Sei sulla pagina 1di 5

Atharvaveda: Inno alla Colonna traduzione di Nolini Kanta Gupta La raccolta completa delle opere Vol.

8 Inni Vedici

Inno alla Colonna


(Skambha) Nolini Kanta Gupta

Il simbolismo ritualistico o naturalistico del Veda qui, in questo inno dellAtharvaveda, tradotto quasi letteralmente, al suo livello minimo. La Colonna, detto esplicitamente, il Brahman, la Realt suprema. sarvadhara, il contenitore di tutto, lesistenza totale o integrale. Regge la creazione, entrata nella creazione, diventata la creazione. lalbero, lalbero di Aswattha come viene descritto nelle Upanishad con i rami protesi, vale a dire, che rappresentano tutti i molteplici aspetti della creazione. Persino gli di, tutti, trovano rifugio qui in una forma o nellaltra. Quello gli di: Agni, la Forza divina; Indra, la Mente divina; Soma, la Delizia divina. il Tapas, limpulso nellUniverso verso le altezze; Satyam, la Verit; Ritam, lAzione di Verit; Vak, la Parola di Verit. Il Giorno e la Notte sono anchessi i suoi aspetti duali, Luce e Oscurit evoluzione e involuzione, esternazione e ritiro, Essere e Non-Essere, Conoscenza e ignoranza. Limmagine delle due sorelle (i fiumi) si riferisce anche a questo doppio movimento di coscienza, dovunque in natura: ascesa e discesa, interiore e esteriore, le due ali dellUccello Cosmico che vola tra leternit e linfinit. Per indicare il progredire del Tempo, i cicli (mensili, lunari, stagionali ecc.) sono riportati come membra di questa Suprema Realt totale. A questo movimento binario se ne deve aggiungere un terzo: se il doppio moto indica tesi e antitesi, vi anche un movimento di sintesi. Al movimento laterale se ne aggiunge un altro verso lalto. Sappiamo di questa triplice energia nel mistero della Forza della Kundalini: le due correnti ida e pingala ai lati della colonna vertebrale e fra di loro sale susumna che sindirizza verso lal di l alla Corona del capo. LAldil senza dubbio il Trascendente, lo stato supremo del Brahman, il Contenitore di tutto. La conclusione di questo Inno offre succintamente unaltra immagine di questa triplice Energia al lavoro sul telaio universale della Natura lordito, la trama e il tessuto risultante che si estende senza fine verso lAldil.

(1) In quale parte del corpo di Quello si trova Tapas 1 ? In quale posto Ritam 2 ? Dove giace il Lavoro? Dove la Fede? E dove stabilita la Verit? (2) Da quale membro Agni 3 avvampa? E da quale componente soffia Matarisvan 4 ? Su quale parte riposa la Luna mentre si muove misurando il corpo della possente Colonna? (3) Su quale parte del corpo di Quello risiede la Terra e su quale indugia la Mezza sfera e dov posto e risiede il paradiso e in quale parte del corpo riposa il cielo pi alto? (4) In che luogo Agni ardentemente desidera giungere e fiammeggiare e dove il Respiro-Madre desidera giungere e soffiare innanzi? L dove essi desiderano ardentemente arrivare e intorno al quale si muovono, parla di quella Colonna chi in verit?
1 2

Tapas: Energia, Energizzazione, Volont, Energia-Volont divina, spesso identificata con Agni. Ritam: Verit in azione. 3 Agni: Fuoco, simbolico di Forza o Volont. 4 Matarisvan: Forza di vita. Il Respiro della Madre.

Atharvaveda: Inno alla Colonna traduzione di Nolini Kanta Gupta La raccolta completa delle opere Vol. 8 Inni Vedici

