Sei sulla pagina 1di 117

PROFESSIONAL TRADER

Autore: Arduino Schenato

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 1

INDICE

Prefazione

Perch proprio il mercato forex

CAPITOLO 1

Perch i CFD?

CAPITOLO 2

L'azione del prezzo

CAPITOLO 3

Semplicit prima di tutto

CAPITOLO 4

La mia giornata di trading

CAPITOLO 5

Fare trading a fine giornata

CAPITOLO 6

Seguire il trend

CAPITOLO 7

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 2

Livelli chiave

CAPITOLO 8

Segnali operativi

CAPITOLO 9

Segnali operativi: variante


doppio massimo lower low
doppio minimo higher high

CAPITOLO 10

Il punto di break even: free trading!

CAPITOLO 11

Il fattore 90%

CAPITOLO 12

Manager del rischio

CAPITOLO 13

Esempi pratici di riferimento (Forex Spot)

CAPITOLO 14

Esempi pratici di riferimento (CFD)

CAPITOLO 15

Charts & Set Up

CAPITOLO 16

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 3

Facciamoci due chiacchiere

CAPITOLO 17

Segnali Operativi Here Forex


Price Action

CAPITOLO 18

RINGRAZIAMENTI

Questo libro dedicato:


a mia madre Vaninca perch mi ha insegnato a non smettere
mai di lottare per raggiungere ci che si vuole.
VOLERE E' POTERE!
a mio padre Alessandro che mi ha insegnato ad essere umile
sempre e comunque
alle mie sorelle Stefania e Ilaria che mi hanno insegnato a
crescere forte e con valori sani
al mio socio Stefano che mi ha fatto conoscere una
professione che amo!
a mia moglie Eleonora che mi ha sempre supportato, nei
momenti difficili allo stesso modo di quelli facili
a mia figlia Giulia che mi fa capire ogni giorno cosa realmente
conta nella vita
ai miei nonni, i miei suoceri, il mio homie Mirko, al mio
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 4

nuovo business partner Maxx Mereghetti e tutta la compagine


di Investing People.
Un ringraziamento a tutte le persone che parlano di me, nel
bene e nel male. Le vostre parole mi fanno essere sempre pi
tenace e focalizzato a raggiungere i miei sogni!
Arduino Schenato

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 5

Prefazione

Eccomi qui!
Sono un trader italiano, mi chiamo Arduino e lavoro nell'ambito finanziario da qualche tempo. Mi
sono innamorato in modo particolare di un mestiere e di un mercato, sconosciuto a molti nel
nostro bel paese: il mercato ForEx, detto pi semplicemente il mercato delle valute ovvero quello
che sta alla base di ogni business con ogni suo tipo di transazione...praticamente quello che fa
girare l'intero globo!
Inoltre, accanto al forex, ho scoperto anche un' altra realt di trading, che a livello strettamente
operativo, si pu affiancare al trading sulle valute, ed quella relativa ai Contratti per Differenza
(CFD), che danno la possibilit di contrattare azioni, indici e materie prime in un modo molto
simile al forex!
Sinceramente, non avrei mai pensato di scrivere un libro che trattasse dettagliatamente il mio modo
di lavorare... lavorare certo, commerciare valute, azioni, oro e indici di borsa!
Il fatto di avere un buon metodo mi ha spinto invece a prendere carta e penna e provare a dare uno
spunto semplice e pratico sia a chi gi da tempo conosce il trading che per chi invece proprio non
ha mai operato realmente ma affascinato da questo intrigante quanto spietato mondo!
Ci voluto molto tempo, sacrificio, studio, dedizione, passione, coraggio...( e chi pi ne ha pi ne
metta) prima di trovare un'operativit ben definita che mi facesse essere profittevole nel tempo e
che mi facesse mantenere lucidit e disciplina, sempre nel medio lungo periodo.
Sono nato il 31 dicembre del 1980, ultimo nato del mio anno di tutta la provincia e, a qualche ora
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 6

di vita, il giornale locale mi ha fotografato nel grembo della mia cara mamma che beatamente
dormivo.
Dopo gli studi come ragioniere, ho passato pi di qualche anno producendo e vendendo musica in
giro per il mondo... e proprio in uno dei luoghi pi affascinanti del pianeta, gli USA, nella
splendida cornice di una assolata e tiepida California, ho capito nella pratica, quello che sta alla
base di quel grande paese multi-culturale e fortemente liberal-democratico: ovvero che essere
INDIPENDENTE era quello che caratterialmente mi poteva dare pi soddisfazioni nell'ambito
lavorativo.
Cos una volta tornato nella mia citt natale ho voluto mettermi alla prova e diventare io stesso
artefice del mio destino, come avevo visto fare da qualche amico negli USA, con l'appoggio di mio
cognato che operava come agente finanziario, ho costituito una societ di cui sono il titolare,
specializzata appunto in prodotti finanziari commerciali come finanziamenti, leasing, mutui.
Ero diventato a tutti gli effetti un imprenditore! Indipendente... tutto dipendeva da me!
How many bucks do you wanna make today man? (Quanti dollari vuoi fare oggi, amico?)
Ricordo mi diceva un grande amico americano appena si saliva in auto il mattino presto!
E inoltre avrei operato nel mondo della finanza... quella che negli USA la professione di quelli
che contano, girano con auto di lusso, hanno ville e appartamenti in luoghi da favola e sono
sempre concentrati nel proprio business!
Nel contempo scoprii un business correlato a quello che facevo... un mondo nuovo:
il trading! Sul ForEx e con i CFD!
Questo poteva implementare la mia impresa e i miei orizzonti. Finanza PURA!
Tutt'ora, secondo me, uno tra i business migliori sulla faccia della terra... ti spiegher nelle
prossime pagine perch!
Come tutti gli esseri umani che si avvicinano a questo intrigante ambiente cominciai ad operare
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 7

anche se non avevo la bench minima idea di quello che stavo facendo! Compravo, vendevo...
realmente mi piaceva e affascinava ma concretamente non capivo un granch!
Non lo nascondo, i miei primi 6 mesi sono stati incredibilmente difficili... e forse questo servito a
darmi una marcia in pi nell'apprendimento di un LAVORO nuovo che proprio perch un
LAVORO nuovo doveva essere studiato e appreso prima di essere praticato.
Il bello che questo lavoro lo avrei potuto svolgere senza togliere tempo a quello per cui ero
diventato prima di tutto un imprenditore, perch bastava un'ora ogni sera e nel fine settimana per
poter eseguire in modo professionale e profittevole il trading!
Significava poter guadagnare ancora di pi! Non nascondiamoci dietro a nulla... soprattutto chi
comincia a conoscere le borse ed il trading la prima cosa che pensa guadagnare...
e io sottolineo GIUSTAMENTE! Dev'essere cos! E la cosa ancora pi eccitante che basta un
computer, una connessione ad internet ed un conto presso uno o due intermediari (brokers)!
Ora mi trovo qui a scrivere queste pagine perch sono orgoglioso del mio metodo e perch vorrei
insegnartelo anche a te!
Sali a bordo... leggi attentamente i vari capitoli... una volta finito, fammi un favore:
RILEGGILO DI NUOVO.
Per ottenere risultati VERI dovrai applicare le semplici cose apprese in modo ferreo e con costanza
e non dovrai mescolare questo metodo con nessun altro.
Sei pronto?
Sali a bordo!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 8

Capitolo 1

PERCHE' PROPRIO IL MERCATO FOREX?

Credo fortemente che uno dei business che in pochi conoscono ma che ha potenzialit incredibili
sia proprio il trading sul ForEx.
Non hai costi di personale, non hai costi di affitto dei locali dove operare, sei completamente
INDIPENDENTE, non hai clienti e non hai un datore di lavoro... sei tu e il mercato... NON
ESISTONO PERIODI DI CRISI economica, tu puoi guadagnare costantemente! Anzi se il mondo
in forte ripresa guadagni, se in crollo guadagni! Basta sapere come e darsi delle regole!
PRECISE!
Ti posso assicurare che il ForEx per tantissimi motivi uno dei migliori mercati finanziari su cui
operare!
Qui di seguito ti elenco i pi importanti.

1. Il mercato ForEx il mercato finanziario pi liquido


Ogni giorno infatti vengono scambiati mediamente volumi per oltre 3 trilioni di dollari! Si, ogni
singolo giorno! Questo permette un' ottima stabilit di prezzo, pochissimo slippage ovvero il
prezzo che tu vedi nel monitor sar quello che otterrai se entri in posizione.

2. Non ci sono commissioni


Se si opera nel mercato azionario o dei futures, ad esempio, si hanno dei costi di commissione su
ogni singola operazione.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 9

Se si opera nel ForEx l'unico costo sar lo spread, la differenza di prezzo tra domanda e offerta!
Solitamente questo spread, sulle coppie valutarie pi tradate, va da 2 a 10 pips! Quindi se cominci
a
tradare il forex l'unico costo sar quello che vedrai appena apri la posizione, ovvero lo spread.

3. Leva e margini
Nel mercato ForEx si pu scegliere di operare in leva. Cosa significa? Vuol dire, semplicemente,
che con un conto da 10.000 $ con leva 1:100 puoi controllare una posizione di 1.000.000 $ !
Ovvio che la leva e i margini richiesti sono un'arma a doppio taglio. Infatti un grande eventuale
profitto pu essere una grande eventuale perdita se si opera con un'alta leva.
In questo libro tratter quale per me potrebbe essere una giusta leva per operare senza essere
sovraesposto a mercato.

4. Unico mercato aperto 24 ore su 24


Rispetto agli altri mercati finanziari, infatti, il mercato ForEx, aperto 24 ore al giorno, dalla
domenica sera alle 23.00 (ora italiana) fino al venerd sera sempre alle 23.00 (ora italiana).
Questo pu dare ulteriori possibilit di profitto oltre che una migliore visione del mercato visto che
solo tra il venerd e la domenica si possono presentare gaps, ovvero vuoti di prezzo sul grafico.

5. Possibilit di guadagno sia in mercati toro che in mercati orso


Nel mercato ForEx quando si compra una valuta nello stesso tempo si vende l'altra valuta.
Per questo si pu guadagnare se il mercato sale ma anche se il mercato scende...

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 10

Esempio:
Buy Eur-Jpy significa che sto comprando euro e vendendo Yen giapponese e guadagner se il
prezzo salir;
se invece cliccher il tasto sell sul cross Eur-Jpy vorr dire che sto vendendo euro e comprando jpy
e guadagner se il prezzo scender, se quindi, si rafforzer lo Yen giapponese rispetto all'euro!

6. Mercato tecnico
Il mercato Forex, proprio per la sua natura speculativa, un mercato molto tecnico. Questo
significa che, avendo un sistema operativo tecnico grafico, avremo molte possibilit di andare dalla
giusta parte del mercato. I vari cambi valutari generalmente sono molto direzionali, significa che
passano molto tempo in movimenti di trend rialzista o ribassista e che, quindi, pi semplice
rispetto ad altri mercati, trarre vantaggio dal trend in essere, utilizzando la mia tecnica.

