Sei sulla pagina 1di 36

ANDIAMO!

Guida per linsegnante


Come usare Andiamo! per renderlo efficace nelle classi di italiano per migranti adul-
ti per cui pensato? Qui di seguito indichiamo alcune modalit di utilizzo e alcune
attivit integrative.
Siamo consapevoli che il migliore alleato nella didattica la creativit dellinse-
gnante, per questo motivo le righe che seguono, pi che essere delle istruzioni, vo-
gliono fornire una proposta di lavoro e hanno lobiettivo di semplificare lutilizzo del
manuale in classe e, di conseguenza, di facilitarne la comprensione agli studenti.

Le consegne blu e le consegne rosse


I diversi colori delle consegne vogliono essere una guida utile per linsegnante che
lavora in classi multilivello e anche per gli studenti che utilizzano il manuale.
Gli esercizi con consegna blu e quelli con consegna rossa sono legati allo stesso
input ma hanno gradi diversi di difficolt. Lesercizio blu pi semplice: pensato
per chi poco scolarizzato, non ha molta familiarit con la scrittura e non molto
abituato alla tipologia degli esercizi proposti.
Gli esercizi con consegna blu possono essere svolti da tutta la classe, ma pro-
babile che alcuni studenti, tendenzialmente i pi scolarizzati, li svolgano molto in
fretta. Gli studenti debolmente alfabetizzati, invece, avranno bisogno di parecchio
tempo per capire la modalit dellesercizio, per leggere, per comprendere tutte le
frasi e per compilare lesercizio. Gli studenti pi veloci potranno passare, quindi,
allesercizio successivo con consegna rossa, mentre gli altri potranno prendere il
tempo necessario per completare lesercizio con la consegna blu. Linsegnante,
nel frattempo, girer tra i banchi, invitando gli studenti pi veloci a passare alle-
sercizio successivo e aiutando gli studenti in difficolt a risolvere lesercizio con
consegna blu.
Quando la classe avr terminato (qualche studente solo lesercizio blu, altri en-
trambi), linsegnante potr proporre alla classe una correzione in plenum delleser-
cizio con consegna rossa, permettendo anche a chi non era riuscito a completarlo
di portarlo a termine per iscritto o anche solo oralmente. La correzione delleser-
cizio con consegna blu, invece, si svolge precedentemente, quando linsegnante
gira tra i banchi.
La modalit del lavoro multilivello, man mano che si utilizza il manuale, dovrebbe
diventare spontanea per tutti gli studenti, permettendo a ciascuno di gestire i
propri tempi di apprendimento, decidendo in autonomia se sperimentare anche
lesercizio pi difficile.
Gli esercizi con la consegna nera possono, invece, essere svolti contemporanea-
mente da tutta la classe.

I pronomi personali: da astratti e incomprensibili a concreti


e riconoscibili
Una grande difficolt per gli studenti poco scolarizzati la comprensione dei pro-
nomi personali soggetto. A volte gli studenti che hanno appreso un po di italiano

1 Loescher Editore, Andiamo!


in modo spontaneo tendono a usare il verbo allinfinito, altre volte imparano una
forma del verbo (di solito il tu o il Lei) e la utilizzano per tutte le persone (per
esempio io vai, io deve...). Per questa ragione proponiamo di svolgere molti
esercizi sulle forme verbali in classe. vero per che lutilizzo in astratto dei pro-
nomi personali in situazioni non reali, come negli esercizi di grammatica sui verbi,
spesso di difficile comprensione per chi non ha familiarit con questo tipo di
attivit di riflessione linguistica.
Perci abbiamo pensato di presentare i pronomi personali con immagini concre-
te che si ripetono in tutto il volume. Le stesse immagini si ritrovano sulle carte
persona ritagliabili, proposte in Appendice, con le quali possibile, per esempio,
svolgere esercizi di reimpiego sui verbi e sugli aggettivi possessivi. Molte delle at-
tivit per lapprendimento delle forme grammaticali presentate, grazie allutilizzo
di queste carte persona, sono orali e non penalizzano gli studenti poco scolariz-
zati con difficolt di letto-scrittura.
Le carte persona possono essere sostituite in alcuni giochi dal classico dado a sei
facce, dopo essersi assicurati che gli studenti siano in grado di capire la corrispon-
denza delle facce del dado con i pronomi personali.

Lavoro in coppia o in gruppo: come?


Unaltra strategia, che troviamo utile nel lavoro in classi multilivello, quella di
favorire le attivit collaborative proponendo diversi esercizi da svolgere in coppia
o in gruppi. Le coppie e i gruppi possono essere scelti secondo due criteri fonda-
mentali:
coppie / gruppi omogenei per abilit,
coppie / gruppi disomogenei per abilit.

Lavorando con coppie / gruppi omogenei, ogni coppia / gruppo potr procedere se-
condo il proprio livello e i propri tempi e raggiungere i propri obiettivi. Al contrario,
in coppie dove le abilit sono differenti, si cercher di attivare una collaborazione,
dove lo studente con maggiore difficolt verr supportato da quello con una mi-
gliore conoscenza della lingua italiana.
Si consiglia di alternare queste modalit di lavoro in classe valutando di volta in
volta, a seconda dellattivit proposta, quale sia quella pi adeguata, per non an-
noiare o penalizzare gli studenti pi avanzati o quelli pi con minore competenza
della lingua italiana.
Proponiamo spesso questo tipo di attivit per fare abituare gli studenti, che pos-
sono avere poca familiarit con questo tipo di lavoro in classe e con una modalit
di apprendimento collaborativa, non competitiva n prevaricatrice.

Guida alle attivit di ascolto e comprensione


Premesso che le attivit di comprensione orale sono sempre precedute dallat-
tivit di motivazione presente nella sezione Parliamo di, per facilitare il mo-
mento dellascolto, alleggerendolo e rendendolo davvero efficace, suggeriamo di
prevedere, prima di svolgere le attivit a esso collegate, un ascolto rilassato.
Si tratta di un primo ascolto, che pu anche essere ripetuto pi volte, da fare
a libro chiuso e al termine del quale gli studenti si confrontano a coppie per un
paio di minuti su quanto hanno capito. utile far presente agli studenti che non
devono capire tutto. Questa modalit valorizza il lavoro di ciascuno studente.
Anche se qualcuno avesse capito solo una parola del dialogo, il confronto rilassa-

2 Loescher Editore, Andiamo!


to sar loccasione per condividere e valorizzare quella parola, senza preoccupa-
zioni. Quando si percepisce che la classe ha abbastanza familiarit con il dialogo,
si pu passare allo svolgimento delle attivit sul libro: dopo aver lasciato un tem-
po adeguato alla classe per leggere le consegne, preferibile scorrerle insieme
per verificare che tutti abbiano chiaro che cosa viene richiesto. Come nella fase
dellascolto rilassato, si pu riprodurre la traccia audio tutte le volte che serve
anche per lo svolgimento delle attivit.

