Sei sulla pagina 1di 9

Che cos'è PXI?

1 ratings | 5.00 out of 5


Italian

Read in | Print
Overview
Questo tutorial offre una panoramica sui sistemi PXI, sull'architettura hardware e software e
un'introduzione alla configurazione di tali sistemi.
Table of Contents
1. Introduzione
2. Architettura hardware
3. Moduli PXI
4. Architettura software
5. Riepilogo
6. Risorse aggiuntive

Introduzione
PCI eXtensions for Instrumentation (PXI) è una robusta piattaforma basata su PC in grado di offrire
una soluzione di distribuzione ad elevate prestazioni e costi ridotti per i sistemi di misura e
automazione. PXI combina le funzioni di bus elettrico PCI (Peripheral Component Interconnect)
con il pacchetto modulare e robusto Eurocard di CompactPCI e aggiunge bus di sincronizzazione
specializzati e funzioni software. Inoltre PXI aggiunge caratteristiche meccaniche, elettriche e
software che definiscono sistemi completi di test e misura, acquisizione dati e applicazioni di
produzione. Questi sistemi sono ideali per applicazioni come i test di produzione, applicazioni
militari e aerospaziali, monitoraggio macchine, automotive e test industriali.
National Instruments ha sviluppato la specifica PXI nel 1997, lanciandola nel 1998 come specifica
aperta per fronteggiare la crescente domanda di sistemi di strumentazione complessi. Attualmente,
la specifica PXI è regolata da PXI Systems Alliance (PXISA), un gruppo formato da oltre 50
aziende con lo scopo di promuovere lo standard, assicurare l'interoperabilità e mantenere la
specifica PXI. Trattandosi di una specifica aperta, qualsiasi produttore è in grado di realizzare
prodotti PXI. I moduli CompactPCI, lo standard regolato da PCI Industrial Computer
Manufacturers Group (PICMG) e PXI possono alloggiare nello stesso sistema PXI senza creare
conflitti dato che l'interoperabilità tra CompactPCI e PXI è una caratteristica principale della
specifica PXI.
Analogamente al miglioramento dell'ampiezza di banda disponibile con il passaggio da PCI a PCI
Express verso la fine del 2005, lo standard PXI ha incluso maggiori funzionalità di ampiezza di
banda del bus, con l'introduzione di PXI Express. PXI consente di rispondere a maggiori necessità
applicative integrando PCI Express nello standard PXI. È possibile integrare la tecnologia PCI
Express nel backplane, mantenendo la compatibilità verso il basso con la maggior parte dei sistemi
esistenti installati. Lo slot del controller del sistema è in grado di supportare fino a x16 canali PCI
Express, oltre ai canali x1, x4 e x8, che forniscono un'ampiezza di banda di 6GB/s al backplane PXI
Express. Sfruttando la tecnologia PCI Express, PXI Express aumenta la disponibilità di ampiezza di
banda PXI da 132 MB/s a 6 GB/s per un incremento di 45 volte, mantenendo la compatibilità
software e hardware con i moduli PXI. Le prestazioni ottimizzate consentono al PXI di raggiungere
nuove aree applicative, molte delle quali erano in precedenza sviluppate solo mediante costose
piattaforme hardware proprietarie.
Per maggiori informazioni su PXI Express consulta il tutorial della NI Developer Zone PXI Express
FAQ.
Architettura hardware
I sistemi PXI sono costituiti da tre componenti fondamentali - chassis, controller di sistema e
moduli di periferica.

Figura 1. Chassis PXI standard a 8-slot contenente un


controller di sistema embedded e sette moduli di periferica

Chassis PXI
Lo chassis offre un alloggiamento robusto e modulare per il sistema. In genere gli chassis sono
disponibili in 4-, 6-, 8-, 14-, e18-slot in dimensioni 3U e 6U. Una rackunit, abbreviata anche come
(U) è un'unita di misura utilizzata per indicare l'altezza dei componenti installati in un rack da 19
pollici o da 23 pollici (l'ampiezza del rack). Una rackunit è alta 44.45 mm. Le dimensioni di un
componente di montaggio a rack vengono generalmente descritte come numero in "U". Le opzioni
per uno chassis specifico includono gli alimentatori AC/DC e il condizionamento integrato del
segnale. Molti chassis PXI Express alloggiano moduli di periferica PXI e PXI Express e alcuni,
come NI PXIe-1075, dispongono di slot ibridi e slot di periferica PXI Express per poter utilizzare
entrambi i moduli. Questi chassis consentono di effettuare più configurazioni di sistemi PXI per far
fronte a diverse esigenze applicative.
Figura 2. Le opzioni di chassis standard includono NI PXI-1031 (a sinistra), dotato di alimentatore
DC e NI PXIe-1075 (a destra) che dispone di 18 slot per i moduli di controller di sistema e
periferiche.
Lo chassis contiene il backplane PXI ad elevate prestazioni, il quale include il bus PCI e i bus di
triggering e temporizzazione. La strumentazione modulare PXI aggiunge un clock di riferimento di
sistema dedicato a 10 MHz , PXI trigger bus, star trigger bus e un bus locale slot-to-slot per
temporizzazione avanzata, sincronizzazione e comunicazione in banda laterale, mantenendo i
vantaggi dello standard PCI.

