Sei sulla pagina 1di 3

La pelle

La pelle o cute e' l'organo con la superficie pi estesa 1,5-2 mq., riveste tutta la superficie
del corpo. Lo spessore varia da 0,5 a 4,5 millimetri, in rapporto ad et , sesso, regione
dove vive, di come si alimenta e delle diverse parte del corpo.
EPIDERMIDE
La cute e costituita da una componente superficiale da un epitelio pluristratificato
denominando epidermide e de origine ectodermica, lo spessore varia da 40 micron alle
palpebre sino a 1,5 mm e oltre in sede plantare., la parte pi esterna, quella a contatto
con l'ambiente esterno, formata da quattro strati: basale,spinoso, granuloso, e corneo.
formata da una serie de cellule indurite dalla presenza de la cheratina. Alla base ci sono
una serie di cellule che se riproducono in continuo per andare a sostituire le cellule che
muoiono e si staccano sotto forma di sottile squamette ( quando la desquamazione e
particolarmente intensa si parla di forfora).
Lo strato basale formato da cellule cubiche,unite tra di loro e a loro volta ancorata alla
membrana basale, che unisce l'epidermide al derma.La melanina presenti nelle cellule
basali dell epidermide e in alcune del derma, determina il colore nero., il carotene d'a
invece sfumature giallastre o rossi . Il sangue circolante nei capillari pi superficiali
determina la colorazione rosea tipica dell'etnie bianca. La melanina ha anche l'importante
funzione di protezione dalla radiazione, specie quelle ultraviolette., un esempio e
l'abbronzatura, cio una forte produzione di pigmento protettivo stimolata dal' esposizione
al sole.
Lo strato spinoso ' formato da cellule pi appiattite . Maturando queste cellule si portano
verso la superficie epidermica. Tra le cellule presenti in questo strato ci sono le cellule di
Langerhans che hanno funzione de difesa e sono ramificate.
Lo strato granuloso funge de transizione tra lo strato spinoso quello corneo, contiene
cellule pavimentose ricche de cheratina e di granulo di cheratolalina.
L' ultimo strato dell epidermide quello corneo., qui le cellule sono ridotte a lamine e
sono andate a morte cellulare.
La superficie della pelle e' liscia , con sottile solcature che collegano tra loro i pori(orifizi
delle ghiandole sudoripare ) e i peli, tranne a livello della faccia palmare della mano e del
piede, dove si presenta pi spessa e con solchi e creste a disegno caratteristico.
DERMA
Il derma e lo strato interno della pelle. Al suo interno troviamo le ghiandole sudoripare, che
producono il sudore regolando cos la temperatura corpore ed eliminando sostanze
tossiche.,le ghiandole sebacee, che producono e spingono alla superficie il sebo, una
sostanza grassa che idrata la superficie della pelle e contempo svolge una' azione
antibatterica., i bulbi pilifere, che contiene la radice del pelo., e le terminazione nervose,
che possono essere de due tipi: a) fibre neurovegetative del sistema nervoso autonomo si

occupano dell' attivit delle ghiandole sudoripare e regolano la contrazione delle piccole
arterie e vene della cute., b) fibre sensitive rivelano invece tutte le informazione possibili
riguardo a ci che accade in quel distretto cutaneo (stimoli tattile, termici,dolorifici,pressori)
e sono anche responsabile del prurito. L'irrogazione cutanea e' garantita da un ricco
sistema arterioso, venoso linfatico
Sua funzione importante in quanto nutre, ossigena e sostiene l'epidermide che priva di
vasi.
Elementi fondamentale del derma sono il collagene e le fibre elastiche che hanno
rispettivamente la funzione di assicurare robustezza alla pelle e renderla elastica.
L' epidermide e il derma sono uniti tra loro tramite papille dermiche, il cui fine quello di
aumentare l' area di contatto in modo da ottimizzare gli scambi.
IPODERMA
E il tessuto posto sotto il derma. Si tratta per la maggior parte de un tessuto adiposo, infatti
la sua principale funzione quella di isolare e di fare da riserva nel periodo di digiuno.

FISIOLOGIA CUTANEA
Le principale funzione della cute sono:
1) Protettiva nei riguardi di aggressione meccaniche, caloriche, chimiche, batteriche, ecc.
2) Sensoriale: sono presenti numerosi recettori sensitive e terminazione nervose che
permettono la percezione degli stimoli tattile, termici e dolorifici
3) Secretoria: secrezione sebacea e sudorale, la pelle coopera col rene al mantenimento
dell' omeostasi idrica e salina.
4) Cheratinogenetica ,produzione di precursori cheratinici e di cheratine.
5) Pigmentogenica, produzione de melanina
6) Termoregulatrice, mediante irradiazione, conduzione, convezione del calore ed
evaporazione del sudore.
7) Funzione di assorbimento e permeabilit, permette il passaggio transcutaneo di
determinate sostanze e il loro riassorbimento sistemico (generalmente sostanze
liposolubili).

FLORA BATTERICA
La pelle non assolutamente sterile, sono presenti, in media 10,000 microrganismi per
centimetro quadrati de cute, divisi in tre specie principali: streptococco, micrococchi, e i
corinebaterri, con i quali il nostro corpo ha stabilito un rapporto stabile e vantaggioso
( tanto che si po parlare de "flora residente" ), in giusta quantit svolgono un ruolo di difesa
verso batterie pi pericolosi. Questa micro flora varia en quanto a et , nei diversi distretti

corporei., pi abbondante nelle zone coperte dai pelli e a livello delle grandi pieghe,
come quello inguinale e ascellari,dove l'umidit maggiore e favorisce il loro sviluppo.
Malattie del cavo orale e del tratto digerente, carenze del sistema inmunitario e statti de
malnutrizione possono alterare la normale composizione de la flora batterica, rendendola
pi vulnerabile all' attacco di microrganismi patogeni.