Sei sulla pagina 1di 4

stampalibera.

com

20/08/2012 11:59

Ladri di Alto Bordo, Saccheggiano lItalia


Per vedere cosa c sotto il proprio naso occorre un grande sforzo. (G.Orwell) Fonte: http://miccolismauro.wordpress.com se ugualmente letale, ma unideologia : il Liberismo. Come potete leggere su Wikipedia, il liberismo una dottrina economica che teorizza il disimpegno dello stato dalleconomia (perci uneconomia liberista uneconomia di mercato solo temperata da interventi esterni); Il liberismo fu abbozzato durante la Rivoluzione Francese, si svilupp ampiamente nel corso dellIlluminismo scozzese e allinterno della scuola detta fisiocratica, ma trov forse la sua formulazione pi compiuta in Inghilterra nel corso del XIX secolo, spinto dalla rivoluzione industriale, dagli studi di Adam Smith.Entrato in difficolt in seguito alla crisi del 1929 e al diffondersi delle teorie keynesiane e pi in generale con il diffondersi di visioni collettiviste, il liberismo ha conosciuto una rinascita negli ultimi anni del XX secolo,intorno al 1980, (neoliberismo) in seguito allaffermazione della globalizzazione e ancor pi con la rinascita della cosiddetta Scuola austriaca (Carl Menger, Ludwig von Mises, Bruno Leoni,Murray N. Rothbard, Friedrich von Hayek). Il liberismo afferma la tendenza del mercato (la mano invisibile) ad evolvere spontaneamente verso la struttura pi efficiente possibile, che poi il mondo migliore sia per il produttore che per il consumatore. Quindi, per il liberismo il sistema-mercato tende verso una situazione di ordine crescente. Oggi sappiamo tutti che queste sono sciocchezze, giusto per usare un eufemismo, favolette che la cruda realt dei giorni nostri ha smentito seccamente. Favolette raccontate, da chi insofferente del primato dello Stato e degli interessi dello Stato al proprio profitto personale si inventato una teoria senza nessun fondamento razionale (e nessuna

Articolo di Mauro Miccolis Ogni governo pu creare, emettere e far circolare tutta la valuta ed il credito necessari per soddisfare le proprie necessit di spesa ed il potere dacquisto dei consumatori (Abraham Lincoln, XVI presidente degli Stati Uniti) Lo scopo di questo post quello di spiegare come una banda di banchieri, riuniti in societ pi o meno segrete come il Bilderberg, utilizzando uno schema ripetitivo, distruggono le democrazie del mondo, per appropriarsi dei loro beni pubblici ed avere il pieno controllo delleconomia mondiale. Larma che questa banda di banchieri utilizza per derubare il mondo non una bomba atomica, anche

http://www.stampalibera.com/?p=50799

Love this

PDF?

Add it to your Reading List! 4 joliprint.com/mag


Page 1

stampalibera.com
Ladri di Alto Bordo, Saccheggiano lItalia

20/08/2012 11:59

esperienza reale); si inventato una teoria fondata su aspirazioni e desideri di avidi sciocchi, piuttosto che sullanalisi reale delle dinamiche dei mercati. Ad ogni modo da quando sono comparsi sulla scena mondiale i Chicago Boys, partita una campagna pubblicitaria a livello planetario delle loro bizzarre idee, che comprendeva anche la diffamazione delliniziativa pubblica. E cos attraverso film, giornalisti, gente dello spettacolo, politici, intellettuali si diffusa la falsissima idea che lo Stato fosse un freno al libero sviluppo delleconomia, e che le aziende pubbliche fossero meno efficienti di quelle private; peccato che ancora una volta la realt dei dati economici odierni, afferma esattamente il contrario: oggi le imprese italiane che hanno una qualche rilevanza internazionale sono solo le due principali aziende ancora controllate dallo stato: Eni ed Enel. Analizzando le performance di tutte le aziende privatizzate dallo stato italiano, si giunti alla conclusione che le privatizzazioni portano ad un peggioramento della qualit dei prodotti/servizi resi a fronte di un aumento dei prezzi, ad una diminuzione dei posti di lavoro, ad un abbassamento dei salari e della produttivit delle aziende; lunica cosa che cresce il reddito di chi le possiede. Sono fatti, sotto gli occhi di tutti, eppure si fa fatica a prenderne coscienza, lincapacit delluomo moderno a valutare i fenomeni per quello che sono dovuta ad uno snaturamento della persona umana che da essere cognitivo e creativo stata addormentata e limitata ad essere un soggetto meramente percettivo senza una propria capacit critica. Il complesso culturale dice che la neve nera, e per la stragrande maggioranza delle persone la neve nera.
http://www.stampalibera.com/?p=50799

