Sei sulla pagina 1di 31

WE ARE SUNNY IN PUGLIA

Mare

GARGANO E DAUNIA

FOGGIA

PUGLIA IMPERIALE

BARLETTA
TRANI

BARI E LA COSTA

ANDRIA
BARI

BRINDISI
Martina Franca
TARANTO

LECCE

MAGNA GRECIA, MURGIA, GRAVINE


VALLE DITRIA E MURGIA DEI TRULLI
SALENTO

Mare

SPIAGGE E CALETTE

26

LA COSTA DA SCOPRIRE

30

AREE MARINE PROTETTE

40

LAGHI

4 4

LE GROTTE MARINE

Mare

Altro che mete esotiche. unemozione percorrere gli oltre 800 chilometri di costa
dal Gargano al Salento, passando dalle scogliere a strapiombo sul mare alle distese di sabbia
bianchissima; dai faraglioni di Vieste e Mattinata alle calette tra Otranto e Santa Maria
di Leuca, con grotte spettacolari come la Zinzulusa a Castro e baie come Porto Badisco.
Fondali multicolor alle Tremiti, sabbia dorata e mare caraibico a Pescoluse, Torre San
Giovanni, Porto Cesareo e Campomarino di Maruggio. Spiagge deserte, posti selvaggi quasi
segreti, come Bosco Isola, si alternano ai lidi giovani di Capitolo a Monopoli e di Gallipoli, dove
gustare lottimo sushi alla pugliese direttamente sulle spiagge, che di notte si trasformano
in vere discoteche allaperto.
Costeggiando i due mari, lo Ionio e lAdriatico, sincontrano stabilimenti adatti a tutti:
con le aree gioco per i bambini, le attivit sportive, ristoranti gourmet, reading e incontri
con gli autori. Il mare in cima alle classifiche di gradimento, ricco di vessilli di qualit:
dalle bandiere blu della FEE alle vele di Legambiente e Touring Club Italiano, assegnate
a numerose localit pugliesi.
Da nord a sud ci sono riserve e aree marine protette con un ambiente sottomarino tra i pi
variegati, da Torre Guaceto a Porto Cesareo, con fondali ricchi di reperti archeologici.
Non mancano i laghi costieri, dei veri paradisi ornitologici: Lesina e Varano nel Gargano
e gli Alimini vicino Otranto.

Mare

6
7

FOGGIA
BARLETTA
TRANI
ANDRIA

SPIAGGE E CALETTE

BARI
8

LA COSTA DA SCOPRIRE
9

10

11
12

BRINDISI

Martina Franca
TARANTO
36

35

34

LECCE

33

32

31

30

29
28

13 14
15 16
17 18
19
20
21
22
27
26
23
25
24

Isole Tremiti - San Domino

13 San

Isole Tremiti - Isola di Capraia

14 Roca

Vecchia

15

Bosco Isola

15 Torre

dellOrso

16

Peschici

16 Frassanito

Vieste

17 Alimini

I Trabucchi 10

18 Otranto

Mattinata

11

19 Porto

Badisco

17

Polignano

12

20 Santa

Cesarea Terme

20

Monopoli

13

21 Castro

13

22 Marina

14

23 Ciolo

14

24 Santa

10 Savelletri
11

e Forcatella

Rosa Marina di Ostuni

12 Torre

Guaceto

Foca

15

17
17

18

19

di Marittima

19

Marina di Novaglie
Maria di Leuca

19

19

26 Torre
27 Lidi

Pali

21
21

di Ugento

21

21

28 Gallipoli
29 Porto

Selvaggio

22

30 Porto

Cesareo

23

31 Punta

Prosciutto

23

32 Torre
33 San

Colimena

Pietro in Bevagna

34 Dune

Mare

25 Pescoluse

23
23

di Campomarino di Maruggio 24

35 Marina

di Leporano

36 Castellaneta

e Ginosa Marina

25
25

Isole Tremiti - San Domino

Passeggiate allombra di boschi di Pino dAleppo


lungo la perimetrale per guardare dallalto le baie
pi suggestive - Cala del Sale, delle Roselle, delle
Viole. Dallo strapiombo affacciato su Cala del
Diamante ammirate i Pagliai, una decina di bianchi
monoliti piramidali. Tranquillit e pace la trovate
a Cala dello Spido e del Pigno, con vista sullisola di
San Nicola e labbazia di Santa Maria a Mare. Cala
delle Arene la spiaggetta dellisola, affollata in
estate. Per i sub: immersione a Punta di Ponente per
vedere i relitti di una nave romana e in notturna alla
Grotta delle Rondinelle.

