Sei sulla pagina 1di 74

Nutrienti

Organici

Inorganici
Acqua

Macroelementi

Macronutrienti
Carboidrati
Proteine
Lipidi

Micronutrienti
Vitamine

Microelementi
Ferro
Rame
Iodio
Manganese
Selenio

Calcio
Fosforo
Magnesio
Sodio
Potassio
Cloro
Zolfo

Vitamine
Vitamin
Vita-

-amin

NH2
N

N
H3C

N H3C
OH

Kazimier Funk

1884-1967

Vitamine
Micronutrienti

Molecole organiche a basso PM, di struttura eterogenea


Richieste in quantit di milligrammi o microgrammi
Essenziali (sintetizzate in parte dallorganismo)
Non vengono usate per produrre energia, n per usi strutturali
Svolgono funzione metabolica

Vitamine LIPOSOLUBILI
Vitamina A - retinolo

Vitamina D ergocalciferolo, colecalciferolo


Vitamina E - tocoferolo
Vitamina K fillochinone, menachinone
Vitamine IDROSOLUBILI
Vitamina C - acido ascorbico
Vitamina B1 tiamina
Vitamina B2 - riboflavina
Vitamina B3 - niacina (acido nicotinico ed nicotinammide)
Vitamina B5 - acido pantotenico

Vitamina B6 - piridossina, piridossale, piridossammina


Vitamina B7 - biotina
Vitamina Bc acido folico
Vitamina B12 cobalammina

Vitamine
Assorbimento (diffusione passiva, micellizzazione)
Distribuzione (circolazione sanguigna, circolazione linfatica)
Trasporto (libero, carrier-mediato)
Eliminazione (emuntorio renale, depositate)
Tossicit (possibile, probabile)
Devono essere introdotte con la dieta (non sintetizzate o sintetizzate in
parte dallorganismo)
Non vengono usate per produrre energia, n per usi strutturali

Svolgono funzione metabolica

Vitameri
Sostanze strutturalmente correlate alle vitamine

Possiedono attivit biologica analoga, anche se di livello inferiore


Possono intervenire favorevolmente su una particolare deficienza vitaminica

Alimenti Arricchiti
Alimenti Fortificati
Integratori Alimentari
Prodotti alimentari destinati ad integrare la dieta normale e che
costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive (vitamine e sali
minerali) o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, sia

monocomposti che pluricomposti, in forme di dosaggio, vale a dire in forme di


commercializzazione quali capsule, pastiglie, compresse, pillole e simili, polveri
in bustina, liquidi contenuti in fiale, flaconi a contagocce e altre forme simili,

di liquidi e polveri, destinati ad essere assunti in piccoli quantitativi unitari.


Direttiva 2002/46/CE

Vitamine e minerali consentiti nella fabbricazione di integratori alimentari


Vitamina A (g RE)
Vitamina D (g)
Vitamina E (mg)
Vitamina K (g)
Vitamina B1 (mg)
Vitamina B2 (mg)
Niacina (mg)
Acido pantotenico (mg)
Vitamina B6 (mg)
Acido folico (g)
Vitamina B12 (g)
Biotina (g)
Vitamina C (mg)

Direttiva 2002/46/CE

Calcio (mg)
Magnesio (mg)
Ferro (mg)
Rame (g)
Iodio (g)
Zinco (mg)
Manganese (mg)
Sodio (mg)
Potassio (mg)
Selenio (g)
Cromo (g)
Molibdeno (g)
Fluoro (mg)
Cloro (mg)
Fosforo (mg)

Vitamina A

11

13

Retinolo tutto-trans

OH

Vitamina A
Osborne e Mendel (1913)
Dieta priva di vitamina A

Xeroftalmia
Predisposizione alle infezioni

Karrer e Morf (1933)


Identificata la struttura chimica

Olson et al. (1976)


Sintesi stereospecifica della forma tutta-trans

Fonti Alimentari
Retinolo

alimenti di origine animale


(fegato, pesce, olio di pesce, latte non scremato, burro, tuorlo)
Carotenoidi (a-, b-, g-carotene)
alimenti di origine vegetale
(frutta, verdura, olio doliva)

