Sei sulla pagina 1di 7

1 LIBRO VEDI APPUNTI RE CATTOLICI/NEBRIJA

Il cancionero general:

nellultimo quarto del 400 la poesia che si produce viene raccolta nel cancionero general,
risalente al 1511 a valencia per opera di hernaldo di castillo. Si trattava di una raccolta senza
precedenti in spagna, poich era la prima raccolta di componimenti a stampa, poiche quelli del
400 erano meno corposi, 20 componimenti di carattere per lo pi religioso inoltre questi erano
basati su un nucleo tematico centrale, dunque vi era un tema central e poi si aggiungevano
altre per agglutinazione. Il cancionero general invcee si basa su un criterio misto, vi si
riconoscono ben 9 sezioni, i romances, villancico,canciones,preguntas y respuestas,obras de
amor, obras de amor y moralidad, obras de burlas provocante risas,invenciones,glosas. Vi erano
dei componimenti dedicati allintrattenimento della corte come:

le glosas: che erano dei brevi commenti a dei componimenti precedenti;

le invenciones: testi affiancati da unimmagine, questa iconografia era tipica dei cavalieri dietro
al quale si celava un messaggio per lamata.

Preguntas y respuestas brevi componimenti caratterizzati da una domanda e al quale un autore


rispondeva con la stessa metrica. Poi vi erano dei componimenti di carattere popolare: i
romances e i villancicos. VILLANCICO: componimento di tipo tradizionale cotituito da versi di
lunghezza variabile, infatti non mai un ottonario perfetto, anzi si parla proprio di
anisosillabismo: cio irregolarit sillabica proprio perch si tratta di un genere di matrice
popolare. Le caratteristiche principali sono: la protagonista sempre una donna, che puo
essere una monaca, una malmaritata ,una sofferente perch il suo amante non la riama, o
perch il suo amante ha unamante. Il destinatario sempre una madre che puo essere o una
confidente di questo amore oppure un ostacolo di questo amore. ROMACES: sono formati da
troppi ottonari assonanzati tipici della tradizione popolare infatti con lassonanza vi la
ripetizione delle stesse sillabe per favorire la memorizzazione. Prima di essere raccolti erano
destinati al canto oppure alla recitazione con accompagnamento musicale. Una raccolta di pi
romances = romancero . vi erano vari tipi di romances, ROMANCES VEJOS: Erano dei testi di
origine antica di un passato lontano o indefinito la loro sopravvivenza fu dovuta grazie alla
trasmissione orale tra gli illetterati cio coloro che non sapevano ne leggere ne scrivere;
ROMANCES TROVADORESCOS: di nuova fattura,inventati a maniera dei vecchi romances.
ROMANCES EPICOS: sfruttano la materia epica spagnola. ROMANCES FRONTERIZOS:
rappresentazione di frontiere tra il re cristiano e re dei mori sulla frontiera di Granada. Il genere
predominante allinterno del canc. General la canciones: il genere pi alto e raffinato
formato da tre strofe di ottonari cio redondillas che si articolano in

cabeza: in cui si esplicita il tema;

mudanza: si analizza il tema;

vuelta: riprende gli ultimi due versi della cabeza uguali o invertiti e ne riepilogano il contenuto.

Vi erano anche temi di matrice religiosa: verso la fine del 15 secolo infatti la letteratura era
caratterizzata da opere agiografiche riguardanti la vita dei santi,liriche dedicate alla Vergine,
temi sui 7 peccati capitali. Tutto ci sar destinato a cambiare infatti ci fu un
rinnovamento,lattenzione concentrata sulla vita di Cristo con il parziale superamento della
letteratura mariana. Lattenzione sulla vita di Cristo, si proprone infatti limitatio christi, come
via regia per raggiungere lintimit con Dio, come una rinnovata spiritualit- devotio moderna.

