Sei sulla pagina 1di 40

l

Perché saper parlare


è così importante

«Ieri sera ho fatto una GRANDE PRE


SENTAZIONE della
mia azienda ad un pubblico vasto
e competente. È andata
alla grande!!! La comunicazione effic
ace e piacevole è già
11, basta prenderla e usar
la. Grazie a te, Ciro, che ce lo hai
semplicemente fatto notare.»
ALBERTO

· una vita fatta di applausi


'

.·noi desideriamo essere


apprezzati. Gli applal!si
sono il
�g;.t'lco,no.scnneJnto possibile, perché rap
presentano l'espres­
om:an<:a del consenso. Son
o gli applausi del pubblic
oa
se un discorso ha coinvo
lto tutti, se un premio è sta
to
un concerto è stato travol
gente.
siamo parte del pubblico
, la partenza dell'applauso
ci
statntan,�arne:nte che le
emozioni che abbiamo
vissuto
:.s.ona:tv11;e anche da tut
ti gli altri. E quando ciò
accade,
affettivamente coccolati
e rassicurati dal fatto
ci circondano sono com
e noi, provano le nostre
"u•, >u,uu nostri amici.
tm:otivo, ricevere un app
lauso dopo un discorso,
con
alzano in piedi, mentre
ci sentiamo commossi
che, davanti a noi, han
no voluto rise rvarci
�t� nc:onosc:imtento, è una delle più bel
le esperienze

3
che la vita possa regalarci. Perché sappiamo cosa si prova quando Ciò nonostante, spesso parliamo senza alcuna preparazione,
si sta dall'altra parte. - . _
dimenticando che dalla nostra capacità di parlare dipende buona
ratori di unità
l] applauso è uno dei più straordinari gene parte di ciò che ci capita nella vita.
sociale. .
Vi faccio qualche esempio.
.
Io credo che dovremmo impegnarci per ricevere applausi ogm Gli impiegati che sanno essere convincenti hanno più possibilità
volta in cui parliamo. Perché l'applauso non è soltanto l'espression
e d1. successo quando chiedono un aumento.
lo
del riconoscimento da parte degli altri, ma anche e soprattutto I genitori capaci di un discorso autorevole riescono con facilità
strumento con il quale riusciamo a creare un'unione fra noi e tutti a stimolare i loro figli a fare i compiti.
coloro che ci ascoltano. E anche fra le stesse persone del pubblico, I ragazzi che sa�no presentarsi hanno più opportunità di
che nell'applauso sembrano dire, influenzandosi re�ipr?camente: ottenere un lavoro o di passare brillantemente un esame.
«Stiamo tutti bene, questo è un bel momento che o umsce>>. . Per non parlare dell'impatto che il public speaking può avere
Ma gli applausi non sono solo quelli �i u� �r�nde p�b�hco. sul successo personale e professionale di avvocati, insegnanti
,
Si po_ssono ricevere applausi anche con gh am1o, m fam.Igha, sul co���rcialisti, n:edici, architetti, notai, ingegneri, magistrati
,
lavoro. Magari saranno applausi diversi, rappresentati da una poht1c1, manager, Imprenditori.
o
stretta di mano o da un abbraccio caloroso, ma non per quest Infine, la cosa più importante: chi parla con sicurezza e piacere
meno intensi. ha un'alta autostima e una buona qualità della vita, perché sa
Per questo motivo, mi piacerebbe che da ora in poi gli applaus� «osare>> nel chiedere ciò che desidera, laddov� invece altri, timid
i
diventassero per voi un obiettivo, da raggiungere sempre, ogm e riservati, rinuncerebbero.
volta in cui parlate. Ci sono due obiettivi fondamentali legati all'atto,del'
parlare:
.
Perché meritarsi applausi è facile, basta saper creare mteresse
parlando al cuore e alla mente di chi ci ascol
ta. • farci capire
• farci stimare/amare (creare consenso attorno a noi).

Saper parlare è tutto nella vita Chi si fa capire e stimare mentre parla è considerato speciale e
ne cercano la compagnia, certe che la sua presenza sarà
La capacità di parlare in pubblico con sicurezza e disinvoltura sem]pre dispensatrice di piacevolezza e competenza. Ècircondato
può letteralmente trasformarvi la vita. .
amici, realizzato sul lavoro e vive ricchi momenti di piacere
Una persona capace di parlare in pubbhco . d1venta
. .Immedia-
tamente importantissima agli occhi di tutti. Le persone speciali sanno interessare gli altri sia con ciò che
Dopo un bel discorso saremmo disposti . ad attribuire. �na sia con il modo in cui lo dicono, al punto che le due cose
laurea a chi non la possiede cosi come la togheremmo a ch1 l ha èmbra.no fondersi in un insieme di emozioni. E le emozioni sono
conseguita ma non sa parlare. Come se saper parlare fosse ,'- sdntilla che accende l'applauso.
caratteristica imprescindibile di chi ha cultura e competenza. r Riicord�tte: gli applausi sono il ricon
oscimento che riceviamo

4 5
sport e lo pratico tutti i giorni, prima o poi diventerò bravo. Se
quando abbiamo saputo creare negli altri uno stato di consenso
un ragazzo ama un videogame, giocando tutti i giorni prima
e benessere. La formula che rappresenta questa consequenzialità o
è la seguente:
p01_ batterà tutti i record.'
.
� � �
cordate: iù iacevole sarà l'esperienza,
più avrete voglia
saper parlare ..... farsi capire/apprezzare ..... ricevere applausi di ripeterla, più diventerete bravi
.
Per tale motivo, come vi ho già anticipato nell'Introduzione
lo s�opo principale di questo libro non è quello di fornirvi 1�
Provare soddisfazione nel parlare
tecmche per parlare in maniera efficace, o almeno non solo:
lo

�cop princi�ale di questo libro è quello di inseg
narvi a provare
Se ci guardiamo intorno, noteremo che spesso le persone più il «piacere di parlare». In pubblico o in priva
to.
realizzate socialmente parlano in pubblico tutti i giorni. Solo così, provando piacere nel parlare, arriverete a desiderare di
«Quindi per realizzarsi occorre imparare a parlare in pubblico?>> f�rlo sempre più spesso e, specializzandovi grazie alla ripetizione,
Anche. Ma andiamo per gradi. diventerete molto più bravi.
Saper parlare in pubblico altro non è che l'inevitabile punto Sì, lo so che per molti di voi parlare in pubblico non è fra le
d'arrivo di chi sa parlare bene anche con poche persone. È sem­ a�tività più piacevoli. Ma so anche perché la pensate cosi. Sono
plice: facendolo spesso perché vi trova soddisfazione, arriva via sicuro che quando vi avrò spiegato cosa fare per parlare con pia­
via a parlare con un pubblico sempre più grande. .cere ed efficacia con gli altri, il mondo vl sembrerà cosi pieno di
Chiunque oggi parli con disinvoltura a un largo numero di. da avere l'imbarazzo della scelta
.
persone, sicuramente si è «allenato» parlando a una persona sola. E, nel caso in cui già parliate in pubblico c� '
n successo, trove­
Si inizia riuscendo a essere ascoltati da un amico o da un familia­ nuovi elementi per rendere ancora più piacevoli ed efficaci
re, poi ci si trova a creare buone relazioni con gli estranei, fino al discorsi.
momento in cui si viene scelti per la propria capacità di parlare. le opportunità, nella vita, si colgono parlando.
Quindi la prima cosa da fare non è imparare a parlare in
pubblico, ma semplicemente imparare a provare soddisfazione
nel parlare. Anche a una persona sola. è importante per voi parlare in pubblico?
Perché la soddisfazione ci rende bravi.
Forse non ci avete mai pensato, ma se una persona si ritrova ,n.<>VllLVle pe�SOne pensanO che la Vita Si divida in due grandi
• ' tà: quelle piacevoli,
di attivi
a parlare spesso e in maniera efficace di fronte a tante persone è caratterizzate dal sorriso
perché prova piacere nel farlo. meno piacevoli, caratterizzate dall'assenza di sorriso:
Fra il piacere e la capacità esiste un nesso molto str·ett:o;c• inevitabilmente a cercare di vivere le prime e scansare
Avete mai riflettuto sul motivo per cui diventiamo bravi nel
qualcosa? Grazie alla ripetizione. E noi iniziamo a fare rij:>etillt2c, �\Fime,ttono il parlare in pubblico fra quelle spiacevoli. Ri­
mente qualcosa quando quest'attività ci dà piacere. Se amo appena iniziano a pensare che parlare sia un'attività

6 7
durante l'adolescenza), evitano Ovve�o parlare «ai>> pubblico, e non <<in�> pubblico·. c'è una
spiacevole (in genere ciò avviene grande dtfferenza fra le due espressioni
cui prendere la parola.
sistematicamente le occasioni in inca­ F�teci caso: quando vogliamo rif�rirci a qualcuno che si
E cosl, non allenandosi,
finiscono per diventare davvero
elle rare volte in cui si troveranno
: �
.
prrme davanti a ante persone diciamo che parla «in>> pubblico
paci a parlare, al punto che in qu : i:��� :sx::ss:one c;mporta, proprio per il significato del!�
za con imbarazzo. Inizieranno
a doverlo fare vivranno l'esperien pa o � cnvono,_ assenza di rapporto con quel pubblico
significhi perdere il filo del
a pensare che parlare in pubblico al quale sttamo parlando. Come se si stesse facendo un discorso
tirsi goffi e impacciati. Ciò au­
.

discorso, avere le mani sudate, sen t per:ne per nulla coinv�lte, anzi, costrette ad ascoltare loro
��
e di disagio, fino al momento .
menterà ancora di più la sensazion gra o: Q�esta azwne vtene vissuta evidentemente con un
spiacevole il solo pensiero di
in cui arriveranno a considerare eno�me dtsagw; quello stesso disagio che proviamo qu d n
prendere la parola. abbtamo d_ controllo della situazione, come quando. ci �:�: o
affligge molte persone, basta
Per risolvere questo problema, che s.u un aereo durante una turbolenza.
are al parlare un'esperienza di . Par�are al pubblico, invece, ci consente di creare un raPPorto
eliminare il disagio, ovvero associ . .
piacere. con cht Cl_ ascolta e porre le condizionl per ncevere applausi.
portante. . .
Questo è un passaggio molto im .
• •. pensatect:. con d. semplice cambio di una prepos·tzwne SI attua
sano in molti, l'effetto col­ .
.
Il disagio non è infatti, come pen vero e propno mutamento di scenario. Quando parliamo
e, ma al contrario la causa che .
laterale dell'incapacità di parlar qualcuno, lo guardtamo negli occhi, ne cogliam@ i feedback'
isc e alle persone di cer care occ asioni in cui fare allenamento. un contatto.
im ped ione,
Per questo motivo, per diventare
leader nella conversaz
e
� pu�bl�co significa entrare in contatto con chi ci
nte non è imparar
o, la cosa più importa p er m unostrl�, i�teressarlo, farci benvolere attraverso
in pubblico o in privat
erienze di disagio.

tecnica, ma la capacità di non vivere più esp �dutca:z ione, l garbo, d nspetto, l'amore: tutti sentimenti che
la si
lare con gli altri, sentendo fsitpr>iaJmc bene per averli provati più volte - possono farci
Ovvero, provare piacere nel par
sciolti, disinvolti, sorridenti, di bu
on umore. t,?_agnar<: l'�ttt<:nz:iotl€ altrui e assicurarci il successo della nostra
al pubblico significa avere un'idea da comunicare ed
cere nel parlare fino al momento in cui il sorriso, i movimenti
Imparare a provare pia
o,_aJtn. ptccoh
__ __
. _
gesti indicatori di chi ci sta davanti ci
o occorre imparare a sentire ""-� che il pubblico è stato conquistato.
Per provare piacere mentre parliam
a strada. Occorre sin'tonizz�tre,, <<al>> pubblico e non <<in>> pubblico:
il calore del pubblico. Non c'è altr .
del pubblico, immacgirtan.do. ·�lJDot:retno dedtcare la massima attenzione ai nostri inter­
il battito del nostro cuore con quello
le persone che ci as•colteramao come un insieme di singoli individui
già in partenza i visi contenti del .
_il loro cuore e loro ci restituiranno la gentilezz�
hi gratitudine, consenso e
leggendo in anticipo nei loro occ smceramente ai nostri argomenti.
prezzamento.
9
8
.
d'azienda americani, il 25% delle l: 00. 0 persone comvolte ha
attività nella quale voi possiate n
In definitiva, non esiste alcuna che dichiarato che l'efficacia de r rato dtp�ndeva dalla loro voce,
��
en tare bra vi ch e non vi for nisca contemporaneamente an -
il 64% era stato colpito da a� mo e pa�swne e solo per 1'11o/o i
div
piacere. fattori vincenti erano parole e contenuti.'
sso sociale, infatt i, è attribuire piace- . .

Il segreto del succe Può sembrare poco meritocratico , ma è cosi'·. vemamo gmdicati
ni che rig ua rd an o . .
ra nz a de lle sit ua zio anche per come ci esprimtamo, non solo per ciò eh e sappiamo.
vo lez za alla m ag gio nostra capacità di . . .
la nostr a vita, propr io come il lavoro e la Ne sanno qualcosa molti st udenti preparattsstml. ma timidi e
.
parlare con gli altri. . insicuri che all'esame SI sentono proporre un d'Jsarmante: <<Le
rare la nostra competenza
Questo ci consen�irà anche di dimost va bene un 22?>>
.
La verità è che il mondo premia sì le persone competentl, m�
non potendo premiare tutti, per decidere . chi è preparato e chi
più preparati .
Saper parlare ci rende non lo è usa come metro la caiacttà d1 p�rlare. Quindi spesso chi
p
è competente ma non sa ar are non VIene premiato.
cultura sia sufficiente studiare ..

Molti credono che per avere Può sem�rare mgmsto, ma in realtà è inevitabile.
p
sui libri. ensateCJ bene. La preparazione è f;ondamentale, su questo
orre si avere studiato, .
considerati colti, occ siamo d'accordo tutti Ma
In realtà, per essere 0 p�sstamo leggere la preparazione nel

ma anche e sopratt
utto sapersi esprim
ere.
cervello di una perso;a, n o
Spesso facciamo confusione fra
.
l'importanza dei contenuti
iamo che il fatto stesso di ave
re mer:e��a:me la sa rap re
_
� :::: :�:� ;::��:::� :�; ��:�
·
'
e ;
e la capacità di esprimerli Pens to ch e o !a preparazwne <<sul corpo di chi parla>>, neIla sua

un arg om en to sia di per sé garanzia del fat net. suoi movimenti, nel suo sguardo.
I:s:�;::::��� ::�:�:::::!�
stu dia to a fon do ­
devo parlare in pubblico, l'im
riusciremo a esporlo bene. <<Se , si esta sicurezza ed espressività,
rato, tutto il resto viene da sé,
portante è che sia molto prepa diare a fondo
i
.
colarmente utile stu
sente dire. In realtà, non è parti un grand e lavoro sulle
contrario
. , se una p ersona è mstcura
. e titubante , anche
è già stato effettuato cose gmste saremo portati a pensare che sia o
l'argomento se non
proprie capacità come
comunicatori. Per r:alizzarsi quind� occorre credere prof n �
: ;���:
be com e studia re il tra cciato del Gran Premio di Mon- tdee, prepararsi accuratamente e imparare a co-
Sareb di
rato a guidare una monoposto
tecarlo senza aver prima impa ,tni.catre bene.
possibilità di fare un incidente
Formula 1: alla prima curva la come :edremo meglio più avanti, i fattori determinanti
sarebbe molto alta. spea k mg sono due:
li argomenti è fondamentale
Intendiamoci: la preparazione sug
stra coscienza, rendendoci ""'''A··

e ino ltre ci mette in pace con la no preparati sugli argomenti


e1
sia sufficiente per urt' es:po•siz:i01
nalmente sicuri. Ma pensare che preparati sull'esposizione.
ente e pericoloso.
sciolta e fluida è un errore frequ
ta sui discorsi di 120 dirigenti
In una recente ricerca2 effettua
11

lO
o di recitazione Kon­
Ovvero, come diceva il grande maestr
orre prima fare un lavoro Perché saper parlare è così importante ·- Punti chiave
stantin Sergeevic Stanislavskij,4 occ
aggio.
sull'attore e solo in seguito sul person • P�s:iamo ricevere applausi ogni volta in cui parliamo
principi diametralmente
I due tipi di preparazione si basano su • SJ ncevon� applausi non solo da un grande pubbli�o' ma
opposti, infatti: anche dagl1 amici, in famiglia, al lavoro.
• Prendere·applausi è faCl·1e, basta saper creare interesse parlando
.