Parcheggiate lauto a Bosco Isola, camminate nella


macchia mediterranea che separa il mare dal lago di
Varano e dopo aver attraversato le maestose dune,
vi ritrovate su una lingua di sabbia finissima, un
luogo incontaminato e poco affollato.

Isole Tremiti - Isola di Capraia

Solo capperi, calette deserte e acqua limpida


nellisola disabitata delle Tremiti. Relax a Cala Pietre
di Fucile e immersioni mozzafiato a Punta Secca e
a Cala dei Turchi con unesplosione di margherite
di mare sulla parete e anfratti popolati da polpi,
gronghi e nudibranchi.

Vieste

Spiagge e calette

Bosco Isola

Vi trovate in una delle spiagge pi famose del


Gargano: Pizzomunno con lenorme monolite di
roccia piantato sul fondo. A 6 km a sud di Vieste fate
snorkeling nella Cala di San Felice: uninsenatura
profonda, annunciata dallarco, con acque
trasparenti verde smeraldo.

Peschici
Qui fate un salto alla spiaggia selvaggia di Zaiana,
amata dai giovani, mentre la Baia di Calenella il
rifugio ideale per chi ama la natura.

Il susseguirsi di baie tra Peschici e Vieste rende


difficile capire dove fermarsi. Se siete dei surfisti
quella di Manacore, spesso battuta dai venti, fa al
vostro caso. Pi adatta a chi vuol leggere un libro,
la spiaggia di Cala Lunga, 300 metri di arenile tra
verdi scogliere. Lungo la costa incontrerete dei
giganteschi marchingegni a picco sullacqua, sono i
Trabucchi. Antichissimi sistemi di pesca con ampie
pedane ancorate agli scogli e lunghe aste di legno,
corde e carrucole. Oggi, alcuni, sono dei suggestivi
ristoranti sullacqua.

Spiagge e calette

I Trabucchi

10

Mattinata

Risalendo per il monte Barone, tra pinete dAleppo


e morbidi tornanti, fate un salto alla Baia di
Pugnochiuso, dove il mare cristallino lambisce
una costa spettacolare. Lungo la litoranea ViesteMattinata, un sentiero vi porta nel giro di unora
nella Baia di Vignanotica con la spiaggia di ciottoli
bianchi, le grotte, le alte falesie e i gabbiani reali che
nidificano sulle pareti.
Bella la Baia delle Zagare segnata da una mezzaluna
di sabbia e scogliere a strapiombo su un mare
turchese, dai fondali sabbiosi.

Spiagge e calette

Polignano

La costa ricca di grotte e calette nascoste.


Poco prima di Polignano fermatevi a San Vito per
una pausa caff: tra basse rocce incastonata
una piccola spiaggia e alle spalle simpone labbazia
benedettina. Merita una sosta anche linsenatura
di bianchi ciottoli di Cala Paura.
A ridosso del centro storico, invece, scendete per la
suggestiva spiaggia di Lama Monachile, incorniciata
dalla roccia altissima.

Monopoli
La costa torna a essere bassa con piccole cale e
lingue di sabbia. Giunti a Monopoli, proseguite
per Capitolo, famoso per il lungo arenile con dune
di sabbia e calette. uno dei tratti di mare pi
divertenti, con lidi esclusivi dove gustate lottimo
sushi alla pugliese, con cernia, gamberi e ricci. Qui
la notte trasforma le spiagge in vere discoteche
allaperto.

12

Savelletri e Forcatella

10

Tappa obbligata se volete abbandonarvi a mitiche


abbuffate di ricci. Lambiente rustico, a volte
improvvisato e forse proprio questa genuinit li
rende pi appetibili.

Spiagge e calette

Rosa Marina di Ostuni

11

la spiaggia pi esclusiva della costa brindisina.


Tre chilometri di arenile fine, con alte dune e ampia
scelta tra lidi attrezzati e spiaggia libera. Poco pi
avanti Monticelli di Ostuni uno dei luoghi pi
trendy per gli aperitivi giovani.

