Sei sulla pagina 1di 132

FAI RIPARTIRE IL COMPUTER ORA!

DOTTOR
DOTTOR LINUX

Il sistema non si avvia?


Inserisci il DVD con

LINUX
Rescatux che trovi
allinterno e riparalo
con la semplice
procedura passo passo!

pi di 150 problemi risolti


LE DISTRO DA
PRONTO SOCCORSO
Scegli la versione di Linux giusta
per rimettere in sesto il computer

BASTA CON
I PC LENTI!
Ripulisci il sistema e fallo
correre pi veloce che mai
SOLO
STRUMENTI
RIMETTI IN PIEDI
IL PORTATILE FREE
Fai funzionare il tuo vecchio
laptop come se fosse nuovo
STAMPA SENZA PROBLEMI RECUPERA I TUOI FILE metti IL TURBO A INTERNET

Metti fine a tutti i guai di stampa Hai perso dei documenti? Nessun Torna a navigare subito
e scansione installando problema: cos ritrovi tutti i tuoi con i nostri consigli sulla
i driver giusti per il tuo sistema file in un attimo! configurazione di rete
in EDICOLA
Preserva la tua
VITA DIGITALE
con LINUX
e i nostri
consigli!

Digital
CONDOM
per il TUO
computer!

are senza protezione!


Non navig

Acquista la tua copia su www.sprea.it/linuxsecurity


min_linux security_207x285_new.indd 1 07/02/17 11:33
RISOLVI TUTTI I GUAI DEL TUO PC
FAI RIPA
RTIRE IL

DOTTOR
Linux un ecosistema la cui COMPUT
ER ORA!

LINUX
stabilit proverbiale ma

LINUX
nonostante questo, i computer sono

DOTTOR
Il sistema no
n
Inserisci il DV si avvia?
D
Rescatux ch con
dispositivi estremamente complessi e allinterno e
con la semplice
e trovi
riparalo
procedura pa
qualche problema pu capitare a tutti. pi di 150
sso passo!

Dottor Linux ha proprio lo scopo di emi probl


LE DISTRO risolti
semplificare la vita a chi ha scelto il PRONTO S DA
Scegli la ve O C CO R S O
rs
per rimette ione di Linux giusta
mondo Open Source e vuole risolvere re in sesto
il computer
i problemi video, di stampa, di gestione BASTA CO
I P C LE N T N
dei dischi e molto altro ancora. Grazie I!
Ripulisci il si
correre pi stema e fallo
al DVD allegato in copertina vi aiutiamo veloce che
mai
RIMETTI IN
anche a rimettere in piedi un PC con IL PORTA PIEDI
SOLO
TILE
Fai funzion
STRUMENTI

Windows che non parte pi, e una volta laptop com are il tuo vecchio
e se fosse
FREE
nuovo
che funziona potete finalmente mollarlo STAMPA SE
NZA PROB
LE MI
RECUPERA
I TUOI FI
LE

in favore di Linux grazie alla nostra


METTI IL
TURBO A
INTERNET

guida passo-passo! Metti fin


e
e scansio a tutti i guai di sta
ne mpa
i driver giu installando Hai perso
sti per il de
tuo siste problema: i documenti? Ne
ma ssun
file in un cos ritrovi tutti i Torna a na
attimo! tuoi con i nostr vigare subito
i
COP_001_LXP
_M2_riparailp configurazconsigli sulla
c 1 ione di re
te

SOMMARIO 07/02/2017
11:56

02 Problemi con Linux? Risolti! 42 Condividere file e cartelle


16 Ripara con Rescatux 46 Tracciare le performance
20 Errori di rete: strumenti di base 50 Come riparare il bootloader
24 Problemi di rete: CLI 52 Test di funzionalit facili
28 Le distro per il primo soccorso 58 Costruirsi un Chromebook
34 Basta errori allavvio di Ubuntu 60 Fuggire da Windows
38 Stampanti e scanner al top 70 150 risposte ai tuoi dubbi

PASSA A LINUX! 1
1
+ Dottor Linux

Problemi con linux?

Risolti!
In questo articolo abbiamo raccolto gli ostacoli pi comuni a cui
potete trovarvi di fronte. Per ognuno vi forniamo la soluzione,
in modo da mantenere il sistema sempre in forma

N
onostante si possa avere pi nostro bagaglio di esperienze in queste 14 andare storto. Seguendo lo schema di
o meno esperienza, prima pagine. Troverete quindi una guida pratica avvio, abbiamo quindi deciso di partire dai
o poi tutti ci troviamo di fronte per risolvere la maggior parte dei problemi principali problemi che possono verificarsi
a qualche genere di problema. senza dovervi perdere in Internet per in fase di accensione, passando ai
Uno degli aspetti pi positivi delle cercare le soluzioni. Infatti, se spesso malfunzionamenti dovuti allhardware di
comunit Open Source per diamo per scontato il funzionamento di base, per arrivare poi ai componenti
la volont di fornirvi pi specifici, come le
assistenza per periferiche di rete o relativi
qualsiasi genere Considerando la complessit al desktop. Ci auguriamo
di inconveniente.
Infatti, siti, blog, di Linux, meglio saper che alla fine di questo
articolo, qualcuna delle
wiki e
documentazione
sistemare i principali errori nostre perle di saggezza
vi sia stata daiuto per
abbondano in risolvere il vostro
qualsiasi circostanza. Senza dubbio Linux, sempre importante ricordare che problema, lasciandovi cos la libert di
questo genere di approccio gli elementi che caratterizzano il sistema usare un sistema stabile e funzionale.
di enorme importanza sia per hanno un processo di esecuzione piuttosto Data la lunghezza dellarticolo, per
i principianti sia per gli utenti pi complesso. Pensiamo alle sole attivit che facilitarvi nella consultazione, abbiamo
esperti. Poter contare su un aiuto ci passano sotto gli occhi dal momento deciso di aggiungere un sommario proprio
costante, infatti, non ha prezzo. in cui accendiamo il PC. Viene caricato in questa pagina. In questo modo potrete
Detto questo, prevenire sempre meglio il bootloader, si attiva il kernel, i file e i passare direttamente alla sezione che vi
che curare e quindi abbiamo ben pensato documenti vengono avviati dal filesystem, interessa. Il nostro consiglio comunque
di fornirvi una guida ai problemi pi si attiva linterfaccia grafica, viene lanciata di leggere tutto larticolo, in modo da farvi
comuni con le relative soluzioni. Per la connessione a Internet e via dicendo. unidea generale di cosa pu capitare
facilitarvi le cose e permettervi di avere Considerando tutto questo, facile capire utilizzando Linux quotidianamente. Detto
un sistema sempre fluido e funzionante, come in questa concatenazione di cause questo, non vi resta che sfogliare larticolo
abbiamo raccolto e condensato tutto il ed effetti qualcosa alla fine possa anche pensato per voi.

Sommario
Problemi di avvio..............4 Sistema...............................8 Networking...................... 12
GRUB, bootloader, dual booting, Master Boot Drive, memoria, HOME, log, clonazione Rete lenta, streaming, accesso remoto.
Record (MBR), Rescatux. delle unit.

Hardware............................6 Software........................... 10 Desktop............................ 14


Driver, stampanti e CUP, crash, SSD, Gestore software, codice sorgente, DVD, Nessun desktop visualizzato, problemi di login,
cancellazione sicura. sistema rallentato, perdita delle password. dispositivi bloccati, perdita di file.

2
3
+ Dottor Linux
I primi passi
Problemi di avvio? Ecco le principali soluzioni
Avvio in stallo Type:N Transaction Layer. Flow Control Protocol N:First. Receiver 1

D Il computer non si avvia. Ogni volta che compare la


schermata iniziale si blocca tutto.
Questo problema si verifica su un PC con una scheda madre
appena acquistata e che funziona bene con Windows.

R La prima cosa da fare essere pazienti. Il processo di avvio pu


tentare di inizializzare un dispositivo hardware o in alternativa
accedere alla rete qualora sia disponibile. In questo caso, vi troverete
R Il fatto che lhardware lavori con Windows ma dia problemi con
Linux un evento che pu succedere spesso. Trattandosi di
scheda madre, il primo passo da compiere controllare la presenza
di fronte a un timeout di alcuni minuti, dopo i quali il sistema ripartir di un eventuale aggiornamento del BIOS. Anche se si tratta di un
regolarmente. In caso di problemi, comunque, vi verr riproposto modello nuovo, il fatto che sia stata ferma su uno scaffale per diverso
un messaggio di errore su cui potrete cominciare a lavorare per tempo o abbia fatto un lungo viaggio dallEstremo Oriente per arrivare
identificare il problema. Purtroppo, sotto questo aspetto, era molto dal negoziante, pu rendere il BIOS sorpassato rispetto a quelli
meglio quando lavvio di Linux veniva mostrato in chiaro, con tanto rilasciati negli ultimi periodi. Aggiornare questo componente, infatti,
di stringhe di testo che scorrevano sul monitor fino a quando pu risolvere davvero parecchi problemi, soprattutto inerenti lavvio
il processo non era concluso. In questo modo, in caso di del sistema. Se anche cos non cambia niente, mettendo mano
malfunzionamenti, si aveva subito sottocchio il problema. Adesso, ad alcuni parametri, potete provare a modificare il modo in cui
invece, va di moda nascondere tutto dietro a una semplice il kernel si rivolge allhardware. Nel menu di Grub, selezionate
schermata grafica. possibile comunque disattivare la schermata lopzione per lavvio regolare e premete E. Modificate la riga che inizia
iniziale direttamente dal menu di avvio. Quando accendete il PC, con kernel aggiungendo alcune o tutte le funzioni da riga di comando
tenete premuto il tasto ESC e se trovate una funzione che richiama che vi elenchiamo, ognuna separata da uno spazio:
al recupero di sistema o alla sicurezza in generale, selezionatela. noapic
Al suo interno troverete sicuramente la voce per disattivare la oppure
schermata iniziale. In alternativa, date unocchiata alle opzioni di avvio noapictimer, acpi=off
e premete E per modificarle. Cercate una riga che comincia con oppure ancora
linux e poi opzioni come quiet, splash o theme. Eliminate queste acpi=force
voci e premete F10 per continuare lavvio. Questo, ovviamente, non irqpoll
risolve il problema (a meno che il malfunzionamento non sia pci=nommconf
imputabile proprio alla schermata di lancio), ma vi permetter pci=nomsi
di vedere cosa sta succedendo e trovare degli spunti per iniziare Notate la differenza tra la seconda e la terza serie di istruzioni. Tutto
a indagare sullorigine dellinconveniente. Volendo andare oltre, quello che acpi e apic hanno in comune sono solo le lettere. Premete
potete prendere in considerazione lidea di una periferica hardware F10 per lanciare le opzioni che avete appena aggiunto, quindi, una
che impedisce lavvio del sistema. In questo caso disattivate tutti volta trovata la giusta combinazione con cui il kernel interagisce con
i dispositivi non necessari, come stampanti, scanner o HUB USB. lhardware, rendete permanente la modifica aggiungendo le opzioni
GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT e GRUB_CMDLINE_LINUX
Errori di boot in /etc/default/grub. Adesso salvate il file e aggiornate Grub con uno

D Quando lancio il boot, vedo comparire tutt questa


serie di errori che non capisco:
Pci Express Device Error. Severity NN. Uncorrected non Fatal.
dei seguenti comandi. Quello da usare dipende dalla vostra distro
(se il primo non funziona, provate il secondo e poi il terzo).
sudo update-grub2
Pci Bus Error sudo grub2-mkconfig -o /boot/grub2/grub.cfg
sudo grub2-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

Linux danneggiato in seguito


a una nuova installazione
di Windows
D Ho installato Linux sul mio PC Windows e, una volta
acceso, ho avuto la possibilit di scegliere quale dei due
sistemi utilizzare. Recentemente, per, ho dovuto reinstallare
Windows, con il risultato che adesso Linux scomparso.
Non voglio reinstallarlo, perch in questo modo peerderei tutti
i file e le impostazioni che avevo salvato. C un modo per
ripristinare la mia prima installazione di Linux?

R Linux usa il bootloader Grub per consentirvi di scegliere le varie


impostazioni di avvio. Windows, per, sfrutta il proprio bootloader.
Dovete sapere che quando parliamo di bootloader ci riferiamo a una
Disattivate la schermata di avvio della vostra distro. In questo modo potrete vedere piccola parte di codice embedded posta allinizio del disco rigido,
cosa sta succedendo e, in caso di bisogno, capire lorigine dei problemi la quale viene lanciata durante il processo di caricamento del sistema
4
4 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

Rimuovere una distro danneggiata


D Ho cancellato le partizioni Linux del mio PC. Il fatto che
adesso non posso avviare il sistema operativo. Tutto
quello che ottengo quando ci provo un messaggio di Grub
che non riesce a trovare i file. In pi si apre un prompt
rescue>. Non riesco nemmeno ad avviare Windows.

R Nonostante il codice di avvio per Grub sia memorizzato nel


Master Boot Record (MBR) allinizio del disco fisso, si tratta pur
sempre di uno spazio molto piccolo. Infatti, il codice iniziale di Grub
carica i file e le informazioni di configurazione dalla directory grub
Per apportare modifiche permanenti al vostro menu
o grub2 presenti nella partizione di boot di Linux. Se avete rimosso
di Grub, modificate /etc/default/grub e lanciate i comandi questa partizione, Grub smette di funzionare. Se volete installare
grub2-mkconfig o update-grub unaltra distro nello spazio vuoto, sufficiente avviare lInstaller e
lasciare che Grub si riconfiguri rilevando automaticamente la presenza
operativo. Reinstallando Windows, si provveduto a sovrascrivere di Windows. Se invece volete utilizzare lo spazio lasciato vuoto per la
Grub con il bootloader del sistema Microsoft. Tuttavia non c bisogno copia di Windows o per la distro gi presente, allora dovrete installare
di preoccuparsi, perch lunica cosa a essere andata persa il codice Grub per un altro sistema Linux o reinstallare il bootloader di
di Grub. Linux, infatti, ancora al suo posto, con tutto ci che Windows. Il modo pi semplice per ripristinarlo utilizzare lopzione di
contiene. Quello che dovete fare solo ripristinare Grub. ripristino sul CD live di Rescatux. Per ripristinare il bootloader di
Alcune distro installano delle partizioni che hanno il compito di Windows, invece, necessario utilizzare questi comandi a seconda
riscrivere il bootloader nel caso vada perso. In alternativa c una della versione posseduta. Per XP:
soluzione pi generica che possiamo mettere in pratica con fixboot
Rescatux. Scaricate il programma da http://www.supergrubdisk. fixmbr
org/rescatux e selezionate lopzione Restore Grub. A questo punto, Per Vista, 7 o 8, invece:
il software cercher tutte le partizioni Linux e vi chieder di scegliere bootrec /fixboot
quale di queste contiene il filesystem root, per poi permettervi di bootrec /fixmbr
installare Grub sul rispettivo disco fisso (di solito si tratta di /dev/sda). bootrec /rebuildbcd
Dobbiamo precisare che la schermata pu bloccarsi per un periodo Quando il computer non ne vuole sapere di avviarsi, un CD live una
di tempo piuttosto lungo, ma anzich farsi prendere dal panico manna dal cielo. Per questo opportuno averne sempre uno
e riavviare, non dovete far altro che avere pazienza fino a quando a portata di mano. Infatti, si tratta di un ambiente Linux che anzich
Grub non viene reinstallato. Una volta fatto, il menu di avvio si installarsi si avvia direttamente da CD. Oltre a essere molto utile per
ristabilisce e potrete accedere di nuovo alla vostra copia di Linux. essere utilizzato su computer portatili come distro di passaggio,
ideale per ripristinare il corretto funzionamento di un sistema che
Dual-booting con pi di una distro non ne vuole sapere di avviarsi. Ci sono alcuni CD di soccorso dedicati,

D So che posso gestire un dual boot tra Linux e Windows,


ma posso fare lo stesso con due distribuzioni Linux?
Se s, come faccio a condividere i miei dati tra di loro? Inoltre,
come System Rescue CD, Rescatux e Grml, ma la maggior parte
delle distribuzioni consente comunque di lanciare una propria copia
in ambiente Live. Di solito serve per provare il sistema e vedere se fa
come devo partizionare il mio disco fisso? al caso vostro, ma niente vi impedisce di utilizzarlo come risorsa per

R S, certamente. Ogni distro ha bisogno di una propria partizione


di root, ma comunque possibile condividere lo stesso swap
con ciascuna di esse . per sempre consigliabile avere una
risolvere i problemi che vi si pongono di fronte.

partizione separata per /home (se non si vogliono legare i propri dati
a ununica distro, in futuro si pu sempre decidere di dismetterne
luso). Invece, sconsigliamo lutilizzo della stessa directory home per
ogni distribuzione. Evitiamo cos eventuali incompatibilit tra il diverso
software utilizzato. Noi preferiamo usare il nostro nome seguito
da quello della distro, tipo mario-ubuntu o mario-debian e cos via.
Da tenere poi in considerazione che fino a quando ogni utente
ha lo stesso UID, ognuno di loro avr permessi di scrittura e accesso
e quindi sar possibile creare simlink per le directory pi importanti
come musica, foto e quantaltro. In questo modo potrete condividere
tutti i file tra le varie distribuzioni, mantenendo comunque la
configurazione dei documenti separata. Per quanto riguarda il menu
di avvio, scegliete una distro come principale e laltra come
secondaria, in modo da gestire correttamente le dovute priorit,
selezionando poi la prima perch venga lanciata in prima battuta.
Ogni volta che si installa una nuova distribuzione, evitate di reinstallare
un nuovo bootloader, in quanto quello precedente compir
a meraviglia il proprio lavoro senza bisogno di ulteriori elementi.
Una volta riavviato il PC, usate quindi il comando:
sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg Il CD live di Rescatux dispone del comando Restore Grub, che evita di dover
Infine aggiornate il menu di boot. ricorrere ai comandi della Shell per ottenere lo stesso obiettivo

Linux pro 146 5


5
+ Dottor Linux
Problemi hardware
Risolviamo i problemi con le periferiche recalcitranti
Trovare i driver hardware periferiche wireless, tutto quello di cui avete bisogno per far funzionare

D Dopo posso trovare i driver per il mio hardware?


Il disco della scheda madre incluso nella confezione
include solo quelli per Windows.
la periferica contenuto nel pacchetto stesso. Il processo di
installazione simile a quello compiuto con i dispositivi USB, tranne
per il fatto che si utilizza il comando lsusb e non c alcun equivalente

R La maggior parte dellhardware non ha bisogno di alcun driver


per funzionare con Linux. Il kernel, infatti, mette a disposizione
il supporto per una quantit impressionante di periferiche. Di solito,
per -k. Se invece il kernel non supporta lhardware o non riuscite
a trovare alcunch dal gestore pacchetti, allora dovrete ricorrere al sito
del produttore. Se trovate un pacchetto DEB o RPM adatto al vostro
infatti, Linux riesce a riconoscere i dispositivi nel momento stesso sistema, la soluzione a portata di mano. In caso contrario,
in cui li collegate, caricando poi i driver appropriati senza bisogno assicuratevi di scegliere il driver giusto per larchitettura utilizzata
di alcun intervento da parte vostra. Alcune periferiche, inoltre, non e seguire attentamente le istruzioni di installazione.
hanno driver separati, perch spesso usano solo codice proprietario
che non pu essere incluso con il kernel. In questo caso, un CD live Crash casuali
come Knoppix o System Rescue CD spesso riconosce il dispositivo
(questi particolari programmi, infatti, tendono a includere il supporto D Il mio computer affetto da una marcata instabilit e le
cause non sembrano essere imputabili a nessun software.
per moltissime periferiche). Se lhardware un dispositivo interno
che di solito compare in uscita da Ispci, basta usare lopzione -k per
sapere quale driver usa. Una volta scoperta questa informazione, sar
R Di solito, questo genere di problemi riconducibile allhardware.
Infatti, un modulo RAM difettoso pu essere uno dei principali
imputati. Se poi consideriamo il modo in cui Linux si serve della
sufficiente cercare il pacchetto che fornisce quello specifico driver. memoria di sistema, probabile che questi malfunzionamenti
Per farlo, usate o il gestore pacchetti o cercate direttamente nel Web. si verifichino pi con il Pinguino che con Windows. Scaricate
Se si tratta di un pacchetto standard, come nel caso di molte unapplicazione come Memtest86+ da www.memtest.org
e lanciate il controllo della memoria allavvio del PC. Se vengono
rilevati errori, avete trovato il problema. Un altro elemento che pu
causare crash casuali il surriscaldamento del sistema. Provate
a eseguire un programma per monitorizzare le prestazioni, oppure
scaricate unapplet per la barra delle applicazioni che vi consente
di vedere la temperatura della CPU e dei dischi fissi. Assicuratevi
che tutte le prese daria del case siano libere e, se avete un po di
dimestichezza con il cacciavite, date anche unocchiata alla pasta
termoconduttiva posta tra il dissipatore e la CPU. Per i computer
desktop ci potrebbe essere anche una terza causa: lalimentatore
scadente. Le unit pi economiche, infatti, tendono spesso a
degradare le proprie prestazioni con il tempo, finendo per danneggiare
gli altri componenti installati nel PC. Per questo genere di problema,
lunico test percorribile provare a montare un altro alimentatore.

Problemi di stampa
D La mia distribuzione non ne vuole sapere di far funzionare
la stampante. Come faccio a installare i driver?

R Il modo in cui si installano i driver, cos come la loro disponibilit,


dipende dal modello della stampante che avete. Il primo passo
collegarsi al sito http://linuxprinting.org e controllare il database
presente. Se avrete laccortezza di eseguire questa operazione prima
Le distro hanno i propri programmi di configurazione per la gestione della ancora di acquistare una stampante, potrete risparmiarvi notevoli
stampante. CUPS, per, oltre a funzionare altrettanto bene, anche universale perdite di tempo. Basta inserire la marca e il modello e il motore di

Perch usare il terminale?


Gran parte dei consigli che vi forniamo sotto rimangono inalterati e possono essere utilizzati in al comando. In questo articolo utilizzeremo
forma di comandi del terminale e il motivo per tutte le distro. Inoltre, un altro dei punti di forza principalmente sudo, che peraltro rappresenta
cui abbiamo scelto questa via molto semplice. nelluso del terminale che i comandi consigliati lunica opzione in molte distribuzioni attualmente
Infatti, molte distribuzioni hanno i propri comandi funzionano perfino se il desktop non si avvia. in circolazione. Se invece avete pieno accesso
di configurazione che tuttavia variano da sistema Alcune istruzioni devono essere eseguite come come root tramite su, basta eseguire il comando
a sistema. I comandi da terminale, invece, root e per farlo sufficiente anteporre sudo senza sudo.

6
6 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

ricerca interno al sito vi sapr dire se esiste il supporto e di quali driver


c bisogno. CUPS, il sistema di stampa utilizzato da Linux, dotato di
parecchi driver; molto spesso, quindi, non dovrete installare alcunch,
perch il riconoscimento della stampante avviene in automatico.
Tuttavia ci sono ulteriori driver nel pacchetto Gutenprint (Linuxprinting.
org vi dir se ne avete bisogno). HP, per esempio, fornisce driver
Open Source per le sue stampanti, pertanto, se avete un modello di
questo produttore, baster installare il pacchetto hplip. Altre aziende,
invece, forniscono pacchetti binari Closed Source. Controllate se la
vostra distro permette di scaricarli, altrimenti, come ultima risorsa,
dovrete integrarli nel sistema seguendo le istruzioni presenti sul sito
Web del produttore della stampante. Una volta che avete installato
i driver corretti, possibile impostare il dispositivo utilizzando lo
strumento di amministrazione dedicato, oppure far uso dellinterfaccia
Web di CUPS. Per utilizzarla, basta puntare il browser allindirizzo
http://localhost:631 e fare click sul menu Amministrazione, Se volete
poi su Aggiungi stampante e seguire le istruzioni. evenienza. Lopzione --all abilita il TRIM per ogni filesystem che lo cancellare in
supporta, ignorando invece gli altri. Aggiungete poi lopzione modo definitivo
Opzioni per gli SSD --verbose cos che Cron invii una sintesi di ci che ha fatto. il contenuto

D Vorrei sostituire il mio disco fisso con un SSD. Come di un disco fisso,
faccio a impostare il tutto? Inoltre, c qualcosa a cui Eliminare i file definitivamente allora Dariks
Boot and Nuke
devo stare particolarmente attento? Sto pensando ai
problemi causati scrivendo troppo spesso su una memoria
flash. Che dire poi del TRIM?
D Prima di smaltirlo, vorrei fare in modo che il mio disco
rigido venga completamente cancellato. So che eliminare
i soli file non sufficiente, ma cosa dovrei fare per distruggere
la soluzione
migliore

R Per installare un disco SSD non c poi tanto da fare. I tipici


strumenti di partizionamento vanno benissimo sia per unit allo
stato solido sia per quelle meccaniche. Nonostante gli SSD siano
completamente ogni traccia dei miei dati?

R Dipende da cosa si intende per smaltimento dellunit. Se la state


gettando via, un grosso martello perfetto per scongiurare
molto pi veloci di un modello tradizionale, vi consigliamo di qualsiasi recupero dei dati. Tuttavia esistono metodi ben pi sofisticati
aggiungere noatime per le opzioni di mount in /etc/fstab. A questo per cancellare qualsiasi traccia duso di un disco fisso, molti dei quali
punto, ci sono poi un paio di opzioni per i vostri dati che vale la pena lasciano lunit in perfetto stato per poter poi essere riutilizzata. Come
prendere in considerazione. Potete eseguire il backup della directory detto, cancellare semplicemente i dati non sufficiente per evitare
home e fare una nuova installazione su SSD, oppure niente vieta di
copiarvi tutto al suo interno. Per farlo, vi consigliamo di eseguire il boot
da un CD live. Montate ogni partizione a parte gli swap in entrambe le
I dischi SSD sono molto pi veloci
unit, quindi utilizzate rsync per copiare ogni cosa su tutte le partizioni:
rsync -a /mnt/vecchia_partitione/ /mnt/nuova_partitione/
dei modelli tradizionali e per
Avrete anche bisogno di reinstallare Grub come bootloader, installarli non c molto da fare
utilizzando per esempio un programma come Rescatux solo con le
nuove unit. TRIM, invece, un comando che permette di fare pulizia che vengano recuperati. Infatti, in questo modo non si fa altro che
nelle aree non pi utilizzate dallo stoccaggio dati. Potete abilitarlo rimuovere le loro voci dalla tabella della directory, mentre i file
in due modi. Il metodo pi semplice aggiungere relatime e scartare continuano a rimanere al loro posto. quindi necessario
le opzioni di mount in /etc/fstab. Lunico inconveniente, tuttavia, sovrascrivere tutto svariate volte per essere davvero sicuri che
che questo pu rallentare lunit durante le fasi di avvio del qualsiasi cosa non sia pi rintracciabile. Per compiere questa
computer. Per questo molti preferiscono eseguire fstrim quando operazione con una sequenza di zeri, sufficiente utilizzare:
il computer gi avviato. Un task Cron che pu eseguire fstrim --all sudo dd if=/dev/zero of=/dev/sdb bs=4k
una volta alla settimana dovrebbe essere sufficiente per qualsiasi Questa istruzione, ovviamente, non pu essere utilizzata sullunit
di sistema. Se quindi proprio questa che si vuole cancellare, dovrete
lanciare il comando da un CD live. Se pu darvi maggiore tranquillit,
per sostituire gli zeri con alcuni dati casuali, basta usare /dev/
urandom al posto di /dev/zero. Siate poi consapevoli che il comando
dd non chiede se siete sicuri di cosa state facendo e quindi non attua
alcun doppio controllo prima dellattivazione della procedura.
Una volta che premete Invio, i dati sul disco vengono eliminati del
tutto. Pertanto, quando lo usate, fate sempre massima attenzione.
Se anche con i metodi che abbiamo elencato non riuscite a stare
tranquilli, allora bene prendere in considerazione la possibilit di
eseguire sovrascritture multiple. In questo caso si pu ricorrere a uno
specifico programma chiamato Dariks Boot and Nuke (DBAN) che
potete trovare alla pagina http://www.dban.org. Si tratta di uno dei
software pi efficaci in circolazione per questo genere di attivit e pu
Usando GParted si pu partizionare qualsiasi disco fisso, tanto essere paragonato a una martellata ben assestata. In pratica, ideale
SSD quanto quelli di tipo meccanico anche per le persone pi paranoiche.
Linux pro 146 7
7
+ Dottor Linux
Problemi di sistema
Risolviamo le pi comuni difficolt
Drive pieni contiene i file log di sistema e si pu riempire a dismisura quando

D Lo spazio a disposizione del mio disco rigido sembra


scomparire. Dov finito e come posso recuperarlo?
un processo sta registrando parecchi errori. Date unocchiata ai file
di grandi dimensioni contenuti in queste cartelle e considerate se vale

Rdf -h
Se si hanno pi partizioni, il primo passo capire come sono
organizzate tramite il comando df:
la pena eliminarli. Valutate anche la possibilit di installare logrotate
che ha il compito di tenere i file di log sotto controllo. Per impostazione
predefinita, questo programma avvia un nuovo file di registro
Questo mostra lo spazio totale utilizzato e disponibile su ciascuna. settimanale e ogni sette giorni provvede a comprimere lultimo,
Se avete una /home separata, opportuno capire se proprio questa mantenendo poi i log degli ultimi 28 giorni. Questo modo di
a occupare la maggior parte della memoria. Le misure da adottare, procedere permette cos di risparmiare una quantit di spazio
in questo caso, sono sempre le stesse, anche se necessario essere impressionante. Nella vostra directory home, controllate la cartella
root per ripulirla a dovere. Per i file di sistema, le directory incriminate download, il browser, la cache del mailer e anche la cartella .cache.
solitamente sono /tmp e /var. La prima utilizzata per i file Potete poi utilizzare du per appurare le dimensioni delle directory:
temporanei e spesso si satura di documenti vecchi e inutili soprattutto du -sh * | sort -h
quando i processi lavorano senza poi far pulizia. /var/log, invece, in questo modo avrete un elenco preciso di tutti i file ordinati per
grandezza. Se invece volete valutare le cartelle nascoste, usate:
du -sh .[0-9a-z]* | sort -h
Ci sono poi strumenti grafici per visualizzare lutilizzo del disco
(Filelight per KDE e Disk Usage Analyser per Gnome). BleachBit,
invece, utile per identificare i file non necessari come quelli presenti
nella cache del browser.

Che fine ha fatto la memoria?


D Ho notato che dopo lesecuzione di Linux per un po
la memoria viene saturata. Come posso capire quale
processo la sta usando in modo cos massiccio?

R perfettamente normale ed il modo in cui Linux progettato


per funzionare. La memoria libera corrisponde a una porzione
di RAM inutilizzata che entra in azione quando necessario
incrementare le prestazioni del PC. Infatti, il kernel di Linux alloca
la memoria di cui i processi non si servono in modo da migliorare
le attivit. Potete vederlo in modo chiaro con il comando free -h.
total used free shared buffers cached
Mem: 15G 15G 128M 982M 396K 13G
-/+ buffers/cache: 2.3G 13G
In un computer dotato di 16 GB di memoria fisica, solo 128 MB
vengono segnalati come liberi. Al di fuori di questa, 13 GB sono
utilizzati come buffer. In questo modo, laccesso al disco
notevolmente migliorato, in quanto i dati vengono messi nella cache
in attesa del prossimo utilizzo in scrittura e lettura. Se poi la memoria
Filelight, come Gnome Disk Usage Analyser, pu darvi una rappresentazione necessaria per qualcosa di pi importante, verr subito messa
grafica di come siete riusciti a riempire il disco fisso a disposizione. importante ricordare che non solo il filesystem

In cerca di guai
Linux registra quasi tutto e, quando qualcosa va storto, Questo comando consente di visualizzare nel Per vedere come vengono rilevate le periferiche
i registri sono il primo posto dove guardare. Il registro registro le nuove voci appena compaiono. integrate e gestite in fase di avvio, invece, usate:
di sistema in /var/log e di solito lo trovate con il Eseguendo listruzione in un terminale, potrete cos dmesg | less
nome di messages o syslog secondo lo strumento avere subito sottocchio qualsiasi cosa accada, dopo il boot. Premete poi / per cercare qualche
utilizzato dalla distro. Se il programma foo si comporta compreso capire al volo lorigine dei problemi. informazione rilevante. Se la distro utilizza systemd,
male, provate a cercare messaggi con: Il buffer del kernel pu essere letto con il comando le voci di registro possono essere visualizzate con
grep foo /var/log/messages dmesg, utile se si hanno difficolt con lhardware. journalctl. Potete quindi procedere con
Inoltre, potete guardare i messaggi di log Possiede perfino lopzione follow: journalctl --follow
immediatamente in tempo reale con: dmesg --follow o cercare gli errori dallultimo avvio con:
tail -f /var/log/messages utile quando si tratta di hardware connesso a caldo. journalctl -b -p err

8
8 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

ID illeggibili
D Trovo luso di UUID in /etc/fstab fastidioso. Cosa c
che non va nel vecchio sistema che prevedeva lutilizzo
dei device nodes come /dev/sda1? Posso tornare a usare
questultimo metodo?

R Il problema con i device nodes che possono cambiare.


Se si aggiunge o si rimuove un disco, comprese le unit flash
USB, oppure si modifica lordine di avvio dal BIOS, sda pu
diventare sdb. UUID, dallaltra parte, sono (abbastanza) esclusivi;
non importa se cambia lordine delle unit, quella stringa rimane
sempre la stessa. Questo, per, anche il problema: UUID vanno
bene per i computer perch forniscono unidentificazione semplice
e affidabile, ma non sono facilmente comprensibili da noi esseri
umani. Un compromesso potrebbe essere etichettare il filesystem.
Se la partizione di root su /dev/sda1, possibile eseguire:
sudo e2label /dev/sda1 root
Nei monitor di sistema, guardate i riquadri che escludono
la memoria utilizzata dai buffer del filesystem A questo punto modificate le specifiche del dispositivo in /etc/fstab
da UUID=youllneverreadorrememberthis a LABEL=root.
A differenza di molte operazioni sul filesystem di root, questa pu
a rimanere in memoria. Per fare un esempio, prendete nota di
quella libera. Adesso avviate e arrestate un programma pesante
come Firefox e vedrete che la memoria non utilizzata diminuisce. Memoria libera quel parametro
Se riavviate il browser una seconda volta, noterete come la
velocit di esecuzione sia maggiore. Questo perch il kernel che indica la RAM inutilizzata e
mantiene i dati in memoria pronti per luso successivo. Lo stesso
concetto vale anche per le librerie condivise.
utile a migliorare le prestazioni
Spostare la home essere compiuta senza problemi su un sistema in esecuzione.

D Ho sentito dire che meglio avere la directory /home


in una partizione separata. Perch e come posso farlo?
Una volta riavviato, avr effetto. Infine un consiglio pratico:
se dovesse capitarvi di dover spostare ununit tra due computer,

R Ci sono una serie di motivi per spostare la directory /home


in una partizione separata. Primo tra tutti la possibilit di
mantenere i vostri dati e quelli di tutti gli altri utenti distaccati dal
utilizzate sempre unetichetta meno generica di root.

Copiare un disco fisso


sistema operativo. In secondo luogo, un altro vantaggio, sta nella
semplificazione dei processi di backup. Ci significa che possibile D Come faccio a clonare un disco rigido completo?
Sto usando Ubuntu, ma lunit contiene anche Windows.
aggiornare o addirittura sostituire il vostro sistema operativo pur
mantenendo tutte le impostazioni personali. Il modo pi semplice
per eseguire questa procedura utilizzare Gparted e un disco fisso
R Clonare un disco di sistema in esecuzione assai pericoloso
e il motivo molto semplice: il sistema operativo potrebbe
modificare i file nel momento in cui si sta tentando di clonare
separato. Assicuratevi che lunit sia formattata con un filesystem lunit. Il modo pi semplice e sicuro per eseguire questa
Linux, in modo da conservare tutte le informazioni salvate con i file, operazione utilizzare CloneZilla. Masterizzate la ISO su DVD
quindi utilizzate rsync per copiare i dati al suo interno. e avviatela.
sudo mkdir /media/extdrive/home/
sudo rsync -a --delete /home/ /media/extdrive/
Questo comando presuppone che lunit separata sia montata
in /media/extdrive. Ci sono poi altri strumenti che potete
utilizzare per la copia, ma rsync ha un vantaggio pratico: se il
trasferimento dovesse interrompersi, potreste sempre riprenderlo
dal punto in cui si fermato. In pratica, potete continuare a usare
il PC anche mentre eseguite questa operazione. A questo punto
dovrete utilizzare un CD live per la fase successiva dove
eliminerete il contenuto di /home, quindi sar necessario utilizzare
Gparted per ridimensionare la partizione di root a una grandezza
ragionevole (20 GB dovrebbero essere sufficienti, ma considerate
circa il 50% in pi rispetto allo spazio attualmente usato). Adesso
generate una nuova partizione subito dopo quella di root, quindi
formattatela usando ext3. Caricate il file /etc/fstab dalla
partizione di root in un editor e aggiungete una riga in pi con:
/dev/sdaN /home ext4 defaults,noatime 0 0
dove sdaN la partizione appena creata. Infine copiate i dati dal
disco esterno alla nuova /home, quindi riavviate. Potete eseguire
ugualmente loperazione senza un disco esterno, ma il tutto Se volete clonare un intero disco fisso oppure anche solo una semplice
diventa pi complesso e laborioso. partizione, CloneZilla la soluzione migliore

Linux pro 146 9


9
+ Dottor Linux
Problemi software
I programmi si comportano in modo anomalo?
Installare i software chiamato Readme o Install. Al suo interno, di solito, viene spiegata

D Sono nuovo del mondo Linux e non riesco a capire come


installare le applicazioni. Su Windows vado sul sito Web
del programma, scarico l.exe e lo eseguo. In Linux non cos.
la procedura da seguire per linstallazione. Nel 90% dei casi, viene
utilizzato il sistema autotools, che consiste nellutilizzare tre comandi
per costruire e installare il software. Questi devono essere eseguiti

R Com facile intuire, su Linux linstallazione del software segue


regole diverse. I programmi sono generalmente forniti come
codice sorgente che viene poi inserito in determinati pacchetti dalle
allinterno della directory in questione che viene creata nel momento
in cui si decomprime il tarball. Stiamo parlando di:
./configure
distro. In questo modo siete sempre sicuri che il software utilizzato make
pienamente compatibile con lambiente in cui si esegue. Per i nuovi sudo make install
arrivati su Linux, uno dei migliori punti di partenza per installare nuovi Il primo comando verifica che il sistema abbia tutte le dipendenze
programmi il Software Manager. Questo funziona come un grande richieste e imposta lambiente per lavorare con la vostra distro.
database in cui possibile cercare e scaricare applicazioni di qualsiasi Il secondo compila il codice sorgente nei programmi da eseguire
genere. Oltre a ci, si prender cura di recuperare tutte le sul proprio computer. Il terzo, infine, installa i suddetti software nelle
dipendenze necessarie ai programmi per funzionare a dovere e vi posizioni corrette e gestisce qualsiasi configurazione finale. Avrete
comunicher quando sono disponibili nuovi aggiornamenti. bisogno di un ambiente standard per eseguire questo genere
Cos facendo, non sar necessario doversi recare sulle pagine ufficiali di operazione. La maggior parte delle distro, a tal proposito, ha un
dei software per controllare la presenza di nuove versioni. pacchetto chiamato build-essentials che installa tutto il necessario
per costruire e installare i programmi dai sorgenti. Infine una
Usare il sorgente raccomandazione: non cancellate la directory di origine dopo

D Voglio installare un programma, ma non c alcun


pacchetto disponibile per la mia distro. Il sito Web, infatti,
fornisce solo il codice sorgente. Come lo installo?
linstallazione. Se si desidera rimuovere il software in un secondo
momento, potr tornare molto utile con il comando:
sudo make uninstall

R Le modalit da attuare per installare un programma dal proprio


codice sorgente variano a seconda del software. Il primo passo Nessun drive DVD
decomprimere il file tarball o lo zip, quindi cercare un documento
D Ho unimmagine ISO che posso masterizzare su un CD/
DVD, ma voglio usarla su un computer portatile senza
lettore DVD. Posso servirmi di una chiave USB?

R Certo, non c nessuna controindicazione. Lapproccio esatto,


per, dipende dal tipo di immagine ISO. Alcune distribuzioni
vengono rilasciate con ISO ibride che funzionano sia con i DVD
sia con le chiavi USB. In questo modo, potrete copiarle su qualsiasi
disco ottico oppure su una memoria flash tramite il comando dd:
sudo dd if=distro.iso of=/dev/sdb bs=4k
dove if il file da copiare e of la destinazione (bs=4k accelera
il processo in modo piuttosto sensibile, anche se non obbligatoria).
Attenzione: dd fa esattamente quello che dice senza restituirvi
alcuna doppia richiesta di sicurezza; pertanto opportuno fare
attenzione nellaver indicato lunit di destinazione corretta.
A qualcuno sar venuto in mente di domandarsi come si fa a capire
quando si di fronte a una ISO ibrida. Il sito Web della distro potr
fornirvi indicazioni in merito, ma potete provare anche con fdisk:
Non serve setacciare il Web in cerca di programmi. Il primo luogo dove andare sudo fdisk -l distro.iso
a vedere il Gestore applicazioni della vostra distribuzione Se la riga sotto Device include il nome dellimmagine ISO, allora si

Lanciare tutto dalla Shell


Se un programma non riesce ad avviarsi dal a capire quantomeno dove iniziare a mettere dpkg -L firefox | grep bin/
desktop, oppure viene lanciato ma poi si blocca, le mani per risolverlo. Questo, ovviamente, In questo caso, la L maiuscola serve per cercare
provate a eseguirlo dal terminale. Nella maggior presuppone che conosciate il nome del i file del pacchetto anzich i pacchetti installati.
parte dei casi, seppure cos facendo non si comando per eseguirlo da terminale. LRPM equivalente, invece,
riesca sempre a farlo funzionare, avrete a Nella maggior parte dei casi, comunque, altro rpm -ql | grep bin/
disposizione una serie di istruzioni che vi non che la versione minuscola del nome La funzione grep mostra solo i fine installati
permetteranno di informarvi sulleventuale dellapplicazione. Pertanto, se volete lanciare in una delle directory *bin, anzich la lista
problema riscontrato. In questo modo riuscirete Firefox, baster usare: completa dei pacchetti.

10
10 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

tratta di un ibrido. Nel caso invece non lo sia, potete convertirla Xkill chiuder la
con isohybrid. Prima di farlo, per, potrebbe essere necessario prima finestra su
installare il pacchetto syslinux: cui si fa click, cos
isohybrid distro.iso come il processo
Adesso fdisk dovrebbe mostrarla come un ibrido e quindi si pu di riferimento
usare dd per memorizzarla in una chiavetta USB.

Troppo lento
D Il mio computer veramente troppo lento e non capisco
cosa possa essere successo. La macchina, infatti, ha una
configurazione hardware abbastanza potente.

R La causa pi probabile di un problema del genere da ricercarsi


in un processo che monopolizza la maggior parte delle risorse
disponibili. Il programma da utilizzare per capire di cosa si tratta
top. Eseguitelo dal terminale e vi mostrer un riepilogo dellutilizzo
generale del sistema, pi un elenco di programmi in ordine duso
della CPU. La terza linea, invece, visualizza landamento complessivo
R impossibile reimpostare la password di avvio da un CD/DVD
live, sia che si faccia uso di un disco di ripristino come Rescue
System CD sia che si tratti del CD della vostra distro. Il primo passo
del processore. In pratica, vi troverete di fronte a qualcosa di simile: identificare la partizione in cui installata la distribuzione (si tratta
%Cpu(s): 0.7 us, 0.2 sy, 0.0 ni, 99.1 id, 0.0 wa, 0.0 hi, del filesystem di root, la directory home non necessaria). Se si
0.0 si, 0.0 st riesce a raggiungere il desktop grafico, potete sfogliare le unit
Le prime tre cifre mostrano che gran parte della capacit posseduta disponibili valutandone le dimensioni fino a trovare quella che
dalla CPU viene utilizzata dallutente, dal sistema e da altre attivit. contiene directory come bin, etc e lib. Una volta che avete montato
La quarta cifra, invece, mostra lidle, vale a dire la quantit di tempo la partizione corretta, tipo /mnt/miaroot, potete usare chroot per il fix:
in cui il processore non viene utilizzato. Se il valore vicino allo zero, sudo chroot /mnt/miaroot /bin/bash
avete capito perch il computer lento. Consultate quindi lelenco Questo comando cambia la directory di root con il percorso che
delle attivit per vedere qual quella che si sta mangiando la CPU. gli si d ed esegue il comando seguente. In questo modo si passa
Se si dispone di un processore multi-core, premendo 1 cambiate alla radice del sistema installato e si gestisce la shell Bash come
la visualizzazione tra luso generale e quello dei singoli core. La root. Adesso che siete allinterno della vostra installazione, si pu
dicitura wa (wait) un dato altrettanto significativo e indica quanto modificare la password con:
tempo la CPU in attesa di I/O. Questo valore pu essere molto alto passwd vostronomeutente
durante le operazioni intensive del disco. Se di solito sopra la A questo punto vi verr chiesta la nuova chiave di accesso due volte.
media, il problema che rallenta il PC da ricercarsi nel disco. Premete Ctrl+D per uscire da chroot, riavviate dal disco fisso, quindi
Si tratter pertanto di errori di lettura o di un filesystem quasi pieno dovreste essere in grado di accedere nuovamente.
che diventato molto frammentato. Guardate la riga della memoria.
Se questa piena e lo swap in uso, allora si perder terreno Chiusura forzata dei programmi
nel campo delle prestazioni. Lelenco delle attivit ordinato per
utilizzo della CPU, ma premendo F possibile far comparire una
visualizzazione a campi. Spostate il cursore su quello che volete
D Sto eseguendo alcune applicazioni che per ogni tanto
vanno in crash. Quando si verifica il problema,
le finestre rimangono aperte. Come faccio a chiuderle
ordinare e premete S seguito da Q. Se la memoria insufficiente, e a riavviare il software correttamente?
cos potrete capire molto meglio quali sono i programmi
responsabili di tanto uso. R Se il programma ha uninterfaccia grafica, la risposta pi
semplice usare la funzione xkill che di solito installata
per impostazione predefinita. Quando si esegue, il puntatore
Password persa del mouse si trasforma in un teschio con le ossa incrociate

D Ho recentemente reinstallato Linux e ho mantenuto


la stessa password. Tuttavia non riesco a fare il login.
C un modo per trovare o resettare la parola chiave?
e la finestra su cui si fa click viene chiusa forzatamente.
Pertanto opportuno fare attenzione a dove si punta. Ci sono
anche delle alternative da linea di comando: kill, per esempio,
esegue una chiusura partendo dallID del processo che si vuole
terminare. Killall funziona in modo analogo, ma utilizza i nomi
dei programmi anzich gli ID. Entrambi inviano un segnale
TERM di default che chiude il programma in modo ordinario.
Se non dovesse riuscire aggiungete -KILL agli argomenti, cos
da rinforzare listruzione
killall -KILL nomeprogramma
Se volete utilizzare kill, ci sono comunque vari modi per
trovare lID del programma in questione. Se il processo utilizza
parecchia CPU o molta RAM, si pu decidere di eseguire
la chiusura dal monitor di sistema premendo il pulsante K.
In caso contrario, utilizzate pgrep:
pgrep -fl nomeprogramma
Lopzione -fl permette di vedere la riga di comando completa,
Top offre una panoramica delle risorse di sistema utilizzate, in modo da essere sicuri che si stia chiudendo il processo
nonch lelenco dei programmi pi pesanti giusto senza fare errori.
Linux pro 146 11
11
+ Dottor Linux
Rimanere connessi
Ecco come ripristinare una connettivit malfunzionante
Navigazione lenta un programma come Wi-Fi Analyser che funziona su Android.

D La mia connessione a Internet va davvero a rilento.


un problema della mia distro Linux, oppure devo
modificare le impostazioni del mio router?
Grazie a esso avete una visualizzazione grafica del canale usato, utile
a valutare la forza di tutti i punti di accesso, cos da mappare quelli
in cui il segnale proveniente dal router pi debole. Unaltra prova

R Almeno nelle fasi iniziali, il nostro consiglio stare lontani


dal router per evitare di causare danni con impostazioni
sbagliate. Il primo passo, invece, verificare dati alla mano le reali
un po empirica alzare la cornetta del telefono e saggiare la qualit
della linea. Se sentite dei fruscii, significa che il segnale disturbato
e avete trovato il motivo per cui la connessione lenta. A questo
prestazioni della linea. Potete farlo con http://speedtest.net, punto non resta che contattare il vostro operatore di telefonia per
controllando poi gli eventuali servizi in background che assorbono richiedere un intervento tecnico per migliorare la qualit.
maggiormente la banda a disposizione. Un buon programma per
questo genere di controllo nethogs, che potete installare Streaming video
direttamente dal vostro gestore pacchetti.
sudo nethogs eth0
Questo programma ripropone una lista dei processi che usano la
D Quando cerco di vedere alcuni film in streaming con
i servizi che ho sottoscritto, mi viene riproposto
il messaggio secondo cui il sistema non supportato.
banda, ordinandoli per quantit utilizzata. Andando oltre, valutate Posso ingannarli facendogli pensare di usare Windows?
per un attimo il tipo di connessione del router. Se state usando il In alternativa, ci sono altre soluzioni per ovviare al problema?

Wi-Fi Analyser
wireless, vale la pena provare a sfruttare un cavo Ethernet. Oltre
a non soffrire dei normali problemi di cui risente un collegamento
senza fili, cos facendo evitate eventuali interferenze dovute
R La maggior parte dei servizi streaming a pagamento
utilizzano Silverlight, una tecnologia proprietaria Microsoft
utile alla visione dei video e allapplicazione dei DRM. Silverlight
su Android mostra ad altri apparecchi che usano la stessa frequenza di trasmissione. per Linux non esiste, tuttavia c una soluzione chiamata
i punti di accesso Se volete continuare a servirvi del Wi-Fi, conviene dare Pipelight, vale a dire un plug-in per il browser che a sua volta
e i canali utilizzati.
unocchiata ai canali utilizzati tramite questo comando: utilizza Wine per eseguire SIlverlight. necessario che Wine sia
In questo modo
sudo iwlist wlan0 scan | grep -e Address: -e Channel: -e ESSID: perfettamente aggiornato tramite tutti i pacchetti disponibili per le
potete impostare
iwlist crea parecchi output su ogni punto di accesso che scopre. vostre distribuzioni. Gli utenti che usano distro basate su Ubuntu
a dovere il vostro
router Da qui la necessit di filtrarlo con grep. Inoltre possibile utilizzare possono aggiungere un PPA e installare tutto con i comandi:
sudo add-apt-repository ppa:pipelight/stable
sudo apt-get update
sudo apt-get install pipelight-multi
Questo aggiunge il PPA di Pipelight e installa il software. Le istruzioni
per utilizzarlo con altre distro si trovano su http://bit.ly/PipelightIn-
stall. Per configuarlo procedete con:
sudo pipelight-plugin --create-mozilla-plugins
pipelight-plugin --enable silverlight
Questa istruzione scaricher il software SIlverlight e configurer
i plug-in del browser. Linstallazione di Pipelight, inoltre, non
sufficiente per guardare i video, in quanto laccesso continuer
a essere negato a causa del rilevamento di Linux. Installate quindi una
delle estensioni di controllo per lo user-agent, come user-agent-o-
verrider o uacontrol su Firefox. Per Chrome esiste user-agent-swi-
tcher.for-chrome. Adesso utilizzate questi plug-in per impostare

La penultima spiaggia
Quando il computer sembra totalmente bloccato ugualmente, poich il kernel le percepisce senza B Riavvia il sistema.
e non c modo di capirne il motivo, lultima risorsa alcuna interfaccia software che possa intralciare. Per ricordare questi tasti ci sono vari trucchi
staccare la spina con tutti i rischi annessi e connessi. Tenete premuto i tasti Alt e Stamp, quindi usate mnemonici ma nessuno di questi aiuta veramente
Tuttavia, prima di farlo, c un altro sistema che R Resetta la tastiera. a tenerli a mente in modo facile. Il consiglio che
potete sfruttare: fare uso delle chiavi Magic SysReq. E Chiude tutti i programmi ancora attivi possiamo darvi quindi di scriverli in una rubrica
Si tratta di speciali combinazioni di tasti che possono utilizzando KILL. e tenerli a portata di mano. Considerate poi che
essere utilizzate per arrestare un sistema bloccato I Interrompe il funzionamento di tutti il tasto che utilizzerete pi spesso lultimo, vale
senza per forza togliere lalimentazione. Il loro i software utilizzando TERM. a dire quello che permette di riavviare il sistema.
nome deriva dal fatto che usano la chiave SysReq S Sincronizza tutti i filesystem. In questo modo, riuscirete nellintento di sbloccare
assegnata al tasto Stamp. Anche se la vostra tastiera U Smonta i filesystem e li rimonta direttamente il computer senza per forza doverlo sottoporre
sembra del tutto bloccata, queste chiavi lavorano in sola lettura. allo shock dello sbalzo di corrente.

12
12 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

TightVNC o VNC (il primo ha prestazioni migliori sulle reti pi lente).


Una volta fatto, non resta che eseguire il server sul computer a cui
ci si vuole collegare, impostare la password di accesso ed eseguire
il client sullaltra macchina. Se invece volete stabilire una connessione
remota per eseguire un solo programma, c una soluzione pi
veloce. Infatti si pu utilizzare SSH sul computer remoto, installando
il pacchetto ssh-server. A questo punto potete verificare
il funzionamento della connessione dal computer locale con:
ssh user@hostname
Questo richieder linserimento della vostra password, quindi si aprir
una sessione di shell sul computer remoto. Potete verificare di essere
realmente connessi al PC in rete eseguendo listruzione uname-a.
Adesso premete Ctrl+D per il logout e provate a eseguire un
programma grafico come:
ssh -Y user@hostname nomeprogramma
Con questo comando si aprir una finestra e, a seconda di come
Per utilizzare i servizi in streaming che sfruttano Silverlight la distro imposta il proprio server SSH, si possono trovare pi -X
necessario installare Pipelight che -Y. Se non dovesse funzionare, controllate in /etc/ssh/sshd_con-
fig nel computer che esegue il server e assicuratevi che contenga
lo User Agent di Firefox in modo che il sistema di streaming lo X11Forwarding yes
scambi per un browser in esecuzione su Windows. A questo punto, Per inciso, se si utilizza lo stesso nome utente su entrambi i computer,
non resta che godervi i film. possibile lasciarne fuori uno con:
ssh -Y hostname nomeprogramma
Montare Android
Qual il mio indirizzo?
D Ho acquistato un tablet Android Nexus 7 e sono molto
soddisfatto. Purtroppo, per, non riesco a montarlo come
dispositivo USB. Quando collego il mio telefono al PC, per D Ho una Raspberry Pi che ho inserito nella mia rete.
Tuttavia non ne conosco lindirizzo IP e quindi non
esempio, si apre una finestra sul dispositivo mobile in cui mi posso utilizzare SSH. Come faccio?
viene chiesto se voglio utilizzarlo come dispositivo di
memorizzazione o procedere con il normale collegamento.
Questo, per, con il tablet non avviene. Come mai?
R Se il dispositivo riceve lindirizzo da un server DHCP, spesso
possibile configurare questultimo affinch assegni un IP a un
determinato host. Inserite la scheda SD del Pi nel computer, quindi

R Il problema con le USB che il filesystem montato su un


sistema operativo alla volta. Ci significa che prima di poter
montare il tablet sul computer come periferica di archiviazione
modificate il file /etc/hostname per impostare lhost. Di seguito
configurate il DHCP dal router, cos che a quello specifico nome
venga assegnato un preciso indirizzo IP. In alternativa potete usare
di massa, il filesystem deve essere smontato dal dispositivo mobile. Netdiscover (http://bit.ly/Netdiscover) ed eseguirlo con:
Ecco perch sul telefono si riceve il messaggio secondo cui le sudo netdiscover -i eth0 -r 192.168.1.0/24
applicazioni che usano la scheda SD devono essere fermate. dove -i linterfaccia di rete e -r il range IP utilizzato. In questo modo
Sul Nexus 7 ancora peggio, poich non c alcun sistema avrete un elenco completo di tutti gli host. Purtroppo il Pi si presenta
di memorizzazione rimovibile e quindi non si pu smontare un solo come Unknow vendor; quindi, se si dispone di un dispositivo
filesystem attualmente in uso sul sistema operativo. I dispositivi Android, importante installare Fing che tramite uninterfaccia
Android pi recenti rimediano alla situazione tramite MTP (Media grafica riesce comunque a riconoscere il Pi. Una volta avuto
Transfer Protocol). A questo proposito ci sono alcune opzioni lindirizzo, possibile usare SSH lanciando ipconfig per ottenere
di montaggio per i dispositivi MTP sotto Linux, i quali vengono tutti il MAC address. Questo sar poi utile per dire al vostro server DHCP
implementati come filesystem FUSE. Noi, per, preferiamo utilizzare quale indirizzo assegnare. Raspbian, infine, riporta lIP da /etc/
jmtpfs. Per montare il primo dispositivo trovato ( opportuno rc.local nel momento stesso in cui viene lanciato.
collegarne uno alla volta) scrivete jmtpfs seguito dal nome del punto
di mount. Da notare che questa directory deve esistere ed essere
scrivibile dallutente seguendo il comando:
jmtpfs ~/nexus
Adesso sar possibile accedere ai contenuti del dispositivo mentre
lo si sta utilizzando. Quando avete finito, smontatelo con:
fusermount -u ~/nexus

Desktop remoti
D Vorrei essere in grado di accedere al desktop del mio
computer da unaltra postazione. In pratica, in modo
simile a quanto avviene con la funzione Desktop Remoto
di Windows. Come posso fare?

R A questo proposito si pu agire in due modi. Se si vuole


procedere a un accesso completo di un computer desktop,
si pu utilizzare VNC. Questo programma spesso installato per MTP il nuovo modo di collegarsi ai dispositivi Android. Siamo cos in grado
impostazione predefinita. Se cos non fosse, utilizziamo il pacchetto di continuare a usare il dispositivo mentre montato sul desktop

Linux pro 146 13


13
+ Dottor Linux
Problemi desktop
Facciamo in modo che tutto funzioni a dovere

Che fine ha fatto il desktop?


D Ho applicato alcuni aggiornamenti di sistema come
notificatomi da Ubuntu. Dopo il riavvio, per, mi sono
trovato di fronte a una schermata nera con un prompt di login
e un cursore lampeggiante. In pratica, sparito il desktop.

R Questo succede perch laggiornamento del sistema prevede


linstallazione di un nuovo kernel che diventato predefinito
non appena si riavviato il computer. Se si utilizza una scheda grafica
con driver di terze parti, come Nvidia, necessario reinstallare i driver
prima di poter accedere di nuovo al desktop. Se sono stati installati
i driver tramite il Software Center, questo avrebbe dovuto occuparsi
della reinstallazione, ma se invece avete installato i componenti
manualmente, allora dovrete pensarci voi stessi. Se si utilizza un driver Controllate i pacchetti in corso di aggiornamento. Se c
Open Source, questo incluso con il kernel. Con i driver binari, invece, un nuovo kernel, alcune periferiche potrebbero smettere
il modulo compilato e installato da un programma di terze parti. di funzionare fino a che non si reinstallano i driver
La buona notizia che si pu riavviare, selezionare il kernel
precedente dal menu di avvio e riottenere cos il tanto agognato touch ~/now
accesso. In seguito si potr installare nuovamente i driver in questione. eseguite il programma e modificatene la configurazione, quindi uscite.
Adesso, utilizzando il comando che segue, sar possibile trovare tutti
Errore utente i file modificati nella vostra directory home:

D Un determinato programma ha iniziato a funzionare


in modo anomalo. Lho reinstallato, ma non ho risolto
alcunch. Come mai?
find ~ -newer ~/now
Una volta trovato il file di gestione o la directory incriminata,
necessario rinominarli ed eseguire lapplicazione per tornare

R Avete aggiornato recentemente il programma in questione


o le librerie che utilizza? Date unocchiata ai file di log del
gestore pacchetti, in modo da vedere cosa stato installato di
a una configurazione standard. Ricordate poi che creare un
nuovo utente e accedere con esso porta allo stesso risultato, ma
con meno dispendio di energia e tempo.
recente (chi usa Ubuntu o le distro basate su Debian trova tutto in
/var/log/apt/history.log). Se non si evidenzia alcun cambiamento, Accesso negato
probabile che si sia verificato un errore di configurazione.
Reinstallare il pacchetto non influenza le impostazioni degli utenti
memorizzate da qualche parte nella directory home. Ecco perch
D Sono sicuro che la password utilizzata per accedere
a Ubuntu corretta, ma il sistema non mi lascia entrare.
Peraltro ho attivato la funzione di accesso automatico. Se poi
non si riusciti a risolvere il problema. Il modo pi semplice per provo a utilizzare la modalit provvisoria, la password viene
verificarlo creare un nuovo utente, accedere con questultimo riconosciuta senza problemi.
e provare lo stesso software il quale user le opzioni predefinite.
Se il problema scompare, allora si tratta di un semplice errore di
configurazione. Il passo successivo trovare dove il programma
R Il problema non da imputare alla password, altrimenti non si
potrebbe accedere alla console di ripristino. C qualcosaltro che
impedisce laccesso al desktop ed anche il motivo per cui il sistema
memorizza le sue impostazioni. KDE, per esempio, prevede che chiede di immettere la chiave nonostante sia attivata la procedura di
i programmi archivino tutto in ~/.kde4/share/config, ma molti altre auto-autenticazione. Di solito, questo genere di problema, causato
applicazioni utilizzano .config, .local o scrivono loro stessi la propria da un errore di configurazione del desktop. Per esempio, possibile
configurazione nella directory home. Un modo semplice per trovare che si sia modificato un file di sistema con i permessi root. Per tentare
tutti i file modificati da un programma utilizzare il comando find. di risolvere il malfunzionamento, per prima cosa avviate un recovery,
Prima di tutto create un file con la marca temporale corretta: quindi accedete con lutente interessato ed eseguite il comando che

Dove cercare aiuto


Avete provato a risolvere il vostro problema, ma non malfunzionamenti imputabili alla vostra distro, provate e appurare che, eseguendolo, non si facciano ancora
siete riusciti nellintento? In questo caso, il primo passo a rivolgervi sul forum o sul sito Web dello sviluppatore. pi danni. Una fonte molto preziosa di consigli Linux
iniziare a capire dove sta il malfunzionamento Pi in generale, si pu provare su http:// User Group (LUG). La maggior parte di queste
analizzando i vari messaggi di errore. Una volta fatto, linuxquestions.org. Molti programmatori, inoltre, comunit ha delle mailing list che vengono usate per
usiamo la potenza di Internet per vederci chiaro, utilizzano IRC che permette di ottenere una risposta comunicare, tuttavia non raro imbattersi in un
incollando il messaggio stesso in un motore di ricerca. veloce a tutti i problemi. Qualsiasi consiglio riceviate, incontro dal vero. Se il problema su un portatile,
Se qualcuno ha gi affrontato il problema e lo ha non comunque da prendere come oro colato. quindi, si potrebbe valutare lidea di farlo vedere
risolto, lo troveremo. Invece, se siete alle prese con dei Prendetevi sempre qualche momento per verificarlo a qualche partecipante di un LUG durante una riunione.

14
14 Linux pro 146
Problemi con Linux? Risolti

segue per ripristinare le propriet di tutti i file nella directory home:


sudo chown -R ${USER}: ~
Il comando chown viene utilizzato per modificare le propriet dei
file. Lopzione -R ordina al sistema di applicare le modifiche a tutti
i file nel percorso indicato. La variabile dambiente ${USER}
espande il nostro nome account (ecco perch necessario eseguire
il log-in con esso). I due punti che seguono (:) il nome utente
ordinano a chown di cambiare anche le propriet del gruppo cui
appartiene lo user. Infine, la shell si espande (~) al percorso della
directory home. Naturalmente, avrete bisogno di lanciare il tutto con
sudo cos da avere permessi di root. Se il problema persiste,
controllate .xsession-errors nella directory home.

Dispositivo bloccato
D Quando cerco di espellere un DVD o rimuovere ununit
USB, il sistema a volte si rifiuta di eseguire loperazione,
restituendomi un messaggio del tipo: Operazione non
riuscita. Dispositivo in uso. Come faccio a risolvere il
problema senza spegnere forzatamente il computer?

