Sei sulla pagina 1di 79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

DECRETOLEGISLATIVO10febbraio2005,n.30
Codicedellaproprieta'industriale,anormadell'articolo15
dellalegge12dicembre2002,n.273.

Vigenteal:362015

CapoI
DISPOSIZIONIGENERALIEPRINCIPIFONDAMENTALI
ILPRESIDENTEDELLAREPUBBLICA
Vistigliarticoli76e87dellaCostituzione
Vistalalegge12dicembre2002,n.273,recantemisureper
favorirel'iniziativaprivataelosviluppodellaconcorrenza,comemodificatadall'articolo2,comma8,dellalegge
27luglio2004,n.186,diconversioneinlegge,conmodificazioni,deldecretolegge28maggio2004,n.136,e
comeulteriormentemodificatadall'articolo2dellalegge27dicembre2004,n.306,diconversioneinlegge,con
modificazioni,deldecretolegge9novembre2004,n.266,edinparticolarel'articolo15,recantedelegaal
Governoperilriassettodelledisposizioniinmateriadiproprieta'industriale
Vistol'articolo14dellalegge23agosto1988,n.400,recante
disciplinadell'attivita'diGovernoeordinamentodellaPresidenzadelConsigliodeiMinistri
Vistoilregiodecreto29giugno1939,n.1127
Vistoilregiodecreto5febbraio1940,n.244
Vistoilregiodecreto25agosto1940,n.1411
Vistoilregiodecreto31ottobre1941,n.1354
Vistoilregiodecreto21giugno1942,n.929
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica8giugno1948,n.
795
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica30giugno1972,n.
540
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica12agosto1975,n.
974
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica8gennaio1979,n.
32
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica22giugno1979,n.
338
Vistalalegge3maggio1985,n.194
Vistalalegge14ottobre1985,n.620
Vistalalegge14febbraio1987,n.60
Vistalalegge21febbraio1989,n.70
Vistalalegge19ottobre1991,n.349
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica1dicembre1993,
n.595
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica18aprile1994,n.
360
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica18aprile1994,n.
391
Vistalalegge21dicembre1984,n.890
Vistoildecretolegislativo12aprile2001,n.164
Vistiicommi8,8bis,8tere8quaterdell'articolo3del
decretolegge15aprile2002,n.63,convertito,conmodificazioni,dallalegge15giugno2002,n.112
VistoildecretodelMinistrodelleattivita'produttiveindata17
ottobre2002,pubblicatonellaGazzettaUfficialen.253del28ottobre2002
VistalapreliminaredeliberazionedelConsigliodeiMinistri,
adottatanellariunionedel10settembre2004
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

1/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

UditoilpareredelConsigliodiStato,espressonell'adunanza
generaledel25ottobre2004
AcquisitoilpareredellaConferenzaunificata,dicuiall'articolo
8deldecretolegislativo28agosto1997,n.281,espressonellasedutadel28ottobre2004
AcquisitiipareridellecompetenticommissionidellaCameradei
deputati,espressoindata22dicembre2004edelSenatodellaRepubblica,espressoindata21dicembre2004
VistaladeliberazionedelConsigliodeiMinistri,adottatanella
riunionedel23dicembre2004
SullapropostadelMinistrodelleattivita'produttive,diconcerto
coniMinistridellagiustizia,dell'economiaedellefinanze,degliaffariesterieperlafunzionepubblica
Emanailseguentedecretolegislativo:
Art.1.
Dirittidiproprieta'industriale
1.((Aifinidel))presentecodice,l'espressioneproprieta'
industrialecomprendemarchiedaltrisegnidistintivi,indicazionigeografiche,denominazionidiorigine,disegnie
modelli,invenzioni,modellidiutilita',topografiedeiprodottiasemiconduttori,informazioniaziendaliriservatee
nuovevarieta'vegetali.
Art.2.
Costituzioneedacquistodeidiritti
1.Idirittidiproprieta'industrialesiacquistanomediante
brevettazione,medianteregistrazioneoneglialtrimodiprevistidalpresentecodice.Labrevettazioneela
registrazionedannoluogoaititolidiproprieta'industriale.
2.Sonooggettodibrevettazioneleinvenzioni,imodellidi
utilita',lenuovevarieta'vegetali.
3.Sonooggettodiregistrazioneimarchi,idisegniemodelli,le
topografiedeiprodottia((semiconduttori)).
4.Sonoprotetti,ricorrendoneipresuppostidilegge,isegni
distintividiversidalmarchioregistrato,leinformazioniaziendaliriservate,leindicazionigeograficheele
denominazionidiorigine.
5.L'attivita'amministrativadibrevettazioneediregistrazione
hanaturadiaccertamentocostitutivoeda'luogoatitolisoggettiadunregimespecialedinullita'edecadenza
sullabasedellenormecontenutenelpresentecodice.
Art.3.
Trattamentodellostraniero
1.AicittadinidiciascunoStatofacentepartedellaConvenzione
diParigiperlaprotezionedellaproprieta'industriale,testodiStoccolmadel14luglio1967,ratificatoconlegge
28aprile1976,n.
424,ovverodellaOrganizzazionemondialedelcommercioedaicittadinidiStatinonfacentipartedellesuddette
Convenzioni,machesianodomiciliatioabbianounostabilimentoindustrialeocommercialeeffettivosulterritorio
diunoStatofacentepartedellaConvenzionediUnionediParigiperlaprotezionedellaproprieta'industriale,e'
accordato,perlemateriedicuialpresentecodice,lostessotrattamentoaccordatoaicittadiniitaliani.Inmateria
dinuovevarieta'vegetali,iltrattamentoaccordatoaicittadiniitalianie'accordatoaicittadinidiunoStato
facentepartedellaConvenzioneinternazionaleperlaprotezionedellenovita'vegetaliUPOV,testodiGinevradel
19marzo1991,ratificatoconlegge23marzo1998,n.110.Inmateriaditopografiedeiprodottia
((semiconduttori)),iltrattamentoaccordatoaicittadiniitalianie'accordatoaicittadinidiunaltroStatosolo
selaprotezioneaccordatadaquelloStatoaicittadiniitalianie'analogaaquellaprevistadalpresentecodice.
2.AicittadinidiStatinonfacentipartene'dellaConvenzionedi
UnionediParigiperlaprotezionedellaproprieta'industriale,ne'dellaOrganizzazionemondialedelcommercio,
ne',perquantoattieneallenuovevarieta'vegetali,dellaConvenzioneinternazionaleperlaprotezionedelle
novita'vegetali,e'accordato,perlemateriedicuialpresentecodice,iltrattamentoaccordatoaicittadiniitaliani,
seloStatoalqualeilcittadinoappartieneaccordaaicittadiniitalianireciprocita'ditrattamento.
3.Tuttiibeneficicheleconvenzioniinternazionalisottoscritte
eratificatedall'((Italia))riconosconoallostranieronelterritoriodelloStato,perlemateriedicuialpresente
codice,siintendonoautomaticamenteesteseaicittadiniitaliani.
4.Ildirittodiottenereaisensidelleconvenzioniinternazionali
laregistrazioneinItaliadiunmarchioregistratoprecedentementeall'estero,alqualesifariferimentonella
domandadiregistrazione,spettaaltitolaredelmarchioall'estero,oalsuoaventecausa.
5.Aicittadinisonoequiparatelepersonegiuridichedi
corrispondentenazionalita'.
Art.4.
Priorita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

2/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Chiunqueabbiaregolarmentedepositato,inoperunoStato
facentepartediunaconvenzioneinternazionaleratificatadall'Italiachericonosceildirittodipriorita',una
domandadirettaadottenereuntitolodiproprieta'industrialeoilsuoaventecausa,fruiscediundirittodi
priorita'adecorreredallaprimadomandapereffettuareildepositodiunadomandadibrevettod'invenzione,di
modellodiutilita',diprivativadinuovavarieta'vegetale,diregistrazionedidisegnoomodelloediregistrazionedi
marchio,secondoledisposizionidell'articolo4dellaConvenzionediUnionediParigi.
2.Ilterminedipriorita'e'didodicimesiperibrevetti
d'invenzioneedimodellidiutilita'elevarieta'vegetali,diseimesiperidisegniomodelliedimarchi.
3.E'riconosciutocomeidoneoafarnascereildirittodi
priorita'qualsiasidepositoaventevaloredidepositonazionaleregolare,cioe'idoneoastabilireladataallaqualela
primadomandae'statadepositata,anormadellalegislazionenazionaledelloStatonelqualee'statoeffettuato,
odiaccordibilateralioplurilaterali,qualunquesialasorteulterioreditaledomanda.
Art.5.
Esaurimento
1.Lefacolta'esclusiveattribuitedalpresentecodicealtitolare
diundirittodiproprieta'industrialesiesaurisconounavoltacheiprodottiprotettidaundirittodiproprieta'
industrialesianostatimessiincommerciodaltitolareoconilsuoconsensonelterritoriodelloStatoonel
territoriodiunoStatomembrodellaComunita'europeaodelloSpazioeconomicoeuropeo.
2.Questalimitazionedeipoterideltitolaretuttavianonsi
applica((...))quandosussistanomotivilegittimiperche'iltitolarestessosioppongaall'ulteriore
commercializzazionedeiprodotti,inparticolarequandolostatodiquestie'modificatooalteratodopolaloro
immissioneincommercio.
((3.Lefacolta'esclusiveattribuitedallaprivativasuunavarieta'protetta,sullevarieta'
essenzialmentederivatedallavarieta'protettaquandoquestanonsia,asuavolta,unavarieta'
essenzialmentederivata,sullevarieta'chenonsidistinguononettamentedallavarieta'protettae
sullevarieta'lacuiproduzionenecessitadelripetutoimpiegodellavarieta'protetta,nonsi
estendonoagliattiriguardanti:
a)ilmaterialediriproduzioneodimoltiplicazionevegetativa,
qualechenesialaforma
b)ilprodottodellaraccolta,compresepianteintereepartidi
essequandotalematerialeoprodottosiastatocedutoocommercializzatodallostessocostitutoreo
conilsuoconsensonelterritoriodelloStatoodiunoStatomembrodellaComunita'europeaodello
Spazioeconomicoeuropeo,amenochesitrattidiatticheimplicanounanuovariproduzioneo
moltiplicazionedellavarieta'protettaoppureun'esportazionedelmaterialedellavarieta'stessache
consentadiriprodurlainunoStatochenonproteggelavarieta'delgenereodellaspecievegetalea
cuiappartiene,salvocheilmaterialeesportatosiadestinatoalconsumofinale.))
Art.6.
Comunione
1.Seundirittodiproprieta'industrialeappartieneapiu'
soggetti,lefacolta'relativesonoregolate,salvoconvenzioniincontrario,dalledisposizionidelcodicecivile
relativeallacomunioneinquantocompatibili.
((1bis.Incasodidirittoappartenenteapiu'soggetti,lapresentazionedelladomandadibrevettoo
diregistrazione,laprosecuzionedelprocedimentodibrevettazioneoregistrazione,lapresentazione
delladomandadirinnovo,oveprevista,ilpagamentodeidirittidimantenimentoinvita,la
presentazionedellatraduzioneinlinguaitalianadellerivendicazionidiunadomandadibrevetto
europeoodeltestodelbrevettoeuropeoconcessoomantenutoinformamodificataolimitataegli
altriprocedimentidifronteall'Ufficioitalianobrevettiemarchipossonoessereeffettuatida
ciascunoditalisoggettinell'interesseditutti.))
CapoII
NORMERELATIVEALL'ESISTENZA,ALL'AMBITOEALL'ESERCIZIODEIDIRITTIDIPROPRIETA'INDUSTRIALE
SezioneI
Marchi
Art.7.
Oggettodellaregistrazione
1.Possonocostituireoggettodiregistrazionecomemarchio
d'impresatuttiisegnisuscettibilidiessererappresentatigraficamente,inparticolareleparole,compresiinomidi
persone,idisegni,lelettere,lecifre,isuoni,laformadelprodottoodellaconfezionediesso,lecombinazioniole
tonalita'cromatiche,purche'sianoattiadistinguereiprodottioiservizidiun'impresadaquellidialtreimprese.
Art.8.
Ritrattidipersone,nomiesegninotori
1.Iritrattidipersonenonpossonoessereregistraticomemarchi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

3/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

senzailconsensodellemedesimee,dopolaloromorte,senzailconsensodelconiugeedeifigliinloro
mancanzaodopolaloromorte,deigenitoriedeglialtriascendenti,e,inmancanzaodopolamorteanchedi
questiultimi,deiparentifinoalquartogradoincluso.
2.Inomidipersonadiversidaquellidichichiedela
registrazionepossonoessereregistraticomemarchi,purche'illorousononsiataledalederelafama,ilcreditoo
ildecorodichihadirittodiportaretalinomi.L'Ufficioitalianobrevettiemarchihatuttavialafacolta'di
subordinarelaregistrazionealconsensostabilitoalcomma1.Inognicaso,laregistrazionenonimpedira'achi
abbiadirittoalnomedifarneusonelladittadaluiprescelta((,sussistendoipresuppostidicuiall'art.21,
comma1)).
3.Senotori,possonoessereregistrati((ousati))comemarchio
solodall'aventediritto,oconilconsensodiquesti,odeisoggettidicuialcomma1:inomidipersona,isegni
usatiincampoartistico,letterario,scientifico,politicoosportivo,ledenominazioniesigledimanifestazionie
quellidientiedassociazioninonaventifinalita'economiche,nonche'gliemblemicaratteristicidiquesti.
Art.9.
Marchidiforma
1.Nonpossonocostituireoggettodiregistrazionecomemarchio
d'impresaisegnicostituitiesclusivamentedallaformaimpostadallanaturastessadelprodotto,dallaformadel
prodottonecessariaperottenereunrisultatotecnico,odallaformacheda'unvaloresostanzialealprodotto.
Art.10.
Stemmi
1.Glistemmieglialtrisegniconsideratinelleconvenzioni
internazionalivigentiinmateria,neicasieallecondizionimenzionatinelleconvenzionistesse,nonche'isegni
contenentisimboli,emblemiestemmicherivestanouninteressepubblicononpossonocostituireoggettodi
registrazionecomemarchiod'impresa,amenochel'autorita'competentenonneabbiaautorizzatola
registrazione.
2.Trattandosidimarchiocontenenteparole,figureosegnicon
significazionepoliticaodialtovaloresimbolico,ocontenenteelementiaraldici,l'Ufficioitalianobrevettiemarchi,
primadellaregistrazione,invial'esemplaredelmarchioequantaltropossaoccorrerealleamministrazioni
pubblicheinteressate,ocompetenti,persentirnel'avviso,inconformita'aquantoe'dispostonelcomma4.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchihalafacolta'di
provvedereaiterminidelcomma2inognicasoincuisussistadubbiocheilmarchiopossaesserecontrario
((allalegge,))all'ordinepubblicooalbuoncostume.
4.Sel'amministrazioneinteressata,ocompetente,dicuiaicommi
2e3,esprimeavvisocontrarioallaregistrazionedelmarchio,l'Ufficioitalianobrevettiemarchirespingela
domanda.
Art.11.
Marchiocollettivo
1.Isoggettichesvolgonolafunzionedigarantirel'origine,la
naturaolaqualita'dideterminatiprodottioservizi,possonoottenerelaregistrazioneperappositimarchicome
marchicollettiviedhannolafacolta'diconcederel'usodeimarchistessiaproduttoriocommercianti.
2.Iregolamenticoncernentil'usodeimarchicollettivi,i
controllielerelativesanzionidevonoessereallegatialladomandadiregistrazionelemodificazioniregolamentari
devonoesserecomunicateacuradeititolariall'Ufficioitalianobrevettiemarchiperessereinclusetrai
documentiallegatialladomanda.
3.Ledisposizionideicommi1e2sonoapplicabiliancheaimarchi
collettivistranieriregistratinelPaesediorigine.
4.Inderogaall'articolo13,comma1,unmarchiocollettivopuo'
consistereinsegnioindicazionichenelcommerciopossonoservireperdesignarelaprovenienzageograficadei
prodottioservizi.Intalcaso,peraltro,l'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'rifiutare,conprovvedimento
motivato,laregistrazionequandoimarchirichiestipossanocrearesituazionidiingiustificatoprivilegioo
comunquerecarepregiudizioallosviluppodialtreanalogheiniziativenellaregione.L'Ufficioitalianobrevettie
marchihafacolta'dichiederealriguardol'avvisodelleamministrazionipubbliche,categorieeorganiinteressatio
competenti.L'avvenutaregistrazionedelmarchiocollettivocostituitodanomegeograficononautorizzailtitolare
avietareaterzil'usonelcommerciodelnomestesso,purche'quest'usosiaconformeaiprincipidellacorrettezza
professionale((...)).
5.Imarchicollettivisonosoggettiatuttelealtredisposizioni
delpresentecodiceinquantononcontrastinoconlanaturadiessi.
Art.12
(((Novita')
1.Nonpossonocostituireoggettodiregistrazionecomemarchio
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

4/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

d'impresaisegnichealladatadeldepositodelladomanda:
a)sianoidenticiosimiliadunsegnogia'notocomemarchioo
segnodistintivodiprodottioservizifabbricati,messiincommerciooprestatidaaltriperprodottio
serviziidenticioaffini,seacausadell'identita'osomiglianzatraisegniedell'identita'oaffinita'fra
iprodottioiservizipossadeterminarsiunrischiodiconfusioneperilpubblico,chepuo'consistere
ancheinunrischiodiassociazionefraiduesegni.Siconsideraaltresi'notoilmarchiocheaisensi
dell'articolo6bisdellaConvenzionediParigiperlaprotezionedellaproprieta'industriale,testodi
Stoccolma14luglio1967,ratificatoconlegge28aprile1976,n.424,sianotoriamenteconosciuto
pressoilpubblicointeressato,ancheinforzadellanotorieta'acquisitanelloStatoattraversola
promozionedelmarchio.L'usoprecedentedelsegno,quandononimportinotorieta'diesso,o
importinotorieta'puramentelocale,nontoglielanovita',mailterzopreutentehadirittodi
continuarenell'usodelmarchio,ancheaifinidellapubblicita',neilimitidelladiffusionelocale,
nonostantelaregistrazionedelmarchiostesso.L'usoprecedentedelsegnodapartedelrichiedente
odelsuodantecausanone'diostacoloallaregistrazione
b)sianoidenticiosimiliaunsegnogia'notocomeditta,
denominazioneoragionesociale,insegnaenomeadominiousatonell'attivita'economica,oaltro
segnodistintivoadottatodaaltri,seacausadellaidentita'osomiglianzafraisegniedell'identita'o
affinita'fral'attivita'd'impresadaquestiesercitataediprodottioserviziperiqualiilmarchioe'
registratopossadeterminarsiunrischiodiconfusioneperilpubblico,chepuo'consistereanchein
unrischiodiassociazionefraiduesegni.L'usoprecedentedelsegno,quandononimportinotorieta'
diesso,oimportinotorieta'puramentelocale,nontoglielanovita'.L'usoprecedentedelsegnoda
partedelrichiedenteodelsuodantecausanone'diostacoloallaregistrazione
c)sianoidenticiadunmarchiogia'daaltriregistratonello
StatooconefficacianelloStatoinseguitoadomandadepositataindataanterioreoaventeeffetto
dadataanterioreinforzadiundirittodipriorita'odiunavalidarivendicazionedipreesistenza
perprodottioserviziidentici
d)sianoidenticiosimiliadunmarchiogia'daaltriregistrato
nelloStatooconefficacianelloStato,inseguitoadomandadepositataindataanterioreoavente
effettodadataanterioreinforzadiundirittodipriorita'odiunavalidarivendicazionedi
preesistenzaperprodottioserviziidenticioaffini,seacausadell'identita'osomiglianzafraisegni
edell'identita'oaffinita'fraiprodottioiservizipossadeterminarsiunrischiodiconfusioneperil
pubblico,chepuo'consistereancheinunrischiodiassociazionefraiduesegni
e)sianoidenticiosimiliadunmarchiogia'daaltriregistrato
nelloStatooconefficacianelloStato,inseguitoadomandadepositataindataanterioreoavente
effettodadataanterioreinforzadiundirittodipriorita'odiunavalidarivendicazionedi
preesistenzaperprodottioservizianchenonaffini,quandoilmarchioanterioregodanella
Comunita',secomunitario,onelloStato,dirinomanzaequandol'usodiquellosuccessivosenza
giustomotivotrarrebbeindebitamentevantaggiodalcaratteredistintivoodallarinomanzadel
segnoanterioreorecherebbepregiudizioaglistessi
f)sianoidenticiosimiliadunmarchiogia'notoriamente
conosciutoaisensidell'articolo6bisdellaConvenzionediParigiperlaprotezionedellaproprieta'
industriale,perprodottioservizianchenonaffini,quandoricorronolecondizionidicuiallalettera
e).
2.Neicasidicuialleletterec),d)ede),nontoglielanovita'
ilmarchioanteriorechesiascadutodaoltredueanniovverotresesitrattadiunmarchiocollettivo
opossaconsiderarsidecadutopernonusoaisensidell'articolo24almomentodellaproposizione
delladomandaodell'eccezionedinullita'.
3.Aifiniprevistialcomma1,letterec),d)ede),ledomande
anteriorisonoassimilateaimarchianterioriregistrati,sottoriservadellaconseguente
registrazione.))
Art.13.
Capacita'distintiva
((1.Nonpossonocostituireoggettodiregistrazionecomemarchiod'impresaisegniprividi
caratteredistintivoeinparticolare:
a)quellicheconsistonoesclusivamenteinsegnidivenutidiuso
comunenellinguaggiocorrenteonegliusicostantidelcommercio
b)quellicostituitiesclusivamentedalledenominazionigeneriche
diprodottioserviziodaindicazionidescrittivecheadessisiriferiscono,comeisegnichein
commerciopossonoservireadesignarelaspecie,laqualita',laquantita',ladestinazione,ilvalore,
laprovenienzageograficaovverol'epocadifabbricazionedelprodottoodellaprestazionedel
serviziooaltrecaratteristichedelprodottooservizio.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

5/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Inderogaalcomma1((...))possonocostituireoggettodi
registrazionecomemarchiod'impresaisegnicheprimadelladomandadiregistrazione,aseguitodell'usochene
siastatofatto,abbianoacquistatocaratteredistintivo.
3.Ilmarchiononpuo'esseredichiaratooconsideratonullose
primadellaproposizionedelladomandaodell'eccezionedinullita',ilsegnocheneformaoggetto,aseguito
dell'usochenee'statofatto,haacquistatocaratteredistintivo.
4.Ilmarchiodecadese,perilfattodell'attivita'o
dell'inattivita'delsuotitolare,siadivenutonelcommerciodenominazionegenericadelprodottoo((servizioo
abbiacomunque))perdutolasuacapacita'distintiva.
Art.14.
((Liceita'edirittiditerzi))
1.Nonpossonocostituireoggettodiregistrazionecomemarchio
d'impresa:
a)isegnicontrariallalegge,all'ordinepubblicooalbuon
costume
b)isegniidoneiadingannareilpubblico,inparticolaresulla
provenienzageografica,sullanaturaosullaqualita'deiprodottioservizi
c)isegniilcuiusocostituirebbeviolazionediunaltrui
dirittodiautore,diproprieta'industrialeoaltrodirittoesclusivoditerzi.
2.Ilmarchiod'impresadecade:
a)sesiadivenutoidoneoadindurreiningannoilpubblico,in
particolarecircalanatura,qualita'oprovenienzadeiprodottioservizi,acausadimodoedelcontestoincui
vieneutilizzatodaltitolareoconilsuoconsenso,periprodottioserviziperiqualie'registrato
b)sesiadivenutocontrarioallalegge,all'ordinepubblicooal
buoncostume
c)peromissionedapartedeltitolaredeicontrolliprevisti
dalledisposizioniregolamentarisull'usodelmarchiocollettivo.
Art.15.
Effettidellaregistrazione
1.Idirittiesclusiviconsideratidaquestocodicesonoconferiti
conlaregistrazione.
2.Glieffettidellaprimaregistrazionedecorronodalladatadi
depositodelladomanda.Trattandosidirinnovazioneglieffettidiessadecorronodalladatadiscadenzadella
registrazioneprecedente.
3.Salvoildispostodell'articolo20,comma1,letterac),la
registrazioneesplicaeffettolimitatamenteaiprodottioserviziindicatinellaregistrazionestessaedaiprodottio
serviziaffini.
4.Laregistrazioneduradiecianniapartiredalladatadi
depositodelladomanda,salvoilcasodirinunciadeltitolare.
5.Larinunciadivieneefficaceconlasuaannotazionenelregistro
deimarchidiimpresaediessadeveesseredatanotizianelBollettinoufficiale.
Art.16.
Rinnovazione
1.Laregistrazionepuo'essererinnovataperlostessomarchio
precedente,conriguardoallostessogenerediprodottiodiservizisecondolaclassificazioneinternazionaledei
prodottiedeiservizirisultantedall'AccordodiNizza,testodiGinevradel13maggio1977,ratificatoconlegge27
aprile1982,n.243.
2.Larinnovazionesieffettuaperperiodididiecianni.
3.Larinnovazionedellaregistrazionediunmarchiochee'stato
oggettoditrasferimentoperunapartedeiprodottioservizie'effettuataseparatamentedairispettivititolari.
4.Restanoimmutateladecorrenzaeladuratadeglieffettidella
registrazioneperimarchiregistratipressol'Organizzazionemondialedellaproprieta'intellettualediGinevra.
Art.17.
Registrazioneinternazionale
1.Rimangonoferme,perlaregistrazionedeimarchipresso
l'Organizzazionemondialedellaproprieta'intellettualediGinevra(OMPI),ledisposizionivigentiaisensidelle
convenzioniinternazionali.
2.Imarchiinternazionaliregistratipressol'Organizzazione
mondialedellaproprieta'intellettuale(OMPI)diGinevra,inbaseall'AccordodiMadrid,concernentela
registrazioneinternazionaledeimarchi,testodiStoccolmadel14luglio1967,ratificatoconlegge28aprile
1976,n.424,edalrelativoProtocollo,adottatoaMadridil27giugno1989,ratificatoconlegge12marzo1996,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

6/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

n.169,recantiladesignazionedell'ItaliaqualePaeseincuisichiedelaprotezione,devonorispondereairequisiti
previstiperimarchinazionalidalpresentecodice.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchieffettual'esamedeimarchi
internazionalidesignantil'Italiaconformementealledisposizioniapplicabilialledomandedimarchinazionali.
Art.18.
Protezionetemporanea
1.Entroilimitiedallecondizioniindicatenelcomma2,puo'
essereaccordata,mediantedecretodelMinistrodelleattivita'produttive,unaprotezionetemporaneaainuovi
marchiappostisuiprodottiosuimaterialiinerentiallaprestazionedeiservizichefiguranoinesposizioninazionali
ointernazionali,ufficialiodufficialmentericonosciute,tenutenelterritoriodelloStatooinunoStatoesteroche
accordireciprocita'ditrattamento.
2.Laprotezionetemporaneafarisalirelapriorita'della
registrazione,afavoredeltitolareodelsuoaventecausa,algiornodellaconsegnadelprodottoodelmateriale
inerenteallaprestazionedelservizioperl'esposizione,edhaeffettosemprecheladomandadiregistrazionesia
depositataentroseimesidalladatadellaconsegnaed,inognicaso,nonoltreseimesidalladatadiapertura
dell'esposizione.
3.NelcasodiesposizionetenutainunoStatoestero,seivie'
stabilitounterminepiu'breve,ladomandadiregistrazionedeveesseredepositataentroquestotermine.
4.Trapiu'marchiidenticiosimiliperprodottioservizi
identicioaffinipresentatiperl'esposizionenellostessogiorno,lapriorita'spettaalmarchioperilqualee'stata
depositataprimaladomandadiregistrazione.
5.Ledatedicuiaicommi2,3e4devonoessereindicate
dall'interessatoemenzionatenell'attestatodiregistrazione,previalaloroverificadapartedell'Ufficioitaliano
brevettiemarchi.
Art.19.
Dirittoallaregistrazione
1.Puo'ottenereunaregistrazionepermarchiod'impresachilo
utilizziosipropongadiutilizzarlo,nellafabbricazioneocommerciodiprodottionellaprestazionediservizidella
propriaimpresaodiimpresedicuiabbiailcontrolloochenefaccianousoconilsuoconsenso.
2.Nonpuo'ottenereunaregistrazionepermarchiodiimpresachi
abbiafattoladomandainmalafede.
((3.AncheleamministrazionidelloStato,delleregioni,delleprovinceedeicomunipossono
ottenereregistrazionidimarchio,ancheaventiadoggettoelementigraficidistintivitrattidal
patrimonioculturale,storico,architettonicooambientaledelrelativoterritorioinquest'ultimocaso,
iproventiderivantidallosfruttamentodelmarchioafinicommerciali,compresoquelloeffettuato
mediantelaconcessionedilicenzeeperattivita'dimerchandising,dovrannoesseredestinatial
finanziamentodelleattivita'istituzionalioallacoperturadeglieventualidisavanzipregressi
dell'ente.))
Art.20.
Diritticonferitidallaregistrazione
1.Idirittideltitolaredelmarchiod'impresaregistrato
consistononellafacolta'difareusoesclusivodelmarchio.Iltitolarehaildirittodivietareaiterzi,salvoproprio
consenso,diusarenell'attivita'economica:
a)unsegnoidenticoalmarchioperprodottioserviziidenticia
quellipercuiessoe'statoregistrato
b)unsegnoidenticoosimilealmarchioregistrato,perprodotti
oserviziidenticioaffini,seacausadell'identita'osomiglianzafraisegniedell'identita'oaffinita'fraiprodottio
servizi,possadeterminarsiunrischiodiconfusioneperilpubblico,chepuo'consistereancheinunrischiodi
associazionefraiduesegni
c)unsegnoidenticoosimilealmarchioregistratoperprodotti
oservizianchenonaffini,seilmarchioregistratogodanellostatodirinomanzaesel'usodelsegnosenzagiusto
motivoconsenteditrarreindebitamentevantaggiodalcaratteredistintivoodallarinomanzadelmarchiooreca
pregiudizioaglistessi.
2.Neicasimenzionatialcomma1iltitolaredelmarchiopuo'in
particolarevietareaiterzidiapporreilsegnosuiprodottiosulleloroconfezionidioffrireiprodotti,diimmetterli
incommercioodidetenerliatalifini,oppuredioffrireofornireiservizicontraddistintidalsegnodiimportareo
esportareprodotticontraddistintidalsegnostessodiutilizzareilsegnonellacorrispondenzacommercialeenella
pubblicita'.
3.Ilcommerciantepuo'apporreilpropriomarchioallemerciche
metteinvendita,manonpuo'sopprimereilmarchiodelproduttoreodelcommerciantedacuiabbiaricevutoi
prodottiolemerci.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

7/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.21.
Limitazionideldirittodimarchio
((1.Idirittidimarchiod'impresaregistratononpermettonoaltitolaredivietareaiterzil'uso
nell'attivita'economica,purche'l'usosiaconformeaiprincipidellacorrettezzaprofessionale:
a)delloronomeeindirizzo
b)diindicazionirelativeallaspecie,allaqualita',alla
quantita',alladestinazione,alvalore,allaprovenienzageografica,all'epocadifabbricazionedel
prodottoodiprestazionedelserviziooadaltrecaratteristichedelprodottoodelservizio
c)delmarchiod'impresaseessoe'necessarioperindicarela
destinazionediunprodottooservizio,inparticolarecomeaccessoriopezzidiricambio.))
2.None'consentitousareilmarchioinmodocontrarioallalegge,
ne',inspecie,inmododaingenerareunrischiodiconfusionesulmercatoconaltrisegniconosciuticome
distintividiimprese,prodottioservizialtrui,odaindurrecomunqueiningannoilpubblico,inparticolarecircala
natura,qualita'oprovenienzadeiprodottioservizi,acausadelmodoedelcontestoincuivieneutilizzato,oda
ledereunaltruidirittodiautore,diproprieta'industriale,oaltrodirittoesclusivoditerzi.
3.E'vietatoachiunquedifareusodiunmarchioregistratodopo
chelarelativaregistrazionee'statadichiaratanulla,quandolacausadinullita'comportalailliceita'dell'usodel
marchio.
Art.22.
Unitarieta'deisegnidistintivi
1.E'vietatoadottarecomeditta,denominazioneoragionesociale,
insegnaenomeadominio((diunsitousatonell'attivita'economicaoaltrosegnodistintivo))unsegno
ugualeosimileall'altruimarchiose,acausadell'identita'odell'affinita'tral'attivita'diimpresadeititolaridiquei
segniediprodottioserviziperiqualiilmarchioe'adottato,possadeterminarsiunrischiodiconfusioneperil
pubblicochepuo'consistereancheinunrischiodiassociazionefraiduesegni.
2.Ildivietodicuialcomma1siestendeall'adozionecomeditta,
denominazioneoragionesociale,insegnaenomeadominio((diunsitousatonell'attivita'economicao
altrosegnodistintivo))diunsegnougualeosimileadunmarchioregistratoperprodottioservizianchenon
affini,chegodanelloStatodirinomanzasel'usodelsegnosenzagiustomotivoconsenteditrarreindebitamente
vantaggiodalcaratteredistintivoodallarinomanzadelmarchioorecapregiudizioaglistessi.
Art.23.
Trasferimentodelmarchio
1.Ilmarchiopuo'esseretrasferitoperlatotalita'operuna
partedeiprodottioserviziperiqualie'statoregistrato.
2.Ilmarchiopuo'essereoggettodilicenzaanchenonesclusiva
perlatotalita'operpartedeiprodottiodeiserviziperiqualie'statoregistratoeperlatotalita'operpartedel
territoriodelloStato,acondizioneche,incasodilicenzanonesclusiva,illicenziatariosiobblighiespressamente
adusareilmarchiopercontraddistinguereprodottioserviziegualiaquellicorrispondentimessiincommercioo
prestatinelterritoriodelloStatoconlostessomarchiodaltitolareodaaltrilicenziatari.
3.Iltitolaredelmarchiod'impresapuo'farvalereildiritto
all'usoesclusivodelmarchiostessocontroillicenziatariochevioliledisposizionidelcontrattodilicenza
relativamentealladurataalmododiutilizzazionedelmarchio,allanaturadeiprodottioserviziperiqualila
licenzae'concessa,alterritorioincuiilmarchiopuo'essereusatooallaqualita'deiprodottifabbricatiedei
serviziprestatidallicenziatario.
4.Inognicaso,daltrasferimentoedallalicenzadelmarchionon
devederivareingannoinqueicaratterideiprodottioservizichesonoessenzialinell'apprezzamentodelpubblico.
Art.24.
Usodelmarchio
1.Apenadidecadenzailmarchiodeveformareoggettodiuso
effettivodapartedeltitolareoconilsuoconsenso,periprodottioserviziperiqualie'statoregistrato,entro
cinqueannidallaregistrazione,etaleusonondeveesseresospesoperunperiodoininterrottodicinqueanni,
salvocheilmancatousononsiagiustificatodaunmotivolegittimo.
((1bis.Nelcasodiunmarchiointernazionaledesignantel'Italiaeregistratoaisensidell'accordodi
Madridperlaregistrazioneinternazionaledeimarchi,testodiStoccolmadel14luglio1967,
ratificatoconlegge28aprile1976,n.424,odelrelativoprotocollodel27giugno1989,ratificato
conlegge12marzo1996,n.
169,iltermineindicatoalcomma1decorredalladataincuiscadeiltermineperl'Ufficioitaliano
brevettiemarchiperformulareilrifiutoprovvisoriodicuiall'articolo171o,qualoralaregistrazione
siastataoggettodirifiutoprovvisorio,dalladataincuil'Ufficioitalianobrevettiemarchiconferma
latutelainItaliadellaregistrazioneinternazionaleinmododefinitivo.))
2.Aifinidicuialpresentearticolosonoequiparatiall'usodel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

8/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

marchiol'usodellostessoinformamodificatachenonnealteriilcaratteredistintivo,nonche'l'apposizionenello
Statodelmarchiosuiprodottiosulleloroconfezioniaifinidell'esportazionediessi.
3.Salvoilcasodidirittiacquistatisulmarchiodaterziconil
depositooconl'uso,ladecadenzanonpuo'esserefattavalerequalorafralascadenzadelquinquenniodinon
usoelaproposizionedelladomandaodell'eccezionedidecadenzasiainiziatooripresol'usoeffettivodelmarchio.
Tuttaviaseiltitolareeffettuaipreparativiperl'iniziooperlaripresadell'usodelmarchiosolodopoaversaputo
chestaperesserepropostaladomandaoeccezionedidecadenza,taleiniziooripresanonvengonopresiin
considerazionesenoneffettuatialmenotremesiprimadellaproposizionedelladomandaoeccezionedi
decadenzataleperiodoassumeperaltrorilievosolosedecorsosuccessivamenteallascadenzadelquinquenniodi
mancatouso.
4.Inoltre,neppureavra'luogoladecadenzapernonusoseil
titolaredelmarchiononutilizzatosiatitolare,inparitempo,dialtrooaltrimarchisimilituttorainvigoredi
almenounodeiqualifacciaeffettivautilizzazionepercontraddistinguereglistessiprodottioservizi.
Art.25.
Nullita'
1.Ilmarchioe'nullo:
a)semancadiunodeirequisitiprevistinell'articolo7ose
sussistaunodegliimpedimentiprevistidall'articolo12
b)see'incontrastoconildispostodegliarticoli9,10,13,
14,comma1,e19,comma2
c)see'incontrastoconildispostodell'articolo8
d)nelcasodell'articolo118,comma3,letterab).
Art.26.
Decadenza
1.Ilmarchiodecade:
a)pervolgarizzazioneaisensidell'articolo13,comma4
b)perilliceita'sopravvenutaaisensidell'articolo14,comma
2
c)pernonusoaisensidell'articolo24.
Art.27.
Decadenzaenullita'parziale
1.Seimotivididecadenzaodinullita'diunmarchiod'impresa
sussistonosoltantoperunapartedeiprodottioserviziperiqualiilmarchioe'registrato,ladecadenzaonullita'
riguardanosoloquestapartedeiprodottioservizi.
Art.28.
Convalidazione
1.Iltitolarediunmarchiod'impresaanterioreaisensi
dell'articolo12eiltitolarediundirittodipreusocheimportinotorieta'nonpuramentelocale,iqualiabbiano,
durantecinqueanniconsecutivi,tollerato,essendoneaconoscenza,l'usodiunmarchioposterioreregistrato
ugualeosimile,nonpossonodomandareladichiarazionedinullita'delmarchioposteriorene'opporsiall'usodello
stessoperiprodottioserviziinrelazioneaiqualiildettomarchioe'statousatosullabasedelpropriomarchio
anterioreodelpropriopreuso,salvoilcasoincuiilmarchioposterioresiastatodomandatoinmalafede.Il
titolaredelmarchioposteriorenonpuo'opporsiall'usodiquelloanterioreoallacontinuazionedelpreuso.
2.Ladisciplinadelcomma1siapplicaanchealcasodimarchio
registratoinviolazionedegliarticoli8e14,comma1,letterac).
SezioneII
Indicazionigeografiche
Art.29.
Oggettodellatutela
1.Sonoprotetteleindicazionigeograficheeledenominazionidi
originecheidentificanounpaese,unaregioneounalocalita',quandosianoadottateperdesignareunprodotto
chenee'originarioelecuiqualita',reputazioneocaratteristichesonodovuteesclusivamenteoessenzialmente
all'ambientegeograficod'origine,comprensivodeifattorinaturali,umanieditradizione.
Art.30.
Tutela
1.Salvaladisciplinadellaconcorrenzasleale,salvele
convenzioniinternazionaliinmateriaesalviidirittidimarchioanteriormenteacquisitiinbuonafede,e'vietato,
quandosiaidoneoadingannareilpubblico((oquandocomportiunosfruttamentoindebitodella
reputazionedelladenominazioneprotetta)),l'usodiindicazionigeograficheedidenominazionidiorigine,
nonche'l'usodiqualsiasimezzonelladesignazioneopresentazionediunprodottocheindichinoosuggeriscano
cheilprodottostessoprovienedaunalocalita'diversadalveroluogodiorigine,oppurecheilprodottopresentale
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorno

9/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

qualita'chesonopropriedeiprodotticheprovengonodaunalocalita'designatadaunindicazionegeografica.
2.Latuteladicuialcomma1nonpermettedivietareaiterzi
l'usonell'attivita'economicadelproprionomeodelnomedelpropriodantecausanell'attivita'medesima,salvo
chetalenomesiausatoinmododaingannareilpubblico.
SezioneIII
Disegniemodelli
Art.31.
Oggettodellaregistrazione
1.Possonocostituireoggettodiregistrazionecomedisegnie
modellil'aspettodell'interoprodottoodiunasuapartequalerisulta,inparticolare,dallecaratteristichedelle
linee,deicontorni,deicolori,dellaforma,dellastrutturasuperficialeovverodeimaterialidelprodottostesso
ovverodelsuoornamento,acondizionechesianonuoviedabbianocarattereindividuale.
2.Perprodottosiintendequalsiasioggettoindustrialeo
artigianale,compresitral'altroicomponentichedevonoessereassemblatiperformareunprodottocomplesso,
gliimballaggi,lepresentazioni,isimboligraficiecaratteritipografici,esclusiiprogrammiperelaboratore.
3.Perprodottocomplessosiintendeunprodottoformatodapiu'
componentichepossonoesseresostituiti,consentendolosmontaggioeunnuovomontaggiodelprodotto.
Art.32.
((Novita'))
1.Undisegnoomodelloe'nuovosenessundisegnoomodello
identicoe'statodivulgatoanteriormentealladatadipresentazionedelladomandadiregistrazione,ovvero,
qualorasirivendichilapriorita',anteriormentealladatadiquest'ultima.Idisegniomodellisireputanoidentici
quandolelorocaratteristichedifferisconosoltantoperdettagliirrilevanti.
Art.33.
Carattereindividuale
1.Undisegnoomodellohacarattereindividualesel'impressione
generalechesuscitanell'utilizzatoreinformatodifferiscedall'impressionegeneralesuscitataintaleutilizzatoreda
qualsiasidisegnoomodellochesiastatodivulgatoprimadelladatadipresentazionedelladomandadi
registrazioneo,qualorasirivendichilapriorita',primadelladatadiquest'ultima.
2.Nell'accertareilcarattereindividualedicuialcomma1,si
prendeinconsiderazioneilmarginediliberta'dicuil'autorehabeneficiatonelrealizzareildisegnoomodello.
Art.33bis
(((Liceita')
1.Nonpuo'costituireoggettodiregistrazioneildisegnoo
modellocontrarioall'ordinepubblicooalbuoncostumeildisegnoomodellononpuo'essere
consideratocontrarioall'ordinepubblicooalbuoncostumeperilsolofattodiesserevietatodauna
disposizionedileggeoamministrativa.
2.Nonpuo'costituireoggettodiregistrazioneildisegnoo
modellochecostituisceutilizzazioneimpropriadiunodeglielementielencatinell'articolo6terdella
ConvenzionediParigiperlaprotezionedellaproprieta'industriale,testodiStoccolmadel14luglio
1967,ratificatoconlegge28aprile1976,n.424,ovverodisegni,emblemiestemmidiversida
quellicontemplatidadettoarticoloecherivestonounparticolareinteressepubbliconelloStato.))
Art.34.
Divulgazione
1.Aifinidell'applicazionedegliarticoli32e33,ildisegnoo
modellosiconsideradivulgatosee'statoresoaccessibilealpubblicopereffettodiregistrazioneoinaltromodo,
ovverosee'statoesposto,messoincommerciooaltrimentiresopubblico,amenochetalieventinonpotessero
ragionevolmenteessereconosciutidagliambientispecializzatidelsettoreinteressato,operantinellaComunita',
nelcorsodellanormaleattivita'commerciale,primadelladatadipresentazionedelladomandadiregistrazioneo,
qualorasirivendichilapriorita',primadelladatadiquest'ultima.
2.Ildisegnoomodellononsiconsideraresoaccessibileal
pubblicoperilsolofattodiesserestatorivelatoadunterzosottovincoloesplicitooimplicitodiriservatezza.
3.Aifinidell'applicazionedegliarticoli32e33,nonsi
consideraresoaccessibilealpubblicoildisegnoomodellodivulgatodall'autoreodalsuoaventecausaoppureda
unqualsiasiterzoinvirtu'diinformazioniodiatticompiutidall'autoreodalsuoaventecausaneidodicimesi
precedentiladatadipresentazionedelladomandadiregistrazioneovvero,quandosirivendichilapriorita',nei
dodicimesiprecedentiladatadiquest'ultima.
4.Noncostituiscealtresi'divulgazione,aifinidell'applicazione
degliarticoli32e33,ilfattocheildisegnoomodellosiastatoresoaccessibilealpubbliconeidodicimesi
precedentiladatadipresentazionedelladomandaoladatadipriorita',secio'risulti,direttamenteo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