L AMADIS DE GAULA

Nel 1508 a saragozza sono pubblicatyi los quatros libros del virtuoso caballero amadis de gaula,
ad opera di garci rodriguez de montalvo. Si tratta si un romanzo cavalleresco, con forti legami
alla vecchia materia di bretagna, ispirato ai modelli pricipali quali tristan e lancillot en prose. Fra
i temi che spiccano: erranza del cavaliere che costituisce loggetto del racconto e al tempo
stesso anche il modo di raccontare. E poi il tema dellamore, nella sua codificata forma di amor
cortese che cedeva il posto ad una nuova etica sessuale, rinnovata concezione del desiderio. Il
romanzo si fonda su due strutture portanti, la cellula base costituita dallavveniremeto, cio
limpresa di armi del singolo cavaliere e poi lintreccio, che consiste nel portare avanti
contemporaneamente pi fili narrativi. TRAMALa principessa Elisena ha un figlio, Amadigi, da
Perin, re di Gaula, decide di abbandonarlo perch nessuno venga a conoscenza della sua
vergogna. Il fanciullo viene messo su una barca e lasciato in balia delle acque del fiume che lo
trascinano al mare: al collo porta una pergamena con le parole: Este es Amads Sintiempo, hijo
del rey, e ha con s la spada e l'anello di Perin. Gandales che naviga verso la Scozia con la
moglie e il figlio Gandaln, lo raccoglie e lo alleva amorevolmente, chiamandolo Doncel del mar:
il fanciullo bellissimo e Gandales apprende dalla maga Urganda che diverr un cavaliere forte
e generoso. Re Langrines, ospite nel castello di Gandales, decide di portare con s Amadigi. A
corte conosce Oriana, la bella figlia del re di Bretagna Lisuarte, e se ne innamora: un amore
ricambiato, fatto di sguardi e sospiri e di un'intesa dolcissima. Amadigi chiede al re di essere
armato cavaliere e, dopo aver dichiarato il suo amore a Oriana, parte in cerca di avventure,
accompagnato da Gandaln, che gli fa da scudiero. Lotte contro nemici, uccisioni di mostri e
giganti, incantesimi costituiscono da questo momento la trama del romanzo e un episodio si
intreccia a un altro, senza che tuttavia l'azione perda del tutto la sua essenziale unit. Tra
l'altro, egli uccide Abies, nemico di Perilidon de Gaula, che, nel frattempo, si sposato con
Elisena: Amadigi conosce cos i propri genitori, che presto per lascia per compiere nuove
imprese. Libera Oriana e suo padre prigionieri di un incantesimo ed poi, a sua volta, liberato
da Oriana quando si trova per magia isolato da tutti. Oriana gli si dona con un atto d'amore in
premio del suo valore e della sua fedelt: gli amanti si separano e Amadigi va incontro a nuove,
favolose vicende, ma Oriana, che crede che lui l'abbia dimenticata per amore della regina
Briolanja, che lo ospita, lo accusa di infedelt e gli proibisce di comparirle davanti. Obbediente
al volere della sua dama, ma con il cuore spezzato, l'eroe si ritira nella Pena Pobre in disperata
solitudine (questo episodio famoso per la parodia che ne fece Cervantes nel Don Chisciotte).
Chiamato in aiuto da Lisuarte, Amadigi lascia l'eremitaggio e riprende le sue imprese in tutta
l'Europa. Libera Oriana, prigioniera dell'imperatore e con lei si ritira nell'Insula firme. Infine i due
si sposano. Sar la maga Urganda a preannunciare il glorioso destino di Esplandin, figlio di
Amadigi e Oriana. Rodrguez de Montalvo aggiunge all'originale racconto delle imprese di
Amadigi riflessioni morali, considerazioni patriottiche e religiose, nonch quella ricchezza di
elementi fantastici che rende il romanzo affascinante e ne giustifica la fortuna sia in Spagna sia
all'estero. Amadigi, prototipo del cavaliere perfetto, in cui si incarnano le virt dell'amante
fedele e dell'eroe glorioso, si muove in quell'ideale mondo cavalleresco al cui modello la
letteratura e la vita di Spagna per tanto tempo cercarono di uniformarsi. Di tutti i romanzi
cavallereschi che Cervantes diede al rogo nel famoso episodio dello scrutinio della biblioteca di
Don Chisciotte, Amadigidi Gaula si salva per l'equilibrio e la purezza di ideali ivi rappresentati.
Tradotto in molte lingue, influ sicuramente su Spenser, Shakespeare, Sidney, Montaigne; il
portoghese Gil Vicente se ne serv per la sua Tragicomedia de Amads de Gaula. Piacque a
Goethe e a Southey, che gli dedic un saggio. Bernardo Tasso vi si ispir per il suo poema
Amadigi. Allora entr in una pianura che stava ai piedi di una montagna, e c'erano due alti
alberi presso una fonte e vi and per abbeverare il suo cavallo, ch, in tutto quel giorno, avea
camminato senza trovare acqua; e quando giunse alla fontana vide un religioso con la barba
bianca, vestito di rozze pelli di capra, e stava abbeverando un asino. Amadigi lo salut e gli
chiese se era sacerdote che diceva messa; e quello rispose che lo era da quarant'anni. Grazie
a Dio, disse Amadigi, e vi prego che restiate qui stanotte per l'amor di Dio, e dovrete
confessarmi ch ne ho molto bisogno. Nel nome di Dio, s, disse il buon uomo. Amadigi
scese da cavallo, depose a terra le armi, tolse la sella alla bestia e la lasci pascolare, si tolse
l'armatura, si inginocchi davanti al vecchio e incominci a baciargli i piedi. L'altro lo prese per
mano, lo fece alzare e sedere presso di s; vide allora che era il pi bel cavaliere che avesse
mai visto, ma pallido e pieno di lacrime e ne sent dolore e gli disse: Cavaliere, sembra che sia
molta la vostra pena. Se la causa di ci sono i peccati da voi commessi, e se queste lacrime
sono di pentimento, buon per voi l'esser nato; ma se la causa del vostro dolore sono le cose
temporali che, secondo la vostra et e bellezza ragionevole che vi riguardino, ricordatevi di
Dio e chiedetegli la grazia di chiamarvi al suo servizio. Alz la mano a benedirlo e disse: Ora
ditemi tutti i peccati che ricordate. E Amadigi lo fece e gli disse tutte le sue cose, senza
dimenticare nulla. Il buon uomo gli disse: Secondo la vostra intelligenza e l'alta stirpe da cui
provenite non dovreste uccidervi o perdervi per nessuna cosa che possa accadervi, e tanto
meno per causa di donne che cos facilmente si prendono e si lasciano, e vi consiglio di non
pensarci troppo e abbandonare questa follia; fatelo per amor di Dio che non gradisce queste
cose; e si dovrebbe abbandonarle anche per gli occhi del mondo, ch l'uomo non pu n deve
perdersi d'amore per chi non lo riama.
Buon signore, disse Amadigi, io sono giunto a tal punto da non poter pi viver molto, e vi
prego, per il potente Iddio nella cui fede voi vivete, vi piaccia tenermi con voi per il poco tempo
che mi rimane e mi occuper con voi dell'anima mia; e poich il cavallo e le armi pi non mi
servono, li lascer qui e andr a piedi con voi, per fare quella penitenza che mi ordinerete; e se
non farete cos verreste meno al vostro Dio, perch andr errando su questa montagna, senza
trovare chi mi aiuti. Il buon uomo che lo vide cos pronto a far bene, gli disse: Certamente,
signore, non conviene a un cavaliere come voi lasciarsi andare cos, come se gli mancasse
tutto, e tanto meno per ragione di donna il cui amore in altro non consiste che in ci che i suoi
occhi vedono e in parole che si lasciano dire... E io non so chi sia colei che vi ha ridotto in
questo stato, ma mi pare che, per quanto in una sola donna si trovassero riunite la bellezza e la
bont che sono in tutte le altre, nemmeno in questo caso un uomo come voi dovrebbe
perdersi.Buon signore, rispose Amadigi, non vi chiedo consiglio per questo, ch non ne ho
bisogno; ma vi chiedo consiglio per l'anima mia e vi prego di condurmi con voi, se no andr a
morire in questa montagna, poich non ho altro rimedio. Il buon vecchio cominci a piangere
per il dispiacere che sentiva per lui, tanto che le lacrime gli cadevano sulla barba che era lunga
e bianca.

