Sei sulla pagina 1di 117

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI UDINE

INDICE

Premessa: nuovo sistema contabile, nuovi scemi !i bilancio e nuova rela"ione #er un
$teneo #i% mo!erno e tras#arente

&' Il contesto !i ri(erimento
1.1 La situazione italiana: tra sotto finanziamento e sopravvivenza
1.2 Il territorio di riferimento
1.2.1 Il ruolo dellUniversit di Udine
1.2.2 Patto con il territorio e nuovo modello di sviluppo
1.2.3 overnance

)' La !e(ini"ione !ella situa"ione #atrimoniale ini"iale *al +&'&)'),&&-
2.1 La valorizzazione delle immo!ilizzazioni e delle altre attivit
2.2 La ricostruzione dellinde!itamento e delle altre passivit
2.3 La determinazione del patrimonio netto e delle sue componenti

+' L.an!amento economico !ell.eserci"io ),&)
3.1 La struttura dei ricavi
3.1.1 I contri!uti
3.1.2 I proventi propri
3.2 La struttura dei costi
3.2.1 Il costo del personale
3.2.2 I costi di struttura
3.2.3 Il risultato desercizio
3.3 "lcuni indicatori di sintesi

/' Le #olitice !ell.$teneo
#.1 La didattica
#.2 La ricerca
#.2.1 Il $uadro di riferimento internazionale e le politic%e U& nella ricerca
#.2.2 La ricerca nel nostro "teneo
#.2.3 Il trasferimento tecnolo'ico
#.3 La 'estione dell"teneo
#.3.1 Il personale docente e ricercatore
#.3.2 Il personale tecnico amministrativo
#.3.3 Le strutture di servizio
#.3.# Patrimonio edilizio
#.# La 'estione della $ualit

0' Conclusioni



1' 2ilancio unico !.ateneo !ell.eserci"io ),&)
( )tato Patrimoniale
( *onto &conomico
( +endiconto finanziario
( ,ota Inte'rativa
-.1 +elazione della societ di revisione
-.2 +elazione dei revisori dei conti

$lle3ati:
". LUniversit di Udine in cifre
.. ,ota sulla riconciliazione tra !ilancio finanziario al 31 dicem!re 2/11 e stato patrimoniale
al 10 'ennaio 2/12





4
Premessa: nuovo sistema contabile, nuovi scemi !i bilancio e certi(ica"ione #er
un $teneo #i% mo!erno e tras#arente

L"teneo dopo aver realizzato nel 2/11 il !ilancio unico1 %a adottato dal 10 'ennaio 2/12 il
sistema conta!ile economico(patrimoniale c%e consente una pi2 corretta rappresentazione delle
dinamic%e economic%e1 utilizzando il principio di competenza al posto del principio di cassa 3tipico
di sistemi di conta!ilit finanziaria tradizionalmente utilizzati dal settore pu!!lico italiano4.

Ladozione della nuova metodolo'ia comporta una completa rivisitazione dei prospetti di !ilancio1
lintroduzione della nota inte'rativa1 c%e illustra detta'liatamente tutti 'li aspetti conta!ili1 e1
conse'uentemente1 anc%e un forte alle''erimento della presente relazione1 c%e1 non dovendo pi2
illustrare i detta'li conta!ili1 si concentra su'li aspetti pi2 'enerali della 'estione.
Inoltre1 per i motivi suddetti1 il !ilancio 2/12 non 5 compara!ile con i !ilanci de'li anni precedenti
in $uanto i criteri di redazione sono completamente diversi.

Una ulteriore rilevante novit 5 c%e l"teneo1 approfittando della discontinuit venuta a crearsi
con ladozione del nuovo modello conta!ile1 anc%e al fine di 'arantire una accurata partenza del
nuovo sistema1 %a deciso di ric%iedere ad una societ di revisione la certificazione della situazione
iniziale 3)tato patrimoniale al /1./1.2/124 e del .ilancio 2/12.

"!!iamo volontariamente operato la scelta di sottoporre a revisione indipendente ed esterna il
!ilancio di esercizio 2/12 e lo stato patrimoniale 2/11 della nostra universit non soltanto per
attestare il !uon 'overno dellateneo1 ma anc%e1 al contempo1 per rendere conto ai nostri
sta6e%older interni ed esterni dellimpie'o delle risorse pu!!lic%e e private 'razie alle $uali si
realizzano le attivit istituzionali e dellimpatto c%e luniversit %a sul proprio territorio nella
declinazione delle tre missioni. Una decisione c%e va !en oltre la natura tecnica dellaudit
conta!ile. 7uesta operazione1 infatti1 5 una concreta assunzione di responsa!ilit sociale1 c%e
sempre pi2 devessere connessa al principio di autonomia delluniversit pu!!lica.

La certificazione del !ilancio risponde da un lato alla doverosa esi'enza di rendere conto1 in
maniera esaustiva e comprensi!ile1 del corretto utilizzo delle risorse e della produzione di risultati
in linea con 'li scopi istituzionali1 dallaltro allesi'enza di mantenere nel tempo lo'ic%e e
meccanismi di responsa!ilizzazione interna nellimpie'o delle risorse. "!!iamo1 dun$ue1
affermato i principi di accountability1 trasparenza1 e autonomia responsa!ile c%e riteniamo de!!a
caratterizzare sempre di pi2 il sistema universitario nazionale1 ponendoci cos8 allavan'uardia
nelladozione di $ueste prassi a livello italiano.

)i tratta di una decisione c%e ori'ina dalla consapevolezza c%e i processi amministrativi c%e stanno
alla !ase delle attivit didattic%e e di ricerca non sono formalismi procedurali o meri adempimenti
normativi1 ma rappresentano il fondamento sul $uale poter 'arantire la trasparenza e la
correttezza procedurale e1 nondimeno1 perse'uire il mi'lioramento nellefficienza e nellefficacia
della 'estione.




5
9 una scelta c%e sottende allo stesso tempo un profondo senso etico1 una propensione alla $ualit
e allinnovazione 'estionale: valori o''i pi2 c%e mai irrinuncia!ili per la 'estione della cosa
pu!!lica1 intesa come !ene dellintera collettivit.

Il 'iudizio di revisione1 emesso da professionisti esterni e indipendenti rispetto a'li or'ani di
'overno delluniversit1 va inteso nel suo pieno si'nificato di asseverazione della correttezza
tecnica dellesposizione delle attivit e passivit patrimoniali e delle dinamic%e economic%e della
'estione universitaria1 ma anc%e nellapprezzamento dellimpatto c%e le scelte di 'estione %anno
sulle possi!ilit di futuro sviluppo dellateneo e conse'uentemente de'li impatti dello stesso sulla
comunit.

Lattenzione alla sosteni!ilit delle scelte in un orizzonte pluriennale di sviluppo delluniversit1
c%e 5 insita nel rispetto del going concern principle1 rappresenta un primo passo fondamentale
verso una 'estione della cosa pu!!lica orientata al futuro1 nella $uale le scelte si inseriscono in
piani di sviluppo di medio termine coerenti ad una visione strate'ica dellistituzione universitaria.


&' Il contesto !i ri(erimento

&'& La situa"ione italiana: tra sotto (inan"iamento e so#ravviven"a

Le azioni concordate con lUnione &uropea e con il :ondo ;onetario Internazionale1 c%e
impon'ono allItalia una decisa riduzione della spesa pu!!lica1 non si limitano a mantenere il
disavanzo al di sotto del limite del 3 per cento del PIL previsto da'li accordi istitutivi dellUnione
monetaria1 ma ric%iedono un a!!attimento del de!ito pu!!lico c%e si colloca ormai su livelli
estremamente pericolosi in presenza di una fase recessiva di cui non si intravvede ancora un
risolutivo punto di svolta.
In tale contesto economico e sociale1 il sotto finanziamento del sistema universitario italiano 5
diventato sempre pi2 evidente ne'li ultimi anni1 come emer'e c%iaramente anc%e dai pi2 recenti
confronti internazionali c%e posizionano lItalia a'li ultimi posti tra i Paesi <*)& $uanto a risorse
destinate allistruzione universitaria. L1= del PIL stanziato dallItalia 5 superiore solo allo /1>=
della )lovacc%ia e a pari merito con lUn'%eria1 !en lontano dal 21-= de'li )tati Uniti e della *orea
del )ud e nettamente al di sotto della media <*)& 311-=4 e dellUnione &uropea 311#=4
1
. )econdo
$uanto emer'e dall<sservatorio dell&uropean Universit? "ssociation ( del $uale Luniversit di
Udine fa parte ( dal punto di vista dei finanziamenti si evidenzia una &uropa a due velocit. @ai dati
presentati a met 'iu'no 2/13 emer'e c%e1 ne'li ultimi $uattro anni1 tutti i Paesi %anno operato
ta'li ai sistemi universitari nazionali1 ma con differenze notevoli tra i vari )tati. Il divario come
sempre ri'uarda 'li )tati del ,ord e 'li )tati del )ud. I norve'esi %anno investito A31 euro per
cittadino1 'li svedesi --/1 i tedesc%i 3/#1 'li spa'noli 1BAC lItalia 5 allundicesimo posto1 con 1/>
euro per cittadino e con un calo netto del 1#= ne'li ultimi $uattro anni.


1
OECD (2012), Education at a Glance 2012: OECD Indicators, OECD Publishin! htt":##d$!doi!or#10!1%&%#ea'2012'en! (on sono
dis"onibili i dati relati)i a Grecia, *nheria, +usse,buro, -)i..era e /urchia!



0
;a proprio 'li )tati c%e %anno investito e continuano a investire nei propri sistemi universitari
%anno ac$uisito1 pur in una situazione recessiva 'enerale1 decisivi vanta''i competitivi1
confermando c%e listruzione e la ricerca non sono un costo ma un investimento strate'ico capace
di produrre risultati tan'i!ili in termini di innovazione1 competitivit e sviluppo del mercato del
lavoro.
In Italia1 le prospettive di uninversione di tendenza rispetto a un sotto finanziamento diventato
ormai endemico1 sono le'ate a scelte politic%e cora''iose c%e paiono ormai ineludi!ili. I recenti
impe'ni presi dal overno paiono andare in $uesta direzione anc%e se1 allo stato attuale1 le risorse
di riferimento secondo le previsioni di spesa contenute nellultima le''e di sta!ilit per il triennio
2/13(2/1B1 sono ancora calanti come riportato nel 'rafico se'uente.

Gra(ico & 4 $ND$5ENT6 776 nel SISTE5$ UNIVERSIT$RI6 IT$LI$N6 ),,/ 8 ),&0

:<,DI:
E@ecreto ;inisteriale n. A1 del 1- aprile 2/12.
EE "lle'ato alla Le''e di sta!ilit del 2/13 3capitolo 1->#4

Il :ondo di :inanziamento <rdinario 3::<41 istituito con lart. B della Le''e B3AF>31 rappresenta il
principale trasferimento del ;inistero dellIstruzione1 dellUniversit e della +icerca 3;IU+4 a'li
atenei per il finanziamento delle spese correnti ed 5 stato pro'ressivamente e drasticamente
ridotto ne'li ultimi anni1 privando 'li atenei di risorse essenziali per pro'rammare e 'estire le
attivit didattic%e1 di ricerca e di trasferimento tecnolo'ico1 strate'ic%e per i cittadini1 il territorio e
il tessuto imprenditoriale. Lo stesso importo del ::< del 2/121 c%e nel 'rafico appare superiore e
in controtendenza rispetto allanno precedente1 5 stato in realt comunicato a'li atenei solo in
corso danno1 a fronte di una previsione1 con dati a le'islazione allora vi'ente
2
1 inferiore di oltre
B// milioni di euro. Laver reso disponi!ili ulteriori risorse 5 stato senzaltro positivo ma conferma
una visione limitata al !reve periodo1 tesa alla soluzione di pro!lemi contin'enti piuttosto c%e a
una pro'rammazione strate'ica del sistema universitario. *iG non solo1 ancora una volta1 attesta la

2
-econdo 1uanto "re)isto dalla lee di stabilit2 2011 e ri"ortato nella rela.ione al bilancio 2011, era "re)isto "er l3anno 2012 uno
stan.ia,ento co,"lessi)o di 0,552 ,iliardi di euro!
2004 2005 2000 200% 200& 2004 2010 2011 20125 201655 201455 201555
77O 8 0!552 8 0!440 8 0!444 8 %!166 8 %!422 8 %!4&5 8 %!200 8 0!465 8 %!0&1 8 0!044 8 0!5%4 8 0!544
H -1///
H -12//
H -1#//
H -1-//
H -1I//
H A1///
H A12//
H A1#//
H A1-//
5
i
l
i
o
n
i



%
strutturale mancanza di una visione di lun'o termine della ricerca e dellalta formazione
nellam!ito del nostro sistema paese1 ma soprattutto impedisce alle sin'ole universit di attuare la
propria pro'rammazione entro un piano di o!iettivi ed azioni conse'uenti.
Una situazione analo'a al 2/12
3
pare prospettarsi anc%e per il 2/131 con 'li atenei c%e stanno
approvando i !ilanci del 2/12 e non conoscono ancora1 trascorsa ormai met parte dellanno1
$uale sar lentit del trasferimento ministeriale c%e riceveranno.
Il contesto descritto %a indirizzato1 si potre!!e dire $uasi costretto1 'li atenei ad adottare vere e
proprie tecnic%e e tattic%e di sopravvivenza c%e %anno fatto emer'ere le realt pi2 virtuose1
ovvero $uelle c%e %anno fatto fronte al pro'ressivo definanziamento con azioni concrete
finalizzate al mi'lioramento della performance rispetto alla media del sistema universitario1 con
particolare riferimento alla didattica e alla ricerca1 in linea con le finalit della le''e 1F2//>.
Proprio tale le''e %a consentito c%e dal 2//> una $uota non inferiore al A= del ::< fosse ripartita
sulla !ase della $ualit dellJofferta formativa 3con peso pari al 1A=41 dei risultati dei processi
formativi 31A=4 e della $ualit della ricerca scientifica 3--=4. Dale $uota premiale 5 stata elevata al
1/= del ::< nel 2/1/1 al 12= nel 2/11 e al 13= nel 2/121 mantenendo invariati i pesi di
riferimento per i risultati ottenuti nella didattica 33#=4 e nella ricerca 3--=4.

@a $uando 5 stata introdotta la $uota premiale del ::<1 proprio le performance ottenute nella
didattica e1 soprattutto1 nella ricerca1 %anno consentito al nostro "teneo di contenere 'li effetti
ne'ativi della pro'ressiva diminuzione dei finanziamenti ministeriali. 7uesta capacit di ottenere
risorse1 nel momento in cui $ueste sono ripartite a se'uito di valutazione1 5 riassunta nel 'rafico
se'uente1 dal $uale emer'e c%e1 considerando il rapporto tra ::< ottenuto applicando i criteri di
valutazione e ::< complessivamente asse'nato1 lUniversit di Udine si 5 confermata anc%e nel
2/12 al nono posto su B# universit statali.



6
I criteri di ri"arto e la "ri,a assena.ione del 77O 2012 sono contenuti nel Decreto 9inisteriale del 10 a"rile 2012, n! %1!



&
Gra(ico ) 4 Inci!en"a !ella 9uota #remiale su 776 asse3nato ),&) 4 Universit: statali



&') Il territorio !i ri(erimento

&')'& Il ruolo !ell.Universit: !i U!ine
LUniversit de'li )tudi di Udine 5 stata istituita con le''e I a'osto 1>AA n. B#-1 art. 2-1 al fine di
promuovere lo sviluppo e il pro'resso della cultura e delle scienze attraverso la ricerca1
lJinse'namento e la colla!orazione scientifica e culturale con istituzioni italiane ed estere1
contri!uendo con ciG allo sviluppo civile1 culturale1 sociale ed economico del :riuli. La vision
dell"teneo1 Universit al servizio del Derritorio e connessa con il mondo1 5 esplicitata nella stessa
le''e istitutiva1 c%e declina le attivit dellUniversit di Udine in formazione superiore1 ricerca e
trasferimento tecnolo'ico1 interazione virtuosa con il territorio e internazionalizzazione1 operando
in $uattro poli 3economico('iuridico1 medico1 scientifico(tecnolo'ico1 umanistico4 diffusi oltre c%e
a Udine anc%e a orizia1 Pordenone e emona del :riuli 3Ud4.

Lofferta didattica si distin'ue per lattenzione alla $ualit dei percorsi formativi1 c%e 5 confermata
anc%e dai dati relativi alloccupazione dei laureati udinesi derivanti dalla rilevazione "lmaLaurea1
oltre c%e dai ranking annuali del *ensis e de il )ole 2# <re. "rticolata e ampia risulta anc%e
lofferta formativa post lauream e rilevante 5 anc%e il numero di studenti c%e scel'ono di svol'ere
allestero parte della propria formazione universitaria.

Lattivit di ricerca1 caratterizzata da specifici am!iti scientifico(disciplinari1 si svol'e nei
@ipartimenti1 cui si affiancano *entri interdipartimentali e le strutture speciali1 poste a supporto
della didattica e della ricerca1 $uali l"zienda ospedaliero(universitaria e l"zienda "'raria
0,0:
5,0:
10,0:
15,0:
20,0:
25,0:
9 UDINE
15,6%= 11,54 mln



4
)ervadei trasformata nel 2/12 in centro interdipartimentale al servizio dei @ipartimenti di
scienze a'rarie e am!ientali e di scienze de'li alimenti.

*onclusa la fase di riconfi'urazione dei @ipartimenti ( messa in atto nel 2/1/ e operativa dal 10
'ennaio 2/11 ( nonostante le incertezze sui finanziamenti ministeriali l"teneo %a mantenuto
elevato il livello de'li investimenti1 sia finanziari sia in risorse umane1 dedicati alle attivit di ricerca
e di trasferimento tecnolo'ico1 confermando $uanto delineato dalle dieci linee 'uida di "teneo
per la ricerca1 c%e sono state approvate dal )" nel 'iu'no del 2//>1 e c%e1 nel loro insieme1 sono
orientate a un forte potenziamento dellattivit di ricerca1 in una dimensione sempre pi2 europea.

Per consentire un efficiente trasferimento tecnolo'ico l"teneo %a costituito il consorzio :riuli
Innovazione c%e1 dal 2//#1 'estisce il Parco )cientifico e Decnolo'ico Lui'i @anieli di Udine in cui1
tra laltro1 %anno sede lIstituto di enomica "pplicata 3I"4 c%e opera con competenze
multidisciplinari nel campo della 'enomica1 della !ioinformatica e del mi'lioramento 'enetico1 e il
La!oratorio di ;etallur'ia e tecnolo'ie delle )uperfici e dei ;ateriali "vanzati c%e 5 a disposizione
delle aziende per pro'etti di ricerca applicata e sviluppo pre(competitivo nel settore della
metallur'ia1 della tecnolo'ia delle superfici e dei materiali avanzati. Il Parco scientifico1 inoltre1
fun'e da incu!atore di numerosi spin-off della ricerca dell"teneo.

@al 1>>B allUniversit di Udine 5 attivo il *entro interdipartimentale di ricerca sulla lin'ua e la
cultura del :riuli 3*irf41 importante strumento operativo di ricerca e alta formazione sulla lin'ua e
la cultura friulana. Il *entro1 pi2 in 'enerale1 svol'e studi1 ricerc%e e attivit di formazione realizzati
in !ase alla Le''e #I2F>> di tutela delle minoranze lin'uistic%e storic%e e alla Le''e re'ionale
1BF>- di tutela e promozione delle lin'ue re'ionali e minoritarie.

&')') ;Patto con il territorio< e nuovo mo!ello !i svilu##o
*on lUniversit di Udine1 il 2A otto!re 2//I istituzioni e rappresentanti istituzionali del :riuli
Kenezia iulia %anno sottoscritto il Patto tra lUniversit di Udine e le rappresentanze del
territorio friulano. li o!iettivi primari erano due: trovare nellUniversit alta formazione e ricerca
di eccellenza ai fini della crescita della $ualit e competitivit dellintero sistema e creare
opportunit di sviluppo sociale1 culturale ed economico per il futuro.

&!!ene1 in $uesti anni molto complessi dal punto di vista finanziario e normativo1 con
determinazione e ri'ore 'estionale lateneo di Udine %a ra''iunto ottimi risultati sul piano della
didattica1 della ricerca e del trasferimento tecnolo'ico mettendo a punto un modello economico(
'estionale e$uili!rato e solido e collocandosi in termini di risultati sempre fra i primi dieci atenei in
Italia.
Il percorso di sviluppo virtuoso dellateneo perse'uito in $uesti anni anc%e sul versante
internazionale1 costituisce la condizione fondamentale per conse'uire 'li o!iettivi di sviluppo
territoriale. 7uanto pi2 il nostro ateneo 5 in 'rado di porsi al servizio della scienza e della ricerca in
modo competitivo a livello mondiale1 tanto pi2 esso potr essere utile allo sviluppo del territorio1
catalizzando i mi'liori risultati della ricerca mondiale e i mi'liori modelli di alta formazione sul
territorio modellandoli in relazione ai fa!!iso'ni dello stesso territorio di riferimento.




10
LUniversit di Udine1 di fronte a una sicura prospettiva di continuit della riduzione di risorse oltre
c%e di storico1 in'iusto e difficilmente sana!ile sotto finanziamento1 %a perse'uito una nuova
strate'ia capace di definire un nuovo modello di universit. Un modello certamente ancorato alla
missione e allidentit c%e lUniversit del :riuli %a nelle sue radici1 ma al contempo funzionale al
nuovo contesto. 7uando la sofferenza finanziaria del nostro ateneo era massima e $uando si
poneva drammaticamente il pro!lema1 se non di sviluppare lateneo1 ma almeno di conservarlo
cos8 come ci era stato trasmessoC $uando i re$uisiti ministeriali ric%iesti per lo sviluppo delle
attivit istituzionali dellateneo si sono elevati1 la nostra risposta 5 stata di pensare nella
prospettiva di unUniversit posta al centro di un sistema reticolare e capace di creare connessioni
strutturate con altri atenei1 al fine di valorizzare i nostri punti di forza e compensare i nostri punti
di de!olezza.

Il nuovo modello verso cui il nostro ateneo si 5 orientato 5 un modello dove le universit coinvolte1
mantenendo la propria autonomia statutaria1 identitaria e 'estionale1 continuano a offrire ai
territori di pertinenza una formazione di primo livello 3lauree triennali4 capace di assicurare le
funzioni produttive e sociali fondamentali1 mentre mettono assieme !acini pi2 ampi di studenti e
docenti nel secondo e nel terzo livello di formazione 3lauree ma'istrali e dottorati4 capaci di
attrarre1 in forza della loro $ualit e massa critica1 studiosi da tutta &uropa e dal resto del mondo.

<''i1 entro un $uadro strate'ico di ampie alleanze strutturali con atenei limitrofi1 lUniversit di
Udine %a c%iuso protocolli di intesa e accordi federativi con lUniversit di Drieste1 la )cuola
Internazionale )uperiore di )tudi "vanzati 3)issa4 di Drieste1 le Universit di Drento e Kerona. @i
recentissima sottoscrizione 'li accordi con le Universit di Lla'enfurt e Killac%. Dali accordi1 poic%M
realizzati entro forti cornici 'iuridic%e1 danno sta!ilit istituzionale alle forme di cooperazione di
fatto 'i in atto1 strutturando normativamente per la prima volta relazioni di scam!io e di No!
s%arin' di personale docente e predisponendo comitati e tavoli tecnici di coordinamento
interateneo. Il compito di $ueste strutture di coordinamento 5 $uello di definire siner'ie1
complementarit e interazioni interateneo a tre livelli: didattica1 ricerca1 trasferimento tecnolo'ico
e servizi.

Ulteriori numerosi accordi in area eOtraeuropea sono stati riscritti nellanno 2/121 anc%e in
sistemi(paese in 'rande trasformazione e crescita economico culturale: in *anada1 "r'entina1
.rasile1 Uru'ua? e "ustralia. *on $uesti continenti si sono intensificati 'li scam!i di studenti anc%e
attraverso il potenziamento dei dou!le de'ree e lofferta1 da parte del nostro ateneo1 di corsi di
formazione particolarmente attrattivi per $uesti Paesi1 dove 5 molto elevata la presenza di 'iovani
discendenti di corre'ionali.

LUniversit di Udine risponde alle nuove sfide competitive e a'li stessi o!iettivi posti dal Patto
allar'ando lo spazio e i confini della sua azione a un contesto euro(re'ionale1 per costruire le !asi
di una universit di livello europeo collocata nel cuore dell&uropa e capace di diventare attrattiva
dal punto di vista dellalta formazione e della $ualit della ricerca scientifica.

,el frattempo1 a livello territoriale si 5 fatto un passo avanti importante sul fronte delle
metodolo'ie di allocazione dei finanziamenti tra universit re'ionali. " fronte di un sotto



11
finanziamento c%e colpisce nel nostro territorio soltanto lUniversit di Udine1 creando una
disparit di trattamento nelle asse'nazioni ministeriali1 il *onsi'lio re'ionale del :riuli Kenezia
iulia %a per la prima volta riconosciuto a livello normativo1 con la Le''e re'ionale 2F2/11 la
necessit di interventi pere$uativi e di rie$uili!rio fra atenei. ,ella primavera scorsa si 5 definita la
!ozza del re'olamento attuativo di $uesta le''e re'ionale c%e meriter1 in fase attuativa1
unattenta analisi da parte del nostro "teneo.

&')'+ Governance
In linea con $uanto previsto dalla le''e 2#/F2/1/ l"teneo1 dopo un lun'o e complesso percorso di
riflessione condivisa1 %a predisposto e approvato il nuovo )tatuto1 emanato con @ecreto +ettorale n. 1
del 2 'ennaio 2/12. &sso fissa valori e principi della nostra Universit1 ne sta!ilisce il modello
or'anizzativo e di 'overnance e ne re'olamenta lattivit1 in unottica di mi'lioramento dellefficienza
decisionale del sistema1 prevedendo il principio dellautonomia responsa!ile e riaffermando i principi
del radicamento territoriale e delluniversalit della scienza. Larticolo 1 5 larc%itrave dellatto
normativo e si rif ai principi c%e stanno alla !ase dellistituzione dellUniversit di Udine: sede
primaria di li!era ricerca e li!era formazione1 c%e promuove lo sviluppo e il pro'resso della cultura e
delle scienze attraverso la ricerca1 la formazione1 la colla!orazione scientifica e culturale con istituzioni
italiane ed estere1 contri!uendo con ciG allo sviluppo civile1 culturale1 sociale ed economico del :riuli.

" se'uito dellentrata in vi'ore della le''e 2#/F2/1/ di riforma dellUniversit e la conse'uente
adozione del nuovo )tatuto dell"teneo1 lUniversit di Udine %a proceduto anc%e al rinnovo dei
due massimi or'ani di 'overno1 )enato accademico ( composto da 2B mem!ri rispetto ai #A
precedenti P e *onsi'lio di amministrazione ( composto da 1/ mem!ri rispetto ai 2# precedenti (.
)econdo il nuovo )tatuto dell"teneo del :riuli1 il )enato accademico 5 sede di ela!orazione
dellindirizzo politico dell"teneo. Ki sono rappresentate tutte le aree scientifico disciplinari
unitamente ai rappresentanti di tutte le componenti della comunit universitaria. Il *d" 5
confi'urato $uale or'ano di 'estione con alto profilo di competenze tecnico(professionali1 e1 come
sta!ilisce la le''e 2#/F2/1/1 ac$uisisce forte responsa!ilit e potere decisionale sia di indirizzo
strate'ico1 sia di verifica della sosteni!ilit economica finanziaria delle azioni.

*ompon'ono il *d" # mem!ri interni1 3 esterni1 il +ettore(Presidente e 2 studenti1 come da
normativa vi'ente. I componenti1 sia interni c%e esterni1 possiedono1 come previsto dallart. 1B
dello )tatuto1 comprovati ed elevati re$uisiti di professionalit e onora!ilit. La valutazione dei
re$uisiti dei candidati 5 stata effettuata 3art. 1A4 da un *omitato ad %oc costituito dal Presidente
del *olle'io dei revisori1 da un mem!ro esterno del ,ucleo di valutazione e dal Presidente del
*omitato unico di 'aranzia dell"teneo. :edele ai principi di radicamento territoriale1 il nuovo
)tatuto dellJuniversit di Udine 3art. 1A4 %a previsto c%e per il *onsi'lio di amministrazione una
rosa di 3 candidati esterni fosse proposta da parte del *olle'io de'li enti territoriali1 composto da
tre rappresentanti rispettivamente delle tre Province di Udine1 Pordenone e orizia1 del comune di
Udine e della +e'ione.

Il ri'oroso percorso di individuazione dei componenti esterni del *da 5 stato preceduto dalla
definizione dei profili professionali coerenti con le priorit strate'ic%e dell"teneo: la necessit di
colle'arsi strutturalmente con il mondo della ricerca europeaC laccelerazione dei 'i !uoni



12
processi di internazionalizzazione dei corsi di studioC il mi'lioramento dei processi di valorizzazione
della ricerca industriale e del trasferimento tecnolo'ico. I tre componenti esterni sono infatti
rispettivamente: un mem!ro del &uropean +esearc% *ouncil1 un mem!ro della comunit
diplomatica internazionale e un esponente $ualificato del sistema economico produttivo.
,el 2/12 per la prima volta1 il nostro "teneo si dota di un codice etico c%e definisce i principi di
responsa!ilit etica e deontolo'ica ai $uali deve ispirarsi il comportamento dei mem!ri dellintera
comunit universitaria.

)' La !e(ini"ione !ella situa"ione #atrimoniale ini"iale *al +&'&)'),&&-

Il 2/12 5 il primo esercizio per il $uale1 come si 5 'i visto1 l"teneo adotta la conta!ilit
economico(patrimoniale1 pertanto propedeuticamente alla presentazione del presente !ilancio si
5 dovuto procedere alla determinazione della situazione patrimoniale iniziale1 in raccordo con il
!ilancio di tipo finanziario al 31 dicem!re 2/11. Dale situazione 5 stata approvata dal *onsi'lio di
"mministrazione in data 2A 'iu'no 2/131 e per i detta'li si rinvia allo specifico documento
conta!ileC di se'uito ci si limita a fornire i riferimenti essenziali.

)i illustrano di se'uito i criteri se'uiti e le principali scelte effettuate nella predisposizione dello
)tato Patrimoniale di apertura al 10 'ennaio 2/12.

)'& La valori""a"ione !elle immobili""a"ioni e !elle altre attivit:

Immobilizzazioni

L"teneo %a proceduto allinventariazione del proprio patrimonio immo!iliare e %a valorizzato
ciascun cespite sulla !ase del costo sostenuto per lac$uisto del !ene e per 'li eventuali interventi
successivi di manutenzione straordinaria.
Una volta sta!ilito il costo storico1 l"teneo %a determinato il fondo ammortamento al 10 'ennaio
2/12 tenendo conto del momento iniziale in cui il cespite %a iniziato ad essere utilizzato 3c%e1 per i
fa!!ricati1 5 stato individuato nella data del collaudo4.
)e il !ene non 5 interamente ammortizzato e per il suo ac$uisto sono stati ricevuti contri!uti da
terzi1 la residua $uota di contri!uti 5 stata iscritta nei risconti passivi al fine di coprire nel tempo 'li
ammortamenti residui.
,el caso dei terreni ac$uistati tramite contri!uti1 l"teneo %a deciso di imputare il valore del
contri!uto a diretta diminuzione del costo di ac$uisto in $uanto si tratta di cespiti non so''etti ad
ammortamento.
Le immo!ilizzazioni in corso1 rappresentate in particolare da attivit di manutenzione straordinaria
dei fa!!ricati1 sono state valorizzate sulla !ase de'li stati di avanzamento lavori al 10 'ennaio
2/12.

Impianti, attrezzature, mobili e arredi

L"teneo %a proceduto ad una rico'nizione fisica di tutti i cespiti e %a effettuato la valorizzazione
de'li stessi in !ase al costo sostenuto per lac$uisto.



16
Una volta sta!ilito il costo storico1 l"teneo %a determinato il fondo ammortamento al 10 'ennaio
2/12 tenendo conto del momento iniziale in cui il cespite %a iniziato ad essere utilizzato e della
vita utile media per la specifica tipolo'ia di !ene.
I !eni ac$uistati dai @ipartimenti per lo svol'imento dellattivit di ricerca sono interamente
ammortizzati nellesercizio in $uanto si ritiene essi a!!iano utilit unicamente per il sin'olo
pro'etto di ricerca e1 tra laltro1 ven'ono sempre ac$uistati attraverso il finanziamento ricevuto da
terzi per la sin'ola ricerca.
)i precisa comun$ue c%e si tratta di !eni di importo modesto e c%e il relativo ricavo viene valutato
in modo da non produrre effetti economici sui sin'oli esercizi1 come precisato in se'uito per la
valutazione dei pro'etti di ricerca.
Per $uanto ri'uarda il patrimonio li!rario l"teneo %a deciso di non effettuare linventariazione
dello stesso al 10 'ennaio 2/12 e1 per 'li esercizi successivi1 di iscrivere il valore relativo a'li
ac$uisti di li!ri direttamente a conto economico. 7uesta scelta 5 stata operata in $uanto l"teneo
non possiede li!ri di carattere storico1 artistico o museale o di particolare interesse1 trattandosi
$uindi nella sostanza di !eni di consumo1 fatta eccezione per una parte residuale iscritta tra i
cespiti e non ammortizzata.

)i rappresenta di se'uito in detta'lio la valorizzazione delle immo!ilizzazioni dell"teneo al 10
'ennaio 2/12

Descri"ione Valore Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore al
,&',&'),&)
I5562ILI>>$>I6NI I55$TERI$LI

@iritti di !revetto e diritti di utilizzazione
delle opere di in'e'no #/2.-># 3I1.3A2 21.322
*oncessioni1 licenze1 marc%i1 e diritti simili 1.31-.A3/ 1.1I2.#>> 13#.231

Immo!ilizzazioni in corso e acconti
immateriali -.3I#.B12 / -.3I#.B12
"ltre immo!ilizzazioni immateriali 1.I>1.//> A32.--> 1.1BI.3#/
Totale Immobili""a"ioni immateriali ?'??/'?/0 )')?1'0/, @'1?A'/,0
I5562ILI>>$>I6NI 5$TERI$LI
Derreni e fa!!ricati 13A.>#-.B>/ B3.>-1.A-/ I3.>I#.I3/
Impianti e attrezzature 21./2I.-/> 1I.#A-./11 2.BB2.B>I
"ttrezzature scientific%e 2/.>B#.23/ 2/.>B#.23/ /

Patrimonio li!rario1 opere dJarte1
dJanti$uariato e museali 2-I.BB3 / 2-I.BB3
;o!ili e arredi 2.IAB.II2 2.--I./21 2/A.I-1
Immo!ilizzazioni in corso e acconti #.12#./#/ / #.12#./#/
"ltre immo!ilizzazioni materiali A32.B3> -I1.#>2 B1./#A
Totale Immobili""a"ioni immateriali &A@'?+,'//+ ?1'@/&'0&/ ?&'&AA'?)?

T6T$LE &?@'?)0'+AA ??',+A',0/ ?A'AA@'++/

7abbricati

La somma del costo storico al 10 'ennaio 2/12 corrispondente ad euro 13A.>#-.B>/ rappresenta il
totale delle ac$uisizioni dalla data di istituzione dell"teneo1 valorizzate in !ase al costo di ac$uisto
o di ristrutturazione.



14
Una perizia recente fatta ese'uire all"'enzia del Derritorio in settem!re 2/12 %a stimato il valore
di mercato complessivo de'li immo!ili in euro H 232.##>.B>/1 cifra !en superiore al valore iscritto
in !ilancio.

Terreni

I terreni di propriet dell"teneo sono stati ac$uistati con finanziamenti ;inisteriali. Il contri!uto 5
stato re'istrato a decurtazione del costo storico e pertanto a !ilancio ven'ono esposti a saldo /.

Descri"ione Costo storico !i ac9uisto Contributo cBca#itale Valore al ,&',&'),&)
Derreni "zienda "'raria A>2.I22 A>2.I22 /
Derreni +izzi #.12/.>A/ #.12/.>A/ /
Derreni orizia zona eO Locc%i 2#/./// 2#/./// /
Totale Terreni 0'&0+'@?) 0'&0+'@?) ,

Immobilizzazioni finanziarie

Le partecipazioni dell"teneo sono state valorizzate in !ase al prezzo pa'ato per lac$uisto1
comprensivo de'li oneri accessori e del sovrapprezzo1 rettificato in presenza di eventuali perdite
durevoli di valore.

Descri"ione
Ca#itale
sociale
Patrimonio
netto
+&'&)'),&&
Risultato
eserci"io
),&&
Patrimonio
netto !i
#ertinen"a
,&',&'),&)
Valore
iscri"ione
bilancio
,&',&'),&)
=uota
#osse!uta
Universit:
:<+U; &@ID+I*& U,IK&+)ID"+I" U@I,&)&
)+L
132.-// 1->.1B- 1.--3 ##.2-I 3#.A// 2-11A=
L<@ )+L. I/./// A2./>A 31B.A##4 1I./2# 2/./// 2B1//=
:+IULI I,,<K"QI<,& *&,D+< @I +I*&+*" &
@I D+"):&+I;&,D< D&*,<L<I*<
3.A1B./// #.-B-.1A2 A-.A## 1./-A.--/ >>-.3// 221>3=
*+ID" 2/./// 1B./1- 3#.>I#4 3.//3 #./// 2/1//=
*<,)<+QI< :+IULI :<+;"QI<,& 1/A.-/I A>.#/2 2/.2B> 1B.BA1 21.1/2 1>1-1=
&(L")&+ )+L 2/./// #/.//> 1>.I## -.//1 3./// 1B1//=
*<,)<+QI< L&R;&* )+L 33.#// #I.>#3 22.1/# A.32A B./// 1#1>A=
*I+;<,D )carl 1//./// 131.I-3 3A/.2#-4 1I.#-1 1#./// 1#1//=
I,:<:"*D<+R )+L 3/./// A2.A/3 1/.1I2 A.2A/ 3./// 1/1//=
I,,<K"*D<+) s.r.l. 11.B// 1B.B>1 3.#3> 1.BB> 1.1B/ 1/1//=
D.<.+. DI))U& ",@ <+", +&PL"*&;&,D)
)DL.
11>./// 1/>.A#1 #.-3- 1/.>A# 11.>// 1/1//=
;"+;"S )+L >>./// 112.>A3 3.#-1 1/.1-I I.>1/ >1//=
&R&(D&*T )+L. 1B./// 11.AB/ >.>IB >#/ 1.2// I1//=
+I)" s.r.l. 12./// B2.--A 1/.>I2 2.-33 -// B1//=
*<,)<+QI< P&+ IL *&,D+< @I .I<;&@I*I,"
;<L&*<L"+& )<*. *<,). ".+.L.
1//./// -/B.B2I 32I3.I/>4 1I.1-- 3./// 31//=
L".:I, )+L. I/./// #-.B#3 3B.13#4 1.A#B 3./// 31AB=
T6T$LE &')++'@@& &'&+,'A1)




15
Crediti

L"teneo %a svolto preliminarmente una valutazione in merito alleffettiva sussistenza dei residui
attivi distintamente per esercizio finanziario di provenienza e per capitolo1 alla data del 31
dicem!re 2/11.
Lelenco dei residui attivi 5 stato poi rettificato e inte'rato al fine di tener conto di:
( fatti di 'estione c%e1 pur non avendo 'enerato movimenti nella conta!ilit finanziaria1
rappresentano operazioni tipic%e nella conta!ilit economico('estionale 3per esempio: rilevazione
dei ratei e dei risconti attivi e passivi1 dei fondi svalutazione crediti1 eccetera4C
( fatti 'estionali c%e1 pur avendo 'enerato movimenti nella conta!ilit finanziaria1 non %anno le
caratteristic%e per essere riflessi nello stato patrimoniale di apertura.
I crediti rappresentati nello stato patrimoniale di apertura sono i se'uenti:

Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
verso +e'ioni e Province "utonome #2.212.2>2
verso studenti per tasse e contri!uti 11.I/I.#/2
verso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali B.-A/.2#-
verso lJUnione &uropea e altri <r'anismi
Internazionali
2.I1>.3/#
verso Universit 1.3#I.3>1
verso altri 3privati4 13.2BI.I-I
verso altri 3pu!!lici4 2.-A>.133
T6T$LE @?'@?1'1+1


Progetti di ricerca finanziati

L"teneo %a determinato lo stato di avanzamento dei pro'etti di ricerca al 31 dicem!re 2/11 e %a
proceduto alla valorizzazione dei risconti passivi per i contri!uti riconosciuti per i $uali ancora non
sono stati sostenuti i relativi costi per lattivit di ricerca.


