Sei sulla pagina 1di 4

AIGAM - Corso Nazionale

L'educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni


secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon

I pattern tonali in Audiation Preparatoria


Tre sono i tipi di pattern tonali per i bambini in Audiation Preparatoria: i pattern di Acculturazione, i pattern
di Imitazione e i pattern di Imitazione/Assimilazione. E importante ricordare che i pattern tonali vanno
eseguiti solamente per le tonality maggiore e minore, pertanto dopo brani melodici in maggiore e in minore.

Il respiro prima del pattern


Prima di cantare i pattern importante lasciar entrare laria dentro di s in modo naturale. Questo, oltre
a fungere da modello per il bambino, che far lo stesso quando sar in Assimilazione, di grande
sostegno per linsegnante che attraverso il respiro attiver il processo di Audiation del pattern che sta
per eseguire. Perch il respiro prima del pattern funga da modello per il bambino dovremo renderlo
evidente. Anche se siamo in grado di lasciare entrare laria in modo naturale dentro di noi con la bocca
non del tutto aperta, quando facciamo i pattern ai bambini sar importante lasciar cadere in gi la
mascella aprendo la bocca. Questo gesto porter anche ad un inspiro pi profondo e basso nel corpo.

Pattern tonali di Acculturazione

I pattern tonali studiati per i bambini in Acculturazione sono costituiti da tre note che procedono per gradi
congiunti sulla scala, in senso ascendente, discendente o multidirezionale. Vengono cantati ai bambini
subito dopo aver cantato un canto melodico in modo (tonality) Maggiore o Minore. Si cantano legati, in
contatto visivo col bambino come se gli si stesse davvero dicendo qualcosa. Si cantano utilizzando la sillaba
neutra Bam oppure il morfema o fonema eventualmente emesso spontaneamente dal bambino. I pattern
dovrebbero essere sempre eseguiti subito dopo un canto melodico e vengono cantanti nello stesso modo
(Maggiore o Minore) e nella stessa altezza del canto.
Dopo la proposta del pattern si rimane a bocca aperta (in modo naturale non meccanico) come a creare uno
spazio di accoglimento e di evocazione dellAudiation del bambino (ancora non presente, o non del tutto
presente). un atteggiamento di apertura, un farsi indietro, quasi un lasciare uno spazio aperto per lui.
Proprio come quando, di fronte ai neonati, spesso capita che gli adulti accennino quasi ad unespressione
di meraviglia a bocca aperta, rispecchiando il tipico atteggiamento dello stesso neonato quando ascolta,
assorbe uno stimolo o quando si aspetta qualcosa, come a dire: Hai sentito? E ora che succede?.

##
Esempio

1 Tonality: MAGGIORE - Keyality: D

&
Do Mobile Do Re Mi Mi Re Do Sol Fa Sol Sol Fa Mi Do Si Do

Esempio

2 Tonality: MINORE - Keyality: D

&b #
Do Mobile La Si Do Do Si La Mi Re Mi Mi Re Do La Su La

Pagina 1/4
Pattern tonali di Imitazione

Il passaggio dai pattern di Acculturazione a quelli di Imitazione avviene quando il bambino risponde
intenzionalmente ad un pattern di Acculturazione cantato dallinsegnante. Linsegnante proporr al
bambino un pattern di Imitazione se questo avr risposto, cantando con intenzione, al pattern di
Acculturazione proposto dalladulto, non necessariamente imitandolo accuratamente; o, in ogni caso,
se il bambino avr intonato la tonica o la dominante del pattern proposto dalladulto. Afnch avvenga
il passaggio, dunque, la risposta del bambino al pattern di Acculturazione potr essere di ogni tipo,
purch intenzionale, e il prodotto potr non essere imitativo. Gordon intende infatti la risposta ad un
pattern di Imitazione come imitativa in termini di processo del bambino.
Pertanto, il passaggio ai pattern di Imitazione avviene quando/se:
a) il bambino ha risposto imitando accuratamente il pattern proposto dallinsegnante;
b) il bambino non ha risposto cantando accuratamente il pattern proposto dallinsegnante ma, allo stesso
pattern, ha risposto intenzionalmente con altri suoni;
c) il bambino ha intonato correttamente intenzionalmente la tonica o la dominante del pattern proposto.
I pattern tonali studiati per i bambini in Imitazione sono costituiti da due note - esclusivamente la tonica
e la dominante - e vengono cantati ai bambini subito dopo aver cantato un canto melodico nello stesso
modo (tonality) Maggiore o Minore.
Si cantano utilizzando la sillaba Bam e sono preceduti da un respiro naturale ed evidente (come
sopra). Si cantano in modo da lasciare un piccolo silenzio fra i due suoni (non proprio staccati ma
separati). Importante: si cantano con il corpo in movimento.

Esempio

##
3 Tonality: MAGGIORE - Keyality: D

&
Do Mobile Sol Do Do Sol Do Sol Sol Do

Esempio

4 Tonality: MINORE - Keyality: D

&b
Do Mobile Mi La La Mi La Mi Mi La

Pagina 2/4
Pattern tonali di Imitazione/Assimilazione

Il passaggio dai pattern di Imitazione a quelli di Imitazione/Assimilazione avviene quando il bambino


imita accuratamente il pattern di Imitazione di due suoni oppure quando lo imita in modo non
accurato ma dimostra di rendersi conto della differenza fra il pattern proposto e la sua imitazione.
Tenendo conto di questa regola generale, sar altres importante fare attenzione a non ritardare il passaggio dai
pattern di Imitazione a quelli di Imitazione/Assimilazione, evitando, pertanto, di restare troppo a lungo nel tempo sui
pattern di Imitazione di due suoni in funzione di tonica.

