Sei sulla pagina 1di 2

Karl Marx MARX:

(1818-1883) Premessa: il marxismo costituisce una delle componenti culturali e politiche pi importanti dellet moderna. 1. Vita e opere: Marx nacque a Treviri da una famiglia benestante agnostica, anche se successivamente si convert al protestantesimo. Divenne giornalista, ma non pot insegnare alluniversit per via del regime totalitario, che di certo non era favorevole al libero insegnamento. Marx and in esilio in Francia e poi a Londra; non aveva grandi disponibilit economiche ma aveva sposato una donna nobile e aveva stretto amicizia con Engels, che era molto ricco in quanto i genitori erano i proprietari di numerose industrie a Manchester Marx pot contare sui prestiti di Engels,che finanzi la pubblicazione di alcuni suoi lavori come il Manifesto. A Londra riusc a trovare un po di tranquillit e qui inizi a scrivere il Capitale (una delle sue opere pi importanti).. Mor a Londra nel 1883 e durante il suo funerale il discorso venne pronunciato da Engels, che metter in evidenza le caratteristiche generali del marxismo.

2. Caratteristiche del marxismo:


La filosofia di Marx possiede due caratteristiche principali: 1. costituisce una sorta di analisi della societ e della storia, che si estende al mondo della borghesia, in tutte le sue espressioni. Infatti, proprio perch Marx si occupa di analizzare tutti gli aspetti della societ viene considerato il padre della sociologia. 2. Offre un interpretazione delluomo e del suo mondo. Infatti, nel discorso che Engels pronunci al funerale dellamico, diceva che neanche uno scienziato era ai livelli di Marx perch lui prima di ogni cosa un rivoluzionario, infatti per tutta la sua vita Marx rimasto fedele allideale dellunione tra teoria e prassi (azione + sapere). 3. Ma, la principale caratteristica che differenzia la filosofia di Marx da quella di altri filosofi come Hegel, consiste nel fatto che Marx si propone di mettere in atto lincontro tra realt e razionalit attraverso la prassi, costruendo una nuova societ; mentre Hegel si laveva solo pensato. La filosofia di Marx risente dellinfluenza di tre principali tendenze culturali: 1. la filosofia classica tedesca, attingendo alcune idee da Hegel a Feuerbach 2. leconomia classica da Smith a Ricardo, infatti Marx parte dallapprofondita conoscenza del sistema liberale, nonostante non lo sostenesse. 3. Il pensiero socialista da Saint Simon a Owen 3. La critica al misticismo logico di Hegel: Il rapporto tra Marx ed Hegel stato spesso oggetto di discussione in quanto risulta molto complesso. Infatti, se da una parta alcuni filosofi sostengono che tra i due filosofi vi sia un rapporto di continuit, dallaltra altri filosofi sostengono che tra i due vi sia un rapporto di rottura. In ogni caso, qualunque sia la verit, certo che Hegel in un modo o nellaltro (cio o per continuit o per opposizione)abbia influenzato alcuni aspetti del pensiero di Marx.
1

Karl Marx
La Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico la prima opera che mostra latteggiamento di Marx nei confronti di Hegel. Tale componimento sia filosofico, che politico, anche se solitamente allinterno di esso si distinguono due momenti distinti: il momento filosofico metodologico e il momento storico-politico. il momento filosofico metodologico: attacca il metodo di Hegel, e quindi in generale il suo modo di filosofare. Infatti, ci che Marx imputa ad Hegel il fatto di considerare ogni realt come una manifestazione necessaria dello Spirito. Ad esempio, Hegel non si sofferma a constatare semplicemente che in certi luoghi e tempi vige la monarchia, ma afferma anche che lo stato necessita di una sovranit, che si identifica appunto nella monarchia. E quindi egli ammette e giustifica la monarchia, come un qualche cosa di razionale e necessario. Questo atteggiamento assume il nome di misticismo logico, in quanto attraverso esso le varie istituzioni appaiono delle allegorie e personificazioni di una realt, che sta nascostamente dietro di esse. In questo modo Hegel tende anche a giustificare le istituzioni esistenti, considerandole come realt necessarie e razionali dello Spirito, proprio per questo si pu dire che la sua filosofia assuma la forma di un giustificazionismo politico (in quanto tende a riconoscere le istituzioni e i governi esistenti), e speculativo (in quanto sostiene che tutto ci che reale anche razionale e non pu essere altrimenti).Questo misticismo secondo Marx deriva dal capovolgimento idealistico tra soggetto e predicato da una parte e concreto e astratto dallaltra (come aveva gi sostenuto Feuerbach). A questo misticismo logico di Hegel, Marx oppone il metodo trasformativo, che si concretizza nel capovolgimenti di ci che lidealismo aveva cambiato, ovvero nel riconoscere nuovamente ci che realmente soggetto e ci che realmente predicato. Marx comunque, non critica lintera filosofia di Hegel in quanto gli riconosce numerosi meriti, tra cui quello di concepire la realt come una totalit storico-processuale, composta da elementi che sono fortemente connessi e inseparabili gli uni dagli altri e dalle opposizioni.