(5) In che luogo vanno i mezzi mesi? E dove vanno i mesi in consonanza con lintero anno? Dove le stagioni e i frutti delle stagioni, parla di quella Colonna chi in verit? (6) In che luogo sono sospinte, le damigelle gemelle di diverso colore, Giorno e Notte, esse corrono l muovendosi in armonia luna con laltra. Le acque l sono sospinte; parla di quella Colonna chi in verit? (7) In che luogo il Signore delle creature sorregge tutti questi mondi saldamente allocati, di quella Colonna parla - chi in verit? (8) Quello il pi alto, quello il pi basso, quello proprio nel centro, quello limmagine-mondo che il Signore delle creature ha creato. Quanto la Colonna vi entrata a far parte? Quanto non vi entrata e in che misura diventata quello? (9) Quanto la Colonna entrata nel passato? Quanto nel futuro? Quanto del futuro si esteso in quello? Del suo unico corpo ne ha fatto migliaia di pieghe, quanta parte della Colonna entr l dentro? (10) L stanno i mondi, le cellule e le acque e il Brahman, cos le genti hanno conosciuto: dove vi il Non-Essere e anche lEssere, di quella Colonna parla chi Quello in verit? (11) Il Tapas l nella sua forza travolgente a reggere la Legge pi alta, la Verit in azione l e la Fede e le Acque e il Brahman saldamente stabiliti. Parla di quella Colonna chi Quello in verit? (12) L dentro la Terra, il Cielo e la Sfera di mezzo sono stabilite, l il fuoco, la luna, il sole e i venti dimorano come unofferta. Parla di quella Colonna qual in verit di questi? (13) Nel grembo di chi i tre e i trentatre Dei, tutti, sono stabiliti parla di quella Colonna quale in verit quello? (14) In quale luogo si trovano i Veggenti primi nati e il Rik e il Sama e la Grande Dea. In quello posto il Sole, unico veggente. Di quella Colonna parla chi un verit? (15) L sopra la Persona posta, anche lImmortalit e la Morte; sopra la Persona anche il mare posto come nervi e articolazioni della Colonna; di Quello parla chi in verit?

Atharvaveda: Inno alla Colonna traduzione di Nolini Kanta Gupta La raccolta completa delle opere Vol. 8 Inni Vedici

(16) L giacciono i quattro Quarti e i primi nervi e le prime articolazioni, l dentro il sacrificio si muove inviolato; di quella Colonna parla chi in verit? (17) LUomo che conosce il Brahman conosce anche il Supremo stesso e chi conosce il Supremo, conosce anche la Acque e i popoli. Coloro che conoscono il Brahman, lUno pi antico, hanno sempre conosciuto la Colonna. (18) Il fuoco Universale la sua testa, le fiamme del fuoco sono i suoi occhi, gli spiriti stregoni sono le sue membra; di quella Colonna parla chi in verit? (19) Brahman la bocca, dicono, una vera sferza di delizia la sua lingua e dicono, il Vasto 5 il suo petto; di quella Colonna parla chi in verit? (20) Da quello intagliarono i Rik 6 , da quello modellarono lo Jajur 7 : i versi del Sama 8 sono i suoi capelli. Il verso dellAtharva 9 e quello dellAngirasa 10 sono la sua bocca. Di quella Colonna parla chi in verit? (21) Gli uomini hanno istituito il verso del Non-essere e lo hanno conosciuto come il Supremo. Altri, al contrario, riconoscono lEssere e seguono quel loro verso. (22) L sono ospitati tutti gli Aditya 11 , tutti i Rudra 12 e tutti quelli nati da Indra 13 . L sono stabiliti ci che fu, ci che sar e tutti i mondi. Della Grande Colonna parla - chi in verit? (23) uno la cui ricchezza sempre sorvegliata dai tre e trentatre Di - chi conosce oggi questa ricchezza protetta tutta intorno dagli Di? (24) L dove gli Dei che conoscono il Brahman, adorano il Brahman il pi Antico. Chi li conosce attraverso uno sguardo diretto 14 diviene in verit il conoscitore, il Brahman medesimo.
Immacolato. I Rik sono i versi del Rigveda, il pi antico testo dei quattro Veda. Viene datato tra il XX e il XV sec. a. C. [N.d.T.] 7 Jayurveda: nei Veda il trattato che si occupa delle formule del sacrificio. [N.d.T.] 8 Samaveda: nei Veda il trattato che si occupa del rito del soma. [N.d.T.] 9 Atharvaveda: nei Veda il trattato delle formule magiche e della medicina. [N.d.T.] 10 Angirasa: alcuni inni vedici composti dal saggio Angirasa, uno dei sette figli di Brahma, considerati i progenitori dellumanit. [N.d.T] 11 Figli del sole. 12 Figli del Violento, il Signore della Potenza. 13 Il Signore della Mente o la Mente divina. 14 Chi ottiene in questo modo la visione immediata di tutti questi di.
6 5

