Sei sulla pagina 1di 4

CANTO LC 24, 46-53

GIOVED 09 MAGGIO2013

ADORAZIONE DEL SANTISSIMO


ANIMATA DAL GRUPPO EDUCATORI PARROCCHIA SANTA MADRE DI DIO

IN QUEL TEMPO, GES DISSE AI SUOI DISCEPOLI: COS STA SCRITTO: IL CRISTO PATIR E RISORGER DAI MORTI IL TERZO GIORNO, E NEL SUO NOME SARANNO PREDICATI A TUTTI I POPOLI LA CONVERSIONE E IL PERDONO DEI PECCATI, COMINCIANDO DA GERUSALEMME. DI QUESTO VOI SIETE TESTIMONI. ED ECCO, IO MANDO SU DI VOI COLUI CHE IL PADRE MIO HA PROMESSO; MA VOI RESTATE IN CITT, FINCH NON SIATE RIVESTITI DI POTENZA DALL'ALTO. POI LI CONDUSSE FUORI VERSO BETNIA E, ALZATE LE MANI, LI BENEDISSE. MENTRE LI BENEDICEVA, SI STACC DA LORO E VENIVA PORTATO SU, IN CIELO. ED ESSI SI PROSTRARONO DAVANTI A LUI; POI TORNARONO A GERUSALEMME CON GRANDE GIOIA E STAVANO SEMPRE NEL TEMPIO LODANDO DIO.

RIFLESSIONE
Lassenza fisica di Ges non significa abbandono, ma presenza in modi diversi. La Chiesa ne vive ora, soprattutto la presenza nella Parola e nel Sacramento, ossia attraverso la memoria di Lui, morto e risorto. E questa fede genera la speranza nel suo ritorno, la speranza di essere per sempre con Lui, dunque la vita vissuta nellattesa. Lascensione non rimanda ad un aldil astratto o mitico, ma al mistero nel tempo, mistero di presenza e memoria, di fede e di speranza, concretizzate attraverso la carit. LAscensione rappresenta un invito alla testimonianza: le Comunit cristiane, che vivono ora nellattesa del ritorno di Ges, sono continuamente chiamate a rendergli testimonianza. Il tempo della Chiesa il tempo per accogliere il regno di Dio, cio lintervento di Dio nella storia. Questa consapevolezza immerge la Chiesa nella storia e la orienta verso il futuro. Celebriamo la divina Eucaristia per essere uniti a Cristo e partecipare, sin da ora, alla sua gloria. Allo stesso tempo, invochiamo il dono dello Spirito perch ci faccia comprendere fino in fondo il Mistero 1

COME LAVETE VISTO SALIRE AL CIELO, COS IL SIGNORE RITORNER

pasquale di Cristo e ci renda testimoni instancabili del suo Vangelo nel mondo.

RIFLESSIONE
Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. A un piccolo gruppo di uomini di Galilea, cio di un piccolo popolo, insignificante nel grande impero romano, a undici uomini modesti, che non hanno nessuna particolare capacit, Ges affida il compito di andare in tutto il mondo e di predicare il Vangelo a ogni creatura.

PREGHIERA

(Educatori)

Signore, non lasciarci sordi alle tue parole di vita, perch seguendoti e affidandoci a Te possiamo salvarci. Noi ti preghiamo Queste parole di Ges indicano il progetto di Dio, che pu essere realizzato solo con la forza che Dio stesso concede. Questa si manifesta con segni prodigiosi, segni della presenza di Cristo risorto, segni della potenza divina, che si mette a disposizione degli apostoli per il compimento di questa immensa missione.

Fa che il tuo Spirito, Signore, frantumi tutti gli idoli che ancora ci trattengono e ostacolano il nostro cammino. Per questo ti preghiamo.

O Signore fa che, volgendo lo sguardo a Te e al tuo Regno acquistiamo occhi per vedere ovunque i prodigi del tuo Amore. Noi ti preghiamo.

PREGHIERA

(Educatori)

CANTO MC 16, 15-18


GES DISSE LORO: ANDATE IN TUTTO IL MONDO E PREDICATE IL VANGELO AD OGNI CREATURA. CHI CREDER E SAR BATTEZZATO SAR SALVO, MA CHI NON CREDER SAR CONDANNATO. E QUESTI SARANNO I SEGNI CHE ACCOMPAGNERANNO QUELLI CHE CREDONO: NEL MIO NOME SCACCERANNO I DEMNI, PARLERANNO LINGUE NUOVE, PRENDERANNO IN MANO I SERPENTI E, SE BERRANNO QUALCHE VELENO, NON RECHER LORO DANNO, IMPORRANNO LE MANI AI MALATI E QUESTI GUARIRANNO. IL SIGNORE GES, DOPO AVER PARLATO CON LORO, FU ASSUNTO IN CIELO E SEDETTE ALLA DESTRA DI DIO. ALLORA ESSI PARTIRONO E PREDICARONO DAPPERTUTTO, MENTRE IL SIGNORE OPERAVA INSIEME CON LORO E CONFERMAVA LA PAROLA CON I PRODIGI CHE L'ACCOMPAGNAVANO.

