Sei sulla pagina 1di 9

L A

T E C H N O L O G Y

T R A N S F E R

P R E S E N T A

Roma 25-27 Giugno 2012 Residenza di Ripetta Via di Ripetta, 231

INTERNATIONAL

CONFERENCE 2 0 1 2

CLOUD COMPUTING, SOA, SOCIAL SOFTWARE E MOBILE WORKFORCE


RIDEFINIRE LENTERPRISE IT

Cloud Computing, Mobile Devices e Social Software sono importanti nuove iniziative con cui lEnterprise IT si deve confrontare. Ma queste tecnologie non devono essere gestite in isolamento altrimenti creiamo i nuovi silos legacy. Il nostro ambiente IT sta diventando molto pi complesso di almeno un ordine di grandezza. Non solo in termini di tecnologie che noi impieghiamo, ma anche in termini di ruoli e responsabilit (utenti, sviluppatori, IT centrale, provider del Cloud) e modelli operativi (sistemi condivisi multi-tenent, elastic metered usage). tuttavia pi importante che mai sviluppare un piano per unEnterprise estesa. SOA pu fornire la colla che unifica tutte queste iniziative e portare ordine nellambiente IT che rischia di finire nel caos. Questa Conferenza risponder a domande quali: Perch abbiamo bisogno dellEnterprise IT se possiamo girare le nostre applicazioni nel Cloud e fare in modo che il nostro Cloud Service Provider gestisca il nostro Datacenter virtuale? Oggi pi che mai abbiamo bisogno di una forte leadership per gestire lEnterprise IT contrariamente a quanto proclamano alcuni Cloud Providers Gli utenti finali sono abituati ad avere la disponibilit di tantissime applicazioni personali sui loro mobile devices, ma perch non possono accedere con la stessa facilit alle applicazioni aziendali? Molte persone nella propria vita privata usano qualche forma di Social Software e sono abituati a trarre vantaggio delle funzioni di Collaboration che questi sistemi forniscono. Allora perch non usare questi sistemi in azienda? Fra gli argomenti trattati citiamo: Il ruolo in evoluzione dellEnterprise IT Considerazioni chiave per la scalabilit e laffidabilit in un Cloud IaaS Costruire e gestire Clouds privati e ibridi PaaS: il nuovo paradigma di sviluppo o una trappola per legarsi a un vendor? La Collaborative Enterprise: piattaforme aziendali per il Social Software Social Networks: passare dal chat alla Business Intelligence Rendere le applicazioni Enterprise disponibili per le apparecchiature mobili Limpatto delle nuove tecnologie browser (HTML5/Websocket) sulla costruzione della Real-Time Enterprise Integrazione dentro il Cloud attraverso Clouds e sistemi on-premise LEnterprise Architecture pi importante che mai: la SOA pu tenere tutto insieme? Enterprise Mobility

SPEAKERS
Max Dolgicer
Chairman della Conferenza Managing Director dellISG, una societ di New York specializzata in IT strategy, Cloud Computing, SOA e progetti di integrazione su larga scala. senior consultant di Enterprise Architecture Practice con la Cutter. Mr. Dolgicer uno speaker di fama internazionale ed presente in molti eventi dellindustria includendo Conferenze sul Cloud, SOA e Application Integration. Ha pi di 20 anni di esperienza sia tecnica che di management nello sviluppo e nel supporto di applicazioni mission-critical e prodotti software. Ha conseguito il Master in Computer Science alla Technion, Istituto Israeliano di Tecnologia.

Max Vincent Dolgicer Alonzi Mike Gerhard Rosen Frank Bayer Greco Mark Watson Greg Matt Lomow Mullen

Gerhard Bayer
un Senior Consultant della ISG, una societ di New York specializzata in IT strategy, Cloud Computing, SOA e progetti di integrazione su larga scala. Ha pi di 25 anni di esperienza nel settore IT dove ha lavorato con diversi ruoli per software vendors e per societ di consulenza. Attualmente si occupa di progetti di sviluppo e integrazione su larga scala come Enterprise Architect, come docente di seminari di IT, come planning consultant e come program manager. Uno dei suoi principali interessi consiste nellapprofondimento delle relazioni fra SOA e Cloud Computing e gli approcci di integrazione. Ha fatto consulenze per importanti aziende finanziarie, assicurative e di altri settori dellindustria. Ha conseguito un MD degree e un BS Degree in Computer Science.

