Sei sulla pagina 1di 3

Ci sono 5 linee della metropolitana, in funzione dalle 5.30 del mattino sino a 00.30.

Le stazioni
sono contraddistinte dalla lettera U, e attraversano capillarmente la citt rendendo gli spostamenti
grazie alle fermate vicinissime ai luoghi di interesse.
Unica stazione della metro che vi sconsiglio quella di Karlsplatz. Uno degli ingressi si trova a
pochi passi dall'Opera di Stato di Vienna, qui sotto troverete una lunga galleria molto illuminata e
piena di negozi che porta ad altre linee della metro, ma in questa zona sono presenti soggetti poco
raccomandabili, per lo pi tossicodipendenti. C' da dire che sono presenti molti poliziotti in assetto
da guerra alti 2 metri con delle spalle a m di giocatore di rugby che controllano il tutto. Quando
prendete l'ascensore per scendere in una delle linee non spaventatevi se troverete altri due
marcantoni di fronte a voi quando si aprono le porte, sono l per controllare che gli sbandati non
scendano e vadano a disturbare.
I prezzi per usufruire di questo eccellente servizio:
Corsa singola 1.50
Giornaliero 5
Settimanale 12.50 (valida da luned a luned)
Biglietto 72 ore 12.00
Vienna card (72 ore) 18.50
I biglietti sono in vendita presso le stazioni metro, nei distributori automatici e nelle Tabaccherie
(Trafik) potete anche acquistare i biglietti in vettura con un sovrapprezzo.
Se vi fermate 3 giorni e avete intenzione di visitare molti musei vi consiglio di acquistare la Vienna
Card. In vendita presso alcuni alberghi, nelle stazioni delle metropolitane e presso l'ufficio
turistico in AlbertinaPlatz, vi consentir di usufruire di tutti i mezzi di trasporto per 72 ore
dal momento dell'obliterazione e di avere molti sconti nei musei, in alcuni negozi e ristoranti.
Costo 18.50

La Vienna Card
Un buon modo per muoversi con i mezzi pubblici e risparmiare la Vienna Card. Costa solo 16,90
euro e d diritto a usare la metropolitana, il tram e l'autobus per 72 ore di seguito; al risparmio
sui trasporti si abbinano ottime agevolazioni per l'ingresso in musei, attrazioni turistiche, negozi,
teatri, concerti, caff e ristoranti. Potete acquistare la Vienna Card in molti hotel e presso la
Tourist-Info (Albertinaplatz tutti i giorni ore 09-19); si vende anche presso molte biglietterie dei
trasporti pubblici, soprattutto del centro. Insieme alla card viene dato un libretto che contiene la
guida e l'indicazione delle 210 attrazioni in cui si pu avere lo sconto. Se non volete acquistare
la Vienna Card ci sono anche altre soluzioni: il biglietto da 24 ore per tutta la rete a 5,00 euro; il
biglietto da 72 ore per tutta la rete a 12,00 euro; i biglietti per corsa singola a 1,50 euro. I biglietti
per corsa singola si acquistano direttamente sul mezzo pubblico ma costanto 2 euro rigorosamente
in monete.