R In questo caso, qualche programma ha posto un blocco


su un file o una directory del filesystem che si desidera
smontare. Ecco perch il sistema operativo si rifiuta di eseguire
ha un asso nella manica. Usando il comando:
fuser -k /media/cdrom
Se continuate
a trovarvi nella
schermata di
questo genere di operazione. Il comando lsof elenca tutti i file troveremo il PID e invieremo un segnale KILL per terminare login, potreste
aperti, tra cui le directory e i device nodes. Filtrando le immediatamente il programma rilasciando il blocco. In definitiva, avere qualche
problema nei
informazioni attraverso grep, possibile trovare il processo si tratta di unazione molto utile quando un software va in crash
permessi e nella
colpevole. Per esempio: e lascia bloccato un particolare dispositivo. In questo modo,
propriet dei file
# lsof | grep /media/cdrom eviterete di scollegare la periferica forzatamente.
bash 15243 nelz cwd DIR 11,0 6144 1856 /media/
cdrom Che fine ha fatto quel file?
Questo dimostra che Bash, in esecuzione sotto il nostro utente,
ha bloccato CWD in quella directory. In altre parole c una shell
aperta che visualizza la directory del CD. A questo punto basta
D Non so se la mia et, ma ho labitudine di salvare
i file in un percorso e poi dimenticarmi dove sono.
C qualche modo per aiutare la mia memoria?
usare il comando cd allinterno di quella specifica shell per tornare
cos alla directory home e quindi sbloccare lo smontaggio del CD.
In pratica, tutto sta nel capire quale programma pone il blocco,
R Oltre a qualcosa come il desktop semantico di KDE che
indicizza tutti i file creati, ci sono un paio di opzioni generali
utili da conoscere. La prima find che individua i file in base
per poi lavorarci su e fare in modo di rimuovere il problema. a vari criteri. Per esempio, se vi ricordate lultima volta che
In alternativa, potete usare il comando fuser che restituisce si salvato un documento, possibile utilizzare -mtime
semplicemente lID del processo che sta opponendo resistenza: per cercare la modifica attraverso la data di modifica:
# fuser /media/cdrom find ~ -type f -mtime 0
/media/cdrom: 15243c find ~/documenti -type f -mtime +7 -mtime -14
Vedrete quindi che lo stesso PID fornito da lsof. Questultimo Il primo comando trova tutti i file presenti nella vostra directory
pu sembrare meno utile e in effetti lo , poich abbiamo solo home modificati nelle ultime 24 ore. Il secondo, invece,
bisogno di trovare la shell e cambiare directory. Tuttavia fuser d unocchiata alla cartella documenti per i file modificati da pi
di una settimana ma da meno di due. Con -type f blocchiamo
poi la ricerca nelle directory corrispondenti. inoltre possibile
trovare nomi di file da cercare in fogli di calcolo modificati
durante lultima settimana:
find ~ -mtime -7 -name *.ods
Se si tratta di un file di testo e se ne conosce il contenuto, poi
possibile utilizzare grep:
grep -rI testo da rilevare ~
Questo comando, per, molto pi lento del precedente,
perch deve leggere allinterno di ogni file. quindi importante
riuscire a restringere quanto pi possibile i campi. Lopzione -r
ricerca con un algoritmo ricorsivo, mentre -I ordina a grep
di ignorare i file binari. Ci sono anche diversi comandi grafici
che possono essere utilizzati nella maggior parte dei desktop,
ma quello che non possono fare combinare insieme luso
di find e grep come
Creare un nuovo utente con impostazioni predefinite il grep -I testo da rilevare $(find ~ -type f -mtime 0)
miglior modo per capire se un software ha problemi con lo Questa istruzione lancia find per generare un elenco di file
specifico account che state utilizzando e poi li passa a grep per la ricerca.
Linux pro 146 15
15
+ Dottor Linux

Ripara con Rescatux


Ecco come porre rimedio ai problemi pi comuni senza ricorrere alla
shell in modo veloce ed efficace col DVD allegato
Preparativi per loperazione
a cuore aperto
Quello che serve una distribuzione Live che sia pensata per
riparare i problemi pi comuni senza dover avere un grande
bagaglio di conoscenze e senza perdere troppo tempo in
ricerche in Rete. Se poi questa soluzione ci evita anche di dover
digitare lunghi comandi nella shell, cos da evitare di peggiorare
la situazione per errore, non sarebbe male. Quello che ci serve
Rescatux (www.supergrubdisk.org/rescatux/). Questa
distro si avvia come un qualunque LiveCD e ha un desktop
leggero, basato su LXDE, ma la differenza la fa la finestra che
si apre non appena appare la scrivania. Si chiama Rescapp
ed il punto nevralgico del sistema; da qui partono tutte
le operazioni di ripristino. Nel seguito di questo articolo
mostreremo i problemi pi comuni e come porvi rimedio
con Rescatux. Per problemi intendiamo guai di basso livello,
non quelli legati al desktop o cose simili: una soluzione come
Rescatux va impiegata solo quando qualcosa di grave impedisce
luso del sistema. Molte operazioni di recovery richiedono lavvio
da un LiveCD, sia perch il normale boot pu non funzionare,
sia perch il filesystem root non deve essere montato per

D
ovete sapere che i LiveCD di Linux sono uninvenzione poterci operare. Di solito, in questi casi, necessario ricorrere
fantastica: consentono di provare nuove distribuzioni alla riga di comando, e questo vale anche per Rescatux, ma
senza toccare il contenuto del disco fisso, mostrarle il tool Rescapp vi rende molto pi semplice la vita in gran parte
agli amici un po scettici e, in caso di bisogno, anche porre degli interventi. Quando premete uno dei pulsanti di Rescapp,
rimedio a eventuali problemi del sistema installato nel PC. esso non fa partire immediatamente unazione. Prima viene
Esistono delle distro progettate proprio per la riparazione dei mostrata una pagina di spiegazioni che vi illustra le varie opzioni
sistemi danneggiati, ma quasi tutte hanno uno svantaggio: disponibili; considerando la delicatezza delle operazioni che
richiedono che lutente abbia una buona esperienza, spesso si devono svolgere in questi casi, conviene leggerla con cura.
anche con la riga di comando, e molti di noi non hanno a che Purtroppo la lingua italiana non supportata, ma in certe
fare con sistemi rotti abbastanza spesso da essersi fatta tale situazioni linglese dobbligo. Una volta letta la documentazione,
esperienza. Quando il vostro PC sta di fronte a voi mostrando premete il pulsante Run! per lavvio presente in cima per
solo un accigliato messaggio da parte del bootloader, la eseguire le operazioni necessarie.
priorit ripristinare lavvio il pi in fretta possibile e non
spendere ore e ore cercando la ricetta giusta per sistemare #1 Errori dellhard disk
GRUB usando il povero browser presente in un LiveCD. durante il boot
Il primo passo da fare quando appaiono errori legati al
Rescatux
filesystem eseguire fsck (che sta per filesystem check, non
funziona sia
lespressione che esce dalle nostre bocche quando vediamo
con i sistemi
errori del disco). Bisogna usare questo comando con il
a 32 bit, sia
con quelli a 64. filesystem smontato, per questo richiesto luso di un LiveCD.
Usare Premete il pulsante File System Check. Rescapp monta
la versione momentaneamente le partizioni allo scopo di determinare a
a 32 bit su una quale distro appartengono. Potrebbe capitare che lerrore su
CPU a 64 bit va disco impedisca di montare alcune partizioni (di solito la
bene, non procedura davvio di Linux riesce a rimediare in automatico ai
il contrario problemi pi banali), quindi potreste vederne elencate alcune
con la label Cannot mount. Inoltre solo le directory radice
possono essere identificate, se avete una home separata,
questa finir tra quelle Not detected (o Cannot mount se
danneggiata). Potrebbero esserci altre ragioni che impediscono
il montaggio di una partizione: potrebbe essere quella di swap o
una partizione estesa, quindi fate attenzione quando selezionate

16
Qualche altro aiutino
Anche se Rescatux in grado di coadiuvarvi nella questo motivo che trovate il pulsante Share log
risoluzione di molti problemi, spesso solo con (condividi log). Dopo aver selezionato il file di log
un paio di click del mouse, qualche volta avrete da condividere, Rescapp lo invier a un servizio
bisogno di un aiuto ulteriore. Per cercare pastebin su un server Debian e vi fornir il suo URL
informazioni in Rete, potete usare la stessa da comunicare. Per avere una risposta in tempo
Rescatux poich include anche un browser Web; reale premete il pulsante Chat. Esso apre un client
in questo modo potete effettuare le ricerche IRC sul canale #rescatux, dove potete incollare
usando direttamente i messaggi di errore che lURL di prima e chiedere aiuto. Ovviamente non
vi mostra Rescatux stessa mentre cercate siete obbligati a rimanere sul canale della distro,
di ripristinare il sistema. Tutto ci che fa questa potete anche spostarvi in uno a voi pi noto, o in
distro viene registrato in una serie di file di log che quello di una specifica distro. Il pulsante Share log
potete vedere premendo il pulsante Show Log, on forum funziona in modo simile, e vi rimanda
ricordatevi, si tratta di un LiveCD, quindi potete a Ubuntu Forum (o a Google). Prima di cercare
vedere solo i log della sessione corrente. Se volete aiuto online, usate il pulsante Boot Info Script:
esaminare direttamente i file di log, essi sono esso genera un file in logs che contiene Il pulsante Share Log manda un file di log
memorizzati in rescapp/logs. Se esaminare questi informazioni sul vostro sistema e che potete su un servizio pastebin e vi fornisce il suo
file non vi utile a risolvere un problema, potete condividere, cos da fornire tutte le informazioni URL che potete condividere con chiunque
sempre passarli a qualcuno pi esperto; per del caso a chi cerca di aiutarvi in remoto. abbia voglia di aiutarvi

su cosa agire. Se avete dubbi, il log Boot Info Script (di cui Questo comando uccide i processi senza usare il normale init,
parliamo pi avanti) elenca le partizioni e il loro tipo. riducendo quindi il numero di scritture su disco. Ora potete
riavviare in Rescatux. Se avete partizionato un disco, potete
#2 Password non riconosciuta usare testdisk per cercare i limiti della vecchia partizione
Oltre ai problemi legati a GRUB, che portano al tristemente noto e ripristinarli. Il processo di partizionamento scrive solo delle
prompt grub>, il mancato riconoscimento della password informazioni nella tabella delle partizioni, i dati presenti sullhard
levento pi spaventoso in cui uno pu incappare usando un disk non vengono toccati se non si fa una formattazione.
computer. Avete verificato di aver inserito la password che avete Quindi, se riuscite a trovare i settori di inizio e fine della vecchia
in mente, che il tasto Bloc Maiusc (o Caps Lock) non partizione e riscriverli nella tabella delle partizioni, tutto dovrebbe
premuto ma il sistema non vi fa entrare. Probabilmente tornare come prima. Ecco come opera tesdisk. Dopo aver
la vostra memoria vi sta ingannando oppure, in una nuova accettato lopzione di creazione di un file di log, che pu sempre
installazione, avete sbagliato a digitare la password. Per resettare tornare utile successivamente, scegliete il disco da esaminare.
una password dovete avviare il sistema con un LiveCD Il tipo di partizione dovrebbe essere Intel per le partizioni
e pasticciare un po con chroot, non basta modificare vecchio stile con MBR o EFI GPT per la nuova variante basata
semplicemente un file. In alternativa affidatevi a Rescapp. su GPT, le altre opzioni sono piuttosto specialistiche. I dischi
Premete il pulsante Change GNU/Linux Password e, dopo rimuovibili usano occasionalmente lopzione None, ma di solito
aver letto le spiegazioni, premete Run!, selezionate la distro hanno una singola partizione con la tabella delle partizioni su
(ce ne sono sempre almeno due, quella installata e la stessa
Rescatux, che appare come Debian 7) e poi scegliete lutente
su cui agire. Inserite la nuova password e il gioco fatto. Stavolta
cercate di non dimenticarvi la parola dordine! Questo pulsante
serve solo per modificare le password di Linux; se il vostro
sistema in dual-boot con Windows, trovate unaltra opzione
che resetta la password del sistema a finestre.

#3 Ho cancellato il file sbagliato


Il fatto che sbagliando, anche di poco, la digitazione di un
comando, si possano fare danni enormi sia sorprendente
sia preoccupante. Per esempio, se volendo digitare
rm -f *.txt
si scrive invece
rm -f * .txt
Stessa cosa se, volendo formattare /dev/sdc si indica al suo
posto sdb. Esiste un curioso tool, che dipende dal filesystem,
per recuperare file cancellati per errore, extundelete, ma non
sempre efficace, soprattutto se si fatto il danno a una
partizione. La prima cosa da fare in queste situazioni smetterei
di scrivere sul disco se il danno alla partizione che contiene Se un filesystem richiede qualche riparazione, indicatelo a Rescapp ed esso
la radice del sistema dovreste spegnere il PC con far tutto il lavoro. La voce Cannot mount pu indicare un danno a una
sudo shutdown -n partizione, ma anche larea di swap o una partizione estesa

17
+ Dottor Linux
MBR. Selezionate Analyse per leggere la tabella delle partizioni, che i tag EXIF o ID3 sono sani e salvi, il che semplifica
e poi Deeper Scan per cercare le partizioni scomparse. lidentificazione di quanto recuperato. Altrimenti dovrete passare
Se trovate ci che stavate cercando, lopzione Write dovrebbe un po di tempo aprendo tutti i file per identificarli, ma meglio
sistemare le cose. Una nota: anche se non menzionato in tutti cos che non perdere tutto quanto.
i menu, premendo Q di solito vi riporta al menu precedente.
Testdisk un tool che opera a basso livello, e i suoi effetti #4 Windows ha problemi
potrebbero non essere reversibili, quindi, quando possibile, Ok, tutti noi abbiamo almeno un PC con anche Windows,
prima di usarlo fate una copia del contenuto del disco usando o quanto meno un amico che ce lha. Rescapp ha anche
il comando dd. Se avete cancellato dei file invece di una unopzione per riparare questi sistemi, dal reset della password
partizione, lo strumento che vi serve PhotoRec. Questo al trasformare un utente in amministratore, e qualche altra cosa
software esamina il disco alla ricerca dei file cancellati e cerca ancora. C anche unopzione per ripristinare lMBR di Windows.
di ricostruirli vi servir un altro disco su cui salvare quanto La sezione relativa al ripristino di GRUB da usare solo se sul
recuperato. PhotoRec pu recuperare solo i dati contenuti nei disco avete ancora almeno una distro Linux. Se volete rimuovere
file, tutti i metadati (come proprietario, permessi e perfino il tutte le partizioni Linux, dovete rimuovere GRUB dal settore
nome del file) non gli sono accessibili. Quindi vi ritrovate con un di boot e reinstallare il bootloader di Windows. Rescapp lo fa per
gran numero di file il cui nome un numero, anche se PhotoRec voi se selezionate il pulsante Restore Windows MBR. Scegliete
inserisce anche unestensione che vi fa capire di che tipo di file si un disco, come indicato prima per GRUB, e il programma
tratta. Se il file una fotografia (PhotoRec nato per recuperare preparer il disco in modo che usi il bootloader di Windows.
i file dalle schede di memoria) o una canzone, dovreste trovare
#5 complicato
Finora abbiamo esaminato le soluzioni a problemi piuttosto
standard, che si possono risolvere con un paio di click.
Se le cose sono pi complicate, Rescatux contiene tutta una
serie di strumenti che si trovano anche su altre distro per
il ripristino, vi basta aprire il terminale e usarli. Ma anche
Rescapp nasconde tool utili, in questo caso: basta guardare
nella sezione Expert Tools. Qui trovate:
Gparted - per (ri)partizionare il disco fisso;
Testdisk - per trovare partizioni e filesystem sui dischi che
hanno la tabella delle partizioni danneggiata;
PhotoRec - per ripristinare file cancellati o comunque persi,
di qualunque tipo essi siano;
OS Uninstaller - per rimuovere le distro extra in un sistema
multi-boot.
Vale la pena notare che anche il pulsante Expert Tools mostra
una pagina daiuto, ma lhelp generico di Rescatux, non la
documentazione dei singoli strumenti presenti. Oltre a questi
programmi specifici, trovate anche il pulsante Boot-Repair
che apre una finestra contenente varie opzioni per modificare
il processo di avvio. Queste opzioni comprendono un gran
Vi siete dimenticati la password? Rescapp vi consente di resettarla, sia in Linux numero di operazioni, specialmente se abilitate le opzioni
(anche quella di root) sia in Windows, con un paio di click avanzate. Questo tool vi permette di fare il backup delle partizioni

Avviare unISO da GRUB


I dischi per il ripristino del sistema, come Rescatux in fondo al file /etc/grub.d/40_custom (non }
sono una cosa grandiosa, basta trovare ci che modificate le righe esistenti): }
serve alloccasione. Potete copiare limmagine ISO submenu Rescatux 0.32 { Ora digitate update-grub o grub-mkconfig
della distro su una chiave USB con set isofile=/Rescatux/rescatux_cdrom_usb_ sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg
dd if=~/Scaricati/rescatux_cdrom_usb_hybrid_ hybrid_i386_amd64-486_0.32b1.iso oppure usate lopzione Update Grub Menu
i386_amd64-486_0.32b1.iso of=/dev/sdX loopback loop $isofile in Rescapp, per aggiornare il menu di GRUB.
bs=4k A partire dal prossimo riavvio avrete a disposizione
dove sdX la vostra unit USB. molto pratico, menuentry Rescatux 0.32 - 64 bit { unopzione per lanciare Rescatux. Se, cercando
ma la legge di Murphy ci insegna che quando linux (loop)/live/vmlinuz1 findiso=$isofile di fare il boot, vi appare il messaggio che non
poi ci serve questa chiave, non la troviamo mai boot=live config quiet splash stata trovata lISO, aggiungete la riga seguente
Potete allora sfruttare unaltra possibilit: avviare initrd (loop)/live/initrd1.img sotto la riga submenu:
Rescatux direttamente dallhard disk. Per farlo } set root=(hd0,1)
vi serve un GRUB2 funzionante, quindi non dove hd0,1 si riferisce alla prima partizione
unopzione sempre praticabile, ma se GRUB menuentry Rescatux 0.32 - 32 bit { del primo disco (per qualche motivo GRUB conta
funziona, questa via estremamente veloce linux (loop)/live/vmlinuz2 findiso=$isofile i dischi partendo da 0 e le partizioni da 1).
e comoda. Scrivete lISO di Rescatux nella vostra boot=live config quiet splash Modificate i numeri in base alla vostra
directory /boot, poi aggiungete le righe seguenti initrd (loop)/live/initrd2.img configurazione.

18
Rescatux

e di scrivere un file di log su un device USB, un passo intelligente


da fare prima di cambiare le cose. La maggior parte delle opzioni
presenti vi fa modificare il funzionamento del bootloader. Potete
reinstallarlo, stessa cosa gi vista in precedenza, ma anche
cambiargli posizione o modificare le sue opzioni. Quante volte
avete cercato la soluzione a un problema davvio trovando
istruzioni del tipo aggiungi lopzione xyz a GRUB? Potreste farlo
modificando i file di configurazione, ma la finestra di Boot-Repair
ha un tab in cui potete inserire varie opzioni senza dover mettere
mano a file di sistema critici con il conseguente rischio di fare
qualche danno. La versione corrente di Rescatux ancora in fase
beta e pu, di conseguenza, contenere alcuni bug. Noi qui
abbiamo usato la versione 032b1 (e non quella stabile, pi
vecchia), e abbiamo riscontrato alcune opzioni non ben
funzionanti niente di grave comunque - ma probabilmente
quando leggerete queste parole ci sar gi una versione pi
recente che avr corretto questi bug. In tutti i casi Rescatux una Grazie ai tool presenti nella sezione Export Tools potete compiere un gran
risorsa preziosa da tenere sempre a portata di mano. numero di operazioni su GRUB

Sistemare il GRUB

1 Ripristinare GRUB 2 Scegliere la distro


Selezionate Restore Grub dalla finestra principale di Rescapp e leggete le informazioni Rescapp esaminer le partizioni del disco alla ricerca delle distro installate, cercate di
per essere sicuri di come procedere. Rescapp compie la maggior parte del lavoro riconoscerle dal nome, se possibile. Scegliete quella che volete usare come distribuzione
al vostro posto, ma comunque dovete essere voi a sapere quale distro e quale disco principale: essa quella che di sicuro non vorrete rimuovere, perch farlo vorrebbe dire
volete usare per GRUB. Premete Run! quando siete pronti. dover ripetere lintero processo.

3 Selezionare lunita di GRUB 4 Autoriparazione


Ora scegliete il disco su cui volete installare GRUB, di solito si tratta di sda. Non deve Premete OK e Rescapp eseguir i passi necessari, montando e smontando
essere per forza il disco che contiene la distribuzione che avete scelto, anche se di i filesystem in base alle necessit ed eseguendo grub-install con i corretti
norma cos. Se avete avviato Rescatux da chiave USB, possibile che essa venga vista argomenti --boot-directory, --root-directory e device. Ora potete riavviare
come sda, mentre il disco fisso sia indicato con sdb. la macchina, facile, no?

19
+ Dottor Linux

Problemi di rete:
strumenti di base
Alla scoperta degli strumenti e delle tecniche che vi serviranno per
cominciare a risolvere da soli i vostri problemi di rete
di backup per qualsiasi cosa abbiate nella rete, anche se
significa avere pi dispositivi di rete e server del necessario.
Le reti di computer falliscono per molte ragioni, e queste
ultime possono essere suddivise in tre categorie principali:
ragioni software, ragioni hardware e una combinazione delle
due. I problemi che risultano derivare sia da hardware che da
software sono i pi difficili da risolvere. Tuttavia, i problemi pi
insidiosi sono quelli riguardanti DNS (Domain Name System).
Un server DNS malfunzionante pu provocare cos tanti
inusuali e incomprensibili problemi da togliere il fiato,
specialmente quando il server DNS problematico ha un
traffico elevato e fornisce informazioni a diversi altri server
DNS. Per esempio, recentemente c stato un server DNS
configurato male che ha riempito tutto lo spazio libero di un
disco in una macchina Linux semplicemente generando
gigabyte di file di log. Il secondo gruppo di problemi pi
insidioso riguarda il routing, dal momento che la maggior
parte delle attivit potrebbe sembrare ok, ma altre potrebbero
non funzionare come aspettato.

Controllare i tempi
Solitamente la prima cosa che fate connettervi a una
macchina remota. Questo vi aiuta ad accertare tre cose
fondamentali: (a) se il problema sta in ogni dispositivo della

L
inux ha moltissimi strumenti da riga di comando per il rete, (b) se il problema in un solo particolare dispositivo,
networking. Avete visto i pi importanti per identificare e (c) se il problema in una macchina remota: il problema
e correggere problemi legati alla rete. Come principio non sempre necessariamente nella vostra riva. Il modo pi
generale, tuttavia, usate sempre gli strumenti che conoscete semplice per capire se due dispositivi di rete riescono a
meglio, ammesso, naturalmente, che siano adatti per il comunicare tra di loro lutility ping. Il problema con questo
problema che state cercando di risolvere. Solitamente la parte , per, che ping usa richieste ICMP e oggid la maggior parte
pi difficile nel processo capire dov esattamente il dei router e firewall blocca tali richieste indirizzate verso
problema e, dopo essere risaliti alla radice, la sistemazione un host specifico. Anche se una richiesta ping fallisce, quindi,
Tip semplice, il pi delle volte. Non dimenticate mai di controllare
i file di log cercando errori o warning potenzialmente legati
non potete dire con certezza che la macchina remota sia
irraggiungibile. Se scoprite un problema di connettivit tra la
Ntop una sonda al problema, indizi fondamentali per malfunzionamenti vostra LAN e un host remoto, allora traceroute pu aiutarvi
di rete che mostra applicativi o hardware. Se necessario, aumentate il livello di log a capirlo nel dettaglio. Il rovescio della medaglia che
luso della banda
per avere informazioni pi dettagliate. Una volta risolto il anchesso usa richieste ICMP: vedrete un carattere *
cos come top
fa per i processi problema, non dimenticate di riportare il livello di log allo stato nelloutput, che significa che il router nel percorso non ritorna
Linux. Esiste iniziale, dal momento che le dimensioni dei file di log possono messaggi ICMP. Potete anche usare telnet per provare una
anche ntoprg, la aumentare considerevolmente. La pratica pi utile di connessione TCP. Il vantaggio principale dellutilizzo di telnet
versione moderna documentare tutto: scrivete le porte e le impostazioni TCP/IP per interagire manualmente con un server che potete vedere
delloriginale ntop.
Entrambi sono
di tutti i vostri dispositivi di rete, anche delle vostre macchine i dati grezzi della connessione. Sfortunatamente, telnet pu
molto comodi Linux e delle stampanti, e fate un grafico delle connessioni, essere usato solo per connessioni TCP. Doveste voler provare
per controllare a mano o con strumenti come Graphviz (www.graphviz.org), una connessione UDP, dovrete scegliere un altro strumento
anomalie nel vostro e annotatele. Il secondo consiglio pi importante che se come netcat (aka nc) o lsof. Il comando lsof -i UDP mostra
traffico di rete.
avete le risorse necessarie, di impostare una strategia tutte le connessioni UDP aperte. Analogamente, netcat vv u

20
Visualizzare dati di rete
Tutti gli amministratori di sistema e di rete sanno dei dati di rete. Usando i seguenti comandi > grid()
quanto importante avere una visione ad alto potete generare un grafico in R: Il grafico visualizza il valore frame.time_relative,
livello del traffico di rete, sia per scopi di controllo > timeRel <- read.table(~/Desktop/timeRel. che lo scarto di tempo dal primo pacchetto.
sia per sicurezza. Mano a mano che cresce tshark, header=TRUE) Questo vi d un buon indice del vostro flusso di
il flusso dei dati nella rete, tenerlo sotto > plot (timeRel$frame.time_relative, rete. Le statistiche possono tornare molto utili
osservazione diventa sempre pi difficile. Vi serve main=Disegno campo frame.time_relative, quando dovete gestire molti dati, ma potrebbe
quindi un modo per avere una veloce panoramica col=red) essere largomento di un articolo a s.

8.8.8.8 53 prova la connessione al server DNS 8.8.8.8 che usa le informazioni complete sul file di zona disponibile per
UDP. Il comando nc -vnzu 127.0.0.1 1-65535 scansiona
e mostra tutte le porte UDP della vostra macchina locale.
il dominio. I seguenti comandi presentano la stessa
informazione dai server DNS del dominio linuxpro.it
Tip
Talvolta dovrete controllare gli effettivi pacchetti di rete recuperandola dal DNS pubblico di Google 8.8.8.8: WireShark il
(vedete sotto). Prima di analizzare il traffico di rete, dovreste $ host -t ns linuxpro.it 8.8.8.8 miglior strumento
catturarlo. I migliori strumenti da riga di comando per $ dig @8.8.8.8 linuxpro.it ns per analizzare il
traffico di rete,
catturare il traffico di rete sono tcpdump e tshark. Entrambi $ nslookup -query=NS linuxpro.it 8.8.8.8
e pu essere
vi permettono di applicare filtri durante la cattura cos da Per visualizzare meno informazioni, potete usare lopzione usato anche per
ridurre la quantit di dati. Per esempio, tcpdump host +short. Se diversi server DNS mostrano informazioni diverse catturare il traffico.
192.168.2.3 cattura il traffico da e verso lIP 192.168.2.3, per lo stesso tipo di query, sapete che c qualcosa di Lo svantaggio
mentre tcpdump port 53 cattura solo il traffico DNS, il che sbagliato. Se una data macchina Linux non riesce a ottenere principale la
necessit di
risulta molto comodo se volete esaminare il comportamento una risposta per una query DNS, non configurata bene.
una interfaccia
di un dato dispositivo. Uno strumento Unix da riga di comando per leggere e scrivere grafica, quindi
dati su flussi di rete netcat che usa i protocolli TCP e UDP. non pu essere
Strumenti per DNS Potete farci molte cose, incluso creare un server Web, un usato in remoto.
un modo molto
DNS il servizio che converte gli indirizzi IP in stringhe server chat e scansionare porte. La maggior parte delle
utile, comunque,
comprensibili a un umano. cos importante che quando opzioni di netcat non richiedono privilegi di root per operare: per gestire la
non funziona correttamente non potete navigare in Internet dipende principalmente dal numero di porta che volete usare complessit dei dati
o ricevere mail. I problemi relativi a DNS sono molto insidiosi nella creazione di un server TCP/IP, perch i numeri di porta di rete. Se avete
e lenti da correggere, perch i dati DNS non vengono sotto al 1024 sono riservati e possono essere usati solo da tempo per imparare
un solo strumento,
aggiornati frequentemente. Ci sono tre strumenti principali root. Il comportamento standard di netcat simile a una
imparate a usare
per recuperare informazioni DNS: host, nslookup e dig. interazione di rete simulata usando il comando telnet, che WireShark.
Tutte e tre queste utility presentano pi o meno le stesse significa due cose: la connessione non cifrata e il protocollo
informazioni quando usate con le opzioni da riga di comando standard TCP. Il comando nc nome_o_indirizzo_macchina 25
appropriate. Host va bene per richieste facili, mentre dig fa interagire netcat con un server SMTP, posto che il server
pi adatto a richieste complesse, e nslookup offre la propria SMTP usi la porta di default. Il comando netcat -l 1234 fa s
shell interattiva se usato senza argomenti da riga di che netcat ascolti connessioni TCP in entrata sulla porta 1234,
comando. Tenete a mente che ogni risposta arrivata da un agendo quindi come server. Entrambe le operazioni sono utili
server DNS considerata autoritativa dal momento che ha per controllare se due macchine possono interagire tra di loro.

(bit) 0 4 10 16 24 31 (bit) 0 4 8 16 19 31

Porta Lungh. Tipo di


PortA Sorgente PortA Destinazione sorgente Header Servizio
lunghezza Totale
scarto
Numero di Sequenza Identificazione Flags
Frammento

Numero Acknowledgement Time to live Protocollo Header Checksum

Hlen Riservato Codice Window indirizzo IP Sorgente

Checksum Puntatore Urgente Indirizzo IP Destinazione

Opzioni Padding Opzioni Padding

Dati Dati

Dati Dati

Formato pacchetto TCP Formato pacchetto IP

Questo diagramma mostra il formato di un pacchetto TCP e IP: le informazioni contenute sono tantissime

21
+ Dottor Linux
Solitamente, quando ci vero, potete escludere un guasto

Tip hardware e la configurazione base di rete dovrebbe essere


a posto. Potete quindi passare al controllo del firewall o di altri
Avere alcuni cavi
processi, guardando il traffico di rete. Lutility lsof usata per
di rete inutilizzati, elencare i file aperti e dal momento che ogni dispositivo di rete
un secondo router un file, piu anche essere usata per visualizzare informazioni
ADSL o uno switch riguardanti la rete. Vi serviranno privilegi di root per lanciare
a riposo pu essere
lsof, visti i permessi dei dispositivi di rete. Usando il comando
vitale per lanalisi
dei problemi. lsof i4 visualizzerete le connessioni IPv4 mentre lsof i6
Un laptop o un mostrer solo le IPv6. Il comando lsof -u www-data | grep -i
tablet con i giusti ESTABL mostra tutte le connessioni stabilite di propriet
strumenti per di www-data e pu essere utile per capire cosa non va in un
lanalisi gi pronti
pu aiutarvi quando
server Web malfunzionante. Il comando lsof -nP -iTCP
le cose cominciano -sTCP:LISTEN mostra quale programma sta ascoltando
a impazzire. Infine, in una porta TCP e il proprietario del processo. Per stampare
dovreste imparare informazioni sul sottosistema di rete Linux potete usare
a sistemare
netstat. uno strumento che mostra informazioni sullo stato
i problemi usando Un database un ottimo posto per memorizzare dati
lOS del vostro di rete senza richiedere privilegi di root. uno strumento di rete. SQL pu rendervi la vita pi facile perch vi permette
router, perch molto potente che lavora a livello socket, TCP, UDP, IP di cercare nei dati con lutilizzo di query complesse
essendo a un livello e Ethernet. Il principale svantaggio che funziona solo sulla
pi basso pu darvi macchina locale mentre utility come nmap e tcpdump tcpdump che contiene traffico catturato usando tcpdump
una prospettiva
della situazione
possono visualizzare informazioni di altre macchine. e estrarr le informazioni desiderate in un formato leggibile
completamente Il comando netstat -r mostra le informazioni di routing della da poter poi inserire in un database usando uno script:
diversa. macchina locale; una configurazione del routing sbagliata $ tshark -r data.tcpdump -T fields -e frame.number -e frame.
causa comune di problemi, specialmente su macchine con time_relative -e ip.src -e ip.dst -e frame.protocols -e frame.len
pi di uninterfaccia di rete. Talvolta potreste voler controllare -E header=y -E quote=n -E occurrence=f
non solo il traffico attuale ma anche quello passato. frame.number frame.time_relative ip.src ip.dst frame.protocols
Il problema trovare un modo per memorizzare il traffico frame.len
passato. Il modo migliore tramite un database, cos da 1 0.000000000 82.98.136.22 109.74.193.253
disporre di un linguaggio robusto con cui interrogare i dati eth:ethertype:ip:udp:dns 108
senza troppa fatica. Il comando seguente legger il file data. Potete vedere i risultati delle tre query (sopra) eseguite in un
database MySQL che contiene i dati di rete. La prima query
mostra le connessioni per protocollo. Il parametro limit 3 viene
usato per limitare le righe in output. La seconda query
recupera i top10 indirizzi IP sorgente, mentre la terza stampa
la lunghezza media di pacchetto per protocollo, assieme
al numero totale di pacchetti. SQL un linguaggio potente
per recuperare preziose informazioni da dati storici di rete.
Per esempio una query potrebbe rivelare che il problema
riguardo la connessione instabile di alcuni client ai relativi
server dato da un traffico particolarmente elevato
Usare nslookup, in particolari orari del giorno. Analogamente potreste capire
host e dig quale server Web chiude le connessioni a causa del traffico
per individuare elevato e aggiornarne la RAM o usare un disco rigido
i server DNS del pi veloce.
dominio linuxpro.
it. Lutility che
scegliete tra
Nel mondo reale
Ecco due scenari reali che potreste incontrare e come
queste tre solo
questione di applicare queste nozioni per risolvere i problemi. Il primo
gusti personali : avete installato in una LAN un nuovo router ADSL per
connetterla a internet. La LAN usa un hub e uno switch.
Per prima cosa stata provata una connessione Wi-Fi al router
Nmap e funziona bene, permettendo ai dispositivi di accedere
a Internet. Tuttavia, quando lhub connesso al router ADSL
Nmap uno strumento Open Source, dispositivo di rete e i servizi che offre.
creato da Gordon Fyodor Lyon, Potete anche capire se potete
usando una delle porte del router, nessuno pu accedere
che supporta lo scan di porte, comunicare con il dispositivo remoto. alla LAN o a internet, nemmeno le connessioni Wi-Fi esistenti!
lindividuazione di sistemi operativi Se volete fare un ping a molteplici Per risolvere il problema potete usare questo processo:
e le relative versioni. Anche se gli utenti dispositivi in una sola volta, potete usare Sconnettete tutti i cavi Ethernet dal router e connettete
normali possono eseguire diversi scan il comando nmap -sP 192.168.1.0/24. un laptop al router usando Wi-Fi e DHCP. Usate
di Nmap, alcune opzioni particolari Il comando nmap -sU macchina far traceroute e ping per controllare la Wi-Fi. Ammettiamo
richiedono privilegi di root. Nmap anche uno scan UDP sulle porte della che sia tutto a posto, e che lo sia anche una richiesta
pu aiutarvi a riconoscere il tipo di macchina con nome macchina. allinterfaccia Web del route via wget.

22
LAN: strumenti di base

Riguardo il routing
Il routing il processo di scegliere un assume che lamministratore di rete
percorso sul quale inviare i pacchetti, inserisca tutte le regole di routing richieste
azione compiuta perlopi da dispositivi manualmente nella tabella di routing.
di rete dedicati chiamati router. Tuttavia, Nel routing dinamico (o adattivo), le route
anche un computer pu agire da router necessarie vengono scoperte con
e pi complicata la topologia di rete, pi protocolli particolari, chiamati protocolli
difficile scegliere il percorso ottimale. di routing dinamico. Questi ultimi si
Internet la rete pi grande di tutte. scambiano pacchetti speciali, chiamati
La tabella di routing il posto dove aggiornamenti di routing, che vengono
vengono aggiunte le route; una route aggiunti alla tabella di routing. La vostra
pi o meno una regola che corrisponde distribuzione Linux pu usare molteplici
a un singolo indirizzo di rete e definisce interfacce di rete ma solo una di queste
lindirizzo IP del router del prossimo salto. avr un valore di default gateway. Il modo
Se un dispositivo nel percorso selezionato pi semplice per vedere le informazioni
fallisce, TCP/IP e i protocolli di routing di routing nella vostra macchina Linux
cercheranno un altro percorso verso usando netstat -nr. Il marchio pi
la destinazione. Se un indirizzo IP famoso per i router sicuramente Cisco.
corrisponde a diverse route, un set di Il sistema operativo di Cisco chiamato Questa la tabella di routing di un server Linux e un
regole predefinite entra in gioco per Cisco IOS e qui vedete la tabella di routing router Cisco 877W. Dalloutput potete vedere quanto
risolvere lambiguit. Il routing statico di un router ADSL Cisco 877W. pi complicato il dispositivo Cisco

Connettete una macchina a una delle porte switch del impostata per ricevere i messaggi di log di un router Cisco e il
router usando un cavo Ethernet. Controllate che la macchina router impostato per inviare i messaggi di log alla macchina
riceva la configurazione TCP/IP usando DHCP; in questo caso Linux, ma nella macchina Linux non si vede nulla. La macchina
la macchina sta funzionando correttamente. Il problema sta Linux usa il servizio rsyslog per ricevere i messaggi.
quindi in una delle porte dellhub. Solitamente c un ritardo da quando rsyslog riceve i dati
Sconnettete tutti i cavi dallhub problematico e connettetelo e questi vengono scritti nel file di log. Dal momento che
al router. Quindi connettete i dispositivi Ethernet fino a che rsyslog un servizio che ascolta sulla porta 514, potete usare
uno di questi viene connesso alla porta che causa i problemi: tcpdump 'udp port 514' per controllare se c traffico di rete
ecco la radice! per il servizio sulla macchina Linux. Una volta appurato che il
Lultimo passo riavviare il router e rifare tutto il processo traffico arriva, potete capire perch non viene scritto nei file di
senza usare la porta incriminata dellhub. Se tutto funziona log. Allo stesso scopo potevate usare WireShark ma lanciarlo
avete risolto il problema! in una macchina remota non sempre possibile, quindi non
Il secondo scenario pi semplice: una macchina Linux viene sottovalutate il potere degli strumenti a riga di comando!

Questo grafico
visualizza
con R i valori
del campo
frame.time_
relative

23
+ Dottor Linux

Problemi di rete:
riga di comando
Come gestire da campioni i blocchi della rete con le vostre armi pi
fidate: netstat, netcat e lsof
presente in tutte le installazioni Unix. Il consiglio che segue
si applica a tutte e tre le utility: le porte 0-1024 sono ad
accesso imitato e possono essere usate solo dallutente
root, quindi meglio evitare di usarle e sceglierne altre,
posto che non siano gi in uso da un processo diverso. Se
avete privilegi di root potete usare le porte che volete. Tutti
questi comandi si imparano meglio usandoli invece che
leggendo istruzioni, quindi durante la lettura di questo
articolo cominciate a sperimentare!

Usare netcat
La forma generale del comando netcat $ netcat [opzioni]
host porta. Luso pi frequente di netcat per risolvere
problemi su servizi remoti. La singola opzione pi
importante di netcat -u, che permette a netcat di lavorare
in modalit UDP, come server o come client. Ci significa
che netcat in grado di controllare connessioni UDP, cosa
molto importante perch telnet pu lavorare solamente
con connessioni TCP. Se -u non presente, netcat user
TCP. Il comando $ netcat -vv -u 8.8.8.8 53 prova
a controllare la funzionalit di un server DNS usando UDP.
Analogamente potete lanciare un server UDP se combinate
le opzioni l e u. La seconda opzione pi importante -v
che rende loutput di netcat pi verboso. Se volete ancora
pi output potete usare -vv al posto del solo -v. Il comando

S
ono tre gli strumenti da riga di comando legati al $ ncunWebServer 80 far collegare netcat a un server Web.
networking di cui parliamo in questo articolo: netstat, Per simulare il resto della parte client della connessione
netcat e lsof. Netcat (nc) unutility Unix molto dovrete scrivere $ GET / HTTP/1.1 e premere il tasto Invio
potente e utile che legge e scrive dati su connessioni di rete, due o tre volte. La prossima versione fa tutte queste cose in
attraverso TCP o UDP. La maggioranza delle opzioni a riga di una volta senza richiedere ulteriori azioni:
comando non richiedono privilegi di root per funzionare, $ echo -en GET / HTTP/1.0\n\n\n | netcat www.linuxpro.
cosa molto comoda se non avete accesso amministrativo it 80
alla macchina. Potete installare facilmente netcat in un La prossima tecnica devessere usata con molta attenzione,
sistema Debian eseguendo $ apt-get install netcat- dal momento che pu compromettere la sicurezza
traditional come root. C unimplementazione leggermente di un sistema Linux, se usata impropriamente. Netcat
diversa che pu essere installata con il pacchetto netcat- vi d la capacit di trasformare qualsiasi processo Linux in
openbsd. Questultima versione supporta IPv6, proxy e i un server con laiuto del parametro e. Un ottimo candidato
socket Unix, mancanti nella versione tradizionale. Se non come processo server leseguibile /bin/bash. La parte
fate uso di tali caratteristiche non noterete differenze tra le server dovrebbe iniziare con $ nc -vv -l -p 5432 -e /bin/bash.
due varianti. Lutility Isof stata creata da Victor Abell per Ora, un client remoto pi connettersi alla macchina con
visualizzare elenchi di file aperti. Dal momento che in Unix il comando $ nc -vv hostRemoto 5432. Dopo aver eseguito
ogni dispositivo un file, lsof pu gestire anche interfacce di lultimo comando potete cominciare a lanciare comandi
rete e mostrare informazioni sulle connessioni di rete. Potete come se foste nella macchina remota. Il problema,
installare lsof in un sistema Debian con il comando $ apt-get comunque, che la connessione non dispone di alcuna
install lsof. Netstat, al contrario, uno strumento standard forma di crittografia. Lo screenshot nella pagina seguente

24
Quale strumento usare?
Rispondere a questa domanda unimpresa svolge un lavoro completamente diverso dagli come amministratori di sistema o di rete
tuttaltro che semplice. Il miglior consiglio altri due. uno strumento che pu aiutarvi trovare il modo pi semplice e veloce per
quello di usare lo strumento che conoscete a controllare le connessioni di rete tra due risolvere un problema usando qualsiasi
meglio, posto che sia in grado di risolvere macchine, cos come la qualit della strumento vogliate! In conclusione, usate
il vostro problema. Il vantaggio principale connessione. Daltra parte, sia lsof che quello che funziona meglio per voi; se non
di netstat che la maggior parte delle sue netstat mostrano informazioni riguardo porte siete in grado di risolvere un problema con
opzioni da riga di comando non richiedono aperte, connessioni stabilite, ecc. solo sulla gli strumenti che conoscete comunque
privilegi di root per essere usate. Quello che macchina locale. Ogni strumento ha i propri un chiaro segnale che dovete impararne
dovrebbe essere chiaro il fatto che netcat vantaggi e svantaggi ed vostro compito qualcuno di nuovo!

mostra come sia possibile usare netcat per controllare $ sudo lsof -nP -iTCP -sTCP:LISTEN. Lo screenshot a
la velocit di rete tra due macchine Linux: un altro uso
intelligente dello strumento! Usando lutility bc potete
pagina seguente mostra loutput del comando precedente
che mostra tutte le porte aperte. Come potete vedere
Tip
anche scoprire che la velocit di rete era di circa anche dalloutput, mostra sia le connessioni IPv4 che IPv6.
Nessun singolo
22.980.367 byte per secondo, piuttosto buono per una rete Se volete mostrare solo le connessioni IPv4, dovreste strumento pu
locale. Come capirete, netcat pi appropriato per provare aggiungere -i 4. Per mostrare i processi che ascoltano sulla risolvere ogni
la corretta operativit di una rete e dei servizi che girano porta 80, usando sia TCP che UDP, lanciate il comando lsof possibile problema.
sui vari server. Il prossimo strumento, lsof, pi appropriato -i :80. Se nessun processo ascolta su una porta, il servizio Dovreste quindi
provare a imparare
per controllare loperativit della macchina locale. al quale state cercando di accedere probabilmente fermo quanti pi
e dovreste farlo ripartire. Il comando lsof -u mysql mostra strumenti possibile.
Usare lsof tutti i file aperti di propriet dellutente mysql. Se voleste Gli strumenti
I due svantaggi di lsof sono che vi servir accesso da vedere tutti i file aperti non di propriet di tale utente, a riga di comando
hanno il vantaggio
terminale alla macchina sulla quale volete lanciare lsof vi baster invertire il parametro cos: lsof -u ^mysql.
di lavorare su
e che richiede privilegi di root per girare. La maggior parte Questa particolare variante del comando lsof vi pu una connessione
del tempo non lancerete lsof senza parametri da riga aiutare a risolvere problemi di rete che hanno a che fare remota che talvolta
di comando, poich loutput prodotto sarebbe troppo con i permessi dei file Linux. Potete trovare tutte le pu essere molto
difficile da leggere: connessioni LISTEN di propriet dellutente mysql pratico. Un altro
strumento molto
$ lsof | wc lanciando il seguente comando come root: potente tshar
4931 44630 709518 # lsof -u mysql | grep -i LISTEN (http://bit.ly/
Se scrivete semplicemente lsof come normale utente Questo comando vi pu aiutare a capire se un determinato tshark) che ha
Linux, ci saranno diverse righe contenenti il messaggio servizio accetta connessioni da Internet o solamente anche una versione
grafica chiamata
Permission denied per avvisarvi che anche se c un da localhost. Il seguente comando trova tutte le
Wireshark (www.
processo visibile, che potete visualizzare anche con connessioni di rete che arrivano da o vanno verso www. wireshark.org).
il comando ps, non avete i permessi richiesti per leggerlo linuxpro.it, che ha indirizzo IP 77.239.137.131:
completamente # lsof -i @77.239.137.131
mysqld 31393 31407 mysql rtd unknown /proc/31393/ Lutility lsof quindi particolarmente utile per verificare che
task/31407/root (readlink: Permission denied) un processo sia in esecuzione e disponibile ad accettare
Lopzione i indica a lsof di visualizzare informazioni nuove connessioni. Quindi potete usare netcat per provare
riguardo la rete. In questo modo, quando lutente root a connettervi a tale porta aperta e provare uno scambio
lancia il comando lsof -i, otterr tutti i file di rete Internet. di dati. Netstat uno strumento UNIX molto utile che lavora
Loutput di lsof una serie di colonne. La colonna
COMMAND contiene i primi nove caratteri del nome del
comando Unix associato al processo. La colonna PID
mostra lID del processo, mentre la colonna USER mostra
lutente proprietario del processo. La colonna TID mostra
il task ID e un TID vuoto indica un processo. La colonna FD
sta per File Descriptor: i valori presenti possono essere
cwd, txt, mem e mmap. La colonna TYPE mostra il tipo del
file: regolare, directory, socket, ecc. La colonna DEVICE
contiene i numeri di device separati da virgole. Il valore della
colonna SIZE/OFF la dimensione del file o il file offset in
byte. Il valore della colonna NODE lo Unix node number.
Infine, la colonna NAME mostra il nome del punto di mount
e del filesystem nel quale il file risiede, o lindirizzo Internet.
Gli stati possibili per una connessione TCP sono LISTEN,
CLOSED, ESTABILISHED, SYN-SENT, SYN-RECEIVED,
CLOSE-WAIT, LAST-ACK, FIN-WAIT-1, FIN-WAIT-2, CLOSING
e TIME-WAIT. Per capire quale eseguibile ascolta in una Questo screenshot mostra come potete usare netcat per calcolare
specifica porta usando TCP, dovrete lanciare il comando rapidamente la velocit di rete tra due macchine

25
+ Dottor Linux
a livello Socket, TCP, UDP, IP e Ethernet. Se usato con http che visualizza informazioni riguardo il solo protocollo
il parametro -s, netstat mostra le statistiche per ogni HTTP. Il comando $ netstat -a -t | grep -i LISTEN mostra
protocollo, molto comodo per capire se ci sono troppi errori tutte le porte in ascolto. Il comando v indica a netstat
nella vostra macchina. di aumentare la verbosit delloutput. Il comando $ netstat
-ltpe mostra il nome dellutente proprietario di un processo.
Usare netstat Dal momento che sfrutta -p, suggeribile lanciarlo come
Il comando $ netstat -l -A inet mostra tutte le connessioni root per mostrare tutti i processi. Lo screenshot a pagina
Internet in ascolto, sia TCP che UDP, laddove $ netstat -l seguente mostra loutput del comando $ netstat -nr. La flag
-tcp -A inet visualizza solamente le connessioni TCP. U indica che la route in uso. La flag G indica il gateway di
Se volete mostrare informazioni su un protocollo specifico, default. La flag H indica che la route verso un host e non
potete lanciare un comando simile a $ netstat -a | grep -i verso una rete. Tenete a mente che il comando $ route -e
produce lo stesso output di $ netstat -r. Notate che
il secondo output da una macchina Linux che gira sotto
la versione Mac OS X di VirtualBox: non direste mai che
in una macchina virtuale! Per rivelare tali informazioni,
vi servirebbe unutility come traceroute. Lopzione W fa s
che netstat mostri la URL completa per ogni connessione,
dal momento che il comportamento di default di troncare
loutput per rimanere allinterno dello schermo. Quindi,
loutput del comando $ netstat -tup -W mostrer tutta la
URL per ogni connessione. Lutility netstat molto pratica
per controllare connessioni attive nella vostra macchina
locale. Il suo vantaggio che netstat non richiede molte
risorse per lavorare, il che un bene quando avete un
server sotto sforzo.

Tecniche avanzate
Le caratteristiche uniche di netcat vengono rivelate
nelleseguire azioni che non immaginate di poter fare con
altre utility. Una di queste rare cose il trasferimento di file,
ovvero la possibilit di agire come un server FTP
semplificato. Per trasferire un file localmente, per prima
cosa dovete lanciare la parte server usando:
$ cat fileDaTrasferire | nc -l 4567
Quindi potete ottenere il file usando:
$ nc localhost 4567 > fileDaTrasferire
Lunico svantaggio di questo approccio che dovrete
scegliere il file da trasferire in anticipo. Se voleste trasferire
pi di un file, dovreste lanciare processi netcat aggiuntivi.
Questa tecnica vi pu aiutare a capire se potete trasferire
piccole quantit di dati da una macchina a unaltra.
Analogamente potete usare netcat per trasferire intere
directory da una macchina a unaltra. Se non volete creare
file temporanei vi servir laiuto della utility tar. Potete
lanciare la parte server come
$ tar -cvf - directory | nc -l 1234
Loutput del comando lsof mostra i processi in ascolto su tutte le porte TCP e, alla stessa maniera, potete ottenere la directory nella
aperte, assieme allutente proprietario di ogni processo macchina locale come segue:

Parliamo di IPv6...
IPv6 stato sviluppato dalla IETF (Internet di parametri specifici da riga di comando. po pi complicato di IPv4. Analogamente
Engineering Task Force) e il suo scopo Lutility lsof pu mostrare connessioni IPv6 il comando netstat -a -A inet6, equivalente
risolvere il problema imminente della fine quando combinato con -i6 o -i 6. Lutility a netstat -a -6, mostra tutte le connessioni
degli indirizzi IPv4. IPv6 usa indirizzi a 128 netcat pu funzionare in modalit IPv6 Internet attive (sia server sia stabilite).
bit laddove IP usava indirizzi a 32 bit. quando usata con il parametro -6. Usando Per riferimento, sia ping sia traceroute
IPv6 gi in uso e rimpiazzer a breve IPv4, netstat potete vedere la tabella di routing hanno una versione IPv6 chiamata
diventando il protocollo Internet dominante, di IPv6 eseguendo netstat -6 -rn. Loutput rispettivamente ping6 e traceroute6.
quindi bene sapere che tutti gli strumenti molto pi complesso del comando netstat Potete saperne di pi leggendo le specifiche
presentati supportano IPv6 con laiuto -nr, il che prova che IPv6 un protocollo un ufficiali su www.ietf.org/rfc/rfc2460.txt.

26
Il terminale per i problemi di rete

Usare netcat in sostituzione di nmap


Lutility netcat vi permette di specificare usare un range di porte per far s che netcat done
un range di porte in cui fare port scanning. ascolti su molteplici numeri di porta con un nc -l -k -p $fromPort
Il comando seguente indica a netcat di solo comando: per far ascoltare netcat su Nota: lanciate questo script con una grossa,
scansionare lindirizzo 192.168.2.1 usando molteplici porte dovrete lanciare molteplici grossa dose di attenzione, pu rendere la
un range di porte da 20 a 40: processi netcat. Lo script seguente risolver vostra macchina Linux molto lenta se usato
$ netcat -z -v -n 192.168.2.1 20-40 il problema: impropriamente e assicuratevi di provarlo
Lopzione n indica a netcat di disabilitare #!/bin/bash prima con un range di porte limitato. Tenete
il lookup DNS per lindirizzo IP fornito, mentre fromPort=2000 a mente anche che diverse varianti di Unix
z indica di inviare zero dati, ovvero di toPort=2100 hanno diverse opzioni da riga di comando per
chiudere la connessione appena aperta senza for (( i = fromPort+1; i <= toPort; i++ )) do gli strumenti presentati in questo tutorial,
inviare alcun dato. Notate che non potete nc -l -k -p $i -c nc localhost $last_port & inclusi i tre principali: netcat, netstat e lsof.

Il prossimo comando calcola il numero di connessioni


TCP per indirizzo IP e le ordina per numero totale di
connessioni:
Tip
$ netstat -nt | awk /^tcp/ {print $5} | awk -F: {print $1} |
C una possibilit
sort | uniq -c | sort nr che alcune delle
Il comando seguente conta i vari tipi di stato TCP opzioni da riga
e stampa i risultati: di comando
# netstat -ant | awk {print $6} | grep -v established\) | grep presentate non
siano adatte alla
-v Foreign | sort | uniq -c | sort -n vostra rete. In pi,
Un grosso numero di connessioni TIME_WAIT potrebbe alcune potrebbero
indicare che dovete regolare le vostre impostazioni per non presentare
il timeout TCP. Il comando che segue mostra il numero informazioni utili.
Dopo averle provate
Questo loutput del comando netstat -nr da due totale di processi in ascolto per utente:
tutte, dovreste
macchine diverse che offre un modo veloce di controllare # netstat -ltpe | awk {print $7} | grep -v remoto | grep -v prendere le pi
informazioni di routing ^$ | sort | uniq -c | awk {print $2 : " $1} utili alla vostra
Spiegazione: il primo comando grep cancella la riga con rete per ogni
$ nc localhost 1234 | tar -xvf - le informazioni di intestazione dalloutput netstat. Il comando e provare
a interpretare
Se state trasferendo la directory a unaltra macchina su secondo comando grep cancella le righe vuote completamente
Internet, dovreste sostituire localhost con lindirizzo IP dalloutput. Il primo comando awk recupera le il loro output.
o lhostname della macchina su cui gira la parte server del informazioni desiderate dalloutput di netstat. Il comando
comando netcat. Questa tecnica vi assicura che esista una sort ordina loutput laddove uniq conta le occorrenze
connessione di rete affidabile tra le due macchine perch delle righe omettendo output ripetuto. Lultimo comando
pu trasferire grosse quantit di dati. Il comando seguente AWK rovescia le due colonne delloutput uniq e stampa i
termina tutti i processi dellutente ciromattia, usando dati a schermo. Lo screenshot sottostante mostra
lID di processo, e dovrebbe essere usato solo se loutput di alcuni dei comandi che avete appena visto,
assolutamente necessario: lanciati in un server non troppo carico.
# kill -9 `lsof -t -u ciromattia`
Questo comando pu tornare particolarmente utile quando
i processi di un utente rendono la vostra macchina Linux
particolarmente lenta.

Processare loutput
Potete trovare facilmente il numero totale di connessioni
TCP e UDP con un po daiuto da parte dellutilissimo
linguaggio awk:
# lsof -i | awk {print $8} | sort | uniq -c | grep -v NODE
Potete avere dettagli sul servizio, IP sorgente e destinazione
cos come i numeri di porta di tutte le connessioni attive
usando il seguente comando:
# lsof -i -n -P | grep ESTABLISHED | awk {print $1, $9} |
sort -u
Il comando che segue mostra lindirizzo IP da tutte
le connessioni Apache stabilite e mostra il numero
di connessioni per indirizzo IP:
# netstat anpt | grep apache2 | grep ESTABLISHED | awk Qui vedete loutput di alcuni one-liner che sfruttano vari strumenti Unix per
-F [ :]* {print $4} | uniq c processare loutput di netstat e lsof

27
+ Dottor Linux

Le distro giuste per


il primo soccorso
Non lasciate che un malfunzionamento metta KO il vostro PC. Abbiamo
selezionato cinque distribuzioni pronte ad aiutarvi in ogni situazione

Modalit del test


Il primo aspetto su cui ci
concentriamo il numero di
strumenti messi a disposizione
dalle singole distro. Non solo,
ma valutiamo anche la loro
capacit di prevenire disastri
causati da malfunzionamenti
hardware. Anzich valutare
lefficacia in senso stretto che
dipende molto da svariati fattori,
puntiamo i riflettori sulla
capacit di aiutarvi a risolvere
i problemi. Infine, visto che
il ripristino e la riparazione
di sistemi danneggiati un
compito da amministratori,
abbiamo valutato con attenzione
la documentazione disponibile
per ogni piattaforma. Se volete
provare le soluzioni proposte,
vi consigliamo di predisporre una
macchina virtuale. In questo
modo, anche in caso di errori,
non farete danni.

L
inux spesso, e a ragion
veduta, identificato come Queste distro sono pensate
uno dei sistemi pi stabili
che ci siano in circolazione. per contenere una cassetta degli
Ci nonostante bisogna sempre
considerare la possibilit che qualcosa
attrezzi pronta per le riparazioni
non vada. Tutte le distro, infatti, vengono inavvertitamente il bootloader. di programmi stand-alone. In questo
La nostra installate su hardware che alla lunga Indipendentemente dal fatto che caso, invece, andremo ad analizzare
selezione diventa incline a danneggiarsi. Talvolta, la causa sia imputabile a noi quelle distro specificatamente
Finnix
senza pensare, siamo proprio noi stessi o allhardware, il risultato non cambia. progettate per contenere una vera
Rescatux a generare situazioni catastrofiche: Vi potreste trovare di fronte a situazioni cassetta degli attrezzi. Quelle pi
SystemRescueCd mettiamo mano a un file di sistema difficili da affrontare. Per fortuna, popolari dispongono perfino di
Trinity Rescue Kit e lo corrompiamo, ci dimentichiamo il mondo Linux pieno di strumenti che interfacce personalizzate per rendere
UltimateBootCD una password senza possibilit permettono il ripristino delle funzioni le operazioni di riparazione pi semplici
di recuperarla, oppure distruggiamo di sistema. Tuttavia si tratta per lo pi e intuitive. Scoprite con noi le migliori.

28
Gli strumenti
Cosa vi propongono?

F
innix una delle pi piccole tradizionali funzioni per il ripristino e la
distribuzioni del nostro confronto. riparazione, ci sono strumenti adatti per
Nonostante pesi poco pi la clonazione dei computer su una rete
di 400 MB, ha una lista di strumenti tramite multicast. Non solo, trovate
estremamente lunga e completa. perfino ben cinque antivirus. Ultimate
La piattaforma dispone di programmi Boot CD (UBCD) un altro sistema che
molto potenti come Partimage e Smart non viene corredato da alcuna
Boot Manager. Tuttavia sono presenti interfaccia. Proprio come TRK, condivide
svariati software meno impegnativi. lapproccio di unico strumento per Potete utilizzare Ultimate Boot CD per controllare
Troviamo applicazioni per laccesso singola attivit. Esiste un programma il funzionamento delle periferiche hardware installate nel PC
ai principali filesystem, cos come quelli per ogni genere di problema. Lobiettivo
per il ripristino, il backup e la riparazione della distro che pesa 600 MB fornire
dei volumi danneggiati. Ci sono il maggior numero di applicazioni Non tratta solo Linux, ma funziona
strumenti abbastanza semplici che diagnostiche da inglobare in un CD. A tal anche con Windows. Tra i nomi che Verdetto
consentono laccesso alla rete domestica proposito, UBCD dispone di funzioni per troviamo al suo interno ci sono TestDisk,
o alle Wi-Fi. In pi, possibile impostare il ripristino delle impostazioni del BIOS, PhotoRec e GParted. Potete utilizzare Finnix
HHHHH
Finnix come server FTP, Samba o NFS. test per lo stress hardware, cos come Rescatux per ripristinare il bootloader, Rescatux
Infine non mancano i software pi vari boot manager. Non mancano riparare filesystem, eseguire dei fix sulle HHHHH
particolari per la diagnostica e il software per la gestione del disco, tabelle delle partizioni, reimpostare SysRescCd
monitoraggio della banda. La palma uniti a una vasta serie di utilit. Laltra le password su Linux e Windows e molto HHHHH
TRK
doro per le dimensioni ridotte spetta distribuzione da 600 MB Rescatux altro ancora. Infine c SystemRescueCD
HHHHH
a Trinity Rescue Kit (TRK) che in soli di cui abbiamo spesso parlato nelle che sfrutta un desktop Xfce pi una UBCD
150 MB mette a disposizione tutto quello pagine della nostra rivista. Dispone manciata di applicazioni grafiche, come HHHHH
che serve in caso di problemi. Lunica di un desktop grafico minimale che il browser Midori ed ePDF. I suoi Rescatux
pecca lassenza di uninterfaccia mette a disposizione programmi potenti strumenti di ripristino funzionano con in assoluto
grafica. Questa piattaforma non segue per risolvere la maggior parte dei tutti i filesystem pi diffusi: ext4, XFS, il pi fornito
di strumenti.
lo stesso principio delle altre. Oltre alle problemi dovuti al mancato avvio del PC. btrfs, NTFS e ReiserFS.

Personalizzazione
Possono essere adattate alle singole esigenze?

F
innix una distro basata Nonostante le istruzioni, tuttavia, modifiche apportate alla distro.
su Debian e possiede diverse la procedura particolarmente SysRescCD va in controtendenza.
opzioni per la personalizzazione. complessa. Rescatux sempre basata Sul sito si trova una guida passo
Tra queste troviamo uno script su Debian e sfrutta il gestore pacchetti a passo per costruire una ISO
di rimasterizzazione. Il sito fornisce Synaptic per linstallazione di software personalizzata con i propri pacchetti.
istruzioni utili per la modifica del layout aggiuntivo. Purtroppo, per, non c La piattaforma dotata di ben quattro
della ISO tramite gli script predefiniti. alcun sistema per il salvataggio delle kernel. In pi, ci sono le istruzioni per Verdetto
utilizzarla con quello di base.
Finnix
A differenza degli script usati da Finnix,
HHHHH
SysRescCD molto pi intuitiva e pu Rescatux
essere sfruttata anche dai principianti. HHHHH
Il sito di UBCD presenta un manuale SysRescCd
per la decompilazione dellimmagine HHHHH
TRK
ISO al fine di personalizzare lambiente HHHHH
e le funzioni, infatti si possono UBCD
aggiungere applicazioni basate su HHHHH
FreeDOS. TRK offre una utility che A parte
consente di masterizzare limmagine Rescatux, tutte
le altre distro
modificata in una nuova ISO. Trovate
possono essere
Gli utenti Gentoo saranno in grado di elaborare versioni personalizzate tutte le informazioni sul sito ufficiale personalizzate.
di SystemRescueCD. Basta seguire la guida dedicata della distro.

29
+ Dottor Linux
Esperienza duso
Gli strumenti di ogni distro sono in grado di lavorare insieme?

T
utti i repo che fanno capo a ogni alla ricerca delle applicazioni che servono. non fare danni, i principianti avranno bisogno
distro hanno numerosi strumenti che Bisogna per considerare il livello di di documentarsi in modo approfondito.
aiutano a risolvere i principali problemi esperienza degli utenti. Chi mastica Linux da Considerando questo aspetto, abbiamo dato
di Linux e Windows. Le migliori distribuzioni pi tempo non avr difficolt a trovare tutto il maggior punteggio alle distro che spendono
devono fornire tutti i programmi pi utili in un necessario, anche se lavora in una piattaforma pi tempo e risorse per fornire un ambiente
unico pacchetto. Si evita cos di perdere tempo senza interfaccia grafica. Diversamente, per intuitivo e semplice da usare.

Finnix HHHHH
Il menu di avvio della distro fornisce fin da subito diverse opzioni. Il kernel
predefinito a 64 bit. Tuttavia esiste la possibilit di selezionare anche
quello a 32. Le funzioni rimanenti vi porteranno a usare il prompt
di FreeDOS, Smart Boot Manager o lo strumento per la rilevazione
dellhardware. Utilizzando le impostazioni predefinite, la distro risulta fin
da subito molto veloce. Ogni volta che eseguite unoperazione, tornerete
comunque alla riga di comando. I principianti, quindi, potrebbero sentirsi
disorientati. Infatti non c alcuna indicazione su come procedere
e su quali siano le istruzioni corrette da impartire. Il sito Web del progetto
diventa pertanto essenziale. Tuttavia manca una guida che permetta
ai neofiti di non sentirsi svantaggiati. Si tratta di unomissione che Finnix
rischia di pagare a caro prezzo.

Rescatux HHHHH
Dopo il riavvio, la distro vi accoglie con il familiare desktop Xfce.
Qui troverete unapplicazione di aiuto chiamata Rescapp. Durante
levoluzione di questa piattaforma, gli sviluppatori si sono concentrati molto
sul rinnovamento dellinterfaccia. Nella sua ultima versione, sono presenti
svariati pulsanti suddivisi in varie categorie: Grub, Filesystem e Password.
Da qui si accede agli strumenti pi importanti che sono anchessi descritti
con etichette ben illustrate e comprensibili. La documentazione spiega
nel dettaglio quali passi compiere ed un valore aggiunto. Dopo aver preso
confidenza con ci che ogni applicazione pu fare, per avviare lutility basta
premere il pulsante Run! Gli utenti pi smaliziati possono ignorare Rescapp
e puntare direttamente al cuore della distro.

Supporto e documentazione
Se avete bisogno di un aiuto, a chi vi rivolgete? Verdetto
Finnix

F
innix fornisce una buona bene e quindi non si schiera dalla come la guida per creare una HHHHH
documentazione su pi parte dei neofiti. Rescatux, versione personalizzata della distro Rescatux
aspetti della distro. Tra questi al contrario, fornisce unenorme ed eseguire il backup dei dati HHHHH
troviamo i parametri di avvio, quantit di guide e video didattici. su PC che non si avviano da SysRescCd
il ripristino del bootloader, luso C anche diversa documentazione Windows. La sezione relativa alla
HHHHH
TRK
degli strumenti per analisi forense per aiutare gli utenti inesperti documentazione del sito di TRK HHHHH
e via dicendo. La maggior parte delle a prendere confidenza con gli si apre con una guida rapida che UBCD
informazioni sono state sviluppate strumenti messi a disposizione. poi passa al singolo dettaglio. HHHHH
per guidare gli utenti esperti. Il sito, SysrescCD ha un manuale di avvio C perfino una parte molto utile Rescatux,
pertanto, manca di una zona rapido, nonch diverse istruzioni per mettere mano ai dischi fissi SysRescCd
e TRK si
dedicata ai soli principianti. dettagliate sullutilizzo di base che non ne vogliono sapere
rivolgono anche
Allo stesso modo, la sezione tutorial e avanzato. Il sito ospita una serie di funzionare. Anche in questo caso, ai neofiti.
del CD di avvio non organizzata di istruzioni per attivisti esperti, c bisogno di tempo per studiare.

30
Il primo soccorso

SystemRescueCd HHHHH
La distribuzione presenta uno dei menu di avvio pi completi che
abbiamo mai visto. Oltre alle tante opzioni elencate nella schermata
principale, ci sono le varie informazioni che vi guidano nelluso dei
parametri di configurazione. Il prompt dei comandi correlato da alcuni
comandi di base che permettono di mettere mano alle impostazioni
di rete, montare partizioni NTFS, nonch avviare linterfaccia grafica.
Tuttavia, allinterno del desktop minimale JWM, siete praticamente da soli.
La distro non fornisce alcuna documentazione in merito. I principianti
avranno bisogno di far riferimento alle pagine del sito. In modo molto
simile a Finnix, talvolta avrete necessit di richiamare alcune utility
di soccorso da riga di comando.

Trinity Rescue Kit HHHHH


In modo simile a SysRescCD, TRK vi mette subito a confronto con
un menu molto elaborato. In pi, sono elencate almeno una dozzina
di opzioni. Lavvio predefinito comprende quindi una lista testuale. Anche
se TRK una distro a riga di comando, il menu personalizzato compie
un ottimo lavoro nellaiutare i nuovi utenti a individuare ed eseguire
i principali strumenti. Le opzioni presenti sono descritte piuttosto bene
e indicano le possibili soluzioni ai problemi pi comuni. Alcune funzioni
richiamano la documentazione offline, altre invece si collegano
direttamente al sito del progetto. Molte voci permettono poi di accedere
ad altre utility che modificano il comportamento delle applicazioni
predefinite. Gli utenti pi esperti possono utilizzare la shell per richiamare
gli strumenti manualmente.

Ultimate Boot CD HHHHH


Nonostante sfrutti pacchetti contenenti un gran numero di strumenti,
UBCD si avvia in un attimo. A differenza di alcuni contendenti che
presentano menu molto elaborati, in questo caso ci troviamo di fronte
a una lista testuale personalizzata. Troviamo le utility confezionate
in categorie secondo la funzione che influenzano: BIOS, dischi fissi,
memoria e via dicendo. Ogni voce ha pi sotto-funzioni. A titolo
di esempio, citiamo la specializzazione per il recupero dei dati.
Da qui accediamo ai software specifici per la clonazione dei dischi,
la pulizia e molto altro ancora. Proprio come TRK, il menu basato su testo
non aiuta i principianti. Le categorie, tuttavia, sono chiare e improntate
alla navigazione semplice e veloce.

Funzioni per la sicurezza


Sono adatte al mantenimento della privacy? Verdetto

L
Finnix
o scopo di queste distro strumenti per garantire che i file Vexira e Avast. La distribuzione
HHHHH
aiutarvi a risolvere vengano definitivamente rimossi dal include lo strumento md5sums Rescatux
i problemi con il PC. Tuttavia PC, ma c anche lopzione per verificare tutti i file di sistema, HHHHH
offrono numerosi strumenti per chkrootkit che va in cerca di nonch lutilit winclean per SysRescCd
la protezione della privacy. Finnix possibili rootkit. Non manca perfino leliminazione dei documenti non HHHHH
TRK
dispone del comando wipe lutility md5deep che viene necessari. UBCD segue la stessa HHHHH
per la cancellazione sicura dei file. utilizzata dagli esperti di sicurezza e filosofia vista fino a ora. Ci sono UBCD
In pi c GNU Privacy Guard dai SysAdmin per eseguire un gran gli scanner ClamAV e F-Prot HHHHH
(gpgv) per la verifica delle firme numero di file attraverso diversi per il rilevamento dei virus, decine SysRescCD,
GPG. Rescatux, oltre ad avere gpgv, digest crittografici. Come accennato di opzioni per la rimozione dei file TRK e UBCD
mette a disposizione una funzione in precedenza, TRK ha cinque inutili nei dischi fissi (DBNA, hanno svariati
strumenti
per leliminazione totale dei motori per la scansione dei virus tra HDDErase, HDShredder) e per per la privacy.
documenti. SysRescCD ha diversi cui ClamAV, F-Prot, BitDefender, la formattazione a basso livello.

31
+ Dottor Linux
Strumenti personalizzabili
Quali funzioni extra si nascondono in queste distro?