10/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

indirettamente,daunabusocommessoneiconfrontidell'autoreodelsuoaventecausa.
5.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
Art.35.
Prodottocomplesso
1.Ildisegnoomodelloapplicatoodincorporatonelcomponentedi
unprodottocomplessopossiedeirequisitidellanovita'edelcarattereindividualesoltanto:
a)seilcomponente,unavoltaincorporatonelprodotto
complesso,rimanevisibiledurantelanormaleutilizzazioneecioe'durantel'utilizzazionedapartedel
consumatorefinale,esclusigliinterventidimanutenzione,assistenzaeriparazione
b)selecaratteristichevisibilidelcomponentepossiedonodi
perse'irequisitidinovita'ediindividualita'.
Art.36.
Funzionetecnica
1.Nonpossonocostituireoggettodiregistrazionecomedisegnio
modelliquellecaratteristichedell'aspettodelprodottochesonodeterminateunicamentedallafunzionetecnica
delprodottostesso.
2.Nonpossonoformareoggettodiregistrazioneperdisegnoo
modellolecaratteristichedell'aspettodelprodottochedevonoesserenecessariamenteriprodottenelleloro
esatteformeedimensioniperpotereconsentirealprodottoincuiildisegnoomodelloe'incorporatooalqualee'
applicatodiessereunitooconnessomeccanicamenteconaltroprodotto,ovverodiessereincorporatoinesso
oppureintornooacontattoconesso,inmodocheciascunprodottopossasvolgerelapropria((funzione)).
Tuttaviapossonocostituireoggettodiregistrazioneidisegniomodellichepossiedonoirequisitidellanovita'edel
carattereindividualequandohannoloscopodiconsentirel'unioneolaconnessionemultipladiprodotti
intercambiabiliinunsistemamodulare.
Art.37.
Duratadellaprotezione
1.Laregistrazionedeldisegnoomodelloduracinqueannia
decorreredalladatadipresentazionedelladomanda.Iltitolarepuo'ottenerelaprorogadelladurataperunoo
piu'periodidicinqueannifinoadunmassimodiventicinqueannidalladatadipresentazionedelladomandadi
registrazione.
Art.38.
Dirittoallaregistrazioneedeffetti
1.Idirittiesclusivisuidisegniemodellisonoattribuiticonla
registrazione.
2.Ildirittoallaregistrazionespettaall'autoredeldisegnoo
modelloedaisuoiaventicausa.
3.Salvopattocontrario,laregistrazioneperdisegniemodelli,
chesianooperadidipendenti,inquantotaleoperarientritraleloromansioni,spettaaldatoredilavoro,fermo
restandoildirittodeldipendentediesserericonosciutocomeautoredeldisegnoomodelloedifareinserireilsuo
nomenell'attestatodiregistrazione.
4.Glieffettidellaregistrazionedecorronodalladataincuila
domandaconlarelativadocumentazionee'resaaccessibilealpubblico.
5.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiponeadisposizionedel
pubblicoladomandadiregistrazioneconleriproduzionigraficheoicampionieleeventualidescrizionidopoil
deposito,purche'ilrichiedentenonabbiaesclusonelladomandal'accessibilita'perunperiodochenonpuo'
esseresuperioreatrentamesidalladatadidepositoodaquelladipriorita'.
6.Neiconfrontidellepersoneallequaliladomandaconla
riproduzionedeldisegnoomodelloel'eventualedescrizionee'statanotificataacuradelrichiedente,glieffetti
dellaregistrazionedecorronodalladataditalenotifica.
Art.39.
Registrazionemultipla
1.Conunasoladomandapuo'esserechiestalaregistrazioneper
((piu'))disegniemodelli,purche'destinatiadessereattuatioincorporatiinoggettiinseritinellamedesima
classedellaclassificazioneinternazionaledeidisegniemodelli,formataaisensidelledisposizionidicuiall'Accordo
diLocarnodell'8ottobre1968,esuccessivemodificazioni,ratificatoconlegge22maggio1974,n.348.
2.Salvoildispostodelcomma1edell'articolo40,none'ammessa
ladomandaconcernentepiu'registrazioniovverounasolaregistrazioneperpiu'disegniemodelli.Seladomanda
none'ammissibilel'Ufficioitalianobrevettiemarchiinvital'interessato,assegnandogliuntermine,alimitarela
domandaallaparteammissibile,confacolta'dipresentare,peririmanentidisegniemodelli,altrettantedomande
cheavrannoeffettodalladatadellaprimadomanda.
3.Laregistrazioneconcernentepiu'modelliodisegnipuo'essere
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

11/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

limitatasuistanzadeltitolareadunoopiu'diessi.
4.Ladomandaolaregistrazioneconcernenteundisegnoomodello
chenonpresentairequisitidivalidita',suistanzadeltitolare,puo'esseremantenutainformamodificata,se
l'Ufficioitalianobrevettiemarchiverificacheintaleformaildisegnoomodelloconservalasuaidentita'.La
modificazionepuo'risultarealtresi'daparzialerinunciadapartedeltitolareodallaannotazionesull'attestatodi
registrazionediunasentenzachedichiarilaparzialenullita'dellaregistrazionestessa.
Art.40.
Registrazionecontemporanea
1.Seundisegnoomodellopossiedeirequisitidiregistrabilita'
edaltempostessoaccrescel'utilita'dell'oggettoalqualesiriferisce,possonoesserechiesticontemporaneamente
ilbrevettopermodellodiutilita'elaregistrazioneperdisegnoomodello,mal'unael'altraprotezionenon
possonovenirecumulateinunsolotitolo.
2.Seladomandadiregistrazionecomprendeunoggettolacuiforma
odisegnogliconferiscacaratterenuovoeindividualeenellostessotemponeaccrescal'utilita',e'applicabilela
proceduradilimitazionedicuiall'articolo39,comma2,apportandolenecessariemodifiche.
Art.41.
Diritticonferitidaldisegnoomodello
1.Laregistrazionediundisegnoomodelloconferiscealtitolare
ildirittoesclusivodiutilizzarloedivietareaterzidiutilizzarlosenzailsuoconsenso.
2.Costituisconoinparticolareattidiutilizzazionela
fabbricazione,l'offerta,lacommercializzazione,l'importazione,l'esportazioneol'impiegodiunprodottoincuiil
disegnoomodelloe'incorporatooalqualee'applicato,ovveroladetenzioneditaleprodottopertalifini.
3.Idirittiesclusiviconferitidallaregistrazionediundisegno
omodellosiestendonoaqualunquedisegnoomodellochenonproducanell'utilizzatoreinformatouna
impressionegeneralediversa.
4.Neldeterminarel'estensionedellaprotezionesitienecontodel
marginediliberta'dell'autorenellarealizzazionedeldisegnoomodello.
Art.42.
((Limitazionideldirittosudisegnoomodello))
1.Idiritticonferitidallaregistrazionedeldisegnoomodello
nonsiestendono:
a)agliatticompiutiinambitoprivatoeperfininon
commerciali
b)agliatticompiutiafinidisperimentazione
c)agliattidiriproduzionenecessariperlecitazionioper
finididattici,purche'sianocompatibiliconiprincipidellacorrettezzaprofessionale,nonpregiudichino
indebitamentel'utilizzazionenormaledeldisegnoomodelloesiaindicatalafonte.
2.Idirittiesclusiviconferitidallaregistrazionedeldisegnoo
modellononsonoesercitabiliriguardo:
a)all'arredoealleinstallazionideimezzidilocomozione
navaleeaereaimmatricolatiinaltriPaesicheentranotemporaneamentenelterritoriodelloStato
b)all'importazionenelloStatodipezzidiricambioeaccessori
destinatiallariparazionedeimezziditrasportodicuiallaletteraa)
c)all'esecuzionedelleriparazionisuimezziditrasporto
predetti.
Art.43.
Nullita'
1.Laregistrazionee'nulla:
a)seildisegnoomodellonone'registrabileaisensidegli
articoli31,32,33,34,35e36
b)seildisegnoomodelloe'contrarioall'ordinepubblicooal
buoncostumeildisegnoomodellononpuo'essereconsideratocontrarioall'ordinepubblicooalbuoncostume
perilsolofattodiesserevietatodaunadisposizionedileggeoamministrativa
c)seiltitolaredellaregistrazionenonavevadirittodi
ottenerlael'autorenonsisiaavvalsodellefacolta'accordateglidall'articolo118
d)seildisegnoomodelloe'inconflittoconundisegnoo
modelloprecedentechesiastatoresonotodopoladatadipresentazionedelladomandao,quandosirivendichila
priorita',dopoladatadiquest'ultima,mailcuidirittoesclusivodecorredaunadataprecedentepereffettodi
registrazionecomunitaria,nazionaleointernazionaleovveropereffettodellarelativadomanda
e)seildisegnoomodelloe'talecheilsuousocostituirebbe
violazionediunsegnodistintivoovverodiun'operadell'ingegnoprotettadaldirittod'autore
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

12/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

f)seildisegnoomodellocostituisceutilizzazioneimpropriadi
unodeglielementielencatinell'articolo6terdellaConvenzionediUnionediParigiperlaprotezionedella
proprieta'industrialetestodiStoccolmadel14luglio1967,ratificatoconlegge28aprile1976,n.424,ovverodi
segni,emblemiestemmidiversidaquellicontemplatidadettoarticoloecherivestonounparticolareinteresse
pubbliconelloStato.
2.Lanullita'dellaregistrazionedeldisegnoomodellocheforma
oggettodidirittianterioriaisensidelcomma1,lettered)ede),puo'essere((promossa))unicamentedal
titolareditalidirittiodaisuoiaventicausa.
3.Lanullita'dellaregistrazionedeldisegnoomodelloche
costituisceutilizzazioneimpropriadiunodeglielementielencatinell'articolo6terdellaConvenzionediUnionedi
Parigiperlaprotezioneindustrialeovverodisegni,emblemiestemmicherivestonounparticolareinteresse
pubbliconelloStato,puo'esserefattavalereunicamentedall'interessatoallautilizzazione.
Art.44
Duratadeldirittodiutilizzazioneeconomicaperdirittod'autore
1.Idirittidiutilizzazioneeconomicadeidisegniemodelli
industrialiprotettiaisensidell'articolo2,primocomma,numero10,dellalegge22aprile1941,n.633,durano
tuttalavitadell'autoreesinoalterminedelsettantesimoannosolaredopolasuamorteodopolamorte
dell'ultimodeicoautori.
2.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
3.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
SezioneIV
Invenzioni
Art.45.
Oggettodelbrevetto
1.Possonocostituireoggettodibrevettoperinvenzionele
((invenzioni,diognisettoredellatecnica,chesononuovee))cheimplicanoun'attivita'inventivaesono
atteadavereun'applicazioneindustriale.
2.Nonsonoconsideratecomeinvenzioniaisensidelcomma1in
particolare:
a)lescoperte,leteoriescientificheeimetodimatematici
b)ipiani,iprincipiedimetodiperattivita'intellettuali,
pergiocooperattivita'commercialeediprogrammidielaboratore
c)lepresentazionidiinformazioni.
3.Ledisposizionidelcomma2escludonolabrevettabilita'dicio'
cheinessee'nominatosolonellamisuraincuiladomandadibrevettooilbrevetto((concerne))scoperte,
teorie,piani,principi,metodi,programmiepresentazionidiinformazioniconsideratiinquantotali.
((4.Nonpossonocostituireoggettodibrevetto:
a)imetodiperiltrattamentochirurgicooterapeuticodelcorpo
umanooanimaleeimetodididiagnosiapplicatialcorpoumanooanimale
b)levarieta'vegetalielerazzeanimaliediprocedimenti
essenzialmentebiologicidiproduzionedianimaliovegetali,compreselenuovevarieta'vegetali
rispettoallequalil'invenzioneconsistaesclusivamentenellamodificageneticadialtravarieta'
vegetale,anchesedettamodificae'ilfruttodiunprocedimentodiingegneriagenetica.
5.Ladisposizionedelcomma4nonsiapplicaaiprocedimenti
microbiologiciedaiprodottiottenutimediantequestiprocedimenti,nonche'aiprodotti,in
particolareallesostanzeocomposizioni,perl'usodiunodeimetodinominati.))
((5bis.Nonpossonocostituireoggettodibrevettoleinvenzionibiotecnologichedicuiall'articolo
81quinquies.))
Art.46.
((Novita'))
1.Un'invenzionee'consideratanuovasenone'compresanello
statodellatecnica.
2.Lostatodellatecnicae'costituitodatuttocio'chee'stato
resoaccessibilealpubbliconelterritoriodelloStatooall'esteroprimadelladatadeldepositodelladomandadi
brevetto,medianteunadescrizionescrittaodorale,unautilizzazioneounqualsiasialtromezzo.
3.E'pureconsideratocomecompresonellostatodellatecnicail
contenutodidomande((dibrevettoitaliano))odidomandedibrevettoeuropeo((...))designanti((...
))l'Italia,cosi'comesonostatedepositate,cheabbianounadatadidepositoanterioreaquellamenzionatanel
comma2echesianostatepubblicateoreseaccessibilialpubblicoancheinquestadataopiu'tardi.
4.Ledisposizionideicommi1,2e3nonescludonola
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

13/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

brevettabilita'diunasostanzaodiunacomposizionedisostanzegia'compresanellostatodellatecnica,purche'
infunzionediunanuovautilizzazione.
Art.47.
((Divulgazioninonopponibiliepriorita'interna))
1.Perl'applicazionedell'articolo46,unadivulgazione
dell'invenzionenone'presainconsiderazionesesie'verificataneiseimesicheprecedonoladatadideposito
delladomandadibrevettoerisultadirettamenteoindirettamentedaunabusoevidenteaidannidelrichiedente
odelsuodantecausa.
2.None'presaaltresi'inconsiderazioneladivulgazioneavvenuta
inesposizioniufficialioufficialmentericonosciuteaisensidellaConvenzioneconcernenteleesposizioni
internazionali,firmataaParigiil22novembre1928,esuccessivemodificazioni.
3.Perleinvenzioniperlequalisie'rivendicatalapriorita'ai
sensidelleconvenzioniinternazionali,((lostatodellatecnicarilevanteaisensidegliarticoli46e48))
devevalutarsiconriferimentoalladataallaqualerisalelapriorita'.
3bis.Peribrevettidiinvenzioneeperimodellidiutilita',il
depositonazionaleinItaliada'luogoaldirittodipriorita'ancherispettoaunasuccessivadomandanazionale
depositatainItalia,inrelazioneaelementigia'contenutinelladomandadicuisirivendicalapriorita'.
Art.48.
Attivita'inventiva
1.Un'invenzionee'consideratacomeimplicanteun'attivita'
inventivase,perunapersonaespertadelramo,essanonrisultainmodoevidentedallostatodellatecnica.Selo
statodellatecnicacomprendedocumentidicuialcomma3,dell'articolo46,questidocumentinonsonopresiin
considerazioneperl'apprezzamentodell'attivita'inventiva.
Art.49.
Industrialita'
1.Un'invenzionee'considerataattaadavereun'applicazione
industrialeseilsuooggettopuo'esserefabbricatooutilizzatoinqualsiasigenerediindustria,compresaquella
agricola.
Art.50.
Liceita'
1.Nonpossonocostituireoggettodibrevettoleinvenzionilacui
attuazionee'contrariaall'ordinepubblicooalbuoncostume.
2.L'attuazionediun'invenzionenonpuo'essereconsiderata
contrariaall'ordinepubblicooalbuoncostumeperilsolofattodiesserevietatadaunadisposizionedileggeo
amministrativa.
Art.51.
Sufficientedescrizione
1.Alladomandadiconcessionedibrevettoperinvenzione
industrialedebbonounirsi((ladescrizione,lerivendicazionie))idisegninecessariallasuaintelligenza.
2.L'invenzionedeveesseredescrittainmodosufficientemente
chiaroecompletoperche'ognipersonaespertadelramopossaattuarlaedeveesserecontraddistintadaun
titolocorrispondentealsuooggetto.
3.Seun'invenzioneriguardaunprocedimentomicrobiologicooun
prodottoottenutomediantetaleprocedimentoeimplical'utilizzazionediunmicrorganismononaccessibileal
pubblicoechenonpuo'esseredescrittoinmodotaledapermettereadognipersonaespertadelramodiattuare
l'invenzione,nelladomandadibrevettosidovrannoosservare,quantoalladescrizione,((lenormepreviste
dall'articolo162)).
Art.52.
Rivendicazioni
((1.Nellerivendicazionie'indicato,specificamente,cio'chesiintendedebbaformareoggettodel
brevetto.))
2.Ilimitidellaprotezionesonodeterminati((dalle))
rivendicazionituttavia,ladescrizioneeidisegniservonoadinterpretarelerivendicazioni.
3.Ladisposizionedelcomma2deveessereintesainmododa
garantirenelcontempoun'equaprotezionealtitolareedunaragionevolesicurezzagiuridicaaiterzi.
((3bis.Perdeterminarel'ambitodellaprotezioneconferitadalbrevetto,sitieneneldovutoconto
ognielementoequivalenteadunelementoindicatonellerivendicazioni.))
Art.53.
Effettidellabrevettazione
1.Idirittiesclusiviconsideratidaquestocodicesonoconferiti
conlaconcessionedelbrevetto.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

14/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Glieffettidelbrevettodecorronodalladataincuiladomanda
conladescrizione((,lerivendicazioni))eglieventualidisegnie'resaaccessibilealpubblico.
3.Decorsoilterminedidiciottomesidalladatadidepositodella
domandaoppuredalladatadipriorita',ovverodoponovantagiornidalladatadidepositodelladomandaseil
richiedentehadichiaratonelladomandastessadivolerlarendereimmediatamenteaccessibilealpubblico,l'Ufficio
italianobrevettiemarchiponeadisposizionedelpubblicoladomandacongliallegati.
4.Neiconfrontidellepersoneallequaliladomandaconla
descrizione((,lerivendicazioni))eglieventualidisegnie'statanotificataacuradelrichiedente,glieffettidel
brevettoperinvenzioneindustrialedecorronodalladataditalenotifica.
Art.54.
Effettidelladomandadibrevettoeuropeo
1.Laprotezioneconferitadalladomandadibrevettoeuropeoai
sensidell'articolo67,paragrafo1,dellaConvenzionesulbrevettoeuropeodel5ottobre1973,ratificatacon
legge26maggio1978,n.260,decorredalladataincuiiltitolaremedesimoabbiaresaaccessibilealpubblico,
tramitel'Ufficioitalianobrevettiemarchi,unatraduzioneinlinguaitalianadellerivendicazioniovverol'abbia
notificatadirettamentealpresuntocontraffattore.((Salvoperquantodispostodall'articolo46,comma
3,))Glieffettidelladomandadibrevettoeuropeosonoconsideratinullidall'originequandoladomandastessasia
stataritirataorespintaovveroquandoladesignazionedell'Italiasiastataritirata.
Art.55.
Effettidelladesignazioneodell'elezionedell'Italia
1.LadomandainternazionaledepositataaisensidelTrattatodi
cooperazioneinmateriadibrevetti,ratificatoconlegge26maggio1978,n.260,econtenenteladesignazioneo
l'elezionedell'Italia,equivaleadunadomandadibrevettoeuropeonellaqualesiastatadesignatal'Italiae((ne
produceglieffettiaisensieallecondizioniprevisteperledomandeEuroPCTdallaConvenzione))
sulbrevettoeuropeodel5ottobre1973,ratificataconlegge26maggio1978,n.260edellenormedi
attuazionedellostesso.
Art.56.
Diritticonferitidalbrevettoeuropeo
((1.Ilbrevettoeuropeorilasciatoperl'Italiaconferisceglistessidirittiede'sottopostoallostesso
regimedeibrevettiitalianiadecorreredalladataincuie'pubblicatanelBollettinoeuropeodei
brevettilamenzionedellaconcessionedelbrevetto.Qualorailbrevettosiasoggettoaproceduradi
opposizioneovverodilimitazione,l'ambitodellaprotezionestabilitoconlaconcessioneoconla
decisionedimantenimentoinformamodificataoconladecisionedilimitazionee'confermatoa
decorreredalladataincuie'pubblicatalamenzionedelladecisioneconcernentel'opposizioneola
limitazione.))
2.Lecontraffazionisonovalutateinconformita'allalegislazione
italianainmateria.
3.Iltitolaredevefornireall'Ufficioitalianobrevettiemarchi
unatraduzioneinlinguaitalianadeltestodelbrevettoconcessodall'Ufficioeuropeononche'deltestodel
brevettomantenutoinformamodificataaseguitodellaproceduradiopposizione((olimitatoaseguitodella
proceduradilimitazione.)).
4.Latraduzione,dichiarataperfettamenteconformealtesto
originaledaltitolaredelbrevettoovverodalsuomandatario,deveesseredepositataentrotremesidalladatadi
ciascunadellepubblicazionidicuialcomma1.
5.Incasodiinosservanzaalledisposizionidicuiaicommi3e4,
ilbrevettoeuropeoe'considerato,findall'origine,senzaeffettoinItalia.
Art.57.
Testodelladomandaodelbrevettoeuropeochefafede
1.Iltestodelladomandadibrevettoeuropeoodelbrevetto
europeo,redattonellalinguadiproceduradavantil'Ufficioeuropeodeibrevetti,fafedeperquantoconcerne
l'estensionedellaprotezione,salvoildispostodell'articolo70,paragrafo2,dellaConvenzionesulbrevetto
europeodel5ottobre1973,ratificataconlegge26maggio1978,n.260.
2.Tuttavialatraduzioneinlinguaitalianadegliattirelativi
((alladomandadepositataoalbrevettoeuropeoconcesso))e'consideratafacentefedenelterritorio
delloStato,qualoraconferiscaunaprotezionemenoestesadiquellaconferitadaltestoredattonellalinguadi
proceduradell'Ufficioeuropeodeibrevetti.
3.Ladisposizionedicuialcomma2nonsiapplicanelcasodi
azionedinullita'.
4.Unatraduzionerettificatapuo'esserepresentata,inqualsiasi
momento,daltitolaredelladomandaodelbrevettoessaesplicaisuoieffettisolodopochesiastataresa
accessibilealpubblicopressol'Ufficioitalianobrevettiemarchiovveronotificataalpresuntocontraffattore.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

15/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

5.Chiunque,inbuonafede,abbiacominciatoadattuareinItalia
((un'invenzioneovvero))abbiafattoeffettivipreparativiaquestoscoposenzachedettaattuazione
costituiscacontraffazionedelladomandaodelbrevettoneltestodellatraduzioneinizialmentepresentata,puo'
proseguireatitologratuitolosfruttamentodell'invenzionenellasuaaziendaoperibisognidiessaanchedopo
chelatraduzionerettificatahapresoeffetto.
Art.58.
Trasformazionedelladomandadibrevettoeuropeo
1.Ladomandadibrevettoeuropeo,nellaqualesiastatadesignata
l'((Italia)),puo'esseretrasformataindomandadibrevettoitalianoperinvenzioneindustriale:
a)neicasiprevistidall'articolo135,paragrafo1,letteraa),
dellaConvenzionesulbrevettoeuropeodel5ottobre1973,ratificataconlegge26maggio1978,n.260
b)incasodiinosservanzadelterminedicuiall'articolo14,
paragrafo2,dellaConvenzionesulbrevettoeuropeo,quandoladomandasiastataoriginariamentedepositatain
linguaitaliana.
2.E'consentitalatrasformazioneindomandanazionalepermodello
diutilita'diunadomandadibrevettoeuropeorespinta,ritirataoconsiderataritirataodelbrevettoeuropeo
revocatoilcuioggettoabbiairequisitidibrevettabilita',previstidallalegislazioneitalianaperimodellidiutilita'.
3.Acolorocherichiedanolatrasformazionedicuialcomma1e'
consentitochiederecontemporaneamentel'eventualetrasformazioneindomandadimodellodiutilita'aisensi
dell'articolo84.
4.Seunaregolarerichiestaditrasformazioneaisensideicommi
1,2e3e'statatrasmessaall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,ladomandadibrevettoe'consideratacome
depositatainItaliaallastessadatadidepositodelladomandadibrevettoeuropeogliattiannessiadetta
domandachesonostatipresentatiall'UfficioeuropeodeibrevettisonoconsideraticomedepositatiinItaliaalla
stessadata.
Art.59.
Preminenzadelbrevettoeuropeoincasodicumulodelleprotezioni
1.Qualora,perlamedesimainvenzioneunbrevettoitalianoedun
brevettoeuropeovalidoinItaliasianostaticoncessiallostessoinventoreoalsuoaventecausaconlamedesima
datadidepositoodipriorita',ilbrevettoitaliano,nellamisuraincuiessotutelalastessainvenzionedelbrevetto
europeo,cessadiprodurreisuoieffettialladataincui:
a)iltermineperpromuoverel'opposizionealbrevettoeuropeoe'
scadutosenzachesiastatafattaopposizione
b)laproceduradiopposizionesie'definitivamenteconclusacon
ilmantenimentoinvigoredelbrevettoeuropeo
c)ilbrevettoitalianoe'statorilasciato,setaledatae'
posterioreaquelladicuialleletterea)ob).
2.Ledisposizionidelcomma1rimangonovalideanchese,
successivamente,ilbrevettoeuropeovengaannullatoodecada.
3.Allascadenzadeiterminidicuialcomma1,coluicheha
promossounazioneatuteladelbrevettoitalianopuo'chiedernelaconversionenellacorrispondenteazionea
tuteladelbrevettoeuropeo,fattisalviidirittichescaturisconodalbrevettoitalianoperilperiodoanteriore.
Art.60.
Durata
1.Ilbrevettoperinvenzioneindustrialeduraventiannia
decorreredalladatadidepositodelladomandaenonpuo'essererinnovato,ne'puo'esserneprorogataladurata.
Art.61
(((Certificatocomplementareperprodottimedicinalieperprodottifitosanitari)
1.Fattosalvoquantoprevistopericertificaticomplementaridi
cuiall'articolo81,commida1a4,icertificaticomplementariperprodottimedicinalieicertificati
complementariperprodottifitosanitari,sonoconcessidall'Ufficioitalianobrevettiemarchisulla
basedeiregolamenti(CE)n.469/2009,(CE)n.1901/2006e(CE)n.1610/96eproduconogli
effettiprevistidataliregolamenti.))
Art.62.
Dirittomorale
1.Ildirittodiesserericonosciutoautoredell'invenzionepuo'
esserefattovaleredall'inventoree,dopolasuamorte,dalconiugeedaidiscendentifinoalsecondogradoinloro
mancanzaodopolaloromorte,daigenitoriedaglialtriascendentiedinmancanza,odopolamorteanchedi
questi,daiparentifinoalquartogradoincluso.
Art.63.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

16/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Dirittipatrimoniali
1.Idirittinascentidalleinvenzioniindustriali,tranneil
dirittodiesserericonosciutoautore,sonoalienabilietrasmissibili.
2.Ildirittoalbrevettoperinvenzioneindustrialespetta
all'autoredell'invenzioneeaisuoiaventicausa.
Art.64.
Invenzionideidipendenti
1.Quandol'invenzioneindustrialee'fattanell'esecuzioneo
nell'adempimentodiuncontrattoodiunrapportodilavorood'impiego,incuil'attivita'inventivae'prevista
comeoggettodelcontrattoodelrapportoeatalescoporetribuita,idirittiderivantidall'invenzionestessa
appartengonoaldatoredilavoro,salvoildirittospettanteall'inventorediessernericonosciutoautore.
((2.Senone'previstaestabilitaunaretribuzione,incompensodell'attivita'inventiva,e
l'invenzionee'fattanell'esecuzioneonell'adempimentodiuncontrattoodiunrapportodilavoroo
diimpiego,idirittiderivantidall'invenzioneappartengonoaldatoredilavoro,maall'inventore,
salvosempreildirittodiesserericonosciutoautore,spetta,qualoraildatoredilavoroosuoiaventi
causaottenganoilbrevettooutilizzinol'invenzioneinregimedisegretezzaindustriale,unequo
premioperladeterminazionedelqualesiterra'contodell'importanzadell'invenzione,delle
mansionisvolteedellaretribuzionepercepitadall'inventore,nonche'delcontributochequestiha
ricevutodall'organizzazionedeldatoredilavoro.Alfinediassicurarelatempestivaconclusionedel
procedimentodiacquisizionedelbrevettoelaconseguenteattribuzionedell'equopremio
all'inventore,puo'essereconcesso,surichiestadell'organizzazionedeldatoredilavorointeressata,
l'esameanticipatodelladomandavoltaalrilasciodelbrevetto.))
3.Qualoranonricorranolecondizioniprevisteneicommi1e2e
sitrattidiinvenzioneindustrialecherientrinelcampodiattivita'deldatoredilavoro,quest'ultimohaildirittodi
opzioneperl'uso,esclusivoononesclusivodell'invenzioneoperl'acquistodelbrevetto,nonche'perlafacolta'di
chiedere((odacquisire)),perlamedesimainvenzione,brevettiall'esteroversocorresponsionedelcanone
((o))delprezzo,dafissarsicondeduzionediunasommacorrispondenteagliaiutichel'inventoreabbia
comunquericevutidaldatoredilavoroperpervenireall'invenzione.Ildatoredilavoropotra'esercitareildirittodi
opzioneentrotremesidalladatadiricevimentodellacomunicazionedell'avvenutodepositodelladomandadi
brevetto.Irapporticostituiticonl'eserciziodell'opzionesirisolvonodidiritto,ovenonvengaintegralmente
pagatoallascadenzailcorrispettivodovuto.
4.Fermalacompetenzadelgiudiceordinariorelativa
all'accertamentodellasussistenzadeldirittoall'equopremio,alcanoneoalprezzo,senonsiraggiungal'accordo
circal'ammontaredeglistessi,anchesel'inventoree'undipendentedi((amministrazione))statale,alla
determinazionedell'ammontareprovvedeuncollegiodiarbitratori,compostoditremembri,nominatiunoda
ciascunadellepartiedilterzonominatodaiprimidue,o,incasodidisaccordo,dalPresidentedellasezione
specializzatadelTribunalecompetentedoveilprestatored'operaesercitaabitualmentelesuemansioni.Si
applicanoinquantocompatibililenormedegliarticoli806,eseguenti,delcodicediproceduracivile.
5.Ilcollegiodegliarbitratoripuo'essereaditoanchein
pendenzadelgiudiziodiaccertamentodellasussistenzadeldirittoall'equopremio,alcanoneoalprezzo,ma,in
talcaso,l'esecutivita'dellasuadecisionee'subordinataaquelladellasentenzasull'accertamentodeldiritto.Il
collegiodegliarbitratorideveprocedereconequoapprezzamento.Seladeterminazionee'manifestamenteiniqua
oderronealadeterminazionee'fattadalgiudice.
6.Aglieffettideicommi1,2e3,siconsiderafattadurante
l'esecuzionedelcontrattoodelrapportodilavorood'impiegol'invenzioneindustrialeperlaqualesiachiestoil
brevettoentrounannodaquandol'inventorehalasciatol'aziendaprivataol'amministrazionepubblicanelcui
campodiattivita'l'invenzionerientra.
Art.65.
Invenzionideiricercatoridelleuniversita'edeglientipubblicidiricerca
1.Inderogaall'articolo64,quandoilrapportodilavoro
intercorreconununiversita'oconunapubblicaamministrazioneaventetraisuoiscopiistituzionalifinalita'di
ricerca,ilricercatoree'titolareesclusivodeidirittiderivantidall'invenzionebrevettabiledicuie'autore.Incasodi
piu'autori,dipendentidelleuniversita',dellepubblicheamministrazionipredetteovverodialtrepubbliche
amministrazioni,idirittiderivantidall'invenzioneappartengonoatuttiinpartiuguali,salvodiversapattuizione.
L'inventorepresentaladomandadibrevettoeneda'comunicazioneall'amministrazione.
2.LeUniversita'elepubblicheamministrazioni,nell'ambitodella
loroautonomia,stabilisconol'importomassimodelcanone,relativoalicenzeaterziperl'usodell'invenzione,
spettanteallastessauniversita'oallapubblicaamministrazioneovveroaprivatifinanziatoridellaricerca,nonche'
ogniulterioreaspettodeirapportireciproci.
3.Inognicaso,l'inventorehadirittoanonmenodelcinquanta
percentodeiproventiodeicanonidisfruttamentodell'invenzione.Nelcasoincuileuniversita'ole
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

17/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

amministrazionipubblichenonprovvedanoalledeterminazionidicuialcomma2,allestessecompeteiltrenta
percentodeiproventiocanoni.
4.Trascorsicinqueannidalladatadirilasciodelbrevetto,
qualoral'inventoreoisuoiaventicausanonneabbianoiniziatolosfruttamentoindustriale,amenochecio'non
derividacauseindipendentidallalorovolonta',lapubblicaamministrazionedicuil'inventoreeradipendenteal
momentodell'invenzioneacquisisceautomaticamenteundirittogratuito,nonesclusivo,disfruttarel'invenzione
eidirittipatrimonialiadessaconnessiodifarlisfruttaredaterzi,salvoildirittospettanteall'inventorediesserne
riconosciutoautore.
5.Ledisposizionidelpresentearticolononsiapplicanonelle
ipotesidiricerchefinanziate,intuttooinparte,dasoggettiprivatiovverorealizzatenell'ambitodispecifici
progettidiricercafinanziatidasoggettipubblicidiversidall'universita',enteoamministrazionediappartenenza
delricercatore.
Art.66.
Dirittodibrevetto
1.Idirittidibrevettoperinvenzioneindustrialeconsistono
nellafacolta'esclusivadiattuarel'invenzioneeditrarneprofittonelterritoriodelloStato,entroilimitiedalle
condizioniprevistedalpresentecodice.
2.Inparticolare,ilbrevettoconferiscealtitolareiseguenti
dirittiesclusivi:
a)seoggettodelbrevettoe'unprodotto,ildirittodivietare
aiterzi,salvoconsensodeltitolare,diprodurre,usare,mettereincommercio,vendereoimportareatalifiniil
prodottoinquestione
b)seoggettodelbrevettoe'unprocedimento,ildirittodi
vietareaiterzi,salvoconsensodeltitolare,diapplicareilprocedimento,nonche'diusare,mettereincommercio,
vendereoimportareatalifiniilprodottodirettamenteottenutoconilprocedimentoinquestione.
Art.67.
Brevettodiprocedimento
1.Nelcasodibrevettodiprocedimento,ogniprodottoidenticoa
quelloottenutomedianteilprocedimentobrevettatosipresumeottenuto,salvoprovacontraria,mediantetale
procedimento,alternativamente:
a)seilprodottoottenutomedianteilprocedimentoe'nuovo
b)serisultaunasostanzialeprobabilita'cheilprodotto
identicosiastatofabbricatomedianteilprocedimentoeseiltitolaredelbrevettonone'riuscitoattraverso
ragionevolisforziadeterminareilprocedimentoeffettivamenteattuato.
2.Aifinidellaprovacontraria,devetenersicontodellegittimo
interessedelconvenutoincontraffazioneallaprotezionedeisuoisegretidifabbricazioneecommerciali.
3.Quandoiltitolarediunbrevettoconcernenteunnuovometodoo
processoindustrialesomministraadaltriimezziunivocamentedestinatiadattuarel'oggettodelbrevetto,si
presumecheabbiaanchedatolicenzadifareusoditalemetodooprocesso,purche'nonesistanopatticontrari.
Art.68.
Limitazionideldirittodibrevetto
1.Lafacolta'esclusivaattribuitadaldirittodibrevettononsiestende,qualechesial'oggettodell'invenzione:
a)agliatticompiutiinambitoprivatoedafininoncommerciali,ovveroinviasperimentale
b)aglistudiesperimentazionidirettiall'ottenimento,ancheinpaesiesteri,diun'autorizzazioneall'immissionein
commerciodiunfarmacoedaiconseguentiadempimentipraticiivicompresilapreparazioneel'utilizzazione
dellematerieprimefarmacologicamenteattiveacio'strettamentenecessarie
c)allapreparazioneestemporanea,eperunita',dimedicinalinellefarmaciesuricettamedica,eaimedicinali
cosi'preparati,purche'nonsiutilizzinoprincipiattivirealizzatiindustrialmente.
1bis.((COMMASOPPRESSODALD.L.24GENNAIO2012,N.1,CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.24MARZO2012,N.27)).
2.Ilbrevettoperinvenzioneindustriale,lacuiattuazioneimplichiquelladiinvenzioniprotettedaprecedenti
brevettiperinvenzioniindustrialiancorainvigore,nonpuo'essereattuato,ne'utilizzato,senzailconsensodei
titolaridiquestiultimi.
3.Chiunque,nelcorsodeidodicimesianteriorialladatadidepositodelladomandadibrevettooalladatadi
priorita',abbiafattousonellapropriaaziendadell'invenzionepuo'continuareadusarneneilimitidelpreuso.Tale
facolta'e'trasferibilesoltantoinsiemeall'aziendaincuil'invenzionevieneutilizzata.Laprovadelpreusoedella
suaestensionee'acaricodelpreutente.
Art.69.
Onerediattuazione
1.L'invenzioneindustrialechecostituisceoggettodibrevetto
deveessereattuatanelterritoriodelloStatoinmisurataledanonrisultareingravesproporzioneconibisogni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

18/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

delPaese.
2.Leinvenzioniriguardantioggetticheperlaprimavolta
figuranoinunaesposizioneufficialeoufficialmentericonosciuta,tenutanelterritoriodelloStato,siconsiderano
attuatedaquandoglioggettivisonointrodottifinoallachiusuradellamedesima,purche'sianostatiesposti
almenoperdiecigiornio,incasodiesposizionedipiu'brevedurata,pertuttoilperiododiessa.
3.L'introduzioneolavenditanelterritoriodelloStatodi
oggettiprodottiinStatidiversidaquellimembridellaUnioneeuropeaodelloSpazioeconomicoeuropeoovvero
daquellimembridell'Organizzazionemondialedelcommerciononcostituisceattuazionedell'invenzione.
Art.70.
Licenzaobbligatoriapermancataattuazione
1.Trascorsitreannidalladatadirilasciodelbrevettooquattro
annidalladatadidepositodelladomandasequestoterminescadesuccessivamentealprecedente,qualorail
titolaredelbrevettooilsuoaventecausa,direttamenteoamezzodiunoopiu'licenziatari,nonabbiaattuato
l'invenzionebrevettata,producendonelterritoriodelloStatooimportandooggettiprodottiinunoStatomembro
dellaUnioneeuropeaodelloSpazioeconomicoeuropeoovveroinunoStatomembrodell'Organizzazione
mondialedelcommercio,ovverol'abbiaattuatainmisurataledarisultareingravesproporzioneconibisognidel
Paese,puo'essereconcessalicenzaobbligatoriaperl'usononesclusivodell'invenzionemedesima,afavoredi
ogniinteressatochenefacciarichiesta.
2.Lalicenzaobbligatoriadicuialcomma1puo'ugualmentevenire
concessa,qualoral'attuazionedell'invenzionesiastata,peroltretreanni,sospesaoridottainmisurataleda
risultareingravesproporzioneconibisognidelPaese.
3.Lalicenzaobbligatorianonvieneconcessaselamancatao
insufficienteattuazionee'dovutaacauseindipendentidallavolonta'deltitolaredelbrevettoodelsuoavente
causa.Nonsonocompresefratalicauselamancanzadimezzifinanziarie,qualorailprodottostessosiadiffuso
all'estero,lamancanzadirichiestanelmercatointernodelprodottobrevettatoodottenutoconilprocedimento
brevettato.
4.Laconcessionedellalicenzaobbligatorianonesonerail
titolaredelbrevettooilsuoaventecausadall'onerediattuarel'invenzione.Ilbrevettodecade,qualora
l'invenzionenonsiastataattuataentrodueannidalladatadiconcessionedellaprimalicenzaobbligatoriaolosia
statainmisurataledarisultareingravesproporzioneconibisognidelPaese.
Art.71.
Brevettodipendente
1.Puo'essereconcessalicenzaobbligatoriasel'invenzione
protettadalbrevettononpossaessereutilizzatasenzapregiudiziodeidirittirelativiadunbrevettoconcessoin
baseadomandaprecedente.Intalecaso,lalicenzapuo'essereconcessaaltitolaredelbrevettoposteriorenella
misuranecessariaasfruttarel'invenzione,purche'questarappresenti,rispettoall'oggettodelprecedente
brevetto,unimportanteprogressotecnicodiconsiderevolerilevanzaeconomica.
2.Lalicenzacosi'ottenutanone'cedibilesenonunitamenteal
brevettosull'invenzionedipendente.Iltitolaredelbrevettosull'invenzioneprincipalehadiritto,asuavolta,alla
concessionediunalicenzaobbligatoriaacondizioniragionevolisulbrevettodell'invenzionedipendente.
Art.72.
Disposizionicomuni
1.Chiunquedomandilaconcessionediunalicenzaobbligatoriaai
sensidegliarticoli70e71,deveprovarediessersipreventivamenterivoltoaltitolaredelbrevettoedinonavere
potutootteneredaquestiunalicenzacontrattualeadequecondizioni.
2.Lalicenzaobbligatoriapuo'essereconcessasoltantocontro
corresponsione,dapartedellicenziatarioedafavoredeltitolaredelbrevettoodeisuoiaventicausa,diunequo
compensoepurche'ilrichiedentelalicenzaforniscalenecessariegaranzieinordineadunasoddisfacente
attuazionedell'invenzioneanormadellecondizionifissatenellalicenzamedesima.
3.Lalicenzaobbligatorianonpuo'essereconcessaquandorisulti
cheilrichiedenteabbiacontraffattoilbrevetto,amenochenondimostrilasuabuonafede.
4.Lalicenzaobbligatoriapuo'essereconcessaperuno
sfruttamentodell'invenzionedirettoprevalentementeall'approvvigionamentodelmercatointerno.
5.Lalicenzaobbligatoriae'concessaperduratanonsuperiore
allarimanenteduratadelbrevettoe,salvochevisiailconsensodeltitolaredelbrevettoodelsuoaventecausa,
puo'esseretrasferitasoltantoconl'aziendadellicenziatariooconilramoparticolarediquestanelqualelalicenza
stessavieneutilizzata.
6.Laconcessionedellalicenzaobbligatorianonpregiudica
l'esercizio,anchedapartedellicenziatario,dell'azionegiudiziariacircalavalidita'delbrevettool'estensionedei
dirittichenederivano.
7.Neldecretodiconcessionedellalicenzavengonodeterminati
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