ROMAZO SENTIMENTALE: Lambito della letteratura si cimenta nellamor cortese le prime


manifestazioni di questo amore si hanno verso 11 12 secolo nel sud della francia, i trovatori si
cimentavano in questo nuovo codice poetico in cui si parla di un amore di natura tragica che
non prevede il soddisfacimento del desiderio. Loggetto del desiderio la donna che essendo in
una condizione pi agiata rispetto allamante risulta irraggiungibile. Il tipo di amore che si
esercita verso la donna quello di un vassallo al suo signore, il marito della donna diventa gilos
cio geloso affiancato da altre figure come i lusingatori e malparlieri. Per evitare che il marito
venga a conoscenza dellamore dellamante per la sua donna c bisogno della segretezza,
quindi si usamo i senhals cio dei nomi fittizi per la donna. Vi sono due tipi di amore: il fin
amors: lamore raffinato destinato alle classi alte e il fals amors lamore che prevede solo il
soddisfacimento sessuale. PRINCIPI AMOR CORTESE: SUPERIORITA DONNA-NECESSITA
SEGRETEZZA-RAPPORTO DI VASSALLAGGIO- NATURA ADULTERINA.

CARCEL DE AMOR

Romazo sentimentale, un nuiovo tipo di narrativa diversa da quella cavalleresca, poich mucha
importanzia al amor que al esfuerzo. Lamore rappresentato come un desiderio inappagato o
fortemente contrastato. Il racconto ha inizio dallincontro casuale nella sierra morena tra lo
stesso leriano e il figlio del duca guersio che trascinato in catene da deseo in un castello ai
piedi della montagna. Venuto a conscenza dellamore di leriano per lareula il narratore si offre
come intermediario portando come risultato la vittoria sulle resistenze di laureola e il ritorno di
leriano presso la corte di re gaulo di macedonia. Intanto persio che in preda alla gelosia accusa
al re i due innamorati. Vi un duello tra persio e leriano in cui quest ultimo ha la megli
sullavversario. Leriano prende un falso testimone e lo costringe a confessare falsamente di
aver accusato ingiustamente laureola, che quindi non viene condannata a morte. Dopo ci
leriano respinto n uovamente da laureola che vuole difendere il suo onore leriano disperato si
lascia morire dinedia dopo aver sminuzzato in una coppa le ultime lettere di laureola muore tra
i lamenti della madre. Vi lepistola, il contrafactum cio il punto in cui si incontra il tono di
sermone al sacro al profano, carcek di desafio genere importante nellambito cavalleresco.