Disponibilit liquide

Il saldo al 10 'ennaio 2/12 dei depositi !ancari e postali dell"teneo 5 pari a euro 2B.-BI./A3.

,on sono iscritte altre attivit.





10
)') La ricostru"ione !ell.in!ebitamento e !elle altre #assivit:

Fondi per risci e oneri

I fondi per risc%i ed oneri sono stanziati per coprire costi1 di esistenza certa o pro!a!ile1 dei $uali
tuttavia1 alla data di c%iusura dellesercizio1 non erano esattamente determina!ili lammontare o
la data della sopravvenienza. li stanziamenti riflettono la mi'liore stima possi!ile sulla !ase de'li
elementi a disposizione.
7ualora in se'uito alla''iornamento delle stime iniziali1 i fondi precedentemente stanziati
risultino eccedenti1 si procede al loro rilascio1 rilevando la variazione tra 'li altri ricavi. ,el caso in
cui1 nellam!ito di uno stesso fondo1 si siano rilevati accantonamenti e rilasci nel medesimo
esercizio1 la rilevazione economica viene effettuata per il valore netto.
,ello stato patrimoniale di apertura sono stati iscritti i se'uenti fondi per risc%i ed oneri

Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
:ondo ricostruzioni di carriera >-/.-1#
:ondo risc%i rim!orso tasse -IB.A2I
:ondo per contenziosi -1B.B/I
:ondo +endite I,"IL 3#A.#3#
:ondo accessorio @iri'enti *at. &P1 .1 *1 @ 221.2IA
:ondo per start up innovative 1/>.33B
:ondo comune dJ"teneo 1/A.I/B
:ondo Pro'ressioni economic%e orizzontali I#.///
T6T$LE +'&+&'@&&


Fondo per !rattamento di Fine "apporto

+appresenta lJeffettivo de!ito per il trattamento di fine rapporto di lavoro su!ordinato maturato
verso il personale esperto lin'uistico e determinato in conformit alla le''e ed ai contratti di
lavoro vi'enti1 c%e al 10 'ennaio 2/12 si 5 attestato a euro 1.1/B.3I#.
Per il rimanente personale dell"teneo1 docenti ricercatori1 diri'enti e tecnici amministrativi1 non si
procede ad alcun accantonamento ai fini del D:+ in $uanto le contri!uzioni1 sono versate
direttamente allI,P@"P c%e alla cessazione del servizio provveder a corrispondere al dipendente
$uanto dovuto per tali fini.

Debiti

L"teneo %a svolto preliminarmente una valutazione in merito alleffettiva sussistenza dei residui
passivi rettificandoli e inte'randoli al fine di tener conto di fatti di 'estione c%e1 pur non avendo
'enerato movimenti nella conta!ilit finanziaria1 rappresentano operazioni tipic%e nella
conta!ilit economico('estionale1 e viceversa fatti 'estionali c%e1 pur avendo 'enerato movimenti
nella conta!ilit finanziaria1 non %anno le caratteristic%e per essere riflessi nello stato patrimoniale
di apertura 3per esempio: impe'ni di spesa c%e1 alla data del 10 'ennaio 2/121 non si sono ancora



1%
tradotti nel ricevimento del !ene o nella prestazione del servizio e c%e $uindi non trovano
rilevazione nella conta!ilit economico(patrimoniale4.
" !ilancio i de!iti sono iscritti al valore nominale.

Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
;utui e @e!iti verso !anc%e 22.-32.23/
Kerso fornitori #.1B3.3IB
Kerso dipendenti 2.>BI.BI1
"ltri de!iti -B/.>2B
"cconti da clienti I#.1>/
Kerso studenti #/.B-A
T6T$LE +,'0&?'A@A

Linde!itamento dell"teneo 5 rappresentato da ;utui stipulati con la *assa @epositi e Prestiti per
le spese di investimento c%e sono completamente finanziati da asse'nazioni pluriennali da parte
della +e'ione :K c%e copre sia la $uota capitale sia la $uota interessi. I finanziamenti sono tutti a
tasso fisso e non prevedono 'aranzie reali sui !eni dell"teneo.

)i espone di se'uito1 per o'ni mutuo1 linformazione relativa al contri!uto re'ionale e leventuale
$uota a carico dell"teneo. Inoltre si fornisce levidenza del credito residuo verso la +e'ione :K
per le $uote ancora da incassare e la $uota residua del mutuo da pa'are al 31 dicem!re 2/11
3$uota capitale e $uota interessi4.




1&
=U6T$ 6RIGIN$RI$ 5UTUI E C6NTRI2UTI CREDITI E DE2ITI RESIDUI $L ,&',&'),&)
P6SI>I6NE 6GGETT6
V6L6RE
N65IN$LE
5UTU6
=U6T$
INTERESSI
T6T$LI
C6NTRI2UT6
REGI6N$LE
DI77EREN>$ $
C$RIC6
DELLC$TENE6
CREDIT6
VERS6 L$
REGI6NE $L
,&',&'),&)
=U6T$
C$PIT$LE
RESIDU$
D$ P$G$RE
$L
,&',&'),&)
=U6T$
INTERESSI
RESIDU$
D$ P$G$RE
$L
,&',&'),&)
/+))@+/
+istrutturazione Uinte'razione
Kicolo *aiselli 2.BA-.I-2 1.2#/.I#3 3.I1A.A/B / 2B#.B1# #AB.I-I 33.1-/
/+))@+1
+istrutturazione an'olo Kia
*otonificioF)cienze --B./A3 32/.2B# >IB.32A / 131.3AA 122.I1> I.BBI
/++,0A& +istrutturazione eO !as6et -.23-.I>> 2.IB2.2I> >./I>.1II / 1.211.I>2 1.13-.3B3 AB.B3>
/+/0&/A "c$uisto .lanc%ini 2.BI#.I-A >-1.#2- 3.B#-.2>3 / #A2.I3> -BI.2B1 B1.//I
/+/@??& +ealizzazione scantinati +izzi 1.33A.B2/ #>A.#I2 1.I3B.//3 / 2##.--A 3#/.-/A 2-.3>3
/+/@??) +ealizzazione facolt economia 2.A--./2B 1./2I.I/- 3.A>#.I31 / 3.A>#.I3/ A/#.3I# B#.BI2
/+/A?/) "c$uisto arredi dipartimenti 23I.##- II.-I> 32-.-B- #A> -B.331 -/.A22 #.A/B
/+11@0/ "c$uisto residence inestre 1.AB-./I3 IA1.2>B 2.-2A.3AI / B2B.#AA -1>.3#3 I1.2>1
/+A+@??
;anutenzione straordinaria vicolo
*aiselli B-I.1/3 2-B.2># I33.3>A / 2AA.A>I 2#/.>#A 3-.IB1
/+?,++A Impianto condizionamento @I.I 2/#./11 >B.2A/ 2>>.2I/ / >>.AB> I-.B2- 13.23#
/+?A01& +istrutturazione eO .lanc%ini corpo . 1.3#-.B22 BI3.#IA 1.>3/.//> / -#3.33- -B>.>1> 112./I#
//+?A?? "c$uisto +enati 1.3I2.IA1 B2/.I/> 1.I>A.222 -.#BI -32.#/I I#I./>2 1-A.2/#
//+?A?? Inte'razione ac$uisto +enati 1./>3.-2- 3-1.231
3.AB/./// 2>.--1 1.2B/.///
--1./A/ 11#.IB#
//1&A&@ +istrutturazione Doppo Vassermann 1.-31.3A1 B-1.3-- >>/.##> 1A>./11
//?)&+1 "rredi arc%ivio storico >-.I># 3B.1A3 A1.1/I 1-.>3-
//+??,, +istrutturazione eO 'alleria del vento B1-.#B- 1>#.B/B A/I.B#> 2.#12 3AA.I>3 31-.A3# -2.##B
//+??&, "de'uamento impianti "ntonini 1.>>1.#/> A#>.>>3 2.A32.1/2 >.3// 1.#BA.121 1.221.2>> 2#/.AI3
//10)@@ "c$uisto arredi nuove sedi B11.22> 1-I.I-2 -I/./>2 / 3-2.A1- 3/>./2- B3.->/
//A,A+,
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#33.IB# #>#.#BA 1.IB-.B#I A1.A-3 1.-/>.//I 1.2II.AA- 3I2.#2A
//A)11@ "c$uisto arredi eO !as6et 1A-.#1B -#./3> 22/.I#1 1>.-13 1#A.22A 12>.#-A 3/.I3-
//?11@? "c$uisto arredi eO !as6et 1.A##.IA/ -1/.BA- 2.3#B.>3B >.B11 2.3#B.>3B 1.2A-.IBI 2>3.#3>
//?@//@
+istrutturazione scantinato
residenza inestre >//./// 31#.>3# 1.1>>.A-3 1B.1A1 A>>.I#2 -BI.-/1 1B1.3BB
//?@0,1
;anutenzione straordinaria moduli
capannone )ondrio 1I#.B// -#.B-2 2#>./-2 / 2#>./-2 13B./13 31./2I
//?@?+@
;anutenzione straordinaria centrale
termica .lanc%ini 2B/./// I-.211 33-.211 / 2>1.3I3 22#.A/B --.-AI
/0,))A1 "c$uisto eO Locc%i 2A1.2// >#.>// 3--.1// / 2##./-- 1>I.#BI #B.-/I
/0,))AA "c$uisto )tella ;attutina -AI./// 23A.2B/ >1B.2B/ / -1/.1-A #>-.1#- 11#./21
/0,A)1,
"de'uamento moduli capannone
)ondrio BI-./// 2/2.A2I AIB.//> 3.A1> AIB.//> B11.1IA 1#-./I-
/0&&111 "c$uisto aree zona +izzi B//./// 1A/.3># ->>.2#- (2I.IB2 ->>.2#- #22.32# 113.>>1
/0&&11A Impianti attrezzature aule +izzi 2//./// ->.1>1 2->.1>1 / 21B.3B2 1A#.#-A #>.IB>
/0&&@01 "rredi attrezzature serre :"" 1.123.>A# 3II.I#2 1.B12.I1- / 1.21/.2B3 >I/.#I/ 2I/.2//
/0+&@A@ "c$uisto arredi tecnici eO !as6et 3//./// 1BB.AA/ #BB.AA/ / #1/.1>2 2I/.#23 12>.AA/
/0+&@AA
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#--.1-- A-1.2I/ 2.1>#.AB3 32.-># 1.>AB.2AI 1.3A/.#I> -3#.213
/0+1)+@ .i!lioteca economia #//.>A- 2B2./I/ B>B.>// BA.1BA B--.1/- 3>B.1>A 2#1.B33
/0+1)+A +istrutturazione Doppo Vassermann 1./#2.#3- -BB.3#B 1.-/#.1// >3.-I1 1.B23.I>B 1./2A.#13 -2A.>2#
/0/&,&) "c$uisto aree zona +izzi 3 lotto 3.A21.12- 1.IA2.II1 B.B>#.//A / B.B>#.//A 3.B3I.A11 1.-3B.A#-
Totale 5utui /)'/A+'@A+ &@'A?)'0&) 1,',0+'0)? +))'@10 +&',@@'?A1 ))'1+)')+, 1'+,@',/+

"nticipazioni di cassa :inanziate da
*ontri!uto +e'ionale -.IA1.22- 2.33B.A2A
Totale com#lessivo 11'?)/'@00 ++'/&+'@&+






14
"atei e "isconti passivi


,ella voce +atei e risconti passivi sono iscritti rispettivamente i costi di competenza
dellesercizio esi'i!ili in esercizi successivi e i proventi percepiti entro la c%iusura dellesercizio1 ma
di competenza di esercizi successivi.
)ono iscritte in $ueste voci solamente $uote di costi e proventi1 comuni a due o pi2 esercizi1
lentit dei $uali varia in ra'ione del tempo.
In tali voci sono iscritti anc%e i valori riferiti a pro'etti di durata pluriennale per la parte di ricavo
contrattuale1 maturato con ra'ionevole certezza1 c%e eccede il costo sostenuto sulle sin'ole
commesse e pro'etti. La valutazione dei pro'etti 5 effettuata secondo il metodo della commessa
completata c%e prevede il riconoscimento dei ricavi in misura pari ai costi sostenuti.
Le commesse possono essere suddivise in due tipolo'ie principali: commesse istituzionali e
commesse conto terzi c%e sono svolte nel prevalente interesse del committente sia esso ente
pu!!lico o privato.

I risconti passivi accol'ono poi la $uota di contri!uti in conto capitale a copertura de'li
ammortamenti futuri dei cespiti a cui si riferiscono.

Descri"ione Valore al ,&',&'),&)
+isconti per pro'etti e ricerc%e in corso 23.A1-.A-I
*ontri!uti a'li investimenti >-.AB3.#I-
"ltri ratei e risconti passivi 2/.12A.IAB
T6T$LE &/,'0?A'&)?


)'+ La !etermina"ione !el #atrimonio netto e !elle sue com#onenti


L"teneo %a effettuato la riconciliazione tra lavanzo di amministrazione risultante dal !ilancio
finanziario 2/11 3vedi alle'ato .4 e il patrimonio netto risultante dallo stato patrimoniale al 10
'ennaio 2/12. )uccessivamente %a proceduto a:
( imputare la parte di avanzo di amministrazione vincolato alla voce Patrimonio vincolato dello
stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12C
( imputare la parte di avanzo di amministrazione non vincolato alla voce Patrimonio non
vincolato dello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12C
( determinare per differenza il :ondo di dotazione dell"teneo.




20
Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
I ( :ondo di dotazione dell"teneo -.AA/.I#B
I 4 7on!o !i !ota"ione !ell.$teneo 1'@@,'A/0
14 :ondi vincolati destinati da terzi
24 :ondi vincolati per decisione de'li or'ani istituzionali #./3#.B3#
34 +iserve vincolate 3per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e1 o altro4 1A.31A.AI1
II 4 Patrimonio vincolato )&'+0)'+&0
14 +isultato 'estionale esercizio
24 +isultati 'estionali relativi ad esercizi precedenti
a4 riserva derivante da avanzo non vincolato esercizi precedenti 1.>>#.-#3
34 +iserve statutarie
III 4 Patrimonio non vincolato &'??/'1/+

T6T$LE P$TRI56NI6 NETT6 +,'&&@'A,+


Fondo di dotazione dell#$teneo %i&

,on si rilevano dotazioni iniziali per il nostro "teneo derivanti dal suo atto costitutivo.
In $uesta voce1 in riferimento alle indicazioni ;IU+ sui principi conta!ili1 5 stata iscritta la
differenza emersa tra attivo e passivo e le poste di patrimonio vincolato e patrimonio non
vincolato.
Dale differenza deriva dalla diversa conta!ilizzazione delle poste in !ilancio e dalliscrizione di voci
patrimoniali non rileva!ili in un !ilancio in conta!ilit finanziaria 3es. cespiti1 partecipazioni4.

Patrimonio vincolato %ii&
,el Patrimonio vincolato sono state riportate le voci derivanti dallavanzo di amministrazione
vincolato determinato alla c%iusura dellesercizio 2/11 in conta!ilit finanziaria.
,ella voce :ondi vincolati per decisione de'li or'ani istituzionali sono state riportate le somme
deli!erate alla c%iusura dellesercizio in conta!ilit finanziaria: di cui euro 3.///./// per le
manutenzioni ordinarie de'li immo!ili dell"teneo ed euro 1./3#.B3# per altre spese vincolate di
didattica e di ricerca c%e alla c%iusura dellesercizio non %anno prodotto accadimenti rileva!ili in
conta!ilit economico patrimoniale.

,ella voce +iserve vincolate 3per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e1 o altro41 sono state iscritte
le somme disponi!ili al 31 dicem!re 2/11 relative ai pro'etti di ricerca1 didattica1 ed edilizia1
finanziati con disponi!ilit di !ilancio o con i mar'ini derivanti da commesse e pro'etti delle
strutture @ipartimentali.

Patrimonio non vincolato %iii&
,el Patrimonio non vincolato sono state riportate le voci derivanti dallavanzo di amministrazione
disponi!ile determinato alla c%iusura dellesercizio 2/11 in conta!ilit finanziaria.
)i rilevano unicamente valori nella voce +iserva derivante da avanzo non vincolato esercizi
precedenti1 non esistendo riserve statutarie previste dalla le''e per il nostro "teneo.




21
+' L.an!amento economico !ell.eserci"io ),&)

PR6VENTI 6PER$TIVI &+&'+0?'?@+
P+<K&,DI P+<P+I 3B.3#B.AA-
*<,D+I.UDI >B.#32.-23
"LD+I P+<K&,DI & +I*"KI @IK&+)I BI1.BA#
C6STI 6PER$TIVI &)0'&A+',/&
*<)DI @&L P&+)<,"L& I/.I#B.3/3
*<)DI @&LL" &)DI<,& *<++&,D& 32.133.#3B
";;<+D";&,DI & )K"LUD"QI<,I I.//I.##/
"**",D<,";&,DI P&+ +I)*TI & <,&+I 3.1I>.>1#
<,&+I @IK&+)I @I &)DI<,& 1.//B.>#>
Di((eren"a tra valore e costi !ella #ro!u"ione 1'&@1'?+)
PR6VENTI E 6NERI 7IN$N>I$RI ?A'+0)
PR6VENTI E 6NERI STR$6RDIN$RI &,@'0&@
Risultato #rima !elle im#oste 1'+A)'A,&
I5P6STE SUL REDDIT6 DELLCESERCI>I6 C6RRENTI, DI77ERITE, $NTICIP$TE 0',,/'@00
UTILE DELLCESERCI>I6 &'+@A',/1

+'& La struttura !ei ricavi

Il 'rafico se'uente illustra la composizione dei proventi dell"teneo1 c%e come di consueto
evidenzia una netta prevalenza dei contri!uti.

Gra(ico + 4 La struttura !ei ricavi al +&'&)'),&)




@i se'uito si analizzano separatamente le principali componenti.

+'&'& I contributi
*ome si evince dal 'rafico se'uente1 la parte prevalente 5 rappresentata dai trasferimenti
ministeriali.



3B.3#B.AA-
>B.#32.-23
BI1.BA#
P+<K&,DI P+<P+I
*<,D+I.UDI
"LD+I P+<K&,DI &
+I*"KI @IK&+)I



22
Gra(ico / 4 La com#osi"ione !ei contributi al +&'&)'),&)



Particolare attenzione va posta ai finanziamenti correnti asse'nati dalla +e'ione :K per euro
-.3//.///1 alle asse'nazione della :ondazione *+UP per euro 1.1//.///1 nonc%M ai finanziamenti
della Provincia di Udine per euro 1>-.///.

,ellam!ito dei trasferimenti ;inisteriali si evidenzia c%e la $uasi totalit de'li importi 5
riconduci!ile alla 'estione corrente.


Gra(ico 0 4 I contributi 5inisteriali al +&'&)'),&)



@i se'uito si evidenzia il detta'lio della $uota del :ondo :inanziamento <rdinario attri!uita
all"teneo nellanno 2/121 secondo il criterio di asse'nazione.

IA.2-1.#21
B.B#A./#1
2#3.#IA
-.1->
1.23>.3#2
1.13B.1-3
*ontri!uti ;iur e altre
"mministrazioni centrali
*ontri!uti +e'ioni e Province
autonome
*ontri!uti altre
"mministrazioni locali
*ontri!uti Unione &uropea e
altri <r'anismi Internazionali
*ontri!uti da altri 3pu!!lici4
*ontri!uti da altri 3privati4
I#.3#B.B3A
#IB.I1A
2.#3/./-A
*ontri!uti correnti
da ;IU+
*ontri!uti correnti
da altri ;inisteri
*ontri!uti per
investimenti da
;IU+



26

V6CE I5P6RT6
"rt. 1 P Interventi a copertura di asse'nazioni consolida!ili ::< 32/1/ al >-=4 B>.3-2.IAA
"rt. 2 P *ompletamento oneri di cofinanziamento mo!ilit @; -BBF1/ /
"rt. 3 P "sse'nazione $uota risultati 3L. 1F2//>4
( domanda 31A=4 1.B-3.IA1
( risultati 31A=4 1.B##.>1I
( ricerca 3--=4 I.#3I.BIA
"rt. # P Intervento pere$uativo 3art. 111 L 2#/F1/4 1.#>I.>B-
( riattri!uzione per "tenei sottofinanziati in misura W B= -1.-2/
"rt. I ( Interventi di soste'no a'li studenti di cui alla L. 1AF>> e L. 1A/31/ #>.3->
"rt.1/ ( Interventi per incentivazione Piano Lauree )cientific%e 12.IA2
"rt. > ( Interventi per incentivo adozione conta!ilit economico patrimoniale entro 1F1F2/1# I3.333
"rt. 12 ( Interventi previsti da disposizioni le'islative

( *onsolidamento asse'nazioni piano straordinario ricercatori anni 2//AF2//> 1./A/.>3A
( <neri ricercatori L 3B/F/3 #-A.2B/
( interventi per c%iamata diretta studiosi impe'nati allJestero 1-.12I
"rt. 13 (Ulteriori interventi ( una tantum
( Interventi straordinari ( pro'etto internazionalizzazione 3IB.///
T6T$LI @/'000'@&?



+'&') I #roventi #ro#ri

)i riporta di se'uito la scomposizione dei proventi propri.

Gra(ico 1 4 I #roventi #ro#ri al +&'&)'),&)



,ellam!ito dei proventi propri1 la parte rilevante 5 rappresentata dai proventi per la didattica
relativi alla contri!uzione studentesca. ,el 'rafico c%e se'ue si rappresenta la composizione.


2/.#2B.I#I
3.2/>.1--
11.A1/.A-2 Proventi per la
didattica
Proventi da +icerc%e
commissionate e
trasferimento
tecnolo'ico
Proventi da +icerc%e
con finanziamenti
competitivi



24
Gra(ico @ 4 La contribu"ione stu!entesca al +&'&)'),&)



,ei proventi da altri corsi sono compresi i corsi di perfezionamento e master istituzionali1 nonc%M i
corsi di studio sin'oli de'li studenti.

+') La struttura !ei costi

Il 'rafico se'uente illustra la composizione dei costi dell"teneo1 c%e come di consueto evidenzia
una netta prevalenza dei costi di personale.

Gra(ico A 4 La struttura !ei costi al +&'&)'),&)




+')'& Il costo !el #ersonale

)i rappresenta di se'uito la distri!uzione del costo del personale comprensiva de'li oneri sociali. "
tali oneri va a''iunta lI+"P per euro #.IIB.3BA.
1>.1#3.#/B
1.2I2.##3
Dasse universitarie
Proventi da Indennit
supplementari
I/.I#B.3/3
32.133.#3B
I.//I.##/
3.1I>.>1#
1.//B.>#>
COSTI DEL PERSONALE
COSTI DELLA GESTIONE
CORRENTE
AMMORTAMENTI E
SVALUTAZIONI
ACCANTONAMENTI PER
RISCHI E ONERI
ONERI DIVERSI DI GESTIONE



25
Gra(ico ? 4 Il costo !el #ersonale al +&'&)'),&)




+')') I costi !ella struttura

)i evidenziano di se'uito i costi della 'estione corrente delle strutture universitarie.

Gra(ico &, 4 I costi !i struttura al +&'&)'),&)


B#.-B#.3-3
1B.I>1.1##
B.-1#.//#
1.B33.I#1
1.#3#.11-
I>B.A1>
I22.11-
@ocenti F +icercatori
@iri'enti e personale
tecnico amministrativo
*olla!orazioni per la
didattica e la ricerca
Personale amministrativo a
tempo determinato e
colla!oratori esterni
&sperti lin'uistici
"ccessori al personale
tecnico amministrativi
@ocenti a contratto
13.213.II#
#--.#>-
1.333.3--
1.3I>.2B/ 1.#2>./2I
1/.##A.A#2
-3#.IBI
2.1>#.3I#
1./2#.#2A
*osti per soste'no a'li studenti
*osti per la ricerca e lJattivit
editoriale
Drasferimenti a partner di pro'etti
coordinati
"c$uisto materiale di consumo per
la!oratori
"c$uisto di li!ri1 periodici e
materiale !i!lio'rafico
"c$uisto di servizi e prestazioni
professionali
"c$uisto altri materiali
*osti per 'odimento !eni di terzi
"ltri costi



20
Il 'rafico se'uente raffi'ura i costi di competenza dellesercizio per 'li ammortamenti delle
immo!ilizzazioni immateriali e materiali e i valori delle svalutazione dei crediti. Limporto de'li
ammortamenti 5 stato in 'ran parte sterilizzato con la rilevazione di contri!uti a'li investimenti
ero'ati dalla +e'ione :K.

Gra(ico && 4 Gli ammortamenti e le svaluta"ioni al +&'&)'),&)



+')'+ Il risultato !.eserci"io

*on ladozione dei criteri di conta!ilit economico(patrimoniale dal 10 'ennaio 2/121 il !ilancio
2/12 non 5 compara!ile con $uelli de'li esercizi precedenti redatti secondo lo'ic%e di conta!ilit
finanziaria. Duttavia da $uesto !ilancio emer'e c%iaramente un rafforzamento dell"teneo dal
punto di vista economico1 finanziario e patrimoniale1 con accantonamenti per ammortamenti e
svalutazioni pari a euro I.//I.##/ e per fondi risc%i e oneri di euro 3.1I>.>1# e un risultato
economico positivo del 2/12 pari ad euro 1.3AI./#-1 c%e verr destinato completamente al
finanziamento delle attivit di ricerca e di didattica dell"teneo.


+'+ $lcuni in!icatori !i sintesi !el bilancio

@allesame con'iunto dei dati di !ilancio 2/12 emer'e una situazione patrimoniale estremamente
solida 3i poc%i de!iti esistenti sono sostanzialmente coperti da contri!uti pluriennali per
investimenti4 e una situazione reddituale c%e nonostante una elevata ri'idit1 riconduci!ile alla
forte incidenza del costo del personale1 appare comun$ue si'nificativa pur in un contesto esterno
fortemente pertur!ato.
"l fine di favorire la comprensione de'li e$uili!ri di !ilancio si evidenziano di se'uito alcuni
elementari indicatori.




I3-./-A
-.#-A.>#B
A/#.#2I
"mmortamenti
immo!ilizzazioni
immateriali
"mmortamenti
immo!ilizzazioni
materiali
)valutazioni dei crediti
compresi nellJattivo
circolante e nelle
disponi!ilit li$uide



2%
&' Inci!en"a !ei costi !i #ersonale:

- *osto del personale su costi operativi


- *osto del personale su contri!uti


- *osto del personale su totale proventi


H (
H B/.///.///
H 1//.///.///
H 1B/.///.///
importo
costo del personale H I/.I#B.3/3
costi operativi H 12B.1I3./#1
costo del personale costi operativi
1/,0AD
H A/.///.///
H AB.///.///
H I/.///.///
H IB.///.///
H >/.///.///
H >B.///.///
H 1//.///.///
importo
costo del personale H I/.I#B.3/3
contri!uti H >B.#32.-23
costo del personale contri!uti
A/,@&D
H (
H B/.///.///
H 1//.///.///
H 1B/.///.///
importo
costo del personale H I/.I#B.3/3
totale proventi H 131.3B>.>A3
costo del personale totale proventi
1&,0/D



2&
)' Inci!en"a !ei costi !i struttura

- *osti di struttura su costi operativi

- *osti di struttura su contri!uti


- *osti di struttura su totale proventi

-
50.000.000
100.000.000
150.000.000
importo
costi di struttura H 32.133.#3B
costi operativi H 12B.1I3./#1
costi di struttura costi operativi
)0,1@D
H (
H 2/.///.///
H #/.///.///
H -/.///.///
H I/.///.///
H 1//.///.///
importo
costi di struttura H 32.133.#3B
contri!uti H >B.#32.-23
costi di struttura contri!uti
++,1@D
H (
H 2/.///.///
H #/.///.///
H -/.///.///
H I/.///.///
H 1//.///.///
H 12/.///.///
H 1#/.///.///
importo
costi di struttura H 32.133.#3B
totale proventi H 131.3B>.>A3
costi di struttura totale proventi
)/,/1D



24
+' Inci!en"a ammortamenti e svaluta"ioni

- "mmortamenti e svalutazioni su costi operativi


- "mmortamenti e svalutazioni su totale dellattivo













-
20.000.000
40.000.000
60.000.000
80.000.000
100.000.000
120.000.000
140.000.000
im!"#!
$mm!"#$m%&#i %
'($)*#$+i!&i
8.008.440
,!'#i !%"$#i(i 125.18-.041
$mm!"#$m%&#i % '($)*#$+i!&i ,!'#i !%"$#i(i
1,/,D
-
50.000.000
100.000.000
150.000.000
200.000.000
250.000.000
im!"#!
$mm!"#$m%&#i %
'($)*#$+i!&i
8.008.440
#!#$)% $##i(! 21-.802.448
$mm!"#$m%&#i % '($)*#$+i!&i #!#$)% $##i(!
+,@0D



60
/' In!ice !i autonomia (inan"iaria:

- Li$uidit su totale de!iti




H (
H 1/.///.///
H 2/.///.///
H 3/.///.///
H #/.///.///
importo
li$uidit H 31.>2#.2IB
de!iti H 2>.B2-.ABI
li$uidit de!iti
&,A,&)D



61
/' Le #olitice !ell.$teneo

/'& La !i!attica
"l termine di un innovativo percorso di transizione e rior'anizzazione durato oltre un anno e c%e
%a coinvolto1 direttamente e indirettamente1 tutte le strutture dell"teneo1 dal 10 otto!re 2/12
sono state disattivate le 1/ :acolt esistenti1 dando piena attuazione a $uanto previsto in materia
di or'anizzazione della didattica dal nuovo )tatuto1 ade'uato alla Le''e 2#/F2/1/.
Le competenze sui corsi di studio dell"teneo sono state trasferite ai 1# @ipartimenti1 c%e cos8
assommano1 inte'randole pi2 strettamente fra loro1 le funzioni relative alla promozione e al
coordinamento della ricerca scientifica1 alla pro'rammazione e allo svol'imento delle attivit
didattic%e e formative e al trasferimento tecnolo'ico.
7uesto passa''io %a comportato una complessiva rior'anizzazione della didattica c%e1
conformemente allo )tatuto e alla luce di una puntuale mappatura dei processi1 %a distinto le
funzioni di indirizzo proprie de'li or'ani di 'overno1 $uelle decisionali da asse'nare ai *onsi'li di
corso di studio e ai @ipartimenti e $uelle di supporto amministrativo attri!uite a strutture di
servizio centralizzate.
)ono state infatti istituite # distinte nuove unit or'anizzative denominate Poli in$uadrate
funzionalmente nell"rea didattica:
#
il Polo 'iuridico(economico1 il Polo medico1 il Polo scientifico e
il Polo umanistico. I Poli1 secondo la loro articolazione interna1 assicurano da una parte supporto
alla pro'rammazione e alloperativit dei corsi di studio1 dallaltra la 'estione amministrativa della
carriera de'li studenti.
Le funzioni precedentemente asse'nate alle se'reterie di :acolt e alle )e'reterie studenti non
risultano semplicemente distri!uite fra diversi or'ani e uffici1 ma riarticolate e inte'rate1 con
lo!iettivo di ridurre il carico !urocratico per i docenti e di ottimizzare e standardizzare le
procedure secondo percorsi di mi'lioramento continuo.
In $uesto processo un ruolo centrale di raccordo fra strutture amministrative1 docenti e studenti
assume la nuova fi'ura del mana'er didattico1 inteso come facilitatore del processo formativo.
,el corso del 2/121 con apposita selezione sono stati individuati1 fra il personale tecnico(
amministrativo1 12 mana'er didattici1 successivamente formati per valorizzarne le competenze
specific%e1 e asse'nati ciascuno a un certo numero di corsi di studio. i per lavvio della.a.
2/12F13 essi %anno iniziato ad assumere compiti sia or'anizzativi1 con riferimento a orari1
calendari1 informazioni a'li studenti1 a''iornamento del sito Xe!1 sia di facilitazione e proposta
per linnovazione e il mi'lioramento della didattica.

*ontestualmente alla rior'anizzazione di cui sopra1 nel corso del 2/121 5 stato profondamente
rivisto1 con la partecipazione attiva di tutte le componenti 3studenti1 docenti1 personale tecnico(
amministrativo4 e di tutte le strutture interessate il +e'olamento didattico di "teneo1 ade'uato al
nuovo )tatuto. Il documento1 c%e %a potuto tener conto anc%e del @ecreto le'islativo n. 1> del 2A
'ennaio 2/12 finalizzato allintroduzione del sistema di accreditamento delle universit e dei corsi
di studio e di assicurazione della $ualit1 nonc%M dei successivi documenti dell",KU+1 5 stato

4
Polo econo,ico iuridico: corsi di studio e$ ;acolt2 di Econo,ia e Giuris"ruden.a< Polo 9edico: corsi di studio e$ ;acolt2 di 9edicina<
Polo scienti;ico: corsi e$ ;acolt2 di =raria, Ineneria, 9edicina >eterinaria, -cien.e ,ate,atiche ;isiche e naturali< Polo u,anistico:
corsi e$ ;acolt2 di +ettere e ;iloso;ia, +inue e letterature straniere, -cien.e della ;or,a.ione!



62
approvato da'li or'ani di 'overno nel mese di dicem!re e sottoposto allapprovazione
ministeriale.
;al'rado la riduzione del numero dei corsi di laurea di triennale 3da 3A a 3#41 nel $uadro di
ulteriori processi di razionalizzazione1 c%e includono anc%e lattivazione di altri 2 corsi di laurea
ma'istrale1 di area umanistica1 in convenzione interateneo con lUniversit di Drieste1 il numero
complessivo de'li iscritti ai corsi dell"teneo si 5 mantenuto sta!ile rispetto ai 1B.B/- studenti c%e
si sono iscritti nella.a. 2/11F12. li ultimi dati disponi!ili1 non definitivi1 indicano una consistenza
di 1B.BII studenti iscritti ai percorsi formativi della.a. 2/12F13.

Lofferta formativa 5 stata inte'rata anc%e con lattivazione1 nellam!ito di un pieno
coordinamento a livello re'ionale1 dei corsi di Dirocinio formativo attivo finalizzati alla formazione
de'li inse'nanti. &ntro il mese di novem!re sono state completate le procedure di
pro'rammazione e di accesso per i 1#B posti disponi!ili nelle varie classi1 in vista dellavvio dei
percorsi allinizio dellanno 2/13.

,uove e incisive azioni sono state pianificate1 nel corso dellanno1 per potenziare
linternazionalizzazione della didattica dell"teneo.
In particolare1 con uno stanziamento di H I/.///1// della Provincia di Udine 5 stato emanato un
!ando per finanziare pro'etti orientati:
1. alla creazione di percorsi di Laurea Driennale o Laurea ;a'istrale internazionali 3con mo!ilit
o!!li'atoria ed eventuale rilascio di doppio titolo o titolo con'iunto4C
2. alla creazione di percorsi di mo!ilit strutturata per studio eFo ricerc%e di tesi in sedi non
inserite in pro'etti &rasmusC
3. alla partecipazione a pro'etti di didattica internazionale $uali: &rasmus ;undus "zione 11
LLPF&rasmus ;ultilateral ProNects 3*urriculum @evelopment1 ;odernization of Ti'%er
&ducation1 *ooperation !etXeen universities and enterprises4.

I pro'etti finanziati sono stati complessivamente 13. Il budget 5 stato destinato alla mo!ilit dei
docenti e de'li studenti sia per studio c%e per ricerc%e di tesi.
,el 'iu'no 2/12 5 stata presentata al ;IU+ ( @irezione 'enerale per luniversit1 lo studente e il
diritto allo studio universitario P una ric%iesta di finanziamento per la realizzazione di un ulteriore
pro'etto di Internazionalizzazione dell"teneo nellarea delleurore'ione. 9 stato cos8 ottenuto un
finanziamento straordinario pari ad H 3IB.///1//1 c%e1 a partire dal 2/131 sar utilizzato per
iniziative specific%e di internazionalizzazione della ricerca e della didattica. In particolare1 per la
copertura di spese le'ate alle se'uenti tipolo'ie:
1. il potenziamento del servizio di supporto per studenti(dottorandi e docenti stranieri ospitati
presso il nostro "teneoC
2. lofferta di corsi di studio 3o anc%e inse'namenti allinterno di corsi di studio4 ero'ati in lin'ua
in'leseC
3. lincremento della mo!ilit con particolare attenzione alla mo!ilit in entrata di studenti e
dottorandi.




66
+ispetto alla.a. 2/11F12 5 stata data particolare attenzione e visi!ilit ai corsi internazionali.
razie ad azioni ad oc dedicate a tali corsi il numero de'li studenti in mo!ilit con percorso a
doppio titolo 5 fortemente aumentato. ,el detta'lio:
( 1#1 5 stato il numero de'li studenti c%e %anno effettuato la mo!ilit nella.a. 2/11F2/12 e c%e
otterranno il doppio titolo entro aprile 2/13C
( 321 5 il numero de'li studenti c%e %anno effettuato la mo!ilit nella.a 2/12F2/131 c%e
otterranno il doppio titolo entro aprile 2/1#.
Laumento della mo!ilit per doppio titolo 5 pari $uindi al 12I=.

I finanziamenti concessi a supporto della mo!ilit nel corso della.a. 2/12F13 sono parimenti
aumentati per $uanto ri'uarda il pro'ramma &rasmus studio1 mentre sono rimasti
sostanzialmente costanti $uelli relativi al pro'ramma &rasmus placement. "nc%e per la.a. 2/12F13
il ;inistero dell&conomia e delle :inanze %a provveduto a cofinanziare le mo!ilit per il
placement internazionale. Lazione denominata corsi di studio allestero a valere sul Pro'ramma
operativo +e'ionale P :ondo )ociale &uropeo 2//AF13 P "sse B (Dransnazionalit e Interre'ionalit
( <!iettivo 2 *ompetitivit re'ionale <ccupazione destinata a laureati disoccupati1 residenti o
domiciliati in :riuli Kenezia iulia1 %a permesso il finanziamento di periodi di studio post(laurea
allestero presso realt di studi di eccellenza $uali Universit o altre istituzioni formative ero'atrici
di corsi di alta formazione localizzate nei paesi dellUnione &uropea. Laumento della mo!ilit sia
per studio c%e per tirocinio dalla.a. 2/11F12 al 2/12F13 5 stata superiore al 1-=.

Un riconoscimento indiretto de'li sforzi attuato dall"teneo per linnovazione in campo didattico 5
venuto anc%e dall"'enzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca
3",KU+41 c%e %a selezionato Udine nel ristretto 'ruppo di 12 "tenei c%e partecipano alla
sperimentazione1 da attuare entro il 2/131 della valutazione de'li esiti dellapprendimento
effettivo in termini di competenze 'eneraliste dei laureandi. La sperimentazione1 finalizzata alla
validazione e alla successiva sta!ile introduzione di test volti a misurare i livelli ra''iunti da'li
studenti1 5 in linea con $uanto previsto dal @.l's. 1>F2/121 c%e recepisce linee 'uida europee e
prassi adottate nelle realt formative pi2 avanzate1 e prevede lintroduzione di sistemi di
valutazione delle universit1 finalizzati allaccreditamento di $uelle c%e assicureranno determinati
livelli di $ualit1 e alla distri!uzione di risorse sulla !ase di meccanismi premiali.