Figura 3. Bus PXI di temporizzazione e triggering - PXI unisce componenti PC a standard


industriale, come bus PCI, con estensioni avanzate di triggering e sincronizzazione sul backplane.
Sulla base delle funzionalità PXI, PXI Express fornisce caratteristiche aggiuntive di
temporizzazione e sincronizzazione di un clock di sistema differenziale di 100 MHz, segnale
differenziale e star trigger differenziale. Mediante cloking e sincronizzazione differenziale, i sistemi
PXI Express sfruttano i vantaggi di una maggiore immunità dal rumore per i clock di
strumentazione e una capacità di trasmettere a frequenze maggiori.
Figura 4. I bus di temporizzazione e triggering PXI Exprees estendono queste funzionalità PXI
e aggiungono un clock di sistema differenziale, elaborazione del segnale differenziale
e star trigger differenziale sul backplane.
Tramite questi bus di temporizzazione e triggering, è possibile sviluppare sistemi per applicazioni
che necessitano di sincronizzazione precisa. Per maggiori informazioni sulle specifiche PXI per i
bus di temporizzazione e triggering, consulta il documenti di NI Developer Zone PXI Specification
Tutorial.
Se desidera approfondire i concetti di temporizzazione e sincronizzazione, consulta il tutorial della
NI Developer Zone Introduction to Distributed Clock Synchronization and the IEEE 1588 Precision
Time Protocol.”
Controller PXI
La maggior parte degli chassis PXI include un alloggiamento per il controller di sistema nel primo
slot a sinistra dello chassis. È possibile selezionare alcune opzioni nella scelta del miglior controller
di sistema per un'applicazione, inclusi i controller remoti di desktop, workstation, server o laptop e i
controller embedded ad elevate prestazioni con sistemi operativi Microsoft (Windows Vista/XP) o
real-time (LabVIEW Real-Time). Le due opzioni di controller sono controllo PXI da laptop e
controllo PXI da PC.
Controller Embedded PXI - I controller embedded eliminano la necessità di un PC esterno, in
quanto forniscono un sistema completo all'interno dello chassis PXI. Questi controller embedded
sono dispositivi standard dotati di CPU integrata, disco fisso, RAM, Ethernet, video, tastiera/mouse,
periferiche seriali, USB e altre periferiche con sistema operativo Microsoft Windows e tutti i driver
di periferica già installati. Sono disponibili per sistemi basati su PXI o PXI Express e sono
compatibili con diversi sistemi operativi come Windows Vista/XP e con LabVIEW Real-Time.
I controller embedded PXI sono comunemente realizzati utilizzando componenti standard PC in un
formato PXI compatto. Ad esempio, il controller NI PXI-8108 dispone di processore dual-core Intel
Core 2 Duo T9400 a 2.53 GHz, una RAM DDR di 4 GB, l'opzione di un disco fisso o disco a stato
solido e periferiche PC standard come Hi-Speed USB, Ethernet, porte seriali e parallele.
Figura 5. Il controller NI PXI-8108 è dotato di processore dual-core a
2.53 GHz Intel Core 2 Duo T9400.
I controller embedded sono ideali per i sistemi portatili e includono applicazioni "single box" che
favoriscono la mobilità dello chassis. Per maggiori informazioni, consulta PXI Controllers.
Controllo di PXI da laptop - Con i kit di interfaccia NI ExpressCard MXI
(MeasurementeXtensions for Instrumentation) e PCMCIA CardBus, è possibile controllare i sistemi
PXI direttamente da computer laptop mediante una connessione completamente trasparente al
software. All'avvio il computer laptop riconosce tutte le periferiche del sistema PXI come schede
PCI, in questo modo è possibile controllare questi dispositivi tramite un portatile. Il controllo di un
PXI tramite laptop consiste in una scheda ExpressCard/PCMCIA CardBus presente sul portatile e
un modulo PXI/PXI Express nello slot 1 del sistema PXI, connesso mediante un cavo di rame.