LA CELESTINA:(TRAMA APPUNTI)

ATTO 10: melibea confessa amore per calisto


ATTO 14: prima unione carnale trai due
ATTO 19: ultima volta in cui si vedono gli amanti. Il genere della celestina una tragicommedia,
unemblema stabilire di che genere poetico essa sia poich dialogata priva di un
narratore esterno ed in prosa. Lopera si presenta a burgos per la prma volta, in forma
anonima, 1499, poi nel 1500 a toledo e 1501 a siviglia. LA COMEDIA DE CALISTO Y MELIBEA :Vi
compare un prologo che lautore fa ad un amico, un componimento in 11 ottave un
componimento ad opera del curatore dellopera alonso de proaza, che dice che ogni iniziale dei
versi va a aformare il nome e il luogo di provenienza dellautore: EL BACHILLER FERNANDO DE
ROJAS ACABO LA COMEDIA DE CALISTO Y MELIBEA Y FUE NACIDO EN LA PUEBLA DE
MONTALBAN. Lautor e dice acab la comedia e dunque fin quindi qualcun altro ha scritto il 1
atto, e poi rojas gli altri 15. Nel 1502 si presenta con titolo laTRAGICOMEDIA DE CALISTO Y
MELIBEA, con importanti novit non solo al titolo ma anche agli atti che da 16 sono ora qui 21
atti. ANALISI ATTI PIU IMPORTANTI

6ATTO: quando celestina torna da casa di melibea e gli porta il cordon con le relique sacre di a
ci calisto sviluppa una sindrome feticista per cui si erotizza con questo oggetto, fa una
proposopea ossia una personificazione perch inizia a parlare col cordone vorrebbe essere lui
per aver cinto le membra di melibea. Poi infrange il codice di amor cortese perch vuole
mostrarlo per la strada, destinatario collettivo.
13 ATTO: Incontro tra i due attraverso il filtro della porta, i due servi di calisto sono a fare da
guardia alla fine del discorso calisto domanda ai servi se hanno ascoltato, e dopo ci i servi
vanno da celestina e calisto a dormire.
14 ATTO Incontro di natura carnale tra i due, notiamo come nella stanza c lucrezia la serva di
melibea e mentre lei vuole mantenere una sorta di pudore mandandola via calisto gli dice di
restare- destinatario unico. CALISTO PASSA A VOLER CONDIDERE UN OGGETTO A VOLER
CONDIVIDERE LINCONTRO DELLA PORTA- TESTIMONI UDITIVI- A VOLER CONDIVIDERE IL FATTO
DELLINCONTRO SIA AVVENUTO REALMENTE-TESTIMONI VISIVI- A VOLER CONDIVIDERE LATTO
SESSUALE- DA DESTINATARIO COLLETTIVO A DESTINATARIO UNICO.Il lettore non si identifica con
ci che fa calsito ma ne condivide i nuovi valori, perch naturale delluomo liberare la
passione. Importante poi la magia, la celestina pensa che il fatto che melibea si sia
innamorata dica listo dovuto alla sua magia, vi il concetto di modernit assoluta: per il
lettore la celestina e i servi sono sullo stesso piano, invece vi una differnza poich la celestina,
ha in cambio delle ricompense dal padrone eprch esercita un lavoro fondato sulle proprie
conoscenze basa tutto sulle proprie conoscenze e ricava lavoro e questo gli offre guadagno. I
servi invece vivono di sole ricompense. Allinterno del testo i personaggi si evolvono perche
hanno anche uno spessore psicologico i personaggi. Il personaggio che evolve pi di tutti
PARMENO: che inizialmente servo fedele a calisto che cerca di metterlo in guardia
dalla celestina, poi evolve, poich passa dalla parte di celestina che gli promette
AREUSA lapice del suo cambiamento nellatto 12 Quando dopo lincontro
attraverso la porta dei due nobili, si reca da celestina per la sua parte del premio e
dice sopra al denaro non c amicizia. Altra evoluzione quella di melibea, che da
perfetta amata cortese che non cede a calisto arriva addirittura a confessare il suo
amore per calsito e poi allunione carnale tra i due e poi nel 19 atto quando afferma
che non lui che gode ma lei!
ATTO8: IMPORTANTE- parmeno e areusa si comportano come due amanti cortesi si lamentano
del giorno che arriva troppo presto, poi parmeno si pone degli interrogativi: a chi potr
raccontare questo piacere o gloria? EL PLAZER NO COMUNICADO NO ES PLAZER. E questo
rimanda alla fine del primo atto quando celestina lo convince promettendogli areusa e chide a
lei per di mantenere tutto ci segreto e la celestina risponde che ci che differenzia latto
sessuale degli animali da quello delluomo il poterne fare oggetto di discorso. CON CIO E
ENUNZIATO UN PRINCIPIO MODERNISSIMO CIOE PRIMATO DEL DIALOGO