7. Puoi tradare con micro e mini conti e cominciare da un conto DEMO


Nel mercato ForEx infatti puoi aprire dei conti molto piccoli che in altri mercati impossibile!
Addirittura puoi fare trading su un conto NON reale (demo) dove puoi esercitarti e imparare.
Quale altro business ti permette ci?
NESSUNO!
Inoltre, come inizialmente descritto, puoi aprire un micro conto da 500 $ e tradare i microlotti da
0,01 (1.000 $) quindi rischiando una percentuale del capitale molto piccola dandoti la possibilit di
non utilizzare una leva troppo alta che potrebbe danneggiare il tuo operato!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 11

8. Impossibile la manipolazione e l'insider trading


Sono fermamente convinto che il mercato valutario per quanto grande, globale, liquido e colmo di
imprevedibili variabili NON SIA MANIPOLABILE DA NESSUNO.
Nel minestrone troviamo grandi banche, grandi fondi, traders pi o meno capitalizzati, aziende,
politiche monetarie dei vari paesi e cos via...
Qualsiasi altro mercato invece pu avere la grossa pecca dell'insider trading, non serve che ti sto a
spiegare come e perch... puoi ben capire che se un' azienda quotata in borsa ha qualche addetto ai
lavori che sa notizie riservate e queste vengono filtrate a qualche operatore - trader possono esserci dei giochi al di sopra di noi che non possiamo sapere n comandare!
Oltre al fatto che i volumi scambiati in qualsiasi altro mercato sono nettamente inferiori dal forex!
Il forex L'UNICO MERCATO che non pu essere manipolato da nessuno quindi!
Leggevo un'intervista ad un grande trader che opera sul mercato forex, proprietario di un fondo
americano, che confermava proprio il fatto che anche quando entra a mercato con grossi volumi
non ha mai potuto vedere che il SUO apporto abbia potuto far muovere il mercato in una certa
direzione...! Al massimo di qualche pip (minimo punto di prezzo)...

Ci sarebbero tante altre motivazioni che potrebbero portare un trader retail a preferire il forex
rispetto ad altri mercati... quelle sopra citate sono per me le pi importanti!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 12

Capitolo 2

Perch i CFD?

Oltre alla possibilit di contrattare valute tramite il mercato ForEx spot, uno strumento finanziario,
sconosciuto a moltissimi investitori in Italia, il CFD.
Dall'inglese Contract for difference, Contratto per differenza, questo strumento ti permette di
operare nei maggiori indici di borsa mondiali, azioni, materie prime con un'operativit molto simile
all'operare su forex spot (si pu operare anche con CFD su forex, tra l'altro).
Avremo la possibilit, se vorremo, di dividere il nostro portafoglio, speculando su valute, azioni,
indici, materie prime!
Come funzionano questi CFD?
Diversamente dall'acquistare es. 1.000 azioni di un determinato indice tramite la tua banca tu
acquisti 1.000 cfd!
NON SEI PROPRIETARIO DI NESSUNA QUOTA AZIONARIA!
TU ACQUISTERAI ESCLUSIVAMENTE QUEI 1000 CFD DI QUEL TITOLO PERCHE'
SPECULI SULLA DIFFERENZA DI PREZZO CHE CI PUO' ESSERE TRA QUANDO
ACQUISTI E QUANDO DECIDI DI RIVENDERE!
In pratica funziona proprio come se acquistassi quelle azioni! Per hai una velocit e perfezione di
esecuzione ottima, un costo commissionale molto basso, piena indipendenza nella gestione del tuo
eseguito tramite la piattaforma del broker, un costo per poter eseguire l'operazione estremamente
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 13

basso rispetto a qualsiasi transazione normalee, ascolta bene, hai la possibilit di poter operare
sia in mercati toro che orso!
Hai capito bene!
Avrai la possibilit di vendere es. 1.000 cfd del titolo FIAT dell'indice di borsa italiano perch
pensi che la quotazione possa scendere ancora rispetto a quando la acquisti tu!
Esempio:
Credi che l'azione FIAT che oggi quota 9 ad azione possa scendere ancora nei prossimi giorni
tramite il metodo che imparerai in questo libro.
Quindi decidi di vendere 1.000 cfd fiat.
Il tuo intermediario ti chieder un capitale di margine per poter entrare in posizione che potrebbe
essere es. un 10% del totale delle azioni: 9 per 1.000 = 9.000 per il 10% = 900
Per poter entrare a mercato con 1.000 contratti dovrai mettere a margine dell'operazione solo 900
anzich 9.000 .
A questo punto, dopo tre giorni la quotazione andata a 8,30 e decidi di acquistare i 1.000 cfd
fiat
venduti per chiudere l'operazione e incassare il profitto. La differenza tra i 9 e i 8,30 di 70
centesimi di euro che per 1.000 azioni fa 700 .
Come nel forex, hai sempre lo spread tra domanda e offerta da pagare sia nel momento che entri in
posizione sia quando esci.
Anche se con i cfd azioni e indici devi pagare una piccola commissione che molto inferiore
alle solite transazioni fatte con le banche.
Come hai potuto vedere puoi negoziare in modo similare al trading sul forex con il solo costo in
pi di una minima commissione.
Lo consiglio per poter diversificare il portafoglio di trading; ideale per un trader che vuole avere

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 14

pi frazionamento di rischio su diversi strumenti finanziari e soprattutto perch il metodo che


impari qui non cambia mai, quindi ti verr molto semplice adattarlo a forex e cfd vari.
Ci sono broker che offrono cfd su forex, materie prime, azioni e indici. Io consiglio avere due
conti: uno esclusivamente forex spot e un altro da utilizzare solo per i cfd azioni, indici e materie
prime.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 15

Capitolo 3

L'AZIONE DEL PREZZO

Per azione del prezzo si intende il comportamento del prezzo di un qualsiasi titolo, indice,
commodity o cambio valutario in uno specifico periodo di tempo. Questo metodo applicabile ad
ogni strumento finanziario.
La price action riguarda la formazione di alcuni pattern che possono predire l'azione del prezzo
futura.
Alcune formazioni grafiche, infatti, le ritroviamo spesso e possono essere utilizzate come ottimo
semplice sistema di trading.
Il metodo che imparerai permette di vedere esattamente cosa sta succedendo in quello specifico
mercato che stiamo analizzando.
Pu dare la giusta visuale di quello che sta accadendo nel mercato tra domanda e offerta, tra
compratori e venditori dandoci un quadro abbastanza nitido di chi in quel determinato time frame
sta avendo la meglio o ha avuto la meglio.
Il time frame che utilizzo principalmente il daily, ma non mancano set up di entrata nel trade su
time frames a 4 ore, settimanali o addirittura mensili!!!
Confermo che comunque i pattern che vedremo possono essere utilizzati con qualsiasi tempo
grafico, si deve essere consapevoli per che pi alto sar il time frame utilizzato pi le possibilit
che il prezzo prenda la nostra direzione sono alte.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 16

Per questo, ripeto e raccomando di operare dal 4 ore in avanti. Solitamente io opero su daily o 4 ore
proprio perch l'operativit a tutti gli effetti swing trading, ovvero viene mantenuta da un
giorno fino ad un massimo di 2 settimane.
Il prezzo riflette le aspettative, le credenze e la presa di posizione di tutti i players del mercato.
Dai Big Boys di Wall Street ai privati con poche migliaia di dollari nel conto, dalle aziende che
utilizzano il ForEx per scopi commerciali ai grossi fondi, dalle grandi banche ai mini accounts dei
traders che stanno cominciando ad operare!
Chi pi ne ha pi ne metta!
Il prezzo riflette dove sono andati i SOLDI!... i soldi di tutti! Loro (i volumi scambiati) hanno
comportato certi pattern grafici!
Lavorare su un tempo grafico giornaliero toglie i rumori intraday che possono dare falsi segnali
al trader, in questo modo si ha una precisa visione della giornata di trading appena trascorsa.
Il nostro obbiettivo, da traders retail, quello di seguire cosa fanno i big players del mercato, che
per la quantit di soldi immessi, aiutano a formare certe figure grafiche spesso ripetitive.
Noi avremo pochi ma ben visibili set up di entrata nel mercato.
Nulla di pi.
Hai capito bene... NON CI SERVIRA' NIENT'ALTRO CHE UN BROKER AFFIDABILE CHE CI
DIA UNA PIATTAFORMA CON DEI GRAFICI PER POTER OPERARE. Se decidiamo di
operare sia nel forex che con i cfd potremmo sceglierne un paio. Comunque questi
intermediari non hanno mai costi di tenuta, apertura e chiusura conto.
Tutte le altre cose come news, reports, forum,chats, previsioni NON CI INTERESSANO per
operare. Pu essere interessante seguire Bloomberg Tv o la CNBC, leggere Il Sole 24 Ore o
Milano Finanza, ma queste cose non devono avere nulla a che fare con la nostra operativit.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 17

Nel mercato ci sono situazioni che accadono in modo molto simile e molto spesso... il nostro punto
di entrata sar proprio dove troveremo questi punti chiave.

Altro motivo per tradare con la strategia che imparerai che non muore mai!
Si hai capito bene... questo metodo talmente focalizzato sull'azione del prezzo che funziona
costantemente sia su momenti di mercato in trend che su periodi di trading range (lateralit)
Il trading, per quanto mi riguarda 90% psicologia e 10% tecnica.
Il metodo che imparerai in questo libro, per quanto semplice e immediato, ti dar la possibilit di
essere pi focalizzato proprio su te stesso per gestire al meglio le operazioni di trading.
Permetter ai traders di concentrarsi molto sulla parte psicologica perch la semplicit la base ed
il metodo molto concreto, scarno e monotono.
D'ora in poi quindi dovrai avere un impatto completamente differente se gi stai operando nel
mondo del trading.
Ci sono traders che per operare ascoltano reports e news... purtroppo non credo sia quella la via pi
adeguata per poter fare del trading la propria attivit perch chi ci da news e report spesso lo fa
contro il nostro interesse... a meno che non si abbia una compagine di almeno una ventina di
operatori che analizzano i dati fondamentali anche pi sconosciuti che possano dare informazioni
rilevanti sulla possibile direzione del prezzo futura, l'unico modo per noi piccoli traders privati
quella di essere completamente sordi riguardo notizie e previsioni dateci dal mondo esterno e
CONCENTRARCI SUL METODO CHE VEDREMO TRA POCO.
SOLO LUI CI DIRA' COSA FARE. DOVREMO ESSERNE CONVINTI AL 100%.
L'unico strumento che ci deve dire se, quando e dove entrare in un trade sar il nostro grafico!
Ricorda: se a volte pare che solo noi siamo d'accordo sul comprare una certa valuta contro un'altra

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 18

o acquistare quell'azione tramite i cfd potremmo essere proprio noi ad avere ragione, GLI ALTRI
AVERE TORTO. Non dimenticarlo mai!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 19

Capitolo 4

Semplicit prima di tutto

Dalla mia esperienza posso affermare decisamente che la semplicit sta alla base per un piano di
trading efficace nel lungo periodo... e per quanto mi riguarda l'obbiettivo primario del nostro
mestiere non quello di fallire ma di durare tradando.
Negli ultimi anni ho visto migliaia di sistemi automatici o di indicatori ed oscillatori che dicono
all'operatore se vendere o comperare... a pensarci mi sembra davvero ridicolo!
A te non pare?
Provate a pensare, voi entrate a bordo di un trade perch un MACD tramite qualche formula
matematica, vi dice di entrare in una certa direzione!
Incredibile!
Non pensi che l'unica cosa importante e che davvero serva per capire se e come entrare a mercato
sia il prezzo?
Al giorno d'oggi abbiamo la possibilit di avere sistemi molto trasparenti, professionali e veloci per
operare a mercato, tutti i brokers ci danno gratuitamente la piattaforma di trading per eseguire i
nostri ordini, per visualizzare i grafici... quindi per operare meglio di come si poteva fare in passato
visto la tecnologia avanzata che ha preso piede.
Invece NO!
Rispetto al passato in cui si operava SEMPLICEMENTE e con POCHE IMPORTANTI
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 20

INFORMAZIONI SUL PREZZO ora ci roviniamo la vita con grafici ricolmi di luci, lucine,
indicatori,oscillatori...
Guardate come tantissimi traders si complicano la vita...

