Sei sulla pagina 1di 4

www.sindacatomarittimi.

eu

Moltiplichiamo
LA NOSTRA VOCE
Bollettino elettronico di informazione del Sindacato dei Marittimi novembre 2008

Decreto Bianchi a quasi un anno, ecco il risultato


Nel 2007 come tutti sanno, SDM Sindacato dei
Marittimi ha tentato in vari modi di contrastare
la firma del famoso decreto 30/11/2007, firmato
dall’ex Ministro dei Trasporti Dottor Bianchi. Men-
tre noi cercavamo di contrastare e richiamare alla
responsabilità il Ministro, le altre associazioni di
categoria, Enti e sindacati confederali sosteneva-
no questo decreto, e ne chiedevano la immediata
firma. Siamo andati per curiosità a rileggere al-
cuni giudizi dati a SDM da altre associazioni. Il
Collegio Capitani che ha sempre mostrato la sua
ostilità verso SDM ci invitava a imparare dai “sin-
dacalisti di spessore”, e sminuiva il nostro lavoro.
Altra associazione di cui non è interessante dire
la sigla, sosteneva la sua supremazia, vantandosi
di essere la più rappresentativa del settore. Ma
cosa dicevano, tutte queste persone di esperien-
za di quel decreto? Che era ciò che il settore
chiedeva, che grazie al Ministro Bianchi final-
mente il settore marittimo si sarebbe rimesso in anno fa grazie al loro sostegno quel decreto fu soddisfatte del nuovo decreto, e dei risultati che
movimento.Beh! su questo hanno avuto ragione, approvato. Ora, non vorremmo dover pubblicare questo avrebbe portato. Abbiamo anche visto i
infatti molti si stanno muovendo verso il TAR. Ed tutte le copie dei vari articoli e dichiarazioni fatte dati dell’Accademia del Mare, che avendo questo
è questo il punto. SDM Sindacato dei Marittimi all’epoca, ma basta navigare se ne trovano mol- nuovo decreto, avendo fatto un tour in tutta Ita-
forse dovrebbe imparare da quei sindacalisti di tissime, ma non vorremmo che tutte queste per- lia, fatto pubblicità su giornali e canali televisivi,
spessore che dialogano con il Collegio Capitani, sone di spessore ora facessero il classico gioco ha aumentato di pochissimo i posti per i cadetti.
ma sicuramente non dobbiamo imparare a legge- dell’ipocrisia, o sostenessero improvvisamente di Quanto disse Di Virgilio, ora anche i marinai po-
re.Si perchè, non è che noi abbiamo poteri o leg- non essere così incisive per fermare tali situazio- tranno diventare Ufficiali, dopo un anno non ab-
giamo il futuro, ma semplicemente abbiamo letto ni.Questo perchè non provarono minimamente a biamo registrato questa volontà.Abbiamo molti
il decreto quando fu presentato, ed ERA MOLTO fermare quel decreto, ma soprattutto basta rileg- diplomati nautici, anche con votazioni alte e
CHIARO. SDM ha sempre sostenuto che quel gere le loro dichiarazione per vedere che erano (continua a pagina 2)
decreto è stata una occasione persa, per fare
una riforma totale e efficace del settore, e che
quel decreto sia stato firmato su una pressione
che non doveva essere presa in considerazione.
Continuiamo nel viaggio
Il decreto fu firmato per non far fare alla Acca-
Come si sa, non tutto ciò che luccica è oro, e non sempre ciò che si legge sui media è reale.
demia del Mare di Genova, la fine che ha fatto
Abbiamo visto come il decreto del 30/11/2007 firmato dal Dottor Bianchi abbia danneggiato
il corso cuochi di Napoli. Come quel corso anche
cittadini, lavoratori e loro famiglie, ora vediamo se l’Accademia è così ben vista davvero dai
l’Accademia fu organizzata su una norma che
giovani. Come sempre dobbiamo tutelare la max privacy di chi scrive, e quello che leggete non
non c’era, ma forse mentre per il corso cuochi
è una accusa, ma una testimonianza di un ragazzo che condivide con noi la sua esperienza
nessuno aveva interesse ad intervenire, in questo
reale, quella di chi legge del crew shortage e poi non trova l’imbarco. Saluti ho letto l’accor-
caso si è proceduto in modo diverso. Insomma
do di confitarma e la triplice sindacale nazionale, da voi pubblicato in rete , e sono rimasto
SDM, il sindacato definito “pretoriano” in sen-
sconvolto come possa accadere cioò in Italia. Mi sono diplomato a ******* con 100/100 al
so negativo della parola, deriso dall’Ammiraglio
Nautico di **** e per il vero ho fatto domanda C/o L’Accademia di Genova, ma leggendo la
Pollastrini, poi forse tanto incapace non è? La re-
vostra pubblicazione ho capito che sotto c’è puzza di una specie di monopolio. Ora la mia do-
altà parla chiaramente: i marittimi si rivolgono al
manda è: avrò io la possibilita di imbarcarmi da allievo di coperta considerato che dopo anni
TAR, e almeno che queste altre associazioni non
di scuola mantenuta dai miei, e dopo che i miei genitori hanno (continua a pagina 3)
vogliano dire che tutti i marittimi sono impazzi-
ti, forse dovrebbero prendere atto che quasi un