I video: alcune modalit di utilizzo


I video proposti sono molto ricchi di stimoli e di contenuti, riteniamo possa essere
utile sfruttarli proponendo attivit supplementari. Infatti, se si variano le attivit
proposte in classe, la motivazione rimane pi alta. Ecco alcuni suggerimenti.
Proporre una prima visione senza audio e senza sottotitoli, chiedendo agli stu-
denti di immaginare che cosa dicono i protagonisti e poi verificare con laudio.
Anche per i video, come per gli ascolti, proporre sempre una visione rilassata a
libro chiuso seguita da un confronto a coppie.
In alternativa, proporre prima lascolto della sola traccia audio e, dopo aver
chiesto agli studenti quanto hanno compreso, aggiungere la visione del video
e far notare quante informazioni in pi sono state comprese con laiuto delle
immagini.
Proporre la visione di una parte del video senza audio e chiedere agli studenti
di descrivere la situazione di sfondo (non i dialoghi), elencando gli ambienti, gli
oggetti o le persone presenti.
Dopo che il video diventato familiare, proporre agli studenti di guardarne pi
volte una piccola parte con i sottotitoli cercando di parlare sopra la voce degli
attori. Poi, togliendo laudio, chiedere agli studenti di doppiare gli attori.
Se si ha a disposizione uno smartphone, chiedere agli studenti di diventare attori
e mettere in scena in classe una parte del dialogo, che verr ripreso e riguardato
insieme a tutta la classe. Gli studenti potranno anche creare dei nuovi, brevi dia-
loghi di loro interesse da filmare.

Le flashcards: obiettivi e utilizzo in classe


Gli studenti poco scolarizzati faticano a volte a mantenere la concentrazione in
classe. Esercizi dinamici, che coinvolgono anche altri sensi, facilitano la memo-
rizzazione, sono motivanti, danno la percezione di fare progressi e stimolano al
lavoro cooperativo. Per questo lutilizzo di giochi con flashcards (carte illustrate)
possono essere molto utili.
Le flashcards aiutano a concretizzare non solo alcuni difficili concetti grammaticali,
per esempio i pronomi personali, ma anche diverse situazioni, personaggi e azioni,
come i mestieri, i verbi con fare ecc. Possono quindi essere utilizzate per svol-
gere molti esercizi di memorizzazione e fissazione del lessico, delle forme verbali
e della grammatica in generale.
Le flashcards, inoltre, sono uno strumento efficace per fare immedesimare gli stu-
denti in personaggi e situazioni diverse, per esempio nel role-play medico-paziente
oppure in quello per chiedere e dare le indicazioni stradali. Le immagini sulle fla-
shcards aiutano a comunicare idee e concetti difficilmente traducibili in assenza,
o quasi, di una lingua comune di comunicazione.
In Appendice sono proposte numerose attivit e giochi da realizzare con vari tipi
di flashcards.

3 Loescher Editore, Andiamo!


I dialoghi scritti
Per alcuni studenti pu essere difficile comprendere che alcuni testi scritti rap-
presentano dialoghi orali: non sempre infatti lespediente grafico (quadratino e
pallino) che indica il discorso diretto di facile comprensione per chi poco sco-
larizzato. Per questo abbiamo proposto, dove possibile, la grafica della chat con i
fumetti. Suggeriamo comunque di fare leggere i dialoghi a una coppia di studenti
prima di svolgere lesercizio, cos da assicurarsi che sia chiaro a tutti che si tratta
di un dialogo.

Langolo della pronuncia


Langolo della pronuncia, posto allinizio di ogni unit, si focalizza su alcune ca-
ratteristiche fonetiche della lingua italiana e si pone come momento di riconosci-
mento e di discriminazione di alcuni suoni. La difficolt di pronuncia o di discri-
minazione di questi suoni ovviamente condizionata dalla lingua materna degli
studenti, quindi linsegnante sceglier di soffermarsi su alcuni suoni piuttosto che
su altri in base alle nazionalit presenti in classe.
Deve essere detto chiaramente agli studenti che, in questo tipo di attivit, lat-
tenzione tutta sulla pronuncia corretta dei suoni e non sulla comprensione del
lessico o sulla grammatica.
Si possono proporre attivit di ascolto di questi brevi testi letti dallinsegnante, di
lettura e ripetizione a coppie, di ripetizione sempre pi rapida oppure di ripetizio-
ne in gruppo, sempre nel modo pi ludico e rilassato possibile. Linsegnante potr
arricchire e variare la proposta secondo le modalit che preferisce e in base alle
esigenze della classe.
Ad alcuni gruppi di suoni particolarmente complessi sono dedicate attivit mirate
nella sezione Fonetica.
Buon lavoro!

4 Loescher Editore, Andiamo!


Appendice

UNIT 1
ES. 2, PAG. 10
Con questo gioco si memorizzano i nomi degli studenti della scriverci il proprio nome. Al via tutti fanno volare il proprio
classe e si crea un clima disteso. Pu essere svolto con diverse aeroplano, che cadr dove capita. A turno ogni studente
modalit, ne proponiamo alcune (eventualmente si possono dovr alzarsi, raccogliere un aeroplano a caso, leggere il
fornire anche altre informazioni come la nazionalit, let ecc., nome scritto sopra ad alta voce e restituirlo allo studente
se gli studenti sono gi in grado di farlo): indicato;
dire il proprio nome e lanciare la pallina a uno studente che si utilizza un gomitolo: uno studente si lega un capo del
ripete il nome dellinsegnante, dice il proprio e poi lancia gomitolo intorno al polso e dice il proprio nome, poi lancia il
la pallina a un altro studente che ripete i due nomi detti gomitolo a un altro studente, che si presenta e, a sua volta, si
precedentemente aggiungendo il proprio e cos via. Ogni lega il filo al polso, poi passa il gomitolo a un altro e cos via.
studente deve quindi ripetere tutti i nomi di chi lo ha preceduto; Per slegarsi gli studenti dovranno rifare loperazione inversa,
tutti, in cerchio, dicono il proprio nome chiaramente, quindi questa volta ripetendo il nome dello studente a cui stanno per
ciascuno studente lancia la pallina dicendo il nome dello lanciare il gomitolo. Fino a quando non dicono correttamente
studente a cui indirizzata e si prosegue cos; il nome del compagno, non possono slegarsi e lanciare il
c hiedere a tutti gli studenti di fare un aeroplano di carta e di gomitolo.