N
elle distro che abbiamo provato costituito dalle funzioni di Finnix un server netboot. La distro include
c molto di pi dei tradizionali che mette a disposizione uno script poi uno strumento chiamato Finnix-
strumenti di ripristino per facilitare il boot via rete da unaltra hwsubmit che permette di inviare
e soccorso. Quello che pu fare macchina. Questo insieme di comandi i dettagli delle specifiche hardware a uno
la differenza compreso nelle piccole genera un initrd adeguato che sviluppatore, cos da facilitargli il lavoro
modifiche e personalizzazioni che comprende moduli di rete e NFS. Lutility, nella correzione di eventuali bug.
aiutano queste piattaforme a distinguersi inoltre, istituisce servizi NFS e TFTP, cos SysRescCD ha introdotto il supporto
dalla massa. Un buon esempio da utilizzare la sessione di Finnix come per il caricamento MSR (System Rescue
Modules). Si tratta di filesystem
squashfs che contiene file aggiuntivi utili
al sistema. Questa funzione molto
comoda per aggiungere nuove
applicazioni alla distro. Oltre a ci, tali
moduli possono essere utilizzati per Verdetto
implementare dati personalizzati. Trovate
anche sysresccd-backstore che si rivela Finnix
prezioso per la costruzione di un
HHHHH
Rescatux
filesystem di loopback in cui vengono HHHHH
salvati i file modificati. Come accennato SysRescCd
in precedenza, Rescatux, TRK e UBCD HHHHH
forniscono menu di avvio personalizzati TRK
HHHHH
in formato testo e grafico, cos da aiutare UBCD
gli utenti a prendere confidenza con HHHHH
i propri strumenti. In Rescatux, il menu Se non avete
riporta a interfacce personalizzate familiarit
da usare per diversi compiti. In TRK, con le utility
invece, la lista pu essere usata per di recupero,
Trinity Rescue Kit integra ben cinque programmi antivirus in un unico
evitate Finnix.
strumento a riga di comando configurare ed eseguire diversi compiti.

Efficacia nel ripristino


Riescono davvero a risolvere tutti i problemi?

S
e avete cancellato il Master le password su Windows e Linux.
Boot Record (MBR) o bloccato SysRescCD pu salvare e ripristinare
gli account della distro, la tabella delle partizioni, nonch
gli strumenti presenti in queste mettere al sicuro il contenuto
piattaforme sono in grado di aiutarvi.
Tuttavia alcune applicazioni sono pi
di un filesystem allinterno di un file
di archivio compresso tramite
Verdetto
funzionali di altre. Finnix, per esempio, FSArchiver. Oltre a recuperare file Finnix
ricco di strumenti. Potete fare cancellati e rilevare la presenza HHHHH
praticamente qualsiasi cosa: di virus con conseguente rimozione, Rescatux
HHHHH
ripristinare una password utente, pu clonare dischi e individuare
SysRescCd
ma anche quella root, riparare i settori danneggiati fisicamente. Il menu di avvio di SystemRescueCd HHHHH
il filesystem o i volumi danneggiati La versione di TRK che abbiamo offre una serie di suggerimenti per TRK
e molto altro ancora. Tuttavia la distro provato dispone di uno strumento risolvere la maggior parte dei problemi HHHHH
UBCD
ha un grosso difetto: non riesce WinPass che pu reimpostare
HHHHH
a recuperare il bootloader Grub 2. le password di Windows. La distro La distribuzione pu essere utilizzata
Fedele al suo
Rescatux non soffre della stessa funziona anche per recuperare per il ripristino delle impostazioni nome, UBCD
limitazione, infatti in grado i documenti cancellati erroneamente. del BIOS, cos come per il backup una spanna
di riparare qualsiasi bootloader A dispetto delle piattaforme citate fino della CMOS. capace di correggere al di sopra
in circolazione. Non solo, ma vi aiuter a ora, la palma doro in questo i problemi del bootloader, recuperare di tutte le altre
distribuzioni.
a ripristinare il MBR e a reimpostare comparto la vince UBCD. le password e i file eliminati.

32
Il primo soccorso

Distro di soccorso

Il verdetto
C
ome abbiamo detto allinizio, adatto per gli utenti amatoriali. TRK, per
questo confronto non si basa ora, funziona molto bene ma purtroppo
solo sulla quantit di strumenti ha un futuro incerto. Gli aggiornamenti
disponibili. Se cos fosse, UBCD e Finnix risalgono a parecchio tempo addietro
sarebbero i primi sul podio. Il nostro e a oggi non sappiamo se il suo sviluppo
obiettivo, invece, trovare una verr portato avanti o meno. Il menu
piattaforma che permetta alla maggior personalizzato, pur essendo in formato
parte degli utenti di essere utilizzata testo, piuttosto pratico da usare. Infatti,
senza studiare chilometri di rende la distro adatta a un vasto pubblico Esteticamente potrebbe essere migliore, ma Rescatux
documentazione. A questo proposito, di persone. Alla fine siamo rimasti con vi assicura un pronto intervento da manuale
Finnix perde fin dal primo avvio. due possibili scelte: UBCD e Rescatux.
La distribuzione progettata solo per chi Il primo ha un maggior numero di perdere troppo tempo nellapprofondirne
ha esperienza e non fa niente per essere strumenti, ma il secondo senza dubbio i dettagli. Rescapp, grazie alla sua
ben voluta anche dai principianti. Certo, molto pi accogliente e adatto ai neofiti. interfaccia personalizzata, non ha rivali.
le funzioni disponibili sono di grande Quando ci si rivolge a chi non ha molta Infine, non manca unottima
qualit e permettono di risolvere esperienza, importante blindare documentazione che permette
la maggior parte dei problemi, a patto gli strumenti perch non si combinino a chiunque di sentirsi a proprio agio.
per di essere veri maestri della riga ulteriori danni.
di comando. Allo stesso modo,
SystemRescueCD progettato per
In questo, Rescatux
maestro. La distro
Rescatux, oltre a essere facile
gli utenti che hanno alte competenze
tecniche. Va bene per i laboratori
permette a tutti
di usare le sue
da usare, vanta strumenti potenti
di informatica, ma non assolutamente funzioni senza ed estremamente flessibili
1 Rescatux HHHHH 4 SystemRescueCd HHHHH
Web: http://bit.ly/Rescatux Licenza: GNU GPL Versione: 0.40b6 Web: www.sysresccd.org Licenza: GNU GPL Versione: 4.7.2
La soluzione pi semplice per uscire dalle situazioni difficili. Una buona alternativa per chi mastica Linux da qualche anno.

2 Ultimate Boot CD HHHHH 5 Finnix HHHHH


Web: www.ultimatebootcd.com Licenza: GNU GPL Versione: 5.3.5 Web: www.finnix.org Licenze: GPL e altre Versione: 111
Fedele al suo nome, contiene una grande variet di strumenti. Difficile da usare e inadatta agli utenti senza esperienza.

3 Trinity Rescue Kit HHHHH A voi la parola...


Web: www.trinityhome.org/trk Licenza: GNU GPL Versione: 3.4 Non siete daccordo con le nostre scelte? Avreste usato altre distro?
Una distro meravigliosa che purtroppo paga lo scotto di un futuro incerto. Inviate le vostre opinioni su questo confronto a: recensioni@linuxpro.it

Considerate anche...
Purtroppo, oltre a quelle citate in queste parte del supporto sempre in inglese. oltre alle funzioni per il ripristino del boot,
pagine, non ci sono molte altre Unulteriore soluzione consiste nel creare offre applicazioni come GParted
distribuzioni pensate per il soccorso. CD personalizzati delle piattaforme che e OS-Uninstaller. Tra gli altri nomi
PoliArch una delle migliori alternative. abbiamo provato in questo confronto. che vale la pena citare, vi consigliamo
La distro tutta italiana e pertanto Ci nonostante, alcuni singoli strumenti TestDisk e Hiren Boot CD.
avrete il piacere di leggere la per il recupero permettono comunque Questultimo dispone di alcuni strumenti
documentazione nella nostra lingua di realizzare ISO per luso in modalit pensati per la risoluzione dei problemi
madre. Cosa rara, dato che la maggior Live. Un esempio Boot-Repair che, con Windows.

33
+ Dottor Linux

Ubuntu: basta
guai allavvio
Ecco come risolvere i problemi con i PC che non si avviano, senza dover
ricorrere a metodi estremi

Se non riuscite ad avviare il disco con il disco Riparazione


del boot, provate le varie opzioni di avvio fail-safe

esterni, tastiera esclusa, e riprovate. Se non funziona, aprite


il computer con cautela e staccate anche i drive interni.
Se ora il PC si avvia fino alla schermata di caricamento, potete
ricollegare i drive interni e riprovare. Se arrivate alla schermata
di login, spegnete il PC e cominciate a ricollegare le periferiche
esterne per vedere se il problema si risolto da solo o se va
imputato a un dispositivo specifico, nel qual caso, provate con
un cavo diverso, o andate online e cercate i problemi di avvio
relativi a quel dispositivo. Se siete fortunati, la scheda madre

P
roblemi di avvio. quando state fissando un messaggio emetter una serie di bip o di segnali luminosi che potrete
di errore incomprensibile, o peggio ancora uno schermo cercare in Internet per scoprire il problema. Probabilmente
vuoto, mentre vi aspettavate di trascorrere la giornata dovrete sostituire un componente o fare qualcosa di pi
a divertirvi con il computer. Non importa quante volte premete radicale. Se riuscite a superare la schermata di caricamento, ma
reset o riavvia, perch andrete a sbattere sempre contro quella il vostro PC si blocca mostrando il messaggio missing operating
barriera impenetrabile. Allora, che fare? Ci sono talmente tanti system, pensate agli ultimi cambiamenti che avete fatto.
tipi di problemi di avvio, che difficile elencarli tutti. Tuttavia Per esempio, se avete overcloccato il computer, dovrete
ci sono alcuni principi base da usare che correggeranno molti accedere allEFI o al BIOS e cercare lopzione per caricare

Tip errori. In questa guida scopriremo gli strumenti e le tecniche


necessari per risolvere la maggior parte di questi problemi.
le impostazioni fail-safe. Provate a riavviare. Se non funziona,
allora il problema probabilmente il vostro disco fisso, quindi
Molti guai del Grub Per prima cosa dovreste controllare come funziona il processo i primi posti dove guardare sono lMBR e il Grub.
sono provocati dalla di avvio (leggete il box Il processo di avvio nella pagina e questultimo non impostato per apparire automaticamente,
presenza del doppio successiva). Scoprirete che tale processo pu essere suddiviso quando accendete il PC, riavviate tenendo premuto il tasto
avvio con Windows. in tre momenti che ruotano attorno al boot loader Grub 2: pre- Maiusc o Esc per visualizzare il menu di avvio del Grub e
Se il sistema non
riconosce Linux
Grub, Grub e post-Grub. Cos potrete concentrare i vostri sforzi assicurarvi che riesca almeno a caricare se stesso. Andate alla
dopo linstallazione, sul momento in cui lerrore si manifesta. Cominciamo dallinizio. sezione Riparazione del boot se scoprite che non si trova da
recuperate lo Accendete il PC. Se c corrente, ma non succede nulla, nessuna parte. Se invece il Grub riesce a caricarsi ma non trova
speciale sul numero probabilmente si tratta di un problema hardware. Se di recente alcun sistema operativo da avviare, sarete di fronte a vari
scorso per risolvere
avete messo mano ai suoi componenti, controllate che sia tutto scenari: potreste vedere un prompt tipo grub> o grub rescue>,
il problema.
collegato correttamente, altrimenti, staccate tutti i dispositivi che significa che uno o pi file richiesti dal Grub mancano

34
Il processo di avvio
Quando premete il pulsante di accensione, delle scelte visibili nel menu di avvio.
il controllo viene subito dato allEFI o al Ciascuna identifica il disco, la partizione
BIOS del PC, che avvia i vari componenti, e il file che contiene il kernel Linux, pi il file
fa i controlli preliminari e prova a trovare del RAM disk usato dal kernel mentre
un dispositivo avviabile, che di solito il si avvia. La voce contiene anche ogni
disco fisso principale. Una volta localizzato, parametro aggiuntivo trasferito al kernel.
il BIOS o lEFI cerca il Master Boot Record Ora il controllo passa al kernel, che prova
(MBR) allinizio del disco, che al suo a montare la radice del filesystem.
interno ha un programmino per caricare la un momento chiave e, se non funziona,
fase successiva del boot loader, leggendo il kernel potrebbe mostrare un errore,
un file (es: e2fs_stage_1_5), il quale a sua o bloccarsi del tutto. Se invece funziona,
volta pu caricare il boot loader del Grub. creer un processo per eseguire il file
Se a questo punto appare lerrore missing /sbin/upstart (altre distro usano init).
operating system significa che dovrete Se non va, ci sar un errore e il sistema
usare il disco di ripristino per fare una si blocca o vi porta a una shell di root.
diagnostica, poich qualcosa manca nel A questo punto, upstart comincia
Grub, nellMBR o nello stesso disco. a eseguire script ed eventi upstart per La comparsa del menu del Grub un momento critico
Quando il Grub si carica correttamente, avviare altri servizi fino a mostrare del processo di avvio. Se il vostro sistema arriva fin qui,
legge il file menu.lst, che contiene lelenco la schermata di accesso. le possibilit di ripararlo diventano maggiori

o sono corrotti. Potreste vedere uno specifico messaggio compresa. Lo strumento Riparazione del boot verr lanciato
di errore o una schermata di avvio bloccata, o solo il Grub automaticamente quando avviate dal suo disco. Tuttavia se non
e nientaltro. Ci significa che non riesce nemmeno a trovare
le informazioni base per procedere. Se premete c potreste
potete crearlo, ma potete usare un disco di installazione Linux,
avviatelo in modalit live, poi aggiungete lo strumento
Tip
riuscire a entrare nel Terminale del Grub per fare i controlli e le Riparazione del boot con i seguenti comandi: Quando avviate
riparazioni pi semplici. Per esempio, potete provare a lanciare $ sudo add-apt-repository ppa:yannubuntu/boot-repair con il disco di
manualmente lavvio premendo Ctrl+X o F10, oppure usare $ sudo apt-get update ripristino inserito,
il comando set per controllare le impostazioni attuali $ sudo apt-get install boot-repair il PC dovrebbe
trovarlo e usarlo.
e modificarne alcune, come la modalit grafica. Visitate http:// $ boot-repair
Diversamente,
bit.ly/Grub2Troubleshooting per una guida dettagliata alluso Lo strumento Riparazione del boot si concentra su quei visualizzate un
degli strumenti di riparazione del Grub, ma ricordate che, problemi di avvio provocati dal settore di boot del disco fisso, menu di avvio
in molti casi, la cosa pi semplice usare lo strumento MBR e Grub. Ha una comoda interfaccia grafica con gli quando il PC
Riparazione del boot. Se appare il menu del Grub, allora strumenti necessari a correggere molti errori. Lo strumento ha si accende (per
esempio con
il problema potrebbe essere nel suo file di configurazione, lopzione Riparazione raccomandata che pu risolvere i guai il tasto F11) per
se tutto si blocca dopo aver selezionato lopzione menu. pi frequenti. Oppure potete fare click su Opzioni avanzate per selezionarlo
Se Linux comincia a caricarsi prima di bloccarsi, il problema vedere cosa fa e selezionare manualmente soluzioni specifiche, manualmente.
nel vostro sistema operativo, nel qual caso passate alla senza dovervi sporcare le mani con il Terminale. La guida passo, Entrate nellEFi
e impostatelo come
sezione Risoluzione dei problemi Post-Grub (pag. 36). passo (Le opzioni di Riparazione del boot a pag. 37) mostra
dispositivo di avvio.
gli interventi possibili, ma questo strumento sensibile
Riparazione del boot al contesto e certe opzioni potrebbero essere disabilitate
Se state tentando di risolvere manualmente i problemi del Grub, o mancanti, in base a ci che state facendo. Lo strumento
o nel vostro sistema non c traccia di esso, dovrete usare genera automaticamente un rapporto del sistema e di ci che
i servizi del disco di ripristino e lo strumento Riparazione del sta cercando di fare, che potrete condividere nei forum dedicati
boot, che funziona in tutte le distro basate su Debian, Ubuntu a Ubuntu. Prima di tentare qualsiasi modifica pi complessa,
vale la pena provare la Riparazione raccomandata e poi
chiedere aiuto nei forum, usando i rapporti creati. Cos sarete
sicuri di scegliere lopzione giusta, senza fare altri danni.

Altri problemi
Il disco di ripristino utile anche quando non riusciamo ad
andare oltre il caricamento del Grub. Dopo lavvio, controllate
lesistenza e lo stato del vostro disco fisso. Aprite il file manager
e guardate se le partizioni sono visibili e se potete accedere
ai file che vi sono contenuti. il momento giusto per fare un
backup di tutti i file, prima di procedere. Se non appare niente,
controllate che il disco fisso sia stato individuato, aprendo
lutilit Disks dal Live CD di Ubuntu. Se state usando un CD
Riparazione del boot, dovrete installare la gnome-disk-utility
Controllate subito il vostro disco fisso quando avviate tramite il Gestore di pacchetti Synaptic negli Strumenti di
dal disco di ripristino, per vedere se funziona bene sistema. Una volta installata, apritela dal menu Accessibilit.

35
+ Dottor Linux
Lo strumento Disks elenca tutti i dischi fisici collegati. Se il
vostro non visibile, probabilmente non funziona, nel qual caso
dovrete usare lultimo backup fatto, dopo aver acquistato un
disco nuovo, o ripartire da zero con una nuova installazione di
Ubuntu e lamore appena scoperto per i backup. Ipotizzando
che il disco appaia, selezionatelo nel menu a sinistra dove
potete esaminare la tabella delle partizioni e controllarne lo
stato di efficienza tramite i suoi attributi SMART. Non fatevi
prendere dal panico, a meno che il disco non venga dato
per spacciato, ma concentratevi sul controllo delle partizioni.
Se avviate Riparazione del boot, le sue impostazioni Se il Grub funziona, ma Ubuntu si rifiuta, la modalit
raccomandate comprenderanno un controllo completo del ripristino permette di provare varie soluzioni
disco, ma potrete farlo manualmente con GParted, che su
entrambi i dischi di ripristino. GParted vi permette di vedere a installarsi correttamente, usate dpkg per ripararlo
come sono organizzate le partizioni e qual quella di avvio. Fate e probabilmente andr tutto a posto. Lopzione failsafeX utile
un click destro su di essa e controllate che il Mount sia grigio, se si avvia una schermata nera o se la grafica del desktop non
prima di scegliere Check per impostare un controllo del disco funziona bene. Questa funzione ignora i problemi dei vostri
con lo strumento fsck. Quando premete su Apply avviate il driver grafici o del server X per accedere in una modalit
controllo e il tentativo di riparare qualunque problema trovato, grafica sicura da cui risolverete i problemi. Abbiamo gi parlato
ma importante che la partizione non sia montata, prima di di fsck che cercher nel disco i file corrotti e che pu
questa operazione. Dategli il tempo necessario per fare tutto, correggere molti errori, specialmente se il vostro PC si
infatti ci vogliono ore e, in casi estremi, addirittura giorni e se bloccato e da allora ha avuto problemi di avvio. Lopzione grub
bloccate loperazione, la partizione verr quasi sicuramente non importante a meno che non abbiate usato gli strumenti
danneggiata. Assicuratevi che il controllo venga fatto su tutte di recupero del Grub al posto di Riparazione del boot per
le partizioni del disco di avvio. In molti casi, se il disco non arrivare fino qui nel processo di avvio. Selezionando questa
danneggiato fisicamente, o estremamente corrotto, questi test opzione, i cambiamenti diventeranno permanenti. Usate
dovrebbero assicurarvi almeno il funzionamento del Grub. network per ristabilire la rete, e root per passare alla shell del
prompt, che vi permetter di risolvere direttamente i problemi
Risoluzione dei problemi Post-Grub da l. Se fate cos, assicuratevi di montare il filesystem in
Tip Se vedete che il Grub funziona bene, ma i problemi cominciano
quando provate a caricare Linux, passate in modalit
modalit lettura/scrittura con il comando mount -o remount,rw
/. Durante il processo di avvio, potete anche passare
I rapporti di dettagliata durante lavvio, premendo il tasto Esc per vedere momentaneamente i parametri del kernel a Ubuntu, cosa
sistema sono se appare qualche indizio nel messaggio che scorre, che pu tornare utile in certe situazioni. Con il vostro sistema
unottima fonte
o se si interrompe a un certo punto. Annotatelo e cercate operativo selezionato nel Grub, premete il tasto per modificare
di informazioni per
risolvere i problemi. online qualche consiglio in proposito. Se non succede, allavvio il file del kernel. Visualizzate la riga che comincia con linux.
Potete accedervi tenete premuto Maiusc per fare apparire il menu del Grub, poi I parametri vanno aggiunti in fondo, dopo quiet splash. Dovrete
dalla cartella scegliete Opzioni avanzate seguito da (recovery mode), assicurarvi di lasciare uno spazio tra ogni parametro. Quando
/var/log usando che avvier una versione minima di Ubuntu, inoltre montate avete finito, premete Ctrl+x per avviare con quei parametri.
il file manager del
il filesystem in modalit sola lettura. Se ci riuscite, dopo una Notate che qualsiasi parametro aggiungiate qui temporaneo,
disco di ripristino
o nano in una serie di messaggi che scorrono dovreste vedere apparire cio viene rimosso al prossimo riavvio, quindi potete fare delle
shell. Controllate il Menu ripristino, che ha nove scelte possibili, ciascuna prove fino a trovare la soluzione che funziona. Poi, se
soprattutto syslog abbastanza autoesplicativa. Lopzione clean va usata se il disco necessario, rendetela permanente modificando il file
e provate anche il
fisso pieno, situazione che pu creare problemi di avvio. di configurazione del Grub (sudo nano /etc/default/grub).
comando dmesg.
Se i guai sono cominciati perch un pacchetto non riuscito Potete anche trasferire parametri dallambiente del live CD

Fate un backup di sicurezza


Sembra strano, ma se avete problemi adatto per il backup, per esempio un disco
di avvio, dovreste fare un backup del disco collegato via USB, e uno strumento che crei
fisso, prima di qualsiasi riparazione. Cos, unimmagine completa del vostro sistema.
se combinate un disastro, potete riportare Quello a riga di comando, dd, pu essere
il sistema alla situazione iniziale, quando usato sia in Ubuntu, sia nel live CD di
il problema si manifestato per la prima ripristino del boot, ma il disco di backup deve
volta. Naturalmente, se siete diligenti e fate essere almeno delle stesse dimensioni
regolari backup del sistema, potete sempre o addirittura pi grande di quello che state
tornare a una situazione in cui tutto copiando. Noi consigliamo di usare Redo
funzionava. Ricordate che potreste perdere Backup & Recovery. Avrete bisogno di un
alcuni dati contenuti nella cartella home CD o di un DVD vergine per masterizzarvi
se si trova nella stessa partizione di Linux, i 261 MB del file ISO, ma ha uninterfaccia Redo Backup & Recovery lo strumento
come succede con linstallazione standard utente molto intuitiva. Lo troverete pi semplice per fare un backup di
di Ubuntu. Dovrete usare un dispositivo allindirizzo www.redobackup.org. sicurezza dellintero disco fisso

36
Basta guai allavvio

con Riparazione del boot usando Aggiungi unopzione Se funziona, potete rendere permanente questa versione
kernel, che comprende 15 parametri comuni che aiutano modificando il file di configurazione del Grub. Il modo pi
a risolvere i problemi. Per esempio c acpi=off, che disabilita semplice per farlo con lo strumento Riparazione del boot.
il sistema ACPI, noto per provocare riavvii casuali o blocchi Se la situazione molto seria, potreste ottenere buoni risultati
del sistema su alcuni PC. Oppure c nomodeset, che dice reinstallando Ubuntu su di s. Avviate il Live CD di Ubuntu
a Ubuntu di caricare solamente i driver grafici dopo aver e scegliete lopzione Installa Ubuntu quando appare. Nella
caricato lambiente X e non viceversa. Questi parametri schermata Tipo dinstallazione vedrete una nuova opzione
temporanei possono essere trasferiti anche al disco predefinita: Reinstalla Ubuntu Serve a reinstallare il sistema
di ripristino, se avete problemi a farlo funzionare. Premete F6 operativo senza toccare la cartella o la partizione home.
nella schermata iniziale di avvio per scegliere tra le opzioni Non solo verranno conservati tutti i vostri file, ma potrebbero
disponibili. Per ulteriori informazioni su parametri specifici, fate non essere toccati molti programmi e le impostazioni.
una ricerca online o visitate http://bit.ly/ Non modifica nemmeno le impostazioni del menu di avvio.
KernelParametersList per un elenco completo. Cos potrete ancora accedere agli altri sistemi operativi.
Verranno solo sostituiti i file di sistema, nella speranza che
Riparare con linstallazione vengano eliminati quelli corrotti per far funzionare di nuovoil
C unultima cosa che potete provare dal menu di avvio del vostro PC. Anche se non cancella i vostri file, sempre meglio
Grub se il vostro kernel stato aggiornato. possibile usare farne una copia di backup prima di cominciare. Per essere certi
una versione pi vecchia dalla schermata Opzioni avanzate di non perdere niente, durante la procedura di installazione,
nel Grub. Vedrete elencate tutte le versioni del kernel. Provate ricreate tutti gli account utente con lo stesso nome utente
la precedente se pensate che i problemi siano legati allultima. e la stessa password, compreso il vostro.

Le opzioni di Riparazione del boot

1 Opzioni principali 2 Posizione di Grub


Nella prima scheda c un pulsante per il backup delle tabelle di partizione, In questa scheda indicherete quale sistema operativo avviare per
dei settori di boot e dei log. Premetelo per salvare queste informazioni primo, se ce ne sono altri. Potete anche mettere il Grub in una
chiave. Usatelo anche quando volete reinstallare il Grub, ripristinare lMBR partizione separata /boot. Di solito si fa con i dischi cifrati, i drive con
e nascondere il menu del Grub. Se pensate che il vostro filesystem sia limpostazione LVM o con alcuni vecchi PC. Lultima opzione indica
corrotto, selezionate Riparare i file system per controllarlo e sistemarlo. in quale drive verr messo il Grub (sda il predefinito).

3 Opzioni di Grub 4 Altre opzioni


Questa sezione ha le opzioni per assicurarsi che il Grub sia aggiornato Se la scheda Opzioni del MBR attiva, usatela per ripristinare
allultima versione. Permette anche di correggere tre errori specifici. il vostro MBR da un backup e scegliete la partizione che deve
Potete perfino aggiungere nuove opzioni kernel al menu del Grub, avviare. Lultima scheda, Altre opzioni, vi permette di riparare i file
o cancellare tutti i kernel precedenti prima di reinstallare lultimo. di Windows (in molti casi inutile) e vi consente di copiare online
C pure unopzione per modificare la configurazione del file del Grub. un riepilogo delle vostre impostazioni.

37
+ Dottor Linux

Stampanti
e scanner al top
La nuova periferica non funziona con Linux? Ecco come risolvere i problemi
e come usare strumenti come CUPS, SANE e XSANE

A
l giorno doggi quasi obbligatorio avere una cups. Una volta fatto, fate click sul pulsante Aggiungi per
multifunzione in grado di stampare e scansionare controllare se la stampante gi supportata dal sistema.
documenti. Se con gli altri sistemi operativi le Se il dispositivo non visibile pur essendo collegato via USB,
procedure di collegamento e configurazione sono piuttosto dovete prima individuare i driver adatti. Iniziate dal sito del
semplici, con Linux le cose vanno diversamente. produttore. Se non trovate niente, restate calmi.
Niente paura! Basta utilizzare i driver e le funzioni giuste per Noi, per fare un esempio, siamo riusciti a installare con
mettere allopera senza complicazioni qualsiasi dispositivo. successo una Canon MG5550 all-in-one in Linux Mint 17.1.
Per loccasione useremo due strumenti integrati in Ubuntu e Se con la stampante non abbiamo avuto problemi, lo
Mint: CUPS per stampanti e SANE per gli scanner. scanner ci ha fatto penare non poco. Ci nonostante siamo
Il primo pu essere descritto come un gestore centralizzato riusciti nellintento. Sempre con un pizzico di fortuna, i driver
utile ad aggiungere e configurare le stampanti. possono essere presenti in un pacchetto .deb. Se invece li
Il secondo, invece, consente di interfacciarsi con gli scanner trovate sotto forma di tarball (con estensione .tar.gz), allora
nello stesso modo in cui CUPS agisce per le periferiche di probabile che contengano uno script di shell (.sh) utile
stampa. In pi fornisce diverse opzioni per visualizzare le allinstallazione. In questo caso basta seguire la procedura
anteprime e digitalizzare le immagini. In questo tutorial ci passo a passo che abbiamo descritto nella pagina
concentreremo su questi due componenti. La semplicit di successiva. Una volta fatto, riaprite il pannello Stampanti e
altri sistemi operativi a cui abbiamo accennato troverete il dispositivo pronto alluso.
caratterizzata dal supporto Plug and Play. Consente di far
riconoscere la periferica allinstante, permettendo poi di Configurazione di rete
scaricare i driver o aggiungere quelli gi preinstallati. Se utilizzate una stampante di rete, dovreste essere in grado
In Linux, purtroppo, diverso. Nella maggior parte dei casi di individuarla senza alcun driver specifico. Fate clic su
comunque sufficiente una manciata di minuti per installare Aggiungi ed espandete il menu Stampante di rete.
la propria multifunzione. Prima di perdervi in configurazioni In alternativa, premete il pulsante Trova. Dopo una breve
pi o meno complicate, date sempre unocchiata sul sito del attesa, i dispositivi collegati verranno rilevati. Selezionate la
produttore. Con un po di fortuna, potreste trovare fin da vostra periferica, quindi avrete a disposizione una lista di
subito i driver giusti per la vostra distro Linux. In questo caso protocolli per la connessione. Se disponibile scegliete IPP,
basta aprire il front-end di CUPS e controllare se riesce a altrimenti LPD. Visitate il sito del produttore e verificate la
rilevare la stampante. Il componente dovrebbe gi essere presenza di un driver che supporti il primo protocollo.
preinstallato in tutte le versioni di Ubuntu successive alla Se invece siete gi soddisfatti delle opzioni fornite da CUPS,
14.04.3 LTS. Potete quindi accedervi tramite le Impostazioni premete Avanti. Il front-end inizier a cercare i driver adatti,
di sistema, facendo click su Stampanti. Se non dovesse selezionandoli automaticamente. Se non riesce a trovare
essere presente, entrate nel Software Center e installatelo. niente, potrete scegliere tre opzioni: selezione dal database,
In alternativa, potete usare il terminale con apt-get install fornire un file PPD o cercare un driver da scaricare.
Iniziate con la prima opzione per verificare se c una
corrispondenza. In caso contrario provate a fare una ricerca.
Infine possibile utilizzare un PostScript Printer Description
(PPD) se la stampante appunto un modello PostScript.
Inserendo una query contenente il nome del dispositivo e il
Per accedere
modello con la parola PPD, potreste trovare ci che cercate.
a CUPS, basta
Se tutte le precedenti azioni falliscono, scegliete Seleziona
entrare nel
stampante dal database. Questa volta, per, selezionate
pannello
Stampanti da Generico (consigliato) e fate click su Avanti. Verr quindi
Impostazioni di pre-selezionato un driver generico. Provatelo con lopzione
sistema pxlcolor o pxlmono a seconda che il vostro dispositivo sia a

38
utilizzo. Potete consentire la stampa a chiunque, oppure
negarla a utenti specifici. La funzione Opzioni stampante Tip
indica le specifiche generali di stampa: dimensione dei fogli,
State lottando
modello colore, sorgente di caricamento e via dicendo.
perch la
Opzioni lavori permette di impostare il numero di copie da stampante
eseguire, lorientamento e molto altro. Infine trovate la voce funzioni? Date
Livelli inchiostro/toner. In base al driver utilizzato, saranno unocchiata
presenti le indicazioni sui componenti consumabili. ad http://
openprinting.
Adesso la stampante dovrebbe essere pronta alluso.
org/printers e
Basta servirsi di qualsiasi editor, entrare nel menu File e controllate che sia
scegliere Stampa. Se avete installato due o pi dispositivi, presente il vostro
Una volta installata la multifunzione, entrate in Propriet
uno di essi viene considerato come predefinito. modello. Se s,
della stampante per gestirla fin nei minimi dettagli entrate nel forum e
Potete eventualmente cambiare questa configurazione nel
cercate la soluzione
colori o in bianco e nero. Fate di nuovo click su Avanti per menu Stampante in Impostazioni di sistema. che fa per voi.
procedere con linstallazione. Qualunque strada scelgiate di Selezionate la multifunzione con un click destro del mouse,
seguire, vi verr chiesto di inserire un nome, una descrizione quindi scegliete Imposta come predefinito.
e di indicare la posizione, quindi di stampare una pagina di Nella maggior parte dei casi, CUPS fornir tutte le funzioni di
prova. Una volta fatto, siete pronti per spostarvi nella cui avete bisogno per gestire a dovere un dispositivo di
schermata di configurazione della stampante. Da qui sar stampa. Questo strumento poi raggiungibile dal browser.
possibile esaminare le impostazioni. Nella barra degli indirizzi basta scrivere localhost:631.
Se avete bisogno di assistenza e supporto, c anche un link
Configurare la stampante al forum. Linterfaccia Web costituita da una serie di schede
Il pannello Propriet della stampante mette a disposizione con menu a discesa. Se avete installato un driver dedicato
diverse schede. Impostazioni la prima e consente di per un utente specifico, verr chiesto di autenticarsi con i
modificare descrizione, posizione, URI della periferica, dati di accesso dellaccount. Se la stampante in rete,
produttore, modello e stato. Se si fa click sul pulsante potrete accedere alle impostazioni a livello macchina.
Cambia di fianco alla voce URI della periferica, possibile Riportate lindirizzo IP nella barra degli URL. Se non sapete
tentare il collegamento tramite un altro protocollo. qual , basta accedere al pannello Propriet della
Sempre in Propriet della stampante troverete le funzioni stampante e dare uno sguardo alle voci URI della
per stampare pagine di prova e gestire la manutenzione del periferica o Posizione.
dispositivo. La scheda Politiche consente di modificare lo
stato della multifunzione in termini di abilitazione, Classi di stampanti
accettazione lavori e condivisione. inoltre possibile stabilire CUPS consente di raggruppare le stampanti in classi
le politiche di errore e di funzionamento, configurando quali diverse. Questa funzione, per, principalmente rivolta a
azioni dovr intraprendere la stampante in caso di problemi. reti in cui molti utenti desiderano condividere solo un
Controllo accessi permette di impostare i permessi di numero limitato di dispositivi per la stampa. Ogni classe

Installare un driver per stampante da un pacchetto tar.gz

1 Trovate il driver adatto 2 Iniziate linstallazione 3 Installazione guidata


Collegatevi al sito Web del produttore della Adesso aprite il terminale, quindi scrivete cd Tutto ci che dovrete fare consiste nel
vostra multifunzione. Individuate il driver <percorso> . Naturalmente dovete sostituire seguire la procedura guidata. Abbiate poi
adatto alla distro che usate. Salvate il file tar.gz <percorso> con la path che porta al file cura di consentire laccesso alla
nella cartella Scaricati, quindi fate click destro install.sh. Usate il seguente comando stampante da parte del vostro utente.
e selezionate la voce Estrai qui. Una volta seguito dal tasto Invio e dalla vostra Una volta completata loperazione,
fatto, aprite la cartella e individuate un file password di amministrazione: sudo sh accedete a CUPS e configurate il
chiamato install.sh. Fate click destro su di install.sh. Dopo una breve pausa, si aprir dispositivo con nome, descrizione e
esso e puntate su Propriet. Prendete nota una nuova finestra del terminale che vi posizione. Andate poi avanti fino a che
della sua posizione. guider nellinstallazione del dispositivo. tutto non stato completato.

39
+ Dottor Linux
Alcune
stampanti
come la Canon
MG5550 hanno
bisogno di
un proprio
programma per
far funzionare
lo scanner.
In questo caso
abbiamo usato
ScanGear
Il successo o il fallimento di un rilevamento OCR dipende
ha una propria gerarchia. Quando un utente stampa con soprattutto dalla qualit del documento originale
una specifica classe, gli viene assegnata una stampante
in base alla disponibilit. In pratica, se una persona ha Access Now Easy) che fornisce tutti i back-end per la
bisogno di stampare, gli verr dato accesso al primo scansione. Per sapere se siete fortunati, collegate lo
dispositivo disponibile. Avendo bene in mente questo scanner a una porta USB, quindi lanciate il programma
concetto, importante capire a priori come organizzare Simple Scan. Se viene rilevato, siete a cavallo.
le varie multifunzione presenti. Volete mettere subito a In caso contrario, niente panico. Per prima cosa verificate
disposizione i modelli pi veloci, oppure indirizzare gli la presenza dei driver per Linux nel sito del produttore.
utenti verso una laser per lalto flusso di lavoro? Seguite le istruzioni, scaricateli e installateli (se hanno
Tip Una volta stabilite le priorit, entrate nel menu
Stampanti in Impostazioni di sistema. Di fianco al
uno script install.sh, usate la guida passo a passo nella
pagina precedente). Se lo scanner parte di una
Se state cercando pulsante Aggiungi, fate click sulla freccia verso il basso, multifunzione, si dovrebbe attivare automaticamente
di estrarre del testo selezionando poi la voce Classe. Dovrete fornire nome, insieme alla stampante. Se questultima stata aggiunta
da un documento descrizione e posizione del modello. Una volta fatto, fate senza luso di driver specifici, per far funzionare il
a pi colonne,
click su Avanti. Verr richiesto di inserire le stampanti dispositivo probabilmente dovrete procurarveli. Se invece
assicuratevi
di usare gli rilevate allinterno del gruppo appena creato. avete gi installato i driver in questione ma lo scanner
strumenti di YAGF Potrete poi impostare la classe come predefinita. Basta non ne vuole sapere di attivarsi, provate a eseguire di
per correggere fare click destro sul proprio input e scegliere Imposta nuovo la procedura. In alternativa, se proprio non riuscite
lallineamento delle
come predefinita. Per quanto riguarda gli scanner, Linux a risolvere, dovete nuovamente rivolgervi al produttore.
pagine. Eseguendo
selezioni offre una serie di strumenti integrati per utilizzarli al probabile che sia presente unutility specifica.
oculate, potrete meglio. Se avete un modello abbastanza recente, Nel nostro caso, per far lavorare lo scanner della Canon
massimizzare la probabile che per farlo funzionare basti accenderlo. MG 5550, abbiamo dovuto usare ScanGear.
qualit. Ci in parte dovuto al supporto per SANE (Scanner Questo strumento ha funzioni avanzate che permettono

Quale connessione scegliere?


Volete collegare una stampante di rete? Bene, avrete
la possibilit di selezionare una vasta schiera di
collegamenti. Per fare una scelta oculata per
necessario valutare bene il protocollo da usare.
Il pi semplice AppSocket, noto anche come HP
JetDirect. Di solito viene utilizzato quando
nessunaltra connessione possibile. Lessere molto
flessibile, per, comporta la rinuncia a determinate
funzioni. Non troverete alcuna gestione della coda di
stampa, cos come non sar possibile verificare lo
stato della stampante. I livelli dellinchiostro e lusura
del toner rimarranno un mistero. Subito dopo c LPD
che sta per Line Printer Daemon (noto anche come
LPR o Line Printer Remote). Pur non integrando la
gestione delle code, pu fare la differenza tra diversi
dati. Anche in questo caso le funzioni sono limitate.
Manca la possibilit di una configurazione remota,
cos come il controllo delle consumabili.
Le stampe, infine, non possono essere crittografate.
Lultimo e migliore protocollo di cui parliamo IPP.
Sta per Internet Printing Protocol. Viene utilizzato da
CUPS per gestire le code e i processi di stampa.
Si tratta di uno dei migliori sistemi di comunicazione.
Grazie alla sua natura bidirezionale, consente il Quando configurate la vostra stampante di rete con CUPS, scegliete in
massimo controllo su tutte le operazioni. modo oculato il protocollo per la connessione. Noi consigliamo IPP

40
Stampanti e Scanner

Far lavorare gli scanner non supportati


Se dopo innumerevoli sforzi non siete riusciti a Una volta avviato, lo scanner dovrebbe essere cui scriviamo, presente unofferta che
far funzionare il vostro scanner con SANE, riconosciuto subito. Potrete poi seguire una consente di acquistare la Standard Edition per
collegatevi a www.hamrick.com. procedura guidata che consente di 39,95 dollari (36,89 euro) e la Professional
Troverete un programma chiamato VueScan configurarlo a dovere. VueScan fornisce una Edition per 79,95 dollari (73,83 euro). Si pu
che promette di supportare oltre 2.800 serie di strumenti utili per avere scansioni anche passare da standard a Pro in qualunque
dispositivi. Fate click sul link Support scanner pressoch perfette. In pi, opera con una momento, pagando la differenza.Per fortuna
che vi fornisce una lista suddivisa per grande variet di scanner gi supportati da presente una versione di valutazione che
produttore. Se il vostro modello compreso Linux. Lunico inconveniente che si tratta di permette di capire fin da subito se si tratta del
nellelenco, scaricate il software e installatelo. un programma a pagamento. Nel momento in programma adatto alle vostre esigenze.

di gestire fin nei minimi dettagli il processo di scansione. acquisizione identica a quella appena descritta, con
Chi usa una multifunzione Dell, invece, trover il la differenza che limmagine viene importata
collegamento al programma Dell Unified Driver
Configuration. Per ulteriori consigli sulluso di SANE
direttamente in The Gimp senza passare per
lanteprima di XSane. Questultimo, inoltre, sfrutta lo
Tip
nella rilevazione degli scanner, vi consigliamo di dare strumento goocr, utile per il riconoscimento ottico dei CUPS pu essere
unocchiata a https://help.ubuntu.com/community/ caratteri (OCR). Potete acquisire documenti stampati e utilizzato anche
Scanners. Come abbiamo visto, Mint (cos come convertirli in formato testo modificabile. Si tratta di una per stampare
documenti in
Ubuntu) fornito di Simple Scan, un pratico front-end soluzione molto flessibile, ma se volete provare
formato PDF.
per SANE che permette di usare uninterfaccia semplice qualcosa di diverso, consigliamo di installare cuneiform Installate il
e veloce per la gestione dello scanner. Va bene per chi e YAGF dal Gestore Applicazioni o da Ubuntu Software pacchetto cups-
non ha grandi pretese, ma privo di una serie di funzioni Center. Cuneiform un motore OCR, mentre YAGF un pdf dal Gestore
importanti come lanteprima o la capacit di ottimizzare front-end che pu essere utilizzato tanto con cuneiform Applicazioni di
Mint o da Ubuntu
le impostazioni del dispositivo. quanto con tesseract (un altro motore OCR rinomato Software Center.
per la sua precisione. La componente per litaliano si Comparir
tempo di scansire chiama tesseract-ocr-it. Potete scaricarla dal Gestore unopzione dedicata.
XSane una versione maggiorata di SANE: una potente Applicazioni). YAGF si integra perfettamente con
interfaccia grafica che va a completare la mancanza di XSane. Quando lo lanciate ed eseguite una scansione,
funzioni del front-end di cui abbiamo appena parlato. si apre XSane. Impostando Black and White - Line Art
Potete scaricarla dal Gestore Applicazioni di Linux Mint e la risoluzione a 600 dpi, viene digitalizzato il
o da Ubuntu Software Center. Al primo avvio, XSane si documento che poi torna a essere elaborato in YAGF.
distingue fin da subito per la presenza di quattro Da qui sar possibile esaminare nuovamente la qualit
finestre. possibile acquisire le anteprime. Una volta del risultati, quindi utilizzare i vari controlli per
fatto, nella finestra delle opzioni si pu scegliere di preparare loperazione di riconoscimento del testo e
eseguire un ritaglio per selezionare solo una porzione premere il pulsante OCR. YAGF, per impostazione
specifica dellimmagine. Basta entrare in Formato predefinita, utilizza Tesseract per decodificare la pagina
pagina e indicare le misure da applicare. Se fate click con il testo modificabile. Se per non siete convinti del
sul rapporto 1:1, la finestra principale restringe larea da risultato, basta accedere al menu Impostazioni D
scansire e ingrandisce lanteprima. Potete utilizzare lo Impostazioni OCR, quindi selezionare cuneiform.
strumento contagocce per selezionare parti bianche, Durante le nostre prove, Tesseract stato leggermente
nere o grigie, cos da correggere le tonalit. C anche pi preciso. Una volta terminate le operazioni di
listogramma che fornisce un valido aiuto per mettere a decodifica e ottimizzazione, potete esportare il testo in
punto il bilanciamento dei colori. La finestra a destra formato TXT o copiarlo in un qualsiasi editor.
riservata alle opzioni per il salvataggio del file.
Qui possibile scegliere il formato, il numero di colori,
la risoluzione e via dicendo. Ci sono anche i controlli
per la regolazione di luminosit, contrasto e gamma.
Per impostazione predefinita, il risultato della
scansione si apre in una finestra di XSane.
Prima di esportarla, potrete ottimizzare il tutto
secondo necessit. Un ulteriore vantaggio di questo
front-end per scanner lintegrazione con The Gimp.
Avviando il programma per il fotoritocco, potrete
acquisire le immagini direttamente dallinterfaccia,
quindi procedere alla loro modifica con gli strumenti
disponibili. Risparmierete tempo, evitando ulteriori
passaggi tra un software e laltro. Dopo aver avviato
The Gimp, andate in File D Crea D XSane.
Potete selezionare lo scanner o in alternativa fare una
ricerca tra i dispositivi collegati. La procedura di Simple Scan un front-end basilare per SANE. gi presente in Ubuntu e Mint

41
+ Dottor Linux

Condividere
file e cartelle
Imparate a far funzionare al meglio Samba, per gestire tutte
le potenzialit di Linux in fatto di condivisione

L
a condivisione di file tra pi computer una sono standard in competizione, ma niente impedisce
delle ragioni principali per cui si mettono in piedi di utilizzarli side-by-syde in Linux. In questo tutorial
infrastrutture LAN. A livello tecnico, non appena ci concentreremo su Samba soprattutto per ragioni
creiamo una rete locale, gi tutto predisposto per di compatibilit. Questo non significa che NFS sia privo
ottimizzare il passaggio di documenti tra pi macchine. di vantaggi. Tuttaltro. Infatti, in una rete chiusa allinterno
Lamministratore pu controllare esattamente chi ha della quale abbiamo il controllo di tutti i PC, la
accesso a ogni cartella, quali diritti sui file vengono dati soluzione migliore. In realt, sotto certi aspetti, perfino
e molto altro ancora. I permessi sui documenti condivisi pi efficiente di Samba. pi veloce e impegna meno
si riassumo essenzialmente in due insiemi: lettura/ risorse sul server, tuttavia si differenzia per una pi
scrittura e sola lettura. Questultimo consente complessa gestione della condivisione.
di condividere i file in modo sicuro, senza preoccuparsi
di possibili sovrascritture o eliminazioni accidentali. Configurare
In sostanza, cos come suggerisce il nome, i documenti le condivisioni in Linux
in sola lettura possono essere visualizzati ma non Il primo argomento da affrontare come condividere
modificati. Una differenza di fondo tra la condivisione una cartella su pi computer tramite Samba. Ironia
di file in Linux e negli altri sistemi operativi riguarda della sorte vuole che questo standard, seppure sia per
proprio le autorizzazioni. Sul Pinguino, infatti, i permessi molti aspetti semplice da configurare, pu rivelarsi
dei singoli documenti sono indipendenti da quelli della altrettanto complesso. Tuttavia, se le vostre esigenze
cartella. Pur potendo dare pieno accesso a una directory, in fatto di condivisione sono basilari, non avrete alcuna
si possono selezionare determinati file affinch siano difficolt. In primo luogo, prima di iniziare, necessario
protetti in scrittura. Si tratta di una funzione che concede installare due pacchetti aggiuntivi:
maggiore flessibilit agli amministratori e permette sudo apt-get install samba
di sfruttare un livello di sicurezza superiore. Se usate sudo apt-get install libpam-smbpass
Ubuntu, avete gi tutto quello che serve per gestire Riavviate il computer, quindi passate alla cartella che
a dovere le condivisioni. Tuttavia, se volete trasformare volete condividere. Assicuratevi che faccia parte
il vostro PC in un server, opportuno aggiungere alcuni di Home. Fate click destro sulla directory, quindi
add-on. In questo tutorial sveleremo tutti i presupposti selezionate Propriet. Passate alla scheda Condivisione
per sfruttare al meglio la condivisione, insegnandovi della rete locale. Spuntate la voce Condividere questa
Tip diversi stratagemmi che vi faranno diventare dei veri
esperti. In primo luogo importante conoscere il
cartella. Scegliete un nome diverso per la messa in rete,
cos da rendere pi facile agli utenti lidentificazione
Avete fatto significato di alcuni termini chiave. Il primo SMB che (potete anche aggiungere un eventuale commento).
confusione con sta per Server Message Block. Il secondo, invece, CIFS A questo punto dovete decidere chi ha accesso alla
il file smb.conf che significa Common Internet File System. SMB e CIFS cartella condivisa. Scegliere pu essere semplice
in Gadmin di
sono in gran parte intercambiabili (CIFS una versione o complicato a seconda delle esigenze. Se vi sta bene
Samba? Aprite
il terminale di SMB). Il loro compito fornire accesso condiviso a file, che chiunque possa entrare alla directory, selezionate
e inserite i comandi: stampanti e altre risorse presenti in una rete locale. la funzione Accettare ospiti (chi non dispone di un
sudo cp /etc/ SMB/CIFS associato principalmente ai PC con sistema account utente). In alternativa, non spuntando questa
samba/smb.conf.
operativo Windows. Questi due elementi sono infatti voce, ogni utente che vorr consultare la cartella dovr
old* /etc/samba/
smb.conf indicati per chi gestisce uninfrastruttura mista inserire username e password del vostro account locale.
In questo Microsoft/Linux/Mac. Un altro standard con cui dovete Adesso dovete decidere se gli utenti potranno o meno
modo potrete prendere confidenza NFS o Network File System. creare o eliminare file allinterno della directory.
ripristinare lultima Si tratta di uno standard aperto e progettato per Una volta fatto, premete il pulsante Crea condivisione.
configurazione
permettere ai PC client di accedere ai file su una rete Adesso la cartella sar visibile a tutti i PC connessi,
funzionante.
come se fossero archiviati in locale. NFS e SMB/CIFS indipendentemente dal sistema operativo utilizzato.

42
LVM e lo spazio da condividere
Se volete limitare lo spazio a disposizione condivisa. Se in precedenza non avete
della cartella condivisa, si pu utilizzare LVM utilizzato Gestione Volumi Logici, installatelo
(Logical Volume Manager). Potete usare adesso dal Software Center. Lanciatelo
questo standard per configurare una e selezionate Visualizzazione Logica nel
partizione dedicata come volume condiviso. pannello di sinistra. Fate click su Crea nuovo
A tal proposito dovrete servirvi sia del volume logico. Dategli un nome ben
terminale sia del Software Center. Basta identificabile (per esempio Documenti),
cercare LVM e installare il gestore grafico. quindi selezionate Usa rimanente per
Una volta fatto lanciate Gestione Volumi destinare tutto lo spazio liberato nel
Logici, selezionate la radice di base e fate passaggio appena compiuto. Come filesystem
click su Modifica propriet. Riducete usate Ext4 e spuntate Monta e Monta
le dimensioni della partizione principale quando si riavvia. Inserite listruzione
in base allo spazio che volete condividere /samba/<condivisione> sostituendo
(noi abbiamo utilizzato 2 GB). Adesso <condivisione> con il nome della cartella da
riavviate la distro. Aprite il terminale e scrivete condividere (nel nostro caso Documenti).
sudo mkdir /mnt/<condivisione>, modificando Premete Ok. Adesso vedrete il nuovo volume Per applicare un limite di spazio alla
<condivisione> con il nome della cartella condiviso direttamente nel file manager. cartella condivisa, usate LVM

Accedere alle cartelle condivise hosts: files mdns4_minimal [NOTFOUND=return] dns


Ora che avete condiviso una cartella, proseguiamo con
il secondo passaggio: come vi si accede? Se tutto
con la seguente:
hosts: files mdns4_minimal [NOTFOUND=return] wins dns
Tip
configurato correttamente, la risposta davvero Riavviate il servizio di rete (sudo service network- Volete montare
semplice. Lidentificativo del computer sar ora visibile manager restart) o il PC, quindi verificate che tutto automaticamente
agli altri utenti che navigano in rete. Inserendo il nome funzioni con ping <hostname> dove <hostname> il una cartella senza
o lindirizzo IP nel modulo Connettersi al server, sarete nome del computer assegnato alla macchina Windows. usare il terminale?
Installate Gigolo
in grado di avere accesso. In Ubuntu ancora pi facile. Alla fine, premete Ctrl+Z. Adesso create un file nascosto
o Synaptics
Non c bisogno di installare pacchetti aggiuntivi, per memorizzare il nome utente e la password di dallUbuntu
n dipendenze di terze parti. gi tutto disponibile nel Windows in modo sicuro: sudo nano ~/.smbcredentials. Software Center.
file manager. Selezionate la voce Esplora rete, oppure Inserite le seguenti due righe, modificando <nomeutente> Questi software
aggiungono
Connetti al server. Il file manager supporta condivisioni e <password> con le credenziali relative per accedere:
funzioni di rete
NFS e Samba. Vi verr quindi chiesto di eseguire il login username=<nomeutente> a qualsiasi shell
utilizzando le credenziali (ignorate il campo Dominio password=<password> desktop. Potrete
se vi collegate tramite un gruppo di lavoro). Salvate il file e uscite. Adesso scrivete id <nomeutente> gestire tutte le
Per impostazione predefinita, necessario ricollegarsi e premete Invio, sostituendo <nomeutente> con lo condivisioni da
montare allavvio
in condivisione ogni volta che si avvia il sistema. Questo username per accedere alla vostra distro. Prendete nota
in modo semplice
pu essere un processo noioso, soprattutto se avete dei codici UID e GID (di solito 1000). Adesso siete pronti e veloce.
scelto di memorizzare i dati di accesso. Una possibile a impostare il montaggio automatico con fstab.
soluzione a questo inconveniente consiste nel creare Impartite i seguenti due comandi, cos da creare una
un segnalibro alla cartella condivisa. Tuttavia, questo copia di backup per poi aprirla per la modifica in Gedit
non garantir alcuna connessione automatica. Dovrete
comunque fare click sul collegamento. Se volete un
maggior controllo su tutto il processo, con la possibilit
di montare automaticamente una directory di rete in
avvio, ci sono due possibili strade. La prima anche
la pi semplice e prende in considerazione lidea di usare
il pacchetto Gigolo, un front-end grafico per il filesystem
virtuale userspace GIO/GVfs. La seconda possibilit
consiste nelluso di CIFS_utilis che potete ottenere
dal Software Center (o tramite sudo-apt get install cifs-
utils). Una volta installato, create un punto di montaggio
nella cartella multimediale, sostituendo
<nomecondivisione> con la directory sudo mkdir /
media/<nomecondivisione>. Se quindi avete intenzione
di montare automaticamente una directory condivisa
di Windows (in particolare su PC che non dispongono
di IP statici), potete usare:
sudo apt-get install libnss-winbind winbind
sudo nano /etc/nsswitch.conf La configurazione di una cartella condivisa in Ubuntu un vero gioco da
Modificate la riga: ragazzi. Basta agire direttamente dal file manager con Samba installato

43
+ Dottor Linux
Per esempio, potrete decidere di creare una cartella
pubblica (per laccesso generale di tutti gli utenti) e una
privata (protetta da username e password). Tuttavia
importante porsi unaltra domanda: cosa succede
se si vuole condividere una directory con persone
specifiche, senza rivelare le proprie credenziali di
accesso? La risposta la si trova nella modifica del file
smb.conf. Qui, infatti, sono memorizzati tutti i dati
di configurazione di cui avete bisogno per loccasione.
Potete agire manualmente (per esempio con sudo nano
/etc/samba/smb.conf), oppure affidarvi a GUI che
rendono il processo pi intuitivo. La guida passo
a passo nella pagina successiva vi mostra come fare
attraverso la configurazione di pi account utente
separati per ogni profilo. Il tutto con laiuto del
Se provate a lanciare gadmin-samba, si apre il terminale richiedendo pacchetto gadmin-samba. Uno dei maggiori problemi
di accedere con sudo. Solo dopo aver inserito la password, il software si avvia da affrontare con le condivisioni di rete lordinamento
delle autorizzazioni per file e cartelle. Come abbiamo
( molto pi semplice rispetto alluso di nano): detto, quando gli utenti copiano i file nella directory
sudo cp /etc/fstab /etc/fstab_old condivisa, essi manterranno le loro autorizzazioni
sudo gedit /etc/fstab principali. Questo potrebbe essere il primo scoglio da

Tip Aggiungete la riga che segue, sostituendo gli elementi


racchiusi in <> con le giuste credenziali:
superare, soprattutto se le persone vogliono accedere
ai documenti. Potete risolvere manualmente tramite la
Avete difficolt //<hostname>/<share> /media/<nomecondivisione> cifs scheda Permessi presente nelle propriet della cartella
a configurare credentials=/ condivisa. Fate click su Cambia permessi ai file
i permessi con home/<nomeutente> contenuti... Adesso selezionate laccesso dellutente
Samba? Date
/.smbcredentials,iocharset=utf8,gid=<1000>, desiderato, quindi premete Cambia. In sostanza, questo
unocchiata a bindfs
(http://bindfs. uid=<1000>,file_mode=0777,dir_mode=0777 0 0 applica tutte le autorizzazioni della cartella condivisa
org). Permette Salvate il file, quindi scrivete sudo mount a. Se tutto ai file presenti al suo interno. Oltre a questo sistema,
di condividere stato impostato correttamente, dovreste vedere le importante sapere che con Samba si possono forzare
le directory, pur
condivisioni di rete fin dal primo avvio del file manager. le autorizzazioni di utente e proprietario sui singoli file.
mantenendo
il controllo Il tutto quando vengono creati o copiati nel loro insieme.
sui permessi. Condivisione avanzata Le voci directory mash e create mask permettono di
Attenzione: si tratta Avete imparato a creare una cartella condivisa e come impostare i permessi (per esempio 0660 o 0770) su file
di un file di sistema accedervi. Adesso il momento di generare una e cartelle appena generati, cos come su quelli copiati
FUSE.
struttura pi complessa con svariate directory. da unaltra macchina (se non ricordate i codici numerici

Condivisione NFS
In questo tutorial ci siamo concentrati su Samba. Tuttavia,
se la vostra rete prevede il solo utilizzo di macchine Linux,
meglio puntare su NFS. Si tratta di una valida soluzione
che non appesantisce il sistema. Tuttavia bisogna lavorare
senza lappoggio di alcuna GUI. Per utilizzare NFS in
Ubuntu, ecco cosa fare. In primo luogo, installate due
pacchetti: sudo apt-get install nfs-common nfs-kernel-
server. Adesso usate sudo nano /etc/exports per aprire
il file in cui si configureranno le directory da condividere.
Per la home, aggiungete la seguente riga:
/home *(rw,sync,no_root_squash).
Salvate il file e uscite, quindi scrivete sudo service nfs-
kernel-server start. Questo quanto per la costituzione
di un server di base. Adesso procedete su un altro computer
in rete. Installate nfs-common e utilizzate i seguenti
comandi per montare la cartella condivisa:
sudo mkdir /local
sudo mkdir /local/home
sudo mount <nomehost>:/home /local/home
Potrete accedere alla directory home da qualsiasi PC
connesso. Non vi rimane che collegarvi a https://help.
ubuntu.com, cercare il termine NFS e scoprire come Collegandovi a http://nfs.sourceforge.net, troverete unottima
configurarlo per lutilizzo avanzato. documentazione rivolta interamente a NFS

44
Condividere file e cartelle

da usare, collegatevi a http://permissions-calculator. Se lo spazio esiguo, consigliamo due soluzioni.


org/decode). Ci sono anche altre due voci molto Se avete abilitato LVM, date unocchiata al box nella
importanti: force user e force group che consentono pagina precedente. In caso contrario, potete utilizzare
di ignorare il proprietario predefinito sui file. qualcosa di simile (anche se con delle limitazioni),
Per apportare queste modifiche utilizzando gadmin- sfruttando lutility dd. Inserite il seguente comando,
samba, selezionate la cartella dal menu Shares, quindi sostituendo, <nomefile> con la giusta variabile:
scorrete verso il basso per accedere alla funzione dd if=/dev/zero of=<nomefile> bs=1024 count=2M
relativa ai permessi. Configurate a piacere, quindi sudo mkfs.ext4 <nomefile>
premete Apply. Se dovessero verificarsi dei problemi sudo mkdir /media/shared
aprite il terminale e inserite il comando umask, quindi sudo nano /etc/fstab
premete Invio. Limpostazione predefinita dovrebbe Adesso aggiungete la riga:
essere 0002. Se per qualsiasi motivo dovesse essere /home/<nomeutente>/<nomefile> /media/shared ext4
diversa, avete scoperto la natura del probabile defaults,users
malfunzionamento. Un difetto nella gestione delle Salvate e uscite, quindi usate sudo mount a per vedere
cartelle condivise consiste nel non poter impostare le nuove voci che compaiono sotto Devices.
in modo semplice un limite per la loro dimensione, Non elegante, ma funziona. Si pu quindi condividere
n per la quantit di dati che gli utenti possono copiare. /media/shared come qualsiasi altra cartella.

Configurate il vostro server con gadmin-samba

1 Il primo passo 2 Create un utente


Aprite Ubuntu Software Center, cercate gadmin-samba e installatelo. Se necessario, create un utente per ogni persona che vuole accedere
Aprite il programma dal Launcher. Verr eseguito un veloce backup alla cartella condivisa. Passate alla scheda Users, quindi fate click su
del file di configurazione (accettate nel caso vi chieda conferma). New User. Impostate username e password, aggiungendo poi ogni
Selezionate licona Activate nel caso lo status sia impostato su account allo stesso gruppo. Lasciate /dev/null selezionato sotto
Deactivated. Gestite quindi le impostazioni della scheda Server per Home directory e Shell. In questo modo gli account verranno creati
adattarle alle impostazioni di rete. Fate click su Apply quando fatto. per la sola condivisione. Premete Apply per confermare.

3 Impostate una cartella condivisa 4 Il passaggio finale


Passate alla scheda Shares, quindi premete New Share per creare Scorrete verso il basso e verificate che la voce Writeable sia impostata
una cartella condivisa. Fornite un nome e una directory. Scorrete verso su Yes. Fate click su Add e poi su Apply per condividere la cartella.
il basso, facendo click su Add access permissions. Configurerete Questultima dovrebbe diventare immediatamente accessibile
cos laccesso da parte dellutente o del gruppo. Premete Forward cos attraverso la rete. Passate ora alla directory condivisa nel file manager,
da selezionare altri utenti o gruppi. Usate Ctrl+click per le selezioni facendovi click destro sopra. Entrate in Propriet e poi in Permessi.
multiple, facendo attenzione a includere tutti gli account. Impostate le variabili secondo le vostre necessit.

45
+ Dottor Linux

Tracciare
le performance
Cosa sta succedendo al nostro sistema? Il modo migliore per scoprirlo usare
sysstat per cercare di trovare una risposta rapida e precisa...

P
er prima cosa poniamo una domanda di tipo cartella /var/log/sa;
comportamentale di quelle utilizzate durante i colloqui -/usr/bin/sadf Mostra i dati raccolti da sar in formati
lavorativi per gli amministratori di sistema: Ricevete diversi (es: CSV, XML);
lamentele dalla comunit di utilizzatori perch lapplicazione -/usr/bin/iostat Mostra le statistiche su CPU e I/O
database che state mantenendo lenta. Descrivete come per i device e le partizioni;
risolvereste il problema. Questo tutorial vi aiuter a trovare -/usr/bin/mpstat Mostra le statistiche sulla CPU
una risposta a questa domanda (e forse vi aiuter a trovare per ogni processo;
lavoro). In realt andremo a sondare soltanto una parte della -/usr/bin/pidstat Mostra le statistiche su un task in base
risposta (quindi forse dovrete studiare ancora un po per quel al suo pid;
lavoro). In ogni caso vedremo come analizzare e risolvere -/usr/bin/nfsiostat-sysstat Mostra le statistiche I/O
i problemi della CPU, della memoria e di I/O sfruttando le per NFS;
misurazioni offerte dal kernel di Linux, e lo faremo su un -/usr/bin/cifsiostat Un resoconto che consiste in una riga
sistema CentOS. Sysstat una raccolta di tool che esamina di header CIFS seguita da una riga di statistiche per ogni
i contatori del kernel. Capire i contatori permette filesystem CIFS montato.
allamministratore del sistema di monitorare le performance. Linstallazione del pacchetto software fa alcune modifiche al
Lobiettivo quello di cercare di individuare i problemi crontab per stabilire un ciclo di reperimento dati quotidiano.
di performance utilizzando i contatori del kernel. cat /etc/cron.d/sysstat
# Run system activity accounting tool minutes
Preparazione */10 * * * * root /usr/lib64/sa/sa1 1 1
Il kernel di Linux offre dei contatori che danno indicazioni # 0 * * * * root /usr/lib64/sa/sa1 600 6 &
sullattivit del sistema. I contatori registrano dati sullI/O, # Generate a daily summary of process accounting at 23:53
come la velocit di trasferimento dei dischi, luso della 53 23 * * * root /usr/lib64/sa/sa2 A
memoria di paging, i dati scambiati sulle reti, lutilizzo dello Abbiamo cercato di non dilungarci troppo nellinstallazione
spazio di swap e molto altro. I dati legati alla CPU sono basati o nelle spiegazioni per avere pi spazio per concentrarci su
sul suo utilizzo globale o diviso per ogni processo; il pacchetto tre utility: sar, sa1 e sa2. Se volete avere maggiori dettagli
sysstat offre la capacit di produrre report utilizzando tutti vi suggeriamo questo blog http://sebastien.godard.
questi contatori. Stiamo utilizzando CentoOS ma lutility non pagesperso-orange.fr/ (in inglese).
unesclusiva delle distribuzioni basate su Red Hat, potete
trovarla anche sulle distribuzioni derivate da Debian. Lavorare con sar
Per installare questa utility in Debian utilizzate: Lutility centrale del pacchetto sysstat il comando sar.
sudo apt-get install sysstat unutility che serve a fare resoconti sullattivit di sistema.
Invece per Red Hat utilizzate: Il comando legge i contatori dal kernel Linux e li mostra nello
sudo yum install sysstat standard output (per esempio sullo schermo). Il comando sar
oppure supporta parametri e opzioni. Le opzioni sar {opzione}
sudo rpm -Uvh sysstat-11.0.0-3.fc21.x86_64.rpm <intervallo> <iterazioni> sono utilizzate per raccogliere

Tip Potete vedere lelenco delle utility contenute in sysstat con


il comando rpm -ql sysstat:
informazioni su attivit di sistema specifiche. I parametri
intervallo e iterazioni che seguono lopzione sono utilizzati dal
-/usr/bin/sar Raccoglie, mostra, o salva le attivit comando per definire quando e quante volte mostrare i dati.
Per trovare i file
delle utility di
di sistema; La struttura di comandi sar che segue genera un report di 60
sysstat su di un -/usr/lib64/sa/sadc Raccoglie dati sullattivit di sistema; secondi con diversi intervalli temporali e numero di iterazioni.
sistema a 32-bit, -/usr/lib64/sa/sa1 Raccoglie e salva dati binari nei file Lopzione -A fa s che vengano considerate tutte le attivit:
togliete il 64 dai quotidiani che contengono i dati sullattivit di sistema /usr/bin/sar -A 5 12
percorsi delle
e si trovano nella cartella /var/log/sa; /usr/bin/sar -A 10 6
directory.
-/usr/lib64/sa/sa2 Crea dei resoconti leggibili dai file della /usr/bin/sar -A 20 3

46
Senza utenti
Tutti gli amministratori di sistema vi potranno vanno dallhost fino al server che offre utile per accelerare i tempi. Il kernel offre diversi
confessare che il loro sistema funzionerebbe lapplicazione; il software, i cui problemi possono contatori per tracciare lattivit della CPU,
molto meglio se non ci fossero utenti a utilizzarlo, essere nel sistema operativo, nei database o nelle lutilizzo della memoria e le statistiche sullI/O
ma in quel caso non avrebbero nemmeno un applicazioni; lhardware: la CPU, la memoria relative al momento. Sapere il momento in cui
lavoro. Gli utenti offrono dettagli utili relativi ai oppure linput output I/O. Ottenere informazioni il problema si presenta e conoscere i relativi
problemi. I problemi possono trovarsi in quattro utili alla risoluzione dei problemi dai report degli contatori del kernel pu aiutare un
aree, oltre agli utenti abbiamo: la parte relativa utenti pu essere unimpresa ardua. Sapere amministratore di sistema a capire se il problema
alla rete che comprende tutti i componenti che quando il problema si presenta uninformazione pu essere legato allhardware.