MOLTIPLICHIAMO LA NOSTRA VOCE 1


SINDACATO DEI MARITTIMI

(continua da pagina 1)

corsi già svolti, che non trovano imbarco. Alcuni


colleghi che a breve perderanno i loro IMO, o me-
glio nessuno sa dirgli cosa accadrà loro realmen- Bandiera di comodo!
te. Su internet abbiamo letto una bozza di una
circolare, che anche solo leggendola è errata in Allora, perchè no,
partenza. Esempio:L.7. Procedure per l’imbarco
del Primo Ufficiale extracomunitarioL.7.1 La de- nazionalità di comodo?
roga di cui al punto L.1.5 può avere una durata
massima di 6 mesi e non è rinnovabile.L.7.2 Inol-
tre, a tutela dell’occupazione di marittimi italiani, E’ una domanda che ci ha inviato un no-
si comunica che tale deroga può essere concessa stro collega, che anche se è chiaramente
solo ed esclusivamente dopo aver accertato l’in- provocatoria, bisognerebbe comunque
disponibilità di personale italiano da utilizzare in rifletterci sopra. Come tutti sappiamo ci
tale qualifica tramite chiamate di imbarco effet- sono bandiere che offrono agli armatori
tuate in tutti i seguenti Uffici di Collocamento:a) bassi costi di registrazioni, poche o addi-
Genova;b) Venezia;c) Napoli;d) Torre del rittura tasse nulle e leggi molto favorevoli
Greco;e) Castellammare di Stabia;f) Messina;g) che permettono l’impiego di personale a
Palermo.L.7.3 Solo a seguito di chiamate negati- basso costo. Tra queste troviamo:Antigua
ve in tutti i sopracitati Uffici potrà essere autoriz- and Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize,
zato un Ufficiale extracomunitario. La domanda Bermuda (UK), Bolivia, Burma, Cayman
è: ma allora le leggi dello Stato Italiano servono a Islands, Comoros, Cyprus, Equatorial Gui-
qualcosa o no? E’ vero che è una bozza, ma sono nea, French International Ship Register (FIS), German International Ship Register (GIS), Ge-
a conoscenza che il 7 giugno 2008 nella Gazzetta orgia, Gibraltar (UK), Honduras, Jamaica, Lebanon, Liberia, Malta ,Marshall Islands (USA),
Ufficiale n. 132 è stata pubblicata la legge Legge Mauritius, Mongolia, Netherlands Antilles, North Korea, Panama, Sao Tome and Príncipe St
n° 101 che stabilisce che: Art. 8-bis. Introduzione Vincent, Sri Lanka e Tonga. In poche parole per far capire ai lettori non conoscitori del set-
dell’art. 292-bis del codice della navigazione in tore cosa vuol dire, vi faremo un esempio. Prendiamo una nave da crociera della MSC, una di
materia di requisiti per l’esercizio delle funzioni quelle con bel nome italiano, battezzata in Italia con madrina di eccezione e politici italiani.
di comandante e di primo ufficiale di coperta a Quella del italian style insomma.Bene, andate a poppa, e vedrete che al posto del nostro
bordo delle navi battenti bandiera italiana. Ricor- tricolore troverete la bandiera panamense, in quel momento state immersi nell’italian style
so ex articolo 226 del Trattato che istituisce la ma a Panama! Ma perchè?Semplice. L’armatore (dott. Aponte) è stato suo malgrado messo
Comunita’ europea, nell’ambito della procedura di fronte ad una scelta difficilissima da prendere, e cioè: se la nave batte bandiera italiana
di infrazione n. 2004/2144 1. Dopo l’articolo dovrai pagare delle tasse, non avrai molta possibilità di impiegare personale extracomunitario
292 del codice della navigazione e’ inserito il ect, invece se vuoi puoi usufruire della bandiera di comodo che piu di aggrada ed evitare
seguente: «Art. 292-bis (Requisiti per l’esercizio questo piccolo inconveniente.E che poteva fare il povero imprenditore armatoriale secondo
