Sei sulla pagina 1di 1

Mt 22, 15-21

In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo
Ges nei suoi discorsi.
Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: Maestro, sappiamo che
sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verit. Tu non hai soggezione di alcuno, perch non
guardi in faccia a nessuno. Dunque, di a noi il tuo parere: lecito, o no, pagare il tributo a
Cesare?.
Ma Ges, conoscendo la loro malizia, rispose: Ipocriti, perch volete mettermi alla prova?
Mostratemi la moneta del tributo. Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domand loro:
Questa immagine e liscrizione, di chi sono?. Gli risposero: Di Cesare.
Allora disse loro: Rendete dunque a Cesare quello che di Cesare e a Dio quello che di Dio.

Luomo soggetto del lavoro secondo la Laborem exercens


Come persona, l'uomo quindi soggetto del lavoro. Come persona egli lavora, compie
varie azioni appartenenti al processo del lavoro; esse, indipendentemente dal loro
contenuto oggettivo, devono servire tutte alla realizzazione della sua umanit, al
compimento della vocazione ad essere persona, che gli propria a motivo della stessa
umanit.

La solidariet secondo la Sollcitudo rei socialis


Questa, dunque, non un sentimento di vaga compassione o di superficiale
intenerimento per i mali di tante persone, vicine o lontane. Al contrario, la
determinazione ferma e perseverante di impegnarsi per il bene comune: ossia per il
bene di tutti e di ciascuno perch tutti siamo veramente responsabili di tutti. Tale
determinazione fondata sulla salda convinzione che le cause che frenano il pieno
sviluppo siano quella brama del profitto e quella sete del potere, di cui si parlato.
Questi atteggiamenti e strutture di peccato si vincono solo-presupposto l'aiuto della
grazia divina-con un atteggiamento diametralmente opposto: l'impegno per il bene del
prossimo con la disponibilit, in senso evangelico, a perdersi a favore dell'altro
invece di sfruttarlo e a servirlo invece di opprimerlo per il proprio tornaconto.