Sei sulla pagina 1di 91

Universit degli Studi di Catania

Facolt di Architettura, Sede in Siracusa, A.A. 06-07

Esercitazioni di Statica A
DIAGRAMMI CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE
(a cura di S. Casciati & N. Impollonia)

ESERCITAZIONE 4
DIAGRAMMI DELLE
CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE

Es. 1 Carico Concentrato


Es. 2 Carico Distribuito
Es. 3 Bipendolo // Carico
Es. 4 Bipendolo + Carico // Carrello
Sovrapposizione degli Effetti (3+4)
Es. 5 Cerniera + Carico // Carrello
Sovrapposizione degli Effetti (2+5)
Es. 6 Bipendolo a 45
Es. 7 - Mensola

Esempio 1: Carico Concentrato


C(l,l)

l
D(l,l/4)
F

l/4
A 0(0,0)

x
B(l,0)

2
2
Modulo di RC: RC = RCx
+ RCy
= ( F )2 + [(3 / 4)F ]2 = (5/4)F

RCx=F
RCx
RCy=(3/4)F RCy

RC

RA RA=(3/4)F

4
F

C(l,l)

(3/4)l

P(0,l/4)

D(l,l/4)
F

l/4
A 0(0,0)

x
B(l,0)

Reazioni Vincolari
RC=(5/4)F

RCy=(3/4)F

C(l,l) RCx=F

y
A 0(0,0)
RA=(3/4)F

D(l,l/4)

B(l,0)

N+dN

Caratteristiche di Sollecitazione
M+dM

Convenzioni di Segno:

T+dT

M T

l
M T
N

M+dM

N+dN
T+dT

Caratteristiche di Sollecitazione
Considerazioni Preliminari:

RC=(5/4)F

RCy=(3/4)F

Carico Concentrato Trasversale in D


Salto nel Diagramma del Taglio, T
Cuspide nel Diagramma del Momento, M
Discontinuit nellAsse della Trave, che in B si Piega verso lAlto
Perpendicolarmente a Se Stessa

y
A 0(0,0)
RA=(3/4)F

C(l,l) RCx=F

D(l,l/4)

B(l,0)

Caratteristiche di Sollecitazione
Considerazioni Preliminari:

RC=(5/4)F

RCy=(3/4)F

Carico Concentrato Trasversale in D


Salto nel Diagramma del Taglio, T
Cuspide nel Diagramma del Momento, M
Discontinuit nellAsse della Trave, che in B si Piega verso lAlto
Perpendicolarmente a Se Stessa Tagliando a Sinistra (s ) e a
Destra (d ) di B (Seguendo lAsse della Trave) ed Imponendo
LEquilibrio del Nodo, si Evince che:
F

y
A 0(0,0)
RA=(3/4)F

C(l,l) RCx=F

D(l,l/4)

B(l,0)

Caratteristiche di Sollecitazione
Md

Nd = -Ts

Nd

Td = Ns
Md = Ms

Td
Ts
Ms

NS

Lo Sforzo Assiale Nd Assume il Valore del Taglio Ts Cambiato di Segno


Il Taglio Td Assume il Valore ed il Segno dello Sforzo Assiale Ns
Il Momento Flettente Rimane Uguale a Se Stesso in Valore e Segno
Il risultato ottenuto sui momenti flettenti , per lequilibrio alla rotazione,
sempre valido, qualunque sia linclinazione dellasse della trave, ed perci
unutile informazione per il tracciamento dei diagrammi.
I risultati ottenuti per taglio e sforzo assiale dipendono, invece, dalla
particolare geometria dellasse della trave e quindi non implicano relazioni
generali. Si consiglia pertanto di utilizzarli solo per verifiche, al termine
del tracciamento dei diagrammi.