I pattern tonali studiati per i bambini in Imitazione/Assimilazione sono costituiti da arpeggi di tonica
o dominante di due, tre o quattro note. Vengono cantati ai bambini subito dopo aver cantato un canto
melodico nello stesso modo (tonality) Maggiore o Minore. Si cantano utilizzando la sillaba Bam, e
sono preceduti da un respiro naturale ed evidente (come sopra). Si cantano in modo da lasciare un
piccolo silenzio fra i suoni (non proprio staccati ma separati). Si cantano in movimento. Si guidano
gradualmente i bambini a respirare e ad attendere prima di rispondere a specchio. Si svolgono
muovendosi e facendo muovere i bambini.
Nel passaggio da un pattern di Imitazione (due suoni, quarta o quinta perfetta in funzione di tonica)
ad un pattern di Imitazione/Assimilazione, il primo pattern di Imitazione/Assimilazione proposto sar
un pattern di tonica arpeggiato di tre note (come ad esempio del tipo Sol/Mi/Do, in senso
discendente).

Ordine di esecuzione dei pattern di Imitazione/Assimilazione


I pattern in funzione di tonica dovrebbero essere introdotti prima di quelli in funzione di dominante e i
pattern in funzione di dominante di due note dovrebbero essere introdotti prima di quelli in funzione di
dominante di tre note. I pattern in funzione di dominante di tre note dovrebbero essere introdotti
prima dei pattern in funzione di dominante di quattro note.

Si raccomanda e ricorda, tuttavia, che la Scuola AIGAM, grazie allesperienza pluriennale sul campo,
continua a porre attenzione sulla capacit/possibilit della variet della proposta dei pattern e
sullelasticit di un dialogo libero con il bambino.

Pattern di sottodominante
Una volta che i bambini avranno ascoltato cantare nel tempo tanti pattern di tonica e di dominante
dallinsegnante, nellultimo periodo dellAudiation Preparatoria linsegnante introdurr anche i pattern
di sottodominante (prima di due, poi di tre suoni), possibilmente quando le risposte ai pattern di tonica
e dominante risulteranno accurate.

Con il do mobile, i pattern in funzione di sottodominante in tonality Maggiore sono costituiti da una
combinazione qualsiasi delle note Fa, La, Do, e in tonality Minore da una combinazione qualsiasi delle
note Re, Fa, La. I pattern di sottodominante verranno eseguiti sempre con sillaba neutra e con quelle
modalit e caratteristiche dei pattern di tonica e di dominante gi descritte.

Pagina 3/4
Esempi di pattern tonali di Imitazione/Assimilazione

E5
Esempio

Tonality: MAGGIORE - Keyality: D

#
& #
Tonica

etc.

#
Do Mobile Sol Mi Do Do Mi Sol Do Sol Mi Sol Do Mi Mi Sol Do Sol Mi Do Mi Mi Sol

& #
Dominante

##
Sol Si Si Sol Sol Si Re Re Si Sol Si Re Sol Sol Re Si Si Sol Re Re Sol Si

& etc.

Sol Si Re Fa Fa Re Si Sol Sol Re Si Fa Fa Si Re Sol Re Sol Fa Si Si Fa Sol Re

Esempio

6 Tonality: MINORE - Keyality: D

&b
Tonica

etc.

Do Mobile Mi Do La La Do Mi La Mi Do Mi La Do Do Mi La Mi Do La Do Do Mi

&b # # #
# # # # #
Dominante

Mi Su Su Mi Mi Su Si Si Su Mi Su Si Mi Mi Si Su Su Mi Si Si Mi Su

&b
# # # # # #
etc.

Mi Su Si Re Re Si Su Mi Mi Si Su Re Re Su Si Mi Si Mi Re Su Su Re Mi Si

Nota bene: Gordon consiglia di fare molta attenzione allestensione di canto dei bambini che, a questa
et, generalmente compresa tra il Re centrale e il La centrale (intesi come suoni assoluti). I pattern
proposti negli esempi di questa dispensa sono scritti tutti in keyality D (Re), per comodit di lettura, e
perch rappresenta la keyality che copre la maggior parte delle proposte dei pattern che rispettano
lestensione tonale del bambino. La maggior parte dei brani melodici maggiori e minori saranno dunque
proposti in questa keyality. Chiaramente, volendo proporre pattern come quelli nella terza e nella
quarta battuta degli esempi 3 e 4, avremo eseguito prima un canto in tonality Maggiore o Minore con
una keyality adatta per quella proposta (ad esempio keyality G), cos da poter permettere alla maggior
parte dei bambini di poter imitare adeguatamente quel tipo di pattern.

Pagina 4/4 Concezione e Testi: A. Apostoli; Aggiornamento e Revisione: R. Nardozzi; Elaborazione e Graca: D. Saporita