19/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'ambitoladurata,lemodalita'perl'attuazione,legaranzieelealtrecondizioniallequalie'subordinatala
concessioneinrelazionealloscopodellastessa,lamisuraelemodalita'dipagamentodelcompenso.Incasodi
opposizione,lamisuraelemodalita'dipagamentodelcompensosonodeterminateanormadell'articolo80.
8.Lecondizionidellalicenzapossono,condecretodelMinistero
delleattivita'produttive,esserevariatesurichiestadiognunadellepartiinteressate,qualorasussistanovalidi
motivialriguardo.
9.Perlamodificazionedelcompensosiapplical'articolo80.
10.Nelcasoincuiiltitolaredelbrevettoperilqualesiastata
concessalicenzaobbligatoriaoilsuoaventecausaconcedaaterzil'usodelbrevettomedesimoacondizionipiu'
vantaggiosediquellestabiliteperlalicenzaobbligatoria,lecondizionistessesonoesteseallalicenzaobbligatoria,
suistanzadellicenziatario.
Art.73.
Revocadellalicenzaobbligatoria
1.Lalicenzaobbligatoriae'revocatacondecretodelMinistero
delleattivita'produttive,qualoranonrisultinoadempiutelecondizionistabiliteperl'attuazionedell'invenzione
oppurequalorailtitolaredellalicenzanonabbiaprovvedutoalpagamentodelcompensonellamisuraeconle
modalita'prescritte.
2.Lalicenzaobbligatoriae'altresi'revocatacondecretodel
Ministerodelleattivita'produttiveseequandolecircostanzechehannodeterminatolaconcessionecessinodi
esistereede'improbabilechetorninoaverificarsioppuresuistanzaconcordedelleparti.
3.Larevocapuo'essererichiestadaltitolaredelbrevettocon
istanzapresentataall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,cheneda'prontanotiziamedianteletteraraccomandata
conavvisodiricevimentoaltitolaredellalicenzaobbligatoria,ilquale,entrosessantagiornidalladatadi
ricevimentodellaraccomandata,puo'opporsimotivatamenteallarevoca,conistanzapresentataall'Ufficio
italianobrevettiemarchi.Siapplicanoledisposizionidell'articolo199,commi3,4,5,6e7.
4.Incasodirevoca,coluicheavevaottenutolalicenzapuo'
attuarel'invenzioneallestessecondizioni,neilimitidelpreusooinquellicherisultanodapreparativiseried
effettivi.
Art.74.
Invenzionimilitari
1.Ledisposizionirelativeallaconcessionedilicenza
obbligatoriapermancataoinsufficienteattuazionedelleinvenzioni,oppuresubrevettodipendente,nonsi
applicanoalleinvenzionibrevettateappartenentiall'amministrazionemilitareoaquellesottoposte
dall'amministrazionemilitarealvincolodelsegreto.
Art.75.
Decadenzapermancatopagamentodeidiritti
1.Ilbrevettoperinvenzionedecadepermancatopagamentoentro
seimesidalladatadiscadenzadeldirittoannualedovuto,subordinatamenteall'osservanzadelledisposizionidei
commi2,3e4.
2.Trascorsoilmesediscadenzadeldirittoannualeetrascorsi
altresi'inutilmenteisuccessiviseimesineiqualiilpagamentoe'ammessoconl'applicazionediundirittodi
mora,ecomunquescadutoiltermineutileperilpagamentodeldiritto,l'Ufficioitalianobrevettiemarchinotifica
all'interessato,concomunicazioneraccomandata,chenonrisultaeffettuatoneltermineprescrittoilpagamento
deldirittodovuto.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,dopotrentagiornidalladatadicomunicazioneanzidetta,da'
attonelregistrodeibrevetti,conappositaannotazione,dellaavvenutadecadenzadelbrevettopermancato
pagamentodeldirittoannuale,pubblicandopoinelBollettinoufficialelanotiziadelladecadenzastessa.
3.Iltitolaredelbrevetto,oveprovidiaveretempestivamente
effettuatoilpagamento,puo'chiedere,conricorsoallaCommissionedeiricorsi,entroseimesidalladatadi
pubblicazionedelBollettinoufficiale,l'annullamentodellaanzidettaannotazionedidecadenzaelarettificadella
pubblicazione.LaCommissioneprocede,uditalaparteinteressataoisuoiincaricatietenutepresentileloro
eventualiosservazioniscritte.Tantodellapresentazionedelricorso,quantodeldispositivodellasentenza,deve
esserepresanotanelregistrodeibrevettiepubblicatanotizianelBollettinoufficiale.
4.Intervenutalapubblicazionedicuialcomma2etrascorsisei
mesidalladataditalepubblicazione,ovveroseilricorsosiastatorespinto,ilbrevettosiintendedecadutonei
confrontidichiunquedalcompimentodell'ultimoannoperilqualesiastatopagatoutilmenteildiritto.
Art.76.
Nullita'
1.Ilbrevettoe'nullo:
a)sel'invenzionenone'brevettabileaisensidegliarticoli
45,46,48,49,e50
b)se,aisensidell'articolo51,l'invenzionenone'descritta
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

20/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

inmodosufficientementechiaroecompletodaconsentireapersonaespertadiattuarla
c)sel'oggettodelbrevettosiestendeoltreilcontenutodella
domandainiziale((olaprotezionedelbrevettoe'stataestesa))
d)seiltitolaredelbrevettononavevadirittodiottenerloe
l'aventedirittononsisiavalsodellefacolta'accordateglidall'articolo118.
2.Selecausedinullita'colpisconosoloparzialmenteil
brevetto,larelativasentenzadinullita'parzialecomportaunacorrispondentelimitazionedelbrevettostesso((,
enelcasoprevistodall'articolo79,comma3,stabiliscelenuoverivendicazioniconseguentialla
limitazione)).
3.Ilbrevettonullopuo'produrreglieffettidiundiverso
brevettodelqualecontengairequisitidivalidita'echesarebbestatovolutodalrichiedente,qualoraquestine
avesseconosciutolanullita'.Ladomandadiconversionepuo'esserepropostainognistatoegradodelgiudizio.
Lasentenzacheaccertairequisitiperlavalidita'((deldiversobrevetto))disponelaconversionedelbrevetto
nullo.Iltitolaredelbrevettoconvertito,entroseimesidalpassaggioingiudicatodellasentenzadiconversione,
presentadomandadicorrezionedeltestodelbrevetto.L'Ufficio,verificatalacorrispondenzadeltestoalla
sentenza,lorendeaccessibilealpubblico.
4.Qualoralaconversionecomportiilprolungamentodelladurata
originariadelbrevettonullo,ilicenziatariecolorocheinvistadellaprossimascadenzaavevanocompiuto
investimentiseriedeffettiviperutilizzarel'oggettodelbrevettohannodirittodiottenerelicenzaobbligatoriae
gratuitanonesclusivaperilperiododimaggiordurata.
5.Ilbrevettoeuropeopuo'esseredichiaratonulloperl'Italiaai
sensidelpresentearticoloed,altresi',quandolaprotezioneconferitadalbrevettoe'stataestesa.
Art.77.
Effettidellanullita'
1.Ladeclaratoriadinullita'delbrevettohaeffettoretroattivo,
manonpregiudica:
a)gliattidiesecuzionedisentenzedicontraffazionepassate
ingiudicatogia'compiuti
b)icontrattiaventiadoggettol'invenzioneconclusi
anteriormentealpassaggioingiudicatodellasentenzachehadichiaratolanullita'nellamisuraincuisianogia'
statieseguiti.
Inquestocaso,tuttavia,ilgiudice,tenutocontodellecircostanze,puo'accordareunequorimborsodiimporti
gia'versatiinesecuzionedelcontratto
c)ipagamentigia'effettuatiaisensidegliarticoli64e65,a
titolodiequopremio,canoneoprezzo.
Art.78.
Rinuncia
1.Iltitolarepuo'rinunciarealbrevettoconattoricevuto
dall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,daannotaresulregistrodeibrevetti.
2.Qualorainrelazionealbrevettosianotrascrittiattio
sentenzecheattribuiscanooaccertinodirittipatrimonialiditerzisulbrevettoovverodomandegiudizialiconle
qualisichiedel'attribuzioneol'accertamentoditalidiritti,larinunciae'senzaeffettosenonaccompagnatadal
consensoscrittodeiterzimedesimi.
Art.79.
Limitazione
1.Ilbrevettopuo'esserelimitatosuistanzadeltitolare,alla
qualedevonounirsiladescrizione,lerivendicazionieidisegnimodificati.
((2.Ovel'Ufficioitalianobrevettiemarchiaccolgal'istanza,ilrichiedentedovra'conformarsialle
disposizioniregolamentarirelativeallaripubblicazionedelbrevettoealpagamentodeirelativi
diritti,oveprevisti.
3.Inungiudiziodinullita',iltitolaredelbrevettohafacolta'
disottoporrealgiudice,inognistatoegradodelgiudizio,unariformulazionedellerivendicazioni
cherimangaentroilimitidelcontenutodelladomandadibrevettoqualeinizialmentedepositatae
nonestendalaprotezioneconferitadalbrevettoconcesso.))
((3bis.Oveintervengasiaunalimitazionedelbrevettoeuropeoaseguitodiunaproceduradi
limitazionedicuiallaConvenzionesulbrevettoeuropeo,siaunalimitazionedellostessobrevetto
europeoconeffettoinItaliaaseguitodiunaproceduranazionale,l'ambitodiprotezioneconferito
dalbrevettoe'determinatotenutocontodiciascunadellelimitazioniintervenute.))
4.L'UfficioitalianobrevettiemarchipubblicasulBollettinola
notiziadellalimitazionedelbrevetto.
Art.80
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

21/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Licenzadidiritto
1.Ilrichiedenteoiltitolaredelbrevettonelladomandaocon
istanzaanchedelmandatariochepervengaall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,senone'trascrittalicenza
esclusiva,puo'offrirealpubblicolicenzaperl'usononesclusivodell'invenzione.
2.Glieffettidellalicenzadecorronodallanotificazioneal
titolaredell'accettazionedell'offerta,anchesenone'accettatoilcompenso.
3.Inquest'ultimocasoalladeterminazionedellamisuraedelle
modalita'dipagamentodelcompensoprovvedeuncollegiodiarbitratori,compostoditremembri,nominatiuno
daciascunodellepartiedilterzonominatodaiprimidueo,incasodidisaccordo,dalpresidentedella
commissionedeiricorsi.Ilcollegiodegliarbitratorideveprocedereconequoapprezzamento.Sela
determinazionee'manifestamenteiniquaoderroneaoppureseunadellepartirifiutadinominareilproprio
arbitratore,ladeterminazionee'fattadalgiudice.
4.Ilcompensopuo'esseremodificatoneglistessimodiprescritti
nelladeterminazionediquellooriginario,qualorasisianoprodottiorivelatifattichefannoapparire
manifestamenteinadeguatoilcompensogia'fissato.
5.Ilrichiedenteotitolaredelbrevettocheabbiaoffertoal
pubblicolicenzasulbrevettohadirittoallariduzioneallameta'deidirittiannuali.
6.Lariduzionedicui((alcomma5e'concessa))dall'Ufficio
italianobrevettiemarchi.Ladichiarazionedioffertavieneannotatanelregistrodeibrevetti,pubblicatanel
Bollettinoeglieffettidiessaperduranofinche'none'revocata.
Art.81
(((Certificatocomplementareaisensidellalegge
19ottobre1991,n.349elicenzavolontariasuiprincipiattivimediatadalMinistro)
1.Aicertificaticomplementaridiprotezioneconcessiaisensi
dellalegge19ottobre1991,n.349,siapplicaregimegiuridico,conglistessidirittiesclusivied
obblighi,delbrevetto.Ilcertificatocomplementarediprotezione,produceglistessieffettidel
brevettoalqualesiriferisce,limitatamenteallaparteoallepartidiessooggettodell'autorizzazione
all'immissioneincommercio.
2.Glieffettidelcertificatocomplementarediprotezione
decorronodalmomentoincuiilbrevettopervienealterminedellasuaduratalegaleesiestendono
perunadurataparialperiodointercorsotraladatadeldepositodelladomandadibrevettoeladata
deldecretoconcuivieneconcessalaprimaautorizzazioneall'immissioneincommerciodel
medicamento.
3.Laduratadelcertificatocomplementarediprotezionenonpuo'
inognicasoesseresuperioreadiciottoanniadecorreredalladataincuiilbrevettopervienea
terminedellasuaduratalegale.
4.Alfinediadeguareprogressivamenteladuratadellacopertura
complementareebrevettualeaquellaprevistadallanormativacomunitaria,ledisposizionidicui
allalegge19ottobre1991,n.939,edaregolamento(CEE)n.1768/1992delConsiglio,del18
giugno1992,trovanoattuazioneattraversounariduzionedellaprotezionecomplementareparia
seimesiperogniannosolare,adecorreredal1gennaio2004,finoalcompletoallineamentoalla
normativaeuropea.
5.E'consentitoasoggettiterzicheintendanoprodurreper
l'esportazioneprincipiattivicopertidacertificaticomplementaridiprotezioneconcessiaisensidella
legge19ottobre1991,n.349,diavviareconititolarideicertificatisuddetti,pressoilMinistero
dellosviluppoeconomico,unaproceduraperilrilasciodilicenzevolontarienonesclusiveatitolo
onerosonelrispettodellalegislazionevigenteinmateria.
6.Lelicenzedicuialcomma5sonocomunquevalideunicamenteper
l'esportazioneversoPaesineiqualilaprotezionebrevettualeedelcertificatocomplementaredi
protezionenonesiste,e'scadutaovveroneiqualil'esportazionedelprincipioattivononcostituisce
contraffazionedelrelativobrevettoinconformita'allenormativevigentineiPaesididestinazione.
7.Lalicenzacessadiavereeffettoalloscaderedelcertificato
complementareacuifariferimento.))
((SezioneIVBIS
Invenzionibiotecnologiche))
Art.81bis
(((Rinvio)
1.Ledisposizionidellasezione1Vsulleinvenzioniindustriali
spieganoeffettoanchenellamateriadelleinvenzionibiotecnologiche,inquantononsianoderogate
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

22/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dallenormedicuiallaSezioneIVbis.))
Art.81ter
(((Definizioni)
1.Aifinidelpresentecodicesiintendeper:
a)materialebiologico:unmaterialecontenenteinformazioni
genetiche,autoriproducibileocapacediriprodursiinunsistemabiologico
b)procedimentomicrobiologico:qualsiasiprocedimentonelquale
siutilizziunmaterialemicrobiologico,checomportauninterventosumaterialemicrobiologicoo
cheproduceunmaterialemicrobiologico.
2.Unprocedimentodiproduzionedivegetaliodianimalie'
essenzialmentebiologicoquandoconsisteintegralmenteinfenomeninaturaliqualil'incrocioola
selezione.
3.Lanozionedivarieta'vegetalee'definitadall'articolo5del
regolamento(CE)n.2100/94delConsiglio,del27luglio1994.))
Art.81quater
(((Brevettabilita')
1.Sonobrevettabilipurche'abbianoirequisitidinovita'e
attivita'inventivaesianosuscettibilidiapplicazioneindustriale:
a)unmaterialebiologico,isolatodalsuoambientenaturaleo
prodottotramiteunprocedimentotecnico,anchesepreesistenteallostatonaturale
b)unprocedimentotecnicoattraversoilqualevieneprodotto,
lavoratooimpiegatomaterialebiologico,anchesepreesistenteallostatonaturale
c)qualsiasinuovautilizzazionediunmaterialebiologicoodi
unprocedimentotecnicorelativoamaterialebiologico
d)un'invenzionerelativaadunelementoisolatodalcorpoumano
odiversamenteprodotto,medianteunprocedimentotecnico,ancheselasuastrutturae'identicaa
quelladiunelementonaturale,acondizionechelasuafunzioneeapplicazioneindustrialesiano
concretamenteindicateedescritte.Perprocedimentotecnicosiintendequellochesoltantol'uomo
e'capacedimettereinattoechelanaturadipersestessanone'ingradodicompiere
e)un'invenzioneriguardantepianteoanimaliovverouninsieme
vegetale,caratterizzatodall'espressionediundeterminatogeneenondalsuointerogenoma,sela
loroapplicazionenone'limitata,dalpuntodivistatecnico,all'ottenimentodiunadeterminata
varieta'vegetaleospecieanimaleenonsianoimpiegati,perilloroottenimento,soltanto
procedimentiessenzialmentebiologici,secondolemodalita'previstedall'articolo170bis,comma
6.))
Art.81quinquies
(((Esclusioni)
1.Fermeleesclusionidicuiall'articolo45,comma4,sono
esclusidallabrevettabilita':
a)ilcorpoumano,sindalmomentodelconcepimentoeneivari
stadidelsuosviluppo,nonche'lamerascopertadiunodeglielementidelcorpostesso,ivicompresa
lasequenzaolasequenzaparzialediungene,alfinedigarantirecheildirittobrevettualesia
esercitatonelrispettodeidirittifondamentalisulladignita'el'integrita'dell'uomoedell'ambiente
b)leinvenzioniilcuisfruttamentocommercialee'contrario
alladignita'umana,all'ordinepubblicoealbuoncostume,allatuteladellasalute,dell'ambientee
dellavitadellepersoneedeglianimali,allapreservazionedeivegetaliedellabiodiversita'edalla
prevenzionedigravidanniambientali,inconformita'aiprincipicontenutinell'articolo27,paragrafo
2,dell'Accordosugliaspettideidirittidiproprieta'intellettualeattinentialcommercio(TRIPS).Tale
esclusioneriguarda,inparticolare:
1)ogniprocedimentotecnologicodiclonazioneumana,qualunque
sialatecnicaimpiegata,ilmassimostadiodisviluppoprogrammatodell'organismodonatoela
finalita'dellaclonazione
2)iprocedimentidimodificazionedell'identita'genetica
germinaledell'essereumano
3)ogniutilizzazionediembrioniumani,iviincluselelinee
dicellulestaminaliembrionaliumane
4)iprocedimentidimodificazionedell'identita'genetica
deglianimali,attiaprovocaresuquestiultimisofferenzesenzautilita'medicasostanzialeper
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

23/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'essereumanool'animale,nonche'glianimalirisultantidataliprocedimenti
5)leinvenzioniriguardantiprotocollidiscreeninggenetico,
il,cuisfruttamentoconducaadunadiscriminazioneostigmatizzazionedeisoggettiumanisubasi
genetiche,patologiche,razziali,etniche,socialiedeconomiche,ovveroaventifinalita'eugenetiche
enondiagnostiche
c)unasemplicesequenzadiDNA,unasequenzaparzialediun
gene,utilizzataperprodurreunaproteinaounaproteinaparziale,salvochevengafornita
l'indicazioneeladescrizionediunafunzioneutileallavalutazionedelrequisitodell'applicazione
industrialeechelafunzionecorrispondentesiaspecificatamenterivendicataciascunasequenzae'
considerataautonomaaifinibrevettualinelcasodisequenzesovrappostesolamentenellepartinon
essenzialiall'invenzione.
2.E',comunque,esclusodallabrevettabilita'ogniprocedimento
tecnicocheutilizzicelluleembrionaliumane.))
Art.81sexies
(((Estensionedellatutela)
1.Laprotezioneattribuitadaunbrevettorelativoadunmateriale
biologicodotato,inseguitoall'invenzione,dideterminateproprieta'siestendeatuttiimateriali
biologicidaessoderivatimedianteriproduzioneomoltiplicazioneinformaidenticaodifferenziatae
dotatidellestesseproprieta'.
2.Laprotezioneattribuitadaunbrevettorelativoadun
procedimentocheconsentediprodurreunmaterialebiologicodotato,pereffettodell'invenzione,di
determinateproprieta'siestendealmaterialebiologicodirettamenteottenutodataleprocedimento
edaqualsiasialtromaterialebiologicoderivatodalmaterialebiologicodirettamenteottenuto
medianteriproduzioneomoltiplicazioneinformaidenticaodifferenziataedotatodellestesse
proprieta'.
3.Fattosalvoquantodispostodall'articolo81quinquies,comma1,
letteraa),laprotezioneattribuitadaunbrevettoadunprodottocontenenteoconsistentein
un'informazionegeneticasiestendeaqualsiasimaterialenelqualeilprodottoe'incorporatoenel
qualel'informazionegeneticae'contenutaesvolgelasuafunzione.))
Art.81septies
(((Limitiall'estensionedellatutela)
1.Laprotezionedicuiall'articolo81sexiesnonsiestendeal
materialebiologicoottenutomedianteriproduzioneomoltiplicazionedimaterialebiologico
commercializzatonelterritoriodelloStatodaltitolaredelbrevettooconilsuoconsenso,qualorala
riproduzioneolamoltiplicazionederivinecessariamentedall'utilizzazioneperlaqualeilmateriale
biologicoe'statocommercializzato,purche'ilmaterialeottenutononvengautilizzato
successivamenteperaltreriproduzioniomoltiplicazioni.))
Art.81octies
(((Licenzaobbligatoria)
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchirilasciaunalicenza
obbligatoriaancheafavore:
a)delcostitutore,perlosfruttamentononesclusivo
dell'invenzioneprotettadalbrevetto,qualoratalelicenzasianecessariaallosfruttamentodiuna
varieta'vegetale
b)deltitolarediunbrevettoriguardanteun'invenzione
biotecnologicaperl'usodellaprivativasuunritrovatovegetale.
2.Ilrilasciodellalicenzadicuialcomma1avvienesecondole
procedureeallecondizionidicuiagliarticoli71e72,inquantocompatibili.
3.Incasodiconcessionedellalicenzaobbligatoriailtitolare
delbrevettoediltitolaredellaprivativaperritrovativegetalihannodiritto,reciprocamente,aduna
licenzasecondocondizioniche,inmancanzadiaccordotraleparti,sonodeterminatedall'Ufficio
italianobrevettiemarchi.
4.Ilrilasciodellalicenzadicuialcomma1e'subordinatoalla
dimostrazione,dapartedelrichiedente:
a)chesie'rivoltoinvanoaltitolaredelbrevettoodella
privativasuiritrovativegetaliperottenereunalicenzacontrattuale
b)chelavarieta'vegetaleol'invenzionecostituisceun
progressotecnicosignificativo,dinotevoleinteresseeconomicorispettoall'invenzioneindicatanel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

24/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

brevettooallavarieta'vegetaleprotetta.))
SezioneV
Imodellidiutilita'
Art.82.
Oggettodelbrevetto
1.Possonocostituireoggettodibrevettopermodellodiutilita'i
nuovimodelliattiaconferireparticolareefficaciaocomodita'diapplicazioneodiimpiegoamacchine,opartidi
esse,strumenti,utensiliodoggettidiusoingenere,qualiinuovimodelliconsistentiinparticolariconformazioni,
disposizioni,configurazioniocombinazionidiparti.
2.Ilbrevettoperlemacchinenellorocomplessononcomprendela
protezionedellesingoleparti.
3.Glieffettidelbrevettopermodellodiutilita'siestendonoai
modellicheconseguonopariutilita',purche'utilizzinolostessoconcettoinnovativo.
Art.83
Ildirittoallabrevettazione
1.Ildirittoalbrevettospettaall'autoredelnuovomodellodi
utilita'edaisuoiaventicausa.
Art.84.
Brevettazionealternativa
1.E'consentitoachichiedeilbrevettoperinvenzione
industriale,aisensidelpresentecodice,dipresentarecontemporaneamentedomandadibrevettopermodellodi
utilita',davalerenelcasochelaprimanonsiaaccoltaosiaaccoltasoloinparte.
2.Seladomandahaperoggettounmodelloanziche'un'invenzioneo
viceversa,l'Ufficioitalianobrevettiemarchiinvital'interessato,assegnandogliuntermine,amodificarela
domandastessa,laqualetuttaviahaeffettodalladatadipresentazioneoriginaria.
3.Seladomandadibrevettopermodellodiutilita'contieneanche
un'((invenzione))oviceversa,e'applicabilel'articolo161.
Art.85.
Durataedeffettidella((brevettazione))
1.Ilbrevettopermodellodiutilita'duradieciannidalladata
dipresentazionedelladomanda.
2.Idiritticonferitieladecorrenzadeglieffettidelbrevetto
sonoregolaticonformementeall'articolo53.
Art.86.
Rinvio
1.LedisposizionidellasezioneIV,sulleinvenzioniindustriali,
oltrecheataliinvenzioni,spieganoeffettoanchenellamateriadeimodellidiutilita',inquantoapplicabili.
2.Inparticolaresonoesteseaibrevettipermodellodiutilita'
ledisposizioniinmateriadiinvenzionideidipendentielicenzeobbligatorie.
SezioneVI
Topografiedeiprodottiasemiconduttori
Art.87
Oggettodellatutela
1.E'prodottoasemiconduttoriogniprodottofinitoointermedio:
a)consistenteinuninsiemedimaterialichecomprendeuno
stratodimaterialesemiconduttore
b)checontieneunoopiu'straticompostidimateriale
conduttore,isolanteosemiconduttore,dispostisecondounoschematridimensionaleprestabilito
c)destinatoasvolgere,esclusivamenteoinsiemeadaltre
funzioni,unafunzioneelettronica.
2.Latopografiadiunprodottoasemiconduttorie'unaseriedi
disegnicorrelati,comunquefissatiocodificati:
a)rappresentantiloschematridimensionaledeglistratidicui
sicomponeunprodottoasemiconduttori
b)nellaqualserieciascunaimmagineriproduceintuttooin
parteunasuperficiedelprodottoasemiconduttoriinunostadioqualsiasidellasuafabbricazione.
Art.88.
Requisitidellatutela
1.Possonocostituireoggettodidirittiesclusiviletopografie
risultantidallosforzointellettualecreativodelloroautorechenonsianocomuniofamiliarinell'ambito
dell'industriadeiprodottiasemiconduttori.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

25/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Possonocostituireoggettodidirittiesclusivianchele
topografierisultantidallacombinazionedielementicomuniofamiliari,purche'nell'insiemesoddisfinoairequisiti
dicuialcomma1.
Art.89.
Dirittoallatutela
1.Idirittiesclusivisulletopografiedeiprodottia
semiconduttorichepresentanoirequisitidiproteggibilita'spettanoall'autoreeaisuoiaventicausa.
2.Qualoralatopografiavengacreatanell'ambitodiunrapportodi
lavorodipendenteodiimpiego,siapplical'articolo64.
3.Qualoralatopografiavengacreatanell'esecuzioneo
nell'adempimentodiuncontrattodiversodauncontrattodilavoro,ildirittoallatutelaspetta,salvocheil
contrattostessodispongadiversamente,alcommittentelatopografia.
Art.90.
Contenutodeidiritti
1.Idirittiesclusivisulletopografiedeiprodottia
semiconduttoriconsistononellafacolta'di:
a)riprodurreinqualsiasimodooforma,totalmenteo
parzialmente,latopografia
b)sfruttarecommercialmente,ovverodetenereodistribuirea
scopodicommercializzazione,ovveroimportareunatopografiaounprodottoasemiconduttoriincuie'fissatala
topografia.
2.Losfruttamentocommercialee'costituitodallavendita,
l'affitto,illeasingoqualsiasialtrometododidistribuzionecommercialeol'offertapertaliscopi.
Art.91.
Limitazionedeidirittiesclusivi
1.Latutelaconcessaalletopografiedeiprodottiasemiconduttori
nonsiestendeaiconcetti,processi,sistemi,tecnicheoinformazionicodificate,incorporatinelletopografiestesse.
2.Idirittiesclusividicuiall'articolo90nonsiestendonoalle
riproduzionicompiuteinambitoprivato,inviasperimentale,ascopodiinsegnamento,dianalisiodivalutazione
dellatopografiaedeiconcetti,delleprocedure,deisistemiodelletecnicheinclusenellatopografiastessa.
3.Idirittiesclusivinonpossonoessereesercitatineiconfronti
ditopografiecreatedaterzisullabasediun'analisiovalutazioneeffettuatainconformita'alcomma2,qualora
talitopografierispondanoairequisitidiproteggibilita'.
Art.92.
Registrazione
1.Latopografiadeiprodottiasemiconduttorie'proteggibilea
condizioneche:
a)nesiarichiestalaregistrazioneinItaliaovvero,qualorala
topografiasiastataoggettodiprecedentesfruttamentocommercialeovunquenelmondo,nesiarichiestala
registrazioneentroilterminedidueannidalladataditaleprimosfruttamento,purche'taledatasiaprecisatain
appositadichiarazionescritta.Atalieffettilosfruttamentocommercialenoncomprendelosfruttamentoin
condizionidiriservatezzanelqualenonvisiastataalcunaulterioredistribuzioneaiterzi,amenochelo
sfruttamentodellatopografianonavvengasecondolecondizionidiriservatezzaimpostedall'adozionedimisure
ritenutenecessarieallatuteladegliinteressiessenzialidellasicurezzanazionaleechesiriferisconoalla
produzioneoalcommerciodiarmi,munizioniematerialebellico
b)almomentodelprimosfruttamentocommercialeodella
richiestadiregistrazione,ilproprietariodellatopografiasiacittadinoopersonagiuridicaitalianao,sestraniero,
siarispondenteairequisitiindicatinell'articolo3delcapoI.
2.Ildirittodirichiederelaregistrazionesiestingueconil
decorsodiquindiciannidalladatadellaprimafissazioneocodificazionedellatopografia,oveessanonabbia
formatooggettodisfruttamentocommercialeinunaqualsiasipartedelmondoperlostessoperiodo.Atalieffetti
persfruttamentocommercialesiintendequellononcomprensivodellosfruttamentoincondizionediriservatezza
secondoleindicazionicontenutenelcomma1,letteraa).
Art.93.
Decorrenzaeduratadellatutela
1.Idirittiesclusividicuiall'articolo90sorgonoallaprima,
inordineditempo,delledateseguenti:
a)alladatadelprimosfruttamentocommercialedellatopografia
inunaqualsiasipartedelmondo
b)alladataincuie'statapresentatanelladebitaformala
domandadiregistrazione.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

26/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Idirittiesclusividicuialcomma1siestinguonodiecianni
dopolaprima,inordineditempo,delleseguentidate:
a)lafinedell'annocivileincuilatopografiae'stataperla
primavoltasfruttatacommercialmenteinunaqualsiasipartedelmondo
b)lafinedell'annocivileincuie'statapresentatanella
debitaformaladomandadiregistrazione.
3.Aglieffettidelpresentearticolo,persfruttamentocommerciale
siintendequellononcomprensivodellosfruttamentoincondizionidiriservatezzasecondoleindicazioni
contenutenell'articolo92,comma1,letteraa).
Art.94.
Menzionediriserva
1.Latopografia,ilprodottoasemiconduttoriedilsuoinvolucro
esternopossonorecareunamenzionecostituitada:
a)ilsegnoTracchiusodauncerchio
b)ladataincuiperlaprimavoltalatopografiae'stata
oggettodisfruttamentocommerciale
c)ilnome,ladenominazioneolasigladeltitolaredeidiritti
sullatopografia.
2.Talemenzioneproval'avvenutaregistrazionedellatopografia,
ovverolarivendicazionedellatitolarita'sullatopografiaol'intenzionedichiederelaregistrazioneentroiltermine
didueannidalladatadelprimosfruttamentocommerciale.
3.Lamenzionenonpuo'essereriportatasuprodottiperiqualila
domandadiregistrazionenonsiastatapresentataentroidueannidalladatadelprimosfruttamento
commercialeovunquenelmondoosiastatarifiutatadefinitivamente.
Art.95.
Contraffazione
1.Costituisceattodicontraffazioneediviolazionedeidiritti
esclusivisulletopografiedeiprodottiasemiconduttoril'esercizio,senzailconsensodeltitolare,delleseguenti
attivita',ancheperinterpostapersona:
a)lariproduzioneinqualsiasimodoeconqualsiasimezzodella
topografia
b)lafissazioneconqualsiasimezzodellatopografiainun
prodottoasemiconduttori
c)l'utilizzazione,l'importazioneeladetenzioneafinidi
commercializzazione,nonche'lacommercializzazioneodistribuzionedelprodottoasemiconduttoriincuie'
fissatalatopografia.
2.Noncostituisconoattidicontraffazionel'importazione,la
distribuzione,lacommercializzazioneol'utilizzazionediprodottiasemiconduttoricontraffatti,effettuatisenza
sapereosenzaavereunaragionevalidadiritenerel'esistenzadeidirittiesclusividicuiall'articolo90.
3.Nell'ipotesidicuialcomma2e'consentitalaprosecuzione
dell'attivita'intrapresa,neilimitideicontrattigia'stipulatiedellescorteesistenti,mailtitolaredeidirittiesclusivi
hadirittoallacorresponsionediunequocorrispettivo,apartiredalmomentoincuiabbiaadeguatamente
avvisatol'acquirenteinbuonafedechelatopografiae'statariprodottaillegalmente.Inmancanzadiaccordotra
leparti,perladeterminazioneelemodalita'dipagamentodell'equocorrispettivoragguagliatoalprezzodi
mercatosiapplicanoledisposizioniprevisteallasezioneIVperlalicenzadidiritto.
Art.96.
Risarcimentodeldannoedequocompenso
1.Chiunque,dopolaregistrazionedellatopografiaodopola
diffidadicoluichehapresentatoladomandadiregistrazione,oveaccolta,poneinesseregliattidicuiall'articolo
95,e'tenutoalrisarcimentodeidanniaisensidelledisposizionidelcapoIII.
2.Segliattidicuialcomma1avvengonotrailprimoattodi
sfruttamentocommercialedelprodottoasemiconduttoriconmenzionediriservaelaregistrazionedella
topografia,ilresponsabilee'tenutoacorrisponderesolounequocompensoaltitolaredellatopografiaregistrata.
3.Segliattiindicatialleletterea)eb)delcomma1
dell'articolo95avvengonodopoilprimoattodisfruttamentocommercialediunprodottoasemiconduttorisenza
menzionediriserva,iltitolaredellatopografiaregistratahadirittoadunequocompensoel'autoredella
contraffazionehadirittodiottenereunalicenzaadequecondizionipercontinuareasfruttarelatopografianei
limitidell'usofattoprimacheessafosseregistrata.
Qualorailtitolaredellaregistrazionesirifiutidirilasciareunalicenzacontrattuale,siapplicano,inquanto
compatibili,ledisposizioniinmateriadiconcessionedilicenzaobbligatoriadicuiallasezioneIV,inclusequelle
relativealladeterminazionedellamisuraedellemodalita'dipagamentodelcompensoincasodiopposizione.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

27/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Chihaacquistatounprodottoasemiconduttorisenzasapereo
senzaavereunaragionevalidadiritenerecheilprodottoe'tutelatodaregistrazione,hadirittoacontinuarelo
sfruttamentocommercialedelprodotto.Tuttavia,pergliatticompiutidopoaveresaputooavereavutovalide
ragioniperritenerecheilprodottoasemiconduttorie'tutelato,e'dovutoilpagamentodiunequocompenso.
L'aventecausadell'acquirentedicuialpresentecommaconservaglistessidirittiedobblighi.
5.Aglieffettidelpresentearticolopersfruttamentocommerciale
siintendequellononcomprensivodellosfruttamentoincondizionediriservatezza,secondoleindicazionidicui
all'articolo92,comma1((,letteraa))).
Art.97.
Nullita'dellaregistrazione
1.Ladomandadirettaadottenereladichiarazionegiudizialedi
nullita'dellaregistrazionedellatopografiapuo'esserepromossainqualsiasimomentoedachiunqueviabbia
interesse,see'omesso,nonsussisteorisultaassolutamenteincertounodeiseguentirequisiti:
a)irequisitidiproteggibilita'dicuiall'articolo88
b)ilproprietariodellatopografianonsiaalcunodeisoggetti
indicatiall'articolo92,comma1,letterab)
c)nonsiastatachiestalaregistrazioneinItaliaentroil
termineprevistoall'articolo92,comma1,letteraa)e,qualora((trattasi))ditopografieilcuisfruttamento
commercialesiainiziatonelbiennioprecedenteil18marzo1989,laregistrazionenonsiastatarichiestaentroil
18marzo1990
d)nonsiastataprecisataladatadelprimoattodisfruttamento
inappositadichiarazionescritta
e)ladomandadiregistrazione((eirelativiallegatinon
consentanol'identificazionedellatopografiaelavalutazionedeirequisitidicuiallaletteraa))).
SezioneVII
Informazionisegrete
Art.98.
Oggettodellatutela
1.Costituisconooggettoditutelaleinformazioniaziendaliele
esperienzetecnicoindustriali,compresequellecommerciali,soggetteallegittimocontrollodeldetentore,ovetali
informazioni:
a)sianosegrete,nelsensochenonsianonelloroinsiemeo
nellaprecisaconfigurazioneecombinazionedeiloroelementigeneralmentenoteofacilmenteaccessibiliagli
espertiedaglioperatoridelsettore
b)abbianovaloreeconomicoinquantosegrete
c)sianosottoposte,dapartedellepersonealcuilegittimo
controllosonosoggette,amisuredaritenersiragionevolmenteadeguateamantenerlesegrete.
2.Costituisconoaltresi'oggettodiprotezioneidatirelativia
proveoaltridatisegreti,lacuielaborazionecomportiunconsiderevoleimpegnoedallacuipresentazionesia
subordinatal'autorizzazionedell'immissioneincommerciodiprodottichimici,farmaceuticioagricoliimplicanti
l'usodinuovesostanzechimiche.
Art.99.
Tutela
((1.Fermaladisciplinadellaconcorrenzasleale,illegittimodetentoredelleinformazioniedelle
esperienzeaziendalidicuiall'articolo98,haildirittodivietareaiterzi,salvoproprioconsenso,di
acquisire,rivelareaterziodutilizzare,inmodoabusivo,taliinformazioniedesperienze,salvoil
casoincuiessesianostateconseguiteinmodoindipendentedalterzo.))
SezioneVIII
Nuovevarieta'vegetali
Art.100.
Oggettodeldiritto
1.Puo'costituireoggettodeldirittosuunanuovavarieta'
vegetaleuninsiemevegetalediuntaxonbotanicodelgradopiu'bassoconosciutoche,conformandosi
integralmenteomenoallecondizioniprevisteperil((conferimento))deldirittodicostitutore,puo'essere:
a)definitoinbaseaicaratteririsultantidauncertogenotipo
odaunacertacombinazionedigenotipi
b)distintodaognialtroinsiemevegetaleinbase
all'espressionedialmenounodeisuddetticaratteri
c)consideratocomeun'((entita'))rispettoallasuaidoneita'a
essereriprodottoinmodoconforme.
Art.101.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

28/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Costitutore
1.Aifinidelpresentecodicesiintendepercostitutore:
a)lapersonachehacreatoochehascopertoemessoapuntouna
varieta'
b)lapersonachee'ildatoredilavorodellapersona
sopraindicataochenehacommissionatoillavoro
c)l'aventedirittooaventecausadaisoggettiindicatinelle
letterea)eb).
Art.102.
Requisiti
1.Ildirittodicostitutoree'conferitoquandolavarieta'e'
nuova,distinta,omogeneaestabile.
Art.103.
Novita'
1.Lavarieta'sireputanuovaquando,alladatadidepositodella
domandadicostitutore,ilmaterialediriproduzioneodimoltiplicazionevegetativaounprodottodiraccoltadella
varieta'none'statovenduto,ne'altrimenticedutoaterzi,dalcostitutoreoconilsuoconsenso,aifinidello
sfruttamentodellavarieta':
a)sulterritorioitalianodaoltreunannodalladatadi
depositodelladomanda
b)inqualsiasialtroStatodaoltrequattroannio,nelcasodi
alberieviti,daoltreseianni.
Art.104.
Distinzione
1.Lavarieta'sireputadistintaquandosicontraddistingue
nettamentedaognialtravarieta'lacuiesistenza,alladatadeldepositodelladomanda,e'notoriamente
conosciuta.
2.Inparticolareun'altravarieta'sireputanotoriamente
conosciutaquando:
a)peressae'statadepositata,inqualsiasiPaese,unadomanda
perilconferimentodeldirittodicostitutoreol'iscrizioneinunregistroufficiale,purche'dettadomandaabbia
comeeffettoilconferimentodeldirittodicostitutoreol'iscrizionenelregistroufficialedellevarieta'
b)e'presenteincollezionipubbliche.
Art.105.
Omogeneita'
1.Lavarieta'sireputaomogeneaquandoe'sufficientemente
uniformeneisuoicaratteripertinentierilevantiaifinidellaprotezione,conriservadellavariazioneprevedibilein
conseguenzadelleparticolarita'attinentiallasuariproduzionesessuataeallasuamoltiplicazionevegetativa.
Art.106.
Stabilita'
1.Lavarieta'sireputastabilequandoicaratteripertinentie
rilevantiaifinidellaprotezionerimangonoinvariatiinseguitoallesuccessiveriproduzioniomoltiplicazionio,in
casodiunparticolareciclodiriproduzioneomoltiplicazione,allafinediogniciclo.
Art.107.
Contenutodeldirittodelcostitutore
1.E'richiestal'autorizzazionedelcostitutoreperiseguenti
atticompiutiinrelazionealmaterialediriproduzioneodimoltiplicazionedellavarieta'protetta:
a)produzioneoriproduzione
b)condizionamentoascopodiriproduzioneomoltiplicazione
c)offertainvendita,venditaoqualsiasialtraformadi
commercializzazione
d)esportazioneoimportazione
e)detenzioneperunodegliscopisopraelencati.
2.L'autorizzazionedelcostitutoree'richiestapergliatti
menzionatialcomma1compiutiinrelazionealprodottodellaraccolta,compresepianteintereepartidipiante,
ottenutomedianteutilizzazionenonautorizzatadimaterialidiriproduzioneodimoltiplicazionedellavarieta'
protetta,amenocheilcostitutorenonabbiapotutoesercitareragionevolmenteilpropriodirittoinrelazioneal
suddettomaterialediriproduzioneodimoltiplicazione.
L'utilizzazionesipresumenonautorizzatasalvoprovacontraria.
3.Ledisposizionideicommi1e2siapplicanoanche:
a)allevarieta'essenzialmentederivatedallavarieta'protetta,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

29/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

quandoquestanonsia,asuavolta,unavarieta'essenzialmentederivata
b)allevarieta'chenonsidistinguononettamentedallavarieta'
protettaconformementealrequisitodelladistinzione
c)allevarieta'lacuiproduzionenecessitadelripetutoimpiego
dellavarieta'protetta.
4.Aifinidelcomma3,letteraa),siconsideracheunavarieta'
e'essenzialmentederivatadaun'altravarieta',definitavarieta'iniziale,quando:
a)derivaprevalentementedallavarieta'inizialeodauna
varieta'cheasuavoltae'prevalentementederivatadallavarieta'iniziale,purconservandoleespressionidei
caratteriessenzialicherisultanodalgenotipoodallacombinazionedeigenotipidellavarieta'iniziale
b)sidistinguenettamentedallavarieta'inizialee,salvoper
quantoconcerneledifferenzegeneratedalladerivazione,risultaconformeallavarieta'inizialenell'espressione
deicaratteriessenzialicherisultanodalgenotipoodallacombinazionedeigenotipidellavarieta'iniziale.
5.Levarieta'essenzialmentederivatepossonoessereottenute,tra
l'altro,medianteselezionediunmutantenaturaleoindottoodaunavariantesomaclonale,medianteselezione
diunavarianteindividualefrapiantedellavarieta'iniziale,medianteretroincrociomediantetrasformazione
attraversol'ingegneriagenetica.
6.Duranteilperiodocompresotralapubblicazionedelladomandae
laconcessionedellaprivativailcostitutorehadirittoadunaequaremunerazionedapartedicoluiche,nel
periodosuddetto,hacompiutogliattiche,unavoltaconferitoildiritto,richiedonol'autorizzazionedelcostitutore.
Art.108.
Limitazionideldirittodelcostitutore
1.Ildirittodicostitutorenonsiestendeadatticompiutiin
ambitoprivato,ascopinoncommercialiadatticompiutiatitolosperimentaleadatticompiutialloscopodi
crearealtrevarieta',nonche',ovenonsianoapplicabililedisposizionidell'articolo107,comma3,adattidicuiallo
stessoarticolo107,commi1e2,compiutirispettoatalialtrevarieta'.
2.Fermoquantodispostodall'articolo107,comma1,chiunque
intendeprocedereallamoltiplicazione,invistadellacertificazione,dimaterialeprovenientedavarieta'oggettodi
privativapernuovavarieta'vegetale,e'tenutoadarnepreventivacomunicazionealtitolaredeldiritto.
Art.109.
Duratadellaprotezione
1.Ildirittodicostitutore,concessoanormadiquestocodice,
duraventianniadecorreredalladatadellasuaconcessione.Perglialberielevititaledirittoduratrent'annidalla
datadellasuaconcessione.
2.Glieffettidellaprivativadecorronodalladataincuila
domanda,corredatadeglielementidescrittivi,e'resaaccessibilealpubblico.
3.Neiconfrontidellepersoneallequaliladomanda,corredata
deglielementidescrittivi,e'statanotificataacuradelcostitutore,glieffettidellaprivativadecorronodalladatadi
talenotifica.
Art.110.
Dirittomorale
1.Ildirittodiessereconsideratoautoredellanuovavarieta'
vegetalepuo'esserefattovaleredall'autorestessoe,dopolasuamorte,dalconiugeedaidiscendentifinoal
secondogradoinloromancanzaodopolaloromorte,daigenitoriedaglialtriascendentiedinmancanza,o
dopolamorteanchediquesti,daiparentifinoalquartogradoincluso.
Art.111.
Dirittipatrimoniali
1.Idirittinascentidallacostituzionedinuovevarieta'
vegetali,tranneildirittodiessernericonosciutoautore,sonoalienabilietrasmissibili.
2.Qualoralanuovavarieta'vegetalevengacreatanell'ambitodi
unrapportodilavorodipendenteodiimpiego,siapplical'articolo64.
Art.112.
Nullita'deldiritto
1.Ildirittodicostitutoree'nullosee'accertatoche:
a)lecondizionifissatedallenormesullanovita'esulla
distinzionenoneranoeffettivamentesoddisfattealmomentodelconferimentodeldirittodicostitutore
b)lecondizionifissatedallenormesullaomogeneita'esulla
stabilita'nonsonostateeffettivamentesoddisfattealmomentodelconferimentodeldirittodicostitutore,oveil
dirittodicostitutoree'statoconferitoessenzialmentesullabasediinformazioniodocumentifornitidal
costitutore
c)ildirittodicostitutoree'statoconferitoachinonaveva
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