Grafico 1 : Indice di sostenibilit del debito pubblico e rapporto debito su Pil, 1862-2000 Vorrei esaminare insieme a voi il grafico sopra; il grafico rappresenta in blu lindice di sostenibilit del debito pubblico italiano, e in rosso il famigerato rapporto Debito su PIL1. Come possiamo vedere, a partire dal 1948 inizia un lungo periodo di sostanziale stabilit fino al 1980 con pochi anche se significativi scostamenti o leggeri slittamenti di tendenza, come quello che si verifica dal 1965 fino al 1980 di moderato declino; dopo di essa, le condizioni di sostenibilit tendono a peggiorare sempre pi per tutto il periodo che va dal 1981 fino al 1994; infine, nellultimo periodo, dal 1995 si assiste a un miglioramento progressivo dei problemi di sostenibilit che si mantiene fino al 2000, quando tale tendenza si inverte nuovamente e precipita ai giorni nostri.
Cosa successo tra il 1980 e il 1995 in Italia:

1. Lo Stato soccombe al capitale.Nel luglio 1981 iniziava, dieci anni fa, un nuovo regime di politica monetaria. Si inaugurava, infatti, il cosiddetto divorzio fra Tesoro e Banca d Italia: una separazione dei beni che esimeva la seconda dal garantire in asta il collocamento integrale dei titoli offerti dal

Love this

PDF?

Add it to your Reading List! 4 joliprint.com/mag


Page 2

stampalibera.com
Ladri di Alto Bordo, Saccheggiano lItalia

20/08/2012 11:59

primo.Su iniziativa di Andreatta e Ciampi (appena asceso al soglio di Governatore della Banca dItalia), la nostra Banca centrale venne esonerata dallobbligo di acquistare i titoli del debito pubblico che fossero rimasti invenduti in asta. Quellobbligo, in pratica, significava che lo Stato poteva indebitarsi al tasso desiderato, perch tutti i Buoni del tesoro che i privati non avessero acquistato finivano alla Banca centrale. Era il modo in cui lo Stato comandava il capitale monetario. Con il divorzio, invece, lo Stato venne costretto a indebitarsi ai tassi dinteresse correnti sul mercato, i quali giusto in quel periodo schizzavano verso lalto a causa della svolta monetarista impressa da Paul Volcker allazione della Federal Reserve, la banca centrale americana. Subito dopo esplodeva il debito pubblico Italiano. 1. I sindacati dalla parte dei padroniLa Marcia dei 4000 Quadri Fiat 2. Congelamento dei salarila scala mobilecon laccordo degli stessi sindacatipotere di acquistose linflazione crescevaLudwig von Miseslincontrastato decano della scuola austriaca economica 3. Studio di una Strategia per una privatizzazione selvaggiaOggetto di discussione: le privatizzazioniMario DraghiBeniamino AndreattaRiccardo Galli.mettere le mani sul 48% delle aziende italianeGiuliano Amatobisognava solo trovare un pretesto 4. Attacco speculativo alla Liracondotto da George Soros,A seguito dellattacco speculativo contro la lira e della sua immediata svalutazione del 30%, la privatizzazione,delle aziende italiane, sarebbe stata fatta a prezzi stracciati, a beneficio della grande finanza internazionale e a discapito degli interessi dello stato italiano e delleconomia nazionale e delloccupazione. Stranamente, gli stessi partecipanti allincontro del Britannia avevano gi ottenuto lautorizzazione da parte di uomini di governo come Mario Draghi, di studiare e programmare le privatizzazioni