Come puoi operare in questo modo?... Non riesco nemmeno a capire dov' il prezzo!
Tu?
Io credo che qualsiasi operatore di mercato vorrebbe far si che il trading sia qualcosa di immediato
e non troppo complicato... anche perch diciamocelo, il prezzo ha due possibilit di direzione:
scende o sale! Al massimo sta laterale per un po'...
NON ci sono altre alternative!
I traders che lavorano nelle sale di borsa credete guardino un macd che incrocia?...
Per favore!
Quegli operatori hanno ben presente il prezzo! I massimi, i minimi e conoscono la storia dello
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 21

strumento che stanno tradando a memoria sui movimenti importanti fatti almeno negli ultimi 20
giorni!

NIENTE DI PIU'!
Perch quindi andare a complicare qualcosa che di base non cos complicata?
Il trading diventer profittevole solamente quando la maggior parte dei traders la smetter di cercar
di trovare quel magico indicatore che gli indicher cosa fare o quell'ultimo robot automatico che
non sbaglia mai e che dal niente lo far diventare un pluri-miliardario!
Ripeto, lo trovo R-I-D-I-C-O-L-O!!!
Il mercato talmente complesso, volatile e colmo di variabili differenti che ha bisogno di
altro per poter funzionare!
Smettila di cercare in internet l'ultimo expert advisor o l'ultimo oscillatore!
Invece di riempire il grafico della tua piattaforma di trading di svariati indicatori, togli
completamente tutto quello che ti pu distrarre dalla visuale del mercato e del prezzo.
Utilizza quelle candlesticks giapponesi che danno una visuale immediata dell'andamento dello
strumento che stai utilizzando e pulisci quel chart da tutto ci che in pi!
Quello che ti sto dicendo da un po' di mantenere il grafico nudo e crudo... il pi semplice
possibile!
Che anche solo con uno sguardo veloce ti dia delle indicazioni di massima!
Il nostro grafico sar come la memoria del trader che lavora nel floor di borsa... con poche ma
importanti informazioni, quelle che bastano per operare!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 22

E' per questo che il mio metodo di trading basato su un grafico come quello che vedi qui sotto!

Quale dei due grafici ti fa visualizzare meglio la situazione del mercato che stiamo osservando?
Lascio a te la risposta!
Imparerai ad operare con il solo ausilio del prezzo!
Cosa credi facciano i PROFESSIONAL TRADERS!??!?!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 23

CAPITOLO 5

La mia giornata di trading

Ricordo i primi tempi che mi ero appassionato a questo, ai pi, sconosciuto mestiere.
I pensieri ricorrenti erano soprattutto quanto avrei voluto diventare un TOP TRADER e come
sarei stato se fossi diventato un TOP TRADER... leggevo di traders americani che hanno
costruito una fortuna tradando!
Io invece ero molto desideroso di fare bene ed imparare, ma i risultati scarseggiavano!
Bruciati i primi soldi nel provare tecniche, indicatori e cosi via... era comunque un lavoro che mi
affascinava molto.
La svolta psicologica e mentale avvenuta una mattina quando, dopo una doccia e una buona
colazione abbondante, in auto pensai:
sono un tipo intelligente non pi e non meno degli altri e propenso al sacrificio, amo la materia
talmente che la cerco di studiare anche in momenti di relax come ad esempio la sera dopo cena e
non mi pesa per nulla, corsi e libri ne ho fatti e letti parecchi... FORSE MI MANCA UN PIANO
SEMPLICE DA SEGUIRE IN MODO ASSOLUTO E CON DISCIPLINA.
A questo punto pensai un'altra cosa ovvero:
PERCH NON METTERE INSIEME TUTTE LE VARIE COSE APPRESE E FARMI UN
VESTITO SU MISURA?
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 24

Ecco, era quello che ci voleva!


Cosi pensai che dovevo essere sicuro di me stesso e seguire solo quello che vedevo e che era
coerente con il mio SEMPLICE piano di trading.
TRADA QUEL CHE VEDI E NON QUELLO CHE PENSI CHE SIA!
Parole Sante!!
Non esiste nessun santo graal e qui non imparerai un metodo che non perde mai.
E' IMPOSSIBILE! NON ESISTE QUELLO CHE NON PERDE MAI.
Anche per i Big Boys!
Questo business come tanti altri, ha sicuramente gli attributi per farti guadagnare molti pi soldi
di qualsiasi attivit ma anche fartene perdere molti!
Il metodo che stai imparando agisce sempre sulla ricerca di figure grafiche ricorrenti, molto
semplicemente utilizzandolo costantemente ti verr naturale quasi automatico.
La tipica giornata di trading quindi non sar sicuramente frenetica o perennemente davanti al
monitor del tuo pc! Anzi il contrario!
Meno starai davanti allo schermo e pi avrai modo di guadagnare!
Hai capito bene... MENO STARAI AL PC PIU' POTRAI GUADAGNARE!
Infatti il time frame che si utilizza il 4h, daily, il weekly e, pu accadere, anche il monthly:
si , non mi sono sbagliato... hehe... sul daily io faccio l'85% della mie operazioni.
TU OPEREARI SOLO SU QUESTI TIME FRAMES
Gli altri? Come non ci fossero! Lasciali ad altri!
So che sei abituato a operare sul T.F. a 5 minuti... ma se vuoi imparare come opero io a mercato
CAMBIA LA VISIONE E IL METODO che hai fin d'ora utilizzato, adesso dovrai rispettare solo
questo metodo... ripeto RISPETTARE solo questo metodo.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 25

Mettere insieme il mio metodo con un operativit svolta a tuo piacimento su time frames inferiori
porta al NON RISPETTARE il metodo che imparerai qui in questo libro.
In altre parole dar risultati diversi!
Probabilmente scarsi!
A meno che tu non sia un ottimo trader intraday!
Ricorda che qualsiasi tipo di trader tu sia, prima devi essere un bravo manager del rischio!
Solo tu lo sai!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 26

CAPITOLO 6

Fare trading a fine giornata!

Eh si hai capito bene! Il titolo di questo capitolo gi dice tutto!


Mi rendo conto che moltissimi traders cadono in confusione perch dalle 8 del mattino alle 20
della sera e oltre sono completamente sommersi di reports di brokers o banche, di news pi o
meno importanti date dal calendario macroeconomico e di amici che ci danno delle dritte sul
mercato!
Nel mercato ci sono talmente tante variabili e tante differenti idee che sarebbe impossibile operare
serenamente!
Guarda ad esempio le news: ad un determinato risultato economico o evento macro imprevedibile
per un trader retail saperne l'effetto che seguir, ogni volta differente, non c' una regola! MAI!
Cosi qualsiasi aspirante trader arrivato a questa constatazione comincia a capire che lavorare sulle
news non porta da nessuna parte... meglio utilizzare i grafici! Quali? Intraday! 5 minuti... entro ed
esco dal mercato 100 volte al giorno!
Io stesso sono passato in questa fase.
E' molto difficile soprattutto per la nostra parte emotiva...
La cosa che spesso non fa funzionare le cose proprio il lavorare su time frames molto bassi, che
danno moltissimi falsi segnali e una difficile gestione del rischio oltre che una certa difficolt
emotivo-psicologica.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 27

Perch tanti traders sono attirati dai time frames intraday allora?
Credo sia un fatto naturale, della natura umana! Ora ti spiego...
Noi tutti ci sentiamo sereni e tranquilli se abbiamo il controllo della situazione di quello che
stiamo facendo.
Questo pu andar bene per certe cose ma NON nel trading.
Secondo te se io sto al monitor a tradare dalle 8.00 del mattino alle 20.00 della sera su tempi grafici
molto ristretti ho il controllo della situazione nel vero senso della parola?
La risposta, la sai, ma te la voglio ribadire...
NO, IL MERCATO FARA' COMUNQUE QUEL CHE VUOLE!!!
Non ci sono santi!
L'unico mestiere dove la speranza, la paura, il pianto, l'avidit, le conoscenze di persone importanti
non servono il trading.
Puoi essere un dottore, un avvocato, un personaggio affermato, un impiegato delle poste, un
politico, uno spazzino... qui non ci sono raccomandazioni o preferenze!
Al mercato non interessa chi sei, cosa hai fatto fin d'ora e cosa stai facendo oggi!
Il mercato ti potr riempire di bei bigliettoni freschi come farti perdere tutto senza dirti n un grazie
n un prego!
Lo fa e basta.
Il mercato freddo e spietato. Tanto spietato quanto affascinante!
NON HA RISPETTO.
Chi ci opera invece, al contrario, ha dei sentimenti, delle emozioni, delle gioie, delle paure...
ecco perch credo che il 90% del trading sia emotivit e psicologia.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 28

Quindi... cambiamo la nostra mentalit e cerchiamo di fare trading ESCLUSIVAMENTE dal time
frame h4 in avanti... tanto il mercato far quel che vuole... NON NE AVREMO MAI IL
CONTROLLO, rassegniamoci! Setta il tuo trade e dimenticalo!
A questo punto, udite bene, faremo le nostre analisi SEMPLICI esclusivamente a fine giornata, pi
o meno quando WALL STREET chiude le contrattazioni. Va benissimo intorno alle 23 della sera,
prima di andare a letto a riposare!
Basteranno 30 minuti/1 ora.
Ed ogni week-end faremo lo stesso su time frame weekly.
Ed ogni fine mese sul monthly... succeder che aprirai una posizione su un segnale mensile ben
definito e con una sola operazione alla fine del mese potrai avere un ottimo guadagno!
Il 4h pu servire per avere un migliore timing di entrata nel trade, sempre secondo analisi del
time frame daily, significa che a volte si possono trovare tempistiche di entrata migliori, che danno
un rischio-rendimento (che vedremo pi avanti) estremamente valido.
Questo sistema comunque NON SARA' IMMUNE DA PERDITE bisogna esserne consapevoli.
Sicuramente avr ottime possibilit di riuscita del trade... meno staremo al monitor meglio sar!
Se apriremo una posizione su time frame 4h gli daremo la prima controllata controllata dopo circa
6/8 ore e via dicendo...
Le posizioni daily le controlleremo due volte al giorno:
quando apre la borsa europea e quando apre quella americana... poi a fine giornata!
Le posizioni weekly le controlleremo due volte a settimana e quelle mensili ( se ne avremo ) due
volte al mese.
Tanto avremo tutto settato soprattutto per non perdere pi di quello che ci siamo prefissati nel caso
il prezzo andasse nella direzione contraria alla nostra.
Non trovi che sia molto comodo lasciare muovere il mercato?
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 29

Vedrai come sarai soddisfatto, una volta fatto pratica!