2LIBRO CARLO5 1 CAPITOLO


CARLO 5 REGNA DAL 1516 AL 1556 FIGLI DI GIOVANNA LA PAZZA E FILIPPO IL BELLO. Limpero
di carlo 5 era un territorio molto vasto articolato su 3 continenti principali africa,auropa e
america. Durante il regno di carlo 5 vi lillusione di un umanesimo liberake vi sono filosofi che
traducon il pensiero di erasmo da rotterdam che proprone una religione in chiave pi intima
senza bisogno di fugure di mediazione come la chiesa. Erasmo la prima grande suggestione
della spagna allinizio del 16 secolo, vi sono i primi contatti col suo pensiero1520 ilo suo
pensiero si basa sulla devotio moderna raggiungere lintimit con Dio senza bisogno di figure di
mediazione come la Chiesa. Fra i religiosi aliment le speranze di una rinnovazione del clero, il
ritorno alla purezza del cristianesimo primitivo ispirandosi ai principi della devotio moderna,
favorendo la pregiera fatta mentalmente. Come importanti figure allinterno della crote di carlo
5 vi erano: JUAN LUIS VIVED telogo e pedagogista, incarna il modello etico di erasmo con i suoi
dialoghi e dice che bisogna osservare la realt per creare un modello etico. ALFONSO DE
VALDES cancelliere della segreteria imperiale ha idee in conflitto tra impero e papato, scrive il
dialogo sul sacco di roma, difendendo carlo 5 dicendo che egli nel 1527 ha fatto una guerra di
difesa e non di offensiva, a differenza del papato che ha fatto invece il contrario. JUAN DE
VALDES vuole unire la purezza interiore di erasmo con la spregiudicata cultura umanistica egli
ha fede nel perdono come esercizio di carit. Scrive alfabeto cristianp in cui il dialogo
specchio fedele di un incontro di passioni religiose.
IGNAZIO DI LOYOLA E LA MILIZIA CRISTIANA
LA nuova religiosit vuole conquiastare quanto pi fedeli possibili e non va pi bene la fede
individuale perch si perde il controllo del popolo, nasce quindi una nuova figura spirituale cio
il padre spirituale che il consigliatore di anime. Importante lopera di ingnazio di loyola,
trasmette la propria dottrina attraverso lascetica del santo cui non estraneo il linguaggio
cavalleresco,cavaliere di Cristo si chiama ignazio stesso e devozione e servizio sono i suoi motti
come quelli del cavaliere. 2
CAPITOLO: Verso la seconda met del decennio del 500 in spagna si sviluppa un nuovo modo di
fare poesia detto allitaliana nasce dallincontro di due poeti uno spagnolo JUAN BUSCAN e
laltro italiano ANDREA NAVAGERO i due discutono sulla cultura e sulla lingua e navagero
proprone a buscan di scrivere in castigliano una poesia sperimentando il sonetto lendecasillabo
e la terzina. Cambia il ruolo dellintellettuale che non pi trovatore ma un uomo che ha la
coscienza dei suoi privilegi di umanista. GARCILASO
DE LA VEGA LEMBLEMA DEL CLASSICISMO, ADATTA TEMI CONSUETI AD UNA LINGUA CHE
NON E LITALIANO E DA ALLO SPAGNOLO VALENZA POETICA CHE GLI CONFERISCE STABILITA.
EUN IO PRESENTE HA PIENA COSCIENZA DI SE NON SI NASCONDE DIETRO LE ALLEGORIE MA
EMERGE PRECISAMENTE. SCRIVE 3 EGLOGHE,1 EPISTOLA, 5 CANZONI,40 SONETTI,2 EGLOGHE.
LE EGLOGHE: riscrive il suo mondo interiore attraverso una drammatica favola fittizia, parla di
pastori ninfe celebrazioni e lamenti damore. Essendo compromesso politicamente,poich
combatt contro i comuneros contro i francesi per carlo5 e nel 1533 a napoli al servizio del
vicere di toledo, garcilaso si cela dietro la vita dei pastori per rappresetnare la propria vita. Ni
egloga: dedicata al vicere di toledo entra in scena salicio che si lamenta per lassenza e il
disamore di galatea e nemoroso che piange per la morte di elisa. 2 EGLOGA: Albanio soffre
perch la ninfa camila lha lasciato ed ora feorce e si lamenta con salicio. Infine nemoros
declama un panegirico del precettore fra severo e delle imprese della casata d alba .
nellapoplogia degli laba si cela il desiderio di stabilit attorno al sublime ma irreale mondo
dellaradia. Sotto albanio si cela fernando de toledo sotto camila la duchessa maria. 3 EGLOGA
dedica a maria: vi sono:

