Sei sulla pagina 1di 2

Com' che ci troviamo all'interno di una nuova coppia?

Ci si conosce: a volte basta uno sguardo, una frase che colpisce nel segno e..scocca la scintilla. Altre volte invece linnamoramento nasce nellambito di unamicizia: la vicinanza e la compagnia di lui/lei diventano a poco a poco indispensabili e poi fanno battere il cuore.... Linnamoramento uno dei concetti pi difficili da spiegare e da definire. Nasce prima il coinvolgimento a livello emotivo o a livello sessuale? Non si pu stabilire una casistica su questo perch ogni volta diverso e non si pu nemmeno dire quale sia la strada giusta da intraprendere per andare d'amore e d'accordo vita natural durante. Innanzitutto: questo che volete? Siete davvero innamorati di lui/lei? COSA SUCCEDE QUANDO CI SI INNAMORA VERAMENTE Se ci si innamora si cambia un p, volenti o nolenti; la prima volta poi, che ci si sente veramente e sinceramente ricambiati nel nostro amore, come aver vinto alla lotteria. Tutto appare facile da conquistare, a portata di mano, tutto eccitante e misterioso nello stesso tempo. Un p un casino.. ma moooolto piacevole... Se non si ricambiati ci si sente un p i Leopardi della situazione... sfigati appunto, e ci si strugge dalla pena (finch non si puntano i riflettori su qualcun'altro. E proprio quando ci si innamora e si soffre per la prima volta che molti iniziano a scrivere poesie o canzoni, a tenere un diario... quindi non tutto il male viene per nuocere COME COMUNICARE IL NOSTRO AMORE Andare daccordo non facile. Proprio per niente. Le romanticherie e tutto l'amore del mondo a volte possono sbattere pesantemente la faccia contro i problemi quotidiani. Vediamo quindi come fare per migliorare la situazione e diventare "la coppia pi bella del mondo". E impossibile andare sempre daccordo, ed inevitabile che di tanto in tanto si litighi e forse che ci si prenda a male parole. Ci non toglie che moltissime persone sono felici in coppia perch sono capaci di gestire i conflitti costruttivamente senza rimorsi, rancori tenuti dentro all'infinito e ricatti. Quando una relazione raggiunge un punto di scontro critico si inizia a non fare caso o a sottovalutare quello che l'altro/a fa per noi. Quindi non dimentichiamo mai di ringraziare e di fermarci, contando fino a dieci, prima di aggredire. Ognuno pu impegnarsi di pi e smussare alcuni aspetti della propria vita da single se crede veramente nel rapporto che sta vivendo, non dimentichiamolo ma, quindii: - Mai dimenticare buona volont e pazienza - Parlare sempre e comunque: se c' un problema BISOGNA PARLARE per risolverlo. Se siamo troppo arrabbiati per qualcosa evitiamo di dar subito fuoco alle armi. Se lui o lei insiste per chairire subito, chiedete con gentilezza qualche minuto per calmarvi e raccogliere le idee. Basta che poi parliate - Fare sesso: questo non significa assolutamente risolvere le litigate a letto, non c' nulla di pi sbagliato: il sesso non la soluzione dei problemi, anzi un momento di intimit e complicit e ricerca del piacere cos bello che svilente usarlo come tappabuchi. Il sesso s una forma di comunicazione, ma non deve essere l'unica funzionante in una coppia perch, anche se i corpi parlano, sono i sentimenti a zittirsi a poco a poco senza scambio verbale - Un p di gelosia (poca per): un p di gelosia mette quel pizzico di brio e curiosit, ovvio pensare che immaginare la nostra dolce met con qualcuno (vero o presunto tale) ci irrita ma non deve diventare n un incubo n un pensiero fissso. Bisogna mettere dei paletti alla propria immaginazione, non bisogna farsi film che non hanno riscontri nella realt - Stare insieme non scontato: con lui/lei ti comporti nella stessa maniera gentile che hai con gli estranei o con la tua famiglia o con gli amici della tua compagnia? No vero? Beh meglio farlo... - Mai giocare a fare gli indovini: evitato farsi i cosiddetti film prima di aver verificato eventuali sospetti o prima di giungere a conclusioni basate solo sulla nostra fervida immaginazione. Se lui in quel momento distante non pensa a come andarsene da un altra, magari solo preoccupato per l'esito di un esame o perch ha litigato con il migliore amico - Non siamo in tribunale: mai accusare dando tutta la colpa all'altro/a per qualcosa... soprattutto per argomenti generalizzanti come " tutta colpa tua se la nostra storia va a rotoli, tu non mi capisci!".. ricordarsi che poi, accuse chiamano accuse anche dall'altra parte, e si pu non uscirne - Non fermarsi alle apparenze quando l'altro/a ti parla: importante ascoltare davvero quello che dice, senza darlo per scontato, perch a volte quello che realmente vuole dire nascosto tra le righe

