Sei sulla pagina 1di 3

Proiezioni di mercato

Ing. Alex Sorokin, InterEnergy S.r.l. (www.InterEnergy.it)


(publicato su “Fotovoltaici“ N.
Sommario: L’energia eolica e solare fotovoltaica presentano tassi di crescita simili ma
distanziati fra di loro di circa 12 anni. Questo lascia prevedere che il mercato fotovoltaico
esploderà nel dopo-Kyoto arrivando a fornire il 10% della domanda totale di energia elettrica
mondiale intorno al 2030.

Nell’opinione pubblica italiana e internazionale e fra gli operatori del settore energetico
convenzionale è diffusa l’opinione che la tecnologia solare fotovoltaica non potrà mai dare un
contributo rilevante nel coprire il fabbisogno energetico del pianeta. Le pubblicazioni del
settore fotovoltaico riportano invece proiezioni di mercato rappresentate generalmente tramite
grafici a canne d’organo (come riportate in figura 1) che mostrano un tipico trend di sviluppo
dinamico e ad andamento esponenziale, ma che non consente di fare confronti con la
domanda di energia elettrica.

Figura 1. Andamento mercato solare FV mondiale 1995-2003 in termini di produzione


annuale di celle FV (in MW). Fonte dati: EPIA – European Photovoltaic Industry
Association - Paul Maycock, PV NEWS Annual review of the PV market 2004
Il grafico illustrato in figura 2 può essere di aiuto nel chiarire le proporzioni in questione e i
trend di sviluppo del mercato mondiale dell’energia solare fotovoltaica fino all’anno 2040 ed in
relazione alla domanda mondiale di energia elettrica. Per facilitare l’interpretazione, la
rappresentazione è in scala logaritmica, per cui tutte le curve di tipo esponenziale diventano
rette con angolo di inclinazione proporzionale al tasso di crescita medio del fenomeno
riportato.
In conformità con le previsioni ONU relative all’incremento demografico mondiale, si prevede
un aumento della domanda di energia elettrica, ma con tendenza a un graduale rallentamento
nella crescita.
Sono due le linee di particolare interesse riportate nel grafico: l’andamento del contributo al
fabbisogno elettrico mondiale dell’energia eolica e il contributo del solare fotovoltaico.

Figura 2. Proiezione contributo eolico e solare al fabbisogno mondiale di energia


elettrica FV (in TWh/anno di energia prodotta).
Fino a oggi, le linee di sviluppo riportate rappresentano l’andamento reale della produzione
energetica mentre, per gli anni a venire, le proiezioni sono state calcolate ipotizzando un
tasso di crescita costante del mercato pari alla media degli ultimi 10 anni, ovvero il cosiddetto
scenario “business as usual” (BAU).
Quale sono le conclusioni che si possono trarre dalla rappresentazione in esame, ovvero
quali sviluppi di mercato possono essere considerati probabili?
 Ambedue le fonti presentano tassi di crescita molto simili tra loro. Pertanto le due linee
sono sostanzialmente parallele.
 La distanza di tempo tra loro è 12 anni, ovvero il solare fotovoltaico segue l’andamento
dell’eolico a 12 anni di distanza.
 Ogni 10 anni ambedue le fonti in esame moltiplicano di 10 volte il loro contributo al
fabbisogno elettrico mondiale.
 La fonte eolica coprirà entro quest’anno l’uno percento del fabbisogno mondiale e fra 10
anni è prevedibile che coprirà circa il 10%. Pertanto, nel prossimo decennio, il settore
eolico è destinato a vivere un periodo di grande sviluppo commerciale. Poi, nel periodo
successivo, si avvicinerà gradualmente al proprio limite di saturazione valutabile intorno al
20% del fabbisogno elettrico mondiale.
 La fonte solare FV copre oggi solamente 0,05% del fabbisogno mondiale di energia
elettrica, mentre fra 10 anni è prevedibile che tale percentuale arriverà allo 0,5%. Pertanto
il solare FV vivrà il proprio boom di massimo sviluppo commerciale nel successivo
decennio (dopo Kyoto), per raggiungere fra il 2025 e il 2030 il 10% del fabbisogno
mondiale di energia elettrica.

Figura 3. Proiezione andamento costi del solare FV in relazione al


costo dell’energia elettrica da rete.

Infine la figura 3 riporta le previsioni del EPIA sull’andamento dei costi della tecnologia solare
fotovoltaica nel confronto con i costi dell’energia elettrica fornito dalla rete. Da quest’ultimo
grafico emerge che la tecnologia solare FV inizierà ad avvicinarsi a livelli di costo competitivi a
partire dal 2010, fino a raggiungere nel 2030 la piena competitività. Pertanto, sebbene
determinati e costruiti da fonti diverse e seguendo metodologie differenti, i grafici 2 e 3
forniscono indicazioni sui tempi di sviluppo del mercato solare FV sorprendentemente
coincidenti.