ES. 1, PAG. 13
Fotocopiare il planisfero a pag. 6 dellAppendice.

5 Loescher Editore, Andiamo!


NORD

OVEST EST

SUD
6 Loescher Editore, Andiamo!
ES. 1, PAG. 15

MARCO LUCA PIETRO ROBERTO

FABIO ANDREA SALVATORE PAOLO

ELENA CRISTINA MONICA ANNA

GIULIA LUCIANA SILVIA ILARIA

ES. 4, PAG. 15

Scuola di italiano
,
Tel.

NOME:
COGNOME:
DATA DI NASCITA:
INDIRIZZO:
NAZIONALIT:
NUMERO DI TELEFONO:

7 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, ES. 1, PAG. 16
Fotocopiare la cartina dellItalia e distribuirne una copia a Dialogo esempio:
ciascuna coppia di studenti. Ritagliare le carte con i nomi 
Studente A (ha pescato la carta Padova):
delle citt e distribuirne almeno 10 a coppia. A turno, ogni Dov Padova?
studente pesca una carta e chiede al compagno dove si trova 
Studente B (dopo avere cercato sulla cartina):
la citt indicata. Il compagno la cerca sulla cartina e risponde vicino a Venezia.
indicando come punto di riferimento la citt capoluogo di Eventualmente per proseguire il gioco, le coppie possono
regione pi vicina. scambiarsi le carte.

NOVARA VARESE ALESSANDRIA CUNEO LA SPEZIA

PARMA BERGAMO BRESCIA VERONA TREVISO

UDINE PADOVA MANTOVA MODENA FERRARA

MASSA PISA LIVORNO SIENA RIMINI

AREZZO MACERATA GROSSETO VITERBO TERNI

ISERNIA LATINA FOGGIA CASERTA SALERNO

REGGIO
TARANTO BRINDISI COSENZA MESSINA
CALABRIA

TRAPANI ENNA CATANIA AGRIGENTO RAGUSA

CREMONA BOLZANO SASSARI URBINO PESCARA

MATERA SIRACUSA LECCE CHIETI SAN MARINO

8 Loescher Editore, Andiamo!


Bolzano
TRENTO
Udine
Varese
Bergamo Treviso
AOSTA Novara Brescia Padova TRIESTE
TORINO MILANO
Cremona Verona VENEZIA
Alessandria Mantova Ferrara
Parma
Cuneo GENOVA Modena
La Spezia BOLOGNA
Massa San Marino Rimini
Pisa Urbino
Livorno FIRENZE ANCONA
Arezzo
Siena Macerata
PERUGIA
Grosseto Terni
Viterbo Pescara
LAQUILA Chieti
ROMA
Isernia
Latina
CAMPOBASSO
Caserta Foggia BARI
Sassari NAPOLI Matera Brindisi
Salerno Taranto
POTENZA
Lecce

Cosenza

CAGLIARI
CATANZARO
PALERMO Messina
Trapani
Reggio Calabria
ANDIAMO!, ES. 2, PAG. 16 Enna
Catania
Agrigento
Fotocopiare il modulo relativo alles. 4 pag. 15, che si trova a pag. 7 Ragusa Siracusa
dellAppendice, e distribuirne una copia a ogni studente.

ANDIAMO! (IN ALTO), PAG. 20


CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI
ORARI DI SEGRETERIA
LIVELLI GIORNI ORARI DURATA COSTI
LIVELLO luned e 9:30 - 11:30 oppure Luned - - -
3 mesi 35
PRE A1 mercoled 18:30 - 20:30
Marted 8:30 - 12:30 14:30 - 18:00 20:30 - 22:00
marted 14:30 - 16:30 oppure
LIVELLO A1 3 mesi 37 Mercoled 8:30 - 12:30 14:30 - 18:00 -
e gioved 20:30 - 22:30
mercoled 8:30 - 10:30 oppure Gioved 8:30 - 12:30 14:30 - 18:00 20:30 - 22:00
LIVELLO A2 3 mesi 37
e venerd 18:30 - 20:30
luned 14:30 - 16:30 oppure
LIVELLO B1 3 mesi 40
e gioved 20:30 - 22:30

9 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO! (IN BASSO), PAG. 20 CHE ORE
SONO LE
SONO?

COMPLETA A PIACERE CHIEDI A UN COMPAGNO CHE ORE SONO

11 12 1 11 12 1
10 2 10 2
9 3 9 3
8 4 8 4
7 6 5 7 6 5

11 12 1 11 12 1
10 2 10 2
9 3 9 3
8 4 8 4
7 6 5 7 6 5

11 12 1 11 12 1
10 2 10 2
9 3 9 3
8 4 8 4
7 6 5 7 6 5

11 12 1 11 12 1
10 2 10 2
9 3 9 3
8 4 8 4
7 6 5 7 6 5

11 12 1 11 12 1
10 2 10 2
9 3 9 3
8 4 8 4
7 6 5 7 6 5

10 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 2
ES. 3, PAG. 24
Aggettivi per gli studenti
Fotocopiare le carte Aggettivi per gli studenti e distribuirli a per gli studenti sono stati inseriti degli aggettivi in pi come
ogni squadra, se possibile su carta di colore diverso. Nelle carte distrattori per rendere il gioco pi stimolante.