Inoltre1 il )enato "ccademico %a deli!erato1 con un anno di anticipo rispetto al termine sta!ilito
dal ;IU+ e dall",KU+1 di effettuare in modalit online la valutazione della didattica e dei servizi
da parte de'li studenti. Dale modalit1 attivata in via sperimentale per i corsi di laurea e dei corsi di
laurea ma'istrale attivati nella.a. 2/12F131 prevede la somministrazione via 'eb1 mediante il
sistema informativo &sse31 dei $uestionari di valutazione relativi a ciascun inse'namento1 con
o!!li'o di compilazione1 da parte dello studente1 per poter effettuare liscrizione al relativo
esame.
B
Una volta a re'ime $uesta modalit tecnica faciliter sensi!ilmente il trattamento
statistico dei dati e linvio via 'eb ai docenti dei 'iudizi espressi da'li studenti1 con le modalit e il
detta'lio informativo c%e saranno decisi dal )enato "ccademico1 'arantendo lanonimit e
consentendo peraltro il mantenimento de'li altissimi livelli di partecipazione alla valutazione dei

5
/ali re1uisiti, cos? co,e la )aluta.ione della didattica e i 1uestionari di ri;eri,ento, sono descritti al seuente lin@
htt"s:##nu)a!uniud!it#)aluta.ione'didattica#)aluta.ione'della'didattica'on'line'a'a'2012'2016 che contiene anche le 7=A!



64
corsi sempre ra''iunto dall"teneo1 e anzi lallar'amento1 mediante un $uestionario apposito1
anc%e alla componente studentesca non fre$uentante.

Infine1 5 stato predisposto il $uestionario sui servizi1 da somministrare anc%esso via 'eb a tutti 'li
studenti1 per racco'liere le loro valutazioni e considerazioni sullor'anizzazione del corso di studi e
sui servizi di supporto alla didattica di cui %anno effettivamente usufruito1 con lo!iettivo di
contri!uire a un mi'lioramento continuo della $ualit dei servizi ero'ati a'li studenti dalle
strutture dell"teneo.


/') La ricerca

/')'& Il 9ua!ro !i ri(erimento interna"ionale e le #olitice UE
,onostante la *ommissione europea a!!ia investito molto e sempre di pi2 nella pro'rammazione
$uadro1 il sistema europeo della ricerca non %a permesso all&uropa nM di ridurre il divario con 'li
)tati Uniti1 nM di fronte''iare il prepotente in'resso di Paesi emer'enti nella competizione per le
posizioni di leaders%ip nella ricerca e nellinnovazione tecnolo'ica.
Per $uesto motivo la *ommissione &uropea %a deciso di tracciare una discontinuit con i
Pro'rammi 7uadro europei1 c%iamando il prossimo frame Xor6 strate'ico per la ricerca e lo
sviluppo competitivo dellUnione europea Torizon 2/2/ e inte'rando in esso il pro'ramma per la
competitivit e lIstituto &uropeo di Decnolo'ia.
,el tentativo di porre lattenzione sulla necessit di rispondere ai !iso'ni dei cittadini e di
promuovere la ma''iore competitivit dei sistemi produttivi europei1 contri!uendo cos8 alla
ripresa della crescita1 'li investimenti europei sono aumentati notevolmente: si 5 passati da #I
miliardi del KII P7 2//A(2/13 ai circa A/ miliardi previsti per Torizon2/2/.

In particolare Torizon 2/2/1 c%e costituir una sfida anc%e per la nostra universit in termini di
competitivit per le risorse per la ricerca1 sar fondato su 3 pilastri:
Excellent science %circa ()*+ miliardi ,&1 c%e sosterr la ricerca di !ase e la mo!ilit dei
ricercatori 3riprendendo 'li attuali pro'rammi Ideas1 People e Infrastructures4C
Industrial leadership %circa -. miliardi ,&1 le cui priorit saranno determinate dalle
aziende con'iuntamente con la comunit scientifica e c%e includer1 tra laltro1 i settori
I*D1 ,anotecnolo'ie1 ;ateriali avanzati1 .iotecnolo'ieC
Societal challenges %circa /-*0 miliardi ,&1 volta ad affrontare le sfide della societ e c%e
prevede delle priorit tematic%e specific%e 3es. )anit1 )icurezza alimentareC a'ricoltura1
ener'ia1 trasporti1 aspetti e pro!lematic%e sociali4.

LItalia %a tradizionalmente promosso la propria attivit di sviluppo della ricerca e dellinnovazione
al di fuori delle politic%e comunitarieC nel 2/121 entro un $uadro di drammatica scarsit di risorse
destinate alla ricerca a livello nazionale1 il ;IU+1 per la prima volta1 sia con i Pro'rammi di ricerca
di rilevante interesse nazionale 2/12(2/131 sia con il documento Torizon2/2/ Italia1 un
documento di pro'rammazione settennale su ricerca e innovazione1 tende ad allineare la ricerca
italiana con $uella europea. In $uesto contesto sar sempre pi2 importante diventare competitivi
nellaccesso delle risorse per la ricerca a livello internazionale.



65
Per trasformare i cam!iamenti c%e saranno introdotti con la nuova pro'rammazione europea in
opportunit1 sar infatti indispensa!ile c%e l"teneo sia pronto ad affrontare le nuove sfide con
personale ade'uatamente preparato e specializzato e con nuovi strumenti operativi c%e facilitino il
reperimento di informazioni e la stesura dei pro'etti. &ntro $uesta strate'ia di rafforzamento
strutturale1 il nostro "teneo %a previsto1 'i dal 2/121 lattivazione di un servizio di supporto alla
pro'ettazione dellattivit di ricerca.

La ricerca scientifica1 infatti1 5 un settore di rilevanza strate'ica per lo sviluppo e la competitivit
del sistema universitario e anc%e del sistema paese e lo 5 ancora di pi2 in un momento di profonda
crisi economica come lattuale1 caratterizzato da 'ravi difficolt dei settori industriali tradizionali1
c%e peraltro caratterizzano la struttura produttiva della nostra +e'ione. Investimenti in ricerca ed
innovazione sono o''i ancora pi2 necessari per consentire lavvio di nuove iniziative
imprenditoriali c%e discendano direttamente dalla ricerca e c%e portino a imprese innovative
caratterizzate da un elevato contenuto tecnolo'ico e capaci di competere sui mercati
internazionali.

/')') La ricerca !el nostro $teneo
li atenei1 'randi e piccoli1 sono c%iamati a fare la loro parte nonostante linfelice situazione
con'iunturale1 rafforzando 'li sforzi nella ricerca e nelle azioni volte al trasferimento dei risultati
della ricerca al sistema produttivo. ,onostante il permanere di un $uadro finanziario difficile1
lUniversit di Udine1 'razie anc%e a proficue interazioni con lUniversit di Drieste e con la )issa1 e
alla colla!orazione della amministrazione re'ionale1 %a mantenuto elevato il livello de'li
investimenti finanziari nelle attivit di ricerca e nel capitale umano dedicato alle stesse.

Il 2/12 si 5 caratterizzato per il forte impe'no dei ricercatori dell"teneo nel reperimento di risorse
per il finanziamento delle attivit di ricerca1 in particolare1 nellam!ito de'li ultimi !andi del
KIIP72//A(2/13 e dei !andi ministeriali dedicati allattivit di ricerca industriale1 in considerazione
delle ma''iori risorse disponi!ili rispetto alle altre linee di finanziamento nazionale e re'ionale. Dra
i vari successi re'istrati dall"teneo nel corso dellanno si ricorda a titolo di esempio c%e:
per il secondo anno consecutivo l&+* %a premiato l"teneo finanziando un pro'etto
"dvanced rant del pro'ramma &+*(Ideas1 pro'etti di 'rande presti'io sia per i ricercatori
c%e se li a''iudicano c%e per le istituzioni c%e li ospitanoC
il Presidente della +epu!!lica1 ior'io ,apolitano1 %a assistito allUniversit di
Udine alla proiezione del film(documentario *arnia 1>##. Unestate di li!ert1 prodotto
dall"teneo con il contri!uto della +e'ione :KC
alla scoperta del !osone di Ti''s %a partecipato anc%e un team di ricercatori
dell"teneo impe'nati al *ern di inevra. 7uesti esperimenti %anno il compito di stanare la
particella mancante del Ymodello standard1 la teoria c%e spie'a $uali sono i Ymattoni
fondamentali delluniverso e come intera'iscono tra di loro.

@al punto di vista della produttivit della ricerca1 in !ase alle analisi !i!liometric%e 3c%e
ovviamente ri'uardano per lo pi2 le aree *U, 1(>41 continua la crescita sia $uantitativa c%e
$ualitativa dell"teneo. uardando al $uin$uennio 2//I(2/12 appare evidente sia lincremento in
termini di numero di pu!!licazioni 3c%e risulta il pi2 elevato in termini relativi $uando lUniversit



60
di Udine 5 messa a confronto con $uelle di Drieste1 Kerona e Padova4 c%e in termini di impact
factor di "teneo e di numero di citazioni.
+isulta evidente c%e i 'randi sforzi compiuti dall"teneo per diffondere1 a partire dal 2//I1 una
cultura della valutazione della produttivit scientifica %anno portato a risultati1 sia in termini di
stimolo alla produzione scientifica1 c%e di consapevolezza del posizionamento relativo del nostro
ateneo nei diversi settori scientifici rispetto al resto del sistema nazionale della ricerca. &
naturalmente necessario prose'uire nellopera di stimolo alla pu!!licazione e di valutazione eO
post da utilizzarsi per lallocazione delle risorse1 anc%e nellam!ito del nuovo $uadro valutativo e
premiale dise'nato dall",KU+ e dal ;IU+.

/')'+ Il tras(erimento tecnolo3ico
Il trasferimento tecnolo'ico 5 uno de'li strumenti principe con cui luniversit si raccorda in modo
virtuoso con il sistema economico e sociale di cui fa parte1 promuovendo sviluppo1 innovazione e
competitivit. "l fine di favorire la valorizzazione dei risultati della ricerca accademica e di
trasferire le conoscenze e le tecnolo'ie sviluppate allinterno delle strutture di ricerca al sistema
sociale1 economico e produttivo i ricercatori dell"teneo sono stati impe'nati in prima linea nella
presentazione di varie proposte pro'ettuali con'iunte con le imprese e nella definizione di
rapporti contrattuali di colla!orazione di vario tipo 3accordi di ricerca e sviluppo1 material transfer
agreement1 commesse di ricerca1 accordi di 'estione della propriet intellettuale4.

Particolarmente si'nificative1 sia per limpe'no ric%iesto1 c%e per i risultati ottenuti1 sono le attivit
di tutela !revettuale dei risultati della ricerca e alla conse'uente attivit di commercializzazione
dei !revetti.
*on i - depositi effettuati nel corso dellanno1 al 31F12F2/12 il portafo'lio !revetti dellUniversit
di Udine %a ra''iunto le A# domande di priorit per la tutela di soluzioni tecnic%e e di variet
ve'etali create o selezionate da professori1 ricercatori o studenti dell"teneo. @i $ueste !en 22
sono o''etto di un contratto di licenza o di vendita per un totale di 31 contratti attivi 3alcuni
!revetti sono stati dati in licenza non esclusiva a pi2 imprese1 cos8 come in alcuni contratti sono
date in licenza pi2 tecnolo'ie4. Per contro1 i !revetti complessivamente a!!andonati nel corso
de'li anni ammontano a 31 3di cui 2 nellanno 2/124. @i conse'uenza il totale dei !revetti attivi
3differenza tra il numero di domande depositate e $uelle successivamente lasciate decadere4
risulta essere di #3 unit.
7uesti valori non solo indicano c%e si depositano numerosi !revetti1 ma danno un si'nificativo
se'nale dellapprezzamento del sistema produttivo per le ricerc%e condotte e i risultati scientifici
conse'uiti allUniversit di Udine. @a sottolineare c%e lattenta 'estione del portafo'lio !revetti %a
consentito di ra''iun'ere un saldo netto attivo 3fra entrate e spese per !revetti4 anc%e su $uesto
fronte.

"ltro fronte particolarmente attivo del trasferimento tecnolo'ico 5 $uello della costituzione di spin
off 3imprese nate per valorizzare i risultati ottenuti dalle attivit di ricerca dei docenti e dei
ricercatori4.




6%
La prima azienda spin(off dellUniversit di Udine ;armaO srl 5 stata promossa nel 2//2 da due
laureati della facolt di In'e'neria c%e1 capitalizzando lesperienza e le competenze maturate nel
corso di un pro'etto di ricerca %anno costituito una societ di prototipazione rapida.

" distanza di 1/ anni1 il numero di spin(off costituiti fino al 2/12 risulta essere di 3# unit1 di cui 31
attive: sono infatti solo tre le imprese c%e in $uesti anni %anno c%iuso la loro attivit.


/'+ La 3estione !ell.$teneo
I risultati descritti sono stati la risultante del ri'oroso processo di pianificazione strate'ica e di
pro'rammazione economicoPfinanziaria1 avviato nel 2//I1 costruito in modo coerente e 'raduale
allinterno di un percorso di forte razionalizzazione1 ri$ualificazione delle spese e di sosteni!ilit
delle azioni volte al mi'lioramento continuo della didattica1 ricerca1 trasferimento tecnolo'ico e
servizi a'li studenti. @i se'uito sono illustrati 'li aspetti pi2 si'nificativi di $uesto complesso
percorso c%e1 con lo!iettivo di salva'uardare 'li investimenti strate'ici nella didattica e nella
ricerca1 si 5 caratterizzato per le molte azioni e decisioni assunte nei vari am!iti c%e compon'ono
la 'estione dellUniversit.

,el 2/11 si 5 portata a conclusione la rior'anizzazione de'li assetti amministrativi e tecnici dei
@ipartimenti. ,el 2/12 si 5 affrontata la razionalizzazione delle strutture e dei processi
dell"mministrazione centrale c%e %a portato1 tra laltro alla pi2 rilevante innovazione
or'anizzativa c%e l"teneo a!!ia affrontato ne'li ultimi anni: lintroduzione del sistema di
conta!ilit economico patrimoniale e del !ilancio unico con ladozione di piattaforme informatic%e
e di applicativi inte'rati.

Il tutto si 5 concretizzato in un percorso di forte rinnovamento dei processi amministrativi1 iniziato
con lanalisi dello status quo dellor'anizzazione1 cos8 come era desumi!ile da documenti sia
ufficiali sia non formalizzati1 con lintento di diffondere stili di 'estione e modalit operative di
tipo mana'eriale1 reputati ma''iormente consoni a 'estire e 'uidare 'li spazi di autonomia di cui
'odono 'li atenei con riferimento alla governance.
In particolare1 5 stata realizzata una rico'nizione dei processi amministrativi e sono state
analizzate le attivit e i profili professionali necessari a renderli coerenti con 'li o!iettivi sfidanti
delle attivit core dell"teneo. 7uesto %a consentito di costruire una mappatura delle competenze
necessarie e di $uelle disponi!ili1 facendo emer'ere i gap da colmare attraverso attivit di
formazione ad oc da pro'rammare nel !reve(medio periodo. La formazione 5 pertanto
considerata la leva principale a supporto del cam!iamento in atto1 nonc%M strate'ia complessiva di
cange and learning.

Il processo di rior'anizzazione amministrativa si 5 !asato sulla consapevolezza dellesistenza di un
circolo virtuoso per cui la soddisfazione de'li stakeolder nasce da una mi'lior efficienza del
sistema or'anizzativo1 c%e determina altres8 una ma''ior soddisfazione dei docenti e ricercatori e
del personale tecnico(amministrativo. ,aturalmente i !enefici di cam!iamenti or'anizzativi cos8
profondi non possono essere percepiti nel momento di transizione1 ma solo dopo c%e le persone e



6&
le strutture siano state in 'rado di assor!ire e apprendere i nuovi modelli di or'anizzazione delle
attivit.

*on $ueste premesse1 il pro'etto di cam!iamento della struttura amministrativa si 5 articolato
lun'o tre direttrici fondamentali:
Z il riordino dei processi amministrativi interni e la definizione dellor'ani'ramma con la micro(
or'anizzazione de'li uffici e delle strutture decentrate1 destinato a rendere c%iare le
responsa!ilit e i flussi di attivitC
Z limplementazione di un sistema 'estionale per il personale tecnico(amministrativo
incentrato sul modello delle competenze e sulla valutazione delle prestazioni1 finalizzato alla
valorizzazione e allo sviluppo del personaleC
Z la messa a punto 1 in linea con $uanto previsto dal @.l's. 1B/F2//>1 di ade'uati piani di
comunicazione interna1 destinati a mantenere vivo il dialo'o tra vertice dellor'anizzazione e
colla!oratori.
Inoltre1 trasversalmente alle tre direttrici1 5 stato pianificato un percorso di formazione per
supportare le varie fasi del cam!iamento1 con la consapevolezza dellimportanza di effettuare una
ade'uata attivit di comunicazione1 anc%e attraverso processi formativi. " $uesto scopo sono stati
messi a punto diversi strumenti di comunicazione $uali1 ad esempio1 una serie di incontri sia con il
'ruppo dei responsa!ili sia con il personale1 alla presenza del @irettore enerale1 per esplicitare la
filosofia del pro'etto e proporre a''iornamenti sui diversi stati di avanzamento. Il processo di
innovazione dovr essere necessariamente accompa'nato da una revisione del sistema
informativo interno al fine di alimentare costantemente la conoscenza e la consapevolezza del
'rado di ra''iun'imento de'li o!iettivi strate'ici1 nonc%M di assicurare una pi2 stretta e coordinata
relazione tra tutte le strutture amministrative.

Per il personale diri'ente e tecnico(amministrativo si prefi'urano $uindi opportunit di crescita
professionale c%e saranno anc%e attuate1 come ricordato in precedenza1 con percorsi mirati di
formazione e valorizzazione delle competenze.
In $uesto contesto un ruolo centrale 5 stato ricoperto dai se'uenti tre strumenti di cui l"teneo si
5 dotato nellam!ito di $uanto previsto dal @.l's. 1B/F2//> per lattivazione di un ciclo 'enerale di
'estione della performance1 al fine di consentire alle "mministrazioni pu!!lic%e1 e $uindi anc%e
alle Universit pur in un am!ito di autonomia stante la riconosciuta specificit de'li atenei1 di
or'anizzare il proprio lavoro in unottica di mi'lioramento delle prestazioni e dei servizi ero'ati:

1. il Sistema !i misura"ione !ella performance c%e 5 stato definito dal ,ucleo di Kalutazione e
rappresenta uno strumento essenziale sia per il ra''iun'imento de'li o!iettivi1 sia per
lallineamento con le mi'liori pratic%e in tema di comportamenti1 attitudini e performance
or'anizzative1 individuando compiutamente :
a4 le fasi1 i tempi1 le modalit1 i so''etti e le responsa!ilit del processo di misurazione e
valutazione della performanceC
!4 le procedure di conciliazione relative allapplicazione del )istemaC
c4 le modalit di raccordo e inte'razione con i sistemi di controllo1 in particolare con le
procedure di controllo di 'estione attualmente in corso di implementazione1 e con i
documenti di pro'rammazione finanziaria e di !ilancio.



64
*on $ueste premesse1 larticolazione della misurazione e valutazione della performance 5
esplicitata nei se'uenti livelli :
performance or'anizzativa dellamministrazione nel suo complessoC
performance individuale del personale diri'ente e tecnico(amministrativo.

2. il Piano !ella performance ),&)8),&/1 c%e 5 lo strumento c%e d operativamente avvio al ciclo
di 'estione della performance1 ovvero alla successione coordinata di fasi c%e la *ommissione
Indipendente per la Kalutazione e la Drasparenza e lInte'rit delle "mministrazioni Pu!!lic%e
3*iKID4 %a cos8 articolato:
( definizione e asse'nazione de'li o!iettivi da ra''iun'ere1 dei valori attesi di risultato e dei
rispettivi indicatoriC
( colle'amento tra o!iettivi e risorseC
( monitora''io in corso di esercizio e attivazione di eventuali interventi correttiviC
( misurazione e valutazione della performance1 or'anizzativa e individualeC
( utilizzo sistemi premianti1 secondo criteri di valorizzazione del meritoC
( rendicontazione dei risultati a'li or'ani di indirizzo politico(amministrativo1 ai vertici delle
amministrazioni1 nonc%M ai competenti or'ani esterni1 ai cittadini1 ai so''etti interessati1 a'li
utenti e ai destinatari dei servizi.

*oerentemente con limpostazione del )istema di misurazione e valutazione della performance1 5
stata costruita una prima !atteria di dieci indicatori a valenza triennale1 funzionali alla misurazione
e valutazione della performance or'anizzativa della tecnostruttura dell"teneo e sono stati definiti
'li o!iettivi operativi annuali per le strutture amministrative e le loro articolazioni1 prevedendo
una serie di verific%e in itinere ed e1 post.

9 sempre elevato lo sforzo dellateneo per diffondere e consolidare una cultura della valutazione
anc%e nei confronto del personale docente e ricercatore. @a $ualc%e anno1 infatti1 3precisamente
dal 2/1/ 'razie ad una proficua interazione con il ,ucleo di Kalutazione4 la valutazione
!i!liometrica dei docenti coinvolti nei colle'i docenti del dottorato costituisce la !ase per
lJasse'nazione da parte del )enato "ccademico delle !orse di dottorato ai diversi corsi. In analo'ia1
anc%e i riparti delle risorse destinate del cofinanziamento de'li asse'ni di ricerca prendono a
riferimento le valutazioni !i!liometric%e dei docenti proponenti le ricerc%e.

3. il Pro3ramma triennale #er la tras#aren"a e l.inte3rit: ),&)(),&/, c%e delinea la missione1 'li
indirizzi strate'ici e 'li o!iettivi dell"teneo per contri!uire a 'arantire un elevato livello di
trasparenza attraverso la condivisione di un documento di pro'rammazione coerente e
realistico c%e perse'ue i se'uenti o!iettivi:
( 'arantire un ade'uato livello di trasparenzaC
( 'arantire la le'alit e lo sviluppo della cultura dellinte'ritC
( avviare un percorso di rendicontazione sociale mirato a rispondere alle esi'enze conoscitive
di tutti 'li interlocutori con cui l"teneo intera'isce nello svol'imento della propria attivit:
'li studenti e le loro fami'lie1 le istituzioni1 la comunit scientifica1 le imprese1 i cittadini1 il
territorio nel suo complesso.



40
,el 2/121 il 1I dicem!re1 l"teneo %a virtualmente aperto le proprie porte per la prima
iornata della trasparenza. )i 5 trattato di unoccasione per fornire informazioni sulla vita e il
funzionamento dellUniversit con focus sui dati previsti nel Pro'ramma triennale per la
trasparenza e linte'rit1 nonc%M sul Piano della performance. L"teneo %a valorizzato liniziativa
aprendo anc%e un forum su DXitter 3%as%ta' [traspuniud4 dove sono confluiti messa''i da
follo'er dallItalia e dallestero.

&ssendosi l"teneo dotato di idonei supporti metodolo'ici e di ade'uati strumenti1 5 stato definito
il processo di valutazione delle performance individuale per lanno 2/12 c%e1 in aderenza a $uanto
previsto dal @.l's. 1B/F2//> in materia di ottimizzazione della produttivit del lavoro pu!!lico e di
efficienza e trasparenza delle pu!!lic%e amministrazioni1 tende a un forte coinvol'imento e a una
colla!orazione tra 'li <r'ani di 'overno dell"teneo e il ,ucleo di valutazione nel percorso di
validazione di rinnovati strumenti di monitora''io delle attivit e dei risultati delle unit
or'anizzative. In particolare1 la valutazione della performance individuale ri'uarda tutto il
personale tecnico(amministrativo con rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Il processo di
valutazione1 cos8 come definito nel )istema di misurazione della performance1 prevede $uattro
fasi1 distinte in relazione alle attivit1 alle finalit e ai destinatari: valutazione da parte del
responsa!ile1 omo'eneizzazione delle valutazioni1 collo$uio con il valutato e1 infine1 conclusione
del processo di valutazione. La valutazione 5 riferita ai se'uenti am!iti: o!iettivi e competenze
comportamentali1 rivolto al personale di cate'oria &P e al personale con indennit di
responsa!ilit e le competenze comportamentali per il personale di cate'oria .1 * e @ non titolare
di responsa!ilit.

,el 2/12 l"teneo %a aderito per la prima volta al Pro'etto 2ood Practice a cui partecipano oltre
2/ atenei italiani. Liniziativa 5 'iunta alla IS edizione da $uando nel 1>>>1 su iniziativa del
Politecnico di ;ilano e con il soste'no del ;IU+1 5 iniziato un percorso comune tra atenei diversi
ma con i se'uenti o!iettivi comuni:
mettere a punto una metodolo'ia in 'rado di comparare le attivit amministrative delle
universit1 fondata sulla lo'ica per \attivit e processi\C
confrontare le prestazioni di alcune attivit1 caratterizzate da una si'nificativa incidenza sui
costi e sulla $ualit percepita da'li utentiC
identificare1 attraverso unJanalisi comparata dei diversi atenei 3bencmarking41 una o pi2
good practice per ciascuna di tali attivit.
@urante le edizioni del Pro'etto c%e si sono succedute1 i risultati ottenuti sono stati utilizzati dai
sin'oli atenei per:
supportare i decisori a diversi livelli or'anizzativi con particolare riferimento alle se'uenti
attivit:
- pro'rammazione dei risultati di una serie di azioni strate'ic%e per le attivit coreC
- misura dei risultati di $ueste azioniC
- verifica de'li scostamenti
- introduzione di azioni correttive
coordinare e motivare le risorse umane verso o!iettivi comuniC
comunicare i risultati dellor'anizzazione allesterno 3accountability esterna4C
definire 'li o!iettivi strate'iciC



41
consentire un efficace svol'imento del ciclo della performance previsto dal @.l's. 1B/F2//>1
con lindividuazione di target di mi'lioramento sfidanti e non autoreferenziali.
Il Pro'etto 2ood Practice3 prevede la rilevazione di dati $ualitativi e $uantitativi con applicativi
del Politecnico di ;ilano e del *I,&*" finalizzati a:
costruire indicatori di efficacia o''ettiva 3caratteristic%e $uali($uantitative dei servizi4 ed
efficienza 3costo totale di ciascun servizio e1 mediante opportuni driver1 individuazione del
costo unitario per unit di output4 dei servizi di supporto per le se'uenti aree:
- supporto alla didatticaC
- supporto alla ricercaC
- personaleC
- infrastruttureC
- .i!liotec%e
somministrare $uestionari di customer satisfaction1 per rilevare lefficacia percepita dei
servizi di supporto1 a studenti1 docenti e ricercatori e personale tecnico amministrativo.
I risultati conse'uiti e le iniziative descritte con riferimento allanno 2/12 sono funzionali a un
modello di governance c%e consenta all"teneo di operare secondo un approccio !asato sulla
pro'rammazione di o!iettivi e sulla misurazione dei risultati conse'uiti nelle diverse strutture
or'anizzative. )i tratta di o!iettivi i cui risultati saranno poi misurati attraverso opportuni
indicatori c%e consentiranno di monitorare il contri!uto delle sin'ole entit or'anizzative al
ra''iun'imento de'li o!iettivi medesimi1 al fine di dare piena applicazione ai principi di
responsa!ilizzazione e accountability c%e sta alla !ase del riassetto or'anizzativo dell"teneo.

/'+'& Il #ersonale !ocente e ricercatore
,el 2/121 dopo un anno di !locco assunzionale1 5 stato possi!ile1 ai sensi delle nuova normativa in
materia di reclutamento1 procedere allassunzione di 1A unit di personale1 secondo i principi di
forte potenziamento della $ualit nel modello di reclutamento di ateneo1 fissato con deli!era di
senato del 'ennaio 2//>.
@i se'uito le assunzioni:
( 2 ricercatori universitari di ruolo1 dei $uali uno riferito al piano straordinario ;IU+ 2//I 3di cui
allart. 11 comma -#I della le''e 2>-F2//-4 finanziato al 1//= dal ;inisteroC si 5 completata
cos8 la fase di assunzione dei ricercatori finanziati dal ;inistero relativa al piano straordinarioC
( 13 nuovi ricercatori a tempo determinato di cui allart. 2#1 comma tre1 lettera a4 della le''e
2#/F2/1/ 3durata tre anni con eventuale proro'a di due anni4. @i $uesti1 1/ sono stati
selezionati con procedura derivante dalla disciplina prevista dallart. 2# della le''e 2#/F2/1/ e
3 ricercatori sono stati reclutati con c%iamata diretta eO art. 11 comma >1 della le''e 23/F2//B1
sulla !ase del parere di commissioni appositamente nominate dal *U,C
( 1 professore di II fascia stabilmente im#e3nato all.estero reclutato in !ase a c%iamata direttaC
( 1 professore di prima fascia1 ai sensi dellart. 2>1 comma #1 della le''e 2#/F2/1/1 c%e aveva
ottenuto lidoneit presso altro ateneo sulla scia delle vecc%ie procedure rivenienti dalla le''e
21/F1>>I.
9 stata inoltre definita con lUniversit di Drieste la stipula contestuale di due convenzioni ai sensi
dellart. -1 comma 11 della le''e 2#/F2/1/ 3attivit didattica prestata presso altro ateneo4 c%e %a
'enerato lo scam!io momentaneo tra i due atenei friulani di due ricercatori di ruolo c%e %anno
cam!iato vicendevolmente sede di servizio. "ltre due convenzioni dello stesso tipo sono state



42
stipulate con lateneo di :errara per lo spostamento contestuale di due professori di II fascia e
unultima convenzione %a portato a Udine un professore di II fascia dallateneo di Padova.

Il saldo tra cessazioni e nuove assunzioni 3(1- professori ordinari1 (# professori associati1 (1
ricercatore4 %a determinato una modifica nel numero e nella composizione del personale docente
e ricercatore di ruolo c%e1 rispetto allanno precedente1 5 passato da A/I a -IA unit1 di cui 1>/
ordinari 32A1--=41 1>2 associati 32A1>B=41 3/3 ricercatori 3##11/=41 2 assistenti 3/12>=4. " $uesti si
a''iun'ono i 1B ricercatori a tempo determinato.

@a rilevare1 inoltre1 c%e 5 stato emanato il nuovo re'olamento per la disciplina del procedimento
di c%iamata dei professori di prima e seconda fascia1 di cui a'li art. 1I1 art. 2# commi B e -1 art. A
comma B della Le''e 2#/F2/1/ e successive modificazioni1 in applicazione delle nuove disposizioni
ri'uardanti la fase del reclutamento del personale docente.
Infine1 con riferimento alla pro'rammazione del reclutamento di personale 5 stato approvato da'li
<r'ani di 'overno liter di attuazione del piano straordinario di utilizzo dei 211# punti or'anico
relativi allanno 2/12. " tal proposito 5 opportuno ric%iamare lart. # del @.L.vo #>F2/1/ in cui si
sta!ilisce c%e la pro'rammazione del personale prevede1 relativamente al primo triennio
successivo allentrata in vi'ore del medesimo decreto1 i se'uenti vincoli:
Z una percentuale dei professori di I fascia contenuta entro il B/= dei professori di I e II fasciaC
Z un e$uili!rato rapporto tra lJor'anico del personale diri'ente e tecnico(amministrativo e il
personale docente e ricercatore 3rispettando valori definiti dal ;IU+4C
Z il reclutamento di un numero di ricercatori ]lettera !4^ 3art. 2#1 comma 31 L. 2#/F2/1/4 tale
da assicurare unJade'uata possi!ilit di consolidamento e sosteni!ilit dellJor'anico dei
professoriC
Z per 'li atenei con una percentuale di professori di I fascia superiore al 3/ = del totale dei
professori1 il reclutamento di un numero di ricercatori ]lettera !4^ 3art. 2#1 comma 31 L.
2#/F2/1/4 non inferiore a $uello dei professori di I fascia reclutati nel medesimo periodo.

*on $ueste premesse1 la pro'rammazione della destinazione dei punti or'anico 2/12 5 stata la
se'uente:

=U$LI7IC$
PUNTI
6RG$NIC6
DESTIN$>I6NE
P< 11//
procedura selettiva eO art. 1I1 comma 11 L. 2#/F1/ ( settore concorsuale /-F*1
*%irur'ia 'enerale P riservato ad esterni eO art 1I1 comma #
P< /1>/ up'rade da associato ad ordinario
D" /12# ampliamento re'ime assunzionale
tot ),&/

/'+') Il #ersonale tecnico amministrativo
,el corso dellanno si sono re'istrate 1/ cessazioni di unit di personale tecnico e amministrativo e
diri'ente per un or'anico complessivo c%e a fine anno si 5 attestato a B1# unit 3- in meno
rispetto alle B2/ del 2/114 cos8 suddiviso: 2 diri'enti1 2/ &P1 1#> @1 313 * e 3/ ..
,ellam!ito delle risorse per disponi!ilit assunzionali si 5 proceduto allampliamento del re'ime
rapporto di lavoro da part-time al AB= a part-time al >11--= di 11 unit di personale tecnico
amministrativo a tempo indeterminato.



46
I colla!oratori ed esperti lin'uistici a tempo indeterminato al 31.12.2/12 erano 32 a fronte di 31 al
31.12.2/11. I contratti a tempo determinato di unit di personale tecnico e amministrativo sono
passati dai 2A del 2/11 ai 32 del 2/12C confermata rispetto al dato al 31.12.2/11 una unit di
personale diri'ente a tempo determinato. I colla!oratori ed esperti lin'uistici a tempo
determinato al 31.12.2/12 risultano 31 confermando il dato al 31.12.2/11. Lor'anico complessivo
del personale tecnico e amministrativo e diri'ente 3di ruolo e a tempo determinato4 con
esclusione dei colla!oratori ed esperti lin'uistici 3di ruolo e a tempo determinato4 5 pari a B#A
unit al 31.12.2/12.
Lincremento del numero delle unit di personale tecnico e amministrativo a tempo determinato
3U B4 5 da ricondursi alla fase di avvio del nuovo sistema di conta!ilit economico patrimoniale e al
riassetto or'anizzativo dell"teneo.

/'+'+ Le strutture !i servi"io
Dra le strutture di servizio alle attivit dell"teneo1 il )istema !i!liotecario1 completamente
rior'anizzato nel 2/121 5 attualmente suddiviso nei se'uenti $uattro poli1 per 'arantire sia un
ade'uato assetto lo'istico funzionale allaccessi!ilit dei servizi offerti1 sia lottimizzazione dei
costi operativi: la .i!lioteca umanistica e della formazione1 la .i!lioteca scientifica e tecnolo'ica1
la .i!lioteca economica e 'iuridica e la .i!lioteca medica. I posti di lettura nelle !i!liotec%e sono
A#11 i volumi disponi!ili $uasi I#/.///1 mentre 'li a!!onamenti attivi sfiorano le 3./// unit e i
periodici elettronici sono oltre I.///1 mentre le !anc%e dati !i!lio'rafic%e elettronic%e sono A2.

La rior'anizzazione delle strutture dell"teneo %a ri'uardato anc%e l"zienda "'raria
)perimentale ". )ervadei c%e 5 stata attivata fin dal 1>IA per consentire a docenti e studenti
dellJUniversit di Udine di svol'ere attivit didattica1 di sperimentazione e trasferimento
tecnolo'ico in campo a'ro(am!ientale1 alimentare e zootecnico. ,ellam!ito della ridefinizione
delle competenze e dei processi delle strutture di supporto alla didattica e alla ricerca e al fine di
pervenire ad assetti or'anizzativi c%e favoriscano il ra''iun'imento de'li scopi istituzionali con
modalit pi2 armonic%e e funzionali1 nel 2/12 5 stato rimodulato lassetto dell"zienda "'raria1
mediante trasformazione della stessa in *entro di ricerca e di didattica1 al fine di ade'uarla
allor'anizzazione complessiva dell"teneo1 in osservanza al principio di interdisciplinariet. La
nuova denominazione della struttura 5 "zienda "'raria ". )ervadei ( *entro Universitario di
)ervizi per la +icerca e la @idattica in "'ricoltura 3*U)"4.

La revisione dellassetto or'anizzativo dell"teneo %a ri'uardato anc%e il *entro Lin'uistico e
"udiovisivi 3*L"K41 la cui confi'urazione or'anizzativa 5 mutata con lasse'nazione all"rea
+elazioni &sterne1 avvenuta nellam!ito delle azioni di promozione delle attivit dell"teneo1 di
alcune competenze per lo sviluppo di attivit multimediali 3produzione video1 documentari
didatticiFclip audioFvideo1 Xe!1 redazione di filmati e documentari didattici e di divul'azione
della ricerca4 c%e erano precedentemente asse'nate al *L"K c%e puG cos8 dedicarsi pienamente
alla sua funzione di *entro interfacolt c%e svol'e principalmente le funzioni dJinse'namento
lin'uistico1 produzione audiovisiva1 produzione multimediale1 consulenza ed assistenza sulle
pro!lematic%e audiovisive.





44
/'+'/ Patrimonio E!ili"io
Per $uanto ri'uarda il patrimonio edilizio a supporto delle attivit core dell"teneo1 a tre anni
dalla pro'rammazione definita nel 2/1/1 la situazione del patrimonio immo!iliare e strumentale
si 5 sviluppata in coerenza con le direttrici definite. ,el triennio infatti si 5 consolidato il dise'no
a medio termine della polarizzazione1 si sono ridotti 'li affitti di locali1 ridefiniti i comodati duso
e 'li accordi con i poli esterni e sono state ridotte le sedi in cui opera luniversit1 con
conse'uenti !enefici effetti sulla concentrazione lo'istica e complessiva razionalizzazione della
spesa.
,el corso del 2/12 le attivit edilizie sono state numerose e coerenti con la pro'rammazione
2/1/(2/12 e di se'uito si riporta una sintesi de'li interventi1 suddivisa per Polo.

Polo Umanistico
+ealizzazione aula didattica .lanc%ini corpo *
,el corso del 2/12 5 stato approvato il pro'etto esecutivo dellintervento di realizzazione
dellaula didattica presso il complesso .lanc%ini mediante il recupero della palestra esistente c%e
sar o''etto di appalto nel corso del 2/13. Lintervento risulta finanziato con contri!uto
re'ionale asse'nato ai sensi della L.+. #F1>>2 art. 33 10 comma per limporto di H 1.-//.///. ,el
corso del 2/12 5 stato stipulato il contratto di mutuo con la *assa @@.PP. per il finanziamento
dellopera c%e risulta coperto per la sua $uasi totalit con contri!uto re'ionale
+istrutturazione eO scuola materna ;aria !am!ina
,el corso del 2/11 5 stato sviluppato ed approvato da parte del *onsi'lio di "mministrazione il
pro'etto esecutivo dellintervento di ristrutturazione delleO scuola materna ;aria .am!ina 10
lotto 10 stralcio e 10 lotto 20 stralcio. Il 10 lotto 10 stralcio risultava 'i finanziato con contri!uto
re'ionale per H 1.B//./// e nel corso del 2/12 sono stati ottenuti due finanziamenti re'ionali1
uno in conto capitale e laltro in conto contri!uti costanti per il finanziamento del 10 lotto 20
stralcio per limporto complessivo di H I//.///1//. " se'uito dellottenimento dei contri!uti
re'ionali 5 stato incaricato il pro'ettista della riunificazione dei due lotti in uno unico per
consentire un appalto unitario.

Polo Scienti(ico
,uova !i!lioteca +izzi
,el corso del 2/12 5 stato approvato il pro'etto definitivo dellintervento e sono state ac$uisite
sul pro'etto le autorizzazioni dell"zienda per i servizi )anitari n. # ;edio :riuli1 dell".+.P.".1
dell".;..".1 del *omune di Udine e del *omando dei KK.::. )ul pro'etto sono in corso di
rilascio lintesa sulla conformit ur!anistica da rilasciarsi a cura del Provveditorato alle <<.PP ed
il parere dell".P.&.
)istemazioni esterne in area +izzi
& stato redatto il pro'etto preliminare dellintervento di sistemazione esterna in area +izzi per
limporto di H 313.21#1// finanziato con contri!uto re'ionale.

Pro'etto di completamento del padi'lione di in'resso dellarea eO *otonificio udinese.
,el corso del 2/12 5 stato redatto il pro'etto definitivo dellintervento per limporto di H 1//.///
da finanziarsi con fondi di !ilancio e sono in corso di ac$uisizione le autorizzazioni sul pro'etto.
"mpliamento del La!oratorio @idattico di *%imica in via *otonificio



45
& stato approvato il pro'etto definitivo dellintervento per limporto di H #B#.B//1// ed 5 stato
stipulato il contratto di mutuo con la *assa @@.PP. per il finanziamento dellopera. Il mutuo risulta
coperto per la sua $uasi totalit con contri!uto re'ionale dedicato.