Nel primo caso viene generato un report ogni 5 secondi per impostati nel crontab non sono molto granulari. Potete
12 volte (per un totale di 60 secondi), nel secondo 6 report
a distanza di 10 secondi (60 secondi) e nel terzo 3 report,
notare anche unazione commentata, rimuovendo
il commento potrete avere una quantit maggiore di Tip
uno ogni 20 secondi (sempre 60 secondi). Utilizzare informazioni se ne avete bisogno. Eseguendo lutility sysstat
Raccogliere dati
unopzione o una combinazione delle 18 opzioni disponibili tramite cron possiamo raccogliere e salvare informazioni
dai contatori del
permette di visualizzare i dati delle attivit desiderate. con regolarit. Se si verifica un problema, i dati salvati kernel consuma
La man page del comando sar contiene una descrizione possono essere analizzati per risolvere il contrattempo, risorse. buona
per ogni campo disponibile. Potete leggerla anche online e lutility sa1 un ottimo modo per catturare informazioni norma mantenere
bassa la quantit di
andando a questo link http://linux.die.net/man/1/sar durante le fasi di sviluppo. Supponiamo che un
dati recuperata e
se lo trovate pi comodo. Il comando sa1 raccoglie i contatori amministratore stia testando una nuova routine di query aumentarla solo
del kernel e li salva in un file binario quotidiano /var/log/sa/ su database. Eseguire lutility sa1 durante il test sul database in caso di necessit.
sa#. Laltro comando di sysstat sa2, traduce i file binari fa s che venga generato un report con tutti i dati necessari
in ASCII leggibili che vengono salvati in /var/log/sa/sar#. a capire se lesecuzione del codice sul database ha generato
Le opzioni e i parametri del comando sar sono utilizzabili qualche problema. I comandi che andremo a vedere ora
anche con il comando sa2. I report ASCII possono essere servono a creare un report con i dati di dieci minuti. La prima
generati per attivit specifiche utilizzando le stesse opzioni riga di comando inserisce un record falso nel file per
utilizzate con il comando sar. Il # che abbiamo messo dopo il assicurarci di resettare i dati:
nome del file viene sostituito automaticamente dal comando usr/lib64/sa/sa1 --boot
con un numero che corrisponde al giorno del mese. Questo comando crea una lavagna pulita per fare i test, ma
La configurazione di crontab che abbiamo visto fa s che la ricordate che se sa1 in esecuzione da crontab, potrebbe
routine di sa1 venga eseguita giornalmente. Crontab lancia avere dai dati in attesa di essere scritti; per questo bisogna
anche il comando sa2 per tradurre i dati binari raccolti da sa1 disattivare il reperimento dei dati da parte di cron durante
in un report ASCII. Queste attivit di cron ritornano un elenco i test per assicurarci che i dati siano integri. Con la seconda
di attivit quotidiane che un amministratore di sistema pu riga eseguiamo un campionamento ogni 10 secondi per 60
utilizzare per controllare eventuali problemi di performance. volte quindi 10 minuti di dati:
Come potete notare i parametri <intervallo> e <iterazioni> usr/lib/64/sa/sa1 10 60

Interfacce di rete
Tempo Interfaccia rx pacchetti/s tx pacchetti/s rx kB/s tx kB/s rx mcst/s
12:46:09 eth0 9.02 2.81 2.12 0.78 0.6
12:46:14 eth0 3509.18 1758.08 5190.03 122.25 0.2
Trovate la tabella completa allindirizzo http://pastebin.com/RzUtbXzF
Tempo Interfaccia rx errori/s tx errori/s coll/s rx drop/s rx frame/s
12:46:09 eth0 0 0 0 0 0
12:46:14 eth0 0 0 0 0 0

Tempo Interfaccia rx pacchetti/s tx pacchetti/s rx kB/s tx kB/s rx mcst/s


13:38:54 eth0 6314.95 3003.23 9351.52 210.38 0.4
13:38:59 eth0 6400.6 2972.95 9480.99 208.45 0.4

Tempo Interfaccia rx errori/s tx errori/s collisioni/s rx persi/s rx frame/s


13:38:59 eth0 0 0 1545.29 12.22 0
13:39:04 eth0 0 0 1512.05 7.63 0

47
+ Dottor Linux
La terza riga crea un file ASCII leggibile, mentre la quarta parte. Nella prossima sezione useremo le utility di sysstat per
mostra i contenuti nello standard out. Il nome del file ha come catturare dati mentre sono in esecuzione script da riga di
suffisso il giorno del mese. comando progettati appositamente per impattare sulle
usr/lib64/sa/sa2 -A performance del sistema. Possiamo utilizzare i dati raccolti
less /var/log/sa/sar# per analizzare e capire meglio cosa succede al sistema.
Come potete notare abbiamo passato al comando sa2
lopzione -A. Ovviamente potete cambiarla con qualsiasi Gli script
opzione preferiate per ottenere un file ASCII con informazioni Uno script studiato per aumentare il carico della CPU.
pi specifiche. Se avete giocato a calcio, sapete che se Questo script massimizza lutilizzo di tutti e quattro i core
lallenatore dice di fare qualcosa, questo non significa che disponibili nel nostro sistema di test. Un altro script
quella cosa stia per accadere. Quindi andiamo a verificare che consuma porzioni di memoria disponibile finch non la
i dati siano stati veramente raccolti e cerchiamo di capire quali riempie tutta, che un po come vedere lo squalo del
dati hanno superato il limite. Senza un po di esperienza pu famoso film mangiare bagnanti uno dopo laltro. I dati che
essere difficile interpretare questi file. Controllare contatori vedrete sono presi da un sistema reale. I contatori del
singoli pu essere un buon modo per restringere lambito del kernel sono stati catturati tramite interfaccia di rete dal
problema. Capire come i contatori interagiscono tra loro vi sistema manomesso. I dati sono stati presi e visualizzati
permetter di valutare lintero sistema anzich soltanto una utilizzando i quattro comandi che abbiamo usato prima, e

Scenari CPU e Memoria


Tempo CPU %usr %sys %iowait %soft %idle
12:51:20 tutte 0.05 0.2 0 0 99.75
12:51:20 0 0 0 0 0 100
12:51:20 1 0 0 0 0 100
12:51:20 2 0.2 0.8 0 0 99
12:51:20 3 0 0 0 0 100
12:51:25 tutte 0.05 28.76 0 0 71.19
12:51:25 0 0 38.6 0 0 61.4
12:51:25 1 0 18.64 0 0 81.36
12:51:25 2 0.2 19.14 0 0 80.65
12:51:25 3 0 38.6 0 0 61.4

Reset dei dati (http://pastebin.com/f4PNYSVA)


Tempo CPU %usr %sys %iowait %soft %idle
09:35:22 tutte 0.57 9.34 19.81 0.6 69.68
09:35:22 0 0.4 9.76 35.96 0.94 52.94
09:35:22 1 0.27 7.56 9.02 0.93 82.23
09:35:22 2 1.73 19.65 34.26 0.53 43.82
09:35:22 3 0 0.53 0 0 99.47
09:35:25 tutte 0.3 5.69 49.11 0.44 44.46
09:35:25 0 0.59 7.12 81.31 0.89 10.09
09:35:25 1 0.3 6.23 25.22 0.3 67.95
09:35:25 2 0.29 9.41 56.76 0.59 32.94
09:35:25 3 0 0 33.33 0 66.67

Statistiche sulla memoria (http://pastebin.com/cfa8UPuB)


Time kb mem libera kb mem usata % mem usata kb cache kb commit % commit
09:35:14 1689104 230812 12.02 13600 150032 2.48
09:35:22 59576 1860340 96.9 10968 2323400 38.41
...
09:36:20 53104 1866812 97.23 9492 5694032 94.14
09:36:26 1761968 157948 8.23 4224 101548 1.68

48
Tracciare le performance

non c bisogno di dire che consigliabile che ogni memoria libera mentre in esecuzione. Quando la
amministratore di sistema faccia pratica con le utility memoria libera si esaurisce subentra quella di swap. Pi
di sysstat, in questo modo prenderete confidenza con lo memoria viene consumata pi swap viene utilizzato. La
strumento e con il suo output e imparerete a capire come CPU sta lavorando, la memoria si consuma e lo swap
utilizzare i dati al meglio per massimizzare lefficienza. cresce il che ha un impatto negativo sulle performance.
Utilizzare questi comandi durante un test un modo Non scoraggiatevi se vi sentite sopraffatti. Risolvere i
semplice per fare pratica e ottenere risultati. Lo spazio problemi di performance dei sistemi molto impegnativo.
disponibile per questo articolo restringe la quantit di dati Studiare i dati per dargli un senso richiede pratica ed
che possiamo mostrare in questo tutorial, ma per essere esperienza. Lo scenario finale non generato da uno script
sicuri che abbiate tutte le informazioni possibili potete ma da un problema reale. I dati sono stati raccolti da un
trovare i dati in Rete seguendo i link nelle tabelle. sistema configurato in modo errato. Speriamo che lanalisi
dei dati di questo scenario vi aiuti a chiarire un po meglio
Il test le informazioni e a prendere maggior confidenza con le
Il primo scenario di test consuma risorse della CPU. utility di sysstat, nel caso in cui vi siano rimasti dei dubbi. I
Entrambi i campi %user e %system mostrano il tempo di dati relativi alle 12:46:14 mostrano i dettagli di rete del
utilizzo della CPU da parte del sistema o da parte degli kernel durante un trasferimento di un file tra due
utenti. La colonna %idle ci dice quando la CPU scarica. Il computer. Invece quelli dell 13:38:59 mostrano i dettagli di
campo %iowait il tempo che la CPU passa aspettando rete del kernel durante la trasmissione di un file tra due
che le richieste I/O siano completate. Un tempo di %idle computer con problemi di performance. Il campo coll/s
vicino a zero indica che la CPU sta creando un collo di (collisioni al secondo) viene popolato in base alle collisioni,
bottiglia, mentre un alto valore di %iowait indica possibili cio quando due (o pi) device tentano di inviare dati
problemi sulle performance dei dischi. Esaminando i dati tramite lo stesso percorso di trasmissione nello stesso
aggiuntivi potrete vedere limpatto sui core mano a mano momento. Le collisioni producono dati errati che devono
che lo script progredisce. Questo rapporto, dopo aver venire corretti attraverso un nuovo invio degli stessi dati.
eseguito lo script, indica che diverse risorse della CPU Qualcosa sta causando molte collisioni nellhost. Le
sono state utilizzate. Il tempo di %idle basso. collisioni rallentano la velocit della rete in modo
E guardando il campo %iowait possiamo notare che non considerabile; in una rete ideale non dovrebbero mai
contiene dati in questo scenario perch lo script ha come essercene. Per generare questo problema abbiamo
bersaglio la CPU. Il che ci suggerisce che dovremmo impostato linterfaccia di rete (NIC) su di un server in
studiare un altro po ma che probabilmente ci troviamo di modalit 100Mb half duplex, invece del default 100Mb full
fronte a un problema di sovraccarico di CPU. Guardando il duplex. La cattiva configurazione della scheda ha un
report di statistica sulla memoria (guardate il relativo box) impatto significativo sulla velocit di trasmissione dei dati.
ci dobbiamo focalizzare sui campi kbmemfree e
kbmemused che sono rispettivamente la parte utilizzata Conclusione
della memoria e quella libera. Potete notare lenorme Eccoci qui, ora avete un tutorial sulle utility che
diminuzione del contatore di kbmemfree (memoria libera). esaminano i contatori del kernel. Il kernel di Linux
Qualcosa ha catturato un grande quantitativo di memoria possiede dei contatori interni che tengono traccia delle
e poi lo ha liberato. Ora abbiamo delle informazioni richieste, dei tempi di computazione, dei blocchi di I/O e
aggiuntive che ci spiegano anche i cambiamenti sul carico di molte altre informazioni interessanti che aspettano
della CPU. Potrete anche esaminare le statistiche di swap: solo di essere analizzate e se utilizzate in modo consono,
date unocchiata al campo %swpused. Se questo campo le utility sysstat possono aiutarvi a farlo. Uno dei
a zero significa che non in uso memoria di swap. Un problemi legati allo studio dei dati sulle performance
sistema inizia a utilizzare lo swap quando esaurisce la che bisogna possedere la conoscenza necessaria per
memoria disponibile. Quando utilizza lo swap copia una capire come funzionano prima di capire come utilizzarli.
parte della memoria fisica sul disco fisso; la memoria di Utilizzare le diverse utility per raccogliere informazioni e
swap (il disco) molto pi lenta della memoria fisica e analizzarle durante un test un ottimo modo per fare
spostare i dati da una memoria allaltra richiede tempo. Un pratica con questi dati prima di avere la necessit di
incremento nello swap ha un grande impatto sulle scavare dentro a un problema reale. Ricordate che se
performance. Rivediamo i dati alla luce di quello che cron era gi configurato per invocare le utility sysstat
abbiamo scoperto. Lo script consuma sempre pi potreste avere dei dati pronti per essere studiati.

La risposta
Non esiste una risposta giusta alla domanda anche eventuali periferiche esterne. Il software e scrittura. Anche la cattiva o assente
che abbiamo posto allinizio del tutorial, ma rappresentato dal sistema operativo, il sistema indicizzazione delle risorse database impatta
alcune risposte sono pi corrette di altre. database e le applicazioni. La rete include tutti sulle performance. Sostituire un hard disk
I problemi di performance a volte sono difficili i componenti di rete compresi tra lhost per velocizzare il sistema non porter grandi
da risolvere. Per formulare una risposta dovete e il server. Dopo aver fatto una lista delle quattro risultati se il problema sono gli indici.
suddividere il sistema in quattro parti. Hardware, aree, bisogna descrivere come ognuna di esse Potreste notare dei miglioramenti ma
software, rete e utenti. Lhardware comprende impatta sulle performance. I dischi hardware, probabilmente continuerete a sentire
tutte le componenti del server. Questo include se lenti, impattano sulle performance di lettura lamentele in certi momenti.

49
+ Dottor Linux

Come riparare
il bootloader
Ecco unalternativa alle molte, moltissime scelte offerte da Grub,
ammesso che abbiate un computer ragionevolmente moderno
Windows per i sistemi Microsoft. UEFI diverso: pu caricare il
codice direttamente dalla prima partizione di un disco fisso,
con la limitazione che devessere formattato in FAT. Viene
definito Sistema di Partizioni EFI o ESP. Ci significa che
potete fare a meno del tutto di un bootloader e un kernel
configurato adeguatamente pu essere caricato direttamente
da UEFI senza alcun bootloader. Nella pratica necessario
almeno un boot manager minimale per permettervi di
selezionare diverse opzioni di boot o per il dual boot. Uno di
questi boot manager Gummiboot (http://freedesktop.
org/wiki/Software/gummiboot).

Per ora tenete Grub


Dal momento che UEFI vi permette di effettuare il boot da pi
di un programma, come diversi kernel, tenendo premuto
un tasto al boot, potete avere pi di un bootloader installato.
Sebbene normalmente non sia di grande aiuto, magnifico
per il test perch significa che potete giocare con Gummiboot
mantenendo Grub installato e a disposizione, nel caso faceste
pasticci con la prima installazione di Gummiboot che
dovrebbe gi essere negli archivi della vostra distribuzione.
Potete comunque recuperare lultima sua versione allindirizzo
http://cgit.freedesktop.org/gummiboot se vi sentite
esploratori. Una volta installato nella vostra distribuzione,
dovrete installarlo nel vostro ESP con questo comando:

S
e il PC ha problemi di avvio, uno dei motivi pu gummiboot install
essere il bootloader. Per risolvere il problema una volta Questo assume che il vostro ESP sia montato in /boot.
per tutte andremo in una direzione radicale, Se in unaltra posizione, utilizzate lopzione --path.
abbandonando del tutto Grub. Questo ora possibile grazie a Gummiboot ha bisogno che tutti i file che sfrutta per il boot
UEFI. Anche se UEFI ha avuto alcune recensioni negative, siano nellESP, dal momento che il solo filesystem che UEFI
queste erano principalmente indirizzate alla parte Secure permette di leggere, quindi lopzione pi semplice utilizzare
Boot e sul come questultima possa essere usata per rendere ESP come /boot. Lopzione install inserisce leseguibile EFI
la vita difficile ai produttori di sistemi operativi non in /boot e imposta UEFI perch sia in grado di effettuarneil
commerciali. UEFI tuttavia molto pi di Secure Boot. Una boot. In alcuni casi questultimo passo pu fallire a causa della
delle differenze principali il modo in cui gestisce il configurazione del vostro kernel, nel qual caso potete
caricamento del sistema operativo via bootloader. installare efibootmgr e aggiungere Gummiboot al menu con
Storicamente sempre stato necessario un bootloader con la questo comando:
mappa di partizioni MS-DOS perch il sistema veniva avviato efibootmgr --create --loader \\EFI\\gummiboot\\
dal codice registrato nel primo settore del disco fisso. Dal gummibootx64.efi --label Gummiboot -v
momento che questo grande solo 512 byte e deve contenere Le doppie backslash sono necessarie dal momento che UEFI
anche le informazioni sulla tabella delle partizioni (da qui il si aspetta percorsi stile MS-DOS ma il backslash un
limite a quattro partizioni e il workaround con partizioni estese carattere di escape nella shell Linux: una doppia backslash
e logiche), tutto quello che poteva contenere era del codice indica alla shell che volete effettivamente una backslash.
che potesse caricare il vero bootloader da qualche altra parte Potete anche lanciare efibootmgr senza argomenti per
del disco. In passato era LILO per Linux e il bootloader controllare la configurazione UEFI della vostra macchina:

50
elencher le opzioni, il loro ordine e il timeout prima che
venga eseguita la prima.

Creare gli elementi di boot


Non effettuate ancora il reboot: necessario prima istruire
Gummiboot riguardo i kernel installati e su come lanciarli.
A confronto con il file di configurazione di Grub2, quello di
Gummiboot semplice in maniera ridicola. Il file principale
/boot/loaders/loaders.conf e necessita di due sole
voci: un timeout in secondi e il nome dellelemento di
default da scegliere. Potete anche aggiungere background
e splash per abbellire il menu di boot. Gli elementi sono
definiti in file individuali in /boot/loaders/entries cos: Probabilmente non userete mai la Shell EFI, ma se doveste
title La mia distribuzione proprio ci sono moltissimi comandi a disposizione
linux /vmlinuz-3.17.2
initrd /initrd-3.17.2 efibootmgr
options root=/dev/sda3
Ogni file loader deve terminare con .conf e il nome senza
BootCurrent: 001
Timeout: 3 seconds
Tip
lestensione quello che specificherete nella sezione BootOrder: 0001,0002,0000,0003 Gummiboot per
default di loaders.conf. Questo tutto quello che vi serve Boot0000* GRUB2 il boot del solo
per impostare Gummiboot per un boot basilare. Potete Boot0001* Linux Boot Manager hardware UEFI.
Non funzioner se il
aggiungere altri elementi creando il file .conf Boot0002* UEFI: Built-in EFI Shell
vostro computer ha
corrispondente in /boot/loader/entries, per esempio Boot0003* Hard Drive il BIOS della vecchia
unopzione di rescue o boot con e senza X. Potete anche In questo esempio potete vedere che avete due boot scuola MS-DOS.
aggiungere una linea version al file .conf, utile se avete pi manager, Grub2 e Linux Boot Manager, e attualmente La maggior parte
dei computer
di un kernel nella stessa distribuzione: impostate title al in esecuzione il secondo (BootCurrent: 0001) e che il
prodotti negli ultimi
nome della distribuzione per ognuno di questi e version timeout di 3 secondi. Linux Boot Manager il nome che due anni dovrebbero
con il numero di versione del kernel. Se volete aggiungere Gummiboot d a s stesso quando lo installate. Non potete usare UEFI.
uno splash screen, il file dovr essere in formato BMP modificare questa etichetta con Gummiboot o efibootmgr
e, come il resto dei file usati da Gummiboot, devessere in ma potete creare una nuova voce usando il comando
/boot. Una caratteristica interessante di Grub che manca efibootmgr --create visto pocanzi. Una volta effettuato
in Gummiboot la possibilit di specificare una password il boot e provato, potete cancellare laltra voce:
da inserire prima di modificare una voce di menu. un efibootmgr --bootnum 0001 --delete-bootnum
buco di sicurezza nel caso laccesso fisico alla macchina Nel testare Gummiboot sarebbe saggio impostare Grub
non sia limitato (come un laptop). Tuttavia, se il vostro come opzione di boot, configurandolo tramite Bootorder
laptop contiene documenti importanti dovreste comunque elencando i numeri nellordine in cui devono apparire:
usare gi un filesystem crittografato, quindi avere la efibootmgr --bootorder 0000,0004,0002,0003
possibilit di modificare le opzioni di boot non concede un Ora dovete tener premuto il tasto che il vostro firmware
vantaggio cos rilevante a un aggressore se gli manca la utilizza per richiamare il menu di boot da cui scegliere
passphrase del filesystem. lopzione Gummiboot, oppure attivare un trucchetto:
efibootmgr --bootnext 0004
Impostazioni UEFI Questo indica al firmware di rendere lopzione specificata
Laltro strumento utile nella configurazione del boot UEFI di default solamente per il boot successivo, ripristinando
efibootmgr. Lo avete gi visto come modo per indicare al lordine di boot per i boot successivi. Una volta
firmware di usare Gummiboot, pu essere comunque usato soddisfatti del funzionamento di Gummiboot potete
anche per modificare altri aspetti del processo di boot modificare lordine di boot per renderlo il predefinito.
iniziale. In UEFI le impostazioni sono registrate come Potreste anche voler ridurre il timeout di efibootmgr per
variabili nel firmware; efibootmgr un modo per risparmiare tempo. Alcune di queste opzioni sono
modificarle. Lanciatelo senza opzioni per vedere le impostabili altres dal menu UEFI del vostro computer,
impostazioni attuali: a seconda dellhardware che usate.

Shell UEFI
Potreste aver notato che la lista di opzioni chiamata bcfg inclusa nelle ultime specifiche Nella shell EFI -b fa s che un comando blocchi il
mostrate da efibootmgr ne include una per UEFI 2.0 ma non nelle versioni firmware proprio output dopo ogni paginata, analogamente
la Shell EFI. una shell basilare che gira nel precedenti. UEFI ancora piuttosto nuovo e un al comando less di Linux. La shell a basso livello,
firmware e vi permette di vedere e modificare aggiornamento firmware per la vostra scheda pertanto non consigliabile modificare le vostre
le impostazioni e lanciare applicazioni UEFI. madre pu darvi notevoli miglioramenti. Potete impostazioni a meno che non siate sicuri di voi
analogo alla shell di Grub. Il set di comandi elencare i comandi disponibili nel vostro sistema, stessi e non riusciate a fare quello di cui avete
esatto varia a seconda della versione firmware. con una breve descrizione, usando: bisogno con efibootmgr. Tuttavia, i comandi che
Per esempio c unalternativa utile a efibootmgr help -b mostrano info sul sistema sono sicuri da usare.

51
+ Dottor Linux

Macchine Virtuali:
la soluzione per i
test di funzionalit
Un computer dentro un altro computer? Non stregoneria ma solo la magia
delle macchine virtuali. Vediamo qual il miglior software per crearle e gestirle

Modalit del test


In primo luogo abbiamo utilizzato
una macchina dual-core con una
distro Arch Linux installata. Fatta
eccezione per VMware, che un
software proprietario e quindi
utilizzabile in versione gratuita per 30
giorni, abbiamo sfruttato solo
i pacchetti Arch ufficiali. Ogni
macchina stata dotata di 2 GB
di RAM con 128 MB di memoria
video. I sistemi operativi virtualizzati
sono stati diversi: Mint 17.1, Kubuntu
15.04 beta, pi diverse altre
piattaforme Windows. Per valutare
le prestazioni, ci siamo cimentati
nella compilazione del kernel di Mint,
eseguito il benchmark SunSpider
JavaScript e giocato con una variet
di titoli pi o meno impegnativi.
Per compiere prove di potenza
ancora pi incisive, abbiamo messo
a confronto i sistemi virtualizzati
su una macchina octa-core con 16
GB di RAM e 4 GB di Nvidia GTX.

L La virtualizzazione ha
a tecnologia per la
virtualizzazione ha cambiato il
panorama informatico.
Applicazioni che fino a una
cambiato radicalmente
decina di anni fa erano considerate il panorama informatico
fantascienza adesso sono alla portata di
tutti. Anche in campo gestionale, i architetture particolari come ARM, cos frattempo di mandare in tilt la nostra
miglioramenti apportati grazie alla da programmare senza bisogno di installazione principale. Una volta
La nostra virtualizzazione sono enormi. Basta migrare su hardware dedicato. Infine trovata la soluzione che fa per noi
selezione pensare ai Data Center che adesso veniamo al motivo per cui serve a chi sta possiamo semplicemente replicarla
Gnome Boxes possono gestire pi macchine con un cercando di sistemare il PC: con le sulla nostra macchina principale.
Virt-Manager
quantitativo limitato di hardware. macchine virtuali possiamo installare un Valutando queste motivazioni, abbiamo
VirtualBox
Guardando invece allambito desktop, le nuovo sistema operativo e provare un quindi deciso di prendere
VMware Player
V
 Mware
opportunit non mancano neppure per po di driver e di configurazioni fino a in considerazione cinque soluzioni
Workstation gli sviluppatori e gli utenti comuni. Per quando non troviamo la soluzione ai per la virtualizzazione. Vediamo quale
esempio, possibile virtualizzare nostri problemi, senza preoccuparci nel riuscir a conquistare il primo posto.

52
Installazione
Sono semplici da installare, oppure
vi aspettano sorprese poco gradite?

V
Mware e VirtualBox basano avviarsi. Sar comunque un
il loro funzionamento su messaggio dedicato ad avvertirvi
moduli specifici del kernel. di questa necessit. Sia VirtualBox
Il primo, per esempio, richiede un sia VMware Workstation sono
montaggio con relativa installazione abbastanza facili da gestire fino S, forse potrebbe essere considerata uneresia ma siamo
di un header e del compilatore jazz. a quando non ci si perde tra le varie riusciti a eseguire Internet Explorer 11 su Linux
Per gli utenti non systemd, inoltre, opzioni disponibili. WMware,
possibile utilizzare uno script init comunque, consente di mettere in di cui parleremo pi avanti. Boxes
per caricare i vari moduli. funzione la vostra macchina virtuale di gran lunga il pi facile da usare, Verdetto
Nel momento in cui stiamo scrivendo, senza perdere troppo tempo. Tuttavia, se non altro perch utilizza solo
un minimo di funzioni Qemu/libvirt. Gnome Boxes
il kernel 3.19 ha bisogno di una serie se volete sfruttare tutte le funzioni,
HHHHH
di patch per eseguire correttamente vi consigliamo di installare i vari add- WMware Player alla pari con Virt-Manager
VMware. Speriamo comunque che on. Le Guest Addition per VirtualBox VirtualBox per quanto riguarda la HHHHH
questo inconveniente venga presto sono per molto pi semplici da semplicit dinstallazione. VirtualBox
risolto. Per quanto riguarda implementare rispetto agli strumenti Virt-Manager, infine, seppure non sia HHHHH
VMware Player
VirtualBox, possiamo dire che la aggiuntivi di VMware. Questi ultimi, particolarmente complesso da usare, HHHHH
maggior parte delle distro dispone infatti, richiedono comunque la copia vi espone troppo al labirinto prodotto VMware
gi dei pacchetti utili allinstallazione. di diversi elementi dal CD, la modifica da Qemu che finisce per sopraffare Workstation
Se quindi usate un kernel non delle autorizzazione e lesecuzione i novizi. Anche la gestione dello HHHHH
modificato, non dovrete preoccuparvi di uno script. Una volta fatto, per, storage piuttosto contorta, Talvolta la
di niente. Virt-Manager ha invece sarete ricompensati con una gestione soprattutto se si vuole memorizzare soluzione
migliore la pi
bisogno che il servizio libvirt sia in grafica migliorata, nonch uno il disco virtuale in una posizione non semplice.
esecuzione sul sistema prima di svariato numero di opzioni extra predefinita.

Prestazioni
Creano macchine virtuali veloci o lente?

G
razie alle tecniche di pre- simili a quelle dei PC reali. Tuttavia, la migliorare le cose basta disattivare
virtualizzazione e alle estensioni realt quotidiana ben diversa e per alcune opzioni accessorie. Per inciso,
hardware, possibile spingere ogni configurazione provata abbiamo in questa prova, non abbiamo preso in
le macchine virtuali ben oltre le subto qualche rallentamento. considerazione le prestazioni 3D che
aspettative, raggiungendo velocit molto comunque facile abituarsi e per invece sono state trattate pi avanti.
Se siete abituati a usare il terminale
o altre applicazioni leggere, non vi
renderete conto della differenza tra
una VM e un computer tradizionale. Verdetto
Provando la compilazione del kernel,
Gnome Boxes
VirtualBox rimasto una spanna dietro HHHHH
gli altri. Anche mettendolo alle strette Virt-Manager
con il benchmark SunSpider Javascript, HHHHH
le cose non sono migliorate. VirtualBox
La Macchina Virtuale di Oracle, infatti,
HHHHH
VMware Player
ha fatto registrare un -20% rispetto agli HHHHH
altri concorrenti. Gli I/O e il traffico di VMware
rete, inoltre, si sono fatti attendere Workstation
durante tutta la prova. WMware, sotto HHHHH
questo profilo, sia in versione WMare
straccia la
Workstation sia Player, batte tutti. Il
concorrenza su
motivo semplice: utilizza il supporto tutti i fronti.
Questo quanto accaduto sulle nostre VM con il lancio di Windows 10 per i processori Intel pi recenti.

53
+ Dottor Linux
Funzioni
Cosa vi offrono in pi rispetto alle opzioni predefinite?

T
utti i programmi presi in considerazione ciascuno, come il supporto per Intel VT-x e AMD- ricordare come Gnome Boxes e Virt-Manager
si rivolgono a un diverso scenario V, nonch una gestione flessibile dellhardware siano solo front-end per Qemu (attraverso
di utilizzo. Ognuno, quindi, ha punti forti virtuale. In tutte e cinque le applicazioni non lastrazione di libvirt). Questultimo fornisce
e punti deboli. Naturalmente, ci sono alcune manca niente di tutto questo, ma alcune vanno un emulatore di CPU in grado di virtualizzare
caratteristiche standard che ci aspettiamo da oltre. Infine, sotto questo profilo, importante tramite KVM, ma comunque un mondo a s.

Gnome Boxes HHHHH


Quando viene richiamato dalla riga di comando, Qemu supporta
un gran numero di opzioni, molte delle quali non vengono
riportate in Gnome Boxes. Questultimo, infatti, punta a un
approccio pi intuitivo e semplice. Attraverso la sua interfaccia,
possibile configurare una Macchina Virtuale con tre click del
mouse. Boxes astrae le VM da quelle remote ed possibile
collegarsi a ciascuna attraverso VNC, SPICE o tramite i protocolli
Virt. Boxes non offre comunque un gran controllo sulle VM,
ma per contro fornisce il NAT voodoo, utile a far comunicare
il sistema virtualizzato con lesterno.

Virt-Manager HHHHH
Virt-Manager (Virtual Machine Manager) vi espone molto di pi
alle funzionalit di Qemu. Infatti, offre unampia lista di
compatibilit con diversi sistemi operativi x86. A parte questo,
Virt-Manager permette di configurare una VM complessa senza
particolari difficolt. In aggiunta alle varie interfacce di rete,
riesce a supportare un gran quantitativo di hardware. Oltre a
KVM VM, Virt-Manager pu sfruttare il supporto Qemu/libvirt per
le guest Xen e i container LXC. Inoltre, pu tenere sotto controllo
le prestazioni della macchina guest con grafici e schemi molto
dettagliati (quello riportato nella pagina precedente riferito a
Windows 10 stato prodotto proprio da Virt-Manager). Questo
software, infine, si avvale anche del recente supporto di Qemu
per USB 3.0.

Compatibilit e snapshot
Sono compatibili tra loro? Forniscono supporto per le istantanee? Verdetto
Gnome Boxes

T
alvolta si pu avere la necessit con qualsiasi altra VM. Il comando stato delle vostre VM. VMware Player, HHHHH
di spostare le VM tra gli qemu-img, inoltre, pu essere invece, permette di avere solo Virt-Manager
hypervisor. Tutti i software presi utilizzato per la conversione tra tutti unistantanea per macchina. Se siete HHHHH
in considerazione possono importare i tipi di formati. Una menzione impegnati in test di regressione, VirtualBox
HHHHH
macchine nel formato Open Virtual particolare la merita lestensione questa limitazione vi creer non VMware Player
Applicance (OVA) che alla fine solo qcow2 che permette la pochi problemi. VirtualBox e VMware HHHHH
un tarball contenente unimmagine memorizzazione di snapshot multipli Workstation forniscono poi lopzione VMware
VMDK (VMware). VirtualBox, come utilizzando un semplice trucco di per la clonazione delle VM che Workstation
detto, tra i programmi che riesce COW (Copy On Write). Boxes, Virt- consiste nello scrivere i dati sul clone
HHHHH
a esportare in questo formato, Manager, VirtualBox e VMware solo quando vengono modificati Un photo
finish tra
ma sfrutta comunque una propria Workstation hanno tutti il supporto rispetto al genitore. WMware Boxes, VB
estensione: Virtual Disk Image (VDI) per gli snapshot che consente di consente infine di montare e WM-W.
che peraltro in grado di funzionare salvare in modo semplice e veloce lo unimmagine VMDK su un host ospite.

54
Macchine Virtuali

VirtualBox HHHHH
Il client desktop di VirtualBox probabilmente lo strumento pi utilizzato.
Il programma pu contare su un layout pulito e funzionale che rende la
creazione di una VM un gioco da ragazzi. Tra le funzioni utili, trovate quella
per gestire il numero di core impegnati nella Macchina Virtuale, cos come
limpostazione che mette un limite alluso della CPU della piattaforma
host. VirtualBox dispone anche del supporto per la cattura video. Potete
quindi registrare dei tutorial su Windows da pubblicare in YouTube. Si pu
importare tutti i tipi di dischi virtuali. In pi, una volta installate le Guest
Addition, sarete in grado di gestire la connettivit USB 2.0.

VMware Player HHHHH


La versione gratuita di VMware ha fatto molta strada dal 2008
a oggi. Non si tratta pi di una semplice soluzione per divertirsi
di tanto in tanto. Il programma, infatti, oltre a sostenere un certo
numero di configurazioni di rete (NAT, bridged, host only, ecc.),
offre una buona serie di opzioni. Queste consentono di provare
una grande variet di sistemi. Nel nostro caso, ci siamo divertiti a
infettare una macchina Windows XP con un cliet DDoS, per poi
vedere quanto ci metteva a implodere. VMware Player supporta
anche i dispositivi USB 3.0, nonch una serie di strumenti utili
a creare grafici, appunti e directory condivise. La valutazione su
Player decade leggermente quando si parla di snapshot. Infatti,
consente di eseguirne solo uno.

VMware Workstation HHHHH


Esiste una versione non free di VMware Player (VMware Player
Pro), ma abbiamo deciso di non prenderla in considerazione
a favore della versione Workstation. Su questa piattaforma trovate
una vasta schiera di opzioni per lo sviluppo, compresa la possibilit
di gestire pi macchine virtuali in gruppo, in modo da utilizzarle
con la massima velocit. VMware Workstation supporta anche
le nuove istruzioni tipiche dei processori Intel. In pi, permette
di configurare macchine con un massimo di ben 16 CPU e 64 GB
di RAM. Il programma Workstation, tuttavia, fondamentalmente
orientato verso lintegrazione con il resto della suite VMware.
Ecco perch viene utilizzato soprattutto in ambito aziendale e non
in quello domestico.

Integrazione desktop
Quali modalit di visualizzazione offrono? Verdetto
Gnome Boxes

P
er alcune persone, le presi in considerazione Virtualbox che consentono di HHHHH
Macchine Virtuali e le permetteranno di utilizzare la rinchiudere la VM in una finestra Virt-Manager
rispettive interfacce modalit a schermo interno. ridimensionabile allinterno della HHHHH
hypervisor devono integrarsi Opzione, questa, che ci ha macchina host. Questo sistema, VirtualBox
HHHHH
perfettamente nel desktop host. comunque concesso di tornare alla funziona bene con Linux, ma se VMware Player
VirtualBox si serve di Qt4 che si vista classica con una combinazione tentiamo di virtualizzare Windows HHHHH
rivelato particolarmente irritante di tasti abbastanza intuitiva. le cose si complicano non poco. VMware
se utilizzato in un desktop basato Sempre in questa modalit, poi Con Windows 10 e 7, infatti, Workstation
su Qt di Arch Linux. Boxes, invece, possibile scegliere le varie i risultati sono stati tuttaltro che
HHHHH
si armonizza perfettamente con risoluzioni a cui impostare la entusiasmanti. Attenzione poi a non VirtualBox
secondo solo a
Gnome 3, cos come riescono a fare visualizzazione. Le due funzioni che dimenticare la combinazione di tasti VMware Player
Virt-Manager e i due VMware che colpiscono di pi, per, sono la per tornare a una visualizzazione e Workstation.
utilizzano GTK3. Tutti i programmi Unity di VMware e la Scalata di normale.

55
+ Dottor Linux
Accelerazione grafica
Come si comportano in fatto di rendering software?

O
gnuno dei programmi presi in VirtualBox o VMware. Dopo aver grafica virtuale, mentre VMware riesce
considerazione perfetto per installato le Guest Addition, allora ad arrivare a 2 GB. Da ricordare che
creare una Macchina Virtuale potrete sfruttare al meglio le specifiche il quantitativo di memoria in questione
senza nessuna pretesa dal punto di tridimensionali di ciascuna VM. non viene sottratto alla scheda grafica
vista grafico. Tuttavia, se avete bisogno VirtualBox consente di assegnare fino del sistema host. Ecco perch, di solito,
dellaccelerazione 3D dovrete scegliere a 256 MB di RAM video alla scheda non si riusciranno a vedere significativi
cambiamenti oltre i 256 MB. VirtualBox
fornisce anche laccelerazione 2D per
i guest Windows, cos da permettere
ai sistemi di Redmond di gestire
a dovere i vari parametri grafici Verdetto
disponibili. Se avete un sistema host
Boxes
piuttosto datato, vi consigliamo HHHHH
comunque di disattivarli, cos da non Virt-Manager
incorrere in noiosi rallentamenti. HHHHH
A questo proposito, seppure non sia VirtualBox
possibile far girare giochi AAA come
HHHHH
VMware Player
Battlefield 4 o LOmbra di Mordor, HHHHH
i titoli meno impegnativi come gli Indie VMware
offrono una discreta soddisfazione. Workstation
Volendo tirare le fila, ci siamo trovati HHHHH
meglio su VMware rispetto I Qemu non
hanno alcuna
a VirtualBox, ma forse stata una
possibilit in
Su una VM i titoli tripla A sono banditi, ma sempre possibile divertirsi questione dettata pi dalla questa prova.
discretamente con la maggior parte degli Indie in circolazione configurazione che da altro.

Licenze e sviluppo
Cosa c dietro questi programmi e come vengono gestiti dagli sviluppatori?

V
irtualBox pu essere utilizzato qualche euro per utilizzarlo. sviluppo si spostato su GitHub.
per uso personale e valutazione. Una licenza VMware Workstation Il progetto pu essere considerato
A seguito dellacquisizione costa la bellezza di 229,96 a opera di una sola persona, Fabrice
di Sun da parte di Oracle, la maggior (laggiornamento 137,97 ). Bellard, ma dando unocchiata
parte del codice di base, comprese Un prezzo senza dubbio salato, a questo video (www.youtube.com/
le Guest Addition, per stato ma che vale la pena di pagare watch?v=IujBYP7cw8E) si pu
rilasciato alla fine del 2010 sotto per avere a disposizione tutte vedere come negli anni il numero
licenza GPL v2. Tuttavia, a eccezione
di questa release generale Open
le potenzialit della suite VMware.
Il produttore, inoltre,
di sostenitori sia salito alle stelle. Verdetto
Source, trovate un pacchetto aggiorna frequentemente Boxes
proprietario Oracle che offre tutte le applicazioni HHHHH
il supporto per USB 2.0, RDP e, a parte il supporto per il Virt-Manager
e network booting PXE. 3D, lofferta Open Source HHHHH
VirtualBox
Tecnicamente, quindi, VirtualBox non seconda a nessuno.
HHHHH
soggetto a una doppia licenza. Gnome Boxes, Virt-Manager, VMware Player
In effetti, alcuni sostengono che Qemu e libvirt sono tutte HHHHH
Oracle stia trascurando la parte sotto licenza GPL o LGPL. VMware
Open Source, con aggiornamenti In ogni caso, si distinguono Workstation
HHHHH
molto distanziati nel tempo e per tuttora per ricevere
Le offerte di
niente incisivi. WMware Player aggiornamenti molto
VMware, in
concesso in licenza solo per uso frequenti. Qemu, in realt, non
non commerciale. Se quindi avete particolare, ha fatto passi Prendetevi sempre il tempo per leggere le varie attraggono.
intenzioni diverse, dovrete sborsare da gigante quando il suo condizioni di licenza di ciascun programma

56
Macchine Virtuali

Macchine Virtuali

Il verdetto
L
e funzioni di virtualizzazione di un VMware. Purtroppo non abbiamo avuto
programma non sono mai facili il tempo di sperimentare tutti gli
da giudicare. Se volete eseguire strumenti a riga di comando offerti dai
giochi in 3D, lasciate completamente vari programmi, tuttavia c una ricca
perdere Gnome Boxes e Virt-Manager. documentazione in proposito che pu Le bolle di Windows 10 rendono bene, ma per crearle
In questo caso, buttatevi su VirtualBox essere scoperta con una semplice meglio non sapere la fatica che una VM deve fare
e VMware. Tuttavia, ci siamo resi conto ricerca sul Web. Gli utenti pi esperti
come la virtualizzazione 3D non sia volgeranno sicuramente la loro mettere in pausa le VM, riconfigurarle,
assolutamente matura e quindi non attenzione su Qemu. Chi invece vuole spostarle e clonarle, il tutto senza
possiamo certo metterla a confronto una soluzione semplice e alla portata di particolari difficolt. Lunica cosa che
con le DirectX 11 eseguite in modalit tutti opter per Gnome Boxes. Tra tutti manca il supporto per laccelerazione
nativa dai sistemi host. Si potrebbe i software provati, per, quello che grafica, ma potrebbe essere
provare con Wine, usando alcune patch spicca di pi Virt-Manager. Questo implementata con un aggiornamento
sperimentali, ma secondo noi la fatica consente di sfruttare tutta la potenza futuro. Gnome Boxes e VMware Player
non vale la pena. Volendo guardare alle di Qemu senza pasticciare con comandi pareggiano al secondo posto, pi che
licenze, VMware Player gratuito ed da terminale insidiosi. In pi, permette di altro perch ci hanno stupito per la loro
possibile abilitare le funzioni della semplicit duso.
versione Pro acquistandola per ben 139
euro. VMware Workstation ancora pi
Virt-Manager permette VirtualBox e VMware
Workstation si
caro, ma in questo caso pu essere
una soluzione per gli utenti aziendali
di sfruttare a pieno attestano con un ex
aequo al quarto
che vogliono sfruttare al meglio la suite la potenza di Qemu e quinto posto.

1 Virt-Manager HHHHH 4 VirtualBox HHHHH


Web: http://virt-manager.org Licenza: GPL v3+ Versione: 1.2.0 Web: http://virtualbox.org Licenze: GPL v2, altre Versione: 4.3.28
Magari tutti i programmi fossero cos ben fatti. Una volta era lunica soluzione, adesso caduto nel dimenticatoio.

2 VMware Player HHHHH 5 VMware Workstation HHHHH


Web: http://bit.ly/VMwareDLs Licenza: Non commerciale Versione: 7.1.0 Web: http://bit.ly/VMwareWkstation Licenza: Commerciale Versione: 11.1
Veloce e flessibile. Peccato per la licenza. Potente e funzionale, peccato non sia gratuito.

3 Boxes HHHHH A voi la parola...


Web: https://wiki.gnome.org/Apps/Boxes Licenza: GPL v2 Versione: 3.17 Non siete daccordo con le nostre scelte? Avreste usato altri software?
Il modo pi semplice per installare e usare una VM. Inviate le vostre opinioni su questo confronto a: recensioni@linuxpro.it

Considerate anche...
In questo confronto potevamo includere C molto da imparare, ma sarete ripagati vostro obiettivo il porting di applicazioni
Parallels, ma abbiamo deciso di da una flessibilit davvero eccezionale. Windows, non dimenticate il versatile
escluderlo data la quantit gi fuorviante Spesso per provare software Linux non e potente Wine. Alcuni lo considerano
di software proprietario presente. Se siete ci sar nemmeno bisogno di utilizzare impuro, ma visto che la sua installazione
interessati a emulare architetture semplici, una VM in piena regola, basta un semplice non lontanamente paragonabile a quella
allora potete puntare su Bosh o DOSBox. ambiente chroot ben gestito. di un sistema operativo proprietario,
Vale anche la pena prendere in In alternativa, potrete utilizzare LXC forse la soluzione migliore in questo
considerazione lutilizzo diretto di Qemu. (Linux Containers) o Docker. Infine, se il frangente.

57
+ Dottor Linux

Costruirsi un
Chromebook
Il vecchio laptop funziona male? Non disperiamo, possiamo ancora dargli
tantissimi anni di vita grazie a Chromium OS!

L
a prima domanda che vi verr in mente spesso causano problemi. Diversi siti offrono versioni
perch dovrei voler installare Chrome OS, aggiornate di Chromium OS. improbabile che
anche su di un vecchio portatile, quando ci sono vogliate ricompilarlo dai sorgenti, quindi esistono
moltissime distribuzioni Linux perfettamente diverse versioni pronte per VirtualBox o per eseguirlo
funzionanti tra cui scegliere?. Bella domanda: la e installarlo tramite memorie USB. Noi abbiamo
risposta che non tutti vogliono una distribuzione preferito scegliere tra le versioni di http://
completa (e pesante) di Linux, o magari non possono arnoldthebat.co.uk per la loro frequenza di
usarla. Parte del successo dei Chromebook, e hanno aggiornamento. Unaltra versione molto popolare
avuto successo con i loro 5,7 milioni di dispositivi disponibile sul sito Web di Hexxeh allindirizzo
venduti nel 2014 e i 7,3 milioni previsti nel 2015 (fonte: http://chromeos.hexxeh.net. Non molto
Gartner), la leggerezza del loro sistema operativo, aggiornata, ma funziona.
che una versione ridotta di Gentoo. Se si vuole dare
a qualcuno un accesso facile e chiaro ai servizi di Un giro su Chromium OS
Google una scelta allettante. La buona notizia che Esistono molte possibilit per provare Chromium OS.
facile installare Chromium OS, che il nome ufficiale La pi semplice quella di scaricare unimmagine,
del progetto Open Source corrispondente a Google salvarla su un disco USB o una scheda SD e avviare
Chrome OS, che purtroppo disponibile soltanto per i il portatile o il PC da l. Esistono anche CD con versioni
PC Chromebook. Anche se pu sembrare diverso con live, ma avere la possibilit di scrivere sul device
il suo tema blu, Chromium OS offre le stesse permette di salvare anche le impostazioni e portarsele
funzionalit e servizi, oltre agli stessi vantaggi dietro. Non molto pubblicizzato ma esiste anche
gestendo tutte le informazioni salvate nel vostro cloud un comando che copia con semplicit le partizioni
Google. Basato su Gentoo, deriva da Linux e quindi dellOS sullhard disk interno. Questa operazione
offre tutti i vantaggi del suo kernel, ma tenete cancella tutti gli altri dati presenti ma con i prezzi
presente che nato soltanto nel 2009 quindi se state sempre pi esigui per un piccolo disco SSD non una
pensando di installarlo su hardware antecedente cattiva idea usare un disco dedicato. Noi abbiamo
potreste rimanere delusi. In ogni caso noi lo abbiamo provato un dual boot con Chromium e Linux Mint,
provato su di un portatile Lenovo X200 del 2008 e ma Chromium ha opposto resistenza e si rifiutato
tutto ha funzionato senza alcun problema. In linea di partire. Fateci sapere se avete pi fortuna,
generale tutto lhardware che segue gli standard Intel ci sembrava una cosa relativamente semplice, creare
dovrebbe funzionare senza problemi. Una cosa che le due partizioni per ROOT e STATE, fare dd dal disco
sappiamo che gli adattatori wireless non Intel USB su di esse e poi aggiornare Grub.

Tip Chiavi delle API Google


Se utilizzate un Questa parte del tutorial non vostro account di Google Drive, di aggiungere le variabili di ambiente
dispositivo USB strettamente necessaria e lunico modo. Dovrete prendere in Chromium. Con vi aggiungete
sarete in grado francamente fastidiosa da le chiavi da https://console. le seguenti tre righe alla fine del file
di avviarlo sulla implementare perch le chiavi sono developers.google.com. di configurazioni insieme alla nuove
maggior parte dei molto lunghe e se i vostri font vi Sotto API dovete scegliere chiavi.
portatili, netbook e fanno confondere i caratteri come la Credentials seguito da Add GOOGLE_API_KEY=
computer desktop. l (L) e la I (i) il tutto diventa ancora credential -> OAuth 2.0 client ID GOOGLE_DEFAULT_CLIENT_ID=
Quindi potete usare
pi difficile. Ma se volete che la app scegliete Other, e poi selezionate GOOGLE_DEFAULT_CLIENT_
Linux ovunque
andiate.
Files funzioni correttamente con il Create. Il secondo passo quello SECRET=

58
Installare e aggiornare Chromium OS

1 Scaricare una versione 2 Il primo avvio


Scaricate lultima versione speciale dal sito http://bit.ly/LXFthebat, Il file 7ZIP dovrebbe essere circa 3/400 MB, limmagine scompattata
qui potete trovare tutte le versioni per i vecchi driver, incluse le schede sar di circa 2,6 GB. Ora bisogna prendere questa immagine e fare dd
wireless Broadcom oltre alle versioni non testate per Realtek su un disco USB o una scheda SD sufficientemente grande. Potrete
e Atheros. Notate che alcune sono disponibili sia in versione 32 bit eseguire e usare Chromium OS da qui, ma ovviamente per motivi
che 64 bit quindi cercate di scaricare la versione pi adatta al vostro di velocit installarla su un SSD interno o un altro HDD lopzione
hardware per sfruttarlo al meglio. migliore: $ sudo dd if=<ImmagineChrome.img>of=7dev/sdbXbs=4096.

3 Avviare Chromium OS 4 Installare Chromium OS


Avviare il portatile con la penna USB inserita. Probabilmente dovrete Attenzione! Il prossimo comando canceller tutti i dati presenti nel
premere F12/Del o qualunque altro tasto per entrare nelle propriet disco interno, come detto prima, non abbiamo avuto molta fortuna
del BIOS e avviare da USB. Non sar necessario fare login con un col dual boot. Se vi viene chiesta una password utilizzate password,
account dato che si pu entrare come ospiti. Superato il wizard poi nella shell lanciate $/usr/sbin/chromeos--install -- dst //dev/sda
iniziale, premete Ctrl+ALT+T e si aprir la Shell di sviluppo di Chrome e avviate linstallazione. Una volta finito togliete la penna USB
chiamata crosh. Scrivendo shell si aprir la vera shell di Linux. e riavviate il PC.

5 Ottenere le API keys 6 Aggiungere le chiavi


Alcune parti del SO non potranno accedere ai servizi Google senza delle Le chiavi sono case sensitive, quindi inseritele facendo attenzione
chiavi firmate. Effettuate una sottoscrizione al gruppo di Google http:// a maiuscole e minuscole. Per farlo aprite Crosh, $ shell, $ sudo su, $
bit.ly/LXFChromium, accedete a https://console.developers.google. mount -o remount,rw/, $ cd/etc, $ vi chrome_dev.conf in vi inserite le
com e scegliete Create Project. Abilitate il drive API/SDK, Google Maps chiavi come spiegato nel box. Premete Esc wq!, fate logout e rifate login,
Geolocation API e Google Now per Chrome API. ora Files di Chromium dovrebbe funzionare correttamente.

59
+ Dottor Linux

Fuggire da
Windows
Avete fatto ripartire il PC grazie a Rescatux?
il momento ideale per migrare a Linux:
vi renderete conto di quanta potenza e
libert avrete a disposizione!

N
on ne potete pi di primo luogo, eseguite un backup boot. Sfateremo determinati falsi miti
Windows e siete in preda completo del disco fisso cos com che i fan di Microsoft utilizzano per
allo sconforto? Quale attualmente. In questo modo, se spaventare chi si avvicina a Linux per la
occasione migliore di qualcosa dovesse andare storto, prima volta. Vi guideremo allinterno di
questa per passare a Linux... potrete sempre tornare sui vostri passi. Cinnamon, il desktop grafico di Mint. Vi
La soluzione pi semplice si chiama Di seguito vi spiegheremo come mostreremo come installare le
Mint, una distribuzione user applicazioni di cui avete
friendly, ricca di tutte le
funzioni necessarie per una La via pi semplice per bisogno senza incappare in
particolari difficolt.
migrazione senza pensieri.
Linterfaccia ben organizzata
passare a Linux si chiama Mint, Scoprirete come sia molto
facile trovare svariate
e non farete alcuna fatica a
sentirvi fin da subito a vostro
una distro perfetta per i neofiti alternative Open Source ai
programmi che utilizzavate
agio. Troverete la versione pi recente a montare Mint a fianco di Windows 10. in precedenza. Infine vi presenteremo
32 bit di Linux Mint nel DVD allegato alla Avere a disposizione il sistema Wine, un software utile a far funzionare
rivista. La maggior parte dei passaggi operativo Microsoft durante il in Linux diverse applicazioni pensate
che citiamo in questo articolo possono passaggio render le cose ancora pi per Windows. Tutto quello che serve per
essere adattati anche a Ubuntu peraltro. facili. Affronteremo poi alcuni tra i passare al Pinguino contenuto nelle
Il procedimento molto semplice. In problemi pi comuni causati dal dual prossime nove pagine.

60
Iniziate con il backup
Prima di installare Linux, indispensabile mettere al sicuro i propri dati

S
e si passa a un nuovo sistema operativo, lettore. Entrate nel BIOS premendo F11 o F12 o Canc.
non c niente di peggio che trovarsi di fronte
a problemi che richiedono il ripristino alla
Nel menu dedicato al boot di sistema, impostate il lettore
CD come prima scelta davvio. Riavviate di nuovo
Tip
vecchia condizione. Il tutto avendo perso i propri dati. e lasciate che Redo Backup venga lanciato. Se questo
Per evitare questa spiacevole eventualit, si possono non avviene, significa che state utilizzando un PC con
Disco Live
Una delle propriet
percorrere due strade: creare unimmagine del disco UEFI anzich BIOS. Per risolvere, continuate a leggere pi interessanti che
fisso, oppure salvare i propri file. le pagine che seguono. Se dopo averle provate tutte molte distro Linux
In giro per la Rete si trovano numerosi software adatti non riuscite a far funzionare Redo Backup, provate hanno consiste
allo scopo. Tuttavia, per loccasione abbiamo deciso a usare lo strumento dedicato ai salvataggi di Windows. nel poterle
utilizzare
di utilizzare Redo Backup che funziona su Linux senza alcuna
e Windows. Collegatevi a www.redobackup.org/ Backup con Redo installazione
download.php, quindi seguite le istruzioni per scaricare Quando compare la schermata principale di Redo, fate su hard disk.
il CD live in formato ISO. La masterizzazione su disco click sul pulsante Backup. Selezionate lunit in cui La funzione si
chiama Disco Live
davvero semplice. Inserite un supporto vuoto nel Windows installato (in genere si tratta della prima),
ed perfetta
lettore, quindi individuate lISO salvata nellhard disk quindi fate click su Next. Lasciate invariata la scelta se volete provare
e il gioco fatto. Se invece preferite creare una chiave delle partizioni da salvare. Di solito vengono comprese una distribuzione
USB avviabile, utilizzate un supporto formattato tutte. Premete di nuovo Next per andare al passo senza impegno.
in FAT32, quindi scaricate e installate lultima versione successivo. A questo punto dovrete definire quale unit
di Unetbootin da http://sourceforge.net/projects/ utilizzare per larchiviazione. Potete optare per un disco
unetbootin. Selezionate lopzione Diskimage, quindi di rete, oppure per ununit esterna connessa al PC.
fate click su ... per selezionare il file ISO. Scegliete Adesso vi verr chiesto di creare una cartella allinterno
la periferica USB e premete OK. Prima di procedere, dello spazio di salvataggio. Premete Save Here e poi
si dovrebbe creare un disco di ripristino di Windows Next. Rinominate il backup con un identificativo che
o, in alternativa, un supporto flash per linstallazione consenta di comprendere al volo cosa contiene, quindi
del sistema operativo. Questo salvagente si rivela armatevi di pazienza fino a quando la procedura non
indispensabile nel caso in cui si verifichino problemi con termina. Una volta fatto, siete pronti per installare Mint.
il dual boot di un disco che monta contemporaneamente Qualsiasi cosa succeda, potrete sempre ripristinare
Windows e Linux. In Windows 10, scrivete Ripristino i vostri dati senza alcuna difficolt. Basta avviare
nella barra di ricerca, quindi fate click su Crea ununit di nuovo Redo e premere il pulsante Restore.
di ripristino. Dopo aver compiuto questi passaggi, Il tutorial da tre passaggi qui sotto illustra nel dettaglio
riavviate il PC con il CD di Redo Backup inserito nel la procedura da seguire per il ripristino.

Tornate indietro e ricominciate da capo

1 Avvio e backup 2 Ripristinate il PC 3 Boot e riavvio


Avviate il PC dal CD Live di Redo Backup o da Fate click su Next, quindi selezionate Una volta completata la procedura, fate
una chiave USB che contiene limmagine del lunit che contiene linstallazione click su OK e poi su Exit. Premete q
programma. Nella prima schermata, fate click di Windows. A questo punto, lintero il piccolo pulsante presente nellangolo
su Restore. Nella seconda necessario contenuto verr sovrascritto. Prima di inferiore destro e selezionate quindi
selezionare la partizione in cui contenuto avviare la procedura, fate molta attenzione. Reboot. Rimuovete il disco di Redo
il salvataggio. Adesso premete Select Backup Come per il processo di salvataggio, anche Backup dal lettore. A questo punto, il PC
Image, quindi passate alla cartella dov questa operazione pu richiedere tempo si riavvia e lancer Windows cos come
archiviato il file. Selezionate Open. a seconda delle situazioni. lo avete lasciato.

61
+ Dottor Linux
Installare Linux Mint
I preparativi sono finiti, adesso il momento di passare a Mint

C
on il backup pronto alluso, potete proseguire problema, la maggior parte dei nuovi sistemi utilizza un
con il secondo passaggio: installare Linux Mint. particolare modulo di compatibilit (CSM). Cos
La procedura che andremo a illustrare facendo, quando sono presenti periferiche obsolete,
presuppone che si voglia montare la distro di fianco viene emulato il BIOS. Unaltra funzione a cui bisogna
a uninstallazione preesistente di Windows. fare attenzione nei PC con UEFI Secure Boot. Si
senza dubbio la miglior soluzione per evitare brutte tratta di uno speciale sistema per proteggere il
sorprese, soprattutto se la prima volta che vi computer da malware e affini. Di sicuro sar attivo per
addentrate nel mondo Linux.Troverete la versione pi impostazione predefinita. Tuttavia, per installare Linux,
recente di Mint nel DVD allegato alla rivista (nel deve essere disabilitato, pena il mancato
momento in cui scriviamo la 18.1). Se invece preferite funzionamento del Pinguino. Per i dettagli su come
provare Ubuntu, collegatevi a www.ubuntu-it.org/ fare, date unocchiata al box in fondo a questa pagina.
download e fate click su Scaricalo subito. Scegliete Una volta disattivato Secure Boot, in UEFI spostatevi
Ubuntu Desktop e procuratevi la versione corretta in nella sezione relativa al boot. Impostate come prima
scelta il lettore DVD o la porta USB in cui presente la

La procedura di cui parliamo chiavetta con limmagine di Mint. Non preoccupatevi se


notate due voci: succede quando abilitato CSM con
presuppone linstallazione lopzione No-UEFI che consente di avviare il sistema
tramite lemulazione di un BIOS.
di Mint a fianco di Windows
Partizionare il disco fisso
base al vostro processore (64 o 32 bit). Le release Quando si avvia il desktop di Linux Mint in versione
disponibili al momento sono la 14.04 LTS e 16.10. Anche Live (quindi non installato sul disco), premete licona
in questo caso, come gi visto per Redo Backup, Install Linux Mint presente sulla scrivania. Selezionate
necessario masterizzare limmagine ISO in un DVD. litaliano, quindi fate click su Continua. Attendete che il
Dovrete poi avviare il PC dal supporto per provare la programma dinstallazione esegua la scansione dei
Tip distro in versione Live o procedere allinstallazione. In dischi. A questo punto, dovrebbe identificare la presenza
questa fase, per importante fare un po di chiarezza di Windows 10. Tuttavia, se non dovesse riuscire
Installazione sul processo di avvio. Quando il PC si accende, entra in nellintento, la cosa pi semplice da fare seguire la
completa gioco un particolare software. Nei computer pi vecchi si guida passo a passo nella pagina seguente. Se invece
Mint e Ubuntu
tratta del BIOS (Basic Input Output System), in quelli pi linstaller rileva il sistema Microsoft, spuntate il selettore
funzionano senza
problemi a fianco recenti parliamo invece di UEFI (Unified Extensible Installa Linux Mint insieme a Windows 10. Il prossimo
di Windows. Niente Firmware Interface). In termini pratici, questultimo pi passaggio consiste nel procurare spazio sufficiente alla
per impedisce avanzato e offre uninterfaccia grafica molto pi intuitiva distro Linux per funzionare. Il programma dinstallazione
di spazzare via il
e semplice da sfruttare. Purtroppo, per, UEFI non fornisce una prima stima secondo calcoli automatici.
sistema Microsoft.
compatibile con hardware datato. Per risolvere questo Tuttavia potete gestire questa opzione come meglio

Correggete i problemi di avvio con UEFI


Per prima cosa, accendete il PC e premete schede madri come quelle di ASRock,
F2 o Canc per accedere a UEFI (il tasto selezionate lopzione appropriata (per
corretto dipende dal modello). Cercate esempio Do not launch), cos da garantire
limpostazione FastBoot sotto il menu la massima compatibilit. Non tutti i PC,
di avvio, quindi assicuratevi che sia in particolare i modelli off-the-shell,
disabilitata. Se avete problemi con vi permetteranno laccesso a queste
il lancio di Redo Backup, controllate funzioni. In tal caso, contattate
che Secure Boot non sia attivo. Nel caso, il produttore e chiedete delucidazioni
gestite anche le impostazioni di CSM in merito. Prima, per, date unocchiata
che possono essere nascoste in vari menu, in Rete con le seguenti query di ricerca:
tra cui PXE ( pre-boot environment ), GOB modello PC con CSM, UEFI e Linux Mint.
( graphics ), Storage (o SATA ), USB e PS2 Probabilmente potreste incappare in una
(se applicabili). Cos facendo, potrete soluzione gi sperimentata da qualche Per far funzionare Redo Backup,
attivare il componente in modo selettivo altro utente che si trovato nella vostra probabilmente dovrete modificare
e in base a dispositivi specifici. In alcune stessa situazione. le impostazioni CSM del computer

62
Fuggire da Windows

credete. Se avete due o pi dischi, potete definire su caso, avendo scelto litaliano, il programma dovrebbe
quale supporto montare Mint. Basta premere Seleziona provvedere da solo a definire il parametro. Se cos non
unit. Supponendo che la distro venga installata nello fosse, gestite manualmente la selezione. Scegliete un
stesso hard disk di Windows 10, diamo a Mint almeno 8 nome utente e una password per le funzioni di root.
GB di spazio. Aumentiamo il quantitativo nel caso Potete optare per laccesso libero, ma solo se il vostro
consideriate la distribuzione come sistema principale. PC non viene condiviso con nessun altro. Infine, definite
Ricordate che si pu sempre ripartizionare lunit in i criteri per la crittografia o meno della directory home.
seguito o rimuovere Windows. Una volta impostato il Se volete proteggere i vostri dati da occhi indiscreti,
drive, fate click su Installa. Verr chiesto di confermare vi consigliamo caldamente di abilitarla. Adesso non
le modifiche. Premete Continua per dare il via vi rimane che incrociare le braccia e aspettare.
alloperazione. Successivamente, linstaller prover a Linstallazione pu durare dai 10 ai 20 minuti.
definire la vostra posizione per determinare il fuso Tutto dipende dalla potenza del vostro PC.
orario. Se non riuscisse a farlo in modo automatico, Al termine della procedura, riavviate il computer,
indicate Roma. La procedura continua con rimuovete il disco dinstallazione e vi troverete faccia
limpostazione del layout di tastiera. Anche in questo a faccia con Linux Mint.

Configurate manualmente il dual boot

1 Lanciate GParted 2 Fate spazio a Linux 3 Iniziate il partizionamento


Avviate il DVD di Linux Mint. Quando compare Selezionate lindicatore a destra e trascinatelo Dopo aver scelto la lingua, nella finestra Tipo
il desktop, fate click sul pulsante presente sulla sinistra. In questo modo, avrete liberato dinstallazione, spuntate Altro e premete
nellangolo inferiore sinistro. Nella casella spazio sufficiente per la vostra installazione Avanti. Selezionate lo spazio libero, quindi fate
di ricerca, scrivete Gparted. Selezionate di Mint. Lasciate almeno 10 GB per Windows. click sul pulsante + per impostare la prima
la voce omonima, quindi verificate che lunit Una volta fatto, premete Resize/Move partizione. Regolate la dimensione su 4096
di Windows sia selezionata (/dev/sda2). seguito dal pulsante Apply all operations MB e lasciate la voce Logica selezionata.
Si dovrebbero vedere solo due partizioni, la pi e poi Apply. Attendente ora che il Spuntate Fine di questo spazio.
grande appartenente al sistema Microsoft. partizionamento sia completo, quindi Nel selettore Usare come, scegliete Area
Fate click su questa e poi su Resize/Move. scegliete Close. Adesso installate Mint. di swap e confermate con OK.

4 Partizionamento Linux 5 Partizione per home 6 Partizione di boot


Selezionate lo spazio libero e fate di nuovo Selezionate lo spazio libero restante e fate Se volete impostare di nuovo le partizioni,
click su +. Questa volta impostate la click su +. Non modificate niente, tranne selezionate quelle esistenti, quindi premete il
dimensione della vostra partizione a 12000 il punto di montaggio che deve essere pulsante - per rimuoverle. Tornate alla fase 3
(12 GB), quindi lasciate spuntato Logica /home. In questo modo, predisporrete una e ricominciate da capo secondo un nuovo
e Inizio di questo spazio. Nel selettore partizione per tutti i dati personali, tra cui schema. Prima di proseguire e premere su
Usare come, scegliete File system ext4 con immagini, documenti e programmi. Nel nostro Installa, per, assicuratevi sempre che sotto
journaling. In Punto di montaggio, invece, esempio le dimensioni sono piuttosto ridotte. il selettore Device per linstallazione del
selezionate / per rendere la partizione In realt, dovrete dargli maggiore spazio, cos boot loader sia impostato il proprio disco
principale. Fate click su OK. da archiviare quanti pi dati possibile. identificato con /dev/sda.