Atharvaveda: Inno alla Colonna traduzione di Nolini Kanta Gupta La raccolta completa delle opere Vol. 8 Inni Vedici

(25) Grande il Nome degli Di 15 nati sotto il Non-Essere; che diviene un membro della Colonna, cos dissero i popoli antichi. (26) L la Colonna diede nascita allUno antico e lo fece girare 16 ; quello un antico membro della Colonna. Questo hanno saputo da sempre. (27) Dal corpo di Quello i trentatre di ritagliarono ciascuno il proprio corpo solo alcuni che conoscono il Brahman sanno dei trentatre di. (28) Le genti conobbero Hiranyagharba 17 essere il Supremo, lInsuperabile 18 , ma la Colonna era l esistente dapprima e nebulizzava loro nel cuore della creazione. (29) Nella Colonna si trovano i mondi, nella colonna il Tapas, nella Colonna Ritam tenuta saldamente; la Colonna tu conosci direttamente. In Indra tutto saldamente stabilito. (30) In Indra si trovano i mondi, in Indra lEnergia divina, in Indra giace la Verit in azione tenuta saldamente. Tu conosci Indra con uno sguardo diretto; nella Colonna tutto saldamente stabilito. (31) Egli chiama il Nome attraverso il Nome di fronte al Sole, di fronte allAurora quando il primo Non-nato venne al mondo; in verit egli si mosse nellimpero di s oltre il quale 19 nessun altro supremo esiste, nessuno esistente. (32) La Vasta Terra misura Quello, il reame di mezzo il suo grande ventre, il cielo creato a formare la sua testa. Ci inchiniamo al pi Antico, il Brahman. (33) Il Sole e la Luna che sempre si rigenera sono gli occhi di Quello. Agni la sua bocca. Ci inchiniamo a questo pi Antico, il Brahman. (34) I Venti sono il suo respiro superiore e inferiore, gli Angirasa 20 sono divenuti i suoi occhi, Quello ha creato le direzioni come aperture alla conoscenza. A Quello, il pi Antico, il Brahman, ci inchiniamo.
15 16

Grandi in verit sono gli Dei. Lo distese. 17 LUtero dOro. 18 Senza rivali. 19 Al di sopra. 20 Rishi adepti del fuoco. [I sette saggi, figli nati dalla mente di Brahma. Sono i progenitori dellumanit. N.d.T.]

Atharvaveda: Inno alla Colonna traduzione di Nolini Kanta Gupta La raccolta completa delle opere Vol. 8 Inni Vedici

(35) La Colonna regge quaggi entrambi la Terra e il Cielo. La Colonna regge la vasta Sfera di mezzo, la Colonna regge i sei quarti; in questo modo la Colonna ha penetrato questa ampia creazione.

(36) Quello nato dal Travaglio, Quello nato dalla Suprema Energia. Ha avvolto tutti i mondi. Ha creato Soma 21 , lunica realt. A Quello il pi antico, il Brahman, mi inchino. (37) Com che il vento non si muove? Come mai la mente non trova delizia? Com possibile che le acque spinte verso la Verit non si muovono pi? (38) Un possente Spirito dentro la creazione, sulle acque impegnato nel tapas in Quello gli di, uno e tutti, prendono rifugio come i rami si riuniscono intorno al tronco dellalbero. (39) A Quello attraverso le mani e i piedi, attraverso il linguaggio, ludito e la vista, tutti gli di portano le loro offerte, a Quello, lImmenso in ci che misurato. Di quella Colonna parla chi in verit? (40) Loscurit scivolata via da lui, Egli allontana lo sguardo dal Male, tutte le Luci sono in Lui; triplici 22 sono nel Signore della Creazione. (41) Egli conosce le canne dorate che giacciono nelle acque. Egli il Signore segreto della Creazione. (42) Due giovani fanciulle, di differente colore, tessono assiduamente una rete a sei rebbi: Una tira il filo, laltra lo regge. Non si fermano e neppure mai finiscono. (43) Saltellano intorno a me, per cos dire, e non so quale delle due appartenga allaldil. (44) Chi tesse umano, e anche chi riceve, umano colui che porta verso laltro mondo. Queste radianze reggono saldamente il Paradiso, creati sono i Canti del Sama per realizzare le loro estensioni. ***

21 22

La Delizia Divina. Sat-Chit-Ananda: Essenza-Conoscenza-Beatitudine [N.d.T.]