alla perfe­
tenuti è un allenamento a 1 cuore e alla mente di chi ascolta.
• La preparazione sui con
ogni concetto, le •

(occorre conoscere meticolosamente


Una pers�na capace di parlare in pubblico diventa immedia-
zione ta�e�te lmp�rtantissima agli occhi di tutti.
relazioni fra di essi e la sequenza). all'im­
o
• C� t SI fa capire e stimare m�ntre parla è considerato speciale
osizione è un allenament
• La preparazione all'esp e e persone ne cercano la compagnia.
perfezione (occorre imp
arare a far esprimere il nostro corpo • Saper parlare in pubblico è il punto d'arrivo di chi sa parlare
ristiche possibili solo in
in maniera sciolta e armonica, caratte •
bene anche con poche persone.
assenza di controllo razionale).
Prov �re piacere nel parlare ci porta a farlo sempre più spesso
e a d1ventare bravi.
contenuti è territorio • Per imparare
. a .,parlare �n
· pubblico occorre acquisire l'abilità
In altre parole, mentre la preparazione sui ata dall'emotività. d'J no� VIvere plu espenenze di disagio.
è govern
della razionalità, quella sull'esposizione sempre con successo
• DobbJamo parlare ({al>> pubblico e non <d·n» pubbl'JCo: ovvero
Per concludere, per essere sicuri di parlare sulla nostra capa­ c.reare un rapporto con chi ci ascolta e porre le condizioni per
rando
e soddisfazione, dovremo prepararci lavo ncevere applausi.
spo ntanea, indipenden­ •

cità di parlare in maniera fluida, sciolta;


Il segreto del successo sociale consiste nell'attri��ire piace­
sto modo saremo sempre .
volezza alle Situazioni che ci riguardano.
temente dall'argomento trattato. In que •
asione in cui ci capiterà Per essere considera�i colti, occorre sì avere studiato, ma anche
·

pronti a cogliere èon successo ogni occ e soprattutto sapers1 esprimere.


di prendere la parola. • :l __
�ondo pre�ia �e persone competenti usando come metro
à diventare più affasci-
Prepararvi sull'esposizione significher a oro capaCita d1 parlare.
ché no. Appena capirete
nanti, più sicuri di voi, anche più sexy, per provare nel parlare

l fattori �eter�inanti del public speaking sono due: essere
rete
qual è il livello di soddisfazione che pot
preparati sugli argomenti e sull'esposizione.
liere le opportunità. • Le opportunità della vita si colgono parlando.
con gli altri, sarete pronti a farlo e a cog
colgono parlando.
Ricordate: le opportunità della vita si

itolo ascoltate la traccia


Per approfondire il tema di questo cap
parlare è così importante» e seguite le
1 del CD «Perché saper
indicazioni che vi darò.

13
12
Note 2
la ripetizione di un'attiv
ità e il piace e che �
l In realtà il legame fra
radici molto più profonde.
ha
La natura :�::� Il codice del fascino

deri a dallo svolgerla ha
sem
.
pl1ce conce ·

egl.l essen· umani a questo .


la stessa sopravvivenza d . .
h c l'

a i d e
n

�:��� �� :�� : ;�: ���:::.� :�� ::���::: ��::�� :�:;


i r
:� � ; �: :� c a r

estinti da tempo. .
anello forse saremmo già . .
. n LmgJ Paracchtm,
"
et Jou rna l, cita to da Gta
2 R"' a dal Wall Stre
C mere «Passiamo una vita a costruire un'immagine di noi stessi
� �:�
<<Per hé no di voce in pubblico con
ta più di que che. si dice>>, �
p:/larchiviostorico.corn

ere. tt/20 13/a pnle/26/ 'che possa piacere agli altri', a costruire una personalità
della S era, 26 aprile 2013 (htt 1-
che possa essere accattivante e aumentare i nostri con­
hco_conta_co_0-201 304 -
. 26 ea9 1Sf88-ae3
Perche_tono_voce_pubb
sensi. Tutto questo ci fa perdere la percezione di quello
.shtml) · . . che siamo realmente. Cii-o Imparato col suo metodo ci
11e2-967c- 136f348d3a84 .
Settanta, lo pstcologo amencano fa riscoprire e ritrovare· la spontaneità e la freschezza che
3 Ancor prima all'i nizi o deg li ann i
dimostrato che la credibil
f
ità di chi arla è.�;!; potevamo avere a cinque anni, ci fa comprendere quanto
Albe ! Mehrabian veva
� � o in realtà 'abbiamo già tutto per rendere la nostra vita un
a voce e so o per l
vimenti, per il38 o/o dall
per il 55o/o da corpo e mo capolavoro'.»
dai contenuti. · LAURA
regt· sta, scr uore �
Stanislavskij fu un attore,
4 Konstantin Sergeevic
celebre meto o.
o ideatore delromonimo
e teo ico teatrale russo, not

Chi sa parlare è affascinante
·,

Immaginate la scena. Siamo in una sala conferenze e attendiamo


persona molto importante che ci parlerà di un argomento
sta a cuore. Improvvisamente arriva, fa il suo ingresso sul
sorride, si rivolge verso il pubblico, apre le braccia, accen­
inchino. Il pubblico risponde con un fragoroso applauso,
!Uentlmclo ancora di più il suo sorriso, che ora è frammisto
.en1o:do,ne e soddisfazione. Poi, con sicurezza, si dirige verso
l1i•:rc•fono e inizia il suo discorso. In mezz'ora ci avvince con
e credibilità, dandoci contenuti e informazioni ma nel
emozionandoci con la forza dei suoi valori. Il pubblico
ri.sibilio, e alla fine tutto termina con una standing ovation.
definireste una persona che si presenta così?
blic SIDe�tker? Buon comunicatore? Oratore? Conferenziere?
che tutte le persone che ammiriamo di più per come

!5
14
ho

Risul ato: la piacevolezza si trasforma in efficacia.
siano anche affascinanti. Cosi C�nstdena:no, l�t but not least, un ultimo aspetto: se la persona
parlano, proprio in virtù di ciò acità di
scino>> per indicare la cap affa�CJnante SI reahzza e prova soddisfazione nel parlare con gli
pensato di usare il termine <<fa quella
fascino possiamo intendere ?
parlare agli altri. Infatti per ndo altn, a la fortuna di provare piacere nella maggior parte della
uta da tutte le persone che, qua
caratteristica peculiare possed sua gtornata.
ozioni di ammirazione.1
parlano, suscitano in noi em la conqui­
In definitiva, quindi, la persona affascinante:
e è quella che quando par
Si, la persona affascinant
abilità:
sta. Non importa quale sia
l'utilizzo che farà di questa sua • prova piacere nel parlare
ce
quando comincia a parlare ries
è affascinante una persona che nel cuo re e

sa entrare nel cuore delle persone creando relazioni
ascoltata e a fare breccia
ad avere un seguito, a essere nella
• ha una comunicazione efficace e influente.
motivo, chi ha fascino è leader
nella mente altrui. Per questo
la, riceve applausi.
comunicazione. E; quando par ·Insomma, possiede una marcia in più: è facile capire come
.
tutti vorrebbero essere affascinanti!
Ma è possibile diventare affascinanti?
cere
Il fascino: l'efficacia è nel pia

scinanti, ma sono sicuro che


Non so quanto vi riteniate affa lare Si possono imparare i segreti
nte una persona capace di par
sappiate riconoscere facilme la delle persone affascinanti?
ardo, il timbro vocale, le pause, ·,
bene. I gesti, i movimenti, lo sgu nto,
o d'occhio, fin dal primo mome
pastura ci restituiscono a colp Èpossibile diventare affascinanti o questa è una caratteristica
il quadro delle sue capacit
à nel piacere agli altri. �
si nasc�? Ch fino a oggi è stato timido e insicuro quando
La persona affascinante cre
a e riceve emozione, cattura,
e •. con gh altn, può cambiare il suo carattere e acquisire
sia con
Parla al cuore, comunica
soprattutto è molto efficace. e :tcclte•�za e fascino?
per questo motivo si fa stimare
le parole sia con i sentimenti; edi a­ risposta è s\: diventare affascinanti è possibile' è s o!0
stano per autenticità e imm
amare. Le cose che dice conqui te ••e!lti�me
.,.. . d·t allenamento. E di metodo naturalmente, come
che sta parlando di ciò che sen
tezza, perché tutti percepiscono che a�prenderete leggendo il libro. Infatti, come vedremo,
ne.
e questo facilita la comprensio la ?,er:sorte dtventano affascinanti grazie al fatto di specializzarsi
aggiun gere il dato più importante:
A tutto ciò dobbiamo gli altri.
comportamenti che generano trasporto in loro e in
va piacere nel parlare con
persona affascinante pro ,le guarda.
di fascino e sicurezza personale·
Pensateci: tutte le persone dotate lare comportamenti possono essere appresi e diventare parte
trasporto che provano nel par
si distinguono per l'evidente questa !t,gJrazJte. al metodo contenuto in questo libro e nel CD allega­
o, sentendosi gratificato da
al loro pubblico. E il pubblic e [o:<:hi<imato questa modalità didattica <<codice del fascino>>
l'oratore, risponde con interess
spiccata attenzione da parte del del fascino è un vero e proprio <<Vocabolario dell �
e partecipazione.
. 17
16
zione di tutti i un'esperienza alla quale non sono preparati, non avendola mai
che racchiude la descri
voce e dei movimenti>>
a persona affascinante
(i movimenti, le � �
affront ta pri a, e proveranno ad adottare una serie di compor­
comportamenti di un par­
e di un tamenti per nsultare adatti al compito.
i che tutte le persone dotat
posture, gli sguardi, le voc nché il codice Il primo, sciolto e disinvolto, deciderà di «Osare» e di entrare
no spontaneamente), no
ticolare magnetismo usa �
nel r olo pr v � ��do tanti comportamenti a caso, come per esempio
neità e naturalezza.
per acquisirli con sponta sorndere d! pm, avere una postura eretta, parlare con un buon

vol me di. voce, guardare tutti negli occhi. Il calore del pubblico
.
lo ncompens:rà d! questo sforzo e lui, ricordando i motivi del
inanti?
Come si diventa affasc � �
suo uccess m quell'occasione, in poco tempo imparerà a met­
.
portante. t:re m atto m mamera automatica questi comportamenti in ogni
Questa è una domanda im .
la capacità di
nella vita sviluppano situaziOne analoga.
Perché alcune persone
essere attraenti quand
o parlano? �
Ma che c sa potrebbe capitare all'altro ragazzo, affetto da

I motivi possono essere tan


ti ma ce n'è uno che li rac
chiude � .

una f rte ti mdezza? Verosimilmente, messo di fronte alla stessa
«buttarsi . .
are ». Ovvero il coraggio di espenenza SI farà prendere dall'ansia adottera' a casacelO de1 com-
tutti, ed è la capacità di <<os unicano . '
sempre, ogni volta in cui com portamenti che non gli daranno alcun beneficio e probabilmente
nella mischia» ponendosi
in pubblico, queste due dom
ande:
.
ncorderà �
uesto periodo come il più imbarazzante e terrificante
della sua vita.
coraggio il mio pubblico? ,•• ·
• Come posso affrontare con ?
',
,
,
Qual è la differenza fra i due ragazzi, che consenle al primo di
o adottare per conquistarlo .
• Quali comportamenti dev «osare» 1mparando dall'esperienza?
La scioltezza. La disinvoltura.
loro
eranno a fare tesoro delle
Ne l corso della vita, impar un modo
Ovvero la capacità di sentirsi a proprio agio nel parlare di
, quasi per caso, che esiste �
esperienze e scopriranno a empatia,
alle per one. La capacità di «osare». Questo è il primo
parlare e di muoversi che cre � �
particolarmente efficace di uno che
se�(relto che v m egnato, perché solo chi si sente a proprio agio
a, uno che suscita simpatia,
uno che ispira autorevolezz ute paura
coraggw d! osare può essere affascinante.
. Sapranno anche cosa inc
accende la passione e cosi via o altre
ione, ostilità, fastidio, noia
o suscita avversione, repuls
saranno in grado di evitarle.
emozioni negative, quindi o.
sono il codice del fascin
Questi mo di di parlare
un caso concreto.
Ma proviamo ad analizzare
tipica: due adolescenti, il pri
mo � �
nei c rsi di omunicazione e di public speaking
lpotizziamo una situazione sentan ti l.conc<entra ' sullet:cniChe d! comunicazione, come per esempio
, vengono nominati rappre
estroverso, il secondo timido tutti. negh occhi» o «sorridere».
delle rispettive classi. a1re, mentre alcune persone hanno dei miglioramenti
momento all'altro a frcmteg!1i
Entrambi si troveranno da un
19
18
facevano (molte ricerche erano state già svolte in tal senso),
so, non riescono ad
entando lo stesso cor . . quale stato emozionale si trovavano mentre
sostanziali, altre, frequ quanto pmttosto m
non subito.
avere benefici. Almeno ae
scioltezz P
W:lavan�
e quale stato di piacevolezza erano in grado di vivere
o cosa fare, non hanno la
Molti, infatti, pur sapend . Ecco perché il
e dt far vtvere al pubblico.
e «buttarsi nella mischia>>
la disinvoltura per osare i a sentirvi
Per ultimo mi interessava sapere se c'era qualcosa nel loro
insegnarv
esto libro è quello di
primo obiettivo di qu comportamento in grado di generare emozione e di attivare
sempre a vostro agio
davanti agli altri.'
bioenerge- � �
quella ens zione, tipica delle persone affascinanti, di completo
e affonda le sue basi nella � .
Co n il nostro me todo, ch
a parlare in pubblico div
enterete ancor � do m10 e stcurezza nel rapporto con il pubblico, che dava luogo
ti�a, se siete già abituati momento dt al ptacere di sentirsi completamente a proprio agio.
con più facilità il primo �
più sciolti e avvicinerete all'analisi sono emersi i principi attivi della buona comuni­
rsi.
successo nei vostri disco c speaking, caZione, che apprenderete attraverso il modello:
cora esperienza di publi
Se invece non avete an
? ?
ogliervi e sentirvi a v str
agio potrete
grazie ali; capacità di sci 10ne verbale e
codice-+ comportamento-+ esperienza.
lo studio sulla comumcaz
affrontare con successo
non verbale che troverete
più avanti.
due parti: o �� ro, seguendo un percorso a livelli, imparerete il codice
ice del fascino si divide in
Quindi, ricapitolando, il cod . della diSinvoltura e delle emozioni e lo userete nel vostro compor­
.
facendo espenenza. La pratica e le esperienze di successo
i e disinvolti.
• La capacità di essere sciolt ale. consentiranno di giungere al risultato in maniera naturale
modo efficace ed emozion i '
• La capacità di parlare in a una vera rieducazione alle buone emozion .

municazione
Il navigatore della co cosa unisce tutti i migliori public speaker

una specie di
icazione affascinante è �
n· codice della comun
nto: un navigatore in rad� dir�i co
o di � l'ana izzare le persone che venivano pagate proprio
mappa del comportame �
� !
o farlo mentre ar mmo
co gh altn. loro modo dt parlare, ovvero i presentatori e i conduttori
precisione cosa fare e quand
lario delle emozwm, da
studtare esat­ � � ? �
P i fu a v lta dei person ggi politici, soprattutto. quelli
.
Un vero e proprio vocabo elementari. pas;s;t to, qm�dt passa! a studtare lo stile delle persone che
sse sui banchi delle scuole .

