Sei sulla pagina 1di 3

Limiti e continuit`a

1. Calcolare i seguenti limiti:


1)

sin(xy)
(x,y)(0,0)
y

2)

2x2 y
(x,y)(0,0) x2 + y 2

3)
4)

lim
lim
lim

(x + y ) log

(x,y)(0,0)

x2 + y 2

(y 1)2 sin(x)
(x,y)(2,1) (x 2)2 + (y 1)2
lim

log(xy)
2
(x,y)(0,0)
x y2
sin x sin y
6) lim
(x,y)(0,0)
sin xy
5)

lim

7)

lim

q
(x,y)(0,0)

|x| sin

x2

1
+ y2

2. Si mostri che non esistono i seguenti limiti:


xy
1) lim
2
(x,y)(0,0) x + y 2
2)

x2 + y 2
(x,y)(0,0)
x

3)

log(x + y)
(x,y)(0,1)
x

lim
lim

x2 y
quando (x, y) (0, 0) lungo le rette per
x4 + y 2
x2 y
lorigine; dimostrare che non esiste lim
.
(x,y)(0,0) x4 + y 2
3. Calcolare il limite di

4. Stabilire dove `e continua la funzione


f (x, y) =

x sin y

se (x, y) 6= (0, 0)

se (x, y) = (0, 0)

x2 + y 2

5. Stabilire dove `e continua la funzione


f (x, y) =

(x + y)2

se (x, y) 6= (0, 0)
2
2

x +y

se (x, y) = (0, 0)

sin(x2 + y 2 )
x2 y 2
e
g(x,
y)
=
. Si determini il loro
x2 + y 2
x2 + y 2
insieme di definizione e si stabilisca se possono essere estese con continuit`a a
tutto R2 .
6. Siano f (x, y) =

x3 + y 2
. a) Si determini l insieme di definizione D di f ; b) si
xy
lim f (x, y); c) si stabilisca se f pu`o essere estesa con continuit`a

7. Sia f (x, y) =
calcoli il

(x,y)(0,0)

a R2 \ {(0, 0)}.
Soluzioni.
1.
1)

sin(xy)
sin(xy)
= lim
x=10=0
(x,y)(0,0)
(x,y)(0,0)
y
xy
lim

2x2 y
23 cos2 sin
=
lim
= lim 2 cos2 sin = 0, qualunque
0
0
(x,y)(0,0) x2 + y 2
2
sia .

2)

lim

3)

lim

(x2 + y 2 ) log

(x,y)(0,0)

x2 + y 2 = lim 2 log = 0, qualunque sia .


0

(y 1)2 sin(x)
2 sin2 sin(2 + cos )
=
lim
= lim sin2 sin( cos ) =
0
0
(x,y)(2,1) (x 2)2 + (y 1)2
2
0, qualunque sia (si pone x = 2 + cos , y = 1 + sin ).

4)

5)

lim

log(xy)

2
= + =
2
(x,y)(0,0)
0
x y
lim

sin x sin y
sin x sin y sin(xy)
= lim
=1
(x,y)(0,0) x
(x,y)(0,0)
sin xy
y
xy
q
q
1
1
7) lim
|x| sin 2
=
lim
| cos | sin 2 = 0, qualunque si , infatti
2
0
(x,y)(0,0)
x +y

si tratta del prodotto di una funzione infinitesima per una limitata.


6)

lim

2.
2

1
1) lim f (x, 0) = 0; lim f (x, x) = . Il limite non esiste perche lungo le rette
x0
x0
2
y = 0 e y = x la funzione ha limiti diversi.
y4 + y2
= 1. Il limite non esiste
x0
x0
y0
y0
y2
perche lungo la retta y = 0 e la parabola x = y 2 la funzione ha limiti diversi.
2) lim f (x, 0) = lim x = 0; lim f (y 2 , y) = lim

3) lim f (x, x+1) = lim


x0
x0
1

log(2x + 1)
log(x + 1)
= 2, mentre lim f (x, 1) = lim
=
x0
x0
x
x

mx3
mx3
=
lim
= 0; lim f (x, 0) = 0; lim f (0, y) =
x0
x0 x4 + m2 x2
x0 m2 x2
x0
y0
0. Calcoliamo ora il limite di f quando (x, y) (0, 0) lungo la parabola y = x2 :
1
lim f (x, x2 ) = ; dunque il limite non esiste perche lungo le curve y = mx e
x0
2
y = x2 la funzione ha limiti diversi.

3. lim f (x, mx) = lim

4. La funzione `e continua sicuramente per ogni (x, y) 6= (0, 0) infatti `e combinazione di funzioni continue. Si ha che lim f (x, y) = lim cos sin( sin ) =
0

(x,y)(0,0)

0, qualunque sia ; dunque la funzione `e continua anche in (0, 0).


5. Si ha che

lim

(x,y)(0,0)

f (x, y) non esiste, infatti lim f (x, x) = 2, mentre


x,0
2

lim f (x, x) = 0 ; dunque la funzione `e continua in R \ {(0, 0)}.

x,0

6. Entrambe le funzini sono definite in R2 \{(0, 0)}. Si ha che

lim

(x,y)(0,0)

f (x, y) =

sin 2
= 1, quindi f pu`o essere estesa con continuit`a in (0, 0) ponendo
0 2
f (0, 0) = 1; invece il lim g(x, y) non esiste, infatti lim g(x, 0) = 1, mentre
lim

x0

(x,y)(0,0)

lim g(0, y) = 1, quindi g non pu`o essere estesa con continuit`a in (0, 0).

y0

7. a) D = {(x, y) R2 : x 6= 0, y 6= 0}; b) non esiste il

lim

(x,y)(0,0)

f (x, y),

infatti lim f (x, x) = 1 mentre lim f (x, x) = 1; c) per il punto precedente,


x0
x0
f non pu`o essere estesa con continuit`a in (0, 0). Consideriamo il generico punto
x3
dellasse x: (x0 , 0) con x0 6= 0; si ha che
lim
f (x, y) = 0 = , dunque
(x,y)(x0 ,0)
0
f non pu`o essere estesa con continuit`a ai punti dellasse x. Analogamente si
mostra che f non pu`o essere estesa con continuit`a ai punti dellasse y.