Sei sulla pagina 1di 1

fonte: ITALIA OGGI.

IT
21/06/2003

Risparmia tempo e denaro chi avvia il mutuo on line

La banca virtuale continua la sua inarrestabile corsa. Infatti, We@bank ha lanciato un


nuovo servizio per i suoi clienti, ma non solo, portando on-line il servizio mutui.
We@bank Mutui, questo il nome del servizio, è attivo da un paio di mesi ma i risultati
sono già interessanti: secondo Stefano Cioffi, product factory manager, "ci sono circa
250 visitatori al giorno e nei primi due mesi sono già 300 le pratiche arrivate presso le
agenzie, dopo che l'utente si è informato ed ha fatto tutte le simulazioni che il servizio
consente. Di queste circa il 50% non sono di clienti Bpm (Banca Popolare di Milano) e
non solo, circa la metà delle pratiche inoltrate vengono concluse".
Una redemption interessante dovuta, senza dubbio, alla completezza e semplicità del
servizio che permette, prima di tutto, un gran risparmio di tempo al visitatore essendo
disponibile 24 ore su 24 e sette giorni su sette; consente, poi, alla persona di verificare il
tipo di mutuo più consono alla propria condizione finanziaria, senza doverla illustrare
direttamente a un estraneo, il funzionario di banca, ma solamente a un operatore
virtuale, prima ancora di aver deciso se richiedere o meno il finanziamento.
Ma non solo, sul sito esiste un vasto catalogo prodotti tra cui scegliere, si possono fare
simulazioni per vedere, a seconda della durata del mutuo e della tipologia del contratto,
quale sarà la rata e quale la cifra globale da restituire. In più, l'utente, avviando tramite
web la pratica, che poi va portata in agenzia, avrà dei vantaggi economici risparmiando
su spese accessorie e sull'istruzione e sulla gestione della pratica stessa.
Il cliente, inoltre, può chiarire i suoi eventuali dubbi entrando nella sezione contenente i
consigli dell'esperto dove trova le risposte alle domande più frequenti, elaborate
sfruttando la lunga esperienza della banca in questo tipo di finanziamenti. Il cliente può
anche utilizzare la funzione call me back che consente di prendere appuntamento con
un operatore direttamente via web.
Ogni utente ha a disposizione un archivio privato, protetto da password, dove può
riporre le simulazioni fatte, le richieste compilate e da cui può verificare lo stato delle
pratiche avviate. In caso di convenzioni particolari con alcuni enti o aziende, esistono dei
cataloghi ad hoc.
I vantaggi, comunque, non sono solo per i clienti. La stessa struttura bancaria ne
beneficia sia dal punto di vista dell'efficienza (i clienti infatti arrivano presso l'operatore
già con buona parte della pratica avviata) sia per l'ampliamento del canale di vendita.

Luca Bastia