Sei sulla pagina 1di 57

AMILOIDOSI AA

E AMILOIDOSI ENDOCRINA
Primo esordio in gola : nodulo LOBO DESTRO
linfoadenopatia laterocervicale bilaterale reattiva
???????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Amiloidosi AA e Amiloidosi AL
Lamiloidosi AL
, causata da un eccesso di produzione di catene leggere (Light) delle
immunoglobuline da parte di un particolare tipo cellule del midollo osseo (le
plasmacellule)

Lamiloidosi AA
, causata da un eccesso di produzione di una proteina della fase acuta
infiammatoria SAA , nel corso di processi infettivi o infiammatori cronici, da parte di
cellule delfegato o dai monociti/macrofagi circolanti.

CLICCARE NEL RIQUADRO NERO, SI APRIRA IL FILMATO.
BUONA VISIONE!
FILMATO AMILOIDOSI, ONORE E RISPETTO
COME SI PUO PROVOCARE UNAMILOIDOSI!!!!!????
LINFIAMMAZIONE (VEDI POWER POINT)
IL PROCESSO CHIMICO
DELLINFIAMMAZIONE-FLOGOSI
Sali di nichel
LA SIERO AMILOIDE

AMILOIDOSI SECONDARIA AA
Amiloidosi sistemica secondaria
Lamiloidosi sistemica secondaria una malattia in cui le proteine
anomale, chiamate amiloidi, si accumulano nei tessuti e organi.
Essa si verifica a causa di unaltra malattia o situazione medica,
come ad esempio uninfezione cronica o malattie infiammatorie
croniche. Sistemica significa che riguarda il corpo intero.
CAUSE: La causa esatta sconosciuta. Ci sono pi probabilit di
sviluppare lamiloidosi sistemica secondaria se si in presenza di
uninfezione o infiammazione a lungo termine.

LE AMILOIDOSI: INQUADRAMENTO CLINICO-PATOLOGICO
https://drive.google.com/file/d/0B-
47tDwv_H3QNV9jQTBUcjMtWlE/edit?usp=sharing
AMILOIDOSI SECONDARIA FALLIMENTO ENDOCRINO
TERAPE E PROGNOSI
TERAPIA: La condizione che causa lamiloidosi deve essere
curata. Alcune persone possono necessitare di un trapianto
di midollo osseo o di cellule staminali. Non esiste un
trattamento specifico per lamiloidosi in s.
PROGNOSI: La guarigione dipende da quali organi sono
interessati. Se la malattia coinvolge il cuore e i reni, pu
portare ad insufficienza dorgano e alla morte. Possibili
complicazioni possono essere:
Fallimento endocrino;
Insufficienza cardiaca;
Insufficienza renale;
Insufficienza respiratoria.

FORMA LOCALIZZATA APUD AMILOIDE
AMILOIDOSI ENDOCRINA
Amiloidosi endocrina
Rappresenta una forma di amiloidosi assai <<localizzata
, priva di significato clinico, che si riscontra nello
stroma delle neoplasie endocrine (neuroendocrinomi),
sia di quelle ad origine dal sistema endocrino diffuso
( <<APUD-amiloide) che di quelle ad origine dal classico
sistema endocrino in aggregazione ghiandolare. Il tipo
di amiloide in questione ( amiloide-AE: E = <<Endocrine)
risulta dalla processazione metabolica di frazioni proteiche
pro-ormonali prodotte dalle neoplasie
Neoplasie endocrine
Tra le neoplasie endocrine del sistema APUD con stroma
amiloideo il prototipo rappresentato dal carcinoma
midollare della tiroide sia nella sua forma solitaria 161 che
nella sua forma familiare di MEN II 256 e MEN III 27 100,
in cui l'amiloide depositata si rivela strutturalmente
omologa all 'ormone specificamente prodotto dalla neoplasia
( amiloide-Cal: Cal = <<Calcitonin) 245