30/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dirittoel'aventedirittononsisiavalsodellefacolta'accordateglidall'articolo118.
Art.113.
Decadenzadeldiritto
1.Ildirittodicostitutoredecadequandovieneaccertatochele
condizionirelativeallaomogeneita'eallastabilita'nonsonopiu'effettivamentesoddisfatte.
2.Ildirittodecadeinoltreseilcostitutore,previamessain
moradapartedell'amministrazionecompetente:
a)nonpresenta,entroiltermineditrentagiornile
informazioni,idocumentioilmaterialeritenutinecessarialcontrollodelmantenimentodellavarieta'
b)nonhapagatoidirittidovutiperilmantenimentodelproprio
diritto
c)nonpropone,incasodicancellazionedelladenominazione
dellavarieta'successivamentealconferimentodeldiritto,un'altradenominazioneadeguata.
3.Neicasiprevistinelcomma2,letterea)ec),ladecadenzae'
dichiaratadall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,supropostadelMinisterodellepoliticheagricoleeforestali.
Art.114.
Denominazionedellavarieta'
1.Lavarieta'deveesseredesignataconunadenominazione
destinataadesserelasuadesignazionegenerica.
2.Ladenominazionedevepermetterediidentificarelavarieta'.
Essanonpuo'consistereunicamentedicifre,amenochenonsitrattidiunaprassistabilitaperdesignaretalune
varieta'.Essanondeveesseresuscettibilediindurreinerroreodicreareconfusionequantoallesue
caratteristiche,alvaloreoallaidentita'dellavarieta'oallaidentita'delcostitutore.Inparticolare,essadeve
esserediversadaognialtradenominazionechedesigni,sulterritoriodiunoStatoaderenteall'Unioneperla
protezionedellenuovevarieta'vegetali(UPOV),unavarieta'preesistentedellastessaspecievegetaleodiuna
speciesimile,amenochequest'altravarieta'nonesistapiu'elasuadenominazionenonabbiaassuntoalcuna
importanzaparticolare.
3.Idirittiacquisitianteriormentedaterzinonsono
pregiudicati.
4.Ladenominazionedeveessereugualeaquellagia'registratain
unodegliStatiaderentiall'Unioneperlaprotezionedellenuovevarieta'vegetali(UPOV)perdesignarelastessa
varieta'.
5.Ladenominazionedepositatacherispondeairequisitideicommi
1,2,3e4e'registrata.
6.Ladenominazionedepositataeregistrata,nonche'lerelative
variazionisonocomunicatealleautorita'competentidegliStatiaderentiall'UPOV.
7.Ladenominazioneregistratadeveessereutilizzataperla
varieta'anchedopol'estinzionedeldirittodicostitutore,nellamisuraincui,conformementealledisposizionidi
cuialcomma3,dirittiacquisitianteriormentenonsiopponganoataleutilizzazione.
8.E'consentitoassociarealladenominazionevarietaleunmarchio
d'impresa,unnomecommercialeounasimileindicazione,purche'ladenominazionevarietalerisulti,inogni
caso,facilmentericonoscibile.
Art.115.
(((Licenzeobbligatorieedespropriazioni)
1.Ildirittodicostitutorepuo'formareoggettodilicenze
obbligatorienonesclusivesoltantopermotividiinteressepubblico,dicuialcomma3.
2.Allelicenzeobbligatoriesiapplicano,inquantocompatibili
conledisposizionicontenuteinquestasezione,lenormeinmateriadilicenzaobbligatoriadicui
allasezioneIV,inclusequellerelativealladeterminazionedellamisuraedellemodalita'di
pagamentodelcompensoincasodiopposizione.
3.Condecretoministerialepossonoessereconcesse,inqualunque
momento,mediantepagamentodiequocompensoaltitolaredeldirittodicostitutore,licenze
obbligatoriespeciali,nonesclusive,perl'utilizzazionedinuovevarieta'vegetaliprotetteche
possonoservireall'alimentazioneumanaodelbestiame,nonche'perusiterapeuticioperla
produzionedimedicinali.
4.Lelicenzeprevistealcomma3sonoconcessesuconformeparere
delMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestalichesipronunciasullecondizioni
prescritteperlaconcessionedellelicenze.
5.Ildecretodiconcessionedellalicenzapuo'prevederel'obbligo
periltitolaredeldirittodimettereadisposizionedellicenziatarioilmaterialedipropagazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

31/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ovverodimoltiplicazionenecessario.
6.L'espropriazionehaluogo,perlenuovevarieta'vegetali,
sentitoilMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestali.))
Art.116.
Rinvio
1.Sonoapplicabiliallenuovevarieta'vegetaliledisposizioni
dellasezioneIV,inquantononcontrastinoconledisposizionidellapresentesezione.
CapoIII
TUTELAGIURISDIZIONALEDEIDIRITTIDIPROPRIETA'INDUSTRIALE
SezioneI
Disposizioniprocessuali
Art.117.
Validita'edappartenenza
1.Laregistrazioneelabrevettazionenonpregiudicanol'esercizio
delleazionicircalavalidita'el'appartenenzadeidirittidiproprieta'industriale.
Art.118.
Rivendica
1.Chiunqueneabbiadirittoaisensidelpresentecodicepuo'
presentareunadomandadiregistrazioneoppureunadomandadibrevetto.
2.Qualoraconsentenzapassataingiudicatosiaccerticheil
dirittoallaregistrazioneoppurealbrevettospettaadunsoggettodiversodachiabbiadepositatoladomanda,
questipuo',seiltitolodiproprieta'industrialenone'statoancorarilasciatoedentrotremesidalpassaggioin
giudicatodellasentenza:
a)assumereaproprionomeladomandadibrevettooladomandadi
registrazione,rivestendoatuttiglieffettilaqualita'dirichiedente
b)depositareunanuovadomandadibrevettooppuredi
registrazionelacuidecorrenza,neilimitiincuiilcontenutodiessanoneccedaquellodellaprimadomandaosi
riferiscaadunoggettosostanzialmenteidenticoaquellodellaprimadomanda,risalealladatadidepositoodi
priorita'delladomandainiziale,laqualecessacomunquediavereeffettidepositare,nelcasodelmarchio,una
nuovadomandadiregistrazionelacuidecorrenza,neilimitiincuiilmarchiocontenutoinessasia
sostanzialmenteidenticoaquellodellaprimadomanda,risalealladatadidepositoodipriorita'delladomanda
iniziale,laqualecessacomunquediavereeffetti
c)ottenereilrigettodelladomanda.
3.Seilbrevettoe'statorilasciatooppurelaregistrazionee'
stataeffettuataanomedipersonadiversadall'aventediritto,questipuo'inalternativa:
a)ottenereconsentenzailtrasferimentoasuonomedelbrevetto
oppuredell'attestatodiregistrazioneafardatadalmomentodeldeposito
b)farvalerelanullita'delbrevettoodellaregistrazione
concessianomedichinonneavevadiritto.
4.Decorsoilterminedidueannidalladatadipubblicazionedella
concessionedelbrevettoperinvenzione,permodellodiutilita',perunanuovavarieta'vegetale,oppuredalla
pubblicazionedellaconcessionedellaregistrazionedellatopografiadeiprodottiasemiconduttori,senzache
l'aventedirittosisiavalsodiunadellefacolta'dicuialcomma3,lanullita'puo'esserefattavaleredachiunque
neabbiainteresse.
5.Lanormadelcomma4nonsiapplicaalleregistrazionidi
marchioedidisegniemodelli.
6.Salvol'applicazionediognialtratutela,laregistrazionedi
nomeadominioaziendaleconcessainviolazionedell'articolo22orichiestainmalafede,puo'essere,su
domandadell'aventediritto,revocataoppurealuitrasferitadapartedell'autorita'diregistrazione.
Art.119.
Paternita'
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchinonverifical'esattezza
delladesignazionedell'inventoreodell'autore,ne'lalegittimazionedelrichiedente,fattesalveleverifiche
previstedallaleggeodalleconvenzioniinternazionali.Dinnanzil'Ufficioitalianobrevettiemarchisipresumeche
ilrichiedentesiatitolaredeldirittoallaregistrazioneoppurealbrevettoesialegittimatoadesercitarlo.
2.Unadesignazioneincompletaoderratapuo'essererettificata
((soltanto))suistanzacorredatadaunadichiarazionediconsensodellapersonaprecedentementedesignatae,
qualoral'istanzanonsiapresentatadalrichiedenteodaltitolaredelbrevettoodellaregistrazione,anchedauna
dichiarazionediconsensodiquest'ultimo.
3.Seunterzopresentaall'Ufficioitalianobrevettiemarchiuna
sentenzaesecutivainbaseallaqualeilrichiedenteoiltitolaredelbrevettoodellaregistrazionee'tenutoa
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

32/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

designarlocomeinventoreocomeautorel'Ufficio,loannotasulregistroeneda'notizianelBollettinoUfficiale.
Art.120.
Giurisdizioneecompetenza
1.Leazioniinmateriadiproprieta'industrialeicuititolisono
concessioincorsodiconcessionesipropongonoavantil'autorita'giudiziariadelloStato,qualunquesiala
cittadinanza,ildomicilioolaresidenzadelleparti.Sel'azionedinullita'oquelladicontraffazionesonoproposte
quandoiltitolonone'statoancoraconcesso,lasentenzapuo'esserepronunciatasolodopochel'Ufficioitaliano
brevettiemarchihaprovvedutosulladomandadiconcessione,esaminandolaconprecedenzarispettoa
domandepresentateindataanteriore.Ilgiudice,tenutocontodellecircostanze,disponelasospensionedel
processo,perunaopiu'volte,fissandoconilmedesimoprovvedimentol'udienzaincuiilprocessodeve
proseguire.
2.Leazioniprevistealcomma1sipropongonodavanti
all'autorita'giudiziariadelluogoincuiilconvenutohalaresidenzaoildomicilioe,sequestisonosconosciuti,del
luogoincuiilconvenutohaladimora,salvoquantoprevistonelcomma3.Quandoilconvenutononha
residenza,ne'domicilione'dimoranelterritoriodelloStato,leazionisonopropostedavantiall'autorita'giudiziaria
delluogoincuil'attorehalaresidenzaoildomicilio.
Qualorane'l'attore,ne'ilconvenutoabbianonelterritoriodelloStatoresidenza,domicilioodimorae'
competentel'autorita'giudiziariadiRoma.
3.L'indicazionedidomicilioeffettuataconladomandadi
registrazioneodibrevettazioneeannotatanelregistrovalecomeelezionedidomicilioesclusivo,aifinidella
determinazionedellacompetenzaediogninotificazionediattidiprocedimentidavantiadautorita'giurisdizionali
ordinarieoamministrative.Ildomiciliocosi'elettopuo'esseremodificatosoltantoconappositaistanzadi
sostituzionedaannotarsisulregistroacuradell'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
4.Lacompetenzainmateriadidirittidiproprieta'industriale
appartieneaitribunaliespressamenteindicatiatalescopodaldecretolegislativo27giugno2003,n.168.
5.Pertribunalideimarchiedeidisegniemodellicomunitariai
sensidell'articolo91delregolamento(CE)n.40/94edell'articolo80delregolamento(CE)n.2002/6si
intendonoquellidicuialcomma4.
6.Leazionifondatesufattichesiassumonolesivideldiritto
dell'attorepossonoessereproposteanchedinanziall'autorita'giudiziariadotata((di))sezionespecializzatanella
cuicircoscrizioneifattisonostaticommessi.
((6bis.Leregoledigiurisdizioneecompetenzadicuialpresente
articolosiapplicanoaltresi'alleazionidiaccertamentonegativoancheproposteinviacautelare.))
Art.121
Ripartizionedell'oneredellaprova
1.L'onerediprovarelanullita'oladecadenzadeltitolodi
proprieta'industrialeincombeinognicasoachiimpugnailtitolo.Salvoildispostodell'articolo67l'oneredi
provarelacontraffazioneincombealtitolare.Laprovadelladecadenzadelmarchiopernonusopuo'essere
fornitaconqualsiasimezzocompreselepresunzionisemplici.
2.Qualoraunaparteabbiafornitoseriindizidellafondatezza
dellepropriedomandeedabbiaindividuatodocumenti,elementioinformazionidetenutidallacontroparteche
conferminotaliindizi,essapuo'ottenerecheilgiudicenedispongal'esibizioneoppurecherichiedale
informazioniallacontroparte.Puo'ottenerealtresi'cheilgiudiceordiniallacontropartedifornireglielementiper
l'identificazionedeisoggettiimplicatinellaproduzioneedistribuzionedeiprodottiodeiservizichecostituiscono
violazionedeidirittidiproprieta'industriale.
2bis.Incasodiviolazionecommessasuscalacommercialemediante
attidipirateriadicuiall'((articolo144)),ilgiudicepuo'anchedisporre,surichiestadiparte,l'esibizionedella
documentazionebancaria,finanziariaecommercialechesitroviinpossessodellacontroparte.
3.Ilgiudice,nell'assumereiprovvedimentidicuisopra,adotta
lemisureidoneeagarantirelatuteladelleinformazioniriservate,sentitalacontroparte.
4.Ilgiudicedesumeargomentidiprovadallerispostecheleparti
dannoedirifiutoingiustificatodiottemperareagliordini.
5.Nellamateriadicuialpresentecodiceilconsulentetecnico
d'ufficiopuo'ricevereidocumentiinerentiaiquesitipostidalgiudiceanchesenonancoraprodottiincausa,
rendendolinotiatutteleparti.Ciascunapartepuo'nominarepiu'diunconsulente.
Art.121bis
(((Dirittod'informazione)))
((1.L'Autorita'giudiziariasianeigiudizicautelarichedi
meritopuo'ordinare,suistanzagiustificataeproporzionatadelrichiedente,chevenganofornite
informazionisull'origineesulleretididistribuzionedimerciodiprestazionediservizicheviolano
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

33/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

undirittodicuiallapresenteleggedapartedell'autoredellaviolazioneedaognialtrapersonache:
a)siastatatrovatainpossessodimercioggettodiviolazione
diundiritto,suscalacommercialesiastatasorpresaautilizzareservizioggettodiviolazionediun
diritto,suscalacommerciale
b)siastatasorpresaaforniresuscalacommercialeservizi
utilizzatiinattivita'diviolazionediundiritto
c)siastataindicatadaisoggettidicuialleletterea)ob)
comepersonaimplicatanellaproduzione,fabbricazioneodistribuzioneditaliprodottionella
fornituraditaliservizi.
2.Leinformazionidicuialcomma1possonotral'altro
comprendereilnomeeindirizzodeiproduttori,deifabbricanti,deidistributori,deifornitoriedegli
altriprecedentidetentorideiprodottiodeiservizi,nonche'deigrossistiedeidettaglianti,nonche'
informazionisullequantita'prodotte,fabbricate,consegnate,ricevuteoordinate,nonche'sul
prezzodeiprodottioserviziinquestione.
3.Leinformazionivengonoacquisitetramiteinterrogatoriodei
soggettidicuialcomma1.
4.Ilrichiedentedevefornirel'indicazionespecificadelle
personedainterrogareedeifattisuiqualiognunadiessedeveessereinterrogata.
5.Ilgiudice,ammessol'interrogatorio,richiedeaisoggettidi
cuialcomma1leinformazioniindicatedallapartepuo'altresi'rivolgereloro,d'ufficioosuistanza
diparte,tutteledomandecheritieneutiliperchiarirelecircostanzesullequalisisvolge
l'interrogatorio.
6.Siapplicanogliarticoli249,250,252,255e257,primocomma,
delcodicediproceduracivile.))
Art.122.
Legittimazioneall'azionedinullita'edidecadenza
1.Fattosalvoildispostodell'articolo118,comma4,l'azione
direttaadottenereladichiarazionedidecadenzaodinullita'diuntitolodiproprieta'industrialepuo'essere
esercitatadachiunqueviabbiainteresseepromossad'ufficiodalpubblicoministero.Inderogaall'articolo70del
codicediproceduracivilel'interventodelpubblicoministeronone'obbligatorio.(8)
2L'azionedirettaadottenereladichiarazionedinullita'diun
marchioperlasussistenzadidirittianteriorioppureperche'l'usodelmarchiocostituirebbeviolazionediunaltrui
dirittodiautore,diproprieta'industrialeoaltrodirittoesclusivoditerzi,oppureperche'ilmarchiocostituisce
violazionedeldirittoalnomeoppurealritrattooppureperche'laregistrazionedelmarchioe'stataeffettuataa
nomedelnonaventediritto,puo'essereesercitatasoltantodaltitolaredeidirittianterioriedalsuoaventecausa
odall'aventediritto.
3.L'azionedirettaadottenereladichiarazionedinullita'diun
disegnoomodelloperlasussistenzadeidirittianterioridicuiall'articolo43,comma1,letterad)ede),oppure
perche'laregistrazionee'stataeffettuataanomedelnonaventedirittooppureperche'ildisegnoomodello
costituisceutilizzazioneimpropriadiunodeglielementielencatinell'articolo6terdellaConvenzionediUnionedi
Parigiperlaprotezionedellaproprieta'industrialetestodiStoccolmadel14luglio1967,ratificataconlegge28
aprile1976,n.424,odidisegni,emblemiestemmicherivestanounparticolareinteressepubbliconelloStato,
puo'essererispettivamenteesercitatasoltantodaltitolaredeidirittianterioriedalsuoaventecausao
dall'aventedirittooppuredachiabbiainteresseall'utilizzazione.
4.L'azionedidecadenzaodinullita'diuntitolodiproprieta'
industrialee'esercitataincontraddittorioditutticolorocherisultanoannotatinelregistroqualiaventidiritto
((inquantotitolaridiesso)).
5.Lesentenzechedichiaranolanullita'oladecadenzadiun
titolodiproprieta'industrialesonoannotatenelregistroacuradell'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
6.Unacopiadell'attointroduttivodiognigiudiziocivilein
materiadititolidiproprieta'industrialedeveesserecomunicataall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,acuradichi
promuoveilgiudizio.
7.Oveallacomunicazioneanzidettanonsisiaprovveduto,
l'autorita'giudiziaria,inqualunquegradodelgiudizio,primadideciderenelmerito,disponechetale
comunicazionevengaeffettuata.
8.Ilcancellieredevetrasmettereall'Ufficioitalianobrevettie
marchicopiadiognisentenzainmateriadititolidiproprieta'industriale.

AGGIORNAMENTO(8)
LaL.23luglio2009,n.99hadisposto(conl'art.19,comma4)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

34/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

che"Ledisposizionidicuialcomma3siapplicanoancheaiprocedimentiincorsoalladatadientratainvigore
dellapresentelegge".
Art.123.
Efficaciaergaomnes
1.Ledecadenzeolenullita'ancheparzialidiuntitolodi
proprieta'industrialehannoefficacianeiconfrontidituttiquandosianodichiarateconsentenzapassatain
giudicato.
Art.124
((Misurecorrettiveesanzionicivili))
((1.Conlasentenzacheaccertalaviolazionediundirittodi
proprieta'industrialepossonoesseredispostil'inibitoriadellafabbricazione,delcommercioe
dell'usodellecosecostituentiviolazionedeldiritto,el'ordinediritirodefinitivodalcommerciodelle
medesimecoseneiconfrontidichinesiaproprietariooneabbiacomunqueladisponibilita'.
L'inibitoriael'ordinediritirodefinitivodalcommerciopossonoessereemessianchecontroogni
intermediario,chesiapartedelgiudizioedicuiservizisianoutilizzatiperviolareundirittodi
proprieta'industriale.))
2.Pronunciandol'inibitoria,ilgiudicepuo'fissareunasomma
dovutaperogniviolazioneoinosservanzasuccessivamenteconstatataeperogniritardonell'esecuzionedel
provvedimento.
((3.Conlasentenzacheaccertalaviolazionediundirittodi
proprieta'industrialepuo'essereordinataladistruzionedituttelecosecostituentilaviolazione,se
nonvisioppongonomotiviparticolari,aspesedell'autoredellaviolazione.Nonpuo'essereordinata
ladistruzionedellacosael'aventedirittopuo'conseguiresoloilrisarcimentodeidanni,sela
distruzionedellacosae'dipregiudizioall'economianazionale.Seiprodotticostituentiviolazionedei
dirittidiproprieta'industrialesonosuscettibili,previaadeguatamodifica,diunautilizzazione
legittima,puo'esseredispostodalgiudice,inluogodelritirodefinitivoodellalorodistruzione,illoro
ritirotemporaneodalcommercio,conpossibilita'direinserimentoaseguitodegliadeguamenti
impostiagaranziadelrispettodeldiritto.))
4.Conlasentenzacheaccertalaviolazionedeidirittidi
proprieta'industriale,puo'essereordinatocheglioggettiprodottiimportatiovendutiinviolazionedeldirittoei
mezzispecificicheservonounivocamenteaprodurlioadattuareilmetodooprocessotutelatosianoassegnatiin
proprieta'altitolaredeldirittostesso,fermorestandoildirittoalrisarcimentodeldanno.
5.E'altresi'infacolta'delgiudice,surichiestadel
proprietariodeglioggettiodeimezzidiproduzionedicuialcomma4,tenutocontodellaresiduaduratadeltitolo
diproprieta'industrialeodelleparticolaricircostanzedelcaso,ordinareilsequestro,aspesedell'autoredella
violazione,finoall'estinzionedeltitolo,deglioggettiedeimezzidiproduzione.Inquest'ultimocaso,iltitolaredel
dirittodiproprieta'industrialepuo'chiederecheglioggettisequestratiglisianoaggiudicatialprezzoche,in
mancanzadiaccordotraleparti,verra'stabilitodalgiudicedell'esecuzione,sentito,occorrendo,unperito.
6.Dellecosecostituentiviolazionedeldirittodiproprieta'
industrialenonsipuo'disporrelarimozioneoladistruzione,ne'puo'esserneinterdettol'usoquando
appartengonoachinefausopersonaleodomestico.((Nell'applicazionedellesanzionil'autorita'
giudiziariatienecontodellanecessariaproporzionetralagravita'delleviolazionielesanzioni,
nonche'dell'interessedeiterzi.))
7.Sullecontestazionichesorgononell'eseguirelemisure
menzionateinquestoarticolodecide,conordinanzanonsoggettaagravame,sentiteleparti,assunte
informazionisommarie,ilgiudicechehaemessolasentenzarecantelemisureanzidette.
Art.125
(((Risarcimentodeldannoerestituzionedeiprofittidell'autoredellaviolazione))).
((1.Ilrisarcimentodovutoaldanneggiatoe'liquidatosecondole
disposizionidegliarticoli1223,1226e1227delcodicecivile,tenutocontodituttigliaspetti
pertinenti,qualileconseguenzeeconomichenegative,compresoilmancatoguadagno,deltitolare
deldirittoleso,ibeneficirealizzatidall'autoredellaviolazionee,neicasiappropriati,elementi
diversidaquellieconomici,comeildannomoralearrecatoaltitolaredeldirittodallaviolazione.
2.Lasentenzacheprovvedesulrisarcimentodeidannipuo'farne
laliquidazioneinunasommaglobalestabilitainbaseagliattidellacausaeallepresunzionichene
derivano.Inquestocasoillucrocessantee'comunquedeterminatoinunimportononinferiorea
quellodeicanonichel'autoredellaviolazioneavrebbedovutopagare,qualoraavesseottenutouna
licenzadaltitolaredeldirittoleso.
3.Inognicasoiltitolaredeldirittolesopuo'chiederela
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

35/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

restituzionedegliutilirealizzatidall'autoredellaviolazione,inalternativaalrisarcimentodellucro
cessanteonellamisuraincuiessieccedonotalerisarcimento.))
Art.126.
Pubblicazionedellasentenza
1.L'autorita'giudiziariapuo'ordinarechel'ordinanzacautelare
olasentenzacheaccertalaviolazionedeidirittidiproprieta'industrialesiapubblicataintegralmenteoinsuntoo
nellasolapartedispositiva,tenutocontodellagravita'deifatti,inunoopiu'giornalidaessaindicati,aspesedel
soccombente.
Art.127
Sanzionipenalieamministrative
1.Salval'applicazionedegliarticoli473,474e517delcodice
penale,chiunquefabbrica,vende,espone,adoperaindustrialmente,introducenelloStatooggettiinviolazionedi
untitolodiproprieta'industrialevalidoaisensidellenormedelpresentecodice,e'punito,aquereladiparte,con
lamultafinoa1.032,91euro.((8))
1bis.Chiunquesirifiutisenzagiustificatomotivodirispondere
alledomandedelgiudiceaisensidell'articolo121bisovverofornisceallostessofalseinformazionie'punitocon
lepeneprevistedall'articolo372delcodicepenale,ridottedellameta'.
2.Chiunqueappone,suunoggetto,paroleoindicazioninon
corrispondentialvero,tendentiafarcrederechel'oggettosiaprotettodabrevetto,disegnoomodellooppure
topografiaoafarcrederecheilmarchiochelocontraddistinguesiastatoregistrato,e'punitoconlasanzione
amministrativada51,65euroa516,46euro.
3.Salvocheilfattocostituiscareato,e'punitoconlasanzione
amministrativafinoa2.065,83euro,anchequandononvisiadannoalterzo,chiunquefacciausodiunmarchio
registrato,dopochelarelativaregistrazionee'statadichiaratanulla,quandolacausadinullita'comportala
illiceita'dell'usodelmarchio,oppuresopprimailmarchiodelproduttoreodelcommerciantedacuiabbiaricevuto
iprodottiolemerciafinicommerciali.

AGGIORNAMENTO(8)
LaL.23luglio2009,n.99,hadisposto(conl'art.15,comma2)
che"Coneffettodalladatadientratainvigoredelledisposizionidicuialcomma1,letterae),all'articolo127del
codicedellaproprieta'industriale,dicuialdecretolegislativo10febbraio
2005,n.30,ilcomma1e'abrogato."
Art.128.
(((Consulenzatecnicapreventiva)
1.Leistanzeperl'espletamentodellaconsulenzatecnica
preventivaprevistadall'art.696bisdelcodicediproceduracivile,sipropongonoalPresidentedella
sezionespecializzatadeltribunalecompetenteperilgiudiziodimerito,secondoledisposizionidel
medesimoarticolo,inquantocompatibili.))
Art.129.
(((Descrizioneesequestro)
1.Iltitolarediundirittodiproprieta'industrialepuo'
chiedereladescrizioneoilsequestro,edancheilsequestrosubordinatamentealladescrizione,di
alcuniodituttiglioggetticostituentiviolazioneditalediritto,nonche'deimezziadibitialla
produzionedeimedesimiedeglielementidiprovaconcernentiladenunciataviolazioneelasua
entita'.Sonoadottatelemisureidoneeagarantirelatuteladelleinformazioniriservate.
2.Ilgiudice,sentitelepartieassunte,quandooccorre,sommarie
informazioni,provvedeconordinanzae,sedisponeladescrizione,autorizzal'eventuale
prelevamentodicampionideglioggettidicuialcomma1.Incasidispecialeurgenza,ein
particolarequandoeventualiritardipotrebberocausareundannoirreparabilealtitolaredeidirittio
quandolaconvocazionedellacontropartepotrebbepregiudicarel'attuazionedelprovvedimentodi
descrizioneodisequestro,provvedesull'istanzacondecretomotivato.
3.Salveleesigenzedellagiustiziapenalenonpossonoessere
sequestrati,masoltantodescritti,glioggettineiqualisiravvisilaviolazionediundirittodi
proprieta'industriale,finche'figurinonelrecintodiun'esposizione,ufficialeoufficialmente
riconosciuta,tenutanelterritoriodelloStato,osianointransitodaoperlamedesima.
4.Iprocedimentididescrizioneedisequestrosonodisciplinati
dallenormedelcodicediproceduracivileconcernentiiprocedimenticautelari,inquantocompatibili
enonderogatedalpresentecodice.Aifinidellaconferma,modificaorevocadelladescrizionee
dell'eventualeconcessionedellemisurecautelarichiesteunitamenteosubordinatamentealla
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

36/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

descrizione,ilgiudicefissal'udienzadidiscussionetenendocontodelladescrizionealloscopodi
valutarneilrisultato.))
Art.130.
((Esecuzionedidescrizioneesequestro))
1.Ladescrizioneeilsequestrovengonoeseguitiamezzodi
ufficialegiudiziario,conl'assistenza,oveoccorra,diunoopiu'peritiedancheconl'impiegodimezzitecnicidi
accertamento,fotograficiodialtranatura.
2.Gliinteressatipossonoessereautorizzatiadassisterealle
operazioniancheamezzodilororappresentantieadessereassistitidatecnicidilorofiducia.
3.Decorsoilterminedell'articolo675delcodicediprocedura
civile,possonoesserecompletateleoperazionididescrizioneedisequestrogia'iniziate,manonpossonoesserne
iniziatealtrefondatesullostessoprovvedimento.Restasalvalafacolta'dichiederealgiudicedidisporreulteriori
provvedimentididescrizioneosequestronelcorsodelprocedimentodimerito.
4.Ladescrizioneeilsequestropossonoconcernereoggetti
appartenentiasoggettianchenonidentificatinelricorso,purche'sitrattidioggettiprodotti,offerti,importati,
esportatiomessiincommerciodallaparteneicuiconfrontisianostatiemessiisuddettiprovvedimentiepurche'
talioggettinonsianoadibitiadusopersonale.
5.Ilverbaledelleoperazionidisequestroedidescrizione,con
ilricorsoedilprovvedimento,deveesserenotificatoalterzocuiappartengonoglioggettisuiqualidescrizioneo
sequestrosonostatieseguiti,entroquindicigiornidalladatadiconclusionedelleoperazionistesseapenadi
inefficacia.
Art.131
Inibitoria
1.Iltitolarediundirittodiproprieta'industrialepuo'
chiederechesiadispostal'inibitoriadiqualsiasiviolazioneimminentedelsuodirittoedelproseguimentoodella
ripetizionedelleviolazioniinatto,edinparticolarepuo'chiederechesianodispostil'inibitoriadellafabbricazione,
delcommercioedell'usodellecosecostituentiviolazionedeldiritto,el'ordinediritirodalcommerciodelle
medesimecoseneiconfrontidichinesiaproprietariooneabbiacomunqueladisponibilita',secondolenorme
delcodicediproceduracivileconcernentiiprocedimenticautelari.L'inibitoriael'ordinediritirodalcommercio
possonoesserechiesti,suglistessipresupposti,controognisoggettoicuiservizisianoutilizzatiperviolareun
dirittodiproprieta'industriale.
1bis.Seilgiudicenelrilasciareilprovvedimentocautelarenon
stabilisceiltermineentrocuilepartidevonoiniziareilgiudiziodimerito,quest'ultimodeveessereiniziatoentroil
terminediventigiornilavorativioditrentunogiornidicalendarioqualoraquestirappresentinounperiodopiu'
lungo.Ilteminedecorredallapronunciadell'ordinanzaseavvenutainudienzao,altrimenti,dallasua
comunicazione.
1ter.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
1quater.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
2.Pronunciandol'inibitoria,ilgiudicepuo'fissareunasomma
dovutaperogniviolazioneoinosservanzasuccessivamenteconstatataeperogniritardonell'esecuzionedel
provvedimento.
Art.132.
(((Anticipazionedellatutelacautelareerapportitrailgiudiziocautelareeilgiudiziodimerito)
1.Iprovvedimentidicuiagliarticoli126,128,129,131e133
possonoessereconcessiancheincorsodibrevettazioneodiregistrazione,purche'ladomandasia
stataresaaccessibilealpubblicooppureneiconfrontidellepersoneacuiladomandasiastata
notificata.
2.Seilgiudicenelrilasciareilprovvedimentocautelarenon
stabilisceiltermineentrocuilepartidevonoiniziareilgiudiziodimerito,quest'ultimodeveessere
iniziatoentroilterminediventigiornilavorativioditrentunogiornidicalendarioqualoraquesti
rappresentinounperiodopiu'lungo.Ilterminedecorredallapronunciadell'ordinanzaseavvenuta
inudienzao,altrimenti,dallasuacomunicazione.Sesonostatechiestemisurecautelariulteriori
alladescrizioneunitamenteosubordinatamenteaquest'ultima,aifinidelcomputodelterminesifa
riferimentoall'ordinanzadelgiudicedesignatochesipronunciaanchesutaliulteriorimisure.
3.Seilgiudiziodimeritonone'iniziatoneltermineperentorio
dicuialcomma2,ovverosesuccessivamentealsuoiniziosiestingue,ilprovvedimentocautelare
perdelasuaefficacia.
4.Ledisposizionidicuialcomma3nonsiapplicanoai
provvedimentidiurgenzaemessiaisensidell'articolo700delcodicediproceduracivileedaglialtri
provvedimenticautelariidoneiadanticipareglieffettidellasentenzadimerito.Intalicasiciascuna
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

37/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

partepuo'iniziareilgiudiziodimerito.
5.Intuttiiprocedimenticautelariilgiudice,aifini
dell'ottenimentodisommarieindicazionitecniche,puo'disporreunaconsulenzatecnica.))
Art.133.
Tutelacautelaredeinomiadominio
1.L'Autorita'giudiziariapuo'disporre,inviacautelare,oltre
all'inibitoria((dell'usonell'attivita'economicadelnomeadominio))illegittimamenteregistrato,ancheil
suotrasferimentoprovvisorio,subordinandolo,seritenutoopportuno,allaprestazionediidoneacauzioneda
partedelbeneficiariodelprovvedimento.
Art.134
(((Normeinmateriadicompetenza).
1.Sonodevolutiallacognizionedellesezionispecializzate
previstedaldecretolegislativo27giugno2003,n.168:
a)iprocedimentigiudiziariinmateriadiproprieta'industriale
ediconcorrenzasleale,conesclusionedellesolefattispeciechenoninterferiscono,neppure
indirettamente,conl'eserciziodeidirittidiproprieta'industriale,nonche'inmateriadiilleciti
afferentiall'eserciziodeidirittidiproprieta'industrialeaisensidellalegge10ottobre1990,n.287,
edegliarticoli81e82delTrattatocheistituiscelaComunita'europea,lacuicognizionee'del
giudiceordinario,eingeneraleinmateriechepresentanoragionidiconnessione,ancheimpropria,
conquelledicompetenzadellesezionispecializzate
b)lecontroversienellemateriedisciplinatedagliarticoli64,
65,98e99delpresentecodice
c)lecontroversieinmateriadiindennita'diespropriazionedei
dirittidiproprieta'industriale,dicuiconosceilgiudiceordinario
d)lecontroversiecheabbianoadoggettoiprovvedimentidel
Consigliodell'ordinedicuialcapoVIdicuiconosceilgiudiceordinario)).
Art.135.
Commissionedeiricorsi
1.Controiprovvedimentidell'Ufficioitalianobrevettiemarchi
cherespingonototalmenteoparzialmenteunadomandaoistanzacherifiutanolatrascrizioneoppureche
impedisconoilriconoscimentodiundirittoenegli((altri))casiprevistidalpresentecodice,e'ammessoricorso
entroiltermineperentoriodisessantagiornidalladatadiricevimentodellacomunicazionedelprovvedimento
allaCommissionedeiricorsi.
2.LaCommissionedeiricorsi,((...)),e'compostadiun
presidente,unpresidenteaggiuntoediottomembrisceltifraimagistratidigradononinferioreaquellodi
consigliered'appello,sentitoilConsigliosuperioredellamagistratura,otraiprofessoridimateriegiuridichedelle
universita'odegliistitutisuperioridelloStato.
3.LaCommissionesiarticolainduesezioni,presiedutedal
presidenteedal((presidente))aggiunto.Ilpresidente,ilpresidenteaggiuntoedimembridellaCommissione
sononominaticondecretodelMinistrodelleattivita'produttive,duranoincaricadueanni.L'incaricoe'
rinnovabile.
4.AllaCommissionedicuialcomma2possonoessereaggregati
tecnicisceltidalpresidentetraiprofessoridelleuniversita'edegliistitutisuperiorietraiconsulentiinproprieta'
industriale,iscrittiall'Ordineaventiunacomprovataesperienzacomeconsulentitecnicid'ufficio,perriferiresu
singolequestioniadessasottoposte.Itecniciaggregatinonhannovotodeliberativo.
5.LasceltadeicomponentilaCommissioneanzidetta,nonche'dei
tecnici,puo'caderesiasufunzionariinattivita'diservizio,siasufunzionariariposo,fermelecategoriedi
funzionarientrolequalilasceltadeveessereeffettuata.
6.LaCommissionedeiricorsie'assistitadaunasegreteriaicui
componentisononominaticonlostessodecretodicostituzionedellaCommissione,ocondecretoaparte.I
componentidellasegreteriadebbonoesseresceltifraifunzionaridell'Ufficioitalianobrevettiemarchiedil
trattamentoeconomicoe'quellostabilitodallavigentenormativalegislativa,regolamentareocontrattuale.
7.LaCommissionedeiricorsihafunzioneconsultivadelMinistero
delleattivita'produttivenellamateriadellaproprieta'industriale.Talefunzionevieneesercitatasurichiestadel
Ministerodelleattivita'produttive.LesedutedellaCommissioneinsedeconsultivanonsonovalidesenonsia
presentelamaggioranzaassolutadeisuoimembriaventivotodeliberativo.
8.IcompensipericomponentilaCommissione,icomponentila
segreteriadellaCommissioneeditecniciaggregatiallaCommissione,sonodeterminaticondecretodelMinistro
delleattivita'produttive,diconcertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze.
Art.136.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

38/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ProceduraavantilaCommissionedeiRicorsi
1.Ilricorsodeveesserenotificatotantoall'Ufficioitaliano
brevettiemarchiquantoaicontrointeressatiaiqualil'attodirettamentesiriferisceentroilterminedisessanta
giornidaquelloincuil'interessatoneabbiaricevutolacomunicazione,oneabbiaavutoconoscenza,o,pergli
attidicuinonsiarichiestalacomunicazioneindividuale,dalgiornoincuisiascadutoilterminedella
pubblicazione,sequestasiaprevistadadisposizionidileggeodiregolamento,salvol'obbligodiintegrareconle
ulteriorinotificheaglialtricontrointeressati,chesianoordinatedallaCommissionedeiricorsi.Ilricorso,conla
provadelleavvenutenotifiche,concopiadelprovvedimentoimpugnatooveinpossessodelricorrenteecon((i
documentidicuiilricorrente))intendaavvalersiingiudizio,deveesseredepositato,entroilterminedi
trentagiornidall'ultimanotifica,pressogliufficidicuiall'articolo147oinviatodirettamente,perraccomandata
postale,allasegreteriadellaCommissionedeiricorsi,pressol'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
2.Insiemealricorso,devepresentarsilaprovadelpagamentodel
contributounificatodicuiall'articolo9deldecretodelPresidentedellaRepubblica30maggio2002,n.115.
3.All'originaledelricorsodevonoessereunitetantecopiein
cartaliberaquantisonoicomponentidellaCommissioneelecontroparti,salva,tuttavia,lafacolta'delPresidente
dellaCommissionedirichiedereagliinteressatiunnumeromaggioredicopie.
4.Lamancataproduzionedellacopiadelprovvedimentoimpugnatoe
delladocumentazioneasostegnodelricorsononimplicadecadenza.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,entro
trentagiornidalla((scadenzadelterminedideposito))delricorso,deveprodurre,medianteinserimentoin
appositofascicolotenutodallasegreteriadellaCommissione,l'eventualeprovvedimentoimpugnatononche'gli
attiedidocumentiinbaseaiqualil'attoe'statoemanato,quelliinessocitati,equellichel'ufficioritieneutilial
giudizio.
5.IlPresidentedellaCommissioneassegnailricorsoallasezione
competente.IlPresidenteoilPresidenteaggiuntonominaunrelatoretraicomponentiassegnatiallasezionee,
ovesitrattidiquestionidinaturatecnica,puo'nominareancheunoopiu'relatoriaggiunti,sceltitraitecnici
aggregati.
6.IlPresidente,oilrelatoredaluidelegato,fissaitermini,
nonsuperioriinognicasoasessantagiorni,perlapresentazionedellememorieedellereplichedellecontroparti
eperildepositodeirelatividocumenti.
7.Scadutiiterminidicuialcomma6,laCommissionepuo'
disporreimezziistruttoricheritieneopportuni,stabilendolemodalita'dellaloroassunzione.IlPresidente,oil
relatoredaluidelegato,duranteilcorsodell'istruttoria,puo'sentirelepartipereventualichiarimenti.Ovei
mezziistruttorinonsianonecessari,o,comunque,dopol'espletamentodiessi,ilPresidentefissaladataperla
discussionedinanziallaCommissione.
8.LesezionidellaCommissione,quandodecidonosuiricorsi,
giudicanoconl'interventodiunPresidenteediduemembriaventivotodeliberativo.
9.LaCommissionehafacolta'dichiedereall'Ufficioitaliano
brevettiemarchichiarimentiedocumenti.
10.Ilricorrente,oilsuomandatariosevisia,chenefaccia
domandaintempoutileecomunquealmenoduegiorniprimadelladiscussionehadirittodiessereammessoad
esporreoralmentelesueragioni.Ilricorrentepuo'stareingiudiziopersonalmenteopuo'farsiassisteredaun
legale((odaunmandatarioabilitatoconlapartecipazioneanchediuntecnico)).L'Ufficiopuo'
costituirsiingiudiziocomeAmministrazioneresistenteconunpropriofunzionario.Apertalaseduta,ilrelatore
riferiscesulricorso.Successivamenteleparti,odiloroincaricati,espongonolelororagionie,nelcasodirichiesta
deimembridellaCommissione,ildirettoredell'Ufficioitalianobrevettiemarchioilfunzionariodellostessoufficio,
daluidesignatoarappresentarlo,forniscelenotizieedidocumentirichiesti.
11.Ogniinteressato,primadellachiusuradelladiscussionedel
ricorso,puo'presentareallaCommissionememorieesplicative.Se,duranteladiscussione,emergonofattinuovi
influentisulladecisioneessidevonoesserecontestatialleparti.
12.LaCommissionehasemprefacolta'didisporreimezzi
istruttorichecredaopportuniedhaaltresi'facolta',inognicaso,diordinareildifferimentodelladecisione,o
anchedelladiscussione,adaltraseduta.
13.LaCommissionedecidedopochelepartisisonoallontanate.
14.LaCommissionedeiricorsi,overitengairricevibileo
inammissibileilricorso,lodichiaraconsentenzasericonoscecheilricorsoe'infondato,lorigettaconsentenza
seaccoglieilricorsoannullal'attointuttooinparte((eadottaiprovvedimenticonseguenti)).
15.Ilrelatore,odunaltromembrodellaCommissione,e'
incaricatodiredigerelasentenzaesponendoimotividelladecisione.
16.Lasentenzae'notificata,perraccomandatapostale,acura
dellasegreteriadellaCommissione,all'interessatoodalsuomandatario,senominato,ede'pubblicatanel
Bollettinoufficiale,nellasolapartedispositiva,salvalafacolta'dellaCommissionedidisporrechelesentenze
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

