Sei sulla pagina 1di 8

Piccolo manuale di autodifesa delloperatore shiatsu

Lo shiatsu una professione autonoma non regolamentata e pertanto pu essere praticato da chiunque, senza vincoli di nessun tipo, fino a quando non interverr una legge a disciplinarla.
a cura della redazione

Fatto n 1
La Costituzione Italiana tutela il lavoro e liniziativa economica privata: La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni (art.35) Liniziativa economica privata libera (art.41). Compito di tutti gli organi dello stato, Carabinieri e N.A.S. compresi, , pertanto, quello di favorire il libero esercizio del lavoro e delle attivit economiche, non quello di ostacolarlo o impedirlo. In Italia, finch vige questa Costituzione, tutto ci che non regolamentato di libero esercizio (e non proibito, come alcuni funzionari sembrano ritenere).

categoria o regolamentandola in qualsivoglia altra maniera. In assenza di una legge specifica nessuno, n un giudice, n unASL, n un Carabiniere dei NAS pu permettersi di impedire od ostacolare la pratica dello shiatsu da parte di chiunque, con o senza titoli di studio o autorizzazioni.

Fatto n 3
Questa interpretazione della Costituzione e della Legislazione stabilita dalle supreme autorit competenti, ovvero: a) Dalla Corte Costituzionale che nellordinanza n. 149 del 27/01/1988 stabilisce che punibile soltanto chi eserciti abusivamente una professione per la quale richiesta una speciale abilitazione dello Stato e che non ha alcuna rilevanza che la chiropratica (la sentenza riguarda un caso di esercizio della chiropratica, ma applicabile allo shiatsu o altre attivit non regolamentate per legge n.d.r.) possa essere inquadrata nello schema delle professioni, giacch fino a quando lo Stato non riterr di disciplinarla e di richiedere per il suo esercizio una speciale abilitazione, si tratta evidentemente di un lavoro professionale tutelato in tutte le sue forme e applicazioni dall art. 35, 1 comma della Costituzione e di una iniziativa privata e libera tutelata dallart. 41 della Costituzione. b) Dalla Corte di Cassazione Penale (sez. VI) che riprende con la sentenza n. 5672 del 22.04.1997 quanto stabilito dalla Corte Costituzionale e aggiunge che, laddove una legge non stabilisca che una professione protetta, leventuale lacuna
39

Fatto n 2
La Costituzione prevede la possibilit di limitare lattivit economica che non pu svolgersi in contrasto con lutilit sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libert, alla dignit umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perch lattivit economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali (art. 41, 2 comma). Tali limitazioni devono essere stabilite da una legge. In materia di professioni lindicazione esplicitata dal Codice Civile che conferma: La legge determina le professioni intellettuali per lesercizio delle quali necessaria liscrizione in appositi albi o elenchi (art. 2229). Pertanto solo una legge pu limitare la pratica dello shiatsu riservandola a qualche

ShiatsuDo 28

Manuale di autodifesa

normativa non pu essere colmata dal giudice con norme generali e astratte. Pertanto: solo le professioni disciplinate dalla legge possono essere terreno di contenzioso; le attivit non protette da legge dello Stato sono di libero esercizio; nessuna legge regolamenta lo shiatsu quindi lo shiatsu di libero esercizio.

Fatto n 5
Lart. 348 del Codice Penale punisce lesercizio abusivo delle professioni regolamentate, cio le professioni per la quale richiesta una speciale abilitazione dello Stato. Art. 348 Abusivo esercizio di una professione. Chiunque abusivamente esercita una professione, per la quale richiesta una speciale abilitazione dello Stato, punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa da lire duecentomila a un milione. Non il caso delloperatore shiatsu che non attualmente regolamentato da alcuna legge. E la gi citata sentenza della Corte Costituzionale stabilisce che lart. 348 del Codice Penale che punisce lesercizio abusivo delle professioni una norma penale in bianco, cio una norma che pu essere applicata solo grazie a necessari riferimenti applicativi che determinino quali sono le professioni regolamentate per cui la legge prescrive un titolo di studio (con relativa istituzione di corsi) e una abilitazione (con relativa istituzione di albi); lart. 2229 del codice civile affida appunto alla legge il compito di stabilire quali sono le professioni protette.