Polo Economico
+istrutturazione scantinato Kia Dreppo
,el corso del 2/12 %anno avuto re'olare esecuzione i lavori di ristrutturazione dello scantinato di
Kia Dreppo c%e saranno ultimati nei primi mesi del 2/13.
+istrutturazione eO complesso +enati ( sezione femminile
,el corso del 2/12 5 stato redatto il pro'etto definitivo dellintervento c%e 5 in corso di revisione in
se'uito alle prescrizioni formulate dal comune di Udine. Dale intervento 5 finanziato con due
contri!uti re'ionali a rate costanti per un capitale mutua!ile di circa H #.///.///1//C

Polo 5e!ico
+ealizzazione nuovo nucleo la!oratori :acolt di ;edicina e *%irur'ia
,el corso del 2/12 lUniversit %a ric%iesto all"zienda di verificare1 in dipendenza dellaccordo di
pro'ramma sottoscritto in data /A.12.2//- tra il *omune1 l"zienda <spedaliero(universitaria ).
;aria della ;isericordia e lUniversit di Udine1 la possi!ilit di procedere alla realizzazione del
nuovo nucleo la!oratori della facolt di ;edicina e *%irur'ia.
Il pro'etto di H #.B//.///1// 5 finanziato con due contri!uti pluriennali costanti di HFanno I.321122
per 1B anni e HFanno #1B.///1// per 2/ anni.
+ealizzazione nuova sede didattica dei diplomi medici in area ospedaliera
,el corso del 2/12 5 stato conferito lincarico della redazione del pro'etto preliminare
dellintervento di realizzazione del nuovo fa!!ricato per la didattica dei diplomi medici P corsi di
laurea delle professioni sanitarie. Il pro'etto diventer lo strumento per c%iedere alla +e'ione le
risorse per la costruzione della nuova sede dei diplomi medici.

Se!e Scuola Su#eriore
+estauro e ristrutturazione palazzo arzolini e complesso Doppo(Vassermann
I lavori di restauro e ristrutturazione di Palazzo arzolini e complesso Doppo(Vassermann %anno
avuto una !attuta di arresto in se'uito al fallimento di una mandante dell".D.I. con capo'ruppo
)D&@" ).p.a.1 esecutrice dei lavori1 al recesso dellaltra mandante1 al fallimento di alcuni
su!appaltatori. I lavori dovre!!ero1 in !ase al cronopro'ramma approvato1 avere termine entro
lestate del 2/13.
,el corso del 2/12 5 stato redatto ed approvato dal *onsi'lio di "mministrazione il pro'etto di
allestimento della sede c%e sar o''etto di appalto nel corso del 2/13.

/'/ La 3estione !ella 9ualit:
,el 2/12 5 stata data concreta attuazione alle prime fasi del Pro'etto $ualit1 funzionale
alladozione di un sistema or'anico di assicurazione della $ualit dellJ"teneo 3"74. LJadozione di
un )istema di "7 rappresenta uno de'li o!iettivi c%e lJ"teneo %a 'i individuato come prioritari
per la didattica1 con lJintento di estenderlo pro'ressivamente anc%e alle altre aree strate'ic%e:
ricerca1 trasferimento tecnolo'ico e internazionalizzazione. In prima applicazione sono stati
esaminati i protocolli per lJ"7 dei corsi di studio universitari1 derivanti da vari modelli 'i



40
formalizzati a livello europeo e nazionale 3&) &,7U" 2//BF2//>1 *+UI1 PoliDo1 etc.41 con lo scopo
di adottare un sistema per la $ualit dellJUniversit de'li )tudi di Udine c%e1 se'uendo 'li standard
e le linee 'uida europei per lJassicurazione interna della $ualit nelle istituzioni di istruzione
superiore1 innesc%i un processo di mi'lioramento continuo1 c%e vada anc%e al di l dei re$uisiti per
lJaccreditamento dei corsi e delle sedi c%e il ;IU+ %a delineato con lJemanazione del @.l's.
1>F2/12 e c%e sono stati recepiti e definiti dallJ"'enzia ,azionale di Kalutazione del sistema
Universitario e della +icerca 3",KU+4 nel documento relativo allJ"utovalutazione Kalutazione ed
"ccreditamento del )istema Universitario Italiano 3"K"41 con la previsione delle se'uenti azioni:
introduzione di un sistema di accreditamento iniziale e periodico delle sedi e dei corsi di
studio universitariC
introduzione di un sistema di valutazione e di assicurazione della $ualit1 dellJefficienza e
dellJefficacia della didattica e della ricercaC
potenziamento del sistema di autovalutazione della $ualit e dellJefficacia delle attivit
didattic%e e di ricerca delle universit.
LJesperienza fatta dallJUniversit de'li )tudi di Udine nel percorso orientato alla politica della
$ualit1 risale alla partecipazione al pro'etto *ampusF*ampus<ne1 esperienza patrocinata dalla
*+UI1 c%e aveva ri'uardato B corsi di studio dellJ"teneo. "nc%e tenendo conto di $ueste
esperienze1 nel 2/12 5 stata definita larc%itettura di un Presidio della $ualit con le se'uenti
funzioni:
istituire i processi per lJ"ssicurazione della 7ualit e supervisionarne lJapplicazioneC
contri!uire alla definizione della politica per la $ualit e dare attuazione a $uanto sta!ilito
da'li or'ani di overno dellJ"teneoC
promuovere e diffondere la cultura della $ualit allJinterno della *omunit universitariaC
li am!iti in cui 5 previsto c%e il Presidio della 7ualit di "teneo operi sono i se'uenti:
proposta di strumenti comuni per lJ"ssicurazione di 7ualit e di attivit formative ai fini della
loro applicazioneC
supervisione dello svol'imento ade'uato e uniforme delle procedure di "ssicurazione di
7ualit dellJ"teneoC
supporto ai *orsi di studio1 ai loro referenti e ai @irettori di dipartimento per le attivit
comuni riferi!ili allJ"ssicurazione della 7ualit.
Il Presidio della 7ualit in "teneo si articola1 presso ciascun *orso di )tudi1 in *ommissioni per
lJ"ssicurazione della 7ualit costituite dal *oordinatore del *orso di )tudi1 da docenti e studenti
del *orso di )tudi e dal 4anager didattico di riferimento.
I 4anager didattici attivi in "teneo dal mese di otto!re del 2/12 sono 12 e sono distri!uiti nel
modo sotto riportato presso i # Poli didattici1
Polo Umanistico e della :ormazione: 3 4anager @idattici con competenza su 1A *orsi di
)tudio
Polo &conomico('iuridico: 2 4anager @idattici con competenza su A *orsi di )tudio
Polo )cientifico: B 4anager @idattici con competenza su 31 *orsi di )tudio
Polo ;edico: 2 4anager @idattici con competenza su 1/ *orsi di )tudio
"i 4anager didattici 5 ric%iesto di porre in essere:
azioni di promozioneFinformazione e orientamentoFaccompa'namento nei confronti de'li
studenti1 per far emer'ere e monitorare costantemente i punti di forza e di de!olezza c%e
caratterizzano i percorsi formativiC



4%
azioni verso il *orso di studi di supporto al coordinamento per $uanto ri'uarda la redazione
dei documenti ric%iesti dai processi del sistema di "utovalutazione1 Kalutazione periodica1
"ccreditamento 3"K"4 definito dall",KU+C
azioni nei confronti dei portatori di interesse1 con ruolo di interfaccia con aziende e
istituzioni nella costruzione e cura dei rapporti tra il *orso di studi e so''etti esterni 3pu!!lici
e privati4.
La piena operativit del Presidio della 7ualit e delle sue articolazioni periferic%e consentir di
disporre di un flusso informativo utile sia per una sistemica revisione dellJofferta didattica
dellJ"teneo1 sia per la valorizzazione dei rapporti con il territorio e di $uelli internazionali1
favorendo siner'ie tra i corsi di studio e razionalizzando i servizi a'li studenti.
Una delle esi'enze pi2 sentite 5 $uella c%e i corsi di studio attivati a!!iano o!iettivi estremamente
c%iari1 percorsi mirati ed efficaci con s!occ%i occupazionali !en definiti ed effettivi. LJ"ssicurazione
della 7ualit diventa1 in $uestJottica1 una reale assunzione di responsa!ilit1 re$uisito
indispensa!ile per attuare e rendere efficace lJautonomia de'li "tenei.
In particolare1 le linee 'uida per la definizione del sistema di "7 saranno tese a creare le condizioni
per inserire lJ"teneo di Udine nello scenario europeo dellJ"ssicurazione della 7ualit con i
se'uenti o!iettivi prioritari:
lJaccreditamento dei corsi di studio.
il mi'lioramento continuo dei processi e dei servizi di contesto offerti a'li studenti
attraverso il coinvol'imento de'li stakeolder nella definizione di strate'ie1 politic%e e
procedureC
la trasparenza de'li o!iettivi e de'li esiti didattici dei percorsi di studio nei confronti de'li
stakeolderC
la definizione di procedure condivise e di standard relativi ai *orsi di studioC
la definizione di una comunicazione istituzionale interna ed esterna c%iara ed esaustiva.
*oinvol'endo un numero crescente di docenti1 personale e strutture nel proprio percorso1 il
sistema di "7 si $ualific%er $uale occasione di training orientato alla cultura della valutazione per
la $ualit.
"lcuni de'li strumenti cardine individuati per lJattuazione del sistema di "7 sono:
la piena operativit del Presidio della 7ualit e delle sue articolazioni periferic%eC
la rete dei 4anager didatticiC
lJadozione di un sistema informativo c%e inte'ri la 'estione della didattica in tutti i suoi
aspetti 3ordinamenti1 re'olamenti1 offerta formativa4 con i processi amministrativi
attraverso i $uali si evolvono le carriere de'li studenti e con le !anc%e dati esterne 3)U"(
*d)1 +"@1 <::.:1 "na'rafe ,azionale )tudenti1 "lmaLaurea4C
la messa in rete della valutazione della didattica e dei relativi servizi offerti dallJ"teneo
anc%e a livello di sin'olo *orso di studi1 secondo le indicazioni c%e saranno deli!erate dal
)enato "ccademicoC
la definizione di un processo virtuoso di autovalutazione e di valutazioneC
la messa a disposizione dei dati del sistema informativo di "teneo a tutti 'li attori della
valutazione attraverso un Data'areouse connesso anc%e con il database per la 'estione
del personale e con $uello per la conta!ilitC
lJutilizzo dei dati "lmaLaurea per la pro'rammazione dellJofferta formativa.



4&
,ellam!ito del Pro'etto $ualit sono iniziate nel 2/12 una serie di azioni ri'uardanti le strutture
di servizio alle attivit core dell"teneo. In particolare1 5 stato concretamente avviato liter per
ade'uare alla norma Uni &n Iso >//11 i servizi dedicati a'li studenti. La certificazione di $ualit
ri'uarda in una prima fase le dieci se'reterie studenti dei $uattro Poli scientifico1 umanistico1
economico('iuridico e medico1 comprese le sedi di orizia e Pordenone e lufficio ;o!ilit e
relazioni internazionali. Lo!iettivo 5 di ottenere la certificazione entro il mese di lu'lio del 2/13 e
prose'uire poi con un orizzonte temporale di medio(lun'o termine1 coinvol'endo anc%e altre
strutture amministrative a diretto contatto con 'li studenti $uali1 ad esempio1 'li uffici
orientamento e tutorato e diritto allo studio e le !i!liotec%e. 9 opportuno ricordare c%e ladesione
alla norma Uni &n Iso >//11 riconosciuta a livello internazionale1 5 volontaria ed 5 finalizzata ad
ade'uare le strutture a determinati re$uisiti di $ualit1 con prevedi!ili ricadute positive1 in termini
di efficacia e efficienza dei servizi destinati a'li studenti1 oltrec%M di reputazione di ateneo.


0' Conclusioni

,el presentare i risultati dellesercizio 2/12 si evidenzia c%e $uesto sar lultimo !ilancio
presentato dalla +ettrice in carica *ristiana *ompa'no1 c%e se'na anc%e la conclusione di un
difficile percorso di riassetto or'anizzativo e amministrativo c%e %a visto la completa attuazione
del risanamento di !ilancio 3$uesto 5 il terzo !ilancio c%e viene c%iuso in attivo41 in un drammatico
contesto di risorse costantemente calanti. Il percorso virtuoso dell"teneo si 5 infatti snodato in un
contesto economico nazionale ed europeo caratterizzato da misure di contenimento dei de!iti
sovrani attraverso forti spinte alla riduzione netta della spesa pu!!lica1 c%e nel nostro Paese si
sono spesso tradotte in ta'li lineari c%e inevita!ilmente %anno punito 'li atenei mi'liori dal punto
di vista della 'estione e dei risultati1 comprimendone le potenzialit di crescita. 9 sempre pi2
auspica!ile una ;aastric%t delle Universit. LItalia1 anc%e in $uesto caso 5 sotto la media europea
in termini di investimenti nellalta formazione e nella ricerca1 e ciG inevita!ilmente impedisce o''i
alle Universit italiane di svol'ere appieno il proprio ruolo di promotrici dello sviluppo culturale1
economico e sociale dellintero sistema1 con inevita!ili ne'ative conse'uenze per il futuro della
nostra societ.
In $uesti ultimi due anni1 il $uadro nazionale1 per $uanto ri'uarda 'li atenei1 si 5 poi pesantemente
complicato per effetto delle riforme radicali di sistema c%e per effetto della le''e elmini %anno
profondamente cam!iato la fisionomia e il modello di funzionamento delle universit italiane. 9
ancora presto per trarre conclusioni su'li effetti sostanziali di $uesta riforma. In $uesta fase essa1
anc%e per effetto dei suoi numerosi decreti attuativi1 %a dispie'ato i suoi pe''iori effetti1
attraverso una pro'ressiva paralisi !urocratica delle strutture con conse'uente appesantimento
amministrativo e or'anizzativo. Pro!lematico si sta rivelando anc%e il lavoro dell",KU+ in termini
di metodolo'ie condivise di valutazione della ricerca e della produttivit scientifica delle strutture.
"uspic%iamo c%e il principio della valutazione eO post e della premialit in !ase al merito possano
davvero divenire un principio di 'estione strate'ica del sistema universitario1 e non un ulteriore
occasione di !urocratizzazione di un sistema1 c%e 5 ormai ai limiti della sopravvivenza.
"ccanto alle complessit economic%e e normative1 in $uesti anni si 5 a''iunta unulteriore fattore
di difficolt 'estionale: lincertezza. Lincertezza sui finanziamenti 3ad o''i non a!!iamo lintero
::< 2/1341 lincertezza sulle interpretazioni normative 3spesso varia!ili tra atenei41 lincertezza sui



44
punti or'anico asse'nati 3ad o''i non a!!iamo ancora i punti or'anico 2/1341 lincertezza sulle
stesse disposizioni ministeriali1 a volte contraddette con decreti successivi.
,onostante ciG1 con cora''io e lucidit1 il nostro "teneo dovendo operare delle scelte importanti1
con ripercussioni nel medio termine1 %a adottato le tecnic%e della pro'rammazione definendo
coerentemente o!iettivi ed azioni1 cercando di allun'are lorizzonte temporale nel $uale ci %a
costretti ad operare il ministero. Per fare ciG a!!iamo simulato prudentemente le entrate e le
nostre conse'uenti capacit di azione. "lle politic%e di !ilancio1 si sono affiancate politic%e di
continua $ualificazione delle attivit di didattica1 di ricerca e dei servizi. In $uesti anni1 nonostante
i continui ta'li ministeriali1 linvestimento strate'ico nella ricerca di ateneo 5 rimasto invariato1
nella convinzione c%e 5 da essa c%e deriva la $ualit dellalta formazione e in definitiva il 'rado di
attrattivit della nostra universit. Per effetto dei risultati conse'uiti in didattica e ricerca il nostro
ateneo si colloca sta!ilmente fra i primi dieci atenei a livello nazionale.
,on a!!iamo nemmeno su!ito passivamente le radicali riforme di sistema1 interpretandole invece
come occasione di forte rinnovamento or'anizzativo1 amministrativo e di 'overnance1
nellaffermazione pro'ressiva dei principi di autovalutazione1 di autonomia responsa!ile1 di
responsa!ilit sociale e di accountability. Le modalit attraverso cui a!!iamo dato concretezza a
$uesti principi sono diversi: ricordo1 ad esempio1 il sistema di valutazione della ricerca1 avviata in
piena colla!orazione con il ,ucleo di valutazione1 il nuovo sistema di completa rappresentazione
economico patrimoniale dell"teneo1 il recente avvio dei processi di misurazione delle
performance1 unito al Pro'etto $ualit e di accreditamento volontario secondo la prospettiva
europea. Infine1 la certificazione da parte terza indipendente del !ilancio desercizio 2/12 c%e ci
colloca tra i pi2 dinamici atenei italiani. *on $uesto ultimo atto affermiamo un principio
importante: $uello della trasparenza nel 'overno e nella 'estione della nostra universit per tutti
'li sta6e%olders interni ed esterni allateneo. ;a affermiamo anc%e un principio etico c%e
dovre!!e1 o''i pi2 c%e mai1 interessare tutta la pu!!lica amministrazione: affermiamo c%e
lUniversit pu!!lica in $uanto .ene *omune deve essere una casa di vetro c%e appartiene
allintera collettivit1 alla $uale deve rendere conto dellutilizzo delle risorse ricevute e delle
azioni intraprese. @alla trasparenza discende la credi!ilit istituzionale e la credi!ilit a sua volta
'enera coesione non solo allinterno dellIstituzione ma anc%e nei confronti della stessa
collettivit.
& per la nostra universit1 voluta dal cuore di unintera comunit1 i princ8pi di trasparenza1
credi!ilit e coesione devono ispirarne costantemente le azioni.


50


0' 2IL$NCI6 D.ESERCI>I6 $L +& DICE52RE ),&)
1' 2ilancio unico !.eserci"io !.ateneo al +& !icembre ),&)

)D"D< P"D+I;<,I"L&

$TTIV6 31F12F2/12 /1F/1F2/12

$- Immobili""a"ioni
I 8 Immobili""a"ioni immateriali:
14 costi di impianto1 di ampliamento e di sviluppo / /
24 diritti di !revetto e diritti di utilizzazione delle opere dellJin'e'no 1#.#/3 21.322
34 concessioni1 licenze1 marc%i e diritti simili 3A#.2-B 13#.231
#4 immo!ilizzazioni immateriali in corso e acconti -.-23.AB3 -.3I#.B12
B4 altre immo!ilizzazioni immateriali -IB.BIA 1.1BI.3#/
Totale immobili""a"ioni immateriali @'1?A',,A @'1?A'/,0
II 8 Immobili""a"ioni materiali:
14 terreni e fa!!ricati I3.-2A./>B I3.>I#.I3/
24 impianti e attrezzature 2.#BI.3>> 2.BB2.B>I
34 attrezzature scientific%e #>/.I>3 /
#4 patrimonio li!rario1 opere dJarte1 dJanti$uariato e museali 2->.1B3 2-I.BB3
B4 mo!ili e arredi 23>.-B- 2/A.I-1
-4 immo!ilizzazioni materiali in corso e acconti 1.#>>.A1# #.12#./#/
A4 altre immo!ilizzazioni materiali 31.>13 B1./#A
Totale immobili""a"ioni materiali AA'1&1'A)+ ?&'&AA'?)?

III 8 Immobili""a"ioni 7inan"iarie &'&/0'A1) &'&+,'A1)

T6T$LE $- I5562ILI>>$>I6NI ?@'/1,'1?+ &,,',&A'&?1

2- $ttivo circolante:
I 8 Rimanen"e , ,


II 8 CREDITI, con se#arata in!ica"ione, #er ciascuna voce, !e3li im#orti esi3ibili oltre
lCeserci"io successivo:
14 verso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali A.#/-.AB/ B.-A/.2#-
24 verso +e'ioni e Province "utonome 3I.#I/.B32 #2.212.2>2
di cui esigibili oltre l#esercizio successivo ()*55+*+6) (6*7-+*+65
34 verso altre "mministrazioni locali / /
#4 verso lJUnione &uropea e altri <r'anismi Internazionali #.1-A.>A3 2.I1>.3/#
B4 verso Universit 2.2-B./3/ 1.3#I.3>1
-4 verso studenti per tasse e contri!uti 11./-A.3I2 11.I/I.#/2
A4 verso societ ed enti controllati / /
I4 verso altri 3pu!!lici4 #./3A.B2I 2.-A>.133
>4 verso altri 3privati4 1-.I1B.-AB 13.2BI.I-I
Totale cre!iti A/')/,'A@, @?'@?1'1+1

III 8 $ttivit: (inan"iarie ce non costituiscono immobili""a"ioni , /

IV 8 Dis#onibilit: li9ui!e:
14 depositi !ancari e postali 31.>2#.2IB 2B.-BI./A3
24 danaro e valori in cassa / /
Totale !i#onibilit: li9ui!e +&'?)/')A0 )0'10A',@+

T6T$LE 2- $TTIV6 CIRC6L$NTE &&1'&10'&00 &,0'/0/'@,?
C- Ratei e risconti attivi
c&- ratei #er #ro3etti e ricerce in corso / /
c)- altri ratei e risconti attivi 1A-.-// /
Totale ratei e risconti attivi &@1'1,, /
T6T$LE $TTIV6 )&+'A,)'//A ),0'/@)'?,0


51


P$SSIV6 31F12F2/12 /1F/1F2/12

$- P$TRI56NI6 NETT6
I 8 76ND6 DI D6T$>I6NE DELLC$TENE6 1'@@,'A/0 1'@@,'A/0

II 8 P$TRI56NI6 VINC6L$T6
14 :ondi vincolati destinati da terzi / /
24 :ondi vincolati per decisione de'li or'ani istituzionali #./3#.B3# #./3#.B3#
34 +iserve vincolate 3per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e1 o altro4 1A.31A.AI1 1A.31A.AI1
Totale #atrimonio vincolato )&'+0)'+&0 )&'+0)'+&0

III 8 P$TRI56NI6 N6N VINC6L$T6
14 +isultato 'estionale esercizio 1.3AI./#- /
24 +isultati 'estionali relativi ad esercizi precedenti / /
a4 riserva derivante da avanzo non vincolato esercizi precedenti 1.>>#.-#3 1.>>#.-#3
34 +iserve statutarie / /
Totale #atrimonio non vincolato +'+@)'1A? &'??/'1/+

T6T$LE $- P$TRI56NI6 NETT6 +&'/?0'A/? +,'&&@'A,+

2- 76NDI PER RISCEI E 6NERI 0'/+,'/A& +'&+&'@&&

C- TR$TT$5ENT6 DI 7INE R$PP6RT6 DI L$V6R6 SU26RDIN$T6 &'&/1'A@+ &'&,0'+A/

D- DE2ITI, con se#arata in!ica"ione, #er ciascuna voce, !e3li im#orti esi3ibili oltre lCeserci"io successivo:
14 @e!iti: ;utui e @e!iti verso !anc%e 21.A1-.2>- 22.-32.23/
di cui esigibili oltre l#esercizio successivo -.*+-5*+)) -7*06.*5.0
24 @e!iti: verso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali / /
34 @e!iti: verso +e'ione e Province "utonome 1>- /
#4 @e!iti: verso altre "mministrazioni locali / /
B4 @e!iti: verso lJUnione &uropea e altri or'anismi Internazionali / /
-4 @e!iti: verso Universit / /
A4 @e!iti: verso studenti I>.#-- #/.B-A
I4 "cconti / I#.1>/
>4 @e!iti: verso fornitori #.#-#.>I> #.1B3.3IB
1/4 @e!iti: verso dipendenti 2.B2#.#32 2.>BI.BI1
114 @e!iti: verso societ o enti controllati / /
124 @e!iti: altri de!iti A31.3A> -B/.>2B
Totale !ebiti )?'0)1'@0A +,'0&?'A@A

E- Ratei e risconti #assivi
e14 +isconti per pro'etti e ricerc%e in corso 32.B>I.2B> 23.A1-.A-I
e24 *ontri!uti a'li investimenti >#.32>.3/> >-.AB3.#I-
e34 "ltri ratei e risconti passivi 1>.2A#.>1> 2/.12A.IAB
Totale ratei e risconti #assivi &/1'),)'/A@ &/,'0?A'&)?

T6T$LE P$SSIV6 )&+'A,)'//A ),0'/@)'?,0
Conti !Cor!ine:
Immo!ili e terreni di terzi a disposizione dellJ"teneo
01'@,+'0&) 01'@,+'0&)




52


*<,D< &*<,<;I*<

)aldo al 31F12F2/12
$- PR6VENTI 6PER$TIVI
I' PR6VENTI PR6PRI
14 Proventi per la didattica 2/.#2B.I#I
24 Proventi da +icerc%e commissionate e trasferimento tecnolo'ico 3.2/>.1--
34 Proventi da +icerc%e con finanziamenti competitivi 11.A1/.A-2
Totale #roventi Pro#ri +0'+/0'@@1

II' C6NTRI2UTI
14 *ontri!uti ;iur e altre "mministrazioni centrali IA.2-1.#21
24 *ontri!uti +e'ioni e Province autonome B.B#A./#1
34 *ontri!uti altre "mministrazioni locali 2#3.#IA
#4 *ontri!uti Unione &uropea e altri <r'anismi Internazionali -.1->
B4 *ontri!uti da UniversitJ /
-4 *ontri!uti da altri 3pu!!lici4 1.23>.3#2
A4 *ontri!uti da altri 3privati4 1.13B.1-3
Totale Contributi ?0'/+)'1)+

III' PR6VENTI PER $TTIVIT$C $SSISTEN>I$LE ,
IV' PR6VENTI PER GESTI6NE DIRETT$ INTERVENTI PER IL DIRITT6 $LL6 STUDI6 ,
V' $LTRI PR6VENTI E RIC$VI DIVERSI 0A&'0@/
VI' V$RI$>I6NE RI5$NEN>E ,
VII' INCRE5ENT6 DELLE I5562ILI>>$>I6NI PER L$V6RI INTERNI ,

T6T$LE PR6VENTI 6PER$TIVI *$- &+&'+0?'?@+

2- C6STI 6PER$TIVI
VIII' C6STI DEL PERS6N$LE
14 *osti del personale dedicato alla ricerca e alla didattica:
a4 docenti F +icercatori B#.-B#.3-3
!4 colla!orazioni scientific%e 3colla!oratori1 asse'nisti1 ecc4 #.-I>.A/1
c4 docenti a contratto I22.11-
d4 esperti lin'uistici 1.#3#.11-
e4 altro personale dedicato alla didattica e alla ricerca >2#.3/3
Totale costi #ersonale !e!icato alla ricerca e alla !i!attica 1)'0)/'0??

24 *osti del personale diri'ente e tecnico amministrativo 1I.32/.A/#
Totale costi #ersonale !iri3ente tecnico e amministrativo &A'+),'@,/

T6T$LE VIII' C6STI DEL PERS6N$LE A,'A/0'+,+

IF' C6STI DELL$ GESTI6NE C6RRENTE
14 *osti per soste'no a'li studenti 13.213.II#
24 *osti per il diritto allo studio /
34 *osti per la ricerca e lJattivit editoriale #--.#>-
#4 Drasferimenti a partner di pro'etti coordinati 1.333.3--
B4 "c$uisto materiale di consumo per la!oratori 1.3I>.2B/
-4 Kariazione rimanenze di materiale di consumo per la!oratori /
A4 "c$uisto di li!ri1 periodici e materiale !i!lio'rafico 1.#2>./2I
I4 "c$uisto di servizi e colla!orazioni tecnico 'estionali 1/.##A.A#2
>4 "c$uisto altri materiali -3#.IBI
1/4 Kariazione delle rimanenze di materiali /
114 *osti per 'odimento !eni di terzi 2.1>#.3I#


56


124 "ltri costi 1./2#.#2A
Totale costi !ella 3estione corrente +)'&++'/+0

F' $556RT$5ENTI E SV$LUT$>I6NI
14 "mmortamenti immo!ilizzazioni immateriali I3-./-A
24 "mmortamenti immo!ilizzazioni materiali -.#-A.>#B
34 )valutazione immo!ilizzazioni /
#4 )valutazioni dei crediti compresi nellJattivo circolante e nelle disponi!ilit li$uide A/#.#2I
Totale ammortamenti e svaluta"ioni A',,A'//,

FI' $CC$NT6N$5ENTI PER RISCEI E 6NERI +'&A?'?&/
FII' 6NERI DIVERSI DI GESTI6NE &',,0'?/?

T6T$LE C6STI 6PER$TIVI *2- &)0'&A+',/&

Di((eren"a tra valore e costi !ella #ro!u"ione *$ 8 2- 8 ' 1'&@1'?+)

C- PR6VENTI E 6NERI 7IN$N>I$RI
14 Proventi finanziari 1/1.1BA
24 Interessi e altri oneri finanziari 32.B/B4
34 Utili e perdite su cam!i 33//4
?A'+0)

D- RETTI7ICEE DI V$L6RE DI $TTIVIT$C 7IN$N>I$RIE
14 +ivalutazioni /
24 )valutazioni /
,

E- PR6VENTI E 6NERI STR$6RDIN$RI
14 Proventi 13/.B>/
24 <neri 323./A34
&,@'0&@
Risultato #rima !elle im#oste *$ 8 2 G 8 C G 8 D G 8 E- 8 1'+A)'A,&

7- I5P6STE SUL REDDIT6 DELLCESERCI>I6 C6RRENTI, DI77ERITE, $NTICIP$TE 0',,/'@00

UTILE DELLCESERCI>I6 &'+@A',/1




54


+&,@I*<,D< :I,",QI"+I<

7lusso 5onetario *C$SE 7L6H- assorbitoB3enerato !alla 3estione corrente @'0?,',,A
+I)ULD"D< ,&DD< 1.3AI./#-
"ettifica voci ce non anno avuto effetto sulla liquidit8 /
"mmortamenti e svalutazioni I.//I.##1
*ontri!uti su investimenti 3#.13-.A3I4
Kariazione netta dei fondi risc%i e oneri 2.2>I.AA/
Kariazione netta del D:+ #1.#I>
7lusso 5onetario *C$SE 7L6H- assorbitoB3enerato !alle varia"ioni !el ca#itale circolante )AA'11@
3"umento4F@iminuzione dei crediti 3A.--2.-/A4
3"umento4F@iminuzione delle rimanenze /
"umentoF3@iminuzione4 dei de!iti A.>B1.2A3
Kariazione di altre voci del capitale circolante /
$- 7LUSS6 DI C$SS$ *C$SE 7L6H- 6PER$TIV6 @'A@A'1@0

Investimenti in immobili""a"ioni (4.746.511)
( ;ateriali 33.I>B.I#14
( Immateriali 3I3B.-A/4
( :inanziarie 31B.///4
2- 7LUSS6 56NET$RI6 *C$SE 7L6H- D$ $TTIVIT$C DI INVESTI5ENT6 */'@/1'0&&-

$ttivit: !i (inan"iamento: 3.134.4!
"umento di capitale /
,uovi finanziamenti ottenuti 1.>BI.2/A
Pa'amenti $uote capitale 32.IA#.1#14
Pa'amenti interessi passivi 3>A3.I/>4
Kariazione netta crediti per contri!uti su investimenti B./23.A>/
C- 7LUSS6 56NET$RI6 *C$SE 7L6H- D$ $TTIVIT$C DI 7IN$N>I$5ENT6 +'&+/',/A

D- 7LUSS6 56NET$RI6 *C$SE 7L6H- DELLCESERCI>I6 *$G2GC- 1')11')&)
@I)P<,I.ILID"J ;<,&D"+I" ,&DD" I,IQI"L& 32B.-BI./A34
@I)P<,I.ILID"J ;<,&D"+I" ,&DD" :I,"L& 31.>2#.2IB
7LUSS6 56NET$RI6 *C$SE 7L6H- DELLCESERCI>I6 1')11')&)




55


N6T$ INTEGR$TIV$

)i ricorda c%e nel 2/11 5 stato pu!!licato il decreto attuativo della riforma elmini 3@. L's. 2A
'ennaio 2/12 n. 1I4 c%e prevede lo!!li'o per tutte le universit di introdurre un sistema di
conta!ilit economico(patrimoniale e analitica per predisporre ( a partire dallesercizio 2/1# ( un
!ilancio unico di ateneo e un !ilancio consolidatoC ciG al fine di 'arantire trasparenza e omo'eneit
dei sistemi e delle procedure conta!ili allinterno del settore universitario. La predisposizione dei
documenti conta!ili dovr avvenire secondo principi conta!ili e sc%emi di !ilancio1 la cui
pu!!licazione ad o''i non 5 ancora avvenuta. In applicazione del @.L's. 1IF2/12 e in attesa
dellapprovazione dei decreti attuativi contenenti i principi conta!ili validi per lintero sistema
universitario1 il nostro "teneo %a predisposto il !ilancio al 31 dicem!re 2/12 valorizzando le diverse
poste sulla !ase principalmente dei principi conta!ili statuiti dall<r'anismo Italiano di *onta!ilit
3<I*41 inte'rati alloccorrenza da principi specifici per tener conto delle peculiarit del settore
universitario.
I saldi dello )tato patrimoniale sono stati confrontati con $uelli risultanti nel primo )tato
patrimoniale al 10 'ennaio 2/121 mentre per il conto economico si se'nala c%e1 trattandosi del primo
esercizio 'estito con la nuova conta!ilit1 non sono disponi!ili i dati a confronto.
li importi di se'uito presentati sono espressi in unit di euro.

*+ID&+I @I K"LUD"QI<,&

I;;<.ILIQQ"QI<,I I;;"D&+I"LI
Le immo!ilizzazioni immateriali sono !eni o costi pluriennali caratterizzati dalla natura immateriale e
dalla mancanza di tan'i!ilit1 c%e manifestano i !enefici economici lun'o un arco temporale di pi2
esercizi. &sse sono iscritte al costo di ac$uisto o di produzione. Il costo di ac$uisto comprende anc%e
'li oneri accessori. Il costo di produzione comprende tutti i costi direttamente imputa!ili e $uelli di
indiretta attri!uzione per la $uota ra'ionevolmente imputa!ile. LIK" indetrai!ile viene capitalizzata
ad incremento del costo del cespite cui si riferisce.
Il costo delle immo!ilizzazioni immateriali1 la cui utilizzazione 5 limitata nel tempo1 deve essere
sistematicamente ammortizzato in o'ni esercizio1 tenendo conto della residua possi!ilit di utilizzo.
Limmo!ilizzazione c%e1 alla data di c%iusura dellesercizio1 risulti durevolmente di valore inferiore a
$uello determinato secondo i criteri di cui sopra1 viene iscritta a tale minor valore. I valori ori'inari di
iscrizione sono ripristinati1 al netto dellammortamento1 $ualora ven'ano meno le ra'ioni c%e
avevano ori'inato tali svalutazioni.
I diritti di !revetto e i diritti di utilizzazione delle opere dellin'e'no sono ammortizzati in tre anni.
Le concessioni1 licenze1 marc%i e diritti simili ven'ono ammortizzati in funzione della durata del
diritto.
La voce Immo!ilizzazioni immateriali in corso e acconti comprende i costi sostenuti per le mi'liorie
su !eni di terzi c%e saranno iscritti nella voce "ltre immo!ilizzazioni immateriali al completamento
dellopera. In particolare i costi sostenuti per le mi'liorie e spese incrementative su !eni di terzi a
disposizione dell"teneo ven'ono iscritti tra le immo!ilizzazioni immateriali nel caso in cui le
mi'liorie e spese incrementative non siano separa!ili dai !eni stessi 3ovvero non possano avere una
loro autonoma funzionalit4. @iversamente sono iscritti tra le immo!ilizzazioni materiali. 7uesti costi
sono ammortizzati in !ase alla minore durata tra la vita economico(tecnica delle mi'liorie effettuate
e la durata del diritto di 'odimentoFcontratto di affitto.



50


Ti#olo3ia !i investimento Durata anni
@iritti di !revetto e diritti di utilizzazione delle opere di in'e'no 3
*oncessioni1 licenze1 marc%i1 e diritti simili
Karia!ile in ra'ione della
presunta durata di utilizzo
prudenzialmente stimata
*osti dJimpianto1 ampliamento e sviluppo B
Immo!ilizzazioni in corso e acconti immateriali (
"ltre immo!ilizzazioni immateriali B

I;;<.ILIQQ"QI<,I ;"D&+I"LI
Le immo!ilizzazioni materiali sono iscritte al costo di ac$uisto o di produzione. Il costo di ac$uisto
comprende anc%e 'li oneri accessori. Il costo di produzione comprende tutti i costi direttamente
imputa!iliC puG comprendere anc%e altri costi1 per la $uota ra'ionevolmente imputa!ile al prodotto1
relativi al periodo di fa!!ricazione e fino al momento in cui il !ene puG essere utilizzato. LIK"
indetrai!ile viene capitalizzata ad incremento del costo del cespite cui si riferisce.
I cespiti di valore inferiore ad euro 2B/1 cos8 come sta!ilito dal *onsi'lio di "mministrazione del
2>./>.2/11 non sono stati inventariati con riferimento al 10 'ennaio 2/12. ,e'li esercizi successivi i
cespiti di valore inferiore ad euro 2B/ saranno imputati direttamente a conto economico. "nc%e i
!eni ac$uistati per attivit di ricerca e di didattica sono imputati a conto economico nellanno di
ac$uisto1 a meno c%e non siano ac$uistati con fondi propri dell"teneo 3in $uesto caso se'uono i
criteri di ammortamento ordinari4.
I costi di manutenzione ordinaria delle immo!ilizzazioni sono imputati interamente a conto
economico nellesercizio in cui sono sostenuti. I costi di manutenzione straordinaria 3ampliamento1
ammodernamento o mi'lioramento41 cui 5 connesso un potenziamento della capacit produttiva o di
sicurezza del !ene o un prolun'amento della vita utile1 sono portati ad incremento del valore del
!ene cui fanno riferimento e poi ammortizzati.
Il costo delle immo!ilizzazioni materiali1 determinato come sopra descritto1 viene sistematicamente
ammortizzato in o'ni esercizio1 tenendo conto della residua possi!ilit di utilizzo.
Limmo!ilizzazione c%e1 alla data di c%iusura dellesercizio1 risulti durevolmente di valore inferiore a
$uello determinato secondo i precedenti criteri1 viene iscritta a tale minor valore. I valori ori'inari di
iscrizione sono ripristinati $ualora ven'ano meno le ra'ioni c%e avevano ori'inato le svalutazioni.
Lammortamento adottato per le varie voci delle immo!ilizzazioni materiali 5 determinato in !ase
alla durata stimata della vita utile del !ene1 come riepilo'ato di se'uito:





5%


Ti#olo3ia !i investimento Durata anni
Terreni e 7abbricati
Derreni (
:a!!ricati 33
:a!!ricati di valore storico(artistico (
Im#ianti maccinari e attre""ature
Impianti e macc%inari 1/
"ttrezzature elettric%e ed elettronic%e non scientific%e B
"utovetture motoveicoli e simili #
"utoveicoli da trasporto B
"ttrezzature elettric%e ed elettronic%e scientific%e BF3
"ltre attrezzature scientific%e e non A
Patrimonio librario, o#ere !Carte, !Canti9uariato e museali
<pere dJarte e !eni di valore storico (
*ollezioni scientific%e (
5obili e arre!i
;o!ili I
"rredi A
Immobili""a"ioni in corso e acconti materiali (

)i ricorda c%e la ma''ior parte dei cespiti di propriet dell"teneo %a una copertura finanziaria
esterna derivante principalmente da contri!uti pluriennali asse'nati dalla +e'ione :K1 a fronte dei
$uali l"teneo %a stipulato dei mutui con la *assa @epositi e Prestiti1 interamente finanziati sia per la
$uota capitale c%e per la $uota interessi.

I contri!uti a copertura de'li investimenti sono stati riscontati e 'radualmente accreditati a conto
economico in proporzione allammortamento dei cespiti cui si riferiscono.

