Sei sulla pagina 1di 2

Osteopatia e Rieducazione Posturale nel trattamento delle cefalee miotensive

Cause delle cefalee muscolo tensive e trattamento a cura del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida - 2008 Le cefalee costituiscono una sindrome complessa e multifattoriale. La rieducazione impone il riconoscimento di diverse concause e lindividuazione della o delle predominanti. Quando intervengono fattori meccanici, la cefalea pu essere frontale, temporale od occipitale; spesso associata a dolore cervicale, o dei trapezi, o dei dorsali alti. Si definisce linstaurarsi di una cefalea "a casco" che, dalla regione cervico -occipitale, si irradia in avanti verso le tempie e la zona frontale. Alterazioni della meccanica cervicale possono essere alla base di dolori del trigemino, di emicranie, di nevralgie di Arnold. I fattori meccanici possono provocare un blocco vertebrale e/o retrazione delle catene cinetiche muscolari (+++ posteriore) associati a squilibrio meccanico normale al senso del sovraccarico, della regione cervico-occipitale. Il dolore che ne deriva da imputare a : una tensione cronica dei muscoli nucali; un lavoro non fisiologico delle articolazioni posteriori vertebrali e delle strutture capsulolegamentose connesse; squilibri neuro-vascolari dovuti a interessamento del sistema vegetativo. Si distingue una zona sintomatica dovuta a iper-lavoro cervicale (ipermobile) e a zone limitrofe ipomobili che non lavorano adeguatamente. Ci pu accadere : per traumi osteo-articolari non perfettamente guariti; per esiti di interventi chirurgici; per patologie di organi interni che producano riflessi dolorosi o di difesa a livello di strutture somatiche; per disturbi di natura occlusale e riflessogena dei denti; per cattive abitudini e gesti viziati abitualmente nel lavoro, nello sport e nella vita quotidiana. Anche se a prima vista pu sembrare assurdo, talvolta, una distorsione di caviglia pu provocare un sensibile cambiamento del funzionamento della zona cervicale; col tempo pu sfociare in cefalea, attraverso una serie di compensi e di adattamenti delle strutture mio-fasciali sovrastanti. Una sofferenza viscerale pu modificare la meccanica articolare; una banale colite cronica, pu indurre una contrattura di difesa persistente degli addominali e,

conseguentemente, cambiare in modo significativo il funzionamento della colonna vertebrale. Le cicatrici post-chirurgiche possono essere un campo di disturbo per altre zone del corpo a causa della fitta rete di innervazione vegetativa localizzata a livello cutaneo e diffusa in tutto l'organismo. Una disfunzione gnatologica, anche una banale malocclusione dentaria, genera un lavoro asimmetrico dei muscoli masticatori che, a loro volta, influenzano l'attivit dei muscoli della regione cervicale e, quindi, della sua meccanica di funzionamento. La sedentariet, lavori con gestualit ripetitiva, abito caratteriale, stress costanti, , fissano nel Sistema Nervoso Centrale schemi motori errati che nel tempo producono una risposta di sofferenza. La rieducazione causale, non sintomatica, di una cefalea di origine meccanica comporta il trattamento delle zone ipomobili per renderle capaci di sopportare un maggior carico di lavoro e diminuire i compensi somatici. Se l'ipomobilit sostenuta da blocchi articolari, sar compito del thrust osteopatico ridurne la potenzialit con enorme efficacia; la presenza di importanti retrazioni muscolari sar, infine trattata con idonea Rieducazione Posturale e con le tecniche di stiramento delle catene muscolari fino alla netta risoluzione.