Retinolo, Caroteni (esteri)

Idrolisi (enzimi pancreatici, sali biliari e fosfolipidi)

Assorbimento

Esterificazione

Trasporto e deposito

Mobilizzazione (RBP + PA)

Funzioni Fisiologiche
1. Differenziazione Cellulare

2. Risposta Immunitaria

3. Emopoiesi
4. Azione Antiossidante
5. Meccanismo della visione (scotopica)

Fotoisomerizzazione

Livelli di Assunzione Giornalieri Raccomandati (SINU)


Lattanti

350

Bambini 1-6
Bambini 7-10

400
500

Maschi 11-14
Maschi 15 60+

600
700

Femmine 11-50+

600

Gestanti

700*

Nutrici

950

Microgrammi R.E.

R.E. = 1 mg retinolo = 6 mg b-carotene = 12 mg altri carotenoidi attivi

Direttiva 2002/46/CE
VITAMINA A
a) retinolo

OH

b) acetato di retinile

c) palmitato di retinile
d) beta-carotene

O
O

O
O

14

Deficienza di Vitamina A (VAD)

Deficienza di Vitamina A (VAD)

An estimated 250000500000 vitamin A-deficient children become blind every


year, approximately half of which die within a year of becoming blind.
Subclinical vitamin A deficiency is also associated with an increased risk of
child mortality, especially from diarrhoea and measles.
High dose vitamin A supplementation can reduce mortality from measles by as
much as 50%
Improvement of vitamin A status, whether by supplementation or fortification,
decreased all-cause mortality in children aged between 6 months and 5 years
by 23%
According to the results of one study, in which vitamin A deficient pregnant
women received vitamin A or -carotene supplements at doses equivalent to
their weekly requirement for the vitamin, maternal mortality was reduced by
40% and 49%, respectively, relative to a control group
World Health Organization and Food and Agriculture Organization of the United Nations

Effetti tossici a breve termine


0.5 4 milioni di UI
A carico del SNC
aumento della pressione intracranica, cefalea, irritabilit, convulsioni
A carico del sistema gastrointestinale
nausea, vomito, dolore addominale
Danni epatici
ipertrofia, epatomegalia, fibrosi, cirrosi
Effetti oftalmici
scotoma, fotofobia
Effetti dermatologici
secchezza di pelle e mucose, prurito, dermatiti

Assunzione prolungata nel tempo


15000 UI/die
100000 UI/die

Effetti teratogeni
10000 UI/die

Vitamina E
1
2

a-Tocoferolo

Vitamina E
Evans e Bishop (1923)
Dieta priva di vitamina E

Impossibilit a riprodursi

Evans (1936)
Isolata dalla frazione insaponificabile dellolio di germe di grano
(tokos, nascita)
Fernholz (1937)

Identificata la struttura
Karrer (1938)
Sintetizzata

R1
HO
4

R2

O
R3

R1
HO

R2

11

O
R3

R1

R2

R3

a- Tocoferolo

CH3

CH3

CH3

a- Tocotrienolo

b-Tocoferolo

CH3

CH3

b-Tocotrienolo

g-Tocoferolo

CH3

CH3

g-Tocotrienolo

d-Tocoferolo

CH3

d-Tocotrienolo

Fonti Alimentari
Tocoferoli e Tocotrienoli

olio di germe di grano (136.7 mg/100g)


nocciole (25.0 mg/100g), mandorle (24.0 mg/100g)

Tocoferoli, Tocotrienoli (esteri)

Idrolisi (lipasi pancreatica, sali biliari e fosfolipidi)

Assorbimento

Azione Antiossidante
HO

O
O

O
O

a-Tocoferolo
OHH2O
HO
OH R
OH
a-Diidrotocochinone

2H+
2e-

O
O

R
OH

a-Tocochinone

O
OH

OH
HO

O
O

HO

g-Tocoferolo
O
O
O
O

Tocored

HO

H3C

O
CH3
g-Tocoferolo

H3C

O
CH3

H3C

O
CH3

HO
H3C

O
CH3

Direttiva 2002/46/CE
VITAMINA E
a) D-alfa-tocoferolo
b) DL-alfa-tocoferolo

c) acetato di D-alfa-tocoferile
d) acetato di DL-alfa-tocoferile
e) succinato acido di D-alfa-tocoferile