Sforzo Assiale, N
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:

RC=(5/4)F

RCy=(3/4)F
Tratto AB : p = 0 NAB = cost. = 0

C(l,l) RCx=F

Tratto BC : p = 0 NBC = cost. = -RCy = -(3/4)F

y
A 0(0,0)
RA=(3/4)F

D(l,l/4)

B(l,0)

Sforzo Assiale, N
(3/4)F
C

NAB = 0
A

Taglio, T
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:

RCy=(3/4)F

Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = +RA = + (3/4)F

Tratto BD : q = 0 TBD = cost. = 0


Tratto DC : q = 0 TDC = cost. = -RCx = -F

F
A
RA=(3/4)F

RCx=F

Taglio, T
F
C

(3/4)F
A

D
TBD = 0
B

Momento Flettente, M
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:

RCy=(3/4)F

Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = +RA = + (3/4)F


MAB lineare e passante per MA = 0 (Carrello), MB = RAl = (3/4) F l

tende fibre inferiori


Tratto BD : q = 0 TBD = cost. = 0
MBD = cost. = MB = (3/4) F l = max.
Tratto DC : q = 0 TDC = cost. = -RCx = -F
MDC lineare e passante per MD = MB = (3/4) F l, MC = 0 (Cerniera)

A
RA=(3/4)F
l

RCx=F

Momento Flettente, M
C MC = 0

MA = 0

MB = (3/4)Fl

MD = (3/4)Fl

MB = (3/4)Fl

Momento Flettente, M
C MC = 0
TDC = F
C

Taglio, T
+

TAB = (3/4)F
A

D
TBD = 0
B

MA = 0

MB = (3/4)Fl

MD = (3/4)Fl

MB = (3/4)Fl

Esempio 2: Carico Distribuito


C(l,l)

q E(l,l/2)

l/2
y
A 0(0,0)

x
B(l,0)

Modulo di RC: R C =

2
2
R Cx
+ R Cy
=

( ql / 2 ) 2 + [( 3 / 4 ) ql / 2 ] 2 = (5/4) ql / 2
RCx=ql/2
RCx

RCy=(3/4)ql/2 RCy

RC

3
4
Q
Q=ql/2

RA RA=(3/4)ql/2

C(l,l)

3
q

P(0,l/4)

E(l,l/2)

D(l,l/4)

l/2

Q= ql/2

l/4
A 0(0,0)

x
B(l,0)

Reazioni Vincolari
RC=(5/8)ql

RCy=(3/8)ql
C(l,l)

Q =ql/2

y
A 0(0,0)
RA=(3/8)ql

E(l,l/2)

D(l,l/4)

B(l,0)

RCx=ql/2

Sforzo Assiale, N
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:
Tratto AB : p = 0 NAB = cost. = 0

RCy=(3/8)ql

Tratto BC : p = 0 NBC = cost. = -RCy = -(3/8)ql

A
RA=(3/8)ql

RCx=ql/2

Sforzo Assiale, N
(3/8)ql
C

0
A

Taglio, T
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:
Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = +RA = + (3/8)ql

RCy=(3/8)ql

Tratto BE : q = cost. TBE lineare e passante per TBd = 0 , TE

Tratto EC : q = 0 TEC = cost. = -RCx = - ql /2 = TE

A
RA=(3/8)ql

RCx=ql/2

Taglio, T
ql/2
C

(3/8)ql
A

Momento Flettente, M
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:
Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = +RA = + (3/8)ql

RCy=(3/8)ql

MAB lineare da MA = 0 (Carrello) a MB = (3/8)ql 2

tende le fibre inferiori


Tratto BE : q = cost. TBE lineare e passante per TBd = 0 , TE = -ql /2
MBE parabolico con vertice in MB = (3/8)ql 2 = max (tangente // asse)
e passante per ME con tangente = MEC

l/2

Tratto EC : q = 0 TEC = cost. = -RCx = - ql /2 = TE


MEC lineare da ME = ql 2/4 a MC = 0 (Cerniera)
tende le fibre di destra

A
RA=(3/8)ql
l

RCx=ql/2

Momento Flettente, M
C MC = 0

MA = 0

MB = (3/8)ql 2

ME = ql 2/4

MB = (3/8)ql 2

Momento Flettente, M
C MC = 0

MA = 0

MB = (3/8)ql 2

ME = ql 2/4

MB = (3/8)ql 2

Momento Flettente, M
C MC = 0

MA = 0

MB = (3/8)ql 2

ME = ql 2/4

MB = (3/8)ql 2

Momento Flettente, M
ql/2
C

C 0

Taglio, T

ql 2/4

(3/8)ql
A

A
0

(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Momento Flettente, M
C 0
Nota: Le tangenti in B e in E coincidono con il diagramma del
momento che si otterrebbe sostituendo al carico distribuito la
sua risultante. I diagrammi del momento e del taglio cos
ottenuti differiscono da quelli effettivi soltanto nel tratto BE

ql 2/4

dove applicato il carico distribuito.

