Sei sulla pagina 1di 3

Il topino e l'orso

Grazia Cecchia
(Dated: March 5, 2017)

a graziatritella@gmail.com

1
SINTESI
Il topino che si nascondeva dentro lo stivale dell'orso.

RACCONTO
Babbo orso cominciava a farsi vecchio.
Venne l'inverno, fece molta neve. Disse a mamma orsa: "Vai cara, per me comincia ad
essere un problema andare a cercare il cibo per la nostra famiglia.
Ho gran male ai piedi, perci avrei un gran bisogno di comprarmi gli stivali.
Metter dei calzini di lana e star caldo, cos i miei piedi non mi faranno pi male."
"Ma come fai a comprarti gli stivali" rispose mamma orsa; "sai benissimo che non esistono
gli stivali per gli orsi". "Certo che lo so bella mia stellona" rispose l'orso alla sua orsacchiotta.
"Vorr dire, che sar io il primo orso, che chieder al calzolaio di costruirmi gli stivali su
misura. Lo sai benissimo cara, che l'orso l'amico dei bambini; perci tutti ci vogliono bene
e ci proteggono".
Cos, l'orso parte e va dal calzolaio, che alla sua richiesta non disse di no; ma esit un
tantino, dicendo: "Tu hai quattro zampe, perci dovr farli doppi gli stivali". "Certo"
rispose babbo orso.
"Non vorrai mica che io curi solo due zampe, lasciando malate le altre due". Dopo di
che il calzolaio accett e gli fece degli stivali mai visti. L'orso non capiva pi niente per
la contentezza. Torno nella sua tana. I due cuccioli, appena lo videro, si spaventarono,
andarono a nascondersi e non volevano pi vedere il loro babbo.
Ma babbo orso "Ci faranno l'abitudine" disse, "se vogliono mangiare, altrimenti, se non
metto gli stivali, non potr pi andare in mezzo al gelo per procurarci il cibo".
Partiva ogni giorno. Quando tornava...certe provviste.
Capit un mattino, che si alz di buonora, per andare in un posto dove non era mai stato.
"Prima vado e pi presto torno" disse a mamma orsa.
Si alz, si inl i suoi stivali, nel mentre sent strillare e mordere la sua unghia.
"Che accidenti mi capitato" url l'orso.
Durante la notte un topino si era inlato dentro uno stivale dell'orso, convinto di aver
trovato il suo posto ideale, dove nessuno lo avrebbe mai disturbato,

2
A sua volta per l'orso nell'inlarsi lo stivale quasi lo schiacci, gli spezz la coda, gli
gra tutta la pelle, gli spiaccic il naso.
Povero topino, quando usc dallo stivale era mezzo morto. Non era niente il piccolo morso
che il topino aveva dato all'unghia dell'orso in confronto a come era stato ridotto lui per
essere nito dentro lo stivale.
Ma appena l'orso lo vide mal ridotto a quel modo, cominci a chiedergli scusa.
"Non l'ho fatto apposta, non ti avevo visto". "Lo so" rispose il topino. "La colpa tutta
mia che non ti ho avvertito, che mi sarei nascosto dentro il tuo stivale. Perch se ti avessi
avvertito, sono certo che non mi avresti fatto alcun male".
"Corri", disse l'orso a mamma orsa. "Porta le bende e i medicinali, aiutiamo il topino a
guarire". Lo medicarono, lo curarono no a quando guar perfettamente.
Ma rest senza la coda perch non gli ricrebbe pi.

MORALE
Le cose che lasciano il segno!