stesse. Quindi dal 1980, vediamo un vero e proprio attacco allo Stato italiano, supportato dallinterno da personalit di spicco del mondo economico e politico (del Centro-Sinistra) italiano, molti dei quali ancora in carica. Il Centro Sinistra italiano dal 1997 al 2000 stabilisce il record europeo di privatizzazioni di aziende statali (battendo persino lInghilterra patria del liberismo). Quindi qui in Italia, abbiamo una sinistra che per pi di mezzo secolo in Tv e sui giornali,ci ha raccontato una politica basata sulla solidariet sociale, sul mondo del lavoro, sui diritti dei cittadini, mentre al parlamento e sui panfili dei reali Inglesi studiavano il modo su come far arricchire pochi privati,distruggendo la nostra economia e svendendo nostri diritti.

19922012 Guerra Finanziaria allItalia Ma di tutte le privatizzazioni fatte, il colpo di grazia, quella che ha consegnato lItalia nelle mani dei mercati internazionali (ergo ci che ha esposto lItalia alla speculazione finanziaria) stato il Divorzio tra Tesoro e Banca dItalia, con la successiva privatizzazione della stessa nel quinquennio tra il 1990 e il 1994.Fin cos per realizzarsi un autentico scippo. Le azioni della Banca dItalia, di fatto e di diritto

http://www.stampalibera.com/?p=50799

Love this

PDF?

Add it to your Reading List! 4 joliprint.com/mag


Page 3

stampalibera.com
Ladri di Alto Bordo, Saccheggiano lItalia

20/08/2012 11:59

unistituzione pubblica creata con il preciso fine di difendere linteresse nazionale, quindi linteresse di tutti, vennero infatti trasferite a societ bancarie private, portate quindi a fare gli interessi dei propri azionisti privati. Un cambiamento non da poco e che accomuna lItalia, guarda caso, alla realt statunitense dove sono le banche private ad essere gli azionisti della Federal Reserve, lunico soggetto autorizzato ad stampare ed emettere moneta e che fu messo in condizione di farlo grazie ad un autentico colpo di mano realizzato allinizio del secolo scorso. E appena il caso di ricordare che il disegno di legge Tremonti sul risparmio, che di fatto dimission lex governatore Antonio Fazio, prevedeva tra laltro che entro il gennaio del 2009 le quote delle banche in Via Nazionale tornassero di propriet del Tesoro o altri enti pubblici ad un prezzo di vendita stabilito dallo stesso Ministero. Ancora oggi, la questione del trasferimento delle quote della Banca dItalia, un passo importante per rientrare in possesso del signoraggio monetario, rimasta sospesa. Si presume cio che lo Stato sia una istituzione sociale, ed invece si comporta come una istituzione antisociale. Gi alle scuole elementari si sostiene che lo stato fondato sui tre poteri esecutivo, legislativo e giudiziario, omettendo di menzionare il potere economico-monetario che sovrasta i prime tre. Eppure il bambino che non ha i soldi per la merenda, lo sa gi bene. In pratica non si descrive appieno in che cosa consiste la sovranit popolare n si puntualizza che, in caso di abuso da parte delle istituzioni, necessario insorgere. 1. La sostenibilit del debito pubblico in Italia (dallUnit a oggi): una verifica dei modelli di Luigi Pasinetti e Sylos Labini 2. ll divorzio tra Tesoro e Bankitalia e la lite delle comari: uno scritto per il Sole del 26 luglio 1991 di Nino Andreatta 3. LItalia della Liretta: sfatare il mito 4. Come stata svenduta lItalia 5. Due procure indagano su Soros:I procuratori Guerriero e Martellino hanno accolto le indicazioni dellesposto del Movimento Soli-

dariet.Un segnale di resistenza al liberismo 6. Moneta Nostra di Marco Saba, Prefazione di G.M. Lolli Ghetti 7. La destra stupida di Gianfranco La Grassa

http://www.stampalibera.com/?p=50799

Love this

PDF?

Add it to your Reading List! 4 joliprint.com/mag


Page 4