Q =ql/2 D
A

(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Esempio 3: Bipendolo // Carico


C(l,l)

q E(l,l/2)

l/2
y
A 0(0,0)

x
B(l,0)

C(l,l)

l
D(l,l/4)

Q= ql/2

P(0,l/4) y RC=Q= ql/2

l/4
A 0(0,0)

x
B(l,0)

C(l,l)

MC = RC d = (3/8)ql 2
RC=Q= ql/2

d=(3/4)l
q

l
D(l,l/4)

Q= ql/2

P(0,l/4) y

l/4
A 0(0,0)

x
B(l,0)

RA=0

Reazioni Vincolari
MC = (3/8)ql 2
C RC=Q= ql/2

Q= ql/2
A
RA=0

E
D

Sforzo Assiale, N
C RC=Q= ql/2

Q= ql/2
A
RA=0

Sforzo Assiale, N
Non ci sono forze dirette secondo lasse della trave.

E
D

Sforzo Assiale, N
N =0

Taglio, T
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:
Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = 0

MC = (3/8)ql 2
C RC=Q= ql/2

Tratto BE : q = cost. TBE lineare passante per TBd = 0, TE


Tratto EC : q = 0 TEC = cost. = -RC = -ql /2 = TE
q

A
RA=0

Taglio, T
ql/2
C

Momento Flettente, M
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:
Tratto AB : q = 0 TAB = cost. = 0
MAB = cost. = MA = 0 (Carrello) = MB = max.
Tratto BE : q = cost. TBE lineare passante per TBd = 0, TE = -ql /2

MC = (3/8)ql 2
C RC=Q= ql/2

MBE parabolico con vertice in MB = 0 = max. (tangente // asse) e passante per


l/2

ME con tangente = MEC


Tratto EC : q = 0 TEC = cost. = -RC = -ql /2 = TE

MEC lineare passante per MC = (3/8)ql 2 (Pattino) e ME =(3/8)ql 2-ql 2/4 = ql 2/8
tende le fibre di sinistra
A
RA=0

Momento Flettente, M
(3/8)ql 2

ql 2/8

Momento Flettente, M
(3/8)ql 2

ql 2/8

Momento Flettente, M
(3/8)ql 2

ql 2/8

Momento Flettente, M
(3/8)ql 2

ql/2
C

ql 2/8

Taglio, T
A

Momento Flettente, M
(3/8)ql 2

Nota: Le tangenti in B e in E coincidono con il diagramma del


momento che si otterrebbe sostituendo al carico distribuito la
sua risultante. I diagrammi del momento e del taglio cos
ottenuti differiscono da quelli effettivi soltanto nel tratto BE

ql 2/8

dove applicato il carico distribuito.

Q =ql/2
A

D
B

Esempio 4: Bipendolo + Carico //


Carrello
C(l,l)

y
A 0(0,0)

q
E(l/2,0)

B(l,0)

N.B.: Momento di una coppia = cost. = Qd rispetto ad un qualunque punto del


piano; ad es., rispetto B: Q(l/4)-RA(l )=Q(3/4l )=Qd

RC =0, MC = Q d = (3/8)ql 2

C(l,l)

l
d=(3/4)l
y
A 0(0,0)

Q= ql/2
x

q
E(l/2,0)

RA=Q= ql/2

D(3/4l,0) B(l,0)

Reazioni Vincolari
RC =0
MC = (3/8)ql 2
C(l,l)

y
A 0(0,0)

RA= ql/2

Q= ql/2
x

q
E(l/2,0) D(3/4l,0) B(l,0)

Sforzo Assiale, N
RC =0
C

Q= ql/2
q
A
RA= ql/2

Sforzo Assiale, N
Non ci sono forze dirette secondo lasse della trave.