Una cosa mi devi promettere per.
Alla prima perdita non ricercare un nuovo sistema o robot! Perch?
Perch questo penso sia un altro di quei fattori che porta la maggior parte dei traders a perdere nel
medio- lungo periodo.
Ti assicuro che questa semplice strategia che imparerai testata ed ha ottime possibilit di
guadagno. Quindi se hai una buona strategia come pu essere quella che imparerai qui
PERSEVERA!
La parola responsabilit ti dice nulla?
Fare trading significa prendersi le proprie responsabilit!
Quindi togliamo il pi possibile la parte emotiva che spesso causa di perdite o trades non sfruttati
al meglio!!!
Esempio:
Ore 23.00 della sera
...noto il segnale per entrare nel trade nel grafico giornaliero.
Vedr subito quanto posso perdere e quanto potrei guadagnare. E' conveniente?
Se la risposta no dar un'occhiata alle altre coppie valutarie o ai cfd su cui opero.
Se non trovo nulla in linea con il mio piano chiuder il computer e attender la fine della giornata
di domani.
Ricorda una cosa importante:
pu succedere che anche con un solo trade in un mese posso guadagnare quello che nemmeno mi
immagino!
Se invece credo ci siano le potenzialit per un buon trade, imposter il mio ordine e me ne andr a

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 30

dormire.
La mattina all'apertura delle contrattazioni europee, introno alle 9.00 in Italia dar un'occhiata,
stessa cosa intorno alle 15.30, apertura americana.
Io ad esempio controllo direttamente dal cellulare da qualche sito di riferimento, se sono fuori
ufficio.
Poi la sera, sulla piattaforma, intorno alle 23.
Operazioni su 4h e daily possono durare un giorno, una settimana, anche 2 settimane.
Operazioni weekly possono durare una settimana, pi di una settimana, anche qualche mese
Operazioni monthly dureranno almeno un mese, raramente un anno... questo diventa pi trading di
posizione, che per pu dare molti buoni frutti.
Stai entrando in questa nuova visione?
Statisticamente stato provato che i traders che lavorano su time frames pi lunghi come il 4h, il
daily, tenendo la posizione pi tempo sono maggiormente profittevoli nel lungo periodo di chi
lavora su grafici intraday e fa parecchie operazioni al giorno
Con il mio metodo imparerai che meno controllerai il grafico meglio sar per il tuo saldo conto!
Inoltre la strategia potrai tranquillamente utilizzarla anche su tutti i mercati finanziari utilizzando i
cfd o il mercato forex spot. E' provato dal sottoscritto!
Hai quindi un metodo che realmente NON MUORE MAI e UTILIZZABILE OVUNQUE!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 31

CAPITOLO 7

Seguire il trend

Una delle prerogative pi importanti per fare un trading profittevole una.


Molto importante ed elementare , che leggete su qualsiasi libro dedicato al trading!
SEGUIRE Il TREND.
TREND IS YOUR FRIEND!
Il trend tuo amico... ovvero... meglio che stai dalla parte del trend perch, essendo tuo amico, ti
dar una mano a non perdere o a perdere in misura minore!
Il sistema che ti insegner dovr essere usato quasi esclusivamente sul trend del time frame di
riferimento!
4 ore, daily, weekly, monthly.
Per capire il trend mi sono dato una media mobile a 14 periodi semplice o a 21 periodi
esponenziale. Io uso pi spesso la 21.
Usane solamente una delle due. A noi la media servir solo da supporto nel dirci il trend.
E' quella linea blu che vedrai nei miei grafici...

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 32

Osserva:

Come puoi vedere la media mobile mi supporta nella direzione che discrezionalmente possiamo
notare semplicemente tirando una trend line sui minimi crescenti (trend rialzista) o sui massimi
decrescenti ( trend ribassista).
Lo faremo appena il prezzo avr formato due minimi o massimi crescenti o decrescenti, la media
mobile ti supporter nel vedere se il trend cambiato o meno.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 33

Come vedi:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 34

CAPITOLO 8

Livelli chiave

Ora sappiamo esattamente se il prezzo in un trend rialzista, ribassista o laterale.


La cosa importante da capire adesso dove ci troviamo.
Che significa?
Guarda un po':

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 35

Se noti nel grafico sopra ho segnato con due linee orizzontali punti dove il prezzo rimbalzato o ha
reagito in modo forte.
Livelli importanti che, se dai uno sguardo attento, spesso vengono graficamente corrisposti da una
candela con una lunga ombra e poco corpo.
Quello che dovresti fare sul tuo grafico proprio quello di identificare i punti dove il prezzo ha
formato questi pattern grafici o comunque dove andato pi spesso, rimbalzando o reagendo con
una forte rottura/violazione di quel livello.
Non servir nient'altro che segnare delle linee orizzontali ( che in gergo tecnico vengono chiamate
supporti e resistenze statiche).
Perch ti chiederai?
Esclusivamente perch su quei livelli potremo nel futuro avere possibilit di trading.
Quello che hai visto qui e nel precedente capitolo sta alla base dell'analisi tecnico grafica che io
faccio. Supporti e resistenze statiche sono la base per poter operare. Consiglio quindi di fare un
poco di pratica nel segnare sul grafico questi livelli orizzontali di prezzo.
Se imparerai quindi a familiarizzare con il grafico in questo modo senza complicarti le cose con
sistemi, analisi troppo approfondite o indicatori strani, noterai subito un miglioramento della tua
operativit.
Come gi stato detto molte volte in questo libro, la base della nostra strategia sar il mantenere
semplice e immediato il sistema di trading.
I traders nel floor di borsa non hanno tempo di analizzare il prezzo con sistemi complicati... a
memoria ricordano i massimi e minimi del giorno precedente e i livelli importanti di prezzo.
In poche parole:
QUELLO CHE ABBIAMO APPENA FATTO!
Sapere qual il trend in atto e quali sono i punti dove il prezzo potrebbe reagire in modo
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 36

importante.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 37

CAPITOLO 9

Segnali operativi

Ora andremo a visualizzare quali sono i segnali operativi per entrare nel trade.
Dovrai utilizzare un grafico con candele giapponesi, credo che rispetto alle barre ti fanno
visualizzare immediatamente il segnale e, se questo, c' o meno.
Molto semplicemente le candele o i pattern che io seguo sono due e te li mostro qui sotto:

PINOCCHIO CANDLES

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 38

INSIDE CANDLES

La candela Pinocchio quel tipo di candela che ha reagito in modo particolare ai massimi o ai
minimi della sessione di trading.
Questa candela molto semplice da individuare perch ha una lunga ombra.
un tipico segnale di inversione che, spesso, si presenta su supporti e resistenze (i nostri livelli
chiave)..

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 39

Guarda alcuni esempi:


Il primo su trend rialzista:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 40

Il secondo esempio su trend ribassista:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 41

Il terzo esempio su una fase di trading range ovvero dove manca una direzione precisa ma il
prezzo continua a rimbalzare:

Noi useremo la Pinocchio quasi esclusivamente nella direzione del trend. Non mancheranno
comunque momenti in cui questa candlestick, essendo posizionata in punti importanti come
supporti e resistenze chiave (vedi capitolo 6), anche se contro trend, potrebbe darci uno spunto di
entrata e quindi potremmo decidere di entrare nel trade comunque.
I segnali hanno pi successo quando li utilizziamo a favore del trend in atto. Anche se una forte
pin ad un livello importante di prezzo contro trend ci pu permettere di fare profitti seriamente
validi.
Vediamo inoltre che questo forte segnale ci da la possibilit di tradare in tutte le fasi di mercato,
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 42

rialzista, ribassista e laterale.

Potremmo pensare anche di tradare la pin contro il trend di riferimento ( come si accennava poco
fa).
Questo sempre e solo per in corrispondenza di un livello chiave rilevante.

Come vedi nell'esempio:

Notate che il livello di formazione della seconda pin era un livello gi toccato in passato al quale il
prezzo aveva reagito con grande vigore rialzista.
Infatti anche in questo caso il prezzo ha reagito nelle stesse modalit.
L'entrata nel trade comunque sempre alla rottura di prezzo, in questo caso del massimo della pin.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 43

Rottura, in gergo significa violazione di prezzo... noi entreremo sempre su violazioni di questi
segnali.
Quindi se oggi avremo il segnale noi non faremo altro che impostare un pendent order al prezzo di
rottura, ovviamente se il mercato andr dalla parte opposta noi non saremmo stati presi dall'ordine
e quindi potremmo decidere di cancellare o mantenere il pendente.

Vediamo ora la Inside!


La candela Inside una barra o una serie di barre che sono completamente contenute nel range di
prezzo della candela precedente che chiameremo Outside Candlestick o Mother Candle.
Cosa ci indica la Inside?
Sicuramente ci conferma che la giornata stata indecisa o di consolidamento.
Noi useremo la Inside quasi esclusivamente nel trend in atto. Traderemo la rottura della Outside ed
il nostro stop loss di protezione sar sotto il minimo o sopra il massimo della Outside.
Esempio:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 44

Come si vede dall'esempio sopra notiamo che:


il trend in atto rialzista, quindi l'unico movimento che noi andremo a fare sar quello in
BUY
Troviamo una inside che ci dice che probabilmente una rottura al rialzo della outside
potrebbe far continuare il trend in atto

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 45

Altro semplice esempio:

Stessa cosa dell'esempio di prima visto per su un trend ribassista.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 46

Eccone qui un altro:

Ho notato che utilizzare la inside in trend ha ottime percentuali di trades positivi.


Meglio se in un trend al rialzo la inside sar rialzista (verde) e la outside ribassista (rossa); in un
trend al ribasso la inside dovr essere ribassista (rossa) e la outiside rialzista (verde). Questo da
un'accuratezza di segnale migliore, dato dal fatto che su forti trend in atto tradando come insegnato
la barra inside andremo a comprare o vendere il ritracciamento del trend in atto, quindi dove il
trend ha fatto una pausa per ripartire e darci la possibilit di realizzare performance davvero
significative. Anche per la Pin in trend avere un ritracciamento che va da 2 a 5 barre un ottima
conferma del nostro segnale!