O
O

HOOC

O
O

Livelli di Assunzione Giornalieri Raccomandati (SINU)


Bambini 1-3
Bambini 4-6
Bambini 7-10

100 Milligrammi a-T.E.


120
160

Maschi 11-14
Maschi 15 17

220
260

Femmine 11-14
Femmine 15-17

220
260

Adulti 18-75+
(Maschi e Femmine)

300

Gestanti

300

Nutrici

300

1 mg a-T.E. = 1 mg RRR-Tocoferolo = 1.5 UI


= 2 mg b-Tocoferolo = 10 mg g-Tocoferolo = 3 mg g-Tocotrienolo

Vitamina D
Mellanby (1919)
il rachitismo una malattia nutrizionale
Funk e Dubin (1921)
Vitamina D

Vitamina D
R
R

E
R
S

R
S

HO

HO
Vitamina D2
Ergocalciferolo

HO
Vitamina D3
Colecalciferolo

Fonti Alimentari
Pesci ad elevato contenuto di grassi

aringa (19 mg/100g)


tonno (16.3 mg/100g)
pesce spada (11 mg/100g)
trota (10 mg/100g)
salmone (8 mg/100g)

Fotoattivazione

h
HO

=
HO

Ergosterolo

Ergocalciferolo
(D2)

h
HO

HO

=
HO

7-Deidrocolesterolo

Colecalciferolo
(D3)

HO

Vitamina D
OH
25-Idrossilasi

HO

OH
1-a-Idrossilasi

HO

Ergocalciferolo
(Vitamina D2)

HO

OH

1,25-diOH-Ergocalciferolo
(1,25-diOH-Vitamina-D2)

25-OH-Ergocalciferolo
(25-OH-Vitamina-D2)

OH
25-Idrossilasi

HO

1-a-Idrossilasi

HO

Colecalciferolo
(Vitamina D3)

OH

25-OH-Colecalciferolo
(25-OH-Vitamina-D3)

HO

OH

1,25-diOH-Colecalciferolo
(1,25-diOH-Vitamina-D3)

Funzioni Fisiologiche
Promuove assorbimento di calcio e fosforo (canali epiteliali del calcio, calbindina)

Recettore Vitamina D (VDR)


Intestino

Reni
Osteoblasti
Ghiandola paratiroide
Isole pancreatiche
Epitelio mammario
Cheratinociti cutanei
Muscoli
Cellule del sistema immunitario (monociti e macrofagi)
>200 geni
proliferazione, differenziazione, apoptosi, angiogenesi, immunomodulazione
Holick, M.F. The New England Journal of Medicine, 2007, 357, 266.

Regola di Holick
Esposizione del 6-10% della superficie corporea al MED (minimal erythemal dose):
600-1000 UI di Vitamina D
1/4 dell esposizione, 2/3 volte a settimana:
15000 UI/settimana di Vitamina D
1/4 MED per 1/4 di superficie corporea: 1000 UI di Vitamina D (dose orale)

Holick, M.F. The New England Journal of Medicine, 2007, 357, 266.

Vendite Prodotti
2007 2012: + 20%, 934 milioni di dollari
Entro il 2017: 1,3 miliardi di dollari
In Italia
187 milioni di euro/anno
Vitamina D: +17,6% (DDD, rispetto al 2012)

Calcio in combinazione con Vitamina D: -3,6% (rispetto al 2012)


Osservatorio Nazionale sullimpiego dei Medicinali (OsMed)
Luso dei farmaci in Italia - Rapporto Nazionale Gennaio-Settembre 2013

Effects of vitamin D supplements on bone mineral density: a systematic


review and meta-analysis - Ian R Reid et Al - The Lancet, Volume 383,
Issue 9912, Pages 146 - 155, 11 January 2014
Conclusioni: non esistono evidenze sufficienti a sostegno dellassunzione

di integratori di vitamina D negli adulti che non presentano rischi


specifici di deficienza di questa vitamina. Lassunzione abituale di
vitamina D non ha dunque mostrato effetti significativi sulla densit
minerale ossea e pertanto sulla capacit di prevenire losteoporosi.