I fa!!ricati di valore storico artistico ed i terreni di propriet dell"teneo ven'ono iscritti al loro
valore dac$uisto e non sono so''etti ad ammortamento.

Le <pere dJarte e !eni di valore storico e le *ollezioni scientific%e1 sono iscritti nello )tato
Patrimoniale e non sono so''etti ad ammortamento in $uanto tendono a non perdere valore nel
corso del tempo.

,elle Immo!ilizzazioni materiali in corso e acconti ven'ono rilevati i costi dei fa!!ricati in corso di
costruzione e ristrutturazione1 cos8 come i costi per interventi di manutenzione straordinaria ultra (
annuale. 7uesti sono valutati al costo1 comprensivo de'li oneri accessori di diretta e di indiretta
imputazione1 per la sola $uota c%e ra'ionevolmente possa essere loro attri!uita e non sono
ammortizzati fino alla data della loro effettiva entrata in funzione. Ki rientrano anc%e le spese di
pro'ettazione1 direzione lavori e altre attivit tecnic%e direttamente connesse a'li interventiC non
comprendono1 invece1 i costi indiretti in $uanto non imputa!ili secondo metodo o''ettivo.

I;;<.ILIQQ"QI<,I :I,",QI"+I&
La voce comprende le Partecipazioni dell"teneo destinate a investimento durevole e iscritte al costo
di ac$uisizione1 comprensivo de'li oneri accessori. La loro consistenza viene valutata di anno in anno
sulla !ase de'li ultimi !ilanci approvati delle societ partecipate e si procede alleventuale
svalutazione esclusivamente in presenza di perdite durevoli di valore.


5&


Le partecipazioni per le $uali si prevede la dismissione a !reve termine1 sono classificate tra le
"ttivit finanziarie c%e non costituiscono immo!ilizzazioni.

*+&@IDI & @&.IDI
I crediti sono esposti al loro presumi!ile valore di realizzo mediante lappostazione di un :ondo
svalutazione crediti c%e 5 calcolato tenendo conto sia delle perdite risultanti da elementi e
informazioni certi a o''i disponi!ili1 nonc%M dei risc%i di mancato incasso1 prudenzialmente stimati
considerando lanzianit dei crediti e avuto ri'uardo dellesperienza passata.

I crediti per contri!uti sono stati iscritti solo a fronte di una comunicazione ufficiale da parte
dell&nte finanziatore in merito allasse'nazione definitiva a favore dell"teneo o1 nel caso di
amministrazioni pu!!lic%e1 atto o provvedimento ufficiale.

I crediti verso 'li studenti per tasse e contri!uti1 sono iscritti interamente allinizio dellanno
accademico e si riferiscono ai pa'amenti dovuti da parte de'li studenti per le tasse universitarie. "l
fine di ade'uare il valore di $uesti crediti a $uello di presumi!ile realizzo1 5 stato accantonato un
:ondo risc%i su crediti studenti stimato in !ase alla media dei crediti non riscossi ne'li ultimi due
anni accademici. 7uesti ultimi1 al passa''io alla conta!ilit economico(patrimoniale1 sono stati
ricostruiti completamente in $uanto in conta!ilit finanziaria la rilevazione delle entrate per tasse
studenti se'uiva un criterio di cassa.
Inoltre1 tra i fondi per risc%i ed oneri1 si 5 ritenuto opportuno accantonare un :ondo risc%i rim!orsi
tasse1 stimato in relazione alla percentuale dei rim!orsi effettuati in media ne'li ultimi due anni
accademici precedenti. Infatti1 durante lesercizio si proceder a rim!orsare a'li studenti aventi
diritto1 le tasse pa'ate1 in !ase ai re$uisiti di reddito e di meritoC al 31 dicem!re di o'ni anno si
effettueranno le scritture di utilizzo :ondo per la sterilizzazione dei costi di competenza dellesercizio
precedente c%e sono pari ai 3F12 dei costi complessivi sostenuti per i rim!orsi1 tenuto conto c%e
lanno accademico inizia il 10 otto!re e finisce il 3/ settem!re dellanno successivo.

I de!iti sono iscritti al valore nominale.

I crediti e de!iti espressi ori'inariamente in valuta estera sono iscritti in !ase ai cam!i in vi'ore alla
data in cui sono sorti o alla data del documentoC le differenze cam!io emer'enti in occasione
dellincasso dei crediti o del pa'amento dei de!iti in valuta estera sono iscritte a conto economico
nella voce proventi e oneri finanziari. "lla data di !ilancio le poste ven'ono rideterminate al
cam!io di fine esercizio.

@I)P<,I.ILID" LI7UI@&
)i tratta dei depositi !ancari 3anc%e nel sistema di Desoreria Unica41 depositi postali1 asse'ni1 denaro
contante e valori !ollati. Dali poste sono valutate al valore nominale.

+"D&I & +I)*<,DI
,ella voce +atei e risconti attivi sono iscritti rispettivamente i proventi di competenza dellesercizio
esi'i!ili in esercizi successivi e i costi sostenuti entro la c%iusura dellesercizio1 ma di competenza di
esercizi successivi.


54


,ella voce +atei e risconti passivi sono iscritti rispettivamente i costi di competenza dellesercizio
esi'i!ili in esercizi successivi e i proventi percepiti entro la c%iusura dellesercizio1 ma di competenza
di esercizi successivi.
)ono iscritte in $ueste voci solamente $uote di costi e proventi comuni a due o pi2 esercizi1 lentit
dei $uali varia in ra'ione del tempo.
Per i ratei e risconti di durata pluriennale1 sono state verificate le condizioni c%e ne avevano
determinato liscrizione ori'inaria1 al fine di apportare eventuali rettific%e1 ad o''i non ritenute
necessarie.

In tali voci sono iscritti anc%e i valori riferiti a pro'etti di durata pluriennale per la parte di ricavo
contrattuale1 maturato con ra'ionevole certezza1 c%e eccede il costo sostenuto sulle sin'ole
commesse e pro'etti. La valutazione dei pro'etti 5 effettuata secondo il metodo della commessa
completata c%e prevede il riconoscimento dei ricavi in misura pari ai costi sostenuti.
Le commesse possono essere suddivise in due tipolo'ie principali: commesse istituzionali e
commesse conto terzi c%e sono svolte nel prevalente interesse del committente 3sia esso ente
pu!!lico o privato4.
La $uasi totalit delle commesse relative principalmente a pro'etti di ricerca1 oltre alle commesse
finanziate dallUnione europea1 sono considerate commesse istituzionali.

7uesti i criteri principali utilizzati per la valorizzazione delle commesse e dei pro'etti:
Costi:
- I costi presi in considerazione sono solamente $uelli diretti1 tra i $uali non viene ricompreso il
costo del personale dipendenteC
- leventuale ac$uisto di cespiti o di !orse di studioFasse'ni di ricerca relativi alla commessa sono
ad essa interamente attri!uitiC
- nei costi di commessa conto terzi1 ven'ono inoltre considerati i costi 'enerali di struttura e 'li
accantonamenti al fondo comune dateneo1 calcolati rispettivamente come il B= e il 1/= del
corrispettivo previsto al netto delle spese $ualificate 3principalmente !orse di studio1 asse'ni di
ricerca1 ac$uisti di apparecc%iature tecnico(scientific%e4C
- lattri!uzione dei costi a commessa avviene annualmente fino al completamento della
commessaC
- i costi sono rilevati a conto economico per competenza nellanno in cui sono sostenuti.
Ricavi:
- Le somme riconosciute per i pro'etti di ricerca ven'ono rilevate a ricavo a seconda della natura
dei pro'etti stessi1 al momento della fatturazione o dellac$uisizione formale della somma da
incassare1 indipendentemente dallo stato di avanzamento del pro'ettoC
- a fine esercizio 'li eventuali ricavi re'istrati in eccedenza rispetto alla $uota di costi 3come definiti
nel precedente para'rafo4 sono riscontati ne'li esercizi successivi fino a completamento della
commessa o pro'etto.
5ar3ine !i commessa o #ro3etto
Leventuale mar'ine residuo di commessa1 risultante dalla differenza tra i costi ed i ricavi totali 3cos8
come sopra definiti41 puG essere destinato dal +esponsa!ile della prestazione al funzionamento1
allJinvestimento1 allo sviluppo delle attivit istituzionali della )truttura eFo allincremento del :ondo
di )truttura.
In presenza di pro'etti istituzionali1 leventuale mar'ine puG essere destinato al co(finanziamento di
nuovi pro'etti o allac$uisto di ulteriori cespitiFserviziF!orse di studioFaltro a discrezione del


00


responsa!ile scientifico del pro'etto stesso. La parte di utile derivante dai mar'ini di commessa e di
pro'etti istituzionali viene destinato ad una riserva del patrimonio vincolato.

I risconti passivi accol'ono poi la $uota di contri!uti in conto capitale a copertura de'li
ammortamenti futuri dei cespiti a cui si riferiscono.

+I;",&,Q&
In riferimento alla natura dellattivit svolta dall"teneo non si ritiene di adottare una 'estione di
ma'azzino. li ac$uisti di merci1 soprattutto cancelleria1 ven'ono $uindi sempre rilevati
direttamente a conto economico come costi al momento dellarrivo della merce a destinazione.

P"D+I;<,I< ,&DD<
Il Patrimonio ,etto dell"teneo si articola in:
- :ondo di dotazione: vincolato o non vincolato in funzione delle indicazioni statutarieC
- Patrimonio vincolato: composto da riserve vincolate per scelte operate da terzi donatori e da
decisioni del *onsi'lio di "mministrazione1 mar'ini di commesse per pro'etti di ricerca conclusi
nonc%M riserve vincolate ad attivit di ricerca da parte delle strutture dipartimentali. )i precisa a
tal fine c%e i vincoli possono essere anc%e temporaneiC
- Patrimonio non vincolato: riserve derivanti dai risultati civilistici realizzati1 nonc%M delle riserve
statutarie.
La permanenza dei vincoli viene verificata o'ni anno e la $uota di patrimonio vincolato viene
determinata di conse'uenza. ,el momento in cui l"teneo conclude unattivit per la $uale in
precedenza era stata vincolata una riserva1 il relativo ammontare viene riclassificato nel patrimonio
non vincolato.

:<,@I P&+ +I)*TI & <,&+I
I fondi per risc%i ed oneri sono stanziati per coprire costi1 di esistenza certa o pro!a!ile1 dei $uali
tuttavia1 alla data di c%iusura dellesercizio1 non erano esattamente determina!ili lammontare o la
data della sopravvenienza. li stanziamenti riflettono la mi'liore stima possi!ile sulla !ase de'li
elementi a disposizione.
7ualora in se'uito alla''iornamento delle stime iniziali1 i fondi precedentemente stanziati risultino
eccedenti1 si procede al loro rilascio1 rilevando la variazione tra 'li altri ricavi. ,el caso in cui1
nellam!ito di uno stesso fondo1 si siano rilevati accantonamenti e rilasci nel medesimo esercizio1 la
rilevazione economica viene effettuata per il valore netto.

:<,@< D+"DD";&,D< @I :I,& +"PP<+D< 3D:+4
+appresenta lJeffettivo de!ito per il trattamento di fine rapporto di lavoro su!ordinato maturato
verso il personale esperto lin'uistico e determinato in conformit alla le''e ed ai contratti di lavoro
vi'enti.
Per il rimanente personale dell"teneo 3docenti1 ricercatori1 diri'enti e tecnici amministrativi4 non si
procede ad alcun accantonamento al fondo D:+1 in $uanto le contri!uzioni sono versate
direttamente allI,P@"P(I,P) c%e alla cessazione del servizio provveder a corrispondere al
dipendente $uanto dovuto.





01


<P&+"QI<,I :U<+I .IL",*I<
L"teneo non %a adottato strumenti della cosiddetta finanza derivata1 nM %a posto in essere
operazioni di copertura1 di speculazione su tassi o su valute ovvero relative a valori mo!iliari o altre
operazioni similari 'iuridicamente perfezionate1 ma non ancora ese'uite c%e comportino la nascita di
diritti ed o!!li'%i certi producenti attivit eFo passivit potenziali1 non immediatamente iscrivi!ili
nello )tato Patrimoniale.

*<)DI & +I*"KI
I costi e i ricavi sono esposti in !ilancio secondo il principio della prudenza e della competenza
economica.
I ricavi e i proventi1 i costi e 'li oneri relativi ad operazioni in valuta sono determinati al cam!io
corrente alla data nella $uale la relativa operazione 5 compiuta.
I ricavi per contri!uti in conto esercizio sono correlati ai costi sostenuti per lattivit a fronte della
$uale 5 stato ottenuto il sin'olo contri!uto.
I ricavi per contri!uti in conto capitale sono correlati a'li ammortamenti dei cespiti cui si riferiscono.
Le tasse e contri!uti universitari dovuti da'li studenti sono rilevati per competenza economica.
Denuto conto c%e lanno accademico inizia il 10 otto!re e termina il 3/ settem!re dellesercizio
successivo1 si iscrivono pertanto ricavi per i 3F12 sul primo esercizio e i >F12 sul esercizio successivo.

I;P<)D& )UL +&@@ID<
Laccantonamento per imposte sul reddito 5 determinato in !ase ad una prudenziale previsione
dellonere fiscale corrente1 in relazione alle vi'enti norme tri!utarie.
,on si rende necessaria la rilevazione di imposte anticipate e differite.

"+",QI&1 I;P&,I1 .&,I @I D&+QI & +I)*TI
I risc%i relativi a 'aranzie concesse1 personali o reali1 per de!iti altrui sono stati indicati nei conti
dJordine per un importo pari allJammontare della 'aranzia prestataC lJimporto del de!ito altrui
'arantito alla data di riferimento del !ilancio1 se inferiore alla 'aranzia prestata1 5 indicato nella
presente ,ota Inte'rativa.
li impe'ni sono stati indicati nei conti dJordine al valore nominale1 desunto dalla relativa
documentazione.
La valutazione dei !eni di terzi presso l"teneo 5 stata effettuata sulla !ase dei valori comunicati
dalla controparte o in alternativa1 se mancanti1 al valore corrente di mercato medesimi.


02


$N$LISI DELLE V6CI DELL6 ST$T6 P$TRI56NI$LE

Le voci dello stato patrimoniale al 31 dicem!re 2/12 sono confrontate con le corrispondenti voci di
apertura dellesercizio 2/12 a se'uito del passa''io dalla conta!ilit finanziaria alla conta!ilit
economico patrimoniale avvenuto al 10 'ennaio 2/12. Lo sc%ema adottato per lo stato patrimoniale
5 $uello previsto da'li sc%emi ;inisteriali in corso di emanazione e1 ove non specificamente
disciplinato1 con le disposizioni di cui allart. 2#2# c.c.


$TTIVIT

I5562ILI>>$>I6NI *$-

I5562ILI>>$>I6NI I55$TERI$LI *I-

)aldo al /1./1.2/12 A.->I.#/B
)aldo al 31.12.2/12
A.->I.//I
V$RI$>I6NE *+?@-

@i se'uito si espone il detta'lio della movimentazione delle immo!ilizzazioni immateriali:

Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore
netto al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore
netto al
+&'&)'),&)
*osti di impianto1 di ampliamento e
di sviluppo / / / / / / /
@iritti di !revetto e diritti di
utilizzazione delle opere di in'e'no #/2.-># 3I1.3A2 21.322 12.3>I / 1>.31A 1#.#/3
*oncessioni1 licenze1 marc%i1 e
diritti simili 1.31-.A3/ 1.1I2.#>> 13#.231 BI#./3/ / 3#3.>>- 3A#.2-B
Immo!ilizzazioni in corso e acconti
immateriali -.3I#.B12 / -.3I#.B12 23>.2#1 / / -.-23.AB3
"ltre immo!ilizzazioni immateriali 1.I>1.//> A32.--> 1.1BI.3#/ / / #A2.AB3 -IB.BIA
T6T$LE
?'??/'?/0 )')?1'0/, @'1?A'/,0 A+0'11? , A+1',1@ @'1?A',,A

La voce *osti di impianto1 di ampliamento e di sviluppo non 5 stata valorizzata in $uanto non si
rilevano costi pertinenti per il nostro "teneo.

La voce @iritti di !revetto e diritti di utilizzazione delle opere di in'e'no si riferisce allac$uisizione
di softXare per le attivit di didattica1 di ricerca e per i servizi informatici di supporto dell"teno. li
incrementi dellesercizio sono riferiti principalmente ad ac$uisto di softXare scientifico per i
@ipartimenti di: )toria e tutela dei !eni culturali1 ;atematica e Informatica1 Lin'ue e letterature
straniere1 *%imica fisica e am!iente e )cienze medic%e sperimentali e clinic%e.

La voce *oncessioni1 licenze1 marc%i e diritti simili si riferisce ad ac$uisizioni di licenze per lutilizzo
di softXare e !anc%e dati. Le variazioni si riferiscono principalmente allac$uisizione da parte delle


06


.i!liotec%e dellUniversit de'li accessi alle se'uenti !anc%e dati elettronic%e: )ervizi Vile? per euro
2IA.A>> e )ervizi )prin'er per euro 21I.-3B. La rimanente $uota 5 stata utilizzata per lac$uisto di
pu!!licazioni on line.

,ella voce Immo!ilizzazioni immateriali in corso e acconti sono iscritti i costi per lavori di
ristrutturazione1 per mi'liorie di !eni di terzi c%e a fine esercizio non sono ancora stati completati.
)i considerano a tal fine unicamente i costi sostenuti per la ristrutturazione dellimmo!ile Doppo(
Vassermann e la variazione in aumento si riferisce al prose'uimento dei lavori di ristrutturazione
avvenuti durante lanno. Lultimazione dellopera 5 pro'rammata per otto!re 2/13.
Dale immo!ile 5 stato ristrutturato mediante apposito finanziamento ;inisteriale e contri!uto
+e'ionale a fronte del $uale l"teneo %a stipulato un mutuo con la *assa @epositi e Prestiti. "l 31
dicem!re 2/12 si iscrivono risconti passivi 3pari ad &uro -.>-#.3>A4 per la copertura delle rate dei
mutui contratti per la realizzazione dellopera 3comprensive della $uota interessi4.

La voce "ltre immo!ilizzazioni immateriali acco'lie i costi per mi'liorie su !eni di terzi e si riferisce
a'li interventi edilizi effettuati su !eni immo!ili dati in comodato o in affitto all"teneo.
" tal fine si sono presi in considerazione unicamente 'li interventi realizzati sullImmo!ile Palazzo
"ntonini(;antica di propriet del *onsorzio Universitario del :riuli. I lavori ese'uiti sono stati $uasi
completamente finanziati da contri!uto della +e'ione :K.


I5562ILI>>$>I6NI 5$TERI$LI *II-
)aldo al /1./1.2/12
>1.1II.>2>
)aldo al 31.12.2/12
II.-1-.I23
V$RI$>I6NE
8)'0@)'&,1

"llinterno di $uesto ra''ruppamento trovano collocazione i !eni di uso durevole necessari per lo
svol'imento dellattivit dell"teneo. Per $uanto ri'uarda i criteri adottati si rinvia alla sezione
*riteri di valutazione.

@i se'uito si espone il detta'lio della valorizzazione delle immo!ilizzazioni materiali:



04



Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore
netto al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
Giroconto
$mmort'to
eserci"io
Valore
netto al
+&'&)'),&)
Derreni e fa!!ricati
13A.>#-.B>/ B3.>-1.A-/ I3.>I#.I3/ #3-./2/ / 3.2AA.3>A #./A1.1B2 I3.-2A./>B
Impianti e
attrezzature
21./2I.-/> 1I.#A-./11 2.BB2.B>I >>-.3#I / / 1./>/.B#A 2.#BI.3>>
"ttrezzature
scientific%e
2/.>B#.23/ 2/.>B#.23/ / 1.A1#.-I1 / / 1.223.AII #>/.I>3
Patrimonio li!rario1
opere dJarte1
dJanti$uariato e
museali
2-I.BB3 / 2-I.BB3 -// / / / 2->.1B3
;o!ili e arredi
2.IAB.II2 2.--I./21 2/A.I-1 >B.11> / -3.32# 23>.-B-
Immo!ilizzazioni in
corso e acconti
#.12#./#/ / #.12#./#/ -B3./A1 33.2AA.3>A4 1.#>>.A1#
"ltre
immo!ilizzazioni
materiali
A32.B3> -I1.#>2 B1./#A

1>.13# 31.>13
T6T$LE &A@'?+,'//+ ?1'@/&'0&/ ?&'&AA'?)? +'A?0'A+? , , 1'/1@'?/0 AA'1&1'A)+

)i se'nala c%e le voci Derreni e :a!!ricati e Immo!ilizzazioni materiali in corso ed acconti
accol'ono !eni ac$uistati in 'ran parte attraverso contri!uti1 riscontati sulla !ase del piano di
ammortamento del cespite. Per ma''iori detta'li si rinvia al commento sulla voce +atei e risconti
passivi.

Terreni e 7abbricati *&-

Terreni
I terreni di propriet dell"teneo sono stati ac$uistati con finanziamenti ;inisteriali. Il contri!uto 5
stato re'istrato a decurtazione del costo storico e pertanto a !ilancio ven'ono esposti a saldo /.

Descri"ione
Costo storico !i
ac9uisto
Contributo
cBca#itale
Valore al
+&'&)'),&)
Derreni "zienda "'raria A>2.I22 A>2.I22 /
Derreni +izzi #.12/.>A/ #.12/.>A/ /
Derreni orizia zona eO Locc%i 2#/./// 2#/./// /
Totale Terreni 0'&0+'@?) 0'&0+'@?) ,

7abbricati

La somma del costo storico al 10 'ennaio 2/12 corrispondente ad euro 13A.>#-.B>/1 rappresenta il
totale delle ac$uisizioni dalla data di istituzione dell"teneo1 valorizzate in !ase al costo di ac$uisto o
di ristrutturazione.
Una perizia recente fatta ese'uire all"'enzia delle &ntrate in settem!re 2/12 %a stimato il valore di
mercato complessivo de'li immo!ili in euro 232.##>.B>/C si puG pertanto concludere c%e il valore dei
terreni e fa!!ricati di propriet dellUniversit 5 di molto superiore al valore iscritto in !ilancio.



05


,el corso dellesercizio 2/12 si sono conclusi i lavori delle "ule prefa!!ricate "rea +izzi. I costi
sostenuti1 fino ad ora re'istrati tra le Immo!ilizzazioni materiali in corso e acconti1 per un totale
complessivo di euro 3.2AA.3>A1 sono stati di conse'uenza riclassificati nella voce Derreni e
:a!!ricati.

Im#ianti e attre""ature *)-

Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore al
+&'&)'),&)
Impianti e macc%inari
1/.I2A.A>2 1/.23I.2>/ BI>.B/2 #/>.>3A / 2A-.I-/ A22.BA>
"ttrezzature elettric%e ed
elettronic%e non scientific%e
I.3#-.BAI -.AIA.-/B 1.BBI.>A3 B#>.I># / A/3.3-A 1.#/B.B//
"ltre attrezzature non scientific%e
1.IB#.23> 1.#B/.11- #/#.123 3-.B1A / 11/.32/ 33/.32/
T6T$LE )&',)A'1,? &A'/@1',&& )'00)'0?A ??1'+/A , &',?,'0/@ )'/0A'+??

La voce si riferisce allac$uisizione ed installazione di impianti e macc%inari destinati allo svol'imento
delle attivit didattic%e e amministrative1 nonc%M attrezzature elettric%e ed elettronic%e 3come ad
esempio: computer1 faO1 fotocopiatrici1 strumenti di misura e dia'nostica1 eccetera4 o altre
attrezzature 3come ad esempio: macc%ine foto'rafic%e1 telescopi1 estrattori1 miscelatori1 eccetera4.

Le ac$uisizioni dellesercizio sono riconduci!ili principalmente a'li impianti relativi alla realizzazione
dei sistemi di video(sorve'lianza1 sistema di condizionamento e ventilazione aule1 impianti
informatici multimediali e altre manutenzioni straordinarie su impianti a se'uito delle verific%e
pro'rammate.

li incrementi delle attrezzature elettric%e ed elettronic%e non scientific%e si riferiscono
principalmente ad ac$uisti di P*1 impianti audiovisivi e multimediali1 attrezzature di rete1 server e
attrezzature informatic%e.


$ttre""ature scienti(ice *+-


Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore
netto al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore
netto al
+&'&)'),&)
"ttrezzature elettric%e ed
elettronic%e scientific%e
2/.2B-.A3I 2/.2B-.A3I / I11.AI2 / ##2.--2 3->.12/
"ltre attrezzature scientific%e
->A.#>2 ->A.#>2 / >/2.I>> / AI1.12- 121.AA3
T6T$LE ),'?0/')+, ),'?0/')+, , &'@&/'1A& , &'))+'@AA /?,'A?+


*ome rilevato nella prima parte della presente nota inte'rativa1 le attrezzature scientific%e1 ovvero le
attrezzature utilizzate dai @ipartimenti per lattivit di ricerca sono so''etti ad ammortamento al
1//=1 a meno c%e non siano state ac$uistate con fondi propri dell"teneo e1 in tal caso1 se'uono
lammortamento ordinario per la sin'ola cate'oria di !ene.


00


,ella ta!ella se'uente si riepilo'a la ripartizione de'li investimenti effettuati nel corso dellesercizio
per sin'ola struttura:

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Di#artimenti area scienti(ica
@ipartimento di *%imica :isica e "m!iente 2/1.32#
@ipartimento di In'e'neria *ivile e "rc%itettura BA>
@ipartimento di In'e'neria &lettrica estionale e
;eccanica
I3./-B
@ipartimento di ;atematica e Informatica 2I.#I#
@ipartimento di )cienze "'rarie ed "m!ientali I-.23B
@ipartimento di )cienze de'li "limenti 2I2.1A-
Di#artimenti area umanistica e !ella (orma"ione
@ipartimento di )toria e Dutela dei .eni *ulturali 2A.I33
@ipartimento di Lin'ue e Letterature )traniere -.B1#
@ipartimento di )cienze Umane 1/.2/1
@ipartimento di )tudi Umanistici 33>
Di#artimenti area me!ica
@ipartimento di )cienze ;edic%e e .iolo'ic%e 1A-.A/>
@ipartimento di )cienze ;edic%e )perimentali e *linic%e
A-3.33I
Di#artimenti area economico 8 3iuri!ica

@ipartimento di )cienze &conomic%e e )tatistic%e 31.#A#
@ipartimento di )cienze iuridic%e A.31B
Centri !i ricerca >./>B
T6T$LE &'@&/'1A&


Patrimonio librario, o#ere !Carte, !Canti9uariato e museali */-

Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore
netto al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore
netto al
+&'&)'),&)
Patrimonio li!rario1 opere dJarte1
dJanti$uariato e museali
2-I.BB3 / 2-I.BB3 -// / / 2->.1B3
T6T$LE )1A'00+ , )1A'00+ 1,, , , )1?'&0+

,ella voce Patrimonio li!rario1 opere darte1 danti$uariato e museale sono ricomprese unicamente
le opere con valore storico c%e riman'ono iscritte nellattivo dello stato patrimoniale e non ven'ono
ammortizzate. *ome indicato in premessa tutto il patrimonio li!rario dell"teneo viene considerato
!ene di consumo e portato direttamente a costo.
,ellesercizio 2/12 si rilevano variazioni poco si'nificative in $uesta voce.







0%


5obili e arre!i *0-

Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore
netto al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore
netto al
+&'&)'),&)
;o!ili
2.I22.3-1 2.-1-.A13 2/B.-#I 2./1# #-.B3>
1-1.123
"rredi
B3.B21 B1.3/I 2.213 >3.1/B / 1-.AIB
AI.B33
T6T$LE )'A@0'AA) )'11A',)& ),@'A1& ?0'&&? , 1+'+)/ )+?'101

La voce ;o!ili comprende tavoli1 !anconi1 scrivanie1 sedie1 armadi1 cassettiere e simili destinati ad
attrezzare lJam!iente di lavoro1 non identificate come attrezzature. Per lesercizio 2/12 si rilevano
variazioni di piccola entit.

Le variazioni nella voce arredi sono riferite ad ac$uisti di tende1 accessori per !a'ni1 tappeti e simili
destinati al completamento dellJam!iente di lavoro non compresi nei mo!ili.

Immobili""a"ioni materiali in corso e acconti *1-

La voce si riferisce ad interventi di edilizia effettuati su immo!ili di propriet non ancora conclusi.
Per o'ni intervento sono stati rilevati tutti i costi sostenuti1 comprensivi delle spese di pro'ettazione
e di eventuali consulenze. "l termine dei lavori si proceder alla valorizzazione definitiva del cespite
e dalla data di collaudo effettiva inizier a decorrere il relativo ammortamento.

Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
Valore al
+&'&)'),&)
+esidence inestre
213.#>3 3I-.IB/ -//.3#3
)erre Polo +izzi
B#/.I/# B#/.I/#
.i!lioteca +izzi
/ 2#1./-- 2#1./--
"zienda "'raria ( Dumulo Protostorico
>2.3#- >2.3#-
La!oratorio di c%imica
/ 1B.>>2 1B.>>2
&O .lanc%ini
/ 1.I12 1.I12
+enati )ezione :emminile
/ A.3B1 A.3B1
"ule prefa!!ricate "rea +izzi
3.2AA.3>A / 3.2AA.3>A /
&O ;aria .am!ina
/ / / /
&O "ncelle della *arit
/ / / /
.i!lioteca &conomia
/ / / /
T6T$LE /'&)/',/, 10+',@& +')@@'+?@ &'/??'@&/


I decrementi desercizio sono le'ati alla conclusione dei lavori delle "ule Prefa!!ricate "rea +izzi1
iscritte per 'iroconto sulla voce Derreni e :a!!ricati.
li incrementi invece si riferiscono al prose'uo di opere iniziate in esercizi precedenti nonc%M alle
nuove opere relative a: &O .lanc%ini 3c%iusura lavori prevista per novem!re 2/1B41 La!oratorio di
*%imica 3c%iusura lavori prevista per marzo 2/1#41 .i!lioteca +izzi 3c%iusura lavori prevista per
dicem!re 2/1B41 +enati )ezione :emminile 3c%iusura lavori prevista per a'osto 2/1B4.


0&


Per la ristrutturazione dellimmo!ile +esidence inestre1 iniziata in esercizi precedenti1 si se'nala
c%e i lavori sono stati completati nel 2/13 e attualmente si 5 in attesa del collaudo.

)i se'nala inoltre c%e sono state avviate le attivit per la ristrutturazione dei fa!!ricati &O )cuola
;aria .am!ina1 per cui 5 stata 'i definita la pro'ettazione esecutiva e si conta di procedere
allJappalto dei lavori a !reve 3la data di ultimazione 5 stimata nel 'iu'no 2/1B4.
"lcune opere sono in attesa di definizione della copertura finanziaria: &O "ncelle della *arit1
nuova sede dei @iplomi medici1 )erre Polo +izzi1 .i!lioteca di &conomia.
Il costo complessivo previsto per i lavori in corso1 c%e ad o''i sono stati appaltati1 5 stimato in euro
21.3>-.-A-1 finanziato $uasi per la totalit dai contri!uti +e'ionali a fronte dei $uali l"teneo %a
stipulato mutui con la *assa @epositi e Prestiti.

$ltre immobili""a"ioni materiali *1-

Descri"ione
Valore
Storico
=uote 3i:
ammorti""ate
Valore al
,&',&'),&)
Incrementi
eserci"io
Decrementi
eserci"io
$mmort'to
eserci"io
Valore al
+&'&)'),&)
"utovetture1 motoveicoli e simili
2BB.-A2 2#3.BA# 12./>I / / B.IB- -.2#2
"utoveicoli da trasporto
#A-.I-A #3A.>1I 3I.>#> / / 13.2AI 2B.-A1
T6T$LE
@+)'0+? 1A&'/?) 0&',/@ , , &?'&+/ +&'?&+

Le autovetture di propriet dell"teneo comprendono n. #- autoveicoli utilizzati esclusivamente dai
@ipartimenti per le attivit scientific%e e dall"rea Lo'istica per lo svol'imento della propria attivit
istituzionale1 e n0 B autovetture ad uso de'li uffici dell"mministrazione *entrale.


I5562ILI>>$>I6NI 7IN$N>I$RIE *III-
)aldo al /1./1.2/12
1.13/.I-2
)aldo al 31.12.2/12 1.1#B.I-2
V$RI$>I6NE &0',,,

"l momento l"teneo iscrive valori unicamente per le sue Partecipazioni1 di cui si espone di se'uito il
detta'lio.
Le partecipazioni sono state a''iornate sulla !ase dei movimenti conta!ili rilevati nel periodo.
*ome 'i in precedenza commentato1 limporto complessivo delle partecipazioni 5 coerente rispetto
alla valutazione patrimoniale della partecipata in !ase allultimo !ilancio disponi!ile alla data di
redazione del presente documento.
,on si 5 proceduto a svalutare le partecipazioni con valore inferiore rispetto al patrimonio netto in
$uanto le perdite delle societ partecipate non %anno carattere durevole.
Le unic%e partecipazioni in misura superiore al 2/= nel capitale sociale sono $uelle di :riuli
Innovazione e :orum &ditrice Udinese )rl.

In detta'lio:




04


Descri"ione
Ca#itale
sociale
Patrimonio
netto
+&'&)'),&)
Risultato
eserci"io
),&)
Patrimonio
netto !i
#ertinen"a
,&',&'),&)
Valore
iscri"ione
bilancio
,&',&'),&)
=uota
#osse!uta
Universit:
:<+U; &@ID+I*& U,IK&+)ID"+I" U@I,&)& )+L 132.-// 1->.IA> A23 ##.#BA 3#.A// 2-11A=
L<@ )+L. I/./// I1.33- >.23I 2/.33# 2/./// 2B1//=
:+IULI I,,<K"QI<,& *&,D+< @I +I*&+*" & @I
D+"):&+I;&,D< D&*,<L<I*<
3.->-./// #.A12.-/I B-.#3- 1./I/.-/1 >>-.3// 231/B=
*+ID" 2/./// 1B./1- / 3.//3 #./// 2/1//=
@ID&,"K& s.c.a.r.l. 1B/./// 1-3.ABB 13.AB- 32.AB1 1B./// 1/1//=
*<,)<+QI< :+IULI :<+;"QI<,& 11/.1>1 113.#2> 31.### 22.2#3 21.1/2 1>1-1=
&(L")&+ )+L 2/./// 3A.-2- (2.3I2 B.-## 3./// 1B1//=
*<,)<+QI< L&R;&* )+L 33.#// -B.1/I 1-.1-I >.A#A B./// 1#1>A=
*I+;<,D )carl 1//./// I>.33/ (#2.B33 12.B/- 1#./// 1#1//=
I,:<:"*D<+R )+L 3/./// I/.1## A.##2 I./1# 3./// 1/1//=
I,,<K"*D<+) s.r.l. 11.B// 1A.BA- 1.>I- 1.ABI 1.1B/ 1/1//=
L".:I, )+L. 3/./// 31.3IA 1.3IA 3.13> 3./// 1/1//=
D.<.+. DI))U& ",@ <+", +&PL"*&;&,D) )DL. 11>./// 1/-.>II (2.AB3 1/.->> 11.>// 1/1//=
;"+;"S )+L >>./// 13B.31# 22.3#2 12.1AI I.>1/ >1//=
&R&(D&*T )+L. 1B./// 1#.--I 2.>1I 1.1A3 1.2// I1//=
+I)" s.r.l. 12./// BI.2#I B.BI1 2.>12 -// B1//=
*<,)<+QI< P&+ IL *&,D+< @I .I<;&@I*I,"
;<L&*<L"+& )<*. *<,). ".+.L.
1//./// -BI.1>/ B2.--2 1>.A#- 3./// 31//=
T6T$LE &'&/0'A1)


,el corso dellesercizio l"teneo1 con deli!era del *onsi'lio di "mministrazione del 2> marzo 2/12 %a
autorizzato ladesione al @istretto tecnolo'ico ,avale e ,autico del :riuli Kenezia iulia P @ID&,"K&1
)ociet consortile a responsa!ilit limitata. LUniversit partecipa con una $uota di euro 1B.///
corrispondente al 1/= del capitale societario.
"ttraverso tale partecipazione si intende rafforzare lazione di partenariato tra istituzioni pu!!lic%e1
Universit o altri enti di ricerca1 imprese e altri so''etti allo scopo di implementare una politica di
sistema nel soste'no della ricerca nei settori della cantieristica navale e della nautica da diporto1 con
valenze anc%e industriali e di trasferimento tecnolo'ico di portata nazionale.






%0


$TTIV6 CIRC6L$NTE *2-

RI5$NEN>E *I-

*ome indicato nella prima parte della nota inte'rativa1 non ven'ono rilevate rimanenze.

CREDITI, *con se#arata in!ica"ione, #er ciascuna voce, !e3li im#orti esi3ibili oltre lCeserci"io
successivo- *II-

)aldo al /1./1.2/12 A>.A>-.-3-
)aldo al 31.12.2/12 I#.2#/.IA/
V$RI$>I6NE /'///')+/

Il totale dei crediti su esposto 5 stato opportunamente rettificato dal :ondo svalutazione crediti c%e
acco'lie 'li importi prudenzialmente accantonati a copertura di possi!ili perdite derivanti da stati di
insolvenza.

Il totale dei crediti netti iscritti a !ilancio risultano essere pertanto i se'uenti:

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
14 verso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali A.#/-.AB/ 1.A3-.B/# B.-A/.2#-
24 verso +e'ioni e Province "utonome 3I.#I/.B32 33.A31.A-/4 #2.212.2>2
#4 verso lJUnione &uropea e altri <r'anismi Internazionali #.1-A.>A3 1.3#I.--> 2.I1>.3/#
B4 verso Universit 2.2-B./3/ >1-.-3>
1.3#I.3>1
-4 verso studenti per tasse e contri!uti 11./-A.3I2 3A#1./2/4 11.I/I.#/2
I4 verso altri 3pu!!lici4 #./3A.B2I 1.3BI.3>B 2.-A>.133
>4 verso altri 3privati4 1-.I1B.-AB 3.BB-.I/A 13.2BI.I-I
T6T$LE A/')/,'A@, /'///')+/ @?'@?1'1+1

@i se'uito per ciascuna voce di credito si forniscono le informazioni di detta'lio.

Verso 5IUR e altre $mministra"ioni centrali *&-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso ;IU+ per ::< BA/.-#A BA/.-#A /
*rediti verso ;IU+ per altri finanziamenti B.###.1/I -//.#// #.I#3.A/I
*rediti verso altri ;inisteri 1.12>.32# 3I3.B// A#B.I2#
*rediti verso ;IU+ e altri ;inisteri per ricerc%e commissionate 2I/.>2A 1-A.//- 113.>21
T6T$LE CREDIT6 @'/)0',,1 &'@)&'00+ 0'@,+'/0+
7on!o svaluta"ione cre!iti &A')01 *&/'?0&- ++'),@
T6T$LE NETT6 @'/,1'@0, &'@+1'0,/ 0'1@,')/1

,ella voce *rediti verso ;IU+ per ::< si iscrive il saldo dell:ondo di :inanziamento <rdinario
3::<4 relativo allesercizio 2/121 per incrementi di asse'nazioni comunicate a fine anno.


%1


,ella voce *rediti verso ;IU+ per altri finanziamenti sono iscritti principalmente i trasferimenti per
i pro'etti :I+. 3:ondi Investimento della +icerca di .ase4 per 'li anni 2//B(2/121 nonc%M i saldi dei
contri!uti per le !orse delle )cuole di specializzazione medic%e relative a'li a.a. 1/F11 e 11F12.

,ei *rediti verso altri ;inisteri sono iscritte le somme per pro'etti del ;inistero delle Politic%e
"'ricole :orestali e "limentari1 nonc%M pro'etti per le mo!ilit &rasmus a.a. 12F13 e altri pro'etti con
il ;inistero de'li "ffari &steri.

,ella voce *rediti verso ;iU+ e altri ;inisteri per ricerc%e commissionate sono iscritti i crediti per
altri pro'etti in attivit commerciale.

Il :ondo svalutazione crediti 5 riferito a rendicontazioni di pro'etti per valori non riconosciuti e a
diminuzioni di finanziamenti per attivit non realizzate.