63
+ Dottor Linux
Configurare il dual boot
Scoprite come passare da Linux a Windows con Grub

N
el momento in cui si installa Mint, il bootloader ripristino di Windows 10. Scegliete di ripristinare il PC con
presente allavvio del disco rigido cambia. Viene Risoluzione dei problemi D Avanzate D Ripristina
quindi utilizzato GNU GRAnd Unified Bootloader allavvio. In questo modo, il bootloader originale di Windows si
(Grub). In parole povere, Grub esegue la scansione del sovrapporr a Grub. Adesso avrete per il problema opposto:
disco fisso in cerca di sistemi operativi. Una volta non riuscirete ad accedere a Mint. Avviate il PC con il CD
fatto, riporta quelli presenti in un menu di avvio che dinstallazione della distro Linux, quindi premete Ctrl+Alt+T
consente di passare dalluno allaltro con la semplice per aprire il Terminale. Scrivete i seguenti comandi:
pressione di un pulsante. Nella maggior parte dei casi, sudo add-apt-repository ppa:yannubuntu/boot-repair
non dovrete fare alcunch. Una volta installato Mint, sudo apt-get update
comparir il menu di Grub e potrete scegliere sudo apt-get install -y boot-repair && boot-repair
se avviare la distro Linux o Windows. Nel caso in cui Quando viene lanciato Boot Repair, scegliete la riparazione
non si effettui alcuna selezione entro cinque secondi, consigliata, quindi seguite le istruzioni. Il processo prevede
Mint verr caricato in automatico. In questo caso, il copia e incolla di alcuni comandi. Utilizzate Alt+Ctrl+C
lunica opzione a cui si potrebbe mettere mano la per eseguire la copia, quindi fate click nella shell per incollare.
scelta del sistema operativo predefinito. Infatti, al posto Premete il tasto Tab per passare da unopzione allaltra, quindi
di Mint, si pu impostare Windows come piattaforma Invio per selezionare e procedere. Una volta fatto, riavviate
principale. In alternativa, niente vi impedisce di estendere il PC. A questo punto, tutto dovrebbe essere risolto. Grub
lintervallo di tempo per optare tra due o pi piattaforme. mostrer il menu in cui si pu accedere a Windows
Anzich 5 secondi, 10 o 15. possibile apportare queste e Mint. Talvolta possibile che la voce inerente il sistema
modifiche da terminale, ma utilizzando uno strumenti operativo Microsoft non sia perfettamente in linea con le
grafico sar tutto pi semplice (date unocchiata al box aspettative. Per esempio, si potrebbe avere qualcosa come
in fondo a questa pagina). Windows 10 bootloader. Comunque, utilizzando Grub
Customizer, possibile rinominarla in modo corretto.
Risolvere i problemi Se invece non avete risolto, avviate di nuovo il PC ma stavolta
Purtroppo Grub non sempre rose e fiori. Se il programma premendo F11. Dovreste vedere almeno due opzioni: una
dinstallazione di Mint non rileva Windows e avete partizionato riferita a Windows e laltra a Linux. Entrando in UEFI, sar
di nuovo il disco, possibile che il menu di avvio non compaia. possibile scegliere quale delle due piattaforme lanciare per
Niente panico. Windows ancora al suo posto. Dovrete solo impostazione predefinita. Date unocchiata alla sezione Hard
eseguire alcuni passaggi aggiuntivi per far funzionare tutto Drive Priorities. Se non riuscite a uscire da questa situazione,
a dovere. In primo luogo, eseguite il boot dal supporto di utilizzate Redo Backup per ripristinare Windows.

Personalizzate il menu

1Installate Grub 2 Modifiche predefinite 3 Cambiate il look


Customizer Passate alla scheda Impostazioni generali. Per personalizzare ulteriormente Grub,
Aprite il Terminale, quindi inserite i comandi: Da qui modificare il sistema operativo potete mettere mano alla grafica. Entrate
sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/ principale. Basta usare il menu a discesa nella sezione Impostazioni dellaspetto.
grub-customizer Predefinito sotto Voce predefinita. Agite Agite sulla risoluzione del menu,
sudo apt-get update && sudo apt-get install grub- anche sul tempo che deve intercorrere prima aggiungete eventuali immagini (solo in
customizer che la scelta di default venga resa operativa. formato PNG), gestite i colori, i font e
Una volta fatto, lanciate Grub Customizer Per disattivare la funzione, deselezionate Voce molto altro ancora. Il tutto in modo
facendo click su Menu e poi su Grub. predefinita di avvio dopo. semplice e veloce.

64
Fuggire da Windows

Domande e risposte
Ancora preoccupati per il passaggio? Facciamo ulteriore chiarezza

G
razie a Mint, adesso siete pronti a muovere i primi
passi nelluniverso Linux. Prima di andare oltre,
per, importante sfatare alcuni falsi miti
che potrebbero indurvi a tornare suoi vostri passi.
Lo scopo di queste domande a cui forniamo una risposta
convincervi di aver fatto la scelta giusta.

D Linux solo per gli esperti. I neofiti sono malvisti?


Sciocchezze! Da un pezzo a questa parte, Linux
diventato alla portata di tutti. Mint, nello specifico, facile,
intuitivo e permette di prendere confidenza con i principali
strumenti senza alcuno sforzo. In pi, viene utilizzato
quotidianamente per scopi professionali e privati.

D vero che Linux fa affidamento sulla sola riga


di comando?
La maggior parte delle distro Linux offre un desktop familiare. D Con Linux possibile giocare?
Certamente! Troverete oltre 1.900 titoli disponibili tramite
Linux
perfetto
per i giochi.
Addirittura, spesso si possono modificare gli ambienti grafici il solo Software Manager. Selezionate la scheda Giochi nella Steam on
per scegliere quello pi adatto alle proprie esigenze. Il sistema schermata principale e divertitevi a scegliere quelli che pi vi Linux
operativo, comunque, rimane accessibile anche dalla riga di incuriosiscono. Date poi unocchiata allemulatore DOSBox e GoG.com
comando attraverso il Terminale. Questultimo non poi tanto che pu essere utilizzato per il porting di giochi anni 90. Non permettono
diverso dal Prompt dei comandi di Windows. Prendetevi fatevi mancare una visita su Good Old Games (www.gog. di accedere
a migliaia
un po di tempo per imparare i principali rudimenti di questo com) che fornisce un elenco di ben 1.300 classici senza DRM,
di titoli, tra cui
strumento. Rimarrete stupiti dalle potenzialit che possiede. resi poi compatibili con Linux. Se ancora non dovesse bastare,
molti tripla A
Tuttavia, niente impedisce di usare Linux anche senza anche Steam (http://store.steampowered.com)
conoscere specifiche istruzioni. sbarcato sul Pinguino. Sono disponibili 1.500 giochi, molti
dei quali tripla A. In realt, sebbene la credenza comune

D I programmi che lavorano in Linux sono peggiori


rispetto a quelli che funzionano in Windows?
Assolutamente no. C una quantit smisurata di sviluppatori
dica il contrario, Linux una piattaforma molto pi adatta
al gioco rispetto a Windows. Impiega meno risorse
e permette agli sviluppatori di fornire supporto nativo
che lavorano solo per produrre software Linux. Molti creano per i motori di gioco pi in voga come CryEngine.
prodotti di assoluto rilievo, capaci di rivaleggiare e talvolta
superare le controparti per Windows a pagamento. Basta fare
un giro in Rete per rendersi conto di quanto il Software Libero
sia diventato una partner importante per chi lavora e chi si
D Linux pu non essere compatibile con il mio hardware?
Nella maggior parte dei casi, non avrete alcuna difficolt
a far riconoscere il vostro hardware a Mint. Ci sono parecchi
diverte. Se per siete legati a qualche specifico software per produttori che forniscono driver dedicati per moduli Wi-Fi,
Windows, niente vieta di usare Wine per importarlo in Linux. scanner e stampanti. Grazie a CUPS, installazione e gestione
un vero gioco da ragazzi e siamo sicuri che vi piacer. delle periferiche di stampa sono diventati processi indolori.
Un settore dove c stato un grande salto di qualit negli ultimi
anni il supporto per le schede video. Durante il processo
dinstallazione, Mint monta una serie di driver generici che
potete poi sostituire con quelli proprietari. Basta fare click
su Menu D Amministrazione D Gestione driver, quindi
passare dal componente Open Source a quello ufficiale.
In alternativa, visitate il sito Web del produttore.

D Essendo gratuito, Linux non fornisce alcun supporto?


Date unocchiata su www.linuxmint.com/links.php
e vi renderete conto di quanta documentazione ci sia per
Linux Mint. Il supporto offerto dalla comunit, oltre a essere
del tutto gratuito, preciso, funzionale e soprattutto chiaro.
In Linux Mint, la configurazione di una stampante Se poi andate oltre e visitate i vari forum non ufficiali, troverete
davvero un gioco da ragazzi una quantit di materiale impressionante.

65
+ Dottor Linux
I primi passi in Linux
Scoprite tutte le basi per utilizzare al meglio il Pinguino

A
l primo avvio di Mint, vi renderete conto In pi, sempre da qui, riavviate, ibernate o spegnete il PC.
di come lapproccio e lambiente grafico Aggiungete i vostri collegamenti trascinando le icone
non siano poi cos tanto diversi da Windows. allinterno della lista. La barra inferiore pu contenere
Il desktop si chiama Cinnamon ed strutturato anchessa dei richiami ai software usati pi di frequente.
in modo simile a quello del sistema Microsoft. Ci sono Da questo punto di vista, simile alla controparte in
lequivalente del menu Start, la barra delle Windows. In realt, la barra di Mint molto pi configurabile
applicazioni, la funzione per le notifiche e le icone. di quella del sistema Microsoft. Infatti, facendo click
Facendo click sullequivalente del pulsante Start, si apre un nellangolo inferiore destro, si accede a molteplici funzioni
menu con i richiami alle principali applicazioni installate. che permettono di personalizzarla in modo formidabile.
Il tutto raggruppato in comode categorie. Per trovare
immediatamente quello che cercate, basta scrivere le prime Accedere alle unit
lettere di unapplicazione nella barra dedicata alla ricerca. Mint legge una gran quantit di filesystem. I vostri NTFS
Sul lato sinistro del menu ci sono alcune scorciatoie. o FAT32 creati per Windows saranno perfettamente visibili dal
Richiamano ai programmi chiave come Firefox, Sofware sistema Linux. Per accedere a queste unit, entrate nel File
Manager, Impostazioni di sistema, Terminale e File Manager. Manager. Il suo nome Nemo ed accessibile tramite licona
sul desktop o mediante il menu delle applicazioni (un richiamo
presente anche nella barra inferiore). Il layout molto simile
a Esplora Risorse di Windows 10. I file vengono visualizzati nel
riquadro a destra, mentre a sinistra sono presenti le posizioni
chiave e i diagrammi ad albero che illustrano la struttura delle
directory. Potete contrassegnare alcune cartelle come preferite
(selezionate quella che volete, quindi scegliete Segnalibri D
Aggiungi ai preferiti). Nemo supporta lutilizzo delle schede
che funzionano in modo simile a quelle del browser. Premete
Ctrl+T per aggiungerne pi di una, cos da rendere pi facile il
passaggio da ununit allaltra. Sempre in Nemo disponibile
unicona per laccesso alle risorse di rete. Potrete trovare
i collegamenti agli altri computer connessi. La maggior parte
dellhardware, a questo punto, dovrebbe essere stato rilevato
automaticamente. Fate click sul pulsante dei menu nella barra
delle applicazioni e scegliete Impostazioni di sistema. Date
Il File Manager Nemo funziona allo stesso modo di Esplora Risorse unocchiata alle varie voci sotto la sezione Hardware. Adesso
di Windows. Permette di navigare tra le directory del sistema che avete preso un po di confidenza con linterfaccia,

Condividete i dati con Windows


Se prevedete di continuare a usare Windows potrebbero venire eliminati inaspettatamente.
insieme a Mint, vale la pena di impostare una In Windows aprite il Prompt dei comandi ed
condivisione dedicata. In questo modo, potrete eseguitelo come amministratore, quindi inserite
accedere in modo pi semplice ai dati archiviati il comando powercfg/hibernate off, premendo
nei rispettivi sistemi. Utilizzate Gparted Invio. Adesso tornate in Mint e disabilitate
dallinstaller di Mint, quindi create una partizione la sospensione entrando in Impostazioni
NTFS. Avviate Windows e passate alla cartella di sistema D Risparmio energia. Selezionate
Utenti. Fate click su ciascuna directory di dati Mai sotto il secondo menu a discesa. Aprite
(Documenti, Immagini, ecc.), quindi selezionate lutilit Disco. Selezionate lunit che contiene
Propriet D Percorso. Puntate quindi alla la partizione dati a sinistra e fate click su quella
cartella equivalente sulla nuova partizione dati di destra. Prendete nota di dove viene montata Condividete i dati tra Windows e Linux
appena creata, spostando i file quando richiesto. (di solito /media/ <nomeutente>/ utilizzando Ubuntu Tweak
A tal proposito, dovreste anche disattivare <nomepartizione>). Infine andate su www.
libernazione sia in Windows sia in Linux. Infatti, ubuntu-tweak.com e installate Ubuntu Tweak per puntare manualmente alle directory dati
i dati memorizzati nella partizione condivisa, nel (funziona anche su Mint). Entrate nella sezione memorizzate nella partizione creata allinizio
momento in cui uno dei due sistemi si riattiva, Amministrazione e selezionate Cartella utente della procedura.

66
Fuggire da Windows

riprendiamo per un momento il concetto di filesystem.


Venendo da Windows, conoscerete sicuramente NTFS
e FAT32. Linux, per, ne utilizza un altro del tutto diverso: Ext4.
Quando si avvia il sistema Microsoft, infatti, noterete che
le partizioni Linux non sono visibili. Al contrario di Mint che
riconosce NTFS e FAT32, Windows non legge Ext4. In Linux,
quindi, aprite il File Manager Nemo ed entrate nella cartella
home (se avete seguito il tutorial nella pagina precedente,
la directory sar su una partizione a s stante). Esattamente
come una cartella utente di Windows, essa contiene tutti i dati
personali, ma anche i programmi e le impostazioni personali.
Fate click su File system, cos da vedere tutte le directory
sfruttate da Mint per funzionare a dovere. La maggior parte
pu essere ignorata. Le uniche due che vale la pena Prendete
di consultare sono /media e /mnt. Qui trovate i collegamenti confidenza con i principali comandi, vi renderete conto delle il controllo
a tutti i dischi esterni e alle cartelle di rete. La differenza tra potenzialit che questo strumento nasconde. Familiarizzate del desktop
le due directory consiste nel fatto che il contenuto di /media con le istruzioni di base attraverso il pratico elenco che Cinnamon con
personalizzato in base allutente che accede al sistema. riportiamo di seguito: Impostazioni
dir elenca il contenuto della directory selezionata. di sistema
Gli strumenti chiave cd serve per cambiare una directory; usate cd .. per passare
Le utility che andremo a descrivere consentono di ottimizzare di livello; cd nomecartella per passare a una sottocartella
Mint senza utilizzare il Terminale. Fate click su Impostazioni allinterno della directory corrente o cd /home/<nomeutente>/
di sistema, cos da accedere alla controparte del Pannello Scaricati per saltare in una cartella specifica. Ricordate che
di Controllo di Windows. Troverete parecchi strumenti utili
alla configurazione. La sezione Aspetto contiene le opzioni
i nomi delle directory sono case sensitive. Per tornare alla
vostra home, scrivete cd in qualsiasi momento.
Tip
che si possono modificare per personalizzare il layout grafico cp copia un file. Tra gli altri comandi per la gestione dei I nomi
di Cinnamon. In Preferenze, invece, metterete mano alle documenti, trovate mv (sposta), mkdir (crea una cartella) delle Unit
funzioni che vanno a gestire i comportamenti del desktop. e rm (cancella un file). Molti utenti,
Se per esempio selezionate la voce Finestre, sarete in grado sudo permette di eseguire un programma o un comando con quando passano
a Linux, rimangono
di ottimizzare il funzionamento dei riquadri che si aprono privilegi di root. lequivalente di Esegui come frastornati dal
sulla vostra scrivania ogni volta che avviate unapplicazione. amministratore in Windows. Il comando viene seguito diverso sistema
Mint comprende anche una serie di strumenti utili a migliorare dalla corretta istruzione (per esempio, sudo apt-get install di assegnazione
le prestazioni del sistema. Uno di questi Analizzatore syncthing). Prima di lanciare la funzione, viene richiesto dei nomi alle
unit. Mint e pi in
di utilizzo del disco che consente di avere sottocchio una di inserire la password di root.
generale il Pinguino
ripartizione grafica di come la vostra unit viene sfruttata. apt-get uno strumento per linstallazione dei pacchetti. non utilizzano le
C poi Monitor di sistema che si pu paragonare al Task Usate apt-get install per installarne uno, apt-get upgrade tradizionali lettere,
Manager di Windows. Infine trovate il Gestore aggiornamenti per aggiornare quelli presenti e apt-get check per verificare ma un identificativo
che equivale a Windows Update. eventuali problemi con alcuni software (per esempio quando pi complesso
che riprende
ci sono dipendenze non corrispondenti). lorganizzazione
Il Terminale wget utile a scaricare un file nella cartella Scaricati: per delle partizioni.
Per quanto si possa evitare, a un certo punto sentirete esempio wget http://address.com/filename.gzip. Collegatevi
il bisogno di accedere al Terminale. Una volta fatto e presa a www.ryanstutorials.net/linuxtutorial per approfondire.

Sostituite il desktop
Uno dei maggiori punti di forza di Linux consiste Questo aggiunger il repo di Cinnamon
nella possibilit di modificare il desktop a Ubuntu. Basta poi scaricare il desktop
predefinito della propria distro. Se avete e installarlo. Una volta fatto, premete sul
installato Ubuntu anzich Mint, troverete una pulsante Impostazioni nellangolo in alto
diversa interfaccia grafica. Infatti, al posto di a destra di Unity e scegliete Esci per tornare
Cinnamon c Unity. Si tratta di un ambiente alla schermata di login. Vedrete una piccola
piuttosto familiare, ma che richiede comunque icona di Ubuntu accanto al vostro nome utente.
un ulteriore sforzo per essere sfruttato Fatevi click sopra per far comparire lelenco
al meglio. Tuttavia, per continuare a usare dei desktop disponibili, tra cui Cinnamon.
Cinnamon non necessario cambiare sistema Selezionatelo per avviare il sistema con
operativo. In primo luogo, aprite una finestra il nuovo ambiente grafico. Troverete tutte Il look di Cinnamon molto pi
del Terminale e scrivete: le caratteristiche che abbiamo elencato intuitivo rispetto a Unity di Ubuntu
sudo add-apt-repository ppa:lestcape/cinnamon in queste pagine. Per tornare a Unity,
sudo apt-get update && sudo apt-get install entrate di nuovo in Ubuntu selezionando
cinnamon il desktop Unity.

67
+ Dottor Linux
Installare le app in Mint
Ecco come dare una marcia in pi alla vostra distro

O
ra che avete preso confidenza con gli strumenti
principali di Mint, il momento di iniziare a essere
produttivi. Ci comporta linstallazione di nuove
applicazioni e utilit. Iniziate facendo un inventario dei
programmi che utilizzavate in Windows, quindi controllate
se sono disponibili anche per Linux. Se non trovate niente,
non c assolutamente da preoccuparsi. La maggior parte
dei software a pagamento hanno una controparte Open
Source che talvolta, se non spesso, funziona anche meglio.
Il punto di partenza pi ovvio la suite per lufficio. Per questo,
per, non c bisogno di fare alcuna ricerca. Trovate gi tutto
in Mint fin dal primo avvio. Infatti, presente LibreOffice,
la raccolta libera che contiene esattamente le stesse
applicazioni presenti in Office. Basta accedere alla voce Potete gestire tutti i repo attraverso lo strumento Sorgenti
Ufficio nel menu dei programmi. Se invece utilizzate un software presente in Impostazioni di sistema
software proprietario specifico e volete sapere se esiste
unalternativa Open Source, collegatevi a http://bit.ly/ Se lapplicazione che cercate non presente in quelli ufficiali,
SoftwareEquivalents dove ci sono link a risorse utili come potrete sempre rivolgervi ai repo di terze parti. In primo luogo,
www.osalt.com. Se ancora non riuscite a trovare niente, allora visitate la homepage del software. Qui potreste trovare un
date unocchiata a http://alternativeto.net. Il sistema pi pratico pacchetto DEB (32 o 64 bit) da scaricare. Una volta
semplice per procurarsi e installare applicazioni aggiuntive fatto, entrate nella cartella Scaricati e fate doppio click sul file
consiste nel far visita al Software Center o Gestore per installare il tutto senza pensieri. Altri programmi devono
Applicazioni. Si tratta di un front-end molto curato sotto invece essere montati dal Terminale. Questo, di solito, prima
ogni aspetto. Consente di navigare tra migliaia di programmi comporta laggiunta dei repo adatti, quindi luso del comando
che possono essere installati con un solo click del mouse. sudo add-apt-repository ppa:utente/nome-ppa
I software sono organizzati in repository (o repo). Il prefisso ppa: sta per Personal Package Archive. Si tratta
di un particolare repository software che viene utilizzato

La maggior parte delle dagli sviluppatori come contenitore per i propri programmi.
Modificate ppa:utente/nome-ppa con il corretto PPA.
applicazioni per Windows hanno Una volta fatto, potrete installare i pacchetti da quello
specifico repository sia attraverso il Gestore Applicazioni
una controparte per Linux sia con il Terminale. A tal proposito, usate il comando:
sudo apt-get update && sudo apt-get install <programma>
Modificate <programma> con il nome dellapplicazione
Le alternative pi famose che verr scaricata e installata. Potrete poi visualizzare
e gestire tutti i repo tramite Impostazioni di sistema
Windows Alternativa Dove la trovate D Sorgenti software.

Word, Excel,
PowerPoint, Access
LibreOffice Preinstallata Sempre aggiornati
La presenza di eventuali aggiornamenti viene controllata ogni
Publisher Scribus Software Manager (SM) 10 minuti circa. Se volete procedere manualmente, niente vieta
Photoshop The GIMP Preinstallata di utilizzare due sistemi. Il primo consiste nellaccedere
Windows Movie Maker OpenShot Software Manager al Gestore aggiornamenti, quindi premere il pulsante Cerca
aggiornamenti e poi Installa aggiornamenti. Per modificare
Adobe Reader Document Viewer Preinstallata il tempo che intercorre tra un controllo e laltro, entrate
iTunes Amarok Software Manager in Modifica e poi Impostazioni. Nella scheda Ricerca
Windows Media Player VLC Media Player Software Manager automaticamente aggiornamenti, specificate le tempistiche
in minuti, ore o giorni. Il secondo sistema, invece, consiste nel
Internet Explorer Firefox, Chromium Preinstallata o SM
controllare gli update da Terminale con il comando sudo apt-
Outlook/Windows Thunderbird, get update. Se non siete maniaci dellultima versione, potete
Preinstallata o SM
Live Mail Evolution scaricare la maggior parte dei programmi dal Gestore
Skype Pidgin Software Manager applicazioni. Se per volete lultima release, conviene sempre
dare unocchiata al sito ufficiale.

68
Fuggire da Windows

Le app per Windows


Se non trovate quello che cercate rivolgetevi a Wine

I
l modo migliore per eseguire le vostre applicazioni supporta molti pi programmi rispetto a quelli elencati
in Linux trovare un software che operi direttamente in POL. Il processo dinstallazione, per, pi complicato.
nel sistema. Se per non riuscite a reperire una In primo luogo, iniziate controllando se il programma
controparte adatta al programma Windows, c una presente tra quelli capaci di funzionare su https://
soluzione. Si chiama Wine ed un eccellente emulatore appdb.winehq.org. Se lo trovate, ci sar un elenco
che consente di lanciare le applicazioni pensate di versioni provate, con un punteggio che dichiara
per la piattaforma Microsoft sul Pinguino. la perfetta compatibilit fino a quella minima. Tutto ci
Wine piuttosto difficile da padroneggiare, ma grazie allo che viene catalogato come Bronzo o superiore non vi dar
strumento gratuito PlayOnLinux, potrete installare un gran alcun problema (non comunque da escludere che ci siano
numero di software senza alcuno sforzo. Aprite il Software alcuni contrattempi). Una volta scaricata lapplicazione
Manager, quindi cercate PlayOnLinux. Fate click su giusta, seguite il tutorial in fondo a questa pagina per
Installa, cos da scaricare automaticamente anche Wine. operare uninstallazione manuale in PlayOnLinux. Se avete
Una volta fatto, lanciate il programma, quindi seguite problemi, provate a cercare in Rete possibili soluzioni.
la procedura guidata per la prima configurazione. Alla fine,
vi troverete di fronte a una finestra vuota. Dovrete solo Configurare le applicazioni
premere il pulsante Installa. Da qui, infatti, potrete cercare Ogni programma esiste allinterno del proprio spazio
i vari programmi di cui avete bisogno, navigare per virtuale che potete modificare tramite PlayOnLinux.
categorie e selezionare pi opzioni. Una volta trovato La maggior parte delle opzioni di configurazione si trova
il software giusto, selezionatelo e premete Installa. nel menu Configura. Agendo su quelle inerenti a Wine,
Se si tratta di unapplicazione a pagamento, probabilmente potrete mettere mano a molte funzioni altrimenti nascoste.
dovrete essere in possesso di una licenza valida. Il punto Il programma dovrebbe mappare automaticamente tutte
di forza di PlayOnLinux consiste proprio nella semplicit. le cartelle a partire da home, riportandole allinterno
Ogni programma corredato dai vari componenti del drive virtuale. Fate click su Aggiungi, selezionate
aggiuntivi, quindi non dovrete fare alcuno sforzo per la lettera della partizione e navigate nella directory.
districarvi nelle varie procedure dinstallazione. Tra i nomi Date unocchiata sotto /media per trovare le unit
pi importanti presenti in PlayOnLinux citiamo Office, separate. Se non riuscite al primo tentativo, continuate
Spotify, QuickTime Player e Adobe Photoshop (CS4 e CS6). a provare. State lavorando in un ambiente virtualizzato,
Se non trovate il software che fa per voi, niente panico. Wine quindi non potrete fare alcun danno.

Installate manualmente un software con PlayOnLinux

1 Prendete nota 2 Il drive virtuale 3 Pronti allinstallazione


Collegatevi a https://appdb.winehq.org Aprite PlayOnLinux, quindi selezionate Installate tutti i pacchetti raccomandati
e trovate il programma che desiderate Installa e poi fate click su Installa un quando richiesto. Una volta fatto,
installare. Verificate quindi se lultima programma non presente nella lista. mettete il segno di spunta accanto
versione compatibile con Wine (se non Premete Avanti. Alla domanda Cosa vorresti a ciascun componente (in genere sotto
presente, provate con una release fare? rispondete Installa il programma POL_install) e fate click su Avanti.
precedente). Date unocchiata ai vari in un nuovo dispositivo virtuale. A questo Attendente il download e la successiva
commenti, concentrandovi sui requisiti punto dovete inserire il nome. Scegliete installazione. A questo punto, se avete
dinstallazione come possibili librerie di terze se creare ununit a 32 o 64 bit. Concludete un CD, apritelo e caricate il file
parti. Se avete un disco dinstallazione, seguendo la procedura guidata fino eseguibile. Non vi resta che seguire
saltate pure questo passo. a selezionare un file dinstallazione eseguibile. la procedura guidata e il gioco fatto.

69
150
+ Dottor Linux

risposte semplici
a domande difficili

70
C un problema che vi sta levando il
sonno e non sapete come risolverlo?
Nelle prossime pagine parleremo
proprio degli errori pi vari di Linux e
spiegheremo i comandi pi complessi,
per aiutarvi a sistemare al meglio il
vostro sistema operativo

71
+ Dottor Linux
Linux Virtualizzato
Utilizzo un sistema operativo Windows 8.1
a 64-bit e vorrei iniziare a usare Linux.
Le distribuzioni che mi attirano
maggiormente sono Mint e Ubuntu e mi
piacerebbe provarle in VirtualBox. Come
posso installarle?

Linux Mint o Ubuntu sono due ottime


distribuzioni per iniziare. Entrambe hanno un
buon grado di flessibilit e in pi sono
sufficientemente facili da usare anche per chi
non ha mai messo mano a una distro Linux. Il
procedimento per installarle
in VirtualBox, e quindi provarle su una
macchina virtuale, molto semplice ed
valido sia che si stia usando Windows
sia unaltra distribuzione. Se per esempio
volete provare una distro particolare
e non avete intenzione di dedicargli una
partizione del disco fisso, installarla su una
virtual machine la soluzione ideale per fare le
vostre prove senza pericolo di danneggiare
alcunch. Per prima cosa, quindi, procuratevi
limmagine ISO di una delle due distribuzioni.
Per aggiungere una ISO a una macchina virtuale in VirtualBox, fate click sullicona
Potete trovarle sui siti ufficiali dei rispettivi
raffigurante un CD con sopra un pi (+), di fianco alla voce Controller: IDE
progetti. Nel caso di Mint, www.linuxmint.
com, mentre per Ubuntu, www.ubuntu-it.org. dalla pagina www.virtualbox.org. pacchetti precompilati per i sistemi pi
Vengono messe a disposizione le versioni a 32 Se state gi usando una distro Linux, date conosciuti, tra cui Ubuntu, Debian, OpenSUSE,
e 64 bit. Se avete un sistema a 64 bit, scegliete unocchiata nel vostro Software Center. Molto SUSE, Fedora, Mandriva, Oracle Linux. Dopo
questultima, altrimenti optate per la prima. probabilmente troverete il programma di aver installato e avviato VirtualBox, fate click
Una volta terminato il download, dovrete Oracle gi pronto per linstallazione, altrimenti, sulla voce Nuova, cos da iniziare la procedura
procurarvi VirtualBox che potete scaricare sempre sul sito, sono disponibili svariati per la creazione di una macchina virtuale. Qui
verr chiesto di inserire determinate
informazioni circa il sistema che volete
ospitare, scegliendo poi la quantit di RAM e le
Riflettori su... dimensioni del disco fisso virtuale che si
andranno a generare. Se in fase iniziale inserite

Perch dopo aver


il nome della distro da virtualizzare, come
Ubuntu o Mint (Debian), VirtualBox vi
consiglier di impostare RAM e spazio dellhard
disk con parametri preconfigurati che potete

ricompilato il kernel
lasciare invariati. Terminata la creazione della
macchina virtuale che avviene tramite questa
procedura passo a passo dovrete configurare il
sistema perch avvii la ISO della vostra distro.

lo spazio diminuisce?
Selezionate con un click del mouse la virtual
machine che compare nel menu di sinistra,
quindi premete il pulsante Impostazioni.
Selezionate la funzione Archiviazione e fate
click sullicona raffigurante un CD con un pi
(+) verde di fianco alla voce Controller IDE. In
Quando si ricompila il Kernel, di solito lo sia necessario cancellare il vecchio questo modo, aggiungete un lettore ottico
spazio su disco diminuisce dai 20 ai 30 kernel, ma non cos. Infatti tutto virtuale. Scegliete adesso limmagine ISO
Megabyte a seconda delle circostanze. quello che dovete fare eseguire un precedentemente scaricata e confermate con
un calo che potremmo definire fisiologico comando che permetta al sistema OK. A questo punto, non vi resta che avviare la
e quindi perfettamente normale. Infatti, di riappropriarsi dello spazio macchina virtuale in questione e seguire la
dovuto alle propriet intrinseche indebitamente occupato in fase di procedura dinstallazione della distro scelta.
delloperazione di ricompilazione che, ricompilazione. Spostatevi nella
durante lesecuzione, tende a occupare pi directory /usr/src/linux e scrivete Android e X
spazio del necessario. Molte persone listruzione: Ho un Raspberry Pi a cui sono solito
pensano erroneamente che per risolvere make clean collegarmi tramite SSH con un tablet Nexus

72
Terminale
e superutente
Nelle distro Linux ci sono diversi modi
per applicare un comando a una data
operazione. La maggior parte delle volte,
infatti, potete procedere sia utilizzando
degli strumenti grafici sia la potenza
della riga di comando. In questultimo
caso, avrete a disposizione strumenti
molto pi flessibili e pratici da usare, ma
soprattutto validi per tutte le distribuzioni.
Prendendo come esempio i comandi
per la configurazione di sistema, avrete
sicuramente notato come nel momento
in cui tentate di eseguirne uno, vi venga
richiesto laccesso come superuser o root.
In Ubuntu e nelle sue derivate, per esempio,
questo identificato con il comando sudo, Android non ha un server X. Per usarlo servono programmi come X Server o XServer SXDL
a cui poi deve seguire linserimento della
password. Altre distro come Fedora, invece,
utilizzano su, che danno accesso allutente si esegue il forward. Android, per, non Una volta fatto, salvate il tutto. Avviate il server
root fino a quando non si inserisce il
dispone in modo nativo di alcun supporto per X e poi tornate in JuiceSSH, quindi lanciate la
comando logout.
X. Per fortuna esistono diversi server che connessione SSH. Avviate
fanno al caso vostro da usare con questo il programma in questione con:
10. Per farlo, utilizzo unottima applicazione sistema operativo. Uno di questi env DISPLAY=:1 vostraapplicazione
chiamata JuiceSSH che permette di X Server di Darkside Technologies che, Adesso tornate al server X per vedere il
utilizzare una console di comando. Vorrei seppure non fornisce unimplementazione software aperto. Non preoccupatevi se si
sapere se esiste un modo per utilizzare SSH completa di X, gestisce abbastanza parametri verifica un piccolo ritardo nellapertura della
con X tramite il Nexus, cos da eseguire da soddisfare la maggior parte delle esigenze. finestra. perfettamente normale. Ricordate
applicazioni grafiche sul Raspberry Pi senza In pi, in grado di gestire la procedura di X poi che il numero del DISPLAY legato al
bisogno di avviare il desktop LXDE. forwarding con la versione Pro di JuiceSSH. parametro From che mostra la porta utilizzata
Ipotizziamo quindi di avere un collegamento nel vostro profilo. Per esempio, se la porta
Prima di iniziare con una descrizione pi gi attivo con JuiceSSH. Spostatevi nellelenco From 6002, si dovrebbe utilizzare il
dettagliata della procedura da mettere in delle connessioni e scorrete fino a quando parametro DISPLAY=:2. Quando avete
pratica per eseguire quanto chiesto, non trovate la lista denominata Port concluso, tornate in JuiceSSH, quindi
importante fare una premessa. X un sistema Forwards. Qui create un nuovo record disabilitate il port forwarding. X Server
client/server. Ci significa che i programmi utilizzando la connessione per il Pi. Dopo aver piccolo e leggero ma, come detto in
eseguiti sul client vengono poi visualizzati scelto il nome, potete utilizzare le seguenti precedenza, non pienamente completo. Se
anche sul server. Nelluso tradizionale, client e impostazioni: volete unalternativa molto pi robusta, allora
server sono sulla stessa macchina ma niente Port (from): 6001 date unocchiata a XServer SXDL.
impedisce di separarli come nei casi in cui si Destination: 127.0.0.1 Questultimo, infatti, capace di gestire
tenda a usare un X forwarding. In pratica, Port (to): 6000 i programmi che X Server non riesce
necessario un server X sul dispositivo su cui Open in browser: No a supportare.

Riferimento rapido
dmesg nonch i corrispondenti driver che vengono
caricati. Dmesg produce una quantit
questa listruzione da cui cominciare:
dmesg | grep -i USB

I
n ogni discussione dove si parli di problemi eccezionale di informazioni e quindi avrete Potete usare anche le opzioni -e o -T.
di hardware si finisce sempre per fare la immediatamente bisogno di raffinare In entrambi i casi, queste richiedono
stessa domanda: Cosa riporta dmesg?. la ricerca, mettendo in risalto ci che a dmesg di utilizzare dei timestamp leggibili,
La prima cosa che si fa quindi scrivere il principalmente vi interessa. A questo anche se in modi leggermente diversi.
comando dmesg in un terminale, finendo per proposito, ci sono tre opzioni principali che La terza opzione disponibile solo con le
essere sommersi da migliaia di righe di puro potete usare. La prima linvio delloutput versioni pi recenti di util-linux (il pacchetto
codice. Quello che potete vedere davanti a un pager con: di dmesg) dalla 2.22 in poi. Infatti,
ai vostri occhi un elenco di tutti i messaggi dmesg | less possibile usare lopzione -w o --follow.
del kernel. Se reindirizzate questo contenuto Lalternativa utilizzare grep per filtrare i Con dmesg --follow vengono prima
a un pager, potrete scoprire il modo in cui risultati. Se per esempio state cercando mostrati i messaggi del kernel, continuando
il vostro hardware di sistema viene rilevato, delle informazioni su un dispositivo USB, poi a visualizzare quelli nuovi.

73
+ Dottor Linux
Problemi di screenlets
Ho utilizzato senza problemi gli screenlets
su varie edizioni di Linux Mint. Con la
versione 18, per, ho riscontrato alcuni
malfunzionamenti nello spostamento degli
widget ai lati del desktop.

In realt, non la prima volta che sentiamo


di questi problemi. Gli screenlets sono
essenzialmente dei widget che permettono
di abbellire il desktop con specifiche funzioni.
Allo stato attuale, tuttavia, non esiste una
soluzione univoca per risolvere
linconveniente registrato in Linux Mint 18 .
Lunica cosa da fare provare diverse
procedure, sperando che una di queste
possa fare al caso vostro. Alcuni utenti, per
esempio, hanno segnalato che un buon
sistema per sbloccare gli screenlets rimasti Agendo sulle propriet degli Screenlets si possono risolvere problemi di varia natura
incagliati in una zona del desktop consiste
nellaprire il pannello delle propriet del direttive. Se anche questo sistema fallisce, output, soprattutto quando si tenta di
componente. Nella scheda Opzioni, in primo allora necessario vederci un po pi chiaro, spostare un widget sui bordi del desktop.
luogo, necessario controllare che la voce andando alla ricerca di qualche file di log Infine, se non doveste trovare alcuna
Blocca non sia spuntata. In seconda battuta, che spieghi cosa stia succedendo. soluzione, prendete in considerazione che
agendo sulle funzioni X e Y, necessario Ci sono due sistemi per trovarli. Il primo si tratti di un bug riferito solo ad alcuni
inserire nuovi valori, quindi utilizzare le frecce dare unocchiata in ~/.config/screenlets, screenlets. In questo caso, spesso si pu
direzionali per perfezionare la posizione del mentre il secondo consiste nelleseguire risolvere rimuovendo loggetto, eseguendo
widget. A questo punto, dovreste vedere lo screenlets-manager da una finestra di un aggiornamento di sistema e installando
screenlet muoversi secondo le vostre terminale. Dovrete poi fare attenzione ai vari di nuovo il widget in questione.

Recuperare dati smarriti


12 GB andati persi! riferimenti dallindice del filesystem. In altre una cartella specifica, potete utilizzare:

D
Ho fatto un enorme danno. parole, togliete solo unetichetta, mantenendo extundelete /media/driveesterno/backup.
Involontariamente ho finito per intatti i dati. Attenzione per, perch lo spazio img --restore-directory percorso/per/
cancellare ben 12 GB di dati dal occupato da questi file viene contrassegnato directory
mio disco fisso. Ho dato unocchiata ai come disponibile alla scrittura. Il percorso relativo alla radice del
principali forum su Linux Mint, la distro Se perseverate nellutilizzo del sistema, filesystem. Se quindi si dispone di una
che utilizzo, ma non ho trovato nessun finirete per eliminarli definitivamente. partizione home separata, potreste dover
suggerimento in particolare, se non usare Se avete spazio a sufficienza su unaltra unit usare username/datiimportanti.
Recuva o Parted Magic. o una partizione (non unaltra cartella nello Se home nella partizione di root, niente
stesso filesystem), allora potete fare un vi impedisce di utilizzare home/username/

R
Partiamo dal presupposto che backup di tutto con il comando dd: datiimportanti. Per scoprire le altre opzioni
Recuva un programma per dd bs=4k if=/dev/sda2 of=/media/ di extundelete, usate il comando:
Windows, mentre Parted Magic driveesterno/backup.img extundelete --help
un software commerciale che in questo tipo Sar quindi possibile utilizzare limmagine per Se extundelete non risolve il problema,
di operazioni non ha grandi motivi per essere recuperare ci che avete perso. Se utilizzate potete provare PhotoRec. Il ruolo di questo
utilizzato. In Linux, per fortuna, ci sono gi un filesystem extundelete ext3 o ext4, software analizzare lintero filesystem,
una serie di strumenti che possono fare al disponibile nei repo della maggior parte delle salvando tutti i file che trova. A causa del
caso nostro. Lunico requisito richiesto luso distribuzioni, potete sfruttare un filesystem suo funzionamento e della rimozione delle
della riga di comando. Non temete per, smontato o un file di immagine. Lopzione voci dalla tabella del filesystem, PhotoRec
perch questa modalit non ha niente di per ripristinare il tutto : recupera solo il contenuto dei file, ma non
spaventoso. Richiede solo un approccio extundelete /media/driveesterno/backup.img i metadati. Questi includono le propriet dei
diverso rispetto alla tradizionale interfaccia --restore-all singoli documenti, ma soprattutto il nome
grafica. La prima cosa da fare quando si oppure e le autorizzazioni. Per capire cosa dovrete
eliminano erroneamente dei file, smettere extundelete /dev/sda2 --restore-all recuperare, quindi, servir un po di tempo.
di scrivere sul disco fisso. Se infatti non si Tutti i file cancellati trovati, a questo punto, Se per esempio i file andati persi sono di un
sovrascrive alcunch sui file cancellati, tutto verranno ripristinati in una directory chiamata tipo specifico, come JPEG, provate con:
quello che avrete fatto sar eliminare i loro RECOVERED_FILES. Se volete collocarli in file * | grep JPEG

74
150 risposte semplici a domande difficili

Problemi di root apt-get, quindi, bisogna anteporre


Sono recentemente approdato al mondo listruzione sudo. Inserendo poi la Soluzione rapida
Linux dopo una lunga militanza con password si potr procedere a installare il
Windows. Sto imparando i rudimenti dei software in questione. Per quanto riguarda Quando installiamo Ubuntu o le sue
derivate, pu succedere che il supporto per
comandi e nel tentativo di installare un la necessit di aggiungere un antivirus a
le lingue non venga montato correttamente.
antivirus con apt-get, mi vengono chiesti Linux, tenete presente un fattore
Non inusuale che nonostante la nostra
i privilegi di root. Da quello che ho importante. Le minacce che colpiscono scelta principale ricada sullitaliano, spesso
capito, si tratta di una specie di modalit questo sistema sono davvero poche. Certo, il sistema compaia con istruzioni ancora in
superutente. In realt io pensavo di installare un software di questo tipo non inglese. Per risolvere il problema, in questo
avere gi eseguito il log-in come comporta alcun problema e in definitiva caso, la soluzione migliore provvedere
amministratore del sistema. pu fornire un baluardo contro eventuali alla reinstallazione del language pack che vi
interessa. Per farlo, aprite semplicemente
attacchi, ma non dovete commettere
il terminale e scrivete:
Il root pu essere paragonato alla modalit lerrore di scambiare Linux per Windows. sudo apt-get install language-pack-it
amministratore di Windows, tranne per il
fatto che si tratta di un utente separato. Patch al kernel
Linux, infatti, un sistema operativo Vorrei sapere come si applica una patch
multi-utente, dove ogni user ha un proprio al kernel e soprattutto se si tratta
spazio di archiviazione a disposizione. di unoperazione consigliabile.
Lutente root, o superuser, lunico
a essere autorizzato allinstallazione di Applicare una patch al Kernel permette
software nel sistema. In altre parole, per di correggere eventuali problemi senza
aggiungere qualsiasi programma alla scaricare lintero pacchetto. La procedura
distro Linux con apt-get, dovete essere quindi consigliabile nei casi in cui, oltre
collegati come root. A differenza dei alla disponibilit della specifica patch,
sistemi operativi Windows, con Linux ci sia la necessit di risparmiare tempo.
possibile elevarsi solo temporaneamente Infatti, evitate di effettuare il download
ad amministratore di sistema. di svariate centinaia di Megabyte, In alternativa, possibile utilizzare anche
Il comando per farlo sudo che consente fermandovi al solo componente che volete. leseguibile patch-kernel presente nella
di installare velocemente qualsiasi Per la sua applicazione, la prima cosa da directory /usr/src/linux/script/.
applicazione, per poi tornare ai diritti fare copiare il file in questione allinterno Si tratta di uno script utile a recuperare
di utente normale una volta finita la della directory /usr/src/, quindi accedere i file della patch e capace di eseguirli
procedura. In questo modo, la sicurezza al percorso da terminale. Qui, inserite il automaticamente. Dopo aver scompattato
del sistema viene mantenuta ad alti livelli, comando: il componente nel percorso /usr/src/,
limitando la possibilit di fare qualche bzip2 -dc nomefile.bz2 |patch -p1 usate il seguente comando per avviare
danno nel caso doveste scordarvi di oppure: il patch-kernel:
eseguire il logout dal superutente. gzip -dc nomefile.gz |patch -p0. cd /usr/src/linux/scripts/patch-kernel
Per eseguire correttamente il comando nel caso la patch sia in formato gzip. Patch completata con successo!

FAQ: le domande pi frequenti

Usare su Bene, ho capito. Se per io


voglio pieno accesso come
Molto interessante, ma non
ho ancora capito come avere
Adesso tutto chiaro. Quindi,
come faccio a ottenere un
superutente, su la scelta pi accesso completo al root. pieno accesso root da un
Alcune distribuzioni usano ovvia? Torno quindi a chiedere se su terminale X sul desktop
sudo, mentre altre utilizzano il comando giusto per fare dellutente?
il pi tradizionale su. Quale dei Non necessariamente. su, infatti, quanto chiedo.
due il migliore? non sta per Super Utente (Super Aggiungi - al comando su.
User), ma per Switch User. Pu S e no. Nel senso che su ti d Questo, per, deve comparire in
In questo caso non si pu parlare essere utilizzato per fare in modo solo i privilegi di superuser, ma tutte le altre opzioni. inoltre
di migliore o peggiore, quanto pi che un utente abbia gli stessi durante il loro utilizzo ti troverai possibile utilizzare --login,
della diversit nellapproccio. permessi di un altro. Il valore ancora allinterno delle specifiche peraltro pi leggibile, ma pi
sudo perfetto per dare accesso predefinito con cui viene utilizzate dallutente principale. fastidioso da scrivere. Luso di
root a un utente che vuole utilizzato root, ma non lunico. Non sarai quindi in un ambiente questi due comandi dipende
svolgere un compito specifico, Ponendo che come root. Tutte le variabili impostate, essenzialmente dal tuo modo di
senza peraltro fornirgli la amministratore di sistema tu insieme alla directory corrente, pensare: sei un programmatore
password di amministrazione. voglia accedere allutente Mario, rimangono le stesse e il percorso Perl o un compilatore Phyton?
Per esempio quando vuole magari per correggere qualche viene resettato a /sbin:/bin:/ Lopzione - offre un ambiente
installare unapplicazione. su, problema, puoi farlo con su. usr/sbin:/usr/bin. Tutto quanto libero dal log-in al 99% e
invece, permette laccesso di un In questo caso, passando da root stato installato in /user/local, corrisponde essenzialmente a un
utente ai permessi di un altro a semplice utente, non hai quindi, non pi direttamente accesso diretto come root o a
(di solito root). bisogno di alcuna password. disponibile. qualsiasi altro utente specifico.

75
+ Dottor Linux
Desktop sparito
Ho scaricato Mint KDE 17.1 in versione
a 64-bit e lho installato su un sistema
dove in origine era stato montato Mint 16
64-bit. Con questultimo non ho mai
avuto problemi, fatta eccezione per una
percettibile lentezza nella visualizzazione
dei video su YouTube o Facebook.
Con Mint 17.1, invece, ho riscontrato un
malfunzionamento pi serio. Il desktop
non viene caricato. Lunico sistema per
vedere le icone o addirittura le voci del
menu Start passarvi sopra il mouse.

Molto probabilmente, il problema causato


dallinterazione tra una vecchia scheda
video, effetti grafici di KDE e driver noveau.
Questi ultimi, al contrario di quelli Closed
Source forniti dai produttori di schede
grafiche, non hanno delle buone
prestazioni in accelerazione 3D. poi
importante considerare che una periferica
video relativamente poco potente
potrebbe avere problemi a riprodurre gli
Se avete una scheda Nvidia, per ottenere il meglio dalle prestazioni grafiche e utilizzare tutti
effetti del desktop KDE. La combinazione
gli effetti di KDE, opportuno scaricare i driver proprietari. Li trovate su http://bit.ly/1J8LUU3
tra scheda grafica e driver potrebbe
poi essere alla base dei rallentamenti tridimensionali non sono la migliore scelta il frame rate. Se riscontrate un rendimento
riscontrati nella visualizzazione dei video possibile. Un modo pratico e veloce per sotto la media, significa che i driver
su YouTube e Facebook. Con questo non verificare le prestazioni del sistema in installati non sono allaltezza delle
vogliamo dire che i driver nouveau siano ambito video eseguire glxgears da una aspettative. Se la causa di tutti i problemi
di cattiva qualit, ma semplicemente finestra del terminale. Questa applicazione sono quindi i driver, ci sono solo due
che in quanto a riproduzione di effetti riproduce unanimazione 3D e visualizza soluzioni percorribili. In primo luogo, si
possono installare i driver proprietari per
la vostra scheda video. La maggior parte
delle distro li mette a disposizione nei
Riflettori su... propri repository. In alternativa, possibile
ridurre il numero di effetti desktop di KDE,

Perch Linux Mint


agendo dalle impostazioni di sistema.
Per capire se potete risolvere velocemente
con questultima soluzione, provate
a premere la combinazione di tasti

in VirtualBox
Alt+Shift+F12 per disabilitare al volo tutti
gli effetti. Se non riscontrate problemi,
allora avete fatto centro.

Problemi di spazio
cos lento? Utilizzo Linux Mint con soddisfazione da
oltre tre anni. Nellultima versione, per,
ho riscontrato un problema riguardante
la gestione dello spazio. Accedendo a
Centro di controllo -> Informazioni di
Linux Mint non tra le distro pi leggere In pi necessario dedicargli almeno sistema -> Filesystem, ho notato che la
in circolazione, ma pu contare su 128 MB di memoria video e abilitare partizione principale piena al 94,4%.
unottimizzazione del codice e delluso laccelerazione 3D. Per farlo, Ci sono 1,3 GB liberi su 23,2. Nonostante
delle risorse molto marcata. Per farlo sufficiente accedere alla voce abbia utilizzato Baobab e Filelight, non
funzionare discretamente bene su Impostazioni della macchina virtuale riesco a capire come possa aver
VirtualBox necessario impostare e spostarsi nel menu Sistema per occupato tutto questo spazio. Dando
i parametri hardware della macchina agire sulla RAM. Per la memoria video, unocchiata alle propriet delle singole
virtuale. Partiamo dal presupposto che invece, basta andare in Schermo, cartelle in /, calcolatrice alla mano,
servono almeno 2 GB di RAM dedicata per sempre presente nel menu ho scoperto di avere ancora 8,3 GB
farlo girare senza particolari problemi. Impostazioni. di spazio libero.

76
150 risposte semplici a domande difficili

Comandi base:
pwd e ls
Uno dei maggiori punti di forza delle distro
Linux il terminale. Questo programma
a riga di comando permette di gestire
praticamente qualsiasi aspetto del sistema,
consentendo di eseguire operazioni anche
molto complesse. Per utilizzarlo con
soddisfazione, per, necessario partire
dalle basi. Cos come quando vi spostate
tra le directory allinterno della GUI,
possibile fare altrettanto nel terminale. Disk Usage Analyzer, anche conosciuto nella comunit come Baobab, installato nella
Con listruzione pwd, per esempio, maggior parte delle distro Linux in circolazione
possibile mostrare la directory in cui ci si
trova. Lopzione ls, invece, serve per elencare
ultimi scompaiono, sostituiti dal contenuto directory / non montato sulla directory
il contenuto della cartella. Ci sono poi
diverse varianti di ls. Se si usa ls -a vengono del nuovo filesystem appena montato. corrispondente nel bind mount. Cartelle
mostrati i file nascosti, con -l si ha lelenco Potreste quindi non essere in grado di come proc e sys in /mnt/root saranno
dettagliato dei file e sotto directory con vederli, sebbene la dimensione della vuote, cos come mnt, media e home.
i rispettivi attributi, -s mostra le dimensioni directory sia calcolata facendo riferimento Se avviate Baobab (Disk Usage Analyzer)
dei file, mentre -S ordina i documenti per sia ai vecchi sia ai nuovi file. Infatti, se o Filelight su /mnt/root, potrete vedere
dimensione partendo dal pi grande. -u,
smontiamo il filesystem pi recente, ecco cosa realmente contenuto nel filesystem
invece, ordina i file per data e ora di accesso.
che i vecchi file ricompariranno. A questo di root. In alternativa, sempre usando
punto, quindi naturale domandarsi come il terminale, servitevi del comando du:
sia possibile liberarsi di questi file che sudo du -sch /mnt/root/* | sort -h
Una delle cause pi probabili di questo occupano indebitamente lo spazio Molto probabilmente, in /mnt/root/home
problema potrebbe essere luso della a disposizione. Una soluzione potrebbe troverete parecchi vecchi file, molti dei
stessa partizione /home sia per la nuova essere eseguire un boot da CD live, cos quali potranno essere cancellati senza
versione di Mint sia per quella vecchia. da montare il filesystem di root, ma non problemi. Prima di farlo vi consigliamo di
In questo caso, infatti, i file della quello presente in home, quindi dare spostarli in una directory secondaria.
precedente release potrebbero essere unocchiata al contenuto della directory.
ancora presenti nella partizione root, Tuttavia, grazie a un pratico trucco che Verificare i file corrotti
sebbene non pi visibili. Linux, infatti, prevede il cos detto montaggio bind, si Il mio disco rigido sembra essere
monta ogni filesystem in un mount point o pu evitare di riavviare il sistema. Aprite un arrivato al termine della sua vita
punto di montaggio, vale a dire una terminale e scrivete i seguenti comandi: operativa. Sebbene sia riuscito a copiare
directory nel cui interno viene memorizzato sudo mkdir -p /mnt/root gran parte dei file su unaltra unit,
tutto il contenuto dello stesso filesystem. sudo mount --bind / /mnt/root per alcuni non sono riuscito a portare
Di solito, un mount point fa riferimento a In questo modo, si monta / su /mnt/tmp. a termine loperazione a causa di diversi
una directory vuota, anche se non Vedrete cos gli stessi file in entrambe le errori. Mi quindi venuto il dubbio che
necessariamente un requisito directory. Ricordate poi che le modifiche molti altri documenti, seppure copiati
fondamentale. Bisogna poi tenere presente apportate in un percorso, saranno visibili sul nuovo supporto, possano essere
che quando si monta un filesystem su una anche nellaltro, ma con una differenza corrotti. C un modo per valutare la
directory che contiene gi dei file, questi importante. Tutto quanto montato nella loro integrit?

Riferimento rapido
Link aggiornato, dovrete copiarlo unaltra volta.
I filesystem Linux hanno un sistema tutto
risiedere sullo stesso filesystem. Un symlink,
invece, molto pi flessibile. Possono

L
inux fa largo uso di collegamenti ai file. loro per accedere allo stesso file o directory essere mostrati con il comando ls seguito
Un link un sistema molto pratico tramite i collegamenti. Infatti, ci sono due dallopzione -I. Vari esempi di collegamenti
e flessibile per accedere allo stesso tipi di link: hard e symbolic (anche simbolici possono essere visti in /usr/src,
documento (file o directory) da pi conosciuti come symlink). Tecnicamente, dove /usr/src/linux un symlink al
posizioni diverse. In questo senso, si pu ogni file un hard link, in quanto un sorgente del kernel corrente, vale a dire
pensare che la semplice copia di un file in collegamento stabilito tra il nome del file linux-2.6.15. Troverete altri collegamenti
un qualche punto del disco fisso potrebbe e la struttura di dati che ne contiene simbolici anche in /etc/rc.d. I symlink,
sortire lo stesso effetto. In questo caso, il contenuto sul disco. Un hard link, tuttavia, infine, possono essere creati con il
per, ci sono un paio di problemi da ha varie limitazioni. In primo luogo, si seguente comando:
prendere in considerazione: si spreca applica solo ai file e non alle directory. ln -s /percorso/al/file /percorso/al/link
spazio e se il file originale deve essere In seconda battuta, tutti i link devono Una delle due path pu poi essere relativa.

77
+ Dottor Linux
A meno di non utilizzare un filesystem
di nuova generazione, come ZFS o btrfs,
che verifica automaticamente lintegrit
di tutti i dati, non esiste una soluzione
universale a questo problema.
Se si dispone di un backup, possibile
confrontare i file originali con quelli
salvati. Copiate o estraete questi ultimi
su un disco fisso esterno, quindi utilizzate
semplicemente cd per entrare nella
directory e lanciate md5deep:
md5deep -r . >all.md5
Questo genera un checksum MD5 di ogni
file nella cartella corrente, salvando
i risultati in un proprio documento. Adesso
copiate i file nella directory home, usate
cd per entrarvi e lanciate il comando:
md5deep -x all.md5 -r .
Lopzione -x ordina a md5deep di Se md5deep non installato nella vostra distro, per ottenerlo basta usare apt-get install
confrontare i file con il checksum di output
in all.md5 ed evidenziare solo quelli essere controllati. Un TAR, compresso find -name *.tar -or -name *.tar.* -exec
che non corrispondono. Star poi a voi o meno, pu essere verificato con tar tf {} + >/dev/null
decidere se ciascun file danneggiato lopzione -t. Usate il seguente comando: Questo comando trover quindi tutti i file
o non corrisponde semplicemente alla tar tf tarball.tar.gz >/dev/null con estensione .tar o .tar. reindirizzando
versione salvata in precedenza. Se non Questo permetter di scoprire se il poi loutput in /dev/null. Soltanto
si ha un backup, ci sono comunque altre contenuto del file in questione i messaggi di errore verranno visualizzati
strade da prendere in considerazione. effettivamente corrotto o meno. poi nel terminale, in modo da non creare
importante ricordare che alcuni tipi possibile utilizzare listruzione find per un eccesso di informazioni che potrebbe
di file dispongono di proprie istruzioni per localizzare e controllare tutti i file TAR: disorientare. Le parentesi graffe {}

Un sistema sempre al sicuro


Aggiornare il kernel A questo punto quindi necessario directory dei sorgenti:

D
Sto utilizzando Linux Mint Debian installare sia kernel-package sia linux- xzcat linux-config-3.11/config.i386_
Edition su un PC 32-bit. source. Il primo il builder del kernel, none_486.xz >linux/.config
Mi piacerebbe sapere come faccio il secondo la fonte per il kernel Ora possibile eseguire make-kpkg
ad aggiornare il kernel allultima versione corrente. Non necessario il codice nella directory dei sorgenti:
stabile senza fare danni. sorgente, tuttavia sono indispensabili cd /usr/src/linux
i file di configurazione. Aprite un make-kpkg buildpackage

R
Per aggiornare un kernel ci sono terminale e passate al root con: Il file di configurazione che avete
sostanzialmente due motivi sudo bash --login installato per una versione
validi: maggiore sicurezza Adesso, spostatevi nella directory dei precedente. La prima cosa da fare,
e supporto hardware. Attualmente, sorgenti del kernel e scompattate il quindi, eseguire make oldconfig
non c alcun kernel pi recente per tarball scaricato: per aggiornarlo. Troverete parecchi
LMDE di quello presente nel programma cd /usr/src cambiamenti dalla versione 3.11 alla
dinstallazione 201403. Se avete bisogno tar xf ~user/Downloads/linux-3.16.2.tar.xz 3.16. La maggior parte delle novit
di un kernel pi moderno, quindi ln -s linux-3.16.2 linux riguardano il supporto hardware.
necessario compilarlo dai sorgenti. Lultimo comando non essenziale, Una volta compiuto il processo di
Un compito, questo, non particolarmente sebbene alcuni programmi aggiornamento, make-kpkg compiler
difficile. Inoltre, LMDE dispone di un dinstallazione dei moduli si aspettino il kernel e lo monter in un pacchetto
pacchetto kernel-package che rende di trovare la fonte del kernel in /usr/src/ deb in /usr/src. Potrete quindi
il compito ancora pi semplice. Si tratta linux. Il pacchetto linux-source installer installarlo con:
di una raccolta di programmi per la la vecchia fonte ancora sotto forma dpkg -i ../linux-image-3.16.2_3.16.2-10.00.
creazione di pacchetti Debian kernel di tarball, pi una serie di file di Custom_i386.deb
a partire dal codice sorgente del kernel configurazione in linux-config-3.11. La numerazione pu variare, ma in
standard. In primo luogo, collegatevi a Scegliete quello appropriato per il kernel questo modo avrete la certezza che nel
http://kernel.org e scaricate lultimo e, se siete incerti, utilizzate il comando caso qualcosa vada storto con il nuovo
pacchetto del codice sorgente. uname -a, quindi decomprimete il tutto kernel, sar ancora possibile tornare
Nel momento in cui scriviamo il 3.16.2. nella posizione corretta nella nuova a quello vecchio.

78
150 risposte semplici a domande difficili

verranno poi sostituite dalla lista dei file sistema operativo alternativo al classico
corrispondenti. Il +, invece, permette al Windows. I primi passi per approcciare a Soluzione rapida
comando di aggiungere il maggior numero Linux non sono mai molto facili. La colpa
di file possibile in una sola volta. Se quindi soprattutto dellesperienza passata che Se siete alle prese con qualsiasi tipo di
problema, uno dei sistemi migliori per risolvere
avete tre tarball, lesecuzione del comando porta a utilizzare un ambiente desktop
scovarne la causa. Per farlo, potete utilizzare
terminer con: in modo chiuso e parzialmente limitato.
il programma Hardinfo (http://hardinfo.
tar tf file1.tar file2.tar.gz file3.tar.bz2 Esattamente quello che non avviene con berlios.de) che fornisce un rapporto completo
Sostituendo il + con ; avrete un comando Linux, dove lOpen Source regna sovrano sul proprio hardware, ricapitolando tutto in un
separato per ogni file trovato: ed possibile gestire il sistema come file HTML. In alternativa, possibile utilizzare
tar tf file1.tar meglio si preferisce. Per iniziare, loutput lshw (http://ezix.org/project/wiki/
tar tf file2.tar.gz consigliamo sempre di guardare in Rete, HardwareLiSter). Entrambi i programmi
dovrebbero comunque essere presenti nei repo
tar tf file3.tar.bz2 c unimmensa fonte di informazioni.
della vostra distro. Una volta recuperate tutte
Le immagini JPEG possono essere Infatti, la comunit di utenti Linux le info sullhardware, accedete alla community
controllate in modo simile a quanto visto davvero enorme. Ci sono persone con specifica per la vostra distro e spiegate nel
fino a ora. Basta solo utilizzare il comando grande esperienza, ma anche principianti dettaglio lorigine del problema, allegando il file
jpeginfo. Esso, come md5deep, non sar che compiono i primi passi in questo vasto HTML con lhardware del computer. Le risposte
probabilmente installato per impostazione mondo. In primo luogo, valutiamo sempre non tarderanno ad arrivare.
predefinita, ma potrete trovarlo senza il tipo di distro da installare. Cerchiamo di
problemi nei repo della vostra distro. rivolgerci a distribuzioni di facile accesso,
Se utilizzato con lopzione --check, che consentono un uso flessibile del
jpeginfo potr verificare lintegrit di tutti desktop e dei suoi comandi. Le pi adatte
i file JPEG. Per avere la lista da passare in ai neofiti sono senza dubbio Linux Mint
rassegna, utilizzate ancora una volta find: e Ubuntu. Essendo basate su Debian,
find -iname *.jpg -exec jpeginfo {} + | vi permetteranno poi di apprendere luso
grep -v \[OK\] di alcuni strumenti da utilizzare su una
vasta schiera di distro derivate. I loro
Primi passi con Linux installer, inoltre, sono semplici da utilizzare interfacciarvi con il sistema. Ricordate poi
Sto passando da Windows a Linux, e permettono di montare il sistema che tutte le distro dispongono di forum
ma mi sono reso conto che il mio modo operativo in pochi minuti e senza ricorrere o mailing list dove utenti e sviluppatori
di vedere e utilizzare il sistema operativo a particolari difficolt. Per ciascuno dei due si scambiano informazioni e mettono
completamente falsato dallesperienza sistemi operativi sono disponibili vaste a confronto le proprie esperienze. Anche
con Microsoft. Come posso avvicinarmi community di appassionati. Per Mint, basta questi sono ottimi strumenti per iniziare
al mondo del Pinguino in modo da collegarsi a http://community.linuxmint. a diradare dubbi e chiedere chiarimenti su
poterlo usare con soddisfazione? com, per Ubuntu a http://community. tutto ci che vi troverete ad affrontare una
ubuntu.com. Qui, inoltre, troverete molta volta installato Linux. Limportante capire
sempre bello vedere che c ancora documentazione da sfogliare, dove potrete che il Pinguino non un sistema operativo
qualcuno che si prodiga nel cercare un iniziare a compiere i primi passi per difficile, solo molto diverso da Windows.

FAQ: le domande pi frequenti

Rootkit, di cosa si tratta?


Un rootkit un insieme di Quali danni pu fare deriva dallo stratagemma software come i pi famosi rootkit
software installati da un cracker, effettivamente un rootkit? utilizzato dai Greci per conosciuti fino a ora.
utili a nasconderne la presenza. Di per s, non pi di tanti. La sua conquistare Troia, lasciando in
Un rootkit include diverse varianti funzione consentire al cracker dono un monumento raffigurante Come faccio a sapere se il
di programmi, come le versioni che lo ha installato di essere un cavallo, al cui interno erano mio sistema stato infettato?
modificate di ls e ps che tuttavia collegato al computer infetto nascosti dei soldati. Ci sono vari programmi che
non presentano alcuna traccia senza destare sospetto. Il modo verificano la presenza o meno
visibile di cambiamenti rispetto in cui riesce nellintento sta tutto Quali sono quindi i rootkit di un rootkit. Essi lavorano
agli originali. I rootkit, in genere, nella modifica dei programmi pi famosi? essenzialmente in due modi:
sono nascosti in modo simile utilizzabili per monitorare la salute Alcuni vecchi programmi DRM vanno alla ricerca di sequenze
ai trojan, cos da non destare del sistema. In questo senso, di Sony sono stati descritti come di codice appartenenti a rootkit
sospetti. Il nome di questi infatti, si distinguono dai Trojan. rootkit, seppure solo per Windows. noti, oppure confrontano vari
software deriva dalla loro Il fatto per che siano stati file con checksum MD5.
possibilit di essere installati Che cos un Trojan? installati da una societ di primo I software considerati pi famosi
allinsaputa dellutente e poi Un cavallo di Troia, spesso piano su un numero enorme di per il rilevamento dei rootkit
utilizzati come root. Un sistema abbreviato in Trojan, un computer, il tutto senza che gli sono probabilmente Hunter
infetto spesso definito con programma dannoso mascherato utenti finali ne siano stati (www.rotkit.nl) e Chkrootkit
la parola rooted. da applicazione innocua. Il nome a conoscenza, rende questi (www.chkrootkit.org).

79
+ Dottor Linux
Plex e MythTV
Ho scaricato Plex. Provandolo, mi sono
reso conto di quanto sia facile e intuitivo
da utilizzare rispetto a MythTV/Mythweb.
Usando per anche questultimo servizio,
mi chiedevo se fosse possibile
aggiungere le mie registrazioni MythTV
alla raccolta di Plex.

In questo caso si possono percorrere due


strade: la prima consiste nellinstallare un
canale Plex per accedere alle registrazioni
MythTV, la seconda prende in considerazione
la possibilit di convertire le registrazioni in
un formato che pu essere aggiunto alla
libreria di Plex. La prima opzione
sicuramente la pi semplice. Accedi alla
pagina github.com/tschaumburg/
MythRecordings.bundle/releases e scarica
il pacchetto MythRecordings facendo click
sul pulsante Source Code (tar.gz). Estrai
il contenuto con il tuo file manager o con Plex uno dei migliori Media Center in circolazione. Le sue funzioni possono essere sfruttate
da PC e dispositivi mobile. In pi, include una grande variet di fonti multimediali
il terminale tramite il comando:
tar xvf MythRecordings.bundle-0.2.tar.gz
Rinomina quindi la directory con server Plex in un browser e accedi una struttura di directory con nomi specifici,
MythRecordings.bundle (in altre parole, ai canali, quindi fai click su Installa canali. contenente collegamenti simbolici ai file di
rimuovi il numero della versione), quindi Ecco che la nuova fonte dovrebbe comparire registrazione. Lo script piuttosto nidificato e
spostalo nella cartella dei plug-in di Plex che nella lista di quelle disponibili. In questo modo lo trovi in /usr/share/mythtv/contrib/
di solito posta in /var/lib/ avrai accesso a tutte le registrazioni, anche se user_jobs. Potrai cos iniziare a creare
plexmediaserver/Library/Application con qualche limitazione. In primo luogo, semplicemente i collegamenti da qui:
Support/Plex Media Server/Plug-Ins. lordinamento non sar molto preciso e in n -s /usr/share/mythtv/contrib/user_jobs/
Adesso modifica il file DefaultPrefs.json che seconda battuta la sincronizzazione offline mythlink.pl /usr/local/bin
contiene nome e indirizzo del server. Apri il sar molto complessa. Lalternativa creare Lo script, a questo punto, accetter solo due
diversi argomenti: la directory in cui creare i
link simbolici e una stringa di formato. Ci sar
comunque spazio anche per altri parametri
Riflettori su... facoltativi, come:
/usr/local/bin/mythlink.pl --underscores

consigliabile
--dest /storage/plex/mythtv --format
%U/%T/%T %pY-%pm-%pd %pH%pi %S
Lo switch --underscores converte tutti gli
spazi nei nomi dei file con il trattino basso.

usare un antivirus
La stringa format, invece, crea i link
simbolici in una directory chiamata dopo il
gruppo di archiviazione (% U), vale a dire
utilizzando titolo, data di registrazione ed

su Linux?
eventuali sottotitoli. Tramite la data, fai in
modo che le registrazioni vengano inserite
in ordine. Naturalmente si tratta solo di un
esempio. Sei libero di usare qualsiasi
sistema di ordinamento tu preferisca.
Eseguendo listruzione:
La risposta a questa domanda solleva malevoli capaci di impensierire Linux mythlink.pl --help | less
sempre diverse controversie. I puristi sono veramente pochi. Ci non toglie troverai un elenco di tutti gli identificatori
dichiarano che non c alcun bisogno che una protezione supplementare di formato con le relative opzioni da riga
di installare un antivirus su Linux, come quella fornita da ClamAV di comando. A tal proposito, possibile
in quanto il sistema si dimostra a prova (disponibile alla pagina www.clamav. eseguire mythlink.pl pi volte e con
di qualsiasi malware. Tecnicamente, per, net) sia particolarmente ben accetta. diverse stringhe di formato. Basta solo
non cos. Il Pinguino, come ogni altra Anche se la possibilit di incorrere in utilizzare una directory diversa. In pi, puoi
piattaforma, pu essere attaccato da virus uninfezione piuttosto bassa, essere impostarlo per configurare una
e programmi nocivi. Il punto che preparati a tutte le eventualit non registrazione a tempo, specificando
a differenza di Windows, i software mai un cattivo modo di agire. --filename o --chanid e --starttime.