Mark Watson
EVP di Technology e Engineering alla Antenna. stato CEO di Volantis Systems prima che la compagnia fosse stata acquisita da Antenna nel Gennaio 2011. Mr. Watson gestisce i teams che si occupano di pianificazione della tecnologia, sviluppo e implementazione della piattaforma AMP e del portfoglio applicativo di Antenna. responsabile delle innovazioni tecnologiche in queste aree per aiutare operatori di Business e di Mobile a migliorare i servizi per i miliardi di utenti di Mobile.

Greg Lomow
un consulente della Deloitte Consulting, co-fondatore di Jade Simulations e un autorevolissimo esperto internazionale di Mobile Computing, SOA e C++. Ha pi di 20 anni di esperienza nel progettare soluzioni innovative di Business e tecnologiche per servizi finanziari, telecomunicazioni e pubblica amministrazione. co-autore di 3 libri e ha un Ph.D in Computer Science dallUniversit di Calgary, Canada.

SCHEDA DISCRIZIONE

Da restituire compilata a: Technology Transfer Piazza Cavour, 3 - 00193 Roma Tel. 06-6832227 Fax 06-6871102 www.technologytransfer.it info@technologytransfer.it

Partecipanti

IT Executives, IT Managers e Architetti: che desiderano capire quali sono le sfide e le opportunit che il Cloud, il Mobile e il Social Computing offrono allazienda che desiderano dare uno sguardo pratico e dettagliato alle implementazioni SOA di nuova generazione basate sul Cloud

Mike Rosen
Direttore per lEnterprise Architecture con il Cutter Consortium e Direttore editoriale del SOA Institute. La sua attuale e importante attivit riguarda limplementazione di soluzioni SOA agili e flessibili. Ha molti anni di esperienza nellarchitettura e design di applicazioni e pi di 20 anni di esperienza nello sviluppo di prodotti per tecnologie distribuite come DCE, CORBA, DCOM, J2EE, Web Services, Transaction Processing e Messaging. uno speaker di fama internazionale e autore di molti libri, tra cui ricordiamo Applied SOA: Architecture and Design Strategies. stato Chief Enterprise Architect alla IONA Technologies dove era responsabile dello sviluppo dellintera architettura di prodotto della piattaforma di Web Services di nuova generazione di IONA e della creazione della reference architecture per la costruzione di applicazioni su questa piattaforma.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Euro 1700 (+IVA)


La quota di partecipazione comprende documentazione, colazioni di lavoro e coffee breaks. MODALIT DI ISCRIZIONE Il pagamento della quota, IVA inclusa, dovr essere effettuato tramite bonifico, codice Iban: IT 03 W 06230 03202 000057031348 Banca: Cariparma Agenzia 1 di Roma intestato alla Technology Transfer S.r.l. e la ricevuta di versamento inviata insieme alla scheda di iscrizione a: TECHNOLOGY TRANSFER S.r.l. Piazza Cavour, 3 - 00193 ROMA (Tel. 06.6832227 - Fax 06. 6871102) entro l11 Giugno 2012

CONDIZIONI GENERALI In caso di rinuncia con preavviso inferiore a 15 giorni verr addebitato il 50% della quota di partecipazione, in caso di rinuncia con preavviso inferiore ad una settimana verr addebitata lintera quota. In caso di cancellazione del seminario, per qualsiasi causa, la responsabilit della Technology Transfer si intende limitata al rimborso delle quote di iscrizione gi pervenute. SCONTI DI GRUPPO Se unazienda iscrive allo stesso evento 5 partecipanti, pagher solo 4 partecipazioni. Chi usufruisce di questa agevolazione non ha diritto ad altri sconti per lo stesso evento. ISCRIZIONI IN ANTICIPO I partecipanti che si iscriveranno al seminario 30 giorni prima avranno uno sconto del 5%.