delle funzioni di comandante e di primo ufficiale voi? Quello che avremmo fatto tutti noi, saremmo andati verso un paese più conveniente. E
di coperta). - A bordo delle navi battenti bandie- l’Europa che studia la tonnage tax per riportare le navi sotto bandiere comunitarie! mah Da
ra italiana, il comandante e il primo ufficiale di questo l’idea del nostro collega è molto semplice. Sostiene che come il Dott. Aponte può deci-
coperta, se svolge le funzioni del comandante, dere quale bandiera adottare, lo Stato dovrebbe permettere ai marittimi la medesima cosa, e
devono essere cittadini di uno Stato membro cioè sceglierci dove prendere la nostra certificazione e quali leggi seguire.Sembra una baggia-
dell’Unione europea o di un altro Stato facente nata ma riflettiamo. Lo Stato Italiano in 2 anni ha dimostrato la totale incapacità a gestire le
parte dell’accordo sullo Spazio economico euro- norme del settore marittimo, ha fatto investimenti sbagliati, ha messo lavoratori in condizioni
peo, reso esecutivo dalla legge 28 luglio 1993, di poter perdere il lavoro. Abbiamo la normativa di navigazione piu complessa e articolato.
n. 300. L’accesso a tali funzioni e’ subordinato al Corsi su corsi (e molti cari), una normativa internazionale ma applicata in modo diverso dagli
possesso di una qualificazione professionale e ad altri paesi, certificati non allineati, tempi burocratici enormi. Se a questo aggiungiamo diritti
una conoscenza della lingua e della legislazione costituzionali non garantiti, siamo al fondo. L’idea allora quale è? Come per gli armatori lo
italiana che consenta la tenuta dei documenti di Stato dovrebbe dire a noi marittimi, se tutto questo è inaccettabile e visto che meglio non
bordo e l’esercizio delle funzioni pubbliche delle siamo in grado di fare, scegliete dove prendere le vostre certificazioni e abilitazioni (servirebbe
quali il comandante e’ investito. Con decreto del ovviamente l’IMO a gestire una cosa del genere!).Uno potrebbe dire, beh vado a Manila e
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sono non avrò piu problematiche, oppure scelgo l’Inghilterra (per i diportisti sarebbe un paradiso).
determinati i programmi di qualificazione pro- Una nazionalità di comodo per marittimi, esattamente come la bandiera di comodo per gli
fessionale, nonche’ l’organismo competente allo armatori. E’ deprimente vedere lo Stato italiano, una delle potenze al mondo, non essere
svolgimento delle procedure di verifica dei requi- nella condizione di saper gestire un settore tanto importante. E’ grave che lo Stato danneggi
siti di cui al primo comma.». Non vorremmo che dei cittadini e dei lavoratori, e per tanto sarebbe giusto allora che ci svincoli dalle sue norme
sia il classico giochetto pro armamento, fatta la tanto obsolete e ingiuste. Siamo al paradosso, incontri al Ministero per discutere un decreto
legge trovato l’inganno? Vedremo se nella bozza per l’intervento e spinta di stilisti! No perchè lo Stato ha capito di aver sbagliato, no, ma per-
ora qualcuno provvederà a rivedere il tutto. SDM chè si rischia di rovinare la vacanza dello stilista o dell’imprenditore! L’Italia è una repubblica
avrà sicuramente molto ancora da imparare, ma democratica fondata sul lavoro, no sulle vacanze dei ricchi. Ministro Matteoli, ricordi questo
attenzione molti ancora non hanno capito di aver articolo della nostra Costituzione: La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro
poco da insegnare. Tutti questi danni, ricorsi al e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Quante navi hanno a poppa
TAR ect potevano essere evitati facilmente, ma il l’articolo 12?
peggio e che furono elogiati.