Torre Guaceto

12

Siete diretti a sud, verso Brindisi? LArea Marina


Protetta di Torre Guaceto un luogo incontaminato
e ideale per chi ama la natura ancora allo stato
brado. Lasciata lauto al parcheggio di Punta Penna
Grossa o Apani, potete decidere se arrivare in
spiaggia, noleggiando una bici, a piedi o a bordo
di un trenino che fa la spola tra sentieri di macchia
mediterranea. A Punta Penna Grossa trovate uno
dei rari lidi della zona attrezzato per i portatori di
handicap (tel. +390831989885).

14

San Foca

13

Se cercate locali giovani sulla spiaggia e stabilimenti


balneari tra cale pittoresche, il luogo che fa per voi.

Roca Vecchia

14

Lideale per un bagno romantico in acque verde


smeraldo, che lambiscono la Grotta della Poesia e le
pareti della Poesia Piccola.

Spiagge e calette

Torre dellOrso

15

un tratto di costa che, spingendosi verso Torre


S. Andrea, d spettacolo di s con le insenature
segnate da alte scogliere erose dal vento e
dallacqua, come le Due Sorelle, che dominano la
grande baia.

Frassanito

16

16

la spiaggia alternativa per eccellenza, quella


caliente dei ritmi giamaicani. Gettonata per le
feste allaperto dove si balla a suon di reggae, rap,
elettronica o caraibico.

Alimini

17

La spiaggia di sabbia fine alternata da piccole


cale e una serie di lidi privati. Le coste sono spesso
battute dai venti, tanto da essere le preferiti dai
surfisti.

Porto Badisco

19

Difficile resistere alla tentazione di un bagno nelle


acque turchesi di questa insenatura naturale, tra
fichidindia e macchie di mirto. Prima di partire,
degustate i ricci in riva al mare.

Spiagge e calette

Otranto

18

Il mare intorno a Otranto spettacolare, avete solo


limbarazzo della scelta per decidere dove fare il
bagno, se in una delle spiagge cittadine o proseguire
a sud alla Baia delle Orte accolti da uno scenario
mozzafiato e la natura prorompente.

Marina di Marittima

22

Un angolo di paradiso che stupisce per la ricca


vegetazione dellInsenatura dellAcquaviva e il suo
fiordo di 200 metri lambito da acque fredde, dove
tonificarsi con un bel bagno.

Ciolo Marina di Novaglie

23

Se amate i tuffi daltura, provate lebbrezza di


lanciarvi in questa splendida gravina, che d vita a
uno dei fiordi pi suggestivi del Salento, con acqua
che va dal verde al blu intenso.

Castro
Prima di giungere in questo splendido borgo
a picco sul mare, fermatevi per un tuffo nelle
acque trasparenti e fredde della maestosa Grotta
Zinzulusa, cos chiamata per le stalattiti, che
sembrano stracci appesi, in dialetto zinzuli.

21

Santa Maria di Leuca


Per godere il mare leucano noleggiate una barca.
Dal mare scoprite le tante grotte carsiche che si
aprono lungo la costa, alcune accessibili a nuoto.

24

18

20

il paradiso, con Castro e Leuca, per chi ama la vita


da scoglio. Lunico dubbio scegliere dove tuffarsi.
Un suggerimento? Bagnatevi nella suggestiva
piscina naturale, proprio sotto le terme, separata
dal mare da unalta parete di roccia.

Spiagge e calette

Santa Cesarea Terme

20

Pescoluse

25

Chilometri di sabbia finissima, dune ricoperte di


gigli e mare cristallino: nota come le Maldive del
Salento.

Torre Pali

26

Suggestiva spiaggia con la torre di avvistamento


immersa nellacqua della baia. Con i suoi 10 km uno
dei litorali pi lunghi della zona.

Lidi di Ugento

27

Da Lido Marini a Torre San Giovanni un alternarsi


di dune, macchia mediterranea e lunghe spiagge,
con fondali bassi, ideali per il bagno. Qui facile
imbattersi in lidi frequentati dai giovani di tendenza
che ballano in acqua a ritmo di musica.

Gallipoli

28

Punta Pizzo e Punta della Suina sono tra le spiagge


pi trendy. Andateci nelle giornate di scirocco il
mare caraibico. I lidi gallipolini sono i pi caldi e
gettonati della movida salentina. Dobbligo tirare
fino al tramonto e godersi il tuffo del sole nello Jonio
e poi ritornarvi a tarda notte per le feste in spiaggia.

