Sei sulla pagina 1di 2

Le Scritture nelle religioni monoteistiche

Iintervento del Cardinale Walter Kasper, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione
dellUnit dei Cristiani, in occasione di un panel tenutosi il 22 ottobre 200 nel contesto dell!Incontro
Internazionale per la Pace ospitato dalla citt di "apoli e promosso dalla Comunit di #ant!$gidio%
& & &
Introduzione
'argomento c(e verr affrontato in )uesta nostra tavola rotonda sulle *#critture nelle religioni
monoteistic(e+ , un tema assolutamente centrale nel dialogo interreligioso, c(e oggi pi- c(e mai , di
estrema attualit per la sopravvivenza dellumanit in un mondo pacifico, senza violenza% .a un lato,
ci troviamo di fronte a ci/ c(e soprattutto le tre religioni monoteistic(e 0 ebraismo, cristianesimo ed
islam 0 (anno in comune, malgrado le loro differenze1 dallaltro siamo confrontati a un problema c(e
mostra aspetti discordanti% Come introduzione, vorrei accennare dun)ue a )uattro contrasti, ovvero a
)uattro )uestioni aperte%
Un primo contrasto% 2icordiamo innanzitutto c(e le #acre #critture caratterizzano non solo le religioni
monoteistic(e di tradizione ebraica, cristiana e musulmana, ma molte religioni dellumanit% 'e #acre
#critture mostrano la convinzione fondamentale dell (omo religiosus c(e sa di vivere sotto
unautorit e sotto una norma superiore divina, intoccabile% 'e #acre #critture sono il fondamento
codificato delle convinzioni religiose e della vita di una comunit religiosa, un fenomeno, )uesto, c(e
contrasta con una forma di vita emancipata, autonomista, secolare o laicista, come )uella c(e
spesso contraddistingue lepoca moderna% '(omo religiosus , ascoltatore di una parola c(e non
viene da lui e c(e egli nondimeno considera, diversamente da )uanto accade nella mentalit
moderna, come c(iave e luce per linterpretazione della sua esistenza e di tutta la realt% Con il
nostro patrimonio comune, ci troviamo insieme in una situazione c(e si scontra con la mentalit
secolarista%
Un secondo contrasto% Per lebraismo e per il cristianesimo le #acre #critture (anno unimportanza
cruciale% Perc(34 'ebraismo e il cristianesimo si fondano su una rivelazione divina nella storia di .io
con gli uomini, cio, una rivelazione c(e avviene in un certo luogo e in un tempo concreto, unico e
irripetibile, ma c(e , anc(e un tempo normativo per le generazioni future% Perci/ la categoria della
memoria 5sac(ar, anamnesis6 diventa fondamentale nell7ntico e nel "uovo 8estamento% #e la
parola di .io, c(e avviene una volta per sempre, prende forma scritta, )uesto facilita tale memoria%
$brei e cristiani sono entrambi convinti c(e, diventando libro, la parola di .io non si trasforma in
lettera morta% 'a 9ibbia, cio, il libro, , ispirata, ma non dettata da .io% :uando la parola scritta ,
letta e pronunciata, soprattutto nella liturgia, .io si rende nuovamente presente e parla nuovamente
al suo popolo, )ui ed ora% Pertanto, la lettura della 9ibbia , accompagnata dalla preg(iera1 si parla
allora di 'ectio divina% Cos; dalla 9ibbia, testimone di una storia normativa, sorge sempre nuova la
storia fra .io e luomo1 si tratta cio, di una tradizione vivente di interpretazione nelle nuove situazioni
della storia%
<i pare c(e )ui emerga un contrasto con il concetto c(e (a lislam del Corano% = piuttosto dovrei
dire, usando la dovuta cautela dato c(e non sono un esperto della materia, c(e )ui sorge una
domanda% Il Corano non , considerato come ispirato ma come dettato da .io e, in )uanto tale, non
risale a situazioni specific(e della storia fra .io e luomo, ma esiste dallinizio della creazione%
