Sei sulla pagina 1di 3

CATUABA

PROPRIETA 'E AZIONI


Azioni principali Altre azioni Dosaggio standard
 aumenta la libido  allevia il dolore Corteccia
Capsule: da 1 a 4 al giorno
 calma i nervi  antibatterico Infuso: 1 tazza 1-3 volte al giorno
 riduce l'ansia  antivirale Tintura: 2-3 ml due volte al giorno
 dilata i vasi sanguigni
 rilassa i vasi sanguigni

Per CATUABA s’intendono cortecce o radici provenienti dalle seguenti specie botaniche: Erythroxylum
catuaba, Erythroxylum vacciniifolium , Trichilia catigua, Juniperus brasiliensis, Eriotheca candolleana ,
Anemopaegma Mirandum

Nomi comuni: Catuaba, Cataguá, Ghuchuhuasha, Tatuaba, Pau de reposta, Caramuru, Piratançara,
Angelim- rosa, Catiguá

L’Erythroxylum catuaba è un piccolo albero vigoroso che produce piccoli fiori di colore giallo arancio scuro,
di forma ovale, i frutti non sono commestibili. Cresce nella parte settentrionale del Brasile in Amazonia,
Parà, Pernambuco, Bahia, Maranhao, e Alagoas. L’albero della Catuaba appartiene alla famiglia
Erythroxylaceae, al cui principale genere, Erythroxylum , appartengono diverse specie che sono fonti di
cocaina. La Catuaba, tuttavia, non contiene nessuno degli alcaloidi attivi della cocaina

Fare arrivare dall’Amazzonia delle piante con la garanzia di efficacia che rispondano ai requisiti richiesti non
è facile, una grande confusione esiste oggi per quanto riguarda le specie di alberi della foresta brasiliana
dai quali si ricava la corteccia venduta in tutto il mondo come "Catuaba". I raccoglitori brasiliani più esperti
fanno riferimento solo a due specie: "piccola Catuaba " e "grande Catuaba" . E’ bene fare chiarezza e
quindi per "Piccola Catuaba" s’intende l’Erythroxylum catuaba (AJ Silva ex Raym.-Hamet- ; nome del
botanico determinatore, accettato nel 1936), che cresce dai 2 ai 4 m di altezza con fiori di colore giallo-
arancio; mentre per "Grande Catuaba" s’intende la Trichilia catigua (A. Juss.), della stessa famiglia del
Mogano (Meliaceae) che cresce dai 6 ai 10 m di altezza, ha fiori color crema.

Le altre tre specie commercializzate come Catuaba vengono utilizzate in modo non corretto e sono ad
oggi: Juniperus brasiliensis (impropriamente riferito a "piccola Catuaba"), Anemopaegma
Mirandum e Eriotheca candolleana , che sono specie completamente diverse. Anemopaegma è un grande
albero della stessa famiglia della Bignonia, cresce fino a 40 m di altezza e chiamato catuaba-verdadeira in
Brasile. La corteccia di questa specie di albero è esportata dal Brasile da raccoglitori inesperti o disonesti
(con conseguente incorporazione in prodotti a base di erbe venduti negli Stati Uniti ed anche in Europa).
Quindi la vera "Catuaba" è l’Erythroxylum catuaba e Trichilia catigua che sono le specie preferite dalla
medicina tradizionale brasiliana a base di erbe, con una lunga storia documentata di utilizzo come "grande
Catuaba e piccola Catuaba." Entrambi i tipi sono usati indifferentemente in Brasile nella medicina
tradizionale a base di erbe e per le stesse indicazioni.

MEDICINA TRIBALE & USO TRADIZIONALE

La Catuaba ha una lunga storia di utilizzo nella medicina erboristica come afrodisiaco. Gli indigeni Tupi del
Brasile hanno scoperto e sperimentato le qualità afrodisiache della pianta componendo nel corso degli
ultimi secoli molte canzoni lodando le sue meraviglie e le sue proprietà. I popoli indigeni e locali hanno
usato la Catuaba per generazioni. E' la più famoso di tutte le piante afrodisiache brasiliane. Nello stato
brasiliano di Minas c'è un detto: “fino a che il padre ha 60 anni, il figlio è suo, dopo i sessanta è figlio della Catuaba”.
Nella medicina tradizionale brasiliana a base di piante la Catuaba è considerata uno stimolante del sistema
nervoso centrale con proprietà afrodisiache. Un decotto della corteccia è comunemente usato per
l'impotenza sessuale, agitazione, nervosismo, dolore neuropatico e debolezza, scarsa memoria o
dimenticanza e la debolezza sessuale. Secondo il Dr. Meira Penna, la Catuaba "funziona come uno
stimolante del sistema nervoso, soprattutto quando si tratta di impotenza funzionale degli organi genitali
maschili ... è un afrodisiaco innocuo, utilizzato da tutti senza alcun effetto negativo." In Brasile è
considerato un afrodisiaco di "comprovata efficacia" e, oltre a curare l'impotenza, è impiegato per molti tipi
di disturbi nervosi tra cui insonnia, ipocondria e il dolore legato al sistema nervoso centrale (ad esempio, la
sciatica e nevralgie) . In Europea, l’erboristeria considera la Catuaba un afrodisiaco e stimolante del cervello
e dei nervi. Tè ed estratti della corteccia vengono utilizzati per la debolezza sessuale, impotenza, debolezza
nervosa e per l'esaurimento. Erboristerie e operatori sanitari negli Stati Uniti utilizzano la Catuaba più o
meno allo stesso modo: come tonico per la funzione genitale, come stimolante del sistema nervoso
centrale, per l'impotenza sessuale, stanchezza generale e astenia, l'insonnia, l'ipertensione, agitazione e
scarsa memoria. Secondo Michael van Straten, noto autore britannico e ricercatore di piante medicinali, la
Catuaba è vantaggiosa sia per gli uomini che per le donne come afrodisiaco, ma "è nell'area dell'impotenza
maschile che sono stati riportati i risultati più sorprendenti" e "non vi è alcuna evidenza di effetti collaterali,
anche dopo l’uso a lungo termine. "