2 MOLTIPLICHIAMO LA NOSTRA VOCE


www.sindacatomarittimi.eu

(continua da pagina 1) del lavoro in mare. Lo dica ai genitori di questo ra-


gazzo, che magari hanno fatto sacrifici sulla base
delle vostre dichiarazioni! Quando dai giornali
fate le vostre belle dichiarazioni, ricordate che poi
venite anche letti, e quando si illude dicendo che
SDM mente?
in questo settore c’è crisi vocazionale, che la di- Vediamo se è così
soccupazione non esiste e che addirittura si può
decidere dove lavorare (arrivando fino a posti a
terra!!!) FATE MOLTA ATTENZIONE. Il vostro Abbiamo ricevuto una mail alla quale
obiettivo doveva essere riportare i giovani verso vogliamo rispondere dal sito. In questa
il mare, lo chiede anche l’Europa, ma riportare i mail ci viene detto che una frase da noi
giovani in mare vuol dire informarli non illuderli. scritta nella nostra news “Decreto Bian-
Abbiamo visto i dati dell’Istituto Tecnico Nautico chi (30/11/2007) a quasi un anno, ecco
San Giorgio di Genova, e siamo molto contenti il risultato” pubblicata il 14/10/2008
di questo successo, ma la nostra responsabilità, sia mera falsità. Cosa avevamo scrit-
il nostro voler affrontare la realtà ci impone una to? Avevamo scritto che “Il decreto fu
domanda? CI SARANNO IN FUTURO TUTTI QUE- firmato per non far fare alla Accademia
STI POSTI PROMESSI? Per quanto riguarda le del Mare di Genova, la fine che ha fatto
sborsato ben 4500 euro per tutti i corsi prescritti paghe, egregio dottore Massolo vediamo di spie- il corso cuochi di Napoli.” e cioè fallire.
per non parlare dei costi per il libretto e per il gare bene il concetto. Quelle che Lei indica sono Questa affermazione il Sindacato dei
passaporto? Ho gia inviato decine di curriculum le massime che si arriva a percepire. Il CCNL parla Marittimi l’ha sempre fatta, in modo più
vitae ad altrettate compagnie di navigazione e, di 1500€ che con straordinari, ore extra e inden- o meno chiaro, ma la nostra idea a diffe-
quelli che mi hanno risposto, hanno tirato fuori nità possono arrivare ai 2500€ detti dalla Dotto- renza degli altri è sempre rimasta ferma
delle scuse tipo che sono al completo, e allora ressa Fara.E’ vero che se si imbarca su bandiera su una certa convinzione, che non nasce
dovè la carenza? Già, giusta domanda, dov’è panamense, ad esempio, si percepisce di più ma per posizione presa o perchè vogliamo
la carenza? Un neo diplomato, con inoltre ottima poi vedremo perchè. Si dimentica sempre di dire andare contro qualcuno o contro un pro-
votazione, con i corsi, libretto e passaporto ma che il contratto è ultra precario, che quando si getto. Chi ha scritto la mail dice che noi
soprattutto con la volontà d’imbarcare non trova naviga tanto si arriva ad avere 8 mensilità su 12, manipoliamo le notizie, che quella frase
un imbarco in un settore che Confitarma, Acca- che essendo precari non siamo ben accetti dal- è falsa. Bene la domanda che ci ponia-
demia del Mare e sindacati confederali dicono in le banche e finanziarie ect ect. Però noi siamo mo è: se la stessa cosa la dicesse l’Acca-
crisi vocazionale?E’ inutile che il Dottor Massolo contenti di queste belle dichiarazioni al rilancio, demia del Mare, quale reazioni si avreb-
va nelle televisioni locali a giocare al rialzo dei perchè al prossimo rinnovo contrattuale, poichè bero? Ma cosa dice SDM, l’Accademia
nostri stipendi. Da 2500€ al mese dichiarati dalla sembra che la norma delle paghe vada da 3000€ del Mare sostiene questa affermazione
Dott.ssa Fara, siamo arrivati in pochi mesi a pa- a 11000€ (detto da molti anche da confitarma, falsa? L’Accademia stessa affermereb-
ghe dai 3500 a 4000€ per un terzo Ufficiale.Bei noi teniamo tutti gli articoli in archivio ovviamen- be che è stata costituita su una norma
dati, ma a questo ragazzo Dottor Massolo poco te) non ci sarà alcun problema ad elevare le pa- inesistente? Non corriamo troppo, ma
interessano, se ora non può accedere al mondo ghe basi di noi marittimi. se fosse vero, l’anonimo scrittore chie-
derebbe scusa pubblicamente firmando-
si? Insomma SDM secondo l’Ammira-
glio Raimondo Pollastrini paventa rischi
inesistenti, secondo il Collegio Capitani

