Sei sulla pagina 1di 1

Colate rapide di fango e detriti

A) Indagini e rilievi di campagna


Questo scenario di franosit comprende colate di fango e detriti sia canalizzati (
debris-mud flow incanali) che di versante a morfologia planare (debris-mud flow
areali); le indagini da svolgere dovranno comprendere:
rilevamento geologico di affioramenti naturali e/o di pozzetti esplorativi fino
al raggiungimento del substrato roccioso per la definizione degli spessori e per
la caratterizzazione stratigrafica di tutti gli accumuli di materiale detritico
e residuale potenzialmente coinvolgibili in processi di innesco e trasporto di
flussi detritico-fangosi;
sondaggi geognostici a carotaggio continuo spinti fino al substrato roccioso, ne
l caso di coperture di notevole spessore;
prospezioni geofisiche in foro di tipo down-hole e/o prospezioni geofisiche di s
uperficie per la definizione dei parametri dinamici e per la individuazione dei
diversi orizzonti sismostratigrafici presenti; tali indagini devono essere esegu
ite nelle aree ove sono previste opere di sistemazione e consolidamento sia prof
onde che superficiali;
rilevamento di opere quali briglie, salti, attraversamenti, opere idrauliche e r
elativi accumuli sedimentari, ostruzioni dalveo, strade, sentieri, piste ed altri
interventi antropici che possono dar luogo a situazioni critiche sotto il profi
lo idraulico e della stabilit delle sponde e dei versanti.
Laccertamento della successione stratigrafica non potr essere in nessun modo esegu
ito con tecniche che non siano i carotaggi continui, i pozzetti esplorativi (per
spessori modesti della coltre di copertura) o le osservazioni (documentate) dei
tagli di pendio e dei fronti di scavo ove possibile mettere a nudo il substrato
roccioso; le successioni stratigrafiche in tal modo accertate dovranno essere d
escritte e documentate nel dettaglio.