NI ExpressCard MXI Interface Kit PCMCIA CardBus Interface Kit


Figura 6. Controllo del PXI tramite laptop
Il kit di interfaccia NI ExpressCard MXI fornisce un ponte da PCI Express a PCI di 110MB/s dal
computer portatile allo chassis PXI. Il kit di interfaccia PCMCIA CardBus fornisce un ponte da PCI
a PCI di 50MB/s dal computer portatile allo chassis PXI. Il vantaggio di tale connessione consiste
appunto nella mobilità. È possibile acquistare qualsiasi tipo di laptop compatibile con NI
ExpressCard MXI o PCMCIA CardBus per il controllo remoto del proprio sistema PXI. Per
maggiori informazioni, consulta la pagina Laptop Control of PXI.
Controllo PXI da PC – Grazie ai kit di interfaccia NI MXI-Express e MXI-4, è possibile
controllare i sistemi PXI direttamente da computer desktop, workstation o server. Il controllo dei
sistemi PXI mediante PC, può avvenire tramite connessioni trasparenti al software e al driver.
All'avvio il computer riconosce tutte le periferiche del sistema PXI come schede PCI, in questo
modo è possibile utilizzare i dispositivi tramite il controller. Il controllo di PXI tramite PC avviene
tramite una scheda PCI/PCI Express all'interno del computer e un modulo PXI/PXI Express sullo
slot 1 del sistema PXI, connesso tramite un cavo di rame o a fibra ottica.

Figura 7a. Controllo remoto con la scheda MXI-Express a 2 porte offre controllo
simultaneo di due chassis PXI con velocità di trasmissione dati di 160 MB/s.
Il kit di interfaccia ExpressCard MXI fornisce un ponte da PCI Express a PCI di 110MB/s dal PC
allo chassis PXI. Con un kit di interfaccia NI PXI-PCIe8362 a due porte, è possibile controllare
simultaneamente due sistemi PXI da un unico PC. Tramite un'interfaccia MXI-Express, è possibile
creare sistemi PCI multichassis usando una topologia a stella, con cavi di rame di lunghezza pari a 3
o 7 metri. Questa interfaccia è compatibile con slot PCI Express x1, x4, x8, e x16, e di conseguenza,
è possibile utilizzare questa opzione su una vasta gamma di computer desktop. Per maggiori
informazioni su MXI-Express, consulta il MXI-Express Series User Manual.

