Sei sulla pagina 1di 3

55

MERAVIGLIOSAMENTE
Musica di l. MICHETTI

Testo di S. MICHETTI

Moderato beat

Che o-

o
La4

-do - re

di

oa - sta

-gne al flo

se tu

oo

ne hai

vo - glia

te

ne pren-do un po',

Do$dim.

quel - l'uo-mo tan -to un veo - ohio


71

l-

YA.

L-

- f,--

I\

mi

di

non

1o

.a

Do7

Do4tZ

Pa-go non di - r

se

co

--

VV

a-

ci

Se-dia-mo

tr

o.

{>
SibT+

su

quei

gra-di

Solm 7

sib

L"

ni 1- sot-to

la

chie - sa co

'ta
InI
\ttI

me

un an

Fa7+

-oor-di fa-oe-ya

I'a

.a

gla

t1

mo

re.

al tuo oap-pot

to

per-oh Bor

o#aim.

ri

r
Edizioni Musicali PULL - Via Boccaccio, 54 - 20090 Trezzano S.N. (Ml)
980 (Anno di prima pubblicazione).

re

ri-di co-sahodet - to mai,+

(o)

Sib 7+

Rem

Tutti i diritti sono riservati.

r1

SolmT

- s e suo-oes-so

fa-

-Rem 7

{>
Do7

no

- stret

s6

mio Dio,

-to-no te 1o Per de-rai-_

stu pi - do,

che

Per-do

sib

sibT+

La

a-ver-ti

na - mi-

e non-

qui

ger

&9 - COr

mi

ohe

-rr
+

G),e

Rem 7

Fa7 +

Do7

te

sta cre-soen-do in grembo a


1,',

)'/
'.ll
ltr

ilT

SolmT

-r e poi_

se vuoi

me-ra-vi-glio-sa -men -te miasa - tal

I---1

fio

Solm 7

for ti

SolmT

-r

?te7

Re

417

sa

Fa7+

-or

me - ri

e poi-

le brao*ia le ho

m--r

LamT

tar - ti.

Que-sta

not-te fi - ni -

Oo4l7

LamT

Fa7+

lo sai

me

Re7

- ra -vi-glio -sa - men te mi da rai -

m
G

Do4/7

la vi - ta che
T--F---l

dor

Do7

Fa7+

nel tuo cor

rlte

LamT

tr

- Po i - OOf - IIIO.

(]

Re7

Solm 7

Do4

Do7

Fa7+

57

-lIm-

-ner -

pue-sta not

me"

-te fi - ni
Dat N
tfrt*ando

Che odore di castagne al fuoco


se tu ne hai voglia te ne prendo un p,
quell'uomo tanto e un vecchio amico
se non lo pago non dira di no.
Sediamoci su quei gradini

l sotto la chiesa come un anno


ricordi facevamo gia I'amore.

fa

Cos' successo al tuo cappotto


perche sorridi cosa ho detto mai,

non vedi come si ristretto

tu quel bottone te lo

perderai

mio Dio, che stupido, perdonami


averti qui e non accorgermi
che sta crescendo in grembo a te un fiore.
Questa notte finira e poi se vuoi
meravigliosamente mia sarai

le braccia le ho forti
sapr meritarti.
Questa notte finir e poi lo sai
meravigliosamente mi darai
la vita che dorme
nel tuo corpo inerme.
Immagina la nostra casa
con due mattoni io la tiro su
nei campi tu farai la spesa

e costruiremo quel lettino in piu


certo che abbiamo tanta fantasia
la realta ci aspetta a casa tua
speriamo che tuo padre ci perdoni.