E il decreto Bianchi va! non abbiamo la preparazione e la co-


noscenza del settore per poter parlare,
eppure stranamente dopo un anno tutti
devono dire che noi avevamo capito più
Anche se questo decreto del 30/11/2007 relativo yacht da noleggio, Non ho più diritto al rinnovo di loro, e che non paventiamo mai rischi
alle nuove “Qualifiche e abilitazioni per il settore del mio titolo IMO di comandante superiore alle inesistenti, semmai cercavamo di far ca-
di coperta e di macchina per gli iscritti alla gen- 3000 ton, ma tremenda sorpresa, a differenza di pire a chi si sente onnipotente, che stava
te di mare” va avanti tra elogi, bei sorrisi, tanta quanto assicuratomi dalla capitaneria stessa ,ri- sbagliando. Ma anche qui, cosa acca-
soddisfazione è giusto rendere nota l’altra faccia cevere un titolo inferiore,fino alla fine di agosto drebbe se a fare certe affermazioni non
della medaglia. Questa mail è una testimonian- questa era la risposta,da oggi non ho proprio più fosse SDM, ma chi da noi si sente attac-
za, non l’unica ma forse quella più significativa. diritto a nessun titolo IMO neppure ad un titolo cato? E se queste affermazioni ci desse-
Abbiamo cancellato il nome della persona per IMO inferire o molto inferire ma che mi possa ro ragione? Prima di tutto sia chiaro un
motivi di privacy, ma la mail è purtroppo rea- dare la possibilità di continuare a lavorare. Sono concetto, SDM lascia sempre il privilegio
le. Leggete bene. buonasera! vorrei che questa talmente sconsolato,deluso e preoccupato per del dubbio, soprattutto quando i dati
mia voce arrivasse alle orecchie di chi può fare le future conseguenze di tutta la mia famiglia. vengono presi dalla rete, quindi come
qualcosa! In data odierna (30sett 2008) mi sono Vogliate voi gentilmente attraverso i Vs. canali, sempre vi offriamo la possibilità di farvi
recato in Capitaneria di porto a Genova al fine continuare a voler comunicare a chi di compe- la vostra personale idea. Andiamo nel
di poter riverificare la mia situazione, ho trovato tenza quale è la reale situazione del mondo del sito della Accademia del Mare in questa
una terribile sorpresa. Io Cap.lc. 41 anni padre di nostro lavoro. QUANDO LO STATO DANNEGGIA PAGINA e prendiamo nota della perso-
due figlie moglie ed un mutuo, con un totale di 4 ANCHE UNA SOLA PERSONA, NON E’ PIU’ UNO na preposta al COORDINAMENTO LO-
anni e 11 mesi di navigazione negli ultimi cinque STATO DI DIRITTO OLTRE AGLI ELOGI DOTTOR GISTICO
di cui 12 a bordo di unità commerciali (rimorchia- BIANCHI, ECCO L’ALTRO ASPETTO DELLA MEDA- (continua a pagina 4)
tori)inferiori alle 500 ton. ed il resto a bordo di GLIA, E’ SODDISFATTO?