Frank Greco
direttore della Tecnologia alla Kaazing Coropration e responsabile della strategia di Cloud Computing. Ha pi di 15 anni di esperienza nellEnterprise Computing fornendo expertise tecnologica e strategie alle istituzioni finanziarie. stato coinvolto con SOA, Grid Computing e HPC sino dagli anni90. Oggi si occupa di strategie tecnologiche e di Business per il Cloud Computing, infrastrutture elastiche di IT e nuovi modelli di sviluppo per multi-core e parallel programming. Ha fondato e gestito il primo Java User Group, il NYJavaSIG, che il pi grande Java User Group del Nord America. Questo User Group conta oggi pi di 6000 membri e il NYHTML5 User Group.

ROMA 25-27 Giugno 2012 Residenza di Ripetta Via di Ripetta, 231


In caso di rinuncia o di cancellazione dei seminari valgono le condizioni generali riportate sopra.
Quota di iscrizione Euro 1700 (+IVA)

DURATA ED ORARIO

3 giorni: 9.30 - 13.00 14.00 - 17.00

International Conference 2012

Nome Cognome Funzione aziendale Azienda Partita IVA Codice fiscale Indirizzo CAP Citt Provincia Telefono Fax E-mail Timbro e firma
isto prev izio il serv zione u di tradltanea simu
Tutela dati personali Ai sensi dellart. 13 della legge n. 196/2003, il partecipante informato che i suoi dati personali acquisiti tramite la scheda di partecipazione al seminario saranno trattati da Technology Transfer anche con lausilio di mezzi elettronici, con finalit riguardanti lesecuzione degli obblighi derivati dalla Sua partecipazione al seminario, per finalit statistiche e per linvio di materiale promozionale dellattivit di Technology Transfer. Il conferimento dei dati facoltativo ma necessario per la partecipazione al seminario. Il titolare del trattamento dei dati Technology Transfer, Piazza Cavour, 3 - 00193 Roma, nei cui confronti il partecipante pu esercitare i diritti di cui allart. 13 della legge n. 196/2003.

Vincent Alonzi
Opera da pi di 25 anni nel settore tecnologico di servizi finanziari. Il suo attuale ruolo alla Bloomberg quello di responsabile dello Strategic Engagement Services Organization che si interessa di Enterprise Products e Solutions Group. In precedenza ha lavorato alla TIAA-CREF ed era responsabile del supporto per Fixed Income, Equities, Derivatives dellAsset Management Business della TIAA-CREF. Ha lavorato alla Morgan Stanley dove era membro del senior technology management team. Ha lavorato anche alla Donaldson, Lufkin and Jenrette (DLJ) e alla Salomon Brothers.

Matt Mullen
un consulente e un esperto di comunicazioni e media online, ha una esperienza nel settore di oltre 20 anni. Le sue aree di competenza sono Web Content Management, tecnologie Search, Semantic Web, social content e user generated content.

P R O G R A M M A
Prima giornata
Apertura della Conferenza
Max Dolgicer
Quando guardiamo ai principali sviluppi tecnologici come Cloud Computing, Social Networks e Mobile Devices, ci accorgiamo che offuscano le linee fra Enterprise IT, utenti finali, sviluppatori e operazioni. Vediamo che tecnologie progettate per uso personale entrano negli scenari del Business, le piattaforme di Social Collaboration spingono gli impiegati a creare ambienti di condivisione dellinformazione senza il coinvolgimento dellIT. Il Cloud Computing permette ai Business Managers di affittare un Datacenter completo usando la propria carta di credito. In questa sessione di apertura si indirizzeranno questi temi: Quali sono le principali domande alle quali dobbiamo rispondere per controllare queste tecnologie dirompenti? Limportanza della SOA come unimportante struttura che porta ordine nellecosistema in espansione Come strutturata questa Conferenza e come orientarsi