39/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

venganopubblicateintegralmenteneldettobollettinoquandoriguardinoquestionidimassimaequandola
pubblicazionenonpossarecarepregiudizio.
17.Seilricorrente,allegandounpregiudiziograveed
irreparabilederivantedall'esecuzionedell'attoimpugnato,ovverodalcomportamentoinertedell'Ufficioitaliano
brevettiemarchi,duranteiltemponecessarioagiungereadunadecisionesulricorso,chiedel'emanazionedi
misurecautelaricheappaiono,secondolecircostanze,piu'idoneeadassicurareinterinalmenteglieffettidella
decisionesulricorso,laCommissionedeiricorsisipronunciasull'istanzaconordinanzaemessainCameradi
Consiglio.Primadellatrattazionedelladomandacautelare,incasodiestremagravita'eurgenza,taledanon
consentireneppureladilazionefinoalladatadellaCameradiConsiglio,ilricorrentepuo',contestualmentealla
domandacautelareoconseparataistanzanotificataallecontroparti,chiederealPresidentedellaCommissione
deiricorsi,oallasezionecuiilricorsoe'assegnato,didisporremisurecautelariprovvisorie.IlPresidenteprovvede
condecretomotivato,ancheinassenzadicontraddittorio.Ildecretoe'efficacesinoallapronunciadelCollegio,a
cuil'istanzacautelaree'sottopostanellaprimaCameradiConsiglioutile.Insededidecisionedelladomanda
cautelare,laCommissionedeiricorsi,accertatalacompletezzadelcontraddittorioedell'istruttoriaedovene
ricorronoipresupposti,sentitesulpuntoleparticostituite,puo'definireilgiudizionelmeritoanormadei
precedenticommi.
18.Ladomandadirevocaomodificazionedellemisurecautelari
concesseelariproposizionedelladomandacautelarerespintasonoammissibilisolosemotivateconriferimentoa
fattisopravvenuti.
19.Nelcasoincuil'amministrazionenonabbiaprestato
ottemperanzaallemisurecautelariconcesse,oviabbiaadempiutosoloparzialmente,laparteinteressatapuo',
conistanzamotivataenotificataallealtreparti,chiedereallaCommissionedeiricorsileopportunedisposizioni
attuative.LaCommissionedeiricorsiesercitaipoteriinerentialgiudiziodiottemperanzaalgiudicato,dicui
all'articolo27,primocomma,n.4),deltestounicodelleleggisulConsigliodiStato,approvatoconregiodecreto
26giugno1924,n.1054,esuccessivemodificazioni,edisponel'esecuzionedell'ordinanzacautelareindicandone
lemodalita'e,oveoccorra,ilsoggettochedeveprovvedere.
Art.137.
Esecuzioneforzataesequestrodeititolidiproprieta'industriale
1.Idirittipatrimonialidiproprieta'industrialepossonoformare
oggettodiesecuzioneforzata.
2.All'esecuzionesiapplicanolenormestabilitedalcodicedi
proceduracivileperl'esecuzionesuibenimobili.
3.Ilpignoramentodeltitolodiproprieta'industrialesiesegue
conattonotificatoaldebitore,amezzodiufficialegiudiziario.L'attodevecontenere:
a)ladichiarazionedipignoramentodeltitolodiproprieta'
industriale,previamenzionedeglielementiattiadidentificarlo
b)ladatadeltitoloedellasuaspedizioneinformaesecutiva
c)lasommapercuisiprocedeall'esecuzione
d)ilcognome,nomeedomicilio,oresidenza,delcreditoreedel
debitore
e)ilcognomeenomedell'ufficialegiudiziario.
4.Ildebitore,dalladatadellanotificazione,assumegliobblighi
delsequestratariogiudizialedeltitolodiproprieta'industriale,ancheperquantoriguardaglieventualifrutti.I
frutti,maturatidopoladatadellanotificazione,derivantidallaconcessioned'usodeldirittodiproprieta'
industriale,sicumulanoconilricavatodellavendita,aifinidellasuccessivaattribuzione.
5.Siosservano,neiriguardidellanotificazionedell'attodi
pignoramento,lenormecontenutenelcodicediproceduracivileperlanotificazionedellecitazioni.Secoluial
qualel'attodipignoramentodeveesserenotificatononabbiadomiciliooresidenzanelloStato,ne'abbiain
questoelettodomicilio,lanotificazionee'eseguitapressol'Ufficioitalianobrevettiemarchi.Inquest'ultimocaso,
copiadell'attoe'affissanell'Albodell'UfficioedinseritanelBollettinoufficiale.
6.L'attodipignoramentodeldirittodiproprieta'industriale
deveesseretrascritto,apenadiinefficacia,entroottogiornidallanotifica.Avvenutalatrascrizionedell'attodi
pignoramentodeldirittodiproprieta'industriale,efinche'ilpignoramentostessospiegaeffetto,ipignoramenti
successivamentetrascrittivalgonocomeopposizionesulprezzodivendita,quandosianonotificatialcreditore
procedente.
7.Lavenditael'aggiudicazionedeidirittidiproprieta'
industrialepignoratisonofatteconlecorrispondentinormestabilitedalcodicediproceduracivileinquanto
applicabili,salveledisposizioniparticolaridelpresentecodice.
8.Lavenditadeldirittodiproprieta'industrialenonpuo'farsi
senonsianotrascorsialmenotrentagiornidalpignoramento.Unterminediventigiornidevedecorrere,perla
vendita,daldecretodifissazionedelgiornodellavenditastessa.Ilgiudice,perlavenditael'aggiudicazionedei
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

40/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dirittidiproprieta'industriale,disponeleformespecialicheritieneopportuneneisingolicasi,provvedendoaltresi'
perl'annunziodellavenditaalpubblico,ancheinderogaallenormedelcodicediproceduracivile.All'uopoil
giudicepuo'stabilirechel'annunziosiaaffissoneilocalidellaCameradicommercioedinquellidell'Ufficioitaliano
brevettiemarchiepubblicatonelBollettinodeidirittidiproprieta'industriale.
9.Ilverbalediaggiudicazionedeveconteneregliestremidel
dirittodiproprieta'industrialegiustelerisultanzedeirelativititoli.
10.Ilcreditoreistante,nell'esecuzioneforzatasuidirittidi
proprieta'industriale,devenotificarealmenodiecigiorniprimadellavendita,aicreditorititolarideidirittidi
garanzia,trascritti,l'attodipignoramentoeildecretodifissazionedelgiornodellavendita.Questiultimicreditori
devonodepositare,nellacancelleriadell'autorita'giudiziariacompetente,lelorodomandedicollocazioneconi
documentigiustificativientroquindicigiornidallavendita.Chiunqueviabbiainteressepuo'esaminaredette
domandeeidocumenti.
11.Trascorsoilterminediquindicigiorni,previstonel((comma
10)),ilgiudice,suistanzadiunadelleparti,fissal'udienzanellaqualeproporra'lostatodigraduazioneedi
ripartizionedelprezzoricavatodallavenditaedaglieventualifrutti.Ilgiudice,nell'udienza,accertatal'osservanza
delledisposizionidelcomma8,ovelepartinonsisianoaccordatesulladistribuzionedelricavatodeifrutti,
procedeallagraduazionefraicreditoried((alladistribuzioneditalericavato))deifruttistessi,secondole
relativenormestabilitenelcodicediproceduracivileperl'esecuzionemobiliare.Icrediticonmora,eventualio
condizionati,diventanoesigibilisecondolenormedelcodicecivile.
12.L'aggiudicatariodeldirittodiproprieta'industrialeha
dirittodiottenerechesianocancellateletrascrizionideidirittidigaranziasultitolocorrispondente,depositando,
pressol'Ufficioitalianobrevettiemarchi,copiadelverbalediaggiudicazioneeattestatodelcancelliere
dell'avvenutoversamentodelprezzodiaggiudicazione,osservatelenormeperlacancellazionedelletrascrizioni.
13.Idirittidiproprieta'industriale,ancorche'incorsodi
concessioneodiregistrazione,possonoessereoggettodisequestro.Allaproceduradelsequestrosiapplicanole
disposizioniinmateriadiesecuzioneforzatastabilitedalpresentearticoloedaltresi'quellesulsequestro,stabilite
dalcodicediproceduracivile.
14.Lecontroversieinmateriadiesecuzioneforzataedisequestro
deidirittidiproprieta'industrialesipropongonodavantiall'autorita'giudiziariadelloStatocompetenteanorma
dell'articolo120.
Art.138.
Trascrizione
1.Debbonoessereresipubblicimediantetrascrizionepresso
l'Ufficioitalianobrevettiemarchi:
a)gliattifravivi,atitoloonerosoogratuito,che
trasferisconointuttooinparte,idirittisutitolidiproprieta'industriale
b)gliattifravivi,atitoloonerosoogratuito,che
costituiscono,modificanootrasferisconodirittipersonaliorealidigodimentoprivilegispecialiodirittidigaranzia,
costituitiaisensidell'articolo140concernentiititolianzidetti
c)gliattididivisione,disocieta',ditransazione,di
rinuncia,relativiaidirittienunciatinelleletterea)eb)
d)ilverbaledipignoramento
e)ilverbalediaggiudicazioneinseguitoavenditaforzata
f)ilverbaledisospensionedellavenditadipartedeidiritti
diproprieta'industrialepignoratiperessererestituitialdebitore,anormadelcodicediproceduracivile
g)idecretidiespropriazionepercausadipubblicautilita'
h)lesentenzechedichiaranol'esistenzadegliattiindicati
nelleletterea),b)ec),quandotaliattinonsianostatiprecedentementetrascritti.Lesentenzechepronunciano
lanullita',l'annullamento,larisoluzione,larescissione,larevocazionediunattotrascrittodevonoessere
annotateinmargineallatrascrizionedell'attoalqualesiriferiscono.Possonoinoltreesseretrascritteledomande
giudizialidiretteadottenerelesentenzedicuialpresentearticolo.Intalecasoglieffettidellatrascrizionedella
sentenzarisalgonoalladatadellatrascrizionedelladomandagiudiziale
i)itestamentiegliatticheprovanol'avvenutasuccessione
legittimaelesentenzerelative
l)lesentenzedirivendicazionedidirittidiproprieta'
industrialeelerelativedomandegiudiziali
m)lesentenzechedispongonolaconversionedititolidi
proprieta'industrialenullielerelativedomandegiudiziali
n)ledomandegiudizialidiretteadottenerelesentenzedicui
alpresentearticolo.Intalcasoglieffettidellatrascrizionedellasentenzarisalgonoalladatadellatrascrizione
delladomandagiudiziale.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

41/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Latrascrizionee'soggettaalpagamentodeldirittoprescritto.
3.Perottenerelatrascrizione,ilrichiedentedevepresentare
appositanotaditrascrizione,sottoformadidomanda,allegandocopiaautenticadell'attopubblicoovvero
l'originaleolacopiaautenticadellascritturaprivataautenticataovveroqualsiasialtradocumentazioneprevista
dall'((articolo196)).
4.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,esaminatalaregolarita'
formaledegliatti,procede,senzaritardo,allatrascrizioneconladatadipresentazionedelladomanda.
5.L'ordinedelletrascrizionie'determinatodall'ordinedi
presentazionedelledomande.
6.Leomissionioleinesattezzechenoninducanoincertezza
assolutasull'attochesiintendetrascrivereosultitolodiproprieta'industrialeacuil'attosiriferiscenon
comportanol'invalidita'dellatrascrizione.
Art.139.
Effettidellatrascrizione
1.Gliattielesentenze,tranneitestamentieglialtriattie
sentenzeindicatiallelettered),i)edl)dell'articolo138,finche'nonsianotrascritti,nonhannoeffettodifronte
aiterzicheaqualunquetitolohannoacquistatoelegalmenteconservatodirittisultitolodiproprieta'industriale.
2.Nelconflittodipiu'acquirentidellostessodirittodi
proprieta'industrialedalmedesimotitolare,e'preferitochihatrascrittoperprimoilsuotitolodiacquisto.
3.Latrascrizionedelverbaledipignoramento,finche'duralasua
efficacia,sospendeglieffettidelletrascrizioniulterioridegliattiedellesentenzeanzidetti.Glieffettiditali
trascrizionivengonomenodopolatrascrizionedelverbalediaggiudicazione,purche'avvengaentrotremesidalla
datadellaaggiudicazionestessa.
4.Itestamentiegliatticheprovanol'avvenutalegittima
successioneelesentenzerelativesonotrascrittisoloperstabilirelacontinuita'deitrasferimenti.
5.Sonoopponibiliaiterzigliattichetrasferiscono,intuttoo
inparte,ovveromodificanoidirittiinerentiadunadomandaoadunbrevettoeuropeo,acondizionechesiano
stati((iscrittinelregistrodeibrevettieuropeiotrascritti))nelRegistroitalianodeibrevettieuropei.
Art.140.
Dirittidigaranzia
1.Idirittidigaranziasuititolidiproprieta'industriale
devonoesserecostituitipercreditididenaro.
2.Nelconcorsodipiu'dirittidigaranzia,ilgradoe'
determinatodall'ordinedelletrascrizioni.
3.Lacancellazionedelletrascrizionideidirittidigaranziae'
eseguitainseguitoallaproduzionedell'attodiconsensodelcreditoreconsottoscrizioneautenticataovvero
quandolacancellazionesiaordinataconsentenzapassataingiudicatoovveroinseguitoalsoddisfacimentodei
dirittiassistitidagaranziaaseguitodiesecuzioneforzata.
4.Perlacancellazionee'dovutolostessodirittoprescrittoper
latrascrizione.
Art.141.
Espropriazione
1.Conesclusionedeidirittisuimarchi,idirittidiproprieta'
industriale,ancorche'incorsodiregistrazioneodibrevettazione,possonoessereespropriatidalloStato
nell'interessedelladifesamilitaredelPaeseoperaltreragionidipubblicautilita'.
2.L'espropriazionepuo'esserelimitataaldirittodiusoperi
bisognidelloStato,fattesalveleprevisioniinmateriadilicenzeobbligatorieinquantocompatibili.
3.Conl'espropriazioneanzidetta,quandosiaeffettuata
nell'interessedelladifesamilitaredelPaeseeriguardititolidiproprieta'industrialedititolariitaliani,e'trasferito
all'amministrazioneesproprianteancheildirittodichiederetitolidiproprieta'industrialeall'estero.
Art.142.
Decretodiespropriazione
1.L'espropriazionevienedispostaperdecretodelPresidentedella
Repubblica,supropostadelMinistrocompetente,diconcertoconiMinistridelleattivita'produttivee
dell'economiaedellefinanze,sentitoilConsigliodeiministri,seilprovvedimentointeressaladifesamilitaredel
Paeseo,neglialtricasi,laCommissionedeiricorsi.
2.Ildecretodiespropriazionenell'interessedelladifesa
militaredelPaese,quandovieneemanatoprimadellastampadell'attestatodibrevettazioneodiregistrazione,
puo'contenerel'obbligoestabilireladuratadelsegretosull'oggettodeltitolodiproprieta'industriale.
3.Laviolazionedelsegretoe'punitaaisensidell'articolo262
delcodicepenale.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

42/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Neldecretodiespropriazionee'fissatal'indennita'spettante
altitolaredeldirittodiproprieta'industriale,determinatasullabasedelvaloredimercatodiesso,sentitala
Commissionedeiricorsi.
((5.Latutelagiurisdizionaledavantialgiudiceamministrativoe'disciplinatadalcodicedelprocesso
amministrativo.))
Art.143.
Indennita'diespropriazione
1.Oveiltitolaredeldirittoespropriatononaccettil'indennita'
fissataaisensidell'articolo142edinmancanzadiaccordofrailtitolareel'amministrazioneprocedente,
l'indennita'e'determinatadauncollegiodiarbitratori.
2.All'inventoreoall'autore,ilqualeprovidiavereperdutoil
dirittodipriorita'all'esteroperilritardodelladecisionenegativadelMinisteroinmeritoall'espropriazione,e'
concessounequoindennizzo,osservatelenormerelativeall'indennita'diespropriazione.
3.IdecretidiespropriazionedevonoessereannotatinelRegistro
deititolidiproprieta'industrialeacuradell'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
SezioneII
Misurecontrolapirateria
Art.144.
Attidipirateria
((1.Aglieffettidellenormecontenutenellapresentesezionesonoattidipiraterialecontraffazioni
evidentideimarchi,disegniemodelliregistratieleviolazionidialtruidirittidiproprieta'industriale
realizzatedolosamenteinmodosistematico.))
Art.144bis
(((Sequestroconservativo)))
((1.Quandolapartelesafacciavalerel'esistenzadicircostanze
atteapregiudicareilsoddisfacimentodelrisarcimentodeldanno,l'autorita'giudiziariapuo'
disporre,aisensidell'articolo671delcodicediproceduracivile,ilsequestroconservativodeibeni
mobiliedimmobilidelpretesoautoredellaviolazione,compresoilbloccodeisuoicontibancariedi
altribenifinoallaconcorrenzadelpresumibileammontaredeldanno.Atalefinel'autorita'
giudiziariapuo'disporrelacomunicazionedelladocumentazionebancaria,finanziariao
commercialeoppureautorizzarel'accessoallepertinentiinformazioni.))
Art.145
(((Consiglionazionaleanticontraffazione)
1.PressoilMinisterodellosviluppoeconomicoe'istituitoil
Consiglionazionaleanticontraffazione,confunzionidiindirizzo,impulsoecoordinamentodelle
azionistrategicheintrapresedaogniamministrazione,alfinedimigliorarel'insiemedell'azionedi
contrastodellacontraffazionealivellonazionale.
2.IlConsiglionazionaleanticontraffazionee'presiedutodal
Ministrodellosviluppoeconomicoodaunrappresentantedaluidesignato.Alfinedigarantirela
rappresentanzadegliinteressipubblicieprivatieassicurarelenecessariesinergietra
amministrazionepubblicaeimprese,ilConsiglioe'compostodaunrappresentantedelMinistero
dellosviluppoeconomico,daunrappresentantedelMinisterodell'economiaedellefinanze,daun
rappresentantedelMinisterodegliaffariesteri,daunrappresentantedelMinisterodelladifesa,da
unrappresentantedelMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestali,daunrappresentante
delMinisterodell'interno,daunrappresentantedelMinisterodellagiustizia,daunrappresentante
delMinisteroperibenieleattivita'culturali,daunrappresentantedelMinisterodellavoroedelle
politichesociali,daunrappresentantedelMinisterodellasalute,edaunrappresentantedel
Dipartimentodellafunzionepubblicaedaunrappresentantedesignatodall'ANCI.IlConsigliopuo'
invitareapartecipareaiproprilavori,inragionedeitemitrattati,rappresentantidialtre
amministrazionipubblichenonche'dellecategoriediimprese,lavoratorieconsumatori.
3.Lemodalita'difunzionamentodelConsiglionazionale
anticontraffazionesonodefinitecondecretodelMinistrodellosviluppoeconomico,diconcertoconi
Ministridell'economiaedellefinanze,degliaffariesteri,delladifesa,dellepoliticheagricole
alimentarieforestali,dell'interno,dellagiustizia,peribenieleattivita'culturali,dellavoroedelle
politichesocialiedellasalute.Leattivita'disegreteriasonosvoltedallaDirezionegeneraleperla
lottaallacontraffazioneUfficioitalianobrevettiemarchi.
4.LapartecipazionealConsiglionazionaleanticontraffazionenon
da'luogoallacorresponsionedicompensi,emolumenti,indennita'orimborsispese.All'attuazione
deicommi1,2e3siprovvedenell'ambitodellerisorseumane,finanziarieestrumentalidisponibili
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

43/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

alegislazionevigente.))
Art.146.
Interventicontrolapirateria
1.Qualoraneabbianotizia,ilMinisterodelleattivita'
produttivesegnalaallaProcuradellaRepubblica,competenteperterritorio,perleiniziativedisuacompetenza,i
casidipirateria.
2.Fattasalvalarepressionedeireatiel'applicazionedella
normativanazionaleecomunitariavigenteinmateria,dicompetenzadell'autorita'doganale,ilMinisterodelle
attivita'produttive,periltramitedelPrefettodellaprovinciainteressataeisindaci,limitatamentealterritorio
comunale,possonodisporreanched'ufficio,ilsequestroamministrativodellamercecontraffattae,decorsitre
mesi,previaautorizzazionedell'autorita'giudiziariadicuialcomma3,procedereallasuadistruzione,aspesedel
contravventore.E'fattasalvalafacolta'diconservareicampionidautilizzareafinigiudiziari.
3.Competenteadautorizzareladistruzionee'ilpresidentedella
sezionespecializzatadicuiall'articolo120,nelcuiterritorioe'compiutol'attodipirateria,surichiesta
dell'amministrazionestataleocomunalechehadispostoilsequestro.
4.L'opposizioneavversoilprovvedimentodidistruzionedicuial
comma2e'proposta((davantiallasezionespecializzatadelTribunalecompetenteperterritorio))
nelleformedicuiagliarticoli22e23dellalegge24novembre1981,n.689,esuccessivemodificazioni.Il
termineperricorreredecorredalladatadinotificazionedelprovvedimentoodaquelladellasuapubblicazione,per
estratto,nellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitaliana.
CapoIV
ACQUISTOEMANTENIMENTODEIDIRITTIDIPROPRIETA'INDUSTRIALEERELATIVEPROCEDURE
SezioneI
Domandeingenerale
Art.147.
Depositodelledomandeedelleistanze
((1.Tutteledomande,leistanze,gliatti,idocumentieiricorsinotificatimenzionatinelpresente
codice,adeccezionediquantoprevistodaconvenzioniedaccordiinternazionali,sonodepositati,
pressol'Ufficioitalianobrevettiemarchi,pressoleCameredicommercio,industriaeartigianatoe
pressogliufficioentipubblicideterminaticondecretodelMinistrodellosviluppoeconomico.Con
decretodellostessoMinistro,conrispettodelleprevisionicontenuteneldecretolegislativo7marzo
2005,n.82,sonodeterminatelemodalita'dideposito,quivicompresequelledaattuaremediante
ricorsoadaltrimezzidicomunicazione.Gliufficioentianzidetti,all'attodelricevimentorilasciano
l'attestazionedell'avvenutodepositoedentroisuccessividiecigiornitrasmettonoall'Ufficioitaliano
brevettiemarchi,nelleformeindicateneldecreto,gliattidepositatielarelativaattestazione.))
2.Gliufficioentiabilitatiaricevereidepositisonotenutiad
adottarelemisurenecessarieperassicurarel'osservanzadelsegretod'ufficio.
3.Nonpossono,ne'direttamente,ne'perinterpostapersona,
chiederebrevettiperinvenzioniindustrialiodivenirecessionarigliimpiegatiaddettiall'Ufficioitalianobrevettie
marchi,senondopodueannidaquandoabbianocessatodiappartenerealloroufficio.
((3bis.Ilrichiedenteoilsuomandatario,sevisia,deveinciascunadomandaindicareoeleggereil
suodomicilionelloStatopertuttelecomunicazionienotificazionidafarsianormadelpresente
codice.))
Art.148.
((Ricevibilita'edintegrazionedelledomandeedatadideposito))
1.((Ledomandedibrevetto,diregistrazioneedirinnovazione))
dicuiall'articolo147,comma1,nonsonoricevibiliseilrichiedentenone'identificabileonone'raggiungibilee,
nelcasodeimarchi((diprimodeposito)),anchequandoladomandanoncontienelariproduzionedelmarchio
ol'elencodeiprodottiovverodeiservizi.((L'irricevibilita')),salvoquantostabilitonelcomma3,e'dichiarata
dall'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
2L'Ufficioitalianobrevettiemarchiinvitailrichiedenteafare
lenecessarieintegrazioni,soggetteadundirittodimoraincasodipagamentotardivo,entroilterminedidue
mesidalladatadellacomunicazioneseconstatache:
a)alladomandadiinvenzioniindustrialiemodellidiutilita'
none'allegatoundocumentochepossaessereassimilatoadunadescrizioneovveromanchipartedella
descrizioneoundisegnoinessarichiamatoovveroladomandacontiene,insostituzionedelladescrizione,il
riferimentoadunadomandaanterioredicuinonsonofornitiilnumero,ladatadideposito,lostatoincuie'
avvenutoildepositoedidatiidentificatividelrichiedente
b)alladomandadivarieta'vegetalenone'allegatoalmenoun
esemplaredelladescrizioneconalmenounesemplaredellefotografieinessarichiamate
c)alladomandadimodelliedisegninone'allegatala
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

44/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

riproduzionegraficaofotografica
d)alladomandaditopografienone'allegatoundocumentochene
consental'identificazione
e)nonsonoconsegnatiidocumenticomprovantiilpagamentodei
dirittiprescrittientroilterminedicuiall'articolo226.
((ebis)none'indicatoundomicilioinItaliaovveroun
mandatarioabilitato.))
3.Seilrichiedenteottemperaall'invitodell'ufficioentroil
terminedicuialcomma2oprovvedespontaneamenteallarelativaintegrazione,l'Ufficioriconoscequaledata
deldeposito,davalereatuttiglieffetti,quelladiricevimentodellaintegrazionerichiestaeneda'comunicazione
alrichiedente.Seilrichiedentenonottemperaall'invitodell'ufficioentroilterminedicuialcomma2,salvoil
casoincui,entrotaletermine,abbiafattoespressarinunciaallapartedelladescrizioneodisegnomancantidicui
alcomma2,letteraa),l'Ufficiodichiaral'irricevibilita'delladomandaaisensidelcomma1.
((4.Setuttavial'integrazioneconcernesololaprovadell'avvenutopagamentodeidirittinel
termineprescrittoovverol'indicazionedeldomicilioodelmandatarioinItaliaetaleprovao
indicazionee'consegnataentroilterminedicuialcomma2,l'Ufficioriconoscequpledatadi
depositoquelladelricevimentodelladomanda.))
5.Tutteledomande,leistanzeediricorsidicuiall'articolo
147,congliattiallegati,devonoessereredattiinlinguaitaliana.
Degliattiinlinguadiversadall'italiana,deveesserefornitalatraduzioneinlinguaitaliana.((Latraduzione
puo'esseredichiarataconformealtestooriginaledalrichiedenteodaunmandatarioabilitato.))Se
ladescrizionee'presentatainlinguadiversadaquellaitaliana,latraduzioneinlinguaitalianadeveessere
depositataentroilterminefissatodall'Ufficio.
((5bis.L'Ufficio,suistanza,rilasciacopiaocopiaautenticadeidocumentiodeiriferimentiprodotti
all'attodeldeposito.Latraduzioneitaliana,ovepresentatasuccessivamente,vieneallegatasu
richiesta.))
Art.149.
Depositodelledomandedibrevettoeuropeo
1.Ledomandedibrevettoeuropeopossonoesseredepositatepresso
l'Ufficioitalianobrevettiemarchisecondolemodalita'previstedalregolamentodiattuazione.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo198,commi1e2.Ai
finidell'applicazioneditalidisposizioni,ladomandadeveesserecorredatada((unriassuntoinlinguaitaliana
chedefiniscainmodoesaurientelecaratteristichedell'invenzione,nonche'daunacopiadegli
eventualidisegni)),nonche'deglieventualidisegni.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiinformaimmediatamente
l'Ufficioeuropeodeibrevettidell'avvenutodepositodelladomanda.
Art.150.
Trasmissionedelladomandadibrevettoeuropeo
1.Ledomandedibrevettoeuropeoilcuioggetto,adavvisodel
serviziomilitarebrevettidelMinisterodelladifesa,e'manifestamentenonsuscettibilediesserevincolatoal
segretopermotivididifesamilitare,sonotrasmesse,acuradell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,all'Ufficio
europeodeibrevettinelpiu'breveterminepossibilee,comunque,entroseisettimanedalladatadelloro
deposito.
2.Nelcasoincuiledomandedibrevettoeuropeosiconsiderano
ritirateanormadell'articolo77,paragrafo5,dellaConvenzionesulbrevettoeuropeo,ilrichiedente,entrotre
mesidalladatadiricezionedellacomunicazione,hafacolta'dichiederelatrasformazionedelladomandain
domandadibrevettoitalianoperinvenzioneindustriale.
3.Fattesalveledisposizioniatuteladelsegretosulle
invenzioniinteressantiladifesamilitaredelPaese,l'Ufficioitalianobrevettiemarchiqualoranonsianoancora
trascorsiventimesidalladatadidepositoodipriorita',trasmettecopiadellarichiestaditrasformazionedicuial
comma2aiservizicentralideglialtriStatiindicatinellarichiestamedesima,allegandounacopiadelladomanda
dibrevettoeuropeoprodottadall'istante.
Art.151.
Depositodelladomandainternazionale
1.Lepersonefisicheegiuridicheitalianeequellecheabbianoil
domicilioolasedeinItaliapossonodepositareledomandeinternazionaliperlaprotezionedelleinvenzionipresso
l'Ufficioitalianobrevettiemarchi,ilqualeagisceinqualita'diufficioriceventeaisensidell'articolo10delTrattato
dicooperazioneinmateriadibrevettidel19giugno1970,ratificatoconlegge26maggio1978,n.260.
2.Ladomandapuo'esserepresentatapressol'Ufficioitaliano
brevettiemarchisecondoquantoprevistodalregolamentodiattuazioneladatadidepositodelladomanda
vienedeterminataanormadell'articolo11delTrattatodicooperazioneinmateriadibrevetti.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

45/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Ladomandainternazionalepuo'esseredepositataanchepresso
l'Ufficioeuropeodeibrevetti,nellasuaqualita'diufficioricevente,aisensidell'articolo151dellaConvenzionesul
brevettoeuropeodel5ottobre1973,ratificataconlegge26maggio1978,n.260,epressol'Organizzazione
mondialedellaproprieta'intellettualediGinevraqualeufficioricevente,osservateledisposizionidell'articolo198,
commi1e2.
Art.152.
Requisitidelladomandainternazionale
1.Ladomandainternazionaledeveessereconformealledisposizioni
delTrattatodicooperazioneinmateriadibrevettidel19giugno1970,ratificatoconlegge26maggio1978,n.
260,edelsuoregolamentodiesecuzione.
2.Aisolifinidell'applicazionedell'articolo198,commi1e2,
ladomandadeveesserecorredatada((unriassuntoinlinguaitalianachedefiniscainmodoesauriente
lecaratteristichedell'invenzione,nonche'daunacopiadeglieventualidisegni)),nonche'degli
eventualidisegni.
3.Ladomandainternazionaleeciascunodeidocumentiallegati,ad
eccezionediquellicomprovantiilpagamentodelletasse,devonoesseredepositatiinunoriginaleeduecopie.Le
copiemancantisonoapprontatedall'Ufficioitalianobrevettiemarchiaspesedelrichiedente.
Art.153.
Segretezzadelladomandainternazionale
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,salvoconsensodel
richiedente,rendeaccessibilealpubblicoladomandasolodopocheabbiaavutoluogolapubblicazione
internazionaleosiapervenutaall'ufficiodesignatolacomunicazionedicuiall'articolo20delTrattatodi
cooperazioneinmateriadibrevettidel19giugno1970,ratificatoconlegge26maggio1978,n.260,olacopia
dicuiall'articolo22delmedesimoTrattatoo,comunque,decorsiventimesidalladatadipriorita'.
2.L'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'darecomunicazionedi
esserestatodesignato,rivelandounicamenteilnomedelrichiedente,iltitolodell'invenzione,ladatadeldeposito
eilnumerodelladomandainternazionale.
Art.154.
Trasmissionedelladomandainternazionale
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchitrasmetteall'Ufficio
internazionaleeall'amministrazionechevieneincaricatadellaricercaladomandainternazionaleentroitermini
previstidalleregole22e23delregolamentodiesecuzionedelTrattatodicooperazioneinmateriadibrevetti.
2.Sequindicigiorniprimadelladatadiscadenzadeltermineper
latrasmissionedell'esemplareoriginaledelladomandainternazionale,fissatodallaregola22delregolamentodi
esecuzionedelTrattatodicooperazioneinmateriadibrevetti,e'pervenutadalMinisterodelladifesal'imposizione
delvincolodelsegreto,l'Ufficioneda'comunicazionealrichiedente,diffidandoloadosservarel'obbligodel
segreto.
3.Entronovantagiornidalladatadicomunicazionedicuialcomma
2,puo'esserechiestalatrasformazionedelladomandainternazionaleinunadomandanazionalecheassumela
stessadatadiquellainternazionaleselatrasformazionenonvienerichiesta,ladomandasiintenderitirata.
Art.155.
Depositodidomandeinternazionalididisegniemodelli
1.Lepersonefisicheegiuridicheitalianeoquellecheabbianoil
domicilioounaeffettivaorganizzazioneinItaliapossonodepositareledomandeinternazionaliperlaprotezione
deidisegniomodellidirettamente((presso))l'Ufficiointernazionaleoppurepressol'Ufficioitalianobrevettie
marchi,aisensidell'articolo4,comma1,dell'Accordodell'Ajarelativoaldepositointernazionaledeidisegnio
modelliindustrialidel6novembre1925,esuccessiverevisioni,ratificatoconlegge24ottobre1980,n.744,edi
seguitochiamato:Accordo.
2.Ladomandapressol'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'
ancheessereinviatainplicoraccomandatoconavvisodiricevimento.
3.Ladatadidepositodelladomandae'quelladell'articolo6,
comma2,dell'Accordo.
4.Ladomandainternazionaledeveessereconformealledisposizioni
dell'Accordoedelrelativoregolamentodiesecuzione,oltrechealleistruzioniamministrativeemanatedall'Ufficio
internazionale,edessereredattainlinguafranceseoinglesesuformularipredispostidall'Ufficiointernazionale.
Art.156.
Domandadiregistrazionedimarchio
1.Ladomandadiregistrazionedimarchiodevecontenere:
a)l'identificazionedelrichiedenteedanchedelmandatario,se
visia
b)laeventualerivendicazionedellapriorita'ovverodelladata
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

46/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dacuidecorronoglieffettidelladomandainseguitoadaccoglimentodiconversionediprecedentedomanda
comunitariaodiregistrazioneinternazionaleaisensidelprotocollorelativoall'AccordodiMadridperla
registrazioneinternazionaledeimarchidel27giugno1989,ratificatoconlegge12marzo1996,n.169
c)lariproduzionedelmarchio
d)l'elencodeiprodottiodeiservizicheilmarchioe'
destinatoacontraddistinguere,raggruppatisecondoleclassidellaclassificazionedicuiall'AccordodiNizzasulla
classificazioneinternazionaledeiprodottiedeiserviziaifinidellaregistrazionedeimarchi,testodiGinevradel
((13maggio1977)),ratificatoconlegge27aprile1982,n.243.
2.Quandovisiamandatario,alladomandadeveessereunitol'atto
dinominaaisensidell'articolo201.
Art.157.
Domandadiregistrazionedimarchiocollettivo
1.Alladomandadiregistrazionepermarchiocollettivodeveunirsi
oltreaidocumentidicuiall'articolo156,((commi1e2)),anchecopiadeiregolamentidicuiall'articolo11.
Art.158.
Divisionedelladomandadiregistrazionedimarchio
1.Ognidomandadeveaverperoggettounsolomarchio.
2.Seladomandariguardapiu'marchi,l'Ufficioitalianobrevetti
emarchiinvitera'l'interessato,assegnandogliuntermine,alimitareladomandaadunsolomarchio,confacolta'
dipresentare,peririmanentimarchi,altrettantedomande,cheavrannoeffettodalladatadelladomanda
primitiva.
3.Ognidomandadiregistrazione,aventeperoggettopiu'prodotti
oservizi,puo'esseredivisadalrichiedenteinpiu'domandeparziali,nellequalisonoripartitiiprodottioiservizi
delladomandainiziale,neiseguenticasi:
a)primadelladecisionedell'ufficiorelativoallaregistrazione
delmarchio
b)duranteogniproceduradiopposizionealladecisione
dell'ufficiodiregistrazionedelmarchio
c)duranteogniproceduradiricorso((controladecisione
relativaallaregistrazionedelmarchio)).
4.Ledomandeparzialiconservanoladatadidepositodelladomanda
inizialee,sedelcaso,ilbeneficiodeldirittodipriorita'.
5IlricorsoallaCommissionedeiricorsisospendeiltermine
assegnatodall'ufficio.
Art.159.
Domandadirinnovazionedimarchio
1.Ladomandadirinnovazionedimarchiodiimpresadeveessere
fattadaltitolareodalsuoaventecausa.
2.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
3.Quandovisiamandatario,alladomandadeveessereunitol'atto
dinominaaisensidell'articolo201.
4.Perimarchiregistratisullabasediunadomandadi
trasformazionediunadomandadimarchiocomunitarioodiunmarchiocomunitario,presentataaisensidel
regolamento(CE)n.40/94delConsiglio,del20dicembre1993,sulmarchiocomunitarioesuccessive
modificazioni,ovverosullabasediunadomandaditrasformazionediunaregistrazioneinternazionale,
presentataaisensidell'articolo9quinquiesdelProtocollorelativoall'AccordodiMadridsullaregistrazione
internazionaledeimarchidel27giugno1989,ratificatoconlegge12marzo1996,n.169,glieffettidellaprima
registrazione,aifinidellarinnovazione,decorronorispettivamentedalladatadidepositodelladomandadi
marchiocomunitarioodalladatadiregistrazioneinternazionale.
5.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
6.Seladomandadirinnovazioneoletassepagatesiriferiscono
soltantoadunapartedeiprodottiodeiserviziperiqualiilmarchioe'statoregistrato,laregistrazioneviene
rinnovatasoltantoperiprodottioiservizidicuitrattasi.
Art.160.
Domandadibrevettoperinvenzioneepermodellodiutilita'
1.Ladomandadevecontenere:
a)l'identificazionedelrichiedenteedelmandatario,sevisia
b)l'indicazionedell'invenzioneodelmodello,informadi
titolo,chene((esprima))brevemente,maconprecisione,icaratterieloscopo.
2.Unamedesimadomandanonpuo'contenerelarichiestadipiu'
brevetti,ne'diunsolobrevettoperpiu'invenzioniomodelli.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

47/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Alladomandadevonoessereuniti:
((a)ladescrizioneelerivendicazionidicuiall'articolo51))
b)idisegnidell'invenzione,ovesiapossibile
c)ladesignazionedell'inventore
d)quandovisiamandatario,anchel'attodinominaaisensi
dell'articolo201
e)incasodirivendicazionedipriorita'idocumentirelativi.
((4.Ladescrizionedell'invenzioneodelmodellodeveiniziareconunriassuntochehasolofinidi
informazionetecnicaedeveessereseguitadaunaopiu'rivendicazioni.Questeultimedevono
esserepresentate,ovenonsianostateacclusealladescrizionealmomentodeldeposito,entroil
terminediduemesidalladatadelladomanda.Intalecasorestafermaladatadidepositogia'
riconosciuta.))
Art.161.
Unicita'dell'invenzioneedivisionedelladomanda
1.Ognidomandadeveavereperoggettounasolainvenzione.
2.Seladomandacomprendepiu'invenzioni,l'Ufficioitaliano
brevettiemarchiinvitera'l'interessato,assegnandogliuntermine,alimitaretaledomandaadunasola
invenzione,confacolta'dipresentare,perlerimanentiinvenzioni,altrettantedomande,cheavrannoeffetto
dalladatadelladomandaprimitiva.((Talefacolta'puo'essereesercitatadalrichiedente,anchein
mancanzadell'invitodell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,primachequest'ultimoabbia
provvedutoallaconcessionedelbrevetto.))
3.IlricorsoallaCommissionedeiricorsisospendeiltermine
assegnatodall'Ufficio.
Art.162.
(((Deposito,accessoenuovodepositodimaterialebiologico)
1.Seun'invenzioneriguardaunmaterialebiologicononaccessibile
alpubblicoechenonpuo'esseredescrittonelladomandadibrevettoinmanierataledaconsentire
adunespertoinmateriadiattuarel'invenzionestessaoppureimplical'usoditalemateriale,la
descrizionee'ritenutasufficiente,aisensidell'articolo51,comma3,soltantose:
a)ilmaterialebiologicoe'statodepositatopressounentedi
depositoriconosciutononoltreladatadipresentazionedelladomandadibrevetto.Sonoriconosciuti
almenoglientididepositointernazionalicheabbianoacquisitotalequalificazioneaisensi
dell'articolo7delTrattatodiBudapest,del28aprile1977,ratificatoconlegge14ottobre1985,n.
610,sulriconoscimentointernazionaledeldepositodeimicrorganismiaifinidellaprocedurain
materiadibrevetti,diseguitodenominato:'TrattatodiBudapest'
b)sullecaratteristichedelmaterialebiologicodepositatola
domandadepositataforniscetutteleinformazionirilevantidicuidisponeildepositante
c)nelladomandadibrevettosonoprecisatiilnomedell'entedi
depositoeilnumerodiregistrazionedeldeposito.
2.Leindicazionidicuialcomma1,letterac),possonoessere
comunicateentrounterminedi16mesiadecorreredalladatadidepositodelladomandao
precedentementenelcasodianticipataaccessibilita'alpubblicoonotificaaterziaisensi
dell'articolo53,commi3e4.
3.Fermorestandoildispostodell'articolo53,commi2,3e4,
l'accessoalmaterialebiologicodepositatoe'garantitomedianteilrilasciodiuncampione.Su
richiestadeldepositante,ilcampionee'rilasciatosoloadunespertoindipendente:
a)apartiredalladatadiaccessibilita'alpubblicoaisensi
dell'articolo53,comma3,finoallaconcessionedelbrevetto
b)perunperiododi20anniadecorreredalladatadeldeposito
delladomandadibrevetto,incasodirifiutoodiritirodiquest'ultima.
4.Laconsegnahaluogoesclusivamenteseilrichiedentesiimpegna
perladuratadeglieffettidelbrevetto:
a)anonrendereaccessibileaterzicampionidelmateriale
biologicodepositatoodimaterialidaessoderivatie
b)adutilizzarecampionidelmaterialebiologicodepositatoodi
materialidaessoderivatiesclusivamenteafinisperimentali,amenocheilrichiedenteoiltitolare
delbrevettononrinunciesplicitamenteataleimpegno.
5.L'espertodesignatoe'responsabilesolidalmentepergliabusi
commessidalrichiedente.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