IL SISTEMA ENDOCRINO E LAMILOIDOSI




http://www.aooi.it/contents/attached/c6/disfor10.pdf




APUDOMI AMILOIDOGENICI
. Ancora tra
gli apudomi localmente amiloidogenici 63 82 111 287 si annoverano
il carcinoide bronchiale, il carcinoide intestinale,
il carcinoide ovarico, il carcinoide della cervice
uterina, il gastrinoma ( ortotopico ed eterotopico ).
Tra le neoplasie ad origine dalle classiche ghiandole
endocrine, oltre ai pi noti esempi del prolattinoma
ipofisario 146152 234 e del feocromocitoma surrenalico
!80 201258, risultano descritti quali sedi di deposito stramale
di amiloide anche l'adenoma a cellule-GH dell'ipofisi
(un adenoma singolarmente descritto anche
come fonte di produzione di un peculiare tipo di amiloide
cosidetta <<Cristalliforme a localizzazione stromale e
in parte intracellulare GH-immunoreattiva) 182, il carcinoma
papillifero della tiroide, l'adenoma paratiroideo,
l 'insulinoma pancreatico 82 111
, tumori endocrini pancreatici
multi-ormonali
PERCORSO DIAGNOSTICO AMILOIDOSI LAINI FLAVIA VITTORIA
PERCORSO DIAGNOSTICO
l percorso diagnostico pu presentarsi complesso, anche perch la classica variet a stru-
ma amiloide rara.
Spesso si manifesta con un nodo tiroideo di aspetto innocente con citologia ambigua
follico-
lare od ossifila; pi raramente con adenopatia
latero-cervicale rivelatrice o massa mediastinica
di incerto inquadramento. Talora un occasionale rilievo di CEA elevato o di positivit al collo
di 18FDG-PET, eseguita per follow-up di altro tumore operato o una diarrea intrattabile, a
richia-
mare lattenzione. Dirimente risulta il dosaggio della calcitonina sierica, sensibile e specifico
mar-
catore che per questa ragione deve rientrare a diritto nel novero dei marcatori di neoplasia a
par-
tenza ignota.
La diagnosi

PRIMO AGO ASPIRATO NODULO LATERO CERVICALE
AMILOIDOSI AA NITRATO DARGENTO - MACROFAGI
Obiettivo: amiloidosi AA una complicazione di malattie infiammatorie di lunga
data, ma la riduzione della massa amiloide stata riportata come l'infiammazione
cessa. Non si sa molto circa i fattori endogeni che contribuiscono a questa
risoluzione amiloide. Qui, si descrivono le dinamiche di degrado amiloide e
risoluzione in murino sperimentale AA-amiloidosi. Metodi: AA-amiloidosi stata
indotta in topi con iniezioni di fattore di miglioramento della amiloide (AEF) e da
infiammazione indotta con iniezioni di nitrato d'argento. Risoluzione di depositi di
amiloide stata monitorata nel tempo. Risultati: Praticamente tutti amiloide
stata autorizzata nel raggio di 34 settimane. Utilizzando la tecnica ELISA, anticorpi
diretti contro la proteina AA sono stati rilevati in animali durante la fase di
liquidazione amiloide e macrofagi hanno mostrato di
internalizzare amiloide. Inoltre, l'immunizzazione passiva con un
anticorpo monoclonale specifico amiloide, prodotto da un clone di cellula B
recuperato da un animale con avanzate AA-amiloidosi, sviluppo ridotto amiloide AA
in murino-amiloidosi. Conclusione: Immunoglobuline co -localizza con depositi di
amiloide e pu contribuire alla degradazione amiloide da Fc-recettore fagocitosi
mediata, e dovrebbe essere considerato giocatori chiave nel processo di
degradazione.
I LINFOCITI
http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/linfociti.html
Linfociti
Sono responsabili dell'immunit umorale anticorpale (attiva contro gli antigeni
extracellulari).
Sono paragonabili a miriadi di sentinelle, organizzate in piccole famiglie e
specializzate nel riconoscimento di un nemico specifico. Quando lo incontrano,
si differenziano in plasmacellule, che producono anticorpi in elevate quantit.
Questi, noti anche come immunoglobuline, si legano alla cellula bersaglio
segnalandola come ostile; segue l'intervento di altre cellule deputate
all'eliminazione dell'intruso.
Una volta che l'antigene stato debellato rimane una piccola popolazione di
cellule di memoria che, grazie alla loro lunga vita, sono pronte a rispondere ad
ogni successiva esposizione al medesimo antigene.


Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/linfociti.html
I MONOCITI
http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/monociti.html
Monociti
I monociti sono degli "spazzini" straordinariamente efficaci, in grado di inglobare e digerire
sostanze e microorganismi che potrebbero arrecare danno all'organismo.
I monociti vengono prodotti dal midollo osseo ed immessi nel circolo sanguigno, dove
rimangono soltanto per qualche ora prima di migrare nei tessuti in cui richiesta la loro
azione. A questo livello, aumentano di dimensioni, si arricchiscono di lisosomi e si
differenziano diventando macrofagi.
Al pari dei granulociti neutrofili, i macrofagi appartengono alla categoria dei fagociti;
rispetto a questi ultimi, hanno una maggiore capacit di inglobare e digerire le particelle
grandi o pesanti. Macrofagi altamente specializzati sono presenti in vari tessuti, dove
assumono nomi particolari, come istiociti (cute), cellule del Kupffer (fegato), osteoclasti
(ossa), microglia (cervello) e cellule reticolo-endoteliali (milza).
I monociti si distinguono dagli altri globuli bianchi per le elevate dimensioni e per il nucleo
ovale o reniforme.


Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/monociti.html
ESPRESSIONE CLINICA
01. L'espressione clinica delle neoplasie multiple endocrine -
sincrone o metacrone - si avvale delle conoscenze del sistema
cosiddetto APUD, acronimo che raccoglie nelle iniziali le pi
comuni e caratteristiche propriet citochimiche di una serie di
cellule di origine neuroectodermica, capaci di una comune
funzione : la sintesi e la secrezione di peptidi o amine ormonali. La
definizione esplicita l'attivit primaria di queste cellule, cio il loro
contenuto in amine derivanti dai processi di assunzione dei
precursori di dopamina e 5-idrossitriptamina e successiva loro
decarbossilazione per giungere al prodotto finale; caratteristica
precipua di queste cellule la metacromasia ed argirofilia, oltre
all'alto contenuto di colinesterasi e di esterasi non-specifiche,
nonch gli elevati livelli di a-glicerofosfato-deidrogenasi
mitocondriale. La microscopia elettronica, infine, rivela la
presenza di granuli simili a quelli presenti nelle cellule endocrine.
DOVE SI TROVANO:
LE CELLULE APUD
Cellule APUD del sistema neuroendocrino centrale si trovano nell'ipofisi, nella ghiandola
pineale (epifisi) e nell'ipotalamo :
* quelle ipofisarie secernono ACTH, somatotropina, prolattina e melanotropina;
* quelle epifisarie secernono melatonina;
* quelle ipotalamiche producono ossitocina, vasopressina, TRF (Thyrotropin-releasing
factor), somatostatina (Somatotropin-release inhibiting factor), SRH (Somatotropin-
releasing hormone), MRF (Melanotropin-releasing factor).
Cellule APUD del sistema neuroendocrino periferico si trovano :
* nel pancreas --> producono insulina, glucagone, somatostatina e polipeptide pancreatico
(PP);
* nello stomaco --> producono gastrina, glucagone e sostanza P;
* nell'intestino --> producono motilina, enteroglucagone, secretina, somatostatina,
sostanza P, CCK, GIP e VIP;
* nella tiroide --> producono calcitonina;
* nelle paratiroidi --> producono paratormone;
* nel glomo carotideo (ormoni tiroidei e 5-idrossitriptamine), nella pelle (VIP), nel polmone
(ADH = adiuretina) e nell'apparato uro-genitale.
Le citate cellule APUD dimostrano una capacit multipotenziale nella produzione di peptidi
ormonali che alla base delle considerazioni che seguiranno nella trattazione delle
patologie poliendocrine.