tamente come se si ritorna ca potesse m ubbhco pur non essendo professionisti della parola.
da come la scioltezza fisi
Molti anni fa, incuriosito analizzare c era un modo di parlare, di generare emozioni, che
la comunicazione, iniziai ad
essere un fattore vincente nel effi ia,
cac mi'n'•v• tutte le persone particolarmente avvincenti. Alla
sone capaci di parlare con
un vasto campione di per ali fossero ,,�1uco«t ricerca iniziai a trarre delle conclusioni. Ecco le
unicazione>> , per capire qu
«best performer della com
omunavano.
comportamenti che li acc vare
n era tanto quello di rile
L'oggetto dell'analisi no
21
20
il fatto che queste person
e - uno per esprimere concetti empatici che vanno dritti al
• La prima cosa di cui mi accorsi fu fos ser o cuore delle persone
ntaneità, come se
sembravano parlare tutte con spo uno per dire tutto ciò che è serio e istituzionale
evano, quasi come se l'atto
totalmente coinvolte in ciò che dic . - un altro ancora per esprimere entusiasmo e coinvolgi­
e
del parlare fosse un grande piacer che dav ano l
, . a d1.
1de mento.
olt e fisi cam ent e,
• Si trattava di persone sci • Notai inoltre che tutte queste persone non solo usavano diversi
tensioni.
essere a proprio agio, di non avere
enza fra parole, voce e mo- tipi di voce per diverse categorie di argomenti, ma li ordina­
• Manifestavano una grande congru
cere e cre�ibili. vano anche secondo una particolare sequenza di emozioni
vimenti, il che le faceva apparire sin te, ch1aro , dav a l
,. a
1de (un po' come capita con il susseguirsi delle parti di un brano
era pre ciso , po ten
• n suono della loro voce musicale) che sembrava generare in loro e in chi le ascoltava
ne.
di una cura particolare nell'espressio un coinvolgimento emozionale sempre maggiore.
and o par lavano, come se .la loro
• Sembravano provare piacere qu
benessere che le spmgeva • Un'ultima cosa che mi colpl fu il fatto che sembravano non
stessa voce creasse una sensazione di dare peso a problemi e difficoltà, come se avessero un obiettivo
a continuare a parlare.
e neg li alt ri e qu est e dentro di loro che consentiva di superare agevolmente ogni
• Ge ne rav an o em ozi on i in se stesse
burante del discorso per contrarietà.
emozioni sembravano essere il car
�ra le e:noz��ni era no in
sé e per chi le ascoltava. Addiritt
m �olt1 c�s1 mn�scavano Notai anche che d'altra parte esisteva uri codice negativo che
gra do di fungere da potenziante:
ggwre comvolgtmento e accomunava tutte le persone che non avevano successo quando
un moto perpetuo di sempre ma basato proprio sulla modalità contraria' a quella dei
pre più libere man mano
attenzione, e loro procedevano sem comunicatori. Gli elementi salienti di tale codice negativo
che parlavano.
la cosa più impo:tante:
• Andando più a fondo, mi accorsi del
oni «intonate agh �rgo­
queste persone esprimevano emozi
ro a delle categone. I� monotonia, ovvero l'espressione di ogni tipo di concetto
menti>> come se questi appartenesse
i di parlare a seconda �l •· sempre nello stesso modo, togliendo intensità emotiva anche
·

altre parole alternavano modi divers


ssero un vero e propno agli argomenti più importanti
ciò che volevano dire. Era come se ave
ogni emozione, ovvero :Tincongruenza (o daltonismo vocale),4 come quando un
«vocabolario di comportamenti>> per
e cose serie, un altro per politi.co dice: <<Sono molto felice di essere qui>> con una voce
un modo particolare di parlare per dir sarebbe più adatta a dire: <<Come sono felice di avere una
. .

ispirare fiducia, e via discorrendo fam


. .
1gh e prm
. .
c1p ah •wu><:a che mi ronza attorno>>
toccav ano qua ttro
• Durante ogni esposizione, .
nti modi di parlare In arrabbiato in qualunque contesto e per
di emozioni, caratterizzate da altretta f"'""" llu� argomento, come se conferisse loro più autore-
particolare, usavano: .
cif i c o di par lare per dir e cos e alle gre e snppa-
_
un modo spe
tiche
23
22
cazio­

loro ma �he, impr vvisamente, mi sembravano tutte collegate
riguardava gli stili di comuni
Un'ultima considerazione come se Ciascuna alimentasse le altre. ,
sa risu ltava
ni casi la modalità rabbio
ne più aggressivi. Se in alcu Er: come se fosse proprio la presenza di questi elementi a con­
contrario,
nte, in altri sortiva l'effetto .
fastidiosa e controproduce fe;Jre il sen� o di piacevolezza che, facendo stare bene chi parlava,
imp ortanti
roso successo. Con due
dando a chi parlava un vigo gh consent1va di essere più efficace.
precisazioni: E�a giunto il momento, per dirla alla Steve Jobs, di <<unire i

nava solo se veniva percep


ita come �.
punti !>> fra comunicazione e benessere; fra tutte le attività ac­
• la rabbia del parlante funzio cessone che le persone affascinanti svolgono mentre parlano e
a che
chi ascoltava, ovvero qualcos
qualcosa di utile da parte di che sono alla base del senso di piacere e di efficacia.
arringava per il suo bene
difendeva il pubblico o lo
ozi oni
il cod ice del le qua ttro em
• mo lte per son e,-u san do
gli stessi
cedenza, raggiungevano
alternate descritto in pre
, ma con più stile e quindi
con Il codice: efficacia e piacere
risultati di chi si arrabbiava
più autorevolezza.
Abbiarr,to visto ch e l'i�si�me di buona comunicazione e piace­
.
volezz� è CIÒ che tutti nm chiamiamo fascino ed è una condizione
.
l comunicazione
sula essenziale che accomuna le persone che comunicano con efficac1a,
Un nuovo punto di vista .
att1rando 1·1 consenso e gli applausi.
e le
ristica che accomunava tutt
Mi resi conto che la caratte
que lla
e consenso di pubblico era
persone in gra do di ottener
ie di altre
temporaneamente una ser
di parlare svolgendo con
ste attività
compresenza di tutte que codice
attività accessorie. Era la
scinanti.
a rendere quelle persone affa
sem­
i i public speaker esaminati
Avevo infatti notato che tutt
no, di
uralezza, di pensiero, di suo
bravano essere esperti di nat
enza, di
di rilassamento, di congru
sblocco fisico, di emozioni,
re com­
. Oltre evidentemente a esse
musicalità, di buon umore
parlavano.
petenti nell'argomento di cui e
speaking pongono l'attenzion
Di solito tutti i libri di public
dove guardare, come vestirsi
eccetera. efficacia piacere
su cosa dire, cosa non dire,
nifestare
o sull'uso della voce, sul ma
Io invece mi ero concentrat
vano .
queste attività accessorie face
naturalezza e benessere perché
e la
avevo approfondito durant
riferimento a discipline che
ved ere tra
avevano niente a che
vita, che apparentemente non
25
24
ino è quell'insieme di compor
­ �cacia e chi perseguiva l'efficacia lo faceva spesso a scapito
all' e
Ricordate: il codice del fasc
ono di: d�! piacere. Eppure stavo iniziando a capire che queste due disci-
persone che li possied
tamenti che consentono alle .
plme, apparentemente slegate l'una dall'altra,. una volta messe 1n
.
prio agio co� tatto erano m grado di spiegarsi (e in alcuni casi migliorarsi)
• essere sempre sciolte e a pro ,
sé e negli altri reCiprocamente.
• saper generare emozioni in
do efficace. . L'�vevo notato migliaia di volte, anche su me stesso: ogni volta
• sapere sempre cosa dire in mo
m cm le persone parlavano provando uno stato di benessere ' le
.
loro parole acquisivano una forza e un'efficac1a sorprendenti
. · .
.

cazione e benessere grazie alla creazwne di emozioni.


Unire i puntini fra comuni

Il desiderio di in ividuare, inconsciamente, un punto di con­
s _
a volta il discorso di Steve Job tatto fra comumcaz wne e benessere mi portò a metà degli anni
Quando ascoltai per la prim
lare
una specie di déjà vu. In partico
alla Stanford University ebbi

nire i puntini>> fra attività app
fui molto colpito da come !'«u il
gli avesse consentito di crea re
rentemente slegate della sua vita
computer Maclntosh.
olo, era accaduto anche a me.
Qualcosa di simile, nel mio picc
enta­
radiofonico, doppiatore, pres
Dopo essere stato co.nduttore
rto di vendita e di pub lic spea king,
tore, formatore, batterista, espe
la
discipline psicologiche, verso
studioso di alcune particolari
conto che tutte le esperienze che
fine degli anni Novanta, mi resi
della
li anni sull'uso professionale
avevo maturato nel corso deg
mi
entari, doppiaggio eccetera)
voce (radio, pubblicità, docum
cetti della comunicazi one non
permettevano di spiegare i con
pratica.
solo a parole, ma anche nella
Infatti, usando la voc e e la comunicazione non verbale con
.
vivente di quanto stavo dicendo
trasporto, diventavo testimone
ato, per motivi assolutamente
Per tutta la vita mi ero interess
e:
casuali, a due tipologie di disciplin


quelle che ci consentono di comunicare meglio
• quelle che migliorano la qualità della nostra vita.

Due famiglie di discipline che di solito <<non si parlavano>>: i L'insieme delle discipline la cui combinazione è alla base
teorici del piacere e del benessere sembravano non interessarsi del metodo FouRVOICECOLORS®.

27
26
capire p�rch� tutti ne comprendiamo l'efficacia, sono estrema­
todo che insegna a
em ila a cre are Fo uR VOicECOLORs®, il me . da mettere in pratica. Che cosa significa «parlare
mente difficili
Du
po di migliorare le
i con la voce allo sco
creare buone emozion al cuore delle persone>>? Quali muscoli dovrò muovere, che voce
ni influenzato da
azi on i. E, ine vit abi lm ente, nel realizzar!o ven dov�ò pr� durre? Dovrò forse sintonizzare il mio cuore con quello
rel
tutto ciò che avevo vis
suto fino a quel mome
nto.
�egl� altn., E quand'anche fosse, come si fa? Parlare con il cuore
sigmfica las�iarsi andare, essere autentici, veri . . . E come si fa se
mentre parhamo siamo già impegnati a cercare di non fare una
nicare meglio
Essere sciolti per comu brutta figura?

biarti la vita e La .

C�mpresi c e quello che avevo definito un «sistema per scio­
Dopo la pubblicazione
de La tua voce può cam �hersn> a?dava m realtà a lavorare su zone molto importanti del
e libri su FouRVorcE COLORS®, e dopo
voce verde della calma, i du o hng�agg w, �onsentendo a questo di fluire sciolto e spontaneo.
più spesso c sa . .
sono domandato sempre Ideai qumdi un nuovo modello teorico-pratico de! II' nguagg w,
innumerevoli corsi, mi
la comunicazione . . . .
in particolare stimolasse
il benessere, e non solo che t�ov�ret� nei capitoli seguenti: è il sistema preparatorio irri­
pre più persone
entava il mio metodo. Sem nunCiabile di FouR.VmcECOLORs®. Un modello second01'l qua le
espressiva, di chi sperim
to felice>>.
e quando parlo, mi sen prlllla di generare buone emozioni in te e negli altri' devi essere
mi dicevano: «Sto ben ·

rcizi che facevo


avevo creato molti ese
Ne l corso degli anni completamente sciolto.
arsi all'uso spon­
come sistema per prepar Un altro tassello andava ad aggiungersi al «codice>>.
svolgere nei miei corsi
molto peso a questi "_lesso insieme buona parte delle teorie sulla comuni­
e. Non avevo mai dato Avevo
taneo e fluido della voc
di riscaldamento.
solo come un sistema e di quelle sul benessere, e da questa unioné•era scaturita
esercizi, li consideravo
sone dicevano di
averli eseguiti che le per «super t� oria>> che univa i puntini in una ipotetica strada che
Eppure era proprio dopo
importanti per il
vevano quindi essere più portava al benessere.
stare molto meglio. Do . .. .
sato fino ad allora.
ne di quanto avessi pen . . Una super teoria che spiegava come:
processo di comunicazio nella didat­
che la grande mancanza
Con gli anni avevo capito
veniva fornito un
consisteva nel fatto che comunichi bene, più aumenta il tuo benessere
tica del public speaking
hi e indicazioni
codice razionale (sii em
patico, guarda tutti negli occ aumenta il tuo benessere, più comunichi bene.
vero, veniva detto
fisico-emozionale. Ov
simili) ma non quello
si spiegava come.
one emozioni, ma non
che bisognava creare bu
icazioni che si
to, esistono alcune ind
Per andare nel concre
esempio quella
comunicazione, come per
approfondire il tema di questo capitolo ascoltate la traccia 2
apprendono nei corsi di «Un �odtce per diventare affascinanti>> e seguite le indi-
tante il contatto _CD
occhi per mantenere cos
di guardare tutti negli t che VI darò.
ere e rcda•tiv:am.ente :'
o semplici da comprend
con le persone, che son
pratica.
semplici da mettere in
esempio queua .
indicazioni, come per
Esistono invece altre
endo semplici
le persone>>, che pur ess
di <<parlare al cuore del
29

28
• Il codice del fascino è quell'insieme di comportamenti che
Punti chiave
11 codice del fascino - consentono alle persone che li possiedono di:
essere sempre sciolte e a proprio agio
parla conquista.
• La ersona affascinante quando e sicurez�a personale pos­ saper generare emozioni in sé e negli altri
• Tutie le persone dotate di fasc ino
com um caz
_
lon e abbmata
. sapere sempre che cosa dire in modo efficace.
effi cac ia nel la
seggono una grande .

a una spiccata piacevolezza. le esercttandosl �UI c�m­


. .
• Diventare più affascinanti è possibi persone dotate di parti CO�
le
ortamenti che accomunano tutte possono essere appresi
fare magnetism ticolare «codice>>che
o, com por tam ent i
Note
proprio <�v�cabolano del\ �
.
studiando un par .
• Il codice del fascino è un vero e L In questo libro il concetto di fascino slegato dall'uso che se ne fa
ude tutti l comportamenti è
voce e dei movimenti>> che racchi normalmente in ambito estetico. La persona affascinante qui descritta
visibili di una persona affascinant e «elenco meccam. �o
e. .

,11 non è necessariamente la stessa persona che riesce a fare molte conquiste
nde anche _ ll co�lce e a
sem plic
• Il codice del fascino non è un . _ con l'altro sesso o che vive nella frivolezza narcisistica di ammirazione
tirsi a propno ag�? · .
com por tam ent i cor rett i>> ma com pre
del proprio io: la persona che intendiamo conquista gli altri grazie alla
spontaneità e della capacità di sen una persona gl� «SCIOlt a forza dei suoi valori.
che
• La persona affascinante non è altro sintesi traendo msegna­ 2. Ho potuto realizzare il metodo che troverete nel libro grazie alla
una
e spontanea)) che ha saputo fare mia formazione personale nella bioenergetica: una tecnica psicofisiologica
� e apprend;r� l
.

menti dalle sue esp
Per diventare affa
erie
scin ant
nze
i non è qui ndi suff � cien
. _
.
sviluppata dallo psicologo Alexander Lowen che consente di giungere a
a acquiSire li «COdice e a uno sblocco fisico delle emozioni attraverso alcuni partic�lari esercizi.
comportamenti giusti: occorre prim
3. Fra le persone che ho analizzato, in Italia spiccano personaggi dello
scioltezza e della naturalezza)). �mozl. �nl,. che accomuna
di generare spettacolo come Raffaella Carrà, Corrado Mantoni, Pippo Baudo, Enzo
• C'è un modo di parlare,
tutte le per son e par tico larm ente avvincenti. . 1cofltor,a, Paolo Bonolis, Michelle Hunziker, Alba Parietti e Gerry Scotti, e

• La persona affascinante, mentre par vità


neW
la:
atti
;,
�1�;.��ÌirtiBettino Craxi, Enrico Berlinguer, Giorgio Almirante, Alessandra
Negli Stati Uniti i conduttori Larry King e David Letterman,
è immersa completament
e .. :
è sciolta fisicamente e a
proprio agio i presidenti Ronald Reagan, Bill Clinton e Barack Obama.
prova piacere 4. Vedi Ciro Imparato, La tua voce può cambiarti la vita, Sperling
si sente libera Kupfer, Milano2009, o La voce verde della calma, Sperling & Kupfer,
ara .
ha una voce potente, precisa e chi ·rvruan1o201 L
blic p gen era ndo em oZIOni.
coinvolge il pub
intona le emozioni agli argomenti
ha più voci, una per ogni emozione
ordina le emozioni in sequenza.
la, sv�lge contemporanea­
_

• La persona affascinante, m�n�r� par


essone.
mente una serie di altre attiVIta acc

31
30
PARTE SECONDA

Sciogliersi, sbloccarsi
e rimanere autentici
3

Un sistema automatico
che lavora per voi

«Una cosa straordinaria che colgo a ogni corso di Ciro


è che non c'è persona che non ne esca completamente
trasfqrmata, migliorata, sciolta,-finalmente libera di essere,
di provare e di mostrare le proprie emozioni, e vivendo,
soprattutto, solamente emozioni positive.»
ALBERTO

Come ottenere risultati da questo libro

Da questo momento in poi inizia la parte pratici!.


