Sei sulla pagina 1di 18

I beni culturali

Borghetti M., Premoli N., Tomaselli L., Zoner A.

Cosa sono i beni culturali?


Articolo 10 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei

beni culturali e del paesaggio): 1. Sono beni culturali le cose immobili e mobili appartenenti allo Stato, alle regioni, agli altri enti pubblici territoriali, nonch ad ogni altro ente ed istituto pubblico e a persone giuridiche private senza fine di lucro, ivi compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, che presentano interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico.
Oltre a raccolte di musei, pinacoteche, gallerie; gli archivi; le raccolte librarie delle biblioteche; i manoscritti, gli autografi, carteggi; le pubbliche piazze, vie, strade e altri spazi aperti urbani di interesse artistico o storico. Il Codice ha sostituito il Testo unico delle disposizioni legislative in materia dibeni culturali e ambientali (del 29/10/1999), dove si raggrupparono tutte le norme sulla materia, ponendo particolarmente l'accento sulla tutela dei beni.

Chi se ne occupa in Italia?


Nel 1974, iniziativa congiunta del Presidente del Consiglio Aldo Moro e di Giovanni Spadolini decise l'istituzione di un Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Il Ministero venne revisionato pi volte fino a giungere all'attuale denominazione di Ministero per i Beni e le Attivit Culturali. Nel 2009, il nuovo regolamento di riorganizzazione del Ministero e di organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro per i Beni e le Attivit Culturali (Regolamento recante

modifiche ai decreti presidenziali di riorganizzazione del Ministero e di organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro per i beni e le attivit culturali).

Beni culturali: organizzazione


Organizzazione del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali

Chi se ne occupa in Lombardia?


Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia (Direttore regionale Caterina Bon Valsassina), funzione di coordinamento delle attivit delle Soprintendenze al patrimonio storico artistico ed etnoantropologico, delle Soprintendenze per i beni architettonici e paesaggistici e della Soprintendenza archeologica collocate sul territorio regionale. Direzione Generale alla Cultura promuove la cultura come fattore di sviluppo economico, oltre che di investimento per la valorizzazione degli istituti culturali pubblici e privati, per la salvaguardia del patrimonio culturale e per la crescita della persona; Assessorato alla cultura (Assessore Massimo Buscemi).

Sponsorizzazione e valorizzazione dei beni culturali


Il Ministero per i beni e le attivit culturali eroga una serie di contributi in diversi settori di attivit. Grandi eventi (tra cui concerti estivi) Progetti didattici Mostre, convegni e concerti (anche gratuiti) allinterno dei luoghi dellarte statali Manifestazioni fieristiche (BIT, Forum P.A., Fiera Internazionale del Libro, ecc.) Progetto Biblioteca archeologica virtuale Accessibilit museale per portatori di disabilit Progetto Magnifico Miglioramento dellofferta dei luoghi darte meno frequentati dal grande pubblico Promozione del patrimonio culturale allestero

Sponsorizzazione e valorizzazione dei beni culturali


Principali Social Network: a. Twitter: MiBAC 2.410 followers b. Facebook: MiBAC 30.460 fan c. Youtube: 909 iscritti d. Linkedin: Ministero Beni e Attivit Culturali, 279 followers Servizi di ospitalit e di assistenza culturale (informazione e accoglienza al pubblico, biglietteria anche online, servizi guida, assistenza didattica, servizi editoriali, negozi museali, vendita e-commerce, ecc.) e.Mouseion Portale della Cultura Italiana del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali Campagne di comunicazione

Eventi organizzati
Mostre - http://tinyurl.ms/cty Conferenze Convegni Seminari Presentazioni cataloghi Fiere - http://tinyurl.ms/ctz

Beni culturali e giovani


Come avvicinare i giovani ai beni culturali? Notte al museo Campus estivi Teatro al museo Aperitivo in mostra iMiBAC Promozione del Ministero per i Beni e le Attivit culturali che prevede un ingresso gratuito in qualunque luogo dellarte statale, nel giorno del loro compleanno. Valido per il 2011 e aperto a tutti cittadini dellUnione Europea.