OL O O DO ZI OSO C HIO
P ICC S COM S ILEN VEC

S O
SS ATO NO TTO
ROS RILA BUO BRU

ICO E
O M CO ENT
BUI ONO POR LLIG
EC S INTE

ANTE ICO CE
RES
S AT ALT
O
DOL
INTE S IMP

Aggettivi per
linsegnante
GRANDE RUMOROSO

BELLO CARO

COMODO NUOVO

LUMINOSO PULITO

11 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 28

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA
(rilasciata ai sensi dellart. 46, lettera b, del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000)

Il/La sottoscritto/a
COGNOME NOME
nato/a ( ) il
LUOGO PROV. DATA

consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni mendaci, di formazione o uso di atti
falsi, richiamate dallart. 76 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, sotto la propria responsabilit

DICHIARA di ESSERE RESIDENTE

a
LUOGO
in
INDIRIZZO

Data Firma

ANDIAMO!, PAG. 29 ANDIAMO!, PAG. 31

Fotocopiare le carte verbo, solo dei verbi in


-are, e le carte persona, che si trovano a RACCOLTA DIFFERENZIATA
pag. 32 dellAppendice, e distribuirle alle varie
coppie. Gli studenti pescano una carta di ciascun
DEI RIFIUTI
tipo, per esempio la carta lavorare e la carta
noi, e devono quindi formare la frase noi RIFIUTI URBANI
lavoriamo. LUNED
NON RICICLABILI

MARTED UMIDO PLASTICA

MERCOLED UMIDO VETRO

GIOVED CARTA/CARTONE

VENERD UMIDO

12 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 3
ANDIAMO!, PAG. 36
IO TU IO

IO A COLAZIONE BEVO E TU CHE COSA IO


(IL T, IL CAFF, IL LATTE...). ? .

IO SCRIVO SPESSO UNA MAIL A E TU A CHI IO


(MIA MAMMA, MIO FRATELLO, UN MIO AMICO...). ? .

IO VIVO A (MILANO, TORINO, E TU DOVE IO


ROMA...). ? .

PER ANDARE A SCUOLA PRENDO E TU CHE MEZZO IO


(LAUTOBUS, IL TRENO, LA DI TRASPORTO .
BICICLETTA...). ?

ANDIAMO!, ES. 1, PAG. 38


LUNED MARTED MERCOLED GIOVED VENERD

08:00

09:00

10:00

11:00

12:00

13:00

14:00

15:00

16:00

17:00

18:00

19:00

20:00

21:00

22:00

13 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, ES. 2, PAG. 40
Presentiamo qui diverse attivit ludiche da proporre in classe 4. Dividere la classe in gruppi di livello eterogeneo (da 3 a 6
per esercitarsi sui verbi. persone a seconda del numero di studenti). Consegnare una carta
La modalit di lavoro pu essere ripresa anche nelle unit verbo a ogni studente, che deve avere cura di non mostrarla alle
successive adeguando gli esercizi ai contenuti delle varie unit, persone della propria squadra. I partecipanti, a turno, si alzano
per esempio usando in tutti i giochi il passato prossimo invece e mimano lazione. La squadra ha 30 secondi per indovinare il
che il presente. verbo e aggiudicarsi un punto. Vince chi fa pi punti.
possibile creare altre carte simili a piacimento, a seconda Variante: se la classe non molto numerosa, non dividere gli
delle esigenze e di quello che emerge in classe. Tutte le carte studenti in squadre, ma fare mimare ogni studente davanti a
qui elencate vanno fotocopiate e ritagliate. tutta la classe, assegnando i punti a chi indovina.
Variante pi difficile: una volta indovinato il verbo, per prendere
Attivit: il punto, il gruppo deve scrivere la coniugazione del verbo alla
1. Distribuire a piccoli gruppi di studenti un mazzo di carte lavagna o formulare una frase di senso compiuto.
verbo e un mazzo di carte persona. A turno, ogni studente
pesca una carta da ogni mazzo e coniuga il verbo, per esempio, 5. Fare sedere tutti gli studenti intorno a un tavolo oppure
se pesca la carta prendere e la carta lui, deve dire: lui dividerli in gruppi di livello omogeneo. Disporre le carte verbo
prende. sul tavolo coperte. Ogni studente gira una carta e deve dire
Variante pi difficile: lo studente deve formare una frase una frase, per esempio, se esce la carta con il verbo parlare: Io
completa di senso compiuto, per esempio: Lui prende parlo cinese molto bene. Se la frase corretta si tiene la carta.
lautobus. Vince chi ha pi carte.
Variante pi difficile: oltre al verbo usare anche le carte
2. Formare gruppi di 4 o 5 studenti e distribuire loro tutte persona e fare coniugare il verbo correttamente.
le carte verbo. Prendere 5 fogli, scrivere su ciascun foglio
verbi in -are, verbi in -ere, verbi in -ire, verbi come 6. Scrivere alla lavagna:
pulire, verbi irregolari e distribuirli a ogni gruppo.
Gli studenti devono incollare le carte verbo sul foglio corretto. FARE ANDARE
In alternativa si pu semplicemente fare scrivere il nome IO IO
del verbo sulle varie pagine.
TU TU
3. Disporre tutti gli studenti intorno a un tavolo oppure, a LUI/LEI FA LOPERAIO LUI/LEI
seconda del numero di studenti e del loro livello, dividerli in NOI NOI
gruppi di 4 o 5 persone. Consegnare a ogni studente lo stesso
numero di carte verbo da tenere in un mazzo, coperte. Sul VOI VOI
tavolo ci deve essere anche un mazzo di carte persona. LORO LORO
Uno studente, a turno, pesca una carta verbo dal mazzo e
la appoggia al centro del tavolo, in modo che tutti possano Distribuire a ogni studente una carta luogo, una carta
vederla. Poi gira una carta persona e prova a coniugare il mestiere, una carta verbo con fare o una carta verbo con
verbo. Per ogni verbo coniugato correttamente si elimina la andare. A turno, ogni studente si alza e scrive una frase legata
carta. Vince chi rimane senza carte. alla sua carta al posto giusto. Per esempio, se lo studente ha la
Variante pi difficile: lo studente non deve solo coniugare il carta operaio, pu scrivere lui/lei fa loperaio come indicato in
verbo, ma formare una frase completa di senso compiuto. tabella. Si pu inserire una frase sola per ogni persona verbale.

