Sei sulla pagina 1di 4

Il benessere fisico è molto importante poiché la sua mancanza provoca gravi danni

all’essere umano. Ma come si fa a stare in salute? Prima di tutto bisogna rispettarsi e


volersi bene tramite l’alimentazione sana, igene, non usare sostanze stupefacenti o bere
alcol. Se tutte questi comportamenti non vengono rispettati si ottiene un effetto negativo
sia sulla salute sia sulla fertilità. Se ad esempio si vuole donare il midollo, un organo, lo SCO
o il sangue, bisogna essere completamente in salute.

Donare e donarsi è molto importante, ma perché? Si è scoperto che, dopo aver partorito, il
cordone ombelicale non più utile al bimbo nato può essere utilizzato per i malati di
leucemia e altre malattie. Il cordone ombelicale può essere utilizzato così perché è ricco di
SCO (sangue cordonale) e cellule staminali.

Ma proprio come con il sangue, non tutti i cordoni ombelicali sono


compatibili per tutti. Per ovviare a problemi di incompatibilità si è scoperta
l’istocompatibilità, una proprietà delle cellule di essere riconosciute come
proprie da parte dell’organismo e quindi di non essere eliminate dal sistema
immunitario. Si può anche effettuare una donazione autologa cioè donare il
proprio sangue prima di avere qualche malattia per poi riusare lo stesso
sangue per guarire. L’indicazione dell’istocompatibilità è presente nel
complesso maggiore di istocompatibilità o MHC che prende il nome di geni
HLA nell’essere umano nella parte corta del cromosoma 6.

Le molecole MHC sono glicoproteine di membrana formate da un doppio


strato di fosfolipidi al cui interno ci sono le proteine.
Il cordone ombelicale è usato per curare i malati grazie alle cellule staminali nello SCO
contenuto in esso.
Le cellule staminali sono molto utili grazie alle loro capacità di auto generarsi, per cui c’è
sempre una riserva di cellule staminali a disposizione, e di specializzazione, di diventare
cellule di tessuti o organi specifici con funzioni particolari.
La capacità di auto-rinnovamento implica il fatto che almeno una delle due cellule che si
generano in seguito alla divisione cellulare, debba restare staminale. La cellula staminale
generata diventa una cellula staminale specializzata. Questa proprietà è detta potenza e
può essere presente a diversi livelli: il massimo è totipotenti, i livelli intermedi sono detti
pluripotenti e multipotenti, il livello più basso è unipotenti.

La cellula staminale totipotente per eccellenza è lo zigote in quanto è in grado di dare


origine ad un organismo completo. A partire dalla fecondazione di una cellula uovo da
parte di uno spermatozoo, inizia la divisione cellulare dello zigote dette blastomeri. In
queste prime fasi dello sviluppo embrionale le cellule staminali che costituiscono
l’embrione conservano la totipotenza, sono cioè capaci di formare un organismo intero se
separate le une dalle altre.
Dal cordone ombelicale si ottiene lo SCO, il sangue cordonale.
Il sangue è un tessuto circolare liquido che ha la funzione di trasportare i nutrienti,
l’ossigeno e altre sostanze a tutte le cellule del corpo.
Inoltre il sangue ha il compito di rimozione delle
sostanze di rifiuto. Se si preleva il sangue e lo si
centrifuga, le sue componenti si separano. Nello strato
superiore della provetta si trova il plasma, che
rappresenta circa il 55% del volume del sangue. Nello
strato inferiore si accumula la parte del sangue formata
da cellule. Sul fondo della provetta si trovano i globuli
rossi. Tra i globuli rossi e il plasma è possibile notare
uno strato che contiene globuli bianchi e piastrine.

Nel sangue è presente una proteina chiamata emoglobina. L’emoglobina è fondamentale


per il trasporto dell’ossigeno nel nostro corpo. L’emoglobina dà anche il colore rosso ai
globuli rossi. L’emoglobina presenta una struttura quaternaria formata da quattro catene
di amminoacidi, uguali a due a due. Le catene di tipo alfa vengono detti alfaglobina e 2 di
tipo beta vengono detti betaglobina. Ciascuna catena è unita ad un gruppo eme che
rappresenta una parte della molecola non costituita da amminoacidi. Infatti, al centro di un
gruppo eme è presente una molecola di ferro. Quest’atomo è utile poiché rappresenta il
punto a cui l’ossigeno è in grado di legarsi. Una sola molecola di emoglobina può
trasportare quattro molecole di O2.
I globuli rossi possono essere colpiti da molte malattie, una di esse è la leucemia. La
leucemia è una patologia della formazione del sangue e, a causa di questa mutazione, si
formano cloni neoplastici immaturi che si riproducono in modo rapido ed invasivo,
sostituendo nel midollo osseo le cellule emopoietiche normali.
Il midollo osseo, un tessuto morbido e spugnoso che si trova nell’interno cavo delle ossa, è
il principale organo deputato alla formazione di globuli rossi, delle piastrine e di altri. Per
questo è molto importante mantenere un benessere fisico costante.