Spiagge e calette

Porto Selvaggio

29

Scendete a piedi per un ripido sentiero costeggiato


da pini dAleppo e raggiungete una cala di ciottoli,
che si apre su un mare verde blu e su piccole
insenature ricche di anfratti ed ex cave messapiche.

Porto Cesareo

30

Famoso per le spiagge e il mare limpido. Al tramonto


si parte con i mojti e poi si cena a base di pesce in
uno dei tanti lidi. unarea marina protetta con
fondali ricchi di reperti archeologici. Di fronte alla
baia due isolotti: lIsola Grande o dei Conigli e il
vicino Mujusu.

Punta Prosciutto

31

una delle spiagge pi tranquille e naturali, il


massimo che potete trovare un baretto anni 70
sulla scogliera. La grande mezzaluna di sabbia segna
il confine con la provincia tarantina e apre alle wild
beaches, che da qui in poi si susseguono.

Torre Colimena

32

Bella la piccola spiaggia di sabbia dorata, che


alte dune rivestite di macchia mediterranea
separano dalla Vecchia Salina dei Monaci, zona
umida di 25 ettari.

San Pietro in Bevagna


Fate un bagno nellacqua ghiacciata alla foce del
fiume Chidro, che nasce da un profondo cratere
subacqueo e si getta in mare con una spiaggia
delimitata da fasce di macchia mediterranea.

33

22

Spiagge e calette

Dune di Campomarino di Maruggio

34

Sito dimportanza comunitaria lungo la litoranea


jonica tarantina: davanti a voi vedrete sfilare, per
chilometri, colline di sabbia ricoperte di rarit
botaniche, come i ginepri marini e il timo arbustivo,
che proteggono le baie sottostanti.

Marina di Leporano

35

un susseguirsi di baie di sabbia dorata e mare


limpido.

Castellaneta e Ginosa Marina

36

Visitate la Riserva Naturale Biogenetica Statale


Stornara, una vasta pineta costiera di pini dAleppo
che abbraccia i comuni di Castellaneta, Ginosa,
Massafra e Palagiano, poi tuffatevi a Ginosa Marina
in un mare cristallino, la cui costa tinteggiata dal
verde della pineta.

24

di Chieuti

38 Marina

di Lesina

39 Ischitella

37

38

- Foce Varano

FOGGIA

Garganico
Spiaggia di Ponente e di Levante

41 Vico

ANDRIA

43

BARI

44

del Gargano - San Menaio

42 Margherita

42 BARLETTA
TRANI

40 Rodi

39 40 41

La costa da scoprire

37 Marina

45

di Savoia

46

47

48

BRINDISI

Martina Franca

43 Bisceglie

TARANTO

LECCE

49
59

58
57

50
51
56
52
55
54 53

41

26

44 Cozze
45 Fasano

Egnazia/Case Bianche, Torre Canne

46 Ostuni

- Pilone, Monticelli,
Diana Marina, Villanova, Costa Merlata,
Santa Lucia, Torre Pozzelle

47 Carovigno

- Spiagge di Gola, Mezzaluna,


Isoletta, Scoglio del Cavallo, Camerini

48 Carovigno

Morgicchio/Pantanagianni, Specchiolla,
Torre Santa Sabina, Lamaforca

45

La costa da scoprire

49 Melendugno

- Torre Saracena,
Torre Specchia Ruggeri,
Torre SantAndrea, Conca Specchiulla

50 Diso

- Cala dellAcquaviva

51 Marina

di Andrano

52 Tricase

- Porto e Marina Serra

53 Gagliano

del Capo

54 Castrignano

del Capo

52

55 Pat

49

- San Gregorio

56 Salve

- Posto Vecchio

57 Racale

- Torre Suda

58 Nard

- Palude del Capitano/Frascone,


Torre Squillace, Santa Caterina,
Santa Maria al Bagno, Torre Inserraglio,
Serra Cicora, Torre SantIsidoro