14 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, ES. 1, PAG. 42

NONNA NONNO NONNA NONNO

ZIO / ZIA MAMMA PAP ZIO / ZIA

CUGINI CUGINI

COGNATA FRATELLO IO SORELLA COGNATO

MOGLIE /
MARITO

NIPOTI NIPOTI

FIGLI

15 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 4
ANDIAMO!, PAG. 46
Fotocopiare e ritagliare le 4 carte. Formare coppie che dovr trovare nel proprio cartoncino la risposta corretta.
di studenti, consegnare un cartoncino con le domande a uno A seconda dellabilit, lo studente potr formulare risposte pi o
studente e uno con le risposte al suo compagno. A turno meno complete e articolate, per esempio, alla domanda: Quanti
gli alunni dovranno rivolgere una domanda al compagno anni hai?, potr rispondere: 16, 16 anni, oppure Ho 16 anni.

DOMANDE STUDENTE A RISPOSTE STUDENTE A


QUAL IL TUO NUMERO DI TELEFONO? 101 m2
QUANTO FA 12 PI 7? 1,50
QUANTO COSTA UN GELATO? 3896625244
QUANDO SEI NATO? 150 000
QUANTI METRI QUADRATI GRANDE LA TUA CASA? 12 + 7 = 19
QUANTO COSTA UNA CASA? 03/08/1989

DOMANDE STUDENTE A RISPOSTE STUDENTE B


QUANTI ANNI HAI? 119
A CHE ORA PARTE IL TRENO? 16 m2
QUANTO FA 16 MENO 6? 8:25
QUANTE PAGINE HA QUESTO LIBRO? 37
QUANTI METRI QUADRATI GRANDE LA TUA CAMERA? 0258941235
QUAL IL NUMERO DI TELEFONO DELLA BIBLIOTECA? 16 - 6 = 10

ANDIAMO!, PAG. 48
UFFICIO ABBONAMENTI AUTOBUS & TRAM
Nome e cognome Nazionalit
Sesso Maschio Femmina Indirizzo
Data di nascita Codice fiscale

ABBONAMENTO RICHIESTO: SETTIMANALE MENSILE ANNUALE


Partenza: Via / Piazza
Arrivo: Via / Piazza

Firma

Labbonato (per il cliente di et superiore a 18 anni) Il genitore o chi ne fa le veci (per il cliente di et inferiore a 18 anni)

16 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 49
Proponiamo due possibili modalit di svolgimento 2. Fare alcune domande, alle quali gli studenti rispondono in
dellattivit. modo personale utilizzando gli orari dellautobus in dotazione,
1. Fotocopiare gli orologi che si trovano a pag. 10 dellAppendice e per esempio: Moussa, a che ora cominci a lavorare? E a che
completare con degli orari a scelta. Consegnare, poi, un orologio a ora devi prendere lautobus per andare al lavoro? oppure
ciascuno studente e chiedere a ognuno di trovare a che ora passa Amina, a che ora parte lautobus vicino a casa tua per andare
lautobus successivo o quello precedente allorario indicato. al mercato?.

LINEA 73 (OSPEDALE)
73
Da Luned a Venerd Sabato Festivo
Ore Ore Ore
5 41 54 5 41 59 5 42
6 06 18 32 45 59 6 18 38 54 6 00 18 38 52
7 11 23 35 48 7 10 24 39 54 7 07 23 38 53
8 01 15 29 42 55 8 08 23 38 53 8 08 22 37 52
9 08 21 34 47 9 08 23 38 53 9 07 22 37 52
10 02 17 32 37 10 08 23 38 53 10 07 22 37 52
11 02 17 32 37 11 08 23 38 53 11 07 22 37 52
12 02 17 32 37 12 08 23 38 53 12 07 22 37 52
13 02 17 32 37 13 08 23 38 53 13 07 22 37 52
14 02 17 32 37 14 08 23 38 53 14 07 22 37 52
15 02 17 32 37 15 08 23 38 53 15 07 22 37 52
16 02 17 32 37 16 08 23 38 53 16 07 22 37 52
17 02 17 32 37 17 08 23 38 53 17 07 22 37 52
18 02 16 29 72 56 18 08 23 38 53 18 07 22 37 52
19 09 21 34 47 19 08 23 38 51 19 07 22 37 52
20 00 13 24 38 53 20 05 20 36 51 20 07 22 37 52
21 08 23 38 52 21 06 21 36 51 21 07 21 37 51
22 07 22 37 52 22 06 21 36 51 22 06 21 36 51
23 07 22 37 52 23 06 21 36 51 23 06 21 36 51
Note: dal 4 al 22 agosto, nei giorni da luned a venerd, in vigore lorario del sabato.

LINEA 12 (STAZIONE FS)


12
Da Luned a Venerd Sabato Festivo
Ore Ore Ore
7 10 25 40 55 7 19 41 58 7 31 58
8 10 25 40 55 8 19 41 58 8 31 58
9 12 27 42 57 9 19 41 58 9 11 31 51
10 12 27 42 57 10 10 26 42 57 10 11 31 51
11 12 27 42 57 11 10 26 42 57 11 11 31 51
12 12 27 42 57 12 10 26 42 57 12 11 31 51
13 12 27 42 57 13 10 26 42 57 13 11 31 51
14 09 22 38 53 14 10 26 42 57 14 16 37 56
15 09 22 38 53 15 14 36 53 15 16 37 56
16 09 22 38 53 16 14 36 53 16 16 37 56
17 09 22 38 53 17 14 36 53 17 16 37 56
18 09 22 38 53 18 14 36 53 18 16 37 56
19 10 25 40 55 19 14 36 53 19 22 43
20 10 25 40 55 20 14 36 53 20 22 43
Note: dal 2 al 27 agosto, nei giorni da luned a venerd, in vigore lorario festivo.

17 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 51
Biglietti per il cliente

3 . VAI ALLUFFICIO
1 . VAI ALLUFFICIO 2 . VAI ALLUFFICIO
ABBONAMENTI
ABBONAMENTI ABBONAMENTI
DELLAUTOBUS PERCH
DELLAUTOBUS PERCH DELLAUTOBUS PERCH
DEVI COMPRARE
DEVI COMPRARE UN DEVI COMPRARE UN
UN ABBONAMENTO
ABBONAMENTO ANNUALE ABBONAMENTO MENSILE
SETTIMANALE PER ANDARE
PER ANDARE AL LAVORO. PER ANDARE A SCUOLA.
AL CORSO DI INFORMATICA.
ABITI IN VIA ROMA E ABITI IN VIA PAGANI E LA
ABITI IN VIALE MAZZINI
LAVORI IN VIA TEVERE. SCUOLA IN PIAZZA LIMA.
E IL CORSO IN VIA TASS0.

