Sei sulla pagina 1di 3

I TELEFONI CELLULARI

Difendiamo meglio la nostra salute dai loro effetti nocivi


Sia i telefoni cellulari sia le antenne generano radiazioni elettromagnetiche.
Quando siamo esposti a queste radiazioni il nostro corpo riceve energia e si riscalda.
Se il corpo o determinate parti di esso si riscaldano eccessivamente possono insorgere disturbi alla salute:
questi effetti, che nessuno nega, sono classificati come effetti termici.
Le onde elettromagnetiche producono per altri effetti classificati come effetti atermici che, in funzione di
elementi quali la frequenza, lintensit di campo, la geometria, la struttura del tessuto vivente e la durata
dellesposizione, possono presentare un rischio molto elevato per la salute.

Allacquisto scegliere il cellulare con il valore SAR (Specific Absorption Rate) pi basso.
Questo valore si riferisce alla quantit di radiazioni assorbite che provoca il riscaldamento dei tessuti
viventi, specialmente della testa e dellorecchio. Giudicato buono un valore di 0,6 W/kg o minore. Il
valore SAR deve figurare sulle istruzioni duso del cellulare.
I 2/3 dellenergia prodotta da un cellulare vengono assorbiti dalla testa, solo 1/3 serve alla
comunicazione.

La prestazione di trasmissione al massimo durante la fase di ricerca del numero: accostare il


cellulare allorecchio solo quando la persona chiamata risponde.
Durante la comunicazione allontanare il cellulare di qualche centimetro dallorecchio.
Da test effettuati, i gadget presenti sul mercato destinati a proteggere gli utilizzatori di cellulari
contro gli effetti delle radiazioni, non hanno dato prova della loro efficacia.

Non posizionare il cellulare davanti al viso cos da ridurre la penetrazione delle onde.
Quando si scrivono SMS lesposizione viene trasferita verso le parti pi basse del corpo: larea
maggiormente irradiata potrebbe essere quella dellapparato genitale.
Evitare di portare il cellulare acceso alla cintura, nelle tasche, nei taschini poich le onde
penetrano negli organi. Gli effetti biologici di questa esposizione possono essere dannosi a lungo
termine.
Luso di occhiali in metallo provoca un assorbimento pi intenso di iperfrequenze. Per telefonare
togliere gli occhiali.
Chi porta un pacemaker deve farsi consigliare nella scelta di un cellulare e deve tenerlo a una
distanza di una ventina di centimetri dal corpo.

Chi usa il cellulare in luoghi affollati (luogo pubblico, bus, treno...) pu provocare disturbi ai portatori
di pacemaker, di apparecchi acustici e a persone elettrosensibili.

A scuola, negli ospedali, al cinema, ai concerti, nei musei, a teatro, nelle chiese, sul bus, sul
treno, nei bar, nei ristoranti... il cellulare proprio fuori posto: spegnetelo.

Si sconsiglia luso del cellulare a donne incinte, persone anziane, persone ammalate o
appena uscite da una lunga malattia.
Ai bambini, ai pre-adolescenti e agli adolescenti si raccomanda di usare il cellulare solo in caso di
assoluto bisogno poich il loro organismo pi vulnerabile.

Evitare di telefonare allinterno di un veicolo perch le sue pareti metalliche imprigionano le


onde elettromagnetiche e le riflettono sul corpo (in particolare la testa), esponendo voi e i
vostri vicini a radiazioni.
Chi telefona non pu concentrarsi su altre cose: leventualit di incidenti stradali aumenta,
mettendo in pericolo sia la propria vita sia quella degli altri, anche se si usa un dispositivo vivavoce.
Evitare di telefonare durante un viaggio (auto, treno, camminando): il cellulare sempre alla ricerca
della connessione con lantenna pi vicina e questa ricerca eleva la sua potenza al massimo
aumentando cos le radiazioni.

Usarlo di preferenza in condizione di buona ricezione cos da utilizzare il minimo di potenza


necessario. Pioggia, neve, nebbia necessitano di una potenza pi elevata. Lo stesso vale per luoghi
chiusi come ascensori, sotterranei, garage...
.

