Sei sulla pagina 1di 2

TORINO ADERISCE

ALLA MOBILITAZIONE NAZIONALE


DEL 10 NOVEMBRE 2018
PER CHIEDERE IL RITIRO
DEL DDL PILLON
PERCHE’:
E’ UNA RIFORMA IDEOLOGICA, SCHIERATA A DIFESA DEL GENITORE
PIÙ FORTE ECONOMICAMENTE E QUINDI INIQUA E INGIUSTA

IGNORA L'INTERESSE DEI MINORI, DIVISI PER LEGGE IN DUE, COME SE LA LORO IDENTITÀ
E I LORO BISOGNI NON ESISTESSERO O FOSSERO COMUNQUE PER TUTTI UGUALI

È DESTINATA AD AUMENTARE LA CONFLITTUALITÀ TRA LE COPPIE


CHE SI VOGLIONO SEPARARE E CHE SI RIFLETTE SUI MINORI

PER FAMIGLIA INTENDE SOLO QUELLA FORMATA DA PADRE E MADRE,


CANCELLANDO COSÌ LE FAMIGLIE OMOGENITORIALI E I LORO FIGLI

CON FALSO EGUALITARISMO NASCONDE L'IMPOSTAZIONE CLASSISTA E SESSISTA

FINGE CHE L'AFFIDO CONDIVISO NON SIA GIÀ OGGI LA FORMA


PIÙ DIFFUSA NELLE SEPARAZIONI

COME IN TANTE ALTRE CITTÀ ANCHE A TORINO CI SONO MOLTE INIZIATIVE:

DALLE ORE 13.00: NON UNA DI MENO A PORTA PALAZZO, PUNTO INFORMATIVO PER IL RITIRO DEL DISEGNO DI
LEGGE. GIOCHI, ATTIVITÀ, PERFORMANCE. A SEGUIRE PASSEGGIATA VERSO IL CENTRO CITTÀ. "UN PERCORSO
AD OSTACOLI" CHE METTERÀ IN SCENA E IN STRADA LE MILLE DIFFICOLTÀ CHE PILLON VUOLE IMPORCI.

ORE 15,30 MANIFESTAZIONE CITTADINA IN PIAZZA


CON LETTURE E INTERVENTI
APPUNTAMENTO INDETTO DAL
COMITATO TORINESE PER IL RITIRO DEL DISEGNO DI LEGGE PILLON
PIAZZA CARIGNANO
ORE 18,30 CENTRI ANTIVIOLENZA E.M.M.A. ONLUS - RETE DI.RE. TEATRO NUOVO, SALA VALENTINO 1, C.SO MASSIMO
D’AZEGLIO N. 17, DIBATTITO PUBBLICO E, A SEGUIRE, ORE 21,00 PROIEZIONE FILM "L'AFFIDO" DI XAVIER LEGRAND.
INGRESSO GRATUITO (PER INFO E PRENOTAZIONI 3482893630 E INFO@EMMACENTRIANTIVIOLENZA.COM)

PAGINA FB HTTPS://WWW.FACEBOOK.COM/COMITATORINESE.NOPILLON/
PER ADERIRE AL COMITATO TORINESE SCRIVERE A: COMITATOTORINESE.NOPILLON@GMAIL.COM
MEDIAZIONE OBBLIGATORIA E A PAGAMENTO NELLE SEPARAZIONI CONSENSUALI
IN CASO DI FIGLI MINORI. MEDIAZIONE IMPOSTA ANCHE NEI CASI DI VIOLENZA
DOMESTICA

IMPOSIZIONE AI MINORI DI DIVIDERSI TRA DUE CASE IGNORANDO O IN


CONTRASTO CON I LORO BISOGNI ANCHE NEI CASI DI VIOLENZA ASSISTITA

MANTENIMENTO DIRETTO: I GENITORI SONO OBBLIGATI A FARE UN PIANO


DI SPESA DAVANTI AL MEDIATORE E NON E’ PIU’ PREVISTO L’ASSEGNO
DI MANTENIMENTO PER I FIGLI

NON E’ PIU’ REATO SOTTRARSI AGLI OBBLIGHI ECONOMICI NEI CONFRONTI


DEI FIGLI

CON L’AUMENTO DELLE SPESE, DEI TEMPI E DELLA CONFLITTUALITA’ SI METTE


IN DISCUSSIONE IL DIRITTO ALLA SEPARAZIONE E AL DIVORZIO E LA PRIORITA’
DI TUTELA E I DIRITTI DEI MINORI

CHI RIMANE NELLA CASA DI PROPRIETA’ DELL’ALTRO DEVE PAGARE L’AFFITTO,


PENALIZZANDO IL CONIUGE ECONOMICAMENTE PIU’ DEBOLE.

PER TUTTI QUESTI MOTIVI IL DDL PILLON NON E’ MODIFICABILE!

CARO SENATORE PILLON, ANCHE L’ONU LANCIA L’ALLARME


CONTRO LA TUA PROPOSTA DI LEGGE.

RITIRALA!