Vitamin D status and ill health: a systematic review - Philippe Autier et


Al - The Lancet Diabetes & Endocrinology, Volume 2, Issue 1, Pages 76 89, January 2014
Conclusioni: la carenza di vitamina D sarebbe, secondo gli studiosi, un
effetto della malattia e non la causa dellinsorgenza di varie patologie non
muscolo scheletriche (aumento ponderale, malattie infettive, sclerosi
multipla, disordini dellumore).

Livelli di Assunzione Giornalieri Raccomandati (SINU)


Lattanti

10

Bambini e
Adolescenti 1-17

15

Maschi 18-74
Maschi >75

15
20

Femmine 18-74
Femmine >75

15
20

Gestanti

15

Nutrici

15

Microgrammi di colecalciferolo

1 mg colecalciferolo = 40 UI di Vitamina D

Vitamina K
Dam (1935)
patologia emorragica, fattore anti emorragico o K (Koagulation)
Doisy (1939)
struttura della vitamina K

Fonti Alimentari
Ortaggi a foglia verde

cavolo riccio (729 mg/100g)


t verde (712 mg/100g)
cime di rape (650 mg/100g)
spinaci (415 mg/100g)
broccoli (175 mg/100g)

Fillochinone (2E,7R,11R)

Menachinone (MK-n)

Carenza di Vitamina K
Aumento del tempo di coagulazione
tendenza alle ecchimosi
sanguinamento dalle ferite
emorragia delle mucose
emorragia intracranica (neonati)
Minore mineralizzazione ossea

Vitamine IDROSOLUBILI
Vitamina B1 tiamina (fattore anti-beriberi)

Vitamina B2 - riboflavina
Vitamina B3 - niacina (vitamina PP)
Vitamina B5 - acido pantotenico
Vitamina B6 - piridossina, piridossale, piridossammina
Vitamina B8 - biotina
Vitamina B12 cobalammina
Vitamina Bc - acido folico
Vitamina C - acido ascorbico

Principi Nutritivi
Organici

Inorganici
Acqua

Macroelementi

Macronutrienti
Carboidrati
Proteine
Lipidi

Micronutrienti
Vitamine

Microelementi
Ferro
Rame
Iodio
Manganese
Selenio

Calcio
Fosforo
Magnesio
Sodio
Potassio
Cloro
Zolfo

Calcio

Macroelementi

Latte e derivati (65%)


Acque minerali
Fonti vegetali (meno disponibile)
Funzione plastica (ossificazione)
Funzione dinamica (coagulazione del sangue ed eccitabilit muscolare)

La calcemia regolata da:


paratormone (paratiroide, ipercalcemizzante)
calcitonina (tiroide, ipocalcemizzante)
Carenze:
Rachitismo
osteomalacia
osteoporosi

Fosforo

Macroelementi

Alimenti di origine animale e vegetale


Germe di grano, legumi, uova, carne, cereali, latte
Assorbito come fosforo inorganico nellintestino, con il contributo della
Vitamina D (Ca/P, 1/1)
Funzione plastica (ossificazione, acidi nucleici, membrane cellulari)
Funzione dinamica (ATP, CoA e altri coenzimi)
Eccesso di fosforo viene compensato dallescrezione renale
Carenze
rachitismo
osteomalacia
osteoporosi

Sodio

Macroelementi

Cloruro di sodio
(alimenti, trasformazione tecnologica di questi, aggiunta domestica)
92g nellorganismo umano adulto: liquidi extracellulari, liquidi intracellulari,
matrice ossea come riserva
Regola il volume dei liquidi extracellulari
Mantiene lequilibrio acido/base
Mantiene il potenziale di membrana
Mantiene i gradienti di transmembrana che consentono gli scambi cellulari
Partecipa ai processi fisiologici nei tessuti nervosi e muscolari
Interviene nella trasmissione degli impulsi nervosi
Carenza rara (contestuale ad un aumento di bicarbonato, che tende a
sostituirsi al cloruro portando ad alcalosi)
Disidratazione, diarrea, vomito, disfunzione renale, sudorazione eccessiva