Fatto n 4
Esiste un testo redatto da una sezione (sez. II) del Consiglio Superiore di Sanit che in data 24 maggio 2002 che, su richiesta di chiarimenti dei Nas di Padova, esprime parere che la pratica dello shiatsu sia riservata esclusivamente al medico, al fisioterapista e agli operatori abilitati allesercizio della massofisioterapia e auspica che siano attivati, a livello regionale, percorsi formativi non universitari per listituzione del Profilo professionale del massofisioterapista. Si tratta solo di un parere che, per quanto autorevole, non possiede alcun valore giuridico, tanto meno pu giustificare e/o supportare un intervento delle ASL o dei NAS. Ci chiarito anche da una Circolare Ministeriale del Ministero della Salute spedita il 25 luglio 2002 (due mesi dopo il testo della II sez. sopra riportato) che corregge il tiro e, dopo aver fatto un quadro della situazione con riferimento esplicito allo shiatsu, riprende la sentenza della Corte Costituzionale del 88 sopra riportata e dichiara testualmente: Le implicazioni dellordinanza della Corte Costituzionale sono chiare: le attivit di natura sanitaria che non rientrano esplicitamente nelle attribuzioni di una delle professioni regolamentate, possono essere legittimamente esercitate da chiunque. Il Ministero della Salute stesso smentisce il parere della II sez.; sostiene addirittura il libero esercizio delle professioni sanitarie; questo vale tanto pi per lo shiatsu che estraneo allambito sanitario. La Circolare conclude correttamente: si fa infine presente che allo Stato questo Ministero non ha il potere per regolamentare tali figure; infatti in virt dellart. 117 della Costituzione, come modificato dallart. 3 della legge costituzionale 18/10/01, n3 la competenza a regolamentare e a istituire figure professionali sanitarie sia delle regioni, nellambito della legislazione statale cui spetta definire i principi fondamentali.

Fatto n 6
Sussiste il rischio di un esercizio abusivo della professione medica o in generale di una professione sanitaria, perseguito dal sopracitato art. 348 del Codice Penale. Questo un terreno delicato in quanto sentenze diverse della Corte di Cassazione o di Tribunali si sono espressi interpretando in maniera pi o meno estensiva le attribuzioni delle professioni in oggetto. Nellaccezione pi estensiva le professioni sanitarie hanno competenza su: prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione relativamente a stati patologici. Non su questo piano che opera lo shiatsu (per lo meno quello praticato dalla grande maggioranza degli operatori shiatsu in Italia). Il testo del manifesto pubblicato al centro di questa rivista definisce le finalit dello shiatsu: una riattivazione generale delle potenzialit vitali dellindividuo. Per non creare equivoci e potenziali invasioni di campo evitiamo di utilizzare termini e atteggiamenti che, nel comune modo di intendere, possano creare nellutente confusione e fraintendimenti e portarlo a sovrapporre la nostra figura e funzione a quella tipica di qualche professione sanitaria.

40

Interviste

Le testimonianze di alcuni responsabili di centri shiatsu che hanno ricevuto la visita dei N.a.s.

Indovina chi bussa alla porta

Quanta importanza hanno dato allaspetto fiscale? Sicuramente minima, ma la trasparenza fiscale che hanno avuto modo di verificare stata determinante. Tutto in regola, partita i.v.a. compresa. Questo li ha fatti decisamente ricredere sul fatto che io svolgessi unattivit abusiva. Dichiarazioni spontanea per Shiatsu Do? Lesperienza ha fatto si che io tuttora, quando un cliente si presenta, dichiaro da subito che lo shiatsu non una pratica medica, non nemmeno una cura alternativa, ma una tecnica che permette di stimolare le risorse vitali dellindividuo. Grazie a questo, lo shiatsu pu modificare delle situazioni di disagio.

N.a.s. visita a domicilio


a cura della redazione

Antonella Manzin, Centro Shiatsu Energia e Movimento di Genova


Aprile 2004, cos successo? Suonano il campanello, entrano e si qualificano con il tesserino. Come prima cosa verificano lappartenenza delle persone presenti allassociazione. Hanno verificato che non ci fossero oli e unguenti vari e che non ci fossero scritte abusive (di quelle che richiamano a pratiche mediche). Mi hanno chiesto con quali modalit le persone pagavano le quote sociali ai corsi. Come hanno proceduto? Mi hanno chiesto di portare, quando avrei avuto tempo, il libro dei soci, i diplomi, il programma della scuola e altra documentazione. Dopo qualche giorno ho portato quello che mi avevano chiesto direttamente al comando. Preso visione di tutto il materiale, il sottufficiale che seguiva il mio caso mi ha detto che avrebbe fatto rapporto al suo superiore, tranquillizzandomi, per, sulla regolarit della mia attivit. Non cera nulla che potevano contestare. Qual era il grado pi alto? Maresciallo, credo. Ti hanno rilasciato un verbale? No, forse le risposte che ho dato loro sono state esaustive. Non cera motivo di pensare