Biglietti per limpiegato

1 . DA VIA ROMA
2 . DA VIA PAGANI A PIAZZA 3 . DA VIALE MAZZINI A VIA
A VIA TEVERE SONO
LIMA SONO TRE ZONE. TASSO UNA ZONA.
QUATTRO ZONE.
LABBONAMENTO MENSILE LABBONAMENTO
LABBONAMENTO
COSTA 25 . SETTIMANALE COSTA 9 .
ANNUALE COSTA 210 .

ANDIAMO!, PAG. 53

UFFICIO POSTALE COMUNE OSPEDALE

MOSCHEA CHIESA STAZIONE

18 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 5
ANDIAMO!, PAG. 56
A turno gli studenti fanno le domande e rispondono.

QUAL LA DATA DI OGGI? QUATTRO GIORNI FA CHE GIORNO ERA?

QUAL LA DATA DI IERI? IN CHE ANNO SIAMO?

IN CHE MESE SIAMO? DIECI ANNI FA CHE ANNO ERA?

CHE MESE ERA IL MESE SCORSO? IN CHE ANNO SEI NATO?

TRE MESI FA CHE MESE ERA? IN CHE ANNO SEI VENUTO IN ITALIA?

ANDIAMO!, PAG. 58
Chiedere agli studenti di formare il maggior numero di frasi possibile
combinando le parole proposte. Lattivit pu essere sia orale sia scritta.

ANDATO
IO ARRIVATO
LUI VENUTO
IERI.
IO E MIO MARITO SEI ARRIVATA
A SCUOLA UN ANNO FA.
ANDRES SONO VENUTI
IN ITALIA LALTRO IERI.
MIA MAMMA SIAMO ANDATI
(NON) A FARE LA SPESA SETTIMANA SCORSA.
NOI SONO ANDATE
IN CENTRO UNORA FA.
TU E TUA MOGLIE SIETE VENUTA
AL MERCATO IERI SERA.
MARIA VENUTE
QUATTRO GIORNI FA.
HAMED E ALI ARRIVATE
SAMIRA E AZIZA ARRIVATI
ANDATA

19 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 61
Chiedere agli studenti di formare il maggior numero di frasi possibile
combinando le parole proposte. Lattivit pu essere sia orale sia scritta.

LAVORATO
PER DUE ORE.
IO LUI MANGIATO
LA CUCINA.
IO E MIA MOGLIE SCRITTO
GLI AMICI.
MIRIAM VISTO
HAI LA TV.
MIO FRATELLO INCONTRATO
ABBIAMO UN LIBRO.
NOI DORMITO
HO IL RISO.
TU E TUO MARITO (NON) COMPRATO
AVETE LA SPESA.
FATOU LETTO
HANNO ALLA MAMMA.
TU PULITO
HA CON IL MIO AMICO.
LE MIE SORELLE GUARDATO
LA DOCCIA.
SAMIRA E AZIZA FATTO
TUTTO IL GIORNO.
TELEFONATO
PARLATO

ANDIAMO!, PAG. 62
Ritagliare e distribuire le seguenti carte famiglia e le carte uno studente riceve la carta noi e la carta nonna deve
persona, che trovate in Appendice a pag. 32. Gli studenti dire: Ti presento nostra nonna, se invece riceve la carta tu
devono formare frasi con le carte distribuite, per esempio, se e la carta fratello deve dire: Questo tuo fratello? ecc.

CARTE FAMIGLIA

SORELLA SORELLE FRATELLO FRATELLI MAMMA

PAP GENITORI CUGINO CUGINA CUGINI

CUGINE ZIO ZIA ZII ZIE

NONNO NONNA NONNI NIPOTE NIPOTI

20 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 6
ANDIAMO!, ES. 1, PAG. 67
Ritagliare le carte mestiere, che si trovano in Appendice a pag. 35, e selezionare
quelle con i mestieri che tutta la classe conosce.

ANDIAMO!, ES. 2, PAG. 67


Fotocopiare e ritagliare dalle carte mestiere, che si cercare tra le carte con le parole chiave, qui sotto, quella
trovano nellAppendice a pag. 35, solo le carte infermiera, che meglio si addice al mestiere indicato sulla carta estratta.
magazziniere, cameriere, muratore, calzolaio, e Lo studente deve poi formare frasi secondo il modello
cassiera. Fare pescare una carta a uno studente, che deve dellesercizio 4 a pag. 66 nellunit.

MARIA / OSPEDALE / TURNI / TEMPO PIENO /


A TEMPO INDETERMINATO

MOHAMED / FABBRICA / TRE TURNI (MATTINO, POMERIGGIO, SERA) /


A TEMPO DETERMINATO / UN ANNO

OMAR / RISTORANTE / PART-TIME / DALLE 18 A MEZZANOTTE /


A TEMPO DETERMINATO / TRE MESI DESTATE

IMRAN / CANTIERE / A GIORNATA / A TEMPO INDETERMINATO

FRANCO / NEGOZIO / 8-12 E 15-19 / LAVORATORE AUTONOMO

SVETLANA / SUPERMERCATO / DUE TURNI (9-17, 13-21) / A TEMPO


DETERMINATO / DUE MESI

21 Loescher Editore, Andiamo!


ES. 3, PAG. 77

Curriculum Vitae Europass


INFORMAZIONI
PERSONALI
Cognome / Nome Dirie Samira
Indirizzo Via Verdi 36 - Torino
Cittadinanza
Telefono
E-mail

Occupazione , ,
desiderata / Settore domestica.
professionale

Esperienza
professionale

ISTRUZIONE
E FORMAZIONE

Data 1998

Titolo della qualifica


rilasciata

Istituto Highland Institute, Mogadiscio, Somalia

Capacit e competenze Affettuosa, dolce e disponibile. Predisposizione alla cura della persona,
personali dei bambini e degli anziani.

Madrelingua

Altre lingue Comprensione Parlato Produzione scritta


Arabo C1 C1 C1

Inglese

Italiano
Patente di guida

Capacit e competenze Buona conoscenza di Internet.


informatiche

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30
giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali.