Sessione 1
Post Digital Enterprise: Un approccio integrato per sfruttare Mobilit, Social Business, Analitica e Cloud Computing

Greg Lomow
Questo momento pu rappresentare un importante spartiacque nellevoluzione della tecnologia del Business. Quattro forze prorompenti: Mobilit, Social, Analitica di Business e Cloud Computing stanno convergendo per dare nuova forma al mercato, cambiare la base della competizione nei settori dellindustria e dare una spinta alle necessit, desideri e aspettative di utenti e impiegati in un ecosistema post digitale. La convergenza di queste cinque forze presenta significative opportunit e rischi. Anche se molte aziende stanno investendo in iniziative per indirizzare individualmente ciascuna di queste forze, noi pensiamo che sia necessario affrontare queste iniziative con un approccio integrato. Lazienda post digitale un Business che organizza e opera in una (futura) nuova normalit. Cio un tempo in cui le cinque forze Analitica, Mobilit, Social Business, Cloud e Cyber sono tutte mature, implementate e integrate La convergenza, eventualmente la collisione, di queste cinque forze offre un nuovo set di tools per il Business, apre a un nuovo step di regole per le operations, performance e competizione Lera post digitale simile allera post industriale forse un evento unico avere queste cinque forze tutte relativamente nuove, in continua evoluzione e ciascuna che ha gi un grande impatto con il Business

Keynote Address
Se tutto sembra sotto controllo allora non state andando abbastanza veloci

Vincent Alonzi
LEnterprise IT passata dal fornire soluzioni IT ai propri utenti al fatto che i propri clienti chiedono e indirizzano linnovazione IT. La sofisticazione dei nostri utenti si evolve con tale velocit che mette in crisi il concetto tradizionale di IT Roadmap, il piano 3-5 anni che tutti i dipartimenti di IT hanno sviluppato negli anni scorsi diventato out. I gruppi tecnologici non solo sono chiamati a fornire la tecnologia ma linnovazione che, facendo leva sulla tecnologia, riesce a fornire vantaggio competitivo. Questa nuova direzione stressa il modello tradizionale dellIT di fornire infrastruttura e sviluppo applicativo e lo costringe a confrontarsi con lesplosione delle apparecchiature personali (smartphones, tablets, ecc.) e dei Social Media. Non ci sono dubbi su quando integrare questi dispositivi: presto e bene, se non si vuole mettere a rischio la competitivit dellazienda. In questa sessione di apertura si indirizzeranno questi temi: Far leva sullesplosione dei Social Media Quali sono i principali inibitori che non permettono ai dipartimenti di IT di diventare Social Media partners 9 a 5 morto mentre 24/7 vive ancora Budget drivers PC, tablet, smartphone: integrare o morire

Sessione 2
Applicare la Business Architecture al Cloud

Mike Rosen
La Business Architecture fornisce un meccanismo per valutare le strategie, gli obiettivi, il processo informativo, il processo organizzativo e altri requisiti dellazienda dalla prospettiva del Business. Questo permette di bilanciare i costi e di fare altre considerazioni sulla selezione e prioritizzazione del portafoglio applicativo, di indirizzare scenari di Business e di trasformazione per valutare i migliori approcci. Mentre oggi molte organizzazioni stanno valutando il Cloud solo da un punto di vista di IT e di costi, questa presentazione mostra come applicare la Business Architecture per la valutazione e ladozione del Cloud. Capire come applicare la Business Architecture per ladozione del Cloud Focus sugli aspetti di Business del Cloud piuttosto che sulla tecnologia Esaminare le opzioni e il tradeoff del Cloud dal punto di vista dello scenario di Business