80
150 risposte semplici a domande difficili

Comandi base:
chmod
Ogni file o directory di Linux configurata
secondo specifici permessi per la
modifica, la scrittura e la lettura. Mentre
il super-user Root pu gestire tutti i file
di sistema, gli utenti tradizionali sono
in grado di modificare solo quelli di loro
propriet. Collegandosi come Root
quindi possibile gestire i vari permessi,
sia facendo uso degli strumenti grafici
sia del terminale. Utilizzando questultimo
strumento, per, possiamo contare su una
maggiore flessibilit e velocit. Il comando
per la modifica dei permessi chmod.
Per eseguirlo, supponendo di voler
abilitare i vari permessi a tutti gli utenti
su un singolo file, dovremo usare la
sintassi: chmod a=rwx nomefile
dove r sta per lettura, w scrittura e x La Behringer UCA 2-2 una scheda USB che lavora molto bene con tutte le distro Linux
esecuzione. a, invece, indica tutti gli
utenti, u il proprietario, g il gruppo e o
infatti, un codec lossless che permette di vocale. In alternativa, puoi sempre puntare
altri utenti.
risparmiare diverso spazio su disco senza su una scheda audio USB che dispone di un
perdita di qualit. Sempre con Audacity puoi ingresso line-in, quindi collegare il
lavorare sul rumore di fondo, nonch registratore a questultimo. Prima di
Da nastro a MP3 sperimentare diversi parametri di codifica acquistare hardware dedicato,
Ho registrato la lezione di un corso MP3. Se poi qualcosa dovesse andare storto, comunque importante verificarne
universitario su nastro. Vorrei convertire puoi sempre tornare sui tuoi passi. la compatibilit con Linux. Tuttavia, sotto
il tutto in MP3 con Linux Mint. Mi potete Probabilmente dovrai utilizzare il filtro per la questo frangente, non dovresti avere grossi
consigliare un programma che possa fare al rimozione del rumore di fondo, in quanto le problemi. Il Pinguino, infatti, dispone di
mio caso? registrazioni su nastro sono spesso parecchi driver compilati per Windows.
connotate da un notevole fruscio. Questo ti garantisce una buona capacit di
La scelta dipende molto dallhardware che Se invece usi un portatile piuttosto recente, interfacciamento anche con i dispositivi
hai a disposizione. Se la scheda audio non avrai a disposizione alcun ingresso line- pensati per il sistema operativo di Redmond.
dispone di un ingresso line-in, possibile in. In questo caso, per convertire laudio da Una scheda audio USB che riesce a lavorare
collegarla a un lettore di nastri, quindi analogico in digitale, necessario acquistare molto bene su Linux la Behringer UCA-
registrare con Audacity. Naturalmente ci hardware aggiuntivo. In Rete, comunque, 202. Infine, nel caso il tuo PC non disponga
sono altri programmi che possono registrare puoi trovare diverse offerte riguardanti di alcun ingresso line-in, puoi comunque
laudio in ingresso, ma quello che ti abbiamo lettori per cassette che si collegano tramite percorrere unaltra strada. Trova qualcuno
consigliato il migliore. Infatti, consente di la porta USB. Anche se la qualit di che dispone di un computer con questa
modificare la registrazione dopo averla registrazione non sar il massimo, tieni porta, quindi chiedigli di usarlo. Salva il tutto
conclusa. Il formato da utilizzare per salvare presente che non stiamo parlando di un come FLAC su disco esterno e spostati sul
il tutto dovrebbe essere FLAC. Questo, brano musicale, ma di un semplice file tuo PC per le modifiche del caso.

Riferimento rapido

Comandi multipli
S
e si utilizza la riga di comando, ci sono Anzich eseguire unistruzione alla volta, Il problema, per, che in questo modo
situazioni in cui pu essere comodo niente impedisce di lanciarle tutte, lasciando potreste non vedere eventuali messaggi
eseguire istruzioni in sequenza. poi al PC il compito di elaborare le operazioni. di errore. Vi accorgerete quindi del
Lesempio pi classico lo si pu avere quando Per farlo, sufficiente usare: malfunzionamento del programma solo
lanciate la compilazione di un software. ./configure; make; make install quando tenterete di utilizzarlo. Ecco perch
In questo caso, si usa la stringa ./configure, I punti e virgola servono da separatori, ma il modo migliore per eseguire la sequenza :
seguita poi da make e make install. Ciascuno anche per indicare al terminale lesecuzione ./configure && make && make install
di questi passaggi pu richiedere da pochi in sequenza dei tre comandi. Nel caso uno && un operatore logico che permette
secondi a molte ore in base alla complessit di questi non dovesse andare a buon fine, di valutare la presenza di errori per ogni
del codice e della velocit della macchina. il sistema proseguir con quello successivo. istruzione e restituisce un messaggio di avviso.

81
+ Dottor Linux
BerliOS: dov finito?
In passato ho utilizzato un software per
rinominare i file, un tempo disponibile su
http://rename.berlinos.de. Purtroppo, per,
questo indirizzo non pi raggiungibile
e i miei sforzi con Google per cercarlo sono
stati vani. Potreste aiutarmi a trovare
di nuovo questo programma?

In effetti, se su Google cerchiamo un


qualsiasi programma per rinominare i file,
i risultati sono talmente tanti da lasciarci
frastornati. BerliOS era un repository
di un progetto Open Source tedesco che
conteneva ben 5.000 progetti. Purtroppo,
per, il suo sviluppo terminato allinizio
di questanno. Tutti i programmi ospitati
allinterno del repo sono stati spostati su
Sourceforge. Pi precisamente allindirizzo Lannuncio che sancisce la chiusura di Ubuntu One del 2 aprile 2014. Se visualizzate
ancora la notifica, significa che c qualcosa che non va
http://sourceforge.net/projects/
NOME.berlios/, dove NOME si riferisce
al nominativo del software da reperire. Avviso persistente Ubuntu One era il servizio Cloud di
Se quindi vuoi recuperare il tuo vecchio Da svariati mesi, sullo schermo del mio Ubuntu, ormai chiuso da diverso tempo.
programma, baster che ti colleghi computer campeggia il messaggio di Nonostante questo, laccesso ai server
a http://sourceforge.net/projects/ avviso che riporta la chiusura del stato posticipato, cos da permettere
rename.berlios/. Sostituendo il nome servizio Ubuntu One. Nonostante la data a tutti gli utenti di rimuovere i propri file.
dellapplicazione, possibile trovare di cessazione sia ormai passata da un possibile che qualche servizio a esso
qualsiasi progetto contenuto bel pezzo, la notifica non accenna collegato sia rimasto in esecuzione sul PC.
precedentemente nel repo BerliOS. a scomparire. Questo, infatti, potrebbe essere il motivo

Volumi difettosi
LVM corrotto? e ripristinare il sistema, lasciando quindi ha un filesystem danneggiato. Potresti

D
Il mio Acer Aspire One ZG5 ha perdere il backup. effettivamente tentare di ripararlo
lavorato perfettamente per un eseguendo fsck da un CD Live:

R
certo periodo di tempo. Adesso, Con LVM devi configurare i device fsck -f /dev/lm13/root
tuttavia, ha smesso di avviarsi. Ho provato tipo /dev/sda2 come volumi fisici Il fatto che non si possa nemmeno
a usare LVM con PV su un P-ATA SSD1800 (PV). A questo punto, crea un eseguire dumpe2fs non per una
e una scheda SD SU08G che mi ha Volume Group (VG) da uno o pi PV. Infine, buona notizia. Il danno, quindi, potrebbe
restituito i seguenti messaggi: possibile generare dei Logical Volume (LV) essere troppo esteso per essere
[ 2.287311] EXT4-fs (dm-1): ext4_check_ allinterno di VG. I VL, invece, sono dispositivi corretto. Puoi comunque controllare
descriptors: Inode table for group 0 not in a blocchi che puoi assimilare a una normale lo stato di PV e VG con:
group (block 1405990212)! partizione del disco in cui viene creato vgck lm13
[ 2.287414] EXT4-fs (dm-1): group un filesystem. Dai messaggi riguardanti pvck /dev/sda2
descriptors corrupted! pvdisplay, vgdisplay e lvdisplay, si capisce pvck dev/mmcblk0p1
mount: mounting /dev/mapper/lm13-root on che il sistema dispone di un gruppo di Se non ci sono problemi, il problema
/root failed: Invalid argument. volumi chiamato LM13 che a sua volta sicuramente causato da hardware
Ho quindi provato a localizzare attraversa due volumi fisici. Inoltre, ci sono difettoso. Controlla i dischi con smartctl
i superblocchi di backup, ma non riesco altri tre volumi logici: root, swap e home. ( necessario il pacchetto
a trovare alcuna informazione che mi aiuti Per quanto riguarda gli strumenti del smartmontools):
a identificare quale nome/posizione hanno filesystem interessati, LV si comporta come smartctl --test long /dev/sda
sul mio sistema. Ho quindi tentato con: una partizione fisica. Tuttavia il filesystem smartctl --test long /dev/sda
dumpe2fs /dev/mapper/lm13-root | grep di root pur sempre su /dev/LM13/root Il controllo potrebbe durare a lungo,
Backup o /dev/mapper/LM13root, dove di solito al termine del quale puoi analizzare
ma il risultato stato un errore di uno il symlink dellaltro. Tieni presente che i risultati con:
argomento non valido. Non ho voluto la notazione /dev/vg/lv senza dubbio pi smartctl --log selftest /dev/sda
utilizzare Testdisk perch in primo luogo facile da analizzare. I messaggi di errore che A questo punto, ripeti loperazione per
devo capire cosa sta succedendo. A questo ti vengono riproposti non derivano da LVM, laltra unit, quindi cerca di recuperare
punto vorrei solo identificare il problema ma dal gestore del filesystem. In altre parole, i tuoi dati nel minor tempo possibile.

82
150 risposte semplici a domande difficili

principale per cui continui a visualizzare problemi di stabilit. Tuttavia, in Trusty


lavviso di cui parli. Per prima cosa, Thar, Ubuntu One non presente per Soluzione rapida
controlla tramite il terminale la presenza impostazione predefinita, quindi non
di eventuali processi attivi: dovreste avere problemi. Nel tuo caso, Linux, a partire dal 2013, supporta
pienamente il client Steam. Potete cos
killall ubuntuone-login ubuntuone- infatti, molto probabile che la versione
sfruttare migliaia di giochi, tra cui i pi
preferences ubuntuone-syncdaemon di Ubuntu sia precedente a quella in
famosi tripla A. Tuttavia, ci non toglie che
Con listruzione killall, ordini a Ubuntu questione. Infine, non resta che rimuovere sia necessario sborsare diversi euro per
di uccidere i servizi che hai elencato, la cartella Ubuntu One dalla directory accaparrarsi la maggior parte dei titoli.
disattivandoli nel caso siano ancora in home, dopo aver salvato i file che si Se siete appassionati di videogame, non
esecuzione. Il passo successivo consiste desidera conservare. potete non visitare il sito http://linuxguide.
nel rimuovere qualsiasi configurazione altervista.org/100-giochi-linux.html.
o file di avvio che fa riferimento a Ubuntu Resuscitare un vecchio PC Qui trovate la raccolta dei 100 migliori giochi
Open Source per Linux, tutti disponibili con
One. Cos facendo, eviterai che il sistema Ho cambiato computer, ma vorrei una propria descrizione e il link al download.
tenti di avviarlo nonostante non sia pi continuare a usare quello vecchio che Sono suddivisi per genere, tra cui sparatutto,
presente. Utilizza questi comandi: ormai ha diversi anni. Le specifiche gestionali, RPG e molto altro ancora.
sudo rm -rf ~/.local/share/ubuntuone hardware sono di basso livello e quindi
rm -rf ~/.cache/ubuntuone avrei bisogno di una distro che mi
rm -rf ~/.config/ubuntuone permetta di riportarlo degnamente
Adesso, oltre al client, devi rimuovere tutti in vita. Quale mi consigliate?
i pacchetti di Ubuntu One. Se utilizzi una
versione di Ubuntu superiore alla 14.04, Uno dei punti di forza di Linux proprio la
puoi usare una sola e semplice istruzione sua versatilit. Infatti, pu essere utilizzato
direttamente da terminale: con soddisfazione anche per dare nuova
sudo apt-get remove --purge ubuntuone-\* vita a PC che con altri sistemi sarebbero
Lopzione --purge permette di eliminare buoni solo per la discarica. Una delle distro
tutti i file di configurazione globali, tra cui migliori per questo scopo senza dubbio
quelli memorizzati in /etc. --apt get, Puppy Linux. Lultima versione disponibile Basta seguire la procedura passo a passo
invece, non tocca i file degli utenti. la 6.0.2 conosciuta con il nome in codice che ti guida anche nel partizionamento del
Lasterisco (*) preceduto da backslash (\) di Tahrpup. Il pacchetto ha una dimensione disco fisso. Uno dei cavalli di battaglia di
serve per arrestare la shell, cercando di di soli 100 MB e puoi scaricarlo dal sito Puppy, oltre alla semplicit duso e alla
abbinare tutti i file che iniziano con ufficiale http://puppylinux.org, dove leggerezza, il vasto campionario
ubuntuone- nella directory corrente. peraltro presente una vasta di applicazioni estremamente poco esose
Se avete Ubuntu 14.04 Trusty Tarh, evitate documentazione che pu essere utile per di risorse. Potrai cos costruirti un sistema
questa procedura. Il pacchetto qualsiasi eventualit. Puoi provare la distro basato sulle tue necessit, senza rinunciare
ubuntuone-client-data necessario per anche in versione live sia da USB sia da CD, a nessun programma. Infine, il sistema si
lesecuzione di ubuntu-desktop e se quindi procedere allinstallazione solo se ti rivela molto reattivo con ogni tipo di
andrete a rimuoverlo incorrerete in grossi soddisfa. Il processo molto semplice. hardware a disposizione.

FAQ: le domande pi frequenti

Leggere un filesystem di Windows


Posso montare il mio drive Fino a poco tempo fa, il supporto Ho aggiunto la mia partizione scrivibili e di propriet dellutente
Windows su Linux? per NTFS era piuttosto incompleto. Windows a /etc/fstab. Perch Mario nel proprio gruppo:
S, senza problemi. I pi vecchi Infatti, molte distro dispongono solo lutente root pu scriverci /dev/hda1 /mnt/windows vfat
filesystem come FAT e VFAT solo delle funzioni per la sua sopra? umask=000,uid=mario,gid=users 0 0
MS-DOS sono perfettamente lettura, ma non per la scrittura. FAT non dispone del supporto che
compatibili ormai da parecchio Infatti, questultima opzione gestisce le propriet dei file, Quali sono le differenze tra
tempo. La maggior parte degli spesso disabilitata. Tuttavia, pertanto solo root pu gestirli, FAT, VFAT e FAT32?
installer, rilevando la presenza adesso possibile usare un nuovo in quanto lutente utilizzato FAT veniva utilizzato in MS-DOS,
di FAT o VFAT, imposteranno le driver FUSE chiamato ntfs3g di default per il boot. Si pu mentre VFAT lestensione tipica
funzioni necessarie in automatico. che fornisce pieno accesso comunque modificare questa di Windows 95, capace di gestire
In alternativa, si pu montare in lettura e scrittura su NTFS. situazione agendo sullopzione uid nomi di file pi lunghi. FAT32
il filesystem con: Potete reperirlo su www.ntfs-3g. alla riga fstab, ma questo limita un ulteriore ampliamento di
mount -t vfat /dev/hda1 /mnt/ org. FUSE funziona in modo comunque laccesso a un solo VFAT che permette di sfruttare
windows diverso dal filesystem nel kernel utente. Lalternativa modificare dischi pi grandi. Le partizioni del
e si monta con: limpostazione umask che disco rigido, di solito, utilizzano
possibile farlo anche con ntfs-3g /dev/hda1 /mnt/windows controlla i permessi di ogni file. FAT32, mentre i dispositivi flash
un filesystem NTFS utilizzato smontandolo poi con: La seguente riga in /etc/fstab come le chiavette USB o le
da Windows XP? fusermount -u /dev/hda1 rende quindi tutti i file presenti schede di memoria usano FAT16.

83
+ Dottor Linux
Organizzare le foto
Ho circa 40 cartelle con almeno 2.000
foto archiviate. Mi piacerebbe ordinarle
per data di creazione. Purtroppo, per,
ho scoperto che Linux riporta solo la
data dellultima modifica. C un modo
per sopperire a questa mancanza?
Ho gi fatto una ricerca online per
cercare qualche programma che possa
fare al mio caso, ma non sono riuscito
a trovare niente di utile.

Nei file creati con le moderne fotocamere


digitali viene memorizzata una grande
quantit di dati che prendono il nome
di EXIF (Exchangeable Image File Format).
Al loro interno puoi trovare i valori relativi
allesposizione, alla lunghezza focale, lISO,
la modalit duso del flash e le coordinate
del GPS (se supportate dalla fotocamera).
Oltre a quanto citato, presente anche
il timestamp, ovvero la data di creazione.
Molti programmi dedicati alla gestione
delle foto possono leggere i dati EXIF,
quindi ordinare le immagini in base
DigiKam un software KDE particolarmente utile e intuitivo. Al primo avvio, propone una
ai parametri in essi contenuti. DigiKam,
procedura passo a passo utile alla sua configurazione
per esempio, consente di visualizzare
le informazioni per ogni anteprima fotografico, tuttavia, dovrai ricorrere alla DateTimeOriginal, puoi leggerlo con:
selezionata. Inoltre, permette di creazione di qualche script e usare il exiftool -DateTimeOriginal photo.jpg
visualizzare le foto in base alla data, programma ExifTool. Tramite il comando Loutput di ExifTool pu essere personalizzato
presentando il tutto allinterno di cartelle exiftool photo.jpg a piacere. Leggi la pagina man per i dettagli
virtuali suddivise per anno e mese. Se vuoi potrai vedere tutti i dati EXIF di unimmagine. sulle opzioni -p e -d, quindi usale come segue:.
riorganizzare il tuo enorme archivio Se per sei interessato al solo tag exiftool -d %Y %m -p $FileName
$DateTimeOriginal *.jpg
Per ogni foto, loutput risponde con tre voci:
il nome dellimmagine e lanno e il mese in cui
Riflettori su... stata scattata. Ora quindi possibile
utilizzare un breve script per spostare tutti i file:

In un PC poco
exiftool -d %Y %m -p $FileName
$DateTimeOriginal *.jpg | while read NAME
YEAR MONTH; do
mkdir -p $YEAR/$MONTH

potente, quale distro


mv -i $NAME $YEAR/$MONTH
done
Tramite il parametro -i con mv, farai in
modo che lo script si interrompa per

meglio usare?
richiedere se il file da spostare esiste gi
allinterno della directory di destinazione. Si
tratta di una semplice protezione contro
eventuali errori di battitura che potrebbero
portare a copiare tutte le foto con lo stesso
nome. Invece di usare un carattere jolly,
Uno dei punti di forza di Linux proprio release per macchine a 32 bit sia a 64 bit. poi possibile dare un nome alla directory,
la capacit di funzionare anche su Se disponete di un vecchio PC, molto cos da elaborare tutti i file al suo interno. In
configurazioni obsolete e poco potenti. probabilmente dovrete prendere alternativa, aggiungi -r per utilizzare una
Tuttavia necessario scegliere con in considerazione quella a 32 bit. Unaltra sotto-directory. A questo punto, puoi
attenzione la distro da usare. Una delle alternativa Puppy Linux, scaricabile elaborare la tua raccolta fotografica con:
migliori in questo frangente sicuramente alla pagina www.puppylinux.org/ exiftool -d %Y %m -p $FileName
Bodhi Linux, disponibile per il download download. Questa distro pesa solo 100 $DateTimeOriginal -r ~/Photos
alla pagina ufficiale www.bodhilinux.com/ MB e pu funzionare senza problemi Basta quindi spostare i file in una cartella
download. Nel momento in cui scriviamo, anche su PC con poca RAM o su netbook diversa, per evitare cos che vengano
la versione corrente la 3.0. Esiste sia la oramai sorpassati. rinominati.

84
150 risposte semplici a domande difficili

Istruzioni base:
la riga di comando
Utilizzare la riga di comando anzich
la GUI pu farvi risparmiare parecchio
tempo. Non staccare le mani dalla
tastiera per compiere anche i processi
pi semplici quasi sempre un
vantaggio. Per copiare un file, per
esempio, sufficiente utilizzare il
comando cp file_da_copiare.
Per spostarlo, invece, usate mv file_da_ Azzerando una chiave USB, non si cancella il solo
spostare. Per rinominare, mv _nome_ filesystem ma anche la tabella della partizione del drive
file nuovo_nome_file. ancora in grado di rilevarla,
Per eliminare rm nome_file. Per creare permettendone quindi la formattazione). errore tale da corrompere tutto il supporto.
un link simbolico potete usare ln -s file
C un modo per riformattare la chiave Usando -I, invece, potrai evitare questa
nome_collegamento. Per la creazione
di una directory mkdir nome_cartella. USB anche in Linux? Nel caso, dopo averlo possibilit. Se vuoi partizionare il
Il montaggio di una partizione richiede fatto, come posso rimontarla? dispositivo, dovrai utilizzare fdisk per
una stringa leggermente pi lunga, come creare una singola partizione riempiendo
mount /dev/partizione /scaricati/ importante partire dal presupposto che tutto lo spazio, quindi eseguire il comando
nome_punto_montaggio. Per creare la nessun supporto, anche dopo la sopra riportato ma senza il parametro -I e
cartella, usate mkdir /scaricati/nome_
formattazione, pu essere considerato con sbd1 invece di sbd. Ci nonostante,
punto_montaggio.
sicuro. Riempire un disco con degli zeri per compiere tutto il lavoro di
un modo ragionevole per sovrascrivere partizionamento, potrebbe essere molto
eventuali dati rimanenti. Tuttavia, pi semplice e veloce utilizzare GParted. Se
Azzerare la chiave USB inserendo listruzione /dev/sdb anzich / la tua distro non dispone di questo
Qualche tempo fa, ho letto un articolo in dev/sdb1, si azzera lintero dispositivo e software preinstallato, puoi guardare nei
cui alcuni ricercatori tedeschi sono riusciti non il solo filesystem. Questo significa che repo. Sicuramente lo troverai senza alcuna
a dimostrare come le chiavi USB siano cancellerai anche la tabella della partizione difficolt. Attenzione a non confondere
tuttaltro che sicure. Infatti, a detta loro, del drive. Naturalmente possibile GParted con Parted. Questultimo, infatti,
possibile che un malware rimanga in formattare una chiavetta USB senza uno strumento CLI ancora meno intuitivo
attivit anche dopo la formattazione. partizionamento. Ci nonostante, questa di fdisk. La maggior parte dei PC desktop
Suppongo quindi che anche procedura non ha molto senso, in quanto include un automounter per dispositivi
le schede SD soffrano dello stesso possibile formattare lintero dispositivo rimovibili. Dopo la formattazione della
problema. Una possibile soluzione consiste direttamente dalla CLI usando il comando chiavetta USB, scollegala e ricollegala.
nellazzerare la chiave USB con: sudo mkfs.vfat -I -F 32 /dev/sdb In questo modo, viene immediatamente
sudo cat /dev/zero >/dev/sdb Lopzione -I fondamentale poich gli riconosciuta e di conseguenza montata. Se
dove sdb si riferisce alla memoria flash. strumenti mkfs di Linux non creano un invece vuoi montare direttamente da riga
Secondo voi, questo espediente serve filesystem su un dispositivo non di comando, la sintassi da usare la
davvero a qualcosa? Il problema, per, partizionato (a eccezione di un disco floppy seguente:
che dopo lazzeramento una chiave USB - ammesso che ne esistano ancora).In sudo mkfs.vfat -I -F 32 /dev/sdb
non pi leggibile in Linux (Windows, generale, lanciando mkfs su un intero Dove /media/usbstick il percorso in cui
per esempio, disco, c il rischio che possa generarsi un il contenuto del dispositivo deve comparire.

Riferimento rapido

Kernel Panic
D
i tanto in tanto, il kernel Linux si problemi non dovrebbe mai verificarsi. Aggiungete kernel.panic=10 a /etc/
imbatte in una situazione che non Se utilizzate un kernel hand-rolled, sysctl.conf e il riavvio avverr dopo 10
in grado di gestire. Ecco quindi di solito la causa pu essere ricondotta secondi. In alternativa, possibile
che si verifica il famoso Kernel Panic, vale allessersi dimenticati il supporto per implementare listruzione panic=10 nei
a dire la funzione che permette al sistema il controller del disco o del filesystem parametri relativi al kernel nel menu di
operativo di identificare un errore fatale utilizzato dal root. Sebbene una situazione Grub. Proprio questultimo poi alla base
interno. Se il filesystem di root in lettura/ del genere sia molto seria, c ancora del riavvio. Infatti, grazie alle sue funzioni,
scrittura, possibile richiedere qualcosa che potete fare. Il kernel, dopo permette una procedura di fallback che
informazioni diagnostiche sul disco. un messaggio di errore critico, pu essere consente di ricercare un nuovo kernel in
In teoria, comunque, questo genere di configurato per un riavvio automatico. un computer remoto.

85
+ Dottor Linux
Alternative a Dropbox
Attualmente sto utilizzando Dropbox come
servizio Cloud. Tuttavia, secondo Snowden,
non si tratta di una piattaforma sicura. Dopo
aver fatto alcune ricerche, ho trovato diverse
piattaforme indipendenti e potenzialmente
sicure: SpiderOak (2 G, gratuito), Wuala
(5 GB $0,99 al mese), Mega (50 GB,
gratuito) e Tresorit (5 GB, gratuito).
Quale mi consigliate? In alternativa, pensate
possa essere sufficiente crittografare i file
continuando a usare Dropbox?
A tal proposito, meglio servirsi di
TrueCrypt o 7-Zip? Infine, vorrei avere
qualche informazione su un buon gestore
di password.

Nella lista di piattaforme Cloud che hai


elencato manca quella pi importante: OwnCloud una delle migliori piattaforme Cloud in circolazione. Pratico e flessibile, pu
vantare uneccellente sistema di sicurezza a protezione dei dati
OwnCloud. Se vuoi puntare alla massima
sicurezza, puoi lanciare questo servizio approccio, per, consiste nel non poter dei file, ricordiamo che TrueCrypt non
in locale o in alternativa creare un VPS accedere ai propri dati a meno di non pi supportato. Il suo utilizzo quindi
e installarlo al suo interno. Qualsiasi utilizzare il dispositivo in cui le chiavi sono diventato abbastanza rischioso.
sistema usi larchiviazione crittografata state archiviate. OwnCloud, oltre a non Se desideri crittografare singoli documenti
richiede che qualcuno sia a conoscenza farti sentire preda di possibili guasti o archivi, luso di GPG o PGP ideale.
delle chiavi. SpiderOak pi sicuro di hardware o software che possono colpire il Per la gestione delle password, in
Dropbox perch utilizza la crittografia tuo sistema, permette di prendere il pieno redazione siamo soliti utilizzare KeePass
a livello locale e sfrutta chiavi memorizzate controllo sui tuoi dati. Per quanto riguarda (http://keepass.info). Dispone di client
sul tuo sistema. Lo svantaggio di questo un adeguato programma per la crittografia per desktop e dispositivi mobile e

Filesystem che d problemi?


Problemi con btrfs? si decide di utilizzarlo, sarebbe sempre i valori appropriati per il dispositivo e la

D
Sto utilizzando btrfs da un po opportuno servirsi dellultimo kernel relativa destinazione che naturalmente
di tempo, ma recentemente ho disponibile, nonch avere sempre a portata dovrebbe essere una diversa unit
riscontrato notevoli problemi di mano dei backup aggiornati dei propri formattata con filesystem Linux. Se vuoi
di funzionamento. Poco dopo lavvio dati. Gli errori che hai riscontrato sono eseguire il backup con tanto di snapshot,
del sistema, tutti i miei sotto-volumi causati da unincoerenza tra la cache aggiungi lopzione -s. Utilizza un CD live,
btrfs diventano di sola lettura. utilizzata da btrfs e il filesystem reale. quindi un kernel recente. Tecnicamente,
Quando riavvio, il problema sembra Probabilmente c di mezzo un SystemRescueCD la soluzione migliore
risolversi, salvo poi riproporsi poco malfunzionamento hardware. Come per per questo genere di situazioni. Una volta
dopo. Ho controllato anche in /var/log/ alcuni filesystem, quando btrfs rileva un lanciato il CD live, preparati a cancellare
messages, ma tutto quello che sono errore, cerca sempre di proteggere i dati i log del filesystem:
riuscito a recuperare questo: rimontandoli in sola lettura. In questo caso, btrfs-zero-log DEVICE-NODE
[ 291.245123] parent transid verify failed on il primo passo da compiere rimontare Riavvia e controlla se il problema stato
11234344960 wanted 247156 found 250750 il filesystem con le seguenti opzioni: risolto. In caso contrario, prova a usare
[ 291.246245] parent transid verify failed on recovery,nospace_cache,clear_cache fsck dal CD Live con il programma btrfs
159174590464 wanted 247379 found 250606 Se si tratta del filesystem di root, aggiungete principale (non con fsck.btrfs):
[ 291.246814] parent transid verify failed on anche le opzioni di fstab, quindi riavviate. btrfs check --repair DEVICE-NODE
159174590464 wanted 247379 found 250606 Le funzioni di recupero proprie di btrfs Tieni presente che questa operazione
seguito da una traccia dello stack che dovrebbero tentare di risolvere gli errori. richiede parecchio tempo per essere
menziona btrfs. Il processo operativo potrebbe comunque eseguita. Tuttavia permette di controllare
richiedere unattesa di diversi minuti. Questa e riparare lunit in questione. Nei casi

R
Btrfs un ottimo filesystem che comunque lunica opzione non distruttiva. di grave corruzione, potrebbe essere
potrebbe diventare la scelta Se non dovesse funzionare, il passo necessario aggiungere alcuni comandi,
principale per molte distribuzioni successivo procedere con un backup: come --init-extent-tree o --init-csum-
attualmente in circolazione. Tuttavia, bench btrfs restore DEVICE-NODE BACKUP- tree. Se per il tuo filesystem fosse cos
sia considerato stabile, ancora in fase DIRECTORY corrotto, probabilmente non si avvierebbe
di sviluppo. Questo significa che quando In questo caso fondamentale utilizzare nemmeno.

86
150 risposte semplici a domande difficili

FATSort disponibile per il download da SourceForge. Nel momento in cui scriviamo, la versione pi aggiornata la 1.3.635

memorizza tutto in un unico file criptato. memoria flash, spesso non seguono alcun fatsort -c /dev/sdb1
Questo sistema lo rendere particolarmente ordine particolare. Quando si copia un file Quando esegui FATSort, ricorda che la chiave
sicuro anche per luso su piattaforme allinterno di una chiave USB, non c alcuna USB non deve essere montata, altrimenti
Cloud come Dropbox. garanzia che il documento in questione venga potresti danneggiare il filesystem. Lopzione -c
aggiunto alla lista FAT nellordine desiderato. consente di ordinare gli MP3 senza distinzione
Organizzare gli MP3 Anche se cos fosse, nel momento in cui tra maiuscole e minuscole. Ci sono poi diverse
Ho diversi file MP3 archiviati nel mio disco, decidi di aggiungere altri contenuti, dovresti funzioni descritte nella pagina man del
allinterno di directory e sotto-directory. riformattare lunit e copiare tutto di nuovo. programma. -I, per esempio, utile per
Quando copio la musica in una chiave USB, Come detto, si tratta di un problema mostrare lordine attuale dei file sul
vorrei che lordine in cui viene aggiunta piuttosto comune che per pu essere dispositivo. Tramite il comando ls, poi
rispecchiasse quello che uso nel computer. risolto usando FATSort (http://fatsort. possibile fare altrettanto per le unit montate.
Sapreste indicarmi un modo per farlo? sourceforge.net). Questo pratico software Per impostazione predefinita, infatti, ls smista
permette di organizzare il FAT in modo che loutput in ordine alfabetico. Ci nonostante,
Il tuo un problema piuttosto comune. I file, tutti i file copiati vengano organizzati in puoi disattivare questa opzione e ristabilire
quando vengono salvati su un disco o in una ordine alfabetico: lorganizzazione del disco con ls -U.

FAQ: le domande pi frequenti

Stampa
Che cos CUPS? Devo utilizzare file da riga Perch devo usare un browser, Web (non per consigliabile).
Il Common Unix Printing System di comando e modificare la anzich un tradizionale Inoltre, niente vieta di configurare
o CUPS, un set di driver e utilit configurazione? programma grafico? i permessi per ogni singolo account.
che fornisce il supporto completo Assolutamente no. CUPS dispone Utilizzare uninterfaccia Web Per esempio, consigliamo di
per le stampanti in Linux e altri di uninterfaccia grafica, permette di non installare alcuno permettere agli utenti di gestire
sistemi operativi basati sul Pinguino. utilizzabile tramite un comune strumento grafico. Inoltre, non i processi di stampa, ma non
browser Web. Puntate allindirizzo neppure necessario avere X in di cancellare le stampanti.
Quindi si tratta di driver per http://localhost:631 (potrebbe esecuzione sul proprio PC. Si pu
la stampa? essere necessario autenticarsi addirittura accedere tramite C un legame tra Gimp-Print
Praticamente s, anche se pu con username e password), browser testuale come ELinks. e CUPS?
essere riduttivo considerarli solo quindi vedrete lhomepage Gimp-Print un insieme di driver
in tale veste. CUPS, infatti, fornisce di CUPS. Da qui possibile Non poco sicuro? per la stampa originariamente
un ponte tra le applicazioni elencare, aggiungere o rimuovere Potrebbe essere. Tuttavia, le sviluppato per Gimp. Anche se
e lhardware di stampa. stampanti, nonch gestire le code impostazioni predefinite di CUPS questo programma funziona bene
Naturalmente, questo include di stampa e leggere la relativa consentono solo connessioni locali. con CUPS, alcune stampanti
i driver, ma fornisce anche altri documentazione, utile a fornirvi possibile modificare questo possono trovarsi meglio con Gimp-
programmi utili a stampare senza un pi ampio spettro dutilizzo comportamento, facendo in modo Print. Usare luno o laltro standard
incompatibilit. della piattaforma. che gli utenti accedano anche dal quindi soggettivo.

87
+ Dottor Linux
Google Drive per Linux
Grazie allacquisto di un Chromebook,
ho ottenuto ben 100 GB di spazio
gratuito su Google Drive. Utilizzando
la mia distro Linux, per, posso caricare
e gestire i file solo dal browser Web.
Mi piacerebbe invece farlo direttamente
dal desktop.

Purtroppo, rispetto a Windows, Google non


si ancora deciso a fornire un client Linux
per la gestione di Drive direttamente
da desktop. Tuttavia non necessario
disperarsi, perch esistono valide
alternative. Una di queste, per esempio,
GSync (http://bit.ly/Gsync4GoogleDrive)
che emula le opzioni di comando di rsync.
In questo modo, chi utilizza gi questo
strumento non dovr imparare niente
di nuovo. Si tratta di un programma Python
da installare usando pip. Se non lo hai
mai usato prima dora, potrebbe essere
necessario installarlo. Prima di tutto
assicurati di avere il pacchetto python-
Google Drive unottima piattaforma Cloud, peccato che il colosso di Mountain View non
setuptools (la maggior parte delle distro
abbia ancora pensato a fornire un client desktop per Linux
ne dispone per impostazione predefinita):
sudo easy_install pip a che fare con un bug che impedisce si trovano queste istruzioni:
Adesso puoi installare gsync con: lupload dei file. In questo caso, devi for k, v in properties.iteritems():
sudo pip install gsync aprire come root il file usr/lib64/ body[k] = _Drive.utf8(v)
Pip si occuper quindi di recuperare tutte python2.7/site-packages/libgsync/ cambiale poi con:
le dipendenze relative a gsync. Al primo drive/__init__.py in un editor di testo for k, v in properties.iteritems():
utilizzo di gsync, potresti trovarti ad avere qualsiasi, quindi andare alla riga 744 dove if v is not None:
body[k] = _Drive.utf8(v)
Fai molta attenzione ai rientri che, come
sempre quando parliamo di Python,
Riflettori su... rivestono un ruolo importante.
Adesso, esegui:

Sapreste indicarmi
sudo gsync
Ricorda che sufficiente eseguire una sola
volta questo comando, cos da compilare
la modifica appena apportata. Adesso

una serie di distro


possibile sincronizzare una directory locale
con Google Drive tramite listruzione:
rsync -rv /local/directory drive://directory
La prima volta che si esegue questo comando,

firewall?
gsync creer una URL piuttosto lunga. Copiala
nel browser e Google ti chieder di accedere al
tuo account. Una volta fatto, verr fornito un
codice che deve essere copiato e incollato nel
terminale. Solo a questo punto gsync inizier a
copiare i file dal tuo account Google Drive. Una
Esistono varie distribuzioni il cui unico distro basata su Debian che, oltre volta eseguita la prima autenticazione, gsync
scopo proteggere la rete dove sono a prevenire eventuali intrusioni, provveder a creare un token che permette di
installate. Una delle migliori IPCop, in grado di gestire VPN, SSL e molto saltare il passaggio per i prossimi accessi. Se
disponibile per il download alla pagina altro. La trovate su www.untangle. vuoi dare unocchiata alle opzioni a tua
ufficiale www.ipcop.org. Nel momento com. Infine, segnaliamo anche Endian disposizione, usa il comando:
in cui scriviamo, la versione pi aggiornata Firewall, www.endian.com, una distro gsync --help
la 2.1.8. La distro dispone di unottima Unified Threat Management (UTM) Se hai esperienza di rsync, noterai come
documentazione che si snoda tra forum basata su Red Hat Enterprise Linux le istruzioni siano le stesse. Adesso puoi
e mailing list. Come alternativa possiamo che pu vantare componenti al 100% sincronizzare da e verso Google Drive
poi citare Untangle NF Firewall, una Open Source. utilizzando il desktop.

88
150 risposte semplici a domande difficili

Potete agire sulle opzioni di Grub aprendo il file di configurazione in /etc/default/grub

Riavvio bloccato sudo update-grub di Grub da cui scegliere con quale modalit
Ho installato Ubuntu 16.04. Quando tento Prova a riavviare il computer e controllare che lanciare il sistema operativo. Seleziona la
di riavviare il computer, talvolta questo il problema non si ripresenti. Se cos non funzione recovery mode, quindi, nella
si blocca restituendomi solo una schermata fosse, apri nuovamente il file di Grub schermata che si apre immediatamente
nera. Lunico modo per venire fuori da tale e sostituisci: dopo, scegli la voce root. Adesso, dal
situazione scollegare il PC dalla rete GRUB_CMDLINE_LINUX= terminale inserisci il seguente comando,
elettrica. Sapete da cosa dipende questo con: avendo cura di sostituire le X con la versione
malfunzionamento e come posso risolvere? GRUB_CMDLINE_LINUX=reboot=bios del Kernel che hai installato in precedenza
oppure: e che impedisce lavvio della distro.
Limpossibilit a riavviare il sistema con GRUB_CMDLINE_LINUX=reboot=acpi mount -rw -o remount /
conseguente comparsa di una schermata o in alternativa: sudo apt-get purge linux-image-x.x.x*
nera un problema piuttosto diffuso con GRUB_CMDLINE_LINUX=reboot=pci In questo modo, avrai eliminato il kernel
Ubuntu. Si tratta di un malfunzionamento fallato. Nel caso non conoscessi la
causato da unincompatibilit BIOS di Ripristinare il kernel versione esatta del kernel che ha creato
alcuni portatili con la distro stessa. Tuttavia Ho aggiornato il kernel della mia distro problemi, utilizza listruzione uname-r.
esiste un modo piuttosto rapido per Linux Mint, ma il PC si bloccato e non ne Ora aggiorna Grub con:
risolvere. In primo luogo, apri il terminale e vuole sapere di avviarsi. C un modo per sudo update-grub
inserisci il comando risolvere questa spiacevole situazione Il kernel corrotto quindi stato rimosso
sudo gedit /etc/default/grub senza ricorrere alla formattazione? e non rimane che riavviare il sistema per
Si apre quindi il file Grub in un editor di testo. permettere a quello precedentemente
Scorrilo fino a trovare la riga: Certamente. Le distro basate su Ubuntu funzionante di entrare in azione.
GRUB_CMDLINE_LINUX= come Mint mettono a disposizione una importante sapere che ogni qual volta
quindi sostituiscila con: pratica console di ripristino che consente di si aggiorna il kernel, lultima versione non va
GRUB_CMDLINE_LINUX=reboot=efi correre ai ripari quando si verificano a sostituirsi a quella precedente, bens vi si
Adesso chiudi il file di Grub dopo averlo situazioni di questo genere. In primo luogo, affianca ponendosi solo in linea temporale
salvato e aggiorna semplicemente da avvia il PC tenendo premuto il tasto Maiusc, successiva. Rimuovendola, il sistema non fa
terminale con listruzione: cos da far comparire il menu di avvio altro che caricare la seconda in lista.

Riferimento rapido
Utilizzo della RAM
S
iete preoccupati perch ogni questo comportamento uno spreco di laccesso al disco per la memorizzazione
volta che utilizzate la vostra risorse. Quando non ne fate uso, quindi, nella cache, nonch per la lettura, avviene
distro e controllate luso della il kernel si occupa di allocarla ai molto pi velocemente. Un altro aspetto
RAM rimangono solo pochi MB sottosistemi cos da migliorare le positivo di questo modo di gestire la
disponibili? Niente paura, del tutto prestazioni. Nel momento in cui ne avrete memoria consiste nella capacit del
normale e non c assolutamente bisogno, la RAM verr disimpegnata kernel di tenere i dati in memoria per gli
bisogno di acquistare nuova memoria. e indirizzata verso i programmi che utilizzi seguenti. Se avviate Firefox per
il kernel a essere responsabile di questa lanciate o le operazioni che eseguite. due volte, vi accorgerete che al secondo
modalit di funzionamento. Linux odia Della memoria in uso, infatti, circa la met tentativo il browser verr lanciato molto
lasciare inutilizzata la RAM, considerando viene sfruttata come buffer. In tal modo, pi velocemente.

89
+ Dottor Linux
Assistenza remota
Mi viene chiesto spesso di fornire
assistenza ad alcuni amici che hanno
PC Windows. Trovandosi per molto
lontani da me, ho necessit di un
sistema che mi permetta un accesso
remoto compatibile anche con il
sistema Microsoft. Sapreste darmi
qualche suggerimento?

Si potrebbe pensare a VNC, ma il suo


utilizzo non dei pi semplici. Infatti,
in prima battuta sarebbe necessario
aprire le porte necessarie, nonch
lanciare un server VNC per Internet.
Ci sarebbe poi bisogno di creare una
VPN. Insomma, si tratta di un lavoro TeamViewer un ottimo programma per lassistenza remota. Funziona bene sia su Linux
particolarmente gravoso, soprattutto se sia su Windows. Lunico aspetto negativo consiste nella sua natura non Open Source
non si intende utilizzare laccesso remoto
per motivi professionali. Le alternative, probabilmente adatto alle esigenze di pacchetti. Per quanto riguarda i PC con
comunque, non mancano, anche se questo caso TeamViewer. Se non si Windows, basta accedere alla pagina
si tratta soprattutto di programmi vuole utilizzarlo per scopi commerciali, http://teamviewer.com e scaricare la
proprietari. Il pi Open Source della viene messo a disposizione gratis. In versione per il sistema operativo
categoria Google Chrome Remote alternativa, dovremo pagare il costo del Microsoft. I tuoi amici, quindi, potranno
Desktop. Naturalmente richiede programma che non proprio a buon godere fin da subito di un approccio
linstallazione di Chrome, pi luso mercato. Tuttavia non questo il caso. facilitato. Al primo avvio, ti troverai di
di unestensione e un componente server. Sulla tua distro Linux, potrai installare fronte una finestra che guida nella
Il programma pi semplice e quindi TeamViewer direttamente dal gestore modalit di accesso automatico. Puoi per

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Linux non vede la scheda
SD capricciosa dimensioni. Tuttavia ha un difetto: chiamati rispettivamente exfat-fuse
Ho comprato una scheda MicroSDXC da di propriet e concesso in licenza da ed exfat-utils. Il primo il driver FUSE,
64 GB. Tuttavia non riesco a farla rilevare Microsoft. Per inciso, questo il motivo mentre il secondo contiene i programmi
dalla mia distro Linux. Pensavo che tutte per cui spesso i dispositivi hanno limiti userspace e le varianti ExFAT di mkfs, fsck
le schede di questo genere utilizzassero di memoria pari a 32 GB. Pur riuscendo e mount. Una volta compiuta questa
il filesystem FAT MS-DOS naturalmente a supportare quantitativi superiori, non operazione, dovresti essere in grado di far
supportato da Linux. Sapreste dirmi come dispongono delle opportune licenze riconoscere senza problemi la tua
utilizzare la SD in questione? Pensate sia rilasciate da Redmond per superare quella MicroSDXC al computer. Se non dovesse
danneggiata? specifica dimensione. Per quanto riguarda funzionare, potrebbe essere necessario
il problema posto, ci sono due possibili caricare manualmente il modulo FUSE.
Sono gli standard SD a definire il filesystem soluzioni. La prima consiste nel riformattare Per farlo, utilizza il comando:
predefinito utilizzato da queste schede. la scheda con un filesystem FAT32. s vero sudo modprobe fuse
Ci sono comunque delle differenze in base che sarai limitato a non usare file dalle In tal modo, il filesystem viene forzato
alle dimensioni. SD, infatti, viene utilizzato dimensioni superiori ai 4 GB, ma in questo a riconoscere il modulo in questione.
fino a 4 GB, SDHC vale per schede che modo aumenterai a dismisura la Adesso devi quindi assicurarti che
vanno da 4 a 32, mentre SDXC funziona per compatibilit dellunit, riuscendo a leggerla il componente venga avviato
unit da 64 GB a 2 TB. Le schede microSD, su qualsiasi dispositivo. Laltra opzione automaticamente quando il sistema
seppure fisicamente diverse perch pi consiste nellinstallare un driver exFAT sulla operativo si attiva. Crea il file /etc/
piccole, seguono le stesse regole per quanto macchina Linux. Samsung, per esempio, modules-load.d/fuse.conf come root
riguarda il filesystem. Per le SD e SDHC ha pubblicato il codice sorgente GPL per un e contenente fuse su una singola riga.
lo standard FAT. Tuttavia importante driver del kernel exFAT, ma a causa di alcune Puoi seguire questo esempio:
ricordare come questultimo soffra di alcune questioni riguardanti i brevetti, questo echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/
limitazioni, una delle quali appunto la non stato incluso nel kernel Linux. fuse.conf
capacit di gestire documenti non superiori Ci nonostante, la comunit non si certo Fai per attenzione, perch non tutte
ai 4 GB. Ecco quindi il motivo per cui la fermata davanti a questo problema e grazie le distro usano questa directory. Infatti,
specifica SDXC impone luso di exFAT che alluso di FUSE riuscita a risolvere. Infatti, talvolta possibile che assuma il nome
si dimostra molto pi adatto a file di grandi sufficiente installare due pacchetti, /etc/modules.

90
150 risposte semplici a domande difficili

LogMeIn unalternativa a TeamViewer. Peccato per sia a pagamento

saltarla, passando direttamente alla fase sistema Microsoft. Il porting per Linux aspetto da tenere in considerazione la
successiva. La finestra principale, infatti, quindi avvenuto secondariamente e senza natura stessa dellofferta gratuita. Come
mostra un ID e una password che devono mettere pi di tanto mano allinterfaccia succede spesso in questi casi, le aziende che
essere comunicati allutente con cui vuoi grafica. Ci nonostante, TeamViewer forniscono anche versioni commerciali
collegarti. Per evitare di scambiare i dati di considerato un ottimo programma multi- dei propri prodotti possono decidere
accesso ogni volta, sufficiente creare un piattaforma che mette a disposizione anche di dismettere la release gratuita, lasciando a
account TeamViewer e registrare le una versione per Android. Infatti, possibile bocca asciutta tutti gli utenti che fino
credenziali del computer remoto cui ti gestire da remoto i PC anche con tablet a quel momento ne hanno beneficiato.
connetti. Lo avrai cos sempre a disposizione e smartphone che montano il sistema Un esempio calzante pu essere quello
in una lista di PC associati. Rispetto al client operativo di Google. Si tratta comunque di LogMeIn che ha appunto chiuso il client
per Windows, quello per Linux ha un aspetto di una procedura a senso unico. Infatti, non gratuito. Il nostro consiglio, quindi,
un po strano. Questa applicazione infatti possibile fare il contrario e quindi controllare sempre tenersi pronto un piano B per
stata sviluppata principalmente per il il dispositivo mobile da computer. Lunico soppiantare il programma principale.

FAQ: le domande pi frequenti

Partizioni e filesystem
Perch su Linux dobbiamo Quindi, alla fine, basta usare bisogno di una partizione dedicata. Perch ci sono cos tanti tipi
avere tante partizioni una partizione di root e una Questo a meno di non voler di filesystem?
e filesystem differenti? per lo swap? formattare il disco. Con una Ogni filesystem ha i propri punti
Un hard disk suddiviso in In linea teorica sufficiente, partizione home separata e un forti e deboli. Ext2, per esempio,
partizioni, vale a dire sezioni ma non consigliabile. Una buona installer ben configurato, potrai il filesystem originale di Linux
distinte che agiscono come se configurazione di sistema agire senza alcun problema. e pu vantare uneccellente
ciascuna fosse un singolo disco. dovrebbe almeno utilizzare una velocit. Tuttavia ha il difetto
Ogni partizione usa poi un partizione diversa per la directory Ci sono altre partizioni che di non gestire in modo ottimale gli
filesystem per memorizzare home. In questo modo, dovrei utilizzare? eventuali spegnimenti improvvisi
i propri dati. si mantengono le impostazioni In un server, utilizzare una come quelli dovuti alla mancanza
personali separate dai dati partizione separata per /var di corrente. Ext3, invece, un
Perch Linux utilizza pi di sistema. sempre una buona soluzione. filesystem journaling. Questo
partizioni? Si tratta di una procedura utile significa che, in caso di blocco,
Mantenere i dati di swap su un Perch dovrei farlo? anche per i desktop, cos da permette il recupero delle funzioni.
filesystem dedicato pi sicuro Se in un dato momento vuoi provare evitare che un processo pirata Inoltre si dimostra pi flessibile
ed efficiente rispetto a usare un file una distro diversa, oppure installare riempia senza criterio i file e affidabile rispetto a molte altre
interno a una directory presente una versione successiva della di log del sistema conservati soluzioni. Per contro, per, ha
nella partizione di root. distribuzione che utilizzi, avrai in /var/log. prestazioni meno incisive.

91
+ Dottor Linux
Dov il mio backup?
Vorrei aggiornare la versione 14 di Linux
Mint alla 18.1. Purtroppo, per, ho dei
problemi a eseguire il backup dei miei
file dal disco fisso a una chiave USB
da 8 GB Cruzer. La procedura sembrava
essere andata a buon fine, ma quando
ho controllato nella chiave USB, i file
non cerano. Per loccasione ho provato
a usare anche un software specializzato
nel backup, ma purtroppo il risultato
stato lo stesso.

Qualsiasi programma di backup tu abbia


usato, dovrebbe permetterti di scegliere
un percorso in cui salvare i tuoi file.
Tuttavia esiste un modo molto semplice
per trovare un documento mancante,
anche se non ti ricordi come si chiama.
Basta usare il comando find.
$ find /media/chiaveusb -type f -mtime -1
Questa istruzione consente di reperire
e stampare i nomi di tutti i file modificati
negli ultimi giorni. Se vuoi eseguire una
ricerca ancora pi ristretta nel tempo, usa:
Linux Mint disponibile sul DVD allegato in versione 18.1 Serean.
$ touch somefile
quindi avvia il programma di backup con:
$ find /media/chiaveusb -type f -newer non riesci a trovare il tuo backup, allora passa Uno di questi due comandi provveder
somefile a crearne uno tramite il terminale. La a copiare la directory home in un file
Il comando touch imposta la marca procedura abbastanza semplice: compresso allinterno della chiave USB.
temporale (timestamp) sul file desiderato per $ tar cf /media/chiaveusb/home-backup.tar ~ Utilizzando la compressione, tieni presente
lora corrente, mentre find controlla tutti i file $ tar czf /media/chiaveusb/home-backup. che il processo di salvataggio potrebbe
pi recenti rispetto a quello creato. Se ancora tar.gz ~ richiedere un po di tempo, soprattutto
se i dati da archiviare occupano parecchio
spazio. Per decomprimere larchivio nella
stessa directory, usa il comando:
Riflettori su... $ tar xf /media/usbstick/home-backup.tar.gz
Ricorda che potresti comunque incorrere

Il termine Software
in un potenziale problema. A seconda del
programma di backup che stai utilizzando,
la chiave USB potrebbe essere formattata
in FAT. Questo filesystem non in grado

Libero significa
di salvare documenti che occupano pi
di 4 GB. Il modo pi semplice per risolvere,
riformattare lunit con il filesystem ext2.
Puoi farlo sia con i tradizionali strumenti

gratuito?
messi a disposizione dalla tua distro, sia
lavorando da riga di comando con la
seguente istruzione:
$ sudo mke2fs /dev/sdXN
dove sdXN il dispositivo USB. In futuro
comunque possibile evitare questi
No, non cos. La gratuit di un programma qualsiasi scopo; problemi, creando una partizione
e la sua appartenenza al gruppo del 02 - libert di studiare il programma separata per /home. Puoi farlo
Software Libero sono due condizioni e modificarlo; direttamente dal processo dinstallazione
completamente diverse. Con questo 03 - libert di ridistribuire copie del del sistema operativo. In questo modo,
termine ci si riferisce esclusivamente alla programma; nel caso si voglia procedere a un
licenza duso con cui unapplicazione viene 04 - libert di migliorare il programma aggiornamento della piattaforma o alla
distribuita. Per rientrare nella branca del e di distribuirne pubblicamente sua formattazione, i tuoi dati non
Software Libero, un programma deve i miglioramenti. verranno toccati. Passare da Mint 14 a
garantire almeno quattro dei seguenti punti: In definitiva, un Software Libero pu 18.1 senza reinstallare pu essere
01 - libert di eseguire il programma per essere anche a pagamento. abbastanza azzardato. Di solito si esegue

92
150 risposte semplici a domande difficili

Per informazioni su Dracut, collegatevi alla wiki https://fedoraproject.org/wiki/Dracut

il semplice aggiornamento senza Keep the following packages at their current anche il pensiero dei programmatori
formattazione quando si scala di una version: di Dracut condivisibile. Se con il loro
singola versione, ma qui stiamo parlando 1) dracut [Not Installed] software ci consentono liberamente
di ben tre release. Molto meglio di danneggiare il sistema, non torneremo
formattare e reinstallare da capo. Il pacchetto initramfs-tools contiene i certo a utilizzarlo. Niente impedisce
programmi/script attualmente utilizzati da di disinstallare initramfs-tools, ma per
Problemi con Dracut Linux Mint per generare i propri file una semplice prova di Dracut ci sembra
Sto tentando di installare Dracut, initramfs. Questi vengono poi usati da altri unoperazione troppo radicale.
ma ho riscontrato diversi problemi. pacchetti per ricostruire gli initramfs dopo La soluzione comunque semplice
Il programma si rivelato un incubo linstallazione di alcuni aggiornamenti. e a portata di mano: installa Dracut
di dipendenze contrastanti e pacchetti Gli sviluppatori hanno quindi deciso dai sorgenti, cos da bypassare i controlli
corrotti. Per quanto sia riuscito a capire, di mettere in conflitto Dracut con gli effettuati dal gestore pacchetti. In questo
lunico modo per installarlo rimuovere initramfs perch il programma potrebbe modo, potrai avere sia Dracut sia gli
initramfs e una lista infinita di file. sovrascriverli mandando in crash initramfs-tolls montati nel sistema, senza
I pacchetti per cui mancano le il sistema. Il problema, dal nostro punto che il gestore pacchetti sia cosciente della
dipendenze sono i seguenti: di vista, pi di natura etica che tecnica. presenza di Dracut. Ricorda che il
dracut : Conflicts: initramfs-tools but Il punto di forza della filosofia del Software programma pu tentare di creare dei file
0.103ubuntu4.2 is installed. Libero consiste proprio nel permetterci di initramfs con lo stesso nome di quelli
Conflicts: initramfs-tools:i386 modificare qualsiasi cosa, anche se questo originali, ma non li sovrascriver a meno
quindi lerrore continua con: significa danneggiarla. Dallaltra parte, di non utilizzare il comando --force.

Riferimento rapido
Top
S
icuramente vi sarete imbattuti il numero di utenti, le operazioni in che pesano di pi sulluso del processore.
in un computer lento, che non esecuzione e via dicendo. Di seguito Per cambiare ordinamento, sufficiente
risponde ai comandi o che vengono riepilogati i dettagli riguardanti premere il tasto F. Per esempio, si pu
non ne vuol sapere di funzionare il processore: lutilizzo complessivo, la visionare al volo quale programma occupa
velocemente. In questo caso, provate percentuale usata dai programmi utente, pi memoria. Per terminare un processo,
a eseguire il comando top dal terminale. quella riferita ai servizi di sistema, ecc. basta utilizzare il comando k seguito
Questo programma consente di reperire Scorrendo la pagina, trovate lelenco delle dallID del processo (PID) che viene
uningente quantit di informazioni sullo attivit che impegnano maggiormente mostrato nella colonna di sinistra.
stato del PC. Nella parte superiore, trovate la CPU. La lista disposta per esecuzione, Fate comunque attenzione agli errori
le statistiche di sistema che riportano quindi le prime voci presenti sono quelle di battitura. Potrebbero essere fatali.

93
+ Dottor Linux
Se dovesse verificarsi questa eventualit,
specifica a Dracut di usare un nome
diverso (si pu fare dalla riga di comando),
oppure rinomina i file originali. In entrambi
i casi sar necessario creare le apposite
voci nel menu di avvio di Grub, cos
da utilizzare sia gli initramfs originali
sia Dracut. Tieni comunque a mente che
questa attivit potrebbe influire su altre
distribuzioni presenti.

Come usare SSMTP


Sto usando Fedora 21 e non posso gestire
le mie email. Ho installato SSMTP, ma
ancora non riesco a far lavorare la
funzione php mail(). Credo di dover
modificare il file di configurazione di
SSMTP, ma non so dove si trovi. Cosa
posso fare? Il file di configurazione di SSMTP pu essere aperto con il comando gedit etc/ssmtp/
ssmtp.conf

SSMTP un forwarder che viene scambiato Prima di tutto per necessario modificarlo $ mailhub=mail.tuo.dominio:2525
per sendmail dai programmi che lo in alcune voci. Lopzione pi importante a A tal proposito, potrebbe essere necessario
interpellano. In realt, tutto quello che fa cui mettere mano mailhub. Si tratta inserire lhostname che determina quello
dirottare la posta su un altro server. Questo dellindirizzo del server di posta utilizzato. usato da SSMTP durante linvio delle mail.
significa che i programmi per la gestione Pu essere in locale o sulla rete LAN, ma pi Ricorda che se questo parametro
della email possono inviare messaggi senza in generale sar quello del server messo a non corrisponde a quello utilizzato
utilizzare un server di posta installato nel disposizione dal provider. Se lhost di posta dallindirizzo di posta, alcuni server
computer. Il file di configurazione di SSMTP utilizza una porta diversa da quella standard potrebbero dare problemi. Se non configurato,
il seguente: /etc/ssmtp/ssmtp.conf. (25), possibile specificarlo in mailhub: viene comunque utilizzato lhostname

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Gestire file compressi
Copia e decompressione Il problema consiste nel fatto che il $ sudo cp -p Unit[TAB]*.txt /destination/
Sono nel pieno di un trasferimento sistema considera le parentesi come path
dati tra il mio vecchio disco fisso e caratteri speciali utilizzati per il pattern Per quanto riguarda lo ZIP,
uno nuovo appena comprato. Ho per matching. Questa procedura consiste importante ricordare che si tratta
un problema. Dispongo di parecchi nel controllare la presenza di un certo di un archivio di file con una propria
documenti che iniziano con la sigla IT elemento (il pattern appunto) allinterno directory strutturata. Quando si
seguita da una cifra, una parola tra di un oggetto. La shell, quindi, tenta decomprime, quindi, la struttura
parentesi e lestensione del file. di interpretare le parentesi come rimane la stessa. La funzione
In pratica, sono rinominati in questo comandi specifici e non come -d consente di eseguire la
modo: IT 1 (Nome File).txt . Il guaio appartenenti al nome di un file. Se tu decompressione della struttura
consiste nel fatto che il comando cp provassi a usare ls anzich cp, il risultato in questione nel percorso indicato
non digerisce le parentesi. La classica sarebbe lo stesso. Per fare in modo che anzich nella directory corrente.
operazione di copia con il tasto destro la shell digerisca correttamente i tuoi Se invece i file sono memorizzati
del mouse sui file non funziona. Devo documenti, opportuno eliminare sia allinterno di una sola cartella
quindi operare da terminale con sudo . i caratteri speciali (le parentesi) sia gli (senza sotto-cartelle), possibile
I documenti in questione erano spazi. Per farti un esempio, dovresti usare lopzione -j. In questo modo,
contenuti in uno ZIP che ho rinominare i file cos: tutti i file saranno decompressi in
decompresso con il comando: IT\ 1\ \(Nome\ File\).txt una directory di destinazione,
$ unzip file.zip -d /la-directory-in-cui- IT\ 2\ \(Magna\ Carta\).txt a prescindere dalla loro posizione
voglio-memorizzarli Puoi fare in modo che la shell aggiunga nellarchivio. Se invece si vuole
A questo punto, per, anzich i caratteri di escape utilizzando la mantenere la struttura, bisogna usare
collocare i documenti nella directory scheda di completamento. Prova per questa serie di comandi:
che volevo, stata creata una esempio Uni[TAB]1[TAB]. Cos facendo, $ sudo unzip -d /dest/path/
sottocartella. Sicuramente ho per, il rischio di incorrere in errori di tuoarchivio.zip
sbagliato qualcosa, ma non capisco battitura piuttosto alto. Potresti quindi $ sudo mv /dest/path/tuoarchiviodir/* /
dove. Potreste spiegarmi bene il risolvere utilizzando un carattere jolly dest/path
procedimento da seguire? per copiare direttamente tutti i file: $ sudo rmdir /dest/path/tuoarchiviodir

94
150 risposte semplici a domande difficili

/mnt/windows_D e via dicendo.


La posizione esatta pu variare, ma sar
comunque facile da reperire nel file
manager. Visto che usi Windows 7, i dischi
saranno sicuramente formattati in NTFS.
Questo filesystem ha per un limite nei
confronti di Linux: consente la sola lettura
dei dati, ma non la scrittura. Per risolvere,
usa il gestore pacchetti della distro
e installa ntfs-3g. In questo modo, sarai
in grado di scrivere sulle partizioni NTFS
anche da Linux. Per linstallazione non c
assolutamente bisogno di scollegare gli
altri dischi fissi. Qualsiasi installer di una
distro rileva le varie unit, quindi ti chiede
dove installare la distribuzione. A questo
punto potrai seguire due strade: installare
un bootloader sul disco extra e scegliere
di avviare il sistema dal menu di boot del
PC (come richiesto), oppure lasciare che
Ecco un esempio di un menu per lavvio dei sistemi operativi generato da Grub
il programma dinstallazione di Linux
monti il bootloader sullunit primaria
predefinito del computer (riportato da (C, D, E, ecc.), cos da poter gestire i vari del sistema. In questo caso, ti verr
hostname -f). Se lhost di posta o il provider documenti in modalit multi-piattaforma. proposto un menu da cui scegliere quale
utilizzano lautenticazione SMTP, poi Il mio PC monta Windows 7 Professional, piattaforma lanciare tra Windows e Linux.
necessario configurare le voci AuthUser e un processore octa-core AMD e 16 GB Di solito, se non si effettua una scelta
AuthPass con le credenziali di accesso di RAM. In pi, ho sei dischi interni. entro 10 secondi, il computer avvier il
corrette. Potrai comunque trovare tutti i Per installare Linux devo forse scollegare sistema predefinito. Scegliendo questo
dettagli riguardanti la configurazione del file tutte le unit tranne quella in cui monto approccio, c per una considerazione
ssmtp.conf nella pagina man corrispondente. la distribuzione? importante da fare. Nel caso in cui
Quasi tutte le distro Linux possono fare si rimuova Linux, il menu di avvio
Provare Linux quello che chiedi, ma meglio scegliere scomparir. Per risolvere basta inserire
Vorrei installare una versione di Linux su una delle pi popolari. Linstaller della il CD dinstallazione di Windows e, tramite
un disco fisso secondario. In pi, gradirei distribuzione dovrebbe poi raccogliere la console di ripristino, utilizzare
che si avviasse premendo il tasto F8 in le unit di Windows e montarle allavvio il comando fixmbr. In alternativa, usa
fase di accensione del PC. La distro di Linux, cos da averle disponibili in un Rescatux che ripristiner il bootloader di
dovrebbe poi riconoscere le altre unit percorso simile a /mnt/windows_C, Windows al volo.

FAQ: le domande pi frequenti

WPA
Cosa significa WPA? in una rete Wi-Fi la trasmissione Che cos WEP? WPA ma solo WEP.
WPA il successore del vecchio avviene in ogni direzione e si WEP lacronimo di Wired
protocollo di sicurezza WEP. estende per centinaia di metri. Equivalent Privacy. Si tratta di Sul fronte software ho
Ci significa che chiunque con uno dei primi sistemi utilizzati bisogno di qualche
Grazie per questa spiegazione un computer portatile e una per proteggere le reti wireless. programma?
concisa, ma potresti essere pi scheda wireless potrebbe Purtroppo, con il tempo, In questo caso il supporto WPA
preciso? captare le informazioni che si rivelato poco affidabile. deve essere esteso su due livelli:
WPA, acronimo di Wi-Fi Protected transitano senza difficolt. Infatti si pu bypassare con delle nei driver della periferica e in un
Access, un sistema che tecniche piuttosto semplici. programma separato per
consente di garantire la privacy La mia casa enorme, quindi limplementazione di WPA. Quello
dei dati trasmessi attraverso dovrei essere al sicuro, giusto? Per sfruttare WPA devo pi popolare wpa-supplicant
una rete wireless. Sbagliato! Basta aggiungere un disporre di hardware specifico? che dovrebbe comunque essere
comune extender per potenziare Tutte le schede di rete wireless disponibile per tutte le distro.
Ne ho bisogno? la trasmissione del segnale. costruite recentemente In alternativa, lo trovi su http://
A differenza di una tradizionale Quindi sufficiente che qualcuno supportano sia la modalit WPA hostap.epitest.fi/wpa_
rete cablata, dove i dati non capti anche una minima traccia sia WEP. Se per il tuo PC monta supplicant. Questo software
lasciano mai la sicurezza dei cavi per poterla ottimizzare e poi una periferica piuttosto vecchia, gestisce la negoziazione delle
che collegano il router ai PC, sfruttare per carpire i dati. potrebbe non riuscire a gestire chiavi e la relativa autenticazione.