#arebbe dun)ue per me interessante sapere se e come una tale concezione permette
uninterpretazione ed una traduzione viva, un adattamento a nuove situazioni storic(e culturali senza
c(e si abbandoni il contenuto essenziale% :uesta , una domanda decisiva per lintegrazione dei
musulmani nella cultura occidentale e per il loro rapporto con il mondo moderno, tanto cambiato dai
tempi di <aometto%
Cos; possiamo dire c(e tutte e tre le religioni monoteistic(e possiedono 0 come dicono i musulmani
0 le #acre #critture, ma ci dobbiamo c(iedere se esse (anno la stessa concezione della #crittura%
Un terzo contrasto% $siste una vicinanza particolare, unica, fra ebraismo e cristianesimo% 7bbiamo in
comune ci/ c(e gli ebrei c(iamano il 8ana> e noi cristiani l7ntico 8estamento 5o, come alcuni
teologici dicono, il Primo 8estamento6% 8uttavia noi cristiani interpretiamo l7ntico 8estamento alla
luce del "uovo, ovvero alla luce di ?es- Cristo, e vediamo il "uovo 8estamento come il compimento
dell7ntico%
.iversamente, per gli ebrei la tradizione del 8almud , la c(iave della loro interpretazione% Ci sono
dun)ue due modi diversi di leggere ci/ c(e , un patrimonio comune% @ comun)ue interessante c(e,
nel 200A, la Pontificia Commissione 9iblica abbia pubblicato un ottimo documento intitolato *Il popolo
ebraico e le sue #acre #critture nella 9ibbia+% Il testo dice c(e, sulla base di una lettura puramente
letteraria, le due interpretazioni sono possibili, cosicc(3 gli uni possono imparare dagli altriB
unaffermazione sorprendente e fondamentale per i futuri rapporti tra ebrei e cristiani%
Un )uarto ed ultimo contrasto% Come (o gi accennato, la 9ibbia , per i cristiani parola di .io
intoccabile e valida per tutte le epoc(e, ma allo stesso tempo , un fondamento ed un inizio c(e ci
accompagna, un *mitge(ender 7nfang+ come dice Karl 2a(ner% 'a lettura delle #acre #critture non ,
mai senza una tradizione dinterpretazione o senza una *Wir>ungsgesc(ic(te+ 5storia degli effetti o
della ricezione6 5C% ?% ?adamer6% #u )uesto punto, emergono i contrasti tradizionali fra cattolicesimo
e ortodossia da una parte e protestantesimo daltra, con il suo principio di *#ola #criptura+, contrasti
c(e, , vero, permangono tuttoggi, ma c(e nel frattempo, grazie al dialogo ecumenico e allo sviluppo
ermeneutico, si sono attenuati%
Pi- recente e pi- attuale sotto )uesto aspetto , il contrasto fra il fondamentalismo, con la sua
interpretazione strettamente testuale, e la lettura della 9ibbia o nella tradizione viva o con
linterpretazione cos; detta storicoDcritica c(e , sorta dall Illuminismo% Il contrasto , particolarmente
evidente nel caso della diversa interpretazione del racconto biblico della creazione in sei giorni, come
ci viene trasmesso nella ?enesi% 'a )uestione , la seguenteB dobbiamo interpretare )uesto racconto
in maniera strettamente testuale, oppure , possibile fare una distinzione fra il contenuto, c(e , valido
per ogni epoca, e la forma storica, cio, i generi letterari contingenti della 9ibbia, cercando in tal
modo di riconciliare il racconto biblico della creazione con le teorie moderne, come )uella della
evoluzione, senza tradire e senza neanc(e sminuire lo stesso messaggio biblico4 :ui ci troviamo al
centro di molte controversie attuali%
2iflettere sulle #acre #critture significa dun)ue parlare di un vasto e ricco patrimonio comune fra le
tre religioni monoteistic(e, ma anc(e di molti contrasti, molte domande e molti problemi di grande
attualit% 7scoltiamo allora i nostri esperti% 'e problematic(e a cui si , accennato promettono, ne
sono sicuro, una discussione interessante e vivace%