PATOLOGIE POLIENDOCRINE
LE CELLULE DEL SISTEMA APUD
LINEE GUIDA PER ADENOMA
IPOFISARIO E DELLE PARATIROIDI
http://books.google.it/books?id=odv5FlJUTpgC&pg=PA257&lpg=PA257&dq=esami+da+effettuare
+per+adenoma+ipofisario+e+paratiroideo&source=bl&ots=7WBzGThRC7&sig=GgoqXxhv7-
KKKpJ4LXtuOWsarQ8&hl=it&sa=X&ei=d7qlUtKyF6SM7Ab2loD4Ag&ved=0CFcQ6AEwBA#v=onepage&q=esa
mi%20da%20effettuare%20per%20adenoma%20ipofisario%20e%20paratiroideo&f=false
Indagini di laboratorio

ADENOMA IPOFISARIO ADENOMA PARATIROIDEO CARCINOMA
PAPILLIFERO DELLA TIROIDE
ADENOMA A CELLULE GH
risultano descritti quali sedi di deposito stromale di
amiloide anche l'adenoma a cellule-GH
dell'ipofisi
(un adenoma singolarmente descritto anche
come fonte di produzione di un peculiare tipo di
amiloide
cosidetta <<Cristalliforme a localizzazione stromale e
in parte intracellulare GH-immunoreattiva) , il carcinoma
papillifero della tiroide, l'adenoma paratiroideo,
l 'insulinoma pancreatic
IL GH E LA SINTESI PROTEICA
Il GH provoca un aumento della sintesi proteica nelle cellule e
della deposizione delle proteine nei tessuti nell'arco di pochi
minuti. Tale effetto mediato da diversi meccanismi. Il GH agisce su alcuni
trasportatori di amminoacidi collocati sulla membrana plasmatica di molte tipologie
cellulari incrementandone l'attivit e determinandone quindi un maggiore ingresso
nel citoplasma. Il trasporto in genere specifico per determinati amminoacidi ma
agendo su diversi recettori si crede che questo ormone sia in grado di incrementare il
trasporto della maggior parte di essi. Il GH stimola la traduzione degli mRNA cellulari
anche in assenza di una concentrazione di amminoacidi superiore alla norma,
determinando un aumento della sintesi proteica da parte dei ribosomi; a lungo
termine (1-2 giorni), inoltre, aumenta la trascrizione del DNA in mRNA e
conseguentemente la loro traduzione come si spiegato. Conseguentemente alla
mobilizzazione di lipidi allo scopo di produrre energia il GH risparmia le riserve
proteiche, risparmiandole o ritardandone la degradazione. Per queste ragioni la
somatotropina utilizzata dai culturisti che vogliono aumentare la propria massa
muscolare. Tale pratica molto pericolosa in quanto la somministrazione esogena
determina atrofia delle cellule dell'adenoipofisi preposte alla secrezione.
AMILOIDOSI AA
Lamiloidosi AA
, causata da un eccesso di produzione di una
proteina della fase acuta
infiammatoria SAA , nel corso di processi infettivi
o infiammatori cronici, da parte di cellule del
fegato o dai monociti/macrofagi
circolanti.


N.B. IL TNF ESTRATTO DA MILZA DI TOPI CON AMILOIDOSI
INDOTTA DA NITRATO DARGENTO E RISULTATO IDENTICO ALLA
SAA PRECURSORE SIERICO DELLA AA
STRUTTURA
La faccia anteriore dellipofisi corrisponde alla parete superiore del
seno sfenoidale e, tramite questo, con la parte pi alta e profonda
delle cavit nasali, dove si apre il seno sfenoidale, a livello della
parte posteriore del meato superiore.
I seni mascellari, etmoidali,
sfenoidali

Tutto OK.
IL CERVELLO OVVIAMENTE!!!!!!
Restano alcune perplessit a livello dei
seni etmoidali, sfenoidali e
mascellari.
Che sia altro deposito amiloide???