4 ninfe che tessono,

la favola di orfeo e euridice

la storia di apollo e dafne

la storia di venere e adone

la morte della ninfa elisa

poi vi la dedica di due pastori alcino e tirrenio per due ninfe, in realt queste tre egloghe
rappresentano 4 quadri uniti ad un unico tema, concezione unitaria, dovuta al ritorno di nomi,
ripetizioni degli elementi naturali quadri pittorici. La prima egloga bibartita ogni lamento lo
stesso numero di versi del lamento di un altro pastore, il modello italinao ma adottiamo gli
arpeggi dello spagnolo. La lingua diventa anima confessione di se. La seconda egloga piu
lunga perche vuole inscenare una favola drammatica con piu personaggi e mutamenti di
scena. 1 parte recitata la 2 parte detta nemoroso interrompe il dinamismo delle scene
damore. In garcilaso assente la religiosit perch mira alleroisamo mediante la poesia e la
parola quindi evita tutti temi che potrebbero sconvolgere lattuazione di ci.
LA SCUOLA DI GARCILASO BOSCAN, CETINA , MENDOZA
BOSCAN: NON SI CELA DIETRO A MITI PARLA DEL QOTIDIANO LA MITOLOGIA SOLO UN PUNTO
DI RIFERIMENTO PORTA AD UN LIVELLO ALTO LA POESIA CON L ATRADUZIONE DI CATIGLIONE IL
CORTIGIANO. CETINA: CREA
DEI QUADRETTI DELLAMORE CHE PERO NON HANNO LA COMPATTEZZA IMMEDIATA DI UN
ESPERIENZA PERSONALE. MENDOZA:HA
IDEALI CLASSICISTI MA POI FA UNA SATIRA DEL MONDO CHE LO CIRCONDA VISIONE
DISINCANTATA NON ARMONICA. GARCILASO USA LA LINGUA COME INTERIORITA INVECE I
SUOI SEGUACI USANO IL MERTRO ITALIANO MA CON UNA LINGUA NON AUTENTICA
POCO ARMONICA.
CASTILLEJO E LA POESIA TRADIZIONALISTA: contro i petrarchisti si cela castillejo che
prerdilige una poesia tradizionalista ma addirittura accusa e cita i petrrch. Per aver usato una
lingua non immediata egli predilige una parola semplice ed efficace che arrivi al lettore.POETI
CELEBRATIVI STORIOGRAFI E MORALISTI ALLA CORTE DI CARLO V ANTONIO DE
GUEVARA: IL Paese che modello di europa di virt militari non possiede nel 500 una
letteratura epica, ci accade perch gli eventi guerreschi sono stati narrati nei romanceros nei
libri di cava,lleria ne las cronicas. PERO MEXIA cronista regio, parte per quanto riguarda la
sua storiografia della verit. Scrive historia imperial y cesarea celbra il nuovo impero come
ultima espressione dellimpero romano, vi sono fini celebrativi a carlo 5 ma sempre uniti alla
verit storica. FRANCISCO DE ZUNIGA cronista in chiave burlesca mostra lo splendore della
corte celebrando la grandezza dellimpero al rovescio beffandone i personaggi e i piccoli eventi.
PEDRO DE MEDINA: scrive il libro de las grandezas de espana che presenta una struttura
composta e allinterno della quale opera fu una rassegna del, reale unito allocchio per la
grande spagna. ANTIONIO DE GUEVARA fu una grande personalit allinterno della corte di
carlo 5 era un frate e in effetti assunse il ruolo di moralista di corte. Scrisse relox de principer in
cui esponde il ritratto ideale del principe pefetto, in quest opera unisce ancehlettere fittizie di
marco aurelio su pensieri della pace e sulla guerra. Si mescola storia e leggenda.
Vi poi la tendenza a rappresentare il reale a volte per mediato da dialoghi finti, c anche chi
fa della prorpia vita oggetto di poesia come garcilaso. In questo periodo vi la necessit di
scrivere il reale in quanto vi la conquista del nuovo mondo. CRONISTAS DE INDIAS Tutti
sono lontani dalla corte mentre scrivono e non li influenza la corte ma solo un punto di
riferimento. COLOMBO e CORTES. COLOMBO diario di borso ha un doppio stile: 1 di chi
penetra e osservav 2 stile di chi confronta e aggiusta le cose. Usa sempre lo stesso stile quando
parla della realt fino ad arrivare a congetture astratte, essenzialmente realistico
straoridnario come il primo e pi importante documento della conquista spagnola de indias sia