MOLTIPLICHIAMO LA NOSTRA VOCE 3


SINDACATO DEI MARITTIMI

(continua da pagina 3) promozionale” (24 luglio 2007) Quindi cerchia- con persone e famiglie che hanno subito danni.
mo di capire bene il concetto ma prima leggete Crediamo che leggendo questa news è chiaro chi
che compone l’Accademia del Mare. Ora come
bene gli Enti promotori l’Accademia del Mare ha voluto la firma di quel decreto, anche se oggi
tutti sapete l’Accademia del Mare ha una pagina
andando in questa PAGINA così vediamo a chi molti fingono di prenderne le distanze. A chi
su Wikipedia, a dire il vero discutibile, ma non
interessava quel decreto. Davide Stasi ci dice (no dice a SDM Sindacato dei Marittimi che mente,
è nostro compito entrare nel merito di questo.
SDM sia chiaro) che se il Dottor Bianchi da li a lo invitiamo prima di scrivere ad informarsi bene,
Nostro compito è leggere con attenzione questa
breve non avesse firmato il decreto l’Accademia anzi molto bene. L’Ammiraglio Pollastrini, anche
DISCUSSIONE Se leggiamo tutto, ad un certo
sarebbe fallita, non avrebbe avuto più senso di se tace, almeno si risparmia altre brutte figure,
punto Davide Stasi (potrebbero essere due perso-
esistere. Dice “Qualcuno può pensare che è un seguite l’esempio. Ancora non avete ben chiara
ne con lo stesso nome!) dichiara come scusante
po’ da idioti aprire una scuola sulla base della una cosa, SDM non è CGIL/CISL/UIL o Collegio
al fatto che la voce dell’Accademia del Mare non
“speranza” di approvazione di una legge” e qui Capitani. Noi siamo realmente autonomi, noi
sia promozionale quanto segue: “....dove dico
sbaglia, poichè l’idiozia sarebbe una attenuan- possiamo perchè fuori da compromessi e con-
che l’Accademia è nata come “avanguardia”
te, toglierebbe colpe e responsabilità. NO, chi ha testi vari dire tutto, e quando lo facciamo state
rispetto a una legge che non esiste ancora. Va
pensato di aprire una scuola in questo modo è sicuri che abbiamo le prove di quanto diciamo.
da sé che se questa legge non esisterà a breve
stato un irresponsabile (ad essere buoni). Ma A chi tenta oggi di girare la frittata, sia chiaro il
l’Accademia perderà il senso della sua esisten-
che succedeva se il Dottor Bianchi non avesse concetto, quel tempo è finito. Avete voluto par-
za. Qualcuno può pensare che è un po’ da idioti
firmato? Quei ragazzi sarebbero stati risarciti? E lare a nome di una intera categoria, continuate a
aprire una scuola sulla base della “speranza” di
invece cosa ha prodotto la firma di quel decreto farlo (vedi ultime richieste partita da Genova sul
approvazione di una legge. Tant’è non ho na-
realmente? Ha salvato l’Accademia del Mare e Codice della Navigazione) ma attenzione, ora i
scosto la realtà, e anche questo mi sembra poco
gettato il settore in una confusione drammatica, marittimi vi chiederanno conto di tutto.

Alcuni giornalisti dovrebbero chiedere scusa!


