Sei sulla pagina 1di 2

PROVA SCRITTA DI ECONOMIA DEI SISTEMI INDUSTRIALI I 16-12-2004

Esercizio 1

Si consideri unimpresa che opera in condizioni di monopolio con costi medi costanti, che, per
semplicit, sono normalizzati a zero. Si assuma che i consumatori del bene offerto dallimpresa
siano uniformemente distribuiti lungo un segmento di lunghezza unitaria [0, 1]. I consumatori
sono caratterizzati da un medesimo prezzo di riserva (massima disponibilit a pagare) per il
bene, indicato con m. Si assuma che ogni consumatore abbia domanda unitaria, ovvero possa
acquistare 0 oppure 1 unit del bene. Per lacquisto del bene, ciascun consumatore sostiene,
oltre al prezzo di vendita p, un costo aggiuntivo td (costo di trasporto) legato alla distanza d da
percorrere per raggiungere limpresa, ove t indica il costo di trasporto unitario. Si assuma che
limpresa sia localizzata nel punto medio del segmento rappresentativo del mercato (si noti,
pertanto, che i consumatori sono distribuiti simmetricamente rispetto alla localizzazione
dellimpresa).

a) Si determini il comportamento ottimale del monopolista (prezzo e quantit venduta) ed il


profitto conseguito, distinguendo, in funzione dei parametri m e t, i casi in cui il
monopolista preferisce servire lintero mercato oppure solamente una sua frazione.

b) Si assuma ora che il monopolista possa attuare una discriminazione dei prezzi del primo
tipo (discriminazione perfetta). Si determini il comportamento ottimale del monopolista ed
il profitto conseguito.

Esercizio 2

Si consideri unindustria oligopolistica nella quale operano due imprese (impresa L e impresa
F) che producono un bene omogeneo. Sia Q= a p la curva di domanda di mercato, dove p
indica il prezzo del bene e Q la quantit complessivamente scambiata. Sia Ci (qi ) = c qi la
funzione di costo totale dellimpresa i (i= L, F).
a) Si analizzi il caso in cui le imprese competono la Stackelberg nelle quantit.
b) Si analizzi il caso in cui le imprese competono la Stackelberg nei prezzi.
c) Si individui il ruolo preferito da ciascuna impresa (leader oppure follower) nei casi a) e b).
d) Si individui la forma di competizione (nelle quantit o nei prezzi) preferita dai consumatori.
Esercizio 3

Si assuma che ciascuna delle n imprese ( n 1 ) interessate ad operare nellambito di una data
industria oligopolistica debba sostenere un costo fisso di entrata pari a F (dovuto, ad esempio,
allinstallazione degli impianti produttivi, oppure allacquisto di una licenza di produzione). Si
assuma che le imprese dispongano della medesima tecnologia produttiva, caratterizzata da costi
marginali costanti pari a c ed utilizzata al fine di produrre un bene omogeneo. Sia p= a bQ la
curva di domanda inversa di mercato, dove p indica il prezzo del bene e Q la quantit
complessivamente scambiata.
a) Si assuma che le imprese decidano simultaneamente il livello di output.
a.1) Si determinino le quantit prodotte da ciascuna impresa, il prezzo di mercato ed i
profitti di ciascuna impresa, in funzione del numero di imprese n.
a.2) Si determini il numero di imprese sostenibile nellindustria allequilibrio, nellipotesi
che vi siano condizioni di libert di entrata e trascurando il vincolo di interezza su n.
a.3) Si determini lintervallo dei valori del costo fisso di entrata F che risultano compatibili
con una struttura industriale di equilibrio di duopolio.
b) Si assuma ora che le imprese decidano simultaneamente i prezzi. Si determini il numero di
imprese sostenibile nellindustria allequilibrio, nellipotesi che vi siano condizioni di
libert di entrata e trascurando il vincolo di interezza su n.
c) Si mostri come, in funzione dei valori assunti dal costo fisso di entrata F, lequilibrio
risultante da una competizione nei prezzi possa essere preferibile dal punto di vista sociale
rispetto allequilibrio risultante da un duopolio di Cournot e si commenti brevemente il
risultato ottenuto.

Esercizio 4

Si enunci il principio di minima differenziazione e si definisca sinteticamente il contesto in cui


tale principio descrive la scelta ottimale della variet dei prodotti offerti da parte di imprese
operanti nellambito di unindustria oligopolistica.