Maurizio Bastini, presidente lAltra Palestra di Capriccio di Vigonza (PD)


Febbraio 2001, i N.a.s. arrivano Entrano, alla mia richiesta di qualificarsi mi mostrano il tesserino. Hanno controllato la pulizia dei locali, se cerano scritte fuorvianti sullo shiatsu (io avevo esposto un cartello che recitava: shiatsu, benessere in evoluzione), hanno controllato la macchina del caff, occorre denunciarla allA.s.l., la mia era in comodato duso e la denuncia era stata fatta dal legittimo proprietario. Insomma, hanno controllato tutto quello che si poteva controllare. Quale atteggiamento hanno avuto? Inizialmente, mi era stato detto che si trattava di una visita molto informale. Di fatto, lispezione ha assunto una piega decisamente diversa, molto decisa e formale. Qualera il grado pi alto? Erano tre marescialli. Ti hanno rilasciato un verbale? Solo per la visita che mi hanno fatto. Mi hanno garantito che ci sarebbero state ul-

41

ShiatsuDo 28

teriori indagini, ma non ne ho saputo pi niente. Lispezione stata richiesta da qualcuno? Sono venuti su richiesta della federazione dellordine dei medici di Roma. Hanno portato via qualcosa? Mi hanno portato via solo il materiale contabile e dal giorno dopo hanno cominciato a interrogare i miei clienti. Allora ho contattato i N.a.s. per chiedere loro di rispettare la privacy delle persone. Hanno fatto delle foto? Nessuna. Ti hanno fatto domande particolari? S, mi hanno chiesto se mi sentivo un estetista o un terapeuta. Io ho risposto che non mi riconoscevo in nessuna delle due opzioni. Hanno impedito alle persone di uscire? Uno era davanti alla porta. Le persone presenti nel mio centro (circa 50) erano un po intimorite, poi ho chiesto a questo signore di spostarsi e lui ha soddisfatto la mia richiesta. Invece, la persona che stavo trattando stata trattenuta e interrogata. Hanno contestato la presenza di lettini? S, ma gli ho dimostrato che lo shiatsu si pratica anche sul lettino (vedi il metodo Namikoshi).

Interviste

ad una pratica abusiva. Comunque sia, ho chiesto che mi venisse rilasciato un verbale di accertamento, alla fine mi hanno detto che mi avrebbero consegnato una relazione che a tuttoggi non ho ricevuto. Hanno aspettato che arrivasse il responsabile prima di cominciare la loro visita ispettiva? No, hanno cominciato senza di me. La persona che li ha ricevuti non ha avuto la prontezza di avanzare la richiesta di aspettare il responsabile. Io sono arrivata 10/15 minuti dopo. Nel frattempo hanno approfittato per girare lintero centro. Sono entrati nella saletta trattamenti? No, hanno chiesto ad una delle socie presenti che sollecitasse chi stava trattando e hanno aspettato che la persona che in quel momento riceveva il trattamento uscisse senza entrare Quanta importanza hanno dato allaspetto fiscale? Era marginale, ma il fatto che fosse tenuta correttamente ha fatto decisamente una buona impressione. Quale atteggiamento hanno avuto? Un atteggiamento cordiale. Secondo me, via via che prendevano coscienza della realt in cui erano capitati si rendevano conto dellinutilit di quellispezione. Dichiarazioni spontanea per Shiatsu Do? Evitate luso della parola massaggio. Questa parola prevede una qualifica: estetista, medico o paramedico. Attenzione alle cose che si scrivono e abbiate una gestione amministrativa il pi possibile corretta.

visto un manifesto che avevo in erboristeria che dichiarava, tra le altre cose, che la scuola rilasciava un diploma. Su questo hanno portato avanti lindagine. Quanti erano? In due, due marescialli. Hanno contestato qualcosa? Villa salta era perfetta sotto tutti i punti di vista. Hanno potuto contestarmi solo una irregolarit formale per laspetto della gestione alberghiera (n.d.r. Villa Salta a tutti gli effetti un albergo). Che atteggiamento avevano? Sono molto accomodanti, ma nello stesso tempo sono molto attenti a quello che dici. Hanno chiesto se rilasciavate diplomi? stata la cosa che pi li ha seccati. Io ho risposto di s, anche le bocciofile lo rilasciano. Secondo loro solo un organo istituzionalmente riconosciuto lo pu fare. Hanno rilasciato un verbale? S, solo per la contestazione relativa allalbergo, per i corsi di shiatsu niente. Quanto tempo sono rimasti l? Circa 3 ore a Villa Salta. In negozio mezza giornata per sequestrare il prodotto cinese di cui vi dicevo. Come si evoluta la cosa? Ho pagato la multa e tutto finito l. Dichiarazioni spontanea per Shiatsu Do? Non spaventatevi

