Sei sulla pagina 1di 2

LE RECENTI RIVOLTE NEL MONDO ARABO

2012

Quali sono gli interessi dellItalia e dellEuropa nel Mediterraneo oggi? Il Mediterraneo ultimamente ha perso un po la sua centralit mondiale quando Cristoforo Colombo ha scoperto lAmerica e il centro del Mondo si spostato dal Mediterraneo allAtlantico; attualmente si sta spostando dallAtlantico al Pacifico, nonostante tutto il Mediterraneo abbastanza importante sia per la via del Canale di Suez, sia per il fatto che il Mediterraneo costituisce una specie di hub dellEuropa nei confronti del Mondo Arabo da un lato e nei confronti dei produttori di petrolio dallaltro (soprattutto produttori di gas naturale). Il paese principale del Mediterraneo la Turchia , che ultimamente sta sviluppando notevolmente la sua influenza anche grazie ai movimenti come le Primavere Arabe(o meglio il Risveglio Arabo). Gli U.S.A. stanno facendo un passo indietro nel Mediterraneo? Per quando riguarda Israele e la Turchia assolutamente no, per quanto riguarda gli altri, gli Stati Uniti hanno un po la tendenza a ritirarsi dietro le quinte e di lasciar fare allEuropa soprattutto quando trovano delle persone che sono entusiaste nellintervenire come sono stati il presidente Sarkozy, oppure il premier britannico Cameron , a cui poii gli altri sono andati dietro. Comunque gli U.S.A. hanno sempre svolto un ruolo determinante anche nella campagna della Libia; hanno assicurato a oltre 1/3 delle flotte aeree, e senza il supporto logistico degli Stati Uniti ( anche tecnico, di rifornimento in volo, di intelligence satellitare) lEuropa non ce lavrebbe fatta. Sembra che la questione palestinese sia percepita dalle opinioni pubbliche dei paesi della sponda sud del Mediterraneo come centrale per verificare il vero interesse di noi europei per lo sviluppo economico e pacifico del Mediterraneo appunto Lei cosa ne pensa? Se non stato fatto lo stato Palestinese non dovuto n agli europei n agli americani n agli israeliani, ma soprattutto agli arabi, che non vogliono sentir parlare di Stato Palestinese La Palestina faceva parte della grande Siria, che si opposta in particolare allindipendenza della Palestina sin dal 1947, quando ci fu la risoluzione 181 delle Nazioni Unite, che riconoscevano lesistenza di Israele, chi non riconobbe la Palestina come stato fu appunto la Siria. La situazione palestinese molto ingarbugliata, infatti i palestinesi sono divisi fra di loro, in quanto Arafat con il OLP gravitava abbastanza verso lunione sovietica, cos come tutti i paesi del partito Baath, paesi secolari laici dalla Siria allIraq, ma anche lo stesso Egitto. Di conseguenza, per indebolire questi regimi, loccidente aveva fatto una delle cose che rientra di solito nella pratica politica: ha trovato chi era nemico di questi regimi (come i partiti islamisti), ha finanziato anche con i soldi dellArabia Saudita i movimenti islamisti, i quali hanno contestato lOLP, in particolare con lazione occidentale hamas, che non nata dal niente, me nata da un preciso disegno politico occidentale che ha come costola della fratellanza musulmana lEgitto. Perch secondo lei la Russia e la Cina non hanno posto il veto alla risoluzione del 1973 del consiglio di sicurezza dellONU sulla Libia? Perch pensavano che l Occidente si andasse ad insabbiare il Libia come aveva gi fatto in altri paesi come lIraq e lAfghanistan e sia Russia che Cina hanno avuto un interesse di vedere lattenzione occidentale distratta dai loro affari. Cos cambiato per lItalia dopo lIntervento in Libia? LItalia dopo lintervento in Libia andata abbastanza bene, nonostante abbiamo violato questo trattato di amicizia. Secondo la mentalit araba, il senso dellonore rispetto alla parola data o dellamicizia , una cosa di carattere fondamentale; quando si viola questi

www.eurohistoria.eu | EuroMediterraneo

Pagina

LE RECENTI RIVOLTE NEL MONDO ARABO

2012

principi, uno viene considerato inaffidabile, un traditore. Tutto sommato, la grossa fortuna dellItalia stata quella di trovare, al capo dellENI, una persona che ha saputo muoversi con notevole disinvoltura, IL Dott. Scaroni, che ha mantenuto ottimi i rapporti sin dallinizio anche con il consiglio nazionale transitorio di Bengasi, ed riuscito ad ottenere i risultati che ci hanno riportato abbastanza in forze. In questo momento sembra che ci sia anche un a ripresa della collaborazione in Libia con le imprese italiane, che sono un po la punta di diamante della penetrazione italiana nel Mediterraneo, anche per un motivo: gli imprenditori sono estremamente flessibili e dinamici, sanno adattarsi al caos e sanno cavarsela. Quale potrebbe essere il futuro per la Libia? Quale scenario si potrebbe prospettare? La situazione estremamente confusa..le varie trib ultimamente hanno richiesto una autonomia al limite dellindipendenza della loro zona dal resto della Libia. Sicuramente ci sar una lotta tra le trib, le milizie anche se le trib si sono affermate per lurbanizzazione; quando dal deserto si passa alle citt , le trib si mescolano tra loro, e di conseguenza i rapporti sono molto maggiori di quelli che cerano nel passato. Rapporti maggiori significa maggiore possibilit di intendersi e di collaborare

www.eurohistoria.eu | EuroMediterraneo

Pagina