Verso Re3ioni e Province $utonome *)-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso +e'ione :K per contri!uti correnti I.3BI.3-3 I2>./A# A.B2>.2I>
*rediti verso +e'ione :K per investimenti 2I.3I>.>22 3B./23.A>14 33.#13.A13
*rediti verso altre +e'ioni e Province "utonome per contri!uti correnti 1.3#-.I/- 32/.>//4 1.3-A.A/-
*rediti verso +e'ioni e Province "utonome per ricerc%e commissionate I//.#A/ #I3.IBA 31-.-13
T6T$LE CREDIT6 +A'A?0'01& *+'@+&'@1,- /)'1)@'+)&
7on!o svaluta"ione cre!iti
#1B./2>
/&0',)?
T6T$LE NETT6 +A'/A,'0+) *+'@+&'@1,- /)')&)')?)

La voce *rediti verso +e'ione :K per contri!uti correnti acco'lie i crediti per contri!uti di vario
tipo ricevuti dalla +e'ione :riuli Kenezia iulia e in particolare a fronte di pro'etti di ricerca e di
didattica.

@i particolare rilevanza 5 la voce *rediti verso +e'ione :K per investimenti c%e comprende tutti i
finanziamenti pluriennali c%e la +e'ione %a deli!erato di ero'are all"teneo per la copertura delle
spese di investimento. *on tali contri!uti l"teneo procede alla stipula di mutui con la *assa @epositi
e Prestiti c%e1 come 'i anticipato sono coperti sia per la $uota capitale sia per la $uota interessi.
Per il detta'lio dellimporto si rimanda al commento della voce @e!iti: ;utui e de!iti verso
!anc%e.

Il :ondo svalutazione crediti verso la +e'ione 5 riferito a:
( Pro'etti per i $uali si 5 proceduto ad una rimodulazione del finanziamento 3euro I#.2224C
( Pro'etti per i $uali le spese ammesse a rendiconto potre!!ero non essere riconosciute
completamente 3euro >-.>#I4C
( "ltri finanziamenti svalutati in relazione allanzianit del credito 3euro 233.IB>4.




%2


Verso lCUnione Euro#ea e altri 6r3anismi Interna"ionali */-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso lJUnione &uropea e altri <r'anismi Internazionali per contri!uti #.1-A.>A3 1.31I.>B/ 2.I#>./23
T6T$LE CREDIT6 /'&1@'?@+ &'+&A'?0, )'A/?',)+
7on!o svaluta"ione cre!iti , *)?'@&?- )?'@&?
T6T$LE NETT6 /'&1@'?@+ &'+/A'11? )'A&?'+,/

In tale voce sono presenti le somme ancora da riscuotere per tutti i pro'etti stipulati con lUnione
&uropea.
)i rileva in particolare il credito verso &uropean +esearc% *ouncil &Oecutive "'enc? per euro
1.>3-.I/B per il pro'etto ;olecular ,anotecnolo'? for Life )cience "pplication: 7uantitative
Interatomics for @ia'nostics P+<teomics and 7Uantitative <ncolo'? iniziato in anni precedenti e il
credito di euro 1.-/A.AAB sempre verso &uropean +esearc% *ouncil &Oecutive "'enc? per il
pro'etto ,ovel variation in plant !reedin' and t%e plant pan('enomes iniziato nel 2/12.

Verso Universit: *0-

Descri"ione Valore al +&'&)'),&) Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso altre universit 2.2>3.BI> >1-.-3> 1.3A-.>B/
T6T$LE CREDIT6 )')?+'0A? ?&1'1+? &'+@1'?0,
7on!o svaluta"ione cre!iti )A'00? , )A'00?
T6T$LE NETT6 )')10',+, ?&1'1+? &'+/A'+?&


,ella voce *rediti verso altre universit sono iscritte le somme c%e altri "tenei ci devono ero'are
per il co(finanziamento di pro'etti di ricerca 3nazionali ed internazionali4 svolti in colla!orazione e
per la copertura di !orse di dottorato.

Il :ondo svalutazione crediti verso altre Universit 5 riferito a finanziamenti di !orse di dottorato
svalutate in relazione allanzianit del credito e ritenuti ormai inesi'i!ili.

Verso stu!enti #er tasse e contributi *1-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso studenti per corsi di laurea e laurea specialistica 12.1>1.>># 31.-AB./2/4 13.I-A./1#
*rediti verso studenti per master e corsi di perfezionamento 1>.1>/
33.31/4
22.B//
*rediti verso studenti per scuole di specializzazione
33/.1I3 33/.1I3
/
T6T$LE CREDIT6 &)'0/&'+1@ *&'+/A'&/@- &+'AA?'0&/
7on!o svaluta"ione cre!iti &'/@+'?A0 *1,@'&)@- )',A&'&&)
T6T$LE NETT6 &&',1@'+A) *@/&',),- &&'A,A'/,)

La voce acco'lie limporto ancora da riscuotere da'li studenti per le tasse universitarie relative
allanno accademico 2/12F2/13 e precedenti.
L"teneo1 per la valorizzazione dellimporto1 %a operato nel modo se'uente:
- %a valorizzato il 'ettito complessivo delle tasse riferito alla.a. di riferimento 32/12F134C


%6


- %a iscritto lammontare del credito ancora da riscuotere al 31F12C
- %a rilevato un risconto passivo per i >F12 del 'ettito da rinviare allesercizio successivoC
- %a valorizzato un fondo svalutazione crediti verso studenti stimato in !ase a'li a!!andoni del
!iennio precedenteC
- %a accantonato un :ondo risc%i per rim!orsi tasse stimato in !ase ai criteri adottati per i
rim!orsi per merito e reddito.

+elativamente alla svalutazione dei crediti verso studenti si precisa c%e il valore tiene conto1 in
particolare1 dei crediti relativi allaa. 2/11F2/121 per euro >1/.>1- 3svalutati per euro A->.BBA4
nonc%M dei crediti relativi alla.a. 2/12F2/131 per euro 11.-33./B> 3svalutati per euro A/#.#2I in !ase
ad una stima effettuata tenendo conto dei mancati incassi nel !iennio precedente4.

Verso altri *#ubblici- *A-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso "ziende ospedaliere e altri istituti sanitari
213.>AA 3#/I.1I24 -22.1B>
*rediti verso &nti di ricerca pu!!lici 3attivit istituzionale4 II3.#A# 32>.I3# BB3.-#/
*rediti verso altre amministrazioni pu!!lic%e A22.A1# 32B.AA- 3>-.>3I
*rediti verso &nti di ricerca pu!!lici 3attivit commerciale4 A.##> A.##> /
*rediti verso altri enti pu!!lici nazionali per ricerc%e commissionate
13I.AI2 A-.AI2 -2.///
*rediti per fatture da emettere 21B.2>> 12-.2#- I>./B3
*rediti per Irap e Ires #1.I>B #1.I>B
*rediti verso *onsorzi pu!!lici 1.>#B.>>1 I23.1>2 1.122.A>>
T6T$LE CREDIT6 /'&1?'0A& &'+))'??) )'A/1'0A?
7on!o svaluta"ione cre!iti &+)',0+ *+0'/,+- &1@'/01
T6T$LE NETT6 /',+@'0)A &'+0A'+?0 )'1@?'&++

La voce acco'lie in particolare crediti verso il *onsorzio Universitario di Pordenone per il soste'no
delle attivit didattic%e1 presso la sede di Pordenone1 relative a'li anni accademici 2/12F13(2/13F1#(
2/1#F1B per euro 1./B2.B//.
li altri crediti sono relativi essenzialmente a pro'etti di ricerca e a contri!uti a soste'no delle
attivit istituzionali dell"teneo.
Il fondo svalutazione crediti 5 stato determinato in euro 132./B3 in relazione allanzianit dei crediti.

Verso altri *#rivati- *?-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*rediti verso *onsorzi privati #A2.#33 3323.B#/4 A>B.>A3
*rediti verso :ondazioni 3./#I.#>3 -31.AB3 2.#1-.A#/
*rediti verso privati 2.>AB.2/3 1.2BI.-I# 1.A1-.B1>
*rediti verso &nti di ricerca privati 3attivit istituzionale4 I/2.2A> 3II.22A #1#./B2
*rediti verso &nti di ricerca privati 3attivit commerciale4 / 33.A1-4 3.A1-
*rediti verso dipendenti 2>.I3I 2A.3-- 2.#A2
*rediti verso privati per ricerc%e commissionate e trasferimento tecnolo'ico 2./3>.1>2 >##.2>2 1./>#.>//
*rediti per depositi cauzionali 21.#B2 / 21.#B2
"nticipazioni per missioni al personale dipendente A.1I# A.1I# /
"ltri crediti 1.I>3.3BI -23.2BI 1.2A/.1//
*rediti verso *assa @epositi e Prestiti -.2BI.#/I / -.2BI.#/I
T6T$LE CREDIT6 &@'0/@'A/, +'00+'0,A &+'??/'++)
7on!o svaluta"ione cre!iti @+)'&10 *+')??- @+0'/1/
T6T$LE NETT6 &1'A&0'1@0 +'001'A,@ &+')0A'A1A


%4



,ella voce *rediti verso altri 3privati4 trovano collocazione1 distinti per linea di credito1 tutti i
contri!uti c%e l"teneo conse'ue per lo svol'imento della sua attivit di ricerca e di didattica1 svolta
sia nellam!ito istituzionale sia nellam!ito commerciale per tutte le prestazioni cF terzi.
)i precisa c%e i contri!uti sui pro'etti di ricerca sono so''etti a rendicontazione allente concedente
c%e $uindi 'eneralmente ero'a il contri!uto solo in se'uito alla presentazione della rendicontazione
delle spese sostenute.

I *rediti verso *assa @epositi e Prestiti\ rappresentano le $uote dei mutui rim!orsati dall"teneo e
non ancora ero'ate dallIstituto *@P. Dali somme verranno versate allUniversit al momento della
presentazione della rendicontazione delle spese effettuate in !ase a'li stati di avanzamento lavori.

@i se'uito riportiamo la suddivisione dei crediti1 al lordo del fondo svalutazione di euro 2.I//./#A1 in
!ase alla scadenza:


Descri"ione entro lCeserci"io oltre lCeserci"io
Kerso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali
A.#2B.//-

Kerso +e'ioni e Province "utonome 1#.III.>/A 2#.//-.-B#
Kerso lJUnione &uropea e altri <r'anismi Internazionali #.1-A.>A3
Kerso UniversitJ 2.2>3.BI>
Kerso studenti per tasse e contri!uti 12.B#1.3-A
Kerso altri 3pu!!lici4 #.1->.BI1
Kerso altri 3privati4 1A.B#A.I#/
T6T$LE 1+',+/')1+ )/',,1'10/

)i specifica c%e la suddivisione tra crediti entro o oltre lesercizio 5 stata effettuata prendendo a
riferimento la natura de'li stessi. I crediti verso +e'ioni e Province autonome1 con scadenza oltre
lesercizio successivo1 sono riconduci!ili ai finanziamenti re'ionali per ledilizia universitaria c%e
ven'ono ero'ati annualmente secondo il piano di ammortamento dei mutui stipulati con la *@P.

)i riporta un riepilo'o dei crediti e del rispettivo fondo svalutazione c%e li ridetermina al 31.12.2/12.

Descri"ione Cre!ito lor!o
7on!o
svaluta"ione
Cre!iti
Cre!iti Netti
Kerso ;IU+ e altre "mministrazioni centrali A.#2B.//- 1I.2B- A.#/-.AB/
Kerso +e'ioni e Province "utonome 3I.I>B.B-1
#1B./2> 3I.#I/.B32
Kerso lJUnione &uropea e altri <r'anismi Internazionali #.1-A.>A3 / #.1-A.>A3
Kerso Universit 2.2>3.BI>
2I.BB> 2.2-B./3/
Kerso studenti per tasse e contri!uti
12.B#1.3-A
1.#A3.>IB 11./-A.3I2
Kerso altri 3pu!!lici4
#.1->.BI1 132./B3 #./3A.B2I
Kerso altri 3privati4
1A.B#A.I#/
A32.1-B 1-.I1B.-AB
T6T$LE
A@',/,'?&@ )'A,,',/@ A/')/,'A@,

@i se'uito si riporta la movimentazione del fondo svalutazione crediti.



%5


5ovimenta"ione !el (on!o svaluta"ione cre!iti Valore al +&'&)'),&)
:ondo al 10 'ennaio 2/12 3.#>/.B#-
"ccantonamento A/#.#2I
Utilizzi 31.3>#.>2A4
T6T$LE 7on!o al +& !icembre ),&) )'A,,',/@

li utilizzi fanno in 'ran parte riferimento ai crediti verso 'li studenti per tasse universitarie ormai
considerati non pi2 esi'i!ili in $uanto riferiti allanno accademico 2/1/F2/11 3per euro 1.311.BBB4.
li accantonamenti sono tutti relativi alla svalutazione dei crediti verso 'li studenti per le tasse
universitarie relative allanno accademico 2/12F2/13.

DISP6NI2ILIT$. LI=UIDE *IV-

)aldo al /1./1.2/12 2B.-BI./A3
)aldo al 31.12.2/12 31.>2#.2IB
V$RI$>I6NE 1')11')&)

La voce acco'lie il saldo al 31 dicem!re 2/12 dei depositi !ancari e postali. )i rileva c%e l"teneo alla
data del presente !ilancio non aveva denaro in cassa1 nM aveva effettuato investimenti in titoli.
,el corso dellesercizio l"teneo %a 'estito anc%e il passa''io delle 'iacenze di cassa alla Desoreria
unica in .anca dItalia1 come voluto dalla le''e.
L"teneo %a affidato la 'estione della cassa allUnicredit )p".

R$TEI E RISC6NTI $TTIVI C-

)aldo al /1./1.2/12 /
)aldo al 31.12.2/12 1A-.-//
V$RI$>I6NE &@1'1,,

;isurano proventi e oneri la cui competenza 5 anticipata o posticipata rispetto alla manifestazione
numeraria eFo documentale. &ssi prescindono dalla data di pa'amento o riscossione dei relativi oneri
o proventi1 comuni a due o pi2 esercizi e riparti!ili in ra'ione del tempo.

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
+atei per pro'etti e ricerc%e in corso / / /
"ltri ratei e risconti attivi 1A-.-//
1A-.-//
/
T6T$LE &@1'1,, &@1'1,, ,

La composizione della voce +atei attivi 5 cos8 detta'liata:

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
*osti 'enerali del personale 3.uoni pasto4 2A.3II 2A.3II /
"c$uisto di servizi 3"ssicurazioni1 assistenza informatica1 altri servizi4 1I.ABA 1I.ABA /
Utenze e canoni I>B I>B /
;anutenzione e 'estione strutture 1#./3> 1#./3> /
*osti per il 'odimento di !eni di terzi 3,ole''i1 Licenze softXare4 11B.B21 11B.B21 /
T6T$LE &@1'1,, &@1'1,, ,


%0


P$SSIVIT$.

P$TRI56NI6 NETT6 *$-

)aldo al /1./1.2/12 3/.11A.I/3
)aldo al 31.12.2/12 31.#B3.I31
V$RI$>I6NE &'++1',)A

@i se'uito si riporta la composizione del patrimonio netto al 31 dicem!re 2/12:

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
I ( :ondo di dotazione dell"teneo -.AA/.I#B / -.AA/.I#B
I 4 7on!o !i !ota"ione !ell.$teneo 1'@@,'A/0 , 1'@@,'A/0
14 :ondi vincolati destinati da terzi / / /
24 :ondi vincolati per decisione de'li or'ani istituzionali #./3#.B3# / #./3#.B3#
34 +iserve vincolate 3per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e1 o altro4 1A.31A.AI1 / 1A.31A.AI1
II 4 Patrimonio vincolato )&'+0)'+&0 , )&'+0)'+&0
14 +isultato esercizio 1.3AI./#- 1.3AI./#- /
24 +isultati relativi ad esercizi precedenti / /
a4 riserva derivante da avanzo non vincolato esercizi precedenti 1.>>#.-#3 / 1.>>#.-#3
34 +iserve statutarie / /
III 4 Patrimonio non vincolato +'+@)'1A? &'+@A',/1 &'??/'1/+

T6T$LE P$TRI56NI6 NETT6 +&'/?0'A/? &'+@A',/1 +,'&&@'A,+

Le movimentazioni in aumento del patrimonio netto intercorse nellesercizio 2/12 sono dovute alla
rilevazione del risultato dellesercizio 2/12.

76ND6 DI D6T$>I6NE DELL.$TENE6

,on si rilevano dotazioni iniziali per il nostro "teneo derivanti dal suo atto costitutivo.
7uesta voce1 in riferimento alle indicazioni del ;iU+ sui principi conta!ili per le universit in corso di
approvazione1 5 sorta in se'uito al passa''io dalla conta!ilit finanziaria alla conta!ilit economico(
patrimoniale al 10 'ennaio 2/12. &ssa 5 data dalla differenza tra attivo e passivo al netto delle poste
di patrimonio vincolato e patrimonio non vincolato sempre alla data del 10 'ennaio 2/12.

P$TRI56NI6 VINC6L$T6

,el patrimonio vincolato sono state riportate le voci derivanti dallavanzo di amministrazione
vincolato determinato alla c%iusura dellesercizio 2/11 in conta!ilit finanziaria.
+elativamente alle riserve vincolate per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e od altro1 iscritte al 10
'ennaio 2/12 per euro 1A.31A.AI11 l"teneo %a svolto unanalisi sullo stato di avanzamento dei
sin'oli pro'etti per i $uali 5 sorto il vincolo di destinazione della riserva. @a tale analisi 5 emersa la
se'uente movimentazione:





%%


Descri"ione
Valore al
,&',&'),&)
Utili""i Incrementi
Valore al
+&'&)'),&)
+iserve vincolate 3per pro'etti specifici1 o!!li'%i di le''e1 o altro4 1A.31A.AI1 3-.1#I.3/A4 2.A2#.### 13.I>3.>1I

@i conse'uenza1 in fase di approvazione del presente !ilancio e $uindi di destinazione del risultato
economico1 la consistenza della riserva verr rideterminata per tener conto della movimentazione su
esposta1 nonc%M delleventuale destinazione a riserve vincolate 3del risultato economico 2/12 o di
altre riserve li!ere4 c%e verr decisa da parte de'li or'ani istituzionali e1 pertanto1 la parte
eventualmente eccedente verr riclassificata nel patrimonio non vincolato.

La voce :ondi vincolati per decisione de'li or'ani istituzionali riporta le somme deli!erate alla
c%iusura dellesercizio in conta!ilit finanziaria al 31 dicem!re 2/11: di cui euro 3.///./// per le
manutenzioni ordinarie de'li immo!ili dell"teneo ed euro 1./3#.B3# per altre spese vincolate di
didattica e di ricerca c%e1 nellam!ito del passa''io della conta!ilit finanziaria a $uella economico(
patrimoniale1 non avevano trovato collocazione in poste dellattivo o del passivo. "nc%e $uesta
riserva sar o''etto di valutazione in sede di approvazione del !ilancio e $uindi di destinazione del
risultato economico 2/12.

76ND6 PER RISCEI ED 6NERI *2-

)i tratta di passivit corrispondenti ad accantonamenti a fronte di risc%i1 de!iti o pro'etti il cui
utilizzo 5 ancora da definire.

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
incrementi Utili""i
Valore al
,&',&'),&)
7on!i area #ersonale
:ondo ricostruzioni di carriera 2.I/A.1B2 1.I#-.B3I / >-/.-1#
"ccantonamento a fondo accessorio diri'enti cat. &P1 .1 *1 @ #->.A1# 2#I.#2A / 221.2IA
:ondo valutazione impe'no didattico1 di ricerca e 'estionale docenti
3L. 2#/F2/1/ artt. - c. 1#1 e I4 1>A./3B 1>A./3B / /
:ondo Pro'ressioni economic%e orizzontali 112./// 2I./// / I#.///
:ondo comune dJ"teneo --.#A# --.#A# 1/A.I/B 1/A.I/B
:ondo lavoro straordinario #A.B-> #A.B-> / /
:ondo Indennit di risultato @irettore enerale 3#./// 3#./// / /
Totale (on!i area #ersonale +'@++'?// )'/1A',/+ 1/A.I/B &'+@+'@,1
7on!i area amministra"ione
:ondo per contenziosi B/2.232 / 113.2A- -1B.B/I
:ondo risc%i rim!orso tasse ##>.#A1 ##>.#A1 -IB.A2I -IB.A2I
:ondo +endite I,"IL #1>.I3# A2.#// / 3#A.#3#
:ondo per imposte 2//./// 2//./// / /
:ondo per start up innovative 12B./// 1B.--B / 1/>.33B
Totale (on!i area amministra"ione &'1?1'0+@ @+@'0+1 @??',,/ &'@0A',,0

T6T$LE 0'/+,'/A& +'),0'0@? ?,1'A,? +'&+&'@&&



%&


La colonna Incrementi della ta!ella sopra esposta acco'lie 'li accantonamenti a fondi relativi
allesercizio 2/12. In maniera analo'a1 la colonna Utilizzi evidenzia1 le somme li$uidate in corso
danno. )i evidenzia c%e la differenza tra il totale Incrementi della ta!ella di cui sopra e la voce
"ccantonamenti per risc%i ed oneri del conto economico1 pari ad &uro 1B.--B1 5 relativa al :ondo
per start up innovative c%e si 5 incrementato in se'uito ad una riclassifica da unaltra voce di de!itoC
il suo saldo al 31.12.2/12 5 di euro 12B.///.

)i forniscono1 di se'uito1 alcune indicazioni sulla composizione della voce :ondo per risc%i ed oneri:

,ellarea personale sono iscritti:
- 7on!o ricostru"ioni !i carriera1 saldo al 31.12.2/12 euro 2.I/A.1B21 P sono stimati 'li importi da
corrispondere al personale docente e ricercatore per le ricostruzioni di carriera determinate ai
sensi del @P+ 3I2FI/. )i ricorda a tal proposito c%e dallentrata in vi'ore della Le''e 2#/F2/1/
tali ricostruzioni non ven'ono pi2 riconosciuteC
- 7on!o accessorio !iri3enti cat' EP, 2, C, D1 saldo al 31.12.2/12 euro #->.A1#1 P accantonato per
vincolo di destinazione contrattuale limporto delle economie al 31 dicem!re 2/12 dei fondi
accessori al personale diri'ente e tecnico amministrativo. )aranno utilizzati ne'li esercizi futuri
per le finalit previste dai *ontratti *ollettivi di Lavoro e dalla contrattazione inte'rativaC
- 7on!o valuta"ione im#e3no !i!attico, !i ricerca e 3estionale !ocenti *L' )/,B),&, artt' 1 c'&/,
e A- 1 saldo al 31.12.2/12 euro 1>A./3B1 P sono accantonati 'li importi asse'nati dal ;iU+1 in
applicazione del @.;. 3 novem!re 2/111 n. #3>1 per la valutazione dellimpe'no didattico dei
docenti.
- 7on!o #ro3ressioni economice ori""ontali1 saldo al 31.12.2/12 euro 112.///1 P si accantona la
$uota di competenza dellesercizio 2/12 per la copertura de'li incrementi retri!utivi al
personale tecnico amministrativo. Dali somme sono riferite alla mo!ilit orizzontale dellanno
2//> e saranno corrisposte al completamento delle procedure concorsuali in attoC
- 7on!o comune !C$teneo1 saldo al 31.12.2/12 euro --.#A#1 P si iscrivono in tale voce le somme
derivanti dallattivit cFterzi svolta dall"teneo. *ome riportato nei principi in premessa1 sono
calcolate sul mar'ine di commessa in misura pari al 1/=. ,ellesercizio 2/12 sono stati utilizzati
euro 1/A.I/B per la loro distri!uzione al personale tecnico amministrativoC
- 7on!o lavoro straor!inario1 saldo al 31.12.2/12 euro #A.B->1 4 accantonato1 per vincolo di
destinazione contrattuale1 limporto delle economie al 31 dicem!re 2/12 dei fondi per il lavoro
straordinarioC tali somme vanno ad incremento delle disponi!ilit per lavoro straordinario
dellesercizio 2/13C
- 7on!o In!ennit: !i risultato Direttore Generale1 saldo al 31.12.2/12 euro 3#.///1 4 in
riferimento alle norme contrattuali vi'enti1 si iscrive il 2/= massimo calcolato sulla retri!uzione
del @irettore enerale. Lindennit di risultato sar ero'ata1 nel rispetto dei criteri presta!iliti e
a se'uito della valutazione del ra''iun'imento de'li o!iettivi prefissati per lanno 2/12.

,ellarea amministrazione sono iscritti:
- 7on!o conten"iosi1 saldo al 31.12.2/12 euro B/2.2321 8 ven'ono accantonate le risorse per far
fronte alle pendenze le'ali alla data del 31 dicem!re 2/12. ,el corso dellesercizio tale fondo 5
stato utilizzato per euro 113.2A- e non si 5 ritenuto necessario effettuare ulteriori
accantonamentiC


%4


- 7on!o risci su rimborsi tasse1 saldo al 31.12.2/12 euro ##>.#A11 P importo accantonato per la
copertura dei 3F12 dei rim!orsi tasse a'li studenti stimati per la.a. 2/12F2/131 nellanno 2/12
sono state rim!orsate tasse a'li studenti della.a. 2/11F2/12 per euro -IB.A2IC
( 7on!o Ren!ite IN$IL1 saldo al 31.12.2/12 euro #1>.I3#1 4 La somma accantonata 5 stimata in
!ase ai costi sostenuti ne'li anni precedenti ed 5 riferita ai casi denunciati nella speciale forma
della 'estione per conto dello )tato. &ssa comprende: rendite e relative spese di
amministrazione1 accertamenti clinici1 cure e fornitura protesi1 spese di amministrazione per i
casi di infortunio denunciati1 indennizzi in capitale da danno !iolo'ico1 indennit temporale
assoluta. La speciale forma della 'estione per conto non prevede il pa'amento di Polizza
!ens8 il rim!orso allIstituto assicuratore delle sole prestazioni economic%e ed i costi di 'estione
pratica come indicato dallart.2 del @.;. 1/F1/F1>IB. & stata accantonata la somma stimata per
il 2/12.
- 7on!o #er im#oste1 saldo al 31.12.2/12 euro 2//.///1 P per spese di re'istro effettuate in
misura fissa sullac$uisto dei terreni per la costruzione delle aule prefa!!ricate +izziC in attesa di
re'olarizzazione dellimposta da pa'are valorizzata dall"'enzia delle &ntrate in misura
percentuale rispetto al valore dellac$uistoC
- 7on!o #er start u# innovative1 saldo al 31.12.2/12 euro 12B.///.


TR$TT$5ENT6 DI 7INE R$PP6RT6 DI L$V6R6 SU26RDIN$T6 *C-

)aldo al /1./1.2/12 1.1/B.3I#
)aldo al 31.12.2/12 1.1#-.IA3
V$RI$>I6NE /&'/A?

)i tratta dellaccantonamento spettante a $uesto titolo alle cate'orie di personale c%e ne %anno
diritto c%e1 nel nostro "teneo sono date dai colla!oratori ed esperti lin'uistici. )i riporta di se'uito la
movimentazione del fondo rispetto al 10 'ennaio 2/12:


Descri"ione Valori
:.do D:+ al 10 'ennaio 2/12 1.1/B.3I#
"ccantonamenti I2.-1A
Utilizzi 3#1.12I4
T6T$LE &'&/1'A@+


DE2ITI *D-
)aldo al /1./1.2/12
3/.B1>.IAI
)aldo al 31.12.2/12
2>.B2-.ABI
V$RI$>I6NE *??+'&),-


@i se'uito si riepilo'ano in relazione alla loro diversa natura:





&0


Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
;utui e @e!iti verso !anc%e
21.A1-.2>- 3>1B.>3#4 22.-32.23/
Kerso +e'ione e Province "utonome
1>- 1>- /
Kerso studenti
I>.#-- #I.I>> #/.B-A
"cconti da clienti
/ 3I#.1>/4 I#.1>/
Kerso fornitori
#.#-#.>I> 311.-/# #.1B3.3IB
Kerso dipendenti
2.B2#.#32 3#3#.1#>4 2.>BI.BI1
"ltri de!iti
A31.3A> I/.#B# -B/.>2B
T6T$LE
)?'0)1'AA& *??+'&),- +,'0&?'A@A

In detta'lio:

5utui e Debiti verso bance *&-

Linde!itamento dell"teneo 5 costituito unicamente da ;utui stipulati con la *assa @epositi e
Prestiti per le spese di investimento. Dali mutui sono completamente finanziati da asse'nazioni
pluriennali da parte della +e'ione :K c%e copre sia la $uota capitale sia la $uota interessi. I
finanziamenti sono tutti a tasso fisso e non prevedono 'aranzie reali sui !eni dell"teneo.

Le variazioni del 2/12 sono riferite al pa'amento delle $uote ammortamento di competenza nonc%M
alla stipula di due nuovi mutui per la realizzazione dei lavori di ampliamento del la!oratorio di
c%imica e per la ristrutturazione dellimmo!ile .lanc%ini 30 lotto.
)i espone di se'uito1 per o'ni mutuo1 linformazione relativa al contri!uto re'ionale e leventuale
$uota a carico dell"teneo. Inoltre si fornisce levidenza del credito residuo verso la +e'ione :K per
le $uote ancora da incassare e la $uota residua del mutuo da pa'are al 31 dicem!re 2/12 3$uota
capitale e $uota interessi4.



&1


=U6T$ 6RIGIN$RI$ 5UTUI E C6NTRI2UTI CREDITI E DE2ITI RESIDUI $L +&'&)'),&)
P6SI>I6NE 6GGETT6
V6L6RE
N65IN$LE DEL
5UTU6
=U6T$
INTERESSI
C65PLESSIV$
C6NTRI2UT6
REGI6N$LE
DI77EREN>$ $
C$RIC6
DELLC$TENE6
CREDIT6 VERS6
L$ REGI6NE $L
+&'&)'),&) PER
=U6TE N6N
$NC6R$
INC$SS$TE
=U6T$
C$PIT$LE
RESIDU$ D$
P$G$RE $L
+&'&)'),&)
=U6T$
INTERESSI
RESIDU$ D$
P$G$RE $L
+&'&)'),&)
#322A3#
+istrutturazione Uinte'razione
Kicolo *aiselli 2.BA-.I-2 1.2#/.I#3 3.I1A.A/B / / 2##.3IA 1/.12-
#322A3-
+istrutturazione an'olo Kia
*otonificioF)cienze --B./A3 32/.2B# >IB.32A / -B.-II -3./AB 2.-13
#33/BI1 +istrutturazione eO !as6et -.23-.I>> 2.IB2.2I> >./I>.1II / -/B.>#- BI2.I>B 23./B1
#3#B1#I "c$uisto .lanc%ini 2.BI#.I-A >-1.#2- 3.B#-.2>3 / 23-.#2/ ##I.2/- 2#.-3#
#3#A>>1 +ealizzazione scantinati +izzi 1.33A.B2/ #>A.#I2 1.I3B.//2 / 122.33# 231.>21 12.A#-
#3#A>>2 +ealizzazione facolt economia 2.A--./2B 1./2I.I/- 3.A>#.I31 / B/B.>AA #A>.-1I 2-.3B>
#3#I>#2 "c$uisto arredi dipartimenti 23I.##- II.-I> 32-.-B- #A> #3.BB# #1.3#- 2.2A2
#3--AB# "c$uisto residence inestre 1.AB-./I3 IA1.2>B 2.-2A.3AI / 3B/.31A #AA.1>I #I.2A>
#3I3A>>
;anutenzione straordinaria
vicolo *aiselli B-I.1/3 2-B.2># I33.3>A / 222.23I 1>A.A/I 2#.B31
#3>/33I Impianto condizionamento @I.I 2/#./1/ >B.2A/ 2>>.2I/ / A.I/I A/.>>> I.I/>
#3>IB-1
+istrutturazione eO .lanc%ini
corpo . 1.3#-.B22 BI3.#IA 1.>3/.//> / -#3.33- B-3./B2 I/.2I#
##3>I>> "c$uisto +enati 1.3I2.IA1 B2/.I/> 1.I>A.222 -.#BI B/B.>2- ABA.B11 13/.IA3
##3>I>> Inte'razione ac$uisto +enati 1./>3.-2- 3-1.231
3.AB/./// 2>.--1 1.///.///
BI>.1-A I>.A-I
##-1I1A
+istrutturazione Doppo
Vassermann 1.-31.3A1 B-1.3-- II3.3/- 13>.>A2
##>213- "rredi arc%ivio storico >-.I># 3B.1A3 -B.2-A 13.>A3
##3>>//
+istrutturazione eO 'alleria del
vento B1-.#B- 1>#.B/B A/I.B#> 2.#12 33/.-B- 2I2.>/B #I.IAA
##3>>1/ "de'uamento impianti "ntonini 1.>>1.#/> A#>.>>3 2.A32.1/2 >.3// 1.2A#.>I1 1./>/.IB- 1II.#-#
##-B2AA "c$uisto arredi nuove sedi B11.22> 1-I.I-2 -I/./>1 / 31A.3A- 2AB.#1# #1.>-3
##I/I3/
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#33.IB# #>#.#BA 1.IB-.B#I A1.A-3 1.#IB.23I 1.211.A#- 33/.>/2
##I2--A "c$uisto arredi eO !as6et 1A-.#1B -#./3> 22/.I#1 1>.-13 132.B/B 11I.I32 2B.##/
##>--A> "c$uisto arredi eO !as6et 1.A##.IA/ -1/.BA- 2.3#B.>3B >.B11 1.#/A.B-1 1.1A1.2A1 2#2./A-
##>A##A
+istrutturazione scantinato
residenza inestre >//./// 31#.>3# 1.1>>.A-3 1B.1A1 A1>.IBI -/#.13> 12#.I21
##>AB/-
;anutenzione straordinaria
moduli capannone )ondrio 1I#.B// -#.B-2 2#>./-2 / 2#>./-2 123.I#I 2B.BI>
##>A>3A
;anutenzione straordinaria
centrale termica .lanc%ini 2B/./// I-.211 33-.211 / 2-I.>-> 211.2A# BA.->#
#B/22I- "c$uisto eO Locc%i 2A1.2// >#.>// 3--.1// / 21>.--/ 1I2./#A 3A.-12
#B/22II "c$uisto )tella ;attutina -AI./// 23A.2B/ >1B.2B/ / B#>.1B/ #BB.11I >#./32
#B/I2-/
"de'uamento moduli
capannone )ondrio BI-./// 2/2.A2I AIB.//> 3.A1> AIB.//> #A>./IA 12B.-/#
#B11--- "c$uisto aree zona +izzi B//./// 1A/.3># ->>.2#- (2I.IB2 ->>.2#- 3>#.3/B >A.31-
#B11--I Impianti attrezzature aule +izzi 2//./// ->.1>1 2->.1>1 / 1>A.#/- 1-3.B11 #2.I->
#B11AB- "rredi attrezzature serre :"" 1.123.>A# 3II.I#2 1.B12.I1- / 1.1/>.3>I >1I.>11 2#/.>1B
#B31AIA "c$uisto arredi tecnici eO !as6et 3//./// 1BB.AA/ #BB.AA/ / 3IA.#/# 2->.>A1 11A.#33
#B31AII
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#--.1-I A-1.2I/ 2.1>#.AB# 32.-># 1.I-B.B#/ 1.31>.#/- BA3.>2#
#B3-23A .i!lioteca economia #//.>A- 2B2./I/ B>B.>// BA.1BA B3-.31/ 3I3.1I/ 22/.I>I
#B3-23I
+istrutturazione Doppo
Vassermann 1./#2.#3- -BB.3#B 1.-/#.1// >3.-I1 1.##3.->/ >>-.1A/ BA#.2AA
#B#1/12 "c$uisto aree zona +izzi 3 lotto 3.A21.12- 1.IA2.II1 B.B>#.//A / B.B>#.//A 3.#1/.##2 1.#I#.313
#BB-123
Lavori di ampliamento
la!oratorio di c%imica 3>3./#1 1#-.1B3 B3>.1># / B3>.1># 3>3./#1 1#-.1B3
#BBB-/>
+istrutturazione .lanc%ini 30
lotto 1.B-B.1-- BI2.//I 2.1#A.1A2 / 2.1#A.1AA 1.B-B.1-- BI2.//A
Dotale ;utui //'//&'??) &A'1),'1@+ 1)'@+?'A?? +))'@11 )1'01A'?/& )&'@&1')?1 1',1&'/1?

"nticipazioni di cassa :inanziate
da *ontri!uto +e'ionale -.IA1.22- 1.IAA.-#I
Dotale complessivo 1?'1&&'&)0 )A'//1'0A?




&2


,ella ta!ella se'uente si fornisce1 per o'ni mutuo1 la suddivisione del de!ito tra $uota a !reve1 a
medio e a lun'o termine:
P6SI>I6NE 6GGETT6
V6L6RE
N65IN$LE DEL
5UTU6
=U6T$ C$PIT$LE
RESIDU$ $L
+&'&)'),&)
=uota a breve
*entro i &) mesi-
=uota entro i
tre anni *!a )
a + anni-
=uota entro i 0
anni *!a / a 0
anni-
=uota oltre i 0
anni
Risconto #assivo
al +&'&)'),&) su
contributo
re3ionale 9uota
interessi
/+))@+/
+istrutturazione Uinte'razione
Kicolo *aiselli 2.BA-.I-2 2##.3IA 2##.3IA / / / 1/.12-
/+))@+1
+istrutturazione an'olo Kia
*otonificioF)cienze --B./A3 -3./AB -3./AB / / / 2.-13
/++,0A& +istrutturazione eO !as6et -.23-.I>> BI2.I>B BI2.I>B / / / 23./B1
/+/0&/A "c$uisto .lanc%ini 2.BI#.I-A ##I.2/- 21>.2I2 22I.>2# / / 2#.-3#
/+/@??& +ealizzazione scantinati +izzi 1.33A.B2/ 231.>21 113.#-- 11I.#BB / / 12.A#-
/+/@??) +ealizzazione facolt economia 2.A--./2B #A>.-1I 23#.-B/ 2##.>-I / / 2-.3B>
/+/A?/) "c$uisto arredi dipartimenti 23I.##- #1.3#- 2/.22I 21.11I / / 2.2A2
/+11@0/ "c$uisto residence inestre 1.AB-./I3 #AA.1>I 1B/.2>/ 32-.>/I / / #I.2A>
/+A+@??
;anutenzione straordinaria vicolo
*aiselli B-I.1/3 1>A.A/I #B.BI# >I.A1- B3.#/A / 2#.B31
/+?,++A Impianto condizionamento @I.I 2/#./1/ A/.>>> 1-.3A/ 3B.#B/ 1>.1A> / I.I/>
/+?A01&
+istrutturazione eO .lanc%ini corpo
. 1.3#-.B22 B-3./B2 1/1.AA1 21>.2-/ 2#2./21 / I/.2I#
//+?A?? "c$uisto +enati 1.3I2.IA1 ABA.B11 >#.-11 2/2./3B 22/.#1/ 2#/.#BB 13/.IA3
//+?A?? Inte'razione ac$uisto +enati 1./>3.-2- BI>.1-A A#.A3B 1BI.#1# 1A1.13A 1I#.II1 I>.A-I
//+??,,
+istrutturazione eO 'alleria del
vento B1-.#B- 2I2.>/B 3B.33# AB.#B3 I2.31- I>.I/2 #I.IAA
//+??&, "de'uamento impianti "ntonini 1.>>1.#/> 1./>/.IB- 13-.2#B 2>/.>#1 31A.#/2 3#-.2-I 1II.#-#
//1&A&@
+istrutturazione Doppo
Vassermann 1.-31.3A1 II3.3/- 111.B2- 23-.>2A 2B-.A/> 2AI.1#3 13>.>A2
//10)@@ "c$uisto arredi nuove sedi B11.22> 2AB.#1# 3#.>3- A#./B3 I/./// I-.#2B #1.>-3
//A,A+,
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#33.IB# 1.211.A#- I/.1IA 1A/.3-> 1I#.-23 AA-.B-I 33/.>/2
//A)11@ "c$uisto arredi eO !as6et 1A-.#1B 11I.I32 11./>2 23.-3B 2B.A11 BI.3>B 2B.##/
//?)&+1 "rredi arc%ivio storico >-.I># -B.2-A -./>2 12.>I1 1#.121 32./A3 13.>A3
//?11@? "c$uisto arredi eO !as6et 1.A##.IA/ 1.1A1.2A1 1/>.>AB 233.I#> 2B3.-I- BA3.A-1 2#2./A-
//?@//@
+istrutturazione scantinato
residenza inestre >//./// -/#.13> B-.A2B 12/.-1> 13/.IB1 2>B.>#B 12#.I21
//?@0,1
;anutenzione straordinaria moduli
capannone )ondrio 1I#.B// 123.I#I 11.-2> 2#.A2A 2-.I2# -/.--> 2B.BI>
//?@?+@
;anutenzione straordinaria
centrale termica .lanc%ini 2B/./// 211.2A# 13.>I1 2>.A/B 32.1>/ 13B.3>> BA.->#
/0,))A1 "c$uisto eO Locc%i 2A1.2// 1I2./#A 1A./>3 3-.3#- 3>.#3/ I>.1AI 3A.-12
/0,))AA "c$uisto )tella ;attutina -AI./// #BB.11I #2.A33 >/.I-- >I.BA# 222.>#B >#./32
/0,A)1,
"de'uamento moduli capannone
)ondrio BI-./// #A>./IA 33.#2/ A1./1I A-.>AI 2>A.-A2 12B.-/#
/0&&111 "c$uisto aree zona +izzi B//./// 3>#.3/B 2>.1BB -1.>/# -A./2- 23-.22/ >A.31-
/0&&11A Impianti attrezzature aule +izzi 2//./// 1-3.B11 11.#/- 2#.23I 2-.2A2 1/1.B>B #2.I->
/0&&@01 "rredi attrezzature serre :"" 1.123.>A# >1I.>11 -#.1// 13-.21B 1#A.-#- BA/.>#> 2#/.>1B
/0+&@A@ "c$uisto arredi tecnici eO !as6et 3//./// 2->.>A1 1/.>22 23.33- 2B.#A> 21/.23# 11A.#33
/0+&@AA
+ealizzazione aule prefa!!ricate
area +izzi 1.#--.1-I 1.31>.#/- B3.3AA 11#./B/ 12#.B2/ 1./2A.#-/ BA3.>2#
/0+1)+@ .i!lioteca economia #//.>A- 3I3.1I/ 12.-BI 2A.3A- 3/.3A2 312.AA3 22/.I>I
/0+1)+A
+istrutturazione Doppo
Vassermann 1./#2.#3- >>-.1A/ 32.>/I A1.1A1 AI.>-/ I13.131 BA#.2AA
/0/&,&) "c$uisto aree zona +izzi 3 lotto 3.A21.12- 3.#1/.##2 133.I-A 2IB.B1I 31/.>IB 2.-I/./A2 1.#I#.313
/001&)+
Lavori di ampliamento la!oratorio
di c%imica 3>3./#1 3>3./#1 1>./BI #/.--- ##.32/ 2II.>>A 1#-.1B3
/0001,? +istrutturazione .lanc%ini 30 lotto 1.B-B.1-- 1.B-B.1-- AB.I>2 1-1.>#/ 1A-.#>2 1.1B/.I#3 BI2.//A
Totale com#lessivo //'//&'??) )&'@&1')?1 +'&,0'10) /',?)'&0& +'+0@'1/) &&'&1,'A0& 1',1&'/1?