RISONANZA MAGNETICA ENCEFALO
Ghiandola endocrina
ipofisi
L'ipfisi (dal greco hypphysis, "gonfiore", "escrescenza") o ghiandola
pituitaria una ghiandola endocrina situata alla base del cranio, nella fossa
ipofisaria della sella turcica dell'osso sfenoide.
Consta di due lobi, strutturalmente e funzionalmente diversi, che controllano,
attraverso la secrezione di numerosi ormoni, l'attivit endocrina e metabolica di
tutto l'organismo: il lobo anteriore (adenoipofisi) e il lobo posteriore
(neuroipofisi), divisi da una pars intermedia, piccola e poco vascolarizzata. Nello
sviluppo embrionale l'adenoipofisi si forma per invaginazione dell'ectoderma
dello stomodeo (membrana faringea), mentre la neuroipofisi una formazione
neurectodermica diencefalica.
adenoipofisi
L'adenoipofisi una ghiandola a cordoni caratterizzata da cellule a
funzionalit ormonale diversa. In essa si distinguono cellule cromofobe e
cellule cromofile. Le cellule cromofile a loro volta distinte in acidofile (che
si colorano di rosso all'ematossilina-eosina) e basofile (che si colorano di
blu). Le cellule acidofile sono le somatotrope e le mammotrope, che
producono rispettivamente l'ormone della crescita e la prolattina, mentre
le cellule basofile sono le tireotrope, le gonadotrope e le
corticotrope, che producono rispettivamente ormone tireotropo, le
gonadotropine e l'ormone adrenocorticotropo.

N.B. DOPO DUE MESI DALLA FAMOSA
PROFILLASSI ANTITETANICA????AVEVO I
BASOFILI SUPERIORI ALLA
NORMA!!!!!!(DOCUMENTATI)
Ormoni agenti su organi e cellule bersaglio
http://it.wikipedia.org/wiki/Ipofisi

Ormoni secreti dall'ipofisi


Sono prodotti dalle cellule acidofile dell'adenoipofisi
Dalle cellule alfa l'ormone somatotropo (GH, meno comunemente STH)
agisce direttamente sui tessuti ed indipendente dall'attivit delle altre
ghiandole endocrine; stimola la deposizione del calcio nel tessuto osseo e la
proliferazione delle cellule cartilaginee, aumenta la massa dei muscoli
scheletrici e stimola la sintesi proteica. detto anche ormone della crescita
e la sua mancanza causa l'arresto dello sviluppo staturale e ponderale
dell'individuo.
Dalle cellule epsilon la prolattina (PRL) agisce sulla ghiandola mammaria
stimolando la secrezione di latte dopo il parto.
L'ormone melanotropo (MSH) ha effetto trofico sui melanociti, responsabili
della pigmentazione della pelle. A differenza degli altri ormoni ipofisiari
della sua classe questo prodotto dalle cellule basofile dell'adenoipofisi
VEDI LINK
SINTESI PROTEICA
http://it.wikipedia.org/wiki/Sintesi_proteica
SAA PRECURSORE SIERICO DELLAMILOIDOSI AA
I PRECURSORI
precursore subisce la processazione macrofagica (MACROFAGI)ed i frammenti
amiloidogenici del peptide prodotto vengono depositati nello spazio extracellulare
come amiloide. Lenzima che catalizza la reazione una ELASTASI ed
responsabile della parziale digestione delle proteine che d origine alle fibrille
molto simili tra loro, che si assemblano a formare la sostanza amiloide. Per essere
amiloidogenic
Possibili meccanismi patogenetici: in caso di infiammazione cronica si ha
lattivazione dei macrofagi, i quali rilasciano linterleuchina 1 e 6, che agiscono sulle
cellule epatiche. Queste sintetizzano la siero amiloide A, proteina
sierica di fase acuta dalla quale derivano le fibrille AA.
In caso di stimolo sconosciuto, probabilmente
cancerogeno, si verifica la proliferazione di un clone di
linfociti B, che si trasformano in plasmacellule produttrici di
immunoglobuline, dalle cui catene leggere derivano le
fibrille AL.
I precursosi sierici della AA
Le fibrille hanno una composizione
chimica molto varia in quanto il peptide
amiloidogenico, che rappresenta la parte
pi esterna di esse, deriva dalla
deposizione di un peptide precursore.
VEDI PEPTIDI PRECURSORI DELLA AA E
AL
IL PEPTIDE PRECURSONE DELLA "AA" E'
LA "SAA"
INFILTRATO PLASMACELLULARE
Dalle analisi fatte a Pavia IN DATA 29.10.2013 dall'aspirato
midollare, riscontrato un'ifiltrazione plasmacellulare 2%



