Sei sulla pagina 1di 2

1) La pasta di zucchero, detta anche per abbreviazione "Pdz", si pu impastare sia dentro il robot, sia a mano!

Nel primo caso si mette lo zucchero nel boccale del robot, si versa dentro la soluzione di acqua, gelatina e glucosio precedentemente sciolti senza farli bollire, e si aziona fino a che lo zucchero non si raccoglie in una palla. Dopo di ch si amalgama bene lavorando ancora per pochi istanti a mano. Nel secondo caso invece lo zucchero lo si pu versare in una ciotola capiente o disporre sul piano di lavoro, si versa anche in questo caso la soluzione liquida e si impasta. 2) appena fatta bisogna avvolgerla nella pellicola, la si pu utilizzare anche subito l'importante sempre tenere chiusa nella pellicola la pasta che non si lavora sul momento. Se sta molto all'aria infatti tende ad asciugarsi ed indurirsi. 3) La pasta di zucchero si conserva sempre chiusa nella pellicola o sacchetto per alimenti, messa in un contenitore dentro la dispensa, MAI IN FRIGO. 4) si conserva per lunghissimi periodi. affinch resti morbida necessario che sia morbida sin dall'inizio, perch se dovesse risultare troppo soda gi da appena fatta di sicuro indurir presto anche se ben chiusa. Se dovesse risultare un p dura, per renderla di nuovo lavorabile basta metterla per pochi istanti nel microonde, o aggiungere gradualmente pochissima acqua continuando ad impastare. 5) La pasta di zucchero come copertura (minimo 3mm) deve essere poggiata su uno strato di panna o crema di burro o gelatina. Queste ultime sono necessarie per rendere liscia e dritta la superficie della torta, e soprattutto per fare da collante tra la pasta di zucchero e la torta, mantenendo la copertura morbida. 6) le torte ricoperte di pasta di zucchero possono essere conservate in frigo, anzi se sotto c' la panna vanno necessariamente conservate in frigo altrimenti la copertura si ammorbidirebbe troppo rischiando di rovinarsi. 7) se la copertura dovesse "bagnarsi", ovvero risultare umida con goccioline d'acqua, questo pu essere causato da una panna sotto poco montata, troppo morbida, o dall'umidit e quindi dal tipo di frigorifero in cui viene conservata la torta. 8) Le decorazioni vanno fatte asciugare a temperatura ambiente, non in frigo. 9)le decorazioni pronte, e quindi gi indurite, vanno conservate coperte (per non farle impolverare), possono anche essere chiuse in un contenitore, lontane dall'umidit e si possono conservare praticamente a vita, purch non si sia utilizzata la margarina per la lavorazione.

10) per rendere la pasta lavorabile pi a lungo nel caso della realizzazione delle decorazioni (fiori, pupazzini, soggetti vari) consigliabile ungere le mani con la margarina. Questo vale solo per le decorazioni, sconsigliato farlo per la stesura della pasta di zucchero per la copertura. 11) per attaccare tra di loro le varie parti delle decorazioni, nel caso in cui la pdz ancora morbida e i pezzi non sono troppo pesanti sufficiente un goccino di acqua. Diversamente se la pdz gi dura o le parti pesanti bisogna utilizzare un goccico di glassa o pdz-colla, come "colla" per l'appunto. 12) per ripulire le decorazioni dallo zucchero bisogna passarci s un pennellino leggermente bagnato d'acqua, oppure nel caso in cui voleste l'effetto particolarmente "lucido", utilizzare il decorgel o qualunque gelatina per alimenti traparente, spennellandola con un pennellino. questo vale anche per la pdz come copertura. 13) per colorare la pasta di zucchero si possono utilizzare i coloranti alimentari, in polvere, in pasta o gel, o liquidi. quest'ultimi sono i meni idonei in quanto tendono a colorare poco e ad ammorbidire troppo la pdz. I coloranti in pasta/gel si utilizzano mettendo una puntina di colore nella pasta e impastando fino a colorare in modo omogeneo il panetto. Per i coloranti in polvere invece si mette un p di colore in una tazzina o bicchierino, si mette un goccino d'acqua per sciogliere il colore, ottenendo un colore pastoso come le tempere. Anche in questo caso si aggiunge poi il colore alla pasta e si lavora. 14) Per impastare e stendere la pdz bisogna spolverizzare il piano con amido di mais o zucchero a velo. Io preferisco lo zucchero a velo, in quanto l'amido secondo me secca pi velocemente la pasta. 15) la pasta di zucchero pu essere preparata anche con il miele, nel caso in cui non si riesca a reperire il glucosio, basta sostituirlo nelle stesse quantit e procedere seguendo normalmente la ricetta. 16) consiglio di utilizzare sempre la colla di pesce paneangeli, ho provato altre marche sempre con pessini risultati. 17) Il glucosio si pu acquistare nei negozi che riforniscono le pasticcerie, a volte nei negozi ben forniti che vendono addobbi per feste e decorazioni per torte, ad esempio i rivenditori Decora, oppure on line. Si pu chiedere anche in farmacia, facendo attenzione a specificare che serve per uso dolciario, e che quindi serve proprio lo "sciroppo di glucosio". qualora il farmacista vi guardasse perplesso...salutate e scappate...o rischierete di tornare a casa con una soluzione per flebo!