Questo perch...
Il contesto sociologico, culturale ed economico ha cambiato il concetto di museo La tecnologia del XX sec. ha: posto nuove modalit di comunicazione dellarte, mutato il rapporto tra il fruitore e la stessa opera, ampliando le modalit di visita e le informazioni da offrire al pubblico: quantit e qualit.

Beni culturali e nuove tecnologie


Per incrementare il turismo culturale (in particolare le nuove generazioni) soluzioni innovative: 1. Matrix Code, scatta una foto con smartphone: mini guida multimediale (facile, rapida e molto spesso gratuita) riferita allopera stessa, 2. Guida multimediale (applicazione per smartphone): su palmare o smartphone accompagnano il visitatore (GPS), consentendo la visualizzazione di contenuti appropriati al contesto (es. Musei Vaticani), spesso scarne, secondo il giudizio degli utenti, poich ripetono le didascalie delle opere, senza approfondimento, risultando per questo poco interessanti (es. Galleria degli Uffizi di Firenze).

Beni culturali e nuove tecnologie


Esempio: interfaccia della guida multimediale per iPhone dei Musei Vaticani

Beni culturali e nuove tecnologie


3. Museum wearable: i visitatori indossano un paio di cuffie acustiche alle quali aggiunto un piccolo display che proietta delle immagini davanti a uno dei due occhi (GPS). (es. Museo della seta di Como)

Archivi storici online: sezione Archivi storici


Inserito nel portale Lombardia Beni Culturali per promuovere la conoscenza e l'utilizzo delle fonti archivistiche. Evoluzione del sito Archivi storici della Lombardia - PLAIN (2004) tra Regione Lombardia, Archivio di Stato di Milano e Soprintendenza archivistica per la Lombardia e per il coordinamento e la pubblicazione dei lavori archivistici, mette a disposizione banche dati di inventari archivistici realizzati nel corso degli ultimi due decenni con il sostegno della Regione Lombardia e descrizioni di fondi conservati presso l'Archivio di Stato di Milano.

Archivi online: Sesamo 4.1


Software progettato dalla Regione Lombardia, Distribuito gratuitamente su tutto il territorio nazionale a seguito di una convenzione con gli Istituti archivistici del Ministero per i beni e le attivit culturali, In distribuzione, presso gli uffici della Regione Lombardia, Unit Organizzativa Diffusione dei saperi - U.O.O. Portale del patrimonio culturale e valorizzazione degli archivi storici.

Strumenti archivi online: Sesamo 4.1


descrivere i fondi archivistici attraverso una struttura gerarchica a pi livelli di aggregazione e basata su un tracciato che segue le norme elaborate dal Consiglio internazionale degli archivi (quattro schede principali: soggetto produttore, soggetto conservatore, complesso archivistico e unit).

Nuovo database online: MuseumPlus


Presentato il 18 ottobre 2011 dal Presidente della Fondazione Museo Egizio Alain Elkann e il Direttore del Museo Egizio Eleni Vassilika, cataloga gli oltre 11.000 reperti esposti nelle sale e nei magazzini del Museo, accessibile direttamente dal sito ufficiale della Fondazione Museo Egizio, raccogliendo le informazioni secondo molteplici chiavi di ricerca.

Il museo virtuale
museo online, museo elettronico, hypermuseo, museo digitale, cybermuseo , museo Web

Visita virtuale al museo reale in 3D o tramite panoramiche a 360 Google Art Project:
lanciato il 1 febbraio 2011 da Google, raccolta online di immagini in alta risoluzione di opere d'arte esposte in vari musei in tutto il mondo, visita virtuale delle gallerie in cui esse sono esposte.