95
+ Dottor Linux
Problemi con la GUI
Sono un appassionato di distro Linux.
Ho un solo PC dedicato allinstallazione
e alla prova di ciascuna piattaforma.
Per ognuna tengo perfino un registro
delle mie impressioni, in cui elenco
le relative incongruenze. Recentemente
ho avuto un problema con
OpenMediaVault . Sono riuscito
a installarlo senza difficolt, ma
purtroppo la GUI non ne vuole sapere
di avviarsi. Riesco ad accedere solo da
CLI. La stessa cosa mi successa con
la versione 1.09. Andando indietro nel
tempo grazie al mio storico, ho notato
che non si tratta di un problema
limitato a questa distro.
Su 46 installazioni, ho rilevato lo
stesso malfunzionamento tre volte.
Ogni tanto possibile risolvere con
il comando startx , ma in questo caso
tutto inutile. Potreste aiutarmi
e farmi capire come risolvere?
Essenzialmente ci sono solo due ragioni OpenMediaVault un software Open Source (FOSS) pensato per luso nei NAS.
per cui una distro riesce ad avviarsi dal sulla breccia fin dal 2009 e si rivela una delle soluzioni pi versatili in circolazione
prompt dei comandi anzich dal desktop
grafico. In primo luogo pu trattarsi di un del comando startx per risolvere. e risolvere alla radice. La maggior parte
banale problema causato dai driver della La distro, infatti, prover a utilizzare delle distribuzioni utilizza startx per
scheda video. Di solito si tratta di un i driver VESA, riuscendo ad avviare avviare il proprio desktop grafico.
inconveniente dovuto alle nuove il desktop. Certo, noterai prestazioni Tuttavia, molte piattaforme stanno
periferiche Nvidia. In tal caso, come hai limitate, ma in definitiva sarai in grado passando a Systemd che sfrutta un set
gi avuto modo di provare, basta luso di installare i driver proprietari di istruzioni diverse. Per passare alla GUI,
il comando quindi il seguente:
$ systemctl isolate graphical.target
Il secondo motivo per cui la distro potrebbe
Riflettori su... rifiutarsi di avviare il proprio desktop
intrinseco: semplicemente non progettata

Come archivio di
per farlo. proprio il caso di
OpenMediaVault. Infatti si tratta di un
server puro e semplice che sfrutta
uninterfaccia Web per la propria gestione. I

backup meglio un
dati di accesso sono indicati nella schermata
di avvio, insieme a un promemoria per
cambiare la password di amministrazione.
Avrai bisogno dellindirizzo IP del server per

drive USB o il cloud?


connetterti. Prima di accedere, quindi,
esegui i seguenti comandi:
$ hostname -I
$ ifconfig eth0
$ ip addr show eth0
Ognuna di queste istruzioni ti riveler
Se il vostro intento creare un archivio cautele che si prendono. Utilizzando lindirizzo IP del server. A questo punto
completo in cui vengono contenute tutte poi la crittografia, sarete in grado di basta utilizzare il browser di qualsiasi
le copie dei file pi importanti, la soluzione blindare il contenuto da occhi indiscreti. dispositivo in rete. Inserisci le credenziali
migliore senza dubbio puntare su un Il cloud, per quanto comodo di accesso e avrai a disposizione la GUI
disco fisso esterno USB. Rispetto al cloud e versatile, rappresenta ancora diversi di OpenMediaVault.
molto pi sicuro. In primo luogo, potete rischi per la sicurezza. Questo
scollegarlo dal PC e tenerlo fuori dalla indipendentemente che si usi una Il moderno Wine
portata di qualsiasi malintenzionato. soluzione di terze parti o personale. in versione vintage
Ogni dispositivo connesso a Internet, infatti, Come detto, pur sempre collegato Utilizzo Xubuntu 14.04 LTS. Ho fatto
sempre a rischio indipendentemente dalle effettivamente a Internet. lerrore di permettere laggiornamento

96
Nel DVD

Installa il meglio
per riparare il PC

LINUX Pro 8 GB

x mint 18.1

SYStEm
Rescatux 0.30.2
RESCuE
CD

LinuxBBQ Cream Wif


06/02/2017 22:29

COME FUNZIONA IL NOSTRO DVD


Inseriamo il DVD nel lettore del nostro computer. A prescindere dal sistema operativo installato, verifichiamo che il nostro computer
si avvii anzitutto caricando dal lettore ottico. Basta quindi inserire il DVD nel lettore e resettare il computer per avviare linstallazione.
Il lato A contiene Rescatux, il lato B contiene invece Linux Mint 18.1 e le distro per riparare il PC.

Se il DVD non funziona


Ogni mese, con le riviste di Sprea Editori, arrivano nelle edicole migliaia di CD e DVD. Pu capitare che alcuni di questi si
rovinino durante il trasporto rompendosi o diventando illeggibili da parte del PC. In tal caso possibile richiedere la
sostituzione gratuita del DVD inviando, entro i tre mesi successivi al mese di copertina, unemail allindirizzo aiutocd@sprea.
it indicando il mese e il numero della rivista, le proprie generalit e il recapito al quale si vuole ricevere il DVD sostitutivo.
Per altre informazioni sul loro funzionamento, si pu scrivere allindirizzo di posta elettronica aiutocd@sprea.it

97
+ Dottor Linux
di Wine alla versione 1.7.50. Adesso non
sono pi in grado di lanciare diversi
giochi e applicazioni che ero solito
usare. Tutto quello che voglio un
downgrade di Wine. Quando rimuovo la
release 1.7.50 e successivamente
lancio il comando $ sudo apt-get install
wine1.7, mi viene riproposta solo la
versione pi recente. In realt, vorrei
utilizzare la release che ha sempre
funzionato a meraviglia con il mio PC,
vale a dire la 1.7.29. Potreste aiutarmi?

Nessuno dei pacchetti di Wine 1.7


presente nei repository di Ubuntu.
Devi quindi installarli tramite il rispettivo
PPA. Puoi navigare tra i contenuti di
questultimo, collegati a https://
launchpad.net/~ubuntu-
wine/+archive/ubuntu/ppa. Dando
unocchiata, abbiamo scoperto come allo
stato attuale non ci sia alcun riferimento
alla versione 1.7.29. Sinceramente non Su launchpad.net potete trovare lelenco di tutte le versioni disponibili di Wine
capiamo il motivo di questa assenza, a
meno che gli sviluppatori non labbiano A tal proposito, ricorda che potresti file readme. Per montare il software
rimossa per qualche problema di dover ripetere il processo per i pacchetti da sorgente, avrai bisogno del pacchetto
compatibilit. Sotto questo punto di associati (per esempio le librerie). Prima build-essentials. Dovrai lavorare un po
vista, quindi, non molto conveniente di procedere, sii consapevole del rischio di pi, ma questo passaggio ti consente
insistere con la sua installazione. Come che corri nel percorrere questa strada. di avere pieno controllo sulla versione
alternativa, potresti montare la 1.7.18 o Se in futuro vorrai aggiornare la distro installata, evitando poi che il gestore
1.7.44. In primo luogo, necessario con una versione pi recente, evitando pacchetti la aggiorni di sua spontanea
disinstallare la versione corrente (questo per che alcuni pacchetti siano toccati volont. Se la release di Wine dovesse
non avr influenza n sulle impostazioni dal passaggio alla release successiva, smettere di funzionare a causa di un
della distro, n su qualsiasi software potresti avere problemi di instabilit. aggiornamento del sistema operativo,
precedentemente usato con Wine). Una Lalternativa quindi installare Wine dai basta ripetere la procedura
volta fatto, scarica e installa il file .DEB sorgenti. La homepage del sito ufficiale dinstallazione.
appropriato dal launchpad. Adesso, indica solo le versioni stabili e le beta
lanciando il pacchetto, dovresti poter in corso di sviluppo. Collegandoti Clonezilla fa le bizze
usare Gdebi. Quando hai montato la a sourceforge.net/projects/wine/ Per anni ho usato Clonezilla come
versione che preferisci, puoi indicare ad files/Source potrai invece trovare tutti principale strumento di backup. Il tutto
APT di non aggiornarla con questo i tarball delle release precedenti. Scarica senza mai fare distinzione tra sistemi
comando: e decomprimi quello che preferisci, operativi. Infatti, ne ho sfruttato
$ sudo apt-mark hold wine quindi segui le istruzioni contenute nel le potenzialit con Linux, Windows

Una guida veloce per...


Aggiornare il kernel
D
i tanto in tanto, il vostro gestore aggiunta anche una nuova voce al menu aggiornamento del kernel, potrete tornare
pacchetti chieder di installare una di avvio. Le vecchie versioni rimangono sui vostri passi e risolvere il problema alla
nuova versione del kernel. Questo quindi disponibili. Questo aspetto molto radice. Alcune distribuzioni tendono
pacchetto per diverso da qualsiasi importante soprattutto se si utilizzano a nascondere il menu di avvio. Tuttavia
altro. Infatti pu contenerne diverse driver di terze parti che non sono inclusi. basta premere per pochi secondi i tasti
versioni. Ognuna inserisce il proprio Essi, infatti, si riferiscono spesso alle Maiusc o Esc per farlo comparire. Lunico
kernel in un file initramfs in /boot, cui schede video e a quelle di rete che hanno aspetto negativo di questo modo
segue una serie di moduli in /lib/ bisogno di componenti proprietari. Se per di operare consiste nellaffollamento
modules. Tuttavia non finisce qui, perch esempio vi accorgete che le propriet di vecchi kernel memorizzati. Risolvete
quando si aggiorna il kernel viene wireless non funzionano dopo un facendo solo un po di pulizia.

98
150 risposte semplici a domande difficili

e FreeDOS su un PC con singolo disco


da 500 GB. Di recente, la mia partizione
con Windows si trovata a corto di
spazio. Ho cos deciso di aggiungere
ununit da 2 TB. A questo punto ho
formattato entrambi gli hard disk e
reinstallato tutto. Adesso ho FreeDOS
(sda1), Windows 7 (sda2), Kubuntu
12.04 (sdb1), Kubuntu 14.04 (sdb2),
/home (sdb5) e Grub su sda. Una volta
configurato tutto a dovere, ho utilizzato
Clonezilla live 2.4 per eseguire il backup
completo delle partizioni. Purtroppo ho
avuto un problema che mi ha costretto
a tentare il ripristino delle immagini
di Windows 7 e Kubuntu 14.04.
In entrambe le occasioni, per,
Clonezilla mi ha risposto con il seguente Clonezilla uno dei software live pi utili per creare immagini di partizioni e dischi fissi.
messaggio di errore: Attenzione per a quando ripristinate gli snapshot. Un errore e rischiate di fare seri danni
The image was saved from more than 1
disk. To restore the image to different
disk names is not supported for more degli snapshot, fai attenzione alla sintassi successivo, invece, esprime il nome
than 1 disk! Only the same disk names delle periferiche. Visto che le immagini dello snapshot. Gli ultimi due elementi
will work. sono state create con il CD live di dellistruzione rappresentano
Il software mi suggerisce di provare Clonezilla, ragionevole pensare che tu rispettivamente le partizioni di origine
cnvt-ocs-dev , ma non riesco a trovare abbia copiato lo snapshot da /dev/sda. e destinazione. Perch il programma
alcuna informazione circa questo Se per usi una chiave USB per il possa funzionare a dovere, sono necessari
componente. Tutto quello che voglio ripristino, tieni presente che /dev/sda permessi di root. Quindi, prima di avviarlo,
fare ripristinare le rispettive diventa /dev/sdb. Le unit USB, infatti, assicurati di entrare con sudo. Una volta
immagini sulle proprie partizioni. sono particolarmente propense a causare modificato il parametro per la
questo problema, in quanto possono memorizzazione delle immagini, torna
Le immagini di Clonezilla devono essere cambiare lordine in cui vengono rilevate al menu di Clonezilla tramite il comando:
ripristinate con lo stesso nome nella le unit. Per quanto riguarda cnvt-ocs-dev, $ sudo clonezilla -d0 # thats a zero not a letter
partizione in cui sono state create. si tratta di un software progettato per Per evitare di incappare di nuovo in
Considerala unopzione a garanzia della modificare il dispositivo di destinazione questo problema, potrebbe essere utile
sicurezza, cos da evitare la distruzione di unimmagine. Seleziona lopzione Shell sfruttare semplicemente i collegamenti
accidentale del filesystem a causa di un nel menu di Clonezilla, quindi lancia in /dev/disk/by-uuid to. Cos facendo,
banale errore di battitura. molto strato questo comando: invece dei singoli nodi, saranno
che Clonezilla restituisca questo $ sudo cnvt-ocs-dev -d /home/partimag direttamente le unit a essere identificate.
messaggio se stai tentando il ripristino NOMEIMMAGINE sda sdb I vari collegamenti punteranno al
nelle partizioni originali. Se hai usato una La variabile -d specifica la directory che dispositivo corretto anche se viene
periferica esterna USB per larchiviazione contiene le immagini. Largomento riconosciuto con un nome diverso.

Una guida per...

strace senza problemi, strace rimane


in stand-by. Se per il
programma inizia a dare
di supporto. Di sicuro troverai
qualcuno capace di leggerlo.
a trovare i file di configurazione,
o le opzioni immesse in tale file
vengono ignorate, allora dai
problemi, lutility permette Loutput veramente lungo. unocchiata alle open calls per
Che cos strace? di capire cosa lapplicazione sta C un modo per salvarlo? vedere a quali file il software sta
Si tratta di unutility che registra tentando di fare, elencando Utilizza lopzione -o nomefile tentando di accedere:
tutte le chiamate di sistema anche le librerie a cui il software per inviare loutput a un file. $ strace -e open -o report.txt
effettuate dal programma che cerca di accedere. Se utilizzi il reindirizzamento nomeprogramma
viene lanciato. della shell, potrai anche
Come viene lanciato? catturare luscita del programma Cosa succede se voglio
Come pu aiutarmi? $ strace nomeprogramma che crea problemi. monitorare pi di una
Strace molto utile per farsi chiamata?
unidea precisa di quale pu essere Ho dato unocchiata alloutput Purtroppo loutput ancora Puoi operare con una sintassi
il problema che causa il di strace ma per me arabo. troppo dispersivo. C un modo leggermente diversa. Per
malfunzionamento di un Come posso fare? per limitarne la dimensione? loccasione, utilizza il parametro
programma. In primo luogo cerca di valutare Usando lopzione -e puoi -e che permette di sottolineare le
quali chiamate di sistema non specificare quale chiamata chiamate separate da una virgola:
Come funziona? riescono. In alternativa, puoi salvare di sistema tracciare. $ strace -e trace=open,read -o
Quando lapplicazione lavora loutput e pubblicarlo su un forum Se il programma non riesce report.txt someprogram

99
+ Dottor Linux
Preservare il database
Ho visto che stata lanciata una nuova
versione di Ubuntu. Io ho sempre
eseguito gli aggiornamenti, ma ogni
volta il mio stack LAMP e il database
MySQL sono andati persi. Infatti, non
sono mai riuscito a ripristinarli. Adesso
mi chiedo se anche in questo caso possa
succedere la stessa cosa.

Il tuo punto di vista facilmente


condivisibile. Se un aggiornamento non
permette di ripristinare tutte le funzioni
a cui eravamo precedentemente abituati,
non vale la pena compierlo.
Ci nonostante, per risolvere, sufficiente
agire con un po di lungimiranza. Nel caso
di un database MySQL, creare un backup
da ripristinare in seguito unoperazione
semplice e veloce. Basta usare
mysqldump. Tramite phpMyAdmind,
il tutto ancora pi facile. Se stai usando
anche un server, il nostro consiglio
montarlo su una partizione saparata
phpMyAdmin un eccellente strumento per la gestione dei database MySQL.
da /home. In questo modo, i tuoi file non
Per utilizzarlo al meglio, consultate la documentazione presente su www.phpmyadmin.net
verranno toccati in caso di aggiornamento
o reinstallazione del sistema. Per lo stack
LAMP, la directory dei vari programmi salvati velocemente e senza troppe $ mysqldump -p --all-databases --add-
risiede in /var. Valuta quindi la possibilit complicazioni. Per la parte LAMP, invece, drop-database --create-options --opt
di usare un filesystem separato in /var. necessario fare delle copie di /etc/ --allow-keywords --flush-logs --hex-blob
Certo, i file delle impostazioni rimangono apache ed /etc/mysql. Se vuoi fare --max_allowed_packet=16M --result-
sempre in /etc, ma si tratta per lo pi il backup del database con mysqldump, file=mydatabases.sql
di piccoli documenti che possono essere utilizza questo comando: In tal modo, avrai un file di istruzioni SQL
che permette di ricreare i database nel
nuovo MySQL. Per farlo, basta sfruttare
la seguente istruzione:
Riflettori su... $ mysql -p <ilmiodatabase.sql
I file SQL risultanti potrebbero essere

Che fine ha fatto


abbastanza grandi. Consigliamo quindi
di comprimere loutput tramite gpzip:
$ mysqldump -p --various-options | gzip
>ilmiodatabase.sql.gz

OpenOffice?
$ zcat ilmiodatabase.sql | mysql -p
Esegui mysqldump prima di reinstallare,
quindi copia i file in un luogo sicuro, cos
da poterli poi importare nel nuovo sistema.
Naturalmente, avrai anche bisogno di
OpenOffice sempre disponibile alla La maggior parte delle distro, eseguire un backup del contenuto di /var/
pagina ufficiale del progetto: www. comunque, ha deciso di integrare solo www. Unalternativa potrebbe essere
openoffice.org/it. Fino a che il software LibreOffice, poich si dimostra molto utilizzare la funzione dist-upgrade di apt-
stato gestito prima da Sun Microsystems pi versatile e in linea con il concetto get. Cos facendo, potrai aggiornare la
e poi da Oracle America, era conosciuto di Software Libero. distribuzione allultima versione senza
come OpenOffice.org od OOo. Dal 2011, reinstallare. Tutti i pacchetti verranno
quando stato acquistato da Apache quindi aggiornati, cos come la distro.
Software Foundation, ha cambiato nome in Per farlo, apri il terminale e scrivi:
Apache OpenOffice (AOO). La licenza $ sudo apt-get update
duso cos passata sotto copyright AL2. $ sudo apt-get dist-upgrade
AOO disponibile in diverse versioni, Il primo comando rende noto al sistema
alcune delle quali possono essere utilizzate quali sono gli ultimi pacchetti disponibili.
su dischi fissi esterni o chiavi USB. Il secondo, invece, esegue laggiornamento
Il progetto rimasto gratuito e pu essere vero e proprio. Se vuoi vedere cosa
usato su Windows e Linux. succede senza apportare alcuna modifica

100
150 risposte semplici a domande difficili

SolydX, http://solydxk.com unottima distro basata su Debian: decisamente da provare!

al sistema, usa la funzione --dry-run. Rimane semplicemente in memoria senza sono quasi sempre delle semplici
$ sudo apt-get --dry-run dist-upgrade per essere lanciata. Tutto quello che conseguenze. La causa pi probabile
In tal modo, tutti i dati e le impostazioni devi fare, quindi, reimpostarla come di questo malfunzionamento pu risiedere
rimarranno intatti. Ricordati che le predefinita per lavvio. Se dai unocchiata nei driver video. Questi, infatti, potrebbero
operazioni di backup sono sempre in /etc/default/grub, troverai lopzione non essere in grado di funzionare con la
importanti e devono essere eseguite GRUB_DEFAULT che permette di nuova versione del Kernel. Disinstallali
regolarmente a prescindere che si voglia reimpostare le voci di default nel menu e, prima di procedere alla reinstallazione,
aggiornare o meno la distro. di avvio. Di sicuro sar impostata su 0. controlla che il symlink a /usr/src/linux
Per fare in modo che il vecchio kernel punti al nuovo Kernel.
Schermata nera venga riavviato, modificala con GRUB_
Ho aggiornato la mia distro SolydX DEFAULT=2. Una volta fatto, esegui Passare a Linux
montata in un EeePC, facendo in modo che grub-update per ricostruire il menu con Quando Microsoft ha cessato il supporto
il Kernel 3.13-1-486 passasse la nuova configurazione. A prescindere da per Windows XP, mi sono fatto prendere
alla versione 3.16.0-586. Durante questi passaggi, a nostro parere potresti dal panico. Ho quindi comprato un nuovo
loperazione sono per purtroppo comparsi provare a capire perch la GUI della distro PC con Windows 8.1 preinstallato. Sono
un paio di messaggi derrore riguardanti le non funziona con il nuovo Kernel. Quando giunto alla conclusione che lunico modo
firme. Consultando alcuni forum in Rete, ho ti trovi davanti alla schermata nera, premi per utilizzarlo, sia cancellarlo in modo
pensato di risolvere semplicemente Ctrl+Alt+F1. Attendi qualche secondo definitivo dal disco fisso. Voglio passare
installando le firme proprie di Debian. e vedrai comparire il login da console. a Linux, ma tutte le guide che ho trovato
Adesso, dopo il caricamento del sistema, Esegui laccesso come utente normale, parlano di come eseguire il backup del
tutto ci che ottengo una schermata quindi esamina il log di X che trovi in /var/ vecchio sistema operativo. Io non ho
nera. Ho ripristinato la vecchia versione log/Xorg.0.log. Cerca quindi le righe che proprio niente da salvare e lunica cosa
della distro, ma non riesco a fare cominciano con [EE]. Potrai copiare il file che ho intenzione di fare consiste nel
altrettanto con il Kernel. nella home e riavviare il kernel pi vecchio, formattare lhard disk e montare una
cos da leggere il registro e cercare sul Web distro del Pinguino. Ho provato, ma alla
Quando si aggiorna il Kernel, i vari pointer. La prima riga dellerrore di fine il PC si bloccato. Potreste
la vecchia versione non viene eliminata. solito la pi significativa. Quelli successivi spiegarmi la procedura da eseguire?

Riferimento rapido
D-Bus
D
-Bus o Desktop Bus un indipendente dal desktop utilizzato. pu essere monitorizzato con D-Bus
sistema di comunicazione Infatti, nonostante il suo nome, non fa tramite la funzione qdbusviewer.
tra processi di basso livello affidamento su alcun ambiente grafico. Se si vuole accedere allinterfaccia
utilizzato da Linux e da altri sistemi In un sistema ci sono generalmente D-Bus di un programma attraverso uno
operativi POSIX. In altre parole, si tratta due bus: uno utilizzato dai programmi script, qdbus il pi semplice da
di un vettore usato dai programmi per root e laltro dal desktop. Tenendo in utilizzare. C anche dbus-send che
inviare messaggi, richiedere informazioni considerazione questo aspetto, bisogna per funziona a un livello inferiore.
o lanciare comandi o richieste. ricordare che in un ambiente operativo Per essere utilizzato al meglio, per
D-Bus fortemente influenzato dalla ci sono molti servizi e applicazioni che necessario approfondirne la conoscenza
progettazione di DCOP, tuttavia agiscono dietro le quinte. Ognuno di essi tramite le pagine man.

101
+ Dottor Linux
Il motivo per cui le guide a cui ti riferisci
consigliano di fare il backup dei dati
molto semplice. Di solito, le persone
non vogliono perdere i dati archiviati nel
proprio hard disk come musica, foto,
documenti e quantaltro. Il tutto, quindi,
si risolve con una semplice copia di
salvataggio in un disco fisso esterno o una
chiave USB. Nel tuo caso, non avendo nulla
da preservare, per risolvere il problema
della schermata nera basta disattivare
SecureBoot. Questa funzione presente
nel BIOS di sistema e pu essere
disabilitata in un baleno. Basta premere F2
o Canc in fase di avvio del computer,
entrare nel BIOS e spostare il selettore
di SecureBoot su Disable. Una volta fatto,
Linux Mint una delle migliori distribuzioni che possono essere utilizzate anche dai
scegli qualsiasi distro che possa andare principianti. La trovate su http://linuxmint.com
bene per le tue esigenze, quindi inserisci
il DVD avendo cura di impostare il PC
perch si avvii dal lettore ottico. Durante distro tradizionali, come Ubuntu openSUSE, Cron flakes
il processo dinstallazione, ti troverai Fedora, Mint o Debian, pur essendo adatte Ho recentemente aggiornato la distro
davanti una schermata che chiede come ai principianti, richiedono un po di studio a Ubuntu 16.10. Tuttavia sto trovando
hai intenzione di partizionare il disco fisso. per essere utilizzate al meglio. Se hai un un po di difficolt con luso di Systemd.
A questo punto, basta selezionare amico che utilizza gi Linux, valuta la Dovete sapere che ho configurato
lopzione che consente di utilizzare lintera possibilit di usare la sua stessa distro. Cron per eseguire diverse operazioni
unit per la nuova installazione. Se non hai Potr aiutarti in caso di difficolt, evitando in automatico. Questa funzione, per,
mai utilizzato Linux prima, ti diamo un di andare a cercare possibili soluzioni nei stata affiancata dai timer di Systemd.
ulteriore consiglio: la maggior parte delle meandri del supporto ufficiale. Mi chiedo quindi se debba smettere

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Cosa succede alla rete?
Le basi Con permessi di root in ogni sistema, pagina man del servizio, ma possono
della connessione di rete modifica il file /etc/hosts con: essere lanciate nello stesso modo.
Ho due computer. Un portatile e un INDIRIZZO-IP Lenovo Lunica eccezione fsid. Le ultime
desktop. Il primo identificato in rete INDIRIZZO-IP Debian versioni di NFS richiedono un ID univoco
con il nome Lenovo, il secondo come Adesso dovresti essere in grado di vedere per ogni esportazione. Per applicare
Debian. Entrambi usano il desktop lIP associato al nome del computer. le modifiche, quindi, usa:
Xfce e si collegano al mio hub ADSL Per condividere i file, per necessario $ sudo exportfs -r
tramite Wi-Fi. Vorrei spostare impostare le condivisioni di rete. Nella macchina client, sar possibile
i documenti dalluno allaltro, facendo in Puoi quindi seguire due strade: utilizzare consultare i documenti condivisi tramite
modo che il desktop funzioni da server. NFS o Samba. Il primo il sistema pi il proprio file manager sia che si usi NFS
Allo stato attuale, le due macchine non tradizionale, mentre Samba sfrutta il o Samba. In alternativa, basta
riescono a dialogare tra loro. filesystem Windows CIFS. Entrambi hanno aggiungere a /etc/fstab la seguente
i loro pro e contro, ma il secondo permette istruzione per il montaggio permanente:
Il primo passo da compiere fare in modo di condividere file con sistemi Windows Debian:/mnt/musica /mnt/musica nfs
che i due computer possano mettersi in o tramite uno strumento di configurazione soft,noauto 00
contatto. Esegui $ ping -c3 Debian dal Web. Per usare Samba, necessario //Debian/musica /mnt/musica cifs use
portatile. Dovrebbero comparire poche istallarlo sul server (nel tuo caso il PC rname=xxx,password=yyy,noauto 00
righe che mostrano lesito del ping. desktop), quindi puntare il browser La prima riga monta una condivisione
Se si ottiene lerrore Unknown host, a http://localhost:901. Da qui potrai NFS, la seconda Samba. Per NFS usa il
prova a sostituire il nome del PC con quindi configurare il servizio. percorso condiviso, mentre per Samba
il suo indirizzo IP. Lo puoi reperire dallo NFS, invece, viene gestito da un file di sfrutta il nome che hai impostato.
strumento di configurazione di rete del testo presente in /etc/exports che deve La funzione noauto specifica che le
desktop o dalle pagine di stato del router. riportare una riga per ciascuna cartella condivisioni non devono essere attivate
Se funziona, significa che le macchine non condivisa. in fase di avvio del sistema.
riescono a riconoscere i propri nomi host. /mnt/musica 192.168.1.0/24(no_root_ Questo, infatti, potrebbe causare
Potresti risolvere usando gli IP, ma non squash,no_subtree_check,rw,sync,fsid=5) rallentamenti nel caso in cui tu non sia
comunque una soluzione ideale. Ulteriori opzioni vengono spiegate nella connesso alla LAN.

102
150 risposte semplici a domande difficili

Description=Trims the root filesystem


[Service]
Type=oneshot
ExecStart=/sbin/fstrim /
Per la maggior parte delle singole
operazioni cronjob, pu bastare quanto
abbiamo appena fatto. Se per hai diverse
attivit in sequenza archiviate in etc/cron,
opportuno fare in modo che si avviino
con un solo servizio. Andiamo quindi
a creare il file run-hourly.timer:
[Unit]
Description=Hourly timer
Ecco la sintassi da usare per creare il file run-hourly.timer
[Timer]
OnBootSec=3min
di usare Cron, convertendo le operazioni Per loccasione, dovremo generare il file OnUnitActiveSec=1h
per funzionare con i timer, oppure ssd-trim.timer: OnCalendar=hourly
proseguire come ho fatto fino a ora. [Unit] Unit=run-hourly.target
Description=Trims the root filesystem [Install]
Prima di tutto bene precisare che non c [Timer] WantedBy=basic.target
alcun motivo per cui tu debba smettere OnCalendar=Mon,Thu *-*-* 10:00 Lopzione OnBootSec permette di
di usare Cron. Questo strumento funziona [Install] impostare una pausa di tre minuti tra
perfettamente anche con Systemd e non WantedBy=basic.target lavvio di un processo e laltro. La riga che
c ragione per cambiare le proprie La stringa OnCalendar richiede comunque segue, invece, regola le attivit in modo
abitudini. Va comunque detto che i timer unistruzione particolare: che vengano lanciate solo se passata
sono pi potenti e veloci, seppure il loro Weekday Year-Month-Date unora da quella precedente. Per evitare
utilizzo sia pi complesso rispetto a Cron. Hours:Minutes:Seconds che un riavvio del sistema causi
Invece di avere tutto in un unico file Weekday e Seconds sono opzionali. lattivazione di altre operazioni non
crontab, dovrai sfruttare due documenti A questo punto il file che attiva il trim organizzate, necessario creare il file
differenti per ogni cronjob. Si tratta di file luned e gioved pronto. C per bisogno run-hourly.target con questi parametri:
specifici di Systemd che trovi in /etc/ di un ulteriore file che possa gestire [Unit]
sytemd/system. Il primo ha una questa operazione. Quando un timer viene Description=Hourly timer target
estensione .timer e descrive quando attivato, infatti, si deve avviare anche un StopWhenUnneeded=yes
attivare unazione. Volendo fare un servizio con lo stesso nome. In questo Infine, genera la directory /etc/systemd/
esempio, possiamo creare unoperazione caso ssd-trim.service. Andiamo quindi system/run-hourly.target in cui
che permetta al nostro disco SSD di a crearlo con: collocherai ogni file di servizio per
eseguire il trim due volte a settimana. [Unit] lesecuzione delle operazioni.

FAQ: le domande pi frequenti

rsync e Unison
Che cos rsync? Lopzione --delete rimuove i file sono identificate con lhost di un di utilizzare rsync ed SSH.
Si tratta di un sistema utile per non presenti nella prima computer, rsync user la shell Se si modificato un file su un
sincronizzare il contenuto di due directory, mentre --archive remota. Di solito si tratta di SSH, computer, Unison garantir che
cartelle, garantendo che luna sia gestisce tutte le autorizzazioni. ma se si vuole che tutti gli utenti la versione sul secondo PC sia
la copia identica dellaltra. Le slash sono molto importanti, siano in grado di leggere i file ugualmente aggiornata.
perch indicano il percorso delle in transito, si pu utilizzare
Non posso usare cp per cartelle da sincronizzare. anche RSH. Interessante. Se modifico
lo stesso scopo? lo stesso file su entrambi
S, ma cp copia tutto il Cosa devo fare per Che cosa succede se i computer cosa succede?
contenuto delle cartelle, mentre sincronizzare una directory con modifico i file sui due In questo caso, Unison si
rsync solo i file differenti. Se ci quella presente in un altro PC? computer e voglio mantenerli accorger che entrambe le copie
sono documenti con dimensioni A patto di sfruttare un accesso entrambi aggiornati? sono state modificate e ti
diverse nelle due directory, rsync SSH allaltro PC, puoi gestire Avrai bisogno di Unison chieder quale vuoi usare.
copia solo le parti modificate. il tutto con questo comando: (www.cis.upenn. Unison, infatti, tiene traccia
$ rsync --archive --delete /my/ edu/~bcpierce/unison). di tutte le modifiche apportate
Molto bene. Come si usa? local/ Questultimo stato progettato ai file, in modo da avere una
$ rsync --archive --delete /path/ site/ hostname:/path/to/site/ per la sincronizzazione panoramica completa delle
sorgente/ /path/destinazione/ Quando una o entrambe le path bidirezionale ed in grado attivit svolte.

103
+ Dottor Linux
Errori di root
Se creo unimmagine completa del disco
con Clonezilla su ununit esterna, viene
salvata automaticamente come file
di root. Quando la aggiorno, per,
ho necessit di cancellare il precedente
backup. Posso procedere sia da Terminale
sia da Nautilus. Con il primo, tuttavia, si
verifica lerrore sotto riportato:
bryan@bryan-best:~$ sudo nautilus
(nautilus:3710): Gtk-WARNING **: Failed to
register client:
GDBus.Error:org.freedesktop.DBus.Error.
ServiceUnknown: The name
org.gnome.SessionManager was not provided Nautilus un eccellente file manager. Potete utilizzarlo nella maggior parte delle distro
by any .service file Linux. Per installarlo su Ubuntu e Mint, usate sudo apt-get install nautilus
Initializing nautilus-dropbox 2.10.0
** (nautilus:3710): CRITICAL **: Another
desktop manager in use; desktop dopo il malfunzionamento, presto una configurazione mancante in /root/.
window wont be created spiegato. Questo programma, pur essendo config. Questo perch Nautilus sta
Preciso che nonostante tale ancora operativo dopo lerrore, agir solo utilizzando la configurazione del desktop
inconveniente, Nautilus continua sulle operazioni che non richiedono la in root. Il file di cui ha bisogno viene per
a funzionare. Da cosa pu essere comunicazione fornita da DBus tra creato automaticamente. La seconda volta
causato questo malfunzionamento? processi. A tal proposito, durante che lo avvi, Nautilus trover il documento
lesecuzione di un programma grafico in questione e smetter di generare
Nautilus sfrutta DBus per comunicare con con sudo, c la possibilit che Nautilus lerrore. Ricordiamo che sudo un
la sessione desktop e quando si utilizza sovrascriva alcuni file di configurazione comando per desktop Unity e Gnome,
sudo, entra in modalit root. Esso, nella directory home. La soluzione mentre KDE utilizza kdesudo. Il tuo modo
pertanto, cerca di dialogare con il desktop comunque a portata di mano. Basta di approcciare, aprendo prima il terminale
con permessi da Admin. Il desktop, usare gksudo anzich sudo durante per poi richiamare un Windows Manager
analizzando il messaggio di errore che hai lesecuzione di un software desktop in grafico, non comunque dei migliori. Sotto
riportato, non sembra per esistere. Il fatto modalit root. Nautilus potrebbe restituirti questo punto di vista, meglio lavorare
che Nautilus continui a funzionare anche un primo messaggio di errore che riguarda totalmente da terminale. Anche se il file
si trova in un percorso radicato, puoi
sempre sfruttare lauto-completamento.
Dopo averlo usato un paio di volte,
Riflettori su... non potrai pi farne a meno. Infine, ricorda
che il comando gksudo funziona su tutti

Qual
i programmi grafici.

Limportanza di noatime
Ho letto che le funzioni di

la migliore distro
partizionamento dei dischi fissi sono
notevolmente migliorate negli ultimi
tempi. Questo passo in avanti riguarda
solo i software o anche la tecnologia

per la sicurezza?
delle unit? In pi vorrei sapere se
ci sono accorgimenti particolari da usare
in presenza di dischi SSD. A tal
proposito, cosa mi sapete dire del
comando noatime? davvero necessario
con le unit allo stato solido?
Negli ultimi tempi, il numero di distro su www.kali.org/downloads.
dedicate alla sicurezza aumentato presente perfino la ISO Light con In primo luogo importante fare chiarezza
a dismisura. Ne troviamo di tutti i generi una dimensione di circa 800 MB. su alcuni aspetti. La tecnologia alla base dei
e per tutti i gusti. La maggior parte In alternativa, potete scaricare dischi fissi sempre la stessa. I software per
dotata di strumenti da utilizzare per limmagine completa da 3,2 GB. il partizionamento, per, hanno fatto un
i test di penetrazione, la gestione Se volete provarla su una macchina salto in avanti e sono ora molto pi flessibili
avanzata delle reti e le attivit di IT virtuale come VMware o VirtualBox, e intelligenti. I programmi per creare e
forensics. In questo campo, la migliore sul sito di kali trovate anche le gestire le partizioni di un disco fisso, come
continua a essere Kali Linux, disponibile immagini adatte per entrambi fsdisk, gdisk e parted (compresi i loro
per il download in versione da 32 o 64 bit i programmi di virtualizzazione. parenti dotati di GUI), sono in grado di

104
150 risposte semplici a domande difficili

allineare le partizioni di avvio dal blocco


2048. Evitano cos il verificarsi dei
problemi di allineamento che emergevano
quando vecchie distro e nuovi dischi
erano costretti a lavorare insieme.
Attraverso i comandi che descriviamo di
seguito, puoi controllare se la tua unit
correttamente allineata. Il primo riguarda
le tabelle GPT pi moderne, il secondo
dedicato al vetusto sistema MBR:
$ gdisk -l /dev/sda
$ fdisk -l /dev/sda
Se dopo lesecuzione di questi comandi la
prima partizione parte dal blocco 2048,
allora tutto in regola.
Number Start (settore) End (settore)...
1 2048 2099199 ...
Per quanto riguarda noatime, aggiungerlo Con i dischi fissi SSD sempre
come opzione di mount sempre una meglio utilizzare la funzione noatime
buona idea, soprattutto se hai un disco
SSD. Con la funzione atime abilitata, ogni
volta che viene letto un file su disco, questo
viene anche scritto. Cos facendo, dopo un recenti. Sono riuscito a trovarlo solo
po in un pacchetto deb del repository in quanto porta con s solo alcune
di tempo lunit allo stato solido potrebbe di Debian. Mi chiedo quindi quando vada correzioni dei bug pi noti e a qualche
avere un calo di prestazioni. Con noatime installato. meglio salvare il driver su nuova funzione accessoria. In queste
che riduce le operazioni di scrittura, un CD o chiave USB, quindi installarlo circostanze, il dispositivo pu funzionare
contribuisci a estendere la vita del tuo SSD. nel momento in cui viene richiesto bene anche senza essere aggiornato con
Infatti, sar meno soggetto al processo di dallinstaller, oppure procedere dopo il firmware pi recente. Lunica limitazione
scrittura automatico. che il sistema gi in esecuzione? sar il non poter sfruttare le ultime
In alternativa, visto che tutto funziona caratteristiche disponibili. La domanda da
Il firmware serve? bene anche senza questo componente, porsi nel tuo caso, per, unaltra: perch
Durante linstallazione di Debian 8 posso ignorarlo e farne a meno? Il driver il firmware in questione non incluso se
in rete con CD, mi viene richiesto un in questione rtl_nic/rtl8168g-2.fw, invece ce n bisogno? Il pacchetto si trova
particolare driver di rete proprietario. in firmware-realtek_0.43_all.deb. nel repo non-free ed sotto licenza.
Questo ancor prima del Questo significa che Debian non in grado
partizionamento. Non avendolo I pacchetti firmware contengono codice o non lo vuole includere nel proprio
a portata di mano, ne ho ignorato aggiuntivo che, nella maggior parte supporto di distribuzione. Si tratta di una
linstallazione. Tutto filato liscio dei casi, si rivela essenziale per il situazione piuttosto frequente, soprattutto
e Internet funziona senza problemi. funzionamento di un determinato per quanto riguarda i firmware. Infatti,
Il driver in questione, per, non nel CD dispositivo. In questo caso parliamo della questi potrebbero derivare da Windows
fornito con la scheda madre e neppure scheda di rete. Talvolta, comunque, e non avere alcuna autorizzazione per
in un aggiornamento firmware tra i pi il firmware non cos fondamentale, funzionare al di fuori del sistema

Riferimento rapido

Tree
I
file manager grafici permettono comunque, consente di fare altrettanto. effettuata su un file;
di visualizzare il contenuto in una Per loccasione, potete usare il comando -p mostra il tipo di file e i suoi
directory e delle relative sotto tree. Come con ls, ci sono poi diverse permessi;
cartelle. Esattamente la stessa cosa sotto-istruzioni che permettono a tree -h visualizza le dimensioni di un file;
che potete fare con ls e dir nella di visualizzare determinate informazioni. --prune nasconde le directory vuote;
shell. La maggior parte di questi -a mostra i dotfile nascosti; -P pattern identifica solo file
programmi permette di sfruttare un -L N utile per indicizzare le corrispondenti allo specifico carattere
pratico diagramma ad albero. In questo directory radicate, contenenti parecchie jolly;
modo, la struttura molto pi intuitiva sotto cartelle; -f stampa il percorso completo di
e veloce da consultare. Anche la shell, -D mostra lultima modifica ogni file.

105
+ Dottor Linux
Microsoft. Per installare il pacchetto non
free, aggiungi il repository adatto da APT.
Puoi farlo velocemente e senza
inconvenienti da Synaptic. I vari firmware
disponibili, verranno quindi installati
in lib/firmware. A questo punto, potrai
scegliere quello necessario alle tue
esigenze.

Cron e gli Script


Sto cercando di rendere il mio Debian 7
capace di eseguire quotidianamente
uno script. Ho provato a usare Cron,
collocando lo script in questione in /etc/
cron.daily. Purtroppo, per, non funziona.
Ho scordato qualche passaggio o sto
effettivamente sbagliando?
Allindirizzo http://bit.ly/1TgMYZc trovate il change log dettagliato di Debian 8.
Per capire se stai sbagliando, puoi Le novit sono diverse e tutte di ottimo livello
compiere alcuni passi. Per prima cosa,
assicurati che lo script sia eseguibile. In assicurarsi che Cron sia a conoscenza del $ grep name_of_script /var/log/messages
caso contrario, Cron non potr funzionare. processo con $ killall -HUP cron. poi possibile verificare tutti gli eventi
Apri poi /etc/crontab e modifica o Se si verifica lerrore processo non correlati con Cron:
aggiungi la riga MAILTO. In questo modo, trovato, prova a usare crond invece di $ grep cron /var/log/messages
Cron potr inviare loutput a uno specifico Cron. Questo, infatti, permette di utilizzare Se lo script non ancora in esecuzione,
indirizzo email ogni qual volta esegue una gestione dei nomi leggermente diversa. appura che le autorizzazioni e la propriet
unoperazione. La sintassi corretta da Adesso il campo si restringe a due siano riportate nelle directory cron.*. Se lo
aggiungere MAILTO:me@gmail.com. possibilit: lo script non in esecuzione o script attivo ma non funziona, allora
Quando si mette mano al crontab, occorre se si attiva non funziona. Controllalo con: aggiungi set -x nella parte superiore del file:

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Un cambio di mentalit
Systemd codice. In definitiva, seppure sia Per riavviare il servizio SSH, sfrutta
mi rende la vita difficile interessato a usare Systemd, sto $scr sshd. Il completamento
Sono un SysAdmin vecchia scuola cominciando a pensare che non sia automatico, inoltre, funziona benissimo
e sto pensando di passare da CentOS 6 una buona idea. anche in Systemd con o senza alias.
a CentOS 7. Tuttavia, Systemd mi Volendo, possibile installarlo perfino
sta facendo dannare. Spero quindi Per usare Systemd necessario in Bash. Tuttavia potrebbe essere
di apprendere nuovi modi di utilizzarlo. adeguarsi al suo modo di operare. necessario aggiungere un pacchetto
In primo luogo, come posso usare Dovrai quindi ripartire dalle fondamenta separato. Per elencare i contenuti di
la funzione di auto-completamento? e imparare a sfruttarlo al meglio. Ci vorr due path, puoi usare $ systemctl list-
Come faccio a trovare tutti i possibili un po di tempo, ma una volta che saprai unit-files. In alternativa, per
servizi? Con init, uso ls -l /etc/init.d. maneggiarlo con cura, i risultati non evidenziare i vari tipi di unit e il loro
Con Systemd, invece, ls -l /lib/ mancheranno. Su http://bit.ly/ stato, c il comando $ systemctl
systemd/system/*.service /etc/ InitCheatsheet trovi un manuale che --type=service --state=active che
systemd/system/*.service. potr tornarti molto utile. Prima di mostra quelli attivi. Con $ systemctl
Questultimo passaggio, per, risulta passare a CentOS 7, ti consigliamo --failed, invece, si vedono i servizi che
pi difficile perch anzich ricordare di installarlo su una macchina virtuale, non sono riusciti ad avviarsi.
una sola path, devo tenerne a mente cos da sperimentare il funzionamento Se proprio non riesci a venire a patti
due. Per elencare tutti i servizi attivi, di Systemd fino a che non saprai piegarlo con Systemd, puoi ricorrere a uno script
con init uso chkconfig --list | grep :on, ai tuoi voleri. Per quanto riguarda che emula il funzionamento di init.
ma con Systemd non so come fare. i comandi, tieni presente che pur Per i cron job, per esempio, si pu
In pi, dispongo di svariati servizi rompendo la tradizione Unix, quelli di ricorrere a questa sequenza di istruzioni:
monitorati da Nagios o cron jobs. Systemd sono pi semplici. Grazie alluso if [[ $(ps -q 1 -o comm=) ==
Tutti si basano su /etc/ degli alias, puoi ridurre drasticamente systemd ]]; then
init.d/<service> status/start/stop/ i tempi per linserimento delle istruzioni. systemctl some stuff
restart. Visto che lavorano su server, Per esempio, puoi usare sc per else
non ho intenzione di modificarli e non systemctl, jc per journalctl e scr per service some stuff
vorrei mantenere due versioni del systemctl restart e cos via. fi

106
150 risposte semplici a domande difficili

Nella maggior parte delle distro wiki, presente un capitolo dedicato a Cron

#!/bin/sh differenza. Una delle cause pi comuni che assoluti per tutti i comandi eseguiti nello
set -x portano a tale situazione, la disuguaglianza script o aggiungere PATH di fianco ai
Ci fa in modo che lo script stampi ogni riga nelle impostazioni tra il Terminale e Cron. comandi nella parte superiore dello script:
prima di eseguirla. Se la stringa lavora Per risolvere, aggiungi echo $PATH e PATH=/usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/
correttamente quando la si lancia da un confronta i risultati dellattivit dello script sbin:/usr/bin:/sbin:/bin
terminale, importante precisare una cosa tra il Terminale e Cron. Ci che viene PATH=$PATH:/usr/local/sbin:/usr/local/bin
che render chiaro il motivo di questo mostrato, porta a evidenziare la mancanza Il primo sistema imposta il percorso in base
comportamento. In tal caso, infatti, di alcuni comandi in Cron. In tal caso, ci sono alla lista fornita. Il secondo, invece, aggiunge
lambiente di esecuzione a fare la due possibili soluzioni: utilizzare percorsi il percorso esistente.

FAQ: le domande pi frequenti

Una piccola guida per i problemi di boot


Avete problemi ad avviare dietro le quinte. Di solito, per Cercate eventuali righe diverso da quello principale.
la vostra distro appena sbarazzarsi della schermata, contenenti (EE). Queste, infatti, Se non ne avete creato uno in
installata? Oppure, qualcosa basta premere il tasto Esc. indicano i principali errori. precedenza, procedete da
andato storto durante la Tuttavia non sempre funziona. Un messaggio tipo No screens terminale:
procedura di aggiornamento In tal caso, entrate nel BIOS found, di solito significa che non $ sudo useradd -m test
e ora non riuscite pi a e modificate la voce di avvio stato trovato alcun driver per $ sudo passwd test/
lanciare il sistema? Niente per non far comparire la splash la scheda video. Se di recente Il primo comando crea un utente
panico, ci sono delle soluzioni screen. A questo punto avrete avete aggiornato il kernel chiamato test. Il secondo,
che potete adottare per fare una chiara percezione di cosa e utilizzate driver proprietari invece, permette di impostarne
chiarezza su cosa successo. sta accadendo. Per continuare, Nvidia o AMD, necessario la password. Adesso tentate
baster premere F10. reinstallarli di nuovo. di accedere con il nuovo account
Mai pi schermate di avvio. appena generato.
La splash screen o schermata Si possono leggere i log? Nel caso in cui non sia Se funziona, allinterno della
di avvio nasconde i principali Se il sistema non riesce a possibile effettuare il login, configurazione del desktop
messaggi in fase di boot. caricarsi, potete accedere al log cosa dovremo fare? che appartiene allaccount
Se avete un problema, per del server X con: Per prima cosa, potete provare standard, cercate i file modificati
importante vedere cosa succede $ less/var/log/Xorg.0.log ad accedere con un utente di recente.

107
+ Dottor Linux
Elementary OS
non si avvia
Ho iniziato a usare i PC con un mitico
Sinclair ZX81 a 8 bit. Adesso possiedo un
Viglen Genie con processore AMD Athlon
64 X2 Dual-Core Pro 4200+ che lavora
a 2,2 GHz. Il sistema operativo montato
sulla macchina Windows 7 Pro a 32 bit.
Vorrei passare a una versione Linux
a 64 bit, ma ho difficolt con lavvio
di Elementary OS. Non riesco ad andare
oltre il controllo della memoria.
Il problema forse nel quantitativo
di RAM? Di solito i sistemi a 64 bit
richiedono almeno 2 GB, mentre sul Genie
ne ho solo uno.

Visto che la tua CPU a 64 bit, non


dovrebbe avere alcun problema a gestire
sistemi operativi scritti con lo stesso
standard. Certo, al giorno doggi 1 GB di RAM
Elementary OS si pone come punto di riferimento per chi approccia al mondo Linux
pu essere poco, ma non sicuramente
la prima volta. Grazie alla sua interfaccia elegante e pratica, si dimostra facile da usare
questo che ti impedisce di installare
Elementary OS. Il sistema, infatti, in grado
di funzionare senza particolari difficolt luogo, cerca di avere pazienza. Gli script prova a copiare la ISO di Elementary su
anche con quantitativi di RAM ridotti. lanciati da CD Live spesso richiedono un DVD-R, anzich un DVD-RW. Di norma,
Non potrai pretendere velocit da record, diverso tempo per avviarsi e operare, questi ultimi sono pi affidabili. Dai poi
ma Elementary dovrebbe comunque soprattutto se disponi di una macchina unocchiata al supporto della distro per
avviarsi. Purtroppo, in questi casi, difficile con hardware oramai sorpassato. Prima valutare di aver copiato correttamente
dare consigli mirati. Per fare una diagnosi di pensare al peggio, attendi almeno cinque la ISO su DVD. Valuta se sono presenti
completa e capire il problema dovremmo minuti. Supponendo che il caricamento aggiornamenti del BIOS. Di solito,
mettere le mani sul PC. Tuttavia proveremo del sistema si blocchi sul controllo della soprattutto nelle macchine pi vecchie,
lo stesso a darti qualche dritta. In primo memoria o subito dopo averlo concluso, un update di questo genere porta con s
una maggior compatibilit per supporti
e funzioni. possibile che il BIOS del Genie
non gestisca il processo di avvio a due stadi
Riflettori su... utilizzato dai moderni DVD. Prova a usare
lopzione Failsafe dal menu di Debian. Oltre

Posso usare
a disattivare una serie di funzioni in fase
di avvio, permette di visualizzare i messaggi
che descrivono la fase di boot. Potrai cos
scoprire se c qualcosa che non va

WhatsApp
ed eventualmente pensare a una soluzione
mirata. Elementary OS non ha unopzione
per il boot in modalit failsafe. Ecco perch
ti abbiamo consigliato di usare Debian per

anche su Ubuntu?
questo compito. Se per vuoi sfruttare
ugualmente Elementary, allora avvia il PC con
il DVD dinstallazione della distro ed evidenzia
la voce Try Elementary OS without
installing, senza per confermare la scelta.
Opta invece per modificare le opzioni di
S, possibile. WhatsApp, il famoso client su Ubuntu disponibile il client lancio. Sulla prima riga identificata con Linux,
per la messaggistica istantanea lanciato WhatsApp-Ubuntu. Lo trovate cancella la voce quiet spash e premi Ctrl+X
su smartphone Android e iOS, disponibile direttamente in Ubuntu Software o F10 per riavviare. In questo modo, potrai
per luso anche su PC. In linea di massima, Center. Lunico inconveniente che accedere alla schermata di dettagliato
possibile sfruttarne tutte le funzioni con non si tratta di un cliet free ma che dovrebbe quantomeno informati sul
WhatsApp Web, raggiungibile allindirizzo proprietario. Infatti ha un costo passo in cui la procedura si blocca.
https://web.whatsapp.com. Basta di cinque dollari (circa 4,50 ).
inquadrare il codice QR con la fotocamera Una volta installato, collega le notifiche Indirizzi persi
dello smartphone e collegare il proprio di Ubuntu con quelle di WhatsApp Utilizzo Claws Mail per inviare una
account al computer in uso. In alternativa, per integrarsi nel sistema. newsletter a un una serie di indirizzi.

108
150 risposte semplici a domande difficili

Claws Mail uno dei client per la gestione della posta elettronica pi usati nel mondo Linux

Il gruppo arrivato a ospitare 50 iscritti, poi i suffissi .xml.bak e .xml. Ho scoperto non in esecuzione. In caso contrario, le
vale a dire il massimo che il mio ISP che questultimo si apre in Firefox, modifiche verranno sovrascritte e i
accetta per il multi-invio. Di recente ho mostrando una serie di indirizzi mail sotto backup non saranno aggiornati.
avuto bisogno di formattare il disco fisso. forma di <person uid=""nome="" I file .xml che hai menzionato contengono
Mi sono quindi premunito con un backup cognome="" ..etc.../>. Premetto che il le varie rubriche. I documenti con
della cartella .claws-mail su ununit backup fatto su disco rigido esterno estensione .xml.bak, invece, sono i
esterna. Quando ho tentato di ripristinare contiene un duplicato perfetto del file. Mi backup delle versioni precedenti. Dovresti
il tutto, Claws mi ha risposto con un domando quindi cosa possa essere avere anche un file chiamato addrbook--
messaggio secondo cui la rubrica non successo e come risolvere il problema. index.xml che contiene la rubrica. Se non
poteva essere letta. Ho provato a chiudere Claws Mail, quando si avvia, legge tutti i lo trovi, ricrealo seguendo le istruzioni
e a riavviare ma senza nessun risultato. vari file di configurazione e i dati in riportate di seguito:
Anzi, alla riattivazione del sistema la memoria. Quando lo si chiude, invece, <?xml version=1.0 encoding=UTF-8 ?>
rubrica era completamente vuota! lapplicazione passa in modalit scrittura. <addressbook>
In ~/.claws-mail/addrbook ci sono circa 40 Se vuoi eseguire qualsiasi operazione in <book_list>
file rinominati in forma addrbook-00000x ~/.claws-mail, compreso il backup, <book name=Nome prima rubrica
dove X un numero intero. Alcuni hanno necessario farlo quando il programma file=addrbook-000001.xml />

Una guida veloce per...


Come affrontare i crash inspiegabili
S
e il vostro software in di crash apparentemente inspiegabili. potete scaricare dal sito http://www.
buona salute ma il computer Se il flusso di corrente che erogano memtest86.com. Questo programma
non ne vuole sapere di non ottimale, sono perfino in grado esegue una serie completa di prove,
funzionare a dovere, allora avete di danneggiare seriamente il PC. mettendo sotto torchio la RAM
a che fare con un problema Un altro componente da controllare ed evidenziandone eventuali problemi.
hardware. In primo luogo, se avete il attentamente la RAM. Bastano solo Di solito la procedura richiede
PC collegato a un gruppo di continuit, pochi byte corrotti per rendere parecchio tempo. Consigliamo quindi
provate a connetterlo direttamente instabile il computer. Per eseguire un di eseguirla durante la notte, in modo
alla presa a muro. I PSU, soprattutto controllo approfondito, vi consigliamo da non bloccarvi durante le vostre
se economici, possono essere causa di rivolgervi a Memtest86+ che attivit quotidiane.

109
+ Dottor Linux
<book name=Nome seconda rubrica
file=addrbook-000002.xml />
...
</book_list>
</addressbook>
Cercandolo in questo file, potrai quindi vedere
il nome di ogni rubrica. Baster dare
unocchiata alla seconda riga. Al di l del
problema riscontrato, importante ricordare
che al giorno doggi ci sono sistemi migliori
per inviare newsletter. Gli ISP, infatti, tendono
a scoraggiare questa pratica, considerandola
alla stregua dello spam. Molti provider
arrivano addirittura a bloccare laccesso
agli indirizzi che inviano mail in stile flood,
considerandoli infettati dagli spam-bot.
Una delle alternative pi utilizzate in questi
casi istituire una mailing list, dove inserire
tutti gli iscritti alla precedente newsletter.
Leffetto lo stesso, ma il sistema utilizzato
Xfce un ambiente desktop pratico e leggero, capace di mettere a proprio agio anche
permette di cambiare radicalmente i principianti. Lultima versione la 4.12
approccio alle politiche anti-spam. In Rete
c solo limbarazzo della scelta per quanto messaggi, nonch le procedure per usare per eseguire la procedura in modo
riguarda programmi in grado di gestire le liscrizione degli utenti. corretto e senza problemi?
mailinglist. Google Gruppi solo uno degli
esempi pi in voga al momento. Indipendente Rimuovere Xfce Ubuntu utilizza i meta-pacchetti per le varie
dal software cui decidi di affidarti, avrai Ho installato il desktop di Ubuntu scelte riguardanti il desktop. Questi, pur non
a disposizione una serie di opzioni per su Ubuntu Studio 14.04. Vorrei quindi installando niente di particolare, contengono
perfezionare linvio e la ricezione dei rimuovere Xfce. Quale comando devo dipendenze importanti affinch lambiente

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Avvio turbolento
Bootloader corrotto questultimo richiama Grub che per ovviare al problema con Rescatux.
Ho un vecchio computer portatile con non viene trovato, generando cos Scarichi questa particolare distro dal
Windows XP su cui installato anche lerrore 17. A tal proposito, ricordiamo sito www.supergrubdisk.org/rescatux.
Linux Mint 8. Ho pensato di aggiornare che non c alcun bisogno di cancellare Si tratta di un sistema Live ricco
questultima distro alla versione 18. le partizioni per installare una nuova di strumenti per risolvere i pi comuni
Ho quindi eliminato la partizione che versione di Mint. Basta utilizzare inconvenienti dovuti al mancato avvio
lo conteneva e provveduto a installare linstaller della release pi recente. dei sistemi operativi, tra cui quelli
la nuova release. In fase di avvio, Tieni presente che il problema Microsoft. Infatti, tramite Rescatux
per, GRUB si blocca, riportando un riscontrato incide solo sul boot da disco possibile ripristinare Windows MBR,
enigmatico Errore 17. A questo punto fisso. Se utilizzi il DVD di Mint, potrai ma anche GRUB e GRUB 2. In pi,
non posso neppure tentare il riavvio. quindi lanciare il sistema dal supporto consente di controllare il filesystem
Devo per forza spegnere il computer. ottico, installarne una copia e quindi e cambiare eventuali password GNU/
Ho il sospetto di aver fatto qualche ripristinare il bootloader. In alternativa Linux, rigenerando addirittura i file
danno, magari rimuovendo una puoi tentare di ripristinare il bootloader sudoers. Per Windows, sotto questo
partizione necessaria al sistema per di Windows. Questo passaggio, per, profilo, riesce a eliminare le password
avviarsi. Potreste indicarmi un modo ha senso solo se disponi di altre distro di amministrazione. Incidi Rescatux
per risolvere? Linux su disco. Per farlo, comunque su un CD e avvia il computer con
necessario il disco dinstallazione del questo supporto. Subito dopo aver
Stando a quanto racconti, sembra sistema Microsoft. Una volta avviato lanciato la distro di recupero, vedrai
proprio che i tuoi sospetti siano fondati. il computer con il supporto inserito, un pulsante contrassegnato con la
A nostro giudizio, hai rimosso accedi alla shell e scrivi il comando: dicitura Restore Windows MBR
la partizione contenente i file utilizzati fdisk /mbr (a seconda della risoluzione utilizzata,
da Grub per avviare il computer. Tieni presente che questa istruzione potresti dover scorrere la finestra
Il codice di boot, infatti, risiede nel specifica per Windows XP. Con altre verso il basso). Una volta fatto, il PC
primo blocco di avvio, anche conosciuto versioni, dovrai utilizzare istruzioni si riavvier da Windows. Potrai poi
con il nome di Master Boot Record diverse. Se non hai il disco di Windows procedere con linstallazione sul pulito
o MBR. Durante il lancio del sistema, a portata di mano, puoi comunque di Linux Mint 18.

110
150 risposte semplici a domande difficili

--dry-run. Per loccasione, puoi anche


aggiungere --purge che elimina
i file di configurazione allo stesso modo di
quanto viene fatto con i programmi. Gli
unici elementi che rimangono al proprio
posto sono i file relativi alla
documentazione e alle impostazioni. Tieni
comunque presente che spesso la
rimozione completa di un programma pu
non essere unoperazione semplice e
veloce. Le dipendenze sono un aspetto
molto complesso nei sistemi Linux
e talvolta si ramificano cos in profondit
che risulta difficile trovarle tutte ed
eliminarle. Se non hai grandi problemi di
spazio, pu essere pi comodo lasciare le
cose come stanno.

Diagnostica
completa dellhardware
Ho bisogno di dare unocchiata agli output
Hardinfo disponibile per il download immediato anche in Ubuntu Software Center
hardware del mio computer. Potreste
indicarmi i vari strumenti per eseguire una
grafico possa funzionare a dovere. Se vuoi Naturalmente, come abbiamo detto prima, diagnostica completa?
disinstallare Xfce in modo corretto, prima di non stai procedendo con una disinstallazione
procedere, dovrai rimuovere i rispettivi meta- vera e propria. I meta-pacchetti, per loro Ci sono varie funzioni che puoi usare per
pacchetti. Per quanto riguarda Xfce, il file in stessa natura, non installano alcunch questa attivit. In primo luogo, per la parte
questione si chiama xubuntu-desktop. Per allinterno del sistema. Ci su cui ti sei hardware, dai unocchiata a Hardinfo
reperire tutti i pacchetti desktop, puoi usare il concentrato evitare che la distro continui a (http://bit.ly/Hardinfo). Questa
gestore pacchetti. In alternativa, procedi da richiedere i pacchetti dipendenti dal desktop applicazione fornisce un rapporto completo
riga di comando con apt-cache: Xfce. Adesso, passerai a elencarli tutti con: su tutti i componenti installati nel PC e lo
$ apt-cache search -n -- -desktop $ sudo apt-get --dry-run autoremove riassume in un documento HTML. Altrimenti,
Il segno -- necessario per fermare apt-cache Grazie a questa opzione, avrai una lista precisa anche loutput lshw si rivela altrettanto utile
nellinterpretazione di -desktop. Ricorda che di tutti i pacchetti da rimuovere. Controlla (http://ezix.org/project/wiki/
per la maggior parte dei comandi da Shell, il lelenco per evitare di cancellare qualche HardwareLiSter). Probabilmente troverete
segno -- indica il blocco dellelaborazione componente importante, quindi rimuovi dal entrambi i programmi nei repo della vostra
lanciata da una precedente opzione. comando precedentemente usato lopzione distro. Linstallazione semplice e immediata.

Una guida per...

Compilare il software da sorgente


L
a maggior parte delle allinstallazione del software. di programmazione, n di in questione. Di sicuro troverete
volte, per procurarsi Ci sono situazioni in cui pi mettere in pratica strani una guida dedicata proprio
i software necessari alle utile e consigliabile rivolgersi passaggi ancestrali. Il software allinstallazione. Normalmente,
vostre attivit, basta dare direttamente alla fonte. gi scritto e pronto alluso, il processo suddiviso in tre
unocchiata ai repo disponibili Parliamo di quei casi in cui basta solo seguire le istruzioni fasi: set-up, compilazione
per la distro utilizzata. Anche il programma contenuto nel per renderlo operativo. Il codice e installazione. Con il tipico
se i repository ufficiali non gestore non aggiornato sorgente viene distribuito come sistema autotools presente
hanno ci che cercate, potete allultima versione, oppure non tarball. Si tratta di un archivio in quasi tutte le distro,
sempre rivolgervi alle fonti presente. in questi casi che compresso che contiene tutti sufficiente usare i seguenti
esterne. Per Ubuntu, per bisogna rimboccarsi le maniche i file necessari per la corretta comandi:
esempio, esiste una vasta e mettere in pratica la installazione del programma. $ cd foo-1.2.3
panoramica di PPA di terze compilazione da sorgente. Uno dei documenti pi $ ./configure
parti da aggiungere In primo luogo, sfatiamo importanti README, talvolta $ make
velocemente. Tuttavia, un mito piuttosto diffuso: chiamato INSTALL. Qui trovate $ sudo make install
importante ricordare che questa operazione non le istruzioni dettagliate sui Il comando make compila
il gestore pacchetti non deve assolutamente difficile come passi da compiere. Se non il codice sorgente in file
essere considerato come si pensa. Non c bisogno dovesse essere presente, date eseguibili. Infine, make install
la soluzione universale di conoscere alcun linguaggio unocchiata al sito del software li colloca nel filesystem.

111
+ Dottor Linux
Problemi con VirtualBox
Ho installato VirtualBox per provare
nuove distro Linux. Purtroppo, per,
quando creo la macchina virtuale e
vado a caricare la ISO nelle
impostazioni, il programma mi informa
che non ne riconosce il formato.
Il problema forse causato dalluso di
una ISO ibrida?

La presenza di una ISO ibrida non


allorigine di questo problema.
Negli ultimi tempi, almeno tre quarti
delle immagini in circolazione sono
ibride. La specifica ISO, nella parte
iniziale, lascia un blocco di spazio
inutilizzato da 512 byte. La conversione
in isohybrid, invece, sfrutta questa
porzione apparentemente inutile,
aggiungendo poi alcuni dati alla fine del
formato. Le immagini ibride, pur con le
dovute differenze, rispettano quindi i
requisiti di conformit ISO. In definitiva,
non c alcuna difformit che VirtualBox
possa constatare nellutilizzo dello
Per utilizzare al meglio Linux Mint 18 su VirtualBox, necessario impostare
standard. Il problema potrebbe invece
la memoria video a 128 MB, quindi abilitare laccelerazione 3D
essere causato dal modo in cui stai
tentando di utilizzare la ISO.
Nelle impostazioni della macchina Aggiungi controller SATA. Di fianco alla lunit compare nel menu dedicato.
virtuale, spostati allinterno della scheda funzione Controller Sata, premi licona Selezionala facendo click sullicona del
Archiviazione. Fai clic sulla voce Aggiungi lettore ottico. Viene richiesto disco ottico e passa a caricare lISO della
Aggiungi nuovo controller di di integrare una sorgente. Premi il distro da utilizzare. Limmagine, pur
archiviazione quindi seleziona licona pulsante Lascia vuoto. A questo punto, essendo inserita nellunit, non deve
essere montata. Adesso potrai avviare la
VM con il boot dalla ISO. Fai molta
attenzione alle impostazioni che utilizzi
Riflettori su... nella gestione della macchina virtuale.
Molte, infatti, devono essere configurate

Mi consigliate
secondo le specifiche della distro.
Se vuoi virtualizzare un sistema a 64-bit,
nella scheda Generale, sotto il selettore
Versione, devi impostare la specifica

un client BitTorrent
corretta per larchitettura. Se tenti di
usare un ambiente a 32-bit su una VM
configurata per funzionare a 64-bit,
andrai incontro a un errore irreversibile.

valido e sicuro?
In Sistema, devi assicurarti che il
quantitativo di RAM a disposizione del
sistema virtualizzato sia sufficiente a
farlo funzionare a dovere. VirtualBox
permette di gestire questa funzione
senza incidere sulle prestazioni della
Uno dei migliori client per BitTorrent su OpenBSD e NetBSD. Come se non macchina host. La quantit fisica di RAM,
Linux Transmission. Potete trovarlo su bastasse, incluso su molti sistemi infatti, rappresentata da una barra
http://www.transmissionbt.com. embeddend come NAS WD MyBook, orizzontale suddivisa in due colori: verde
Si tratta di un sistema multi-piattaforma Synology, Ready NAS, Thecus e molti e rosso. Se il selettore che indica la
che permette di gestire in modo altri. Dispone di client grafici basati quantit di memoria dedicata alla
dettagliato e automatizzato i download di su GTK+ e Qt. Supporta poi il macchina virtuale rimane sul verde, tutto
.torrent. disponibile per molte distro, criptaggio delle trasmissioni, DHT, a posto. Andando nella zona rossa,
tra cui: Ubuntu, Fedora, OpenSUSE, TP, PEX e i Magnet Link. Nel potresti incorrere in problemi di
Mandriva, CentOS, Debian, Puppy, Arch, momento in cui scriviamo, la versione instabilit sul sistema host, che
Slackware, FreeBSD, Gentoo, Pardus, pi aggiornata la 2.84. rimarrebbe a corto di RAM.Lo stesso vale

112
150 risposte semplici a domande difficili

per la scheda Processore. Anche qui, se


hai una CPU a pi core, possibile
scegliere quante risorse dedicare alla
macchina virtuale. Come per la gestione
della RAM, trovi la barra verde e rossa
che ti guida nelluso delle giuste
impostazioni. La scheda Schermo
altrettanto importante. Devi scegliere
quanta memoria video dedicare alla VM.
Di solito sempre meglio spostare il
selettore al massimo. Se la distro da
virtualizzare sfrutta un ambiente
desktop relativamente elaborato
(Cinnamon, Unity, Gnome o KDE Plasma
5), poi importante spuntare la
funzione Abilita accelerazione 3D.

