Sei sulla pagina 1di 2

Social Media e Seo

Il settore dell’ottimizzazione per i motori di ricerca non smette mai di parlare di strategie SEO e social
media. Questi due argomenti sono così intrecciati che la menzione di uno fa emergere anche l'altro. I social
media hanno sempre avuto un enorme impatto sulla SEO e continueranno a farlo nel prossimo futuro. Con i
nuovi aggiornamenti dell'algoritmo di Google che sostengono buone strategie di link building e designano i
segnali sociali come fattori di ranking. Google ha sempre insistito fino a un paio di mesi fa che le
condivisioni e le citazioni sui social media non contano come fattori di ranking. Tuttavia, diversi esperti SEO
e blogger come Danny Sullivan, Brian Dean e Neil Patel hanno menzionato negli ultimi mesi che Google sta
prendendo in considerazione le menzioni dei social media come parametri di posizionamento significativi

Cosa hanno da dire gli esperti?

Molto recentemente, Matt Cutts, l'ex capo di Google WebSpam Team, ha dichiarato che Google utilizza i
link da Twitter, Facebook e Google + come segnali di classificazione. La logica che questi esperti usano qui è
semplice: quando cerchi il profilo di una persona o di un marchio, nelle prime posizioni troverai diversi URL
di Facebook, Google+, LinkedIn e Twitter. Ad esempio, quando cerchi Rand Fishkin su Google, troverai i link
alla sua pagina Facebook, alla pagina LinkedIn, al profilo SlideShare e ai profili medi tra i primi 7 risultati
sulla prima pagina dei risultati di ricerca di Google. I link agli articoli di Forbes su Fishkin e gli URL dei suoi
articoli di Search Engine Journal seguono i suoi collegamenti sui social media. Ogni URL dai suoi profili di
social media contribuisce alla visibilità di una persona, un'azienda, una marca o un prodotto.

Mito o realtà: la menzione dei social media potrebbe non contribuire alle classifiche di Google

Gary Illyes, il principale analista di Google, ha dichiarato che Google non utilizza le menzioni dei social
media come fattori di ranking, ma era il 2014. Da allora molto è cambiato. Gli analisti, gli esperti SEO e gli
analisti di tendenze custodiscono gli aggiornamenti degli algoritmi in modo molto rigoroso. Pertanto, non
c'è altra opzione che prendere le parole degli ingegneri google al valore nominale. Le versioni mutevoli,
ovviamente, rendono un po 'difficile decifrare il vero messaggio dietro gli aggiornamenti ricorrenti, le voci e
le modifiche dell'algoritmo. Questo è uno dei motivi per cui ogni imprenditore che ha un sogno di diventare
grande nel mondo digitale ha bisogno di pacchetti pubblicitari online di marketing a prezzi accessibili per
avere le spalle. Avere un team di esperti per aggiornare le tue campagne SEO secondo gli aggiornamenti
dell'algoritmo garantisce sempre che la tua attività sia visibile nei risultati pertinenti del motore di ricerca.

Qual è la relazione tra link ai social media e SEO?

Fino al 2017, i rappresentanti di Google non hanno mai dichiarato che i segnali sociali contribuiscono al
posizionamento. Hanno piuttosto affermato di avere una forte correlazione. Condividere una relazione non
equivale a essere un fattore causale. È qui che tutta la confusione si è nascosta fino al Libro bianco sui
fattori di riavvio del ranking 2016 di Searchmetrics. Buon contenuto, immagini particolarmente
impressionanti, fotografie con un alto valore estetico e contenuti video che trovano un'alta visibilità sui
social media. La gente di solito ama i contenuti originali che hanno media di accompagnamento di alta
qualità, il che significa anche che è più probabile che li condividano con i loro amici e altri gruppi sociali. Il
collegamento al contenuto del tuo brand stimolerà le SERP, anche se gli esperti ripetono ripetutamente
l'incapacità dei social media di aiutare l'ottimizzazione dei motori di ricerca di un sito.

Ogni condivisione di social media può diventare un potenziale collegamento

I tuoi contenuti di social media e la tua strategia di marketing possono diventare una parte significativa del
SEO off-page della tua azienda. Avere contenuti originali di buona qualità sui social media aiuta ad attrarre
potenziali link e non solo. Questo è vero per i post di Facebook, Instagram, YouTube, Twitter e LinkedIn in
ogni momento. Aumenta le possibilità di ottenere link da altri siti web quando promuovi i tuoi contenuti sui
canali dei social media.

Esporre il tuo marchio a un nuovo pubblico

Lo sapevate? Facebook ha recentemente superato la soglia di 2 miliardi di utenti al mese. Anche con la
debacle di Cambridge Analytica, Facebook è oggi uno dei siti di social networking più popolari. Ogni canale
di social media ti dà l'opportunità di raggiungere un nuovo pubblico e un nuovo mercato. Quasi 580 nuovi
siti web arrivano online ogni minuto. Per stabilire la tua reputazione di marca e il tuo mercato di nicchia,
dovrai fare molto più di quello che stanno facendo i tuoi concorrenti in questo momento. Rafforzare il tuo
gioco sui social media è uno dei modi più convenienti per diventare prominente e creare un'ammaccatura
nel mercato digitale.

I rank di Google possono migliorare per i risultati di ricerca del brand

Quando le persone iniziano a cercare prodotti specifici venduti dal tuo marchio, Google assume
automaticamente che sia necessario posizionarli solo per le parole chiave. Ad esempio, se un gruppo di
clienti e potenziali clienti cerca regolarmente "il nome del marchio" + strumenti di giardinaggio. Google
ritiene che il tuo marchio dovrebbe parole chiave meglio per le parole chiave "attrezzi da giardinaggio" e
altre frasi correlate come "forniture per il giardinaggio" e "paesaggio all'aperto". La condivisione del
contenuto del sito web incluse queste parole chiave e frasi chiave aiuta sempre i motori di ricerca a capire
qual è il tuo marchio tutto e presentare i potenziali gruppi di clienti con l'URL del tuo brand.

Utilizza i canali dei social media come motori di ricerca specializzati

Diversi canali di social media al chiaro di luna come motori di ricerca di nicchia. YouTube e Pinterest sono i
più popolari tra tutti i social network con motori di ricerca. Entrambi questi canali hanno gruppi di utenti
dedicati, che possono trovare i tuoi video, foto, immagini, illustrazioni e post cercando le parole chiave
pertinenti. Forniscono tassi di conversione significativi rispetto ai post sponsorizzati e agli annunci a
pagamento.

Le aziende B2B stanno sperimentando maggiori vendite e maggiori livelli di profitto in seguito all'adozione
di strategie di marketing video. La condivisione dei link del tuo sito web su YouTube e Vimeo direttamente
sotto i tuoi post video garantisce tariffe più elevate. Diversi siti Web aziendali si sono rivolti a contenuti
video dai loro blog di video solo per creare siti interessanti e interattivi.

Conclusione

L'idea alla base di ogni strategia di social media marketing e campagna SEO è quella di aumentare il
coinvolgimento. A meno che la tua strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca non ritorni a un alto
profitto per il tuo marchio e per il tuo business, non ha senso investire in uno. L'introduzione dei social
media nel dominio della SEO ha aiutato diverse aziende a ridurre i costi promozionali e di marketing e a
migliorare i loro CTR in un breve lasso di tempo. Le citazioni sui social media potrebbero non causare un
posizionamento migliore su Google, ma esiste sicuramente una relazione tra loro che mantiene i link dei
social media pertinenti alla SEO.

Fonte: GstarSEO.it