Il cellulare acceso (standby) sempre alla ricerca della connessione con lantenna pi vicina e
quindi emette radiazioni. Solo il suo spegnimento ferma queste radiazioni.
Quando si dorme non tenerlo vicino n acceso n in ricarica: meglio spegnerlo.
Cercare di usare il cellulare solo per urgenze.
Dove data la possibilit usare il telefono fisso.

Avete un telefono senza fili (DECT) nella vostra casa? Allora siete proprietario di unantenna che
emette 24 ore su 24 onde elettromagnetiche a potenza massima che oltrepassano le pareti. La
base dellapparecchio trasmette ininterrottamente anche quando non si telefona e il ricevitore
poggia sulla base. Meglio sarebbe riutilizzare il vecchio telefono fisso.

Utilizzate lampade a risparmio energetico? Siete a conoscenza del fatto che a causa
dell'elettrosmog che queste lampade producono si dovrebbe sempre tenere una distanza di
sicurezza di almeno un metro da quest'ultime?
In cucina avete un piano di cottura a induzione? Siete consapevoli che il campo magnetico
prodotto di un'intensit tale che si consiglia alle donne di non utilizzarli durante la gravidanza?

Apprezzate la comodit di poter navigare in internet tramite un collegamento senza fili (WIFI
o WLAN)? Lo sapevate che l'elettrosmog prodotto dalla scheda del vostro computer portatile del
tutto identico a quello prodotto da un telefono senza fili DECT?
Siete affascinati dalla tecnologia? Aspettate con ansia l'arrivo della nuova generazione di
telefonia mobile? Vi affascina il fatto che potrete navigare a velocit sbalorditive? Rendetevi
conto gi sin d'ora che l'inquinamento supplementare prodotto dalle nuove tecnologie, come a
esempio Wimax, non far che aumentare l'elettrosmog

Cambiare il telefono cellulare significa gettarlo, ingigantendo cos le montagne di rifiuti


elettronici ed elettrici. Questi rifiuti sono un concentrato di una complessa mescolanza di materie e
di componenti particolarmente tossici quali metalli pesanti, cadmio, mercurio e piombo in grande
quantit. Il 40% del piombo proviene dallelettronica di consumo e provoca importanti emissioni di
diossina. Queste sostanze, nemiche di lunga data dellaria, del suolo e delle falde freatiche,
minacciano anche la salute degli esseri viventi.
Il cellulare un concentrato di nocivit, prima di tutto a causa del suo chip. Gli elementi
necessari alla fabbricazione di un chip di 2 grammi sono:
1,7 chili di energia fossile - 1 metro cubo di azoto
72 grammi di prodotti chimici - 32 litri dacqua.

Un organismo vivente lui stesso uno strumento elettromagnetico di grande sensibilit e precisione e come
tale pu essere danneggiato dai campi elettromagnetici esterni perch essi influenzano il normale
funzionamento cellulare, soprattutto quello cerebrale.
quindi errato e scorretto asserire che queste onde sono innocue. Esse portano degli scompensi alla nostra
salute e al comportamento, sia nelluomo sia negli animali.
Diversi ricercatori, medici e scienziati confermano che le radiazioni emesse dai telefoni cellulari possono
essere responsabili dei seguenti disturbi:
mal di testa - sensazione di calore allorecchio - irritazione degli occhi - opacamento del cristallino (cataratta)
- disturbi del sonno ipertensione problemi di apprendimento - difficolt di memoria e di concentrazione possibile aumento dei tumori alla testa, alle orecchie e agli occhi - possibile danno genetico (DNA).
Importanti studi rilevano una limitazione del sistema immunitario in bambini e adolescenti.
Un sistema immunitario disturbato reagir in modo attenuato durante tutta la vita e ci irreversibile.
Rispetto a un adulto la testa di un bambino assorbe maggiormente le microonde essendo pi piccola e
avendo uno spessore minore della scatola cranica. Inoltre in un bambino lattivit delle onde cerebrali
meno resistente di fronte alle aggressioni delle microonde e fino a 12 anni cambia costantemente, perci
risulta particolarmente vulnerabile. Anche lattivit moltiplicativa delle cellule particolarmente elevata e le
rende pi suscettibili a modificazioni di tipo genetico.