scritto da un genovese e per lo pi in castilliano, questo sottolinea la forzas del catigliano come
lingua ufficiale. CORTES: scrive cartas de relaccion, direttamente al re usa prima la 1 persona
come colombo ma YO di cortes un io consapevole dellimportanza della sua impresa, la
osenta. Unisce alla realt anche elementi fittizi come liperbole cavalleresca, dicendo che lui
con pochi armati riusc a vincere contro tanti indigeni. Si mostra quindi il suo intento che
quello di stupire mentre il YO di colombo un io di meraviglia di chi osserva le cose per la prima
volta. LAS CASAS OVIEDO CABEZA DE VACA las casas: e dalla parte degli indios e
contrasta i soprusi dei conquistadores unisce ai fatti alcune riflessioni e crea un quadro
allinetrno cui inserisce i fatti. OVIEDO: cronista ufficiale dellamerica historia general y natural
de las indias e osserva i costumi tradizioni degli indios trascrivendole senza filtri. CABEZA DE
VACA: scrive i naufraos allintero del cui parla della balia dellavventura importante la volont
di conoscere pi che conquistare. GOMARA E CASTILLO Gomara: non ha assistito ai fatti di
cui parla ma ne ha una documentazione indiretta, scrive historia general de las indias
applicando una storicit obiettiva con una visione distaccata dei fatti. Castillo: fu testimone
invece dei fatti accaduti in messico e critica gli errori di cortes, vuole colmare il vuoto di
informazione lasciatoda lui e gomara,k basandosi per solo sulla memoria nella narrazione dei
fatti. LA
LETTERATURA DELLESPERIENZA VISSUTA IL TETARO LA SATIRA E IL ROMANZO CAP 4
LE TESTIMONIANZE DELLA SPAGNA DEL 500 CI VENGONO DATE ATTRAVERSO DIFFERENTI
FORME ARTISTICHE TRA QUESTE VI IL TEATRO MEZZO INDIRETTO PER COMUNICARE LA
REALT LA SATIRA CHE FUNGE DA CRITICA SOCIALE E IL ROMANZO EUN MEZZO PIU LENTO MA
SICURAMENTE EFFICACE PER ESPRIMERE LA SOCIETA DEL TEMPO.
IL TEATRO: BILINGUISMO DI GIL VISENTE I CORREALES LE FARSE SACRE E PROFANE:
per quanto riguarda il teatro una delle personalit piu significative gil visente portoghese di
origine ma cmq scrive opere in castigliano, e quando lo fa esprime tutta la sua forza come se
stesse scrivendo nelle propria lingua. Si parla di bilinguismo, una novit piuch riesce ad unire il
portoghese e il castigliano con grande armonia. I punti in comune con il teatro sono: uso del
saiaghese (lingua rustica) tema religiosa aperto alle aspre censure anti cleriali , la materia
cavalleresca. Rappresenta un realismo quotidiano, scene di tutti i giorni prende temi del passato
riuscendo a rivelarne un mondo nuovo.
LA LOZANA ANDALUSA (TRAMA APPUNTI) VI la centralit del dialogo per leffetto di una
rappresentazione diretta della realt. Vi un richiamo alla celestina poich delicado richiama
piu volte battute stesse della celestina. divisa in 3 parti e a loro volta divisi in mamotretos:
mamotreto-portare alla memoria, proprio perch si vuole narrare con estremo realismo. Latto
sessuale non mai esplicitamente chiamato ma vi sono rinvii metaforici, se non ci fosse questo
rinvio si cadrebbe nella pornografia, per questo vi il filtro linguistico. La scoperta della
sessualit consiste nel passaggio da uno status allaltro, dalla pubert allet adulta.possiamo
afre riferimento alla scena damore nelamadis de gaula in cui non vi nessun riferimento in
merito allatto, ma vi solo il letto, invece nella lozana descritto il letto,la coperta,la
camicia,lunica cosa che ci fa capire che la cosa avenuta lo status da donzella a
donna.inoltre nellamadis vi la volont di nascondere questunione, tanto che quando gli
amanti vanno a letto utilizzano in termine holgar, cio giacere per riposare. Nela lozana invece
resollar cio lansimare degli animali. FRA NARRATIVA E
SATIRA LUCIANESCA: nellultima parte del regno di carlo 5 i seguaci di erasmo sono in
