna
proprio come ha Risorto! Il Grande Giorno della Risurrezione sarà tra le 18 ore di
questo venerdì e 18 ore di Sabato, molto vicino a 2029 o 2033! E il sabato inizierà con
il Nostro Riposo – il REGNO di mille anni di Pace!

Matteo prosegue: Avendo cominciato le prime ore del giorno della settimana,
Maria Maddalena e l’altra Maria andarono a vedere il sepolcro. Appena arrivarono,
la terra tremò, e un uomo pieno di Luce, come un fulmine, e in abiti bianchi, ha
sceso dal cielo al sepolcro! Rotolò la pietra dall’ingresso e si sedette su di essa. Le
guardie tremarono, e quando l’angelo scese, morirono! Allora, l’uomo di Luce disse
alle Marie: “Non abbiate paura! Sono venuto qui per dirvi che Gesù non è qui. Lui
è risorto, come aveva promesso! Venite!Venite! Venite a vedere il luogo dove era il
Suo Corpo!
“Poi andate ai discepoli e annunciate loro che Gesù non è più tra i morti e,
proprio come aveva promesso, egli arriverà davanti a voi in Galilea!”
Poi, in fretta, le Marie videro il luogo vuoto e uscirono rapidamente da lì,
felice e ansiose di annunciare ai discepoli la risurrezione del Maestro! Ma sulla
strada, mentre camminavano euforiche, Gesù li trovò e li salutò: “Shalom!” Poi si
avvicinarono a Lui, si gettarono a terra, abbracciarono i suoi piedi, e lo adorarono!
Il Nostro Supremo Maestro ha detto:
“Non abbiate paura! Dite a tutta la fraternità che vi incontrerò in Galilea! “
Mentre le donne erano in cammino, alcune guardie trovarono la tomba
aperta, e sono andati in città per raccontare ciò che è successo per i dirigenti del
tempio. Allora i dirigenti del tempio dissero ai principali (arcivescovi o pastori
presiedenti), che subito convocarono una riunione! Alla riunione della cupola
religioso, hanno elaborato un piano. Pagarono ai soldati una grossa somma di
denaro per la quale mentissero, dicendo a tutti quanto segue: “I Suoi discepoli sono
venuti durante la notte e hanno trafugato il corpo mentre dormivano! Prendete
questi soldi, fate questo servizio e state calmi, perché se questo arriva alle orecchie
del governatore, vi libereremo di qualsiasi problema!“ Secondo Matteo,questa
versione annunciata dai soldati era un piano così perfetto, che fino al 70 D.C., quasi
tutti gli ebrei credevano come verità!
ILLUMINARE!
Il sistema religioso e politico creò una bugia che per decenni era “la vera
storia di Iesus Christus”!

SELAH!
La gente si fiderà sempre della fonte del potere! Dove c’è denaro e potere, lì
le persone depositano la loro fiducia!

Matteo continua: Gli undici discepoli andarono su una collina in Galilea per
trovare Gesù. Ricordate che uno era morto. Pietro fu l’unico che coraggiosamente
cercò di accompagnare Iesus; Gli altri dieci avevano abbandonato il Maestro.
Quando incontrarono Gesù, alcuni l’adorarono, prostrandosi ai suoi piedi; Altri
dubitarono!

GRAN FINALE!
Vedendo che alcuni dubbitavano, Gesù si avvicinò a loro e disse: “Ora ho il
controllo dei cieli (immateriale) e della terra (materia)!”

REVELARE!
Poi abbiamo la famigerata aggiunta di Matteo 28:19: “Pertanto andate e fate
discepoli di tutte le nazioni, battezzandoli nel nome del padre, del figlio e dello
Spirito Santo, per concretizzare il dogma cattolico della Trinità. Tutto questo è
dimostrato nei nostri documenti EX. Il Codex Originale porta la Verità in Delta.

Ordini:
Io: “Discepoli Miei! È giunta l'ora in cui dovete andare nel Mio Nome,
facendo discepoli in tutte le Nazioni! “
II: “Insegnate a questi discepoli tutto quello che vi ho insegnato!”
III: “In questo modo (attraverso i discepoli in tutte le nazioni), Io Sarò con
voi fino alla fine dei millenni!” (da 1 a 20)
Finisce qui La Vera Storia di Iesus Christus, YAHshua, nella versione di
Matteo (Matityah o Matityahu). Questo fu l’annuncio del Regno e del Salvatore Gesù,
il Re, secondo Matteo.
Come è stato scritto agli ebrei, abbiamo visto che Matteo spesso enfatizzava
l’adempimento delle profezie della Tanakh, dimostrando agli ebrei che YAHshua
era il Messia! Compilato tra 50 e 70 D.C., in ebraico o in greco, è stata la prima
versione ad essere letta nelle aggregazioni cristiane.