48/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

6.Seilmaterialebiologicodepositatoaisensidelpresente
articolonone'piu'disponibilepressol'entedidepositoriconosciuto,e'consentitounnuovo
depositodelmaterialeallestessecondizioniprevistedalTrattatodiBudapest.
7.Ogninuovodepositodeveessereaccompagnatodauna
dichiarazionefirmatadaldepositanteattestantecheilmaterialebiologicochee'oggettodelnuovo
depositoe'identicoaquellooggettodeldepositoiniziale.))
Art.163.
Domandadicertificatocomplementareperimedicinalieperiprodottifitosanitari
1.Ladomandadicertificatodeveesseredepositatapresso
l'Ufficioitalianobrevettiemarchi((...))conriferimentoallaautorizzazionediimmissioneincommerciodel
prodotto.
2.L'Ufficioitalianobrevettiemarchipubblicaalmenoiseguenti
daticoncernentiladomandadicertificato:
a)nomeeindirizzodelrichiedente
b)numerodelbrevettodibase
c)titolodell'invenzione
d)((numeroedata))dell'autorizzazionediimmissionein
commerciononche'indicazionedelprodottolacuiidentita'risultadall'autorizzazionestessa
e)sedelcaso,numeroedatadellaprimaautorizzazionedi
immissioneincommercionellacomunita'.
Art.164.
Domandadiprivativapervarieta'vegetale
1.Ladomandadiprivativapervarieta'vegetaledevecontenere:
a)l'identificazionedelrichiedenteedanchedelmandatario,se
visia
b)l'indicazioneinitalianoedinlatinodelgenereodella
speciecuilavarieta'appartiene
c)ladenominazioneproposta,specificandosetrattasidicodice
odinomedifantasia
d)ilnomeelanazionalita'dell'autoredellavarieta'vegetale
e)l'eventualerivendicazionedellapriorita'
f)l'elencodeidocumentiallegati.
2.Alladomandadevonoessereuniti:
a)ladescrizionedellavarieta'vegetale.Incasodivarieta'
ibrida,arichiestadelcostitutore,leinformazionirelativeaicomponentigenealogicinonsonomessiadisposizione
delpubblicodall'ufficioricevente
b)lariproduzionefotograficadellavarieta'vegetaleedelle
sue((caratteristiche))specifiche
c)ogniinformazioneedocumentazioneritenutautileaifini
dell'esamedelladomanda,e,inparticolare,irisultatidegliesamiincolturaeventualmentegia'intrapresiinItalia
oall'estero.Ladocumentazioneredattainlinguastranierae'corredatadaunatraduzioneinlinguaitaliana,
dichiarataconformedalrichiedenteodalsuomandatario
d)ladichiarazionedicuiall'articolo165
e)idocumenticomprovantilepriorita'eventualmente
rivendicate
f)quandovisiamandatario,l'attodinominaaisensi
dell'articolo201
g)((LETTERASOPPRESSADALD.LGS13AGOSTO2010,N.131)).
3.Idocumentiindicati((alcomma2,lettered),ede),))possono
esseredepositatisuccessivamente,manonoltreilterminediseimesidaldepositodelladomanda.Idocumenti
indicatial((comma2,letterac),))possonoesserepresentatesuccessivamentemanonoltreladatad'inizio
delleprovedicoltivazionedellavarieta'.
4.Lavarieta'e'descrittainmododametterechiaramentein
evidenzainqualemanieraessae'stataottenutaequalisonoicaratteridinaturamorfologicaofisiologicachela
differenzianodaaltrevarieta'similariconosciute.
5.Nelladescrizionee'indicataancheladenominazioneproposta
dalcostitutore.
6.Setrattasidivarieta'essenzialmentederivataaisensidel
comma4dell'articolo107,e'indicatalavarieta'iniziale.Setrattasidivarieta'geneticamentemodificatasono
indicatil'origineelanaturadellamodificagenetica.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

49/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.165.
Dichiarazionedelcostitutore
1.Ilcostitutoredichiarache:
a)lavarieta'dicuichiedelaprotezionecostituisce,asua
conoscenza,unanuova,varieta'vegetaleaisensidell'articolo103epresentairequisitidellasuddettanorma
b)haottenutol'autorizzazionedeititolaridialtrenuove
varieta'vegetalieventualmenteoccorrentiperlaproduzionediquellarichiesta
c)s'impegnaafornire,arichiestadeicompetentiorganidel
Ministerodellepoliticheagricoleeforestali,diseguitoindicatoconlasiglaMIPAF,eneiterminidaessistabiliti,il
materialediriproduzioneodimoltiplicazionevegetativadellavarieta'destinatoaconsentirel'esamedellastessa
d)e'statadepositataperlastessavarieta'domandadi
protezioneinaltriStatiequalenesiastatol'esito
e)rinunciaalmarchiod'impresaeventualmenteutilizzato,
qualorasiaidenticoalladenominazionepropostaperlavarieta'.
Art.166.
Domandadidenominazionevarietale
1.Ladenominazionepropostaperlanuovavarieta':
a)((deverispettareledisposizionidicuiall'art.63del
regolamento(CE)n.2100/94,delregolamento(CE)n.637/2009eoccorrendolelineeguidadel
Consigliodiamministrazionedell'Ufficiocomunitariodellevarieta'vegetali))
b)nondeverisultarecontrariaallalegge,all'ordinepubblicoe
albuoncostume
c)nondevecontenerenomigeografici.
Art.167.
Domandadiregistrazionedidisegniemodelli
1.Ladomandadevecontenere:
a)l'identificazionedelrichiedenteedanchedelmandatario,se
visia
b)l'indicazionedeldisegnoomodello,informadititoloed
eventualmentel'indicazionedellecaratteristichedeiprodottichesiintendonorivendicare.
2.Alladomandadevonoessereuniti:
a)lariproduzionegraficadeldisegnoomodello,ola
riproduzionegraficadeiprodottiindustrialilacuifabbricazionedeveformareoggettodeldirittoesclusivo,oun
campionedeiprodottistessiquandotrattasidiprodottiindustrialiaventifondamentalmenteduesoledimensioni
b)ladescrizionedeldisegnoomodello,senecessariaper
l'intelligenzadeldisegnoomodellomedesimo
c)quandovisiamandatario,l'attodinominaaisensi
dell'articolo201
d)incasodirivendicazionedipriorita'idocumentirelativi.
Art.168.
Domandadiregistrazionedelletopografie
1.Ognidomandadeveavereperoggettounasolatopografiadiun
prodottoasemiconduttorie,qualoraindichiunadatadiprimosfruttamentocommerciale,corrisponderealla
topografiaesistenteindettadata.
2.Alladomandadiregistrazionedebbonoessereallegati:
a)unadocumentazionecheconsental'identificazionedella
topografia,inconformita'alleprescrizionidelregolamento
b)unadichiarazioneattestanteladatadelprimoattodi
sfruttamentocommercialedellatopografiaqualoraquestadatasiaanterioreaquelladelladomandadi
registrazione.Seilrichiedentee'personadiversadachihaeffettuatoilprimoattodisfruttamentocommerciale,
devedichiarareilrapportogiuridicointercorsoconquest'ultimo
c)quandovisiaunmandatariol'attodinominaaisensi
dell'articolo201
d)l'eventualedesignazionedell'autoreodegliautoridella
topografia.
3.E'consentital'utilizzazionediterminitecnicistranieri
divenutidiusocorrentenelsettorespecifico.
Art.169.
Rivendicazionedipriorita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

50/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Quandosirivendichilapriorita'diundepositoaisensi
dell'articolo4sideveunirecopiadelladomandaprioritariadacuisirilevinoilnomedelrichiedente,l'entita'e
l'estensionedeldirittodiproprieta'industrialeeladataincuiildepositoe'avvenuto.
2.Seildepositoe'statoeseguitodaaltri,ilrichiedentedeve
anchedarelaprovadiesseresuccessoreoaventecausadelprimodepositante.((Ildocumentodicessione
deldirittodipriorita'puo'consistereinunadichiarazionedicessioneoavvenutacessioneaisensi
dell'articolo196,comma1,letteraa).))
3.Quandoall'esterosianostatedepositateseparatedomande,in
datediverse,perlevariepartidiunostessomarchioeditalipartisivogliarivendicareildirittodipriorita',per
ognunadiesse,ancorche'costituiscanountuttounico,devedepositarsiseparatadomanda.Oveconunasola
domandasianorivendicatepiu'registrazioniopiu'depositidelledettediversepartidiunostessomarchio,alle
nuovedomandeseparatesiapplical'articolo158,commi1,e2.
4.Quandosianostatedepositateseparatedomande,indatediverse,
perlevariepartidiunastessainvenzione,ildirittodipriorita'puo'essererivendicatoconunaunicadomandase
visiaunita'diinvenzione.Nelcasocheconunasoladomandasianorivendicatipiu'depositienonsiriscontri
l'unita'inventiva,allenuovedomandeseparatee'applicabilel'articolo161.
5.Quandosiaintervenutoildecretoministerialeperlaprotezione
temporaneadeinuovimarchiappostisuprodottiosumaterialiinerentiallaprestazionedelservizio,chehanno
figuratoinunaesposizioneesirivendichinoidirittidipriorita'pertaleprotezionetemporanea,ilrichiedentedeve
allegarealladomandadiregistrazioneuncertificatodelcomitatoesecutivoodirettivoodellapresidenza
dell'esposizione,aventeilcontenutoprescrittonelrelativoregolamento.
((5bis.Larivendicazionedipriorita'chenonsiastata
presentataalmomentodeldepositodelladomandadibrevettoomodellodiutilita'puo'essere
presentataanchesuccessivamenteentroilterminedi16mesidalladatadellaprimapriorita'
rivendicata.Entrolostessotermineilrichiedentepuo'correggereidatidiunaprecedente
dichiarazionedipriorita',fermorestandoche,ovetalecorrezionemodifichiladatadellaprima
priorita'rivendicata,equestadatasiaanterioreaquellaoriginariamenteindicata,ilterminedecorre
dalladataeffettivaditalepriorita',anziche'daquellaoriginariamenteindicata.Larivendicazionedi
priorita'chenonsiastatapresentataalmomentodellapresentazionedelladomandadidisegnoe
modelloodimarchio,puo'esserepresentataentroilsuccessivoterminediunmeseperidisegnie
modelliediduemesiperimarchidalladatadipresentazionedidettadomanda.
5ter.L'istanzadicorrezionedicuialcomma5bisrelativaad
unaprecedentedichiarazionedipriorita'deveesserecomunquedepositatanelterminediquattro
mesidalladatadidepositodelladomandadibrevettoperinvenzioneindustrialeopermodellodi
utilita'.))
6.Labrevettazioneolaregistrazionevengonoeffettuatesenza
menzionedellapriorita',qualoraentroseimesidalladatadidepositodelladomandanonvenganoprodotti,nelle
formedovute,idocumentidicuialcomma1.Perleinvenzionieimodellidiutilita'iltermineperdepositoditali
documentie'disedicimesidalladatadelladomandaanteriore,dicuisirivendicalapriorita',setaleterminee'
piu'favorevolealrichiedente.
7.Qualoralapriorita'diundepositocompiutaaglieffettidelle
convenzioniinternazionalivigentivengacomunquerifiutata,neltitolodiproprieta'industrialedevefarsianaloga
annotazionedelrifiuto.
8.Larivendicazionedipriorita'nelladomandadiprivativaper
nuovavarieta'vegetalee'rifiutatasee'effettuatadopoilterminedidodicimesidalladatadidepositodellaprima
domandaeseilrichiedentenonnehadiritto.Qualorapriorita'siarifiutatanonsenefamenzionenellaprivativa.
Art.170.
Esamedelledomande
1.L'esamedelledomande,dellequalisiastatariconosciutala
regolarita'formale,e'rivoltoadaccertare:
a)perimarchi:sepuo'trovareapplicazionel'articolo11
quandositrattadimarchicollettiviselaparola,figuraosegnopossonoessereregistraticomemarchioanorma
degliarticoli7,8,9,10,((...))13,comma1,e14,comma1,letterea)eb)seconcorronolecondizionidicui
all'articolo3
((b)perleinvenzioniedimodellidiutilita'chel'oggetto
delladomandasiaconformeaquantoprevistodagliarticoli45,50e82,inclusiirequisitidi
validita',ovesiadisciplinatacondecretoministerialelaricercadelleanteriorita'einognicaso
qualoral'assenzadiessirisultiassolutamenteevidentesullabasedellestessedichiarazionied
allegazionidelrichiedenteoppuresiacertaallastreguadelnotorio.))
c)peridisegniemodellichel'oggettodelladomandasia
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

51/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

conformealleprescrizionidell'articolo31((edell'articolo33bis))
d)perlevarieta'vegetali,irequisitidivalidita'previsti
nellasezioneVIIIdelcapoIIdelcodice,nonche'l'osservanzadelledisposizionidicuiall'articolo114dellastessa
sezione.L'esameditalirequisitie'compiutodalMinisterodellepoliticheagricoleeforestali,ilqualeformula
parerevincolante,avvalendosidellacommissione((dicuiaicommi3biseseguenti)).LaCommissione
operaosservandolenormediproceduradettateconappositoregolamentodifunzionamento.Alfinediaccertare
lapermanenzadeirequisiti,ilMinisterodellepoliticheagricoleeforestalipuo'chiederealtitolareoalsuoavente
causailmaterialediriproduzioneodimoltiplicazionenecessariopereffettuareilcontrollo
e)perletopografiedeiprodottiasemiconduttori,chel'oggetto
delladomandasiaconformeaquelloprevistodall'articolo87,esclusiirequisitidivalidita'finoaquandononsisia
provvedutoadisciplinarel'esamecondecretoministeriale.
2.Perimarchirelativiaprodottiagricoliedaquelli
agroalimentaridiprimatrasformazione,cheutilizzanodenominazionigeografiche,l'Ufficiotrasmettel'esemplare
delmarchioedognialtradocumentazionealMinisterodellepoliticheagricoleeforestali,cheesprimeilpareredi
competenzaentrodiecigiornidalladatadiricevimentodellarelativarichiesta.
3.Qualoranonsiriscontrinolecondizionisopraindicate,
l'Ufficioitalianobrevettiemarchiprovvedeaisensidell'articolo173,comma7.
((3bis.Ilparerevincolantesuirequisitidivalidita'previsti
nellasezioneVIIIdelcapoIIdelCodice,nonche'sullaosservanzadelledisposizionidicui
all'articolo114e'espressodalMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestalipermezzodi
unaCommissioneconsultivacompostada:
a)direttoregeneraledellacompetitivita'perlosvilupporurale
delMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestali,chelapresiede
b)responsabiledell'Ufficiobiotecnologie,sementieregistridi
varieta'delMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestaliche,incasodiimpedimentodel
presidente,nefaleveci
c)responsabiledell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,
competenteinmateriadiprivativepernuovevarieta'vegetali
d)esaminatoretecnicodell'Ufficioitalianobrevettiemarchi
e)funzionariodell'Ufficiobiotecnologie,sementieregistridi
varieta'delMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestali
f)direttorediunIstitutodiricercaesperimentazioneagraria,
designatodalMinistrodellepoliticheagricolealimentarieforestali.
3ter.Perimembridicuialcomma3bis,letteredab)adf),e'
richiestaladesignazionediunsupplente.
3quater.Lefunzionidisegretariodellacommissionesono
esercitatedalfunzionariodelMinisterodellepoliticheagricolealimentarieforestalidicuialcomma
1,letterae).
3quinquies.Lacommissione,senzanuoviomaggiorioneriacarico
delbilanciodelloStato,duraincarica3annieisuoicomponentipossonoessereconfermatila
partecipazioneavvieneatitologratuitosenzacorresponsionediemolumentiealsuo
funzionamentosiprovvedenell'ambitodellerisorseumane,finanziarieestrumentalidisponibilia
legislazionevigente.
3sexies.Surichiestamotivatadelpresidentepossonoessere
chiamatiafarepartedellacommissione,divoltainvoltaeperl'esamedispecifichequestioni,
espertiqualificatinellamateria.
3septies.Lacommissione,primadiesprimereilproprioparere,
puo'sentire,dipropriainiziativaosulororichiesta,gliinteressatioilororappresentanti.
3octies.Ilpareree'corredatoconlaindicazionedelle
sperimentazioni,dellemetodologieedelleispezionieseguitenonche'deirisultatiacquisitiedegli
eventualirilieviedosservazionidelrichiedente.
3nonies.CondecretodelMinistrodellosviluppoeconomico,di
concertoconilMinistrodellepoliticheagricolealimentarieforestali,sonodefiniteledisposizioni
attuativedelCodicedellaproprieta'industrialeinmateriadinuovevarieta'vegetali,comprensive
delledisposizionirelativeallanominaedalfunzionamentodellacommissionedicuialcomma3
bis.))
Art.170bis
(((Adempimentiinmateriadiinvenzionibiotecnologiche)
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,insededivalutazione
dellabrevettabilita'diinvenzionibiotecnologiche,alfinedigarantirequantoprevistodall'articolo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

52/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

81quinquies,comma1,letterab),puo'richiedereilpareredelComitatonazionaleperla
biosicurezzaelebiotecnologie.
2.Laprovenienzadelmaterialebiologicodiorigineanimaleo
vegetale,chestaallabasedell'invenzione,e'dichiarataall'attodellarichiestadibrevettosiain
riferimentoalPaesediorigine,consentendodiaccertareilrispettodellalegislazioneinmateriadi
importazioneediesportazione,siainrelazioneall'organismobiologicodalqualee'statoisolato.
3.Ladomandadibrevettorelativaadunainvenzionechehaper
oggettooutilizzamaterialebiologicodiorigineumanadeveesserecorredatadell'espresso
consenso,liberoeinformato,ataleprelievoeutilizzazione,dellapersonadacuie'statoprelevato
talemateriale,inbaseallanormativavigente.
4.Ladomandadibrevettorelativaadunainvenzione,chehaper
oggettooutilizzamaterialebiologicocontenentemicrorganismioorganismigeneticamente
modificati,deveesserecorredatadaunadichiarazionechegarantiscal'avvenutorispettodegli
obblighiriguardantitalimodificazioni,derivantidallenormativenazionaliocomunitarie,edin
particolaredalledisposizionidicuialcomma6edicuiaidecretilegislativi12aprile2001,n.206,e
8luglio2003,n.224.
5.Inmateriadiinvenzionibiotecnologichel'utilizzazioneda
partedell'agricoltore,perlariproduzioneolamoltiplicazioneinproprionellasuaazienda,di
materialebrevettatodioriginevegetale,avvienenelrispettodiquantoprevistodall'articolo14del
regolamento(CE)n.2100/94delConsiglio,del27luglio1994.
6.CondecretodelMinistrodellepoliticheagricolealimentarie
forestali,diconcertoconiMinistridellasaluteedellosviluppoeconomico,sonodisciplinatil'ambito
elemodalita'perl'eserciziodelladerogadicuialparagrafo2dell'articolo11delladirettiva
98/44/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del6luglio1998,riguardantelavenditaoaltra
formadicommercializzazionedibestiamediallevamentoodialtromaterialediriproduzionedi
origineanimale,dapartedeltitolaredelbrevettooconilsuoconsenso.Inparticolare,ildecreto
prevedeildivietodellaulteriorevenditadelbestiameinfunzionediun'attivita'diproduzione
commerciale,amenocheglianimalidotatidellestesseproprieta'sianostatiottenutimediante
mezziesclusivamentebiologiciefermarestandolapossibilita'divenditadirettadaparte
dell'allevatorepersoggettidavitarientrantinellanormaleattivita'agricola.
7.Qualorarilevil'assenzadellecondizionidibrevettabilita'
dell'invenzionebiotecnologicaoilmancatodepositodelledichiarazionidicuiaicommi2,3e4,
l'Ufficioitalianobrevettiemarchiprovvedeaisensidell'articolo173,comma7,e,nelcasodi
riscontrataassenzadellecondizionidibrevettabilita'dicuiagliarticoli81quater,81quinquiesed
all'articolo162,respingeladomanda.))
Art.170ter
(((Sanzioni)
1.Salvocheilfattocostituiscareato,chiunque,alfinedi
brevettareunainvenzione,utilizzamaterialebiologicodiorigineumana,essendoaconoscenzadel
fattocheessoe'statoprelevatoovveroutilizzatopertalifinisenzailconsensoespressodichine
puo'disporre,e'punitoe'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariada100.000a
1.000.000dieuro.
2.Salvocheilfattocostituiscareato,chiunque,nella
dichiarazionedicuiall'articolo170bis,comma2,attestafalsamentelaprovenienzadelmateriale
biologicodiorigineanimaleovegetale,e'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariada
10.000a100.000dieuro.
3.Chiunque,nelladomandadibrevettodiunainvenzioneche
utilizzamaterialebiologicocontenentemicrorganismioorganismigeneticamentemodificati,
attesta,contrariamentealvero,ilrispettodegliobblighidileggeriguardantitalimodificazioni,e'
punitoconlasanzioneamministrativapecuniariada10.000a100.000dieuro.
4.Nell'ambitodeilimitiminimiemassimiprevistidalpresente
articolo,lesanzioniamministrativepecuniariesonodeterminatenellaloroentita',tenendoconto,
oltrechedeicriteridicuiall'articolo11dellalegge24novembre1981,n.689,delladiversa
potenzialita'lesivadell'interesseprotettocheciascunainfrazionepresentainastratto,delle
specifichequalita'personalinonche'delvantaggiopatrimonialechel'infrazionepuo'recareal
colpevoleovveroallapersonaoall'entenelcuiinteresseegliagisce.
5.Allesanzioniamministrativepecuniarieprevistedalpresente
articolononsiapplicailpagamentoinmisuraridottadicuiall'articolo16dellalegge24novembre
1981,n.689.))
Art.171.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

53/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Esamedeimarchiinternazionali
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchieffettual'esamedeimarchi
internazionalidesignantil'Italiaconformementeallenormerelativeaimarchinazionali,aisensidell'articolo170,
comma1,letteraa).
2.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,seritienecheilmarchio
nonpossaessereregistratointuttooinparte,ovverosee'statapresentataopposizionedapartediterziaisensi
dell'articolo176:,provvede,aisensidell'articolo5dell'accordodiMadridperlaregistrazioneinternazionaledei
marchi,testodiStoccolmadel14luglio1967,ratificatoconlegge28aprile1976,n.424odelrelativoprotocollo
del27giugno1989,ratificatoconlegge12marzo1996,n.169,all'emissionediunrifiutoprovvisoriodella
registrazioneinternazionaleeneda'comunicazioneall'Organizzazionemondialedellaproprieta'intellettuale.
3.Ilrifiutoprovvisorioaisensidelcomma2e'emessoentroun
annoperleregistrazioniinternazionalibasatesull'AccordodiMadridperlaregistrazioneinternazionaledeimarchi
ediciottomesiperquellebasatesulrelativoProtocollo.Iterminidecorronodalledaterispettivamenteindicate
nellecitateConvenzioniinternazionali.
4.Incasodirifiutoprovvisorio,laprotezionedelmarchioe'la
medesimadiquelladiunadomandadimarchiodepositatapressol'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
5.Entroiltermineperentorioall'uopofissatodall'Ufficio
italianobrevettiemarchi,iltitolarediunaregistrazioneinternazionale,perlaqualesiastatocomunicato
all'Organizzazionemondialedellaproprieta'intellettualeunrifiutoprovvisorio,tramiteunmandatarionominato
aisensidell'articolo201,puo'presentarelepropriededuzioni,ovverorichiederecopiadell'attodiopposizione
sullabasedelqualee'statoemessoilrifiutoprovvisorio.Intaleultimocaso,seiltitolaredellaregistrazione
internazionalerichiedelacopianeltermineprescritto,l'Ufficiocomunicaallepartil'avvisodicuiall'articolo178,
comma1,eapplicalealtrenormesullaproceduradiopposizionedicuiagliarticoli178eseguenti.
6.Qualoraentroilterminedicuialcomma5,iltitolaredella
registrazioneinternazionalenonpresentilepropriededuzioni,ovverononrichiedacopiadell'attodiopposizione
secondolemodalita'prescritte,l'Ufficioitalianobrevettiemarchiemetteilrifiutodefinitivo.
7.L'Ufficioitalianobrevettiemarchicomunicaall'Organizzazione
mondialedellaproprieta'intellettualeledecisionidefinitiverelativeaimarchiinternazionalidesignantil'Italia.
8.Nelcasocheilmarchiodesignantel'Italiainbaseal
protocollodiMadridsiasuccessivamenteradiatointuttooinpartesurichiestadell'ufficiodiproprieta'industriale
d'origine,ilsuotitolarepuo'depositareunadomandadiregistrazioneperlostessosegnopressol'Ufficioitaliano
brevettiemarchi.Taledomandahaeffettodalladatadiregistrazioneinternazionale,conl'eventualepriorita'
riconosciuta,odaquelladell'iscrizionedell'estensioneterritorialeconcernentel'Italia.
9.Ladomandae'depositataneltermineperentorioditremesia
decorreredalladatadiradiazionedellaregistrazioneinternazionaleepuo'riguardaresoloiprodottieserviziin
essacompresirelativamenteall'Italia.
10.Alladomandasiapplicanoledisposizionivigentiperle
domandenazionali.
Art.172.
Ritiro,rettifiche,integrazionidelladomanda
1.Ilrichiedentepuo'sempreritirareladomandadurantela
proceduradiesameenelcasodeimarchi,anchedurantelaproceduradiopposizione,primachel'Ufficioitaliano
brevettiemarchiabbiaprovvedutoallaconcessionedeltitolo.
2.Ilrichiedente,primachel'Ufficioitalianobrevettiemarchi
abbiaprovvedutoallaconcessionedeltitoloodecisoinmeritoadunaistanzaoadunaopposizione,ocomunque
primachelaCommissionedeiricorsi,neicasiincuisiastatointerpostoricorsoabbiaprovveduto,hafacolta'di
correggere,negliaspettinonsostanziali,ladomandaoriginariamentedepositataoognialtraistanzaadessa
relativa,nonche',nelcasodidomandadibrevettoperinvenzioneomodellodiutilita',diintegrareanchecon
nuoviesempiolimitareladescrizione,lerivendicazionioidisegnioriginariamentedepositatie,nelcasodi
domandadimarchio,dilimitareoprecisareiprodottieiservizioriginariamenteelencati.
3.Ilrichiedente,suinvitodell'Ufficioitalianobrevettie
marchi,devecompletareorettificareladocumentazioneovesianecessarioperl'intelligenzadeldirittodi
proprieta'industrialeopermegliodeterminarel'ambitodellatutelarichiesta.
4.Qualorasianonecessarigliaccertamentidicuiall'articolo
170,comma1,letterad),ilMinisterodellepoliticheagricoleeforestaliinvitailrichiedenteapresentareil
materialediriproduzioneodimoltiplicazionedellavarieta'e,nelcasodivarieta'ibride,puo'richiedere,ove
necessario,anchelaconsegnadelmaterialedeicomponentigenealogici.Gliistitutieglientidesignatipergli
accertamentirilascianoricevutadelmaterialeloroconsegnato.Seilmaterialee'consegnatoinquantita'
insufficienteoqualitativamentenonidoneo,gliistitutieglientianzidettiredigonoappositoprocessoverbaleda
trasmetterealMinisterodellepoliticheagricoleeforestali.
5.IlMinisterodellepoliticheagricoleeforestali,diconcerto
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

54/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

conglientiegliorganismiresponsabilidelleprove,puo',anchesurichiestadeltitolaredelladomandaoditerzi,
disporrechesianoeffettuatevisitepressoicampiperfareprenderevisionedelleproveagliinteressati.Glientie
gliorganismiresponsabilidelleprove,oveloritenganonecessario,invitanoiltitolaredelladomandaavisitarei
campiprova.L'enteol'organismodesignatotrasmette,alterminedelleprove,unrapportosuirisultatiottenuti
alMinisterodellepoliticheagricoleeforestali,ilquale,incasodidubbisuirisultatimedesimi,puo'disporrela
ripetizionedelleprove.IlMinisterodellepoliticheagricoleeforestali,sullabasedelrapportod'esame,redigela
descrizioneufficialedellavarieta'.
L'Ufficio,ricevutadalMinisterodellepoliticheagricoleeforestaliladescrizioneufficiale,latrasmetteal
costitutore,assegnandogliuntermineperleosservazioni.
6.L'Ufficioitalianobrevettiemarchideveconservarela
documentazionerelativaalladomandainiziale,farerisultareladatadiricezionedellemodificheointegrazionied
adottareognialtraopportunamodalita'cautelare.
Art.173.
Rilievi
1.Irilieviaiqualidialuogol'esamedelledomandeedelle
istanzedevonoesserecomunicatiall'interessatoconl'assegnazionediuntermineperlarispostanoninferiorea
duemesidalladatadiricezionedellacomunicazione.
2.Leosservazionideiterziedirilieviaiqualidialuogo
l'esamedelladomandadiprivativapernuovavarieta'vegetalesonocomunicatiall'interessatoconl'assegnazione
diuntermine,nonsuperioreaseimesi,perlarisposta.Nelcasoincuiilrilievoriguardiladenominazione,la
nuovapropostae'corredatadaunadichiarazioneintegrativaincludenteancheladichiarazionedicuiallalettera
e),delcomma1,dell'articolo165.L'ufficioedilMinisterodellepoliticheagricoleeforestalisicomunicano
reciprocamenteleosservazioniedirilievitrasmessialrichiedenteelerispostericevute.
3.Quando,acausadiirregolarita'nelconferimentodelmandato,
dicuiall'articolo201,ilmancatoadempimentoairilievicomportailrigettodelledomandeedelleistanze
connesse,ilrilievodeveesserecomunicatoalrichiedente.
4.Quandoilterminesiadecorsosenzachesiapervenutarisposta
airilievi,ladomandaol'istanzae'respintaconprovvedimento,danotificarealtitolaredelladomandastessao
dell'istanzaconraccomandataconavvisodiricevimento.Tuttavia,seilrilievoconcernelarivendicazionediun
dirittodipriorita',lamancatarispostacomportaesclusivamentelaperditaditalediritto.
5.Ladomandadiprivativapernuovavarieta'vegetalee'
rifiutata:
a)incasodimancatarispostaairilievidell'ufficioedel
Ministerodellepoliticheagricoleeforestalineitermini
stabiliti
b)incasodimancataconsegnadeimaterialiperleprove
varietaliaisensidell'articolo165,comma1,letterac),salvochelamancataconsegnasiadipesadacausadi
forzamaggiore
c)incasodiassenzadiunodeirequisitiprevistidall'articolo
170,comma1,letterad).
6.Seladomandadiprivativapernuovavarieta'vegetalenone'
accoltaoseessae'ritirata,ilcompensodovutopericontrollitecnicie'rimborsatosoloquandononsianogia'
statiavviatiicontrollitecnicisuddetti.
7.Primadirespingereintuttooinparteunadomandaouna
istanzaadessaconnessa,permotivichenonsianostatioggettodirilieviaisensidelcomma1,l'Ufficioitaliano
brevettiemarchiassegnaalrichiedenteilterminediduemesiperformulareosservazioni.Scadutodetto
termine,senonsonostatepresentateosservazioniol'Ufficioritienedinonpotereaccoglierequellepresentate,
ladomandaol'istanzae'respintaintuttooinparte.
8.Perledomandedibrevettointernazionalel'Ufficioitaliano
brevettiemarchi,compiutol'accertamentodicuiall'articolo14delTrattatodicooperazioneinmateriadibrevetti
del19giugno1970,ratificatoconlegge26maggio1978,n.260,invitailrichiedenteadeffettuareleeventuali
correzioni((...)),fissandoall'uopounterminenonsuperioreamesitre,fermarestandol'osservanzadel
termineperlatrasmissionedell'esemplareoriginaledelladomandainternazionale,previstodallaregola22del
regolamentodiesecuzionedelTrattatodicooperazioneinmateriadibrevetti.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi
dichiaracheladomandas'intenderitiratanelleipotesiprevistedall'articolo14delTrattatodicooperazionein
materiadibrevetti.
9.Qualoraladomandasiaaccolta,l'Ufficioitalianobrevettie
marchiprovvedeallaconcessionedeltitolo.
10.Ifascicolidegliattiedeidocumentirelativialledomandedi
brevettazioneodiregistrazione((,nonche'leraccoltedeititolidiproprieta'industrialeeleraccolte
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

55/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

delledomande))sonoconservatidall'Ufficioitalianobrevettiemarchifinoadieciannidopol'estinzionedei
diritticorrispondenti.Dopolascadenzaditaleterminel'Ufficiopuo'distruggereifascicolianchesenzailparere
dell'ArchiviocentralediStato,previaacquisizioneinformaticasudispositivinonalterabilideglioriginali,((degli
attiedeidocumentiinessicontenuti)).
SezioneII
Osservazionisuimarchid'impresaeopposizioniallaregistrazionedeimarchi
Art.174.
Osservazionieopposizioniallaregistrazionedelmarchio
1.Ledomandedimarchioritenuteregistrabiliaisensi
dell'articolo170,comma1,letteraa),leregistrazionidimarchioeffettuatesecondolaproceduradicuiall'articolo
179,comma2,edimarchiinternazionali,designantil'Italia,possonoessereoggettodiosservazioniedi
opposizioniinconformita'allenormedicuiaisuccessiviarticoli.
Art.175.
Depositodelleosservazionideiterzi
((1.Qualsiasiinteressatopuo',senzaconcio'assumerela
qualita'dipartenellaproceduradiregistrazione,indirizzareall'Ufficioitalianobrevettiemarchi
osservazioniscritte,specificandoimotiviperiqualiunmarchiodeveessereesclusod'ufficiodalla
registrazione.))
2.Leosservazioni,seritenutepertinentierilevanti,sono
dall'Ufficioitalianobrevettiemarchicomunicatealrichiedentechepuo'presentarelepropriededuzionientroil
termineditrentagiornidalladatadellacomunicazione.
3.Nelcasodimarchiointernazionale,leosservazionisono
consideratedall'Ufficioitalianobrevettiemarchisoloalfinedell'esamedicuiall'articolo170,comma1,lettera
a).
Art.176.
Depositodell'opposizione
((1.1soggettilegittimatiaisensidell'articolo177possono
presentareall'Ufficioitalianobrevettiemarchiopposizioneavversogliattidicuialleletterea),b)e
c),laquale,apenadiinammissibilita',deveesserescritta,motivataedocumentataentroiltermine
perentorioditremesi:
a)dalladatadipubblicazionediunadomandadiregistrazione,
ritenutaregistrabileaisensidell'articolo170,comma1,letteraa),ovveroritenutaregistrabilein
baseasentenzadiaccoglimentopassataingiudicato
b)dalladatadipubblicazionedellaregistrazionediunmarchio,
lacuidomandanone'statapubblicataaisensidell'articolo179,comma2
c)dalprimogiornodelmesesuccessivoaquelloincuie'
avvenutalapubblicazionedelmarchiointernazionalenellaGazettedel'OrganisationMondialedela
Propriete'IntellectuelledesMarquesInternationales.))
2.L'opposizione,chepuo'riguardareunasoladomandao
registrazionedimarchio,((e'ricevibilesoloseredattainlinguaitalianaedevecontenereapenadi
inammissibilita')):
a)inrelazionealmarchiooggettodell'opposizione,
l'identificazionedelrichiedente,ilnumeroeladatadelladomandadellaregistrazioneeiprodottiediservizi
controcuie'propostal'opposizione
b)inrelazionealmarchioodirittodell'opponente,
l'identificazionedelmarchioodeimarchianterioridicuiall'articolo12,comma1,lettered)ede),nonche'dei
prodottieservizisuiqualie'basatal'opposizioneoppuredeldirittodicuiall'articolo8
c)imotivisucuisifondal'opposizione.
3.L'opposizionesiconsideraritiratasenone'comprovatoil
pagamentodeidirittidiopposizioneentroiterminieconlemodalita'stabilitidaldecretodicuiall'articolo226.
4.Chipresental'opposizionedevedepositareentroiltermine
perentoriodiduemesidalladatadiscadenzadeltermineperilraggiungimentodiunaccordodiconciliazionedi
cuiall'articolo178,comma1:
a)copiadelladomandaodelcertificatodiregistrazionedel
marchiosucuie'basatal'opposizione,ovenonsitrattididomandeodicertificatinazionalie,sedelcaso,la
documentazionerelativaaldirittodipriorita'odipreesistenzadicuiessobeneficia,nonche'lalorotraduzionein
linguaitaliananelcasodellapreesistenza,questadeveesseregia'statarivendicatainrelazioneadomandaoda
registrazionedimarchiocomunitario
b)ognialtradocumentazioneaprovadeifattiaddotti
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

56/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

c)ladocumentazionenecessariaadimostrarelalegittimazionea
presentareopposizione,qualorailmarchioanteriorenonrisultia
suonomedalRegistrotenutodall'Ufficioitalianobrevettie
marchi
d)l'attodinominaaisensidell'articolo201,see'stato
nominatounmandatario.
5.Conl'opposizionepossonofarsivaleregliimpedimentialla
registrazionedelmarchioprevistidall'articolo12,comma1,((letterec)ed))),pertuttioperunapartedei
prodottioserviziperiqualie'statachiestalaregistrazione,elamancanzadelconsensoallaregistrazioneda
partedegliaventidirittodicuiall'articolo8.
Art.177.
Legittimazioneall'opposizione
1.Sonolegittimatiall'opposizione:
a)iltitolarediunmarchiogia'registratonelloStatoocon
efficacianelloStatodadataanteriore
b)ilsoggettochehadepositatonelloStatodomandadi
registrazionediunmarchioindataanterioreoaventeeffettonelloStatodadataanterioreinforzadiundirittodi
priorita'odiunavalidarivendicazionedipreesistenza
c)illicenziatariodell'usoesclusivodelmarchio
d)lepersone,glientieleassociazionidicuiall'articolo8.
Art.178.
Esamedell'opposizioneedecisioni
((1.Entroduemesidallascadenzadelterminedicuiall'articolo
176,comma1,l'Ufficioitalianobrevettiemarchi,verificatelaricevibilita'el'ammissibilita'
dell'opposizioneaisensidegliarticoli148,comma1,e176,comma2,comunicadettaopposizione
alrichiedente]aregistrazioneconl'avviso,ancheall'opponente,dellafacolta'diraggiungereun
accordodiconciliazioneentroduemesidalladatadellacomunicazione,prorogabilisuistanza
comunedellepartifinoalterminemassimoprevistodalregolamentodiattuazionedelpresente
Codice.))
((2.Inassenzadiaccordoaisensidelcomma1,ilrichiedenteche
abbiaricevutoladocumentazionedicuiall'articolo176,commi2e4,letterea),b)ec),puo'
presentareperiscrittolepropriededuzionientroiltermineall'uopofissatodall'Ufficio.))
3.Nelcorsodelprocedimentodiopposizione,l'Ufficioitaliano
brevettiemarchipuo',inognimomento,invitarelepartiapresentarenelterminedaessofissatoulteriori
documenti,deduzioniodosservazioniinfunzionedelleallegazioni,deduzioniedosservazionidellealtreparti.
4.Suistanzadelrichiedente,l'opponentechesiatitolaredi
marchioanterioreregistratodaalmenocinqueannifornisceidocumentiidoneiaprovarechetalemarchioe'
statooggettodiusoeffettivo,dapartesuaoconilsuoconsenso,periprodottieserviziperiqualie'stato
registratoesuiqualisifondal'opposizione,ochevisianoimotivilegittimiperlamancatautilizzazione.In
mancanzaditaleprova,dafornireentro((sessantagiorni))dalladatadicomunicazionedell'istanzadaparte
dell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,l'opposizionee'respinta.Sel'usoeffettivoe'provatosoloperunapartedei
prodottioserviziperiqualiilmarchioanterioree'statoregistrato,esso,aisolifinidell'esamedell'opposizione,si
consideraregistratosoloperquellapartediprodottioservizi.
5.L'istanzadelrichiedenteperottenerelaprovadell'uso
effettivodelmarchiodeveesserepresentatanonoltreladatadipresentazionedelleprimededuzioniaisensidel
comma2.
6.Incasodiopposizionirelativeallostessomarchio,le
opposizionisuccessiveallaprimasonoriuniteaquesta.
7.Alterminedelprocedimentodiopposizione,l'Ufficioitaliano
brevettiemarchiaccogliel'opposizionestessarespingendoladomandadiregistrazioneintuttooinpartese
risultacheilmarchiononpuo'essereregistratoperlatotalita'operunapartesoltantodeiprodottieservizi
indicatinelladomandaincasocontrariorespingel'opposizione.Nelcasodiregistrazioneinternazionale,l'Ufficio
italianobrevettiemarchiemetterifiutodefinitivoparzialeototaleovverorespingel'opposizione,dandone
comunicazioneall'Organizzazionemondialedellaproprieta'intellettuale(OMPI).
Art.179.
Estensionedellaprotezione
1.Seilrichiedenteintendeestenderelaprotezionedelmarchio
all'esteroaisensidell'AccordodiMadridperlaregistrazioneinternazionaledeimarchi,testodiStoccolmadel14
luglio1967,ratificatoconlegge28aprile1976,n.424((oppureinunoStatoesterocheesigela
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

57/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

preventivaregistrazionedelmarchioitaliano)),l'Ufficioitalianobrevettiemarchi,anchesee'gia'stata
propostaun'opposizione,procedeallaregistrazioneedeffettualerelativeannotazioni.
2.Seladomandadimarchio,dicuialcomma1,none'gia'stata
pubblicata,lapubblicazionedellaregistrazionee'accompagnata,intalecaso,dall'avvisochetalepubblicazionee'
termineinizialeperl'opposizione.L'accoglimentodell'opposizionedeterminalaradiazionetotaleoparzialedel
marchio.
Art.180.
Sospensionedellaproceduradiopposizione
1.Ilprocedimentodiopposizionee'sospeso:
a)duranteilperiodoconcessoalleparti,alfinedipervenire
adunaccordodiconciliazione,aisensidell'articolo178,comma1
b)sel'opposizionee'basatasuunadomandadimarchio,fino
allaregistrazioneditalemarchio
c)sel'opposizionee'basatasuunmarchiointernazionale,fino
aquandononsianoscadutiiterminiperilrifiutoolapresentazionediunopposizioneavversolaregistrazionedi
talemarchio,ovverosisianoconclusiirelativiprocedimentidiesameodiopposizione
d)sel'opposizionee'propostaavversounmarchionazionale
oggettodiriesameinseguitoadosservazionidicuiall'articolo175,comma2,finoaquandosisiaconclusoil
relativoprocedimentodiriesame
e)see'pendenteungiudiziodinullita'odidecadenzadel
marchiosulqualesifondal'opposizioneorelativoallaspettanzadeldirittoallaregistrazioneanormadell'articolo
118,finoalpassaggioingiudicatodellasentenza,laddoveilrichiedentelaregistrazionedepositiappositaistanza.
((ebis)neglialtricasiprevistidalregolamentodiattuazione
delpresenteCodice)).
2.Suistanzadelrichiedentelaregistrazione,lasospensionedi
cuialcomma1,letterae),puo'esseresuccessivamenterevocata.
3.Sel'opposizionee'sospesaaisensidelcomma1,((lettere
b),c),d)edf))),l'Ufficioitalianobrevettiemarchiesaminaconprecedenzaladomandadimarchioola
registrazionedelmarchiointernazionale.
((3bis.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiesaminacon
precedenzaladomandadimarchioovequestarisultiessereilmotivoinbasealqualee'stata
propostaunaopposizioneadunadomandadimarchiocomunitarioounaazionedirevocadiuna
registrazionecomunitaria.))
Art.181.
Estinzionedellaproceduradiopposizione
1.Laproceduradiopposizionesiestinguese:
a)ilmarchiosulqualesifondal'opposizionee'stato
dichiaratonulloodecadutoconsentenzapassataingiudicato
b)lepartihannoraggiuntol'accordodicuiall'articolo178,
comma1
c)l'opposizionee'ritirata
d)ladomanda((olaregistrazione)),oggettodiopposizione,e'
ritirataorigettatacondecisionedefinitiva
e)chihapresentatoopposizionecessadiesserelegittimatoa
normadell'articolo177.
Art.182.
(((Ricorso)
1.Ilprovvedimentoconilqualel'Ufficioitalianobrevettie
marchidichiarairricevibile,inammissibileoestintalaproceduradiopposizioneovveroaccoglie,
ancheparzialmente,orespingel'opposizione,e'comunicatoalleparti,lequali,entroilterminedi
cuiall'articolo135,comma1,hannofacolta'dipresentarericorsoallaCommissionedeiricorsi,di
cuiall'articolo135.))
Art.183.
Nominadegliesaminatori
1.Leopposizionisonodecisedafunzionarinominatiperunperiodo
didueannicondecretodeldirettoregeneraletragliappartenentiallacarrieradirettivaodirigenzialedell'Ufficio
italianobrevettiemarchiemunitidilaureaingiurisprudenza.((Gliesaminatorichehannopartecipato
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