Sessione 3
La Mobilit cambia tutto: tempo di agire subito

Seconda Giornata
Sessione 5
Architettura per il Cloud

Greg Lomow
La Mobilit sta rivoluzionando tutti i settori dellindustria. La Mobilit, insieme con altri recenti trends come Social, User Empowerment e SOA, stanno velocemente ridefinendo come, quando e dove la tecnologia viene usata dai cittadini, impiegati e consumatori. La Mobilit sta cambiando radicalmente le nostre aspettative nei confronti della tecnologia e permette alle aziende di instaurare con gli utenti un nuovo rapporto. Se la Vostra azienda non cavalcher questa rivoluzione, avr un sicuro svantaggio competitivo in meno di cinque anni. Questa sessione discuter come costruire una strategia di Business e tecnologica che fa leva su questi trends includendo: Perch la Mobilit significa esperienze utente piuttosto che casi duso e come sfruttare queste esperienze come arma competitiva. Le esperienze utente sono affascinanti, coinvolgenti, autentiche e rafforzano la Vostra relazione con i clienti Perch la Mobilit significa avere dialogo con i Vostri clienti piuttosto che diffondere loro informazione. I dialoghi costruiscono una connessione emotiva con i Vostri clienti Come usare la Mobilit per estendere la portata delle vendite e dei servizi al cliente in modo da poter rilasciare prodotti e servizi in qualsiasi posto, in qualsiasi tempo, con profittabilit e soddisfazione dellutente Perch Services Thinking e SOA sono fondamentali per queste nuove richieste e nuove opportunit di cambiamento

Mike Rosen
Tutti parlano di Cloud ma da molte prospettive diverse. Alcuni lo pensano come virtualizzazione, altri come infrastruttura scalabile e altri ancora come Software-as-a-Service. Unaltra prospettiva che il Cloud la piattaforma per Social Media e networks o per Big Data. Nello stesso tempo il Business ha una prospettiva completamente differente e cio che il Cloud offre una via nuova di accedere allIT senza avere bisogno del dipartimento di IT. Ma, a prescindere dalle prospettive, ci sono molti altri aspetti del Cloud che devono essere considerati come lintegrazione, la sicurezza, lintegrit dei dati, laffidabilit, la responsabilit. Questa sessione presenta il Cloud da due differenti prospettive architetturali: una lintera architettura del Cloud e qui si esaminano i vari aspetti come i concetti, i layers, i componenti, le relazioni La seconda prospettiva quella di considerare lintera architettura che incorpora diversi aspetti del Cloud includendo infrastruttura, piattaforme Social, Big Data, servizi software. Capire larchitettura fondamentale del Cloud Come integrare tutti gli aspetti del Cloud per conseguire risultati aziendali consistenti Essere pronti per il Cloud in modo da soddisfare i requisiti aziendali ed ottenere i risultati sperati

Sessione 4
Come sganciarsi dal vendor: integrazione e portabilit tra Clouds e sistemi on-premise

Sessione 6
Costruire e mantenere Clouds privati e ibridi

Max Dolgicer
Questa sessione si occupa di integrazione e portabilit. Per quanto riguarda lintegrazione si parler di SOI (Service Oriented Integration), un approccio basato su collaudati concetti SOA che permette unintegrazione su larga scala che esattamente quello che noi richiediamo per il Cloud. Si parler anche dellevoluzione di un nuovo tipo di ESB (Enterprise Service Bus) chiamato anche ISB (Internet Service Bus). Mentre lintegrazione ci risolve i problemi della nostra interoperabilit per evitare la trappola dei vendors, noi abbiamo bisogno della portabilit dei nostri sistemi da un vendor di Cloud a un altro. Come muovere un ambiente virtuale da un Cloud a un altro? O meglio muovere un intero workload fatto di diverse macchine virtuali includendo sistemi software, middleware, applicazioni e configurazioni di infrastruttura? La sessione conclude con una panoramica dei pochi standards che oggi possono essere usati per assicurare una portabilit alle applicazioni Cloud e mitigare la costrizione dei vendors. Fra gli argomenti trattati citiamo: Portabilit e interoperabilit: definire il problema La necessit per lintegrazione del Cloud e le sue sfide Come il focus su SOA per lintegrazione pu aiutare il Cloud Da mediazione a virtualizzazione del servizio La soluzione tecnologica di oggi: evoluzione da ESB a ISB Standards Cloud che possono aiutare: OVF (Open Virtualization Format) e Apache Libcloud