&6


Debiti verso stu!enti *@-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
Kerso studenti
#>.A-A >.2// #/.B-A
@e!iti verso studenti per !orse mo!ilit cFli$uidazione
3>./>B 3>./>B /
@e!iti verso studenti per !orse mo!ilit
-/# -/# /
T6T$LE A?'/11 /A'A?? /,'01@

In $uesta voce sono valorizzati 'li importi dei rim!orsi delle tasse o di !orse di mo!ilit da restituire
a'li studenti e ancora da $uesti non riscossi.
Per tali $uote si provveder nellesercizio successivo a riemettere lordinativo di pa'amento a favore
de'li studenti interessati.

$cconti *A-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
"cconti da clienti / 3I#.1>/4 I#.1>/
T6T$LE , *A/'&?,- A/'&?,

Il conto "cconti ri'uarda 'li acconti versati da clienti su commesse pluriennali a fronte di costi
ancora da sostenere. ,ella fattispecie limporto di euro I#.1>/ era riferito al pro'etto D%ermo'rind
del @ipartimento di In'e'neria elettrica 'estionale e meccanica.

Debiti verso (ornitori *?-

I @e!iti verso fornitori sono rappresentati da:

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
@e!iti verso fornitori 2.#B/.23- 3#/A.#II4 2.IBA.A2#
:atture da ricevere 2./1#.AB3 A1>./>2 1.2>B.--1
T6T$LE /'/1/'?A? +&&'1,/ /'&0+'+A0

I @e!iti verso fornitori si riferiscono alle spese relative ad investimenti su'li immo!ili in corso di
ristrutturazione e alle manutenzioni straordinarie sui cespiti dell"teneo1 nonc%M ai rapporti di
fornitura di merci e servizi per le attivit istituzionali correnti.

Debiti verso !i#en!enti *&,-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
@e!iti verso dipendenti 21>./#B 1#1.3#- AA.->>
@e!iti verso dipendenti per arretrati 1.121.3A# 3A2>.-1/4 1.IB/.>I#
@e!iti verso dipendenti per ore accantonate -A2.13> 121.BI3 BB/.BB-
@e!iti verso dipendenti per ferie accantonate B11.IA# 32.B32 #A>.3#2
T6T$LE )'0)/'/+) */+/'&/?- )'?0A'0A&


&4



La voce @e!iti verso dipendenti include le diverse tipolo'ie di rim!orsi e compensi ero'ati al
personale diversi da stipendi e voci accessorie e ri'uarda in massima parte i rim!orsi per i lavoratori
socialmente utili e le restituzioni per pi'noramenti stipendiali.

,ella voce @e!iti verso dipendenti per arretrati sono iscritti 'li incaric%i didattici al personale
docente e ricercatore per la $uota di competenza della.a. 2/12F2/13 e de'li anni precedenti. )ono
rilevate altres8 le somme ancora da pa'are per: compensi accessori al personale tecnico(
amministrativo1 compensi per commissioni di concorso1 'ettoni di presenza1 missioni ecc.
Le altre voci sono riferite alla valorizzazione delle ore e delle ferie non 'odute dal personale alla
c%iusura dellesercizio.

$ltri !ebiti *&)-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
@e!iti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale 1BB.B/> 1B/.2AB B.23#
@e!iti per depositi cauzionali B/.>B/ B.>-/ ##.>>/
@e!iti verso &rdisu per tassa diritto allo studio 3>A.2/A 3#A.-1-4 ###.I23
@e!iti verso &rario per imposta di !ollo studenti #.-A> 3#.>>>4 >.-AI
"ltri de!iti 1-.AA2 312>./#24 1#B.I1#
&rario cFiva commerciale e istituzionale 1/-.3IB 1/B.>>> 3I-
T6T$LE @+&'0,) A,'0@@ 10,'?)0

La voce @e!iti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale 5 relativa a premi assicurativi I,"IL
sui contratti stipulati con i colla!oratori esterni.

I @e!iti per depositi cauzionali comprendono tutte le cauzioni versate dai dipendenti
dellUniversit per lutilizzo delle c%iavi di apertura delle sedi.

,ei @e!iti verso &rdisu per tassa diritto allo studio sono iscritte le somme da versare all&nte1 in
$uanto incassate nellanno 2/12 e non ancora trasferite1 relative a'li studenti in corso ed ai
dottorati.

,ella voce @e!iti verso &rario per limposta di !ollo studenti 5 iscritta limposta di !ollo assolta in
modo virtuale1 da versare all"'enzia delle &ntrate.

La voce &rario cFIK" istituzionale e commerciale 5 relativa a IK" su operazioni Intracomunitarie
rilevate a dicem!re 2/12 e da versare nel mese di 'ennaio 2/13.

La scadenza dei de!iti 5 cos8 suddivisa:







&5


Descri"ione Entro lCeserci"io 6ltre lCeserci"io
;utui e @e!iti verso !anc%e 3.1/B.-B2 1I.-1/.-##
Kerso +e'ione e Province "utonome 1>- /
Kerso studenti I>.#-- /
Kerso fornitori #.#-#.>I> /
Kerso dipendenti 2.B2#.#32 /
"ltri de!iti A31.3A> /
T6T$LE &,'?&1'&&/ &A'1&,'1//


R$TEI E RISC6NTI P$SSIVI *E-

)aldo al /1./1.2/12 1#/.B>I.12>
)aldo al 31.12.2/12
1#-.2/2.#IA
V$RI$>I6NE
0'1,/'+0A

;isurano proventi e oneri la cui competenza 5 anticipata o posticipata rispetto alla manifestazione
numeraria eFo documentale. &ssi prescindono dalla data di pa'amento o riscossione dei relativi
proventi1 comuni a due o pi2 esercizi e riparti!ili in ra'ione del tempo.

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
+isconti per pro'etti e ricerc%e in corso 32.B>I.2B> I.II1.#>1 23.A1-.A-I
*ontri!uti a'li investimenti >#.32>.3/> 32.#2#.1AA4 >-.AB3.#I-
"ltri ratei e risconti passivi 1>.2A#.>1> 3IB2.>B-4 2/.12A.IAB
T6T$LE &/1'),)'/A@ 0'1,/'+0A &/,'0?A'&)?


Risconti #er #ro3etti e ricerce in corso *e&-

7uesta voce acco'lie i risconti dei ricavi sui pro'etti di ricerca pluriennali per la parte di competenza
de'li esercizi futuri. ,el complesso nellesercizio 2/12 l"teneo %a iniziato nuovi pro'etti di ricerca i
cui ricavi al 31 dicem!re 2/12 sono stati riscontati per 131A milioni di euro.

Contributi a3li investimenti *e)-

In tale voce sono contenuti i valori dalla 'estione dei contri!uti in conto capitale con la tecnica del
risconto come descritto nei criteri di valutazione. *ome 'i evidenziato in premessa la ma''ior parte
dei !eni immo!ili sono stati ac$uistati attraverso contri!uti pu!!lici1 cos8 come i costi sostenuti per
interventi di ristrutturazione de'li stessi. Dali contri!uti coprono anc%e la $uota interessi dei mutui
passivi sottoscritti con la *assa @epositi e Prestiti per far fronte a tali investimenti.

,ella se'uente ta!ella si riepilo'a la movimentazione dei risconti passivi dei contri!uti su
investimenti:




&0


Descri"ione
Contributo a co#ertura
!el costo storico
Contributo a co#ertura
!e3li interessi sui
mutui
Totale
+isconti passivi al 10 'ennaio 2/12 >/.##-.##3 -.3/A./#2 >-.AB3.#IB
diminuzioni a copertura de'li ammortamenti 3#.13-.I124 3#.13-.I124
diminuzioni a copertura de'li interessi sui mutui 3>A3.I/>4 3>A3.I/>4
nuovi contri!uti iscritti nellJanno 1.>BI.2/> A2I.23- 2.-I-.##B
Risconti #assivi al +& !icembre ),&) AA')1@'A/, 1',1&'/1? ?/'+)?'+,?


$ltri ratei e risconti #assivi *e+-

Descri"ione
Valore al
+&'&)'),&)
Varia"ioni
Valore al
,&',&'),&)
"ltri ratei e risconti passivi 1>.2A#.>1> 3IB2.>B-4 2/.12A.IAB
T6T$LE &?')@/'?&? *A0)'?01- ),'&)@'A@0

,ella voce "ltri risconti sono contenuti i valori dei ricavi da rinviare al prossimo esercizio per la
contri!uzione studentesca per euro 13.#3I.BI1 3>F12 del 'ettito complessivo dovuto per la.a.
12F1341 e per finanziamenti per !orse di specializzazione medic%e1 dottorati1 e ricercatori a tempo
determinato 3ed altri minori4 per euro B.I3-.33I.

C6NTI D.6RDINE

)i se'nala c%e l"teneo utilizza alcuni fa!!ricati di propriet di terzi per lo svol'imento delle proprie
attivit1 cos8 elencati:

Descri"ione Valore immobile
Palazzo "ntonini *ernazai 13.B1-.2//
*omplesso Palazzo arzolini di Doppo 12.1BA.2//
*asa dello studente di emona I.>-#.I//
&O *onvento ). *%iara (orizia -.3-3.///
&S Intendenza di finanza -.3/B.#//
&O *onvento di )anta ;aria in Kalle(*ividale del :riuli 3.-A3.I//
&O Killa +izzani(Pa'nacco 2.311.2//
+ustici Killa +izzani( Pa'nacco 1.BIA.-//
Derreni I#1.B12
&S *asa Lenassi(orizia >I2.I//
T6T$LE 01'@,+'0&)



&%


$N$LISI DELLE V6CI DEL C6NT6 EC6N65IC6

PR6VENTI 6PER$TIVI *$-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
P+<K&,DI P+<P+I 3B.3#B.AA-
*<,D+I.UDI >B.#32.-23
P+<K&,DI P&+ "DDIKID"J "))I)D&,QI"L& /
P+<K&,DI P&+ &)DI<,& @I+&DD" I,D&+K&,DI P&+ IL @I+IDD< "LL< )DU@I< /
"LD+I P+<K&,DI & +I*"KI @IK&+)I BI1.BA#
K"+I"QI<,& +I;",&,Q& /
I,*+&;&,D< @&LL& I;;<.ILIQQ"QI<,I P&+ L"K<+I I,D&+,I /
T6T$LE &+&'+0?'?@+

PR6VENTI PR6PRI *I-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Proventi per la didattica
2/.#2B.I#I
Proventi da +icerc%e commissionate e trasferimento tecnolo'ico
3.2/>.1--
Proventi da +icerc%e con finanziamenti competitivi
11.A1/.A-2
T6T$LE +0'+/0'@@1

I proventi propri si suddividono in tre cate'orie:

Proventi #er la !i!attica *&-

)i tratta delle tasse e dei contri!uti universitari ricevuti a fronte dei servizi resi dallUniversit ai
propri iscritti ai *orsi di )tudio di I e II livello. Limporto per liscrizione annuale allUniversit 5
rappresentato da due voci:
( la tassa discrizione allUniversit1 il cui importo minimo viene determinato annualmente dal ;IU+
3per lanno accademico 2/12F2/13 limporto minimo 5 fissato in euro 1>21BA4C
( e i contri!uiti universitari il cui importo 5 determinato autonomamente dallUniversit in relazione
ai servizi offerti a'li studenti1 ma anc%e ai costi per la realizzazione dei percorsi formativi.
Ladde!ito allo studente avviene in due rate: una da versare allatto delliscrizione1 di u'uale importo
per tutti i corsi di studio 3B>/ euro41 ed una con scadenza 3/ aprile dellanno successivo. Dale ultima
rata viene determinata tenendo conto delle condizioni di reddito e di merito dello studente ed 5
adde!itata al netto dei rim!orsi eventualmente dovuti allo studente.
I proventi per la didattica possono $uindi essere cos8 ripartiti:

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Dasse universitarie 1>.1#3.#/B
Indennit supplementari 1.2I2.##3
T6T$LE ),'/)0'A/A



&&


L"teneo procede alla rilevazione per competenza dei ricavi per le tasse universitarie imputando nel
!ilancio 2/12: i >F12 delle tasse dellanno accademico 2/11F2/121 pari ad euro 1#.--3.IAIC i 3F12
delle tasse dellanno accademico 2/12F2/131 pari ad euro #.#A>.B2A.
Dra i risconti passivi ven'ono pertanto iscritti i restanti >F121 delle tasse universitarie riferite allanno
accademico 2/12F2/131 c%e ammontano ad euro 13.#3I.BI1.
,ella valorizzazione di tali proventi si 5 ritenuto opportuno apportare dei correttivi iscrivendo un
fondo rim!orsi tasse per la $uota di competenza 2/12 e contestualmente un fondo svalutazione
crediti c%e ten'a conto della percentuale di a!!andoni stimata.
La competenza economica di tasse e contri!uti dovuti per lanno accademico 2/12F2/131 pari a euro
1A.>1I.1/I1 viene definita attraverso unattenta analisi1 studente per studente1 confrontando i dati
re'istrati nel sistema di conta!ilit con $uelli del sistema della 'estione de'li studenti dal $uale si
deriva limporto totale dovuto per lintero anno accademico.
@i se'uito si espone la ripartizione delle tasse dovute per lanno accademico 2/12F2/13 ra''ruppate
per Polo @idattico.

Descri"ione
Tasse !ovute
a'a'),&)B),&+
Polo area scienti(ica
Polo scientifico e tecnolo'icoFIn'e'neria e arc%itettura #.3B/.#2>
Polo scientifico e tecnolo'icoF"'raria 1.AB/.I-I
Polo scientifico e tecnolo'icoF;atematica1 informatica e multimedialit 1.#B-.3A-
Polo scientifico e tecnolo'icoFKeterinaria #/#.-AA
Totale Polo area scienti(ica @'?1)'+/?
Polo area umanistica e !ella (orma"ione
Polo umanistico e della formazioneFLin'ue e letterature straniere 1.>23.>-I
Polo umanistico e della formazioneFLettere e filosofia 1.3A/./A/
Polo umanistico e della formazioneF)cienze della formazione ->3.2BI
Totale Polo area umanistica e !ella (orma"ione +'?A@')?1
Polo area economico 8 3iuri!ica
Polo economico('iuridicoF&conomia 2.2I#.A-/
Polo economico('iuridicoFiurisprudenza 1.#BI.1#B
Totale Polo area economico 8 3iuri!ica +'@/)'?,0
Polo area me!ica
Polo medicoF;edicina 1.A--.BA1
Totale Polo area me!ica &'@11'0@&
Scuole !i s#eciali""a"ione
)cuole di specializzazione medic%e 3>1./>A
)cuole di specializzazione in allevamento i'iene e ac$uacoltura #>.B/I
)cuole di specializzazione in !eni storico artistici 1I.3I1
Totale Scuole !i s#eciali""a"ione /0A'?A1
T6T$LE &@'?&A'&,A

,ella voce Proventi per la didattica sono comprese anc%e tutte le indennit supplementari c%e 'li
studenti versano per lac$uisizione di determinati servizi le'ati alla carriera universitaria1 per un
totale di euro 1.2I2.##3.



&4


I compensi per i *orsi di perfezionamento1 ;aster1 o corsi di studio sin'oli sono invece ricompresi
nella voce Proventi per altri corsi.


Proventi !a ricerce commissionate e tras(erimento tecnolo3ico *)-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
+icerc%e commissionate e trasferimento tecnolo'ico a enti pu!!lici #1/.-#I
+icerc%e commissionate e trasferimento tecnolo'ico a privati 2.A>I.B1I
T6T$LE +'),?'&11


)i rilevano in $ueste voci i ricavi relativi alle commesse commerciali realizzate dai dipartimenti
universitari nellam!ito della ricerca scientifica. Dali commesse sono prestazioni a favore di terzi e
consistono in attivit di ricerca1 di consulenza1 di pro'ettazione1 di sperimentazione1 di verifica
tecnica1 di cessione di risultati di ricerca1 di formazione1 di didattica e di servizio svolte da strutture
scientific%e1 didattic%e e amministrative dellJUniversit1 avvalendosi delle proprie competenze e
risorse1 a condizione di percepire un corrispettivo atto a coprirne i costi.

Proventi !a ricerce con (inan"iamenti com#etitivi *+-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
+icerc%e su finanziamenti competitivi da ;IU+ 1.A#3.B->
+icerc%e su finanziamenti competitivi da altri ;inisteri B2A.#>1
+icerc%e su finanziamenti competitivi da U& e altri or'anismi internazionali #.>I2./B>
+icerc%e su finanziamenti competitivi da altri enti pu!!lici nazionali 2.2A3.2>2
+icerc%e su finanziamenti competitivi da privati 2.1I#.3B1
T6T$LE &&'@&,'@1)

In $uesta tipolo'ia di voci sono iscritti tutti i pro'etti istituzionali di ricerca e di didattica suddivisi per
ente finanziatore.

C6NTRI2UTI *II-
Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
*ontri!uti ;iur e altre "mministrazioni centrali IA.2-1.#21
*ontri!uti +e'ioni e Province autonome B.B#A./#1
*ontri!uti altre "mministrazioni locali 2#3.#IA
*ontri!uti Unione &uropea e altri <r'anismi Internazionali -.1->
*ontri!uti da UniversitJ /
*ontri!uti da altri 3pu!!lici4 1.23>.3#2
*ontri!uti da altri 3privati4 1.13B.1-3
T6T$LE ?0'/+)'1)+




40


Contributi 5IUR e altre $mministra"ioni centrali *&-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*ontri!uti correnti da ;IU+ I#.3#B.B3A
*ontri!uti correnti da altri ;inisteri #IB.I1A
*ontri!uti per investimenti da ;IU+ 2.#3/./-A
T6T$LE A@')1&'/)&

La voce *ontri!uti correnti da ;IU+ acco'lie innanzitutto i ricavi derivanti dal :ondo di
:inanziamento <rdinario 3::<4 per complessivi &uro A#.##1./-2. Dale importo comprende:
- la stima dellasse'nazione ::< per lanno 2/12 3non definitiva4 per &uro A#.BBB.A1I1 come da
nota ;IU+ del 1/F12F2/12C
- dedotto il risconto di parte dellasse'nazione 2/12 3per attivit c%e verranno svolte nel 2/134
per euro #>A.333C
- incrementato per una differenza positiva derivante dallasse'nazione definitiva dell::< per
lanno 2/11 pari a euro 3I2.-AA.

La voce *ontri!uti correnti da ;IU+ comprende altres8 i se'uenti ricavi:
( -.A>-.23# euro per il finanziamento dei contratti di formazione(lavoro de'li studenti iscritti alle
scuole di specializzazione medic%e. Dale importo 5 stato determinato in applicazione ai criteri di
competenza riportati in premessaC
( 1.-#1.-3B euro da parte del ;IU+ per il finanziamento delle !orse di dottoratoC
( B-/.B3I euro dal ;IU+ a valere sulle iniziative del :ondo per il soste'no dei 'iovani e la
mo!ilit de'li studenti destinati ad asse'ni di ricerca1 !orse di dottorato1 mo!ilit studentesca1
soste'no al tutorato1 prestiti donoreC
( #BI.3>/ euro asse'nati a valere sul fondo della pro'rammazione triennale dellofferta formativa
3per il periodo 2/1/(2/124C
( 3>2.>BB euro per interventi a favore de'li studenti di corsi strate'ici1 co(finanziamento master1 e
altre voci residuali C
( B#.A23 euro asse'nati dal ;IU+ per il finanziamento del *omitato dello )port.
,ella voce *ontri!uti correnti da altri ;inisteri 3pari a euro #IB.I1A4 sono iscritti altri
finanziamenti relativi alla mo!ilit &rasmus de'li studenti per euro 33#.2B-1 alla destinazione del B
per mille per euro 131.3I21 e altri pro'etti per 2/.1I/.
,ei *ontri!uti per investimenti da ;IU+ si rileva unicamente la $uota di competenza dellanno dei
contri!uti ricevuti dal ;inistero in esercizi precedenti per lac$uisto di cespiti.

Contributi Re3ioni e Province autonome *)-

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
*ontri!uti correnti da +e'ione :K 3.I#/.2>-
*ontri!uti per investimenti da +e'ione :K ( $uota capitale mutui 1.A/-.A#B
T6T$LE 0'0/@',/&

,ella voce contri!uti correnti da +e'ione si rilevano principalmente le asse'nazioni per lo sviluppo
dellistruzione universitaria nella +e'ione 3L.+. n. 2F2/11 art. # c.2 lettere a1!1c4 per euro 2./2B.///1
per i contri!uti relativi alle Lauree dell"rea ;edica 3d.l's. B/2F>241 per lanno accademico


41


2/1/F2/111 rendicontati nellanno 2/12 di euro 1.1B#.B-I1 nonc%M per altri finanziamenti
nellam!ito della sanit per le !orse delle scuole di specializzazione medic%e e per le !orse di studio
per 'li infermieri.

Contributi altre $mministra"ioni locali *+-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"ltri contri!uti da enti locali 2#3.#IA
T6T$LE )/+'/A@

)i rilevano rim!orsi dalla Provincia di orizia per canoni di locazione di Palazzo "lvarez1 contri!uti dal
*omune di Udine per il salone dello studente e da altre amministrazioni per rim!orsi per 'li
operatori sanitari infermieristici.

Contributi Unione Euro#ea e altri 6r3anismi Interna"ionali */-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*ontri!uti da Unione &uropea -.1->
T6T$LE 1'&1?

)i tratta di finanziamenti a saldo di pro'etti &uropei.

Contributi !a altri *#ubblici- *1-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*ontri!uti da enti pu!!lici vari 1.23>.3#2
T6T$LE &')+?'+/)

La voce acco'lie principalmente:
- &uro B3/./// dal *onsorzio Universitario di Pordenone per la copertura de'li inse'namenti
didatticiC
- *ontri!uti ottenuti per la copertura dei costi relativi a !orse di dottorato per euro 1I#.2A2C
- trasferimenti dall "zienda <spedaliero Universitaria di Udine per &uro #B.2I2 relativi a
rim!orsi 'ettoni di presenzaC
- +im!orso delle spese di 'estione di Palazzo "ntonini(;antica dal *onsorzio :riuli per la
$uota di sua competenza pari ad &uro 1B/.///.

Contributi !a #rivati *@-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*ontri!uti da privati 1.13B.1-3
T6T$LE &'&+0'&1+

In tale voce si re'istrano diversi piccoli finanziamenti da privati per pro'etti di ricerca ed alcuni pi2
rilevanti di cui ricordiamo:
( il contri!uto dell U,I*+&@ID )P" 3cassiere dellateneo41 a soste'no delle attivit istituzionali
dellUniversit per euro 22B.///C


42


( il finanziamento di alcuni so''etti privati per la copertura finanziaria di !orse di dottorato1 euro
1#B.3II e di asse'ni di ricerca per euro B/.///C
( i contri!uti alla copertura di costi fissi di personale da parte dell"ssociazione Italiana contro le
leucemia ( )ez. Udine P e Pordenone per euro #2.///.

PR6VENTI PER $TTIVIT $SSISTEN>I$LE *III-

,on si rilevano proventi per lattivit assistenziale in $uanto l"zienda <spedaliero(Universitaria di
Udine corrisponde direttamente ai dipendenti Universitari c%e svol'ono attivit assistenziale le
inte'razioni stipendiali.

PR6VENTI PER GESTI6NE DIRETT$ INTERVENTI PER IL DIRITT6 $LL6 STUDI6 *IV-

,on si rilevano proventi per 'li interventi per il diritto allo studio in $uanto l&nte +e'ionale @iritto
"llo )tudio Universitario 3&+@i)U4 provvede direttamente allero'azione dei sussidi a'li studenti.


$LTRI PR6VENTI E RIC$VI DIVERSI *V-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Proventi patrimoniali 1/A.2/3
+ecuperi1 rim!orsi1 arrotondamenti e a!!uoni attivi 2I-.21#
Proventi da cessioni di !eni e servizi 3commerciale4 1II.1BA
T6T$LE 0A&'0@/

)i rilevano nella voce Proventi patrimoniali i canoni di affitto dei !ar presenti nel complesso dei
+izzi e nel polo economico 'iuridico presso la sede di Kia Domadini.

,ella voce recuperi1 rim!orsi1 arrotondamenti e a!!uoni attivi sono iscritte le restituzioni ed i
rim!orsi c%e a $ualsiasi titolo perven'ono all"teneo.

I proventi da cessioni di !eni sono riferiti principalmente alle attivit di vendita dei prodotti a'ricoli
dell"zienda "'raria.


C6STI 6PER$TIVI *2-

I costi operativi sono $uelli relativi ai fattori colle'ati da univoc%e ed o''ettive relazioni di causalit
con lattivit istituzionale1 ovvero $uelli attri!ui!ili direttamente alle attivit didattic%e e di ricerca.
+i'uardano $uindi il costo del personale docente1 ricercatore1 colla!oratori lin'uistici1 diri'ente e
tecnico amministrativo1 ed i costi per servizi connessi alla 'estione corrente delle attivit didattic%e e
di ricerca.
I costi operativi sono di se'uito detta'liati:





46


Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*<)DI @&L P&+)<,"L& I/.I#B.3/3
*<)DI @&LL" &)DI<,& *<++&,D& 32.133.#3B
";;<+D";&,DI & )K"LUD"QI<,I I.//I.##/
"**",D<,";&,DI P&+ +I)*TI & <,&+I 3.1I>.>1#
<,&+I @IK&+)I @I &)DI<,& 1.//B.>#>
T6T$LE &)0'&A+',/&


C6STI DEL PERS6N$LE *VIII-

La voce comprende i costi del personale dedicato alla ricerca e alla didattica 3per euro -2.B2#.B>>4 e
$uelli relativi al personale diri'ente e tecnico amministrativo 3per euro 1I.32/.A/#4.

Costi !el #ersonale !e!icato alla ricerca e alla !i!attica *&-

Descri"ione Sti#en!i
@ocenti F +icercatori B#.-B#.3-3
*olla!orazioni scientific%e 3colla!oratori1 asse'nisti1 ecc4 #.-I>.A/1
@ocenti a contratto I22.11-
&sperti lin'uistici 1.#3#.11-
"ltro personale dedicato alla didattica e alla ricerca >2#.3/3
T6T$LE 1)'0)/'0??


DocentiBricercatori a-

Descri"ione Im#orto lor!o 6neri sociali Totale IR$P T6T$LE ),&)
"sse'ni fissi al personale docente e ricercatore a
tempo indeterminato
#/.211.2/1 11.BAI.31> B1.AI>.B2/ 3.#/>.B2B BB.1>>./#B
Incaric%i didattici al personale docente e
ricercatore a tempo indeterminato
->#.>I- 1B>.#A- IB#.#-2 B>./A# >13.B3-
"ltre competenze al personale docente e
ricercatore a tempo indeterminato
-#B.2B1 #3.-2> -II.II/ B#.I#A A#3.A2A
+etri!uzioni a ricercatori a tempo determinato 2#2.##A I2.AI2 32B.22> 2/.2I- 3#B.B1B
;issioni personale docente e ricercatore
3istituzionale4
IAB./22 IAB./22 IAB./22
;issioni personale docente e ricercatore
3commerciale4
121.2B/ 121.2B/ 121.2B/
T6T$LE /)'@?,'&0@ &&'A1/'),1 0/'10/'+1+ +'0/+'@+) 0A'&?A',?0

Per il personale docente e ricercatore a tempo indeterminato si rilevano:
- nella voce asse'ni fissi1 i salari corrisposti nellanno 2/12 e per completezza di informazioni si
evidenziano separatamente: 'li oneri sociali 3contri!uti previdenziali a carico dell&nte4 e lI+"P1
rilevata nella voce Imposte sul reddito dellesercizio1 correnti1 differite1 anticipateC


44


- nella voce Incaric%i didattici1 sono riportati i costi sostenuti per competenza per la copertura
dellofferta formativa relativa allanno accademico 2/11F2/12 3per i >F12 dellintero
conferimento4 e relativa allanno accademico 2/12F2/13 3per i 3F12 dellintero conferimento4C
- nelle "ltre competenze1 sono iscritti principalmente i compensi ero'ati per lo svol'imento
dellattivit cFterzi o altri compensi accessori a''iuntivi per la didattica 3ad esempio i compensi
per i corsi di ;aster4C
- sono poi rilevate le retri!uzioni dei ricercatori a tempo determinato. Per tali costi l"teneo %a
ac$uisito per tutta la durata del contratto finanziamenti esterni ero'ati da terzi o 'ravanti sui
pro'etti di ricerca dei @ipartimenti. "l 31F12F2/12 risultano in servizio n. 1B +icercatori a tempo
determinato.

,ella voce missioni sono rilevate le spese di trasferta rim!orsate ai docenti e ricercatori per la loro
attivit istituzionale o svolta nellam!ito dellattivit cFterzi connessa allo svol'imento dellattivit di
ricerca.

D$TI SULL.6CCUP$>I6NE

I dati forniti si riferiscono al personale mediamente impie'ato durante lesercizio 2/121 con un
confronto
rispetto ai dati medi relativi allesercizio 2/11.

6RG$NIC6 ),&) ),&&
Varia"ione
D
Professori ordinari 1>/ 2/- (A1I
Professori "ssociati 1>3 1>- (11B
+icercatoriE 31> 3/- #12
"ssistenti 2 2 /1/
T6T$LE #ersonale !ocente e ricercatore @,/ @&, 8,,A
Esono compresi anc%e n. 1B +icercatori a tempo determinato nel 2/12 e n. 2 nel 2/11.


collabora"ioni scienti(ice *collaboratori, asse3nisti, ecc'- b-

Descri"ione Im#orto lor!o 6neri sociali Totale IR$P T6T$LE ),&)
"sse'ni di ricerca 3.#/I.-3- -/I./3I #./1-.-A# / #./1-.-A#
*olla!orazioni di ricerca BIB.#/- IA.-21 -A3./2A #2.#1B A1B.##2
T6T$LE +'??/',/) 1?0'10? /'1A?'@,& /)'/&0 /'@+)'&&1


La voce in esame acco'lie i costi per 'li asse'ni di ricerca e per le colla!orazioni del personale
inserito nei pro'etti di ricerca realizzati dalle strutture @ipartimentali.




45


!ocenti a contratto c-

Descri"ione
Im#orto
lor!o
6neri
sociali
Totale IR$P
T6T$LE
),&)
*ontratti personale docente A-/.IAI -1.23I I22.11- 3B.#A2 IBA.BII
T6T$LE @1,'A@A 1&')+A A))'&&1 +0'/@) A0@'0AA

La voce in esame acco'lie i costi di competenza dellesercizio per i contratti del personale docente
relativi allofferta formativa della.a. 2/11F2/12 3per nove dodicesimi del totale4 e 2/12F2/13 3per
tre dodicesimi del totale4.

es#erti lin3uistici !-

Descri"ione Im#orto lor!o 6neri sociali Totale IR$P T6T$LE ),&)
"sse'ni fissi colla!oratori ed esperti lin'uistici di
madre lin'ua a tempo indeterminato
1./1#.>#1 2#3.A>A 1.2BI.A3I I3.-31 1.3#2.3->
"ltre competenze a colla!oratori ed esperti
lin'uistici di madre lin'ua a tempo indeterminato
A.A#/ A.A#/ -BI I.3>I
"sse'ni fissi colla!oratori ed esperti lin'uistici di
madre lin'ua a tempo determinato
-I.1BI 1-.I-3 IB./21 B.A>3 >/.I1#
D:+ colla!oratori ed esperti lin'uistici di madre
lin'ua a tempo indeterminato
I2.-1A I2.-1A I2.-1A
T6T$LE &',?,'A+? +/+')@@ &'/+/'&&1 ?,',A) &'0)/'&?A


7uesta voce acco'lie le retri!uzioni dei colla!oratori lin'uistici c%e al 31 dicem!re 2/12 sono pari a
n. 32 dipendenti a tempo indeterminato e n. 3 a tempo determinato. Per $ueste cate'orie di
personale il contratto di lavoro 5 ancora di tipo privatistico e pertanto si prevede laccantonamento
della $uota annua del Drattamento di :ine rapporto.

altro #ersonale !e!icato alla !i!attica e alla ricerca e-

Descri"ione Sti#en!i
6neri
sociali
Totale IR$P
T6T$LE
),&)
*ompensi per incaric%i didattici a personale esterno 3/#.31B 3/#.31B 23.3B2 32A.--A
*ompensi ad altro personale esterno dedicato alla didattica 33.B/I #.>B3 3I.#-1 1B.3-I B3.I2>
*ompensi ad altro personale esterno dedicato alla ricerca 2#A.I2- 2#A.I2- A.#A/ 2BB.2>-
;issioni altro personale dedicato alla ricerca e alla didattica 333.A/1 333.A/1 333.A/1
T6T$LE ?&?'+0, /'?0+ ?)/'+,+ /1'&?, ?@,'/?+

I compensi per incaric%i didattici a personale esterno sono riferiti al personale docente dipendente
da altre Universit c%e concorrono alla copertura dellofferta formativa per competenza
nellesercizio.

,ella voce compensi ad altro personale esterno dedicato alla ricerca troviamo tutti i colla!oratori
inseriti a vario titolo nei pro'etti di ricerca dei @ipartimenti.



40


,elle missioni sono compresi i rim!orsi per le spese sostenute per le trasferte di entram!e le
cate'orie di personale.

Incarici !i!attici !i inse3namento

)i riassume1 per ma''ior visi!ilit1 il detta'lio della copertura de'li incaric%i di inse'namento
conferiti dall"teneo nella.a. 2/11F2/12 e a.a. 2/12F2/13:

Descri"ione Sti#en!i
Incaric%i didattici al personale docente e ricercatore a tempo
indeterminato 3eO supplenze4 >13.B3-
*ontratti personale docente 3eO contratti sostitutivi e inte'rativi4 IBA.BII
*ompensi per incaric%i didattici a personale esterno 3eO supplenze altre
Universit4 32A.--A
*ompensi ad altro personale esterno dedicato alla didattica
3colla!oratori didattici4 B3.I2>
T6T$LE )'&0)'1),

)i precisa c%e tale dato concorre a determinare i parametri di riferimento ai fini della determinazione
dei limiti assunzionali previsti per l"teneo.

Costi !el #ersonale !iri3ente e tecnico amministrativo )-

Descri"ione Sti#en!i 6neri sociali Totale IR$P
T6T$LE
),&)
"sse'ni fissi al direttore 'enerale 123.3-- 3A.#1> 1-/.AIB 1/.B/3 1A1.2II
"sse'ni fissi ai diri'enti a tempo indeterminato BA.2## 1A.2-3 A#.B/A #.I-> A>.3A-
"sse'ni fissi al personale tecnico amministrativo a
tempo indeterminato
11.I--.AB- 3.-3#.>I1 1B.B/1.A3A >3>.#32 1-.##1.1->
+etri!uzioni al personale tecnico amministrativo a
tempo determinato
A>I./>2 2B/.IB2 1./#I.>## --.>># 1.11B.>3I
Totale asse3ni (issi &)'A/0'/0A +'?/,'0&0 &1'@A0'?@+ &',)&'@?A &@'A,@'@@&

:ondo accessorio personale diri'ente e tecnico
amministrativo
B#A.#2B 11#.#3# --1.IB> -3./3> A2#.I>I
Totale 7on!o accessorio 0/@'/)0 &&/'/+/ 11&'A0? 1+',+? @)/'A?A



Kalorizzazione rateo ore e ferie non 'odute 1B#.11B 1B#.11B 1B#.11B
"ltre competenze al personale tecnico
amministrativo a tempo indeterminato
1>3.2A/ 2B.B2> 21I.A>> 1B.1#I 233.>#A
"ltre competenze al personale tecnico
amministrativo a tempo determinato
1B./-1 1B./-1 1.2I/ 1-.3#1
Totale altre com#eten"e +1)'//1 )0'0)? +A@'?@0 &1'/)A /,/'/,+



+etri!uzioni per lavoratori socialmente utili 0+'0?1 0+'0?1 /'000 0A'&0&
*olla!orazioni coordinate continuative
amministrative
+1@'?11 1+'++0 /+&'+,& )&'1/1 /0)'?/@

Totale costi !el #ersonale !iri3ente e tecnico
amministrativo
&/'&@1'A?& /'&/+'A&+ &A'+),'@,/ &'&)@'/11 &?'//A'&@,



4%


Il costo del personale diri'ente e tecnico amministrativo 5 di complessivi euro 1I.32/.A/#1 a cui 5
necessario1 per completezza di informazioni a''iun'ere lI+"P c%e1 come 5 'i stato detto in
precedenza 5 valorizzata in una voce apposita del conto economico.
)i distin'uono separatamente i costi relativi alle retri!uzioni fisse dal :ondo accessorio previsto dai
rispettivi contratti collettivi di lavoro. Dale fondo comprende oneri relativi ad esempio a: retri!uzione
di posizione1 straordinari1 performance or'anizzativa ed individuale1 eccetera.
,elle "ltre competenze si iscrivono i compensi riconosciuti per le attivit cFterzi del personale
tecnico amministrativo e le somme1 previste dalle le''e1 per le prestazioni tecnic%e interne1 svolte
dal personale tecnico(amministrativo dipendente dellUniversit1 per lassunzione diretta di
responsa!ilit di coordinamento1 pro'ettazione1 direzione dei lavori e collaudo nelle opere di
investimento.
)ono esposti poi i costi per i Lavoratori di Pu!!lica utilit1 co(finanziati al >B= dalla +e'ione :K1 in
!ase alla L.+. n. 2# art. > co. #I1#>1B/ del 3/.12.2//> e +e'olamento re'ionale @.P.+e': n. 11-FPres.
del 2IF/BF2/1/.
Il personale amministrativo con rapporto di colla!orazione coordinata e continuativa 5 pari a n. 1>
unit ed 5 impie'ato per supportare processi ad alta specializzazione 'estiti dalle "ree e dai )ervizi
dellamministrazione centrale.