Alessandra, insegnante Centro Studi Homo di Terni


Come si presentano i N.a.s. al centro studi Homo nel novembre del 2003? Nel mese di novembre, abbiamo ricevuto una telefonata da parte dei N.a.s. di Perugia che chiedevano un incontro con il responsabile del centro. Alla data prestabilita, sono arrivati e si sono fermati sulla porta dentrata. Il presidente andato avanti pensando che lo seguissero, ma poi si accorge che dietro di lui non c nessuno. Torna sui suoi passi per recuperarli e li invita ad entrare. Possiamo? Chiedono loro in tutta rispo-

Dott. Enrico Fabbri, erboristeria e Centro di Salute Villa Salta


Cos successo esattamente nellestate del 2001? Da me i nas sono arrivati indirettamente. Sono arrivati per sequestrare, come in tutte le erboristeria di Italia, un prodotto cinese che poi hanno dissequestrato. Gi che si trovavano si sono fermati e hanno cominciato a ispezionare il negozio. Hanno

sta. Se sono solo dieci minuti non occorre la tessera del centro ribatte il Presidente. Volevano verificare se veniva chiesta la tessera alla gente che entrava? Probabile. Quanti erano? In due, entrambi marescialli. Cosa hanno preso? Nulla subito, hanno chiesto dei documenti che hanno ritirato la settimana successiva: tutto relativo ad un corso di shiatsu riconosciuto e non finanziato dalla Provincia di Terni, con rilascio della qualifica professionale da parte della regione Umbria. Cos successo poi? Arriva gennaio 2004. Ero a pranzo e sento il telegiornale: corsi truffa per operatori shiatsu a Terni. Era il nostro centro. Sono rimasta esterrefatta. Noi eravamo in regola eppure ci hanno denunciato. Poi sono cominciate le telefonate di amici, parenti ed allievi presi dal panico da questo scandalo immotivato. A quel punto abbiamo interpellato un avvocato. Qual il reato per cui siete stati accusati? Truffa e falso ideologico. Truffa per aver rilasciato diplomi fasulli in quanto secondo loro lo shiatsu una pratica sanitaria e linsegnamento sottoposto a vincoli particolari che noi non abbiamo neanche richiesto. Falso ideologico perch avremmo fatto credere alla gente che poi avrebbero lavorato. Un vero contorsionismo giudiziario che riguarderebbe tutte le scuole grandi e piccole dItalia, basato sullambiguo equivocare tra il valore di leggi e circolari. Poi? Abbiamo ricevuto lavviso di garanzia, noi quattro responsabili del Centro e due funzionari della Provincia di Terni con linvito a comparire dai N.a.s. con la presenza obbligatoria di un avvocato. Cosa ti hanno chiesto? Qual era il mio curriculum di studi, la retribuzione, quante ore lavoravo al giorno. Poi uno di loro mi chiede: Signora, quando viene una persona da lei di cosa parlate?, ed io: di squilibri energetici. 9

44

Manuale di autodifesa

Esponete in bella vista il manifesto dello shiatsu


La pratica dello shiatsu non si occupa delle patologie ma delle persone; pertanto nel nostro universo culturale non ha senso catalogare le persone in base ad una malattia, non ha senso finalizzare un trattamento shiatsu alla cura di una singola patologia o un quadro sintomatico. Lo shiatsu un fenomeno globale che determina una generale valorizzazione di tutte le potenzialit vitali dellindividuo, in qualsiasi condizione si trovi.

di Claudio Parolin

stico, omeopatico o altro. Se consigliate qualcosa deve trattarsi di un prodotto a libera vendita che non rientri nelle attribuzioni di professioni regolamentate. Non detenere olii e creme da massaggi; non detenere aghi, moxa o altri strumenti o prodotti comunemente usati da estetiste, terapisti o altre figure regolamentate.

Comportamenti coerenti
Non fare opuscoli, depliants, manifesti, discorsi pubblici, telefonici o privati in cui si promettono benefici su patologie e sintomi. Chiarire sempre che lo shiatsu crea benessere allutente in quanto rilassa e tonifica e mette la persona in condizione di utilizzare a pieno le proprie risorse vitali. I frequenti benefici generali e particolari (registrati in relazione al singolo disagio o sintomo) sono un riflesso della generale riattivazione delle energie vitali. Non indulgere nellascolto di dettagliate descrizioni dei malanni dellutente (alla gente piace raccontare i propri guai ma assecondarli troppo potrebbe creare equivoci sulla nostra figura professionale). Evitare di usare termini medici o comunque tipici dellambiente sanitario come: terapista, massaggio, paziente, anamnesi, diagnosi, malattia o patologia, guarire/curare ecc Non prendere ed esaminare esami radiologici, referti di analisi, cartelle cliniche o altro; dichiarare, di fronte ad eventuali insistenze, la propria incompetenza. Non assumersi mai la responsabilit di curare alcuna patologia; se lutente richiede espressamente un intervento terapeutico dare il consiglio di rivolgersi ad un medico. Non prescrivere alcun farmaco, prodotto erbori-

Come comportarsi in caso di visita dei N.A.S.