COSA MANGIARE
Il cibo a Vienna veramente buono, basti pensare che si tratta di una cernita dei piatti migliori dei
paesi che una volta facevano parte dell'Impero Austroungarico, troverete quindi ricette boeme,
ungheresi e delle zone dei balcani.
Alcuni piatti che potrete gustare: Le zuppe, FrittatenSuppe (con strisce di frittatine)
Leberknodelsuppe (gnocchi di fegato), Gulashsuppe o la Griessnockerlsuppe (con gnocchi di
semolino). La WIENER SCHNITZEL, si tratta di una enorme cotoletta di vitello, in alcuni
ristoranti grossa quasi quanto una pizza, sottile, e croccante. Il GULASH, un morbido spezzatino di
manzo leggermente piccante e servito con patate bollite. TAFELSPITZ Girello di bue speziato e
bollito, CEVAPCICI polpettine piccanti dalla forma allungata i WURSTEL serviti in svariate
maniere, la LANGOSH, pasta di pane tirata sottile e fritta poi cosparsa di salsa d'aglio grossa
quanto una pizza.
I RISTORANTI
Le cucine dei ristoranti chiudono molto presto, spesso alle 22.00 e i ristoranti sono gi pieni alle
19.00Visti gli standard dei prezzi dei ristoranti qui a Bologna, devo dire che a Vienna si spende
decisamente meno. Pranzerete in un ristorante spendendo sui 15-20 euro a testa e ne uscirete con la
pancia piena. Sappiate che a Vienna nei locali non esiste il divieto di fumo! Se siete amanti della
birra tanto meglio visto che mezzo litro costa decisamente meno di una bottiglia d'acqua! I
camerieri parlano quasi tutti inglese e spesso hanno men multilingua. Il pane dovrete richiederlo
altrimenti non ve lo portano. Vi elenco quelli dove sono stata io (hanno tutti il sito web dove trovare
gli indirizzi e altre info):
FiglMuller si trova in centro vicino a Stephanplatz, si vanta di fare la Wiener Schnietzel pi grande
di tutta Vienna ed vero. Vi consiglio di prenotare visto la lunga fila, nel caso non lo facciate
molto probabile che vi capiti di mangiare allo stesso tavolo con altri avventori.
Gasthaus Pfudl. Anche questo in centro, non lontano da Figlmuller, si mangia molto bene, bel
locale, ottimo servizio, qui non ho avuto difficolt a trovare posto.
Schweizer Haus Si trova al Prater, uno dei locali pi antichi del parco, si dice che le sue origini
risalgano al 1766! Il pezzo forte della casa lo Schweinsstelze un immenso stinco di maiale cotto
alla griglia.
Steinmen Gastro. A Schonbrunn, vicino al museo delle carrozze, incantevole cornic, un bel locale
dove si mangia bene (speciale il Gulasch con patate!)
Trzesniewski. Da noi la pizza al taglio, qui da oltre 100 anni servono tartine al prezzo di 90
centesimi l'una dai gusti pi svariati. Ci sono molti punti vendita in tutta la citt
Rosenberger. Vicino alla Albertina questo Self Service multipiano molto bello.

I DOLCI E I CAFE'
Vienna famosa per i suoi dolci, basti pensare alla SacherTorte, impossibile per spiegare quale
ben di Dio ci sia nelle pasticcerie viennesi. Vi consiglio ovviamente di provare il mitico Caf Sacher
giusto per dire "Ci sono stato" ma preparatevi di spendere sui 20 euro per due fette di torta e due
caff. Da provare anche Demel che si contende la paternit della Sacher (se vi va leggete la mia opi
sulla sacher per saperne di pi) dove troverete la cucina a vista e potrete ammirare i maestri
pasticceri all'opera. Molto famosa e con molti negozi anche Aida. Prendetevi un'ora di pausa,
entrate in uno dei famosi caf del centro e gustatevi una bella fetta di dolce assaporando la calma di
questi luoghi, vi sembrer di essere ai tempi dell'Impero.SHOPPING
I negozi chiudono generalmente alle 18.30 in punto, alcuni il sabato pomeriggio sono chiusi o
anticipano la chiusura alle 18.00. La domenica scordatevi di trovare qualcosa di aperto! Per lo
shopping le due strade principali sono la Mariahilferstrasse e Karntnerstrasse, in quest'ultima
troverete anche il grande Magazzino Steffl. Un simpatico regalo? Le palle di Mozart, ottimi
cioccolatini con marzapane e cioccolato acquistatele presso i supermercati (Spar o Billa) spenderete
molto meno rispetto ai negozi di souvenir.
ZONE DA EVITARE
Karlsplatz, vicinanze della Chiesa e la relativa metropolitana a causa dell'alta presenza di sbandati e
Tossicodipendenti. Mi hanno segnalato anche la zona della Votivkirche per lo stesso motivo ma io
qui non ho visto nulla di strano.
Il Prater, dicono di inverno non sia un bel posto in quanto poco frequentato. Io ci sono stata in piena
estate, di giorno non ci sono problemi (ma tenetevi lontani dai vari tiri a segni quelli si che sono dei
rapinatori) di sera non ho notato nulla di strano ma forse perch quando abbiamo visto che i turisti
cominciavano a scarseggiare verso le 22.00 ce ne siamo tornati a casa.