.
Per questo motivo l'ho concepito come un corso di formazione,
ovvero immaginando che foste in aula con me.
Quindi vi farò fare esattamente ciò che fareste in un corso
utilizzando un principio fondamentale dell'apprendimento: ogni
cosa che faremo insieme costituirà la preparazione per capire
realizzare quella successiva. È dunque un percorso, facile e
coinvolgente, basato su livelli progressivi di miglioramento.
So che molti fra voi vorrebbero passare subito agli argomenti
ritengono più interessanti o curiosi, tipo: «Cosa devo fare
:qttan,do non conosco il mio pubblico?>> oppure: «Come devo
:$tltdiare tutto per non dimenticare nulla?» Non preoccupatevi,
troverete più avanti. Ci arriveremo quando sarete preparati a
sufficien1za per far sl che diventino «automaticamente» una parte

35
Tutto il programma è stato studiato e testata per consentirvi
è quello di imparare a ricevere
t obiettivo finale, come sapete,
indicazioni pr�tiche contenut�
di arrivare a un risultato pieno e duraturo.
applausi. Ci riusciremo grazie alle
un vero e proprio "m�nuale d�
E ora, entriamo nel vivo.
nel libro, concepito per essere _ .
uten zione>> del ling uag gio, una speCie d1 <<hbretto di
uso e man
parla».
istruzioni del cor po umano che Verso il public speaking ottimale
sato per voi.
Ecco il programma che ho pen
Ritengo doveroso iniziare questa seconda parte del libro, de­
dicata all'arte di sciogliersi, sbloccarsi e rimanere autentici, con
una considerazione che spiega perché l'ho creata.
china del linguaggio, cioè
• Primo livello: conosciamo la mac Molti libri sul public speaking, cosi come molte presenta­
inconsapevolmente quando
tutt i gli elementi che usiamo zioni di corsi sull'arte di parlare in pubblico, contengono frasi
3 del CD.)
parliamo. (Capitolo 3; traccia come queste:

e il corpo mentre parliamo.


• Secondo livello: impariamo a usar Volete imparare a parlare in pubblico con efficacia?
285; tracce 4-11-12-13 del
(Capitolo 4; esercizi 1-2-3, pp. 283- Volete sapere come dovete tenere le mani?
CD.) Come mettere le braccia?
Dove guardare?
·,
ei e a sentirei a nostro agio.
• Terzo livello: impariamo a scioglier Come capire se chi avete di fronte è attento?
tracce 5-6-14 del CD.)
(Capitoli 5-6-7-8; esercizio 4, p. 286; (E cosi via.)
Allora acquistate questo libro...
siguificato a ciò che dicia­
• Quarto livello: impariamo a dare
9-11-12, pp. 287-294; tracce Sono tutte indicazioni giustissime. Sono le stesse che insegna­
mo. (Capitolo 9; esercizi 5-6-7-8-
CD.) rono a me tanti anni fa quando frequentai da discente il primo
7-8-15-16-17-18-19-21-22-27 del
di public speaking.
nizzare cosa dire. (Capitolo Tuttavia, rischiano di essere elementi che bloccano anziché
• Quinto livello: impariamo a orga
298; tracce 23-24-25-26 del sblocca1:e. Infatti spesso vengono interpretati male, come quando
10; esercizi 13-14-15-16, pp. 295- ·

dito punta la luna e l'ignaro guarda il dito.


CD.)
Se devo pensare a dove metto le mani o le braccia, infatti,
o discorso importante. .foi�lieJrò piacere al momento che sto vivendo e smetterò di essere
• Sesto livello: real.i.zziamo il nostro prim
298-300; tracce 26-27-28 '#llìe<tce. Proprio ciò che fanno molte persone che, dopo aver
(Capitolo 10; esercizi 16-17-18, pp.
!frE:quent:ato uno o più corsi di public speaking, passano il loro
del CD.)
ad autoanalizzarsi mentre p'arlano per capire se stanno

37
36
osciam� per
icazioni ricevute. Le rico?
Parlare, un atto complesso fra istinto e cultura
applicando al meglio le ind �
il loro sguardo nervoso, i
movimenti a scatti, l' e cess � lVa a tenzwne
ress1ve. Sono Parlare è un atto di estrema difficoltà. Forse è l'atto di maggiore
ue domande un po agg
all'interlocutore, le contin
. Ma in questo complessità e intelligenza dell'essere umano.
attente a mille particolari
state addestrate a stare
meglio, finiscono con il p
�rlare peggio. Nessuno ci fa caso, ma quando parliamo usiamo contempo­
modo, per cercare di parlare
occuperemo propno d1 co
_
�e creare raneamente:
In questa seconda parte ci _ nostro corpo s' muov :
iche affinché il
le condizioni psicofisiolog
le, sponta neo , ricc o di piacere ed efficacia.
.
Perc e � • voce
in modo nat ura
e si muove m • emozioni
sciolta guarda, cammina
è vero che una persona
sa a cosa sta • movimenti
ce proprio perché non pen
modo naturale. Ma ci ries • parole
are.
. facendo e si lascia and ivano pro- • argomenti.
ore, dove i problemi arr
Esattamente come in am
prio quando pensiamo di
poter comandare e cose � con la mente.
La complessità è data dal fatto che questi elementi, che in genere
sare . . . tutto funz wna.
Appena smettiamo di pen .
a far e (pe r ese mp io gua �
r are negli combiniamo insieme senza farci caso, in realtà appartengono a
Non serve pensare a cos
mparare mondi diversissimi. Infatti:
lare in un certo modo): pen
occhi le persone o gestico devono
ti
blico, i movimenti corret
davver o a parlare in pub · • La voce, le emozioni e i movimenti con cui nas�iamo appar-
diventare parte di voi. brano
'
tengono al mondo dell'istinto.
le tecniche che vedremo sem
Paradossalmente, molte del
lic speaking. • Le parole e gli argomenti che acquisiamo durante la vita
con il fascino e con il pub
non avere niente a che fare
i la cera, togli la cera>> dal film
Karate Kid?1 appartengono al mondo della cultura (e quindi della razio­
Avete presente la scena «Da
na mettendo nalità).
le imparare il karate, si alle
Daniel, il ragazzo che vuo
la destra.
no sinistra e togliendola con
la cera sulle auto con la ma , sono
cap isce Parlare è difficile perché i due mondi sono governati da logi­
i, che lui inizialmente non
Non sa che quei moviment
ali del karat�.
. che differenti. A riprova di ciò spesso, mentre parliamo, l'istinto
proprio quelli fondament
f�r� cose
. .
vorrebbe dire una cosa e la cultura esattamente il suo opposto.
voi cap iter à qua lcos a di molto s1mile: arnverete a
A
d!Sl�vol­ Un esempio classico è quando qualcuno a parole esclama: <<Sono
tra capacità di parlare con
importantissime per la vos
cacia. E felice di essere qui», mentre il suo corpo, irrigidito dalla timidezza,
iate coscienza della loro effi
tura senza che all'inizio abb
dicendo: <<Voglio andarmene!»
questo motivo.
funzioneranno proprio per .
cca-
, com inc iam o il nos tro viaggio alla scoperta de1 me Per questo motivo, la principale caratteristica del bravo public
E ora
. sv•ealker consiste nel saper creare armonia fra istinto e cultura.
sentire a nostro agio.
nismi segreti che ci fanno
I più bravi oratori sembrano fondere cultura e istinto in un
indissolubile.' Non hanno bisogno di pensare a cosa fare:

39
38
tura di pensiero che ci consentirà di creare il nostro personale
sembra che il loro corpo sia più veloce del loro pensiero, che istinto
le sia allenamento alla spontaneità e all'efficacia. .
e preparazione siano fusi insieme, che. il pensiero raziona
assente. In altre parole, il loro corpo è diventa to portavo ce della

loro competenza.
Il Sistema Automatico del Linguaggio
Come riescono a fare ciò? Grazie al codice del fascino, ovvero
quella capacità di combinare insieme con armonia e congruenza
il mondo dell'istinto con quello della cultura, facendo in modo

Ognu o di noi possiede il suo unico, personalissimo, Sistema
in Automatico del Linguaggio.
che il primo sia la rappresentazione fisica del secondo e crei
credibi lità. Che c� s'è? È uno stato d'essere. È la nostra capacità, in questo
chi ascolta la percezione di efficacia, piacevolezza e .
!Stante, d1 parlare. Di compiere o non compiere spontaneament
Insomma, noi risultiamo affascinanti quando il nostro corpo e
per azioni legate al linguaggio.
diventa l'esteriorizzazione di ciò che sappiamo e garantisce
Misura quanto siamo in grado, in questo momento . di com­
la nostra competenza.
Acquisire il codice del fascino è possibile, a patto di avere molto :
binar� insieme con naturalezza ed efficacia tutti gli lement
i
ver�ah e non verbali che usiamo contempòraneamente quando
chiare queste due semplici indicazioni:
,parhamo: voce, espressioni facciali (cioè la rappresentazione
fisica
delle emozioni), movimenti, parole, argomenti.
• impara a sentirti sempre naturale e a tuo agio
Questi scaturiscono automaticamente, senia essere decisi dan­
• impara a generare emozioni con ciò che sai.

do di noi un'impressione di efficacia o di debolezza peli'el quio
e consentendoci di provare piacere o meno quando parliamo.
Saper parlare in pubblico con spontaneità, sentendosi a proprio
agio, può diventare una cosa semplicissima, a patto di allenarsi
Conoscere il funzionamento del Sistema Automatico del Lin­
guaggio co�sente di i�parare rapidamente come avere sempre
con gli strumenti giusti. .
una comumcazwne sc1olta e fluente.
Il viaggio verso il codice del fascino inizia con la scoperta di un
La caratteristica peculiare del sistema è quella di considerare
apparato molto complesso: il Sistema Automatico del Linguaggio. la
comunicazione umana come un tutt'uno inscindibile dato
Èun concetto assolutamente nuovo, presentato per la prima dalla
combina�ione di voce, emozioni, movimenti, parole e argom
volta in questo volume. L'ho ideato per dare una struttura logica enti.
I�fattl, : ssendo un sistema,' i suoi elementi interagiscono
all'interazione fra le differenti componenti del linguaggio, e nel
di loro mfluenzandosi reciprocamente.4 Ov vero, se le
contempo per avere un modello che consentisse di sviluppare una cose
· v'mnn bene mentre parliamo tutto ne beneficia: voce; emozio
didattica della spontaneità e della naturalezza, da sempre difficili ni,
parole, argomenti. Ma allo stesso modo, non appena
da raggiungere dopo un corso di public speaking. .
·
. una parte del nostro argomento, la voce diventerà
L'intento è quello di colmare una delle esigenze più sentite
insicura, i movimenti impacciati e via discorrendo.
dall'essere umano: quella di sentirsi a proprio agio di fronte
Più avanti vedrem o che possiam o diventare bravi oratori
agli altri.
Il Sistema Automatico del Linguaggio è proprio quella strut- migliorando i collegamenti fra memoria ed elementi del

40 41
o che il siste�a Auto�atico
de � Al di là della divisionefra voce, parole e movimenti
linguaggio. Quindi, se vogliam . azwne fra gh ele ent1
fetta coordm �
Linguaggio ci aiuti con una per e g mste, Mi è capitato spesso, nella. mia attività di formatore, di cono­
lo. Infatti, facendo le cos
del linguaggio, dovremo allenar .
. Lo scere persone che avevano frequentato molti corsi di formazione
e sempr� a nostr� van tag gw
possiamo insegnargli come agir
prio quello di
. �
a1utarv1 ad a destrare e che davano l'impressione di parlare in maniera meccanica, finta,
scopo di questo libro è pro come se in quel momento fossero con la testa da un'altra parte 0
a vostro
Linguaggio affinché lavon
il Sistema Automatico del come se mente e corpo fossero sconnessi.
catori eccellenti.
favore rendendovi comuni Perché capitava questo? Perché stavano cercando di mettere
insieme le parti anziché concentrarsi sulla piacevolezza della
istruito
Un hardware vuoto che va comunicazione.
na Molto di ciò che si è insegnato negli ultimi anni nasce dai già
Il Sistema Automatico del Lin
guaggio non possiede in sé alcu
uito. citati studi pionieristici di Albert Mehrabian, ovvero dalla ricerca
un hardware vuoto che va ist:
forma di intelligenza: è come
, date dalla nostra espenenza, che quantificò l'influenza percentuale di verbale, paraverbale e
· È solo un insieme di istruzioni co­ non verbale sulla credibilità della comunicazione. Un lavoro di
sone verso il fallimento della
che in alcuni casi porta le per nto utilità estrema, che ha fatto capire il peso della comunicazione
il successo, a seconda di qua
municazione e altre volte verso non verbale quando parliamo.
iamo avuto gli abbia insegnato,
la sintesi delle esperienze che abb ore. Tuttavia, da quel momento la pressoché totalità della forma­
un pubblico porta gioia o terr
per esempio, che la visione di � zione mondiale si è concentrata su c.ome mettere insieme le tre
o del Linguaggio a f�r sì he
Quindi, è il Sistema Automatic

di salire su un palco, graZie a l
as­ componenti, dimenticando che quando comunichiamo siamo
una persona possa avere paura nze unici, integri, totalmente coinvolti in quel che diciamo.
di parlare e il ricordo di espene
sociazione inconscia fra l'idea È come se, mentre guardate la scena di un film, io vi raccon­
di disagio. tassi cosa c'è scritto sul copione, come sono state posizionate le
ni di timidezza creerà compor-
Se durante la vita riceve istruzio e
oni di estroversione creerà person da presa e come sono stati realizzati gli effetti speciali.
tamenti timidi; se riceve istruzi rito. Non appena cercherete di capire come il regista ha messo insieme
o morale e senza nessun me
estroverse. Senza alcun giudizi a le tre parti uscirete dalla magia del film.
ida è esattamente identica
In altre parole, la persona tim
ggio In questo libro viene proposta una visione olistica del nostro
Sistema Automatico del Lingua
quella estroversa: ha solo un modo di comunicare. Una visione che si differenzia rispetto al
istruito diversamente. mondo della comunicazione tanto quanto il medico olistico si
un comportamento timido e
Tecnicamente, la differenza tra da quello tradizionale. Se ho un problema epatico
­
consiste principalmente nell'im
un comportamento estroverso è solo sul fegato che dovrò intervenire, ma su tutto il siste­
tre parla. L'imbarazzo è dovuto
barazzo che il timido prova men ma-individuo di cui il cattivo funzionamento del fegato è una
ra di sbagliare, si autoanalizza
al fatto che la persona, per pau
con scioltezza. E questo succede (rn�mif'est:azi<me parziale.
continuamente invece di parlare Preparatevi quindi a una nuova visione della comunicazione.
public speaking.
anche se ha frequentato corsi di

43
42
• �a memoria a breve e a lungo termine'
Un nuovo paradigma. n verbale,

l comportamenti del linguaggio, ovvero: ,
verbale, paraverbale e no
Non più comunicazione di noi e ciò voce
one fra ciò che è dentro
ma piuttosto differenziazi - emozioni
che è fuori di noi. una voce, movimenti
un momento che esistano
Provate a dimenticare per n verbale e parole
ti, una comunicazione no
dei contenuti, dei concet estroversi, - argomenti.
altro aspetto: diventare
focalizzatevi invece su un
che sentite. Solo
esp rimere al lOO% quello
bu tta re fuori tut to,
in grado di parlare davver
o in maniera �og?etto del Sistema Automatico del Linguaggio è la capacità.
e unicamente cosl sarete d'l nusCire a parlare in maniera fluida> sciolta> sapendo umre tuttl .

efficace e affascinante. , perché


vare piacere mentre parlate grl el ementl che Cl consentono di comunicare
o o

E soprattutto inizierete a pro


il piacere è strettamente leg
ato all'assenza di controllo
razionale. �::� � i �
zione verbale e non verbale ve gono considerate

Ovvero non concentrarsi


su ciò che si sa, ma lascia
re che fluisca co �sieme, . m quanto ogni elemento del linguaggio è
l egato agl1 altri.
automaticamente. arlie Parker,
il grande sassofonista Ch Secondo il Sistema Automatico del Linguaggio corpo e mente
Esattamente come diceva z più libera:
. .
del bebop, la forma di jaz sono �lementl uniti indissolubilmente in un sistema e il pubi'!C
uno dei padri fondatori dimentica
a e sul tuo strumento, poi speaking consiste nell'<<imparare a creare un'unwne fra la me-
<<Impara tutto sulla music
.

come ti detta
sullo strumento e suona . e la comunicazione».
tutto sia sulla musica che
morta
Per concludere:
il tuo animo». ssioni
di aiutarvi a eliminare le sci
Il mio compito sarà quello ici, irripe- .
iale del vostro fascino. Un
·

Il linguaggIO .
ed esprimere il pieno potenz ' è un sistema che unisce voce emozwm, movl-
• .
'
. m
. un insieme indissolubile
tibili, perfetti cosl: voi. menti, paro1e, argomenti, ·


Il suo presupposto è quello di rendere visibile ciò che abb'1amo
gio . .
a Automatico del Linguag . mamera
Come funziona il Sistem m memona m . efficace e congruente.

nuovo
Linguaggio rappresenta un
Il Sistema Automatico del ne.
meccanismi di comunicazio ·

angolo di osservazione dei mon­ Ricordate: non .è possl'bile .are


" un buon discorso in pubblico
te la differenza che esiste tra
Pur considerando importan raz ion ale
.
... >e nlon SI è abituati a farlo, se non c'è allenamento.
o
oni, movimenti), e mond
do istintuale (voce, emozi esalta Per qu�sto moti:'o, ora inizieremo la nostra preparazione all'arte

punto di osservazione non


(parole e argomenti), il suo ins iem e. m pubbhco addestrando il Sistema Automatico del Lin­
rio le considera già unite
la loro fusione, ma al contra
guaggio si occupa dell'interazi
one �
a av�re una connessione perfetta fra memoria e strumenti
Il Sistema Automatico del Lin comumcazwne e a usare voce, emozioni, movimenti, parole e
nti:'
fra due tipologie di eleme
45
44
Dato che, come abbiamo visto, parlare è un'attività fisica, ve­
diamo ora quali e quante cose può comunicare il nostro corpo, a
volte a nostra insaputa, per prepararlo a essere nostro fedele alleato.