Gerhard Bayer
Oggi molte aziende stanno cominciando a costruire Clouds privati. Questa sessione mostrer quali sono i requisiti, come approcciarli e quali vendors possono aiutarVi per costruire un Cloud privato. Recenti sondaggi ci dicono che per la fine del 2012 il 39% delle aziende si propone di spostare il 75% della loro produzione su servers virtualizzati. Il prossimo step per queste aziende si chiama Cloud privato. Gli ambienti di Cloud privato IaaS sono altamente standardizzati. Questa presentazione discuter le componenti essenziali di un Cloud privato. Dopo aver capito il Cloud pubblico e privato, possiamo guardare ad un altro modello che comincia ad avere qualche trazione: il Cloud ibrido, dove i sistemi critici di Business girano in un Cloud privato e le richieste di picco di capacit di alcune applicazioni sono gestite da Cloud pubblici. Fra gli argomenti trattati citiamo: Benefici di mantenere il Cloud privato Requisiti: di cosa abbiamo bisogno per costruire un Cloud privato? Tutto sulla gestione e lautomazione Clouds ibridi: combinare Clouds privati e pubblici Quali sono oggi le tipiche soluzioni di Cloud? Chi pu aiutare: panoramica sui vendors

Sessione 7
I nuovi standards Web e la Real-Time Enterprise

Sessione 9
Prospettive sul Cloud Computing

Frank Greco
Il Cloud Computing gi di fatto il modello di deployment per molte aziende. Rilasciare applicazioni, usando sia ambienti Cloud esterni che ambienti on-premises, sta diventando lo standard di molti Enterprise IT. Il Cloud Computing ha dimostrato di essere pi Agile, cost-effective e pi sicuro. Ci sono molti providers di Cloud Computing che offrono vari aspetti di un Business technology stack includendo compute-cycle services, data/persistance services, software applications as services, developmental services, monitoring/management, real-time Web delivery e molto altro. Esamineremo lo stato attuale delle soluzioni di Cloud Computing aziendale e un survey di vendors che forniscono questi servizi. In aggiunta al Cloud Computing ci sono altre importanti innovazioni tecnologiche che stanno sconvolgendo lIT per lEnterprise. Lavvento di molti modelli di Cloud Computing per il Data Center assieme alla grande crescita di apparecchiature Web Mobile/Wireless ha impattato lazienda in maniera molto significativa. In aggiunta a Cloud e Mobile il Web sta attraversando il pi grosso cambiamento dal suo inizio. Linsieme di queste tecnologie molto potenti cambier in maniera radicale il modo in cui sviluppiamo, rilasciamo e gestiamo le nostre applicazioni software allinterno delle aziende. Questa presentazione: Discute i modelli di Cloud Computing Illustrer le prospettive di Business del Cloud Computing Descrive le attuali strategie di Mobilit Presenta un survey di vendors di Cloud e di direzioni di Cloud Passa in rassegna le sfide del Mobile Computing Offre scenari a breve termine dellEnterprise Architecture Descrive possibili scenari di integrazione usando apparecchiature mobili connesse a Cloud interni o esterni Offre suggerimenti per ladozione di soluzioni HTML5 per applicazioni Mobile Valuta lapplicabilit e limpatto delle applicazioni Big Data Discute alcuni trends futuri per il deployment Cloud con il Mobile Web