Potremmo per trovare la Inside a livelli chiave importanti.


Come per la pin.
Quando si trova in questi punti di prezzo potremmo decidere di tradare il segnale contro il trend in

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 47

atto alla rottura della outside.


Noti che per la candle inside ribassista ad un livello chiave? Direi quindi che per la inside
guardiamo anche il colore differentemente dalla pin! Il segnale in questo modo pi accurato.
Ecco un esempio:

Il livello toccato come vedi a 1,3336 da eur-usd un livello chiave del grafico.
Una resistenza statica rilevante, in termine tecnico.
In questo caso potremmo pensare di tradare contro il trend in atto daily andando in vendita sulla
rottura della outside candle.
ESCLUSIVAMENTE SULLA ROTTURA.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 48

CAPITOLO 10

SEGNALI OPERATIVI VARIANTE:


DOPPIO MASSIMO LOWER LOW
DOPPIO MINIMO HIGHER HIGH

Una ottima variante della pin e della inside candle quello che io chiamo doppio massimo o
doppio minimo.
Alla base la stessa identica cosa di quello che succede nel mercato quando vediamo una PIN
candle, si nota se proviamo a sovrapporre le due candele.

DOPPIO MASSIMO LOWER LOW:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 49

DOPPIO MINIMO HIGHER HIGH

Il doppio massimo lo utilizzo principalmente su trend ribassista.


Il doppio minimo lo utilizzo principalmente su trend rialzista.
Spesso queste due candele sono una inside e una outside, come potete vedere dagli esempi che ho
configurato nella pagina precedente.
Nel doppio massimo la chiusura della seconda candela sempre pi bassa dell'apertura della
candela precedente ( per questo lower low ).
Nel doppio minimo la chiusura della seconda candela sempre pi alta dell'apertura della candela
precedente ( per questo higher high ).

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 50

Esempio di operativit con doppio massimo lower low:


CHF-JPY
Sul grafico a 4 ore notiamo un trend decisamente ribassista e un doppio massimo lower low:

Come trado questo segnale?


I livelli chiave, supporti e resistenze, come al solito per il nostro metodo, sono molto importanti.
Segniamoli!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 51

Come potete vedere segno i livelli chiave nel grafico... che sono molto evidenti ( anche perch nel
caso non fossero molto evidenti non sarebbero livelli chiave).
Poster quindi un ordine sell limit sul livello chiave che stato violato dalla nostra barra di doppio
massimo che sar alle 12 del 26 ottobre. Imposteremo il nostro stop loss sopra il pattern del doppio
massimo. Il giorno successivo intorno alle 8 di mattina verr preso il nostro ordine. Come vedete
intorno al 31 di ottobre si potrebbe pensare di chiudere la posizione con 200 pips di profit contro un
rischio iniziale di 50!!!
Nel capitolo successivo vedrai che questo trade, con la tecnica del break even, sarebbe potuto
diventare un trade a rischio zero!!!
Fin da subito!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 52

Facciamo un esempio ora riguardante il doppio minimo higher high sul grafico daily di Eur/Usd.

Anche qui segno i miei livelli chiave, supporti e resistenze.


E poster un ordine buy limit sul livello chiave segnato.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 53

Come vedete l'ordine sarebbe stato eseguito. Il nostro stop loss sarebbe stato postato al di sotto del
nostro pattern di prezzo doppio minimo. Anche qui il rischio rendimento sarebbe stato allettante.
Il bello di questo segnale operativo proprio che pu dare ottimi rendimenti rispetto al rischio
preso.
Come prima dicevamo, questo segnale, come una pin!
Provate infatti a sovrapporre le due candele... ne esce una pin!
Quindi anche per la pin a volte si pu decidere di inserire un ordine limite invece che stop, se per
esempio lo spike della pin dovesse essere molto lungo.
E sempre posizionato su livelli chiave passati importanti, supporti e resistenze statiche, che si
devono riconoscere facilmente, altrimenti non sarebbero livelli chiave!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 54

CAPITOLO 11

Il punto di Break Even: Free Trading!

Un amico trader un giorno mi disse: ricorda che gli 0-0 nel trading come nel calcio spesso fanno
vincere il campionato a fine anno!
L'essenza di questo capitolo sta proprio qui.
Con la strategia che stai imparando noterai ben presto come sia semplice fare trading. Nel senso
che sicuramente noterai quante volte il prezzo andr dalla nostra parte e sar semplice da gestire il
trade senza stress e nervosismo.
Il mercato per, come gi accennato e come avrai modo o hai avuto modo di vedere e testare, pu
fare dei cambi repentini di marcia anche importanti dovuti a qualsiasi evento esterno.
Appunto per questo voglio darti un altro ottimo input di operativit che pu aiutarti nella gestione
dei tuo ordini a mercato.
Quando trovo il segnale di entrata succede che utilizzo questa metodologia.
Uso almeno 3 ordini e li imposto in questo modo:
Primo: presa di profitto automatica dove noto il primo livello chiave
Secondo: Presa di profitto automatica dove noto il secondo livello chiave
Terzo: Non inserisco nessun target di profitto, esclusivamente la massima perdita.
Una volta che il primo ordine ha agguantato il profitto sposto lo stop loss al prezzo di entrata sugli
altri due ordini. A volte posso spostare lo stop a prezzo di entrata appena raggiungo i 50 pips di

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 55

profitto.
Questo comporter che secondi e terzi ordini possano vedere il guadagno a zero... ma anche la
perdita a 0.
Ci sono trades, invece, che dureranno molto di pi di qualche giorno, proprio perch lascerai
correre pi che potrai il profitto (visto il rischio a zero).
Oppure, a volte, finendo a pareggio, ti sarai risparmiato delle eventuali perdite.

Dobbiamo considerare il pareggio un risultato positivo.


Un trade a rischio zero un ottimo trade e nel lungo periodo te ne accorgerai!
Vuoi diventare un professional trader?
Allora utilizza anche questa tecnica, utilissima per massimizzare i profitti e minimizzare le perdite!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 56

CAPITOLO 12

Il fattore 90%

Avete sicuramente sentito quel tanto odiato dato statistico che recita: il 90% dei traders perde.
Pare quasi impossibile... ci sono in giro, qua e la, tantissimi metodi e strategie operative, corsi,
libri... vuoi che siano quasi tutti incredibilmente fallimentari questi spunti di operativit?
Beh il dato reale e quindi, personalmente, ho creduto fosse interessante ricercare il perch!
Apri bene le orecchie anche se forse ti dir qualcosa che ti interessa poco, ma proprio perch non
suscita usuale interesse, non viene mai ben sviluppata... credo per stia alla base di una buona
riuscita nell'attivit di trading.
Sono convinto che il trading su qualsiasi strumento finanziario sia al 90% EMOTIVITA' E
PSICOLOGIA, solo un 10% buona tecnica.
Accipicchia dirai!
Perch ho acquistato questo libro allora?
Proprio per il fatto che la strategia insegnata ti sar d'aiuto per mantenere un certo equilibrio
interiore, utile all'attivit di trading.
Tra l'altro noti che quel 90% la stessa percentuale che riferiscono i vari brokers riguardo al
fallimento dei traders?

Sono sicuro che se io e te ora ci mettiamo a tradare nello stesso momento sullo stesso strumento e

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 57

sullo stesso segnale produrremo due risultati diversi... perch siamo traders si, ma siamo prima di
tutto esseri umani,persone che provano sentimenti, DIFFERENTI!
Il mio sistema di trading infatti, proprio per la sua fattezza, toglie in grossa percentuale il fattore
emotivo semplicemente per il fatto che tradando su time frames molto alti NON necessita di stare
davanti al monitor e quindi elimina stress o paure che potrebbero danneggiare le nostre operazioni!
Se poi tu dopo aver letto e riletto questo manuale pratico non rispetti le regole allora devi fare un
esame di coscienza perch sar il tuo comportamento che deve essere cambiato... qui io non posso
fare NULLA.
Solamente ripeterti che devi RISPETTARE assiduamente il sistema di trading che stai imparando!
CONTROLLO, DISCIPLINA E RISPETTO DEL PIANO DI TRADING.
Sempre!
Non un GIOCO. E' un lavoro.
Non stiamo operando su un grafico a 5 minuti!
Non stiamo entrando ed uscendo dal mercato ossessivamente non sapendo come gestire le
operazioni!
Noi lavoriamo diversamente... ci siamo?
Quando inseriremo il nostro ordine, lasceremo il mercato muoversi...
Il modo di tradare che stai assimilando dovr diventare monotono, ripetitivo, quasi senza
sentimenti!
Quando avrai un serie di profitti non dovrai essere super esaltato come se incorrerai in qualche
perdita, non disperare!
Le perdite saranno i nostri costi, e ci saranno.
I profitti saranno i ricavi, e ci saranno.
I segnali operativi di entrata del nostro metodo (Pin,Inside,DMXLL e DMHH) hanno una riuscita
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 58

del trade statisticamente provata, se utilizziamo i time frames discussi su questo libro.
Il metodo semplice, quanto favorevole ad apportare quello stato mentale adatto per
fare diventare il trading una vera e propria attivit, diversamente da qualsiasi altra attivit per
spesso necessario non sovra-lavorare... lo chiamano over-trading o sovra-analizzare il
mercato...ripeto MENO STARAI AL MONITOR MEGLIO SARA'!
Questo per la mia personalissima idea il trading!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 59

CAPITOLO 13

Manager del rischio


Se seguirai questa tecnica sicuramente vedrai cambiare i tuoi risultati nel trading.
Ne sono pi che certo.
Quello che andremo ad affrontare sar qualcosa che sicuramente non ti ha mai detto o insegnato
nessuno...
Nei libri di money management ci sono scritte tante belle parole, ma poi nel lato pratico pochi
riescono a personalizzare un metodo che possa dare un aiuto ad una tecnica di trading. Non trovi?
Allora ti spiego un'altra semplice cosa che uso per poter essere profittevole nel tempo anche in
periodi dove possono verificarsi pi operazioni in perdita che in profitto.
Tu dirai IMPOSSIBILE!
I segnali che hai imparato e stai imparando hanno delle percentuali di profitto molto elevate, ma
noi dobbiamo cercare di avere una tecnica di analisi e gestione del rischio che massimizzi i nostri
sforzi e il nostro lavoro... (una di queste la tecnica del break even, vista poco fa)
Un trader che riesce 90 volte su 100 a fare profitti ma non un buon manager del rischio, con una
singola operazione in perdita potrebbe ridare al mercato tutto il lavoro fatto!
Questo significa che non basta una buona tecnica di entrata per essere un professional trader!
Ora ti do una veloce spiegazione.
Per ogni trade dovremmo sapere quanto al massimo siamo disposti a perdere, sicuramente il nostro
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 60

stop loss sar dalla parte opposta del segnale di entrata.