59 Torre

Lapillo, Torre Castiglione

59

58

28

Mare

FOGGIA
BARLETTA
TRANI
ANDRIA

AREE MARINE PROTETTE

BARI

2
3

BRINDISI

Martina Franca
TARANTO

LECCE

4
5
6

9
8

30

1
2

Riserva Marina delle Isole Tremiti

32

Parco Naturale Regionale Dune Costiere


da Torre Canne
a Torre San Leonardo
33
Torre Guaceto

34

Riserve Naturali Regionali Orientate


del Litorale Tarantino Orientale
35
4

Area Marina Protetta


Porto Cesareo 36
5

Parco Regionale Naturale


di Porto Selvaggio
e Palude del Capitano

36

Parco Naturale Regionale


Litorale di Punta Pizzo
e Isola S. Andrea

37

Parco Naturale Regionale


Litorale di Ugento

38

Parco Naturale Regionale


Costa Otranto S.M. di Leuca
Bosco di Tricase

39

Aree Marine Protette

Riserva Marina delle Isole Tremiti

Dal 1989 Riserva Marina e dal 1996 di competenza del


Parco Nazionale del Gargano. Le cinque isole Tremiti,
meno di 300 ettari di superficie a 12 miglia dal
Gargano, sono il regno dei subacquei. San Domino e
San Nicola sono le uniche abitate, a Capraia si fanno
le immersioni pi belle del Mediterraneo; Cretaccio
poco pi di uno scoglio e Pianosa dal 1989
Riserva Marina Integrale, a 20 chilometri dalle altre.
Prenotate unimmersione con i diving center locali
per scoprire i punti migliori, come Punta Secca e Cala
dei Turchi a Capraia; Punta del Diavolo e la Grotta
delle Rondinelle a San Domino. Se volete ammirare
i relitti andate a Punta di Ponente per vedere i resti
di una nave romana del I secolo a.C. o a Cala degli
Inglesi, dove affondato nel 1864 Il Lombardo,
un piroscafo garibaldino a ruote (numero verde
800530552, www.parcogargano.gov.it).

32

Parco Naturale Regionale Dune Costiere


da Torre Canne a Torre San Leonardo 2
Visitatelo a piedi, in bici o a cavallo, seguendo i
tre itinerari proposti nei 1100 ettari, tra Ostuni e
Fasano. Nello zaino infilateci un paio di infradito,
il parco giunge fino al mare e ha 6 km di costa con
dune ricoperte da esemplari di ginepro vecchi 600
anni. Intorno le aree umide delle steppe salate,
regno del giunco e della salicornia e le distese
agricole con ulivi, pascoli e seminativi. Presidio
Slow Food del Pomodoro Regina di Torre Canne e di
prodotti bio come lolio, il miele, il grano Senatore
Cappelli, le anguille e i cefali, allevati nei bacini di
un antico impianto di acquacoltura dell800 (cell.

+393286474719, 3665999514, www.cooperativaserapia.


it). In estate laboratori del gusto nelle varie masserie
(cell. +393481638228, www.parcodunecostiere.org).

Area Marina Protetta con un ambiente


sottomarino tra i pi variegati e Riserva Naturale
con 8 km di costa, aree umide, fitta macchia
mediterranea, calette e dune alte 15 metri, a
pochi chilometri da Brindisi. Tante le attivit:
ciclotrekking, escursioni a piedi, yoga, laboratori e in
estate seawatching, corsi di vela, spettacoli teatrali
anche in notturna. Al Centro Visite Al Gawsit trovate
il museo, gli acquari e lorto botanico. Presidio
Slow Food con produzioni bio di qualit come
lolio extravergine dellOro del Parco, il miele e il
pomodoro Fiaschetto (Serranova, tel +390831989885,

Aree Marine Protette

Torre Guaceto

www.riservaditorreguaceto.it, visite guidate cell.


+393319277579, a pagamento).

34

Riserve Naturali Regionali Orientate


del Litorale Tarantino Orientale

Si estende per circa 1100 ettari, lungo la fascia


costiera jonica, tra i comuni di Maruggio, Manduria,
Avetrana e Porto Cesareo. Alte dune rivestite di
macchia mediterranea separano la piccola spiaggia
di sabbia dorata dalla Vecchia Salina dei Monaci
di Torre Colimena, zona umida di 25 ettari, dove
nidificano garzette, fenicotteri rosa, cavalieri dItalia,
martin-pescatori. Include anche la Palude del Conte
e duna costiera, Bosco Cuturi e Rosamarina e la
Foce del Chidro. Fate un bagno nellacqua ghiacciata
alla foce di questo fiume, che nasce da un profondo
cratere subacqueo e si getta in mare (+393493789579,

www.litoraletarantino.it, visite guidate cell.


+393478772955). Proseguendo lungo la litoranea

jonica tarantina vedrete le Dune di Campomarino di


Maruggio, sito dimportanza comunitaria: colline di
sabbia ricoperte di rarit botaniche, come i ginepri
marini e il timo arbustivo.