INDICAZIONI PER IL PASSAGGIO DAL PRIMO


AL SECONDO LIVELLO DI PREPARAZIONE

Siamo giunti alla fine del primo livello «Conosciamo la mac­


china del linguaggio>>. Ora sappiamo che il linguaggio è gestito da
un sistema automatico e che affinché la comunicazione sia sciolta
è fondamentale che le sue componenti siano allenate a interagire
armonicamente fra loro.
Siamo pronti per passare al secondo livello <<Impariamo a
usare il corpo mentre parliamO>>.
Qual è l'incidenza del corpo nell'efficacia di ciò che diciamo? A
cosa serve la respirazione? Come riuscire ad·avere dei movimenti
efficaci senza doverci pensare?
del l inguaggio.
oria e i comportamenti
lnterazione fra la mem

Per approfondire il tema di questo capitolo, ascoltate la traccia 3


tanti elementi perfettamente del CD «Sciogliersi! sbloccarsi e rimanere autentici» e seguite le
argomenti come fossero una cosa sola: indicazioni che vi darò.
intonati fra loro.
due step:
Il.nostro allenamento si comporrà di
pletamente, o�ero saper comu­
• Imparare a sciogliersi com
t�ndosl perfettamente a
nicare con armonia e autenticità sen
Proprio agio in ogni situazione pubbhca. . lre
. acqms .
del lin gua ggi o, in pra tica
• I mparare il "ocabolario
• .

m,
. movl��nfl,
·

nar e fra lor o voc e, em ozw


la capacità di into
efficace per ogm tipo;
parole, argomenti nella modalità più
o FouRVOICECOLORS
logia di situazione (si tratta del metod
applicato al public spea k ing).'
47
46
Un sistema autom
atico che lavora per
voi - Punti chiave • Il nostro allenamento si comporrà di due step:
• � � è un atto di estrema complessità,
rlar imparare a sciogliersi completamente, ovvero saper comu­
� us!amo contemporaneamente voce, emozio
infatti quando parl ia-
nicare con armonia e autenticità sentendosi perfettamente
pa ol e ni, movimenti a proprio agio in ogni situazione pubblica
, argomenti. '
• la voce, le emozi impara're il vocabolario del linguaggio, in pratica acquisire
oni e i movimenti,
: ��
p rtengo al mondo dell' istinto;
con cui nasciamo
­ la capacità di intonare fra loro voce, emozioni, movimenti,
�u���:U!Siamo le parole e gli argom
durante la vita, appa
��� parole, argomenti nella modalità più efficace per ogni
rtengono al mondo
del/ � tipologia di situazione.
• la princ ipale caratt
eristica del bravo publi
c speaker cons1.ste
nel saper creare
armon ia fra istinto e
• Per'acqwslr · cultur
· a
· · e ' l codice del fascin
o occorre avere .
queste due semplici mo/to ch lare
indicazioni: Note
.� � mparare a sentirsi semp
re naturali e a propri
o agio
imparare a generare
emozioni con quello l. Nella seconda parte del film il maestro Miyagi insegna al giovane
• Ognu no di - che si sa.
no'' poss''ede ' l suo
. unico Sistema Autom allievo non solo l'arte del combattimento, ma anche tutti gli elementi che
UnguaggJo, che _ atico del
misura quanto siamo compongono la vera filosofia del karate - equilibrio, rispetto e onore -
capaci in questo
mento, di combinare ' mo­
insieme spontanea utilizzando alcune tecniche («Dai la cera, togli la cera, dipingi steccato,
mente e con efficacia
tutf' gr' elementl. .
verbali e non verbal i dipingi casa»), tipiche dello stile di karate goju ryu,
che usiamo contem
raneamente quando po-
parliamo.
• ����� � �
u icaz,· ne umana
è un tutt'uno insciil
dibile- dato dalla
2. Se ci fate caso, la fusione fra cultura e istinto sejllbra essere una ca­
ratteristica che accomuna tutti coloro che sono fuoriclasse nel compiere
mazlone d' voce, emozi
oni movimenti, parole un'attività: il calciatore che fa goal, il musicista virtuoso, il ballerino eccetera.
• lapersona f , esattam ' e argomenti.
Imi'da e
;:� .

o un Slst maAutom
ente identica a quell
atico del Uriguaggio
a estro versa· ha 3, Vedi Ludwig von Bertalanffy, Teoria generale dei sistemi, 1971.

• comun 1care bene


dobb.!amo d.1ventare

istruito diversame te ·
4. Il concetto di sistema riprende uno dei principi fondanti della
. estroversi buttare ,L ,psicc>logia della Gestalt, secondo cui «il tutto è più della somma delle
fuon tutto, esprim '
ere a/ l 00% quello
• Il Sistema Au . che sen t'l amo. singole parti». Un sistema ha le caratteristiche di un intero, un totale,
to atlco del l .ngua
fra due tipologre ':'
d 1 el ementl:
i ggio si occupa dell'
interazione . grazie al fatto che ogni variazione di un elemento dipende dalle variazioni

! a memoria a brev
e e a f�:.mgo termi
ne
. degli altri elementL In altre parole, se noi moltiplichiamo un elemento,
pfodurremo necessariamente una variazione in tutti gli altri elementi.
' comportamenti del lingu
• ��; :���:�
u �
ne v rbale e non
aggio.
verbale vengono cons
5, Ricordiamo al lettare che in questo libro cerchiamo di rendere acces-
sibili aspetti complessi della realtà e quindi inevitabilmente ricorreremo
e iderate
eme, '" quanto ogni
elemento del lingua
.
legato agli altri. ,
gg·10 e ! · semplificazionL Il concetto originale alla base del Sistema Automatico
• Linguaggio presente in questo capitolo è quindi un modello di com­
Non è possibile fare un
abituati a farlo se
buon discorso in
pubbr!CO se non . SI. e, '' J>reJosione, Detto ciò, crediamo che, sia pur nella sua semplificazione
' non c'e
' alienamento. ''e:;positllv a, il concetto di Sistema Automatico del Linguaggio abbia un
di scientificità molto elevato, che auspichiamo possa essere ulte-
··rionne:nte approfondito con ricerche, esperimenti e casistiche.
48

. 49
,
6. La memoria a lungo termine è l insieme di elementi contenutistici
che possediamo in merito a un determinato argomentO e che costituiscono 4
la nqstra competenza. Nella memoria a lungo termine sono comprese
anche le considerazioni che abbiamo di noi stessi e il ricordo dei nostri
Corpo, voce, movimenti
successi o fallimenti durante il processo di comunicazione in pubblico. . . ,
La merrioria a breve termine è invece il luogo in cui vengono «riposti» respiraziOne: i nostri alle
temporaneamente tutti gli stimoli sensoriali che riceviamo dall'esterno
ati
(odori, suoni, oggetti e qualunque altra cosa si percepisca in un certo
istante) nonché quello spazio da cui transitano anche tutte le informazioni
prima di essere immagazzinate nella memoria a lungo termine.
7. Il Sistema Automatico del Linguaggio, infatti, ha un suo vocabolario,
e le «voci» del vocabolario sono le emozioni. Per esempio, se dovrò parlare «�� metodo ti rimette in pace con il mondo. Non
_ c'è
· a un pubblico creando fiducia e sentimento, occorrerà che tutto di me ?Iu biso�no di_ arrovellarsi il cervello per capire come
mte��acciarsi con le altre persone o
esprima elementi universalmente riconoscibili come indici di empatia e come superare gli
attntl... bast� app!icare il giusto cod
di fiducia (la mia voce, le emozioni, i movimenti, le parole, gli argomen­ ice e il sole torna a
s�lend�re. D�v�nt amo cosl più scio
ti), e la stessa cosa capiterà quando e se dovrò cambiare l'emozione che � . lti, più spontanei,
ptù c�n�m�tlcl, PI� Sim patici, più autorevoli, più em­
-- voglio generare. pah. ci, PIU Sicun,, più amorevoli, più
più dolci.»
distesi, p"IU aIIegn,.

ELENA

La preparazione fisica

In questo capitolo deside


ro parlarvi di tutto ciò che
_
:
portante applate sul corpo in relazione all'
è im­
attività di public
.

A ronteremo lo studio del
corpo attraverso sei macro
argo­
mentJ:

' il legame fra il corpo e la


comunicazione
il legame fra il piacere fisi
co e il risultato
�· la respirazione
la voce
• i movimell.ti
la postura.

50
51
a preparare voc� , respirazione
e Anche le parole sono corporee
Lo scopo è quello di aiutarvi
-
sa a punto del Sistema Automa
movimenti per una perfetta mes
Questa è la cosa che mi preme maggiormente sappiate: oltre
tico del Linguaggio. . .
tivo , ana lizz erem o tutt i gli elementi co�pore' alla voce e ai movimenti, anche le parole sono corporee, fisiche.
Per questo mo _ .
altn. Questo è davvero il concetto più importante.
sing olar men te, ma nell a loro interazione c?n tutti gh
non
rci un vero gradimento �a ��
te Il motivo per cui tante persone competenti non sanno espri­
Ricordate: affinché possa esse .
re percepito è un sen so di untcttà mere la loro preparazione deriva proprio da questa semplice con­
del pubblico, ciò che deve esse
Un unico messaggio comuni
cato contemporaneament d �
� siderazione. Molti infatti si preoccupano delle idee, della cultura,
no la stessa c?sa." Voc e, emo zl m, ? dei pensieri, ma non si interessano della rappresentazione fisica
tanti elementi diversi che dico
or­
che suonano msieme come un di queste idee e di questa cultura.
movimenti, parole, argomenti
chestra pe�fettamente accordat
a. Mi spiego meglio. Ipotizziamo che siamo molto preparati
sull'ingegneria navale e stiamo per tenere una conferenza in
materia. Conoscere bene tutti gli argomenti e saperli mettere in
unicazione
· Iflegame fra il corpo e la com sequenza è importante. Ma ciò che sappiamo dell'ingegneria navale
è una rappresentazione mentale, fa parte della nostra cultura e
in pubblico si sa muovere.' Se
C'è poco da fare: chi sa parlare rimane dentro di noi.

segreto fo� se �segnato ne le :
solo questo piccolo ma immenso Le persone capiranno il nostro valore solo grazie al modo in
ti più studenti feh�l e preparat
i.
nostre scuole, ci sarebbero mol cui, con competenza, precisione e autorevolezza, il.suono delle
Il biologo molecolare John Med
ina, nel suo l:bro cerv ��ello .
:
. '

·parole che pronunceremo sull'argomento <<ingegneria navale»


rcizio fisico sviluppi e potenzi
istruzioniper l'uso, ricorda come l'ese · echeggerà nella stanza.
per �ome �ostro cerv�llo è st�
� to
le capacità della mente. Pensate, 1
Il suono delle parole che pronunciamo è fondamentale per
Circa diciannove chilometn a
concep1"to, dovremmo camminare attivare il gradimento e gli applausi.
.
gwrnol. Pensateci un attimo. Perché ho inserito anche le parole e gli
· d"l, b'Isogna muo�
siero, qum
Per migliorare le capacità di pen
d:
argomenti nel Sistema Automatico del Linguaggio? Proprio per­
ue al cervello, arncchend? lo
.
versi. L'esercizio por ta il sang . ché anche le parole e gli argomenti sono corporei. È la capacità
glucosio per produrre energia,

e di oss g�no per assorb:re gh
_ di tradurre i pensieri in parole corporee a creare successo nel
.
i rad!cah hben. Inoltre stimola
elettroni tossici che provocano public speaking.
roni in collega� ento fr a loro
.
la proteina che mantiene i neu
L'esercizio aerobico anche solo
_
due volte a settima�a �mezz�
.
� Nel public speaking non esistono parole, in senso astratto,
esistono soltanto parole pronunciate. Non esistono argomenti,
e aiuta a ridurre il nsch w di
il rischio di demenza in generale .: esisltonto solo sequenze di emozioni fisiche che possono rendere
Alzheimer del 60%. questi argomenti più o meno interessanti. E vibrazioni, che.con
.
Traete da soli ogni conclusione
> · Ja potenza del suono arrivano alle orecchie di chi ascolta .
Se capite questo semplice concetto avete capito quasi tutto

53
52
ciò che dovete sapere sul public speaking. Ricordate: le parole anche grazie alla sua straordinaria modestia (ancora oggi spesso

pronunciate sono la rappresentazione fisica del pensiero; le termina le sue serate dicendo: <<I'm dreamin'», sto sognando) .

parole sono corporee. Potrei farvi innumerevoli esempi d i persone che hanno deciso
di andare oltre le apparenze, studiando per stupire loro stessi e gli
altri. È il caso dei protagonisti di film come Flashdance o Fame
(e, nella realtà, di talent show come l'ottimo Amici di Maria De
La forza sta nell'emozione che proviamo noi
Filippi).