E
D

Sforzo Assiale, N
N =0

Taglio, T
RC =0

Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:

MC = (3/8)ql 2

Tratto AE : q = 0 TAE = cost. = +RA = + ql /2 = TE

Tratto EB : q = cost. TEB lineare passante per TE = + ql /2, TBs = 0


Tratto BC : q = 0 TBC = cost. = 0

Q= ql/2
q
A
RA= ql/2

Taglio, T
C

ql/2

Momento Flettente, M
Per le Eq. Indefinite di Equilibrio:

RC =0

Tratto AE : q = 0 TAE = cost. = +RA = + ql /2 = TE

MC = (3/8)ql 2

MAB lineare da MA = 0 (Carrello) a ME = ql 2/4

tende le fibre inferiori


Tratto EB : q = cost. TEB lineare passante per TE = + ql /2, TBs = 0
MBE parabolico con vertice in MB = max. (tangente // asse) e
passante per ME = ql 2/4 con tangente = MAE
Tratto BC : q = 0 TBC = cost. = 0
MBC = cost. = MC = (3/8) ql 2 (Pattino) = MB = max.

Q= ql/2

tende le fibre di destra

q
A
RA= ql/2

Momento Flettente, M
C

A
0

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Momento Flettente, M
C

A
0

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Momento Flettente, M
C

A
0

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Momento Flettente, M
Taglio, T

ql/2

A
0

(3/8)ql 2

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Momento Flettente, M
Nota: Le tangenti in B e in E coincidono con il diagramma del

(3/8)ql 2

momento che si otterrebbe sostituendo al carico distribuito la


sua risultante. I diagrammi del momento e del taglio cos
ottenuti differiscono da quelli effettivi soltanto nel tratto BE
dove applicato il carico distribuito.

Q= ql/2
A
0

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Sovrapposizione degli Effetti (3+4)


C(l,l)

q E2(l,l/2)

l/2
y
A 0(0,0)

q
E1(l/2,0)

B(l,0)
l/2

Reazioni Vincolari
MC = 0
C RC=Q= ql/2

E2

Q= ql/2
Q= ql/2
A

RA= ql/2

q
E1

D1

D2

Sforzo Assiale, N
N =0

Taglio, T
ql/2
C

E2

ql/2

E1

Momento Flettente, M
C 0

(3/8)ql 2

Taglio, T

(3/8)ql 2

ql/2
C

ql /8

E2

E2

ql 2/4

ql/2

A
0

E1

E1

ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Esempio 5: Cerniera+Carico//Carrello
C(l,l)

y
A 0(0,0)

q
E(l/2,0)

B(l,0)
l/2

Equilibrio alla traslazione verticale:

Eq. traslaz. orizz.:

RC = RCy =Q - RA = (3/8)ql

RCx =0

C(l,l)

y
A 0(0,0)

Q= ql/2
x

q
E(l/2,0)

D(3/4l,0) B(l,0)

Equilibrio alla rotazione intorno B:


RA=(Q l/4) / l= ql/8

l/4
l

Reazioni Vincolari
RC = (3/8)ql
C(l,l)

y
A 0(0,0)
RA = ql/8

Q= ql/2
x

q
E(l/2,0)

D(3/4l,0) B(l,0)

Sforzo Assiale, N
(3/8)ql
C

Taglio, T
C

x = (5/8)l
l /2
l /8

ql/8 A

(3/8)ql

Taglio, T

x = (5/8)l
l /2
l /8

ql/8 A

Momento Flettente, M

(3/8)ql
C

x = (5/8)l
l /2
A

l /8
E

ql 2/16
In x = (5/8)l : Mmax = (ql /8)[(5/8)l-l/16] = (9/128)ql 2

In x = (5/8)l : Mmax = (ql /8)[(5/8)l-l/16] = (9/128)ql 2

Sovrapposizione degli Effetti (2+5)


C(l,l)

q E2(l,l/2)

l/2
y
A 0(0,0)

q
E1(l/2,0)

B(l,0)
l/2

Reazioni Vincolari
RCy = 0
RC = RCx = ql/2
C(l,l)

E2(l,l/2)

Q =ql/2
D2(l,l/4)
y
A 0(0,0)

Q= ql/2
x

q
E1(l/2,0) D1(3/4l,0)

RA = (3/8+1/8)ql = ql/2

B(l,0)

Sforzo Assiale, N
N =0

Taglio, T
ql/2
C

E2

ql/8
ql/2

(3/8)ql
A

E1

Momento Flettente, M
ql/2

Taglio, T

C 0

E2

ql/8
ql/2

E2

(3/8)ql
A

A
0

ql 2/4

E1

E1

ql 2/16
(3/16) ql 2
ql 2/4
(3/8)ql 2

(3/8)ql 2

Esempio 6: Bipendolo a 45
C(l,l)