Si estende per oltre 16.000 ettari, lungo circa 32


km di costa, tra Porto Cesareo e Nard, da Punta
Prosciutto a Torre Inserraglio: un alternarsi di
spiagge bianche, alte dune, scogli bassi e sette
torri. Il fondale ha mille colori per le formazioni di
coralligeno, praterie di posidonia, spugne, antozoi,
molluschi, crostacei e non mancano i reperti
archeologici, come le colonne romane nei pressi di
Torre Chianca. Seguite i percorsi guidati (sentieri
blu) per scoprire uno scenario sommerso davvero
sorprendente (tel. +390833560144, +390833859107,
www.ampportocesareo.it).

Parco Regionale Naturale di


Porto Selvaggio e Palude del Capitano

il primo parco di Puglia, qui si trova una delle spiagge


pi belle dItalia. Scendete a piedi per un ripido
sentiero costeggiato da pini dAleppo e raggiungete la
baia: una cala di ciottoli, che si apre su un mare verde
blu e su piccole insenature ricche di anfratti ed ex cave
messapiche. Numerose sono le grotte che hanno
restituito reperti preistorici e grande abbondanza
di pesci fossili. Da non perdere la visita alla Palude
del Capitano per ammirare rarit botaniche tra
le spundurate, depressioni nel terreno con acque
salmastre, che creano piccoli bacini (tel. +390833838201,
visite guidate, tel. +393493788738, a pagamento).

Parco Naturale Regionale Litorale di Punta Pizzo e Isola S. Andrea

Aree Marine Protette

Area Marina Protetta Porto Cesareo

Bello arrivarci in barca e ormeggiare quasi di fronte alle spiagge di Punta Pizzo: vedete una stretta lingua di
sabbia, dune morbide ricoperte di macchia mediterranea, dune fossili modellate dal vento, giardini spontanei di
gariga, che profumano di timo e rosmarino, orchidee spontanee e specie rare, come lAnthillis hermanniaie. A
tratti la costa si fa rocciosa, segnata dallerosione del mare, ci sono cave di carparo scavate a mano e millenarie
vasche per la lavorazione della porpora. Poco pi avanti, la palude alle spalle delle dune, ormai ridotta dalle
bonifiche, unimportante zona di svernamento per gli uccelli. LIsola di S. Andrea un mondo a s con il suo
importante habitat: il regno del raro gabbiano Corso, che qui nidifica (tel. +393479022874 Legambiente, www.
comune.gallipoli.le.it/parco-regionale.html).

36

Aree Marine Protette

Parco Naturale Regionale


Litorale di Ugento

Si estende per circa 1600 ettari e comprende una


grande variet di habitat naturali: dai litorali
sabbiosi e rocciosi alle dune costiere, dagli ambienti
retrodunali umidi a quelli palustri e poi pinete,
macchia mediterranea e uliveti secolari. A piedi o
in bici si scopre un paesaggio davvero suggestivo:
lescursione lungomare, tra dune e pineta,
consente di scoprire la vegetazione spontanea; il
bicitour lungo i canali e i bacini pu dare modo di
fare osservazioni avifaunistiche di pregio. Questi
preziosi spazi di acqua dolce situati alle spalle
dellarenile, sono stati realizzati a partire dagli
anni 30 del secolo scorso per bonificare le estese
paludi (tel. +390833986074, +393499112272, info@
parcolitoralediugento.it).

38

Parco Naturale Regionale Costa Otranto


9
S.M. di Leuca Bosco di Tricase
Occupa uno dei tratti di costa pi affascinanti, con
panorami mozzafiato: circa 57 km da Otranto a
Santa Maria di Leuca. Passate per una delle aree
pi selvagge del Salento, quella del laghetto di
bauxite, unex cava dalle pareti rosse, della Baia
delle Orte e di Torre S. Emiliano, con la Marmitta
dei Giganti, una roccia divenuta liscia e sferica per
via del moto ondoso, incastrata nel fondo di una
fossa. Giunti a Tricase Porto, risalite lungo la via
che porta a Tricase citt e ammirate la quercia
Vallonea, esemplare plurisecolare, unico in Europa,
poi proseguite a sud alla scoperta di grotte marine
spettacolari e lasciatevi raccontare storie e miti (tel.
+390836925049, www.parcootrantoleuca.it).

