Sei sulla pagina 1di 1

PROPOSTA OPERATIVA per listituzione di un COMITATO NAZIONALE 138 (finalizzato a scongiurare la modifica dellart.

138 della Costituzione) _____________


"Colpo di mano del governo con l'assist dei partiti di governo. A fine luglio con il favore delle ferie estive stato portato in aula il provvedimento per cambiare l'art.138 della Costituzione che stabilisce le regole per modificare la stessa Costituzione. Si fa di corsa, a fine luglio. Il M5S si opporr. Gli esponenti della maggioranza si appellano per giustificare la fretta a modifiche importantissime, tanto che la calendarizzazione stata frettolosamente prevista entro la prima settimana di settembre.
DIAMO FORZA AI PARLAMENTARI CHE SI OPPONGONO A QUESTO DISASTRO GIURIDICO

Per dare forza alla classe politica che si oppone ad uno scientifico scempio della Carta costituzionale necessario avviare subito una PETIZIONE POPOLARE (ai sensi dellart.109 del Regolamento della Camera dei Deputati e ai sensi degli articoli 140 e 141 del Regolamento del Senato della Repubblica).
MODELLO BOZZA PETIZIONE Premesso che: - la Costituzione italiana una Costituzione rigida, perch n il Parlamento, n altri organi -

possono liberamente modificarla, come avveniva al tempo dello Statuto albertino; che alcune parti della Carta costituzionale sono assolutamente immodificabili (ad esempio, come afferma larticolo 139, la forma repubblicana non pu essere oggetto di revisione costituzionale); che le revisioni e le aggiunte alla Costituzione devono essere fatte seguendo un particolare procedimento, descritto nellarticolo 138, che porta alla approvazione di nuove leggi costituzionali; che le procedure previste nellart.138 della Costituzione assicurano tutte le garanzie di riflessione necessarie ad evitare che determinate forze politiche possano prevaricare le altre (trattandosi dunque di una fondamentale garanzia della democrazia);
i sottoscritti cittadini

"sollecitano unampia e approfondita discussione parlamentare riguardante la modifica dellart.138 della Costituzione ad opera di una parte delle forze politiche, rilevando data limportanza ovvia che la modifica di una norma di rango costituzionale - che nellottica dei padri della costituente aveva lindiscussa finalit di assicurare tutte le garanzie di riflessione necessarie ad evitare che determinate forze politiche possano prevaricare le altre - NON PUO ESSERE DISCUSSA SE NON ATTRAVERSO UNA PREVENTIVA CONSULTAZIONE POPOLARE DI TIPO REFERENDARIO ISTITUZIONALE, come quello svolto nel 1946 che chiese ai cittadini quale forma di Stato volessero.
DATI DEI CITTADINI FIRMATARI: acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/2003 Nr . Nome Cognome Indirizzo Comune Provincia Tipo Documento Nr. Documento Firma