D$TI SULL.6CCUP$>I6NE

I dati forniti si riferiscono al personale diri'ente e tecnico amministrativo1 mediamente impie'ato
durante lesercizio 2/121 con un confronto rispetto ai dati medi relativi allesercizio 2/11.

6RG$NIC6 ),&& ),&) Varia"ione D
Personale a tempo indeterminato
di cui diri'enti
2 2 /
di cui cate'oria &P
2/ 2/ /
di cui cate'orie @1 *1 .
#>I #>2 31124
Totale #ersonale a tem#o in!eterminato
0), 0&/ *&,)-
Personale a tempo determinato
di cui diri'enti
1 1 /
di cui cate'orie @1 *1 .
2- 32 2311/
Totale #ersonale a tem#o !eterminato
)@ ++ )),)

Totale #ersonale !iri3ente e tecnico amministrativo 0/@ 0/@
,


C6STI DELL$ GESTI6NE C6RRENTE *IF-

In $uesta cate'oria sono ra''ruppati tutti i costi relativi alle 'estione corrente delle attivit
istituzionale svolta dall"teneo.

)i riportano di se'uito i macro a''re'ati.



4&


Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*osti per soste'no a'li studenti 13.213.II#
*osti per il diritto allo studio /
*osti per la ricerca e lJattivit editoriale #--.#>-
Drasferimenti a partner di pro'etti coordinati 1.333.3--
"c$uisto materiale di consumo per la!oratori 1.3I>.2B/
Kariazione rimanenze di materiale di consumo per la!oratori /
"c$uisto di li!ri1 periodici e materiale !i!lio'rafico 1.#2>./2I
"c$uisto di servizi e colla!orazioni tecnico 'estionali 1/.##A.A#2
"c$uisto altri materiali -3#.IBI
Kariazione delle rimanenze di materiali /
*osti per 'odimento !eni di terzi 2.1>#.3I#
"ltri costi 1./2#.#2A
T6T$LE +)'&++'/+0

Costi #er soste3no a3li stu!enti *&-

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
6neri sociali Totale
.orse di studio per dottorato di ricerca 2.>>1.1#2 B#/.-3# 3.B31.AA-
.orse di studio per scuole di specializzazione medic%e -.3>2.B/B A--.>AI A.1B>.#I3
;o!ilit internazionale I2>.>2# I2>.>2#
+im!orsi tasse BI>.BAI BI>.BAI
"ltri interventi a favore de'li studenti 1.1/3.123 1.1/3.123
T6T$LE &&'?,1')@) &'+,@'1&) &+')&+'AA/

,ella voce *osti per soste'no a'li studenti sono ra''ruppati i costi sostenuti per le varie iniziative
assunte a favore de'li studenti.

,ellanno 2/12 5 partito il SSK ciclo delle !orse di dottorato di ricerca c%e sono finanziate
principalmente dal ;inistero1 attraverso asse'nazioni annuali e dal :ondo soste'no 'iovani per
lincremento annuale delle !orse. "nc%e i privati interven'ono finanziariamente per tale formazione
post laurea. ,ellesercizio 2/12 sono state attivate n. A1 !orse di dottorato e l"teneo %a stanziato
un co(finanziamento di circa 1.///./// di euro.

Le .orse di )tudio per le )cuole di specializzazione medic%e sono definite annualmente di concerto
tra il ;iU+ ed il ;inistero della )alute. Per esse l"teneo riceve contri!uti da parte del ;iU+ e della
+e'ione :K. ,ella.a. 2/12F2/13 sono state attivate n. B> !orse di cui n. BB finanziate ;iU+ e n. #
finanziate dalla +e'ione :K.

,ella voce ;o!ilit internazionale sono re'istrati i costi per lero'azione delle !orse di studio a'li
studenti in mo!ilit &rasmus studio1 &rasmus Placement e mo!ilit internazionali in convenzioni con
altri atenei. "nc%e per $ueste !orse lUniversit riceve dei finanziamenti esterni c%e provvedono alla
loro copertura finanziaria. LUnione &uropea1 tramite le "'enzie ,azionali1 %a concesso per la
mo!ilit 2/12F2/13 contri!uti per euro A//.///1 mentre euro II./// sono stati stanziati per tale
fine da &nti esterni1 Provincia di Udine e :ondazione *rup.


44


,e'li "ltri interventi a favore de'li studenti re'istriamo principalmente 'li oneri per i contratti di
colla!orazione 1B/ ore stipulati con 'li studenti.

Costi #er il !iritto allo stu!io *)-

,on si rilevano interventi diretti per il diritto allo studio in $uanto l&+@i)U ne sostiene direttamente
i costi.

Costi #er la ricerca e lCattivit: e!itoriale *+-

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
IR$P T6T$LE ),&)
)pese per pu!!licazioni -B.3B> / -B.3B>
*ompensi e rim!orso spese conve'ni 1BI.2#- 12.I21 1A1./-A
<r'anizzazione manifestazioni e conve'ni 23B.B-3 23B.B-3
*ontri!uti per didattica e ricerca A.32I A.32I
T6T$LE /11'/?1 &)'A)& /@?'+&@

,ei *osti per la ricerca e lattivit editoriale si includono principalmente le spese per
lor'anizzazione dei conve'ni ed i compensi e i rim!orsi spese ai relatori. )i riportano anc%e i
contri!uti c%e l"teneo ero'a per il soste'no di particolari iniziative di didattica e di ricerca.

Tras(erimenti a #artner !i #ro3etti coor!inati */-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Drasferimenti a partner di pro'etti coordinati 1.333.3--
T6T$LE &'+++'+11

,ella voce Drasferimenti a partner di pro'etti coordinati sono riportate le somme c%e i responsa!ili
scientifici di pro'etti coordinati da pi2 unit trasferiscono ai partner coinvolti.
In presenza di pro'etti comuni realizzati da pi2 so''etti in cui l"teneo svol'e il ruolo di capofila1
l"teneo stesso ac$uisisce i contri!uti da terzi per lo svol'imento del pro'etto e provvede a
'irocontare a'li altri so''etti coinvolti le $uote di loro spettanza. La voce acco'lie $uindi le somme
c%e i responsa!ili scientifici di pro'etti coordinati trasferiscono ai partner coinvolti.


$c9uisto materiale !i consumo #er laboratori *0-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"c$uisto materiale di consumo per la!oratori 1.3I>.2B/
T6T$LE &'+A?')0,

La voce acco'lie i costi per lac$uisto dei materiali di consumo per o'ni la!oratorio1 per lo pi2 relativi
ai dipartimenti scientifici 3medicina1 scienze alimentari1 scienze a'rarie1 c%imica1 _4. ,ella ma''ior
parte dei casi $uesti ac$uisti1 essendo relativi ad attivit di ricerca1 sono coperti da contri!uti
3pu!!lici o privati4.



100


Varia"ione rimanen"e !i materiale !i consumo #er laboratori *1-

,on sono rilevate rimanenze di materiale di consumo per la!oratori.

$c9uisto !i libri, #erio!ici e materiale biblio3ra(ico *@-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"c$uisto di li!ri1 periodici1 materiale !i!lio'rafico 1.#2>./2I
T6T$LE &'/)?',)A

In $ueste voci sono valorizzati 'li ac$uisti relativi al patrimonio li!rario dellUniversit1 come
precisato nei criteri di valutazione si 5 ritenuto di iscrivere direttamente a costo il valore dei li!ri.

$c9uisto !i servi"i e collabora"ioni tecnico 3estionali *A-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
;anutenzione e 'estione strutture B./3A.B32
Utenze e canoni 2.AB#.A3#
"c$uisto di servizi 2.1-/.1>3
Dotale consulenze tecnic%e1 amministrative e le'ali #>B.2I3
T6T$LE &,'//@'@/)

5anuten"ione e 3estione strutture

La voce ;anutenzione e 'estione strutture e Utenze e canoni comprende tutti i costi c%e
l"teneo sostiene per il suo funzionamento.


Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
+iscaldamento e condizionamento 1.A3-.>I1
)ervizi di vi'ilanza 1./B1.I2A
;anutenzione ordinaria immo!ili e impianti >A#.>>/
Pulizia I1I.-3-
;anutenzione ordinaria e riparazione apparecc%iature 3/I.I-B
)ervizio di trasloc%i e facc%ina''io mesi -I.23I
"ltre spese di manutenzione ordinaria e riparazione BB.1I1
;anutenzione ordinaria e riparazione automezzi 22.I1B
T6T$LE 0',+@'0+)


Uten"e e canoni

)i riporta di se'uito il detta'lio dei costi sostenuti per le i canoni e le utenze dell"teneo.




101


Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
ener'ia elettrica 1.>>I.BB/
telefonia fissa 2#B.#-B
'as 13A.2B/
altre utenze e canoni 111.B21
telefonia mo!ile 1/>.I>/
ac$ua >I.23>
reti di trasmissione B3.I1>
T6T$LE )'@0/'@+/


$c9uisti !i servi"i

)i riporta di se'uito il detta'lio dei costi per servizi.

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
studi1 consulenze e inda'ini e altre spese per la ricerca AB/.1I1
assistenza informatica 33B.A3-
altre spese per servizi 2AB.I/1
assicurazioni 2/3.A3>
Pu!!licazioni 1BB.#-I
pu!!licit discrezionale 12#.3>2
+im!orso spese a studenti I/.-#B
spese postali A-.3B-
spesa corrente per !revetti BB./>-
)ervizi di catalo'azione li!ri 3>.>3B
ac$uisto di servizi per spese di rappresentanza 31.#/#
smaltimento rifiuti nocivi 1A.A>>
spese per le pu!!licazioni dellJateneo >.ABA
smaltimento rifiuti 3.3A2
pu!!licit o!!li'atoria B12
T6T$LE )'&1,'&?+


Consulen"e tecnice, amministrative e le3ali

)i espone di se'uito lelenco delle consulenze suddivise per tipolo'ie:

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
Prestazioni di servizio varie 2B#.I>A
Prestazioni tecnico(amministrative -#.22/
*onferenze e seminari B3./#>
Prestazioni tecnico ('estionali B/.-B2
&sami di stato #I.I>2
*onsulenze le'ali 1B.-//
consulenze sanitarie A.>A3
T6T$LE /?0')A+


102



$c9uisto altri materiali *?-

"nc%e per lac$uisto di altri materiali e di !eni strumentali 5 stato previsto lutilizzo diversificato. )i
evidenziano i !eni con un costo inferiore a euro 2B/1 limite previsto dal *onsi'lio di "mministrazione
per linventariazione e $uindi liscrizione a patrimonio.

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"c$uisto materiali B#1.3##
"c$uisto !eni strumentali ` H2B/ >3.B1#
T6T$LE 1+/'A0A

In !etta3lio:

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
*ar!uranti1 com!usti!ili e lu!rificanti #BA.I#-
;ateriale di consumo informatico >3.B13
*ancelleria e altro materiale di consumo I3.#>>
T6T$LE 1+/'A0A

Varia"ione !elle rimanen"e !i materiali *&,-

,on sono previste variazioni delle rimanenze di materiali.

Costi #er 3o!imento beni !i ter"i *&&-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
*osti per il 'odimento di !eni di terzi 3istituzionale4 2.1>#.3I#
T6T$LE )'&?/'+A/

)i riporta1 di se'uito1 il detta'lio delle voci riferite a $uesto conto.

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
licenze softXare 1.1I>.B#A
locazioni IAI.>IA
nole''i 11A.2#3
leasin' I.-/A
T6T$LE )'&?/'+A/

La voce licenze softXare acco'lie i canoni relativi allutilizzo dei pro'rammi softXare1 come ad
esempio il 'estionale U(<K e i canoni annuali per laccesso alle !anc%e dati )prin'er e Vile? e
&lsevier.

,ella voce locazioni sono iscritti i se'uenti fitti passivi:



106


Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
"llo''io studenti )cuola )uperiore 311.-#2
*ondominiali K.*accia 311.1>#
Palazzo "lvarez(orizia >#.A-3
Kia Dreppo I1.1B-
*ondominiali K.le Un'%eria 3-.-#-
P.zza ). *ristoforo 1B.B-2
*ondominiali *apannone )ondrio 1/.13A
*inema Kittoria ( orizia I.#A/
"ule K.*otonificio #.BI3
*ondominiali )uor ;aria .am!ina A1A
*omune di emona costi impianti sportivi 3.1-B
"ppartamento "$uileia >B2
T6T$LE A@A'?A@


$ltri costi *&)-

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
*osti 'enerali per il personale #I2.###
ettoniFindennit ai mem!ri de'li or'ani istituzionali 22>./11
"ltre spese per attivit istituzionali 1-1.-#B
7uote associative >>.1B/
;issioni e rim!orsi spese trasferta or'ani istituzionali #>./2B
+im!orso a personale esterno per spese anticipate in nome e per conto 3.1B1
T6T$LE &',)/'/)@

,ella voce ;issioni e rim!orsi spese trasferta or'ani istituzionali sono comprese le spese di
trasferta effettuate dal +ettore1 dai suoi @ele'ati e pi2 in 'enerale dal personale docente e
ricercatore in rappresentanza dell"teneo nelle varie sedi istituzionali.

Le indennit di carica de'li or'ani istituzionali: +ettore1 Prorettore1 @irettori di @ipartimento1
componenti del ,ucleo di valutazione e del *olle'io dei +evisori1 sono iscritte nella voce
ettoniFindennit ai mem!ri de'li or'ani istituzionali.

)i riportano di se'uito i compensi ed i rim!orsi spese corrisposti a'li or'ani dell"teneo:

Carica rico#erta
Com#ensi
corris#osti
+ettore 3-.3A/
Prorettore vicario A.I31
Presidi ##./#I
@ele'ati di area 32.II>
@irettore di dipartimento F *entro 2I.IBB
*olle'io +evisore dei *onti 22.B>/
,ucleo di Kalutazione 1A./-I
+im!orsi speseF'ettoni componenti or'ani 3>.3-/
T6T$LE ))?',&&



104


,ella voce 7uote associative sono comprese le adesioni culturali e scientific%e c%e l"teneo %a
sottoscritto per lanno 2/12 3per esempio ladesione a: *onferenza dei +ettori delle Universit
Italiane1 &uro)@+ )ecretariat1 &uropean )cience :oundation1 _.4.

,ei costi 'enerali del personale sono inclusi 'li ac$uisti dei !uon pasto1 le spese di iscrizione ai
corsi di formazione1 i rim!orsi per le trasferte istituzionali del personale tecnico amministrativo1 ed
altri rim!orsi al personal esterno.

$556RT$5ENTI E SV$LUT$>I6NI *F-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"mmortamenti immo!ilizzazioni immateriali I3-./-A
"mmortamenti immo!ilizzazioni materiali -.#-A.>#B
)valutazione immo!ilizzazioni /
)valutazioni dei crediti compresi nellJattivo circolante e nelle disponi!ilit li$uide A/#.#2I
T6T$LE A',,A'//,

La voce evidenzia i costi di competenza dellesercizio per 'li ammortamenti delle immo!ilizzazioni
immateriali e materiali e per svalutazioni di poste dellattivo. Limporto de'li ammortamenti 5 stato
in 'ran parte sterilizzato con la rilevazione di *ontri!uti a'li investimenti. Il detta'lio 5 riportato nel
commento alla situazione patrimoniale relativamente alle immo!ilizzazioni. )i 5 provveduto1 sulla
!ase dellanalisi delle posizioni creditorie alla data del 31 dicem!re 2/121 allade'uamento del
:ondo svalutazione crediti per la copertura di eventuali perdite su crediti. Il :ondo1 portato ad euro
2.I//./#I1 5 evidenziato nellattivo dello stato patrimoniale a diretta riduzione del valore nominale
dei crediti.

$mmortamenti immobili""a"ioni immateriali *&-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"mmortamento diritti di !revetto e diritti di utilizzazione delle opere di in'e'no 1>.31>
"mmortamento concessioni1 licenze1 marc%i1 e diritti simili 3#3.>>-
"mmortamento altre immo!ilizzazioni immateriali #A2.AB2
T6T$LE A+1',1@

$mmortamenti immobili""a"ioni materiali *)-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"mmortamento fa!!ricati #./A1.1B2
"mmortamento impianti e macc%inari 2A-.I-/
"mmortamento attrezzature elettric%e ed elettronic%e non scientific%e A/3.3-A
"mmortamento altre attrezzature non scientific%e 11/.32/
"mmortamento autovetture1 motoveicoli e simili B.IB-
"mmortamento autoveicoli da trasporto 13.2AI
"mmortamento attrezzature elettric%e ed elettronic%e scientific%e ##2.--2
"mmortamento altre attrezzature scientific%e AI1.12-
"mmortamento mo!ili #-.B3>
"mmortamento arredi 1-.AIB
T6T$LE 1'/1@'?/0



105


Svaluta"ione immobili""a"ioni *+-

,on sono previste per lanno 2/12 svalutazioni di immo!ilizzazioni.

Svaluta"ioni !ei cre!iti com#resi nellCattivo circolante e nelle !is#onibilit: li9ui!e */-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
"ccantonamento a fondo risc%i su crediti A/#.#2I
T6T$LE @,/'/)A

,ella voce "ccantonamento a fondo risc%i su crediti 5 iscritto il valore della svalutazione dei crediti
verso studenti derivante dal 'ettito dovuto per la.a. 2/12F2/13. Dale importo 5 stimato in relazione
alla percentuale di a!!andoni o di studenti non pa'anti per lanno academico di riferimento. Il
parametro preso a riferimento 5 il !iennio precedente e pertanto si 5 determinata una svalutazione
di circa il 31>= del totale dovuto.


$CC$NT6N$5ENTI PER RISCEI E 6NERI *FI-

Lammontare de'li accantonamenti 5 riassunto di se'uito:

Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
$ccantonamenti area #ersonale
"ccantonamento a fondo ricostruzioni di carriera 1.I#-.B3I
"ccantonamento a fondo accessorio diri'enti cat. &P1 .1 *1 @ 2#I.#2A
"ccantonamento a fondo valutazione impe'no didattico1 di ricerca e 'estionale docenti 3L. 2#/F2/1/ artt. - c.1#1 e I4 1>A./3B
"ccantonamento a fondo comune dJ"teneo --.#A#
"ccantonamento a fondo lavoro straordinario #A.B->
"ccantonamento a :ondo Indennit di risultato @irettore enerale 3#.///
"ccantonamento a :ondo pro'ressioni economic%e orrizontali 2I.///
Totale accantonamenti area #ersonale )'/1A',/+
$ccantonamenti area amministra"ione
"ccantonamento a fondo per imposte 2//.///
"ccantonamento a :ondo +endite Inail A2.#//
"ccantonamento a fondo risc%i su rim!orsi tasse ##>.#A1
Totale accantonamenti area amministra"ione @)&'A@&
T6T$LE $CC$NT6N$5ENTI +'&A?'?&/

Per il commento de'li accantonamenti si rinvia alle considerazioni presentate in sede di esposizione
della posta 3.4 del passivo.

6NERI DIVERSI DI GESTI6NE *FII-

In $uesta cate'oria trovano collocazione costi diversi di 'estione.

Il detta'lio della cate'oria 5 il se'uente:



100


Descri"ione
Valori al
+&B&)B),&)
+estituzioni e rim!orsi -/#.I3B
Imposte e tasse 32#.-1#
"ltri tri!uti --.B1/
Kalori !ollati >.32#
<neri da contenzioso e sentenze sfavorevoli ---
T6T$LE &',,0'?/?

,ella voce imposte e tasse sono iscritti i versamenti I;U1 le spese di re'istrazioni dei contratti
sottoscritti dall"teneo e le tasse per il )ervizio raccolta e smaltimento rifiuti.
In altri tri!uti sono comprese le somme per le tasse di circolazione1 imposte di !ollo1 diritti )I"&1
tasse sulle concessioni 'overnative dei telefoni cellulari e altre tasse residuali.
La voce restituzioni e rim!orsi contiene le somme versate all&rario provenienti da riduzioni di
spesa come da art. - @L n. AIF2/1/1 e art. 1I> L 232F12F/B n. 2-- per euro 3>I.3/I1 le $uote
restituite alle "'enzie Interinali per i Lavoratori di Pu!!lica Utilit per mancanza di assunzioni per
euro II.B231 e le somme rim!orsate al ;&: per una unit di personale comandato1 euro 1I.B2>.
Le restanti somme sono riferite a: restituzioni $uote non ammesse a rendiconto ai so''etti
finanziatori1 rim!orsi a partner per spese anticipate nellam!ito di pro'etto comuni1 rim!orsi
missioni personale esterno.

DI77EREN>$ TR$ V$L6RE E C6STI DELL$ PR6DU>I6NE *$ 8 2-

La differenza tra Proventi operativi e *osti operativi determina il risultato della 'estione di
competenza c%e al 31.12.2/12 si attesta in:

RISULT$T6 DI GESTI6NE 1'&@1'?+)

PR6VENTI E 6NERI 7IN$N>I$RI *C-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Proventi finanziari 1/1.1BA
Interessi e altri oneri finanziari 32.B/B4
Utili e perdite su cam!i 33//4
T6T$LE ?A'+0)

Proventi (inan"iari *&-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Interessi attivi !ancari e postali 1/1.1BA
T6T$LE &,&'&0@

,ella voce Interessi attivi !ancari e postali1 sono rilevati 'li interessi attivi maturati sulle
disponi!ilit presenti sul conto della *@P per le $uote capitali dei mutui non ancora incassate.

,on sono maturati interessi attivi sul conto di tesoreria.



10%


Interessi e altri oneri (inan"iari *)-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Interessi passivi su mutui 3>A3.I/>4
*ontri!uti per investimenti da +e'ione :K P $uota interessi mutui >A3.I/>
"ltri oneri finanziari 32.B/B4
T6T$LE *)'0,0-

La voce interessi passivi su mutui contiene le somme di competenza c%e l"teneo versa per 'li
interessi passivi sui mutui stipulati con la *@P. *ome pi2 volte ri!adito1 tale $uota 5 interamente
finanziata dai contri!uti pluriennali della +e'ione :K c%e lateneo risconta annualmente fino
allestinzione del prestito.

Utili e #er!ite su cambi *+-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Utili su cam!i 2-A
Perdite su cam!i 3B-A4
T6T$LE *+,,-

RETTI7ICEE DI V$L6RE DI $TTIVIT$C 7IN$N>I$RIE *D-

,on si rilevano +ivalutazioni e )valutazioni


PR6VENTI E 6NERI STR$6RDIN$RI *E-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Proventi 13/.B>/
<neri 323./A34
T6T$LE &,@'0&@

)i espone di se'uito il detta'lio dei proventi ed oneri straordinari.

Proventi *&-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
)opravvenienze attive ##.I12
"ltri Proventi straordinari IB.AA>
T6T$LE &+,'0?,

I proventi straordinari sono riferiti alla restituzione ricevute in se'uito alla definizione di un
contenzioso a favore dell"teneo per euro 32.3A/ e ad un incasso a favore del @ipartimento di
)cienze ;edic%e e .iolo'ic%e per una fattura di vendita ad esi'i!ilit IK" differita1 ritenuta non
esi'i!ile 3pro'etto di una rete italiana di raccolta di dati !i!lio'rafici e analitici4.


10&


6neri *)-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
Insussistenze e sopravvenienze passive
322.>134
"ltri oneri straordinari 31-/4
T6T$LE *)+',@+-

Risultato #rima !elle im#oste *$ 8 2 G 8 C G 8 D G 8 E-

Il risultato ante imposte mette in evidenza i valori relativi al risultato di competenza al netto delle
partite straordinarie.

RISULT$T6 PRI5$ DELLE I5P6STE al +&'&)'),&) 1'+A)'A,&

I5P6STE SUL REDDIT6 DELLCESERCI>I6 C6RRENTI, DI77ERITE, $NTICIP$TE *7-

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
I+&) )U "DDIKID"J *<;;&+*I"L& 11A.#2/
I+"P sui costi del personale #.IIA.33B
T6T$LE 0',,/'@00

)ono riassunte tutte le imposte per I+"P a cu sono asso''ettati1 in !ase al metodo retri!utivo tutti i
compensi ero'ati al personale dipendente e ai colla!oratori esterni.
LI+&) su lattivit commerciale tassa il reddito dimpresa sulle attivit commerciali effettuate
dall"teneo.

UTILE *PERDITE- DELLCESERCI>I6

Descri"ione Valori al +&B&)B),&)
+isultato prima delle imposte -.3I2.I/1
Imposte sul reddito dellJesercizio1 correnti1 differite1 anticipate 3B.//#.ABB4
UTILE DCESERCI>I6 &'+@A',/1

Lateneo %a conse'uito un utile desercizio pari a 1.3AI./#-.

EVENTI SUCCESSIVI

)i evidenzia c%e tra la data del 31 dicem!re 2/12 e $uella di approvazione del presente !ilancio non
si sono verificati eventi particolarmente si'nificativi c%e ric%iedano di essere $ui comunicati.







104


1'& Rela"ione !ella societ: !i revisione



110



1') Rela"ione !ei revisori !ei conti



111





112






116


$LLEG$TI

$' L.Universit: !i U!ine in ci(re

Descri"ione ),&, ),&& ),&)
DID$TTIC$ E RICERC$

Stu!enti iscritti &@'+A@ &@',,? &1'+?A
Dottoran!i /1) //1 /,/
$sse3nisti !i ricerca ),0 &+) &1+
S#eciali""an!i +)A +++ +)A
Iscritti a 5aster A0 &)A ),A

Laureati )'A/+ )'?+@ )'?&@
Dottori !i ricerca &+) &)A &)@

7acolt: I Poli 3dal 2/124 &, &, /
Corsi !i laurea +0 +@ +/
Corsi !i laurea s#ecialisticaBma3istrale +? +0 +1
Corsi !i Dottorato )& )& )&
Scuole !i s#eciali""a"ione +& &? &A
5aster ), A @

2revetti attivi /) +? /+
di cui depositati B 3 -
2orse mobilit: stu!entesca ++, +1@ +?+

IL PERS6N$LE &')A0 &')?) &')A1
Personale !ocente e ricercatore @&/ @&, @,/
I :ascia 21A 2/- 1>/
II :ascia 2// 1>- 1>3
di cui in regime di convenzione al -559, e1 art* +,
comma -- legge ()5:(5-5*
( ( 1
+icercatori 2>B 3/# 31#
di cui in regime di convenzione al -559, e1 art* +,
comma -- legge ()5:(5-5*
- - -
+icercatori a tempo determinato ( 2 1B
"ssistenti 2 2 2
Personale tecnico8amministrativo 0+/ 0/@ 0/@
a tempo indeterminato B23 B2/ B1#
a tempo determinato 11 2A 33
Collaboratori e! es#erti lin3uistici +@ +0 +0
:onti e ,ote:
Se"ione JDID$TTIC$ E RICERC$J:
(i dati relativi al numero dei corsi di laurea1 dottorati1 scuole di specializzazione e master si riferiscono allJa.a. 2/1/F2/11 per il 2/1/1 allJa.a. 2/11F2/12
per il 2/11 e alla.a. 2/12F2/13 per il 2/12C
(nei corsi di laurea specialisticaFma'istrale sono inclusi i corsi di laurea a ciclo unicoC
(i dati relativi a'li studenti iscritti1 dottorandi1 asse'nisti di ricerca1 specializzandi e iscritti a master si riferiscono allJa.a. 2//>F2/1/ per il 2/1/1 allJa.a.
2/1/F2/11 per il 2/11 e alla.a. 2/11F2/12 per il 2/12C
(i laureati e i dottori di ricerca si riferiscono al 31F12 di o'ni anno solare.
Se"ione JIL PERS6N$LEJ:( i dati si riferiscono al 31F12 di o'ni anno solare.


114




2' N6T$ SULL$ RIC6NCILI$>I6NE TR$ 2IL$NCI6 7IN$N>I$RI6 $L +& DICE52RE ),&& E PRI56 ST$T6 P$TRI56NI$LE $L &K GENN$I6
),&)
N6T$ SUL P$SS$GGI6 D$LL$ C6NT$2ILIT$. 7IN$N>I$RI$ $L +& DICE52RE ),&& $LL6 ST$T6 P$TRI56NI$LE DI $PERTUR$ IN
C6NT$2ILIT$ EC6N65IC68P$TRI56NI$LE $L &K GENN$I6 ),&)

)i riporta di se'uito il prospetto di riconciliazione tra i saldi risultanti dallultimo !ilancio finanziario approvato al 31 dicem!re 2/11 e $uelli
dello stato patrimoniale di apertura al 10 'ennaio 2/12 redatto secondo criteri di conta!ilit economico(patrimoniale:

valori !a
bilancio
(inan"iario
),&&
$nalisi
resi!ui
attivi
$nalisi
resi!ui
#assivi
$nalisi avan"o !i
amministra"ione
retti(ice note
valori al &K
3ennaio ),&)
$ttivo:


+esidui attivi da !ilancio finanziario 2/11 #-.B1/.3I> (#-.B1/.3I>


.4I4 ( Immo!ilizzazioni immateriali: A.->I.#/B (1 A.->I.#/B
.4II4 ( Immo!ilizzazioni materiali: >1.1II.>2> (1 >1.1II.>2>
.4III4 ( Immo!ilizzazioni :inanziarie 1.13/.I-2 (1 1.13/.I-2
*4II4 ( *+&@IDI #3.>1B.B-I (1.2B/.#// 3A.131.#-I (2 A>.A>-.-3-
*4IK4 ( @isponi!ilit li$uide 2B.-1I.313 3>.A-/ 2B.-BI./A3
Passivo:
+esidui passivi da !ilancio finanziario 2/11 (1I.A/-.#/1 1I.A/-.#/1
.4 :<,@I P&+ +I)*TI & <,&+I (1.>/B.A2/ (1>2.I2> (1./33.1-2 (3 (3.131.A11
*4 D+"DD";&,D< @I :I,& +"PP<+D< @I L"K<+< )U.<+@I,"D< (1./--.//1 (3>.3I3 (1.1/B.3I#
@4 @&.IDI (I.13A./-3 (22.3I2.I1B (# (3/.B1>.IAI
&4 +atei e risconti passivi (3/.B>#.>-> (11/.//3.1-/ (B (1#/.B>I.12>
Patrimonio netto:
"vanzo di amministrazione esercizio 2/11 (B3.#22.3/1 B3.#22.3/1
"4I4 ( :<,@< @I @<D"QI<,& @&LLJ"D&,&< 2.B>#.I21 (3.3#A.21A (2./2I.I1- (3.>I>.-33 (-.AA/.I#B
"4II4 ( P"D+I;<,I< KI,*<L"D< (3.///./// (1I.3B2.31B / (21.3B2.31B
"4III4 ( P"D+I;<,I< ,<, KI,*<L"D< (2.2B3.3A2 2BI.A2> (1.>>#.-#3
Totale #atrimonio netto (B3.#22.3/1 2.B>#.I21 (-.3#A.21A 3/.AIA.A>I (3.A3/.>/# (3/.11A.I/3



115


L"teneo1 nel passa''io dalla conta!ilit finanziaria a $uella economico(patrimoniale1 %a
innanzitutto svolto unanalisi della composizione dei residui attivi1 dei residui passivi e dellavanzo
di amministrazione risultanti dal !ilancio finanziario 2/11 3compresi i saldi dell"zienda "'raria41 al
fine di individuare le poste iscrivi!ili nella conta!ilit economico(patrimoniale.
@i se'uito riportiamo i risultati dellanalisi svolta.

"nalisi dei residui attivi
Il !ilancio finanziario 2/111 compresi i saldi relativi all"zienda "'raria1 presentava residui attivi per
&uro #-.B1/.3I>. @a unanalisi de'li stessi l"teneo %a individuato la presenza di residui attivi c%e
non avevano le caratteristic%e per essere mantenuti nel !ilancio redatto con criteri economico(
patrimoniali per &uro 2.B>#.I21. Dale importo 5 costituito principalmente da previsioni di entrata
relative a pro'etti conto terzi c%e perG non %anno avuto manifestazione economica nel 2/11
3lattivit relativa non era ancora iniziata4 e1 pertanto1 non sono rileva!ili in conta!ilit economico(
patrimoniale. Il corrispondente importo presente nell"vanzo vincolato in conta!ilit finanziaria 5
stato preso in considerazione nella rideterminazione del patrimonio netto. Il restante importo di
&uro #3.>1B.B-I 5 stato riclassificato tra i crediti.

"nalisi dei residui passivi
Il !ilancio finanziario 2/111 compresi i saldi relativi all"zienda "'raria1 presentava residui passivi
per &uro 1I.A/-.#/1. @allanalisi de'li stessi l"teneo %a individuato la presenza di residui passivi
c%e non avevano le caratteristic%e per essere mantenuti nel !ilancio redatto con criteri
economico(patrimoniali per &uro -.3#A.21A. Dale importo si riferisce a:
- &uro 3.///./// relativi ad un impe'no stanziato nel !ilancio finanziario per far fronte a
futuri costi di manutenzione. In considerazione del fatto c%e a fronte di tale impe'no non vi
sono o!!li'%i 'iuridici1 nonc%M i presupposti per liscrizione di un de!ito o di un fondo nello
stato patrimoniale di apertura1 l"teneo %a deciso di destinare tale importo in una riserva
del patrimonio vincolatoC
- &uro 3.3#A.21A relativi principalmente ad ordini emessi dall"teneo per i $uali alla data del
10 'ennaio 2/12 non erano pervenuti i !eni o non era stato ero'ato il servizio.
I residui passivi includevano poi un impe'no di &uro 1.2B/.#// per fondo svalutazione crediti1 c%e
pertanto 5 stato riclassificato a riduzione dei crediti.
La parte restante dei residui passivi 3pari ad &uro 11.1/I.AI#4 5 stata riclassificata nel passivo dello
stato patrimoniale nelle voci di riferimento.

"nalisi dellavanzo di amministrazione
Il !ilancio finanziario 2/111 compresi i saldi relativi all"zienda "'raria1 presentava un avanzo di
amministrazione di &uro B3.#22.3/1 3di cui &uro 2.2B3.3A2 non vincolato4. @a unanalisi dello
stesso l"teneo %a individuato:
1. Un importo complessivo di &uro 3/.B>#.>-> c%e presenta le caratteristic%e per essere
iscritto nello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 come risconto passivo. Dale importo 5
cos8 detta'liato:
- &uro 23.A1-.A-I relativi ad economie su pro'etti di ricerca in corso. Dale importo deriva
dalla differenza tra il corrispettivo ricevuto per lattivit di ricerca 3sia per conto terzi c%e
istituzionale4 e 'li oneri sostenuti fino al 31 dicem!re 2/11 per tali attivit di ricerca. ,ello
stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 tale importo si confi'ura come un risconto passivo e
pertanto 5 stato riclassificato in tale voceC


110


- &uro B.#11.B2B relativi a contri!uti per !orse di specializzazioni medic%e1 dottorati e
ricercatori a tempo determinato per i $uali il relativo costo non 5 stato ancora sostenuto.
,ello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 tale importo si confi'ura come un risconto
passivo e pertanto 5 stato riclassificato in tale voceC
- &uro 1.#--.-A- relativi a contri!uti per interventi su fa!!ricati dell"teneo ancora da
ese'uire. Dali importi presentano le caratteristic%e per confi'urarsi come risconti passivi
nello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 e1 pertanto1 sono stati riclassificati in tale voceC
2. &uro 1>2.I2> relativi ad economie vincolate dall"teneo a copertura di risc%i e1 pertanto1
sono stati riclassificati nei fondi per risc%i ed oneri dello stato patrimoniale al 10 'ennaio
2/12C
3. &uro 1I.3B2.31B relativi ad economie vincolate nel !ilancio finanziario 2/11 c%e l"teneo
%a iscritto tra le riserve del patrimonio vincolato al 10 'ennaio 2/12. Dale importo 5 dato
da:
- &uro 1A.31A.AI1 relativi a economie su pro'etti di ricerca conclusi. In considerazione del
fatto c%e tali importi non sono a disposizione dell"teneo1 essi sono accantonati in apposita
riserva del patrimonio vincolato dello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12C
- &uro 1./3#.B3# relativi ad altre economie vincolate sin'olarmente di modesta entit.
#. La parte residua di &uro 2./2I.I1- 5 stata imputata al fondo di dotazione1 come previsto
dallo sc%ema dei principi ministeriali.

)uccessivamente l"teneo %a operato delle scritture di rettifica al fine di tener conto di tutti i fatti
'estionali c%e pur non avendo 'enerato movimenti nella conta!ilit finanziaria1 rappresentano
perG operazioni tipic%e della conta!ilit economico(patrimoniale.
)i riportano di se'uito i commenti sulle rettific%e principali operate dall"teneo.

+ettific%e

314 Iscrizione dei valori relativi alle immo!ilizzazioni
L"teneo1 in !ase ai criteri illustrati nella prima parte della presente nota inte'rativa1 %a proceduto
a valorizzare le immo!ilizzazioni 3immateriali1 materiali e finanziarie4. *omplessivamente ciG %a
comportato liscrizione di &uro 1//./1I.1>A.

324 *rediti
L"teneo %a iscritto tra i crediti i se'uenti importi c%e non erano presenti nel !ilancio finanziario:

- &uro 2B.22>.>#3 relativi ai crediti verso la +e'ione :riuli Kenezia iulia per i contri!uti
concessi a copertura de'li investimenti1 per le ulteriori $uote non presenti tra i residui
attiviC
- &uro 13.I--.3I# relativi ai crediti verso 'li studenti per le tasse universitarieC
- &uro P 2.2#/.1#- per inte'razione del fondo svalutazione creditiC
- &uro 2AB.2IA per altri crediti residuali.

334 :ondi per risc%i ed oneri
,ello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 l"teneo %a accantonato i se'uenti fondi per risc%i ed
oneri precedentemente non iscritti nel !ilancio finanziario:



11%


- &uro -IB.A2I per il fondo risc%i rim!orso tasse studentiC
- &uro 3#A.#3# per il fondo rendite I,"IL
Per una descrizione di tali fondi si rimanda al commento sui fondi per risc%i ed oneri della presente
nota inte'rativa.

3#4 @e!iti
,ello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 l"teneo %a provveduto alliscrizione dei se'uenti
de!iti c%e non erano rilevati tra i residui passivi:
- &uro 2/./B3.>II relativi alle $uote capitale da rim!orsare dei mutui passivi in essere al 10
'ennaio 2/12C
- &uro BB/.BB- per de!iti verso i dipendenti per il c.d. rateo oreC
- &uro #A>.3#1 per i de!iti verso i dipendenti per il rateo ferieC
- &uro -#/.A-/ per fatture da ricevereC
- &uro BA3.>I/ per altri de!iti verso il personaleC
- &uro I#.1>/ per altri de!iti.

3B4 +atei e +isconti passivi
L"teneo %a iscritto nello stato patrimoniale al 10 'ennaio 2/12 i se'uenti ratei e risconti passivi
3c%e non erano presenti nel !ilancio finanziario4:
- &uro II.>A>.A-I per risconti passivi su contri!uti su investimentiC
- &uro 1#.--3.IAA per riscontri passivi su tasse scolastic%e di competenza del 2/12C
- &uro -.3/A./#3 per risconti passivi su contri!uti a copertura della $uota interessi dei mutui
passiviC
- &uro B2.#A2 per altri ratei passivi.