saper creare Ci sono attori e attrici come Meryl Streep, Glenn Ciose, Robin
Molti pensano che il public speaking consista nel
Williams, Robert De Niro di cui è impossibile dire se ci piacciono
emozione nell'altro.
per il loro aspetto. L'unica cosa che conosciamo per certo è il
zza che hanno
Viceversa, uno degli elementi di maggiore sicure
loro fascino straordinario, la loro capacità di provare emozioni e
l'emozione in
i bravi oratori sta proprio nella capacità di vivere trasferirle in chi li guarda.
ola per paura
prima persona, sul proprio corpo, non allontanand : Perché c'è una cosa che il pubblico adora: vedere emozioni
liendo la e ampli ficand ola, allo scopo di
ma al contrario accog vere. Sono le emozioni vere a suscitare gli applausi.
grandi consensi
trasferirla in chi ascolta. Chi è abituato ad avere Volete imparare a creare e trasferire emozioni intense e affasci­
la stessa emo­
di pubblico sa che le persone presto proveranno nanti nel vostro pubblico? Non è difficile, lo diciamo dall'inizio,
·
momento con
zione che prova lui per primo e attende questo basta allenarsi con metodo.
attendere di
trepidazione, tanto quanto un bravo pescatore può Proprio come fece Demostene.
pescare una trota nello stagno. . .
nm a provare
Quando parliamo in maniera coinvolgente siamo
a Automati­
emozioni; l'emozione viene trasmessa al nostro Sistem L'importanza del «come>>: la storia di Demostene
rtamento
co del Linguaggio, il quale a sua volta la traduce in compo
o la nostra
visibile. 11 nostro corpo, la voce, gli occhi, trasmetterann Tutti avrete sentito parlare delle Filippiche, le grandi orazioni
i saper creare
emozione all'interlocutore coinvolgendolo. Quind composte per salvare la Grecia dalle mire espansionistiche di
facilità con
emozioni negli altri si fonda solo e unicamente sulla Filippo il Macedone. Si narra che il loro autore, Demostene, il

la quale noi sappiamo creare la stessa emozione in


noi stessi. grande maestro di oratoria ateniese vissuto tra il 384 e il 322 a.C.,
ni?>>
«Ma chi non ha un bell'aspetto può trasferire buone emozio fosse un uomo di aspetto gracile e malaticcio. Da ragazzo era
da,
Quando durante un corso qualcuno mi pone questa doman stato afflitto da diversi problemi di pronuncia, oltre che da un
che nel malcelato complesso di inferiorità. La sua vita, da giovane, era
mi torna subito alla mente Pau! Potts, un ragazzo inglese
n dorma >> trascorsa frala derisione dei compagni di gioco e l'inconcludenza.
2007 vinse Britoin's Got Talent cantando l'aria «Nessu
momento, Finché un bel �i orno, recatosi ad ascoltare il retore Callistrato
dalla Turandot di Puccini. Una persona che fino a quel
e che che discuteva um. causa in tribunale, fu letteralmente ammaliato
per sua stessa ammissione, si era considerata insigni�cante .
ovatw n, dalla sua capacità oratoria. Non solo. Quando vide di quale fama
dopo la partecipazione è diventata una star da standin
g

54 55
e gloria godeva Callistrato grazie alle sue doti di retore, decise possibile diventare oratori eccellen
ti anche senza brillare per
che si sarebbe impegnato anch'egli per eguagliarne il successo. prestanza fisica. ,
E cosi fece. Cominciò a prendere lezioni da un maestro di L'i ort�nte è iniziare a percepire il public
, �� speaking come
retorica e a esercitarsi tutti i giorni, fino al momento in cui si un attività piacevole ed energizzante.
senti in grado di discutere la sua prima causa, che lo riguardava
direttamente, e che vinse. La sua arma era la preparazione degli
argomenti: egli scriveva e preparava a tavolino ogni suo discorso, Il piacere di parlare
seguendo un filo logico imbattibile nella consequenzialità delle
argomentazioni. Ma il cammino era ancora lungo. Nonostante la La �ente immagina che i grandi orat
ori, dovendo parlare
solidità concettuale, i suoi discorsi risultavano di difficile com­ davanti a 1 .000 persone, sappiano supe
rare stress enormi. Non è
prensione, minati com'erano dall'ansia, dall'insicurezza e dalla così. I bravi public speaker, semplicemen
te, non provano Io stress
cattiva pronuncia. Considerando quante ore di preparazione delle persone comuni. Il loro segreto è
quello di divertirsi mentre
giornaliera investiva nel compito, Demostene era demoralizzato. comunicano, di provare piacere nel trasm
ettere il proprio pensiero.
Per q esto motivo. la
Cosi, un giorno decise di confidarsi con un suo amico, l'attore � sola prospettiva di parlare in pubblico è per
Satiro. Perché mai, preparato com'era, non riusciva a farsi ascol­ loro già fonte di piacere, perché la trov
ano energizzante.
tare? L'amico gli disse: «Ho un iimedio per te. Recitami un passo Ma cosa fa si che proviamo piacere o disa
gio?
.
Nel suo hbro La bussola del piacere Io scienziato Davi
di Sofocle». Demostene esegui, poi Satiro recitò lo stesso passo . d Linden
con pienezza di volume, corposità timbrica, rispetto delle pause. !�
sptega che tutte le attivi à egate alla sopr
av vivenza.�ella specie,
come quella s�ss�ale e l alimenta
Demostene a quel punto si accorse della differenza: sembrava che zione, sono generatrici di pia­
cere (come htansce d.
l'amico avesse declamato un'altra cosa! � sottotitolo Ovvero perchéjunkf ood, sesso,
sudore, mar uana, vodka e gioco d'azzardo
Consapevole finalmente dell'importanza di come un discorso ? ci fanno sentire bene).
Prova�do pmcere nel fare sesso e nel
dovesse essere pronunciato, indipendentemente da cosa venisse mangiare, l'evoluzione ha
garap.ttto �he questi atti venissero reite
detto, si rasò a zero e si chiuse per diversi mesi in una caverna a rati e ha gettato le basi per
la sopravvivenza della specie.
fare esercizio di pronuncia, di tono, di modulazione. La mancanza
dei capelli era per lui una garanzia di permanenza nell'antro: cosi
·

.
�a noi abbiamo imparato a trovare piac
ere anche in altre
conciato non avrebbe avuto il coraggio di uscire.

at IVItà attraverso l'associazione. Spie
ga Lind en che qualunque
.
aztone m grado dt_ produrre dopami
Terminato il suo esilio volontario, continuò costantemente a . na (un neu rotrasmettitore
c�mvolto nei circuiti cerebrali del piac
fare esercizio. Per correggere i difetti di pronuncia e la balbuzie ere) è potenzialmente
piacevole. Lo sanno bene tutti coloro
che, volendo smetterè di
declamava versi con la bocca piena di sassolini o pronunciava ·
passano dalla nicotina - che è un inib
itore del riassorbi-
discorsi correndo in salita.
� ento �ella dopamina - all'attività fisica, che
genera dopamina
Ancora oggi, Demostene è ricordato come un esempio vi­ m mamera più sana. .
vente di come, armati di tanta buona volontà e di costanza, sia Quindi anche il public speaking può esse
re un'attività gene-

56
57
ratrice di piacere, e questo può avvenire per due motivi, uno più mancanza di scioltezza fisica a generare, in chi non è abituato a
strettamente fisico-chimico e un altro psicologico. parlare in pubblico, un senso di imbarazzo. .
Innanzitutto è provato che fare attività fisica mette in moto La persona timida tende a essere rigida muscolarmente, esat­
una serie di processi biochimici rappresentati dalla produzione tamente come una persona che ha portato il gesso a causa di una
di endorfine, dopamina e serotonina, tutti neurotrasmettitori fratt�ra. E co �e chi toglie un gesso dopo 2 mesi di degenza non
legati al piacere. Quindi è altamente probabile che questo capiti può 1mprovv1samente iniziare a correre, allo stesso modo chi è
anche dopo un'attività di public speaking effettuata con grandi rigido fisicamente non può essere sciolto su un palco. Non a caso
movimenti per un periodo prolungato. si parla di persona <<ingessata>>.
Inoltre; a causa della forte tensione con la quale la maggioranza La timidezza è il gesso dell'espressività.

delle persone affronta l'esperienza di parlare di fronte a un pubblico Chi non è preparato ad avere una buona respirazione, una buo­
numeroso, riuscire a farlo creando attenzione in chi ascolta è in na gestionè degli spazi quando cammina, una buona rilassatezza
grado di provocare uno stato di grande piacere. Come quando si �
quan o si muove, una buona gestione dei movimenti, quando
proya sollievo dopo uno scampato pericolo. parla m pubblico vivrà uno stato di tensione, un aumento del
La percezione di piacere viene attivata grazie alla presenza di battito cardiaco, una respirazione sempre più accelerata.
segnali positivi di carattere relazionale, come lo scambio di sorrisi,
.

E è quindi lavorando sul corpo, sulla scioltezza, sulla coor­
vedere le persone annuire e avvicinarsi e altri segnali d'interesse. dmazwne dei movimenti, sulla respirazione diaframmatica che
Conoscendo le modalità per suscitare questi comportamenti � �
avremo mo o di esprin;er� la n?s ra personalità al !OO% po­ :
.
tremo avv1cmarC1 . ali ,ob1ett1vo d1 ncevere applausi.. Esattamente
nel pubblico (ricordate quando nel primo capitolo parlavamo
·,
di parlare al pubblico?), basterà ripetere questa esperienza un come fanno le persone più affascinanti.
numero sufficiente ·di volte perché, al solo pensiero, cominci a
generare in noi uno stato di ottima energia.
Proprio quello che provano tutte le persone che amano parlare Saper comunicare con il corpo
di fronte a un vasto pubblico.
Ognuno di noi ha il suo carattere, frutto della combinazione
di t�nti fattori, ma fisicamente siamo tutti più o meno uguali
.
Abb1amo un viso, braccia, occhi, gambe, postura, modo di cam­
La timidezza è l'effetto, non la causa
minare, sorriso.
Allora perché le persone quando parlano possono ottenere
I legami fra attività fisica e piacere ci chiariscono anche un . . .
nsultat1 d1ve�sissimi se non addirittura diametralmente oppost
aspetto importante della timidezza. i,
non per esempio quando raccontano una barzelletta?
Quando una persona che si definisce timida dice che
prova, in Semplice. Pur non essendo diversi gli uni dagli altri, alcuni
ama parlare in pubblico a causa del disagio fisico che
> samn1o �sare meglio quanto possiedono: hanno imparato a uti­
realtà confonde la causa con l'effetto.
lizl:are li loro corpo per comunicare. I-migliori public speaker,
Non è la timidezza a generare il disagio fisico, è piuttosto la

58 59
un �orriso razione. Senza scendere nei termini medici, possiamo dire che
hi, due braccia, una bocca e
infatti, pur avendo due occ .
esiste una respirazione clavicolare, una respirazione costale e una
o in gra do di usa rli in una maniera tale da nusore
come tutti, son respirazione diaframmatica.
create
a loro grazie alle emozioni
a generare consenso intorno Vi siete mai chiesti come respirate? Bene, se quando inspirate
vimenti, voce e parole.
dalla combinazione di mo le vostre spalle si alzano e gonfiate il petto verso l'alto, state uti­
azio­
ni sono il frutto della combin
Ovvero, dato che le emozio
vi publi� lizzando una respirazione clavicolare e costale, ovvero gonfiate la
della comunicazione,' i bra
ne di tutti gli elementi fisici parte superiore dei polmoni.
acc ordati
questi siano perfettamente
speaker riescono a far sl che . Ciò che forse non sapete è che i polmoni, per la loro confor­
nmeranno
. Per esempio, quando esp
verso un unico significato
neamente u?a v�ce gioiosa

, �n so mazione, sono più stretti in alto e più larghi in basso. Per questo
gioia, sapranno usare sponta . motivo, la parte superiore può contenere un terzo dell'aria com­
. gioiose.
, movimenti giOIOSI, paro!�
gioioso, una postura gioiosa plessiva, mentre la parte inferiore gli altri due terzi. Se la vostra
ne è
re migliorata e questo hbro
La comunicazione può esse respirazione è di tipo superiore, come quella della maggior parte
sempre
ortante che questa avvenga
una prova. Ma è molto imp delle persone, voi respirate con un terzo delle vostre potenzialità.
a «parli
lezza, per far sl che la person
spontaneamente, con natura Non appena imparerete a respirare con il diaframma (cioè solle­
con il cuore». vando il muscolo che separa la cavità toracica da quella addomi­
ne,
tà, peggioreremmo la situazio
Se perdessimo in spontanei
cazione significa riuscir e a fars � nale), invece, ogni volta in cui inspirerete avrete a disposizione
·

perché migliorare la comuni il doppio dell'aria.


uton
ndo arrivare ai nostri interloc
ascoltare e a farsi capire, face Un altro importante motivo alla base dell'importanza della
do per far
, e l'autenticità è l'unico mo
·i nostri sentimenti più veri respirazione diafrarnmatica è il suono della vostra voc�. Se volete
crete.
gano considerate reali e con
sl che le cose che diciamo ven una voce potente, autorevole, dovete usare le corde vocali nella
wna medio-bassa, e per poter avere una voce potente in quella
zona occorre avere molto fiato.
atica
La respirazione diaframm Per lo stesso motivo una voce di diaframma vi consentirà di
·
re il avere volume, di essere ascoltati ed essere percepiti in maniera
ica di come dov rem mo usa
Iniziamo ora l'analisi tecn
lo facciamo proprio con l' elem e �to · forte e chiara, elemento fondamentale per trasmettere energia al
nostro corpo per parlare, e vostro pubblico.
irazione.
più importante di tutti: la resp .
a La respirazione che serve per parlare non è la respirazione
iraz ione è un elem ento fondamentale per ch1 parla
La resp
classica di tutti gli sportivi, quella che prevede un'inspirazione
nessione con la voce.
causa della sua profonda con
lunga e un'espirazione veloce, in modo ritmico. La respirazione
ora; il suono della nostra voce,
La voce è una respirazione son
one. propedeutica alla parola è esattamente l'opposto; si avvicina alla
vocali durante la fase di espirazi
infatti viene creato dalle corde
o di respirazione delle discipline orientali o, se preferite, di chi fa
d respirare bene saremo in grad
Quin i se siamo in grado di
immersione: un'inspirazione relativamente breve e una lunghis­
insieme il perché.
parlare bene. Approfondiamo
sima espirazione. Il motivo è molto semplice: se state parlando
ci sono diversi tipi di respi-
La prima cosa da sapere è che

61
60

Prima settimana. Il primo esercizio ha lo scopo di abituarci a
dere fiato velocemente e fare
in pubblico avete bisogno di pren rallentare la respirazione e con essa il metabolismo e il battito
a inspirata. Pensate se un ora­
durare il più a lungo possibile l'ari cardiaco, insegnandoci a creare uno stato di rilassamento. Per
ima e un'espirazione rapida.
tore avesse un'inspirazione lunghiss svolgerlo respirate profondamente rallentando decisamente
be nel silenzio! Provate a
La maggioranza del tempo passereb il ritmo respiratorio. •.

a tutti!» e poi fare lO secondi


immaginare di dire: <<Bl}ongiorno In piedi, co!-11 una mano appoggiata sullo stomaco, iniziate a
felice di vedervi qui>>, e altri l O
di inspirazione. Di nuovo: «Sono respirare con il diaframma molto lentamente. Mentre inspirate
assurdo.
secondi di inspirazione. Sarebbe lo stomaco verrà avanti, mentre espirate lo stomaco andrà
'essere relativamente veloce
Per parlare bene, l'inspirazione dev indietro.
o abituarci a pronunciare
e l'espirazione lentissima. Dobbiam Lentamente . . . inspirando lo stomaco viene avanti . . . espirando
aver bisogno di prendere fiato.
quante più parole pÒssibile senza lo stomaco va indietro.
anche la rilassatezza con cui
La lunghezza di ciò che diciamo e Continuate per 5 minuti.
onali alla riserva d'aria di
parliamo sono direttamente proporzi • Seconda settimana. Il secondo esercizio serve per prendere
cùi disponiamo.
o qualche minuto il ritmo coscienza dei quattro tempi respiratori: inspirate più lenta­
Nello yoga capita la stessa cosa: dop mente che potete, rimanete in apnea per 3 secondi, poi espirate
ito cardiaco e tutto il meta­
respiratorio rallenta e con esso il batt molto lentamente e nuovamente in apnea per 3 secondi.
samento. Questo comporta
bolismo, in uno stato di profondo rilas Lentamente . . . inspirando lo stomaco viene avanti. . . espirando
di vita più rilassata. Umberto
risparmio di energie e una condizione lo stomaco va indietro. .
le specialità di apnea, su
Pelizzari, il campione mondiale di tutte Continuate per 5 minuti.
il suo successo. Dopo aver
questo tipo di respirazione ha fondato • Terza settima�a. !�spirate lentament�, trattenete il respiro
durare diversi minuti.
inspirato, l'aria di cui dispone può per lO secondi, espirate lentamente, trattenete il respiro per
tteristica di rigenerarci.
Una buona respirazione ha la cara
lO secondi.
ramma possono bastare lO
Respirando lentamente con il diaf Lentamente . . . inspirando lo stomaco viene avanti . . . espirando
atteggiamento tranquillo e
minuti per calmarci e assumere un lo stomaco va indietro.
non solo per parlare bene,
consapevole. Tutto ciò è importante Svolgete l'esercizio per 5 minuti.
e.
ma anche e soprattutto per vivere ben •
Quarta settimana. Inspirate lentamente contando fino a 16
ed espirate ancora più lentamente contando fino a 32. In altre
par?le, la vosìra espirazione dovrà durare il doppio dell'inspi­
Esercizi per la consapevolezza della respirazione
razwne.
Lentamente . . . inspirando lo stomaco viene avanti . . . espirando
Per imparare a respirare potete effettuare degli esercizi di
lo stomaco va indietro.
consapevolezza che vi consentiranno di raggiungere la capacità
Fatelo per 5 minuti.
di una respirazione profonda e rigenerante in 4 settimane.