anonimato e svolgono una satira sociale in forma di dialogo, creano essenzialmente degli ibridi
perch vogliono scrivere un racconto ma restano fermi sul dialogo. CROTALON: anonimo,
satira dei costumi e dei vizi del clero adatta scene e personaggio ad una satira lucianesca gi
erasmo vide ceh traducendo i suoi dialoghi poteva mettere a punto uno stile provocatorio e
aggressivo. Sceglie protagonisti luciano micilio e il gallo il quale unincarnazione di diverse
vite. Ci favorisce unoccasione per fare pi viaggi per pi mondi e scoprire p classi sociali per
denunciare la corruzione. E questo infatti illustra la corruzione dei conventi. EL VIAJE DE
TURQUIA: si presenta inizialmente anonima ma doppo un po di tempo vari studi si scoperto
che lautore era andreas laguna un medico che viaggio molto e ritorno in patria solo agli inizi
del regno di filippo 2. Ci viene espresso in forma dialogata si fonde invenzione e autobiografia.
Il protagonista pedro che incontra due ex studenti delluniversit di alacal de henares
ospitato dai due racconta la sua storia, era stato prigioniero dei turchi durante la guerra di
ponza racconta della dimora in turchia delle cure che prest al pacha e poi del suo viaggio di
ritorno per litalia e la francia. Sottoliena la corruzione del clero, il tema il ritorno narra quando
il viaggio finito e d alla narrazione un tono di confessione. Prima del racconto si parla della
spagna ritrovata di ci che accaduto e di quanto ora la spagna sia costuita da sitituzioni
corrotte. LASNZARILLO DE TORMES: (TRAMA
APPUNTI) Costituisce lultima opera pubblicata durante il regno di carlo 5 sebbene fu pubblicata
15554 la redazione risale ad anni prima. Si dice che lautore sia juan de ortega anche se non vi
sono testimonianze dirette su ci. In realt lopera scritta dallo stesso lazarillo che racconta la
sua storia sottoformaautobiografica e dedica lopera a vuestra merced per spiegargli il caso di
cui era caduto lazaro wea caduto vittima di una diceria che la moglie se la intendeva con
larciprete san salvador e lui faceva il cornuto compiacente e per questo era deshonorados. La
honra costituisce il motivo di decadenza della spagna di carlo 5 perch si vuole mantenere un
titolo quando non si hanno le possibilit economiche per mantenerlo e ci provoca la decadenza
della societ. Narra in effetti la storia di un uomo qualunque di origini povere e notiamo come il
libro sia trasparente. La realt vissuta di un personaggio che vive ai margini della societ. IL
TRATTATO RUOTA INTORNO A DELLE BEFFE, IONFATTI DIVISA IN TRATTATI, TRATADOS, LOPERA
HA UN DESTINATARIO VUESTRA MERCED SOTTOFORMA DI EPISTOLA HA IL COMPITO DI
NARRARE IL CASO, CHE TROVIAMO ANCEH NEL 7 TRATTATO E CORRISPONDE A UNA DICERIA DI
CUI LAZARO VITTIMA OSSIA CHE LA MOGLIE LO TRADISCE CON LARCIPRETE E CHE FA IL
CORNUTO COMPIACENTE, UNA SORTA DI AUTOBIOGRAFIA. LOPERA HA IL CARATTERE
DELLESEMPLARITA CIO VUOLE SOTTOLINEARE QUANTO POCOC SI DEVE A COLORO GIUNTI AD
UNA POSIZIONE AGIATA perch BACIATI DALLA FORTUNA E A QUANTO INVECE SI DEVE A CHI
MEDIANTE SACRIFICI GIUTNO A BUON PORTO COME LUI. Notiamo che lepistola sottoforma di
autobiografia ha precedenti n 3 opere, IOCOSA DE SE, PRENDE IL FATTO DI VOLER SPIEGARE IL
PROPRIO CASO, LETTERE DI PLATONE, PRENDE LA NATURA AUTOBIOGRAFICA, CARTE
MESSAGGERE PREDNE IL CARATTERE DELLA VITA COME ESEMPLARE. E UN OPERA REALISTA E
REALISTICA.NON IN SENSO STRETTO UN ROMANZO PICARESCO, IL ROMANZO PICARESCO
NASCE ALA FINE DEL 500. La nascita del picaro , PICATO RAPPRESENTA UN FURFANTE
UN BRICCONE PER VIVERE STA A SERVIZIO DI UN PADRONE VIVENDO AI MARGINI
DELLA SOCIETA E DELLA SOCIETA FINISCE PER RUBARE E TRUFFARE. E ATTRAVERSO I
SUOI VARI PADRONI LUI ACQUISISCE UN ADDESTRAMENTO PER LA VITA NON PER
IMPARARE LE VIRTU MA PER SODDISFARE I BISOGNI PRIMARI. CON LA
CONTINUAZIONE DEL LAZARILLO NASCE LA NOVELA PICARESCA