Indirizzi persi
Ho un Raspberry Pi B che sto usando
come server principale. Non essendo un
esperto di networking, ho fatto
confusione nel configurare il server Web
Apache con ununit condivisa attraverso
Samba e i relativi servizi OwnCloud, Il Raspberry Pi unottima soluzione per creare un server piccolo, flessibile e pratico da usare
FlatPress e Subversion. Lutilizzo
principale che vorrei fare del server forwarding del router, spesso identificata consiglio di mettere il Raspberry Pi dietro
consiste nel permettere a mio figlio di con la voce NAT (Network Address a un firewall. Ci sono diversi programmi che
progettare i propri siti Web allinterno Translation), potrai garantire nel dettaglio la possono fare al caso tuo. Devi per
della LAN. Ci che vi sto chiedendo blindatura del tuo Pi o di qualsiasi altro ricordare che la maggior parte fa solo da
riguarda soprattutto una forma di dispositivo connesso alla LAN. front-end per i moduli del kernel che
protezione. Infatti, vorrei che il server su I collegamenti a Internet domestici, di utilizzano iptables. Per un compito semplice
Raspberry non acceda allesterno. Il Pi solito, dispongono di un solo indirizzo IP come quello che ti sei proposto, puoi
collegato al mio router di casa. In linea esterno. Sono poi il router e la funzione NAT andare direttamente alla fonte e sfruttare
teorica, vorrei che tutto il traffico non a decidere quale macchina riceve i iptables da riga di comando. Per agire
generato dalla rete locale venisse rifiutato. pacchetti in arrivo. Quando questi dati fondamentale avere permessi root o
vengono inoltrati da un computer allinterno utilizzare sudo. Per controllare lattuale
Il Raspberry Pi accede allesterno solo della rete locale, il router sa a quale politica di iptables, usa il comando:
attraverso le porte che gli sono state aperte dispositivo sono destinati e li instrada verso $ iptables -L INPUT
dalla configurazione del router. di esso. Se ti colleghi a una pagina Web dal In questo modo, potrai visualizzare le regole
Per impostazione predefinita, i dispositivi di tuo PC, le informazioni inerenti il sito che in ingresso. Tieni presente che esistono
questo genere bloccano a priori qualsiasi stai visitando vengono inviate alla tua altrettante catene di regole legate ai
tentativo di connessione in entrata. macchina e non al Pi. Se per vuoi gestire comandi OUTPUT e FORWARD.
Se ti sposti nella sezione relativa al port nel dettaglio questa politica, il nostro Su INPUT, probabilmente la lista sar

Una guida veloce per...


Lavorare con i tarball
$ Tar -tvf files.tar

D
i solito, i pacchetti software per opportuno prendervi confidenza. Lopzione -t fa da prova e fornisce un
particolari distribuzioni sono Il comando per gestire i tarball tar che di elenco dei file presenti. Infatti, non
forniti come file Deb o RPM. fatto deriva dalla loro estensione. permette lestrazione vera e propria
Ci nonostante, il codice sorgente Questa poi arricchita da unulteriore sigla dallarchivio. Listruzione v consente di
sempre in tarball. Questultimo un che indica il tipo di compressione usata. attivare la modalit verbose, mentre f
insieme di file racchiuso in unico Per esempio, trovate tar.gz o tar.bz2. indica al comando tar di leggere un file
contenitore che spesso viene compresso Talvolta possibile che le estensioni anzich un input standardizzato.
per risparmiare spazio. Sebbene i tarball vengano addirittura accorciate con .tgz al Per lestrazione, invece, potete usare
possano essere estratti nella maggior parte posto di tar.gz. Per elencare il contenuto di la funzione:
delle distro con desktop grafico, un tarball, possibile usare il comando: $ tar -xf files.tar

113
+ Dottor Linux
vuota. Aggiungi un paio di istruzioni come:
$ iptables -A INPUT -s 192.168.1.0/24 -j
ACCEPT
$ iptables -A INPUT -m conntrack --ctstate
ESTABLISHED,RELATED -j ACCEPT
Il primo comando inserisce (-A) la seguente
regola alla catena INPUT: lindirizzo IP di
origine (-s) 192.168.1 e da questo devono
essere accettati i dati in ingresso. La seconda
istruzione, invece, riguarda il traffico in
entrata su risposta a una specifica richiesta
(esattamente ci che succede quando visiti
un sito Web. I dati ti arrivano a fronte di ci
che chiedi). Quando viene ricevuta unistanza
di connessione, iptables confronta ogni regola
fino a che non trova quella corrispondente. Se
non c alcuna istruzione che pu essere
utilizzata, viene usato il criterio predefinito
per la catena. Questo, generalmente,
impostato su ACCEPT. Per modificarlo e
impostarlo su DROP (lasciar cadere,
Per approfondire tutti i comandi di iptables, lanciate listruzione $ iptables --help.
bloccare), devi servirti di questo comando:
In questo modo, potrete conoscere anche la versione utilizzata
$ iptables -P INPUT DROP
Adesso tutto ci che non corrisponde a una
delle regole predefinite viene scartato. quindi carica le istruzioni in fase di boot con: quindi deciso di passare a Linux Mint
Queste istruzioni risiedono solo nella $ iptables-restore </etc/iptables-save 18.1. mia intenzione copiare tutti i file
memoria. Ci significa che al bisogno puoi personali (documenti, immagini, musica,
ripristinare le impostazioni predefinite. Passaggio di file video e via dicendo) dal PC con Ubuntu
Una volta soddisfatto, salva il tutto con: Purtroppo sono rimasto molto deluso a quello in cui presente Mint.
$ iptables-save >/etc/iptables-save dagli ultimi aggiornamenti di Ubuntu. Ho Ho pensato di utilizzare un disco fisso

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Windows contro Linux
Windows 10 blocca Linux? avviare il PC dal disco dinstallazione di quelli che permettono ugualmente di
Adesso che Windows 10 stato una distro e reinstallare il bootloader (di disattivarla. Allo stesso modo, nel
lanciato da circa sei mesi, mi chiedo in solito Grub) o utilizzare Rescatux caso dobbiate procedere con un
quanti stiano soffrendo di problemi (www.supergrubdisk.org/rescatux). aggiornamento del BIOS, controllate
legati al dual boot. Mi domando poi se Secure Boot un ulteriore problema. attentamente che la funzione non sia
siano state fatte esperienze di Attualmente necessario disattivarlo stata rimossa, o potreste avere seri
convivenza tra Linux e lultimo sistema per avviare una distro. Tuttavia sono in problemi. Questo atteggiamento da
operativo Microsoft. So che bisogna corso dopera soluzioni per risolvere parte di Microsoft un chiaro paletto
disattivare Secure Boot su UEFI, ma la questo fastidioso inconveniente. messo a ostacolo della diffusione di
cosa non mi convince. A che serve Presto, quindi, sar solo un mero ricordo macchine dual boot Windows e Linux.
utilizzare una distro come Tails se non del passato. importante sottolineare Secure Boot, al di l del nome, non
si avvia con Secure Boot? che non c niente di intrinsecamente garantisce alcuna sicurezza in pi.
incompatibile tra Secure Boot e Linux. Il suo ruolo, infatti, permettere
Non possiamo darti torto. La verit, Basta utilizzare unimmagine del kernel lesecuzione sul PC di software
comunque, che Windows 10 non causa firmata in modo corretto. autorizzati dal produttore della
pi problemi rispetto alle versioni Nella certificazione dellhardware scheda madre. In pratica, controlla le
precedenti. Il nodo del dual boot tra dedicato a Windows 10, le cose si sono firme di certificazione dei programmi,
sistemi Microsoft e Linux legato al invece complicate parecchio. valutando se sono presenti nel
bootloader. Se hai gi una distro Microsoft, infatti, ha eliminato la firmware della mother board.
montata sul disco fisso e poi installi clausola in base a cui si poteva Per quanto riguarda Tails, il suo
Windows, questo sovrascrive il disattivare Secure Boot come in funzionamento con il boot di UEFI
programma che carica il kernel Linux. Windows 8. I produttori di periferiche, sul banco di lavoro degli sviluppatori.
per tale motivo che si consiglia di per ottenere la certificazione sopra Contiamo che anche questo problema
installare prima la piattaforma Microsoft citata, non hanno pi bisogno di possa essere risolto in tempi
e subito dopo il Pinguino. Se non puoi integrare questa opzione. abbastanza brevi. Sicuramente si sta
fare a meno di installare prima Linux, Quando si acquista un nuovo PC, lavorando per varcare i confini imposti
puoi correre ai ripari in due modi: pertanto, fondamentale puntare su da terze parti.

114
150 risposte semplici a domande difficili

permessi. Al contrario, copiare i file di


configurazione o tutta la directory home
richiede una certa attenzione. Per il
trasferimento di fotografie, video e
documenti, puoi lavorare senza problemi
a cuor leggero. Se entrambi i PC sono
collegati a Internet tramite uno stesso
router, niente vieta di trasferire il tutto
attraverso la LAN. Assicurati che il
pacchetto openssh-server sia installato
su entrambi i computer. Sul PC con
Ubuntu controlla le informazioni
riguardanti lIP assegnato. Apri quindi
semplicemente un terminale sulla
macchina con Mint e lancia:
$ scp -pr user@INDIRIZZO-IP:Foto .
cos da copiare la directory Foto dalla
home della vecchia macchina a quella
nuova. Se usi lo stesso nome utente su
entrambe, puoi omettere lopzione @.
Ripeti quindi successivamente
loperazione per ogni cartella. Se invece
preferisci un approccio grafico, installa il
pacchetto sshfs ed esegui:
$ mkdir vecchiocomputer
$ sshfs INDIRIZZO-IP: vecchiocomputer
sshfs disponibile in molti gestori applicazioni, incluso quello di Mint. Si apre cos il file manager. Sul nuovo
computer (Mint), allinterno della cartella
oldcomputer, potrai vedere il contenuto
esterno, ma prima di procedere sono trasferirli allinterno della seconda della home di quello vecchio (Ubuntu).
stato folgorato da un pensiero. Potrebbe macchina. Lunica cosa di cui devi Adesso sei in grado di copiare i file che ti
esistere qualche conflitto tra i due sincerarti, anche se non questo il caso, interessano. Durante il processo non
sistemi che mi impedisce loperazione? riguarda la presenza di un filesystem perderai neppure i permessi associati a
Linux. Se non fosse disponibile, pur ciascun documento. Se esegui
Puoi procedere serenamente. Non c copiando i file in questione, non sarai loperazione avendo fatto il log-in con uno
alcuna incompatibilit che ti impedisca di effettivamente in grado di mantenere n i specifico utente, tutti i file spostati
copiare i file su un disco esterno e loro metadati n le impostazioni sui diverranno propriet di questultimo.

Una guida per...

Informazioni sullhardware
S
e si hanno problemi con del modello. I numeri dal proprio gestore pacchetti. report generale, mentre con -x
il computer, identificativi, quindi, finiscono Per un elenco compatto ma aggiungerete alcune
importante conoscere spesso per disorientare dettagliato sul vostro informazioni. Per approfondire
quale hardware viene anzich aiutare. Per fortuna hardware, provate inxi largomento lanciate:
utilizzato. Se si dispone di un Linux mette a disposizione una (http://code.google.com/p/ $ inxi -v 7
PC desktop, basta aprire il serie di comandi che possono inx). Progettato per fornire un Non vi resta che leggere la
case e dare unocchiata alle fare al casto vostro. Tra questi output adatto alla pagina man che illustra tutto il
serigrafie impresse sulle varie troviamo lspci che riporta la pubblicazione su forum o chat necessario. Unaltra opzione
periferiche. Se invece avete lista di tutte le schede PCI iRC, si rivela un ottimo da valutare lshw.
un notebook, le cose si collegate (incluse quelle strumento per la diagnostica. Deve essere eseguita come
complicano. I programmi che integrate nella scheda madre). Elenca hardware, driver e root o con sudo e fornisce
consentono una scansione Una funzione analoga ma software associati. molti pi dettagli rispetto alle
approfondita dellhardware riservata ai dispositivi USB Per eseguirlo in un terminale, altre soluzioni:
sono piuttosto vaghi. consiste in lsusb. Ci sono poi usate il comando: $ lshw >hardware.txt
La situazione diventa ancora altri comandi che possono $ inxi -Fx $ lshw | less
pi difficile quando i produttori fornire ulteriori informazioni Ci sono varie opzioni per In questo modo, avrete una
cambiano un chipset senza sul sistema, ma potrebbe definire il tipo di hardware da panoramica completa che va
modificare la denominazione essere necessario scaricarli dettagliare. Con -F ottenete un dalla RAM alla scheda di rete.

115
+ Dottor Linux
Touchpad sensibile
Trovo che il touchpad del mio portatile
sia troppo sensibile. Quando scrivo,
muovendomi accidentalmente, finisco
per rovinare la formattazione.
Intendiamoci, non voglio disattivarlo,
lo trovo molto utile. Vorrei solo
ridurne leggermente la sensibilit
o, se possibile, renderlo inoperativo
quando voglio. Per completezza
vi informo che uso Kubuntu 15.04.

Se il touchpad utilizza i driver Synaptics


come la maggior parte dei dispositivi
simili, puoi utilizzare il menu dedicato
nella sezione Dispositivi di input
nel pannello Impostazioni di sistema.
Trovi una funzione per disabilitare
il componente proprio mentre stai
scrivendo. Tuttavia, bene precisare
che potresti andare incontro ad alcune
criticit. Il primo problema da affrontare
proprio il timeout. Se troppo breve
(quello predefinito di 250 millisecondi), Se utilizzate i driver Synaptics, possibile gestire la sensibilit del touchpad
finirai per non riuscire a scrivere senza di un portatile dalle Impostazioni di sistema
che il touchpad si riattivi allimprovviso.
Se per aumenti troppo il valore, dovrai
attendere parecchio prima di prenderne di attivare o disattivare il touchpad e inserisci questo comando:
di nuovo possesso. Sperimenta diverse manualmente. Per chi utilizza altri Virtual core pointer
opzioni per calcolare quella che pi desktop o non fa uso dei driver Synaptic, > Virtual core XTEST pointer
ti soddisfa. In alternativa, se non riesci possibile agire sulle impostazioni > SynPS/2 Synaptics TouchPad
a trovare una soluzione, puoi ripiegare del touch con il comando xinput. Una volta recuperato il nome del touchpad,
sui tasti di scelta rapida che consentono Per prima cosa, apri il terminale puoi utilizzare xinput per disattivarlo:
$ xinput --disable SynPS/2 Synaptics
TouchPad
$ xinput --enable SynPS/2 Synaptics
Riflettori su... TouchPad
Se associ ognuna di queste istruzioni

Il passaggio da
a una combinazione di tasti tramite
le impostazioni di sistema, potrai
disattivare o attivare il touchpad a tua
discrezione. Se invece preferisci avere un

Windows a Linux
unico tasto di scelta rapida che agisce per
accendere e spegnere il dispositivo, salva
lo script, imposta il touchpad con il nome
fornito da xinput, quindi rendi eseguibile

una cosa semplice?


il tutto e associalo a un tasto (fai prima
una prova nel Terminale).
#!/bin/sh
TP=SynPS/2 Synaptics TouchPad
if xinput --list $TP | grep -q This
device is disabled; then
Dipende. In primo luogo, importante sempre la soluzione migliore. Contiene xinput --enable $TP
capire di cosa si sta parlando. i costi, permette di sfruttare una else
La migrazione di unazienda dove tutti piattaforma stabile, non necessita xinput --disable $TP
i dipendenti utilizzano Windows non per di antivirus e migliora la produttivit. fi
niente un gioco da ragazzi. In primo luogo Lo scoglio pi grande il fattore Questo un semplice script che agisce
bisogna essere sicuri che tutte le risorse psicologico. Molte persone rifiutano sulloutput di xinput --list per controllare
siano compatibili anche con il Pinguino. a priori le novit perch sono mal se il touchpad disabilitato. Le istruzioni
In seconda battuta, necessario spendere portate verso il cambiamento. qui che in questione dovrebbero quindi attivarlo.
tempo per formare il personale e vincere bisogna lavorare senza fretta, facendo Quanto riportato funziona in qualsiasi
le resistenze mentali. Passare a Linux un passo alla volta. distribuzione in modo del tutto

116
150 risposte semplici a domande difficili

indipendente dal desktop. Non solo, ma


agisce con qualsiasi dispositivo di input:
mouse, tastiera e via dicendo.

Problemi con SSH


Sto cercando di connettermi a un
server remoto SSH facendo uso
delle chiavi anzich delle password.
Ogni volta che provo, per, ottengo
questo messaggio:
Unable to negotiate with
82.917.814.129: no matching host key
type found. Their offer: ssh-dss
Non capisco se il problema
imputabile alla procedura che uso,
oppure direttamente al server.
Io sono un semplice utente e non ho
alcun accesso al mainframe.

In linea teorica sospettiamo che tu abbia


aggiornato OpenSSH a una nuova
versione. Non detto che te ne sia reso
conto. probabile che loperazione sia
avvenuta in automatico durante gli
update di sistema. OpenSSH 7.0
ha mutato in modo radicale la gestione Per consultare la documentazione di OpenSSH, collegatevi al sito www.openssh.com
dei protocolli di crittografia pi vecchi.
Per impostazione predefinita, infatti,
disabilita alcune istruzioni non config e aggiungi: attivare lalgoritmo dalla riga di comando
pi in uso. Niente per vieta di attivarle HostkeyAlgorithms +ssh-dss. per una singola chiamata SSH:
nuovamente. Analizzando la sintassi Se invece non hai alcun riferimento per ssh -oHostKeyAlgorithms=+ssh-dss
dellerrore, si comprende piuttosto bene il server, integra la seguente riga: user@hostname
la sua genesi. In pratica, stai cercando Host 82.917.814.129 Il + davanti al nome dellistruzione serve per
di connetterti a un server che supporta HostkeyAlgorithms +ssh-dss aggiungerla allelenco degli algoritmi
solo ssh-dss (DSA), un algoritmo a chiave Se per la connessione utilizzi il nome host disponibili. Si tratta di un passaggio
pubblica considerato piuttosto debole anzich lindirizzo IP, dovrai aggiungere importante, perch permette a OpenSSH di
dagli sviluppatori di OpenSSH. La il nominativo. Se invece trovi una sezione adeguarsi al sistema di protezione utilizzato
soluzione quindi abilitare il protocollo che inizia con Host*, colloca laggiunta dal server. Nel caso questultimo ne
per il riconoscimento di questo standard, dopo lasterisco. Se la inserisci prima, aggiungesse uno pi recente, il protocollo
cos da poterlo quindi utilizzare nei server SSH non sar in grado di processarla. riuscir cos ad adattarsi in automatico.
in cui viene ancora implementato. Se hai Se invece la connessione che vuoi Tralasciando il +, continuerai a collegarti con lo
gi una voce host per il sito in questione, stabilire avviene una tantum e non ritieni standard pi vecchio anche se ne fosse
vai in /etc/ssh/ssh_config o ~/.ssh/ necessario aggiungere lhost, puoi disponibile uno nuovo.

Una guida veloce per...


Punto di mount
L
a posizione dei drive, cos come dispositivo in questione sia il punto in cui di disco dedicata, ecco che ne vedete
i punti di montaggio possono essere fisicamente operativo (mount point il contenuto anche da root. Se la partizione
fonte di confusione, soprattutto o punto di montaggio). Questultimo home ha le directory Alice e Mario,
per gli utenti che approdano a Linux non deve essere considerato una strana entrambe compaiono in /home/alice
da Windows. Infatti, questi ultimi vanno e oscura alchimia. Si tratta semplicemente e /home/mario. I permessi possono
alla ricerca delle comuni lettere che di una directory. Lesempio pi comune essere un altro argomento piuttosto difficile
identificano partizioni e dischi (C, D, E, F lo facciamo quando si consiglia di creare da digerire. Le autorizzazioni della directory
e via dicendo). In Linux tutto disponibile una partizione separata per home. utilizzata per il montaggio sono irrilevanti.
sotto root da /. Quando un elemento In questo caso home su root vuota, Infatti, tutto ci che contiene pu essere
montato, viene specificato sia il ma se montate /home sulla porzione impostato con permessi specifici.

117
+ Dottor Linux
Parlare con Android
Faccio molta fatica a scambiare dati
tra il mio PC e lo smartphone Android.
Purtroppo la funzione per montare
la memoria del telefono come dispositivo
USB non pi presente. Devo quindi
utilizzare MTP. Lho provato per diverso
tempo, ma oltre a trovarlo inaffidabile,
anche molto lento. Mi sono quindi chiesto
se non ci sia un modo semplice e veloce
per scambiare i dati tramite Wi-Fi.

Condividiamo in pieno la tua frustrazione


nelluso di MTP. A volte funziona bene, altre
volte un vero disastro. Tuttavia
non possiamo neppure avallare lidea
di montare una memoria come USB. Prima
di attivare il trasferimento, tutti Per mantenere sincronizzate le cartelle principali del PC desktop con quelle dello
i programmi devono essere chiusi. smartphone, potete utilizzare Synchting
Non possibile avere in contemporanea due
sistemi di accesso al fileystem senza fare nel computer. Molte distro, pur integrando accesso. Dopo averlo fatto, per, dovrai
danni. Considerando questi presupposti, ci un client adatto, non mettono subito a riavvia il server. Il nome utente irrilevante,
sono comunque una serie di soluzioni da disposizione il server stesso. Per quindi puoi lasciare che sia SSH a impostarlo.
valutare per luso del Wi-Fi. Se vuoi aggiungerlo, basta installare openssh-
mantenere in sincronia la directory del server o il pacchetto corrispondente. In Wi-Fi capriccioso
telefono con il desktop (nel caso per alternativa, si pu agire al contrario Ho un PC Dell con Ubuntu 16.04.
esempio delle raccolte fotografiche o lavorando sul telefono anzich sul PC. Nel Sto cercando di stabilire una connessione
musicali), puoi usare Syncthing (https:// Play Store disponibile lapp gratuita SSH a una rete Wi-Fi in chiaro con wpa_
syncthing.net). Per la copia manuale dei Helper. Si tratta di un server SSH che supplicant. Provando la crittografia WEP,
documenti, invece, SSH rimane la scelta supporta SCP, SFTP e i comandi rsync. tutto funziona a dovere. Di seguito riporto
migliore. Alcuni gestori di Android Anzich sulla porta standard 22, funziona il contenuto del file wpa_supplicant.conf:
supportano in modo nativo le connessioni sulla 2222. Questa impostazione occorre per ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
SSH o SFTP (questultimo si riferisce garantire laccesso root delle porte che network={
esplicitamente al protocollo che gestisce il stanno al di sotto della 1024. Dovrete quindi ssid=XXXX
trasferimento dei file su SSH). Noi specificare il numero della porta stessa key_mgmt=NONE
utilizziamo molto volentieri ES File usando -p con ssh e -P con SCP }
Explorer. Basta inserire il nome del o SFTP. Adesso potete copiare i file network={
computer con il relativo username da e verso il dispositivo utilizzando scp ssid=YYYY
e la password di accesso. Un secondo dopo o rsync. In alternativa, basta puntare key_mgmt=WEP
compare il contenuto del disco fisso del PC leventuale file manager grafico allindirizzo wep_key0 = abcde
sul dispositivo mobile. Naturalmente sftp://Indirizzo-IP:2222. Nelle impostazioni }
necessario che il server SSH sia installato di SSH Helper si pu inserire una password di Quando provo a collegarmi alla rete

Una guida per...

Samba vocali A dopo la S iniziale e la B


finale di SMB.
Microsoft insieme a SMB.

Ho un computer con
Devi per prima cosa aggiungere
le varie opzioni che identificano
la tua rete. Puoi farlo
Samba gi incluso nella Windows che vorrei collegare modificando il file smb.conf che
Che cos Samba? mia distribuzione? a una stampante connessa trovi in /etc/samba/smb.conf.
Samba un Software Libero che Dipende da quale utilizzi. a un PC Linux. Ho bisogno Lo apri semplicemente dal
permette di condividere in modo Di solito lo trovi preinstallato di Samba? Terminale con il comando:
semplice e veloce i propri dati nella maggior parte delle distro No, puoi farne a meno. sudo gedit /etc/samba/smb.conf
tra Windows e Linux e viceversa. pi famose. Lo puoi reperire Per questa attivit basta avere Poi, per rendere operative
anche nel tuo Gestore CUPS che sta per Common le modifiche, devi riavviare il PC.
Perch stato scelto applicazioni. Se per vuoi UNIX Printing Solution. Si tratta
proprio questo nome? procedere da riga di comando, di driver specifici che Cosa devo fare per
Per la condivisione di file, basta usare: permettono di riconoscere condividere una cartella?
cartelle e stampanti, Windows apt-get install samba cifs-utils e usare la maggior parte delle Entra nel File manager, fai click
utilizza sempre il protocollo cifs-utils un modulo stampanti in circolazione. destro sulla cartella e scegli la
SMB. Samba gioca quindi aggiuntivo per Samba. Seppure voce Opzioni di condivisione.
sullassonanza con il famoso non sia strettamente necessario, Cosa devo fare per Spunta Condividere questa
stile musicale sudamericano, ti aiuta a supportare il protocollo configurare in modo corretto cartella, quindi imposta il nome
attraverso laggiunta delle due CIFS anchesso usato da il funzionamento di Samba? e i permessi di lettura/scrittura.

118
150 risposte semplici a domande difficili

Se avete una scheda Wi-Fi Broadcom, controllate la presenza dei driver sul sito ufficiale

aperta, il registro si riempie quindi strettamente necessario, ma alcuni driver laggiunta delle seguenti righe nel file
di queste voci: hanno effettivamente bisogno di una /etc/modprobe.d/blacklist.conf.
new0: CTRL-EVENT-SCAN-STARTED spinta per funzionare a dovere. blacklist ssb
new0: SME: Trying to authenticate with Se non riesci a risolvere, dai unocchiata al blacklist bcma
aa:bb:cc:dd:ee:ff (SSID=XXXX freq=2432 tipo di driver utilizzato. I Dell hanno spesso blacklist b43
MHz) schede Broadcom che in genere sfruttano blacklist brcmsmac
new0: SME: Authentication request to the il driver b43 del kernel. Purtroppo, questo Adesso riavvia il computer per applicare le
driver failed componente non funziona sempre con modifiche. Se non utilizzi una scheda
tutti i chipset Broadcom 43xx. Broadcom, puoi capire quale periferica
Questo sembrerebbe un problema causato La soluzione consiste effettivamente installata nel PC con dmesh o i log
dai driver. Peccato per che tu non ci abbia nellusare il driver proprietario, installando di sistema. Tieni presente che i dispositivi di
detto quale scheda Wi-Fi utilizzi. Prova ad di conseguenza il pacchetto broadcom- questo produttore sono quasi sempre
aggiungere auth_alg=OPEN dopo la riga sta-common. Una volta fatto, devi responsabili del malfunzionamento
key_mgmt. Non dovrebbe essere semplicemente abilitare il driver b43 con che ci hai descritto.

Una guida per...

Utilizzo del disco


N
on importa quanto sia utilizzato il disco fisso. Ci sono $ du -du -sh * .* | sort -h che potete sfruttare
capiente il vostro disco svariati programmi che possono Con questi programmi, c per liberamente. Basta che
fisso, prima o poi si fare al vostro caso. Chi usa un aspetto importante premiate il pulsante ? per aprire
riempir. I file multimediali KDE pu sfruttare Filelight. da tener presente. Ognuno la pagina dedicata.
sono di solito i maggiori Chi invece preferisce Gnome, mostra anche i documenti Naturalmente, dopo aver
responsabili della saturazione. meglio che punti su Disk presenti nei vari filesystem. controllato in modo attento,
Immagini e video possono Analyzer. Gli utenti che non Per ovviare al problema, si pu potrete procedere con
occupare decine di Gigabyte. vogliono uscire dai confini usare ncdu -x. Questultimo leliminazione. Come sempre,
Anche quelli non utilizzati del Terminale, usano du o il pi visualizza una lista di directory quando cancellate qualcosa,
hanno il loro peso, cos come recente ncdu. Con questo ordinate per dimensioni. fate molta attenzione.
i file temporanei e la cache. strumento, per vedere quali In ognuna sono poi esclusi Il recupero non mai
Insomma, se andiamo a vedere, sono i principali file responsabili i file archiviati su filesystem unoperazione semplice
ci sono sempre diversi della saturazione del disco, differenti da quello consultato. e alla portata di tutti. In questo
responsabili su cui agire per basta usare il comando: Sempre con ndcu possibile contesto, infatti, non vi verr
fare un po di pulizia. Prima $ du -du -sh * | sort -h navigare tra le varie cartelle, neppure richiesto di confermare
di mettere mano al cestino L istruzione non riporter spostandosi allinterno loperazione. Non potrete quindi
e iniziare a cancellare, bisogna le directory nascoste. o allesterno di quelle elencate. sbagliare, pena la perdita
per comprendere come viene Per includerle, basta usare: Ci sono comunque altre opzioni definitiva del file.

119
+ Dottor Linux
Avvio bloccato
Ho acquistato un Acer TMP253/M con
Windows 7 Professional 64 bit. Ho gi
utilizzato Linux in passato e lho anche
consigliato a molti miei amici a cui
faccio assistenza. Tuttavia, la prima
volta che mi trovo a installarlo in
presenza di un BIOS recente. Volevo
montare Ubuntu 16.10, mantenendo
comunque Windows sulla stessa
partizione. Ho disabilitato FastBoot,
ma a questo punto non viene pi
rilevata alcuna presenza di Windows.
Ho provato a utilizzare il comando sudo
gdisk dev/sda , ma non sono riuscito
a risolvere. Il PC, peraltro, mi chiede Rescatux una distro live ottimizzata per il ripristino del sistema. Al suo interno sono
di inserire un disco di avvio. disponibili numerosi strumenti, tra cui Testdisk

Utilizzando il comando gdisk, molto


probabilmente stata eliminata la tabella registro che pu essere sempre utile nel caso Una volta completata la scansione, Testdisk
delle partizioni. Ci ha quindi impedito qualcosa non funzioni. A questo punto, scegli mostrer cosa ha trovato. Premi Invio per
a Windows di avviarsi. Tuttavia, a meno che tu il disco, di solito /dev/sda. /dev/sr0, invece, passare alla schermata successiva. Se ci che
non abbia scritto sul disco, i filesystem sono si riferisce quasi sempre allunit DVD. emerso dalla scansione ti soddisfa,
ancora presenti. Manca solo la tabella che Seleziona il tipo di tabella per le partizioni che seleziona Write per salvare la tabella delle
indica la loro posizione. Per fortuna dovrebbe essere EFI GPT. A questo punto, partizioni. In alternativa, scegli Deeper
c uno strumento che scansiona hard disk e potrai vedere la struttura della partizione Search per una scansione ancora pi
partizioni, per poi ricreare la tabella. Stiamo attuale che probabilmente sar vuota (visto approfondita. Anche in questo caso, i tempi di
parlando di Testdisk. Devi eseguirlo da un CD che lhai precedentemente cancellata). Premi esecuzione della procedura possono essere
live che lo contiene come Rescatux. Scorri la funzione Quick Search. Nonostante il particolarmente lunghi. Infine, premi Quit e
fino a giungere nella parte inferiore della nome, questa opzione potrebbe richiedere un riavvia il computer. Non detto che
finestra Rescapp e troverai la voce Testdisk po di tempo per essere eseguita. Se il il problema si risolva, in quanto il danno
nella sezione Expert Tools. Una volta lanciato, computer non risponde, non c niente di cui potrebbe essere pi esteso. Quella descritta
seleziona lopzione per creare un file di preoccuparsi: del tutto normale. comunque una delle procedure consigliate in
questi casi. A tal proposito, prendiamo spunto
per ricordarvi sempre di eseguire un backup
incrementale dei vostri documenti pi
Riflettori su... importanti. Questo solo un esempio di come
un disco fisso possa essere vulnerabile.

Si pu aggiornare Dubbio sul codice


Ho letto il vostro articolo Metti subito
il turbo a Linux! pubblicato su Linux Pro.

il kernel senza
Quando tento di eseguire le istruzioni
riportate nel seguente codice da voi fornito,
compare questo errore:
sudo sed --in-place s/NoDisplay=true/

ricompilarlo?
Nodisplay=false/g *.desktop
sed:-e expression#1,char35: unknown option
to `s
Purtroppo non ho abbastanza esperienza
per trovare una soluzione. Ho iniziato
a usare Linux da poco e quindi non so capire
Certamente s, la procedura per aggiornare processore), basta installarlo come un se c un errore di battitura, oppure si tratta
il kernel non richiede una nuova qualsiasi altro pacchetto: di un problema relativo al mio sistema.
ricompilazione. Basta semplicemente # apt-get install linux-image... Potreste cortesemente spiegarmi cos
utilizzare il comando Prima di aggiornare il vostro kernel, successo?
# apt-cache search linux-image valutate sempre i benefici di cui La stringa riportata funziona correttamente. Il
che fornisce una lista di kernel gi potreste godere. Non detto che un suo ruolo prendere uno script e applicarlo a
compilati e pronti a essere scaricati. kernel pi recente sia per forza migliore un input. In questo caso, lo script
Dopo aver scelto quello che preferite di quello che gi state usando. s/NoDisplay=true/Nodisplay=false/g
(attenzione: occorre optare per la release Se avete Debian, potete provare Vanilla La s allinizio indica a sed di eseguire una
adatta in base allarchitettura del che trovate alla pagina www.kernel.org. ricerca con relativa sostituzione. La parte

120
150 risposte semplici a domande difficili

compresa tra i primi due backslash da


sostituire, mentre quella che segue contiene
il testo sostitutivo. Il backslash finale poi
richiesto per la corretta esecuzione del
comando. La funzione g, invece, sostituisce
solo la prima istanza su ogni riga.
Normalmente, sed legge da un pipe o da
una serie di file specificati in linea di
comando, quindi riporta il proprio input
adatto al reindirizzamento a un file o un pipe
di un altro programma. Lopzione --in-place
indica la necessit di modificare il file in loco
(in realt, scrive loutput in un file
temporaneo per poi sostituire loriginale).
Non sapendo quale distro stai usando e la
relativa versione, difficile sapere se si tratta
di un problema relativo al tuo sistema. Ci
non toglie che le versioni pi obsolete di sed
non accettano file di input in combinazione
con il parametro --in-place. In tal caso,
dovrai eseguire il comando singolarmente
per ogni file. Tuttavia, possibile risolvere
con un breve loop: I numeri arretrati di Linux Pro hanno tantissimi articoli interessanti: si possono compare
for i in *.desktop; do direttamente sul sito Internet Sprea allindirizzo www.sprea.it
sed -i s/NoDisplay=true/
NoDisplay=false/g $i
done Mint. Purtroppo, per, lavvio non Nel tuo caso, limmagine ISO la soluzione
Questo esegue il comando una volta per andato decisamente a buon fine. migliore da sfruttare. Le varie cautele
ogni file corrispondente. Le virgolette tra Utilizzando un altro PC con Mint 13, sulluso di fdisk relative a una ISO si
il marcatore sono l nel caso i nomi dei file lanciando poi md5sum, ho scoperto che applicano solo se vuoi utilizzare una chiave
contengano degli spazi. Si pu eseguire il download effettivamente andato a USB. Il fatto che il boot track sia vuoto non
una procedura simile anche con find: buon fine. Ho quindi applicato sudo deve allarmarti. Infatti, indica solo che la
find -name *.desktop -exec sed s/ fdisk -l distro.iso e scoperto che esiste partizione non dispone di un filesystem ID.
NoDisplay=true/NoDisplay=false/g {} \; un boot track. Questo, nonostante le Come puoi vedere dai valori di inizio e fine,
Troverai cos tutti i file che corrispondono dimensioni, vuoto. ricco di informazioni. Hai provato ad
al modello inserito. A questo punto, Device Boot avviare il disco dalla macchina in cui hai
baster eseguire il comando exec per Start End Blocks Id System installato Mint 13? Se il checksum della
ognuno, sostituendo le due parentesi /media/20150112_155405/linuxmint-18.1- ISO corretto, le cause pi probabili di
graffe con il nome del file. cinnamon-64bit.iso1 * 0 3026591 questo problema possono essere due: una
1513296 0 Empty configurazione scorretta del BIOS o del
Mancato avvio /media/20150112_155405/linuxmint-18.1- firmware EFI che impedisce di eseguire il
Per liberarmi dal terribile Windows Vista, cinnamon-64bit.iso2 2958600 2963143 boot da DVD. In alternativa, il lettore di
ho formattato il disco e installato Linux 2272 ef EFI (FAT-12/16/32) supporti ottici a essere difettoso e quindi

Riferimento rapido
Completamento automatico avanzato
C
i sono una serie di motivi per cui quindi che ci viene in aiuto il completamento premete due volte TAB, compare una lista di
molti rifuggono luso del automatico avanzato. Si tratta di una svariate possibilit da usare per completare
terminale. In primo luogo, funzione che permette di completare la stringa. Nel caso di Gimp, per esempio,
necessario ricordarsi i comandi. In linserimento di unistruzione o di un troverete gimp-cbmplugs, gimp-data,
seconda battuta, obbligatorio scriverli percorso attraverso luso del tasto TAB nella gimp-data-extras e molti altri. Se la lista
correttamente perch funzionino. Fino a shell Bash. Se provate a inserire un comando molto lunga, come nel caso in cui proviate
quando siete in presenza di istruzioni corte e qualsiasi come apt-get install gimp, a premere due volte TAB dopo un comando
semplici, non ci sono problemi, ma se avete premendo una sola volta il tasto TAB, tipo apt-get install kde, il sistema riporter
necessit di usare istruzioni pi lunghe e il sistema completer listruzione nel caso il numero dei record trovati e chieder
articolate, allora le cose si complicano. Ecco non ci siano altri modi per definirla. Se invece lautorizzazione a mostrarli.

121
+ Dottor Linux
incapace di leggere i dischi inseriti.
Queste due cause possono essere valutate
semplicemente usando un altro PC.
C anche la possibilit che il DVD con
la ISO di Mint sia stato masterizzato
malamente. Ci pu essere dovuto
o a un errore nel processo, oppure alluso
di un supporto di scarsa qualit. Questo
soprattutto se si tratta di un disco
riscrivibile che spesso presenta parecchi
problemi di compatibilit anche con
i lettori pi flessibili. In tal caso, ti
consigliamo di provare di nuovo a
masterizzare il supporto, magari usando un
DVD-R. Per sicurezza, riduci al minimo la
velocit di masterizzazione portandola a
2x. Questo pu evitare linsorgenza di
potenziali errori di scrittura. Tra le altre
cose, possibile verificare rapidamente il Con dynDNS.it possibile registrare e gestire un proprio DNS dinamico gratuitamente.
Per chi ha bisogno di ulteriori funzioni, sono disponibili piani a pagamento
funzionamento di unimmagine ISO tramite
lemulatore Qemu. Per usarlo, installa il
pacchetto qemu-kvm. Utilizza quindi uno Per loccasione puoi peraltro usare per mantenere il boot loader di Windows.
dei seguenti comandi, tenendo presente anche VirtualBox. Potreste indicarmi come districarmi nella
che il primo pi veloce. Lancia poi il procedura dinstallazione di Ubuntu per
secondo solo se il primo non funziona. Bootloader di Windows consentirmi di usare anche Windows?
kvm -boot d -cdrom linuxmint-18.1- Dopo aver provato Linux, ho deciso di
cinnamon-64bit.iso installare Ubuntu sul mio secondo disco Se il tuo PC dispone di un sistema UEFI, non
qemu-system-x86_64 -boot d -cdrom fisso. Tuttavia, questultimo dispone gi ci sono problemi. Infatti, questultimo
linuxmint-18.1-cinnamon-64bit.iso di una partizione NTFS che voglio usare funziona anche da bootloader, quindi avrai

se | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf echo fuse | sudo tee -a /etc/modules-load.d/fuse.conf


Problemi di LAN
Connessione al server Questo genere di problema, di solito, seguente riga:
Sto cercando di eseguire un server viene causato da unerrata configurazione GatewayPorts yes
sulla LAN che mi dia accesso del port forwarding. Se per hai gi Il PC, inoltre, deve avere un indirizzo
a RStudio , cos da poterlo usare valutato questa possibilit e controllato o un nome di dominio statico
dalliPad quando sono lontano da che tutto sia a posto, allora valutiamo ( possibile utilizzare un servizio
casa. Allo stato attuale, il tutto altre strade. In primo luogo, ricordati che fornisce DNS dinamici. Tra i tanti,
funziona perfettamente fino a quando che se utilizzi un IP dinamico, il tuo ISP possiamo consigliarti dynDNS.it.
mi trovo allinterno della rete pu cambiarlo senza nessun preavviso. Sono disponibili account gratuiti e a
domestica. Quando per sono fuori Potresti quindi connetterti a un indirizzo pagamento in base alle funzioni di cui
e uso Internet, non c niente da fare. che nel momento in cui viene interpellato vuoi usufruire). Apri quindi il tunnel
Il collegamento al server non riesce. non pi valido. In seconda battuta, sul server, eseguendo:
Sto utilizzando il server di RStudio bisogna poi considerare che determinati ssh -R 8000:localhost:8787 utente@
su Linux Mint 14.1. Quando provo provider tendono a bloccare alcune altrocomputer
ad accedere al server dalla LAN porte per motivi di sicurezza. Visto che questo comando viene
con http://192.168.0.108:8787, la Contatta quindi il tuo fornitore di servizi eseguito sul server, non sar
connessione immediata. Se invece e richiedi informazioni riguardo a questa influenzato da eventuali blocchi su
tento di raggiungerlo dal Web con eventualit. Nel caso ci siano dei blocchi porte in entrata. Adesso, quando ti
http://73.213.144.65:8787, mi viene attivi, necessario utilizzare un altro connetti a http://altrocomputer:8000,
restituito lerrore 404 page not found . computer al di fuori della Rete. tutto il traffico verr inoltrato alla porta
Il mio IP corretto e lho rilevato Una delle migliori soluzioni che si 8787 del server. Non hai quindi bisogno
da uno dei tanti siti abilitati a questo possono adottare luso di un tunneling di utilizzare altre porte, n di eseguire
scopo. Potete aiutarmi a capire dove SSH inverso. Lunico requisito avere alcun port forwarding.
sbaglio e cosa dovrei fare? Ho anche una distro Linux con sshd (anche se Questa procedura richiede un
impostato un indirizzo IP statico a onor del vero possibile eseguire computer esterno e luso di un VPS
(192.168.0.108), nonch eseguito la procedura anche con altri sistemi ( Virtual Private Server ) che tuttavia
un port forwarding sulla porta 8787 operativi). Il file di configurazione /etc/ pu essere disponibile per pochi euro
e disabilitato UPnP. ssh/sshd-config deve poi contenere la al mese.

122
150 risposte semplici a domande difficili

EasyBCD per Windows non gratuito, ma ha un costo di 29,95 dollari (26 euro)

solo bisogno di caricare un boot manager di installare il bootloader di Ubuntu nella neosmart.net/EasyBCD). Avvia quindi
che di solito disponibile premendo il tasto partizione di root. Se vuoi procedere in il sistema Microsoft, installa il programma
Func o Esc allavvio del computer. questo senso ti consigliamo quindi di usare ed eseguilo. Fai click su Add Entry e
Questo possibile, poich UEFI consente Lubuntu. In tal modo, il bootloader seleziona Grub 2 dalle opzioni. Seleziona
di utilizzare pi boot manager sullo stesso di Windows rimarr intatto e avrai Write MBR. In tal modo, dovresti avere a
disco. Se per hai un sistema basato su comunque la possibilit di gestire diverse disposizione un menu di avvio che include
BIOS/MBR, le cose si complicano un po. opzioni di avvio. Per farlo, necessario anche lopzione Grub per Ubuntu. In caso
Le precedenti versioni di Ubuntu mettevano aggiungere una voce al menu di avvio poi si voglia eliminare Ubuntu e ristabilire il
a disposizione unimmagine alternativa di Windows. Il sistema pi semplice bootloader Microsoft, basta riutilizzare
per linstallazione. Questa permetteva utilizzare Windows EasyBCD (http:// EasyBCD.

FAQ: le domande pi frequenti

Virtual Private Network


un nome particolarmente intermedio, ma la cifratura dei dati C bisogno di hardware e quindi ci sar sempre bisogno
fantasioso, ma di cosa li rende inaccessibili. particolare? di un client.
si tratta in realt? Avrai bisogno di un server VPN
Una Virtual Private Network Perch dovrei aver bisogno in esecuzione sulla rete, quindi In definitiva, di quale software
o VPN una rete allinterno di usare una VPN? di una configurazione adeguata ho bisogno per usare una VPN?
di unaltra rete. Immagina di avere una rete del firewall. Infine c bisogno Dovrai dotarti di un client
nel tuo ufficio coperta da un di un software client VPN che e un kernel opportunatamente
Sono impressionato, ma non firewall e di volerti collegare da viene eseguito in locale. configurato. La maggior parte
ho ancora ben chiaro il concetto. casa. Una VPN stabilisce una delle distro sfruttano gi kernel
Le VPN vengono principalmente connessione tra il computer Sembra costoso adatti allo scopo. Il software
utilizzate per trasferire dati su una casalingo e la rete aziendale In realt no. Molti router anche necessario, tuttavia, dipende
rete privata che viaggia allinterno crittografando i dati che economici dispongono del molto dalla variante di VPN che
di una pubblica come Internet. transitano. In tal modo, pur supporto per VPN. Attenzione viene usata allaltra estremit del
Il collegamento attraversa un tunnel utilizzando Internet, al suo solo ai dispositivi marchiati collegamento. Di solito OpenVPN
criptato. La sicurezza della rete interno stai sfruttando unaltra VPN pass-though. Questi, pur (http://openvpn.net)
pubblica non pu essere garantita, rete criptata. come se supportando luso di una VPN, e Openswan (www.openswan.
cos come non si ha nessun passassi in un tunnel a cui non non sono in grado di gestire una org) sono perfetti per la maggior
controllo sullaccesso allhardware ha accesso nessuno. connessione di questo tipo parte delle situazioni.

123
+ Dottor Linux
Schermata nera
Ho un Dell Dimension E512 in cui ho
installato Ubuntu 16.04. Durante lavvio
del sistema operativo, lunica cosa che
ottengo una schermata nera. La mia
scheda video una nVidia. Come posso
risolvere questo fastidioso problema?

Se in fase di avvio si ottiene solo una


schermata nera, probabile che
il problema sia causato dal Kernel Mode
Setting che va in conflitto con i driver della
scheda video: nel tuo caso una nVidia.
Il Mode Setting il sistema con cui
il kernel definisce la risoluzione migliore
in base alle specifiche del PC. Di tanto
in tanto, durante la sua attivit, finisce per
impostare un parametro non compatibile
con il monitor utilizzato. Per evitare questo
paradosso, quando compare la funzione
che consente di provare Ubuntu in
modalit Live, modifica le opzioni di avvio.
Rimuovi la voce quiet splash dal kernel
e sostituiscila con nomodeset. Premi
Ctrl+X o F10 per continuare il boot. Su http://askubuntu.com trovate le risposte alla maggior parte delle domande su Ubuntu.
In questo modo, Mode Setting viene C n perfino una che spiega nel dettaglio in cosa consiste il kernel Mode Setting
disattivato e il sistema si avvia in modalit
base a 640x480 pixel. Tieni presente che del computer, tieni premuto il tasto piuttosto semplice. Occorre modificare
questi parametri hanno a che fare con la Maiusc. Il menu per il boot, infatti, non il file /etc/default/grub in modalit root.
sola console di avvio. Non hanno nessuna sempre immediatamente visibile. Da qui Spostati alla riga identificata con GRUB_
attinenza con la risoluzione utilizzata puoi utilizzare lo stesso trucco appena CMDLINE_LINUX_DEFAULT, quindi esegui
dal sistema operativo. Se il problema descritto. Una volta lanciato il sistema, $ sudo update-grub per ricostruire il menu
si presenta poco dopo laccensione rendere queste opzioni predefinite di avvio con le nuove opzioni. In questo
modo, anzich agire sulle singole voci,
applicherai le modifiche a ogni opzione
che verr poi ripresa da eventuali
Riflettori su... aggiornamenti del kernel. Certo, niente
vieta di eliminare definitivamente

Vorrei approfondire
la funzione quiet splash, ma la schermata
a 640x480 pixel non certo uno dei
migliori biglietti da visita. Puoi comunque
modificare listruzione dalle impostazioni

la conoscenza
di /etc/default/grub, alla riga GFX_
MODE. Per agire sulla gestione di Grub,
ci sono comunque diverse utility grafiche
che ti evitano limbarazzo di inserire

di Ubuntu...
i comandi. Una di queste grub-
customizer. Purtroppo il software non
contenuto nei PPA predefiniti di Ubuntu.
Dovrai quindi aggiungerlo manualmente.
Se ti pu interessare, lo trovi qui: https://
launchpad.net/grub-customizer.
Ubuntu, nel momento in cui scriviamo, tradotta nella nostra lingua. proprio
arrivato alla versione 16.10/16.04 LTS. sui manuali che si nota di pi la mano RAID rimovibile?
Per esplorare le tante funzioni di questa della comunit italiana. Infatti, oltre Ho cercato di montare OpenSUSE 13.3
distro, per noi italiani il punto da cui alle guide ufficiali, troviamo quelle su un server IBM X3400, utilizzando
cominciare Ubuntu Italia, www. redatte dai supporter nostrani. la prima unit come un array RAID 1.
ubuntu-it.org. Il sito offre molteplici La quantit di risorse a cui accedere Per ragioni che ancora non comprendo,
informazioni su pi campi. Tra le sezioni davvero enorme ed perfetta sia dopo aver scaricato il DVD e lanciato
che ci interessano c Supporto. per principianti sia per esperti. linstallazione, compare solo una
Qui possiamo trovare forum, FAQ, Chat Trovate tutto allindirizzo www. schermata nera. Ho provato il sistema
IRC e la documentazione completamente ubuntu-it.org/supporto. in versione Live e ha funzionato tutto

124
150 risposte semplici a domande difficili

Nel momento in cui stiamo scrivendo, lultima rolling release di OpenSUSE Tumbleweed

a dovere. C solo una cosa che non va: diversa: il controller RAID IBM si serve del Problemi con la VPN
Dolphin non mostra il disco rigido su cui driver aacraid del kernel ed proprio il Ho creato una VPN in Ubuntu 14.04 LTS.
OpenSUSE installato come primario, driver stesso a identificare lunit come Aggiornando il sistema alla versione
bens come dispositivo rimovibile. rimovibile. Si tratta di una situazione 16.04, tutto ha continuato a funzionare
Addirittura presente la voce per la particolare, progettata da IBM per evitare senza problemi. Con il passaggio alla
rimozione rapida. Sapreste aiutarmi possibili corruzioni delle partizioni. A meno release 16.10, ho deciso di ricreare
a correggere questa anomalia? di non voler correggere aacraid e ricompilare la Virtual Private Network con gli stessi
il kernel da capo, dovrai convivere con parametri. Stavolta comparso lerrore
Di solito, sono i dispositivi stessi questo stato dei fatti. Non esiste alcuna ...failed because the connection
a informare il sistema operativo circa opzione di configurazione a cui mettere attempt timed out. Come faccio
le eventuali funzioni di rimozione. mano. Infatti, modificare il valore da 1 a 0 nel a scoprire il motivo per cui la
Per loccasione, puoi consultare il file file /sys non servirebbe a niente. Il problema connessione andata in time out?
in /sys. Per /dev/sda, lo trovi in /sys/ che si verifica con il DVD dinstallazione pu C un modo per tracciare ci che
block/sda/removable. Quando contiene il essere collegato a questa situazione. accade dopo aver avviato la VPN?
fattore 1, significa che si tratta di un disco Comunque abbastanza improbabile.
rimovibile. In caso contrario, viene usato il Avresti dovuto riscontrare almeno un La prima cosa da fare controllare
numero 0. Nel tuo caso la situazione messaggio di errore in fase di avvio. attentamente le impostazione correlate.

Una guida veloce per...


Limportanza della RAM
A
ggiungere memoria RAM una nellhard disk in background. Loperazione Mem: 7.7G 1.6G 1.0G
soluzione abbastanza economica pu essere chiaramente vista durante 245M 5.1G 5.8G
per migliorare le prestazioni dei il collegamento di una chiave USB, nel Swap: 8.0G 52M 7.9G
computer che fanno fatica ad adattarsi momento in cui il LED inizia a illuminarsi. Qui si pu vedere come i nostri 1,6 GB
ai programmi moderni. Linux ha un Il processo duso della RAM pi o meno di RAM su un totale di 8 siano utilizzati
proprio sistema di gestione della RAM. lo stesso. Potete dare unocchiata a cosa da alcuni programmi. Ci sono per 5,1
Quando si salva un file nel disco rigido, avviene, agendo con i seguenti comandi: GB sfruttati dalla cache. Se avessimo
in realt viene archiviato nella cache $ free -h altri 4 GB disponibili, il carico della
dellunit. Questo fino a quando il sistema total used free shared cache sarebbe minore e il PC ne
ha le risorse disponibili per scriverlo buff/cache available risentirebbe in positivo.

125
+ Dottor Linux
Il pi delle volte, si tratta di un problema
causato da un piccolo errore difficile
da notare. Il modo per evitare
malfunzionamenti di questo genere,
esportare i parametri della VPN prima
dellaggiornamento. Salva il tutto in un
disco rimovibile, quindi importa di nuovo
la configurazione dopo il termine della
procedura. Per quanto riguarda
la possibilit di tracciare le attivit di
rete, trovi tutto sul server. Se puoi
accedervi, dai unocchiata ai log. Non
farai fatica a scoprire il motivo per cui la
connessione viene rifiutata. Nel client,
infatti, normale che non venga riportato
il motivo. Lamministratore potrebbe non
voler condividere queste informazioni con
le macchine che si collegano. Il problema Per montare tre monitor, esistono specifici supporti da tavolo. I prezzi, purtroppo,
potrebbe essere causato da qualcosa non sono decisamente bassi. Il Silverstone SST-ARM31BS che vedete in questa
di molto semplice, come una password immagine costa purtroppo la bellezza di 162
mal scritta o un certificato errato.
Tutti i malfunzionamenti in locale madre ne un valido esempio. Hai
dovrebbero comunque comparire nei log Configurazione DisplayPort, HDMI, DVI-D e VGA. Dimenticati
di sistema. Ubuntu 15.10 utilizza con triplo monitor questultima, in quanto non permette
Systemd. Per visualizzare le voci Vorrei utilizzare tre monitor con di sfruttare le pi alte risoluzioni disponibili
corrispondenti nellarchivio, serviti di la stessa scheda video. Ho approfondito con i moderni chip grafici. Da ci ne
questo comando: un po largomento, ma non riesco ancora consegue che puoi utilizzare solo HDMI, DVI
$ journalctl --lines=0 --follow /usr/sbin/ a trovare una soluzione adeguata. Non uso o DisplayPort. In commercio, ci sono schede
NetworkManager il PC per giocare, quindi le prestazioni 3D madri che pur non servendosi di una
Una volta fatto, prova a configurare di non mi interessano. La mia scheda madre periferica video dedicata, supportano fino a
nuovo la connessione e ad avviarla. I una ASUS P8H77-M/PRO tre monitor. In alternativa, puoi comunque
nuovi messaggi del gestore di rete con tre slot di espansione PCIe: 1x PCIe scegliere una scheda grafica in grado
saranno visualizzati nel terminale, 3.0/2.0 x16 (blu), 1x PCIe 2.0 x16 (x4 di fare altrettanto. Non ci sembra il caso di
dandoti probabilmente qualche mode, nero) e 1 x PCIe 2.0 x1. Come spendere per un dispositivo di fascia alta. Se
informazione utile per comprendere il sistema operativo mi servo di Linux Mint non devi giocare e non hai bisogno delle
problema. Su alcune distro potrebbe con desktop Xfce. Infine, preferisco funzioni 3D, puoi puntare su alcune soluzioni
essere necessario anteporre il comando utilizzare luscita HDMI, anche se non ci economiche ma non per questo deprecabili.
sudo. Allo stesso modo, niente vieta di sono problemi a sfruttare DVI. Per quanto riguarda la qualit delle
consultare i messaggi registrati dal connessioni digitali, in linea di massima
gestore di rete con: Seppure molte schede grafiche dispongano HDMI, DVI e DisplayPort vanno bene per la
$ journalctl --boot /usr/sbin/ di tre o pi uscite, non tutte consentono di maggior parte delle esigenze. Puoi
NetworkManager utilizzarle in contemporanea. La tua scheda eventualmente acquistare degli adattatori

MBR e bootloader
Configurare Grub il comando $ sudo update-grub. In questo in /etc/default/grub. Questa specifica
In uno dei miei computer ho installato modo, lanci una scansione dei sistemi permette di agire sulle opzioni del menu
Ubuntu e Windows 7. Mia moglie operativi installati nel disco fisso in cui vedrai di Grub, gestendo la piattaforma da avviare
ha aggiornato il sistema operativo anche Windows 10. Dora in poi, dovresti di default. Puoi apportare questo
Microsoft a Windows 10. Quando ho poter selezionare il sistema Microsoft dal cambiamento con:
riacceso il PC, Grub non era pi in grado menu di avvio. Tieni presente che 10 pu GRUB_DEFAULT=2
di vedere Linux. Devo forse ripristinare causare problemi se nel tuo PC non viene GRUB_DEFAULT=Windows 10
il Master Boot Record? utilizzato UEFI. In questo caso, pur La specifica del numero o del nome a tua
servendoti di Unified Extensible Firmware discrezione. Per il primo, abbiamo usato
Non c alcun bisogno di ripristinare MBR. Interface, dovrai lasciare disattivata la il dato fornito da Grub nellorganizzazione
Grub, infatti, ancora il bootloader funzione SecureBoot. Altrimenti, sar dei sistemi operativi. Una volta eseguita la
predefinito, solo che non si ancora accorto Ubuntu a non avviarsi. Se preferisci lanciare procedura descritta in /etc/default/grub,
della presenza di Windows 10. Lancia Windows per impostazione predefinita, devi lanciare di nuovo listruzione update-
Ubuntu, quindi apri il terminale e usa modifica le impostazioni di GRUB_DEFAULT grub per applicare il tutto.

126
150 risposte semplici a domande difficili

Su www.sudo.ws trovate ogni genere di informazione sul comando sudo

per il collegamento ai monitor. Ne trovi di tutti negato. Se utilizzo su al posto di sudo, Al contrario, quando utilizzi su, apri
i tipi e per tutte le tasche. Basta dare funziona tutto normalmente. la subshell come root senza coinvolgere
unocchiata su Amazon. In redazione spesso Per esempio, ecco come ho risolto: i permessi. Per risolvere, utilizza
utilizziamo un approccio di questo genere: un $ su il comando tee che invia il proprio input in un
display collegato tramite HDMI e un altro con $ echo 500 >/sys/class/backlight/intel_ output standard. A questo punto puoi
adattatore da DVI a HDMI. Un ulteriore backlight/brightness sfruttare il file risultante con sudo:
aspetto che ci fa preferire questultimo $ exit $ echo 500 | sudo tee /sys/class/
standard a DVI consiste nel trasferimento Nel mio script, tuttavia, vorrei evitare backlight/intel_backlight/brightness
dellaudio insieme al video. Se hai un monitor di lanciare su, perch dovrei comunque Considera che tee sovrascrive qualsiasi
con casse integrate, risparmi un ulteriore accedere con la password di root. contenuto del file immesso in precedenza con
cavo da collegare. Come posso fare? >. Naturalmente in questo caso ci che si
vuole. Tuttavia, se vuoi aggiungere contenuti a
4 Sudo, ma che combini? Dipende tutto da come la shell analizza un file con >>, indispensabile usare tee -a. Se
Sto cercando di modificare lintensit i comandi impartiti. Tieni presente non vuoi ripetere listruzione, serviti del
della retroilluminazione del mio portatile. che il sistema, dopo aver eseguito listruzione, reindirizzamento verso /dev/null:
Per loccasione uso la riga di comando, si limita a reindirizzarla verso loutput. Nel tuo $ echo 500 | sudo tee /sys/class/
perch alla fine vorrei creare un semplice caso, lo script viene lanciato con $ sudo echo backlight/intel_backlight/brightness >/
script. Ecco cosa ho fatto: 500 con permessi di utente, quindi il comando dev/null
$ sudo echo 500 >/sys/class/backlight/ sudo provvede a elevarne i poteri. Adesso Adesso che stai utilizzando sudo e non
intel_backlight/brightness inizia il processo di reindirizzamento che per su, non hai alcun bisogno di richiamare
Quando attivo questa istruzione, gi stato inoltrato come user. Ecco perch la password di root. Puoi quindi
ottengo per un errore di accesso ricevi il messaggio di accesso negato. utilizzare il tuo script.

Una guida per...

Webmin
S
pesso vi consigliamo di istruzioni testuali possa sul vostro PC e non coinvolge un nome utente e una
di utilizzare la shell sembrare ostico. Dovete nel modo pi assoluto la Cloud. password che di solito deve
per agire sugli strumenti ricordare i giusti passaggi Infatti, dispone di un proprio corrispondere al root. In caso
di configurazione del sistema. e non commettere alcun errore Web server incorporato. contrario, non potrete
Tuttavia importante ricordare di battitura. In caso contrario, Non dovrete preoccuparvi modificare le impostazioni
come Linux fornisca anche andrete incontro alla mancata di installare Apache o simili. di sistema. Se non avete mai
molti software grafici per le esecuzione del comando. Una volta montato e avviato configurato una chiave
medesime attivit. Laspetto Vogliamo quindi presentarvi (di solito in qualit di servizio) di accesso root, su Ubuntu
da sottolineare consiste un programma che permette possibile puntare il browser potete farlo con & sudo passwd.
nel fatto che i comandi di andare oltre le differenze allindirizzo http:// Al di l di Webmin, comunque,
da shell sono sempre gli stessi tra distribuzioni. Si chiama localhost:10000, quindi vogliamo esortarvi a studiare
per tutte le distro. Le utility Webmin (www.webmin.com) iniziare lesplorazione delle un po di istruzioni per luso
grafiche cambiano. Sfruttando ed quasi certamente tante opzioni disponibili. della shell. Potranno sempre
la riga di comando, inoltre, presente nei repo della vostra A seconda di come Webmin tornarvi utili in molteplici
siete in grado di utilizzare tutte distro. Come suggerisce viene configurato, potrebbe occasioni. Prima tra tutte
le potenzialit di SSH. Tuttavia il nome, si tratta di uno essere necessario utilizzare quando il sistema non ne vuole
ci rendiamo conto che per strumento di amministrazione https, anzich http. sapere di avviarsi e dovete
molti questo mondo fatto Web-based. Viene eseguito Vi verr quindi chiesto lavorare da riga di comando.

127
+ Dottor Linux

Amministrazione: testi, fotografie e disegni, anche parziale, vietato. LEditore si dichiara


Erika Colombo (responsabile), Irene Citino, Sara Palestra pienamente disponibile a valutare - e se del caso regolare - le eventuali
amministrazione@sprea.it spettanze di terzi per la pubblicazione di immagini di cui non sia stato
eventualmente possibile reperire la fonte. Informativa e Consenso in ma-
Servizio qualit edicolanti e DL: Sonia Lancellotti teria di trattamento dei dati personali (Codice Privacy d.lgs. 196/03). Nel
distribuzione@sprea.it vigore del D.Lgs 196/03 il Titolare del trattamento dei dati personali, ex
art. 28 D.Lgs. 196/03, Sprea S.p.A. (di seguito anche Sprea), con sede
Segreteria pubblicit: 02 92432244 - pubblicita@sprea.it legale inVia Torino, 51 Cernusco sul Naviglio (MI). La stessa La informa
che i Suoi dati, eventualmente da Lei trasmessi alla Sprea, verranno rac-
Sede Legale: Via Torino, 51 20063 Cernusco Sul Naviglio (Mi) - Italia colti, trattati e conservati nel rispetto del decreto legislativo ora enun-
Bimestrale - prezzo di copertina 9,90 PI 12770820152- Iscrizione camera Commercio 00746350149 ciato anche per attivit connesse allazienda. La avvisiamo, inoltre, che
www.linuxpro.it Per informazioni, potete contattarci allo 02 924321 i Suoi dati potranno essere comunicati e/o trattati (sempre nel rispetto
della legge), anche allestero, da societ e/o persone che prestano servizi
Direttore responsabile: Luca Sprea Contenuti su licenza: Linux Format - Future Publishing Limited PLC. in favore della Sprea. In ogni momento Lei potr chiedere la modifica,
Bath UK la correzione e/o la cancellazione dei Suoi dati ovvero esercitare tutti i
Traduzione e Localizzazionea cura di: Ventidodici di Andrea Orchesi diritti previsti dagli artt. 7 e ss. del D.Lgs. 196/03 mediante comunica-
redazione@linuxpro.it Registrazione testata: Linux Pro, pubblicazione registrata al Tribunale di Milano zione scritta alla Sprea e/o direttamente al personale Incaricato preposto
il 08.02.2003 con il numero 74. al trattamento dei dati. La lettura della presente informativa deve in-
Sprea S.p.A. tendersi quale presa visione dellInformativa ex art. 13 D.Lgs. 196/03 e
Socio Unico - direzione e coordinamento di Gestione Editoriale S.p.A. Distributore per lItalia e per lestero: linvio dei Suoi dati personali alla Sprea varr quale consenso espresso al
Press-Di Distribuzione stampa e multimedia s.r.l. - 20090 Segrate trattamento dei dati personali secondo quanto sopra specificato. Linvio
Presidente: Luca Sprea ISSN: 1722-6163 di materiale (testi, fotografie, disegni, etc.) alla Sprea S.p.A. deve inten-
Consigliere delegato: Mario Sprea, Claudio Rossi (pubblicit e marketing), dersi quale espressa autorizzazione alla loro libera utilizzazione da parte
Andrea Franchini (responsabile qualit editoriale) Stampa: Arti Grafiche Boccia S.p.A.- Salerno di Sprea S.p.A. Per qualsiasi fine e a titolo gratuito, e comunque, a titolo
di esempio, alla pubblicazione gratuita su qualsiasi supporto cartaceo e
Coordinamento:Gabriella Re (Foreign Rights) international@sprea.it, Ambra Pa- Copyright Sprea S.p.A. non, su qualsiasi pubblicazione (anche non della Sprea S.p.A.), in qualsi-
lermi (Segreteria Editoriale), Francesca Sigismondi (Ufficio Legale), Tiziana Rosato La Sprea S.p.A. titolare esclusiva della testata Linux Pro e di tutti i di- asi canale di vendita e Paese del mondo.
(acquisti e produzione), Emanuela Mapelli (Pianificazione Pubblicitaria) ritti di pubblicazione e di diffusione in Italia. Lutilizzo da parte di terzi di Il materiale inviato alla redazione non potr essere restituito.

128
colophon RIPARA PC.indd 1 07/02/17 12:21
in EDICOLA
la RACCOLTA PDF 2016
FACILE! Occhio alle truffe: l'anello debole siamo noi utenti!

SUL

SOLO
7. CEdi
DVD che trovi
a pagina 33

Tutto quello
9 0
Debian 8.6.0
Bodhi Linux 4.2.2