I nostri segnali grafici non sono molti...
Diventa molto semplice quindi focalizzarsi sul rischio della nostra operazione prima di tutto;
ricorda: prima di essere dei buoni traders dobbiamo essere dei buoni manager del rischio, se lo
diventeremo ti assicuro che saremo anche degli ottimi traders.
Quello che tutti sono abituati a pensare esclusivamente alla percentuale di rischio in rapporto al
capitale.
Noi abbineremo la percentuale ai soldi che siamo disposti a perdere!
Psicologicamente, vedrai, sar molto pi gestibile e, tra l'altro, massimizza i profitti!
Quindi la cosa che io consiglio quella di rischiare alla prima operazione una percentuale che va
da uno 0,50% ad un massimo di un 2% a trade. Dopodich i nostri calcoli saranno solo in soldi!
Quindi facendo un esempio pratico punto per punto, vediamo il grafico:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 61

Decidiamo di entrare esclusivamente sulla rottura del massimo della pin di inversione daily a
1,0190 in acquisto. Prendiamo il segnale contro trend esclusivamente perch su un livello chiave
del grafico.
Il nostro stop loss in questo caso sar di 90 pips sotto il minimo della pin.
Invece di darci una percentuale massima di perdita in relazione al capitale ci diamo un valore in
soldi (solitamente consiglio sempre una cifra che emotivamente facciamo meno fatica a lasciare al
mercato e che non superi mai il 2% del capitale, come riportato poco sopra).
Es. per questo trade voglio perdere al massimo 100 .
Cosa far quindi?
Dovr impostare con quanti lotti andare a mercato per poter perdere al massimo 100 nel caso il
mercato mi prenda l'ordine ma non continui nella direzione desiderata e data dal set up di entrata.
Allora io dovr prendere l'importo che sono disposto a perdere ovvero 100 e dividerlo per i pips
del set up d'entrata.
SEMPLICISSIMO.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 62

Molti traders si perdono proprio qui... una delle cose fondamentali: il RISCHIO.
Quindi:
100 (Euro massimi di perdita)/90(pips di perdita dati dal nostro segnale) = 1,11 che per comodit
arrotondiamo a 1,10, questo lo divider per 10.
1,10/10 = 0,10
Cosa vuol dire?
Sta a significare che entrer a mercato con al massimo un minilotto da 0,10 ( esattamente sarebbe
un poco di pi) o 10 microlotti da 0,01.
Se avessimo invece avuto come massima perdita sempre 100 ma il set up ci dava uno stop loss di
150 pips avremmo operato cos come segue:
100/150= 0,66 / 10 = 0,066

vuol dire che sarei entrato con un microlotto da 0,06 o 6 microlotti da 0,01.
Sono stato chiaro? Prova a rileggere i due esempi se subito non automatico il concetto... operando
comunque l'esperienza velocizzer enormemente questa operativit da diventare quasi automatica!
(Se notate, in questo caso si utilizzano i microlotti, consiglio quindi un broker per il forex spot
che abbia questa peculiarit che da la possibilit di suddividere meglio il rischio e operare con
questo metodo se da subito non si dispone o non si voglia avere in portafoglio un saldo di importo
superiore ai 10.000 euro).
Passiamo allo step successivo, fondamentale per essere profittevoli nel tempo.
Io entro SEMPRE con l'obbiettivo di ottenere un RISCHIO-RENDIMENTO di 1:3
Rischio 1 per prendere 3... restiamo nel caso precedente:
rischio 100 rendimento 300
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 63

Ora vediamo 3 esempi:


ESEMPIO 1
La mia operativit ha una statistica di profitto su time frame daily del 70%.
Vediamo 10 operazioni come quella sopra indicata.
Avendo il 70% di riuscita ci sar un 30% in perdita:
Capitale iniziale 5.000
1 operazione
2 operazione
3 operazione
4 operazione
5 operazione
6 operazione
7 operazione
8 operazione
9 operazione
10 operazione

perdita
profitto
profitto
profitto
profitto
perdita
profitto
profitto
perdita
profitto

100
300
300
300
300
100
300
300
100
300

Dopo 10 operazioni, mantenendo un rischio-rendimento di 1:3 avremmo un saldo di portafoglio di


6.800 ovvero un guadagno di 1.800 .

ESEMPIO 2
La mia operativit ha una statistica di profitto su time frame daily del 50%.
Vediamo 10 operazioni come quella sopra indicata.
Avendo il 50% di riuscita ci sar un 50% in perdita:
Capitale iniziale 5.000
1
2
3
4
5
6
7

operazione
operazione
operazione
operazione
operazione
operazione
operazione

perdita
perdita
profitto
profitto
profitto
perdita
profitto

100
100
300
300
300
100
300

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 64

8 operazione
9 operazione
10 operazione

perdita
perdita
profitto

100
100
300

Dopo 10 operazioni, mantenendo un rischio-rendimento di 1:3 avremmo un saldo di portafoglio di


6.000 ovvero un guadagno di 1.000 .
ESEMPIO 3

NOTA BENE!!!

La mia operativit ha una statistica di profitto su time frame daily del 30%.
Vediamo 10 operazioni come quella sopra indicata.
Avendo il 30% di riuscita ci sar un 70% in perdita:
Capitale iniziale 5.000
1 operazione
2 operazione
3 operazione
4 operazione
5 operazione
6 operazione
7 operazione
8 operazione
9 operazione
10 operazione

perdita
perdita
profitto
perdita
profitto
perdita
perdita
profitto
perdita
perdita

100
100
300
100
300
100
100
300
100
100

Dopo 10 operazioni, mantenendo un rischio-rendimento di 1:3 avremmo un saldo di portafoglio di


5.200 ovvero un guadagno di 200 .

Come puoi aver capito il trading un lavoro di statistica.


Noti che anche se io avessi una strategia scarsa con un indice di trades perdenti del 70%, operando
con un piano di trading che prevede il rischio:rendimento almeno di 1:3 avremmo comunque un
risultato positivo?
Implementando alla tecnica descritta in questo manuale di trading quello che hai letto poco fa
potrai avere una crescita del tuo portafoglio costante.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 65

Ovvio che l'esempio riporta una matematica perfetta che difficilmente si presenta a mercato... il
trading non cosi perfetto!
Se accanto a questa tecnica di gestire il rischio:rendimento si abbina quella del break even avrai
sicuramente delle soddisfazioni dal mercato e statistiche positive di profitto! Poich avrai
operazioni in perdita altre in profitto e alcune chiuse con un... pareggio!
Con il grafico sotto riportato vediamo il proseguire dell'operazione vista sopra:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 66

Con questo capitolo hai potuto entrare nella mentalit del professional trader!
Credo sia molto corretto essere concentrati su quanto rischiare in ogni singolo trade prima di
pensare a quanto poter guadagnare.
Proprio a ragion del fatto che il nostro modo di tradare da time frames daily in avanti ci deve dare
la tranquillit adeguata per poter settare le nostre operazioni in principio e potersene quasi
dimenticare durante la giornata lasciando il mercato fare i suoi movimenti.
Non pensiamo che un trade possa essere meglio o peggio di un altro!!!
Cerchiamo di restare il pi possibile freddi a riguardo.
Osserviamo le regole della strategia. Con tranquillit.
Altra importante regola della strategia la seguente:
una volta aperto il tuo conto presso un broker serio e storico, dovrai richiedere di mettere nel tuo
account una leva automatica massima di 1:10.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 67

Questo ti porter a non sovraesporti al mercato!

IMPORTANTISSIMO!
Un leva di 1:10 gi una buona leva per poter operare e guadagnare. Significa infatti che con 5.000
iniziali di saldo sul conto avrai la possibilit di andare a mercato con un massimo di 50.000
ovvero un minilotto da 0,50 o 5 minilotti da 0,10.
NON MALE!
Il motivo che ti chiedo di impostarla come automatica direttamente con richiesta al tuo broker
proprio perch tu non sia tentato ( vista la semplicit) a sovraesporti, rischiando pi del dovuto!
Il potere della tecnica spiegata in questo capitolo determinante!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 68

CAPITOLO 14

Esempi pratici di riferimento (FOREX Spot)

Ora vediamo alcuni esempi di quanto spiegato!


ESEMPIO 1
Ore 23 della sera.
Accendo il mio pc e comincio a controllare i grafici degli strumenti che vorr analizzare.
Nel nostro caso controlleremo le coppie di valute pi tradate, quindi pi liquide che fanno
riferimento a:
Euro (EUR)
Dollaro statunitense (USD)
Sterlina (GBP)
Franco svizzero (CHF)
Yen giapponese (JPY)
Dollaro australiano (AUD)
Dollaro canadese (CAD)
Dollaro neozelandese (NZD)
Quindi traderemo es.
Eur-Usd, Usd-Chf, Aud-Usd, Gbp-Jpy- Nzd-Usd... ecc.
Se facciamo trading su altri strumenti finanziari come i cfd azionari o su indici andremo ad
esaminarli con lo stesso metodo che utilizziamo per il forex, ovvero con la stessa metodologia
imparata sin qui e di cui ora vedremo qualche esempio.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 69

PUNTO 1
Vedere se troviamo uno dei nostri segnali operativi: PIN, INSIDE, DOPPIO MASSIMO LOWER
LOW O DOPPIO MINIMO HIGHER HIGH.
Vediamo che sul grafico della coppia CHF-JPY si formata una mini PIN a favore del trend.
Infatti come vedete abbiamo la nostra media mobile al rialzo.

PUNTO 2
Vedere in che punto siamo sul grafico. Notiamo che il minimo della nostro segnale era prima una
resistenza data da un'altra pin. Quindi un supporto ben sostenuto.
PUNTO 3
La prossima cosa da fare sar andare a controllare quanto il rischio in punti e aggiustarlo con il
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 70

nostro metodo!
Abbiamo 5.000 di saldo e vorremo rischiare per trade al massimo 100 (che sarebbe un 2% del
capitale iniziale).
Quindi andremo a vedere qual il range tra massimo e minimo della pin per capire quale potrebbe
essere il nostro punto di entrata e il nostro stop loss.
Vediamo nel grafico che mi segno massimi e minimi.
Avremo 80 pips di stop loss.
La nostra entrata sar sulla violazione del massimo dato dalla pin.
Il nostro stop sulla violazione del minimo della pin.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 71

Ora dovr formulare con quanto posso entrare a mercato per rischiare solamente 100 .
Quindi, come spiegato:
100 : 80 = 1,25 : 10 = 0,125
La mia esposizione a mercato sar quindi di un minilotto da 0,10 + un microlotto da 0,02.
Bene! Il nostro rischio stato calcolato!

PUNTO 4
Ora inseriremo un ordine pendente BUY STOP sulla rottura del massimo della PIN in questo caso
al prezzo di 81,50.
Cercheremo di realizzare un profitto di almeno 3 volte il rischio assunto, non perch siamo avidi
ma perch lo dice il nostro piano di trading per poter essere profittevoli nel tempo.
Quindi:
Rischio 100 (80pips) rendimento 300 (240 pips)

Vediamo:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 72

Come notiamo dopo una decina di giorni la nostra posizione stata chiusa positivamente!
Rischio:Rendimento dell'operazione stato perfettamente rispettato.
Quindi chiuder la posizione completamente.

