Sei sulla pagina 1di 1

Ad alto livello: AUTORITY CHECK

1. Gli oggetti di autorizzazione definiscono a quali funzionalità


dell'applicazione è possibile accedere . Questi oggetti vengono
generalmente definiti durante la progettazione dell'applicazione, quando gli
aspetti di sicurezza dell'applicazione sono
documentati. Vengono creati durante la creazione dell'applicazione, dallo
sviluppatore o da un team di sicurezza.
2. Gli sviluppatori di applicazioni (SAP per codice standard SAP, ad esempio,
altri per codice standard non SAP) creeranno funzionalità nelle loro applicazioni
che controllano le autorizzazioni rispetto a tali oggetti di autorizzazione
(utilizzando AUTHORITY-CHECK). Ogni autorizzazione può avere una o più attività
ad essa associate ( visualizzazione , creazione , approvazione ecc.) Che sono
specificate durante la creazione dell'oggetto di autorizzazione.
3. In fase di runtime, quando l'utente esegue l'applicazione, vengono
controllate le autorizzazioni dell'utente. Se il controllo fallisce, l'applicazione
sarà responsabile della gestione di tale errore in qualsiasi modo sia ritenuto
appropriato - visualizzazione di un errore, non visualizzazione di determinati
dati, ecc.
Ad esempio, l'autorizzazione "visualizza l'ordine di acquisto nel codice aziendale 1000". Lo
sviluppatore dell'applicazione avrà creato un controllo nel proprio programma,
utilizzando AUTHORITY-CHECK, che verifica le autorizzazioni rispetto all'oggetto di autorizzazione
appropriato, fornendo il codice dell'azienda come parametro. Quando l'utente esegue quel
codice, viene eseguito il controllo dell'autorizzazione e vengono verificate le autorizzazioni
memorizzate sul record anagrafico di quell'utente (tramite i ruoli assegnati). Se l'utente non ha
l'autorizzazione, verrà eseguita qualsiasi logica per il caso di errore di autorizzazione.