Data
Firma Samira Dirie

22 Loescher Editore, Andiamo!


Curriculum Vitae Europass
INFORMAZIONI
PERSONALI
Cognome / Nome
Indirizzo
Cittadinanza
Telefono
E-mail

Occupazione
desiderata / Settore
professionale

Esperienza
professionale

ISTRUZIONE
E FORMAZIONE

Data

Titolo della qualifica


rilasciata

Istituto

Capacit e competenze
personali

Madrelingua

Altre lingue Comprensione Parlato Produzione scritta

Patente di guida

Capacit e competenze
informatiche

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30
giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali.

Data
Firma

23 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 7
ES. 2, P. 80

100% COTONE
100% COTTON

ANDIAMO!, ES 1, PAG. 82

GIACCA CAMICIA MAGLIONE

COLORE: COLORE: COLORE:


ROSSO AZZURRO BLU

MAGLIETTA PANTALONI CAPPELLO

COLORE: COLORE: COLORE:


ROSA MARRONE NERO

PANTALONCINI ABITO GONNA

COLORE: COLORE: COLORE:


ARANCIONE GRIGIO BIANC0

SCARPE CALZINI CRAVATTA

COLORE: COLORE: COLORE:


MARRONE BLU E VERDE BEIGE

OCCHIALI DA SOLE STIVALI SCIARPA

COLORE: COLORE: COLORE:


VIOLA GIALLO VERDE

24 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 84

MAMADOU MOUSSA MARIA LOURDES

JAMES TOM LI HAN

MAMADOU MOUSSA MARIA LOURDES

JAMES TOM LI HAN

25 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 8
ANDIAMO!, ES. 2, PAG. 91

IL PIEDE LA TESTA LA CAVIGLIA LA SCHIENA

LA PANCIA IL COLLO LA GOLA LE ORECCHIE

GLI OCCHI LO STOMACO IL GINOCCHIO LA SPALLA

ANDIAMO!, PAG. 94

MI PRUDE IL BRACCIO. HO MAL DI GOLA. HO LA FEBBRE.

HO LA TOSSE. HO MAL DI TESTA. HO MAL DI PANCIA.

HO MAL DI SCHIENA. HO MAL DI STOMACO. HO IL RAFFREDDORE.

HO MAL DI ORECCHIE. HO LA NAUSEA. HO I BRIVIDI.

ANDIAMO!, PAG. 97
Domande delloperatore
Situazioni di emergenza
Dove si trova esattamente la
IL TUO AMICO SVENUTO IN CASA TUA, CADUTO persona che sta male? Qual
PER TERRA, NON RIESCI PI A SVEGLIARLO. lindirizzo esatto? In quale
citt si trova? Qual il suo
nome? Che cosa successo?
La persona che sta male parla?
UNA PERSONA CADUTA IN MOTORINO PER LA Respira? Perde sangue?
STRADA. FORSE HA ROTTO UNA GAMBA. Ci sono altre persone con voi?

26 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 9
ES. 1, PAG. 98
Usare il planisfero relativo alles. 1, pag. 13, che si trova in Appendice a pag. 6.

ANDIAMO!, PAG. 105

PERMESSO DI CELLULARE
PASSAPORTO
SOGGIORNO

CAPPOTTO CAPPELLO CON VISIERA OCCHIALI DA SOLE

VALIGIA CALZINI PANTALONI

CINTURA PORTAFOGLIO BIGLIETTO AEREO

MAPPA DELLA CITT


ZAINO TROLLEY
DI PARIGI

MAPPA DELLA
METROPOLITANA SCARPE DA GINNASTICA GONNA
DI PARIGI

SCIARPA CAPPELLO DI LANA PIUMINO

PANTALONCINI COSTUME DA BAGNO


GIACCA
DA DONNA

MACCHINA
OMBRELLO CARTA DI CREDITO
FOTOGRAFICA

ANDIAMO!, PAG. 106


Usare le carte dellesercizio precedente (Andiamo!, pag. 105).

27 Loescher Editore, Andiamo!


UNIT 10
ANDIAMO!, PAG. 114

PANE FORMAGGIO IL IL FRESCO MORBIDO

MELA TONNO LA IL GIALLA NATURALE

CARNE T LA IL SAPORITA FREDDO

PESCE ACQUA IL L GRIGLIATO MINERALE

RISO FRAGOLE IL LE BOLLITO DOLCI

POMODORI LASAGNE I LE SAPORITI SAPORITE

CAFF PASTA IL LA CALDO BUONA

PATATE PISELLI LE I LESSE FRESCHI

ANDIAMO!, PAG. 115

POMODORI 1,50 /KG CIPOLLE 1 /KG MELE 1,80 /KG


DUE CHILI 250 GRAMMI TRE CHILI

LATTE 1 /L ARANCE 2 /KG POLLO 4,50 /KG


CINQUE LITRI UN CHILO E MEZZO UN CHILO

FUNGHI 7 /KG ANANAS 1,60 /KG ACQUA 0,50 /L


UN ETTO MEZZO CHILO DUE LITRI

28 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 116
Fotocopiare i moduli e distribuirne una copia a ciascun gruppo Per svolgere les. 2 dovranno, invece, elencare gli ingredienti
di studenti. Per svolgere les. 1 gli studenti dovranno inserire e la quantit necessaria. Per svolgere les. 3 gli studenti
solo il proprio nome e il piatto che preparano. dovranno utilizzare il modulo completato.

FESTA DI FINE CORSO DI ITALIANO!

Nome studente: Nome studente:


Piatto: Piatto:

Che cosa serve: Che cosa serve:

Nome studente: Nome studente:


Piatto: Piatto:

Che cosa serve: Che cosa serve:

ANDIAMO!, PAG. 117

RICORDI DINFANZIA
IO IL MIO COMPAGNO
Un piatto che mangiavo sempre.
Il posto dove vivevo.
Una persona che mi piaceva.
Un gioco che facevo con i miei
amici.
Una materia che mi piaceva
studiare a scuola.