Ti ringraziamo, Signore, perch la Parola del tuo Amore si fatta corpo donato sulla Croce ed viva per noi nel sacramento della Santa Eucarestia. Fa che lincontro con Te entri in profondit nei nostri cuoi e brilli nei nostri occhi. Noi ti preghiamo. Fa, o Signore, che la forza dellEucarestia continui ad ardere nella nostra vita e diventi per noi santit, onest, generosit e attenzione premurosa verso i pi deboli. Per questo ti preghiamo. Signore, rendici amabili con tutti e capaci di amicizia vera e sincera, perch molti siano attratti a camminare verso di Te. Noi ti preghiamo.

CANTO AT 1, 9-11
DETTO QUESTO, FU ELEVATO IN ALTO SOTTO I LORO OCCHI E UNA NUBE LO SOTTRASSE AL LORO SGUARDO. E POICH ESSI STAVANO FISSANDO IL CIELO MENTRE EGLI SE N'ANDAVA, ECCO DUE UOMINI IN BIANCHE VESTI SI

PRESENTARONO A LORO E DISSERO: UOMINI DI GALILEA, PERCH STATE A GUARDARE IL CIELO? QUESTO GES, CHE STATO DI TRA VOI ASSUNTO FINO AL CIELO, TORNER UN GIORNO ALLO STESSO MODO IN CUI L'AVETE VISTO ANDARE IN CIELO

MT 6, 16-18
IL SIGNORE GES, DOPO AVER PARLATO CON LORO, FU ASSUNTO IN CIELO E SEDETTE ALLA DESTRA DI DIO. ALLORA ESSI PARTIRONO E PREDICARONO DAPPERTUTTO, MENTRE IL SIGNORE OPERAVA INSIEME CON LORO E CONFERMAVA LA PAROLA CON I PRODIGI CHE L'ACCOMPAGNAVANO

RIFLESSIONE
Che cosa significa proclamare che Ges " asceso al cielo"? La risposta la troviamo nel Credo: " salito al cielo, siede alla destra del Padre". Quando si tratta di noi, "andare in cielo", o andare "in paradiso" significa andare a stare "con Cristo" (Fil 1,23). Il nostro vero cielo il Cristo risorto con cui andremo a ricongiungerci e a fare "corpo" dopo la nostra risurrezione e in modo provvisorio e imperfetto gi subito dopo morte. Si obbietta a volte che nessuno, per, mai tornato dall'aldil per assicurarci che esso esiste davvero e non soltanto una pia illusione. Non vero! C' uno che ogni giorno, nell'Eucaristia, torna dall'aldil per assicurarci e rinnovare le sue promesse, se sappiamo riconoscerlo. Le parole dell'angelo: "Uomini di Galilea, perch state a guardare il cielo?" contengono anche un velato rimprovero: non bisogna stare a guardare in cielo e speculare sull'aldil, ma piuttosto vivere in attesa del suo ritorno, proseguire la sua missione, portare il suo Vangelo fino ai confini del mondo, migliorare la stessa vita sulla terra. Egli andato al cielo, ma senza lasciare la terra. solo uscito dal nostro campo visivo. Proprio nel brano evangelico lui stesso ci assicura: "Ecco io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo".

RIFLESSIONE
Con la morte e la sepoltura di Ges avvenuta una separazione tra lui e i discepoli, e la resurrezione non ripristina la situazione precedente, quella di un'esistenza vissuta insieme, ma origina un altro modo con cui Ges, Risorto e Vivente, si rende presente alla sua chiesa. Ges conosce la nostra incredulit e volge a essa il suo sguardo compassionevole, eppure ci chiede ugualmente di andare tra gli uomini, di annunciare la buona notizia della resurrezione a tutte le creature. . Davvero il Vangelo che pu destare la fede non affidato a un libro o a uno strumento di comunicazione, ma a noi: la nostra vita che deve essere un racconto del Vangelo. Noi siamo nel mondo le mani e la bocca del Dio invisibile, ed guardando a noi che gli uomini possono decidere se credere al Vangelo o rifiutarlo.

PREGHIERA

(Educatori)

PREGHIERA

(Educatori)

Scaccia da noi, Signore, il timore di essere abbandonati e donaci la forza della fede, come ebbero i primi apostoli. Noi ti preghiamo. Ti preghiamo o Signore, per tutti i nostri cari che sono saliti al Cielo per raggiungere il tuo figlio Ges Cristo e contemplare la tua bellezza. Preghiamo.

O Ges, restaci sempre accanto, specialmente nei momenti difficili in cui non riusciamo a sentire la tua Presenza. Noi ti preghiamo.

Signore, noi siamo viandanti per le strade del mondo: fa che i doni che hai riversato in noi per grazia non vadano perduti, ma messi a disposizione degli altri, con mitezza e umilt. Noi ti preghiamo. Signore, rendici obbedienti alla tua Parola affinch possiamo diventare operai nella messe, per portare il tuo Annuncio nel mondo. Per questo ti preghiamo. O Signore, dona il coraggio ai giovani, perch accolgano il tuo invito. Parla al loro cuore e chiamali per nome. Noi ti preghiamo. 3

Fa, o Signore, che le nostre parrocchie siano luoghi accoglienti per la crescita nella fede di coloro che hanno deciso di credere al Vangelo, specialmente i pi piccoli. Noi ti preghiamo.