Mare

FOGGIA

BARLETTA
TRANI
ANDRIA

LAGHI

BARI

BRINDISI
Martina Franca
TARANTO

LECCE
3

40

Laghi di Lesina e Varano

42

Oasi Lago Salso a Manfredonia

43

Laghi Alimini a Otranto

43

Laghi

Laghi di Lesina e Varano


Due paradisi ornitologici, perfetti per il birdwatching, sono questi laghi costieri che le dune sabbiose
separano dal mare. Visitate il Museo Etnografico La Casa del Pescatore a Lesina e poi passeggiate sulla riva
del lago al tramonto. Belle le traversate in laguna e le escursioni a Bosco Isola (Centro Visite Lesina,
tel. +390882707455, a pagamento).

Oasi Lago Salso a Manfredonia

Cinque chilometri di percorsi natura dove fare bird


watching, escursioni e partecipare ai laboratori
didattici. Attivit che permettono ai bambini, divisi
in fasce det, di osservare gli animali in libert e
in cattivit e di esplorare il particolare ecosistema
di una delle zone umide pi importanti del Sud
Italia (tel. +390884571009, +393287882946, www.
oasilagosalso.it).

Laghi Alimini a Otranto

A una decina di chilometri da Otranto, unoasi


vicinissima al mare. Circondati da fitte pinete e
macchia mediterranea, trovate una vegetazione
rara, fatta di orchidee di palude, castagne dacqua,
erba vescica. bello passeggiare intorno ai due
laghi: lAlimini Grande, salato e alimentato dal
mare, si estende per 130 ettari e a settentrione d
origine alla Palude di Traugnano; lAlimini Piccolo o
Fontanelle ha acque sorgive e fondali bassi. Muniti
di binocolo potete osservare numerosi uccelli
migratori e stanziali, come le folaghe e i moriglioni,
gli aironi, le garzette, i martin pescatore e i cavalieri
dItalia, oltre a rapaci diurni e notturni. Prenotate
le escursioni in barca con i pescatori del lago (tel.

+390836805205, +393389821781, www.lalimini.it,


a pagamento).

42

Mare

FOGGIA
BARLETTA
TRANI
ANDRIA

LE GROTTE MARINE

BARI
3

BRINDISI
Martina Franca
TARANTO

LECCE
4

IsoleTremiti

46

Vieste e Mattinata

47

Polignano - Grotta Palazzese

48

Roca Vecchia

49

Castro

50

Santa Maria di Leuca

51

44

Le Grotte Marine

IsoleTremiti

Visitate a San Domino la Grotta delle Viole, cos


chiamata per i riflessi delle acque e degli scogli
ricoperti in primavera di fiori di capperi, che
sembrano violette selvatiche, oltre al muschio
e ai pomodori di mare. Sempre in barca arrivate
alla Grotta delle Rondinelle, con una particolare
apertura in alto nella roccia, per assistere
allimbrunire alla danza dei rondoni marini, che
volteggiano tra archi e colonne naturali. Sulla costa
occidentale splendido ancoraggio di fronte alla
Grotta del Bue Marino, che si insinua nella roccia
per circa 70 metri, fino ad aprirsi in una spiaggetta
racchiusa tra pareti blu per i riflessi del mare: qui
fino agli anni 60 viveva la foca monaca. Entrate
nel Grottone di Capraia o Cattedrale, alta 15 metri
e lunga 10, dove fu trovata la Madonna, oggi
conservata nellAbbazia di Santa Maria a Mare.

46

Vieste e Mattinata

La costa tra Vieste e Mattinata uno spettacolare


inseguirsi di grotte da esplorare in canoa, con il
gommone o prenotando un giro guidato. Entrate
nella Grotta Campana Piccola e vi sembrer di
essere allinterno di una campana. Vicino alla Baia
di Campi si susseguono la Grotta Viola, dal colore
delle pareti; la Grotta Sfondata senza la copertura
superiore e la Grotta dei Due Occhi, con due fori
nella roccia. Proseguendo verso Mattinata, poco
sotto la baia di Pugnochiuso, incontrate la Grotta
dei Marmi, le cui pareti interne sono levigate come il
marmo, lammaliante Grotta delle Sirene e la Grotta
delle Due Stanze, in cui due grotte comunicano tra
loro. Bella anche la Grotta Tavolozza, i cui colori
sembrano usciti dalle mani di un pittore, in localit
Vignanotica. Infine nella baia delle Zagare visitate
la famosa Grotta Campana, maestosa caverna
marina scavata nella roccia con un diametro di
250 metri, alta pi di 40; quella del Serpente che
la natura ha modellato a forma di rettile, la Grotta
Rossa o Dellocchio magico con un corridoio stretto
che allimprovviso si allarga su una piccola spiaggia
interna con il mare color smeraldo. Visitatele al
mattino, per godere appieno della loro bellezza.

