Sei sulla pagina 1di 1

Nanomateriali e nanotecnologie

metalli o delle loro leghe, viene riserrrata particolare attenzione alla microstruttura'
La struttura policristallina non tipica soltanto
ad
d.ei metalli, ma catatterizza anche altri solidi:
con
zone
Ie
esempio quelii ionici' In questo caso,
orientazioni omogenee sono costituite da ioni
disposti secondo un reticolo imposto dalle dimensioni reciproche delle particelle' Taii zorte'
analoghe ai grani gi incontrati nei metalli ma
dette invece cristalli, sono spesso ben evidenti
anche a occhio nudo (Figura 3) grazie alla grandi
dimensioni che le caratterizzano'

'

UNITA M3

Figura 3
La

fluorte,

CaF, cristallizza
formando
cristalli
macroscopici

compenetrati.

2. Alla scala nanometrica: superfici

e meccanica quantistica

grani vengono
Negli ultimi decenni si scoperto che, quando ie dimensioni dei
importanti
verificano
ridotte di circa 1000 volte, nelle propriet dei metalli si
cambiamenti. Un esempio dato dall'oro che, nella sua forma
---l
massiccia, ha I'aspetto e iI colore cui siamo abituati; ma' se si
ffiffiryffitrffi
nanodei
grandezza
di
deII'ordine
atomi
usano aggregati disuoi
i nanograno ffi"ffi
metri (f:n m), pu essere ad esempio sciolto facilmente in acqua, -l nanograin
W
Flashcard
formando una soluzione colloidale. Questa, inotre, assume un
colore d"ifferente a seconda delle dimensioni delle
particelle che Io compongono (Figura 4)'
Le dimensioni delle particelle di cui stiamo parlando sono confrontabili con queile degli atomi e
non sono facilmente immaginabili (Figura 5, pagina seguente).
Per fare un paragone, si pu considerare che, se
L mm fosse lungo come tutta l'Italia, allora 1 nm
sarebbe lungo quanto una bicicletta!
Se costituiti da aggregati di queste dimensioni
(nanograni), tutti i solidi metallici, ionici, covaIenti, semiconduttori o polimerici manifestano
comportamenti 'anomali'. Come si gi accennato, ifpassaggio daila scala macroscopica aIIa scala
atomica corrisponde infatti, in generale, a mutamenti drastici delle propriet elettroniche, magnetiche, ottiche, chimiche e termiche dei materiali'
Una prima spiegazione di questo fatto che a questo ord.ine di grandezza, quello dei nanometd, assumono grande importanza Ie propriet delle su.:.r.,:5i!;lli;'i.*&3'{i{rrri'ii!iia3::.:irr:iria.li}rl{lrarf|lll'ilarl::lll::l''
perfici.
he queste uitime siano realt con caratteristiche
Figura 4
: -: :
del tutto peculiari abbiamo avuto gi modo di riU-na pepita, nella quale l'oro presenta il suo tradiz
l:---'-'
colloidali
soluzioni
alcune
superfie
cui
utp.ito metallico,
scontrarl a proposito dei liquidi, Ia
;;ll; rr" nanoparticelle, dalle dimensioni de = :'=r
elafoglio
un
come
comporta
si
visto,
cie, abbiamo
dipende la colorazione che assumono.
stico a causa delia tensione superficiale (Unit E3)'

mHffiffiffi

DT