Figura 7b. Il controllo remoto con MXI-4 permette al PC di controllare un PXI e sistemi PXI
multichassis.
Il kit di interfaccia MXI-4 fornisce un ponte PCI-to-PCI da 78 MB/s dal PC al sistema PXI. Il kit di
interfaccia MXI-4 è dotato di connessioni di rame o fibra ottica per maggiori distanze e isolamento
termico. Come mostrato in Figura 7b, è possibile realizzare sistemi PXI multichassis anche con
MXI-4. Tramite la connessione MXI-4, è possibile implementare una connessione a cascata o una
topologia a stella per la realizzazione di sistemi PXI. Per maggiori informazioni sulle topologie di
configurazione multichassis, consulta MXI-4 Series User Manual.
I controller remoti PXI consentono di ottimizzare le prestazioni del processore con un costo
minimo, utilizzando computer desktop o laptop per il controllo remoto di un sistema PXI. Dato che
tutti i dispositivi di controllo remoto sono trasparenti al software, non richiedono alcuna
programmazione aggiuntiva. Sono disponibili un'ampia gamma di computer desktop, workstation o
server per il controllo remoto di PXI mediante una connessione MXI-Express o una connessione
seriale MXI-4 di rame o fibra ottica. Per maggiori informazioni, consulta PC Control of PXI.
Moduli PXI
National Instruments fornisce oltre 200 diversi moduli PXI e trattandosi di uno standard industriale
aperto, sono disponibili oltre 1.500 moduli di oltre 70 produttori.
Per maggiori informazioni su moduli PXI di National Instruments consulta NI PXI Modules. Una
lista dei moduli offerti da National Instruments e dai partner produttori di NI PXI è disponibile alla
seguente pagina PXI.
PXI offre larghezza di banda elevata e minore latenza con I/O modulare per applicazioni dalla
massima risoluzione DC a 6 GHz RF. Dato che PXI è compatibile principalmente con CompactPCI,
è possibile utilizzare moduli CompactPCI da 3U e 6U su sistemi PXI o PXI Express. Inoltre, è
possibile installare schede CardBus/PCMCIA PMC (PCI Mezzanine Card) all'interno di sistemi
PXI mediante moduli carrier. Ad esempio, con il carrier NI PXI-8221 PC Card, è possibile
connettere i dispositivi CardBus e PCMCIA sui sistemi PXI. National Instruments offre moduli PXI
per la strumentazione, l'acquisizione di dati, lo switch, la movimentazione, la visione, la
sincronizzazione avanzata e l'interfaccia con altri bus per la realizzazione di sistemi PXI.
PXI consente inoltre di mantenere l'investimento in strumenti stand-alone o sistemi VXI offrendo
hardware e software standard per la comunicazione tra più bus. Ad esempio, interfacciare un
sistema PXI a strumentazione basata su GPIB non è diverso dall'utilizzo di un modulo PXI-GPIB
rispetto ad una scheda PCI-GPIB. Il software è identico. Inoltre è possibile scegliere diversi metodi
per l'interfacciamento PXI e VXI. Per maggiori informazioni sui sistemi ibridi, consulta il tutorial
della NI Developer Zone Integrating LXI, USB, PXI Express, and OtherStandardsinto a Hybrid
Test System.
Architettura software
Lo sviluppo e il funzionamento di sistemi PXI basati su Windows non è diverso da un PC standard
basato su Windows. Inoltre, dato che il backplane PXI utilizza il bus PCI, la scrittura del software
per comunicare con i moduli PXI è, nella maggior parte dei casi, identica a quella delle schede PCI.
Pertanto, non è necessario riscrivere applicazioni software, esempi di codice e tecniche di
programmazione esistenti, in fase di migrazione software tra sistemi basati su PCI e basati su PXI.
I sistemi PXI Express offrono anche compatibilità software per preservare l'investimento sul
software esistente. Dato che PCI Express utilizza lo stesso driver e modello di sistema operativo del
PCI, la specifica garantisce la completa compatibilità software tra i sistemi basati su PCI. Di
conseguenza, i venditori e i clienti non devono modificare il driver o le applicazioni software per i
sistemi basati su PCI-Express.
Poiché i sistemi PXI e PXI Express possono utilizzare gli stessi driver del PCI, il software che
comunica con un modulo di acquisizione dati multifunzione NI PXI-6251 è identico al software che
comunica con una scheda NI PCI-6251 all'interno di un PC.
Figura 8. Due diversi pacchetti – un unico standard software. Nel software, la comunicazione
con un modulo PXI (in fondo) è identica a quella con una scheda PCI (in alto)
In alternativa ai sistemi basati su Windows, è possibile utilizzare un'architettura software real-time
per applicazioni time critical che richiedono frequenze di loop deterministiche e operazioni prive di
tastiera, mouse o monitor. I sistemi real-time consentono di separare i task in base alla priorità,
controllando il processore. Grazie a questa funzione è possibile programmare un'applicazione con
risultati prevedibili e jitter ridotto. Ulteriori informazioni sull'utilizzo di LabVIEW Real-Time con i
sistemi PXI su ni.com/realtime.
La specifica PXI presenta i framework software per i sistemi PXI basati sui sistemi operativi
Microsoft Windows. Di conseguenza, il controller può utilizzare interfacce di programmazione a
standard industriale, come LabVIEW, LabWindows™/CVI, Measurement Studio, Visual Basic e
Visual C/C++. I file di inizializzazione che definiscono la configurazioni del sistema e le
funzionalità sono richieste per i componenti PXI. Infine, l'implementazione di VISA (Virtual
Instrument Software Architecture), ampiamente utilizzata nel campo della strumentazione, è
richiesta per la configurazione e il controllo di strumenti VXI, GPIB, seriali e PXI.
Riepilogo
La strumentazione modulare PXI definisce una robusta piattaforma di elaborazione per applicazioni
di misura e automazione. Sfruttando il bus standard PCI, i sistemi di strumentazione modulare PXI
traggono vantaggi dell'ampia gamma di componenti hardware e software disponibili. Le
applicazioni software e i sistemi operativi in esecuzione sui sistemi PXI condividono un'architettura
simile in quanto sono già utilizzati sui comuni computer desktop. PXI risponde a specifici requisiti
applicativi con un formato robusto, dotato di slot di I/O e caratteristiche che offrono funzionalità
avanzate di temporizzazione e triggering.
Risorse aggiuntive
NI PXI Slot Blockers National Instruments offre anche slot blocker: schede PXI in plastica da
inserire negli slot vuoti dello chassis. Questo procedimento permette di migliorare il flusso di aria
negli slot popolati, riducendo la dispersione di aria negli slot vuoti. L'utilizzo di slot blocker può
ridurre l'aumento della temperatura dei componenti elettronici sui moduli installati fino al 20
percento, migliorando il flusso di raffreddamento dello chassis. Per maggiori informazioni
sull'installazione degli slot blocker PXI, consultare NI PXI Slot Blocker Installation Guide.

NI PXI System Monitor - Permette di monitorare i parametri operativi di molti controller e chassis
PXI. API è disponibile in ANSI C e in LabVIEW, e serve per raccogliere ed elaborare in modo
programmatico questi valori per monitorare lo stato di funzionamento del sistema. Per maggiori
informazioni o per scaricare questa API, consultare il tutorial della NI Developer Zone NI PXI
Software, Support, and Services.