Potassio

Macroelementi

Presente in tutti gli alimenti, in particolare in quelli di origine vegetale


Ridotto il contenuto nelle acque minerali
Sali dietetici sostitutivi del cloruro di sodio

5% del contenuto minerale dellorganismo


Catione principale dei liquidi intracellulari
Pompa sodio-potassio: passaggio attraverso le membrane, controllo della
pressione osmotica, mantenimento dellequilibrio acido-base

Partecipa alla trasmissione dellimpulso nervoso, alla regolazione della


pressione arteriosa, alla contrattilit muscolare (calcio/potassio,
sodio/potassio)
Carenza rara. Deplezione dovuta a diuretici, vomito, diarrea, diabete,
ipertensione, epatopatie
Se la funzione renale efficiente difficilmente si instaura iperkaliemia

Ferro

Microelementi

Diffuso in alimenti di origine animale e vegetale


In forma inorganica ha scarsa biodisponibilit (vitamina C)
3-4 g di ferro (eme, 75%, non eme, 25%)
Emoglobina, mioglobina, ferro di deposito (ferritina, transferrina e
emosiderina di milza, fegato e midollo osseo)
Necessario per la produzione di emoglobina, mioglobina, enzimi essenziali
per la respirazione (citocromoossidasi, catalasi, perossidasi)
La carenza determina anemia e pu dipendere da apporto dietetico
insufficiente, ridotto assorbimento, perdite ematiche
Soggetti a rischio sono neonati prematuri, lattanti, persone che hanno
subito perdite sanguigne, alcolisti, vegetariani

Iodio

Microelementi

Fonte principale il pesce marino


Fonti discrete sono latte, uova, sale iodato o iodurato
10-20 mg, 70-80% nella tiroide come tireoglobulina, triiodiotironina,
tiroxina e iodotironine
Ormoni tiroidei: funzione termogenesi, metabolismo glucidico, proteico e
lipidico, aumento del consumo cellulare e dellassorbimento di glucosio,
attivazione della sintesi proteica e regolazione della sintesi del colesterolo.
Favorisce la fissazione del calcio nelle ossa.
Carenza determina ipofunzionamento della tiroide (cretinismo endemico,
mixedema) e insorgenza di gozzo (produzione di TSH per stimolare la
tiroide ad utilizzare tutto lo iodio disponibile)
Leccesso pu provocare tireotossicosi (morbo di Basedow) e ipertiroidismo
(morbo di Plummer)

Fluoro

Microelementi

Fonte principale rappresentata da acque minerali (suolo di provenienza)


5 g, 95% nelle ossa e nei denti (smalto, fluoroapatite)
Mantiene integro lo scheletro e previene la carie dentaria
Carenza aumenta il rischio di carie dentaria (prima infanzia)
Eccesso determina fluorosi
Il sovradosaggio pu inibire alcuni enzimi
Lingestione di fluoruro induce quadro tossicologico grave

Selenio

Microelementi

Alimenti di origine animale e vegetale, prodotti lattiero caseari.


Nei vegetali la quantit dipende dallorigine geografica (Canada, Cina,
Finlandia, fertilizzanti arricchiti)
3-30 mg, presente in tessuti e organi
Forma inorganica (seleniti e selenati)
Forma organica (selenioaminoacidi, zolfo in metionina e cisteina)
Costituente di metalloproteine con attivit
perossidasi)
Azione antiossidante potenziata dalla vitamina E

enzimatica

(glutatione

Carenza determina gravi cardiomiopatie (morbo di Keshan), incidenza


elevata di malattie cardiovascolari, cancro, cataratta e artrite reumatoide
Altamente tossico
Livello massimo giornaliero: 450 mcg/die