Il 26/10/2008 su Rai 3 nella trasmissione Report te, molto più incisiva se volesse. Manca lo STATO. difendersi e si viene ad avere una situazione di
si parlava di sindacati, e cosa che ci ha sorpre- E si, perchè se è vero che i sindacati possono squilibrio tra datore di lavoro e lavoratore. Invece
si è stato che alla apertura della trasmissione si essere isolati dall’armatore attraverso le famose che tentare di dimostrare l’incapacità dei ma-
è subito parlato di marittimi. Il servizio nel suo black list, quale giustificazione hanno le Capita- rittimi, inizi a dire alle sue Capitanerie di Porto
insieme è buono, noi avremmo solo informato nerie di Porto? Ammiraglio Pollastrini, Lei che ci di utilizzare le stesse regole, di controllare sia i
anche sulla proprietà della SNAV che riteniamo, considera i qualcuno che paventano rischi inutili, marittimi ma anche le navi e compagnie. Il vostro
fosse un più, che avrebbe dato altro rilievo alla dov’è? Eppure è più di un anno che cerchiamo di atteggiamento, come il silenzio, allontana i citta-
notizia che stavano dando. Dal servizio si evin- dialogare con Lei, gli abbiamo detto come fare dini da voi perchè non vi ritiene più sopra le parti,
ce chiaramente quanto da SDM Sindacato dei per analizzare le rest hours, e niente! Sinistri e non ci si sente più tutelati, ed evitare questo è
Marittimi detto sin dalla nostra costituzione: 1 - anche gravi (guarda caso con aliscafi) ci sono sta- suo specifico dovere. Lei dirà, non è mio dovere
CCNL totalmente errati 2 - supremazia del datore ti, l’affaticamento produce infortuni e purtroppo controllare i licenziamenti. Ha ragione, ma suo
del lavoro 3 - una triade CGIL/CISL/UIL incapace morti, ma voi invece che fare pressioni su chi si dovere è controllare e garantire la sicurezza della
4 - esistenza di black list, che portano anche alla dovreste (che poi pressioni? sono controlli) cosa navigazione e dei passeggeri, controllando che ci
perdita del lavoro 5 - affaticamento Ora invitia- fate? Mettete in difficoltà i marittimi, applicando siano tutti i requisiti per far partire ad esempio
mo alcuni giornalisti ad un gesto di serietà. Ave- decreti che dovevate mettere in discussione, con- l’aliscafo. Si giustificherà dicendo, ma voi lavora-
te scritto articoli elogiando dinastie armatoriali, trollandoci ad ogni situazione. Ed è bene questo, tori dovreste denunciare la cosa, altrimenti non
sostenendo che noi marittimi “brindavamo” al controllateci ma c’è un dato che rimane invariato posso intervenire. Ha ragione, ma poichè cosi non
nostro contratto ect. Bene, ora dopo che oltre noi caro Ammiraglio. Oltre a noi si dovrebbe control- è, allora cominciate voi a controllare, mandate un
del SDM, a dire certe cose è stata una trasmis- lare con stessa energia anche navi e compagnie. vostro ufficiale a bordo dell’aliscafo che controlli
sione della Rai, DOVRESTE CHIEDERE PUBBLICA- Lei, ma si trova in buona compagnia, dichiara lui quante ore il marittimo lavora, e dopo prende-
MENTE SCUSA AD UNA INTERA CATEGORIA. spesso che gli incidenti nascono perchè i marit- te le giuste vie contro l’armamento.
Possono i marittimi brindare ad un contratto che timi non sono ben preparati, noi le domandiamo Ora che a paventare rischi inutili non è piu solo
li obbliga a lavorare oltre le 12 ore al giorno? ne è proprio sicuro? Metterebbe la sua mano nel SDM, vogliamo smetterla di fare festicciole a Ge-
Possono brindare ad un contratto che non da fuoco? Perchè è interessante vedere come nel nova, convegni ect e cominciamo a lavorare? Al
garanzie? Possono brindare, se basta che prote- giudicare noi, sembrate enunciare leggi empiri- Collegio Capitani: sono questi i sindacati e sinda-
stano per mancanza di sicurezza, e per questo che o grandi verità, e poi dite “beh forse in al- calisti di spessore dai quali dobbiamo imparare?
perdono il loro lavoro? Se brindavamo saremmo cuni casi, c’è anche lo stress e l’affaticamento!” Speriamo vi riferivate ad altri, e non quelli ben
una categoria di folli, no? Ma vogliamo soffer- senza però specificare cosa lo causa. Mentre la presentati dalla trasmissione! (le sigle sono CGIL/
marci però su un punto importante. I lavoratori nostra incapacità la date per certa senza ne ma CISL/UIL/UGL, siate più chiari quando parlate di
intervistati hanno perso il posto di lavoro, perchè e forse, quando il fattore diventa responsabilità sindacalisti di spessore, da questa trasmissione
per sicurezza della navigazione e passeggeri, si degli armatori, avete il dubbio (forse), che strano! ne escono male) Il sindacato e il lavoratore è de-
rifiutarono di fare altre corse poichè già affaticati Vede Ammiraglio le regole ci sono, ma se chi le bole, dove il lavoro è precario, ma ancor peggio
da lunghi orari di lavoro. Se è vero che c’è una deve far rispettare controlla solo una parte e poi dove lo Stato è assente
grande assenza del sindacato (ma i motivi si co- quella parte, i marittimi, non la si tutela ecco che
noscono bene) è anche vero che manca altra par- nasce l’antisindacalismo, il lavoratore non può

4 MOLTIPLICHIAMO LA NOSTRA VOCE