29 Loescher Editore, Andiamo!


ANDIAMO!, PAG. 119

RICETTA
Nome del piatto:
Paese dorigine:

Ingredienti:

Preparazione:

Il grande gioco di Andiamo ! , PAG. 119

Dividere la classe in 5 squadre o in 5 coppie (se i gruppi sono Se la risposta corretta, assegnare un punto alla
meno di 5, le caselle di partenza inutilizzate diventano delle squadra e scriverlo alla lavagna, poi sar il turno della
caselle normali). Chiedere a ogni squadra di trovare un nome squadra successiva. Se, invece, la risposta non corretta
di fantasia che la contraddistingua (per esempio: I Leoni, o insufficiente, la squadra seguente potr provare a
I Sognatori ecc.) e di eleggere un portavoce. Fotocopiare rispondere per aggiudicarsi il punto. Al turno successivo, le
il tabellone di gioco e distribuirne una copia a ogni squadra. squadre potranno scegliere a quale domanda rispondere tra
Chiedere a ogni squadra di scegliere una casella di partenza quelle nelle caselle adiacenti, cio sopra, sotto, a destra o
(le caselle di partenza si riconoscono dal rettangolo con la a sinistra della propria casella di partenza. Man mano che
scritta squadra) e di scriverci sopra il proprio nome: fare il gioco procede, tutte le squadre dovranno spuntare con
attenzione che ogni squadra scelga una casella diversa da una x tutte le caselle gi usate e scegliere le domande a
quella delle altre squadre. Tirare a sorte per decidere quale cui rispondere tra le caselle adiacenti a quelle gi utilizzate
squadra comincia. dalla propria squadra o dalle altre. Linsegnante controller
Si inizia rispondendo alla domanda scritta sulla propria sul proprio tabellone quali sono le caselle che vengono
casella di partenza: la squadra si consulta e sceglie insieme utilizzate man mano. Quando le casella saranno finite avr
la risposta da dare, che verr detta dal portavoce. vinto la squadra con pi punti.

30 Loescher Editore, Andiamo!


Come ti A che ora Di dove sei? Come si chiama Descrivi casa Forma tre frasi Devi fare Forma tre frasi
SQUADRA: SQUADRA:
chiami e il corso di sui contratti tua: che stanze con il verbo labbonamento con queste
qual il tuo italiano? la persona che e mobili ci fare, per es.: dellautobus espressioni di
indirizzo? Un compagno prende una casa sono? La mattina per un anno: Di il nome di tempo: mai, di
ti chiede: in affitto? faccio la cosa dici? sei persone solito, sempre.
come doccia. Cerca di essere della famiglia,
si scrive gentile. per es.
arrivederci? mamma ecc.
Fai lo spelling.

Leggi e Descrivi Quali Parla del tuo Come Che giorno Cosa hai fatto Spiega a un Forma almeno
SQUADRA:
spiega questa laspetto fisico informazioni lavoro o del organizzata la oggi? Che ieri? amico come tre frasi con il
etichetta. e il carattere devi scrivere lavoro di una scuola in Italia? giorno era ieri? (almeno pu andare verbo dovere,
dellinsegnante. nel tuo persona che Indica e di Che giorno quattro dalla scuola per es.: Oggi
100% SETA (almeno curriculum? conosci il nome di era una infomazioni) di italiano devo andare
quattro (almeno cinque (orari, luogo di almeno otto settimana fa? alla fermata al corso di
infomazioni) infomazioni) lavoro, tipo di parti del dellautobus. italiano.
contratto). corpo.

Descrivi come Sei un dottore. Descrivi cosa Descrivi dove Cosa vuol Chiedi a un Quali quantit / Forma tre frasi
SQUADRA: SQUADRA:
si prepara un Un paziente devi fare per sono gli oggetti dire Volo A/R compagno se gli contenitori con il nome di
piatto tipico dice che ha la cercare lavoro nella tua classe, Bergamo (Orio piacciono o non servono per una medicina e
del tuo Paese. Descrivi come febbre da tre in Italia. per es.: al Serio) - Roma Devi fare gli piacciono questi cibi? di a cosa serve,
vestito un giorni. Digli tre La lavagna (Fiumicino), un viaggio: quattro diversi Patate, passata di per es.:
compagno di cose che deve vicino alla sab 8 set, cosa metti cibi, per es.: pomodoro, piselli, Prendo lo
corso. (almeno fare. porta. (almeno 12:30 - 14:10 nella valigia? Ahmed, ti carne, latte, per sciroppo
quattro quattro frasi) (1 h 40 min)? (almeno sei piace la pasta? es. un pacchetto quando ho la
infomazioni cose) E ti piacciono gli di biscotti, un tosse.
con i colori) spinaci?. litro di acqua.

31 Loescher Editore, Andiamo!


CARTE PERSONA
IO TU LUI LEI

NOI VOI LORO LEI (FORMALE)

CARTE VERBO
ABITARE LAVORARE CUCINARE ARRIVARE

via
Verdi

IMPASTARE TAGLIARE ASCOLTARE USARE FACEBOOK

PARLARE TELEFONARE GIOCARE ANDARE

32 Loescher Editore, Andiamo!


GUARDARE SALUTARE BALLARE COMPRARE

FIRMARE COMPILARE INDICARE LEGGERE

SCRIVERE PRENDERE SCENDERE BERE

CORRERE NASCERE PULIRE SALIRE

USCIRE CAPIRE SPEDIRE PARTIRE

33 Loescher Editore, Andiamo!


VENIRE ALZARSI VESTIRSI SPOSARSI

CARTE VERBO CON FARE

FARE COLAZIONE FARE DA MANGIARE FARE LA SPESA FARE LE PULIZIE

FARE LA DOCCIA FARE I COMPITI

CARTE VERBO CON ANDARE

ANDARE A SCUOLA ANDARE A CERCARE ANDARE AL CINEMA


LAVORO

34 Loescher Editore, Andiamo!


CARTE LUOGO
CASA STAZIONE COMUNE MOSCHEA

CINEMA OSPEDALE UFFICIO POSTALE PRONTO SOCCORSO

FARMACIA

CARTE MESTIERE
INFERMIERA MAGAZZINIERE CAMERIERE MURATORE

CALZOLAIO CASSIERA CONTADINO DOMESTICO

35 Loescher Editore, Andiamo!


OPERAIO STUDENTE IMPIEGATA CUOCO

ASA (AUSILIARIA BARISTA PASTICCIERE BABY-SITTER / TATA


SOCIO ASSISTENZIALE)

BADANTE COMMESSA PANETTIERE PARRUCCHIERA

DOTTORE FARMACISTA INSEGNANTE SEGRETARIA

36 Loescher Editore, Andiamo!