58/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

all'esamedelledomandeodelleregistrazionidimarchi,oggettodiopposizionenonpossono
decideresulleopposizionisuddette.))
2.Lanominaall'incaricodiesaminatoregiudicante,dicuial
comma1,rinnovabileeretribuitaconcompensodastabilirsicondecretodelMinistrodelleattivita'produttive,di
concertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze,e'riservataacoloroche,inpossessodeirequisitidicuial
comma1,hannofrequentatoconesitofavorevole,appositocorsodiformazionedaorganizzarsidaparte
dell'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
3.Seilnumerodeifunzionarinominatiaisensideicommi1e2e'
inadeguatoinrelazionealleopposizionidepositate,possonoesserenominatianchefunzionarisceltifrail
personaledelMinisterodelleattivita'produttive,aparita'direquisitieformazione,oppureesperticonnotoria
conoscenzadellamateria.
4.Ilnumerocomplessivodeifunzionaridesignatiperl'esamedelle
opposizioninonpuo'superareletrentaunita'.
Art.184.
Entratainvigoredellaproceduradiopposizione
1.Lenormesulprocedimentodiopposizioneentranoinvigorecon
ilsuccessivodecretodelMinistrodelleattivita'produttivechenestabiliscelemodalita'diapplicazione.
SezioneIII
Pubblicita'
Art.185.
Raccoltadeititolidiproprieta'industriale
1.Ititolioriginalidiproprieta'industrialedevonoessere
firmatidaldirigentedell'ufficiocompetenteodaunfunzionariodaluidelegato.
((2.Ititolidiproprieta'industrialesonocontrassegnati,a
secondadellatipologia,daunnumeroprogressivo,secondoladatadiconcessione,econtengono:))
a)ladataeilnumerodelladomanda
b)ilcognome,ilnome,ildomiciliodeltitolaree,nelcaso
dellevarieta'vegetali,delcostitutore,laragioneovveroladenominazionesocialeelasede,setrattasidipersona
giuridica
c)ilcognome,ilnome,ildomiciliodelmandatario,sevisia
d)ilcognomeedilnome((dell'inventoreo))dell'autore
e)gliestremidellapriorita'rivendicata
f)nelcasodellevarieta'vegetali,ilgenereolaspeciedi
appartenenzadellanuovavarieta'vegetaleelarelativadenominazione.
3.Glioriginalideititolidiproprieta'industrialesono
((riunitiinappositeraccolte)).((Tuttiiriferimentialregistrodeimarchiodeibrevetticontenutinel
Codicedevonointendersieffettuatiaglioriginali,informacartaceaodinformatica,dei
corrispondentititoliriunitinelleraccolte.))
4.Unacopiacertificataconformedeltitolodiproprieta'
industrialee'trasmessaaltitolare.Nelcasodelleprivativepervarieta'vegetalil'ufficioinformailMIPAFdella
concessione.
Art.186.
Visioniepubblicazioni
1.Laraccoltadeititolidiproprieta'industrialeelaraccolta
delledomandepossonoessereconsultatedalpubblico,dietroautorizzazionedell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,
inseguitoadomanda.
((2.L'Ufficioitalianobrevettiemarchi,fermiitermini
stabilitiperl'accessibilita'alpubblicodelledomande,tieneadisposizionegratuitadelpubblico,
perche'possanoessereconsultati,ifascicoliinerentiunadomanda,unbrevetto,unaregistrazione
oun'istanza,salvelelimitazioniprevistedalregolamentodiattuazione.))
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'consentirechesi
estraggacopiadelledomande,delledescrizioni((,dellerivendicazioni))edeidisegni,nonche'deglialtri
documentidicuie'consentitalavisionealpubblico,achinefacciadomandasubordinatamenteaquellecautele
chesianoritenutenecessarieperevitareogniguastoodeterioramentodeidocumentiadisposizionedelpubblico.
4.Lecopieperlequalisichiedel'autenticazionediconformita'
all'esemplaremessoadisposizionedelpubblicodevonoessereinregolaconl'impostadibollo.IlMinisterodelle
attivita'produttivepuo'tuttaviastabilirecheallacopiaturaocomunqueallariproduzione,anchefotografica,degli
attiedeidocumentianzidettiprovvedaesclusivamentel'Ufficio,previopagamentodeidirittidisegreteria.
5.Lecopiediestrattideititolidiproprieta'industrialeedi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

59/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

certificatirelativianotiziedaestrarsidallarelativadocumentazione,nonche'iduplicatideglioriginali,sonofatti
esclusivamentedall'Ufficioitalianobrevettiemarchiinseguitoadistanzanellaqualesiaindicatoilnumero
d'ordinedeltitolodelqualesichiedelacopiaol'estratto.
6.Lacertificazionediautenticita'dellecopiee'soggetta
all'impostadibolloealpagamentodeidirittidisegreteriadacorrispondersiall'Ufficioitalianobrevettiemarchiper
ognifoglioeperognitavoladidisegno.
7.Lamisuradeidirittiprevistidalpresentecodicee'stabilita
condecretodelMinistrodelleattivita'produttive,diconcertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze.Sono
determinate,nellostessomodo,letariffeperilavoridicopiaturaequellidiriproduzionefotografica,aiquali
provvedel'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
8.Ititolidiproprieta'industriale,distintiperclassi,((le
trascrizioniavvenuteelesentenzedicuiall'articolo197,comma6,))sonopubblicati,almeno
mensilmente,nelBollettinoufficialeprevistoperciascuntipodititolidagliarticoli187,188,189e190.La
pubblicazioneconterra'leindicazionifondamentalicompreseinciascuntitoloe,rispettivamente,nelledomande
ditrascrizione.IlBollettinopotra'contenere,inoltre,siagliindicianaliticideidirittidiproprieta'industriale,siagli
indicialfabeticideititolariedinessopotrannopurepubblicarsiiriassuntidelledescrizioni.
9.IlBollettino((e'resodisponibileinformatelematicae))puo'
esseredistribuitogratuitamentealleCameredicommercio,nonche'aglientiindicatiinunelencodacompilarsia
curadelMinistrodelleattivita'produttive.
Art.187.
Bollettinoufficialedeimarchid'impresa
1.IlBollettinoufficialedeimarchid'impresa,dapubblicarsicon
cadenzaalmenomensiledapartedell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,contienealmenoleseguentinotizie
relativea:
a)domanderitenuteregistrabiliaisensidell'articolo170,
comma1,letteraa),conl'indicazionedell'eventualepriorita'
b)domandeconseguentiallarichiestaditrasformazionedi
marchiocomunitarioconl'indicazionedelladatadidepositodellarelativadomanda
c)registrazioni
d)registrazioniaccompagnatedall'avvisodicuiall'articolo
179,comma2
e)rinnovazioni
f)domandeditrascrizionedegliattiindicatidaquestocodicee
trascrizioniavvenute.
((fbis)domandesoggetteadopposizioneedomanderifiutatea
seguitodiopposizione))
((fter)sentenzedicuiall'articolo197,comma5.))
2.Idatiidentificatividelledomandeedelleregistrazioni,oltre
quellispecificiindicatialcomma1,letterea),b),ed),edairelativinumeriedate,sonoquellidicuiall'articolo
156.
3.IlBollettinoufficialee'corredatodaindicianalitici,almeno
alfabeticipertitolari,numericieperclassi.
Art.188.
Bollettinoufficialedellenuovevarieta'vegetali
1.Lacomunicazionealpubblicoprevistadall'articolo30della
Convenzioneinternazionaleperlaprotezionedellenovita'vegetali(UPOV)testodiGinevradel19marzo1991,
ratificataconlegge23marzo1998,n.110,sieffettuamediantepubblicazionediun"Bollettinoufficialedelle
nuovevarieta'vegetali"editoacuradell'Ufficio.
2.IlBollettinohafrequenzaalmenosemestraleecontiene:
a)l'elencodelledomandediprivative,distinteperspecie,
indicante,oltreilnumeroeladatadidepositodelladomanda,ilnomeel'indirizzodelrichiedenteedilnome
dell'autoresepersonadiversadalrichiedente,ladenominazionepropostaedunadescrizionesuccintadella
varieta'vegetaledellaqualee'richiestalaprotezione
b)l'elencodelleprivativeconcesse,pergenereespecie,
indicanteilnumeroeladatadidepositodellacorrispondentedomanda,ilnomeel'indirizzodeltitolareela
denominazionevarietaledefinitivamenteattribuita
((bbis)sentenzedicuiall'articolo197,comma6))
c)ognialtrainformazionedipubblicointeresse.
3.IlBollettinoe'inviatogratuitamente,inscambio,ai
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

60/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

competentiufficideglialtriStatimembridell'Unionpourlaprotectiondesobtentionsvegetales(U.P.O.V.)
Art.189.
Bollettinoufficialedibrevettid'invenzioneemodellid'utilita',
registrazionididisegniemodelli,topografiediprodottiasemiconduttori.
1.IlBollettinoufficialedibrevettid'invenzioneemodelli
d'utilita',registrazionididisegniemodelli,topografiediprodottiasemiconduttori,dapubblicarsiconcadenza
almenomensiledapartedell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,contienealmenoleseguentinotizierelativea:
a)domandedibrevettoodiregistrazioneconl'indicazione
dell'eventualepriorita'orichiestadidifferimentodell'accessibilita'alpubblico
b)brevettieregistrazioniconcessi
c)brevettieregistrazionidecadutipermancatopagamentodelle
tasseprevisteperilmantenimentoannuale
d)brevettieregistrazionioffertiinlicenzaalpubblico
e)brevettieregistrazionioggettodidecretodiespropriazione
odilicenzaobbligatoria
f)brevettieregistrazionioggettodiconversione
g)domandeditrascrizionedegliattidicuiall'articolo138e
trascrizioniavvenute.
((gbis)sentenzedicuiall'art.197,comma6.))
2.Idatiidentificativididomande,brevettieregistrazioni,
oltrequellispecificiindicatialcomma1,letterea),d),ede),edairelativinumeriedate,sonoquellidicuiagli
articoli160,comma1,167,comma1,168,commi1e2,lettereb)ed).
3.IlBollettinoufficialee'corredatodaindicianalitici,almeno
alfabeticipertitolari,numericieperclassi.
Art.190.
Bollettinoufficialedeicertificaticomplementariperimedicinalieperiprodottifitosanitari
1.IlBollettinoufficialedelledomandeedeicertificati
complementariperimedicinalieperiprodottifitosanitari,dapubblicarsiconcadenzaalmenomensiledaparte
dell'Ufficioitalianobrevettiemarchi,contienealmenolenotizieprevistedall'articolo11deiregolamentiCEEn.
1768/92delConsiglio,del18giugno1992e(CE)n.1610/96delParlamentoeuropeoedelConsiglio,del23
luglio1996.
SezioneIV
Termini
Art.191.
Scadenzadeitermini
1.Iterminiprevistinelpresentecodicesonoprorogabilisu
istanzapresentataprimadellaloroscadenzaall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,salvocheilterminesiaindicato
comeimprorogabile.
2.((Salvadiversaprevisionedelregolamentodiattuazionedel
presenteCodice,surichiesta))motivatalaprorogapuo'essereconcessafinoadunmassimodiseimesidalla
datadiscadenzaodicomunicazioneconcuil'Ufficioitalianobrevettiemarchihafissatoiltermine((ovvero
duemesidalladatadiricezionedapartedell'istantedellacomunicazioneconcuil'Ufficioconcedela
proroga,setaleterminescadesuccessivamente,ovverolarifiuta.)).
Art.192.
(((Continuazionedellaprocedura)
1.Quandoilrichiedentediundirittodiproprieta'industriale
nonabbiaosservatounterminerelativamenteadunaproceduradifronteall'Ufficioitalianobrevetti
emarchi,laprocedurae'ripresasurichiestadelrichiedentesenzachelanonosservanzadel
terminecomportilaperditadeldirittodiproprieta'industrialeoaltraconseguenza.
2.Larichiestadicontinuazionedellaproceduradeveessere
presentataentroduemesidallascadenzadelterminenonosservatoodalterminediproroga
previstoall'articolo191,comma2,ovesiastatarichiestalaproroga,edeveessereaccompagnata
dallaprovadiavercompiutoentrolostessoterminequantoomessoentroiltermine
precedentementescaduto.Conlarichiestadeveesserecomprovatoilpagamentodeldirittoprevisto
perlacontinuazionedellaproceduranellatabellaAallegataaldecretodelMinistrodellosviluppo
economicoindata2aprile2007,pubblicatonellaGazzettaUfficialen.81del6aprile2007.
3.Ladisposizionedicuialpresentearticolonone'applicabile
altermineperlarivendicazionedeldirittodipriorita',aiterminiriguardantilaproceduradi
opposizione,altermineperlapresentazionediunricorsoallaCommissionedeiricorsi,alperiodo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

61/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

perlapresentazionedeldocumentodipriorita',alperiodoperl'integrazionedelladomandaola
produzionedellatraduzioneaisensidell'articolo148,altermineperilpagamentodeidirittidi
mantenimentodeititolidiproprieta'industrialeconmora,aiterminiprevistiperlareintegrazione
deldirittodicuiall'articolo193ealtermineperlapresentazionedellatraduzioneininglesedelle
rivendicazionidelladomandadibrevettodicuiall'articolo8deldecretodelMinistrodellosviluppo
economicoindata27giugno2008sullaricercadianteriorita',pubblicatonellaGazzettaUfficialen.
153del2luglio2008.))
Art.193.
Reintegrazione
1.Ilrichiedenteoiltitolarediuntitolodiproprieta'
industrialeche,puravendousatoladiligenzarichiestadallecircostanze,nonhapotutoosservareunterminenei
confrontidell'UfficioitalianobrevettiemarchiodellaCommissionedeiricorsi,e'reintegratoneisuoidirittise
l'((inosservanza))haperconseguenzadirettailrigettodelladomandaodiunaistanzaadessarelativa,
ovveroladecadenzadeltitolodiproprieta'industrialeolaperditadiqualsiasialtrodirittoodiunafacolta'di
ricorso.
2.Nelterminediduemesi((dallacessazionedellacausa
giustificativadell'inosservanza))deveesserecompiutol'attoomessoedeveesserepresentatal'istanzadi
reintegrazioneconl'indicazionedeifattiedellegiustificazionieconladocumentazioneidonea.L'istanzanone'
ricevibilesesiatrascorsounannodalladatadiscadenzadelterminenonosservato.Nelcasodimancato
pagamentodiundirittodimantenimentoorinnovo,dettoperiododiunannodecorredalgiornodiscadenzadel
terminecomunqueutilestabilitoperilversamentodeldiritto.Inquestocasodeveancheallegarsil'attestazione
comprovanteilpagamentodeldirittodovuto,comprensivodeldirittodimora.
3.Primadelrigettodellaistanzailrichiedenteoiltitolaredel
dirittodiproprieta'industrialepuo',entroilterminefissatodall'Ufficio,presentareproprieargomentazionio
deduzioni.
4.Ledisposizionidiquestoarticolononsonoapplicabiliai
terminidicuialcomma2,altermineassegnatoperladivisionedelledomandedibrevettazioneedi
registrazione,nonche'perlapresentazionedelladomandadivisionaleeperlapresentazionedegliattidi
opposizioneallaregistrazionedeimarchi.
5.Seilrichiedentelaregistrazioneoilbrevetto,puravendo
usatoladiligenzarichiestadallecircostanze,nonhapotutoosservareiltermine((...))dipriorita',e'reintegrato
nelsuodirittoselapriorita'e'rivendicataentroduemesidalladatadiscadenzaditaletermine.Questa
disposizionesiapplica,altresi',incasodimancatorispettodeltermineperprodurreildocumentodipriorita'.
6.Chiunqueinbuonafedeabbiafattopreparativiseriedeffettivi
odabbiainiziatoadutilizzarel'oggettodell'altruidirittodiproprieta'industrialenelperiodocompresofralaperdita
dell'esclusivaodeldirittodiacquistarlaelareintegrazioneaisensidelcomma1,puo':
a)sesitrattadiinvenzione,modellodiutilita',disegnoo
modello,nuovavarieta'vegetaleotopografiadiprodottiasemiconduttori,attuarliatitologratuitoneilimitidel
preusooqualerisultanodaipreparativi
b)sesitrattadimarchiochiederediesserereintegratodelle
spesesostenute.
CapoV
PROCEDURESPECIALI
Art.194.
Proceduradiespropriazione
1.Ildecretodiespropriazionee'trasmessoincopiaall'Ufficio
italianobrevettiemarchienotificato,nelleformeprevisteperlanotificazionedegliattiprocessualicivili,agli
interessati.Avvenutalanotifica,idirittichehannoformatooggettodellaespropriazionevengonoacquisiti
dall'amministrazioneespropriante,cheha,senz'altro,facolta'diavvalersene.All'amministrazionestessae'anche
trasferitol'eventualeoneredelpagamentodeidirittiprescrittiperilmantenimentoinvigoredeldirittodi
proprieta'industriale.Salvoilcasochelapubblicazionepossarecarepregiudizio,deidecretidiespropriazioneedi
quellichemodificanoorevocanoiprecedentidecreti,l'Ufficioitalianobrevettiemarchida'notizianelBollettino
ufficialeefaannotazioneneltitoloonelladomanda.
2.Neldecretodiespropriazionedellasolautilizzazionedel
dirittodiproprieta'industrialedeveessereindicataladuratadell'utilizzazioneespropriata.Nelcasoincuisiastata
espropriatalasolautilizzazionedeldirittodiproprieta'industriale,labrevettazioneelaregistrazione,nonche'la
pubblicazionedeirelativititolisieffettuanosecondolaproceduraordinaria.
3.Aisolifinidelladeterminazionedell'indennita'da
corrispondersiperl'espropriazione,senonsiraggiungel'accordocircal'ammontaredellastessa,provvedeun
Collegiodiarbitratoricompostoditremembri,nominatiunodaciascunadellepartiedilterzonominatodaiprimi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

62/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

due,o,incasodidisaccordo,dalpresidentedellasezionespecializzatadelTribunalediRoma.Gliarbitratori
devonoesseresceltifracolorocheabbianoacquisitoprofessionalita'edesperienzanelsettoredellaproprieta'
industriale.Siapplicanoinquantocompatibililenormedell'articolo806eseguentidelcodicediproceduracivile.
4.IlCollegiodegliarbitratorideveprocedereconequo
apprezzamentotenendocontodellaperditadelvantaggiocompetitivochesarebbederivatodalbrevetto
espropriato.
5.Lespesedell'arbitraggio,glionoraridovutiagliarbitriele
speseeglionorarididifesasonoliquidatinellodo,chestabiliscealtresi'suchiedinqualemisuradebbagravare
l'onererelativo.Taleoneregrava,inognicaso,sull'espropriatoquandol'indennita'vengaliquidatainmisura
inferioreaquellaoffertainizialmentedall'amministrazione.
6.Ladeterminazionedegliarbitrataripuo'essereimpugnata
davantiallasezionespecializzatadelTribunalediRomacheprovvedeallaquantificazionedell'indennita'.Il
terminedell'impugnazionee'disessantagiorniadecorreredalmomentoincuiladeterminazionedell'indennita'
vienecomunicataalleparti.
Art.195.
Domandeditrascrizione
1.Ledomandeditrascrizionedevonoessereredatte((...))secondo
leprescrizionidicuialdecretodelMinistrodelleattivita'produttive.
2.Ladomandadevecontenere:
a)ilcognome,nomeedomiciliodelbeneficiariodella
trascrizionerichiestaedelmandatario,sevisia
b)ilcognomeenomedeltitolaredeldirittodiproprieta'
industriale
c)lanaturadell'attooilmotivochegiustificalatrascrizione
richiesta
d)l'elencazionedeidirittidiproprieta'industrialeoggetto
dellatrascrizionerichiesta
e)nelcasodicambiamentodititolarita',ilnomedelloStatodi
cuiilnuovorichiedenteoilnuovotitolarehalacittadinanza,ilnomedelloStatodicuiilnuovorichiedenteoil
nuovotitolarehaildomicilio,ovveroilnomedelloStatonelqualeilnuovorichiedenteoilnuovotitolarehauno
stabilimentoindustrialeocommercialeeffettivoeserio.
Art.196.
Proceduraditrascrizione
1.Alladomandaditrascrizione,dicuialcomma2((dell'articolo
195)),debbonoessereuniti:
((a)copiadell'attodacuirisultailcambiamentodititolarita'
odell'attochecostituisceomodificaoestingueidirittipersonaliorealidigodimentoodigaranziadi
cuialcomma1letterea),b),c)edi)dell'articolo138,ovverocopiadeiverbaliesentenzedicuial
comma1,lettered),e),f),g)edh)dell'articolo138,osservatelenormedellaleggesulregistroove
occorra,oppureunestrattodell'attostessooppurenelcasodifusioneunacertificazionerilasciata
dalRegistrodelleimpreseodaaltraautorita'competente,oppure,nelcasodicessioneodi
concessionedilicenza,unadichiarazionedicessione,diavvenutacessioneodiavvenuta
concessionedilicenzafirmatadalcedenteedalcessionarioconl'elencazionedeidirittioggettodella
cessioneoconcessione.L'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'richiederechelacopiadell'attoo
dell'estrattosiacertificataconformeall'originaledaunpubblicoufficialeodaognialtraautorita'
pubblicacompetente))
b)ildocumentocomprovanteilpagamentodeidirittiprescritti.
2.E'sufficienteunasolarichiestaquandolatrascrizione
riguardapiu'dirittidiproprieta'industrialesiaallostatodidomandacheconcessiallastessapersona,a
condizionecheilbeneficiariodelcambiamentodititolarita'odeidirittidigodimentoogaranziaodell'attoda
trascriveresialostessopertuttiititoliecheinumeriditutteledomandeedituttiititoliinquestionesiano
indicatinellarichiestamedesima.
3.Quandovisiamandatario,sidovra'unireanchel'attodinomina
aisensidell'articolo201.
4.Sulregistroperognitrascrizionesideveindicare:
a)ladatadipresentazionedelladomanda,chee'quelladella
trascrizione
b)ilcognome,nomeedomiciliodell'aventecausa,ola
denominazioneelasede,setrattasidisocieta'odientemorale,nonche'ilcognome,nomeedomiciliodel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

63/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

mandatario,quandovisia
c)lanaturadeidirittiaiqualilatrascrizionesiriferisce.
5.Idocumentielesentenze,presentatiperlatrascrizione,
vengonoconservatidall'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
6.Lerichiestedicancellazionedelletrascrizionidebbonoessere
fattenellestesseformeeconlestessemodalita'stabiliteperledomandeditrascrizione.Lecancellazionidevono
essereeseguitemedianteannotazioneamargine.
7.Qualora,perlatrascrizionedeidirittidigaranzia,sia
necessarioconvertirel'ammontaredelcreditoinmonetanazionale,taleconversionesara'fattainbasealcorso
delcambiodelgiornoincuilagaranziae'stataconcessa.
Art.197.
Annotazioni
1.((COMMAABROGATODALD.LGS.13AGOSTO2010,N.131)).
2.Imutamentidelnomeodeldomiciliodeltitolaredeldirittodi
proprieta'industrialeodelsuomandatario,sevisia,devonoessereportatiaconoscenzadell'Ufficioper
l'annotazionesulregistrodicuiall'articolo185.
3.Ladomandadiannotazionedicambiamentodinomeoindirizzo
deveessereredattainunicoesemplaresecondoleprescrizionidicuialregolamentodiattuazione.
4.E'sufficienteunasolarichiestaquandolamodificariguarda
piu'dirittidiproprieta'industrialesiaallostatodidomandacheconcessi.
5.Ledisposizionidicuiaicommi1,2e3siapplicanoal
cambiamentodinomeodiindirizzodelmandatariodicuiall'articolo201.
((6.Ledichiarazionidirinuncia,ancheparziale,adundirittodi
proprieta'industrialesottoscrittedaltitolareelesentenzechepronuncianolanullita'ola
decadenzadeititolidiproprieta'industrialepervenuteall'Ufficioitalianobrevettiemarchidevono
essereannotatesullaraccoltadeglioriginaliediessedeveesseredatanotizianelBollettino
ufficiale.))
Art.198.
Proceduredisegretazionemilitare
1.ColorocherisiedononelterritoriodelloStatononpossono,
senzaautorizzazionedelMinisterodelleattivita'produttive,depositareesclusivamentepressoufficidiStatiesteri
ol'Ufficiobrevettieuropeool'Ufficiointernazionaledell'organizzazionemondialedellaproprieta'intellettualein
qualita'diufficioricevente,lelorodomandediconcessionedibrevettoperinvenzione,modellodiutilita'odi
topografia((,qualoradettedomanderiguardinooggettichepotrebberoessereutiliperladifesadel
Paese)),ne'depositarlepressotaliufficiprimachesianotrascorsinovantagiornidalladatadeldepositoin
Italia,odaquelladipresentazionedell'istanzadiautorizzazione.IlMinisteropredettoprovvedesulleistanzedi
autorizzazione,previonullaostadelMinisterodelladifesa.Trascorsoilterminedinovantagiornisenzachesia
intervenutounprovvedimentodirifiuto,l'autorizzazionedeveintendersiconcessa.((Ledisposizionipreviste
dalpresentecommanonsiapplicanoalleinvenzionirealizzateaseguitodiaccordiinternazionali
ratificaticonleggenazionale.))
2.Salvocheilfattocostituiscapiu'gravereato,laviolazione
delledisposizionidelcomma1e'punitaconl'ammendanoninferiorea77,47eurooconl'arresto.Sela
violazionee'commessaquandol'autorizzazionesiastatanegata,siapplical'arrestoinmisuranoninferioreadun
anno.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchimetteconimmediatezzaa
disposizione((delServiziobrevettieproprieta'intellettuale))delMinisterodelladifesaledomandedi
brevettoperinvenzioniindustriali,permodellidiutilita'epertopografiediprodottiasemiconduttoriadesso
pervenute.
((4.QualorailServiziopredettoritengacheledomanderiguardino
invenzioni,modelliotopografieutilialladifesadelPaese,ancheufficialiofunzionariestraneial
ServiziostessoespressamentedelegatidalMinistrodelladifesapossonoprenderevisione,nella
sededell'Ufficio,delledescrizioni,dellerivendicazioniedeidisegniallegatialledomande.))
5.Tutticolorochehannopresovisionedidomandeedidocumenti
relativiabrevettiochenehannoavutonotiziaperragionidiufficiosonotenutiall'obbligodelsegreto.
6.Entronovantagiornisuccessivialladatadeldepositodelle
domande,ilMinisterodelladifesapuo'chiedereall'Ufficioitalianobrevettiemarchiildifferimentodella
concessionedeltitolodiproprieta'industrialeediognipubblicazionerelativa.L'Ufficioda'comunicazionedella
richiestaall'interessato,diffidandoloadosservarel'obbligodelsegreto.
7.Se,entroottomesidalladatadeldepositodelladomanda,il
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

64/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Ministerocompetentenonhainviatoall'Ufficioealrichiedente,inquantoquestiabbiaindicatoilpropriodomicilio
nelloStato,lanotiziadivolerprocedereall'espropriazione,sida'seguitoallaproceduraordinariaperla
concessionedeltitolodiproprieta'industriale.Nelterminepredetto,ilMinisterodelladifesapuo'chiederechesia
ulteriormentedifferito,peruntempononsuperioreatreannidalladatadidepositodelladomanda,la
concessionedeltitolodiproprieta'industrialeedognipubblicazionerelativa.Intalcasol'inventoreoilsuoavente
causahadirittoadun'indennita'perladeterminazionedellaqualesiapplicanoledisposizioniinmateriadi
espropriazione.
8.Perimodellidiutilita'l'ulterioredifferimentoprevistonel
comma7puo'esserechiestoperuntempononsuperioreaunannodalladatadidepositodelladomanda.
9.ArichiestadiStatiestericheaccordinoiltrattamentodi
reciprocita',ilMinisterodelladifesapuo'richiedere,peruntempoanchesuperioreatreanni,ildifferimentodella
concessionedelbrevettoediognipubblicazionerelativaall'invenzioneperdomandedibrevettogia'depositate
all'esteroeiviassoggettateavincolodisegreto.
10.Leindennita'eventualisonoacaricodelloStatoestero
richiedente.
11.L'invenzionedeveesseretenutasegretadopolacomunicazione
dellarichiestadidifferimentoepertuttaladuratadeldifferimentostesso,nonche'durantelosvolgimentodella
espropriazioneedopoilrelativodecretosequestoportil'obbligodelsegreto.
12.L'invenzionedeveessere,altresi',tenutasegretanelcaso
previstodalcomma6,dopochesiastatacomunicataall'interessatoladeterminazionedipromuovere
l'espropriazioneconimposizionedelsegreto.
13.L'obbligodelsegretocessaqualorailMinisterodelladifesa
loconsenta.
14.Laviolazionedelsegretoe'punitaaiterminidell'articolo
262delcodicepenale.
15.IlMinisterodelladifesapuo'chiederecheledomandedi
brevettoperleinvenzioniindustrialidiorganismidipendentiovigilatisianomantenutesegrete.
16.Qualora,perinvenzioneinteressanteladifesamilitaredel
Paese,ilMinisterodelladifesarichiedao,nell'ipotesididifferimentodicuialcomma6,consentalaconcessione
delbrevetto,laprocedurarelativasisvolge,sudomandadellostessoMinistero,informasegreta.Intalecaso
nonsieffettuaalcunapubblicazioneenonsiconsentonolevisioninelpresentecodice.
17.IncasodiesposizionidatenersinelterritoriodelloStato,
ilMinisterodelladifesahafacolta',medianteproprifunzionariodufficiali,diprocedereaparticolareggiatoesame
deglioggettiedeitrovaticonsegnatiperl'esposizionechepossanoritenersiutilialladifesamilitaredelPaeseed
hafacolta'altresi'diassumerenotizieechiederechiarimentisuglioggettietrovatistessi.
18.Glientiorganizzatoridiesposizionidevonoconsegnareai
suddettifunzionarioufficialiglielenchicompletideglioggettidaesporreriferentisiadinvenzioniindustrialinon
protetteaisensidelpresentecodice.
19.Ifunzionariegliufficialidicuialcomma17possonoimporre
all'entestessoildivietodiesposizionedeglioggettiutilialladifesamilitaredelPaese.
20.IlMinisterodelladifesa,amezzoraccomandataconavvisodi
ricevimento,devedarenotiziaallapresidenzadell'esposizioneeagliinteressatideldivietodiesposizione,
diffidandolicircal'obbligodelsegreto.Lapresidenzadell'esposizionedeveconservareglioggettisottopostial
divietodiesposizioneconilvincolodisegretosullaloronatura.
21.Nelcasocheildivietodiesposizionevengaimpostodopoche
glioggettisianostatiesposti,glioggettistessidevonoesseresubitoritiratisenza,peraltro,imposizionedel
vincolodelsegreto.
22.E'fattasalva,inognicaso,lafacolta'delMinisterodella
difesa,perglioggettichesiriferisconoadinvenzioniriconosciuteutilialladifesamilitaredelPaese,diprocedere
all'espropriazionedeidirittiderivantidall'((invenzione,modellootopografia))aisensidellenormerelative
all'espropriazionecontenutenelpresentecodice.
23.Qualoranonsiarispettatoildivietodiesposizione,i
responsabilidell'abusivaesposizionesonopuniticonlasanzioneamministrativada25,00euroa13.000,00
euro.
Art.199.
Proceduradilicenzaobbligatoria
1.Chiunquevogliaottenerelalicenzaobbligatoriadicuiagli
articoli70e71delcapoII,sezioneIV,perl'usononesclusivodiinvenzioneindustrialeodimodellodiutilita'
devepresentareistanzamotivataall'Ufficioitalianobrevettiemarchi,indicandolamisuraelemodalita'di
pagamentodelcompensoofferto.L'Ufficioda'prontanotiziadell'istanza,medianteraccomandataconavvisodi
ricevimento,altitolaredelbrevettoedacolorocheabbianoacquistatodirittisulbrevettoinbaseadattitrascritti
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

65/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

oannotati.
2.Entrosessantagiornidalladatadiricevimentodella
raccomandata,iltitolaredelbrevettoetutticolorochenehannodirittoinbaseadattitrascrittioannotati
possonoopporsiall'accoglimentodell'istanzaovverodichiararedinonaccettarelamisuraelemodalita'di
pagamentodelcompenso.L'opposizionedeveesseremotivata.
3.Incasodiopposizioni,entroquarantacinquegiornidalladata
discadenzadeltermineperlapresentazionedellestesse,l'Ufficioitalianobrevettiemarchiconvocaperun
tentativodiconciliazionel'istante,iltitolaredelbrevettoetutticolorochehannodirittiinbaseadattitrascrittio
annotati.L'attodiconvocazionee'inviatoaisoggettisuddettimedianteraccomandataconavvisodiricevimento
otramitealtrimezzi,ancheinformatici,purche'siffattemodalita'garantiscanounasufficientecertezza
dell'avvenutoricevimentodellacomunicazione.
4.Nell'attodiconvocazionel'Ufficioitalianobrevettiemarchi
devecomunicareetrasmettereall'istantecopiadelleopposizionipresentate.
5.L'istantepuo'presentarecontrodeduzioniscritteall'Ufficio
italianobrevettiemarchientroilquintogiornoantecedentealladatadisvolgimentodellariunione.
6.Neiquarantacinquegiornisuccessivialladatadellariunione
periltentativodiconciliazione,ilMinisterodelleattivita'produttiveconcedelalicenzaorespingel'istanza.
7.Iltermineperlaconclusionedelprocedimentoe'dicentottanta
giorni,decorrentidalladatadipresentazionedelladomanda.
Art.200.
Proceduradilicenzavolontariasuiprincipiattivi
1.Ladomandadirichiestadilicenzavolontariasuiprincipi
attivi,corredatadell'attestazionecomprovantel'avvenutopagamentodeidirittinellamisurastabilitadaldecreto
delMinistrodelleattivita'produttivedicuiall'articolo226,devecontenereleseguentiinformazioni:
a)nomeoragionesocialeedomicilioosedesocialedel
richiedentelalicenzavolontaria
b)nomedelprincipioattivo
c)estremidiprotezione,numerodelbrevettoedelcertificato
complementarediprotezione
d)indicazionedell'officinafarmaceuticaitaliana,regolarmente
autorizzatadalMinisterodellasaluteaisensidilegge,ovesiintendeprodurreilprincipioattivo.
2.Ilrichiedentedeveinoltrare,amezzoraccomandataconricevuta
diritornootramitealtrimezzichegarantiscanol'avvenutoricevimentodellacomunicazione,all'Ufficioitaliano
brevettiemarchi(UIBM)domanda,conallegatatraduzioneinlinguainglese,corredatadaglielementiprevistidal
((comma1)).
3.L'UIBMda'prontanotizia,medianteraccomandataconricevutadi
ritornootramitealtrimezzichegarantiscanol'avvenutoricevimentodellacomunicazione,dell'istanzaalleparti
interessateeacolorocheabbianoacquisitodirittisulbrevettoovverosulcertificatocomplementarediprotezione
inbaseadattitrascrittioannotati.
4.Qualoraentronovantagiornidalladatadiricevimentodella
domanda,prorogabilid'intesatraleparti,lestesseraggiunganounaccordosullabasediunaroyaltycontenuta,
copiadellostessodeveesseretrasmessa,conanaloghemodalita',alMinisterodelleattivita'produttiveUIBM.
Seneitrentagiornisuccessivil'Ufficiononcomunicarilievialleparti,l'accordodilicenzavolontariasiintende
perfezionato.
5.Nelcasoincuileparticomunichinoall'UIBMchenone'stato
possibileraggiungereunaccordo,l'Ufficioda'inizioallaproceduradiconciliazionedicui((aicommi6e
seguenti)).
6.IlMinisterodelleattivita'produttive,nomina,conproprio
decreto,unacommissioneaventeilcompitodivalutarelerichiestedilicenzavolontariaperlequalinone'stato
possibileraggiungereunaccordotraparti.
7.Lacommissionee'compostadaseicomponentiedaaltrettanti
supplentidicui:
a)duerappresentantidelMinisterodelleattivita'produttive
b)unrappresentantedelMinisterodellasalute
c)unrappresentantedellaAgenziaitalianadelfarmaco
d)unrappresentantedeidetentoridiCCP,supropostadelle
associazionidicategoriamaggiormenterappresentative
e)unrappresentantedeiproduttoridiprincipiattivi
farmaceutici,supropostadelleassociazionidicategoriamaggiormenterappresentative.
8.Lacommissionedicui((aicommi6e7)),entrotrentagiorni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

66/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dalladatadicomunicazionericevutadall'UIBMdelmancatoaccordoraggiuntotraleparti,procedeallaloro
convocazione,alfinediindividuareun'ipotesidiaccordofinalizzatoacontemperareleesigenzedelleparti
medesime,garantendo,comunque,un'equaremunerazionedelsoggettocherilascialalicenzavolontaria,
medianteindicazionediunaroyaltycontenuta,stabilitaconcriterichetengonocontodellenecessita'di
competizioneinternazionaledeiproduttoridiprincipiattivi.
9.Qualora,nonostantelamediazioneministeriale,l'accordodi
licenzanonvengaconcluso,ilMinisterodelleattivita'produttive,oveneravvisiipresuppostigiuridici,disponela
trasmissionedegliattidelprocedimentoall'Autorita'garantedellaconcorrenzaedelmercato.
CapoVI
ORDINAMENTOPROFESSIONALE
Art.201
Rappresentanza
1.Nessunoe'tenutoafarsirappresentaredaunmandatarioabilitatonelleproceduredifronteall'Ufficioitaliano
brevettiemarchilepersonefisicheegiuridichepossonoagirepermezzodiunlorodipendenteanchesenon
abilitatoopermezzodiundipendentedialtrasocieta'collegataaisensidell'articolo205,comma3.
2.Lanominadiunoopiu'mandatari,qualoranonsiafattanelladomanda,oppureconseparatoatto,autentico
oautenticato,puo'farsiconappositaletterad'incarico,soggettaalpagamentodellatassaprescritta.
3.L'attodinominaolaletterad'incaricopuo'riguardareunaopiu'domandeoingeneralelarappresentanza
professionaleperogniproceduradifronteall'Ufficioitalianobrevettiemarchiedallacommissionedeiricorsi.In
talecaso,inognisuccessivadomanda,istanzaericorso,ilmandatariodovra'fareriferimentoallaprocurao
letterad'incarico.
4.Ilmandatopuo'essereconferitosoltantoamandatariiscrittiinunalboall'uopoistituitopressoilConsiglio
dell'ordinedeiconsulentiinproprieta'industriale.
((4bis.Icittadinidell'Unioneeuropeaabilitatiall'eserciziodellamedesimaprofessioneinunaltro
Statomembropossonoessereiscrittiall'albosecondoleproceduredicuialdecretolegislativo9
novembre2007,n.206.))
5.COMMAABROGATODALD.LGS.9NOVEMBRE2007,N.206.
6.Ilmandatopuo'essereancheconferitoadunavvocatoiscritto
nelsuoalboprofessionale.
Art.202.
Albodeiconsulenti
1.Fermoquantodispostodall'articolo201,larappresentanzadi
personefisicheogiuridichenelleproceduredifronteall'Ufficioitalianobrevettiemarchiedallacommissionedei
ricorsipuo'essereassuntaunicamentedaconsulentiabilitatiiscrittiinunalboistituitopressoilConsiglio
dell'ordineedenominatoAlbodeiconsulentiinproprieta'industrialeabilitatinonche'dacolorochesianoiscritti
neglialbidegliavvocati.
2.L'Alboe'costituitodaduesezionidenominaterispettivamente
sezionebrevettiesezionemarchi,riservate,laprima,aiconsulentiagentiinmateriadibrevettiperinvenzioni,
modellidiutilita',disegniemodelli,nuovevarieta'vegetali,topografiedeiprodottiasemiconduttorielaseconda
aiconsulentiabilitatiagentiinmateriadidisegniemodelli,marchiedaltrisegnidistintivieindicazioni
geografiche.
3.Gliiscrittiall'Albocostituisconol'ordinedeiconsulentiin
proprieta'industriale.
4.Lavigilanzasull'eserciziodellaprofessionevieneesercitata
dalMinisterodelleattivita'produttive,tramitel'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
Art.203.
Requisitiperl'iscrizione
1.Puo'essereiscrittaall'Albodeiconsulentiinproprieta'industrialeabilitatiqualsiasipersonafisicache:
a)abbiailgodimentodeidiritticivilinell'ordinamentonazionaleesiapersonadibuonacondottacivileemorale
b)siacittadinoitalianoovverocittadinodegliStatimembridell'UnioneeuropeaovverocittadinodiStatiesteri
neicuiconfrontivigeunregimedireciprocita'
c)abbiaundomicilioprofessionaleinItaliaonell'UnioneeuropeasesitrattadicittadinodiunoStatomembrodi
essa,ilrequisitodeldomicilioprofessionaleinItalianone'richiestosesitrattidiuncittadinodiStatiextra
comunitaricheconsentanoaicittadiniitalianil'iscrizioneacorrispondentialbisenzatalerequisito
d)abbiasuperatol'esamediabilitazione,dicuiall'articolo207oabbiasuperatolaprovaattitudinaleprevistaper
iconsulentiinproprieta'industrialealcomma2dell'articolo6deldecretolegislativo27gennaio1992,n.115.
2.L'iscrizionee'effettuatadalConsigliodell'ordinesupresentazionediunaistanzaaccompagnatadaidocumenti
comprovantiilpossessodeirequisitidicuialcomma1ovveroincludenteleautocertificazioniprevisteperlegge.
L'avvenutaiscrizionee'prontamentecomunicatadalConsiglioall'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