Frank Greco
Il Web sottoposto a una grande evoluzione. Ladozione rapida delle tecnologie HTML5 ha avuto un impatto significativo su come le aziende progettano, implementano e distribuiscono le applicazioni. Con il grande aumento dei dispositivi connessi come smart phones, tablets e altri Mobile Devices, il Web sta diventando pi importante per le applicazioni che per i siti e le pagine Web. Ma lattuale ambiente Web vecchio di almeno 10 anni e non stato progettato per i networks ad alta velocit, il Mobile Computing, i requisiti dei multimedia e le infrastrutture Cloud. Le aziende oggi vogliono ottenere i servizi real-time e event-driven sul Web usando HTML5. La tecnologia che il principale driver per questo cambiamento si chiama WebSocket. Questa presentazione: Passa in rassegna i vantaggi della Real-Time Enterprise Descrive i nuovi standards Web Descrive gli attuali problemi di usare il Web per il Real-Time Computing Descrive i vantaggi del nuovo Web communication stack Discute le strategie dellIT del moderno thin client Computing Compara gli attuali e i futuri modelli architetturali Descrive i modelli di Cloud deployment usati per la Real-Time Enterprise Spiega perch le nuove tecnologie Web (HTML5/WebSocket) cambieranno lEnterprise Computing Dimostra casi duso delle nuove tecnologie Web nel Cloud

Sessione 8
Guida ad una efficace Mobilit B2E (Business to Enterprise)

Mark Watson
La Mobilit dellazienda non pi una cosa carina da avere ma una cosa di cui non si pu fare a meno. Non comunque semplice per molte aziende perch ci sono molti fattori che devono essere considerati quando si sviluppa e si esegue una strategia per il Mobile. Molte aziende stanno cercando di capire cosa sono le MEAP (Mobile Enterprise Platforms) e cosa bisogna sapere su di loro. Le capabilities delle MEAP stanno andando in overlapping e in collisione con MCAP (Mobile Consumer Application Platforms) e MDM (Mobile Device Management), creando confusione. Questa sessione dar ai partecipanti una guida completa alla Mobilit B2E descrivendo lo stato del mercato della Mobilit aziendale, discute i diversi approcci di sviluppo, il ruolo del testing, la cruciale importanza dellintegrazione e tutte le sue implicazioni. Il ruolo dellEnterprise Application e dei Content Stores Best Practices per la gestione di applicazioni, devices, utenti e contenuti del Mobile Il vero significato e valore dellanalitica mobile Limportanza del TCO (Total Cost of Ownership) che spesso non rilevato negli approcci disparati di Mobilit

Terza Giornata
Sessione 10
Monitorare i Social Media: cosa sono e perch dovete conoscerli?

Matt Mullen
Questa sessione condivider una ricerca fatta da una famosa azienda, la Real Story Group, sui tools SMM/I (Social Media Monitoring and Intelligence) e fornisce ai clienti una framework per valutare le scelte tecnologiche basate sulle loro particolari necessit. Specificatamente una metodologia per fare il mapping fra le necessit di Business e le alternative tecnologiche e una roadmap per valutare i vendors di SMM/I. La sessione si conclude descrivendo le Best Practices nella selezione e implementazione della tecnologia. Fra gli argomenti trattati citiamo:

Qual il Business Case per SMM/I? Il panorama del Digilat marketing e come si collocano gli SMM/I Allineare la valutazione della tecnologia con i casi di Business Come integrare gli SMM/I nella Vostra tecnologia esistente (ad esempio il CRM)? Valutare funzionalit comuni e punti di integrazione Punti di forza e di debolezza dei principali players Best Practices per la selezione e limplementazione

Sessione 13
Guida ad una rinnovata Mobilit B2C (Business to Consumer)

Mark Watson
Quando si arriva alla Mobilit del consumatore, lEnterprise IT in molti casi nuota contro corrente e quindi un approccio forte per le iniziative Mobile diventa cruciale per avere successo. Le organizzazioni IT che non ottengono una visibilit e un controllo del Mobile nel Business sicuramente si troveranno allinterno dellazienda un complesso e disparato ecosistema Mobile, specialmente quando si tratta di progetti di Consumer Mobile. La sessione dar ai partecipanti una guida completa alla Mobilit B2C. Costruire applicazioni utili e efficaci piuttosto che apps whiz-bang alla moda I vari approcci di sviluppo (Web, nativi e ibridi), come differiscono e quali sono i benefici di ciascun approccio Modi per trarre vantaggio delle uniche capabilities dellapparecchio come macchina fotografica e GPS per sviluppare applicazioni innovative Come le organizzazioni possono beneficiare dai consumer-facing app stores sia da un punto di vista della prospettiva del management che del brand Limportanza di applicare lAnalitica

Sessione 11
Platform as a Service (PaaS): il nuovo paradigma di sviluppo o solo una nuova trappola dei vendors per tenervi legati?