63
62
pirazioni in po­ emozioni che proviamo, e per questo motivo è fondamentale
di svolgere altre 40 res
Alla sera vi consiglio in quel delicato processo che è la costruzione del rapporto con
ario o un altro
tappeto con un dizion
sizione orizzontale sul gli altri.
Anche queste sono
oggiato sullo stomaco.
oggetto adeguato app Per esempio, il ruolo della voce è particolarmente rilevante nella
rà spinto verso l'alto
ete che il dizionario ver � � � � �pressione. Ascoltare la voce di chi parla
diaframmatiche; noter c eazio e d lla prim i
i volta che inspirerete.
dal vostro stomaco ogn Cl �
forn1sce mfo maz wm sulle sue emozioni e su quanto queste
��
sono co ruentl con le sue parole, e tutto ciò ci aiuta a esprimere

rendere automa­
_

u n gmdiz w. "l! a voce cordiale, calda, simpatica, espressiva, può
rata dell'emissione e _
Per aumentare la du amtare a stabilire fi.n da subito un'intesa. Quindi potete capire
molto utile questo
diaframma, può essere _ .
tica la respirazione di quanto è Importante: se li primo contatto è positivo, da quell'in­
e una pagina senza
libro e iniziate a legger
esercizio. Prendete un contro potrebbe nascere una grande amicizia, o un amore, 0 un
l'aria che avete a
ndo fin dove potete con
prendere fiato, arriva proficuo rapporto d'affari.
di nuovo leggete
ate profondamente e
disposizione. Poi inspir Il punto è che noi non conosciamo la nostra voce. Non ne
l'esercizio un po'
ando avrete ripetuto
fin dove avete fiato. Qu siamo completamente consapevoli, quindi abbiamo difficoltà
stomaco cercherà
verso la fine, il vostro
di volte, noterete che, a capire perché a volte abbiamo successo e altre no.
uare a leggere con
r consentirvi di contin
di andare in dentro pe Per fortuna aumentare la nostra consapevolezza della voce è
vimento che attiva
ancora. Quello è il mo possibile: basta avere un metodo da seguire. Fino a oggi migliorare
l'aria di cui disponete �
o sarà iventato
a verso i polmoni. Quand
la spinta del diaframm la voce richiedeva molto tempo; per questo motivo ho creato il
le bas1 per una
aticamente, avrete messo metodo FouRVOicECOLORs®, grazie al quale è posslbile arrivare
naturale e accadrà autom
ché la respirazione
vero performante. Per
capacità di parlare dav a <<sintonizzarsi>> con le emozioni vere da esprimere con la nostra
è tutto per la voce. voce attraverso un codice; con l'allenamento queste verranno
generate in maniera sempre più spontanea.
_Il codice si basa sulla combinazione dei cinque elementi espres­
della �oce (volume, tono, tempo, ritmo, sorriso); imparando a
.
SIVI
ate all'esercizio
conoscer�l e a usarli, riusciremo a parlare creando proprio quelle
nel la respirazione, and
Per alle nar vi al meglio nella traccia
ind icazioni contenute
1 , p. 283 , e seguite le mie emo�10m amate dal pubblico che suscitano apprezzamento e
_
1 . La respiraz ion e».
1 1 del CD «Esercizio
gradimento.
�ra affrontiamo b�evemente questi elementi. Anche perché
usiamo sempre, ogm volta in cui parliamo, anche se non ce ne
conto.
La voce

stra vit a. Pro­


fondamentale della no
La voce è un elemento
sazioni e le
acità di esprimere le sen
pri o come il viso, ha la cap

65
64
Il tempo
ressivi della voce
I cinque elementi esp
Il tempo corrisponde alla velocità con la quale pronunciamo le
.
�illabe che compongono le parole. Non s'intendono le pause che
Il volume
voce. Cor­
;
mt rcorron� fra le diverse parti del periodo, ma il rallentamento
elementi espressivi della
Il volume è il primo degli ciamo sentire.
o l acceleraziOne che si ha in modo uniforme fra le sillabe che
ora con la quale ci fac . .
risponde all'intensità son ne che sono
nm pronunCiamo.
farci ascoltare dalle perso �
È ciò che ci consente di Ne la lingua parlata, dovremo utilizzare un tempo lento nel
distanti da noi. caso d! una narrazione, lentissimo quando leggiamo una favola,
potenza con
mento fisico, legato alla �
Ma non è soltanto un ele in grado di
me tre lo useremo veloce se vogliamo dire qualcosa manifestando
un elemento psicologico .
cui noi parliamo, è anche siamo sicuri di
ecCitaziOne o coinvolgimento.
informazioni. Su quanto
trasferire agli altri molte o, su quanto
Un tempo veloce può anche indicare all'interlocutore, a nostra
i, su quanto cre diamo alle cose che stiamo dicend .
msaputa, la nostra tensione; soprattutto quando è accompagnato
no
gio. ' . .
ci sentiamo a nostro•a ento, è ine-
da grand' es!tazwni e mancanza di fiato.
entusiasmo e coinvolgim � �
Se vogliamo trasm ereett Nell'immagi ario ollettivo, un tempo molto lento corrisponde
nte come dovrà
vrà essere alto. Esattame
vitabile che il volume do a di fiducia.
a un mome�to m cm Cl mettiamo fortemente al centro dell'at-
dobbiamo creare un clim . . .
essere basso nel caso in cui nte per
tenziOne. È il momento in cui se al tempo Ien·to aggmng1amo un
a del volume è determina . '

In ogni caso, la conoscenz immediati nel
buon volume, poss amo porre le condizioni per I'applauso, quasi
è uno degli elementi più . ' '

essere credibili: il volume come se Io gmdass!mo con la nostra voce.


d'animo.
trasmettere il nostro stato
Il ritmo
Il tono
timbrica

I ritmo c?rrisponde alla particolare combinazione di pause
o corrisponde all'altezza � ��
Come nella musica, il ton alto nel caso
eh mterp n amo fra le parole, per rendere più pregnante il si­
lizzando. Si parla di tono
della voce che stiamo uti Dal punto di
gmficato d1 c1ò che vogliamo dire.
o basso quando è grave. � �
di una voce acuta e ton ché più è bas­
Le persone aff scinanti fa no un largo uso di pause; le usano
è molto importante per � .
vista psicologico il tono po lento - più
per guar are tutti negh occhi, sorridere e manifestare una sen­
do se associato a un tem . .
so - in particolar mo saziOne d1 sicurezza.
ma e rilassamento
sarà in gra do di gen
erare uno sta to di cal �
P�r qu sto motivo, la capacità di fare pause guardando tutti
nell'interlocutore .. po negh occh1 è la caratteristica principale di chi parla al pubbli=.
o molto basso ma con un tem .
Viceversa, nel caso di un ton capace di
Cl consente di guardare le persone e di stabilire con loro un vero
nte alla voce di un leader
veloce, ci trovere�o di fro contatto empatico, che useremo per riuscire ad avere un buon
i uomini.
guidare nell'azione i suo rapporto con chi abbiamo di fronte.

67
66
Nel metodo FouRVOicECoLORs® esistono due tipi di pause, Se si impara a far sor
ridere ogni persona ch
che generano, a seconda di come vengono usate, un senso di e incontriamo,
è fatta. ·

complicità oppure un senso di rispetto. La base di partenza di tutto è il


. . fatto che si deve imparare a
La pausa che mette in condizione di creare un rapporto d1 parlare con amore. È questo il segret
_
complicità fra noi e gli altri corrisponde a una breve m�erru�.wn� riuscirete a far emergere senza pau
o: parlare con amore. Qu
ando
. ra l'amore che avete dentro di
del discorso che ho definito «esitante». È quella s1tuazwne m cm voi e contemporaneamente riusci
rete a cogliere l'amore che c'è
sembra che non sappiamo cosa dire e ricerchiamo le parole giu­ neg�i altri, non ci sarà più essere
umano in grado di resistervi.
ste. Ciò non è necessariamente indice di insicurezza; può esserlo Ind1�enden�mente da chi è l'al
tro: questa è una regola che si
anche di vera rilassatezza. applica a chmnque,_ dal disoccup
ato all'imprenditore, dall'im­
Con la pausa esitante, semplicemente allunghiamo la finale piegato al benefàttore.
dell'ultima parola: <<Allora. . . volevo dirti una cosa. . . che secondo
me è davvero importante . . ovvero esitazioni che, se accompa-
. >>

gnate da sorriso e sguardo comunicativo, sono_un vero indi�at�r�


della nostra genuinità e contribuiscono ad apnre _il cuore d1 ch1 Ci Per all narvi al m glio
: con la voce, andate all'
e seguJte le m1e. � esercizio ,2, p. 284,
sta di fronte. Perché il nostro è aperto per primo. La pausa esitante rndicazioni contenute
nel la traccia 1 2 del CD
«Esercizio 2. La voce».
è la base; come vedremo, della voce verde, la voce dell'empatia.
Al contrario della pausa esitante, la pausa netta compnica che
siamo perfettamente sicuri di ciò che stiamo dicendo. � di tip�
conclusivo, e trasmette l'idea di una persona autorevole, s1cura d1 Leggere espressivamen
sé. La pausa netta è il cuore della voce blu, quella dell'autorevolezza.
te con la voce e i mov �enti
. Quale che sia il tipo di pausa che userete, ricordate s��p�e Una del!� cose più importanti che
la regola aurèa: le pause non vanno usate come elementi mdi­ p�1m
. a o pO ogni buon public speaker
i deve imparare ·a fare è quella di
. d1sco�so con espr sap leggere un
pendenti, ma sempre inserite all'interno di un processo. Sarà
l'emozione che provate a suggerirvi, intuitivamente, qual è la
�ssività, proprio come se le paroleerche sta pro­
nunciando scatunssero spontanea
pausa corretta da usare. mente in quel momento.
Ipotizziamo che siate stati chiamati
per tenere un discorso che
vi hanno preparato ma
che voi non avete mai letto prima
Il sorriso La prima cosa che .
dovrete fare quando leg
gete un discorso
che non conoscete è ral
len tare, sorridere e far
C'è un segno particolare che cerchiamo tutte le volte in cui �arI�rete c?� tempo lento, con pause anc e pause.

incontriamo un nuovo viso: il sorriso. Siamo in grado di coglier­ . 11 pm_ possibile la vo he lunghe, modulan-
ce (con molte variazioni di volum
ne uno a distanza di trenta metri. Il sorriso ci preannuncia che ternp<),. ritmo, sorriso), gesticolan e, tono,
stiamo per ricevere un segno di apprezzamento, ed è difficile non do per essere più avvincenti e
.; S<)tt<)IÌ!Jeando con la voce tutte
ricambiarlo. quelle che secondo voi possono
•·
le parole chiave (cioè quelle su cui
'0'"'ç
poggia il senso del mes-
68
69
saggio che volete esprimere). Tutto ciò vi consentirà di capir�, insieme a voi. E ciò è indice
di credibilità: infatt� siamo
durante le pause, il senso di ciò che state per leggere, ovvero Il a credere che più il corpo portati
si muove, più la voce si mu
capoverso successivo. Soprattutto il senso espressivo. probabilmente il cervello di ove , più
. chi parla è sollecitato da qua
Come vedremo più avanti, leggerete alternando sentimenti. .
d1 irrefrenabile e non sta fingen lcosa di
do. E in realtà è proprio cos
empatia a sentimenti di autorevolezza. Un po'· come fa il presidente come vedremo, quando si iniz ì per ché,
ia a comportarsi fisicament
degli Stati Uniti Barack Obama. se si provasse una cer
e come
. ·
ta emozione, questa dopo un
.
Obiettivo: essere sciolti e naturali. E, come abbmmo visto, per po' arriva dav­
vero. n cervello infatti non
sa distinguere fra la manifesta
acquisire scioltezza è fondamentale lasciarsi andare completa­ corporea di un'emozione rea zione
lmente sentita e quella di un'
mente, senza aver paura di sbagliare. semplicemente riprodotta altra
con i movimenti. Questo è
La mimica facciale gioca un ruolo di primissimo piano nella presupposto dello yoga della anc he il
risata (Hasyayoga), che fa uso
nostra capacità espressiva; infatti siamo inconsciamente condi­ isata autoindotta. n presup del la
� posto è più o meno questo
zionati ad asswnere una voce che segue di pari passo la nostra 1mporta che tu abbia un mo : «Non
tivo per ridere; tu inizia a
comunicazione non verbale. Per rendersene conto basta provare motivo dopo poco verrà>> . farlo. II
a comunicare tristezza con un viso sorridente o cercare di avere Le persone più affascina
nti trasmettono l'impres
una voce allegra con un'espressione facciale triste: ci r nderemo sione di di­
� v�rtirsi quando parlano,
ovvero che l'atto del parlare sia qua
subito conto che è un compito impossibile. Quanto più saremo di estremamente appagante. lcosa
Il fatto che si stiano muovendo
in grado di comunicare anche con il viso e il corpo, accorqandoli sensazione che stiano vivend ci dà la
o un momento piacevole. Sap
tra loro, tanto più risulteremo coinvolgenti e credibili. infatti per istinto che è imposs pia mo
ibile divertirsi stando fer,mi:
Importante: nella fase di studio dell'espressività della voce, timento è fatto di moviment il diver­
o e la scioltezza, che ne è con
non abbiate mai paura di gesticolare troppo o di essere troppo basilare, corrisponde a uno dizione
sblocco fisico. Non possiamo
mimici con il viso. Semmai vale il contrario. divertirci quando siamo blo certo
ccati e rigidi. Ecco perché la
Voce e movimenti sono entrambi qualcosa di fisico, per que­ insicura, tipicamente ingess per sona
ata, non ha consenso sociale
sto le persone credibili sono quelle che si muovono fisica ente rigidità non trasmette piacev : la sua
� olezza e divertimento.
insieme alle parole che pronunciano, basti pensare a Martm Lu­ . · Le persone più credibili esp

ther King. Ciò accade perché noi crediamo ai sentimen i delle perché sanno che è un segno
rimono fisicamente emozi
oni
di forza. E, se usate con coe
persone quando vediamo che non possono fare a meno di essere equilibrio, anche di professio renza ed
nalità.
coinvolte fisicamente in quello che dicono.
Perché vengono considerati credibili molti personaggi della
politica 0 dello spettacolo? Con il loro modo molto fisico di par­
lare' comunicano l'idea che stanno veramente pensando a quello Per allenarVi al meglio
. nel la lettura, andate al l'ese
rcizio 3, p. 285 ,
che dicono. È come se non potessero fare a meno di muoversi, e seguite le mie indicaz
ioni contenute nel la trac
cia 1 3 del CD
quasi fosse più forte di loro. «Esercizio 3. La lettura>>
.
Se siete convinti di quello che dite, il vostro corpo si muoverà