Tra le circa 40 grotte naturali che impreziosiscono


la costa di Polignano a Mare, Grotta Palazzese la
pi spettacolare con una superficie di 2500 mq e
unaltezza di 21 metri.

Spiagge e calette

Polignano - Grotta Palazzese

48

Roca Vecchia

Tuffatevi nel mare verde smeraldo che lambisce


la Grotta della Poesia e sulle pareti della Poesia
Piccola, un vero santuario in grotta, troverete
simboli e iscrizioni dallet protostorica al II sec. a.C.
Visitate larea archeologica con stratificazioni che
vanno dallet del Bronzo Medio al Rinascimento,
con resti messapici e medievali.

famoso per la Grotta Zinzulusa, che dal mare


appare bella e imponente. Avvicinatevi in barca fin
sotto le volte ricamate di stalattiti, dalla forma di
straccetti, gli zinzuli. A piedi il percorso di circa 150
metri fiancheggia il costone roccioso: dallingresso
attraversate il Vestibolo, il Corridoio delle Meraviglie
rivestito di stalattiti e stalagmiti, proseguite per
la Cripta, fino al Duomo. Non si pu raggiungere il
piccolo bacino di acqua dolce del Cocito, dove vivono
rare specie biologiche, come i gamberetti senza
occhi e pigmentazione, una specie di spugna unica
al mondo e una piccola colonia di pipistrelli.

Le Grotte Marine

Castro

50

Santa Maria di Leuca

Tantissime grotte si aprono tra i due promontori di


Punta Ristola e Punta Meliso. In alcune si accede
anche da terra, come nella Grotta Porcinara antico
luogo di culto pagano prima e cristiano poi, con
numerose iscrizioni greche e latine sulle pareti o
nella Grotta del Diavolo, ricca di reperti neolitici.
Prenotate, poi, una barca e salpate alla scoperta
di quelle accessibili dal mare come la Grotta del
Presepe sul versante jonico, dove fu trovata una
rara spugna in via destinzione e qualche centinaio
di metri pi in l la Grotta delle Tre Porte con
arcate, che immettono in unimmensa cavit e un
cunicolo che porta in unampia camera con stalattiti
e stalagmiti. Nella Grotta dei Giganti sono stati
trovati resti di pachidermi, cocci bizantini e monete
di bronzo. Fate un bagno refrigerante nella Grotta
della Stalla, entrate nella Grotta del Drago e sul
versante adriatico nelle Grotte Cazzafri per godere
di unimmensa volta ricca di stalattiti, nella Bocca
del Pozzo, col suo laghetto azzurro, Grotta del
Duomo e delle Mannute.

NOTE

Organizza il tuo viaggio su


www.viaggiareinpuglia.it
Scopri tutti gli eventi in programma su
www.pugliaevents.it
Condividi la tua esperienza
#weareinpuglia

Cerca e colleziona
le miniguide territoriali e la mappa completa della Puglia.

UNIONE EUROPEA
PO FESR PUGLIA 2007-2013
ASSE IV azione 4.1.2

REGIONE PUGLIA

ASSESSORATO AL MEDITERRANEO,
CULTURA E TURISMO

INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO.

PHOTO
Franco Cappellari, Vanda Biffani, Leonardo DAngelo - NIKON PROFESSIONAL SERVICE
Giuseppe Allegretta, Acidi Colori, Gino Fusco, Paolo Gherardi, Carlos Solito
COPYRIGHT PUGLIAPROMOZIONE - EDIZIONE 2014

ISOLE
TREMITI

Monte S. Angelo

Foggia
Barletta
Trani
Andria

BARI
Castel
del Monte

Alberobello

Martina
Franca

Brindisi

Taranto
Lecce

UNIONE EUROPEA
PO FESR PUGLIA 2007-2013
ASSE IV azione 4.1.2

REGIONE PUGLIA

ASSESSORATO AL MEDITERRANEO,
CULTURA E TURISMO

INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO.

#weareinpuglia

www.viaggiareinpuglia.it
www.weareinpuglia.it

Interessi correlati