67/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Isoggettidicuiall'articolo201,comma4bis,cheintendonoesercitarel'attivita'dirappresentanzainItaliaa
titolooccasionaleetemporaneosiconsideranoautomaticamenteiscrittiall'albodeiconsulentiinproprieta'
industriale,previatrasmissionedapartedell'autorita'competentedelladichiarazionepreventivadicuiall'articolo
10,deldecretolegislativo9novembre2007,n.206.L'iscrizionerilevaaisolifinidell'applicazionedellenorme
professionali,dicarattereprofessionale,legaleoamministrativo,direttamenteconnesseallaqualifica
professionale.
4.((COMMAABROGATODALLAL.6AGOSTO2013,N.97)).
Art.204.
Titoloprofessionaleoggettodell'attivita'
1.Iltitolodiconsulenteinproprieta'industrialee'riservato
allepersoneiscrittenell'albodeiconsulentiabilitati.Lepersoneiscrittesolonellasezionebrevettidevono
utilizzareiltitolonellaformadiconsulenteinbrevettielepersoneiscrittesolonellasezionemarchidevono
utilizzareiltitolonellaformadiconsulenteinmarchi.Lepersoneiscritteinentrambelesezionipossonoutilizzare
iltitolodiconsulenteinproprieta'industrialesenzaulteriorispecificazioni.
2.Lepersoneindicatenell'articolo202svolgonopercontodi
qualsiasipersonafisicaogiuridicatuttigliadempimentiprevistidallenormecheregolanoiserviziattinenti
rispettivamenteallamateriadeibrevettiperinvenzioni,permodellidiutilita',perdisegniemodellipernuove
varieta'vegetali,pertopografiedeiprodottiasemiconduttoriovveroallamateriadeimarchi,deidisegniemodelli
edelleindicazionigeografiche,asecondadellasezioneincuisonoiscritte.((Essepossonocertificarela
conformita'delletraduzioniinlinguaitalianaediogniattoedocumentoprovenientedall'esteroda
prodursiall'Ufficioitalianobrevettiemarchi.))
3.Essiinoltre,sumandatoedinrappresentanzadegliinteressati,
possonosvolgereognialtrafunzionechesiaaffine,connessa,conseguenteaquantoprevistonelcomma2.
4.Sel'incaricoe'conferitoapiu'consulentiabilitati,essi,
salvadiversadisposizione,possonoagireancheseparatamente.Sel'incaricoe'conferitoapiu'consulentiabilitati,
costituitiinassociazioneosocieta',l'incaricosiconsideraconferitoadognunodiessiinquantoagiscainsenoa
dettaassociazioneosocieta'.
Art.205.
Incompatibilita'
1.L'iscrizioneall'albodeiconsulentiinproprieta'industriale
abilitatiel'eserciziodellaprofessionediconsulenteinproprieta'industrialesonoincompatibiliconqualsiasi
impiegoodufficiopubblicooprivatoadeccezionedelrapportodiimpiegoodicaricherivestitepressosocieta',
ufficioservizispecializzatiinmateria,siaautonomicheorganizzatinell'ambitodientioimprese,edell'attivita'di
insegnamentoinqualsiasiformaesercitataconl'eserciziodelcommercio,conlaprofessionedinotaio,di
giornalistaprofessionista,dimediatore,diagentedicambioodiesattoredeitributi.
2.L'iscrizioneall'Albodeiconsulentiinproprieta'industriale
abilitatiel'eserciziodellaprofessionediconsulenteinproprieta'industrialee'compatibile,senonprevisto
altrimentiefermorestandoildispostodelcomma1,conl'iscrizioneinaltrialbiprofessionalieconl'eserciziodella
relativaprofessione.
3.Iconsulentiinproprieta'industrialeabilitati,cheesercitano
laloroattivita'inufficioserviziorganizzatinell'ambitodientiodiimprese,ovveronell'ambitodiconsorziogruppi
diimprese,possonooperareesclusivamenteinnomeeperconto:
a)dell'enteoimpresadacuidipendono
b)delleimpreseappartenentialconsorzio,ogrupponellacui
organizzazioneessisonostabilmenteinseriti
c)diimpreseopersonechesianoconentioimpreseogruppio
consorzi,incuie'inseritoilconsulenteabilitato,inrapportisistematicidicollaborazione,ivicompresiquellidi
ricerca,diproduzioneoscambitecnologici.
Art.206.
Obbligodelsegretoprofessionale
1.Ilconsulenteinproprieta'industrialehal'obbligodelsegreto
professionaleeneisuoiconfrontisiapplical'articolo200delcodicediprocedurapenale.
Art.207.
Esamediabilitazione
1.L'abilitazionee'concessapreviosuperamentodiunesame
sostenutodavantiadunacommissionecompostaperciascunasessione:
a)daldirettoredell'Ufficioitalianobrevettiemarchiodaun
suodelegatoconfunzionedipresidente
b)daunmembrodellacommissionedeiricorsi,designatodal
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

68/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

presidentedellastessaconfunzionedivicepresidente
c)dadueprofessoriuniversitari,rispettivamente,dimaterie
giuridicheetecniche,designatidalMinistrodelleattivita'produttive
d)daquattroconsulentiinproprieta'industrialeabilitati,
designatidalconsigliodicuiall'articolo215,dicuiduesceltifraidipendentidientioimpreseedueche
esercitanolaprofessioneinmodoautonomo
e)damembrisupplentichepossonosostituirequellidicui
((alle))lettereb),c)ed),seimpossibilitati.
2.E'ammessaall'esamediabilitazionequalsiasipersonache:
a)abbiaconseguito:
1)lalaureaountitolouniversitarioequipollentein
qualsiasiPaeseestero
2)undiplomaountitolorilasciatodaunPaesemembro
dell'Unioneeuropeaincludentil'attestazionecheilcandidatoabbiaseguitoconsuccessounciclodistudipost
secondarididurataminimaditreanniodidurataequivalenteatempoparziale,inun'universita'oinunistituto
d'istruzionesuperioreoinunaltroistitutodellostessolivellodiformazione,acondizionecheilciclodistudiabbia
indirizzotecnicoprofessionaleattinenteall'attivita'diconsulenteinproprieta'industrialeinmateriadibrevetti
d'invenzioneemodelliovveroinmateriadimarchiedisegniemodelliasecondadell'abilitazionerichiesta
b)abbiacompiutopressosocieta',ufficioservizispecializzati
inproprieta'industrialealmenodueanniditirocinioprofessionaleeffettivo,documentatoinmodoidoneo.
3.E'ammessaall'esamediabilitazioneperl'iscrizionenella
sezionebrevettiqualsiasipersonacheabbiasuperatol'esamediqualificazionecomeconsulenteabilitatopresso
l'Ufficioeuropeodeibrevetti.
4.Ilperiododitirocinioe'limitatoadiciottomesiseil
candidatoall'esamediabilitazionedimostridiaverfrequentatoconprofittouncorsoqualificatodiformazioneper
consulentiabilitatiinmateriadibrevettiovverodimarchi,asecondadell'abilitazionerichiesta.
5.L'esamediabilitazioneperl'iscrizionenellasezionebrevetti
erispettivamentenellasezionemarchiconsisteinprovescritteedorali,tendentiadaccertarelapreparazione
teoricopraticadelcandidatonelcampospecificodeidirittidiproprieta'industriale,cosi'comealivellodella
culturatecnica,giuridica,elinguistica,conformementeallasezioneinteressata,secondolemodalita'stabilitenel
regolamentodaemanarsicondecreto.
6.L'esamediabilitazioneperl'iscrizionenellasezionebrevetti
ovveroquelloperl'iscrizionenellasezionemarchie'indettoognidueannicondecretodelMinisterodelleattivita'
produttive.
Art.208.
Esonerodall'esamediabilitazione
((1.Sonoesoneratidall'esamediabilitazionecoloroche,gia'
dipendentidelMinisterodellosviluppoeconomicoovverodelMinisterodelladifesa,abbianoprestato
servizio,peralmenocinqueanni,conmansionidirettiverispettivamentepressol'Ufficioitaliano
brevettiemarchiovveroilServiziobrevettieproprieta'intellettuale.))
2.Sonoancheesonerati,aifinidell'iscrizionenellasezione
brevetti,icittadiniitalianicheabbianoprestatoservizioperalmenocinqueanniconmansionidiesaminatori
pressol'Ufficioeuropeodeibrevetti.
Art.209.
Albodeiconsulentiinproprieta'industrialeabilitati
1.L'alboistituitoaisensidell'articolo202devecontenereper
ciascuniscrittoilcognome,ilnome,illuogoeladatadinascita,iltitolodistudio,ladatadiiscrizione,ildomicilio
professionale((inItaliachepuo'consistereanchenellasede))dell'enteoimpresadacuidipende.
2.Ladatadiiscrizionedeterminal'anzianita'.Colorochedopola
cancellazionesonodinuovoiscrittiall'albohannol'anzianita'derivantedallaprimaiscrizionededottaladurata
dell'interruzione.
Art.210.
Cancellazionedall'alboesospensionedidiritto
1.Ilconsulenteabilitatoe'cancellatodall'albo:
a)quandoe'venutomenounodeirequisitidell'iscrizione,di
cuiall'articolo203
b)quandoricorreunodeicasidiincompatibilita'previsti
dall'articolo205
c)quandonee'fattarichiestadall'interessato.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

69/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Ilconsulenteabilitatopuo'chiederelareiscrizionenell'albo
quandosonocessatelecausedellacancellazionesenzanecessita'dinuovoesame.
3.Ilconsulenteabilitatoe'dichiaratosospesodidiritto
dall'esercizioprofessionaledalmomentodellasottoposizioneallemisurecoercitiveointerdittiveprevistedaicapi
IIeIIIdelcapoIV,titoloI,delcodicediprocedurapenalesinoaquellodellarevocadellemisurestesse,nonche'
incasodimancatopagamentoentroilterminefissato,delcontributoannuo,finoalladatadell'accertato
adempimento.
Art.211.
Sanzionidisciplinari
1.Iconsulentiabilitatisonosoggettiacensuraincasodiabusi
emancanzedilieveentita',allasospensionepernonpiu'didueanniincasodiabusigraviallaradiazioneincaso
dicondottacheabbiacompromessogravementelareputazioneeladignita'professionale.
Art.212.
Assembleadegliiscrittiall'Albo
1.L'assembleae'convocatadalpresidente,sudeliberadel
Consigliodell'ordine.Essae'regolarmentecostituitainprimaconvocazioneconlapresenzadialmenolameta'
degliiscrittiedinsecondaconvocazione,chenonpuo'averluogolostessogiornofissatoperlaprima,conla
presenzadialmenounsestodegliiscrittisegliiscrittipresentierappresentatiraggiungonolapresenzadialmeno
unquintodegliiscritti.Essadeliberaamaggioranzaassolutadeivoti.
2.Ogniconsulenteabilitatoiscrittoall'albopuo'farsi
rappresentaredaunaltroconsulenteabilitatoiscrittoall'albocondelegascritta.Unmedesimopartecipantenon
puo'rappresentarepiu'dicinqueiscritti.
3.Lemodalita'diconvocazioneedisvolgimentodell'assemblea
sonodeterminatecondecretodelMinistrodelleattivita'produttive.
Art.213.
Compitidell'assemblea
1.L'assembleasiriuniscealmenounavoltaall'annoentroilmese
dimarzo,perl'approvazionedelcontopreventivoediquelloconsuntivo,perladeterminazionedell'ammontare
delcontributoannuochedeveessereugualepertuttigliiscrittie,occorrendo,perl'elezionedelConsiglio
dell'ordine,nelqualcasolaconvocazionedeveavvenirealmenounmeseprimadelladatadellasuascadenza.
2.L'assembleasiriunisceinoltreognivoltailConsiglio
dell'ordineloreputinecessario,nonche'quandonesiafattadomandaperiscrittoconindicazionedegliargomenti
datrattaredaalmenoundecimodegliiscrittiall'albo.
Art.214.
Assembleaperl'elezionedelConsigliodell'ordine
1.IcomponentidelConsigliodell'ordinedicuiall'articolo215
sonoelettiamaggioranzasemplicedeivotisegretivalidamenteespressipermezzodischedecontenentiun
numerodinominonsuperioreallameta'piu'unodeicomponentidaeleggere.Vengonoelettiidiecicandidati
chehannoriportatoilmaggiornumerodivoti.Incasodiparita'e'preferitoilcandidatopiu'anzianoperiscrizione
e,tracolorocheabbianougualeanzianita'diiscrizione,ilpiu'anzianodieta'.
2.Ciascunacategoriadeiconsulenticheesercitanolaprofessione
informaautonoma,siaindividualmentechenell'ambitodisocieta',ufficioserviziautonomi,daunaparte,edei
consulenticheesercitanoinufficieservizispecializzatinell'ambitodientioimpresedicuiall'articolo205,comma
3,dall'altra,nonpuo'essererappresentatainsenoalConsigliodell'ordineconpiu'diottocomponenti.Parimenti
ciascunasezionedell'albononpuo'essererappresentatainsenoalConsigliodell'ordineconpiu'disette
componenti,adessaiscrittiinviaesclusiva.
3.Nonsonoammesselepartecipazionievotazioniperdelega.E'
ammessalavotazionemediantelettera.
4.Lemodalita'disvolgimentodellevotazioni,delleoperazionidi
scrutinioediproclamazionedeglielettisonostabilitecondecretodelMinistrodelleattivita'produttive.
Art.215.
Consigliodell'ordinedeiconsulentiinproprieta'industriale
1.L'ordinedeiconsulentiinproprieta'industrialee'rettodaun
Consigliocheduraincaricatreanniede'compostodadiecimembriconnonmenoditreannidianzianita'eletti
dall'assemblea.Asostituireicomponenticessatiperqualsiasicausaprimadellascadenzasonochiamatii
candidaticompresinellagraduatoriache,dopoquellieletti,hannoottenutoilmaggiornumerodivoti,ferme
restandoledisposizionidicuialcomma2dell'articolo214.
2.Incasodimancatotempestivorinnovo,ilConsigliodell'ordine
continuaafunzionaresinoallanominadelnuovoConsiglio.
3.IlConsigliodell'ordinesiriuniscevalidamenteconlapresenza
dellamaggioranzadeicomponentiedeliberaamaggioranzaassoluta.Incasodiparita'prevaleilvotodel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

70/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

presidente.InmateriadisciplinareilConsigliodell'ordinedeliberaconlapresenzadialmenotrequartidei
componenti.
Art.216.
AttribuzionidelpresidentedelConsigliodell'ordine
1.IlConsigliodell'ordinenominatraisuoicomponentiun
presidente,ilqualenehalarappresentanza:adottaincasiurgentiiprovvedimentinecessari,salvaratificadel
Consiglionellaprimasedutasuccessiva,edesercitalerimanentiattribuzionialuiconferitedalpresentecodice.
2.Ilpresidentepuo'delegareacomponentiilConsiglio
attribuzionidisegreteriaoditesoreria.
3.IlConsiglionominaaltresi'fraisuoicomponentiunvice
presidente,ilqualesostituisceilpresidenteinsuaassenzaoimpedimentooppuresudelegadellostessoper
singoliatti.
Art.217.
AttribuzionidelConsigliodell'ordine
1.IlConsigliodell'ordine:
a)provvedetempestivamenteagliadempimentirelativialle
iscrizioni,allesospensioniedallecancellazionidaeseguirenell'albo,dandoneimmediatacomunicazioneall'Ufficio
italianobrevettiemarchi
b)vigilaperlatuteladeltitoloprofessionalediconsulentein
proprieta'industrialeeproponeall'assemblealeiniziativeall'uoponecessarie
c)interviene,suconcorderichiestadelleparti,percomporrele
contestazionichesorgonofragliiscrittiall'alboindipendenzadell'eserciziodellaprofessione
d)proponemodificheedaggiornamentidellatariffa
professionale
e)surichiestadelclienteodellostessoconsulenteabilitato,
esprimepareresullamisuradellespettanzedovuteaiconsulentiinproprieta'industrialeperleprestazioni
inerentiall'eserciziodellaprofessione
f)adottaiprovvedimentidisciplinari
g)designaiquattroconsulentiinproprieta'industriale
abilitaticheconcorronoaformarelacommissionediesamedicuiall'articolo207
h)adottaleiniziativepiu'opportuneperconseguireil
miglioramentoedilperfezionamentodegliiscrittinellosvolgimentodell'attivita'professionale
i)stabiliscelapropriasedeepredisponeimezzinecessarial
suofunzionamento
l)riscuoteedamministrailcontributoannuodegliiscritti
m)predisponeilcontopreventivoeredigeilcontoconsuntivo
dellagestione
n)riceveledomandediammissioneall'esamediabilitazionedi
cuiall'articolo207eneverificalarispondenzaallecondizioniperl'ammissione
o)mantieneirapportiecollaboracongliorganismiele
istituzionicheoperanonelsettoredellaproprieta'industrialeochesvolgonoattivita'aventiattinenzaconessa,
formulandooveopportunoproposteopareri
p)svolgeglialtricompitidefiniticondecretodelMinistro
delleattivita'produttivecheabbianocaratteredistrumentalita'necessariarispettoaquelliprevistidalpresente
codice.
((pbis)provvedealleiscrizioninell'albodeitirocinantieai
relativiaggiornamenti.))
Art.218.
DecadenzadallacaricadicomponenteilConsigliodell'ordine,scioglimentoemancatacostituzionedelConsiglio
dell'ordine
1.Icomponentiche,senzagiustificatimotivi,nonintervengono
pertrevolteconsecutiveallesedutedelConsigliodell'ordinesonodaquestodichiaratidecadutidallacarica.
2.IlConsigliopuo'esserescioltodalMinistrodelleattivita'
produttive,senone'ingradodifunzionareedinognicasosesonocessatiodecadutipiu'diquattrodegli
originaricomponentiovveronelcasochesianoaccertategraviirregolarita'.
3.IncasodiscioglimentodelConsiglio,lesuefunzionisono
assuntedauncommissarionominatodalMinistrodelleattivita'produttive.Ilcommissarioprovvede,entro
sessantagiorni,adindirenuoveelezioni,perlosvolgimentodellequalil'assembleadeveriunirsinonprimadi
trentagiornienonoltresessantagiornidalladatadell'attodiconvocazione.
Art.219.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

71/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

SedutedelConsigliodell'ordine
1.IlConsigliodell'ordinee'convocatodalpresidentealmenouna
voltaogniseimesioquandoloritieneopportuno,ovveroquandonesiafattarichiestadallamaggioranzadei
componenti.LedeliberazionidelConsigliosonoverbalizzatedauncomponentenominatosegretarioall'iniziodi
ogniseduta.
Art.220.
Procedimentodisciplinare
1.Quandopervienenotiziadifattichepossonocondurre
all'applicazionediunadellesanzionidisciplinaridicuiall'articolo211,ilpresidentenominatraimembridel
Consigliounrelatore.
2.IlConsiglio,previacontestazionedeifatticheprecedaalmeno
di10giornil'audizionedell'interessato,esaminateleeventualimemorieedocumenti,deliberaamaggioranza
assolutadeipresentiincasodiparita'divotiprevaleladecisionepiu'favorevoleall'incolpato.
3.Sel'interessatononsipresentaononfapervenirealcuna
memoriadifensivasiprocedeinsuaassenzaamenochenonsiadimostratounlegittimoimpedimento.
4.Ladeliberazionedevecontenerel'indicazionedeifatti,i
motiviel'enunciazionesinteticadelladecisione.
5.ImembridelConsigliodevonoastenersiquandoricorranoi
motiviindicatidall'articolo51,primocomma,delcodicediproceduracivileinquantoapplicabili,epossonoessere
ricusatiperglistessimotiviconistanzadepositatapressolasegreteriadelConsiglioprimadelladiscussione.
6.Inognialtrocasoincuiesistanograviragionidiconvenienza
imembripossonorichiederealpresidentedelConsigliodell'ordinel'autorizzazioneadastenersi.
7.Sullaricusazionedecidelacommissionedeiricorsi.
Art.221.
RicorsocontroiprovvedimentidelConsigliodell'ordine
((1.ControtuttiiprovvedimentidelConsigliodell'ordinee'
esperibilericorsodavantiallacommissionedeiricorsientroilterminediprescrizionediunanno
dallacomunicazionedelprovvedimentoall'interessato.))
2.Ildirettoredell'Ufficioitalianobrevettiemarchiassicurala
regolarita'dell'operatoelafunzionalita'delConsiglioepuo'ricorrere,perogniirregolarita'constatata,alla
commissionedeiricorsientrotrentagiornidalladatadicomunicazionedelladelibera.Ilricorsononhaeffetto
sospensivo.
Art.222.
Tariffaprofessionale
1.IlMinistrodelleattivita'produttiveapprova,conproprio
decreto,lemodificheegliaggiornamentidellatariffaprofessionalepropostidalConsigliodell'ordine,aisensi
dell'articolo217,comma1,letterad).
2.Losvolgimentodelleattivita'relativeall'ordinamento
professionalenoncomportanooneriaggiuntiviacaricodelbilanciostatale.
CapoVII
GESTIONEDEISERVIZIEDIRITTI
Art.223.
Compiti
1.Aiserviziattinentiallamateriaregolatadalpresentecodice
provvedel'Ufficioitalianobrevettiemarchi.
2.FattesalvelecompetenzeistituzionalidelMinisterodegli
affariesteriinmateriadiproprieta'industrialeel'attivita'dicoordinamentodelPresidentedelConsigliodei
Ministri,l'UfficioitalianobrevettiemarchidelMinisterodelleattivita'produttivepromuoveemantienerelazioni
conleistituzioniegliorganismicomunitariedinternazionalicompetentiinmateria,nonche'congliuffici
nazionalidellaproprieta'industrialedeglialtriStati,eprovvedeallatrattazionedellerelativequestioni
assicurandolapartecipazionenegliorganieneigruppidilavoro.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiprovvedealtresi'ai
seguentiulterioricompiti:
a)creazioneegestionedibanchedatiediffusionedelle
informazionibrevettualiconparticolareriferimentoall'aggiornamentosullostatodellatecnica
b)promozionedellapreparazionetecnicogiuridicadelpersonale
dellapubblicaamministrazioneoperantenelcampodellaproprieta'industrialeedellainnovazionetecnologicaedi
colorochesvolgonoointendonosvolgerelaprofessionediconsulenteinproprieta'industriale
c)promozionedellaculturaedell'usodellaproprieta'
industrialepressoipotenzialiutenti,inparticolarepressolepiccolemedieimpreseelezoneinritardodisviluppo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

72/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

d)effettuazionedistudi,ricerche,indaginiepubblicazioni
correlateallamateriadellaproprieta'industrialeesviluppodiindicatoribrevettualiperl'analisicompetitiva
dell'Italia,inpropriooincollaborazioneconamministrazionipubbliche,istitutidiricerca,associazioni,organismi
internazionali
e)effettuazionediprestazioniatitoloonerosodiservizinon
istituzionaliarichiestadiprivati,acondizionechesianocompatibiliconlafunzioneeilruoloistituzionaleadessa
attribuito.
4.L'Ufficioitalianobrevettiemarchipuo'stipulareconvenzioni
conregioni,cameredicommercio,industria,artigianatoedagricoltura,entipubblicieprivatifinalizzatiallo
svolgimentodeipropricompiti.
Art.224.
Risorsefinanziarie
1.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiprovvedeall'assolvimento
deipropricompitiedalfinanziamentodellaricercadianteriorita'conlerisorsedibilancioiscritteallostatodi
previsionedellaspesadelMinisterodelleattivita'produttive,conicorrispettividirettamenteriscossiperiservizi
resiinmateriadiproprieta'industriale.
2.IlMinisterodelleattivita'produttiveprovvedeacorrispondere
annualmenteilcinquantapercentodell'ammontaredelletassedicuialcomma1all'Ufficioeuropeodeibrevetti,
cosi'comeprevisto((dall'articolo39))dellaconvenzionediMonacodel5ottobre1973,ratificatadallalegge
25maggio1978,n.260.
3.L'Ufficioitalianobrevettiemarchiprovvedeall'assolvimento
deipropricompitiancheconiversamentiedirimborsieventualmenteeffettuatidaorganismiinternazionalidi
proprieta'industrialeaiqualil'Italiapartecipaeconognialtroproventoderivantedallasuaattivita'.
Art.225.
Dirittidiconcessioneedimantenimento
1.PerledomandepresentatealMinisterodelleattivita'
produttivealfinedell'ottenimentodititolidiproprieta'industriale,perleconcessioni,leopposizioni,le
trascrizioni,ilrinnovoe'dovutoilpagamentodell'impostadibollo,nonche'delletassediconcessionegovernativa
edeidirittilacuideterminazione,inrelazioneaciascuntitoloodomandaedall'intervalloditempoalqualesi
riferiscono,vieneeffettuataconappositodecretodalMinistrodelleattivita'produttive,diconcertoconilMinistro
dell'economiaedellefinanze.
2.Latassaindividualedidesignazionedell'Italianelladomanda
diregistrazioneinternazionaledimarchio,nelladesignazioneposterioreonell'istanzadirinnovoapplicabileai
marchiinternazionaliesterichechiedonolaprotezionesulterritorioitalianotramitel'Organizzazionemondiale
dellaproprieta'intellettualediGinevra,aisensidelProtocollorelativoall'AccordodiMadridperlaregistrazione
internazionaledeimarchidel27giugno1989,ratificatoconlegge12marzo1996,n.169,e'fissatanellamisura
delnovantapercentodeidirittiprevistiperildepositodellaconcessionediunmarchionazionaleovverodella
rinnovazione.
Art.226.
Terminiemodalita'dipagamento
1.Ilpagamentodeidirittiedelletassediconcessione
governativadicuialpresentecodicee'effettuatoneiterminienellemodalita'fissatidalMinistrodelleattivita'
produttive,conpropriodecreto.
Art.227.
(((Dirittiperilmantenimentoinvitadeititolidiproprieta'industriale)
1.Tuttiidirittiprevistiperilmantenimentoinvitadeititoli
diproprieta'industrialedevonoesserepagatianticipatamente,entroilmesecorrispondentea
quelloincuie'statadepositataladomanda,trascorsoilperiodocopertodalprecedentepagamento.
Ladomandadirinnovazionedimarchiodeveesseredepositataentroidodicimesiprecedenti
l'ultimogiornodelmesediscadenzadeldecennioincorso.
2.Idirittidimantenimentoinvitaperibrevettid'invenzione,i
modellidiutilita'eidisegniemodelli,ovegia'maturatiallafinedelmeseincuie'rilasciato
l'attestatodiconcessioneoppurematuratientrolafinedelterzomesesuccessivo,sonopagabili
entroquattromesidallafinedelmesedidettorilascio.
3.Idirittidimantenimentoinvitaperleprivativedivarieta'
vegetalisonodovuti,perladuratadellaprivativadicuiall'articolo109,comma1,apartiredalla
concessionedellaprivativamedesimaedevonoesserepagatianticipatamenteentroilmese
corrispondenteaquellodellaconcessione.
4.Trascorsoilterminediscadenzadicuiaicommi1e2,il
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

73/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pagamentoe'ammessoneiseimesisuccessiviconl'applicazionediundirittodimora,ilcui
ammontaree'determinatoperciascundirittodiproprieta'industrialedalMinisterodellosviluppo
economico,diconcertoconilMinisterodell'economiaedellefinanze.
5.Ilritardonelpagamentochesiasuperioreaseimesicomporta
ladecadenzadeldirittodiproprieta'industriale.
6.Possonopagarsianticipatamentepiu'dirittiannuali.
7.Nelcasodicuiall'articolo6,comma1,tuttiisoggettisono
tenutisolidalmentealpagamentodeidirittidimantenimento.
8.Alpagamentodeidirittidimantenimentodeibrevettieuropei
validiinItaliadovutiapartiredall'annosuccessivoaquelloincuilaconcessionedelbrevetto
europeoe'pubblicatanelBollettinodeibrevettieuropei,siapplicanoglistessiterminidipagamento
previstiperibrevettinazionalielenormedicuiall'articolo230sullaregolarizzazione.))
Art.228.
Esenzioneesospensionedelpagamentodeidiritti
1.All'inventore,ilqualedimostridiessereincondizionidi
indigenza,ilMinistrodelleattivita'produttivepuo'concederel'esenzionedaidirittidiconcessioneela
sospensionedalpagamentodeidirittiannualiperiprimicinqueanni.Alloscaderedelquintoannol'inventoreche
intendemantenereinvigoreilbrevettodevepagare,oltreildirittoannualeperilsestoannoanchequelli
arretrati.Incasocontrarioilbrevettodecadeel'inventorenone'tenutoalpagamentodeidirittideglianni
anteriori.
Art.229.
Dirittirimborsabili
1.Incasodirigettodelladomandaodirinunciaallamedesima,
primachelaregistrazionesiastataeffettuataoilbrevettosiastatoconcesso,sonorimborsatiidirittiversati,ad
eccezionedeldirittodidomanda.((Ildirittoprevisto))perildepositodiopposizionee'rimborsatoincasodi
estinzionedell'opposizioneaisensidell'articolo181,comma1,letterab).
2.IrimborsideidirittisonoautorizzatidalMinisterodelle
attivita'produttive.L'autorizzazionevienedispostad'ufficioquandoidirittidarimborsaresiriferisconoaduna
domandadiregistrazioneodibrevettodefinitivamenterespinta((...)).Inognialtrocaso,ilrimborsoviene
effettuatosurichiestadell'aventediritto,conistanzadirettaalMinisterodelleattivita'produttive.
3.Irimborsidevonoessereannotatinelregistrodeibrevettie,
ovesiriferiscanoadomanderitirateorespinte,vengonoannotatinelregistrodelledomande.
Art.230.
Pagamentoincompletoodirregolare
1.Seperevidenteerrore,operaltriscusabilimotivi,undiritto
vengapagatoincompletamenteocomunqueirregolarmente,l'Ufficioitalianobrevettiemarchi((...))puo'
ammetterecomeutilel'integrazioneolaregolarizzazioneanchetardivadelpagamento.
2.Sesitrattadiundirittoannuale,l'Ufficioitalianobrevetti
emarchiprovvedesolosuistanzadell'interessato.Sel'istanzavienerespinta,l'interessatopuo'ricorrerealla
commissionedeiricorsi((dicuiall'articolo135,comma1)).
3.((COMMAABROGATODALD.LGS13AGOSTO2010,N.131)).
CapoVIII
DISPOSIZIONITRANSITORIEEFINALI
SezioneI
Marchi
Art.231.
Domandeanteriori
1.Ledomandediregistrazionedimarchioeledomandedi
trascrizionedepositateprimadelladatadientratainvigoredeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,sono
trattatesecondoledisposizioniinessocontenute.Tuttavia,perquantoriguardalaregolarita'formale,sono
soggetteallenormepreesistenti.
Art.232.
Limitialdirittoesclusivosulmarchiorinomato
1.Ildirittodifareusoesclusivodiunmarchioregistratoprima
delladatadientratainvigoredeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,echegodadirinomanza,non
consentealtitolarediopporsiall'ulterioreusonelcommerciodiunsegnoidenticoosimilealmarchioperprodotti
oservizinonaffiniaquellipercuiessoe'statoregistrato.
Art.233.
Nullita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

74/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Imarchidiimpresaregistratiprimadelladatadientratain
vigoredeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,sonosoggetti,inquantoallecausedinullita',allenorme
dileggeanteriori.
2.Nonpuo'esseredichiaratalanullita'delmarchiose
anteriormenteallaproposizionedelladomandaprincipaleoriconvenzionaledinullita',ilsegno,aseguitodell'uso
chenesiastatofatto,abbiaacquistatocaratteredistintivo.
3.Nonpuo'esseredichiaratalanullita'delmarchioseilmarchio
anterioresiascadutodaoltredueanniovverotresesitrattadimarchiocollettivoopossaconsiderarsidecaduto
pernonusoanteriormenteallaproposizionedelladomandaprincipaleoriconvenzionaledinullita'.
4.Aifinidell'applicazionedell'articolo48delregiodecreto29
giugno1942,n.929,comesostituitodaldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,ilterminedicinqueanni
decorredalladatadientratainvigoredellostesso.
Art.234.
Trasferimentoelicenzadelmarchio
1.Lenormedeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,che
disciplinanoiltrasferimentoelalicenzadelmarchiosiapplicanoancheaimarchigia'concessi,manonai
contratticonclusiprimadelladatadientratainvigoredeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480.
Art.235.
Decadenzapernonuso
1.Lenormedeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,che
disciplinanoladecadenzapernonusosiapplicanoaimarchigia'concessialladatadientratainvigoredello
stessodecretolegislativo,purche'nonancoradecadutiataledata.
Art.236.
Decadenzaperusoingannevole
1.Lenormedeldecretolegislativo4dicembre1992,n.480,che
disciplinanoladecadenzadelmarchioperusoingannevoledellostessosiapplicanoaimarchigia'concessialla
datadientratainvigoredelmedesimodecretolegislativo,inrelazioneadunusoingannevolepostoinessere
dopolasuaentratainvigore.
SezioneII
Disegniemodelli
Art.237.
Domandeanteriori
1.Ledomandedibrevettoperdisegnoomodelloornamentaleele
domandeditrascrizionedepositateprimadelladatadientratainvigoredeldecretolegislativo2febbraio2001,n.
95,sonotrattatesecondoledisposizioniinessocontenute.Lestessedomandesonosoggetteallenorme
precedentirelativamenteallaregolarita'formale.
Art.238.
Prorogadellaprivativa
1.Ibrevettiperdisegnoomodelloornamentaleconcessiprima
delladatadientratainvigoredeldecretolegislativo2febbraio2001,n.95,purche'nonscaduti,ne'decadutialla
datadientratainvigoredeldecretolegislativocitato,possonoessereprorogatifinoalterminemassimodi
venticinqueannidalladatadidepositodelladomandadibrevetto.Ilicenziatariecolorocheinvistadella
prossimascadenzaavevanocompiutoinvestimentiseriedeffettiviperutilizzareildisegnoomodellohanno
dirittodiottenerelicenzaobbligatoriagratuitaenonesclusivaperilperiododimaggiordurata.Questafacolta'
nonsiapplicaaicontraffattorideibrevettinonancorascaduti.
2.Letassediconcessionecorrisposteinun'unicasoluzione
valgonoperleprimedueproroghe.Letassesulleconcessionigovernativerelativealquartoequinto
quinquennio,afardatadal19aprile2001,sonodiimportocorrispondenteallaratadelterzoquinquennio
previstadall'articolo10,titoloIV,numero2,letterec)edf),dellatariffaindicatanellatabellaallegataaldecreto
delPresidentedellaRepubblica26ottobre1972,n.641.
Art.239
(Limitiallaprotezioneaccordatadaldirittod'autore)
1.Laprotezioneaccordataaidisegniemodelliaisensidell'articolo2,n.10),dellalegge22aprile1941,n.633,
comprendeancheleoperedeldisegnoindustrialeche,anteriormentealladatadel19aprile2001,erano,oppure
eranodivenute,dipubblicodominio.Tuttaviaiterzicheavevanofabbricatoocommercializzato,neidodicimesi
anteriorial19aprile2001,prodottirealizzatiinconformita'conleoperedeldisegnoindustrialeallorainpubblico
dominiononrispondonodellaviolazionedeldirittod'autorecompiutaproseguendoquestaattivita'anchedopo
taledata,limitatamenteaiprodottidaessifabbricatioacquistatiprimadel19aprile2001((eaquellidaessi
fabbricatineitrediciannisuccessiviataledata))epurche'dettaattivita'sisiamantenutaneilimitianche
quantitatividelpreuso.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

75/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.240.
Nullita'
1.Ibrevettiperdisegniemodelliornamentaliconcessiprima
delladatadientratainvigoredeldecretolegislativo2febbraio2001,n.95,sonosoggetti,inquantoallecausedi
nullita',allenormedileggeanteriorie,quantoaglieffettidelladeclaratoriadinullita',allanormadicuiall'articolo
77delpresentecodice.
Art.241.
Dirittiesclusivisullecomponentidiunprodottocomplesso
1.Finoacheladirettiva98/71/CEdelparlamentoeuropeoedel
Consiglio,del13ottobre1998,sullaprotezionegiuridicadeidisegniemodellinonsara'modificatasuproposta
dellacommissioneanormadell'articolo18delladirettivamedesima,idirittiesclusivisuicomponentidiun
prodottocomplessononpossonoesserefattivalereperimpedirelafabbricazioneelavenditadeicomponenti
stessiperlariparazionedelprodottocomplesso,alfinediripristinarnel'aspettooriginario.
SezioneIII
NuoveVarieta'Vegetali
Art.242.
Duratadellaprivativa
1.Ledisposizionidell'articolo109delpresentecodicesi
applicanoaibrevettipernuovevarieta'vegetaliconcessiconformementealdecretodelPresidentedella
Repubblica12agosto1975,n.974,nonscadutiodecadutialladatadientratainvigoredeldecretolegislativo3
novembre1998,n.455.
2.Ilicenziatariecoloroche,alladatadientratainvigoredel
decretolegislativo3novembre1998,n.455,hannocompiutoseriedeffettiviinvestimentiperl'utilizzodelle
nuovevarieta'vegetalicopertedaldirittodicostitutorehannodirittodiottenerelicenzaobbligatoriagratuitae
nonesclusivaperilperiododimaggiordurata.Questafacolta'nonsiapplicaaicontraffattorideidirittinonancora
scaduti.
((2bis.Idirittiannualiversatidalladatadidepositoperil
mantenimentoinvitadelledomandeedelleprivativepernovita'vegetaligia'depositateoconcesse
alladatadel29marzo1999sonoconsiderativalidopagamentodeicorrispondentidirittiannuali
dovutidallaconcessionedellaprivativainconformita'all'articolo25deldecretolegislativo3
novembre1998,n.455.))
SezioneIV
Invenzioni
Art.243.
(((Invenzionideiricercatoridelleuniversita'edeglientipubblicidiricerca)
1.Leinvenzionideidipendentiilcuirapportodilavoro
intercorreconun'universita'oconunapubblicaAmministrazioneaventetraisuoicompiti
istituzionalifinalita'diricercasonosoggettealladisciplina,dettatarispettivamentedall'articolo24
bisdelregiodecreto29giugno1939,n.1127,introdottodallalegge18ottobre2001,n.383,dal
testooriginariodell'articolo65delpresenteCodiceedaltestoattualedelmedesimoarticolo,in
vigorealmomentoincuileinvenzionisonostateconseguite,ancorche'indipendenzadiricerche
cominciateanteriormente.))
Art.243bis
(((RelazionealParlamentoinmateriadiprotezionegiuridicadelleinvenzionibiotecnologiche)
1.IlMinistrodellosviluppoeconomico,diconcertoconiMinistri
dellasalute,dellepoliticheagricolealimentarieforestali,dell'ambienteedellatuteladelterritorioe
delmare,dell'istruzione,dell'universita'edellaricercaedellavoroedellepolitichesocialipresenta
alParlamentoogniannounarelazionesull'applicazionedellenormeprevistedalCapoII,sezione
IVbis,delpresenteCodice.))
SezioneV
Domandeanteriori
Art.244.
Trattamentodelledomande
1.Ledomandedibrevettoodiregistrazioneequelledi
trascrizioneeannotazione,anchesegia'depositatealmomentodelladatadientratainvigoredelpresente
codice,sonotrattatesecondoledisposizioniinessocontenute.LedomandedicuialcapoIV,sezioneI,sono
soggetteallenormepreesistentirelativamenteallecondizionidiricevibilita'.
SezioneVI
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

76/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

NormediProcedura
Art.245
Disposizioniprocedurali
1.LenormedeicapiIeIVdeltitoloIIquelledeltitoloIIIe
lenormedegliarticoli35e36deltitoloVdeldecretolegislativo17gennaio2003,n.5,siapplicanoai
procedimentigiudiziariedagliarbitratichesianoiniziaticonattonotificatooppurecondepositodelricorsosei
mesidopol'entratainvigoredelcodice.
((2.Lecontroversieingradod'appellonellemateriedicui
all'articolo134,iniziatedopoladatadientratainvigoredelpresentecodice,restanodevolutealla
cognizionedellesezionispecializzatedicuialdecretolegislativo27giugno2003,n.168,anchese
ilgiudiziodiprimogradooilgiudizioarbitralesonoiniziatiosisonosvoltisecondolenorme
precedentementeinvigore,amenochenonsiagia'intervenutanell'ambitodiessiunapronuncia
sullacompetenza)).
((3.Leproceduredireclamoelecausedimeritonellemateriedi
cuiall'articolo134,iniziatedopoladatadientratainvigoredelpresentecodice,restanodevolute
allacognizionedellesezionispecializzatedicuialdecretolegislativo27giugno2003,n.168,anche
seriguardanomisurecautelariconcessesecondolenormeprecedentementeinvigore)).
4.Lenormediproceduradicuiall'articolo136concernentila
funzionegiurisdizionaledellacommissionedeiricorsisiapplicanoapartiredaunannodopol'entratainvigoredel
codice.
5.Lenormediproceduradicuiagliarticoli137,146,194,195,
196,198,199e200siapplicanoconl'entratainvigoredelcodice.

AGGIORNAMENTO(6)
LaCortecostituzionale,consentenza1424aprile2008,n.112(in
G.U.1as.s.30/04/2008,n.19)hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo
245,"nellaparteincuistabiliscechesonodevoluteallacognizionedellesezionispecializzatelecontroversiein
gradod'appelloiniziatedopol'entratainvigoredelcodice,ancheseilgiudiziodiprimogradoe'iniziatoesie'
svoltosecondolenormeprecedentementeinvigore".

AGGIORNAMENTO(7)
LaCortecostituzionale,consentenza2230aprile2009,n.123(in
G.U.1as.s.6/5/2009,n.18)hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma3delpresentearticolo245,
"nellaparteincuistabiliscechesonodevoluteallacognizionedellesezionispecializzateleproceduredireclamo
iniziatedopol'entratainvigoredelcodice,ancheseriguardanomisurecautelariconcessesecondolenorme
precedentementeinvigore".
SezioneVII
Abrogazioni
Art.246.
Disposizioniabrogative
1.Sonoabrogateleseguentidisposizioni:
a)ilregiodecreto29giugno1939,n.1127
b)ilregiodecreto5febbraio1940,n.244
c)ilregiodecreto25agosto1940,n.1411
d)ilregiodecreto31ottobre1941,n.1354
e)ilregiodecreto21giugno1942,n.929
f)ildecretodelPresidentedellaRepubblica8maggio1948,n.
795
g)l'articolo34deldecretodelPresidentedellaRepubblica
10gennaio1957,n.3
h)ildecretodelPresidentedellaRepubblica30giugno1972,n.
540
i)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato22febbraio1973,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.69del15marzo
1973
l)ildecretodelPresidentedellaRepubblica12agosto1975,n.
974,fattosalvol'articolo18
m)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato22ottobre1976,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.15del18febbraio
1977
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

77/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

n)ildecretodelPresidentedellaRepubblica8gennaio1979,n.
32
o)ildecretodelPresidentedellaRepubblica22giugno1979,n.
338
p)lalegge3maggio1985,n.194
q)lalegge14ottobre1985,n.620
r)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato26febbraio1986,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.104del7maggio
1986
s)lalegge14febbraio1987,n.60
t)lalegge21febbraio1989,n.70
u)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato19luglio1989,n.320,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.220del20
settembre1989
v)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato11gennaio1991,n.122,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.85dell'11
aprile1991
z)lalegge19ottobre1991,n.349ildecretolegislativo
4dicembre1992,n.480lalegge26luglio1993,n.302
aa)ildecretodelPresidentedellaRepubblica1dicembre1993,
n.595
bb)ildecretodelPresidentedellaRepubblica18aprile1994,n.
360
cc)ildecretodelPresidentedellaRepubblica18aprile1994,n.
391
dd)lalegge21dicembre1984,n.890
ee)ildecretodelMinistrodell'industria,delcommercioe
dell'artigianato30maggio1995,n.342,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.192del
18agosto1995
ff)ildecretolegislativo19marzo1996,n.198ildecreto
legislativo3novembre1998,n.455ildecretolegislativo8ottobre1999,n.447
gg)ildecretolegislativo2febbraio2001,n.95
hh)ildecretolegislativo12aprile2001,n.164
ii)l'articolo7dellalegge18ottobre2001,n.383
ll)ildecretolegislativo2febbraio2002,n.26
mm)icommi8,8bis,8tered8quaterdell'articolo3della
legge15giugno2002,n.112,diconversione,conmodificazioni,deldecretolegge15aprile2002,n.63
nn)ildecretodelMinistrodelleattivita'produttive17ottobre
2002,pubblicatonellaGazzettaUfficialen.253del28ottobre2002
oo)l'articolo17dellalegge12dicembre2002,n.273
pp)icommi72,73,79,80e81dell'articolo4dellalegge
24dicembre2003,n.350.
Ilpresentedecreto,munitodelsigillodelloStato,sara'inserito
nellaRaccoltaufficialedegliattinormatividellaRepubblicaitaliana.E'fattoobbligoachiunquespettidiosservarlo
edifarloosservare.
DatoaRoma,addi'10febbraio2005
CIAMPI
Berlusconi,PresidentedelConsiglio
deiMinistri
Marzano,Ministrodelleattivita'
produttive
Castelli,Ministrodellagiustizia
Siniscalco,Ministrodell'economiae
dellefinanze
Fini,Ministrodegliaffariesteri
Baccini,Ministroperlafunzione
pubblica
Visto,ilGuardasigilli:Castelli
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

78/79

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20050304&atto.codiceRedazionale=005G0055&atto.giorn

79/79