Consiglio, vista la possibilit, di chiudere parti della posizione man mano che si raggiungono i
target.

ESEMPIO 2
Punto 1
Ore 23 della sera.
Dobbiamo vedere se troviamo uno dei nostri segnali operativi.
Vediamo che sul grafico della coppia USD-JPY si formata una PIN a favore del trend.
Infatti come vedete abbiamo la nostra media mobile al rialzo:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 73

PUNTO 2
Vedere in che punto siamo sul grafico. Notiamo che il minimo del nostro segnale era prima una
resistenza. Inoltre il giorno precedente abbiamo una inside.
Questa pin ha fatto una falsa rottura contro trend. Questo significa che non c' forza inversiva di
trend e che quindi dopo la pin di quest'oggi il prezzo a ottime probabilit di andare pi in alto! Le
false rotture di inside che formano delle pin sono ottime conferme!!!

PUNTO 3
La prossima cosa da fare sar andare a controllare quanto il rischio in punti e aggiustarlo con il
nostro metodo!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 74

Abbiamo 1.000 di saldo e vorremo rischiare per trade al massimo 20 (che sarebbe un 2% del
capitale iniziale).
Quindi andremo a vedere qual il range tra massimo e minimo della pin per capire quale potrebbe
essere il nostro punto di entrata e il nostro stop loss.
Vediamo nel grafico che mi segno massimi e minimi.
Avremo 115 pips di stop loss.
La nostra entrata sar sulla violazione del massimo dato dalla pin.
Il nostro stop sulla violazione del minimo della pin.
Ora dovr formulare con quanto posso entrare a mercato per rischiare solamente 20 .
Quindi, come spiegato:
20 : 115 = 0,1739 : 10 = 0,017
La mia esposizione a mercato sar quindi di un microlotto da 0,017. Siccome non c' la possibilit
di entrare con 0,017 potremmo, rischiando pochissimi soldi in pi entrare con un microlotto da
0,02 o rischiando un pochino meno con un microlotto da 0,01.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 75

Sta a noi discrezionalmente.


Per questo set up vista anche la inside precedente e la falsa rottura
al ribasso, decidiamo di entrare appunto con un 0,02 a mercato.
Bene! Il nostro rischio stato calcolato direi in modo perfetto!
Il nostro segnale evidente!
PUNTO 4
Non rimane che inserire un ordine pendente BUY STOP sulla rottura del massimo della PIN in
questo caso al prezzo di 90,85.
Cercheremo di realizzare un profitto di almeno 3 volte il rischio assunto, non perch siamo avidi
ma perch lo dice il nostro piano di trading per poter essere profittevoli nel tempo.
Quindi:
Rischio 22 (115 pips) rendimento 66 (345 pips)
Osserviamo:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 76

Notiamo che nei 4 giorni a seguire il prezzo non ci avrebbe mai preso il nostro ordine pendente
d'acquisto.
Avrebbe invece formato svariate inside che poi fanno sfociare il prezzo con ancora pi forza e
prendendo il nostro bell'ordine!
Una volta preso, in 9 giorni avremo il nostro r:r di 1:3 come pianificato all'entrata.
Si poteva gestire anche il nostro stop a break even una volta raggiunto, subito al primo giorno, il
target di r:r 1:1.
Quindi un trade senza rischio di capitale... io lo chiamo un free trade!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 77

ESEMPIO 3
Punto 1
Ore 23 della sera.
Come al solito dobbiamo vedere se troviamo uno dei nostri segnali operativi.
Vediamo che sul grafico della coppia USD-CHF si formata una Inside a favore del trend.
Infatti come vedete abbiamo la nostra media mobile al ribasso:

PUNTO 2
Vedere in che punto siamo sul grafico. Notiamo che non siamo su supporti degni di non prendere il
segnale. Quindi decidiamo che potrebbe essere un buon pattern di entrata!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 78

PUNTO 3
La prossima cosa da fare sar andare a controllare quanto il rischio in punti e aggiustarlo con il
nostro metodo!

Abbiamo 10.000 di saldo e vorremo rischiare per trade al massimo 200 (che sarebbe un 2% del
capitale iniziale).
Quindi andremo a vedere qual il range tra massimo e minimo della pin per capire quale potrebbe
essere il nostro punto di entrata e il nostro stop loss.
Vediamo nel grafico che mi segno massimi e minimi.
Avremo 150 pips di stop loss.
La nostra entrata sar sulla violazione della outside, meglio sul minimo della giornata precedente la
outside che fa da supporto.
Il nostro stop sulla violazione del massimo della outside.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 79

Ora dovr formulare con quanto posso entrare a mercato per rischiare solamente i 200 pianificati.
Quindi:
200 : 150 = 1,33 : 10 = 0,13
La mia esposizione a mercato sar quindi di un minilotto da 0,10 e un microlotto da 0,03 o a
seconda della discrezione del trader suddividendo pi microlotti (es. 13 microlotti).
In questo modo rischieremo solamente 200 e, se il nostro trade ci andr contro, una volta preso
l'ordine, avremo comunque perso esclusivamente un 2% del capitale.

PUNTO 4
Inseriamo un ordine pendente SELL STOP sulla rottura del minimo della outside.
Cercheremo di realizzare un profitto di almeno 3 volte il rischio assunto, non perch siamo avidi
ma perch lo dice il nostro piano di trading per poter essere profittevoli nel tempo.
Quindi:
Rischio 200 (150 pips) rendimento 600 (450 pips)

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 80

Osserviamo:

Come vedete all'ultimo target si poteva preferire mantenere la nostra posizione maggiormente visto
che il grafico aveva formato una PIN INSIDE allo stesso tempo!
Quindi per questa volta il nostro rischio rendimento maggiore di 1:3
Abbiamo rischio 200 e ne abbiamo avuto un ritorno di 637 e non 600 come da piano.
L'importante SEMPRE che il rischio, una volta preso, non venga modificato, mentre il profit target,
discrezionalmente si pu gestire se vediamo possibili maggiori guadagni!
Il risultato sperato lo abbiamo ottenuto sempre in una decina di giorni.

ESEMPIO 4
Ora, cerchiamo di velocizzare l'operativit
Ore 23 della sera.
Come al solito dobbiamo vedere se troviamo uno dei nostri segnali operativi.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 81

Vediamo che sul grafico della coppia EUR-USD si formata una PIN a favore del trend.
Infatti come vedete abbiamo la nostra media mobile al ribasso:
Segniamo i punti di massimo e minimo per capire il nostro rischio:

Come vedete abbiamo 132 pips di possibile perdita.


Abbiamo 3.000 di saldo capitale e decidiamo di rischiare il 2%.
Mettiamo a disposizione del mercato quindi 60 di possibile perdita.
Il rischio:rendimento cerchiamo di mantenerlo sempre di 1:3.
Quindi rischieremo 60 per avere un ritorno di almeno 180 .
Vediamo:

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 82

Purtroppo dopo 5 giornate dove il pendente era stato preso, un poco di lateralit e ci viene preso lo
stop!
Dopo qualche giorno il prezzo comunque si rivolge verso il basso...
Comunque in questo caso il segnale era valido e nella direzione del trend.
Con questo esempio ho voluto mostrarti che i set up hanno ottime potenzialit di profitto ma non
un 100% di trade in gain, come qualsiasi tecnica.
L'avere sempre un piano di money management e risk management porta comunque a minimizzare
la perdita quando si presenta.
Anche i pi grandi trader del pianeta subiscono perdite.
L'importante avere un piano completo come quello che stai imparando e rispettarlo!

ESEMPIO 5
Ore 23.
Controllo i grafici come ogni sera. Noto una pin a favore di trend su Eur-Gbp.
Do un'occhiata a che punto ci troviamo. Noto che la pin di oggi confluita su un'altra pin passata
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 83

che aveva spinto il prezzo pi sotto qualche giorno dopo.


Segno massimi e minimi e controllo il mio rischio in pips.

Il mio capitale di 2.000 . il rischio in pips di 140.


Decido che il mio massimo rischio il 2%. Quindi 40 .
40:140 = 0,28 : 10 = 0,028
Quindi la nostra entrata dovr essere un microlotto da 0,02 o due microlotti da 0,01.
Il rischio stato calcolato. Ora non rimane che inserire un ordine di vendita stop sulla rottura del
minimo della pin.
Vediamo come si svolge l'operazione.
Primo target r:r 1:1 raggiunto.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 84

Secondo target 280 pips raggiunto

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 85

Per realizzare un rischio:rendimento 1:3 come il nostro solito avremo bisogno di altri 140 pips.
Il mercato per non sembra voler continuare in quella direzione per cosi tanti punti ancora!
Quello che ci resta da fare sistemare lo stop a break even e vedere che succede nelle giornate a
venire.
Se si dovesse verificare un nuovo ribasso prenderemo il nostro r.r 1:3 altrimenti al primo segnale
daily di inversione come ad esempio una pin con il cambio della media verso l'alto, metteremo uno
stop profit proprio sul massimo della pin chiudendo la posizione.
Infatti guardate il grafico:

In questo caso avremo preso 190 pips di profit con un trailing profit manuale, visto che comunque
le posizioni daily ci possono permettere, mantenendo la giusta tranquillit di farlo in serata, come
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 86

mettere stop a break even.


Le posizioni si gestiscono anche in questo modo sempre per massimizzare i profitti e minimizzare
le perdite.

ESEMPIO 6
Sulla coppia Gbp/Usd noto un doppio massimo lower low a favore del trend daily.
Come vedete, una volta notato mi segno il mio livello chiave ( supporto ) dove imposter il mio
ordine sell limit, perch credo che quel livello si comporter da resistenza.

Lo stop loss viene impostato nella parte opposta, in area 1,6420 per un totale di 90 pips.
Il mio ordine sell limit infatti verr impostato 1,6330 circa.
Andiamo a vedere che succede i giorni seguenti!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 87

ESEMPIO 7
Segnale doppio minimo higher high sul cambio Eur/Usd.
Andiamo a posizionare il nostro set up, stop loss e buy limit.

Lo stop loss di 110 pips.


Vediamo che succede nei giorni seguenti.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 88

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 89

CAPITOLO 15

Esempi pratici (CFD)

Vediamo, ora pi rapidamente, alcuni esempi riguardanti i cfd con il nostro metodo di trading!

ESEMPIO 1
Fiat
Segnale: PIN su trend rialzista
Posiziono un buy stop sulla rottura del massimo della pin
Il costo per l'operazione di 9,34 per cfd acquistato per il 10% che il margine richiesto dal
broker.
Qui, semplice in seguito gestire la posizione con un trailing profit manuale che in questo caso
potrebbe essere inserito al primo segnale di inversione, sulla rottura di prezzo.
Come vedete dal grafico pi sotto...
Buy stop a 9,34
Stop loss a 8,84 = 50 centesimi di stop per cfd acquistato
Quanto vogliamo perdere su questa operazione al massimo?
Il nostro capitale di 5.000 e vogliamo rischiare al massimo il 2%, quindi 100 .
In questo caso il calcolo molto semplice perch dovr fare 100/0,50 = 200 contratti!
Comprando duecento contratti per differenza del titolo FIAT con un stop loss di 0,50 centesimi a
pezzo, rischieremo di perdere esclusivamente 100 se il prezzo dovessero prendere l'ordine e
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 90

girare dalla parte contraria alla nostra.