COMPOSIZIONE CHIMICA

I costituenti chimici presenti nella Catuaba sono alcaloidi, tannini, oli aromatici e resine grasse, fitosteroli,
ciclolignani, sesquiterpeni, e flavonoidi. Un ricercatore brasiliano documentava (nel 1958) che la Catuaba
conteneva l’ alcaloide yohimbina (ma non è chiaro quali specie di albero stava studiando). Una miscela di
flavolignani, incluso cinconina (come nella corteccia di china), è stato isolato dalla corteccia del Trichilia
catigua e segnalato per avere proprietà antibatteriche ed anticancro.

Attività biologiche e di ricerca clinica

Gli studi clinici hanno anche dimostrato che la Catuaba ha proprietà antibatteriche e antivirali. Uno studio
condotto nel 1992 ha indicato che un estratto di catuaba ( Erythoxlyum catuaba ) era efficace nel
proteggere le cavie da infezioni letali di Escherichia coli e Staphylococcus Aureus , oltre ad inibire
significativamente l’AIDS. Un brevetto statunitense è stato concesso (nel 2002) ad un gruppo di ricercatori
brasiliani per un estratto di corteccia di Catuaba ( Trichilia catigua ). Il suo brevetto fa riferimento a studi
sull’attenuazione del dolore e nel migliorare condizioni vascolari condotti sugli animali. Un’altro studio
pubblicato nel 1997, riferisce che la corteccia di Catuaba ha una significativa attività nell’ alleviare il dolore
in vivo.

CORRENTI usi pratici

Ad oggi, nessuno studio di tossicità è stato fatto sulla Catuaba - ma la sua lunga storia d’uso in Brasile non
ha riportato alcuna tossicità o effetti nocivi. In realtà, secondo il Dr. Meira Penna, gli unici effetti collaterali
sono positivi - i sogni erotici e l’aumento del desiderio sessuale! Mentre nessuna ricerca clinica ha
convalidato l'uso tradizionale della Catuaba come afrodisiaco, continua ad essere ampiamente utilizzata per
la sua capacità di migliorare il desiderio sessuale e aumentare la libido sia negli uomini che nelle
donne. Negli ultimi anni, la sua popolarità è cresciuta nel mercato erboristico nord americano, con vari
prodotti (in particolare le formule per libido) e sono ora disponibili in negozi di alimenti naturali. La Catuaba
è anche inclusa in altre formule per i disturbi della depressione, stress e nervosismo. Ribadisco che è
importante che i consumatori interessati ricerchino un produttore di fiducia che garantisca la provenienza
del prodotto e l’appartenenza alla giusta specie botanica.
CATUABA SCHEDA RIASSUNTIVA

Preparazione principale Metodo: Estratto secco (4:1), tintura o per infusione

Azioni principali (in ordine decrescente):


afrodisiaco, anti-ansia, tonico del sistema nervoso centrale (tonifica, equilibra, rafforza il
sistema nervoso), antivirale

Tipo di impiego:

1. come afrodisiaco e stimolante della libido per uomini e donne


2. per tonificare, equilibrare e calmare il sistema nervoso centrale (dolore dei nervi,
stanchezza, agitazione)
3. per il nervosismo, lo stress emotivo e l'insonnia (relativa ad iperattività dei
neurotrasmettitori)
4. come tonico generale (tonifica, equilibra, rafforza le funzioni corporee)
5. per scarsa memoria, malattia di Alzheimer, e demenza

Proprietà / azioni documentate dalla ricerca scientifica:


analgesico (antidolorifico), antibatterico, antivirale, vasodilatatore, ipotensivo.

Altre proprietà / azioni documentate dall'uso tradizionale:


anti-ansia, afrodisiaco, cardiotonico (tonifica, equilibra, rafforza il cuore), tonico del sistema
nervoso centrale (tonifica, equilibra, rafforza).

Precauzioni: nessuna

Preparazione tradizionale: In generale, in Brasile, è impiegata in infuso standard (tè di corteccia) e in tintura
alcolica. E’ consigliata l’assunzione di 1-3 tazze di infuso al giorno, o 2-3 ml di tintura alcolica standard due
volte al giorno.

Da noi è preferito l’uso dell’estratto secco (4:1) in capsule (250 mg), da 1 a 4 al giorno.

Controindicazioni: Nessuna conosciuta.

Interazioni con altri farmaci: Nessuna conosciuta.

USI NEL MONDO (etnomedicina)

come afrodisiaco, stimolante e tonico del sistema nervoso centrale, per la stanchezza,
la fatica, la dimenticanza, frigidità, genitali, dolore generale, ipocondria, impotenza,
Brasile
insonnia, nervosismo, dolore neuropatico, scarsa memoria, debolezza sessuale e la
sifilide

Perù per il cancro della pelle

come afrodisiaco, stimolante e tonico, per la stanchezza, impotenza, insonnia,


Stati
esaurimento nervoso, debolezza del sistema nervoso, il dolore, scarsa memoria, sonno,
Uniti
debolezza

per il cervello, la circolazione, la fatica, genitali, impotenza, riduzione della libido,


Altrove
sistema nervoso

Tratto da: The Healing Power of Rainforest Herbs by Leslie Taylor, copyrighted © 2005