- Inutile dire una cosa se se ne pensa un'altra: a volte esprimere quello che veramente pensiamo a chi amiamo ci fa paura, non vogliamo che lui ci giudichi, che si arrabbi ecc. Il problema che, alla lunga, soprattutto se mentiamo su argomenti seri, il nodo verr al pettine, scatenando discussioni pi gravi. Essere condiscendenti significa essere bugiardi e mancare di personalit. Con l'altro ma soprattutto con s stessi. Avere opinioni diverse non significa lasciarsi, significa invece permettere all'altro/a di conoscerci di pi - Il silenzio deleterio: se stiamo zitti e con il muso quando qualcosa ci fa arrabbiare l'altro non capir n cosa abbiamo n perch lo evitiamo. Noi magari vorremmo attirare l'attenzione in questo modo, vorremmo che lui/lei ci chiedesse cosa c', invece magari lui/lei si scoccia e se ne va.. bel risultato non c' che dire! Quindi, se non si vuole andare alla deriva della nostra storia impariamo a fare un respiro e parlare, capendo prima di tutto cosa c' che non va per poi comunicarlo in maniera chiara all'altro/a. Quando per decidiamo di parlare, non buttiamo fuori tutti i pesi in una sola volta, meglio a rate...tanto ne avete di tempo! - L'ira non porta a nulla: certo, siete arrabbiati e in quel momento il vostro ragazzo/a vi irrita, ma inutile urlarsi contro tutto il male possibile, meglio comunicare e quindi anche litigare, rispettando l'altro e standolo a sentire - Abbasso le minacce e i ricatti: a volte per rabbia o gelosia si dicono e si fanno cose delle quali in tempi di pace ci si pu pentire quindi mai ferire, minacciare, insultare gli affetti dell'altro o le sue opinioni perch in quel momento si sta male e si vuole che l'altro provi lo stesso dolore. Mai dire: "se non cambi ti lascio" quando non lo si pensa affatto - Nella vostra coppia dovete essere solo in due: se litigate inutile che ognuno chieda pareri per farsi difendere ai propri amici (che se stanno al gioco sbagliano alla grande pure loro). Quindi mai mettere in mezzo terze persone per chiedere pareri raccontando il fatto solo dal vostro punto di vista. A cosa vi serve avere un "giudice" che sa solo la vostra visione (distorta) e per di pi, magari, non conosce nemmeno l'altro? La coppia siete solo voi COME CAPIRE SE E' FINITA DAVVERO Quando la si vive dall'interno, difficile capire la fine di una storia d'amore. Se rispondi di s anche solo ad una di queste domande inizia a preoccuparti e cerca di parlare con l'altro/a per vedere se si pu e si vuole ricominciare insieme: 1) Hai paura di esprimere un'opinione o di chiedere qualcosa alla persona che hai accanto perch sempre irascibile, nervoso/a e ti risponde male o non ti riponde affatto? 2) Stai cambiando per compiacere l'altro/a e a volte non ti riconosci nemmeno pi (modo di vestire, amicizie, hobby...)? Ti stai annullando? 3) Ti senti sotto pressione, controllata/o, ti senti in colpa o ti fa sentire in colpa se non fai qualcosa che lui/lei ti ha schiesto? Lui/lei cerca di isolarti o metterti contro la tua famiglia e/o i tuoi amici? BASTA!!!! Lamore non dovrebbe far male, n far soffrire, n annullare la propria personalit sacrificata sull'altare non si sa bene di cosa, checch ne dicano i romanzi, e una buona relazione aumenta lautostima e la fiducia in s stessi e nell'altro, di certo non il contrario Altro sbaglio madornale rappresentato da tutte le varianti esistenziali del io lo/a cambier. Tanto non funziona. Brutale ma efficace considerazione finale