Gerhard Bayer
Ma cosa PaaS? Questa domanda avr molteplici risposte. Le definizioni variano dal Middleware allIDE, a un linguaggio di programmazione proprietario che gira in un container runtime e sistema database proprietario. Questa sessione divider PaaS in due distinte categorie che Vi possono guidare attraverso la tecnologia e la selezione del prodotto. Si discute poi di come i sistemi multi-tenant ottengono economia di scala e cosa bisogna considerare quando si costruiscono applicazioni multi-tenant. Infine sono passati in rassegna i principali players del mercato PaaS. Fra gli argomenti trattati citiamo: Di quale funzionalit abbiamo bisogno per costruire applicazioni per il Cloud? Quali sono i principali componenti di un completo stack PaaS? Definire le categorie per navigare il panorama della tecnologia PaaS di oggi Sistemi multi-tenant: come ottenere economia di scala Panoramica sui principali players di PaaS: Microsoft Windows Azure, Google App Engine, Force.com

Sessione 14
Cloud, Mobile e Social: pu la SOA tenere tutto insieme?

Max Dolgicer
Gartner dice che i progetti che usano il Cloud Computing e i servizi basati sul Cloud consolideranno nei prossimi 3 anni luso della SOA. Scoraggiati dalla poca abilit da parte dellIT di incontrare i requisiti sempre variabili del Business e dalla lentezza dei processi IT, molti Managers si adoperano per ottenere da soli servizi Cloud e questo crea problemi allIT, inoltre le applicazioni esistenti vengono abilitate per accessi Mobile e questo porta ad una crescita esponenziale di connessioni, trasformazione dei dati, swtitches di protocolli per soddisfare i requisiti di ciascun utente particolare, creando complessit e ambienti costosi, infine le piattaforme Enterprise Social non fanno spesso niente di buono. Questa sessione discuter sulla sinergia fra SOA e Cloud Computing, applicazioni Enterprise Mobile e piattaforme Social. Fra gli argomenti trattati citiamo: Sinergia fra SOA e Cloud: la visione dellindustria SOA e SaaS: connettere SaaS ai sistemi on-premise attraverso il SOI SOA e PaaS: sviluppo di applicazioni Service Oriented nel Cloud SOA e IaaS: linfrastruttura Service Oriented Un modello top-down completo: dai servizi di Business allinfrastruttura fisica Mobile Enterprise Application Platform Mobile Application Integration Server La piattaforma Social come parte dellecosistema Enterprise

Sessione 12
Il Social Workplace nellEnterprise: amico o avversario?

Matt Mullen
Oggi il flusso di lavoro gira attraverso una matrice complessa di sistemi di record: ERP, CRM, order management, procurement, document management, intranet, email. Questa sessione si focalizzer sulle praticit che le aziende incontrano quando decidono di sviluppare e gestire un Social Workplace. Condivideremo i risultati di unindagine condotta da Real Story Group su cosa funziona e cosa no. La sessione indirizzer: Quali sono i benefici di Business del Social Layer? Come le aziende possono cominciare senza massicci investimenti nello sviluppo personalizzato? Come questi tools di Social Workplace si possono integrare con le piattaforme (come SharePoint o SAP) esistenti in azienda? Quali sono i problemi quando integriamo piattaforme basate sul Cloud con soluzioni legacy on-premise? Una analisi di mercato dei principali vendors/suppliers includendo quelli di sistemi di collaboration basati su Cloud

TECHNOLOGY TRANSFER Piazza Cavour, 3 - 00193 Roma Tel. 06.6832227 - Fax 06.6871102 www.technologytransfer.it info@technologytransfer.it