70
71
non ci avete mai fatto caso, ma grazie alla legge della ripetizione il
cia
Come tenere le brac . nostro corpo memorizza le posizioni più frequenti (chi ha studiato
pianoforte ricorderà gli esercizi delle scale). Di conseguenza, ogni
ioni dall'esterno a quesiti ai
Molto spesso cerchiamo soluz
da soli. Uno di que�ti ri?uarda
volta in cui assumiamo una posizione stiamo abituando il nostro
quali non sappiamo rispondere c�rpo a farlo anche la volta successiva, creando cosi una posizione
ntre parliamo con gh altn. Dove
l'atteggiamento delle braccia me d1 comfort. In altre parole, se staremo a braccia conserte più volte
a? In tasca? Conserte?
vanno tenute? Dietro la schien consecutive, sarà come dire al corpo: «È giusto stare con le braccia
è corretta. Le braccia devono
Nessuna di queste indicazioni che siano pronte a
conserte», e probabilmente quella diventerà la nostra posizione
sponibili>>, in modo
essere semplicemente «di one che stiamo abituale e confortevole, a scapito dell'efficacia espressiva.
congruente con l'emozi
svolgere un movimento
el mome
�ttere. I al re
nto. E che vogliamo trasm .
? � Nessun problema, se questo ci fa stare bene. Ma in realtà le
pro vand o in qu braccia conserte bloccano la nostra espressività, e con questa la
sempre le bracc1a m un umca
parole, dobbiamo evitare di tenere
più comoda, �:rché �uesto
nostra gioia e la nostra energia. Come si può esprimere un'emo­
ion e solo perché la sen tiamo
posiz zione tenendo le braccia conserte? Significa che non riusciamo
vità, in quanto C! impedirebbe
sarebbe un deterrente per l'espressi a integrarci con l'emozione che proviamo, e addirittura che la
di cambiare emozione. reprimeremo per consentire alle braccia conserte di rimanere
a camicia di forza.
Esattamente come se avessimo un dove sono e di governare la nostra staticità.
daremo l'impressione di non
Tenendole in un'unica posizione Al contrario, se abituiamo il corpo a p�sture e movimenti
dicendo, generando un dalto­
essere coinvolti in ciò che stiamo le braccia e dina�ici, s�rà co�e :ieducarlo alla felicità espressiv�. Alla lunga,
tivo.' Chi è coinvolto usa
nismo vocale e comunica questi mov1ment1 diventeranno automatici e avremo acquisito
dei pensieri e delle emozioni,
tutto il corpo per seguire il corso una nuova abitudine che verrà utilizzata spontaneamente, senza
muovendosi fluidamente. pensarci: è questo l'obiettivo dei training di questo libro.
pre le braccia conserte può
Per esempio, abituarsi a tenere sem
oni di entusiasmo, e questo pu�
impedire la nascita di manifestazi
are dei problemi alle person e tim ide: quando in un gruppo tutti
cre La postura
tamente mentre qualcun altro è
si divertono muovendosi anima
si viene a creare una situazione
ingabbiato dalle braccia conserte Ricoll�gan?omi al ��ragr�fo �recedente, vorrei ora approfon­
altre persone penseranno che
imbarazzante. Il corpo <<parla» e le .
dire la sp1egaz10ne dell merz1a fis1ca. Potremmo riassumerla cosi:
, che le voglia studiare o che
questa persona stia un po' sulle sue · tendiamo a mantenere nel tempo sempre la stessa postura per
sia di cattivo umore. ica, ov- questione di abitudine muscolare. Assumiamo posizioni a
overei in maniera dinam . ..
Dobbiamo imparare a mu siamo abituati e dobbiamo continuare ad assumerle perché
ccia siano pronte a partire per
vero in modo che le mani e le bra ·. .

altrimenti ci sentiamo a disagio; anche se sono dannose.


di quanto stiamo dicendo. .
accompagnare il senso emozionale ato i movimenti corretti, Viceversa, riabituarsi a posture più adatte, pur se inizialmente
Ed è molto importante, dopo aver impar 'i ;.;,.,,n spontanee, non solo ci metterebbe al riparo da certi dolori che
gliate, statiche. Probabilmente
·

non riabituarci alle posizioni sba


73
72
con l'età tendono ad aumentare, ma ci consentirebbe anche di vivere Questa postura porta con sé
non solo un aumento di att
ne, ma dà anche agli altri un enzio­
una vita più piacevole e di avere un rapporto migliore con gli altri. 'idea di intelligenza e di salu
Se assumete una postura che te fisica.
Alcuni recenti studi americani lo confermerebbero. In una ricerca vi porta a essere in comun
con gli altri, è molto più faci icazione
condotta alla Haas SchoolofBusiness dell'Università della California le riuscire a stabilire un rap
porto.
a Berkeley è stato dimostrato che assumere per qualche minuto una
postura espansiva e autorevole può aumentare il livello di testoste­
rone e diminuire il livello di cortisolo, l'ormone dello stress, a tutto Come muoversi mentr
e si parla
vantaggio di comportamenti più assertivi e più sicuri.
In un'altra ricerca condotta presso la Harvard Business School, �
Sp sso chi sale sul palco non
sa se deve stare fermo 0 muove
i partecipanti che hanno tenuto posture potenzianti per diversi
.
� c mmmare o gestico .
lare o tutte due le cose insiem
e. In realtà non
rsi,
minuti prima di iniziare un colloquio di lavoro hanno ricevuto c è una regola ferrea, perché
ancora una volta l'unica cos
valutazioni migliori aumentando la probabilità di essere scelti. 5 La conta è essere naturali. a che
capaCità di essere sciolti fisicamente ci sollecita a esserlo anché Infatti, i movimenti di un
buon public speaker sono
pon taneamente alle emozioni legati
mentalmente. Dinamismo fisico è dinamismo mentale. Staticità � che prova e al messaggio
fisica è staticità mentale. Giovenale, grande scrittore latino, diceva: vuole trasmettere. che
«Mens sana in corpore sano>>, invitando alla cura fisica, presupposto
.
� �
Se si mo i un J_UOmento di
empatia con il pubblico avr
di quella mentale. de1 movimenti lenti e cammin emo
eremo piano. Se invece sar
La postura inoltre parla di noi a nostra insaputa. Come ab­ �
un omento di coinvolgiment
o, passionale, tenderemq a mu
em o in
biamo già visto, se stiamo a braccia conserte passiamo agli altri con mtens1tà, . overei
a camminare velocemente. '
un messaggio di chiusura comunicativa. Questo però non è un �
Nel caso i cui in:ece la no
stra sia una posizione seria,
rap­
dogma, del tipo: «Non devi tenere le braccia incrociate altrimenti presentab.va d1 un,azienda
o di un'istituzione, avrem
portamento e dei moviment o un com­
le persone penseranno che non vuoi comunicare». È una necessità i lenti ma decisi, ma non per
. . questo
fisica: se ci abituiamo a quella posizione, ci abituiamo alla chiusura, espressivi.
alla non comunicazione. Perché non saremo protesi ad avere un Ripeto però : l'unica regola
... è essere naturali. Dopo ave
. voc
to il . r studia-
comportamento sciolto. abolano delle emozioni e
dei movimenti di cui si par
Ogni postura che ci chiude e che ci mette in contatto solo
.
� el capitolo 9, sperimentate
li: sarà il feedback del
la
con noi stessi e non con l'esterno è da evitare nell'ambito della pubblico a farvi sentire ben
e e dirvi qual è l'atteggiamento
. Un corretto.
comunicazione, perché ci impedisce di essere attenti. altro importante dilemma
dei public speaker è: stare
Un esercizio che potete fare anche da seduti è questo: met­ .
:
in piedi La prima cosa
�a dire è che evidentement
e più
tetevi come quando, in palestra, siete su una macchina per ,,.sJam.o m grado d1 muove .
rei meglio è; meno limitazion
allenare i deltoidi: protesi in avanti, perfettamente eretti dal �
movim nti che esprimono
le emozioni, più saremo nat
i abb iamo
punto di vista posturale, le gambe ben appoggiate a terra, con Detto CIÒ, molte persone sen ura li.
tono come un'imposizione
stare seduti. Secondo me la il fatto
un atteggiamento aperto. soluzione sta nella parola
«per-

74
75
• Balilla. Il fascismo è finito da un pezzo, quindi via la posa tanto
o seduti, quando
riunione in cui tutti son
messo>>. Se siete in una ce se mi alzo in di moda durante il Ventennio: mani ai fianchi e braccia allargate.
te a- chiedere: <<Vi dispia
tocca a voi parlare prova • Statua. Le gambe non vanno per conto loro e non si staccano
o ciò che voglio dire?>> . i
piedi per esporvi megli
.

vo stra migliore quindi non è necessario trascorrere tutto il tempo con le man
ma nda div enterà la
Sono certo che questa do appoggiate sulle cosce.
alleata. arsi, allora vale
• �T. Attenzione, il dito può anche spezzarsi se fate troppa pres­
stono possibilità di alz
Se poi davvero non esi trasportare dalle
swne Evitate quindi di parlare con il classico dito appoggiato
..•

naturalezza. Lasciatevi
sempre la regola della persone intonate
al tavolo.
parlando al cuore delle
fasi emozionali: se state lenta e dolce,
stro sgu ardo e i vostri movimenti in maniera
il vo
cisi e sicuri.
se siete assertivi siate de ando. Non INDICAZIONI PER IL PASSAGGIO DAL SECONDO
pre naturali, mi raccom
rimportante è essere sem o emergere da AL TERZO LIVELLO DI PREPARAZIONE
come muovervi, !asciatel
decidete razionalmente
dentro divoi. Bene siamo giunti alla fine del secondo livello <<Impariamo
:
a usare il �orpo mentre parliamo>> . Ora conosciamo il corpo e
ere mai .
Sette pasture da non ten abbiamo Imparato le principali procedure per utilizzarlo con
·

ici del efficacia mentre comunichiamo.


sando in rassegna i sette nem
Concludiamo il capitolo pas Siamo pronti per passare al terzo livello <<Impadamo a scio-
ono il c�rretto
blic speaki ng: sette po sizioni statiche che inlpedisc '
pu a. Ved�amole glierei e a sentirei a nostro agio>>. ,

i da chi parla a chi ascolt


passaggio di informazion o a spiegarle. �
Quando il i�tema Automatico del Linguaggio funziona per­
l'ordine, con un a serie di sinlilitudini che aiuterann fettamente, noi siamo coinvolti in ciò che diciamo. Ma come mai
nel
di calcio capita questo? Come interagisce il corpo con gli altri elementi
unicazione non è una partita
• Uonio in barriera. La com evi tate la del linguaggio quando parliamo fluidamente? Come mai a volte
tro una punizione. Pertanto
e non vi stanno tirando con del corpo. sembra che ciò che diciamo sia perfetto( E cosa succede a chi riesce
ni a coprire le parti basse
classica posizione con le ma sempre a parlare con efficacia? Lo scopriremo fra poco. Stiamo
non durante la
• ; Carabiniere. Si pu
ò essere fedeli all'Arma, ma _ per entrare nel mondo del <<flow>>.
. le braccia
posizione di riposo con
comunicazione. Evitate la
dietro la schiena. ni. E non
iani o fuorilegge nei dintor
• Cowboy. Non ci sono ind i a non
cinturone. Attenzione quind
avete le pistole attaccate al . Per approfondire il tema di questo capitolo, ascoltate la traccia 4
fianchi o le dita nelle tasche
tenere le mani ferme sui ma non è
del CD «Corpo, voce, movimenti, respirazione: i nostri alleati)) e
Costner è un bell'uomo,
• Bodyguard. Okay, Kevin , con le
seguite le indicazioni che vi darò.
ruolo di guardia del corpo
il caso di imitarlo nel suo
braccia conserte sul petto.
·

77
76
Il ritmo corrisponde alla particolare combìnazione di pause
espirazione:
Corpo, voce, movi�enti, � . che interponiamo fra le parole, per rendere più pregnante
ve
i nostri alleat1 Punt1 ch1a

i l sign ificato di ciò che vogliamo dire.


Fare pause guardando tutti negli occhi è la caratteristica
si sa muovere.
• Chi sa parlare in pubblico principale di chi parla a/ pubblico: consente di stabilire
corporee,
movimenti, anche le parole sono
• Oltre alla voce e ai un vero contatto empatico.
fisiche. . . La pausa esitante trasmette empatia, la pausa netta trasmette
sa che le
di consensi di pubbi'!CO
• Chi è abituato ad avere gran . enta autorevolezza.
persone presto proveranno
1 a stessa emozJ· one che spenm Il sorriso ci preannuncia un segno di apprezzamento, ed
·

lui per prim o. è difficile nOn ricambiarlo.


persone
provano lo stress deIl e
• l bravi pub lic speaker non • Nella fase di studio del l'espressività della voce, non abbiate
comun i. mai paura di gesticolare troppo o di essere troppo m�mici con
nte, esat-
a essere rigida musco\arme
• . La persona timida tende il viso. Semmai vale il contrario.
ingessata.
tamente come una persona . . • Noi crediamo ai sentimenti cfelle persone quando vediamo
lic spea ker, pur ave ndo due occhi, due brac�la, che non possono fare a meno di essere coinvolte fisicamente
• l migliori pub
. usaril m
e tutti·, sono ·m grado d1
una bocca e un sornso com in quello che dicono.
o. •
modo da generare consens . Le braccia devono essere «disponibili», ovvero pronte a svol­
ete a resp �
irare con il diafram a, a
ogm
gere un movimento congruente con l'emozione che stiamo
• Non appena imparer · ·
a.
sJZJOne l'l doppio dell'an
inspirazione avrete a d.Jspo . provando in quel momento.
o consapevoli ,
• .
Noi non conosciam o la nostra voce, non ne siam .
• La capacità di essere sciolti fisicamente ci sollecit.3.·1a esserlo
abbiamo
a capire perché a volte anche mentalmente.
quin di abbiamo difficoltà
successo e altre no. .
. .

OLORS® è possibile «Sintonlzza : sl»


Grazie al metodo FouRVO!CE(

a nostra voc e attravers o un cod JC �i


con le emozioni vere dell
pre p!u
to verr ann o generate in maniera sem
con l'all enamen
spontanea.
voce sono: volume, tono, tempo,
� Gli elementi espressivi della l. Molti dei concetti presenti in questo capitolo affondano le loro
ritmo e sorriso. , . radici nella bioenergetica, la teoria che ipotizza come l'equilibrio e la
le Cl
ntensità sonora con la qua
- Il volume corrisponde all'i piacevolezza della vita siano legati allo sblocco fisico delle emozioni. Alla
ci consente di farci ascoltare
facciamO sentire. È ciò che fine del libro troverete un'ampia bibliografia sull'argomento, grazie alla
nti da noi.
dalle persone che sono dista . . quale potrete effettuare tutti gli approfondimenti che riterrete necessari.
corr isponde all'altezza tlmbnca
Come nella musica, il tono 2. Alexander Lowen, padre della bioenergetica, poté osservare come i
do: tono alto per una voce
della voce che stiamo utili zzan ;;,.,c"vc.cm muscolari impedissero il libero scorrere dell'energia.

acuta e to�o basso quando


è grave. 3. Molto spesso chi parla di comunicazione non verbale afferma che
cità con la quale pron unci.amo
Il tempo corrisponde alla velo il contenuto di ciò che diciamo rappresenta la parte razionale e il com­
parole.
le sillabe che còmpongono le portamento corporeo non verbale quella emotiva. Benché questo sia vero
caso in cui si voglia dimostrare che il corpo «tradisce>> le emozioni

79
78
?
(dand messaggl. ch �
otrebbero essere inco gruenti con le parole, per
esempw: «Sono mo �:felice», detto con faccia seria), non è vero che le 5
par e�� ;.�� � =� h,esse un ruolo emotivo.
bb'
.
.
o:�a tua voce può cambiarti la vita e La voce verde
p
della calma, cit.
Il flow:
5 S e Shellenbarger, <<How 'Power poses' Can Help Your Careen>, The divertirsi svolgendo un'attività
Wall S� �� �� .
et Journal, 20 agosto 2013, http://online.wsj.c /art e/SB!O00 l
424127887323608504579022942032641408.html?mo -tren mg_now-3

«Il metodo ti mette in contatto con le tue


emozioni e ti
permette di veicolarle nel modo giusto men
tre parli. Puoi
evitare così di essere frainteso e sei in grad
o di parlare
anche con chi non conosci con naturalezza e
spontaneità.»
SABINA

Bilanciamento fra sfide e abilità

·,
Molto spesso mi è capitato di sen
tirmi chiedere: <<Come faccio
a sentirmi a mio agio, addirittura
a divertirmi, in una situazione
stressante come quella di parlare
in pubblico?»
Solitamente rispondo: «Cominci
a sentirti a tuo agio quando
'r !;m•mJt di avvertire l'att
enzione degli altri su di te, ovvero
quando
sei sbloccato fisicamente e parli
in maniera fluida>> .
In altre parole, cominciamo a sen
tirei a nostro agio quando
siamo completamente coinvolti in
ciò che diciamo, ovvero quando ·
parliamo in stato di flow. Ora vi
spiegherò di cosa si tratta. 1
Conobbi questa teoria durante
i miei studi universitari neg
anni Ottanta e la trovai estremamen li
te affascinante, perché offriva
visioneinconsueta della psicolog
ia. Ovvero, non più strumento
riduzione della patologia, ma al con
trario elemento in grado
aumentare gli stati di gioia, benesse
re e soddisfazione in chi già
bene. Per questo motivo l'ho sem
pre applicata con succes-

80
81