VALUTATA effettuando un gate immunologico sulle cellule CD38
bright e valutando la coespressione CD138/CD38 ha evidenziato lo
0,5% di plasmacellule a fenotipo CD19+/CD56- con restrinzione
clonale delle Cigkappa. segnalando ch il fenotipo di queste
plasmacellule : CD30+++Bright, CD19+,CD20-,CD27+,CD28-
,CD117-


QUANDO NON SI TROVANO
PIU PAROLE,

SI UTILIZZANO LE SIGLE!!!!!!
?????LA MALATTIA E DEGENERATA!
Tesserino vaccinazione IPOTETICA ANTITETANICA?????????
RIEPILOGHIAMO illustrando brevemente il calvario:
11.08.2008-
Prime analisi che provano infiammazione in corso:
19.01.2009 vedi BASOFILI 0,20
E-MAIL IGNOTI.per te stato preparato nitrato!!!!!
11.03.2009
08.02.2010
RIPROPONGO LA DIAPOSITIVA
13
MARZO 2010 primo ago aspirato!
MARZO 2011 -PRIMO INTERVENTO ALLA GOLA
COLONSCOPIA: LIMMAGINE PARLA DA SOLA!!!!!
05.09.2011
31.10.2011 -Foto endometrio ispessito 7 mm.
15.05.2011 referto dopo intervento utero
GASTRODUODENITE CRONICA,IPEREMICA,MICROEROSIVA
GIUGNO 2012 - GASTRODUODENITE CRONICA,IPEREMICA,MICROEROSIVA
CERTIFICAZIONE COMMISSIONE MEDICI LEGALI DELLASL
06.12.2012 riconoscimento dellamiloidosi, ipoparatiroidismo e
gastroduodenite oltre al 50% DI INVALIDITA
POSITIVITA INTENSA NICHEL SOLFATO 5%
08.02.2013 -
29.10.2013 - INFILTRATO PLASMACELLULARE
Dalle analisi fatte a Pavia IN DATA 29.10.2013 dall'aspirato
midollare, riscontrato un'ifiltrazione plasmacellulare 2%



VALUTATA effettuando un gate immunologico sulle cellule CD38
bright e valutando la coespressione CD138/CD38 ha evidenziato lo
0,5% di plasmacellule a fenotipo CD19+/CD56- con restrinzione
clonale delle Cigkappa. segnalando ch il fenotipo di queste
plasmacellule : CD30+++Bright, CD19+,CD20-,CD27+,CD28-
,CD117-


"Il mondo quel disastro che vedete, non
tanto per i guai combinati dai malfattori,
ma per l'inerzia dei giusti che se ne
accorgono e stanno l a guardare" - By
Albert Einstein
"Se un uomo non sa rischiare per le sue
idee, vuol dire o che le sue idee non
valgono nulla o che non vale nulla lui !" -
By Ezra Pound
BUON NATALE A TUTTI!
NATALE 2013
LAINI FLAVIA VITTORIA
BUON NATALE!
BUON ANNO 2014!!!