Chiunque sia presente e riceva i visitatori deve: Chiedere alle persone che si 1. presentano di qualificarsi e di mostrare i tesserini. Prendere nota dei nomi e i numeri di matricola. Convocare, se assente, il 2. Legale Rappresentante dellEnte (associazione o altro). Chiedere ai visitatori di at3. tendere che sia presente il Legale Rappresentante dellEnte o di un suo Delegato. 4.Nel frattempo mantenere un atteggiamento corretto e gentile ma fermo rispetto eventuali richieste e/o pretese dei visitatori. Parlare il meno possibile, rinviando le risposte alle competenze del Legale Rappresentante. Dopo larrivo del Legale rappresentante o di un suo Delegato, se si tratta di associazione: a) presentare su richiesta: documentazione dellassociazione (Atto Costitutivo e Statuto). libro dei soci (anche in versione informatica). documentazione contabile (ricevute e prima nota) b) dimostrare, su eventuale richiesta, che le persone presenti sono soci regolarmente tesserati c) chiarire, su eventuale richiesta, le tipologie di eventuali rapporti di lavoro con personale dipen45

ShiatsuDo 28

Manuale di autodifesa

dente o collaboratori presenti. Se lEnte non associazione o associazione con partita IVA, chiedete al vostro commercialista quale la documentazione da mettere a disposizione. attenzione: Non detenere documentazione che possa dar lidea di cartelle cliniche (annotazioni relative a patologie, anamnesi, diagnosi, disturbi, malattie, prescrizioni ecc.) Non parlare/scrivere di massaggi, ma di trattamenti o sessioni individuali di shiatsu Chiedere ai soci che frequentano di portare con s la tessera associativa. Non richiedere, non leggere, non detenere: analisi, lastre, radiografie, referti, ecc Non prescrivere niente, n per iscritto n a voce, eventualmente consigliare solo prodotti di libero commercio.

ratori forniscono dette coperture sia ai soci Ordinari e Professionali che agli Studenti/Praticanti aspiranti Soci. Sul prossimo numero: Abbiamo ricevuto dai lettori numerose domande pi specifiche a cui daremo risposta sul numero 29 (1 settembre 2004). a) Siamo tenuti a far entrare i rappresentanti dei NAS? Se ci rifiutiamo di farli entrare cosa succede? b) Se il rappresentante legale non c possono procedere ugualmente allispezione o sono tenuti ad aspettarlo. c) Se il rappresentante legale non pu venire in tempi ragionevoli? d) possibile riservarsi di presentare la documentazione non disponibile in sede (o anche disponibile

Tutte le foto pubblicate nelle pagine del manuale di autodifesa sono tratte da: www.carabinieri.it Chiedere ai soci che ricevono trattamenti di indossare indumenti adeguati cambiandosi negli spogliatoi. Non fare battute, ironie. Parlate il meno possibile; la conversazione deve essere limitata allessenziale. Non dar consigli, anche se richiesti, per malanni o dolori. Non offrite nulla, caff o altro. Potrebbe essere frainteso. Un ulteriore forma di tutela disporre di adeguate coperture assicurative che coprano le attivit dellOperatore Shiatsu 24 ore al giorno ed in qualsiasi luogo. Oltre alla R.C.T. (Responsabilit Civile Terzi) importante avere una Tutela Legale per disporre di Assistenza Penale. I maggiori Organismi di Rappresentanza degli Ope46

ma non aggiornata) in un secondo momento? e) Possono trattenere documentazione? In questo caso devono compilare un verbale di sequestro rilasciandone una copia? f) Possono sequestrare oggetti? Idem come per il verbale. g) Possono trattenere i soci presenti dopo averli identificati? h) Possono interrogare i soci presenti? E se un socio si rifiuta cosa succede. i) Possono pretendere lapertura della sede in orari di chiusura? E altre ancora. Se avete domande fatele pervenire entro fine giugno alla nostra e-mail shiatsu-do@mondoshiatsu.com e cercheremo di rispondere per settembre.