45

q E(l,l/2)

l/2
y
A 0(0,0)

x
B(l,0)

RCx=Q=ql/2
RCx
RC

RCy=Q=ql/2 RCy

RA RA=Q=ql/2

45

C(l,l)

45

l
RC

RA

D(l,l/4)

P(0,l/4)
l/4
A 0(0,0)

Q= ql/2
l/4
x
B(l,0)
l/4

(3/4)l
l

MC = RC d = ql 2/8

RC = 2 ql/2
C(l,l)

45

l
d= 2 l/8= l/(4 2 )

P(0,l/4)
l/4
A 0(0,0)

Q= ql/2

l/4
x
B(l,0)

l/4
RA=ql/2

D(l,l/4)

(3/4)l
l

Reazioni Vincolari

MC = ql 2/8

RCy=ql/2
RC = 2 ql/2
C(l,l)

RCx=ql/2

E(l,l/2)

Q= ql/2

y
A 0(0,0)
RA=ql/2

D(l,l/4)

B(l,0)

Sforzo Assiale, N
ql/2
C

0
A

Taglio, T
ql/2
C

ql/2
A

Momento Flettente, M
Nota: Il risultante dei carichi agenti sulla parte di struttura
ottenuta tagliando in C interseca il prolungamento dellasse della
trave in un punto = punto di nullo del diagramma del momento.

l/4

l
RA -RC
P(0,l/4)
l/4
A 0(0,0)

45
Q= ql/2

D(l,l/4)
l/4

x
B(l,0)

Momento Flettente, M

0
l/4
C

ql 2/8

ql/2

Taglio, T

ql/2
A

A
0

ql 2/2

(3/4) ql 2

Esempio 7: Mensola
B

C
F

l/4

l/4
E

A
l

Esempio 7: Mensola
B

C
F

l/4

l/4
E

l tg

F
d = (3/4-tg)l cos =
= 3/4 l cos - l sin

(3/4-tg)l

d
A

Esempio 7: Mensola
B

C
F

l/4

l/4
E

l tg

d = (3/4-tg)l cos =
= 3/4 l cos - l sen
F

(3/4-tg)l

d
A

l
Fd = 3/4 Fl cos - Fl sen

Reazioni Vincolari
B

C
F

F sen

D F cos
E

(3/4-tg)l
F cos A

F sen
F

Fd = 3/4 Fl cos - Fl sen

l/4

l/4
l

Caratteristiche di Sollecitazione

Considerazioni Preliminari:

Carico Concentrato in D, Inclinato Rispetto Asse della Trave


Salto nel Diagramma dello Sforzo Assiale, N
Salto nel Diagramma del Taglio, T
Cuspide nel Diagramma del Momento, M
Discontinuit nellAsse della Trave, che in B e in C si Piega,
Perpendicolarmente a Se Stessa, verso Destra e verso il Basso,
rispettivamente Tagliando a Sinistra (s ) e a Destra (d ) di B e
C (Seguendo lAsse della Trave) ed Imponendo LEquilibrio del
Nodo, si Evince che:

TB
B
TB
MB s

MB d

N Bd

TCd
d

NB =

TBs

TBd = -NBs

NB

MB d = MB s

MC

NC

d
s

TC
NC s
MC s

NCd = - TCs
TCd = NCs
MC d = MC s

Il ribaltamento dei momenti sempre valido, mentre taglio e sforzo assiale


variano al variare dellasse della trave.

Sforzo Assiale, N
Fsen
C

B
Fcos

A
Fsen

+
D
0
E

Taglio, T
Fcos

Fsen

+
B

C
+

A
Fcos

D
0
E

Momento Flettente, M
Nota: Il risultante dei carichi agenti sulla parte di struttura
ottenuta tagliando in A interseca lasse della trave AB ed il
prolungamento dellasse BC in 2 punti = punti di nullo del
diagramma del momento sui rispettivi assi di trave.

l /(4tg)
B

l/4

l/4
E

l tg

(3/4-tg)l

Momento Flettente, M
l /(4tg)

Flsen +(1/4)Flcos

F(l/4)cos
B

C
D

Taglio, T

0
E

Fcos

Fsen

+
B

C
+

(3/4-tg)l
A

Fd = 3/4 Fl cos - Fl sen

A
Fcos

D
0
E