L'intermediario quindi cosa mi chiede per poter entrare in posizione ?
Mi chieder : 9,34 per 200 cfd = 1.868 per 10% = 186,80

In questo caso vediamo che avremo guadagnato 0,82 centesimi per cfd ( 10,16 9,34 ).
Avendo acquistato 200 cfd avremo un profitto di 164.

ESEMPIO 2
Luxottica Group
Segnale: INSIDE su trend ribassista
Posiziono un sell stop sulla rottura del minimo della outside.
Il costo per l'operazione di 19,27 per cfd venduto per il 10% che il margine richiesto dal
broker.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 91

Qui, semplice in seguito gestire la posizione con un trailing profit manuale che in questo caso
potrebbe essere inserito al primo segnale di inversione, sulla rottura di prezzo.
Come vedete...
Sell stop a 19,27
Stop loss a 19,61 = 34 centesimi di stop per cfd venduto
Quanto vogliamo perdere su questa operazione al massimo?
Il nostro capitale di 10.000 e vogliamo rischiare al massimo il 2%, quindi 200 .
In questo caso il calcolo molto semplice perch dovr fare 200/0,34 = 588 contratti! Facciamo
cifra tonda 580 cfd!
Comprando 580 contratti per differenza del titolo LUXOTTICA GROUP con un stop loss di 0,34
centesimi a pezzo, rischieremo di perdere esclusivamente 200 se il prezzo dovessero prendere
l'ordine e girare dalla parte contraria alla nostra.
L'intermediario quindi cosa mi chiede per poter entrare in posizione ?
Mi chieder : 19,27 per 580 cfd = 11.176,6 per 10% = 1.117,66
In questo caso vediamo che avremo guadagnato 1,06 per cfd.
Avendo acquistato 580 cfd avremo un profitto di 614,80

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 92

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 93

CAPITOLO 16

Charts & Set Up

DAX (Indice tedesco)


Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 94

ENEL ( azione Italia)


Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 95

A2A ( azione Italia )


Segnale PIN in trend

ORO
Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 96

USD/CHF
Segnale Doppio Massimo Lower Low

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 97

S&P 500 (indice americano)


Segnale 2 INSIDE in trend

CHF/JPY
Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 98

Aud/Usd
Segnale: Doppio Minimo Higher High

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 99

USD/CAD
Segnale 2 INSIDE in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 100

EUR/GBP
Segnale PIN in trend

EUR/USD
Segnale INSIDE in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 101

GBP/USD
Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 102

AUD/USD
Segnale INSIDE in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 103

USD/JPY
Segnale INSIDE in trend

CAD/JPY
Segnale INSIDE + PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 104

EUR/GBP
Segnale Doppio Minimo Higher High

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 105

EUR/JPY
Segnale PIN in trend

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 106

AUD/CAD
Segnale PIN in trend

Eur/Aud
Segnale Doppio Massimo Lower Low

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 107

CAPITOLO 17

Facciamoci due chiacchiere!!!

Quando inizierai a fare operazioni secondo il metodo imparato qui, importante non ascoltare
gli analisti (TUTTI BRAVI quando ci azzeccano!!!), le varie email che Vi spediranno i brokers, gli
amici, le pubblicit del nuovo robot automatico che pare vi faccia diventare paperon de paperoni in
una notte, ecc.
Nessuno pu prevedere il mercato!!! Ricordalo sempre!
Tutti quelli citati poco sopra sanno quanto me e te cosa succeder al mercato.
Smettila quindi di ascoltare questi amanti delle previsioni!
Con il nostro metodo noi non facciamo previsioni... aiutiamo la statistica ad essere pi dalla nostra
parte per poter guadagnare dalla differenza di prezzo di entrata rispetto a quella di uscita!
Questo libro, come avete potuto leggere, osservare e studiare si basa su un metodo.
Un METODO.
Questo vale per tutti. Che tu sia un novizio trader oppure che tu sia un trader con la sua esperienza.
Non importa, se deciderai di seguire questo metodo, lo dovrai fare con disciplina, fermezza e
rispetto delle regole.
Nel mercato la parola democrazia NON ESISTE. Solo il metodo ti dir se ritirarti da un'operazione
in perdita o chiudere perch hai ottenuto un profitto adeguato. Nessun altro se non il metodo e la
tua discrezionalit potr fare ci.
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 108

Il piano che hai imparato si basa sui principi BASE del trading e dell'analisi tecnica.
Per dirla in gergo tecnico infatti tu entrerai in favore del trend, venderai in aree spesso di resistenza
e comprerai spesso in aree di supporto e entrerai a mercato spesso su rotture di prezzo e dopo un
periodo di ritracciamento.
Di base il trading questo.
Credi che un expert advisor ti possa cambiare la vita?
Questo libro non fa per te.
Io penso che chi crea quei robot tanto pubblicizzati sia in combutta con chi ti vuole vedere lasciare
soldi al mercato! Pensa un po' te!
Il trading un'attivit imprenditoriale come tante altre. Un robot NON la via per vivere di
trading. Se fossi il titolare di un'azienda di altro settore utilizzeresti un robot?.... Non serva che
risponda io...
Come ogni attivit il trading ha un suo rischio, non credi?
I piccoli e medi guadagni sono la via per realizzare la propria via nel trading.
SENZA PERDITE NON CI SONO GUADAGNI, la cosa importante avere un progetto, un piano
come quello spiegato in questo libro, e seguirlo gestendolo.
Come qualsiasi altra attivit!
NON il LOTTO.
Essere costantemente davanti al monitor e partecipare alle continue evoluzioni del mercato pu
essere molto eccitante e remunerativo, ma abbisogna un metodo leggermente diverso da quello
spiegato qui. Diverso soprattutto in punto stop loss.
Come detto pi volte questo metodo stato realizzato per minimizzare gli aspetti negativi che
possono verificarsi e massimizzarne quelli positivi.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 109

Ci sono traders che operano assiduamente davanti al monitor da scalpers o quasi e fanno profitti
costanti. A loro va tutto il mio rispetto.
Se hai cercato questo mi dispiace, anche se in via generale il libro un pochino penso ti sia servito!
Discutendo con traders di qualsiasi tipo e di qualsiasi parte del mondo ho per scoperto che in linea
di massima coloro che operano da professionisti sono quasi tutti traders che lavorano basandosi
sulle cose semplici, come noi!
Anche leggendo interviste di alcuni importanti traders americani... NON CE N'E' UNO CHE
OPERA ENTRANDO E USCENDO DAL MERCATO MILLE VOLE AL GIORNO senza avere
un piano ben difinito.
Pu accadere che uno dei nostri segnali non si presenti pulito per una settimana... PAZIENZA...
si aspetta, il trading anche pazientare il momento giusto, in linea con il nostro piano.
Il trading costruirsi il proprio abito, purch funzioni!
L'importante non fare gli eroi in momenti dove si fanno profitti sopra profitti o al contrario
cade in depressione quando pu verificarsi un periodo di perdite.
Fare gli eroi o cadere in depressione? Si, hai capito cosa voglio dire!
Ricorda che segnali come quelli descritti in questo libro ce ne sono sempre praticamente quasi tutti
i giorni mentre i

soldi possono finire.

Se non avrai rispetto del mercato il mercato prima o poi te lo far capire! Te lo assicuro!
Te lo far capire in modo molto diretto e senza preavvisi, brutalmente.
Il mercato ha sempre ragione, noi possiamo avere torto, per questo bisogna anche accettare le
perdite.
Altra cosa importante che consiglio un BUON broker.
Serio, ben capitalizzato, conosciuto, storico, iscritto alle varie commissioni di vigilanza dei vari
paesi, che abbia una piattaforma semplice e pratica, che sia trasparente e veloce nelle esecuzioni,
Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 110

che abbia un ottimo servizio clienti, che abbia spread nella media. Questi credo sono i punti pi
importanti da esaminare per scegliere un broker.
Non faccio nomi perch andrei a pubblicizzare qualcuno e non vorrei che pensaste che anche
questo libro sia manipolato da qualcuno. Assolutamente no!
Esclusivamente voglio farvi partecipi del metodo che io uso per operare a mercato!
Una cosa che mi sento di ribadirti la seguente:
Mantieni la calma quando sei dentro un'operazione, non incassare il profitto troppo presto, utilizza
la tecnica di break even e i metodi imparati qui!!
O comunque sposta lo stop loss facendolo diventare uno stop profit manuale! FREE TRADING!
A volte potresti aver guadagnato di pi, lo so! Ma altre, utilizzando questa tecnica, possono essere state
d'aiuto per non aver incassato una perdita o aver potuto raggiungere target profit strepitosi
quindi grandi trades!
Infine voglio che tu sappia che il metodo spiegato stato testato a lungo, non solo da me.
In giro per il web trovate moltissimi traders e formatori che vi possono insegnare tecniche di qualsiasi
tipo. Pi o meno vincenti.
Voglio solo farti sapere che anch'io prima di seguire il piano o provato mille e pi strategie. Se scegli
una strategia, SPOSALA!
Solo il mantenimento ferreo del tuo piano di trading nei giorni, nei mesi, negli anni ti dar risultati di
rilievo.
Altrimenti, vedrai, ti coster SOLDI.
Tutto quello che hai letto e esaminato fa parte della mia esperienza. Tra corsi, libri, chiacchiere e ore di
grafici, eseguiti, profitti, perdite, pareggi.
Non mi resta che augurarti buon trading!

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 111

Keep trading simple and follow the price!

Arduino Schenato

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 112

CAPITOLO 18
SEGNALI OPERATIVI
HERE FOREX
PRICE ACTION PLAN

Inside Toro Bar

Inside Orso Bar

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 113

Doppio Minimo Higher High (TORO)

Doppio Massimo Lower Low (Orso)

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 114

Pinocchio Toro Candle

Pinocchio Orso Candle

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 115

DISCLAIMER:

Questo libro ha esclusivamente scopo didattico. Pertanto NON


deve essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di
investimento, n come sollecitazione alla raccolta di pubblico
risparmio. I risultati presentati, reali o simulati, non
costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche
performance operative future. L'attivit di trading speculativo
comporta notevoli rischi economici e chiunque lo svolga lo fa
sotto la propria esclusiva responsabilit, pertanto gli autori non
si assumono alcuna responsabilit circa eventuali danni diretti o
indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal
lettore. Lo spettatore pertanto esonera questo libro e chi lo ha
scritto, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilit comunque
connessa o derivante dal presente libro.

Tutti i diritti riservati Arduino Schenato

Pagina 116